Commenti

commenti su voglioscendere

post: Il peggio del Paese

Tutto mi separa da Filippo Facci . Non ho mai condiviso (per usare un eufemismo) le sue prese di posizione, le sue teorie strampalate sui magistrati e sull'inchiesta Mani Pulite che tanto sono servite a  Silvio Berlusconi per scatenare e alimentare la guerra totale alla giustizia . Quando Facci era craxiano io andavo a caccia delle malefatte del Psi, quando poi da L'Avanti è passato a Mediaset e al Il Giornale, io tentavo di spiegare perché in Italia il regime mediatico stesse avanzando a colpi di manganello televisivo . Qualche giorno fa, Facci è stato ospite di Porta a Porta . Sotto gli occhi compiaciuti di Bruno Vespa ha ovviamente difeso in toto il parlamento, ha puntato l'indice contro Beppe Grillo , ricostruendo Foto di ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Sono d'accordo con te. In questo momento, ci piaccia o no, i blog come questo o come quelo di Beppe sono vivisezionati da tutti gli organi "d'informazione" ed i servi del potere non aspettano altro che di trovare pretesti per poter buttare fango su chi vi partecipa (basta vedere il polverone che due mummie come Scalfari e Feltri hanno sollevato sulla battuta di Grillo "italiani"). Per cui, attenzione, non scendiamo nella rissa ma critichiamo sempre con lucidità e nel merito delle cose.


facci è insopportabile e non condivido quasi nessuna delle sue critiche a grillo: soprattutto l'idea che difendere questa classe politica sia necessario per difendere la democrazia nel paese mi sembra forzata e speciosa. c'è però un punto su cui secondo me facci coglie nel segno ed è la pretesa di superiorità morale del cosiddetto "popolo della rete". la parte più debole dei discorsi di grillo è proprio l'atteggiamento idolatrico nei confronti del web (sulla rete non si mente, sulla rete siamo tutti liberi, ecc.). Tutte scemenze. La rete è uno strumento di comunicazione efficace e ormai indispensabile ma non rende necessariamente liberi, è piena di menzogne come tv e giornali e certamente non rappresenta di per sè un segno di superiorità etica. Quindi Facci quando dice che il popolo di grillo non è la parte migliore del paese un po' ci becca. Anche se io continuo istintivamente a preferirlo ai mastella e ai d'alema. ciao enrico


Ho visto il video, e' incredibile! Pensavo che Bruno Vespa fosse il peggior giornalista italiano. Mi sbagliavo. Torna, con forza, alla mente l'aforisma: "Pensavo di essere arrivato a toccare il fondo. Poi ho cominciato a scavare." E in effetti Filippo Facci piu' che un giornalista sembra un becchino. Ciao, c.


Mi spiace dirlo, ma una volta ho visto Facci in Tv e ho dovuto cambiare canale. Quando sento un giornalista (?) aprire bocca e scegliere le parole giuste per confondere il telespettatore in modo mirato, capisco che sto sentendo il portavoce di qualche politico all'opera. Mi ispira lo stesso sdegno di quello "schifoso" di Fede. Quando lo vedo, non mi fermo neanche 5 secondi a sentirlo perchè so che parla per il partito presso del bastian contrario. Secondo me bisognerebbe iniziare a boicottare giornalisti come lui. La Tv si basa sull'audience? Allora non vediamo più programmi come Porta a Porta, Matrix etc. e scegliamo quei pochi che fanno davvero informazione. Di questo passo saranno costretti a cambiare palinsesto o a ridurre la presenza di certi personaggi in televisione. Non è utopia....io, per esempio, non vedo più Porta a Porta da mesi e sono ancora vivo :-) e non sono più costretto a sentire certe castronerie che inquinano le mie percezioni.


Sig. Facci, sinceramente prima di leggere questi post non sapevo nemmeno chi Lei fosse, ed anche da questi non è che mi sia potuto fare un'idea ben chiara. A mio avviso è comunque da lodare il fatto che si "presti" al dialogo su questo blog. Le porgo quindi una domanda, se avrà la cortesia di rispondermi. Lei dice, giustamente, che la malattia è seria (ognuno lo esterna a modo suo, ma sotto sotto ne siamo tutti convinti); perchè allora concentrarsi e soffermarsi sull'incidente di Beppe Grillo di 28 anni? E' questo un fatto così rilevante per la guarigione del nostro paese?


Ci sono 2 tipi di persone: quelli che beccano il coniuge a letto con l'amante e se la prendono con l'amante; e c'è chi invece chi prende a sberle il coniuge. c'è poco da fare non siamo tutti uguali. C'è quindi chi, a fronte dei 50 miliardi circa di tangenti dirottati sul conto di un prestanome, non ci trova nulla di male e continua a vezzeggiare il politico latitante prendendosela con i magistrati che scoprono il malaffare. Io prenderei a sberle il coniuge, ma sono diverso fa FF (che, per inciso, non mi dispiace per altri suoi articoli). ps ad ogni modo complimentoni a Gomez per il suo prezioso lavoro




non riesco a postare il commento!! aiutooo


Un mio amico e socio mi ha fatto leggere almeno 2 giornali che distorgevano le notizia, in questi casi che si fa? TITOLA E CONTINUA LA REPUBBLICA: Grillo a sorpresa difende Mastella "Scriviamo un libro insieme a Ceppaloni" Scoppia la pace tra Beppe Grillo e Clemente Mastella. Dopo numerosi attacchi al vetriolo contro il ministro della Giustizia, il comico genovese dedica oggi un messaggio "affettuoso" al leader dell'Udeur sul suo sito. "Non ci sto più al gioco al massacro ceppalonico. Mastella è solo un capro espiatorio, il migliore sulla piazza della politica, certo. Per questo hanno scelto lui", spiega Grillo. CONTINUA... http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/politica/grillo-v-day-lista/grillo-mastella/grillo-mastella.html il QUOTIDIANO.NET dice Scoppia la 'pace di Ceppaloni' fra Beppe Grillo e Clemente Mastella Colpo di scena: dopo essersene dette di tutti i colori fra il comico e il ministro della Giustizia è arrivata la tregua. "Mastella è solo un capro espiatorio. Scriviamo un libro a quattro mani". Clemente risponde subito: "Venga da me a Ceppaloni". Commenta la notizia CONTINUA.... http://qn.quotidiano.net/2007/09/28/38837-scoppia_pace_ceppaloni.shtml VORREI PROPRIO SAPERE COME PUò SUCCEDERE CHE LE PAROLE POSSANO ESSERE COSì MAL INTERPRETATE. VORREI INCONTRARE CHI HA PAGATO O/E CHI HA SCRITTO QUESTO SERVIZIO PER DIRGLIENE 4. SE FOSSI IN GRADO LI DENUNCEREI!! FATE IL VOSTRO MESTIERE NON I SERVI! BASTARDI!!!


# 76    commento di   merobit - utente certificato  lasciato il 2/10/2007 alle 11:8

Pure io mi domando come mai Travaglio e Gomez non siano mai apparsi da Vespa. Perchè sono faziosi? Invece Facci è equilibrato e attendibile... come Ferrara con cui va d'accordo su tutto guarda caso. Entrambi i berlusconiani comunque, vanno sempre ascoltati per vedere e sentire fino a che punto l'intelligenza (innegabile per entrambi) si possa ottundere e piegare per chissà quali motivazione che non voglio ne mi interessa scoprire. Negare l'evidenza, esaltare i particolari marginali per deformare i significati veri e profondi, giustificare e minimizzare i soprusi e spesso i reati dei potenti di turno soprattutto di quelli che li foraggiano. Creare cortine fumogene per il gusto di destabilizzare chi cerca di capirci qualcosa, soprattutto per quelli che seguono solo il circo televisivo. No comment per non volere ripetere l'invito di Grillo che sembra destare ad entrambi un disgusto inedito per i loro palati così delicati, poverini... Per tutti gli altri solamente un consiglio. Spegnete la televisione!!!!!!
http://merobitcorner.blogspot.com/


Non abbiamo nessuna possibilità di cambiare le cose e questo perchè siamo italiani, e gli italiani, sotto sotto, ammirano i furbi, se il nostro vicino di casa frega il fisco, noi non lo denunciamo, gli chiediamo come fa per farlo anche noi. Ma che vogliamo cambiare??


Concordo con Filippo Facci,si rischia davvero di dare stura al peggio della società italiana. http://Aurora86.ilcannocchiale.it/ ************************************************************************************************************************ Sono uno di quelli invidiosi di tutte le persone che emergono (come hai detto tu) e spero che tu possa spiegarmi meglio di marco travaglio queste leggi e a cosa ci sono servite: http://youtube.com/watch?v=oaGsvHnvh7Q


Scusate ma mi ero perso il comento di Facci e non resisto a non rispondergli (questa è la rete Facci). Ovviamente non piace a nessuno sentirsi definire "il peggio del Paese" figurarsi poi se a farlo è uno che è stato prima la soldo di Craxi e poi di Berlusconi, però sono convinto che quando si manda affanculo qualcuno (e gente come lei, Facci, fa parte ovviamente della lista) e logico aspettarsi una reazione simile e non ci si può arrabbiare per questo. Del resto, quando il sistema reagisce in questo modo, scatenando in ipotesi e teorie assurde tutti i suoi lacchè e scribacchini allora vuol dire che si è proprio colto nel segno e si sta andando nella direzione giusta. Il blog di Grillo è frequentato da studenti, impiegati, operai, intellettuali, precari, professionisti, economisti..., in tutto sono qualche milione, di questi circa 300.000 hanno firmato una proposta di lege di iniziativa popolare. Se questa è antipolitica? Ha detto che godiamo a vedere la gente rotolare nella polvere. Le faccio una preghiera. Non lo dica, per favore, nel salotto di Vespa tra il plastico di Cogne, la bici di Garlasco e le cosce della Brambilla. Abbia un po di rispetto almeno per il lavoro che fa.




PER DAVIDE ABBRUZZESE. HAI RAGIONE AL 100% SECONDO ME. PER QUESTO DOVREMMO EVITARE DI DARE I FINANZIAMENTI PUBBLICI AI GIORNALI CHE SCRIVONO QUESTE BUGIE O CHE DISTORCONO LA VERITà.


Io quest'anno non rinnovero' l'abbonamento/canone alla rai. Semplice.


usare un linguaggio "morbido" è esattamente come far vedere la guerra in TV, sembra un reality e la gente la percepisce come tale. usare invece un tono di voce pacato, dando del bastardo a chi bastardo lo è mi pare più conveniente


# 84    commento di   SpikeZ - utente certificato  lasciato il 2/10/2007 alle 11:35

Ma perche' perder tempo a parlare di questa gentaglia? Di questi sciacalli scodinzolanti in attesa delle pacche del padrone? Ignoriamo questi brutti ceffi e andiamo avanti.
http://vaffankulo.spaces.live.com/


Secondo me siamo proprio messi male! Per fortuna che ancora la possibilità di scrivere sui blog non ce la toglie nessuno. Sfruttiamola al meglio per criticare nel modo giusto.


un sentito vero GRAZIE per questo luogo di scambio. grazie anche a facci per partecipare a queste conversazioni per quanto i tuoi argomenti mi convincono sempre di piu' che come opinionista non esisti; non hai il carisma per spingermi a PENSARE scava meglio, perche' di cose da dire su grillo e sul grillismo ce ne sarebero da dire tante che ancora non sono state sfiorate da nessun media ma forse questi argomenti sono di pertinenza solo di coloro che ASCOLTANO con sincerita' perche' i problemi sollevati dal rag. grillo se li vivono sulla pelle e le possibili soluzioni gli bruciano nel c..o mi dai l'idea di uno che a un certo punto della sua vita ha deciso di non restituire il portafogli trovato per terra al propietario e chiami questo REALPOLITIK e chiami me perdente quando sono da solo e squadrista quando sono in gruppo se hai venduto l'anima ti hanno pagato poco




democrazia vuol dire tante cose. Tra le tante c'è il convincere la gente con argomenti e non con insulti gratuiti.


RAGAZZI MA CI VUOLE MOLTO A LEVARCELI DA MEZZO? BASTA SPEGNERE LA TV O NON SINTONIZZARCI MAI SU TRASMISSIONI COME PORTA A PORTA, BALLARÒ, MATRIX E 8-1/2. UNO PEGGIO DELL'ALTRO. LA TV GUARDATELA SOLO PER REPORT, ANNOZERO, BLU NOTTE ED ALTRI FORMAT O PROGRAMMI DI SICURA QUALITÀ A PRESCINDERE DALL'OPINIONE POLITICA. SAREBBE UN RIMEDIO ANCHE CONTRO LA CASTA-COSCA POLITICA, PERCHÈ NON ANDANDO A VOTARE IL LORO COMPITO AL PARLAMENTO SAREBBE ILLEGITIMO. USATE INTERNET E LASCIATE IL TELECOMANDO NASCOSTO IN MODO DA DOVERSI SCOMODARE AD USARLO SOLO PER LA CHAMPIONS O MOTO GP. CI VOGLIONO DISTRARRE DALL'EVENTO DEL SECOLO, IL V-DAY, IL NOSTRO V-DAY. QUANTO CI SCOMMETTETE CHE SI INVENTERANNO QUALCOSA DI ECLATANTE COME IL TERRORISMO O NUOVE BR, TUTTO INVENTATO PER SPOSTARE L'ATTENZIONE. COME SEMPRE FANNO. BUONA FORTUNA


"Non sono un Fake, sono Filippo Facci e sono arrivato qui perchè conosco Gomez così come conosco Travaglio." Giuro che una volta ho visto un fake della De Filippi. Da quel momento non mi stupisco più di nulla. "Primo: “la rete” non esiste, è così varia da equivalere a un target che vada dai 15 ai 50 anni." Dipende sempre da cosa si intende per rete e soprattutto dal modo in cui la si usa. Io sono un'informatico e la rete la vedo - oltre che mezzo che mi permette di campare - come uno strumento semplice e veloce per reperire informazioni. Tutto qui. Per questo è nata e per questo io la uso. "Secondo: a una grandissima parte di costoro il grillo comicante sta trementamente sulle palle." Beh, ho conosciuto persone che trovavano Pacciani simpatico. Alla luce di questo è logico pensare che a qualcuno Grillo comicante può stare sulle palle. E che questo qualcuno usi anche la rete per dire che Grillo gli sta sulle palle. Fuffa. "Terzo: il popolo internettiano titillato da Grillo, ribadisco, è il peggio di questo Paese e di qualsiasi paese." Questo mi sembra un tantino eccessivo. Dire che un gruppo di persone, che usano la rete per sfogarsi, trovare un supporto - solo morale purtroppo - ed un portavoce che, grazie alla sua notorietà, può unire (e muovere) le masse/i media, sono il peggio del Paese è chiaramente fare di tutta un'erba un fascio. Fuffa anche questa. "Storicamente, in questo Paese, il malcontento si manifesta per ragioni mai realmente morali bensì legate alla qualità della vita, al portafoglio che langue in uno Stato che peraltro non funziona, e pare sfotterti." E' abbastanza per essere un tantino incazzati oppure dobbiamo aspettare che riportino lo Ius primae noctis e si trombino a turno la mia donna? "Il libro La Casta avrebbero potuto scriverlo anche 5 o 10 anni fa, gli sprechi non erano peggiori: e magari non sarebbe successo niente." Magari una volta si pensava "mangio io ma vi faccio mangiare un po tutti".


# 91    commento di   Pange - utente certificato  lasciato il 2/10/2007 alle 13:16

Condivido, troppo facile cadere nell'insulto è quello che cercano loro, per poter dire che siamo terroristi ,pessime persone ecc.ecc., la nostra forza è dimostrare a questi lecca piedi e metterli a confronto ( confronto che evitano sempre) dimostrare con i fatti le loro bugie. Non abbiamo bisogno di finti martiri , questi sono delinquenti mica persone che sanno cosa significhi la parola MORALE. Cordiali saluti.


Caro Facci, il v day organizzato da Grillo non è stata l'espressione del malcontento di quelli che hanno letto la Casta, ma di tutti i cittadini che non si sentono ascoltati dai propri rappresentanti siano essi di destra che di sinistra. Lei scrive sul Giornale (credo), ma non immagina neanche quante persone di destra abbiano firamto quella proposta di legge. Io li conosco personalmente perchè sono amici e persone per bene..non la gentaglia che cerca di dipingere lei. Dovrebbe avere più rispetto di cittadini di ogni età, estrazione sociale e ideologia politica che per una volta hanno messo da parte tutto per pensare al bene del nostro (anche del suo) paese. Grillo è stato solo la valvola di sfogo che ha permesso ai cittadini di incontrarsi e far sentire la propria voce in maniera pacifica e allegra a questi tizi che fanno scalate (a destra e sinistra), firmano indulti (a destra e a sinistra), fanno leggi contro le intercettazioni (a destra e sinistra e contro di lei che è un giornalista) e non continuo perchè la lista sarebbe infinita. La cosa più irritante è vedere che i cittadini devono rivolgersi ad un comico per essere ascoltati dai politici perchè i giornalisti come lei non fannno il mestiere per cui sono pagati, cioè fare da cane da guardia della politica. Allora, mi perdoni se le dico questo, si rivolga agli italiani con più rispetto e si faccia un bell'esame di coscienza perchè quello che è successo l'8 settembre è una diretta causa anche delle sue mancanze.


FORSE ANCORA NON È CHIARA UNA COSA, GRILLO A CREATO UN FORO ENORME NEL MURO DELL'INFORMAZIONE. SI PENSAVA CHE ORAMAI CON LA RAI, MEDIASET E QUOTIDIANI, L'INFORMAZIONE FOSSE A GUINZAGLIO. CON INTERNET E I BLOG, NON A CASO C'È UN ESPLOSIONE DI QUESTI, GRILLO HA FATTO DA CATALIZZATORE PER RIPRENDERCI LA LIBERTÀ DI ESPRIMERCI. NON È ACCOLTA NESSUNA CRITICA A GRILLO OD AL SUO-NOSTRO V-DAY, TRANNE QUELLI COME SARTORI CHE CRITICA IL MODO MA È D'ACCORDO SUL RESET, E LUI DI RESET SE NE INTENDE, VEDI MUSSOLINI. PERCHÈ NON SI INSULTANO PERSONE COME IL DIRETTORE DI RAI DUE CHE HA DEFINITO GRILLO UNO CHE ISTIGA LA FOLLA, IN CUI UNO UN GIORNO POTREBBE PRENDERE UNA PISTOLA E RISOLVERE I PROBLEMI A MODO SUO. RICORDO CHE CALDEROLI MOSTRO IN PUBBLICO UNA MAGLIETTA CHE HA CAUSATO LA MORTE DI 11 PERSONE. SI È PERSO IL SENSO DELLA LINGUA ITALIANA OPPURE È UN MODO PER PARARSI PER IL CICLONE GRILLO E GRILLINI? RICORDO CHE GRILLO CI STA DANDO UNA MANO ANCHE IN SENSO ELETTORALE CON LE LISTE CIVICHE SENZA CHE LUI METTA IL SUO NOME O LA CANDIDATURA.


Comunque la cosa più ridicola è il fatto che un programma sui privilegi della casta venga affidato all Dott. Bruno Vespa. Cosa lo distingue dalla casta? - Mi pare che Vespa goda di un contratto (fino al 2010?) con la Rai da centinaia di migliaia di euro all' anno - auto blu e scorta - moglie magistrato assunta al ministero di Giustizia - porte aperte in tutte le trasmissioni TV quando, annualmente, partorisce un suo scritto. Cioè pubblicità gratis a spese contribuente italiano come tutto il resto. Anzi diciamo che ha sicuramente più potere di tanti politici potendo influenzare, per 4 sere alla settimana, le menti ormai annebbiate (dall' ora tarda ma non solo) degli italiani.


I casi della vita. Ho sempre provato come una sorta di melanconica ansia, mentre brancolavo nel buio alla ricerca di un qualche ruolo sociale. Ma ecco che Facci si ferma un attimo, mi guarda distrattamente e mi attribuisce la qualifica di "peggio del paese". Inizialmente speravo di essere il peggio di un paese a caso e non del mio, che so, il Nevada. Non mi sarebbe dispiaciuto essere il peggio del Nevada, ma il Facci precisa: "di qualsiasi paese". Quindi sono il peggio di tutto il mondo, praticamente. Vorrei realmente ringraziare Filippo Facci per avermi fatto capire che io sono la rovina dell'italia e che più che dannoso (per questo paese e per altri), non posso essere. Caro Facci, grazie di cuore. Per liberare l'italia da questa triste incombenza, non mi resta che consegnare me stesso alle più vicine autorità e farmi abbattere.


Ho appena letto l'articolo di facci su previti del 2002. Devo dire che e' un po' sboccato anche con i "suoi"!


Io concordo pienamente che gli insulti non servono a niente, anzi servono solo a chi non a valide argomentazioni serie con cui controbattere alle critiche che gli vengono rivolte, e il caso più eclatante è appunto quello di facci, chwe si permette di insultare chi pacificamente, senza incidenti di sorta, che in epoca di g8 e altre manifestazioni il cui unico scopo è la devastazione delle città, si riuniscono per esprimere le loro idee!!!!!! Penso altresi che sia ora di smetterla di fare tanto gli scandalizzati da porta a porta e matrix (solo per citarne alcuni) e finirla di guardarli, fare si che questi servetti della classe politica abbiano risonanza alcuna. Se proprio qualcuno soffre di insonia propongo che si guardi un bel dvd ad esempio insider - dietro la verità che ci spiega veramente quale deve essere la professione del giornalista!!!!


Caro Facci (sempre che sia lei ovvio), la spazzatura in cui si trova si chiama Italia. Se vuole fare una cosa davvero utile nella sua vita si iscriva ad uno dei meet up presenti nella sua città e provi a fare democrazia dal basso per capire meglio cosa sta insultando. Se poi non riesce a fare il suo mestiere di giornalista in maniera libera (perchè deve rispondere sempre a qualcuno) faccia come i vari Travaglio e Gomez che magari non proveranno spesso la comodità della poltrona di Vespa, ma sono trasparenti con i cittadini. Se poi non riuscisse a fare neanche questo torni a scaricare la frutta al mercato e magari proverà anche lei un po' di sdegno quando, lamentandosi perchè non riesce ad arrivare alla fine del mese, non troverà uno straccio di giornalista che parlerà in sua difesa e di quella di altri milioni di fruttivendoli come lei.


commento di Filippo Facci - lasciato il 1/10/2007 alle 18:42 Programma manipolato? Costruito ad arte? E che vuol dire? Non ho neppure parlato con Vespa (mai) prima che iniziasse la puntata. Poi è chiaro che poteva presumere le mie posizioni: ma semplicemente perchè le avevo scritte. La vera cosa stupefacente è che mi abbia invitato, visto che da tempo critico il suo programma come quello di Floris (chiamo Travaglio a testimone) e l'ultima volta che c'eravamo sentiti, due anni fa, giuro, è stato per un mio vaffanculo telefonico dopo che non mi aveva difeso dagli insulti di un suo ospite (un salutista dopo che avevo scritto un libro sulle statistiche farlocche antifumo). -------------------------------------------------------------- .. Caspita, sembra il Post di Mastella dove rivendica lotte eroiche in parlamento a difesa della trasparenza in Rai.. certo, come no, da Vespa senza discutere prima le domande .. ma ci Facci, appunto, il piacere ..


complimentissimi a facci che usa termini come 'fake' e che consoce la rete, ho l'impressione che in Italia siano davvero un gruppo ristretto, sepcie nel segmento over 50. per quanto riguarda il fenomeno grillo, il popolo dei grillini e tutto il resto appresso, secondo me è l'ora di smetterla. grillo, che nella vita fa il comico, ha sfruttato la crisi di questo paese (vogliamo raccontarci che la popolarità del suo blog nn abbia dato una mano ai suoi incassi?)per tornare sulla cresta dell'onda. ..O forse lo ha fatto perchè crede davvero nelle sue battaglie, chi lo sa e soprattutto chi se ne importa. Le cose davvero gravi, e sulle quali bisognerebbe riflettere, sono due a mio avviso: - dopo tutto il malcontento (fomentato da grillo, reale o come sia sia) emerso al vDay la politica italiana si preoccupa della parola VAFFANCULO che diciamoci la verità è + che sdoganata nel lessico comune. (qst è la + grave, xkè conferma che invece di amministrarci ci prendono in giro) - non c'è nessun politico che sia andato in tv e abbia detto, 'cavolo, questa gente ha ragione cominciamo a rivedere il nostro modo di porci' anche solo x dare un po' di conforto al popolo smarrito. detto ciò, perchè invece di postare tutti questi interventi non mettiamo sul tavolo proposte reali? l'agenda della politica dovrebbe essere tarata sui bisogni del popolo, cos' non è, ma c'è bisogno che torni ad esserlo. la sanità non funziona l'università nn funziona il mercato del lavoro è una jungla il mercato degli affitti è allo sbando, anxi sembra quello di hotel il gioco da tavola, accendere un mutuo è un 'privilegio da caste' manco i gay sono liberi di fare quello che cavolo vogliono perchè c'è qualche cattolico che ha da parlare.. insomma, con tutte queste problematiche da affrontare, bisogna occuparsi dei commenti poco ortodossi al video di facci su you tube? ma chi se ne importa (..continua..)
http://annlastragista.giovani.it




facci...rilassati! la tua storia è più commovente di quella della piccola fiammiferaia. sei l'unico su questo pianeta che per combinare qualcosa si è dovuto fare il mazzo, mentre noi sciocchini e figli di papà ci diveritamo a fare i precari vita natural durante, magari corredati di laurea, dottorato e specializzazione come nel mio caso (e, tra parentesi, per campare devo fare anche il doppio lavoro). mi dispiace che per circa 24 ore tu abbia dovuto respirare questo puzzo orribile..ti capiamo..noi sono anni che guardiamo la tv e leggiamo i giornali perennemente accompagnati da bombole d'ossigeno..e dobbiamo pure pagare. P.S.: complimenti per la raffinatezza delle espressioni che usi..forse dovevi continuare a fare lo scaricatore, non il giornalista.


Il popolo della sinistra che si é scelta questo governo-bidone, ora, delusa, ha solo piu' dei grilli nella testa. Sebbene non sempre io concordi con Facci, son pronta a testimoniare per la sua onestà intellettuale, cosa che giammai farei per quella di Travaglio. Coraggio gente, di grilli ce ne sono a migliaia nei campi e cantano tutti all'unisono..


Con Facci si può essere o meno d'accordo politicamente, ma si deve riconoscere che oltre ad essere un buon giornalista è uno che vede e interpreta molto lucidamente. Sul fatto che i fan di Grillo siano il peggio del peggio non è necessario spendere molte parole, basta leggere i loro messaggi pieni di insulti, deliri, minacce, turpiloquio, luoghi comuni come se piovesse, discorsi poco sensati. E' vero che per gran parte è colpa di Grillo, i tribuni populisti come lui riescono sempre ad eccitare gli istinti peggiori. Insomma a Grillo e ai suoi piacciono la provocazione e rissa, quindi l'unica è ignorarli del tutto. Alessio P.S. Ho avuto notizia di questo sito dal blog di Christian Rocca, lo dovrei ringraziare perchè mi è subito piaciuto. Complimenti.


Consiglio di vedere sul sito della rai il filmato della puntata di porta a porta del 26 settembre per ascoltare la risposta che gli ha dato Di Pietro. Fantastica




# 107    commento di   Faith_85 - utente certificato  lasciato il 2/10/2007 alle 16:51

@ "Filippo Facci" "Non sono un Fake, sono Filippo Facci" - Sinceramente faccio davvero fatica a credere che tu non sia un fake. Perchè stranamente hai ripetuto esattamente le stesse cose che hai detto da Vespa, quasi con le stesse parole. Questo lo fa qualcuno che vuole essere qualcun'altro e che cerca dei modi per non farsi beccare. Non credo che il vero Facci ripeterebbe proprio così a pappagallo le stesse parole... capirei gli stessi concetti. @ La torinese Semplice curiosità (non sono abituata a polemizzare gratuitamente, anzi sono curiosa di sentire posizioni diverse dalle mie): perchè non testimonieresti mai per l'onestà intellettuale di Travaglio?? o.O @ Corrias, Gomez e Travaglio + la redazione de ilcannocchiale.it Io capisco e apprezzo il vostro proposito di non mettere un filtro in questo blog, però occorre che si vigili il quadruplo per evitare l'inserimento di fake. Questi personaggi non solo si spacciano per chi non sono ma si divertono a provocare per portare i toni all'esasperazione e provocare risse verbali. Probabilmente non hanno altro da fare nella vita. Però bisogna cercare di individuarli e tenerli d'occhio, sennò può essere pericoloso per la pacifica convivenza e la buona salute di questo bel blog.


Il popolo della sinistra che si é scelta questo governo-bidone, ora, delusa, ha solo piu' dei grilli nella testa. Sebbene non sempre io concordi con Facci, son pronta a testimoniare per la sua onestà intellettuale, cosa che giammai farei per quella di Travaglio. Coraggio gente, di grilli ce ne sono a migliaia nei campi e cantano tutti all'unisono..


# 109    commento di   Faith_85 - utente certificato  lasciato il 2/10/2007 alle 16:59

Sì, hai riscritto lo stesso messaggio... io e Anna Rosa volevamo una spiegazione al messaggio però :)




# 111    commento di   chiarelettere - utente certificato  lasciato il 2/10/2007 alle 18:54

Cari lettori, ci siamo trovati costretti a sospendere alcuni commenti contenenti un linguaggio inaccettabile che vìola le regole di questo blog. Vi chiediamo di leggere il disclaimer pubblicato sulla homepage e di segnalare eventuali commenti offensivi o lesivi che possono sfuggirci a scrivi@voglioscendere.it. La redazione


Credevo che Porta a Porta avesse toccato il fondo anni fa con la partecipazione di di Adel Smith (penso così si chiami) Ma purtroppo devo costatare che al fondo non c'è mai fine.


(l'unica accusa vostra che ho veramente patito è stata "schiantati col tuo fuoristrada". IO NON HO FUORISTRADA).


di nuovo i miei complimenti a questo blog (?) consiglio di aprire un forum sul tema "prove di democrazia diretta" che potrebbe essere utile per i programmi della lista civica nazionale. per quanto io apprezzi l'idea di grillo di partire dai comuni, la lista "nazionale potrebbe servire da collante per tutte le cause perpetrate localmente.


mi permetto un piccolo appunto: a Grillo è permesso "sfanculare" a destra e a manca, fare di tutta l'erba un fascio (trattando l'intera classe politica come un unico ricettacolo di schifezze, come se nessun politico si salvasse), chiedere l'ineleggibilità per chi è stato condannato, per qualsiasi reato. ma allora perché a Facci non è permesso sfanculare Grillo, fare di tutta l'erba un fascio (trattando tutti i frequentatori del blog di Grillo come li ha - a mio avviso ingiustamente - trattati), sottolineare che anche Grillo sarebbe ineleggibile e incapace di passare il vaglio della "questione morale" da lui stesso sostenuta? ragazzi, la democrazia non può essere usata a senso unico: Facci ha espresso le sue opinioni, dargli del "servo" o peggio non è meno ottuso che dare del "terrorista" a Grillo.
zeneise.blogspot.com


Non mi sembra che nessuno abbia eccepito alcunche' sul mettere in rilievo che nemmeno Grillo sarebbe eleggibile in base al dettato delle sue proposte. Ma ergersi a difensore del buoncostume o dei malati di Alzheimer, decontestualizzando frasi dette da un comico, e appena dopo usare lo stesso linguaggio appena deprecato è filosoficamente inaccettabile. Inoltre è diverso dileggiare una casta che, trovandosi a gestire denaro pubblico, prelevato dalle tasse dei contribuenti, nonostante ripetuti proclami si è dimostrata del tutto incapace di diminuire le spese anzi le aumenta di anno in anno, stipendi e pensioni proprie comprese, e dileggiare invece cittadini che partecipano a una manifestazione popolare del tutto pacifica per proporre dei progetti di legge che , anche quando non fossero condivisibili, sono assolutamente civili e non tesi ad alcuna forma di giustizia sommmaria o rivolta popolare.


Senti, filosofo, io non ho detto 'alzheimer' a nessuna persona anziana, e mai lo farò in vita mia. Quindi riprenditi il tuo tronfio 'filosoficamente'.


Uh, dimenticavo: per coloro che pensano che io sia un fake, questo è il mio indirizzo: filippofacci@tiscalinet.it


Ecco come Facci tratta le persone anziane: http://www.macchianera.net/2006/12/12/il_giornalismo_che_questo_paes.html Ecco come Facci si diverte a fingere di querelare un diciassettenne: http://www.macchianera.net/2007/09/17/ho_reimparato_a_postare.html Facci bivacca da anni in un altro blog, insultando malamente chiunque non sia d'accordo con lui, chiunque abbia anche solo un'opinione, o senso critico. "Noi lo conosciamo bene" e vogliamo suggerirvi: ignoratelo. Facci, da solo, non va da nessuna parte. Ha bisogno di attaccare sempre e violentemente qualcuno - Grillo o Travaglio o Biagi o DiPietro o un anonimo diciassettenne - altrimenti non ha argomenti. Ignoratelo.


# 120    commento di   Faith_85 - utente certificato  lasciato il 2/10/2007 alle 22:53

"per coloro che pensano che io sia un fake, questo è il mio indirizzo: filippofacci@tiscalinet.it" Fantastico, chi mi dice che non l'hai creato due secondi fa? Io adesso potrei benissimo creare un indirizzo tipo l.littizzetto@libero.it ma tu avresti tutto il diritto di dubitare che io sia davvero lei. E i personaggi pubblici non dicono mai il loro indirizzo email, imparalo per il prossimo personaggio che fingerai di essere.


Peter Gomez dava per scontato che insultare le persone non è carino e che il "vaffanculo" di Grillo è considerato un pò da tutti come "liberatorio" Ma a quanto pare visto che pure qua svolazzano insulti l'appello alla calma è fallito e alcune ovvietà crollate. I blog finiscono sempre allo stesso modo, specialmente quelli politici: prima i plebisciti, poi la sensazione di essere un gruppo di Giusti contro i Cattivi, poi l'invasione di quelli "dell'altra parte", poi l'escalation degli insulti, flame, troll, fake, poi la rottura col blogger e dopo un periodo di latenza, la chiusura. Ho notato che un modo per salvaguardare la salute mentale del blogger è non rispondere mai ai commenti, cancellare senza pietà e senza spiegazioni quelli da cancellare, al limite chiudere ai commenti (tanto chi vuole dirti qualcosa di interessante ti scrive via mail). Per chi partecipa a un blog l'unica per salvarsi è evitare di partecipare ai post con più di 50 commenti, diventare veloce a scartare gli insulter e al limite rassegnarsi a leggersi solo i post. Avevo un paio di domande L'insulto via web è meno grave di uno dal vivo? E' uno spreco di energia, serve a sfogare una impotenza, a difendersi, o a qualche altro scopo utile che mi sfugge? Come fa Tizio a insultare Caio perchè dedito all'insulto? Insultare il politico perchè potente, rende meno grave l'insulto? L'insulto è solo esplicito o si può insultare una persona con il proprio comportamento. Per esempio un politico che non dice parolacce ma che paga in nero il suo assistente e poi in tv pontifica sul problema del lavoro, non sta insultando nessuno?


Vabbè Faith85 mò non diventiamo paranoici ( http://www.macchianera.net/2005/12/14/filippofaccitiscalinetit.html ) Certo Filippo Facci potrebbe essere un fake però potrebbe pure essere che questo intero blog sia stato creato da Filippo Facci per poter un giorno postare spacciandosi per Peter Gomez un post sugli insulti a Filippo Facci in modo da poter contrattaccare e utilizzare in una puntata d porta a porta i testi dei commenti per dimostrare che i grillini insultano e sono paranoici :P Io a volte ho scritto a personaggi pubblici cercando la mail su internet e mi hanno sempre risposto velcoemente e garbatamente.


# 123    commento di   Faith_85 - utente certificato  lasciato il 3/10/2007 alle 0:7

@ Adam "I blog finiscono sempre allo stesso modo, specialmente quelli politici: prima i plebisciti, poi la sensazione di essere un gruppo di Giusti contro i Cattivi, poi l'invasione di quelli "dell'altra parte", poi l'escalation degli insulti, flame, troll, fake, poi la rottura col blogger e dopo un periodo di latenza, la chiusura." Ma speriamo anche che la sorte di questo blog non sia la stessa dai!! Io credo che la soluzione sia anche automoderarsi, come ad esempio ha fatto Anna Rosa... se vediamo qualcuno che fa qualcosa che andrebbe evitato glielo diciamo anche se non abbiamo il "titolo" di mod per farlo. E anche difendersi dai troll e dai fake, soprattutto per fare in modo che chi ancora non è avvezzo al mezzo internet non cada nelle provocazioni con tutte le scarpe, che è poi quello che i suddetti fake vogliono. E' per questo che ho risposto un paio di volte a Facci, per fargli capire che se è lui bene, ma se non è lui che capisca che qui c'è gente che sa che i fake esistono e che non li lascerà annidarsi. Però il tuo giro di se e potrebbe che si conclude con porta a porta mi ha steso! XD


bene, io mi riprendo il mio tronfio "filosoficamente", che effettivamente suona pedante, pero' forse è tronfio anche liquidare come frustrati e invidiosi, o il peggio del peggio una comunita' di individui estremamente diversi per estrazione culturale e politica. Supponiamo ad esempio che io fossi un precario da 1200 euro euro al mese di cui 100 finiscono al commercialista e altri 3 o 400 in tasse (se ci metti i contributi forse il calcolo è per difetto), non credi che da parte mia un po' di invidia o frustrazione o chiamala come vuoi potrebbe anche essere giustificata rispetto ad un sistema di potere che piazza consulenze ad amici e parenti o ad ex parlamentari trombati, con blandissimi controlli di efficienza e spesso nessun rendiconto, a botte da 150000 euro all'anno ? Se proprio fossi un po' frustrato e ogni tanto avessi perfino qualche rigurgito di giustizialismo o desiderio di veder cadere qualche testa nella polvere (in senso metaforico, intendo)questo significa che sono solo uno sfigato o il peggio del peggio ?


Il popolo della sinistra che si é scelta questo governo-bidone, ora, delusa, ha solo piu' dei grilli nella testa. Sebbene non sempre io concordi con Facci, son pronta a testimoniare per la sua onestà intellettuale, cosa che giammai farei per quella di Travaglio. Coraggio gente, di grilli ce ne sono a migliaia nei campi e cantano tutti all'unisono..


Mi scuso se il mio commento é apparso piu' volte. La mia connessione non funzionava bene e credevo che non fosse partito. Io non perdono a Travaglio il suo libro L'odore dei soldi e la cattivissima e sleale propaganda anti-italiana che ha fatto. All'estero si compiacciono sempre quando parliamo di mafia e di intrighi. Son ben contenti quando uno parla male del proprio Paese, perché cosi' si sentono superiori e si divertono alle nostre spalle, anche se hanno altrettanti scheletri negli armadi. Il suo modo di fare il gioco delle scarabeo con le frasette sparse qua é là, é semplicemente fazioso e se si dà del giornalista di parte a Facci lo si deve dare ancor piu' a qualcuno che scrive per De Benedetti e per l'Unità.


# 127    commento di   SpikeZ - utente certificato  lasciato il 3/10/2007 alle 2:25

La torinese cambia pusher va'.
http://vaffankulo.spaces.live.com/


Filippo, noi non siamo tutti uguali. Ci sono le teste vuote che ti augurano la morte, e ci sono le persone per bene che si limitano a non condividere quello che pensi in modo civile e pacato. Personalmente non mi sognerei mai di augurare la morte a nessuno. E mi dispiace moltissimo per i commenti sgradevoli indirizzati alla tua persona. In questo senso invito gli utenti più focosi a rileggere quanto scritto da Peter Gomez. Filippo Facci può essere legittimamente criticato, ma argomentando le proprie critiche in modo civile, senza mai sconfinare nel cattivo gusto. A mio parere, gli umori che ci sono dietro al cosiddetta antipolitica, hanno una consistenza importante. Ci sono delusioni, aspettative e proposte. Comportarsi da vandali telematici rischia di dequalificare tutto questo.


@la_torinese Se non sbaglio "L'odore dei soldi" raccontava dei dubbi, tra l'altro non risolti ancora (a quanto io sappia) sul "come aveva fatto i soldi" chi si apprestava a governare l'Italia. Una sentenza del Tribunale ha stabilito che non c'è stata diffamazione verso alcuno, quindi ciò che era scritto era vero. A me Piace parlare bene del mio Paese. Un esempio stupido. I rifiuti. Vivo in Campania e mi piace parlare bene (dei politici) di Mercato San Severino. Sono riusciti a fare il 60% di raccolta differenziata e soprattutto ad avere le strade pulite in tempi non sospetti e nel silenzio (allora) della stampa. Parlare male dell'operato di chi in 15 anni non è riuscito risolvere la questione a Napoli mi sembra un buon servizio che faccio e non uno cattivo. Le cose purtroppo non si possono nascondere sotto il tappeto. Nessun giustizialsimo. Credo che a tutti importa la qualità della vita e non distruggere chicchessia o squalificare per il gusto di farlo. Gli scheletri nell'armadio poi forse ce li abbiamo quasi tutti e a maggior ragione mi farebbe piacere se a governare un Paese ci fossero proprio quei pochi con l'armadio piccolo. In generale poi E' un pò più facile proiettare sugli altri che cambiare i propri comportamenti.


# 130    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 3/10/2007 alle 10:30

Io non credo che Facci ci creda, quando scrive o dice che i "grillini" sono il peggio di questo paese. E credo che dicendo una cosa simile abbia scatenato una grossa invidia da parte di molti. Nella massa c'è l'esagitato, c'è chi insulta e chi ragiona, ma davvero Facci crede che i seguaci di Grillo siano peggio di gentaglia come Borghezio, Calderoli e le camicie verdi? Brrrrrrrrr




"io non ho detto 'alzheimer' a nessuna persona anziana". D'accordo, però ha fatto tutto il resto.


La rete e' libera e incontrollabile. Non ha senso pensare o sperare che non ci siano commenti duri, specialmente quando gli attacchi hanno un tenore ridicolo e la gente e' esasperata. E non ha senso nemmeno preoccuparsene, secondo me. Non sono due commenti in croce il segnale di come reagisce il media. Il dato interessante non arriva dal dodicenne che augura a Facci di sbattere col fuoristrada, arriva dal fatto che Facci valga *solo* quei due commenti in croce. Non interessa, e finisce inevitabilmente sepolto dal resto della roba. E' questa la forza del media, ben al di la' del commentino politicamente scorretto.




X LA TORINESE qui non si tratta di parlare male del proprio paese tanto per il gusto di farlo, nè tantomeno per dare soddisfazione ai paesi stranieri. che mangano fosse il referente di cosa nostra a milano è un dato accertato. è stato condannato da un tribunale, non da travaglio. e che lo stesso mangano sia stato ospite ad arcore per diversi anni, non è una favoletta creata ad hoc, è un altrettanto accertato dato di fatto. per non parlare di dell'utri, condannato in primo grado per concorso in associazione mafiosa. l'aspetto inquietante è che la faccenda di berlusconi&co è solamente un tassello di un sistema corrotto ben più ampio e radicato che da decenni investe trasversalmente istituzioni, mafia e mondo imprenditoriale. evitiamo i falsi patriottismi..io voglio vivere in italia, ma voglio anche che l'italia si liberi di certi meccanismi! P.S.: ti consiglio di andare a guardare su youtube l'attacco di cuffaro a falcone..e poi dimmi se secondo te all'estero siamo guardati male per colpa di travaglio o per il sistema che ci rappresenta. il link è http://it.youtube.com/watch?v=F5MZmJLMQ9Y


Il peggio del nostro paese è chi non vuole il contraddittorio. Fateci caso, Grillo non accetta MAI di discutere con chi non la pensa come lui. Grida, straparla, sputtana, ma quando si tratta di accettare un qualsiasi invito si defila. Non solo lui lo fa; un altro che si rifiutò di fare il confronto elettorale fu Berlusconi nel 2001, quando era certo di vincere. Chi non vuole il confronto non vuole accettare di migliorare. Parte dalla sua tesi, spesso preconcetta, e pretende che rimanga quella. Personalmente se dovessi andare dietro a tutte le tesi di Marco Travaglio e soci dovrei credere che Fabrizio Corona merita le persecuzioni giudiziarie perché è le sue "malefatte" sono paragonabili a quelle dei picciotti che vanno in giro a chiedere il pizzo (cfr. puntata di Confronti di qualche mese fa), dovrei credere che Enzo Biagi fu cacciato tout-court da Berlusconi quando in realtà si rifiutò di fare un programma in seconda serata, dovrei credere che la Juventus ha ammesso il doping quando in realtà ha patteggiato solo l'abuso di farmaci NON dopanti e NON presenti nelle liste dei comitati internazionali, e chissà cos'altro. Grillo può dire tutto quello che vuole. Ma io dubiterò SEMPRE e a PRESCINDERE di ciò che dice, perché Grillo disapprova il confronto. Quanto ai grillini, quelli che non se ne rendono conto e che si scagliano violentemente contro chi critica i modi di Grillo, beh, non posso fare altro che compatirli; il peggio, la mediocrità del paese e di qualsiasi altra cosa è costituito (ahimé) dalla maggioranza: sappiamo tutti giocare a scacchi ma di Kasparov ce n'è uno solo; sicché se un buon 30% della popolazione adora Grillo, beh, questa è sì il peggio del nostro paese, ma è solo una minoranza.


Ma allora è vero che anche Marco Travaglio è un pregiudicato?


Travaglio avuto una condanna in sede civile per una causa intentatagli da Cesare Previti, mi pare. Ne ho avute anch'io.


In merito a Grillo, sono convinto dell'importanza del suo movimento e di tutto il polverone che sta scatenando in questi giorni. Mi trovo pienamente daccordo con la proposta d'iniziativa popolare del comico genovese, ma sinceramente, detto a posteriori, forse il modo con il quale ha espresso certe opinioni (sicuramente giuste) non è stato dei migliori. Certo, il Vaffanculo doveva essere liberatorio, ma alcune persone l'hanno indubbiamente frainteso, scambiandolo con un pretesto per buttare tutto e tutti nel calderone. Vorrei ricordare che per non passare dalla ragione al torto, sarebbe utile mantenere sempre un tono calmo ed equilibrato, altrimenti si da l'opportunità a chi questo importante movimento vuol strumentalizzarlo, l'opportunità di farlo con tesi più che valide.
circondatida.ilcannocchiale.it


1) GRILLO 20 anni fa grillo è stato cassato dalla rai e da allora ha scelto un modo diverso per esprimere le sue opinioni,senza la visibilità che la tv normalmente da (non guardare il momento attuale..sono 20 anni che predica le stesse cose in teatri e tendoni). le modalità che utilizza possono senza dubbio essere discutibili, ma è grazie a lui che tanta gente come me ha sentito parlare, ad esempio, dello sfacelo della parmalat ben 2 anni prima che il vaso di pandora venisse scoperchiato. sul contraddittorio quindi non sono d'accordo con te..è un comico che fa satira politica, non un politico (e spero, per coerenza, non lo diventi mai). se dice cose secondo alcuni infondate e rifiuta di dare spiegazioni, liberissimi di querelarlo (come del resto fanno e poi perdono). 2) TRAVAGLIO&co idem come sopra. personalmente ho una profonda stima per il loro lavoro, ciò non toglie che ci siano affermazioni o prese di posizione che condivido fino ad un certo punto. loro ci forniscono dei mezzi, se poi ci rimane il dubbio, chessò, sul processo andreotti, uno prende e si va a leggere le migliaia di pagine delle motivazioni della sentenza..e seppure si dovessero trovare delle incongruenze, quantomeno loro hanno avuto il merito di averci detto che i reati addebitatigli sono caduti in prescrizione, mentre vespa scriveva a caratteri cubitali "andreotti assolto". (continua..)


3) BIAGI biagi è un giornalista vecchio stampo, uno che non sbraita nè attacca, da questo punto di vista molto più astuto e sottile di santoro e luttazzi..non lo si poteva far fuori come si è fatto con gli altri due e allora, dopo non so quanti anni di onorata carriera, lo hanno messo all'angolo spostandogli la trasmissione in seconda serata (sostituita da quello scempio per dementi di solenghi e lopez).. ne sono usciti puliti, perchè, di fatto e come dici tu, biagi non è stato cacciato, è andato via di sua spontanea volontà. però concordo pienamente con te quando inviti a dubitare sempre, a non abbracciare mai aprioristicamente una qualunque teoria (altrimenti saremmo ancora tutti convinti che la terra è piatta). l'importante è informarsi!


Prima di tutti caro Facci, cosa te ne frega se Grillo ha i suoi fatti lui non ci dovrebbe rappresentare, e secondo di tutto sei proprio un piccolo borghese che per 30 denari sei disposto a cambiare bandiera e opinione... Grillo puo' fare quello che vuole fintanto che non viola la legge, sempre un meglio un vaffanculo che mi viene dal cuore che tutta la merda che trasmettono le televisioni e leggo sui giornali. La sua rabbia e' la rappresentazione della nostra... e quindi siamo noi a dargli il diritto (e il dovere) di fanculizzare qualcuno. Tu e il tuo falso perbenesismo fatto di paroline corrette, verrate presto fermati dalla maggioranza degli italiani. Fortunatamente sei figlio di una informazione che durera' ancora si e no 30 anni...tu ci camperai tutta la vita certo, ma che vita puo' mai essere quella di una persona ritenuta dai propri padroni uno schiavo da gestire e dagli ascoltatori un emerito coglione. Sei stipendiato da un mafioso ti rendi conto!!!!! Come ti puoi permettere di parlare di parole non corrette, di omicidio colposo.. hai presente la parabola della pagliuzza e della trave... vattela a rileggere vala'. Ma ci prendi per stupidi... l'informazione e' piu' avanti di voi. Arrivera' un giorno in cui tutto passera' dalla rete, e forse da altri canali piu' nuovi e incontrollabili, e noi saremo li ha fare vera informazione. Non sono un giornalista ma ci metto poco...almeno questa e' attendibile... http://www.youtube.com/watch?v=5m9B64ogpbM FALSO E COLLUSO Fai della vera informazione stupido.


Ciao Agnese, ti rispondo solo su Grillo perché le altre questioni le avevo espresse (forse malspiegandomi) solo per fare esempi sull'importanza del dialogo e di ascoltare più campane di cui parlavo sopra. Ad esempio riguardo a Facci e il cosiddetto editto bulgaro le conosco grazie a un documentatissimo articolo dello stesso Facci che va a riprendere tra gli altri un articolo di Repubblica di anni fa tuttora reperibile sul sito web della Camera. Sul fatto di Grillo, beh, considero i suoi dei colpi bassi. Chi in Italia conosce Ichino? Probabilmente i pochi (in proporizione) che leggono frequentemente i suoi editoriali sul Corriere. Grillo col suo sputtanare le persone senza dar loro la possibilità di argomentare non si rende conto del danno che produce nella gente, è il medesimo meccanismo, devo ancora una volta fare il parallelismo, delle campagne elettoriali televisive a cui abbiamo assistito dal 94 in poi, con contenuti zero, litigi su litigi, promesse spesso assurde, e soprattutto, almeno fino a prima dell'avvento della legge sulla par-condicio, spesso e volentieri assenza di contradittorio (non che la par condicio abbia risolto chissà che, quando si deve dare massimo spazio a posizioni massimaliste incutendo il pubblico a credere che siano le medesime di un'intera coalizione). Perché quando Ichino, dopo essere stato sputtanato in piazza, ha invitato Grillo a un confronto pubblico in materia, questo si è dileguato? Io posso capire che essendo un comico può non avere la preparazione accademica necessaria per tenere un confronto con un docente universitario, ma non è nemmeno quello che gli chiedo. (-segue)


(-segue) Se Grillo in quanto comico fosse corretto, parteciperebbe al contraddittorio, sosterrebbe le tesi che vuole sostenere, accetterebbe da persona civile quelle che gli vengono contrapposte ed eventualmente le confuterebbe. E magari potrebbe anche accorgersi che quanto andava sbraitando in piazza non era nemmeno così giusto. Se l'uditorio di Grillo, ma su questo mi pare siamo d'accordo, si limita ad ascoltare lui, fa un danno in primis a se stesso, se così non fosse me ne rallegro, ma di certo certi commenti nei confronti, per esempio, di Andrea Romano o di Facci o di Pansa o di Sgarbi o di Mughini, totalmente pregiudiziosi e privi di qualsiasi contenuto, non lasciano ben sperare sul loro grado di recettività rispetto a posizioni diverse dalle loro.


Ho letto La scomparsa dei fattiper caso, in un giorno, rapito, spaventato, galvanizzato, schifato, soddisfatto. Sensazioni contrastanti, se pensi che fine ha fatto e sta facendo l'Italia; ma fortuna che ci sono giornalisti come te, Marco. Continua così. Ti adoro.


Ciao Alessandro! sul caso specifico di ichino posso anche darti ragione; effettivamente mentre prima per i più era solo un semisconosciuto, ora invece è noto semplicemente perchè contestato en passant da grillo. gli altri che hai citato, fatta eccezione per romano che ha sempre un certo stile, mi pare commentino la vicenda e più ancora l'individuo-grillo con altrettanta se non maggiore "bassezza", peraltro senza rammaricarsi troppo per l'assenza di un contraddittorio. sui grillini non so che dire..a me non piacciono molto le etichette, anche perchè una piazza (anche virtuale) così eterogenea non si vedeva da una vita e categorizzarla mi sembra sminuente. io apprezzo grillo, lo seguo da anni, eppure capita spesso che io, come sono certa capiti a molti, non mi riconosca nei post di altri cosiddetti grillini. però ho l'impressione (e mi piacerebbe sapere che ne pensi) che a forza di parlare di modalità sbagliate, di errori formali e chi più ne ha più ne metta, si finisca per lasciar cadere il problema vero che è stato sollevato. anche qui..con tutti gli argomenti che si possono affrontare, gomez scrive un post su Facci e gli anti-Facci beceri e poi, sull'onda, 40 persone lo attaccano mentre 10 lo difendono...che senso ha? a che serve?


Facci Facci Facci..insomma..non sembra un caso di " parlate male ,ma parlate di me ? " Bene, nel blog di Grillo diceva di "sentire puzza di ghetto" , beh,mi domando : meno volgare di " vaffanculo" ?? Per il mio metro e' ben piu' volgare ..non e' che si stia facendo il suo gioco? Parlate male basta che parlate di me? Facci Facci..un furbino nevrotico..vabbe'.. si vede che funziona pero' ,dato che in effetti leggo parecchio il suo nome..contento?


Guarda che sei pazza. Io non ho mai scritto niente del genere e non sono mai intervenuto in vita mia sul blog di Grillo.


# 149    commento di   Faith_85 - utente certificato  lasciato il 4/10/2007 alle 2:41

@ La Torinese "Io non perdono a Travaglio il suo libro L'odore dei soldi e la cattivissima e sleale propaganda anti-italiana che ha fatto. All'estero si compiacciono sempre quando parliamo di mafia e di intrighi. Son ben contenti quando uno parla male del proprio Paese, perché cosi' si sentono superiori e si divertono alle nostre spalle, anche se hanno altrettanti scheletri negli armadi. Il suo modo di fare il gioco delle scarabeo con le frasette sparse qua é là, é semplicemente fazioso e se si dà del giornalista di parte a Facci lo si deve dare ancor piu' a qualcuno che scrive per De Benedetti e per l'Unità." Aiuto. Io non ho parole. Il tuo concittadino ed Elio Veltri si sono interrogati, come un sacco di italiani peraltro, su come un certo signore abbia fatto così tanti soldi, partendo da cantante sulle navi. Solo che loro due avevano i mezzi per trovare delle risposte e l'hanno fatto. Raccontare dei fatti è propaganda anti-italiana?? Ben venga! Io sinceramente tutto questo attaccamento alla patria non l'ho mai capito, se ci sono degli errori è giusto raccontarli. Anche perchè sull'attaccamento alla patria dei signori non molto onesti ci hanno fatto la loro fortuna. Purtroppo. Secondo te quindi era meglio che non si fosse detto nulla per salvare il buon nome dell'Italia?? Peccato che l'Italia un buon nome non ce l'abbia comunque. Perchè più tentiamo di nascondere più ci prendono in giro. E fanno bene. Tu puoi dare benissimo del giornalista di parte a Travaglio, basta che tu sappia a quale parte ti stai riferendo! :D Ho letto/visto abbastanza interviste per assicurarti che non è il comunismo, e nemmeno la sinistra. ^^


# 150    commento di   Faith_85 - utente certificato  lasciato il 4/10/2007 alle 2:43

@ Anna Rosa Mi frega se è un fake o no perchè i fake spesso e volentieri sono anche troll, ossia disturbatori. E bisogna individuarli presto questi figuri...


@ Faith_85 Ma secondo te, uno che é disonesto e un po' mafioso, diventa automaticamente un milionario, ottimo organizzatore, grande comunicatore e poi Presidente del Consiglio? Se bastasse questo metà degli italiani sarebbe milionaria. In realtà quel libro non é un'inchiesta, ma una tesi precostituita, per avvallare la quale si é andati a cercare qualunque cosa avesse l'odore...della mafia. E mentre un altro Paese sarebbe stata fiera di un cittadino che ha saputo farsi avanti da solo, con le sue capacità, in Italia si dà credito solo ai ricchi ereditieri di fortune fatte dalle generazioni precedenti. E poi, questa storia del cantante sulle navi, suvvia! Ma state ancora a dire queste cose! Ma non avete mai letto le biografie di uomini e donne famosi, quante esperienze hanno fatto, quanti lavori, senza la rigidità idiota delle caste intellettuali italiane? Berlusconi ha finito proficuamente l'Università, quando ancora era cosa seria. Forse che D'Alema, per esempio, si é laureato? In cosa é laureato il nostro Travaglio? In che anni ha preso, se ce l'ha, una laurea? Lo hanno mantenuto i genitori, mentre era agli studi? O ha contribuito al suo mantenimento con lavori vari, come ha fatto Berlusconi? Massi', va, che vi va bene Grillo..vi basta e avanza.




Sig.Facci non accetti le provocazioni di queste persone che, come me sono solo stanche di essere prese per i fondelli!!! Non è facile lottare fare sacrifici per arrivare alla fine del mese e sentire, scusate se è sempre lui l'indiziato, Mastella che afferma "forse siamo pagati un pò meno del giusto." Ora, senza eccessive polemiche, ma con che coraggio affermi una str....zata simile??? Tra diaria e rimborsi spese, portano a casa circa € 15.000,00 al mese (controllate su Repubblica "Il bilancio del Parlamento") e tuti i servizi per loro sono gratuiti, compresi mezzi pubblici, ingressi a teatro. Inoltre ci sono i pasti pagati dai contribuenti e la scorta. Questa è la mancanza di rispetto della "casta politica", una monarchia che legifera solo in favore di sè stessa e puzza di vecchio: c'è gente come Andreotti ancara lì, De mita (?????), De Michelis... Filippo, so che i mali dell'Italia sono molti, ma questo "modus operandi" è uno schiaffo in faccia a chi tira la cinghia. D'accordo, non è questo il male principale del paese, ma è l'aspetto più lampante di una democrazia alla deriva e da questo si deve cominciare. Con stima, Laura


Laura???,, forse ti sei confusa. E' Grillo a chiedere di abbassare le spese della politica, anzi di mandare a casa buona parte dei longevi parlamentari. Facci invece li difende (paghiamoli pure il doppio, purchè rendano).


@ LA TORINESE su un punto siamo d'accordo: l'università non è più una cosa seria! con questo nuovo ordinamento i ragazzi si trovano costretti ad imparare a memoria le nozioni necessarie a superare gli innumerevoli esami che annualmente vengono loro richiesti, a discapito della capacità di ragionare e assimilare in modo critico ciò che si studia (e lo dico con cognizione di causa). è diventata una specie di succursale delle scuole superiori, con programmi ridicoli e frammentari, tanto che solo pochi, quelli più svegli e interessati, riescono ad utilizzare quel poco che l'università oggi offre ampliando autonomamente i propri orizzonti culturali. da come scrivi e dal modo di promuovere i tuoi contenuti, direi che sei una ragazza piuttosto giovane e -prendila come una critica costruttiva- un pò ingenua. non ci si deve mai (mai) far strangolare dalla propaganda, che sia di destra o di sinistra! vota per chi ti pare, ma fallo in modo critico, argomenta seriamente le tue prese di posizione e se non puoi proprio fare a meno di parlare per slogan, fa almeno che siano i TUOI slogan. cerca di essere LIBERA!


Bello il mondo che disegni, Peter, sarebbe il mio mondo.. dove si discute seriamente e serenamente (non è impossibile), dove chi capisce di aver torto dice "Vabbè, hai ragione tu.." o anche solo "mi hai dato una buona idea, ti ringrazio..". Difficile pensare un'utopia più grande e più bella.. Ma grazie per il pensiero, anche solo per un attimo, mi ha fatto bene.. Ciao


Non conosco questo filippo facci, però molti 'professionisti' dell' informazione, soprattutto quelli televisivi ma anche nei maggiori periodici stampati, hanno una posizione privilegiata rispetto alla maggior parte dei comuni cittadini. Due esempi a caso possono essere Eugenio Scalfari (che un tempo ho ammirato) o Bruno Vespa (che non ho mai apprezzato neanche poco poco). Secondo me una distinzione utile per capire i commenti alle iniziative di Grillo è quella tra chi dallo Stato prende (vedi sopra) e chi allo Stato da, senza ricevere quasi nulla in cambio. Uno degli scopi principali di ogni oligarchia (o casta, come volete) è perpetuare l' oligarchia stessa, con ogni mezzo disponibile. Se sembrano inetti, insulsi o quant' altro è solo perchè stanno cercando di sostenere l' insostenibile.


Ho bisogno dell'aiuto di un giornalista. Se Filippo Facci è nei paraggi, mi piacerebbe sapere la sua opinione. Il tg1 manda in onda un servizio sulla polemica per dei commenti antisemiti comparsi (e poi cancellati) sul blog di Grillo. Riassumo sperando di non distorcere (sta qua http://it.youtube.com/watch?v=JOjCLzJozug) Vengono lette e messe ben in evidenza le frasi antisemite e negazioniste sull'olocausto, viene detto che un blog pubblico come quello di Grillo dovrebbe avere un filtro, viene riferito che il cronista del Tempo che ha scoperto le frasi e il suo giornale sono sotto il tiro delle minacce e delle volgarità (di chi? dei grillini? di Grillo). Il direttore de Il Tempo spiega che non ce l'aveva con Grillo, ma che Grillo deve prendere una posizione personale contro gli autori delle frasi perchè non può lavarsene le mani. Grillo nel suo post di oggi, mostra la copia di una mail inviata (con ricevuta di ritorno) al Ministero della Giustizia dai suoi legali il 5 FEBBRAIO 2007 (e sottolineo FEBBRAIO) con la quale comunica la presenza sul blog di commenti antisemiti che trasmette in allegato. E qui, ho bisogno dell'aiuto di un giornalista e pongo la questione. Se RIOTTA viene a sapere (chissà come e con quale tempismo...8 mesi dopo) che un cronista de il tempo è ha conoscenza di frasi antisemite sul blog di grillo e che grillo non ha preso posizione a riguardo (questo ha detto il direttore de il Tempo) NON HA FORSE IL DOVERE DI FARE UNA TELEFONATINA A GRILLO PER CHIEDERE SE CORRISPONDE A VERITA' PRIMA DI FARCI UN SERVIZIO DEL TG1 SOPRA insinuando chissà cosa? E se Grillo non avesse ripsost oggi nel suo blog... che notizia mi sarebbe rimasta impressa? Io attenderei (come minimo) una rettifica al tg1. Secondo voi ci sarà? P.S. Se io trovo un commento antisemita nel forum del tg1... che faccio mi metto a scrivere sul giornale che RIOTTA deve prendere posizione?! Non capisco... non capisco...


c'è un giornalista in salaaaaa? adam, 'scolta, questo è il blog di Travaglio, Gomez, Corrias. Ti bastano come giornalisti? (PS Riotta? Riotta? il TG1? quello che ha tentato di occultare fino all'ultimo il consenso intorno a Grillo?ma andiamo, Adam, che domande fai????)


Si, lo so giomar75, ma poichè il comportamento di Riotta mi sembra allucinante... e mi sono accorto che mi fa bene sentire più campane, volevo l'opinione di un giornalista, magari sbaglio qualcosa. Travaglio, Gomez e Corrias non commentano i post, Facci si :)


Mi sembrano il sito ed il luogo adatti per improvvisare una rubrica:GIORNALISTI SCOMODI (ovvero "De l'epistemologia") Da anni il prestigioso quotidiano "L'Opinione delle Libertà" si batte per fornire agli italiani un'informazione seria ed approfondita senza guardare in faccia a nessuno, neanche ai propri finanziatori di maggioranza (non credo che però siano i loro maggiori azionisti). Tra i collaboratori di spicco di questo illustre quotidiano - Arturo Diaconale, Dimitri Buffa, Aldo Torchiaro, solo per citarne ingenerosamente alcuni - si è guadagnato sul campo la qualifica di Vicedirettore il nostro eroe, Paolo Pillitteri, quello che inspiegabilmente il quotidiano spagnolo El Pais nel 1992 chiamava "El Cognatissimo". "C'è poco da fare, il vecchio Marx aveva ragione: la storia si risolve una volta nella tragedia e un'altra nella farsa. Fra il 'me ne frego' della meravigliosa gioventù del Littorio (l'Italia di Vittorio Veneto [di Ceneda magari, come sarebbe più rispettoso nei confronti degli italiani, nota mia]) e il vaffanculo dei grillanti ciò che fa la differenza è appunto questo inabissarsi nella suburra della coprolalia, della violenza parolaia, del becerume sintattico. Un mix di Isola dei famosi, linguaggio plebeo, disprezzo dell'avversario, insulti da curva sud. Ed è, in fondo, la differenza fra il saluto romano e il dito medio alzato. Per il resto, stesse liste di proscrizione con tanto di deputati Wanted..., stessa voglia di manganello (mediatico), identico disprezzo per la democrazia." (Ed. N.202) "Dobbiamo averlo scritto qualche tempo fa, che i nostri satiro-comici non funzionano, non fanno ridere..." "Ciò che dunque sorprende è una costante: l'ergersi a massacratore dei politici, nel nostro caso Clemente Mastella, da parte di comici televisivi che hanno smesso di farci ridere nel momento stesso in cui hanno iniziato a fare politica militante..." SEGUE
opinione.it




Ho visto il video del signor Filippo Facci. Mi ha elegantemente mandato affanculo, bene, io ci vado, Vorrei però sapere L'indirizzo del signor Facci per consegnarle la ricevuta. Signor Facci, facci sapere però quando smetti tu di leccare culi (politici e non) almeno dopo una sciacquata potrai riparlare. Felice di non doverti piu risentire non ti saluto


Un breve commento a proposito di quanto affermato dal Sig. Facci. Chiunque possieda un sufficiente senso della realtà non avrà difficoltà a riconoscere che quà e là qualcosa di vero c'é. Tuttavia questo non cambia la sostanza del fatto che, nel frangente, lei si è unito con apparente entusiasmo al catenaccio transgenico, all'armata delle tenebre e delle mille logge che si è alzata a difesa ringhiosa di una classe dirigente INDIFENDIBILE. Che poi una certa effervescenza sociale che si registra negli ultimi mesi (dopo lustri di sonno ebete) sia spiegabile unicamente con argomenti, mi consenta, da donniciuola come i livori, le invidie e la bramosia di protagonismo delle varie nullità che popolano la Rete è una spiegazione troppo francamente cretina per farmi credere alla sua buona fede. Sono certo che, con più tempo a disposizione, sarebbe riuscito a imbastire qualcosa di meglio visto che Lei cretino non é. Al massimo questa "analisi" può descrivere una curiosa mutazione di una tipologia nazionale abbastanza diffusa. Tipologia, peraltro, che le varie Caste e tutti i loro cani bassotti della Comuicazione e hanno pesantemente contribuito a creare. E con ciò chiudo.


Un breve commento a proposito di quanto affermato dal Sig. Facci. Chiunque possieda un sufficiente senso della realtà non avrà difficoltà a riconoscere che quà e là qualcosa di vero c'é. Tuttavia questo non cambia la sostanza del fatto che, nel frangente, lei si è unito con apparente entusiasmo al catenaccio transgenico, all'armata delle tenebre e delle mille logge che si è alzata a difesa ringhiosa di una classe dirigente INDIFENDIBILE. Che poi una certa effervescenza sociale che si registra negli ultimi mesi (dopo lustri di sonno ebete) sia spiegabile unicamente con argomenti, mi consenta, da donniciuola come i livori, le invidie e la bramosia di protagonismo delle varie nullità che popolano la Rete è una spiegazione troppo francamente cretina per farmi credere alla sua buona fede. Sono certo che, con più tempo a disposizione, sarebbe riuscito a imbastire qualcosa di meglio visto che Lei cretino non é. Al massimo questa "analisi" può descrivere una curiosa mutazione di una tipologia nazionale abbastanza diffusa. Tipologia, peraltro, che le varie Caste e tutti i loro cani bassotti della Comuicazione e hanno pesantemente contribuito a creare. E con ciò chiudo.





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti