Commenti

commenti su voglioscendere

post: Lo stalliere del Pd

Il Fatto Quotidiano, 10 novembre 2009 Domenica abbiamo domandato in prima pagina al “nuovo” Pd di Bersani se “discuterà della moralità dei candidati”. Il “nuovo” Pd di Bersani ha subito raccolto l’appello. Infatti, nella “nuova” Direzione, fa il suo trionfale ingresso il senatore Nino Papania da Alcamo (Trapani), ex Margherita. Lo stesso a cui hanno appena arrestato l’autista-giardiniere-factotum per mafia . Lo stesso che nel 2002 ha patteggiato a Palermo 2 mesi e 20 giorni di reclusione per abuso d’ufficio : era indagato per aver sistemato in posti pubblici diversi disoccupati privi dei titoli di legge, in un giro di assunzioni facili per cui sindacalisti senza scrupoli prendevano tangenti. Nel 2008 Dario Franceschini annunciò: “Non presenteremo candidati con ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 139    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 11:13

Nell’interrogatorio del 1° luglio 2008 VASSALLO Gaetano intrattiene gli inquirenti sul tema dei rapporti del gruppo BIDOGNETTI con esponenti politici di rilievo nazionale, come poté apprenderli dalla viva voce di BIDOGNETTI Raffaele, all’epoca reggente del gruppo camorristico, in una riunione avvenuta nel 2007, poco prima dell’arresto dello stesso BIDOGNETTI: “ Tornando alla riunione in cui venne arrestato Bidognetti Raffaele, ricordo che si fecero i nomi anche di alcuni politici nazionali. In particolare, Bidognetti Raffaele alla mia presenza e alla presenza di DI TELLA Antonio, riferì che gli onorevoli Italo Bocchino, Nicola Cosentino, Gennaro Coronella e Landolfi facevano parte del “nostro tessuto camorristico”. Devo dire che non era la prima volta che, con riferimento a queste personalità politiche, sentivo parlare in tal senso e cioè come politici che potevano favorire gli interessi del clan camorristico e che per questo stavano a nostra disposizione. TOMBOLA.


Il vero problema è che se vanno a votare coloro i quali hanno affari con camorra, ndrangheta e mafia, sempre più ci ritroveremo parlamentari collegati alla malavita. Il problema è atavico. Non c'è lavoro e le persone pure quelle che hanno qualche scrupolo, comunque per un posto di lavoro si vedono costretti a votare gente poco raccomandabile. Rimpiango gli anni 70 dove c'era lo scontro ideologico destra-sinistra, dc-pci. Oggi il vero problema è lo scontro tra gente che non vuole andare il galera e si fa eleggere e quei poveri magistrati che cercano di applicare le leggi e per tale motivo sono additati come comunisti. In sostanza lo scontro politico è tra guardia e ladri non più tra partiti. Allora il problema come si risolve. Purtroppo coloro i quali che sono collegati alle mafie per legge non devono votare, anche i parenti dei mafiosi. non basta che non voti il mafioso non deve votare tutta la sua parentela. Ma vi sembra giusto che io che guadagno 1200 euro al mese ho dovuto pagare una multa di 400 Euro per un'infrazione e Berlusconi si fa una legge per non pagare al gruppo espresso e ora nemmeno le tasse evase. ma per cortesia...


se é vero, come é vero..che l'Italia partitica é sotto ricatto in un bizantinismo mafioso..l'opposizione non esiste ed é solo un gioco di m.... contro un popolo civile


# 136 commento di drainyou80 Non è un fatto inquietante, è un colpo di Stato, come sostiene giustamente Marco Travaglio. Due persone, dico DUE persone(Gianfranco e Silvio) che si riuniscono per decidere se dare il via o meno a modifiche legislative pesanti che tolgano d'impaccio (e che impaccio) uno dei due per di più col rischio di manadare in fumo migliaia di altre posizioni processuali. Fate Voi, se non è un colpo di Stato questo...


# 142 commento di The Croppy Boy - lasciato il 11/11/2009 alle 11:14 Lo stato a cui si è ridotta la democrazia in Italia: stiamo qui a sperare che un ex fascista, da 15 anni al servizio del Duce di Arcore, sia il baluardo a difesa dei principi e della Costituzione liberali.


Ieri D'Alema ha rilasciato questa dichiarazione su tangentopoli:«Facemmo l'errore di illuderci, e lo dissi anche allora, che cavalcando l'ondata di antipolitica saremmo andati al potere senza capire che c'era qualcuno più attrezzato per solcare le acque dell'antipolitica. E infatti vinse le elezioni Silvio Berlusconi». Ma allora perchè quando ha avuto l'occasione di farlo non ha mai toccato le sue televisioni?Ormai si riempiono tutti la bocca con l'antipolitica...come se l'insoddisfazione dell'elettorato verso la rappresentanza politica attuale fosse la causa e non la conseguenza di un problema....


LA COSTITUZIONE Una vecchia storiella: un'auto è ferma davanti al semaforo rosso; poi viene il giallo, poi il verde; l'auto non parte; rosso; giallo; verde; l'auto non parte; poi arriva il vigile, si accosta al finestrino del guidatore e fa beffardo: "Non abbiamo altri colori - se per cortesia vuole ripartire col verde." Così la Costituzione: la Costituzione è questa: altra non c'è; se per cortesia volete ripspettarla.


# 104 commento di SKYLINE > possibile che NESSUNO si sia ancora accorto del VERO Problema dei nostri giorni e non lo abbia MAI e dico MAI accennato neanche su questo Blog? Cazzo, ci sono! L'influenza A! Giusto?


>> Ormai si riempiono tutti la bocca con l'antipolitica... La classe politica italiana ha perso ogni credibilità, perciò ha bisogno di inventarsi dei nemici (antipolitica = chi critica i politici) per poter urlare al lupo al lupo e riprendere consenso. Di qui gli attacchi a Grillo e l'odio per Di Pietro. Di qui i continui attacchi ad ogni forma (anche minima e non violenta) di dissenso popolare, non solo da parte dei partiti, ma anche da parte dei poteri forti: Corriere della Sera e terzisti vari, Napolitano, Chiesa cattolica, ecc. E ogni giorno che passa, il Regime nel suo complesso diventa fan sempre più convinto della Cina e del PCC... lì si che il sistema funziona: quando qualcuno protesta botte da orbi, e se bisogna fare un'opera pubblica, si radono al suolo le case e tutto è fatto nel giro di poche settimane! Altro che parlamento e opposizioni e diritti individuali!


stasera tutti a vedere Saviano ore 21 RAI 3


# 149    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 11:55

No il salario non è ricchezza... No... è una perdita. Che Acume che aleggia in questo Blog!


NICCOLÒ DIFENDE NICOLA Notizia diffusa oggi su vari giornali: Niccolò Ghedini (Pdl) interviene in una nota a difesa di Nicola Cosentino sul quale pende una richiesta di custodia cautelare. Il sottosegretario risulta indagato per presunti contatti con il clan dei Casalesi nell'ambito di un procedimento scaturito dalle rivelazioni di alcuni collaboratori di giustizia. «Nicola Cosentino - dice Ghedini - ha sempre svolto con passione ed onestà l'attività politica. Le accuse mosse appaiono tanto più incredibili ed inconsistenti solo ad osservare che da moltissimo tempo sono annunciati, a mezzo stampa, indagini e provvedimenti nei suoi confronti, al solo evidente fine di screditarlo ed impedire una fisiologica ed ottima candidatura alla guida della regione Campania». COMMENTO Ghedini il difensore super-Dash: non c'è macchia di mafia che resista alla suo potere sbiancante. Si è fatto due palle così, in questo campo! E poi che logica suadente: le accuse sono più incredibili ed inconsistenti quanto più sono annunciati da moltissimo tempo. Ma va là, ma che dice?!


Skyline Tu hai scritto Lavoro = Ricchezza Invece il lavoro è salario, cioè compenso della forza lavoro. Cioè lavoro privato del plusvalore estorto...


# 143 commento di Manuel S Straquoto il tuo commento, è esattamente quello che da un po' di tempo mi ritrovo anch'io, con estrema inquietudine, a pensare. Siamo alla frutta secca...ancora poco e inizia la tombola...


# 138# commento di Bastian Contrario Guarda che forse semplifichi troppo l'amico skyline, ci sono altri contenuti nelle sue righe, forse ti sei perso tra le righe, rileggilo: "L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sui DIRITTI Universali ed Inviolabili dell'uomo: Libertà Pace Uguaglianza e Solidarietà" "Come si può anteporre il lavoro ai DIRITTI umani?" Ah, by the way...di lavoro si continua a morire... Chennedici se ripartiamo riordinando i diritti umani?


# 154    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 12:6

# 52 commento di matusa - lasciato il 10/11/2009 alle 21:9 Io sono del nord, ma quello che stai dicendo è una di una gravità tale, che son saltato sulla sedia. Qualcuno può confermare o smentire questo dato: giuramento alla mafia alla maggiore età, e per sottrarsi tocca espatriare (e non ti lasciano in pace nemmeno li se hai successo)? Perchè signori, se è così, allora occorre sospendere il diritto di voto nel Sud e commissariare ogni singola Istituzione, anche se pulita. O introdurre una norma che obbliga coloro che si candidano alle elezioni (quali che siano) e nella PA a dimostrare ad un magistrato la legalità (estraneità con la mafia) di tutti i suoi affari e dei parenti più prossimi - il concetto di Discovery. Cianciamo di costituzione e poi lasciamo che l'Anti-Stato obblighi i cittadini a giurare o espatriare?


quale trave? quella che ti troverai presto nel KKK raccontacelo tu il mondo REALE, mi sembri uno esperto ed affidabile


x The Croppy Boy L'inquietante era riferito alla mia seconda considerazione


144 Maurizio "Ma allora perchè (D'Alema) quando ha avuto l'occasione di farlo non ha mai toccato le sue televisioni?" Perchè : 1) Non è il genio della politica che vuol far credere di essere ma un poveretto che se lo è fatto picchiare nel lisca più volte dal levantino di Arcore. 2) Perchè è "colluso" con Berlusconi, nel senso che il non interessarsi al conflitto d'interessi di Mister B. era probabilmente visto positivamente anche per gli affari della sinistra. In ogni caso ci abbiamo rimesso noi, non lui,visto che adesso con la benedizione di Zu'Silvio occuperà un restigiosissimo posto nella burocrazia europea.


# 158    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 12:23

Plusvalore ESTORTO?! Hi hi hi hi hi hi hi ... Quindi: "L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sull'ESTORZIONE" Ora ho capito ma era già chiaro perché non arriverete mai a niente. Immaginiamo per un attimo di dare il Paese in mano vostra... Staremmo freschi.


# 159    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 12:30

Con il paese in mano nostra si starebbe freschi Con il paese in mano vostra,si starà molto presto al fresco


# 160    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 12:32

Reintrodurre l'immunità parlamentare? Se a Casal di Principe fossero riusciti a infilare in parlamento "Sandokan" Schiavone, sicuri che avremmo dovuto proteggere quel "innocente fino al terzo grado di giudizio" dalle grinfie della magistratura "comunista"? L'immunità parlamentare era stata concepita dai padri costituenti per evitare che i parlamentari potessero essere processati e condannati per fatti di opinione, non perchè potessero farsi i cazzi propri senza risponderne a nessuno. Ma ne hanno approfittato, a destra e a sinistra, per evitare di rispondere di reati comuni, alcuni anche gravi. Io ripristinerei solo quel tipo di immunità, ma darei l'aggravante per gli altri reati ai privilegiati che hanno il dovere, essendo stati indirettamente messi in parlamento e al governo dal popolo, di non cadere nemmeno in tentazione. Aggiungerei anche un risarcimento sostanzioso da parte degli stessi allo stato(che siamo noi cittadini anche se vogliono farci credere che sia un nemico da combattere) quando vengano riconosciuti colpevoli. Per quanto riguarda il processo breve, siamo alla solita farsa. Si tira in mezzo l'Europa, che ha multato le lungaggini della giustizia italiana, ma non si pongono le basi ( economiche e organizzative) affinchè non si concluda con la solita amnistia mascherata per i soliti noti. Potrebbe anche andarmi bene, purchè non si applichi ai processi in corso, si moltiplichi la lunghezza dello stesso per il numero degli imputati e si interrompa il conteggio quando ci sia un impedimento a celebrare il processo, che sia da parte dell'imputato, del giudice, dell'avvocato o dei testimoni o di chiunque o di qualunque cosa che con la sua assenza ne causi il rimando, compresa la mancanza di fondi. Non dovrebbe essere conteggiato nemmeno il tempo necessario ad ascoltare i testimoni, altrimenti basterebbe chiamare a testimoniare città intere per far decadere i processi. Ultimo punto ma non meno importante l'abolizione della prescrizione.


# 161    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 12:40

In mano "vostra"? Guarda che non sono Berlusconiano ne tantomeno di sinistra. IO sono semplicemente uno che ragiona solo ed esclusivamente con la propria testa e nell'analizzare la situazione politica italiana non posso che arrivare alla logica deduzione ovvero che il Berlusca governerà indisturbato finché avrà fiato in corpo. Ma dove pensate di andare con tutto 'sto odio che provate nei confronti di quell'individuo? Ricordatevi che la Politica non si fa CONTRO qualcuno ma PER qualcosa. Già ma il vostro solo ed unico argomento è e resta sempre il solito oramai da anni.


# 162    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 12:48

Già, la politica si fa per qualcosa, non contro qualcuno. Ma bisogna dirlo ai nostri politicanti che continuano a fare politica per il proprio tornaconto personale contro l'Italia tutta.


@skyline Hai una risata molto equina, sei pezzato o a manto uniforme? Che sella usi di solito? Il morso da molto fastidio? Va beh va, continua a sparare le tue perle di saggezza, sennò ti annoi davanti al pc. Attento alle travi che quelle cascano ogni tanto. Saluti a mignotte, mafiosi, corrotti e amici degli amici in generale. Furiaaa cavaaallo del weeest etc...


# 164    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 12:53

@Monica66 Abolire la prescrizione non è poi così sensato, non credo sia conveniente eccedere nemmeno dall'altra parte. La prescrizione è un princìpio di giustizia: ma dovrebbe fermarsi all'apertura del dibattimento. La giustizia della prescrizione sta in questo: se hai commesso un reato *molto* tempo fa e non sei mai stato indagato (pensiamo alla prescrizione prima di B), tolto che non sia uno dei reati con prescrizione lunghissima perchè contro la persona, non è più utile che lo Stato ti punisca. Nel senso che quel reato è difficilmente dimostrabile, e la punizione così tardiva ricadrebbe di più sui tuoi eredi innocenti che non su di te. Ciò presuppone, ovvio, che quel reato sia stato un caso isolato. Un mio conoscente, già carcerato per 25 anni per un omicidio (sarebbe stata legittima difesa se lui non si fosse dato alla fuga dopo il fatto), si trova a uscire dal carcere a 50 anni. Si rifà una vita e all'alba dei 65 viene colpito dal ramo civile del processo, che gli sequestra la casa e la mette all'asta. La casa che nel frattempo è diventata la casa dei suoi figli, che lui non ha più possibilità di rifarsi. Risultato: i figli di primo letto si incasinano a indebitarsi per vincere l'asta, perchè tuo padre non lo puoi mica lasciare senza tetto, nè ti puoi prendere in casa sua moglie e i suoi figli. Del resto la famiglia della vittima ha diritto ad un risarcimento: ma darglielo 20 anni prima? L'eccessiva distanza tra il torto e il risarcimento crea dunque una situazione ingiusta. Ovviamente nei processi civili non c'è prescrizione, facevo solo un esempio di come la giustizia sia una cosa che non può a sua volta creare vittime.


Bonaiuti: "Ddl su processo breve sarà presentato oggi in Senato" ROMA - "Il ddl sulla giustizia inizierà oggi il suo percorso in Senato". Lo annuncia il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Paolo Bonaiuti. "So che ci hanno lavorato stanotte", ha poi aggiunto. Secondo Bonaiuti "l'incontro tra Berlusconi e Fini è andato bene, il nostro problema è sempre quello: che se non c'è dibattito all'interno del Pdl, viene definito come una sede senza confronto, mentre se c'è un minimo di dibattito tutti dicono che è rissa. Invece, non è così". Quando è in gioco il loro interesse si lavora anche di notte. B ha detto ha Fini, mi devi tutto, se mi condannano andiamo a casa tutti e tu scendi da quella sedia. Penso invece, che in tal caso, Fini avrebbe un importante futuro politico, vista la sua personalità e se desse seguito a ciò che dice
Fini


# 166    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 13:0

"che strano destino, noi si debba patire tanti dubbi e tormenti per una cosa così piccola" (Il Signore degli Anelli) Fini forse vuole lavorare di emendamenti in Parlamento? Dobbiamo stare appesi alla speranza che sotto sotto non tradisca i suoi elettori? Fini, fai qualcosa di destra: dimettiti o insorgi. (la "cosa così piccola" ovviamente è il nano) P.S: ho il diritto di odiare chi vuole prendermi per il culo, mi sottrae diritti e libertà e pure la giustizia. Ho il diritto di odiarlo e il diritto/dovere di combatterlo nelle forme democratiche. Chi nega questo, vuole negare all'elettore il giudizio sull'eletto.


...Le febbri da scarlattina stanno avendo la meglio... Ormai é in completo delirio autistico di onnipotenza.


Leggo tanto stupore tra i commenti per l'infelice frase di Della Valle a Ballarò (e in effetti un pochino ci sono rimasto anch'io, reputandolo come una persona di una certa moralità): non dobbiamo dimenticarci che è un imprenditore e come tale, a parte rarissime eccezioni, non si sarebbe fatto alcuno scrupolo ad approffittare o favorire situazioni di vantaggio anche sleale o illegale per le sue aziende, esattamente come ha fatto l'imprenditore Berlusconi, il quale avrebbe continuato tranquillamente ad occuparsi spregiudicatamente e illegalmente dei suoi interessi finanziari se qualcuno (Dell'Utri e Craxi) non l'avessero convinto a scendere in politica per tutelare la sua situazione giudiziaria e venire incontro agli interessi di Cosa Nostra. Ah già, è vero, ma questo agli italioti non interessa...


# 169    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 13:11

@Parsiphal #194 Non sono d'accordo. La prescrizione fa si che si abbia interesse a vedere allungarsi i tempi dei processi fino a quando non interviene la stessa. Non trovo giusto che chi commette un reato abbia questa possibilità di farla franca alla faccia della vittima dello stesso. Preferisco sapere che una persona come Polanski possa andare in galera dopo più di trent'anni, piuttosto che la violenza su un minore possa non essere adeguatamente punita. Anche perchè penso sempre che, se dovesse capitare, il mio ruolo sarà quello di vittima, e non sopporterei che qualcuno la facesse franca solo perchè è riuscito a nascondere le prove per un tempo abbastanza lungo.


# 170    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 13:12

Ma quando c'è qualcuno che fa per sè qualsiasi cosa, ognuno è libero di odiare a iosa


@skyline L’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro. Mi sono sempre chiesto quanto è costato ai padri costituenti, in termini di tempo e discussioni, far venire fuori questa frase. Allora, l’Italia è una repubblica, e fin lì non ci piove dato che si è fatto un referendum e gli italiani hanno voluto così. Democratica non si può fare a meno di dirlo, dato che qualcuno deve pur comandare e dire che magari si preferirebbe una plutocrazia non fa tanto bello. Lasciamo stare i vari revisionismi e le teorie del complotto, che tanto lasciano il tempo che trovano. Ma perché non lasciare l’articolo così? Quando si formula una ipotesi, ogni aggiunta di informazione diminuisce le probabilità di una frase di essere vera. Quindi dire che l’Italia è una repubblica è statisticamente più probabile che non dire che l’Italia è una repubblica democratica e se ci si aggiunge ”fondata sul lavoro” le probabilità scendono ancora. Ma si sa che non si può non dettare un principio morale quando si fonda una nazione. Così ne dovranno aver proposte un bel po’. L’Italia è una repubblica fondata sulla libertà? No, troppo americano individualista e capitalista. L’Italia è una repubblica fondata sull’uguaglianza? No, troppo francese ed ha anche quel tocco di troppo di socialista. L’Italia è una repubblica basata sulla connivenza e l’omertà? No troppo italiano, tout court. Bisognava trovare qualcosa di neutro, che non scontentasse nessuno, che potesse essere facile da capire. Non so chi ha avuto il colpo di genio: il lavoro, eccola lì la parola. Fondamentale per i milioni di disoccupati che c’erano e inoltre così i comunisti potevano dire di essere vicini al proletariato. Eppure importante anche per i borghesi, che così potevano darsi all’imprenditoria e al capitalismo libero senza dimenticare la parte politica che rappresentava i poteri forti e così salvaguardava gli interessi dei grandi imprenditori di allora. E poi i nobili non c’erano più ed erano loro che non lavoravano. Si


# 172    commento di   PriMa77 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 13:14

Si il lavoro era la parola perfetta, non solo perché quasi priva di connotazioni politiche, o meglio le sue connotazioni potevano essere usate da qualsiasi parte politica, ma era anche programmatica per rimetter insieme un paese misero, diviso, che aveva fame non solo delle comodità che gli americani facevano balenare davanti agli occhi di tutti, ma una fame nel senso letterale del termine, una cosa che oggi non sappiamo più cos’ è. Dava anche quel senso di darsi da fare, di ansia di ricostruzione. I nostri nonni si sono davvero spezzati la schiena per ricostruire, anche se penso che il paese lo abbiano solo costruito, dato che quello che c’era prima non era una repubblica e non era basata sul lavoro. Una cosa però mi dispiace, che i costituenti non abbiano potuto esplicitare meglio quel “lavoro”: cioè, sempre secondo il mio modestissimo parere, volevano parlare di “opus” e non di “labor”, volevano parlare di quel lavoro che è opera, costruzione di un paese unito e vitale, di un paese che salvaguardando il lavoro e le condizioni dei lavoratori doveva essere progetto per lo sviluppo dei punti seguenti della costituzione e non, penso, della fatica bestiale nei campi e nelle fabbriche che col passare dei giorni consuma le forze e la voglia, non intendeva i caporali, lo sfruttamento selvaggio. Eppure le grandi industrie del nord, i campi del sud per decenni si sono continuate a pascere sullo sfruttamento piuttosto che sul lavoro. Allora uno come me, che è nato un po’ dopo, guarda gli anni di piombo e oltre alla violenza, al clima di guerra civile che volevano far passare per lotta di classe, vede anche che oltre agli “ingrati del benessere” c’erano quelli che il benessere lo pagavano tutto, con gli interessi. Poi si arriva ad oggi. Che dire, ci sono cose che lasciano senza parole, tipo sapere che, più o meno, muore una persona al giorno sul lavoro, per il lavoro. Che connivenza e omertà rimangono ancora carte preferenziali sul curriculum. Che l’atteggiamento dei


# 173    commento di   PriMa77 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 13:15

Che l’atteggiamento dei datori è sempre lo stesso da un paio di secoli a questa parte, preferendo lo sfruttamento alla condizione normale. Dato che non sono un qualunquista, non mi permetto di mettere tutte le persone, e quindi tutti i datori, nella stessa situazione, ma non si può fare a meno di notare la realtà. Ma soprattutto mi sembra che la concezione generale di quel lavoro che è la base della nostra repubblica sia mutato.


i commenti 172 e 173 sono miei continuazione del primo, se non si era capito :-)


# 165 commento di galfra - lasciato il 11/11/2009 alle 12:55 >> Penso invece, che in tal caso, Fini avrebbe un importante futuro politico, vista la sua personalità e se desse seguito a ciò che dice Un politico non si giudica per quello che dice ma per quello che fa. Mai fidarsi degli ex fascisti che sono stati 'a disposizione' del Cav per 15 anni. Timeo danaos et dona ferentes


Primavera "Dato che non sono un qualunquista, non mi permetto di mettere tutte le persone, e quindi tutti i datori, nella stessa situazione, ma non si può fare a meno di notare la realtà." Trovare una legge scientifica del capitalismo che vale in tutti i casi, come ha fatto Marx, non è qualunquismo. Altrimenti dovremmo dare del qualunquista anche a Newton: tutte le sue mele cadevano con eguale legge di gravità!


# 177    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 13:36

@Monica66 160 ti spiace se sottolineo "in toto" il tuo post? @skyline "IO sono semplicemente uno che ragiona solo ed esclusivamente con la propria testa" non ti offendere, e' una semplice battuta ma: non vi e' alcun dubbio! :-)


@bastian contrario >>Trovare una legge scientifica del capitalismo che vale in tutti i casi, come ha fatto Marx, non è qualunquismo. Altrimenti dovremmo dare del qualunquista anche a Newton: tutte le sue mele cadevano con eguale legge di gravità! il fatto è che marx ha appunto studiato il capitalismo e non i capitalisti, così come ha definito il proletariato ma non ha mai delineato bene i proletari. altri fattori, come il ceto, l'appartenenza a modelli culturali differenti(ad esempio le elite operaie che non si ritenevano uguali agli altri proletari) hanno quasi sempre smentito le previsioni di marx ( una per tutte la possibilità di creare coscienza di classe nei paesi capitalisti avanzati e da qui procedere per una via rivoluzionaria di riapproprazione dei mezzi produttivi). quindi sebbene trovi l'analisi marxista molto precisa a accurata nella sua descrizione dello stato delle cose, la sua capacità predittiva mi sembra scarsa, dato che quelle benedette mele sembrano volare in ogni direzione


# 179    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 13:44

@DANIELEPELLIZZARI #179 Grazie!






B. non ha avuto la scarlattina: è andato a togliersi le borse sotto agli occhi: l'avete visto a Berlino? gli occhi arrivavano alle tempie. PAM : evasione fiscale clamorosa !


# 183    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 14:25

# 169 commento di Monica66 Infatti non tutti i reati si prescrivono, e non tutti allo stesso tempo. Inoltre la prescrizione, negli altri stati, si ferma all'incriminazione. Nel senso: una volta che inizia il dibattimento, la prescrizione non vale più. Se uno è riuscito a "nascondere" le prove per tanto tempo? Lo Stato ha fallito, ma non per questo può creare delle vittime.


Davvero sentivamo la mancanza del nuovo partito di Rutelli "Alleanza per l'Italia"...L'unica nota positiva è la presenza di Bruno Tabacci, che finalmente ha trovato il coraggio di mollare l'Unione dei Carcerati. Certo se avesse optato per IDV vista l'affinità politica con Di Pietro, anche perchè la neonata Alleanza non so se già si ritrovi con un vecchio scheletro (condannati o indagati).


# 185    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 14:30

Ma stiamo ancora a cianciare di fascismo, comunismo e marxismo? Questi fanno il telamettoinculismo, non so se mi spiego.


# 186    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 14:37

@JusPrimaeNoctis Sì, possiamo abbandonare i partiti - o meglio, prender coscienza d'essere stati abbandonati e/o traditi. Ma fino alle prossime elezioni, vale il voto che abbiamo dato. Gli elettori liberi del centrodestra che dissentono da queste "proposte di legge", non dovrebbero ora cercare di ricordare ai loro eletti il vincolo del mandato? Scommettiamo che una manifestazione di quel tipo fa cambiare idea a molti parlamentari che in questo momento dissentono ma si sentono impotenti come noi? Sono il primo a chiedere un'opposizione migliore. Ma il corpo elettorale del centrodestra, non potrebbe prendersi delle responsabilità? Non sono certo stati gli elettori del PD a votare questa maggioranza, no?


Marco Travaglio: parlaci di Italo Bocchino tra Alfredo Romeo e Cosentino. grazie


ECCO PERCHE'... Perché continuiamo ad insistere sempre e solo sul medesimo argomento, adducendo la motivazione che risolvendo "IL" problema dei "TROPPI SOLDI" dei signori "PRE-POTENTI" di qualunque "CASTA" e "SISTEMA" (compresi quindi quelli dei signori "POLITICANTI PARTITICIZZATI") si risolveranno "TUTTI" gli altri problemi, a prescindere dal "QUANDO" e dal "CHI" sta al Governo? Semplicemente perché "TUTTI" i signori "PRE-POTENTI" (compresi quindi pure i signori "POLITICANTI PARTITICIZZATI") da "SEMPRE" parlano alla "MASSA" di mille e più "SOLUZIONI" per risolvere "TUTTI" gli altri problemi ma, chissà come mai, "IL" problema che (secondo noi) li genera "TUTTI" e, quindi ovviamente, anche "TUTTI" gli altri problemi rimangono "SEMPRE" lì senza essere "MAI" risolti, mentre la "MASSA" viene "DIVISA" in mille e più "FAZIONI" pro e contro "TUTTO" e "TUTTI", con il risultato finale di creare solo "CONFUSIONE", la qual cosa non fa altro che alimentare il "SISTEMA", il quale a sua volta continua a portare "TROPPI SOLDI" ai signori "PRE-POTENTI", con i quali loro possono permettersi di fare e disfare "TUTTO", in un perenne "CANE CHE SI MORDE LA CODA". Per cui bisogna assolutamente, imprescindibilmente e definitivamente cominciare a tagliare questa eterna tiritera. Ecco perché noi proponiamo di iniziare dalla "TESTA" del cane e non dalla "CODA", senza peraltro "DIVAGARE" sugli altri mille "PROBLEMI", che altrimenti non verranno "MAI" risolti, e sulle loro diecimila (cosidette) "SOLUZIONI", che servono solo ad "INTORPIDIRE" i cervelli. (P.S.: qualcuno afferma, e pure noi ne siamo convinti, che la "VERA TESTA" non siano i "POLITICANTI PARTITICIZZATI", bensì coloro i quali detengono i "VERI" cordoni delle "BORSE"; però purtroppo siamo convinti che agire "SUBITO", "DIRETTAMENTE" e "DEMOCRATICAMENTE" su costoro, senza arrivare a "RIVOLUZIONI CRUENTE", sia impossibile, ... ma su questo argomento rimandiamo ad altri post già pubblicati in passato e su cui torneremo an
http://emergenzademocratica.blogspot.com




già andare ospiti di Klaus Davi ( il vero nome qual'è ?) è deleterio ma il capo dei sindacati dei poliziotti ha detto: Saviano non è un eroe, i veri eroi sono i poliziotti.. anche quelli che hanno massacrato di botte il povero Stefano ?


# 191    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 15:7

Uffa, mi collego adesso nella speranza trovare svelato il mistero del GROSSO TRAVE che tutti gli chiedono e invece niente :( Dai sky, per favore, svela il mistero! O è veramente Platinette? c'avevo preso? :D Saluti


E basta con sta storia che la maggior parte dei commentatori del blog ce l'ha a morte con Mr.B. Se si (s)parla spesso delle vicende del Mafionano è perchè evidentemente si ritiene intollerabile in un Paese civile essere governati da un truffatore corruttore e massone che ha stretto patti con Cosa Nostra, aldilà che l'esimio Diego Della Valle la consideri una cosa di poco conto di cui "agli italiani non frega nulla"...


Con sgomento noto che alcuni lasciano commenti solo perché non sanno come impiegare le giornate senza dare una leccata al sedere di B. Ma se proprio volete farvi sentire andate a commentare nel sito di Libero e del Giornale, no? Perché venite qui? O vi piace mettere zizzania o volete mettere in mostra tutta la vostra fulgida stronzaggine (scusate il linguaggio poco raffinato, ma mi arrabbio sul serio).


per 199 : sono preoccupata


# 195    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 15:21

Mi spiace ma mi sono portato dietro il Don Giovanni Usurato una mia vecchia conoscenza. E chiedo scusa a tutti. Non è il caso di continuare. Peccato. Speravo di poter discutere serenamente. Voi questo individuo non lo conoscete ma IO si. L'unica cosa che vi posso dire: IGNORATELO sistematicamente. P.S. No non ne era Platinette. Era Big Show ;-)


NON ROMPETEVI LA TESTA: SKYLINE È IL NULLA (se il nickname ha un senso) Skyline significa la linea d'orizzonte, in genere di una grande città, la linea spezzettata dell'incontro tra i tetti e il cielo: Skyline di per sé è zero, niente, nulla: quello che importa è sopra e sotto.


Ballarò di iersera. Sempre più esilaranti ed insopportabili per un minimo di logica ed intelligenza le "boutade" dei reggicoda del capo o kapò (giusto per parafrasarlo). A Floris vorrei dire che mi farebbe piacere se ogni volta che parla LUPI e qualcuno puntualizza e lui sistematicamente rimbrotta di lascialo finire, qualcuno gli dicesse che lo stesso favore dovrebbe riconoscerlo naturalmente agli altri. Poichè avendo un ottimo maestro in tal senso, lui proprio non capisce che "ascoltare" serve a comprendere e a crescere. Nessuno, ripeto nessuno ieri non è stato interrotto dal suo logorroico intercalare laddove quando parlava lui, escluso qualche piccolo accento qua e la, gli ha impedito di definire il suo pensiero. Assommo questo comportamento a quello della Santanchè di domenica scorsa, di La Russa contro ODIFREDDI e della Mussolini da SPOSINI e del loro capo in giro per il mondo e me ne viene fuori un quadro. Ma un quadro! Complimenti alla vostra visione di par condicio e al popolo che si dice della libertà che capisco sono solo le vostre. Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!


# 198    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 15:32

Peraltro io contro B. non ho nulla di personale. Mi basta che si faccia processare, e comunque si dimetta da parlamentare e alieni le attività produttive che ha creato con i soldi di Bontade. Poi, pagato il debito con la giustizia, può star tranquillo. Non odio lui in sè, odio che mi voglia imporri i cazzi suoi e pretenda persino che io per questo lo applauda come liberatore, mentre mi mette le catene.


TUTTI A LEZIONE DI EDUCAZIONE CIVICA DAI MASSIVE ATTACK http://www.youtube.com/watch?v=KohsBAoLxS4&feature=related Chapeau!


In questo video c'e` tutta la canzone anche se la qualita` e` piu` bassa. Leggetevi tutto quello che hanno fatto passare sullo sfondo. http://www.youtube.com/watch?v=QJeOShfcdTE&feature=PlayList&p=CFE2D5C7F18087E0&playnext=1&playnext_from=PL&index=6 Kudos.


http://www.youtube.com/watch?v=RlaFr-rwEyc Dedicato all'imbecille Di Bersani che voleva la deregulation TAxi.. A Dublino sono con il culo per terra miliaia di famiglie.. NO LISBON..


# 202    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 15:51

@Parsiphal #186 Uno che viene beccato dopo tanti anni non è una vittima, è un delinquente che fino a quel momento l'ha fatta franca. Non vedo perchè lo si premi con la prescrizione. Preferirei che si facesse come con i reati tributari (ma senza prescrizione) e che ogni anno che passa da quando viene compiuto il crimine ci sia una specie di mora nella pena a prescindere da quando si venga scoperti.


# 197 margherita Travaglio nel 2004 ha fatto un "ritratto" descrittivo (un po' caricaturale in stile travagliesco) di Klaus Davi nel 2004 per l'Unità (il nome è quello, al cognome Davi ci sarebbe da aggiungere quello svizzero del padre, cognome che mi sfugge). Oltre al link, un passo da Wikipedia: Il suo look "anni '30" decisamente poco mediterraneo è preso di mira da diversi blog. Davi comunque si ispira a personaggi come Steve Strange, David Bowie, David Sylvian, Gary Numan e agli Human League, che nei primi Anni Ottanta rinnovarono la musica elettronica e ispirarono le loro mises al filone inglese dei new romantics. Un incrocio fra punk, Bauhaus e glam rock che influenzò molto i giovani britannici negli anni Ottanta e che ora è riproprosto da gruppi come White Lies, Franz Ferdinand ed Empire of the Sun. Appassionato di musica elettronica, nei pochi ritagli di tempo fa il dj, specializzato nel repertorio anni Ottanta ed elektro house.
http://www.onemoreblog.it/archives/004305.html


# 204 margherita non abita più al # 197, ma al # 190, in seguito a traslochi


anche io sono stato retrocesso dal # 204 al # 203 (e magari tra un paio di minuti cambio ancora il numero civico)


# 206    commento di   parsiphal - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 16:2

@monica66 Lui no, i discendenti innocenti sì :)




Caro Marco, so che Annozero dovrebbe parlare di Messina, la mia città. Mi auguro tu possa specificare un punto: A GIAMPILIERI E SCALETTA IL PROBLEMA NON è STATO L'ABUSIVISMO (che a Messina c'è, è vero, ma non proprio in quella zona), ma la mancata messa in sicurezza della montagna! Qui è spiegato nel dettaglio dal prof. di geologia Ortolani: http://www.energiamessinese.it/alluvione-labusivismo-non-centra http://www.energiamessinese.it/alluvione-di-messina-del-1%c2%b0-ottobre-2009-le-colate-rapide-di-fango-e-detriti-hanno-devastato-il-territorio-le-fiumare-hanno-retto Purtroppo, qui la situazione non è delle più felici per diversi motivi. Anzitutto, perchè c'è molta gente rimasta senza casa e lavoro (per quest'ultimo comunque ci stiamo attivando). E poi, perchè siamo "schiacciati" tra la stampa (la quale grazie a Bertolaso e alla Prestigiacomo ha fatto passare l'errato messaggio che a Giampilieri la tragedia è stata causata dall'abusivismo) e la politica locale che nega le proprie responsabilità (Buzzanca [credibilità zero] che ora si erge a salvatore della patria, tacendo sul fatto che ha permesso condoni IN ALTRE ZONE, ignorando le segnalazioni di pericolo idrogeologico degli esperti; Lombardo che ha preferito versare 100 milioni per il Ponte e appena un quinto per l'emergenza alluvione; Ardizzone SOLO ORA accoglie ciò che chiedevano i cittadini da anni, e cioè fermare le cementificazioni selvagge; Berlusconi che vuole le new town ignorando che non c'è più spazio per costruire e gli abitanti vorrebbero tornare lì). E inoltre, è necessario RIACCENDERE I RIFLETTORI CHE SI SONO SPENTI. Sarebbe bella da parte tua se ci mettessi una parola "di verità" sulla vicenda... Mi raccomando, qui a Messina ne va della tua credibilità. CONTINUA COSì! E SPERIAMO UN GIORNO TU POSSA VENIRE DA QUESTE PARTI, MAGARI IL 19 DICEMBRE PER DIRE NO AL PONTE! ;) Giancarlo, cittadino messinese
www.grillidellostretto.tk


# 209    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 16:36

# 197 commento di Candida-mente >>Complimenti alla vostra visione di par condicio e al popolo che si dice della libertà che capisco sono solo le vostre. Sono un po' così, vanno capiti... Allego spot by Corrado Guzzanti, un classico sempre attualissimo :D Saluti
http://www.youtube.com/watch?v=u-NRmT0R5eg


# 210    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 16:37

@ Parsiphal Diciamo che ci dovrebbe essere un modo per far pagare esclusivamente il malfattore, ma siamo in Italia e immagino che se ciò fosse possibile ci sarebbe una corsa da parte dei malfattori per donare case e proprietà a consorte figli per non pagare, come d'altronde viene fatto anche adesso in molte cause civili nelle quali prima di essere condannati si diventa improvvisamente nullatenenti anche perchè in contemporanea viene chiesta la separazione. ;-)


# 211    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 16:44

@Parsiphal Il "telamettoinculismo" è semplicemente geniale :-)


Marco primavera "hanno quasi sempre smentito le previsioni di marx" A me non pare siano state smentite. Le tesi fondamentali del marxismo sono tutte confermate. L'aumento della concentrazione del capitale. L'estensione del proletariato nel mondo. ecc ecc. "una per tutte la possibilità di creare coscienza di classe nei paesi capitalisti avanzati e da qui procedere per una via rivoluzionaria di riapproprazione dei mezzi produttivi" Questa mica è una previsione scientifica. E' un indirizzo strategico per il partito rivoluzionario! "la sua capacità predittiva mi sembra scarsa" Invece è proprio quella la sua forza: il marxismo è l'unica teoria dei fatti economici, politici e sociali che mi risulti abbia avuto solo conferme previsionali. Proprio perché si basa su un metodo materialistico cioè scientifico. E quindi fa previsioni. Solo i marxisti ad es. sono stati in grado di prevedere le grandi crisi di sovrapproduzione. Solo i marxisti hanno previsto ad esempio la fine del capitalismo di stato dell'est europa e la conseguente riunificazione liberista dell'Europa stessa.


"Pronto ? Pronto ? ciao Cosentino, sono Silvio" "OOOHHHH Preesidente,Preeesidenteeee, quale onore, come sta, quale onore,che piacere, ma che bello sentire la sua voce, Dio come sono felice di sentirla…." "Taglia corto Cosenti’ e non mi fracassare le gonadi, HO BISOGNO di un favore" "Un favore, un favore…ma…ma io gliene faccio mille di favori Presidente, Lei parli, dica, sono qui tutto per Lei, ogni Suo desiderio è un ordine…" "Senti Cosentino, tu mi devi fare una telefonata…a quel tuo amico di cui abbiamo parlato l’altro giorno" "Certo, certo Presidente io gliene faccio mille, duemila, tremila di telefonate…" "Calma Cosenti’, a me basta che tu faccia UNA telefonata e gli dica di mandare avanti il discorso della spazzatura…CAPITO !!!??? "Come no, come no Presidente, lo consideri già fatto, allora gli dico di bloccare tutto eh ?" "Ecco, esatto, proprio questo gli devi dire, bravo Cosenti’, vedrai che se poi vinco le elezioni…sarai felice…" B.VINCE LE ELEZIONI "Pronto Cosentino?" "Dica mio augusto Presidente" "Adesso chiama pure il nostro amico e digli che ADESSO si deve SBLOCCARE tutto" "Lo consideri fatto Presidente, quelli sono uomini DI PAROLA" "Grazie Cosentino, vedrai che le cose andranno bene per tutti" "Si figuri Presidente, per Lei questo e anche di più…Presidente quando La sento mi si illumina il cuore…" "Si vabbè, ciao Cosentino, stammi buono e saluta TANTO gli amici".


# 198 commento di parsiphal - lasciato il 11/11/2009 alle 15:32 >> Peraltro io contro B. non ho nulla di personale. Mi basta che si faccia processare, e comunque si dimetta da parlamentare e alieni le attività produttive che ha creato con i soldi di Bontade. >> Poi, pagato il debito con la giustizia, può star tranquillo. Non odio lui in sè, odio che mi voglia imporri i cazzi suoi e pretenda persino che io per questo lo applauda come liberatore, mentre mi mette le catene. Un commento direi perfetto. Da scrivere come motto su magliette e poster...


Mamma mia da piccino mi masturbavo. Potrò mai fare il politico? Chi dei tre illustri giornalisti è il "fatto" quotidiano? E' triste la strada di chi appoggia la "morale". Che cos'è la morale, poi? Mia mamma per giustifcare le piccole bugie di mia figlia mi diceva che: "lei non mi raccontava frottole ma solo la sua verità" vero marco?


Gentile Dottor Travaglio. In diverse trasmissioni TV che trattano di politica,viene detto dai S.S.S. (Soliti Servi di Silvio) che nel 1994 l'allora governo Berlusconi cadde per un avviso di garanzia. Fatto non vero,in quanto fu la Lega a determinarne la caduta,togliendogli la fiducia diversi giorni prima. In una prossima puntata di Annozero,lei che ne ha titolo,potrebbe raccontare la verità? Ma era veramente un avviso di garanzia quello ricevuto da Berlusconi,o era un invito a comparire? Grazie. saluti Enrico Azzerboni


Mi domando e dico...l' italia e' una repubblica? E a chi apparterebbe la sovranita? al popolooooooo????? Visti i risultati delle ultime elezioni il diritto di voto bisognerebbe conquistarlo con un esame...da rifare ogni 5 anni..






per Lorenzo : leggi le mail entusiastiche dei lettori del Foglio su Scodinzolini...


# 222 commento di Lorenzo R Perchè, comare tettonasuta Setta chi credi l'abbia piazzata a RAI2? In uno studio trasformato in succursale di uno dei suoi bagni personali in cui quotidianamente e massicciamente, da padroni, fanno i bisognini i suoi uomini e le sue donnine, con presenza sparuta di rappresentanti di minoranza. Io al posto di De Magistris o Donadi declinerei l'invito disertando quel postribolo chiamato sfacciatamente "il fatto quotidiano", copiando (grossolana e palese millanterìa) in un sol colpo Biagi e Padellaro &c.




ec scusate il lapsus dovuto ad abitudine al quotidiano. Il postribolo si chiama "il fatto del giorno".


@cecilia: 218-219-220 Basterebbe alzare un tantino l'età della scuola dell'obbligo, magari di due anni. Poi avere un informazione che sia tale, non una cricca di portavoce del padrone o padroncino di turno. Se poi la maggioranza degli italiani preferisce vivere nell'ignoranza e darsi una classe politica come questa evidentemente é perché li rappresenta molto bene.


Cosentino, sei un CAMORRISTAAAAAAAAAAAAAAAAA. A noi uomini onesti basta questa parola per offenderti. La merda come te dovrebbe acquisire la consapevolezza che puzza. I tuoi compari ammazzano con le pistole. A noi per ammazzarti basta l'arma della parola. E questa nostra parola è.... CAMORRISTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA. Buon Dio, ti ringraziamo per averci dato Uomini come Roberto Saviano. La loro parola è Verbo. Grazie.


# 226    commento di   TheGianlucaTV - utente certificato  lasciato il 11/11/2009 alle 19:22

I soliti sfigati...cercano sempre di copiare Silvio ma non ci riescono mai del tutto. Quello aveva uno stalliere tutto per sé...questi, invece, al massimo si possono permettere un factotum e neanche a tempo pieno!




BELPIETRO : purtroppo stasera a Annozero




Purtroppo i politici e gli elettori del PCI, PDS, DS, PD sono come quelli di FI, CASA della LIBERTA', PDL, cambiano il nome per sentirsi migliori, e sperano che la vecchiaia se ne vada con un lifting.


# 230 commento di Pasquale - lasciato il 12/11/2009 alle 12:36 Non è proprio del tutto vero, ma sono abbastanza d'accordo. Bella la metafora pannelliana: PDL sta a PDmenoelle come corleonesi stanno a palermitani.


per Marco Travaglio : come mai non si parla più di Alfredo Romeo e del suo processo ?




Io sono di Alcamo e vi posso assicurare che lo scandalo che ha investito Papania è niente in confronto allo schifo che c'è. La collusione qui è diventata la prassi e sono sicuro che Papania era al corrente della doppia vita di Di Maria ma ha taciuto perchè il bacino di voti che gli portava gli tappava entrambi gli occhi. è un sollievo che Marco ne abbia parlato in prima pagina, questo fa si che il caso Papania diventi un caso nazionale e in questo modo si costringe i vertici del Pd ad occuparsene in prima persona. Ricordo che Alcamo, nonostante sia un piccolo centro del Golfo di Castellammare, è un mandamento molto importante. Qui hanno transitato i più potenti boss della Mafia e l'attuale famiglia ha protetto per lungo tempo Matteo Messina Denaro. Vi assicuro che Alcamo non è un paese come gli altri. Per chi è interessato a scoprire la realtà alcamese linko un sito che sarà molto utile per capire le dinamiche diabolike di un paese in mano da secoli a Cosa Nostra: http://senzamemoria.wordpress.com/




Gent.mo Marco Travaglio quello che più mi piace di Lei, oltre la sua precisione e puntualità nei giudizi e nelle affermazioni, è che diversamente da altri giornalisti, o intellettuali, etc, etc, più "ideologizzati" di Lei, riesce a prendere spunto critico e informare, non solo sui misfatti di Berlusconi e del centrodestra, ma anche su quella che comunemente chiamiamo "sinistra". Gli altri, sopra citati, in forza “minore” della loro "ideologizzazione" sembrano comunque reticenti, quasi impediti a comunicare e ad informare se le malefatte sono opera di qualcuno o qualcosa appartenente a questa parte politica; come il figlio che deve dir male del padre o viceversa. Atteggiamento a dir poco antipatico e controproducente, del tipo: "sì però....". Un male, per dire un malaffare, quando e se viene compiuto, specie da un politico o da un partito, o da chi ricopre un ruolo nelle istituzioni, deve essere denunciato inesorabilmente, chiunque sia il responsabile e il dolo e da qualunque provenienza politica e ideologica esso provenga. Saluti Andrea Martinelli.


caro mMrco Travaglio, Fini : è sicuro di aver capito bene quello che gli ha detto B. sulla riforma della giustizia ? quello spudorato di paolo guzzanti oggi dice: sono sempre stato un uomo di sinistra. ma va ?





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti