.
Annunci online

abbonamento
3
commenti


L'Unità - 29 novembre 2007

«Io eurodeputato dell’anno, premiato per aver cercato la verità sui voli segreti della Cia»
di Cinzia Zambrano

Premiato per il lavoro svolto come relatore della commissione di inchiesta sulle carceri e i voli illegali della Cia e per «aver ottenuto l’appoggio trasversale nell’emiciclo al rapporto sulle attività illecite della Cia in Europa». Claudio Fava è soddisfatto e ne ha ben d’onde. Per l’inchiesta sui voli segreti della Cia, il deputato italiano del gruppo socialista al Parlamento Ue è stato eletto «deputato europeo dell’anno» dal settimanale «European Voice» del gruppo dell’Economist.

Onorevole Fava un bel riconoscimento quello che ti ha assegnato l’European Voice...
«Sono contento per due ragioni. Intanto perché è un riconoscimento che arriva dall’European Voice del gruppo Economist, giornale britannico autorevole e moderato. E poi, il fatto che i cittadini europei mi abbiano scelto attraverso il voto telematico come deputato europeo dell’anno per l’inchiesta sulla Cia, fa capire che c’è chi ha compreso lo spirito di quest’inchiesta. Il riconoscimento dimostra che non si trattava di un’inchiesta basata su pregiudizi anti-americani ma dettata dall’esigenza reale di ristabilire il primato della verità e di recuperare un punto di equilibrio tra l’esigenza della sicurezza dei nostri paesi e il rispetto delle libertà fondamentali».

Questa inchiesta ha dato fastidio a molti Paesi europei...
«Quando è partita veniva considerata dai governi un po’ come una statuetta di Capodimonte, una porcellana graziosa inutile da tenere dietro la vetrina...e invece, abbiamo fatto 80 audizioni, 8 missioni all’estero, ricostruito punto per punto 20 extraordinary renditions, ascoltato la testimonianza di chi era stato sequestrato e poi liberato, calcolato 1300 voli clandestini passati per aeroporti europei, raccolto 40mila pagine di verbali...insomma, un’inchiesta seria di fronte alla quale alcuni governi hanno accettato di collaborare, altri hanno riconosciuto che esistevano delle responsabilità che andavano accertate, dando vita a commissioni d’inchiesta. È accaduto in Spagna, Germania, Gran Bretagna. Altri governi, anche i nostri, precedente e attuale, hanno voltato lo sguardo dall’altra parte ritenendo che ci fossero cose più importanti che ristabilire la verità dei fatti e delle responsabilità sugli abusi commessi anche in questo paese in nome della lotta al terrorismo».

Come proseguiranno le indagini?
«Abbiamo chiesto di fare una relazione di iniziativa parlamentare che dovrebbe fornire un punto su che cosa è accaduto dall’approvazione della nostra risoluzione ad oggi, quali nuovi elementi sono stati acquisiti, in che modo hanno risposto i governi alle sollecitazioni del Parlamento Ue. Ci saranno comunque fatti nuovi su cui lavorare. Per esempio, abbiamo potuto investigare solo sui voli civili della Cia, adesso sappiamo che Paesi europei -Spagna e Portogallo sicuramente- hanno offerto i propri aeroporti per il transito di voli militari per il trasporto di decine o centinai di detenuti a Guantanamo o in altri luoghi non identificati».

Oltre a te sono stati premiati tra gli altri, Angela Merkel (per lo sforzo sul nuovo trattato Ue), Benita Ferrero Waldner (per la liberazione delle infermiere bulgare in Libia), e il russo Garry Kasparov, ex campione di scacchi avversario di Putin arrestato alcuni giorni fa alla vigilia delle elezioni in Russia...
«Mi fa piacere che tra i premiati ci sia anche un militante per i diritti civili come Kasparov. Mi sembra importante che un premio europeo voglia mettere al centro l’Europa e la nostra cultura del diritto. Il premio che ho ricevuto è un riconoscimento all’intero Europarlamento che può essere un luogo di garanzia dei diritti fondamentali dei cittadini europei».


sfoglia ottobre        dicembre
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.14027404999797]>