Commenti

commenti su voglioscendere

post: Clementina e le penne all’insabbiata

Quando funziona, l’informazione aiuta tutti a vivere e a lavorare meglio. I cittadini, i politici, gli imprenditori, i magistrati. Tutti. Quando non funziona, tutto peggiora. Il peggioramento della politica e dell’impresa e di una parte della cittadinanza non sono una novità. Quella della magistratura, anche quella perbene, incorrotta, insomma la migliore, è invece una novità degli ultimi mesi. Escono sentenze sempre più strane, ma sempre nella stessa direzione: a favore del potere . Si pensi soltanto all’ incredibile assoluzione di Berlusconi nel processo Sme-Ariosto, praticamente per aver commesso il fatto. Se l’informazione l’avesse raccontata per quella che era, mettendone alla berlina l’illogicità e l’impermeabilità ai fatti accertati, altri giudici si sarebbero ben guardati dal ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 66    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 29/11/2007 alle 18:13

E bravo Santacruz!!


Merlo sarà pure un sapientone che ci propina una informazione sbagliata. Ma quella del post di oggi di www.radiocarcere.com che parla di Vittorio Emmanuele mi sembra esatta, voi che ne pensate.


# 68    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 29/11/2007 alle 18:25

ATTENZIONE!! Notizia tecnica utile per i gestori o i proprietari di questo blog, faccio presente, che, per chi utilizza Mac e Safari, è impossibile registrarsi, perchè non legge i caratteri particolari da copiare, quindi o si deve cambiare browser, io ho usato firefox, o si passa a Windows.


commento di Sympatros - lasciato il 29/11/2007 alle 18:13 E bravo Santacruz!! ************************************************************************ ;-)




La situazione dell'informazione pubblica è vergognosa e tu ce lo ricordi sempre, facendo bene il vostro lavoro, quei pochi che lo fanno, fate emergere in modo molto palese il marcio che c'è nei media. Adesso sta a questo benedetto popolo se di popolo e non di popolazione si deve parlare. Sempre più evidente è la centralità dell'informazione e la necessita che essa sia libera e di qualità a finché possa esistere una Democrazia.Visto gli enormi passi avanti della scienza in tutti i campi e l'impossibilità di sapere di tutto è bene avere un'informazione che faccia il suo mestiere e non dis-informazione, altrimenti questo "Popolo" come fa a scegliere? Esempi: OGM, nucleare, intreccio preoccupante tra gestione della cosa pubblica e interessi con aziende private, buona condotta dei politici, coerenza che essi hanno e dimostrano,ecc.ecc. Ritorno alla domanda, possiamo considerarci in Democrazia? Ogni tanto ho l'impressione che era meglio il regime fascista che quello attuale della casta, almeno li sapevi contro chi dovevi puntare il fucile...... un saluto a tutti


Per Stefano: ho letto l'articolo che hai linkato, molto interessante. L'idea di destinare le quote di otto per mille che vanno allo Stato alla ricerca mi pare eccellente! E per riprendere il discorso che si faceva con serenate, vedi ora mi verrebbe da scrivere a Grillo e chiedergli di iniziare una campagna in questa direzione. Come possiamo farci sentire altrimenti? L'unica idea che mi è venuta è quella che sta portando avanti Benny Calasanzio delle magliette per la legalità. http://bennycalasanzio.blogspot.com/2007/11/indossa-la-legalit.html


Proprio a questo mi riferivo ieri quando attendevo il post sulle vicende che riguardavano la Forleo: Travaglio e voi tutti vi siete ben guardati dal considerare alcune cose:primo, che una persona, pur avendo ragione, può commettere in buona fede degli errori che sono sottoponibili ad un giudizio.Secondo, che in questa italia di ben pensanti scambiamo troppo spesso la morale per la legge.Di corona si può contestare vivamente il way of life,ma certo fino a prova contraria, per quanto immorale,non ha commesso niente (ancora) contro la legge. Provate a pensare ed io ci penso spesso:se un politico di destra sbaglia, parte lo show della bava alla bocca; se lo fa un politico di sinistra la si butta più sul ridere...ma guai a toccare un magistrato, loro non sbagliano mai.E sapete quale è il risultato di tale acclamata impunità?Che quando mandano in galera un poveraccio ingiustamente l'unica cosa che sono tenuti a fare è chiedere scusa ufficialmente.Quando io li manderei a spaccare pietre a vita, insieme ai politici che sono come loro. Ma questo solo se la giustizia fosse davvero tale in italia.Invece qui si salvano tutti, in un modo o nell'altro.Se il pg della Cassazione verrà smentito, allora la Forleo avrà ragione,ma se la Forleo verrà rituenuta responsabile dei suoi atti, non si dica che la Cassazione o chi per essa è un covo di prezzolati di Berlusconi, perchè così si butta nel cesso tutta l'onestà intellettuale di cui qualcuno fa eccessivamente vanto personale, troppo spesso, ormai.


@ Alessandra Gionti @ Stefano io l'8 per mille lo do ai valdesi, pur non essendo credente, perché mi risulta che lo impieghino solo per scopi umanitari e devo dire che quando mi è capitato di interagire con loro li ho trovati eticamente molto più coerenti dei cattolici per esempio nei confronti degli immigrati e degli emarginati in genere.




per serenate: il problema credo non sia se i valdesi sono seri o no ma il meccanismo in sè dell'otto per mille che è strutturato sostanzialmente per finanziare la chiesa. Non so se sai/sapete che il quadro della dichiarazione in cui si sceglie a chi devolvere l'otto per mille funziona come una specie di referendum, per cui alla fine chi ha ricevuto più preferenze (= la chiesa cattolica) riceve la corrispondente percentuale di TUTTO l'otto per mille di TUTTI i contribuenti, inclusi quelli che non hanno proprio espresso una scelta. Ci sono un sacco di persone che lasciano il quadro in bianco e se alla fine l'89% - non è una percentuale inventata - di quelli che "votano" lo fanno a favore della chiesa cattolica alla fine andrà alla chiesa l'89% di tutti gli otto per mille, anche i soldi di chi ha lasciato il quadro in bianco. (trovi più dettagli su http://www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/) Per questo penso sia importante sapere come vengono spesi quei soldi dallo Stato se si sceglie di devolvere allo Stato l'otto per mille. E la ricerca mi pare un'ottima soluzione. Ho visto che esiste anche una proposta di legge di iniziativa popolare su questo argomento, il sito è qui http://85.37.183.5/8x1000/ Ho scritto al promotore per chiedergli se la campagna è ferma.




# 78    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 7:5

Benigni su Rai uno:?“..con i nostri soldi hanno imbastito una Commissione per dimostrare che Prodi è una spia del kgb.Come dire che Luxuria è una spia del Vaticano…” Prima Travaglio, qualche settimana fa, su Annozero, ieri sera l'accenno di Benigni, dimostra come ormai sia diventato patrimonio collettivo condiviso l'idea che la commissione Mitrokin, come del resto era già avvenuto per la Telekom.Serbia, sia stata stata una montatura, purtroppo all'interno di organi istituzionali, orchestrata malamente per fini politici interni. Sia Benigni che Travaglio condividono l'opinione dell'uomo comune, qualche malevolo potrebbe dire che la inducono. Sembra che tutti e due si adagino sul buon senso dell'uomo comune: se a Scaramella lo tengono così a lungo in detenzione preventiva, i giudici avranno qualche motivo; se la casa delle libertà e Berlusconi ignorano o non prendono sul serio il fatto, anche loro avranno le loro ragioni; e,poi, l'uomo comune dice, ma ve lo immaginate Prodi, causa diretta o indiretta, di ammazzamenti di spie? Questo l'uomo comune. Ma c'è gente che ha scelto la strada più erta, dove è difficile andare per chi va "sanza ali" e pensa che Prodi sia il centro dell'universo, intorno al quale giri praticamente l'intera storia dell'Europa degli ultimi quarant'anni, storia fatta di spie, di piattini, di minacce,di falsi attentanti e di morti reali, come quella di Litvinienko,, di persecuzioni di innocenti, come Scaramella, il tutto ordito dal Kgb per difendere la copertura di Prodi Our man. Chi vivrà, vedrà, speriamo che non sia una cosa che vada a finire in mano ai posteri!


Io comincio a vergognarmi di essere italiana.... Ogni giorno ascolto-leggo notizie che mi fanno venire la pelle d'oca e mi domando dove sta andando a finire il mio povero paese. Il problema è che la maggior parte degli italiani non se ne rende conto, c'è ancora gente che crede a tutto quello che la televisione e i giornali dicono-scrivono! Siamo ancora troppo pochi che cercano di fare qualcosa per cambiare la situazione, io sono andata al V-Day di Bologna e ho pensato che forse eravamo riusciti a smuovere qualcosa, tutta quella gente che si è mobilitata SOLO grazie alla rete, ma a distanza di più di 2 mesi mi accorgo che poco è cambiato. Mi sento delusa, frustrata e impotente, ma non ho nessuna intenzione di mollare, io voglio tornare ad essere orgogliosa del mio paese!!!! Nel mio piccolo sto cercando di informare più gente possibile con la vera informazione, e anche se trovo davanti un muro, vado avanti, tutti i muri prima o poi cadono!!!


Pensavo di guardare benigni...poi ho guardato annozero...mi sentivo in colpa... Come puntata non saprei quale giudizio dare. A parte che se c'è una cosa che mi irrita profondamente è quando parlano uno sopra l'altro provocando un'effetto pollaio, mi sembra che siano state dette molte cose scontate (riapertura case chiuse con controllo sanitario e obbligo preservativo, viva l'acqua calda!) e altre meno (l'intervento di Bruno Tinti su come la legge merlin fomenti il mercato della prostituzione e le organizzazioni criminali sotto). Mi ha fatta ridere la Mussolini che se la prendeva con Tinti perchè in Italia per andare in galera bisogna avere una condanna > ai 6 anni, proprio con lui! Mi ha fatta ridere il sindachetto leghista che dice :" si, mi hanno condannato, ma tanto la gente non era daccordo! " e si illude di poter dettar legge a chiunque altro sulla faccia della terra. Se mai mi capiterà di andare in tribunale dirò ai giudici "Condannatemi pure! tato mia madre non è daccordo!" Mi è piaciuta la grazia del transessuale e l'eleganza con cui ha affrontato certi temi. Mi è piaciuto vauro, il suo intervento finale sulle morti sul lavoro ha zittito ogni replica. Avrei ucciso la mussolini quando parlava sotto le vignette. PS: Travaglio ha notato che , da quando non si veste più da sindacalista, la fanno anche alzare in piedi?Scherzo ovviamente... PPS: ma perchè il ministro della giustizia non lo fa Tinti?...


Va che una mattina ti svegli e scopri da un giornale di essere stata intercettata. Per giorni, settimane, mesi? Pezzi della tua vita personale e di lavoro girano per le redazioni.... Non sono più la stessa persona di una settimana fa. Mettere una vita in piazza non è dignitoso per nessuno. Né per chi lo fa. Né per chi è titolare di quella vita». Parole che ho letto su www.radiocarcere.com Parole di Paola Bergamini. Parole che fanno riflettere.


«Va che una mattina ti svegli e scopri da un giornale di essere stata intercettata. Per giorni, settimane, mesi? Pezzi della tua vita personale e di lavoro girano per le redazioni.... Non sono più la stessa persona di una settimana fa. Mettere una vita in piazza non è dignitoso per nessuno. Né per chi lo fa. Né per chi è titolare di quella vita». Parole che ho trovato su www. radiocarcere.com parole che dovrebbero farvi riflettere.


Ma non si chiama Deborah la Bergamini? E comunque no, non mi fa riflettere la sua dichiarazione. E' giusto che una persona che lavora in una posizione strategica della Rai si assuma le sue responsabilità per i fatti *gravissimi* che sono emersi. Chiaramente si spera che non diventi l'unico capro espiatorio ma che venga messo in discussione tutto il sistema.


@ miranda e grillo c. Le parole della Bergamini mi hanno fatta pensare. Mi hanno fatta pensare che nelle intercettazioni riportate dai giornali non è riportato nulla della sua vita privata bensì esclusivamente della sua vita lavorativa. Mi ha fatta pensare che nel caso rai - mediaset ciò che è da tutelare non è la privacy dell'indagato quanto la qualità dell'informazione ai cittadini sulla tv di stato. Mi ha fatta pensare che nel momento in cui si è 'indagati', gli atti sono depositati, le intercettazioni rese pubbliche ed è quindi certo il tuo coinvolgimento nell'atto illegale, è giusto che la gente sappia quanto malamente hai gestito un patrimonio pubblico. Mi ha fatta pensare che la prima vittima della cattiva informazione generata dai contatti rai-mediaset sono io che l'informazione me la sorbisco, non lei che se la crea a suo piacimento.


Il caso Forleo dimostra per l'ennesima volta che in questo Paese è impossibile svolgere il poprio lavoro in modo corretto e legittimo. L'ingerenza politica che purtroppo aleggia pesantemente nella pubblica ammistrazione (Magistratura compresa), pretende dai pubblici funzionari, nella maggior parte dei casi, altri canoni di comportamento. Se sei una persona integerrima e cerchi di fare il tuo dovere trattando tutti i cittadini allo stesso modo, cioè applicando la legge, il potere ti isola, ti tratta da ingombrante "rompicazzo" e se possibile ti "schianta le ossa". E la cosa più scandalosa è che destra e sinistra si trovano in queste ignobili vicende, sraordinariamente e stranamente sempre d’accordo. A parte ovviamente qualche eccezione. Un Paese del genere, in cui il principio di legalità è solo filosofia del diritto, ma non trova riscontri nella prassi, non ha e non può avere futuro.


A proposto di “penne all’ insabbiata”: qualcuno ha visto il TG1 ieri sera? Premesso che non lo guardo mai onde evitare travasi di bile a ripetizione (Riotta, tornarsene in America no, eh???), ieri sera m’è toccato per forza in quanto tradita dall’unico TG semi-commestibile in circolazione, cioè quello di LA7 (causa partita della Fiorentina) che almeno riesce a mettere in fila una decina di notizie degne di questo nome (Piroso non ci abbandonare anche tu!). Quindi, dicevo, ieri sera, tra una faccenda e l’altra, sintonizzo la TV sul TG1 e scopro che: 1.Nessuna notizia (zero via zero) sulla Moratti indagata a Milano 2.Nessuna notizia (zero via zero) sulla Bergamini sospesa dalla RAI in compenso però hanno mandato nell’ordine: a) sevizio sulle rotonde (si, si, proprio quelle stradali) di Abu Dhabi (sigh!!!) b) differenza fra le rotonde di Abu Dhabi e quelle italiane (ari-sigh!!!) c) servizione sul sesso (intervista a Raul Bova e a Simona Ventura sul tema) d) regali di Natale (quelli di questo periodo vanno via come il pane) e) … un’ altra scemenza che ora non mi viene in mente… il tutto condito dalla presenza in studio dell’ on. Casini (con comizio elettorale annesso) e genuflessione del Mollicone nazionale ai piedi di Benigni. Poi dici che uno non viene voglia di prende una scarpa e di tirarla sul video (niente violenza, per carità, ma a volte prudono proprio le mani!!!) Buona giornata a tutti P.S. NON ho seguito attentamente l'inizio del TG1, ma mi pare che abbiano iniziato con lo sciopero dei tassisti e il solito polpettone politico, dubito che la notizia di apertura sia stata la Moratti indagata… mi sbaglio? (Magari! Sarei la prima a rallegrarmene!!)




# 88    commento di   daniela_83 - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 11:4

x Emanuela C. Hai sentito quando Tosi ha detto '28000 elettori mi hanno votato..sono il sindaco più votato da Roma in su'.. Secondo te quanti di quelli che l'hanno votato nel maggio 2007 sapevano che il loro futuro sindaco aveva già avuto una condannna nel gennaio 2007 per istigazione al razzismo?(accusa:raccolta di firme per lo smantellamento di un campo nomadi)!!!! Meno male che ogni tanto qualcuno i fatti ce li ricorda! CIAO!


Articolo di Repubblica.it A Brescia, il gip di Milano Clementina Forleo resta per sei ore davanti al procuratore Giancarlo Tarquini e al pm Fabio Salamone per chiarire se ci furono effettivamente, e quanto pesarono, le "pressioni istituzionali" provenienti dal pg Mario Blandini mentre lei era alle prese con l'inchieste Bnl-Unipol. A Roma, il pg della Cassazione Mario Delli Priscoli, dopo aver firmato l'altro ieri la richiesta di provvedimento disciplinare per la Forleo, riformula l'atto d'incolpazione contro il pm di Catanzaro Luigi De Magistris confermando le accuse che avevano spinto il Guardasigilli Clemente Mastella a chiedere, il 21 settembre, il suo trasferimento cautelare. Le due vicende, anche fisicamente, marciano appaiate. Lunedì prossimo, la prima commissione del Csm dovrà decidere sulla sorte di entrambi, valutando gli atti e i passi della Cassazione. L'ultimo intervento su De Magistris non migliora di certo la sua posizione. Il pg, che condivide col ministro della Giustizia il potere disciplinare, contesta a De Magistris "la sistematica violazione delle norme processuali attraverso l'emissione di atti abnormi"; lo rimprovera di aver "ripetutamente violato" le regole interne agli uffici di procura, disattendendo le gerarchie interne, soprattutto per aver tenuto "un atteggiamento troppo disinvolto con la stampa". Il capitolo sulle esternazioni è il più pesante perché il pg parla di "profili di opportunità e di riservatezza disattesi" con la conseguenza di aver fatto "apparire" gli accertamenti nei suo confronti (quelli del Guardasigilli) "manifestazioni di un complotto per far cessare la sua attività d'indagine". Sui casi Forleo e De Magistris non si sbilancia Mastella: "Attendo la decisione del Csm. Qualsiasi essa sarà per me non si tratterà né di una vittoria né di una sconfitta". Altrettanto fa il nuovo presidente dell'Anm Simone Luerti: "Abbiamo grande rispetto delle determinazioni del pg della Cassazione e fiducia nell'oper


continua Sui casi Forleo e De Magistris non si sbilancia Mastella: "Attendo la decisione del Csm. Qualsiasi essa sarà per me non si tratterà né di una vittoria né di una sconfitta". Altrettanto fa il nuovo presidente dell'Anm Simone Luerti: "Abbiamo grande rispetto delle determinazioni del pg della Cassazione e fiducia nell'operato del Csm, nella consapevolezza che la migliore garanzia per la tutela del magistrato risieda nella legge e nella sua prudente applicazione da parte dello stesso Consiglio". (l. mi.) (29 novembre 2007)


# 91    commento di   nathanTS - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 11:9

A me l'essere umano Clementina Forleo suscita una tenerezza infinita.... è in mezzo a una bufera di un'intensità che non si era mai vista prima


@ daniela_83 si che ho sentito! Poi ho cominciato a ridere così forte che non ho più sentito nulla!


Sia De Magistris che la Forleo, per Delli Priscoli, hanno tenuto un "comportamento abnorme", ma la cosa più divertente è che De Magistris è accusato di aver avuto un "atteggiamento troppo disinvolto con stampa". E io mi chiedo: che cazzo vuol dire? De Magistri si è forse fatto fotografare nudo per il calendario 2008? No, non mi sembra. Grazia a Dio in Italia, da quel che so, ci dovrebbe essere la libertà di parola per tutti. Ma forse quello che mi sfugge è che in questo paese la libertà di parola non è un diritto dei magistrati, che in realtà non dovrebbero nemmeno inquisire, infatti, in Italia, si divenda magistrati per non fare nulla, soprattutto per non rompere le scatole alla politica. Gli unici magistrati, che lavoravano su reati in cui sono convolte autorità politiche, stanno per essere sanzionati. De Magistris e la Forleo l'hanno combinata proprio grossa, che cattivi! Maria Francesca


Il problama della giustizia e quello dell'informazione sono sicuramente le due emergenze più gravi che ci sono nel nostro paese (assieme naturalmente ai lavavetri). Ma non dobbiamo sbagliare a soffermarci su questi aspetti che sono solo gli effetti. La causa e la "cosca" per dirla alla Travaglio che e' l'epidemia che si stà allargango distruggendo tutto ciò che tocca. E colpendo con la sua infezione, organi vitali come la giustizia, l'istruzione e l'informazione, il paziente Italia ha ben poche possibilità di guarire. Ma non dobbiamo disperare, e dobbiamo attaccarci alla speranza che ci sia ancora una possibilità di guarigione nonostante il parere del medico. Ma dobbiamo guarirci da soli. Diamoci da fare anche se dobbiamo combattere contro tutto e tutti, perchè l'unico avversario che dobbiamo aver paura di trovare sulla nostra strada, è la nostra coscenza!!!!! Vai Marco, continua a colpire duro e non sentirti solo!!! Gianpaolo "Qui Storo Libero" (Catanzaro-Italia 25/09/07) Questo è un commento che avevo scritto il 25/09/2007 al post Catanzaro-Italia. Ebbene, dopo aver letto quest'ultimo post di Marco anche le mie ultime speranze residue mi stanno lasciando. In bocca al lupo a tutti noi. Gianpaolo.


Marco Travaglio Presidente della Repubblica!


Perchè nei vari punti del post non c'è anche quello che personalmente ritengo più interessante: le accuse fatte dalla Forleo, di non aver indagato abbastanza, rivolte ai pm dell'inchiesta sulle minacce ricevute dai suoi genitori prima del fatale "Incidente"? Mi sarebbe interessato sapere il pensiero di uno storico come Travaglio.


...Annozero: la battuta di Travaglio sul 4 grado di giudizio é stata mitica...


OT: da www.repubblica.it di oggi: > “ROMA - Serata infernale ieri sera nella guerra degli ascolti. Benigni con la sua lettura dantesca condita di sesso e politica su Rai Uno ha ottenuto oltre dieci milioni di spettatori (…) ultima puntata della fiction Il Capo dei Capi su Canale 5 che ha registrato quasi otto milioni…” che strana sensazione… come di …”accerchiamento”???… ... sarà paranoia ???


OT: da Repubblica.it - oggi “Mamma dopo il cancro alle ovaie E' LA PRIMA VOLTA NEL MONDO BOLOGNA - Per la prima volta al mondo una donna è diventata mamma di due gemelline dopo aver vinto il cancro alle ovaie, grazie alla tecnica degli ovociti congelati. La donna - che oggi ha 31 anni, mentre le bambine, che stanno benissimo, hanno dieci mesi - è originaria della Basilicata…" ...ecco...lo vedi poi perché una, nonostante tutto, continua ad AMARE questo folle Paese??? E perché si inca**a così tanto quando vede certe storture??? …ci sono i “Travaglini”, i “Santorini” e le “Clementine”…ci sono, ci sono… servirebbe/basterebbe farli diventare la regola, non l'eccezione...


SEGNALAZIONE: UNA PROPOSTA PARTITA DAGLI STUDENTI DI BOLOGNA LA CATENA DELLA LEGALITA' LA SERA DEL 2 DICEMBRE UNA CANDELA ALLA FINESTRA UN GESTO DI SOLIDARIETA' PER DE MAGISTRIS E FORLEO. LE MODALITA' SU: www.ciardullidomenico.it Facciamolo volare da subito sulla rete


ho smesso di leggere 'La Repubblica'


"ho smesso di leggere 'La Repubblica'" ... perchè?


ringrazio Sympatros e tutti voi dell'cannochiale.


@ nadia OT: da www.repubblica.it di oggi: “ROMA - Serata infernale ieri sera nella guerra degli ascolti. Benigni con la sua lettura dantesca condita di sesso e politica su Rai Uno ha ottenuto oltre dieci milioni di spettatori (…) ultima puntata della fiction Il Capo dei Capi su Canale 5 che ha registrato quasi otto milioni…” che strana sensazione… come di …”accerchiamento”???... sarà paranoia ??? No non è paranoia! La rai ha messo apposta Benigni il giovedì sera e non per battere in ascolti l'ultima puntata della fiction di cavale5, ma per dare un grosso fastidio ad AnnoZero. Così almeno si potrà dire, che la trasmissione di Santoro non fa ascolti. Pazienza io resisto. Alla Divina Commedia letta da Benigni, come se si trattasse del foglietto illustrativo del Guttalax, preferisco la banda di Santoro. Comunque vale la pena ricordare, che prima di Benigni, l'opera di Dante fu letta magistralmente e con coscienza dal grande Carmelo Bene e prima di lui papà Cervi la leggeva ai suoi figli, e devo dire che i figli vennero su benissimo. Maria Francesca


Ma veramente ma come si fa a fare un affermazione del genere: "Alla Divina Commedia letta da Benigni, come se si trattasse del foglietto illustrativo del Guttalax"...è contro ogni decenza e contro ogni concetto di buona fede.Va bene il rispetto per le altrui opinioni,ma in questo caso faccio veramente una fatica bestiale a rispettare una simile nefandezza.


# 106    commento di   milena d - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 16:23

Condivido la sensazione di accerchiamento, (e anche un certo fastidio sempre crescente per Repubblica), ma se vi puo' consolare, ieri sera mia figlia diciottenne, del tutto disimpegnata come tanti suoi coetanei, il tipo solo mtv per capirsi, pur di non vedere Benigni che le sta antipatico di sua iniziativa si e' guardata Annozero, ed e' la prima volta! Insomma, le giovani generazioni non le fermano con i mezzucci. C'e' sempre speranza. Riguardo alle proteste a favore dei magistrati che tentano di fare il loro dovere, mi permetto di rilanciare qui una proposta gia' fatta in altre sedi: se qualcuno la rielaborasse, la migliorasse, la facesse sua, se qualche nome noto la proponesse, chissa' che... "Per parte mia personale, gia' da tempo anche sul blog centrale di Beppe Grillo avevo provato a proporre qualche iniziativa che fosse delocalizzata, efficace, originale, durevole nel tempo, in modo che i media non potessero fare a meno di accorgersene, ma che non richiedesse l'impegno preciso di una manifestazione (sempre critica per tempi delle persone, logistica e organizzazione): per esempio un nastro, un fiocco da mettersi addosso, un telo alle finestre con una scritta (avevo anche proposto: why? - da why not) o qualcosa di simile. Ovvio che avrebbe qualche speranza di successo solo se si estendesse trovando appoggio e casse di risonanza in altre persone e movimenti interessati, per coinvolgere piu' gente possibile. "


Grazie Maria Francesca!!! A volte, mi guardando in torno e mi sembra di essere appena scesa da Marte!!! P.S. Detto per inciso, mi girano vorticosamente le "scatole" per essermi persa Benigni ieri sera (uno dei pochi, in TV, che sa ancora fare il suo lavoro), ma... era una questione di principio: IO A "QUESTI" NON GILELA DO VINTA MANCO MORTA!!!


# 108    commento di   milena d - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 16:28

Ho visto dopo la segnalazione di Nadia dal blog di Ciardulli. Ecco, proprio qualcosa del genere intendevo: candele, drappi... qualcosa di simbolico. Sarebbe bello arrivarci tutti insieme tramite semplice rilancio in rete, dal basso, ma temo che senza un nome noto o un movimento alle spalle, come dicevo, non sia tanto facile.


Certo poi che ci vuole una buona dose di malizia anche per pensare che Benigni sia stato messo in onda il giovedi con lo scopo di screditare e distogliere l'attenzione dall'ottimo programma di Santoro...


...qualcuno mi spiega che v'ha fatto "La Repubblica" e quale "alternativa credibile" c'è in giro? Per me è il meno peggio...


perla rivelata da Guzzanti: BENIGNI, COME LA SUA ORRIDA E COMMERCIALE MANIPOLAZIONE SU AUSCHWITZ E’ IL PICCOLO GUITTO DI TELEVACCA ASCESO AL CIELO PERCHE’ EBBE IL PARACULO PENSIERO DI PRENDERE IN BRACCIO BERLINGUER, ASCENDENDO COSI’ DA ALLORA E PER SEMPRE NELL’EMPIREO DEI BIAGI E DEI SANTORO. perfetto, chi non è daccordo ?


@mex "Certo poi che ci vuole una buona dose di malizia anche per pensare che Benigni sia stato messo in onda il giovedi con lo scopo di screditare e distogliere l'attenzione dall'ottimo programma di Santoro..." ...preferisci l'Isola dei Famosi o C'è posta per te?


Guzzanti ha toccato il fondo, è un miserabile roso dall'invidia e dal rancore, un uomo rinnegato dai suoi stessi figli non è neanche un uomo, è Guzzanti non lo è. E' il personaggio più squallido dell'intero panorama politico-mediatico italiano, e probabilmente inizia anche ad avere seri problemi di tenuta mentale, vomità giudizi trancianti in assoluta malafede, dettati esclusivamente dalla sua condizione di reietto e screditato nel peggiore dei modi. Un personaggio simile merita tutto l'odio, o l'indifferenza a seconda dei casi, di cui è investito.


@mex "Certo poi che ci vuole una buona dose di malizia anche per pensare che Benigni sia stato messo in onda il giovedi con lo scopo di screditare e distogliere l'attenzione dall'ottimo programma di Santoro..." "...preferisci l'Isola dei Famosi o C'è posta per te?" Perdonami ma mi sfugge il senso della tua domanda.


"Sarebbe bello arrivarci tutti insieme tramite semplice rilancio in rete, dal basso, ma temo che senza un nome noto o un movimento alle spalle, come dicevo, non sia tanto facile" ... io intanto la candela l'accendo...


@mex ...vuol dire che allora a me è sfuggito il senso della tua frase. Ricominciamo: "Certo poi che ci vuole una buona dose di malizia anche per pensare che Benigni sia stato messo in onda il giovedi con lo scopo di screditare e distogliere l'attenzione dall'ottimo programma di Santoro..." cosa intendevi dire? La "malizia" di cui parli è partita da me.


# 117    commento di   milena d - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 16:52

@ Nadia personalmente Repubblica mi e' scaduto molto per come si e' comportato in occasione del v-day di Beppe Grillo, specie per le uscite di Scalfari, Serra, Maltese. Cioe', proprio delle persone che stimavo di piu'. Percio', anche se ogni tanto lo compro (certo, e' il meno peggio), ne sono delusa proprio perche' non mi aspettavo certi atteggiamenti.


No Nadia non è partita da te. Volevo dire che il fatto che Benigni sia andato in onda contemporaneamente a Santoro non è necessariamente una cosa studiata a tavolino per togliere pubblico a quest'ultimo, e ho aggiunto che mi sembra oltremodo malizioso, se non proprio dietrologico, pensarlo.


@mex Ribadisco: la polemica su questo blog è partita da me: Post di Pino Corrias “Uso criminoso dell'intelligenza” ==> commento di nadia - lasciato il 28/11/2007 alle 13:53 e credo di averla ampiamente argomentata anche nei post successivi… io rimango della mia opinione, nel rispetto la tua…


Per carità, figurati se ho intenzione di cambiare la tua opinione, non la condivido minimamente ma va comunque bene così.


@ Milena d sono assolutamente d'accordo con te... io neanche lo compro, seguo solo repubblica.it... resta cmq il meno peggio...


@ mex A me non sembra dietrologia. Su rai2 c'è AnnoZero, che come ascolti ha anche superato Ballarò, c'è da dire il rituale, che si svolge ogni venerdì mattina: un parlamentare chiede la chiusara del programma di Santoro. Su canale5 viene messa in onda una fiction, che non parla realmente di Riina, perchè col piffero che hanno fatto accenno ai rapporti tra il boss e Andreotti, Dell'Utri e compagnia bella. No non è dietrologia è una semplice considerazione. Poi ci sto nel pensare che Benigni non abbia chiesto di andare in onda di giovedì, ma ci ha pensato qualcun altro. Per quando riguarda la lettura della Divina Commedia di Benigni, la prima volta va bene, bravo, la seconda volta capisco che si sia appasionato al capolavoro di Dante, a quale italiano non piace la Divina Commedia? Alla terza volta ribadisci, che cosa buona, ma poi basta è che cavolo! Mica solo Benigni capisce e legge Dante. Mi ha rotto le palle! Maria Francesca


# 123    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 17:40

Dice il senatore Guzzanti: "A PROPOSITO DI LEGALI: IO HO QUERELATO UN SACCO DI GENTE, MA NESSUNO HA QUERELATO ME. CI SARA’ UNA RAGIONE?" Le possibili ragioni, purtroppo sono due, e non tre, come la perfezione vorrebbe: 1 O, effettivamente, hanno torto e hanno paura, cioè sono dei conigli come Lui ama chiamare Travaglio 2 Oppure ci ridono sopra e lo compatiscono


... dobbiamo per forza parlare di Guzzanti?...e se lo si ignorasse? ... Magari straparla solo perchè c'è qualcuno disposto ad ascoltarlo...




# 126    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 17:55

Nadia, ma no, non parliamone, era soltanto un post informativo, cmq, anche se voi decidete di ignorarlo, è lui che, tramite i suoi aficionados, in missione punitiva, viene qui nel vostro blog, a caccia di Travaglio, come mi pare sia già successo!!


X nadia, ignorare, è peggio che sopportare.


Concordo, leggevo Repubblica anch'io ma ho smesso di comprarla dopo i commenti al V-Day...Adesso mi Guardo il sito dell'Ansa ma quanto a TG stiamo messi male...Ah a proposito ma ci credete che c'è qualcuno che quando gli chiedi che telegiornale guardi ti risponde Striscia la notizia o il TG 4 di Fede? Ah Ah Ah


@sympatros @almassimo1 ...allora W IL SENATORE GUZZANTI!!!...nostra croce e delizia ;-)


# 130    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 18:4

NO, Nadia, no, non siamo guzzanti-dipendenti!!


"NO, Nadia, no, non siamo guzzanti-dipendenti!!"...sei sicuro?


# 132    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 18:13

Per Nadia "sei sicuro?" Sicurissimo, siamo guerrieri, superstiti di battaglie cruente e feroci, approdati qui in questo porto non di quiete, ma serio e sereno, e non vogliamo turbare questo locus amoenus, ma contribuire con discorsi dialogicamente attinenti. Di Guzz, se ne parlerà soltanto se sarò necessario, promesso:


Ma questi fini e integerrimi giuristi, messi ai vertici di Procure e Cassazione (se erano integerrimi, col cavolo ce li mettevano), di fronte alle parole di D'Alema e La Torre, quando chiedono se devono parlare con Caltagirone o far intervenire Vito, non ravvedono alcun reato? E i pareri di giuristi autorevoli sull'incostituzionalità della Boato e sull'imposibilità per la Forleo di fare diversamente con le intercettazioni, a loro non interessa? Io mi chiedo: ma per questa gente(magistrati, politici ecc.), ben pagati, privilegiati, la loro faccia, la loro dignità non vale proprio nulla? Sono disposti a farsi sputare in faccia da 50 milioni di italiani? Oppure sono contenti di aver contribuito ad affossare la democrazia in Itaia? Perchè a me pare che,se andiamo avanti così, questo sia il richio.


@ nadia sono d'accordo con te, sarebbe meglio ignorare l'on. Guzzanti. Come si fa con i bambini quando fanno i capricci. Lasciamo che si renda conto da solo delle boite che dice, quando non lo ascolterà nessuno si zittirà. Almeno spero. Maria Francesca


mi dispiace di non aver registrato benigni ieri sera, e' veramente bravo. ma io ho guardato annozero. la mussolini come sempre ha perso una buona occasione per tacere. prima cerca di convincere gli ascoltatori che "occhio per occhio, dente per dente" sia il mezzo piu' appropriato per fare giustizia. poi pensa di essere a buona domenica ed interviene continuamente a commentare come se qualcuno glielo avesse chiesto. forse e' veramente schizofrenica e pensava di fare l'opinionista alla fattoria. infine non vuole nemmeno paragonare gli italiani che emigrarono un tempo, con i nuovi immigrati con cui oggi abbiamo a che fare. l'anno prossimo aspetto di vederla ballare su rai uno. travaglio, come sempre, e' stato il migliore. ma sto aspettando qualcosa di piu' forte. se non sbaglio santoro disse che avrebbe fatto una puntata sul regime dell'informazione. nel frattempo non riusciranno a distogliermi dall'appuntamento del giovedi', qualunque cosa propongano sulle altre reti.


# 136    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 18:49

La Mussolini sfiorisce in tutti i sensi; tra le poche cose buone di ieri sera l'ironia e la furbizia di quel volpone di Santoro nel lasciarla parlare e quindi...... sbagliare!!


@ Alessandra Gionti Non so se sai/sapete che il quadro della dichiarazione in cui si sceglie a chi devolvere l'otto per mille funziona come una specie di referendum........ Ci sono un sacco di persone che lasciano il quadro in bianco e se alla fine l'89% - non è una percentuale inventata - di quelli che "votano" lo fanno a favore della chiesa cattolica alla fine andrà alla chiesa l'89% di tutti gli otto per mille, anche i soldi di chi ha lasciato il quadro in bianco. Lo so, ma so pure che, con l'attuale meccanismo, anche buona parte dell'8 per mille devoluto allo Stato va a finire alla chiesa cattolica, per restauro chiese, monasteri, organi e campanili, per questo mi sembra che la scelta dei valdesi sia, allo stato, quella più efficace per sottrarre il massimo possibile alla chiesa medesima a vantaggio di un utilizzo almeno autenticamente umanitario.
http://www.governo.it/Presidenza/DICA/ottopermille/aggiornamento/ripartizione.html


Grazie Marco, come sempre grazie. Letti giornali e sentite le accuse del PG di Cassazione ti ho pensato subito e, lo ametto sono stato quasi contento di quello schifo per chè ero certo che ne sarebbe seguito un articolo come questo! Ciao. E.


Repubblica.itVeltroni: "Con Berlusconi conflitto, ma anche rispetto" 'Dal 1986 con Berlusconi c'è conflitto di culture, di programmi e di valori, e tuttavia c'è anche rispetto reciproco". Lo ha detto il segretario del Partito democratico Walter Veltroni durante la conferenza stampa Io non condivido le parole di Veltroni, dette pochi minuti fa dopo l'incontro con Berlusconi. Ho il timore che questi 2 possano creare un bipolarismo, che però non permetta all'Italia di andare avanti con le riforme. Infatti Veltroni cerca di stare un pò di qua e un pò di là, Berlusconi non ci sta con la testa. E il mio pensiero va alla Forleo e a De Magistris, che per far luce su questioni, in cui sono implicati dei parlamentari, rischiano provvedimenti disciplinari. Certo non speravo, che con la nascita del PD potesse cambiare qualcosa, ma cercare a tutti i costi un dialogo con Berlusconi è inaccettabile. Maria Francesca


# 140    commento di   Sympatros - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 19:49

Per Maria Francesca "Con Berlusconi conflitto, ma anche rispetto" Non illudersi, ma nemmeno disperare, può darsi che ciò che non si è riuscito a fare contro Berlusconi con la parole dure e forti, con tutti gli anatemi di questi anni passati, può darsi, ripeto, che lo si riesca a fare con l'antica diplomazia, necessariamente ipocrita, del "reciproco rispetto". Sorriso e coltello.


X Sympatros Io veramente speravo, che la prima cosa che potesse fare il leader del Pd (un nuovo partito), fosse qualcosa contro il conflitto d'interesse, oppure far decollare la famosa legge sui DICO, oppure non fare orecchie da mercante, mentre nel paese si sta consumando un soppruso, contro gli unici 2 magistrati, che stanno indagando su alcuni politici italiani. Non si può sempre fare finta di nulla e nascondersi dietro un dito. Veltroni sta facendo finta di non saper nulla, sembra che non sappia quello che sta succedendo in Italia. Ma è possibile che al tempo del Diluvio tutti gli stronzi, immancabilmente, vengano a galla? (Scusa il francesismo ma è un vecchio detto popolare) Maria Francesca


ATTO ENNESIMO DELLA VICENDA MASTELLA - DE MAGISTRIS http://qn.quotidiano.net/2007/11/30/50109-contro_catanzaro_capi_imputazione.shtml Faccio presente che qualche giurista aveva fondatamente sollevato il dubbio che al Ministro competesse fare richieste come quelle contro De Magistris, spettando il potere al solo Procuratore Generale presso la Cassazione. E questi che fa? Provvede subito a sanare il vizio originario. In nome di chi agisce questo alto magistrato (che recentemente, pur essendo arrabbiatissimo con lei e dunque in palese conflitto di interessi si e' occupato anche della Forleo)?


Per Maria Francesca Tu hai ancora in te la ricchezza d'animo di sdegnarti e arrabbiarti, ma spesso la realtà è altro e la poltica è realtà allo stato puro. Io non ho elementi per dire, con la tua stessa sicurezza, che Veltroni, diciamo, sta sbagliando tutto, voglio sperare, ma mantenendomi sempre glaciale, voglio sperare che, dietro quel sorriso e quel buonismo verso gli avversari, ci sia dell'altro. Se no vada alla malora e noi con lui!!


Visto che ne parlate tanto ho fatto un giro sul sito di guzzanti (volutamente con la g minuscola); Mamma mia, sono scappato di corsa l'aria che si respira è irritante oserei dire quasi tossica, non conosco le carte quindi non so chi abbia ragione sulla famosa diatriba con Travaglio certo che si presenta proprio male, per postare devi lasciare mille dati personali compreso il numero di scarpe e la taglia delle mutande che poi rimarranno segreti (sic!) e pocchioso arrogante e se non ti dimostri più che riverente ti manda (sempre ammesso che ti faccia apparire) in politichese a fan...o; pesnso di avere già dato con quel sito nonostanti ne visiti diversi e di diverse idee politiche ma quel che è troppo è troppo. Saluti. p.s. viva Benigni un artista con la A maiuscola ( da la paga a certi nobel .......)


X Sympatros Mi auguro che tu abbia ragione! Concordo con te che la politica è realtà allo stato puro, ma quanto è amara questa realtà?! Maria Francesca


Tanta è amara che poco è più morte Per risponderti dantescamente alla Benigni


X Sympatros Bhe! Via speriamo di no! Speriamo di trovare una via d'uscita, così come si auspicava Battiato in Povera Patria. Maria Francesca


All'anonimo preoccupato vorrei segnalare questo articolo comparso su Uguale per tutti: http://toghe.blogspot.com/2007/11/ma-la-legge-consente-ancora-al-ministro.html La redazione, sulla scia di quanto scritto da Nicola Saracino, spiega proprio che le ispezioni disciplinari sono compito del Procuratore Generale della Cassazione. Il Ministro può avviare solo ispezioni amministrative, per quelle disciplinari deve rivolgersi al Procuratore Generale.


perfetto ! sono in convalescenza, non parlare è meglio, concordo. Ci sono argomenti assolutamente migliori e + costruttivi, e molto + rilassanti.


# 150    commento di   amarilli - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 22:50

vespa e le intercettazioni....guardate un pò...
http://it.youtube.com/watch?v=jPAgYCdeSWc&feature=related


# 151    commento di   amarilli - utente certificato  lasciato il 30/11/2007 alle 22:52

per poi negare l'evidenza come al solito...
http://it.youtube.com/watch?v=ac9GnwLJMkY&feature=related






In un mondo di ...ONI, ieri si sono incontrati Berlusconi e Veltroni. Di che cosa hanno parlato secondo voi in un paese dove: - l'inflazione ha ricominciato a correre (siamo al 2,4%); - gli italiani spenderanno il 10% in meno a Natale 2007; - la classe media ormai ha superato la crisi della quarta settimana, perchè già dopo la seconda ha finito i soldi; - a novembre i generi alimentari sono aumentati di quasi il 4%; - la casta politica ha privilegi dispendiosi come in nessun altro parlamento del mondo occidentale; - i costi energetici italiani sono del 30% superiori a quelli degli altri paesi europei; - le tasse sono tra le più alte a fronte di infrastrutture tra le più modeste d'Europa; - i mutui casa hanno rate che sono cresciute così tanto in così poco tempo che non si riescono più a pagare. Bene, hanno parlato di ritorno alle urne e legge elettorale... Cioè prima LORO ci cambiano le regole del gioco e poi LORO spendono anni per dirci che le cambieranno di nuovo. Sempre LORO. E infatti oggi in giro per l'Italia ci saranno i gazebi del Pavone-Berluscao che, spendendo un pò di milioni di euro, vuole sapere dagli italiani come è meglio chiamare il suo nuovo partito-dipendente, dopo che lui ha chiuso per liquidazione Forza Italia. Quando il sedere della gente si avvicina a terra e non cambia niente, vuol dire che siamo arrivati alla notte delle menti.
www.fuochidipaglia.it


Ho trovato su www.toghe.blogspot e su www.radiocarcere .com un vivace ed interessante dibattito sugli argomenti Forleo e rai-mediaset. Un consiglio leggetelo è chiaro e offre diverse vedute del problema.


Today Bellachioma è a Palermo con l'on. Miccichè, cocainomane fino al midollo nonchè mafioso, per lanciare il PPL! Proprio come nei romanzi gialli l'assassino torna sempre sul luogo del delitto...


...mi sembra la CITTA' PERFETTA dalla quale (ri)partire...(un abbraccio forte a tutti i palermitani onesti!)


Un articolo di ieri scritto da Travaglio sulla questione della pubblicazione di atti (non) coperti da segreto istruttorio (che non c'è più): http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Il-segreto-che-non-ce/1892817


Esprimo la mia piena solidarietà alla dottoressa Clementina Forleo che dimostra carattere da vendere, sensibilità e dolcezza, professionalità estrema, prontezza di riflessi in ogni situazione. Sono consapevole che difficoltà come le sue le incontrano tutte le persone che nel loro lavoro, nel loro ambito sociale, nel loro piccolo, si comportano con onestà, con dignità, con educazione civica, ma se si affrontano tali ostacoli come fa lei per il bene comune, per migliorare la situazione della Patria allora si diventa EROI, perchè si antepone il bene comune al vantaggio personale (PATRIA... che parola desueta... qualcuno sente ancora questo sentimento verso la nostra Italia, oltre a Clementina Forleo. Marco Travaglio, Demagistris...?)




Ho letto l'articolo "Clementina e le penne all'insabbiata" in cui, tra i pochi, Giuseppe D'Avanzo viene preso come esempio di persona che abbia compreso e fatto comprendere ai lettori ciò che stava succedendo.Oggi 5 dicembre leggo l'articolo di D'Avanzo sul sito de "La Repubblica" e mi pongo delle domande...qualcuno mi dica se sbaglio.






8nz4pyskdy8nz4pyskdy ssjoaeasq7 fgmltaiur0fgmltaiur0 5yg9565aaq onioghhagkonioghhagk tuwplu6jl7 a34rlfy0lsa34rlfy0ls b2jn565imd m1m97bzmfum1m97bzmfu nfnlrcf47o ws9icogibcws9icogibc jrhds26ue0 8xieeybf1r8xieeybf1r 08jj32taik z2ujpzgpc0z2ujpzgpc0 gpyf35xuy5 2bwdph1awk2bwdph1awk ou57giguf3 n8ajkho2zpn8ajkho2zp 465yof4bvi 7vuwameaea7vuwameaea mzg0znw6bo t4rkydyld7t4rkydyld7 yew0l4q2pw xdp2i9nbzoxdp2i9nbzo 7dj8mvcsnl uq0krlajvkuq0krlajvk 6qi8otn7wc 2l4f8o3wj12l4f8o3wj1 ae9eit0evk kgsh83cd6pkgsh83cd6p g9ae5wl93q 9946vuku129946vuku12 f6dwg8re2m 7cra44torj7cra44torj uomjhfnjo8 16ot1j6r8t16ot1j6r8t vqkkeby1dw 6cwj7fkh906cwj7fkh90 c1pt59rrpn ifqhfmbdjaifqhfmbdja q6ohxk0yid tmqh1052tntmqh1052tn cxvnpn38i7 69ucp9kc4169ucp9kc41 bqd62hs6kg fqiz180eh6fqiz180eh6 x3rwyqyer5 9izx1lbzvo9izx1lbzvo 1gt3i6sj6g r5lp9qodwyr5lp9qodwy 6yqgv5ux3j x7jopt27ezx7jopt27ez hi3o2d3fza injvbj8lu6injvbj8lu6 2q62ks1jh3 mmx5fz1s91mmx5fz1s91 3tjkpwuh7e mz46i2zurvmz46i2zurv 4k5shral83 q4ppou2sitq4ppou2sit afnyqmsl4z agsfhk3l93agsfhk3l93 yzdc67gd9a tkuap91qq9tkuap91qq9 0bii3rbg9w adnv5mvtvqadnv5mvtvq n1wlx734qc vzfvjmmxehvzfvjmmxeh k57vwc8c91 js6vb96c35js6vb96c35 8z8l68oqgq 0b5gh8q90c0b5gh8q90c he5pr0o23i 7o6yptn4at7o6yptn4at nybqmwx9b8 dmasmi1nqqdmasmi1nqq cpn6tosnjb df9wi2lnbhdf9wi2lnbh r3c8phta2l mwoh93jrpcmwoh93jrpc 2t6chzo3r4 6wy2zzsu4c6wy2zzsu4c y47osadauz 1i209tjay01i209tjay0 2ical2onu3 c5l9ibekmpc5l9ibekmp 6lv64cep1x b04cnw2ym4b04cnw2ym4 znztfje734 widnfvvxz5widnfvvxz5 qdu02ajza1 tyok47i2c9tyok47i2c9 3yybzuxi1e 56xru5d8hl56xru5d8hl gfgv7qi8rp mhf0zoopvxmhf0zoopvx 3nn0jr06ay 4sdpgfjqh24sdpgfjqh2 1leix4iv3j 1201200508
fj36im811m


ma la cosa più bella, dopo questo post, è vedere Travaglio che parla amichevolmente con Corona dopo Tetris. La ciliegina sulla torta delle lezioni di moralismo



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti