Commenti

commenti su voglioscendere

post: L'uomo sbagliato

Oggi Clemente Mastella ha detto che a gennaio potrebbe lasciare il ministero della Giustizia. L'annuncio non sorprende. Mastella è un politico navigato. Al contrario di molti esponenti della coalizione di centro-sinistra che continuano a difenderlo, il leader dell'Udeur sa benissimo di essere ormai l'uomo sbagliato nel posto sbagliato .  Fare il Guardasigilli, in un paese in cui le classi dirigenti sfoggiano tassi di devianza criminale elevatissimi , è un mestiere difficile: si è sempre sulle prime pagine dei giornali, sì è sempre al centro dell'attenzione. E questo Mastella proprio non può permetterselo. Nella vita, come ha lui stesso ammesso durante un burrascoso forum con Micromega, non si è fatto mancare nulla. È stato amico di Luciano Moggi , di Lele Mora , di ... continua



commenti



Caro Peter, mai parole furono più azzeccate...


ho paura non so da che parte incominciare. posso solo dichiarare di credere ad alcune goccie nell'oceano che mi restano. sono vicina a clementina forleo , l. de magistris altri tre quattro giudici che ancora continuano a credere di applicare la legge in uno "stato di diritto". beppe, marco e qualche altro continuate a diffondere le vs. idee forse svegliamo il paese dal silenzio. il paese purtroppo non sempre riesce a conoscere, guarda la televisione del potere e non sempre internet è prerogativa della massa. coraggio coraggio coraggio.


io credo che un po' lo dobbiamo anche a marco... GRAZIE per aver contribuito a levarcelo di torno. SOTTO IL PROSSIMO...


be'0, ovviamente, sempre che lo faccia davvero. aspettiamo fiduciosi


Il lavoro che fai Marco è un gran lavoro, per noi popolino avere notizie certe assume una importanza notevole se consideriamo lo stato delle cose nella tradizionale informazine, TG, giornali ecc...ci disinformano al più. Venendo al ceppalonico ministro della pseudo giustizia farebbe una vera cortesia a molti se si togliesse finalmente di mezzo, un suggerimento all'opulento ministro : porti con se la stragrande maggioranza degli onorevoli di destra e sinistra indifferentemente, tutto questo nella speranza certa che senza di voi il paese cominci a funzionare davvero meglio, niente più incapaci da stipendiare con montagne di denaro pubblico, senza alcun rancore naturalmente.






Mastella, Barbato e Cusumano, i tre senatori dell'Udeur, sono sempre in grado di ricattare Prodi ogni minuto. Sono tre, compatti e fedeli al verbo del Capo.


Quanto vorrei togliere definitivamente dalla cronaca politica Mastella, Diliberto, Rizzo, Giordano, Turigliatto, Rossi, Berlusconi, D'Alema, Fassino, Cesa, Buonaiuti, Dell'Utri, Bossi, Calderoli, Maroni, Castelli, non se ne può più gente sporca e logora che continua a restare incollata alla poltrona...


Ciao a tutti Peter condivido il tuo pst Non so se avete visto l'ultima puntata di Report Insomma Ciriaco é ovunque sembra il fulcro di ogni malefatta Dunque Come pensate che possa cambiare qlc se viene considerato il nuovo che avanza un partito come il PD nelle cui fila c'é Ciriaco? E una buffonata e noi siamo gli spettatori inermi Grillo ha annunciato il v-day per il 25 aprile 2008, ok sono felice ma sarei molto più felice se ne organizzasse almeno due prima per dare una bella botta a Berlusca che fa lo gnorri e poi a sti buffoni, tutti, per far capire che vogliamo la vera novità cioé tutti a casa. Nuove facce, nuovi nomi per ricostruire il nostro Paese. Facciamo finta di essere appena usciti da un grande conflitto mondiale Ricostruiamo la nostra vita Ciaooooo


nn si risolve nulla.è solo un piccolo passo se quell infame lascia il posto.se ne dovrebbbero fare d passi per cambiare le cose...io con il mio meet up d nuoro d grillo stiamo cercando persone che vogliano andare a manifestare a montecitorio.se ne devono andare tutti.destra o sinistra.si inizia a piccoli passi,se nn si inizia mai,mai faremo qualcosa!!!vi aspettiamo!!!!




l'unico modo x salvare l'italia qual'è? io credo che siamo fottuti. Ripeto: FOTTUTI. Terrorismo?si sa che ce lo butterebbero in quelo posto in quanto la strategia della tensione è stata spesso utilizzata proprio dai governi stessi x avere alibi nel rafforzamento delle forze dell'ordine e ne ristringimento delle libertà Votare?Non fatemi ridere! Non votare?Gli regaleremmo la ciliegina sulla torta, piu la società è disinteressata più i nostri marci e corrotti politicanti posso sguazzare indisturbati tra una banca e l'altra. E allora? Ve lo ripeto: SIAMO FOTTUTI, ARGENTINA STIAMO ARRIVANDO...


A me sembra che in questo paese si sia spesso spinti dal moralismo, che tende ad identificare il peccato con il reato.Mastella è un criminale, ma essere amico di Mora non lo rende più delinquente, al massimo più discutibile dal punto di vista morale.C'è in questo paese chi vuole che anche l'etica costituisca, nella sua violazione, una figura di reato e questo è profondamente sbagliato, perchè comporta una gestione del potere di carattere spirituale ed ecclesiastico.Proprio quello che trecento anni di Illuminismo hanno tentato di sventare. Si critichi dunque il crimine, ma non la tendenza morale di chicchessia ad accompagnarsi alle "veline".Non è un crimine e secondo me non è indice di niente di strano, solo di determinati modi di intendere la vita. Quanto all'incensare personaggi pericolosi per la verità come Beppe Grillo io sarei cauto: quanto alle sue pendenze giudiziarie molto è stato scritto, pochi si ricordano dell'epiteto contro il premio nobel Montalcini(Storace è stato un dilettante nei toni).Ma un saggio disse una volta:"Chi è senza peccato, scagli per primo la pietra". Riflettiamoci su. Un saluto


Per Marco Travaglio: Caro Marco, sai, la sera prima di addormentarmi leggo il tuo libro "L'odore dei soldi" e... poi non riesco più a prendere sonno da tanto che mi lascia sgomenta ...e quindi devo prendere dei tranquillanti per poter dormire... poi seguo questo blog e anche quello di Beppe Grillo, e lo sgomento diventa ansia... sarà perchè sono un po'depressa in questo periodo ma ti prego, dammi una speranza, candidati per le prossime elezioni, ti garantisco che ti faccio una tale campagna elettorale dalle mie parti!!! C'è bisogno di dare una spallata alle coscienze sonnecchiose, forza Marco!! Sei un grande!!!




SECONDO ME ANCORA PEGGIO. SE SI FÀ IL RIMPASTO, IL SUO COMPITO LO HA FATTO E PUÒ RIPOSARSI PER CANDIDARSI CON LA DESTRA, SE CADE IL COVERNO SI CANDIDA CON LA DESTRA. LA VEDE LUNGA IL SINDACO CEPALONICO. VOTO 10, VEGENTE


Grande Peter! Cogli subito il nocciolo, miri al cuore della notizia. Sono completamente d'accordo. NB. IL POST E' DI PETER GOMEZ, NON DI MARCO TRAVAGLIO ;-)


Missione compiuta veramente.L'inquiesta che lo riguardavo finita,il magistrato ribelle,punito.Adesso Prodi lo fara riposare fino a gennaio poi dai a fare soldi con gli appalti della tav e della salerno -reggio .Questo parlamento mi fa schifo.Sfruttano la tv per dirti in faccia prima di cenare "vedi un pò quel che mi puoi fare".Devo prendere l'abitudine di non vedere il tg.Buona notte


"É nella mia natura. Non ho secondi fini. Se posso fare un favore a qualcuno, chiunque esso sia, lo faccio, perché sono fatto così.... Non so dire no a nessuno.... Qualunque possa essere il problema a cui potrei andare incontro, non sarebbe tanto grande quanto il cruccio di aver rifiutato aiuto a persone in difficoltà.... Spesso il rincuorare una persona può far acquisire la sua gratitudine e la sua amicizia e quindi successivamente egli viene a chiederti un parere o un consiglio.... La gente viene a chiedermi per quale partito votare sente la necessità di un consiglio... Essi vogliono così dimostrare di essere grati a chi ha lavorato per il loro bene e li vogliono ringraziare, per quello che hanno fatto, votando per loro; ma essi sono ignoranti e vogliono che gli dica per chi votare." (Giuseppe Genco russo)-Wikipedia. cle'MENTE' 'MAS'tella scippa scuola magistrati a Catanzaro: http://it.youtube.com/watch?v=R3LlyTfGsDw


Veramente credo proprio che quella di Mastella sia nient'altro che l'ennesima boutade: non ha alcuna intenzione di dimettersi, anche perché continua ad essere "uno dei tanti". O mi sono perso qualcosa? In Italia è improvvisamente nata la cultura della legalità? O i ministri sfoggiano particolari competenze e riluttanze all'inciucio (cfr. Gentiloni)? A me non pare. Per far dimettere Mastella, credo bisognerà solo sperare che si dimetta l'intero governo.


# 22    commento di   Kiara_78 - utente certificato  lasciato il 29/10/2007 alle 21:52

parole sante....il governo attuale sta sfruttando la cattiva salute dei cittadini oramai impauriti dai 5 anni di governo Berlusconi. Berlusconi ha lasciato il campo fertile a questo governo che sta continuando ad usare la strategia del terrore per produrre leggi di fatto incostituzionali e antidemocratiche. saluti Chiara


NESSUNO TOCCHI CAINO, MA DIFENDIAMO ABELE! Sono contrario alla Pena di Morte, non per motivi religiosi (non credo), ma poiché la mia Ragione mi dice che un essere umano non può uccidere un'altra persona. Quindi ribadisco il mio fermo NO alla Pena di Morte. Detto questo, sono per la certezza della pena, chi commette reati deve andare in carcere scontando la condanna in modo completo e nei casi estremi, delle persone non recuperabili, buttare via la chiave... (NO all'abolizione dell'ergastolo!). Si parla tanto, giustamente, di: "nessuno tocchi Caino", ma spesso si rischia di dimenticare che Caino è un assassino e deve scontare la sua colpa nel luogo opportuno (il carcere) e soprattutto dobbiamo difendere e tutelare la vittima di Caino, ovvero Abele. Uno Stato di diritto deve tutelare e proteggere i propri cittadini, punire i colpevoli e fare sì che essi non nuocciano agli altri. Uno dei pilastri degli Stati democratici è (dovrebbe essere) la certezza della pena, altrimenti, come purtroppo succede in Italia, delinquere conviene.
www.lineagoticafight.blogspot.com


# 24    commento di   elfoscuro81 - utente certificato  lasciato il 29/10/2007 alle 22:31

@gianluca Io credo che tutti, bene o male, accettiamo che la politica valichi le regole dell'etica e della morale. Non ci facciamo illusioni ipotizzando una "Città del sole" di Campanella. Il problema è che si è di gran lunga passata la misura e quel che un tempo era un atteggiamento che i politici tenevano nascosto a tutti i costi, oggi te lo sbattono in faccia senza alcun ritegno, forti del fatto, che nessuno può porvi un freno. Come credo di aver imparato leggendo Gomez e Travaglio, qui non si giudica il politico che va a puttane; ma il politico che dopo esserci andato, con tre divorzi alle spalle ecc. partecipa al family day per i valori della famiglia. Un politico può sniffare droga fino ad ammazzarsi per quel che mi riguarda, ma non può poi votare per la legge sulla regolamentazione delle droghe. Poi ci sono casi che proprio non possono essere accettati, che offendono in maniera indegna e intollerabile. Un politico che frequenta mafiosi è un fatto di una gravità allucinante. Un politico che fa da testimone di nozze ad un boss mafioso è da cacciare a calci nel sedere. Ma questo vale per chiunque, dall'amico, al parente, al collega che frequenta mafiosi ecc. Esistono delle regole di decenza a cui un politico deve sottostare. Io non so quale sia il codice deontologico dei parlamentari, ma dubito che la frequentazione di mafiosi e pregiudicati sia segnata tra le cose tollerabili. Per me la questione morale è molto importante, specialmente per coloro che la mattina decidono del mio futuro. Io esigo che il politico da me eletto combatta la mafia e che non abbia con quell'organizzazione nessun rapporto.


# 25    commento di   elfoscuro81 - utente certificato  lasciato il 29/10/2007 alle 22:31

Esigo che se sniffa cocaina dalla mattina a sera non voti per la regolamentazione delle droghe. Non credo che nessuno pretenda di essere governato da un santo, si accetta la fallibilità dell'uomo, la disonestà e l'incoerenza meno. Negli stati uniti basta pochissimo per essere costretti a rassegnare le dimissioni e qui si cerca di non giudicare un politico che frequenta mafiosi e pregiudicati.


Peter, mi piace proprio come scrivi e le cose che dici! Non hai filtro..ci vorrebbero più giornalisti come te! Andrea


Prima di cantare vittoria (seppur piccola, ma in questa italia è meglio che niente) aspetto di vedere le sue dimissioni come esecutive :)


Analisi lucida e chiara come il sole quella di Peter Gomez. Aggiungo solo una cosa: con De Magistris fuori dai giochi, Pastella (e chi sta sopra di lui) ha tutto il tempo per impastare l'inchiesta. Ormai tutto e' nelle mani del CSM, chissà perchè non decide. Che stia facendo il gioco di Pastella? Che abbia impastato anche loro? Per ora pare di sì. Anche perchè questo punto, se il CSM non interviene, Pastella ne esce pulito. Un impastata niente male, non c'è che dire: Pastella è un pasteggiatore nato!




V-DAY sulla DISINFORMAZIONE DI STATO « Io ho un concetto etico del giornalismo. Ritengo infatti che in una società democratica e libera quale dovrebbe essere quella italiana, il giornalismo rappresenti la forza essenziale della società. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, tiene continuamente allerta le forze dell'ordine, sollecita la costante attenzione della giustizia, impone ai politici il buon governo. » (Pippo Fava. Lo spirito di un giornale. 11 ottobre 1981) (Giuseppe Fava) da Wikipedia.


Concordo in pieno con Peter. Il ceppalonico era l'ultima persona che avrebbe dovuto occupare il ministero della giustizia, in quanto è uno che ha dichiaratamente basato la propria attività politica su clientelismo e nepotismo, ha frequentazioni mafiose ecc... Poichè queste cose le sapevano anche i bambini, è chiaro che è stato messo lì con un motivo ben preciso e cioè fare il lavoro sporco. Una volta terminato questo lavoro è lui stesso a reclamare una poltrona più comoda che possa garantirgli un serbatoio di voti. Che so, pubblica istruzione?






due considerazioni : 1 - non ce lo siamo levati di torno, come dice Gomez l'attuale ministro della giustizia non farà altro che cambiare poltrona 2 - al posto di Mastella chi ci ritroveremo? (Paura e terrore) Onestamente data la fragilità del governo non saprei se valutare questa come una vittoria o meno, a gennaio o cadrà il governo e: o tornerà lo psiconano (e a quel punto emigro) oppure ci sarà un rimpasto e la disposizione dei ministri è un'incognita da non poco. Diciamo che le annunciate dimissioni di mastella sono un momentaneo contentino...ammesso che si dimetta davvero...


Attendo con ansia la sua "dipartita"...bellissimo pezzo!


http://it.youtube.com/watch?v=V_MaEpfkZ0o


mastella fuori dai coglioni


A CHI FOSSE SFUGGITO IL "CARTA CANTA" DI OGGI Antimafia omeopatica "Vogliamo riprendere una grande tradizione, che in questa Regione è stata di impegno antimafia da parte di grandi democratici cristiani. Mi fa piacere che il tema della lotta alla mafia sia il primo di questo corso di formazione politica. Su questo tema non ci devono essere ambiguità, che non sono tollerabili". (Pierferdinando Casini, leader dell'Udc, inaugurando a Palermo il corso di politica ideato dal senatore Udc Calogero Mannino, imputato per concorso esterno in associazione mafiosa dinanzi alla Corte d'appello di Palermo, alla presenza del governatore Totò Cuffaro, imputato per favoreggiamento mafioso dinanzi al Tribunale di Palermo, la Repubblica-Palermo, 24 ottobre 2007). (30 ottobre 2007, Rubrica "Carta Canta" di Marco Travaglio, su repubblica) BRILLANTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!^^


Comoda la vita, lui DEVE PAGARE TUTTO, deve essere condannato per il caso De Magistris (che di certo c'entra) e per tutte le altre infamie fatte, anche se la mia può essere utopia , tutti questi infami parlamentari che ci hanno rovinato la vita devono aver paura, insieme ai loro familiari, di uscire di casa.




Ma veramente Casini ha dichiarato quelle cose? Ma c'è un limite a questa indecenza? Possibile che i politici possono prendere per il culo la gente in questo modo senza che nessuno intervenga? La mafia che dice di voler combattere la mafia e tutto continua allegramente. PER FAVORE QUALCUNO MI RISPONDA!!!


Per Elfoscuro. Io sono d'accordo con ciò che dici riguardo l'applicazione politica di un valore morale.Se hai degli ideali o una fede,devi comunque tenerne conto.Anche se io, credente e praticante so che non arriverò illibato al mio matrimonio.Quello che volevo sottolineare è proprio questo, e cioè il fatto che prima di condannare politicamente una condotta morale ci vuole la prova che essa influenzi negativamente la società civile.Se un politico cattolico si separa dalla prima moglie, ma ne sposa una seconda per amore, non vedo perchè contestare al politico in questione di essere divorziato, invece di pensare che possa essere stata una sfortuna umana come capita a tanti di noi.Solo questo. Che poi sul piano delle frequentazioni, taluni politici si accompagnino a criminali, sono d'accordo con te sul profilo di ambiguità deontologica, non certo convengo sul fatto che frequentare una soubrette o una shwgirl indichi una morale distorta.In fondo sempre donne sono no? In ultimo facevo solo notare che chi si erge a paladino della moralità dovrebbe prima riflettere un po' o quanto meno prendere la strada per Roma da altre vie, perchè se la politica deve essere onesta, anche la società civile dei vari V-day dovrebbe tracciare con i suoi rappresentanti un profilo di trasparenza minimo. Aspetto tue risposte. Un saluto


"una riforma dell'ordinamento giudiziario che per la prima volta consente al Guardasigilli d'intervenire sulle inchieste in corso domandando il trasferimento d'urgenza di chi indaga" ovvero la politica mette sotto tiro e tutala la magistratura... e cos'altro è un colpo di stato? ma... Ca..o! dove eravamo tutti mentre accadeva questo? se il nano malefico ha sguazzato con le mani nella cacca il "nostro centrosinistra" ci ha affondato anche i gomiti. perchè oltre all'encomiabile Travaglio nessun altro trae conclusioni?


http://ferdinandoimposimato.blogspot.com/ Intanto lo scandalo delle scalate bancarie che sono costate frodi di miliardi di euro a milioni di risparmiatori é stato insabbiato con gioia dei responsabili che restano abbarbicati alle loro poltrone come l'edera che “lecca la scorza dell'olmo tutore” ( Cirano de Bergerac). Gravi scandali ! In ogni caso, - diciamo la verità- ce ne sarebbe abbastanza per chiedere le dimissioni di Prodi e di un paio di Ministri per i gravissimi scandali che sono già venuti alla luce.


D'avanzo: un uomo un perchè. Or ora su repubblica.it ha scritto un pezzo di quelli memorabili. In soldoni dice al giudice CLEMENTINA FORLEO di fare i nomi di queste personalità che l'hanno ostacolata durante le sue decisioni sulle scalate unipol e diessin dicendo. Oggesù! Ma perchè questo signore a me ricorda sempre di più i modi di fare, di dire, di pensare dei politici post-tangentopoli- stragi? Perchè leggo nelle sue parole dei postulati dettati dall'alto? Da bocche politiche.. Ribadisco ancora una volta che a me D'avanzo non la conta giusta. In ogni caso.. CLEMENTINA FORLEO gli italiani onesti e incensurati sono con te! Come dice il signor Travaglio: CLEMENTINA FACCI SOGNARE!


@ francesco Non chiamarlo nano.... non è basso è "diversamente alto"




Ahaaha, è diversamente alto.. :DDD


Ho visto il diversamente a blob ieri sera. Rilassato, disteso, persino gioviale. Quasi simpatico, va'! Qualcosa vorra' pur dire, se non lo si vede con gli occhi infossati a sibilare: comunissssti! a ogni pie' sospinto, a sparare accuse confondenti e ossessive e minacce assortite. E' chiaro, e' meno affaticato e preoccupato del solito. Altri stanno lavorando per lui. E bene, direi. Persino meglio di quei quattro gatti litigiosi e incapaci che si doveva tenere per i piedi quando governava lui. Cosa vuoi di piu' dalla vita... processi finiti, leggi ad personam per interposita personam... Poi zoomata di blob sulle facce sorridenti del PD. Veltroni dice qualcosa tipo: per la prima volta, in questa sala, non risuona neanche una volta quel nome, il nome ossessivamente pronunciato per troppo tempo... Ovazione del pubblico. E allora ho capito. Comunque vada, siamo fregati fino alla settima generazione.
www.fantascienza.net/dued


ma scusa, quando prodi lo ha messo come guardasigilli non sapeva che trafficone era? non sapeva i loschi affari che aveva? poteva chiederlo a noi. viva il dott balanzone


Ma perché secondo te Prodi non lo sapeva? Ce l'ha messo apposta lì per l'indultone e le altre schifezze!!!!




Per fare un lavoro sporco ci vuole un uomo già sporco come un porco ,ma si abbondiamo come disse totò.




giusto, e poi via anche Dipietro, visto che un ministro della repubblica che apertamente snobba e disprezza il programma che lo ha portato al governo non ha veramente senso! perché? non c'era scritto a chiarissime lettere che si sarebbe istituita una commissione parlamentare sui fatti del G8 di Genova? Già un anno fa, in una mail di risposta a quanti lo sollecitavano in tal senso, il Ministro rispose sostanzialmente di non scocciare, che se non gli davano quello che voleva l'IdV, lui non ci pensava neppure a far passare la Commissione. Ora che la magistratura ha giustamente condannato a pene severe un nutrito gruppo di manifestanti "guastatori", cosa resta da fare per restituire credibilità ed onorabilità alle forze dell'ordine se non riconoscere le responsabilità individuali degli agenti coinvolti nelle violenze di quei tristi giorni?


CHE COSA???????? Non possiamo accettare lezioni da nessuno. Siamo rispettosi dei diritti di tutti e vogliamo riprendere una grande tradizione, che c'e' stata in questa regione, di impegno e lotta alla mafia da parte di uomini democratici cristiani". QUESTO E'Pierferdinando Casini Professione: Politico, lider dell'UDC.(Uniti Dentro Cosanostra) Alcuni dei suoi più stretti collaboratori: Romano Saverio (Udc) (camera dei deputati)Indagato per concorso esterno in associazione mafiosa dopo le accuse del pentito Francesco Campanella. Sodano Calogero (Udc) (ex senatore fino al 2006). Ha totalizzato 6 anni di reclusione: per l'abusivismo edilizio,per vari appalti truccati e per i veleni dell'acquedotto municipale. Mannino Calogero (Udc) (senatore). Condannato in appello a Palermo per concorso esterno in associazione mafiosa. Cesa Lorenzo (Udc). (camera dei deputati), viene condannato nel 2001 a 3 anni e 3 mesi per corruzione: ha ammesso tangenti da centinaia di milioni per appalti Anas. Recentemente coinvolto anche nelle indagini di Catanzaro ottobre 2007 Cuffaro Salvatore (Udc).(ex senatore e presidente della Regione Sicilia) Imputato per favoreggiamento a Cosa Nostra. Chiesti 8 anni ci carcere dalla procura di Palermo ottobre 2007 Drago Giuseppe (Udc) (camera dei deputati),. Condannato dal Tribunale di Palermo a 3 anni e 3 mesi per peculato Teresio Delfino (Udc camera dei deputati), indagato per associazione a delinquere e truffa nella gestione dell'Enoteca d'Italia Continua...


Non ci posso credere, passi per mastella, ma Di Pietro che vota contro la commissione per il G8 mi ha realmente rattristato. Pensavo pure di votarlo un giorno o l'altro, invece ritorno alla mia idea di sempre, votare non serve a una ceppa. Altra bella figura da cretini agli occhi del mondo, che è stato testimone della pagina più buia della "democrazia" italiana. Se ci fosse stato un parente del ministro a prendere le botte alla Diaz forse ora le cose sarebbero differenti. Una VERGOGNA, l'ennesima.




altre [color=green][b]due[/b] [/color]cosette molto interessanti del pacchetto sicurezza: 1) È stata [b]cancellata [/b]la possibilità di ricorrere al cosiddetto [b]patteggiamento in appello [/b]che facilitava abbattimenti di pena anche molto elevati rispetto alla condanna di primo grado. PS: sbaglio o e' la[b] salva dell'utri[/b]? 2) Le cause di [b]sospensione[/b] e di[b] interruzione della prescrizione [/b]sono state [b]ridisegnate[/b], includendo le ipotesi di stasi del processo riconducibili ad [b]attività processuali dell’imputato[/b]. (Ad esempio la decorrenza della prescrizione è sospesa a fronte della presentazione di una domanda di ricusazione del giudice da parte dell’imputato e questo fino a che non venga decisa la richiesta; così come la prescrizione viene se l’imputato chiede di risentire i testimoni già ascoltati in dibattimento da un diverso magistrato giudicante). FONTE: [url]www.giustizia.it/data/multimedia/2236.pdf[/url]


Non so voi, ma io questa citazione la mando a Dipietro! forse non si ricorda... Programma dell'Unione, pagina 77: “La politica del centrodestra al riguardo si è mostrata del tutto indifferente: a vuoti annunci si sono affiancate misure che contrastano con il rispetto della legalità, l’inerzia rispetto alla criminalità economica, un abbassamento della guardia nel contrasto alla criminalità organizzata, l’utilizzo delle forze di polizia per operazioni repressive del tutto ingiustificate; basti pensare ai fatti di Genova, per i quali ancora oggi non sono state chiarite le responsabilità politica e istituzionale (al di là degli aspetti giudiziari) e sui quali l’Unione propone, nella prossima legislatura, l’istituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta”.


@hotalp vabbè ma cosa centra?? tutto il programma dell'unione è servito come carta da culo quindi paragrafo in + o paragrafo in meno non è che cambi tanto...


oltre all'udeur anche l'idv si prepara al salto del rubicone? che gli e' successo al paladino della giustizia? qualcuno saprebbe spiegarlo?


Il Mastella dice che la commissione sul G8 non era prevista dal programma :-( qualcuno ha idea di quando smetteranno di prenderci per i fondelli? no, così, mi piacerebbe saperlo, tutto qui...


La smetteranno quando noi la smetteremo di votarli come allocchi!


Ormai non passa giorno senza dover ingoiare rospi per chi, come me, ha votato Prodi e accorgersi di quanto sia disatteso il programma. L'ultima è di Di Pietro perchè da Mastella ce lo potevamo aspettare e la motivazione lascia senza parole: desiderava una commissione a 360 gradi. Con il suo voto contrario, la votazione è finita 22 a 22, la commissione non ci sarà e nei fatti del G8 resterà per sempre un'ombra che non potrà può essere tolta. Questo non giova a nessuno dei protagonisti di quei giorni, tantomeno alle forze dell'ordine. Cosa vuol dire poi commissione a 360°? Le commissioni non dovrebbero sempre investigare a tutto tondo? O forse ci ha detto che ci sono state commissioni che hanno lavorato a 15, 35, 58 o 79 gradi? Non è chiaro il tutto, come purtroppo capita spesso a questo governo. Che desiderava forse ancora uno strapuntino visto che le poltrone sono tutte occupate? Per noi però resta un dato di fondo reale ed inquitante: un magistrato, che negli anni novanta ci ha fatto sognare - proprio come oggi la Forleo o De Magistris - oggi ha chiuso una porta che sarà difficile provare a riaprire di nuovo. Se almeno potessimo sperare nella discesa in campo di Travaglio e Grillo, forse una speranza potremmo ancora averla...


Altra giornata campale di questo esecutivo, il sipario sul G8 di Genova e' stato calato,due pezzettini della macedonia ormai acidissima si sono accorpati con l'opposizione, nonostante i chiari intendimenti programmatici firmati da tutti quanti, ma si sa, 200 e piu' pagine sono tante per leggerle e osservarle, poi sono interpretabili!!! Era sufficiente inserire una commissione che studiasse a tutto tondo la tragica giornata di Genova,non se ne fara' piu' nulla, altra pagina vergognosa da inserire nel libro delle incomprensioni e tragici misteri nostrani. Sul guardasigilli istrionico, per essere gentili, ormai cos'altro si puo' dire, nulla, basta, non se ne puo' piu', voglio scendere domani mattina svegliandomi spero in un tele trasporto in una realta' degna, sono rimasti solo piu' sogni tormentati. Reputo il ritorno della destra, ormai molto probabile, come la ciliegina sulla torta, sia ben inteso di un dessert andato a male. Per torta s'intende questo paese naturalmente, meglio specificare.
http://freedomlibertadiparola.myblog.it




Non esageriamo con il logorroicismo classico della sinistra, oggi è stata una buona giornata il pacchetto sicurezza introduce alcuni elementi positivi, la correzione del legge ex-Cirielli sulle prescrizioni (ovviamente dopo che ne hanno usufruito le persone da cui era stata introdotta), la reintroduzione del falso in bilancio. A gennaio pare che ci sarà un rimpasto o un Prodi 2, speriamo che finalmente ci tolgono Mastella della Giustizia, che ci vada A. Finocchiaro e che si ritorni a respirare un pò di aria pulita...nel frattempo bisogna approvare la finanziaria e riprendere consenso nel paese.


Vedo tanti commenti speranzosi di una futura discesa in campo di giornalisti e comici.Io spero proprio di no, altrimenti il loro lavoro sarebbe stato fino a qua vano. Persone come Corrias, Gomez o Travaglio sono le mosche cocchiere del potere ed il loro ruolo deve essere quello di insidiare con la loro cultura le menzogne che taluni politici raccontano. Quanto ai comici, lasciamoli perdere.Grillo, in tutte le cose quanto meno inesatte che ha detto, una l'ha detta giusta:sarebbe come se in Inghilterra Brown si consigliasse con Mister Bean(senza nulla togliere all'intelligenza di Rowan Atkinson).E poi, scusate, ma io a questa celebrazione del comico genovese non credo nel modo più assoluto e per due motivi.Il primo perchè è dimostrabile che faccia delle proposte un po' ariose e secondo perchè prima di accusare altri secondo me non ha fatto un limpido mea culpa,applicando anche a sè stesso la propria regola. Un saluto


Ciao Ragazzi, qualche commento sull'ultima CAZZATA di Antonio Di Pietro? Cià


Tutti insieme alla caserma Bolzaneto... vedi anche: http://it.youtube.com/watch?v=g_Ee3scgebA Ciao


Caro Peter, spero sinceramente che Mastella la prossima legislatura la passi sulla poltrona di casa o, ancora meglio, su una brandina di qualche carcere in Sicilia (almeno incontra un po' di amici). Io non so sinceramente come uno come lui possa sedere al ministero della giustizia o in un parlamento. Il problema più grande è che, se non cambiarà questa legge elettorale, ce lo ritroveremo sempre in futuro. Ma quando la cambiamo? Tocca anoi italiani purtroppo.


per Gianluca: Grillo il mea culpa l'ha fatto da tempo, ben prima che incominciasse a intervenire piu' attivamente. Purtroppo non riesco a trovare il link al post preciso sul suo blog, bisogna che me lo segni, visto che l'argomento ricorre spesso. Per il momento ti devi fidare della mia parola. In quell'occasione ha elencato tutto: ville e auto sportive, il famoso incidente d'auto con condanna per omicidio colposo, eccetera, i motivi per cui e' attaccabile e per cui non vuol scendere in politica. Per il resto, sono d'accordo con te, non sono comici e giornalisti a doverci levare le castagne dal fuoco, se mai possono funzionare da ispirazione civile. Io a Grillo in questo senso credo, non sono d'accordo con tutto quello che dice, ma trovo che spesso tratti anche argomenti importanti e trascurati, che apra nuovi punti di vista, da cui ciascuno puo' prendere quello che crede meglio. Per un ambiente migliore, in senso ecologico ma anche politico. Ha avuto il merito di coagulare delle persone anche diverse fra loro come idee, eta', cultura, ma unite su alcuni valori fondamentali, e desiderose di migliorare il mondo a partire dalle piccole cose, dalle realta' locali e dal basso: i meetup, di cui io faccio parte. Dove nessuno, mi pare a quanto vedo e leggo, prende Grillo come un idolo. Siamo noi, aggregandoci, creando nuove forze politiche magari piu' pragmatiche o tentando (impresa disperata, lo so) di moralizzare quelle esistenti, che possiamo fare qualcosa. Manca secondo me veramente poco: una scintilla, un'ispirazione, una manifestazione comune, coem gia' e' stato in parte il v-day, ma non abbastanza. D'altra parte, siamo al bivio, se non troviamo questo spunto entro breve tempo, la spinta di protesta e/o consapevolezza e/o voglia di cambiamento morale si consumera' nell'inazione, temo. E questo andazzo gia' cosi' diffuso e spudorato dilaghera', del tutto indisturbato. Al massimo crescera' l'astensione. Sai quanto gliene importa.
www.fantascienza.net/dued




No che non deve indagare su due fronti, perché i manifestanti già sono stati inquisiti e alcuni anche condannati, e poi non mi piace che le due inchieste si sovrappongano si rischia si ma in quel caso una giustizia a senso unico, e facile giustificare così le violenze degli uni come risposta a quelle degli altri. Ma poi pochi filosofismi VOGLIAMO La VERITÀ: Diciamocela tutta su,Luigi Li Gotti, Italia dei valori, Responsabile del Dipartimento Giustizia, pupillo di Antonino, è DIFENSORE DEL DIRETTORE DEL NUCLEO ANTITERRORISMO,ovviamente inquisito per la scuola Diaz e atri episodi di violenza.CE LA SIAMO DETTI TUTTA!!!? forse


Per Nicola Andrucci Scusa ma chi aveva la responsabilità dell'ordine pubblico durante quei giorni del luglio 2001? Agnoletto? Casarini? I Black Block? Non mi pare... Chi ha fallito miseramente il suo compito sono state e spiace molto dirlo, le forze dell'ordine. Ed è quindi naturale che la commissione dovesse essere fatta per indagare su chi, all'interno delle istituzioni ha permesso tutte le schifezze che sono successe. Per i devastatori bastano le indagini della magistratura ordinaria. Ho visto il tuo sito Lineagotica... Vorrei ricordarti che a Bolzaneto c'erano poliziotti che picchiavano torturavano e costringevano a cantare vecchie canzoni fasciste...






Ho letto il blog di Di Pietro e continuo comunque a pensare che sia una persona seria. Non c'è alcun dubbio che Bolzaneto rimane una bruttissima macchia. Ma bisogna ricordare bene tutto. Il povero Giuliani per esempio, lo tengo nel cuore perchè morire a vent'anni è proprio un casino, ma il suo era sicuramente un atto di enorme inutile stupidità figlio di un altrettanto enormemente inutile e stupido rivoluzionarismo parolaio, escremento degli anni 60/70. Spaccare la testa a un povero stronzo come te vittima del sistema? Se vuoi dare un senso alla tua azione il tiro va alzato e diretto altrove! se ti spara la guardia del corpo mentre con l'estintore apri il cranio cranio del berlusca o di un Provenzano allora si che muori per qualcosa, da eroe se vuoi, ma mica così. Gaetano Bresci non ha scatenato la rivoluzione ma cazzo! ha sparato al re! e ha fatto quello che voleva: vendicare gli assassinati di Bava Beccaris


per Nicola Andrucci Casarini e i suoi avevano da giorni CONCORDATO con le autorità preposte un'invasione simbolica della zona rossa, che però non ebbe mai luogo in quanto il corteo autorizzato fu caricato ingiustificatamente dai carabinieri che non seguirono le direttive via radio della centrale operativa... dopo fu solo PANICO e RABBIA! queste ormai sono cose ampiamente risapute. Ma forse lei non sa che erano stati gli stessi organizzatori (Agnoletto e co.) a segnalare alle autorità il pericolo di infiltrazioni di Black Block... Le consiglio vivamente di vedersi la trasmissione di Lucarelli "Blu notte" su i fatti del G8 (se va su you tube la trova tutta anche se in 13 spezzoni!). saluti


la vera rivoluzione,secondo me, sarebbe l'astensione in massa dal voto alle elezioni.IO non voto più da anni:giusto sbagliato? So solo che non mi sento rappresentata da nessuno ma proprio da nessuno quindi.... emilia




A chi credere? nessun partito è pulito non solo ma quasi mai le mele marce vengono eliminate anzi...(vedi Casini ) come si fa ad avere fiducia.Certo bisognerebbe esercitare il diritto di voto ma per non cambiare nulla????? Che tutto cambi perchè niente cambi? no grazie emilia




Per Nicola Andrucci: Proprio perché la commissione di inchiesta deve fare luce su ciò che avvenne, è importante,a parer mio, che le due inchieste restino separate, perché ci si concentri sugli errori degli uni e degli altri, e per evitare il rischio di una commissione a senso unico. E cmq ribadisco, sono filosofismi, perché a quanto pare non ci sarà nessuna commissione, e nessuno mi toglie dalla testa che ci sia un conflitto di interessi tra Luigi Li Gotti,sottosegretario alla giustizia,(Per dovere di cronaca ex An, ex Msi e ora Italia dei valori) e anche avvocato del capo dell'antiterrorismo, riconosciuto da molti testimoni come colui che comandava alla Diaz. Mi pare che qualche cosa non torni!


Volevo ringraziare Milena per la risposta, condivido le sue parole,dico solo che il moralismo e il richiamo all'etica non va mai fatto se si ha qualcosa da rimpiangere.Se io uccido,potrò dire che il mio è stato un errore, ma non mi permetto di dire agli altri di non farlo,perchè sarebbero autorizzati a dirmi di tacere.Quanto alla mitizzzione di Grillo,su Internet è pieno di post in questo senso. grazie ancora,milena. Un saluto




comunque non torna questa roba della commissione a 360°, a meno che qualcuno prevedendo le sue conclusioni sia già ora preoccupato di ciò che potrebbe venire fuori. Ma se neppure è istituita, come si sa ciò che dovrebbe venire fuori, per ora si può pensare che , al limite, rischi di dire la verità. Se davvero ADp ha di queste preoccupazioni voti la commissione e poi rompa i "sacrosanti" a tutt'Italia per farcisi mettere dentro: presidente lo vogliamo: DIPIETRO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE G8! scenderemo in piazza per imporlo se occorre, non tema! Poi non capisco 'sta storia di Casarini e degli altri manifestanti, giustamente lì c'è rimasto tanto da chiarire? Ma se qualcuno adombrasse improbabili complotti delle BR, della P2, degli alieni o di chiunque altro, perché no? al limite si perderebbe solo un po' di tempo. Comunque è risibile il riferimento anche a quell'individuo improbabile di Casarini per la sua "dichiarazione di guerra", in un paese dove degli scalmanati con un carrarmato di pezza hanno "assaltato" il campanile di S.Marco, dove i leader del prmo o del secondo partito dichiara legittima l'evasione fiscale e un altro promette pallottole a basso costo a un giudice, chiama a raccolta i ribelli padani per rompere l'unità nazionale e si pulisce il deretano con il vessillo repubblicano! Ma siamo seri! di cazzate ne hanno dette no? dovremmo condannargli per alto tradimento, sedizione, imbecillità, fanfaronaggine o che altro? manca la fattispecie giuridica!




per N.A. l'esempio di pericolosità rappresentato da Caruso non mi pare poi così evidente: fra mafiosi, tuffatori, ladri e tangentari vari con cui condivide i banchi in parlamento, uno che dice di aver piantato una piantina di marjuana in un vaso da fiori a Montecitorio al più fa tenerezza, gli si dia uno scappellotto e lo si faccia venire accompagnato dai genitori!


Hotalp, sei tu che sopravvaluti la tenerezza di Caruso...se vuoi una lettura lunga il doppio di guerra e pace ti consiglio di metterti sul comodino la fedina penale dell'onorevole...ma in fondo non siamo tutti paisà?La solita logica del perdona ed indugi che DEVE FINIRE!!!


Per Nicola Che Caruso prefiguri una dittatura mi sembra decisamente una forzatura! Come del resto non si può non ricordare che nonostante le sparate mediatiche di Casarini su la "guerra allo stato" (tipiche tra l'altro di una fetta quotidiana e consistente della politica italiana; vedi gli ex-ministri e dirigenti della Lega) IL CORTEO DELLE TUTTE BIANCHE AVEVA CONCORDATO PERCORSO E MODALITà CON LE AUTORITà PREPOSTE! Detto questo, ricordo che la commissione di inchiesta sul G8 faceva parte dell'ormai "famigerato" programma dell'Unione e come tale è un dovere di coloro che in base a quel programma sono stati eletti, rispettarlo. Ma certo questo è chiedere troppo, anche a Di Pietro.






# 95    commento di   Eliana74 - utente certificato  lasciato il 31/10/2007 alle 22:26

Un'analisi lucidissima, come se ne leggono poche. Sono davvero ammirata!


Per Gianluca Credo che nessuno voglia celebrare nessuno, tantomeno Grillo. E' soltanto la realtà di cui parla, che lo mette al centro dei nostri commenti. Questo credo vale per lui, come per Travaglio e gli altri. Il discorso da fare forse è un altro. Da sempre la politica è stata, ed è ancora, in mano a politici professionisti; gente che da sempre si ritrova seduta, ora su questa ora su quella poltrona,sempre pronta a far quadrato quando c'è da difendere interessi personali. Non sta a me difendere Grillo ma le cose che dici le trovo ariose. Primo perché Grillo ha più volte parlato di quanto gli è accaduto: un incidente stradale, grave quanto vuoi ma un incidente stradale. Secondo perchè, e questa è la demagogia di chi lo critica, le proposte che fa tutto sono meno che campate in aria. E' fumoso parlare dei politici condannati? Dei politici corrotti? Del finanziamento dei partiti e dei giornali? Delle politiche energetiche che rispettino l'ambiente? Della potere delle banche? Dei furbetti del quartierino? O più semplicemnte del costo elevato di Telecom e di internet? A me non sembrano fumose. Sono al contrario proposte serie che andrebbero discusse per eliminare quegli interessi che da sempre lasciano il nostro paese in una posizione di stallo davanti ad ogni domanda. E poi, scusa, ma chi lo ha detto che un comico o un giornalista non possono scendere in politica formando una loro/nostra compagine? Questa è la posizione di chi teme che gente nuova e moralmente pulita possa davvero arrivare a cambiare ciò che da sempre non vogliono che cambi. Riflettici! A presto Massimo


http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_dallabasilicata_NOTIZIA_01.asp?IDNotizia=186465&IDCategoria=10 Trasferiscono, prima della conclusione delle indagini, il colonnello Zacheo, che indagava nell'inchiesta "Toghe Lucane" di De Magistris.


un punto di vista prezioso ed illuminante http://ferdinandoimposimato.blogspot.com/2007/10/lavocazione-dellindagine-di-de.html





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti