Commenti

commenti su voglioscendere

post: Raiset, uso criminoso

da L'Unità del 22 novembre 2007 Chapeau. Nemmeno il più feroce demonizzatore, il più accanito antiberlusconiano poteva immaginare la meticolosità, la scientificità, la capillarità del controllo esercitato su ogni minuto, ogni minimo dettaglio di programmazione Rai dagli uomini Mediaset infiltrati da Silvio Berlusconi nel cosiddetto “servizio pubblico”. Intendiamoci: la fusione Rai-Mediaset in un’indistinta Raiset al servizio e a maggior gloria del Cavaliere si notava a occhio nudo e questo giornale, da Furio Colombo in giù, l’ha sempre denunciato. Ma le intercettazioni della Procura di Milano, disposte nell’inchiesta sul fallimento del sondaggista del Cavaliere, Luigi Crespi , e pubblicate da Repubblica dimostrano oltre ogni ragionevole dubbio la privatizzazione della Rai ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Come si dice in questi casi la realtà ha superato l'immaginazione. Ma anche di fronte all'evidenza si cerca comunque di spostare l'attenzione su altro. Le dichiarazioni del Presidente della Repubblica sono vergognose e ledono la dignità dei cittadini onesti (che pagano tra le varie tasse anche il canone) anzichè difendere il loro diritto ad avere un'informazione corretta e imparziale. Non solo, questa è l'ultima occasione che si ha per fermare questo nano malefico che è la peggiore disgrazia che si è abbattuta sull'Italia nel dopoguerra. Voglio proprio vedere se Veltroni, la sinistra e i suoi ex alleati procederanno verso il maxi-inciucio elettorale facendo finta che il problema del conflitto d'interessi non esiste. Nel frattempo mi associo all'appello fatto da altri in questo blog SPEGNIAMO STO CAZZO DI TELEVISORE!!!!


Io, in tutto questo, un paio di parole sul Corriere ce le metterei.... è diventato uno dei giornali più pericolosi e subdoli d'Italia... Comunque, non ci aspettiamo troppo, baffetto di occasioni ne ha avute, ma a lui piace tanto tanto Raiset, al suo amichetto Walter ancora di più.....


Requiem per il Telecomando (poesia profetica) Utente,ricordi ancor quel giorno quando pagando il canone pensavi d’esser signore almeno nel soggiorno, ove mille canali tu cambiavi? o telespettatore espropriato, tu comandato in casa, in ufficio umiliato... nei tasti gialli del tuo raggio nero trovavi il gusto del potere vero ed i canali schizzavan come matti: scelti, poi rifiutati, alzati e poi abbassati scacciati come ratti... zac! arrossavi Vespa! zic! ingrandivi Fede! della spada elettronica eri l’unico erede... ma venne il monopolio, e l’etere uno e trino ora manda la stessa nota dalla sera al mattino Non conti le notizie che piu’ non vengon date, le trasmissioni spente, le dirette annullate... se l’America ammira i giornalisti aggressivi, qui regnano dispotici onorevoli-divi, e le interviste servite da cauti maggiordomi obbediscono all’ordine di "abbassare i toni"... Ma ancor tu non ti arrendi: cercando con il ‘pispolo’ tu... nuove reti attendi!!!... Utente solitario,alla campagna cambi canal sin che non muore il giorno, ma un’unica tivù riempie la valle... quando sei reti cantano come un’unica orchestra, spegni il telecomando e apri la finestra.




Adesso che al nostro beneamato governo è stata sbattuta in faccia una realtà che peraltro conoscevano benissimo ma fingevano di ignorare voglio vedere che tipo di provvedimanti prenderanno. Cioè se avranno il coraggio di mantenere la promessa fatta in campagna elettorale di varare una seria legge che dirima il conflitto di interessi o se faranno ancora una volta gli interessi di berlusconi, più odiosa e ributtante vergogna d'Italia.




mi sembra che abbiamo scoperto l'acqua calda


Scusate la divagazione: qualcuno sa perchè "Arrivano i mostri" è stato soppresso? Censura... auto-censura...? O cosa? P.S. L'ultima vignetta di Vauro è stata SPAZIALE. Complimenti!


noto che la grandissima parte di questo blog non parla del CONFLITTO D'INTERRESSI.E' la chiave di tutto o quasi.Se avranno la saggezza di farlo il paese avrà fatto un grande passo,ma dubito che lo faranno perchè sono dei vigliacchi e s.b.non è l'unico ad essere interressato. SUBITO CONFLITTO D'INTERRESSI


Onestamente non mi è piaciuta molto la puntata di ieri sera di Annozero. Troppi argomenti affrontati di fretta : il caso discriminazione vittime mafia-terrorismo, le intercettazioni rai-mediaset,il nuovo pdl e un pò di rapporti Berlusconi - mafia. Tutti argomenti che avrebbero meritato una puntata dedicata. Trovo inoltre che il dott. Travaglio non abbia replicato a Formigoni (Berlusconi e Dell'Utri assolti da tutte le accuse e innocenti!) con la puntualità cui ci aveva abituati. Sarà stanco, lavora troppo mi sa ;) . Un argomento che mi stava particolarmente a cuore e per cui avevo inviato una mail ad annozero chiedendo approfondimenti era appunto quello della discriminazione vittime mafia e terrorismo. Un argomento che a mio parere ieri sera non si è approfondito a sufficienza. Non si conoscono i dettagli del decreto, non si sa in base a quale criterio vengono distinte le due 'tipologie' di vittime, non si conosce la ragione di tale decreto.Del resto,la questione dei soldi insufficienti per pagare i 'rimborsi' non spiega le ragioni del decreto.Bastava diminuire i rimborsi ad entrambe le 'categorie' e non ci sarebbero stati ne discrimanzioni ne manifestazioni in prefettura. Anche la figlia di Alfano ha precisato che non è questione di soldi ("dei soldi non ci frega niente") ma di etica. I rapporti Berlusconi-Dell'Utri-Mangano e le accuse del cavaliere alla magistratura le sappiamo a memoria, MEMORIA, perchè perderci altro tempo? Se poi consideriamo lo scandalo rai-mediaset di cui non sono state analizzate le intercettazioni con l'accuratezza che avrebbero meritato ...bhè... forse era meglio prendere un argomento solo e trattarlo a fondo...


Anche secondo me c'era troppa carne al fuoco, ma credo che la puntata sia stata "adattata in corsa" alle ultime notizie che arrivavano e non protevano non essere trattate (caso-raiset)...




Egr.Marco E' possibile approfondire il discorso sugli 8 milioni di firme a cui non credo affatto? Ho visto dei gazebo vuoti con degli sfogati infreddoliti che perdevano tempo... Non è accettabile che uno faccia delle sparate del genere, non c'è rispetto per le persone con un minimo di cervello.


# 57    commento di   Maria Francesca - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 11:25

Evviva Dio! Adesso abbiamo la certezza che l'Italia (da circa 7 anni)per quanto riguarda l'informazione sta vivendo sotto regime. Anche se lo psiconano non è più al governo, la censura sulla informazione permane. Infatti nessun telegiornale ha dato risalto alla protesta dei parenti di vittime di mafia, ma al contrario siamo bombardati da servizi e intere trasmissioni su il caso di Perugia, Garlasco, Cogne. Sembra che gli italiani siano diventati degli esseri morbosi assetati di sangue, dediti all'ascolto dei vari Crepet, Picozzi ecc. Questo tipo di operazione la si faceva durante il ventennio fascista, infatti sui giornali venivano censurate alcune notizie, che avrebbero potuto insinuare il dubbio sulle capacità governative del fascio. Però il duce, al contrario di Del Noce e di Vespa, non censurava solo i dissidenti, ma anche i casi di cronaca nera, che potevano turbare l'animo della granitica gioventù italiana. Durante il ventennio le notizie che dovevano interessare agli italiani orbitavano intorno alle tette della Calamai e della Durante, oggi gli italiani si devono interessare a come è arredata la villetta di Cogne, se il pavimento a Garlasco è lavabile e come non farsi scappare la mano nel caso si ci trovi nel bel mezzo di un'orgia. In questo paese da 7 anni l'informazione è stata imbavagliata non solo da un governo di regime, ma anche da servili giornalisti, che hanno preferito sputare sulla deontologia e sull'etica professionale. Popolo siamo nella stessa condizione della Birmania, solo che qui l'esercito non ti spara addosso, ma cercano di rincoglionirti tramite tv con l'aiuto dei tronisti, dei criminologhi e degli psicologi. Sarebbe pericoloso per la mente umana sapere che Sonia Alfano ha protestato insieme ad altre persone, perchè le venga riconosciuto un determinato status, non sia mai che in Italia si parli di mafia e vittime di mafia. Maria Francesca


Qualcuno ancora si scandalizza guardando Annozero di Santoro, leggendo il blog di Beppe Grillo, vedendo un Berlusconi azzerare dalla sera alla mattina un partito come fosse una sua proprietà privata, scoprendo che Rai e Mediaset taroccavano i cervelli dei telespettatori, prendendo atto che gli affari sporchi vengono fatti sempre dai soliti che non rischiano nulla, osservando che la fedina penale ormai è come il gratta e vinci. Qualcuno appunto, non molti. Perchè gli italiani sono così: un lamento unico, ma cose concrete poche. E il bastone, come diceva Eduardo, non lo prendono mai. Nei giorni scorsi è stato scritto che "l'informazione da bastarda è diventata puttana". Ma le prostitute esistono solo se qualcuno ci va, pagando pure. Allora scopro che il 33% degli italiani hanno un posto di lavoro grazie ad una raccomandazione, che il 30% voterebbe il nuovo (?) Partito del Popolo della Libertà e che il 28% voterebbe il nuovo (?) Partito Democratico, che in tutta la Calabria negli ultimi dieci anni si sono avute solo 2 condanne definitive per corruzione, che il Dalai Lama in questi giorni in Italia non viene ricevuto da Formigoni e dagli industriali lombardi per non rompere le scatole all'economia della Cina, che grandi ed illecite fortune accumulate in poco tempo aprono comunque i salotti buoni delle città. Ormai non c'è più una coscienza popolare che possa davvero indignarsi, perchè l'etica e la morale comune vengono sostituite dall'affarismo e dall'egoismo del singolo. Dove andremo a finire in questo stato? Mah, l'Argentina non è poi così lontana.
www.fuochidipaglia.it


@alex confermo anch'io...ho visto personalmente vicino casa un solo gazebo con 4 sfigati soli che si "puzzavano dal freddo".


Non c'è un solo post,ma dico neanche mezzo,che ricordi a tutti noi che la legge sul conflitto di interessi(scaturita dal genio politico di Massimo D'Alema),fu redatta nel 1996 e tenuta dalla SINISTRA per cinque COLPEVOLI anni blindata in un cassetto della scrivania di Palazzo Chigi?Perchè non si parla di questo?E' inutile che il saggio Gentiloni dica:è il momoento di intervenire!Sono undici anni che potevate farlo, quasi dodici e ancora niente!A due anni dalla salita di Prodi, la legge sul conflitto di interessi non era nell'agenda di nessun politico della maggioranza. RISPONDETE A QUESTA DOMANDA:PERCHE'??? Ve lo dico io il perchè:perchè le sponde del fiume son sempre gemelle.Guardatevi da chi moralizza e non ne ha titolo,fidatevi solo delle persone che dopo aver detto, fanno! Un saluto


Accetto la protesta di non accendere per un giorno la TV, ma a cosa serve se continuo a pagare il canone RAI? Io proprio vorrei annullare questo canone, ma come faccio? il coltello dalla parte del manico ce l'hanno sempre loro.


“Ai matrimoni - diceva Montanelli - vuol essere lo sposo e ai funerali il morto”. Quanto mi manca...


dopo 60 commenti mi sembra che Mariafrancesca e Giorgio inizino ad avvicinarsi al centro del problema. Posto che berlusconi ha sempre fatto i suoi interessi era chiaro che li avrebbe fatti anche in Rai, stupisce che li abbia fatti così bene (evidentemente si continua a sottovalutarne l'intelligenza). ma io dico: centinaia se non migliaia di giornalisti possono essere condizionate da 4 stronzi che decidono tutto dall'alto? nel post si citano giornalisti che riferiscono di ordini dall'alto su come dare le notizie, quando e come. Ma non potevano rifiutarsi, non potevano fare sciopero per conquistarsi la loro indipendenza? Invece hanno fatto finta di niente, hanno leccato il culo al potente (o amico dell'amico del potente), hanno anteposto l'interesse personale (se sono parati er culo) all'interesse del cittadino. In sostanza si dimostra che l'italiano è un servo della gleba pronto ad inchinarsi di fronte a qualsiasi cialtrone. Per essere più precisi bisognerebbe discutere di come i giornalisti vengono cooptati tramite l'uso del praticantato, del fatto che bisognerebbe abolire l'ordine dei giornalisti (cosa ci vuole per fare il giornalista? moralità, etica cioè tutte cose che non si possono misurare quindi..) e bisognerebbe discutere dell'assegno di cittadinanza, insomma di uno strumento di welfare che permetta alla gente di sopravvivere tra un lavoro e l'altro; infatti tutti viviamo sotto il ricatto di lincenziamento. Perchè un giornalista faccia valere la sua coscienza e indipendenza bisogna che abbia uno strumento economico che glielo permetta; insomma se deve manna a fanculo il suo superiore bisogna che abbia un paracadute che gli permetta di dar da mangiare ai figli e magari anche a se stesso.




Cari ragazzi io ho una certa età e ho buona memoria e ricordo perfettamente l'attuale presidente della repubblica,che ai tempi del governo craxi faceva parte con dalema al gruppo dei miglioristi,dichiarare che là si faceva politica (là inteso con i socialisti al governo)dopo poi si è scoperto che tipo di politica si faceva , ma vi assicuro che loro (napolitano e dalema ) lo sapevano benissimo. Ora tornando a noi negli attuali partiti (forse sarebbe + giusto chiamarli comitati d'affari)comanda chi ha i cordoni della borsa, e la borsa in mano c'elanno ancora quelli che anno già salvato berlusconi una volta, quindi non fatevi troppe illusioni , volerà quache straccio ma non succederà niente di significativo, fichè non si deciderà di costruire quacosa di alternativo, e lo dovete fare voi giovani.FORZA AL LAVORO!


X Fabiano Il problema dell'informazione in Italia non è nuovo. Dopo il ventennio fascista si è aperta l'era Dc e anche in quel periodo non tutte le notizie venivano passate e anche in quegli anni alla ribalta delle cronache italiane c'era la cronaca nera es: Rina Fort, il caso Vallanzani ecc. e venivano censurati Dario Fo e Franca Rame. Ricordiamo, che in tempi più recenti, Grillo pagò caro il monologo contro i socialisti, fu allontanato dalla Rai, mentre invece Sandra Milo impazzava con i suoi piccoli fans. Poi va be c'è stato l'editto bulgaro (che lo psiconano ha abiurato) e ci siamo sorbiti tutta una schiera di giornalisti, che orbitavano tra Opus Dei e CL e oggi? Oggi anche se Santoro conduce AnnoZero, Lutazzi è alla 7, ci siamo persi Biagi, Marco Travaglio (con tutta l'ammirazione, la stima e il rispetto che ho ne suoi confronti) è una voce isolata. Ieri sera ad AnnoZero in più di un'occasione appena Santoro o Travaglio dicevano un qualcosa sul duopolio Rai-Mediaset, su l'asse Dell'Utri-Mangano-Berlusconi o sulla comica nascita del nuovo partito dello psiconano, Belpietro affermava il contrario come se si trattasse di fantascienza. Io ormai mi sono accorta che in questi casi lampanti, in cui il giornalismo servile censura o manipola l'informazione, non bisogna più chiedersi il perchè avvenga questo tipo di operazione, ma il come. Come mai in paese, definito democratico, vengono passate sotto silenzio alcune notizie o vengono manipolate? Come è possibile che parte dei Tg Rai (salvo il tg3) e i tg Mediaset non si occupino seriamente di politica, ma preferiscono mandare servizi sui fighetti di Milano, su come lavare il cane o se la strafiga di turno sta con un imprenditore o con un calciatore? Ma la cosa grave che gli Italiani queste cazzate le guardano discutendoci pure. Invece di aprire una discussione sul caso Rai-Mediaset, gli italiani discutono sul nome dell'ultimo nato in casa Agnelli o chi vincerà L'isola dei famosi! Mettiamoci pure che 7 anni di inform


X Fabiano continua... Mattiamoci pure 7 anni di informazione regolata da un regime, che ha fatto un lavaggio del cervello a molti, ma qui siamo di fronte ad un rincoglionimento e disinteressamento generale. A molti non frega della politica collusa con la Mafia ed è per questo, che giudici come De Mgistris, verrano facilmente isolati. Maria Francesca


Caro Marco, come già altri hanno scritto, mi aggiungo alla lista di quanti dicono e constatano che l'Italia non è un paese libero e tu uno dei rari casi di libero girnalismo, non so quanto resisterai. Io mi domando: ma non si capisce che la morte bussa alla porta di tutti quanti anche a quella di Berlusconi? E se le cose stanno così che gusto c'è nel far del male al prossimo sapendo poi che un giorno non ci saremo più? Ed infine perchè non fare di tutto per lasciare ai posteri un mondo migliore ed un ricordo di noi più bello? Marco, sono stufo di tutto questo schifo, sono stufo di vedere trasmissioni fasulle alla televisione e vedere tu e Santoro combattere da soli. Vorrei un mondo migliore per i miei figli... La televisione è pure mia, la pago ogni anno con il canone, la pago con i prodotti publicizzati al supermercato e mi devo trovare per forza davanti una persona come Vespa che discrimina un personaggio come Grillo e la sua manifestazione il Vday. Alemno Grillo come tu avete avuto il coraggio di scendere in piazza e mettere la vostra faccia, Vespa invece fa il galoppino supino per Berlusconi o quel politico che gli fa comodo al momento per rimanere a galla. Ma ci rendiamo conto che la cosa pubblica è di tutti e non solo di quei poveracci che stanno a Roma? Marco Mazzucconi 3933831018






A Marco Mazzucconi Marco, occhio a lasciare il tuo numero di cellulare su Internet, questa è una risorsa aperta e con tutta la gente che c'è in giro magari qualcuno gli viene in mente di usarlo male...è un consiglio che molti blog danno:mai pubblicare dati personali o reperibilità che non siano le caselle di posta elettronica. Un saluto


Da quel che pare, Travaglio ( un pochino con una rivista ) e Corrias ( un tantino con un libro )finanziano chi ha il coraggio di difendere Dell'Utri ( 2 condannucce definitive ed una condannona da definire) e il fattore Mangano (un paio di ergastoli).Ma quando cambiera' questa Italia trasversale ?


# 73    commento di   oj - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 13:55

non c'è niente da commentare: tutto dannatamente vero peccato che ste cose, in pratica fossero già segnalate 3/4 anni fa ne L'INCIUCIO. Grazie Marco


Propongo una nuova telenovela: Berlusconiful! Berlusconi è Brooke, donna oggettivamente senza scrupoli che si gistifica dicendo di inseguire l'amore: i suoi amori sono Ridge, interpretato da Mediaset, uomo internamente vuoto ed esteriormente bellissimo e corteggiatissimo, che ha dei sentimenti solo verso Phoebe, sua figlia (Michela Brambilla); il suo secondo amore è Nick (la Rai),il quale è tornato al centro dei suoi pensieri proprio in questa settimana. L'unica che cerca di fermare Brooke dal suo progetto di distruzione è Stephanie (marco Travaglio)


PROPOSTA : SCIOPERO DELL'ABBONAMENTO mandiamo in massa la disdetta dell'abbonamento RAI chiedendo che vengano a sigillarci l'apparecchio (se siamo in tanti ci sarà da ridere) che ne dite, si può fare?


Non sono d'accordo sulla proposta di non guardare più la TV. Secondo me bisogna ancora guardare anche programmi come Porta a Porta, ma informarsi attraverso altro e soprattutto pensando con la propria testa. Io nel mio piccolo protesto scrivendo...mando e-mail al Presidente della Repubblica, ai giornali, ai TG, al ministro Gentiloni ecc.. Prima o poi si stuferanno di cestinarle e risponderanno a noi cittadini/datori di lavoro. Troppo ottimista?


..Ne nascessero come te Marco Travaglio..Uno che fa il suo dovere egregiamente e con coraggio. I miei più vivi complimenti. Continua così..abbiamo bisogno di informazione..quella seria però..e quindi la tua e di quei pochi professionisti come te.


@Giuseppe Gatì Ok, pero' sarebbe meglio cominciare dalle piccole cose. Perche' ad esempio non chiedi a Beppe Grillo che compare tra le firme del settimanale "L'internazionale" come mai per abbonarsi bisogna versare i soldi alla Arnoldo Mondadori di Brescia? E' inutile criticare e poi sovvenzionare. La mia ex moglie che mi odia, non versa soldi sul mio conto corrente, anzi.....


se fossimo in tanti a disdire contemporaneamente l'abbonamento (il momento è propizio, visto che a gennaio va rinnovato) sarebbe materialmente impossibile sigillare tutte le tv e avrebbe un impatto molto forte, si tratta solo di organizzarsi.


# 80    commento di   *Faith* - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 14:34

@ Giulio Bellissima la vignettaaaa!!!! :D Anche se a Marco dovevi fare i jeansss!! Io sono un'ottima osservatrice dei particolari, l'esperienza di recitazione insegna ;) Peraltro Marco nella tua vignetta ha gli stessi capelli del mio Maestro di recitazione :DDD @ Emanuela C. Guarda il secondo commento di Cinzia (delle 2:57).. che sennò poi sembra che sono io che lo difendo XD




finché si tratta di sacramentare, insultare questo o quello e osannare Travaglio (che peraltro ha chiesto di smetterla) tutti bravi, ma di fronte ad una proposta concreta -SCIOPERO DELL'ABBONAMENTO - che richiede un impegno in prima persona e un'organizzazione collettiva tutti "evaporano" e si cambia discorso. è proprio questo che ci condanna all'impotenza. è possibile avere critiche costruttive sul "merito" della proposta?


Da www.vergognatevi.com: Riportiamo lo stipendio dei deputati europei secondo la nazionalità(tralasciamo ogni commento!): Italia 144.084,36 euro (Vergogna!) Austria 106.583,40 Olanda 86.125,56 euro Germania 84.108 euro Irlanda 82.065,96 euro Gran Bretagna 81.600 euro Belgio 72.017 euro Danimarca 69.264 euro Grecia 68.575 euro Lussemburgo 66.432,60 euro Francia 62.779,44 euro Finlandia 59.640 euro Svezia 57.000 euro Slovenia 50.400 euro Cipro 48.960 euro Portogallo 41.387,64 euro Spagna 35.051,90 euro Slovacchia 25.920 euro Rep. Ceca 24.180 Estonia 23.064 euro Malta 15.768 euro Lituania 14.196 euro Lettonia 12.900 euro Ungheria 9.132 euro Polonia 7.369,70 euro


@serenate Non sono d’accordo sullo sciopero dell’abbonamento e spiego perché: 1. Non lo vedo attuabile: come facciamo a metterci d’accordo in 56 milioni? Occorre qualche figura che abbia visibilità e lo promuova, ma chi? Grillo, Travaglio, Santoro, la Guzzanti? Pure questo? Ma dai… 2. Anche se lo facessimo non porterebbe a nulla… non è abbastanza chiaro ormai che “questi” non vedono, non sentono e non parlano (al limite parlano d’altro.. povera Meredith!!!) 3. Perché dobbiamo ridurre un nostro SACROSANTO DIRITTO al pagare o meno 100 euro l’anno???? Io l’abbonamento lo pago, l’ ho sempre pagato e voglio continuare a pagarlo (anche il doppio se occorre), ma voglio avere PROGRAMMI INTELLIGENTI, INFORMAZIONE LIBERA e IL DIRITTO DI SAPERE CHE I MIEI SOLDI SONO UTILIZZATI PER PAGARE DEI VERI PROFESSIONISTI CHE FACCIANO IL LORO LAVORO CON COSCIENZA E ONESTA’ INTELLETTUALE!!! Ci vorrebbe una grande manifestazione per far sentire la nostra voce, e questa sarà sicuramente il v-day del 25 Aprile... altre proposte praticabili non ne vedo.


# 85    commento di   milena d - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 15:25

Magnifico articolo, del quale non si puo' non condividere la sacrosanta indignazione, sentimento ormai dimenticato dai piu'. Stupore, per parte mia, non ne ho provato una briciola per questa storia. Condivido il biasimo per i commenti di Napolitano, gia' espresso da altri. Trattandosi della piu' alta carica dello stato, e' particolarmente grave la sua presa di posizione. Ma del resto, da' onorificenze alla Litizzetto... che e' brava e mi e' pure simpatica, ma ci sarebbero ben altri comici meritevoli di encomio. Lei, dopotutto, sia pure con la sua "trasgressione" e il siparietto del finto scandalizzarsi di Fazio, fa parte di quella categoria che io chiamo "topi nel formaggio", cioe' finti disallineati, finti satirici, come Ricci, le Iene, lo stesso Fazio piu' che mai, Bisio, la Gialappa's che ora fa pure pubblicita' alle banche. Certo non posso ergermi a giudice: ognuno sopravvive come puo', e il coraggio uno non se lo puo' dare, diceva don Abbondio. Ma la vera dignita', coerenza, la vera denuncia stanno altrove. Non a caso, quasi tutte fuori dalla tv. Per tornare all'argomento principale (anche se non ero OT, sempre di TV si tratta) avrei una particolare segnalazione, se a qualcuno fosse sfuggita, per la rubrica "vergogniamoci per loro", che esisteva una volta su Cuore. Ieri sera, sul finire della trasmissione l'eredita', Conti nel dare la linea al tg1 si e' lanciato in una sequela sperticata di ossequi ed elogi al "principale notiziario italiano" e al suo direttore, parlandone sospirando come se si fosse trattato di un santo martire perseguitato crudelmente e mostrando, con le parole e la mimica, il suo sconfinato devoto apprezzamento. Che vergogna, Conti, che credevo un simpatico intrattenitore "neutrale". Che s'ha da fa' pe' magna'.


@nadia 1. e perché no? invece di chiedergli disperatamente "cosa possiamo fare?" come se fossero il messia e dovessero darci loro la soluzione potremmo chiedergli (se condividono l'idea ovviamente) di "prestarci" la loro visibilità. 2. "questi" non vedono, non sentono e non parlano di fronte alle proteste verbali e alle manifestazioni, ma di fronte ad un atto concreto, collettivo, legale e con ricadute economiche? 3. anche io pago il canone e vorrei PROGRAMMI INTELLIGENTI, INFORMAZIONE LIBERA, ecc.............per questo cerco qualcosa di "efficace" per ottenere un cambiamento di questo panorama devastante.


...e non sono così ottimista da pensare che 56 milioni di italiani farebbero lo SCIOPERO DELL'ABBONAMENTO, ma già qualche migliaio farebbe il suo effetto,


@serenate Rimango della mia idea ed aggiungo: ”1. e perché no? invece di chiedergli disperatamente "cosa possiamo fare?" come se fossero il messia e dovessero darci loro la soluzione potremmo chiedergli (se condividono l'idea ovviamente) di "prestarci" la loro visibilità.” per quanto mi riguarda di messia ce n’è stato uno solo e non mi risulta che abbia fatto una bella fine…tutti gli altri da me citati sono degnissime persone ed ottimi professionisti dei quali seguo e apprezzo l’attività professionale e condivido molte (non certo tutte) idee e battaglie civili “2. "questi" non vedono, non sentono e non parlano di fronte alle proteste verbali e alle manifestazioni, ma di fronte ad un atto concreto, collettivo, legale e con ricadute economiche?” mi risulta che le maggiori entrate economiche derivino dagli introiti pubblicitari, non certo dal canone.. (qualche migliaio di abbonamenti in meno non farebbero né caldo né freddo) PROPOSTA:... e se cominciassimo a non comprare i prodotti reclamizzati ? (troppo faticoso?… secondo me rinunciare all’ultimo cellulare è più faticoso dello sciopero del canone) ”3. anche io pago il canone e vorrei PROGRAMMI INTELLIGENTI, INFORMAZIONE LIBERA, ecc.............per questo cerco qualcosa di "efficace" per ottenere un cambiamento di questo panorama devastante” . continuo a pensare che lo sciopero dell’ abbonamento non avrebbe alcuna efficacia.


.. appendice al punto 3>>>... un milione (o, spero, più) di persone indignate in pizza in Italia e all’ estero per la seconda volta in meno di un anno credo sia un’altra storia: del v-day dell’ 8 settembre si è parlato per una settimana a reti unificate . . . ricordi?




@nadia 1. condivido la definizione di suddetti professionisti ma la loro funzione sarebbe quella di "qualcuno che abbia visibilità" e comunque i commenti sono pieni di richieste di "luce" (anche se non da parte tua o mia). 2. e allora perché se un singolo omette di pagare il canone lo perseguitano legalmente fino al pignoramento? (comunque io ho parlato di sciopero dell'abbonamento, non del canone) 3. speravo di stimolare un discussione collettiva ma è diventata una cosa a due. ti ringrazio per l'attenzione ma mi arrendo ........ evidentemente l'idea non è destinata ad avere successo.


# 92    commento di   Cheope - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 16:39

e basta parlare sempre e solo di lui, un detto del mondo dello spettacolo diceva " non mi importa come se ne parla l'importante è parlarne" tutto fa brodo anche una inquadratura in più è importante; parliamo piuttosto di chi ci governa adesso che a distanza di tempo non è ancora riuscito (o non ha voluto ) fare una legge sul conflitto di interessi o contro le leggi a personam, beati voi che ancora credete che con le ultime elezioni sono arrivati i buoni a salvarci, illusi!! e poi piano a beatificare i vari grillo, travaglio & co. bravi per carità a farci conoscere le varie schifezze ma poi? che ci rimane, solo una gran rabbia, se hanno le palle è ora che scendano veramente in campo e dalla stanza dei bottoni farci vedere se sono uomini o quaqquaraquà. Saluti a tutti.


@cheope ... è difficile non parlare dell'elefante quando ce l'hai sempre nel salotto (la citazione non è mia)


In questi anni di berlusconismo si è verificato lo scempio di considerevoli fette di democrazia, ognuno, riflettendoci, potrà stilare un suo elenco. Personalmente ricorderei l’informazione, la giurisdizione con il principio cardine per cui la legge è uguale per tutti, la solidarietà tra le classi sociali (abbiamo invece visto il potere di acquisto delle categorie sociali a reddito fisso, e basso, sgretolarsi, a vergognoso vantaggio di chi può imporre i prezzi, fino a quello del pane - trattative estenuanti per i rinnovi contrattuali che spuntano alla fine qualche decina di euro, ovviamente “spalmati”, vanificate da un tratto di pennarello su un cartellino del prezzo), la satira, la memoria ed i valori delle origini della Repubblica, il senso del limite, della decenza, del buon gusto. I nostri politici del centro sinistra, ai quali tanti hanno affidato di essere argine alla barbarie, che hanno fatto? Per sintetizzare, pennellare quasi il loro comportamento, con tratto impressionista, ricorderei una loro frase, abusata, strausata, messa in qualsiasi salsa e pietanza, ancor oggi: “Occorre abbassare i toni”. E mentre loro abbassavano i toni a noi venivano calate le brache, con quanto di spiacevole ne può conseguire. Altro che bicamerali e …, nei confronti di coloro che hanno umiliato una Nazione occorreva battere i pugni, e non partecipare al teatrino della normalità politica, quando di normale non c’era proprio nulla. Un conto è la prudenza istituzionale, altro l’inadeguatezza. ?Continuerete ad abbassare i toni e a non far uscire quella voce forte e chiara che chiama i fatti con il loro nome, così partecipando all’istupidimento della nostra gente?
http://fabiovagnarelli.blog.kataweb.it/




forza marcuccio, giungerà il giorno in cui l'italia saprà che il capo dei capi è anche presidente mediaset, milan, mediolanum, mondadori, forza italia... Allora allegria gente, che la scure della giustizia s'abbatta sull'italia!




marco, ma come ti senti ad essere diventato un oggetto del desiderio, del culto della personalità, un vate per tutti gli usi? non credo che tu perda tempo a leggere questi commenti, ma se lo fai, ti cascano le braccia? ti gratificano narcisisticamente? oppure semplicemente te la ridi?




Ad Annozero, Belpietro ha cercato di minimizzare la vicenda Raiset, raccontando che è prassi normale tra i direttori di quotidiani telefonarsi e commentare le notizie. Sembra che durante tangentopoli decidessero i titoli a giornali unificati. Oggi, su "Il Giornale" Guzzanti riprende l' argomento. Il senatore mitrokinizzato ricorda i suoi trascorsi a "La Stampa" quando l' allora direttore Ezio Mauro teneva giornalmente i contatti con Mieli e Veltroni, allora direttore de "L' unità", per concordare le loro opinioni su particolari notizie. I due ridenti e ridicoli individui omettono un piccolissimo particolare: nessuno degli editori di quei quotidiani era Presidente del Consiglio.


Credo che un giorno potremmo ritrovarci tutti insieme per discutere a voce delle nostre idee...intendo dire io con le donne del forum!!!I maschi possono continuare ad esprimersi via post...eheh!!!Scusate, scherzavo...(forse)!


Gentile Marco Travaglio, verrebbe al liceo classico di Formia per parlare con i ragazzi di tutto ciò che succede intorno a loro e come possano decifrarlo e affrontarlo con una maggiore e trasparente informazione?sono stati proprio loro a chiedere un incontro con lei. Sono una loro insegnante e sto curando con i colleghi un progetto di incontro con un autore contemporaneo. Se e quando fosse disponibile le invieremmo un invito formale e saremmo davvero contenti che fosse nostro ospite. Lo faccia per i ragazzi (e anche un po' per noi...), grazie di cuore.




# 104    commento di   *Faith* - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 19:31

@ Giulio "Hai ragione tu sui jeans (Marco li indossa sempre)." Appunto che ti ho detto che avresti potuto fargli i jeans ;) Prego comunque :)






purtroppo io penso che, anche qualora si riuscisse a ad arrivare ad una soluzione sul conflitto di interesse, il grande capo arcoriano ne risulterebbe si' indebolito, ma mai annientato. mai a sufficienza. i suoi "inciuci" sono tali e tanti che troverebbe sempre qualche marionetta da addestrare e muovere a piacimento. solo il tempo ce ne liberera'...perche' quale altro essere diabolico potrebbe mai sostituirlo degnamente?


# 108    commento di   Musellah - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 20:49

Solo una parola: illuminante come sempre. Certi articoli spesso ti aprono gli occhi, e ti portano a conoscere cose che in altro modo non avresti modo di sapere! Continua così Marco!
http://blogdelmus.splinder.com




# 110    commento di   *Faith* - utente certificato  lasciato il 23/11/2007 alle 23:3

Bravo Carmine!


Il segreto di Pulcinella. La scoperta dell'acqua calda. Era lapalissiano. Ditelo come vi pare, ma la sostanza è che tutti sapevano e tutti si comportavano come se nulla fosse. La cosa peggiore di un regime è l'abituarvisi, e noi, dopo 20 anni di tv a base di cronaca nera, risate registrate e tetteeculi, lo siamo. Ormai sono rassegnato, non cambierà mai nulla. Le palle degli italiani si sono troppo ammosciate sulle poltrone. Hanno vinto loro.


Sono andata su youtube e ho cercato: "bruno vespa". Nella prima pagina dei risultati c'è questo vedeo che ha riscosso molte visite: http://it.youtube.com/watch?v=TTVIvWsFQ2w è vespa il 2 aprile 2005 che dà in diretta la notizia della morte di Giovanni Paolo II, in una sua trasmissione sul papa. Nella pagina di risultati di youtube, un pò più sotto, a quel video, c'è ne uno di Travaglio su vespa: http://it.youtube.com/watch?v=N363nEOyu-4 dove Travaglio parla in sintesi che ogni volta che c'è una notizia importante e grave, il giornalista si occupa di altro. Il problema è questo: chi cerca "bruno vespa" rimane confuso e non crede che il conduttore abbia mancato in professionalità e rispetto al papa come dicono invece i fatti delle intercettazioni rai-mediaset, poiché in quel video dà l’annuncio della morte di Wojtyla e chiede per lui anche dei minuti di silenzio . Dunque chi cerca “bruno vespa”può rimanere confuso e pùo pensare che Travaglio sia, in definitiva, un rompicoglioni. Allora io volevo rispondere ai commenti di youtube di quel video di Vespa dicendo che si, il papa è morto il 2 aprile 2005 e vespa ne ha dato l'annuncio in diretta e ha pure chiesto silenzio per rispetto, ma che il 31 marzo dello stesso anno, ossia qualche giorno prima, quando il papa era sofferente, lo stesso vespa intratteneva berlusconi a porta a porta in una trasmissione che non si interruppe malgrado tutto il mondo era fermo a parlare dell'agonia del papa. Come si può leggere in questo articolo di repubblica di quei giorni: http://www.repubblica.it/2005/c/sezioni/esteri/papa4/portaaporta/portaaporta.html Insomma non sono riuscita a postare un commento su youtube al video dove Vespa dà l'annuncio della morte del papa anche se mi sono iscritta a youtube. Allora scrivo qui quel che mi sembra giusto di dire. Segnalo anche un altro link da leggere riguardo quei giorni : http://www.centomovimenti.com/2005/marzo/31_pap.htm articolo dove si


Lettera a Gianfranco Fini e Pier Ferdinando Casini: Gentili ex alleati della defunta Casa Delle Libertà, in questi ultimi 6 anni siete stati senz’altro dei bravi compagni per il cavaliere. Ora voi non gli servite più, ma in compenso a lui servono i vostri elettori: “La Cdl stava diventando un teatrino - ha dichiarato il Cavaliere - loro due si tengano il progetto, io gli elettori” (fonte Repubblica.it). Manco un grazie per tutte quelle belle leggi (vergogna) che gli avete fatto passare, manco un grazie per la favolosa legge Gasparri per il riassetto televisivo (e salva-Rete4). Che tristezza. Lui ora quelle cose ve le rinfaccia pure: “È solo vendetta - si è sfogato con i suoi il Cavaliere - ma si deve ricordare che la legge in vigore porta il nome di Maurizio Gasparri e non il mio. Se insiste, ne vedremo delle belle” (fonte Repubblica.it). Fantastico! Non avete dato ascolto alle voci sagge che vi avvisavano: “attenzione a gonfiare il mostro, un giorno vi si rivolterà contro”. Ora, dopo anni di politica stile Frankenstein, vi sta pure soffiando l’elettorato. In fin dei conti sarebbe sufficiente spiegarlo a reti unificate: a chi lo fa fare ad un elettore di votare per i servi, tanto vale votare direttamente il padrone. Non vi resta altro che augurarvi che l’attuale esecutivo provveda a cacciare per sempre i partiti dalla Rai, stabilire finalmente l’ineleggibilità dei proprietari di giornali e tv, e limitare la proprietà televisive ad un massimo di un canale nazionale per individuo (cose in cui non credo finché non vedo). Ma lo dovrebbero fare in fretta, prima che la vostra creazione vi rovesci addosso così tanta materia fecale, da farne sentire l’aroma persino ai vostri discendenti per almeno una dozzina di generazioni (oltretutto, specie con Fini, pare abbiano già iniziato).
pguiducci.com/blog


# 114    commento di   Federica_LB - utente certificato  lasciato il 24/11/2007 alle 6:53

In una qualunque democrazia degna di questo nome il Governo correrebbe ai ripari, lavorando seriamente ad una legge sul conflitto di interessi per liberare la televisione pubblica dal controllo dei partiti e per far sì che chi possiede tv e giornali non possa far politica. Poi mi ricordo di essere italiana, penso a chi c'è in Parlamento e mi chiedo se tutta questa bufera non finirà nella solita bolla di sapone, se anche questa volta tutto finirà nel dimenticatoio...che tristezza.






Caro Marco, ha ragione chi sostiene che oggi, tutti noi cittadini, viviamo in una bolla! Sospesi tra un inciucio e un altro, in questo mondo di paraculi che, alla fine, la fanno sempre franca. Che la RAI è stata (e forse è ancora)gestita in parte dall'eminenza grigia è assionatico. I soldi e il potere si sa hanno i loro effetti! Questa commistione tra giornalisti RAI e Mediaset, come la chiama il Veltroni, è una prova ulteriore di un degrado che st portando ad una degenarazione sociale smpre più incancrenita e purulenta. Ora c'è il gioco, come sempre, dello sacrica barile; io che tu sai che io so! Possibile che dobbiamo rimanere tutti vittime di questi peracottari? A te l'ardua sentenza!


Che schifo...che rabbia... sono stufa di essere presa per il c..o, siamo tutti scemi, tutti a bocca aperta ad ascoltare notizie. Ma che notizie? se oggi ci dicono che gli asini volano... noi...ohhh!! Berlusconi a donato i suoi averi alla comunità rumena ed è andato a vivere in tibet....ohhhh!! A tutti i giudici sono spuntate le ali...ohhh!! I politici hanno bevuto il siero della verità...quasi tutti stanno seguendo l'esempio di berlusconi...ohh!! A napoli i rifiuti si auto-distruggono...ohh! La mafia? ma dove?? è un'associazione no-profit che fa solo beneficienza e non diciamo cavolate. OOHH!!!


Costa molto una televisione indipendente ? Diventiamone tutti azionisti . Dopodichè si disdice il canone RAI , così ci rifacciamo un pò delle spese , ci avveleniamo molto meno l'esistenza e miglioriamo non di poco la qualità della vita . Esiste una Banca Etica - che pure persegue i suoi decorosi guadagni - perchè non troviamo chi sappia fondare una TV Indipendente . Siamo pronti a sottoscrivere le azioni .


Rispondo a "opinione TS"... Beh, ma la RAI che dovrebbe essere in fondo? Una TV "indipendente" dalla politica... Ma siamo in un paese dove questo non può essere accettato, ed ecco che allora anche la "cosidetta TV Pubblica" cosi non è... E mi rifaccio al principio di "azionisti", beh, anche quì qualcosa a parer mio non quadra...infatti ricordo ai più che noi paghiamo un canone (o azioni pubbliche diciamo) quindi noi credo che "azionisti" in qualche modo gia lo siamo... Comunque apprezzo il tuo pensiero e lo quoto... Poi, aggiungo a parte, vedendo lo share che molti programmi ricevono (tipo Grande Fardello...ops, mi sono sbagliato, intendevo Grande fratello ihihih), e via dicendo di tutti questi obbrobri di programma...ho tratto una conclusione...finchè tanti seguono 'ste cavolate invece di interessarsi di come va la nostra Italietta, penso che dovremo ancora aver pazienza un pochino prima di vedere cambiare un qualcosa...e dire che tanti ci mettono l'anima per far capire ai molti come vanno le cose (e mi riferisco ai vari Tavaglio, Gomes e tanti altri), ma purtroppo se chiedi a tanti, manco sanno chi sono...Sta qui il punto a parer mio...molta gente ancora sta "dormendo"...forse è anche ciò che è difficilissimo da cambiare certe cose...




Purtroppo le TV continuano a farci capire cose assolutamente "distorte"... Mi spiego: Sul TG5 di alcuni giorni fa PUBBLICIZZAVANO un sito per votare on-line contro il governo attuale. (non cito il sito per evidenti problemi di pubblicità). Ebbene, si "vantano" di aver raggiunto alcuni milioni di firmatari, ma se sono conteggiati anche i voti espressi on-line questo mi da dei FORTI DUBBI...(e poi "il nano" dice che gli elettori sono con lui, forse anche quelli del Medioevo?...eheheh) Sono stufo di queste notizie che ci "vogliono inculcare dentro"...è che purtoppo non rispondono al vero... Da parte mia, basta con questa Rai-Mediaset...


Caro Travaglio sicuramente non ti ricorderai di me ci siamo visti fuori dalla chiesa di Favria canavese a proposito di un battesimo,ti avevo anche fatto i complimenti per il tuo impegno,anzi penso che ti ricorderai visto che sono alto quasi due metri,scusa se mi rivolgo a te ma ho appena saputo una notizia alquanto inquietante,sembra che nel comune di Rivarolo C.se nella frazione Argentera al confine con il comune di Rivarossa vogliano costruire un inceneritore,non un inceneritore qualunque ma un signor inceneritore,che dovrebbe servire a smaltire l'immondizia nostra,della val D'Aosta,e forse anche un pò di quella in arrivo dalla Campania,il signor Bertot eminente sindaco di Rivarolo,(Alleanza Nazionale) molto attivo nel ricostruire il paese,"rotonde con fontane incorporate,centro commerciale in costruzione,rifatte tutte le tubature,messe le fibbre ottiche,e quant'altro."non ha mai spiegato dove prendesse i soldi,(premesso che io non abito in quel paese),alla luce di questa notizia ho capito che forse il comune ha fatto qualche debito,e che un inceneritore per il comune ospitante può portare molti soldi,un inceneritore di quelle dimensioni può inquinare una fascia di 40KM,quindi tutti quelli che abitano in questa zona possono contrarre sicuramente negli anni a venire qualche male incurabile,con un aumento sicuro dei costi per la sanità locale,e scusa se è poco con il rischio di perdere un parente caro,insomma non se ne può più,possibile che ci sia gente così ottusa?possibile che ci sia gente che pur di non fare la raccolta differenziata preferisca bruciare,tutto quello che butta?possibile che un sindaco che ha studiato che ha un'impresa,dei dipendenti,una famiglia,dei figli non veda il pericolo potenziale che uno di loro si possa ammalare?compresi i suoi elettori.Comunque il 29 novembre sera ci sarà una riunione per documentare i cittadini su quanto vogliono fare,ti sarei grato se tu, o Grillo,o i giovani del meetup di Torino ne parlaste un pò di più,per quanto ne s


Ma possibile che in Italia siamo ridotti a DOVER FARE UNA LEGGE PER ALLONTANARE I POLITICI DALLE TELWVISIONI??? Siamo a dir poco ridicoli. Muore uno dei più grandi giornalisti che l'italia abbia mai avuto e si parla di una legge in suo nome, anche questo mi sembra scandaloso. Biagi è stato allontanato dalla televisione dall'infallibile Belusconi che, mai come ora, governa indisturbato sulla nostra povera Italia (che tra l'altro pare aver bisogno di uno spot pubblicitario per capire che la mafia esiste ancora!!). L'unica cosa che mi consola è che quest'uomo ha ormai una certa età e nn è che può andare avanti così ancora a lungo! Ma intanto...che si fa? Non faranno mai una legge per il conflitto di interessi e mai una legge per impedire ai partiti di entrare nelle televisioni, andrebbe contro gli interessi di tutti loro, e noi, qui a capire che fare quando cadrà il prossimo governo sempre più schifati e demoralizzati


Caro dott Travaglio, la ringrazio per questo angolo di informazione, nella speranza che almeno qui, l'informazione sia davvero libera!


# 126    commento di   marco_travaglio - utente certificato  lasciato il 25/11/2007 alle 16:18

Esistono dei monopoli di fatto, in Italia, per la distribuzione e la stampa, che fanno capo alla Mondadori. Basta pensare che persino MicroMega è distribuito da Mondadori. Fin da quando Mondadori era del gruppo Caracciolo-De Benedetti ai quali fu poi scippata da Berlusconi in seguito a una sentenza comprata da Previti. Ma non è corretto dire che chi compra MicroMega o il Giudizio Universale finanzia Berlusconi. Nel senso che la distribuzione prescinde dalle copie che uno acquista oppure no. Sarebbe come dire che chi compra i miei libri pubblicati da Garzanti o Rizzoli finanzia Berlusconi perchè i libri si vendono anche nelle librerie Mondadori.


non potevamo aspettarci di meglio da nostro belpaese,in cui la cosidetta tv pubblica è la tv della politica o meglio dei partiti...ma davvero c'era qualcuno che nutriva ancora speranze sull'informazione nel nostro amato servizio pubblico?? ( a parte i pochi e mal tollerati spazi di cui parliamo sempre). una legge sul conflitto di interessi e sull'affrancamento della rai dai partiti in italia non ci sarà mai con questa classe politica!


Io credo che , mai come adesso, c’è la possibilità di una verifica importante. Prima forse non c’erano i numeri per risolvere il conflitto perché con una maggioranza di un senatore, non sarebbe mai passata una norma seria al senato, contando le molte quinte colonne berlusconiane (Mastella. Dini, Pallaro, Rutelli, i teocon eccetera)che ci sono nella maggioranza. Forse era pericoloso perfino portare una legge del genere in parlamento. Ora invece c’0è’ una sicura maggioranza che voterebbe la legge sul Conflitto di Interessi. AN ed UDC hanno l’esigenza vitale di metter all’angolo il berluska, pena la stessa sopravvivenza dei loro partiti. Visto mai che il cavaliere si acco9rda con Veltroni per un maggioritario a doppio turno ( o similia) tagliando fuori tutti gli altri? Fini aveva già detto che avrebbe convinto berluskoni minacciando di attaccarlo sulle TV. Adesso ci sono i numeri ed il clima per votare una legge seria, che sancisca l’incompatibilità . Ne4ssuno poterebbe dire niente visto che la si farebbe con i partiti di destra e credo ci starebbe anche la lega. Quindi ci sono i numeri anche se qualcuno della maggioranza non ci fosse. Se solo si facesse questo in questa legislatura sarebbe da consegnare alla storia come la più decente. La maggioranza avrebbe ovviamente tutto l’interesse a ridimensionare il suo avversario. Se anche stavolta non si fa, e il CS salva il cavaliere che è all’angolo, significa che ci sono accordi dietro le quinte che non percepiamo. Vuol dire che la politica risponde a logiche del tutto estranee a quelle che dovrebbe avere. Le logiche che hanno fatto supporre una serie di accordi la notte dello spoglio. Vedremo. GG Ps: qualcuno dica a Napolitano di chiedere scusa per la toppata galattica sulle intercettazioni e di tacere la prossima volta.
http://www.altrestorie.org


Caro Marco, non parlerei di monopoli di fatto ( troppo comodo!) per la distribuzione della stampa, in quanto non esiste solo Mondadori.Penso che le alternative ci sarebbero.Il settimanale Diario, ad esempio era stampato da Seregni s.p.a.,distribuito da Parrini & C. s.p.a. e gli abbonamenti a carico della Picomax s.r.l.Infatti giudico Deaglio un mostro di coerenza.Per il caso di Giudizio Universale la Mondadori ha in mano sia la stampa,che la distribuzione nelle edicole e gli abbonamenti.Fatico a credere che non ci siano alternative come fatico a credere che chi acqiusta quei giornali non finanzia Berlusconi. Il fatto sara' che Mondadori sara' molto competente e professionale e quindi conveniente a prescindere dai principi.Come dice Corrias,Mondadori e' una grande casa editrice dove lavorano persone eccellenti.Però io Corrias,(che per il suo ultimo libro ha scelto Mondadori) pur rispettandolo non lo capisco affatto.Vorrei tanto sapere se tu e Peter condividete la scelta di Pino....


Travaglio mi spiace deluderla ma dopo una rapida ricerca nella sezione 'libri' venduti dalla mondadori l'ultimo titolo a lei riconducibile risale al 1995 ...dopodichè temo che lei sia stato epurato dalle librerie e dall'editoria in questione. Temo che non potrebbe finanziare la Mondadori nemmeno volendo...


# 131    commento di   *Faith* - utente certificato  lasciato il 26/11/2007 alle 12:35

@ Emanuela C. Genova farà forse eccezione, ma io i libri di Gomez-Travaglio li ho visti tranquillamente l'ultima volta che ci sono entrata. o____O Certo non tutti, però alcuni sì. E io da Mondadori entro spesso, nel classico giro in centro del sabato pomeriggio, perchè a Genova le librerie grandi sono 3: Mondadori, Feltrinelli e Fnac. Passeggiando è inevitabile entrarci...


@ giuseppe galluccio Lei crede davvero che ci siano i numeri per una legge di questa portata? AN e UDC vero, vorrebbero mettere all'angolo Berlusconi, ma come ho già detto in altre circostanze, in fondo di anni ne ha già 70 e quindi prima o poi se ne andrà in pensione, a qualcuno lascerà anche la leadership, chi meglio di Fini? Quindi dalla sua parte Berlusconi ha questo potere con cui ricattare i suoi alleati. Senza dimenticarci poi che senza l'alleanza con Forza Italia, o come diavolo si chiama ora, nessun partito di destra è in grado di vincere le elezioni. Chi andrebbe contro un uomo com Berlusconi?Non credo proprio che ci siano i numeri in Italia, o almeno non ancora. Elisa


@ giuseppe galluccio Lei crede davvero che ci siano i numeri per una legge di questa portata? AN e UDC vero, vorrebbero mettere all'angolo Berlusconi, ma come ho già detto in altre circostanze, in fondo di anni ne ha già 70 e quindi prima o poi se ne andrà in pensione, a qualcuno lascerà anche la leadership, chi meglio di Fini? Quindi dalla sua parte Berlusconi ha questo potere con cui ricattare i suoi alleati. Senza dimenticarci poi che senza l'alleanza con Forza Italia, o come diavolo si chiama ora, nessun partito di destra è in grado di vincere le elezioni. Chi andrebbe contro un uomo com Berlusconi?Non credo proprio che ci siano i numeri in Italia, o almeno non ancora. Elisa


@ giuseppe galluccio Lei crede davvero che ci siano i numeri per una legge di questa portata? AN e UDC vero, vorrebbero mettere all'angolo Berlusconi, ma come ho già detto in altre circostanze, in fondo di anni ne ha già 70 e quindi prima o poi se ne andrà in pensione, a qualcuno lascerà anche la leadership, chi meglio di Fini? Quindi dalla sua parte Berlusconi ha questo potere con cui ricattare i suoi alleati. Senza dimenticarci poi che senza l'alleanza con Forza Italia, o come diavolo si chiama ora, nessun partito di destra è in grado di vincere le elezioni. Chi andrebbe contro un uomo com Berlusconi?Non credo proprio che ci siano i numeri in Italia, o almeno non ancora. Elisa


@ giuseppe galluccio Lei crede davvero che ci siano i numeri per una legge di questa portata? AN e UDC vero, vorrebbero mettere all'angolo Berlusconi, ma come ho già detto in altre circostanze, in fondo di anni ne ha già 70 e quindi prima o poi se ne andrà in pensione, a qualcuno lascerà anche la leadership, chi meglio di Fini? Quindi dalla sua parte Berlusconi ha questo potere con cui ricattare i suoi alleati. Senza dimenticarci poi che senza l'alleanza con Forza Italia, o come diavolo si chiama ora, nessun partito di destra è in grado di vincere le elezioni. Chi andrebbe contro un uomo com Berlusconi?Non credo proprio che ci siano i numeri in Italia, o almeno non ancora. Elisa


@ giuseppe galluccio Lei crede davvero che ci siano i numeri per una legge di questa portata? AN e UDC vero, vorrebbero mettere all'angolo Berlusconi, ma come ho già detto in altre circostanze, in fondo di anni ne ha già 70 e quindi prima o poi se ne andrà in pensione, a qualcuno lascerà anche la leadership, chi meglio di Fini? Quindi dalla sua parte Berlusconi ha questo potere con cui ricattare i suoi alleati. Senza dimenticarci poi che senza l'alleanza con Forza Italia, o come diavolo si chiama ora, nessun partito di destra è in grado di vincere le elezioni. Chi andrebbe contro un uomo com Berlusconi?Non credo proprio che ci siano i numeri in Italia, o almeno non ancora. Elisa


@ Faith a milano non si trovano.Non alla mondadori almeno.E sul catalogo online non è riportato alcun titolo oltre il 1995 (un libro sulle magagne del calcio se non sbaglio).Cmq evviva la mondadori di genova!


# 138    commento di   *Faith* - utente certificato  lasciato il 26/11/2007 alle 13:56

Hahaha guarda oggi tanto che vado in centro ci guardo perchè ora sono curiosa.. è un po' che non ci guardo, ma non certo anni XD Qui Mondadori fa anche edicola e ovviamente non ho sperato di trovarci i libri che sono usciti con l'Unità.. ma alcuni di quelli di BUR ce li ho sempre visti!!


Cari Travaglio e Gomez, è possibile capire qual è la vostra posizione in merito alla Monadadori? Quella di Corrias l'abbiamo capita, di Gomez non si e' letto niente in merito ma da quel che scrive sui suoi libri sembra critico, mentre Travaglio sembra ostile ma con ques' ultimo post è un po' sibillino. In conclusione, credete che lavorando con Mondadori si finanzi una politica sporca o meno ?? Che idea avete di chi sceglie quella casa editrice per i propri libri ?? Siate chiari, per cotresia.


scusate, chiedo venia, ho trovato i libri su bol, la libreria online della mondadori.Però sul sito ufficiale non gli ho trovati eh...


# 141    commento di   *Faith* - utente certificato  lasciato il 26/11/2007 alle 18:59

Emanuela, tornata dal mio giro in centro XD I libri da Mondadori ci sono XD Solo 4, inc***tissimi, ma ci sono XDD Però in bella vista c'è La Scomparsa Dei Fatti, tra le novità (anche se non lo sarebbe più da mo'.. però attira XD), e quello di Corrias.. ma già, lui pubblica per Mondadori, sacrilegio... Dai ragazzi, ma è proprio questione di vita o di morte se mai farebbero pubblicare un libro da Mondadori?? Se addirittura ci vanno mai a comprare, magari?? ^^" Cavolo, dai! A me fa piacere non leggere "Mondadori" su un libro di Travaglio e/o Gomez, ma finisce lì!




gvzvhb1gl1gvzvhb1gl1 3dv01ebgtu s6xrb5he16s6xrb5he16 sd66gzwb8i tx3vf2qr8xtx3vf2qr8x ms4egiwei6 fje0wuz76zfje0wuz76z 8jkdqohodt m9vtbskbm6m9vtbskbm6 3ww20j3qwc o9nq3tpc61o9nq3tpc61 46tqq7xprh 6uwru4vklr6uwru4vklr m0a97c81ei ljuap1gw8cljuap1gw8c 43uljs1kx5 19zcagletj19zcagletj aphqgblo0n xf4wqjmuaxxf4wqjmuax qyw1041bra mwj8doeobsmwj8doeobs 12ile29kmt iq7tm08di3iq7tm08di3 7wh7558na9 ariksk78b9ariksk78b9 fbfzga4kab y7naxt7vfhy7naxt7vfh y421uiqb13 z8jh810az5z8jh810az5 3ldyzsg8bc n9rqlquyf8n9rqlquyf8 kva8aocktr ynpgc2tdunynpgc2tdun rvrutq95e7 aqjbqjofzxaqjbqjofzx zrvlkeyox4 oo142ksi3qoo142ksi3q xhxzob7euy 1j7cgka7u11j7cgka7u1 z3iikjbdx7 rq9g4dor9erq9g4dor9e jenqtu8nis p4pa2qlh3np4pa2qlh3n dnaszj3f7c 2yv03o57ye2yv03o57ye sv8tjr73md lvp28s5qa9lvp28s5qa9 kmg9zyri4b aecngffen9aecngffen9 tvdvclydo0 xhfvsb9hhjxhfvsb9hhj pgn931hrk3 0lno37haal0lno37haal j74y7bggeo lgwlgas3t3lgwlgas3t3 w47yeignlx ywdnag39uqywdnag39uq cg9e4mayot rv2bjlua20rv2bjlua20 c1kx4v0f4a cy2739otaacy2739otaa qlyqzmxapw 1m1utos40r1m1utos40r y9sqqwi2fb 5qzkdfi6z85qzkdfi6z8 doy2tzpaoe 8bwmja15ag8bwmja15ag 51p5u0jy42 efv9hhpydpefv9hhpydp 9bqx0ocm6n su4xvmnifcsu4xvmnifc jkvnllvvey lbqvp0affflbqvp0afff y843u3octr d1hdlt1nlld1hdlt1nll voxd778zu0 qye6ddt85lqye6ddt85l khpro8j3ww qxofg1d7hcqxofg1d7hc pq6kemp42u nb1drqolugnb1drqolug fs85vuz6hv ufckrwgp4rufckrwgp4r 10z6qe1og0 clta3b1t95clta3b1t95 kmgel4en7i 7ag9mjf2h47ag9mjf2h4 rscp83hh1z gin5cmikiygin5cmikiy 89s3e4l08j cl5nflb5y6cl5nflb5y6 4iichlog0t eiiotj5hjgeiiotj5hjg 7mktsmetn6 3aibwcsf1z3aibwcsf1z v0qcopz0fu dim2nwv4u6dim2nwv4u6 3nekwwfvh8 u8ayxhwce0u8ayxhwce0 tpk79k1jqt 1196332903
35ay8v64hi



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti