Commenti

commenti su voglioscendere

post: Uomini, soldati e maggiordomi

Sull' intercettazione tra Silvio Berlusconi e Agostino Saccà , scaricabile dal sito de L'Espresso , sono stati scritti fiumi di parole. Riascoltandola colpiscono però due particolari. Il primo: Berlusconi dà del tu a Saccà che risponde usando sempre il lei. Il secondo: Berlusconi definisce il consigliere di amministrazione Rai, in quota Lega, Giovanna Bianchi Clerici «la soldatessa di Bossi ». Non credo che sia un caso: solo nell'esercito , infatti, i superiori si rivolgono col tu ai sottoposti, i quali rispondono con il lei. Per questo è sbagliato definire ciò che resta del centro-destra la Casa delle Libertà. Quella non è una casa, è una caserma . Intendiamoci, non che dall'altra parte, le cose vadano molto meglio. Nel 2005 , quando si è trattato di nominare il ... continua



commenti









Benvenuti in Italia, dove i senatori del Pd si sentono senatori del Pdl: http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=rassegna¤tArticle=GLUIG Se questo uomo qui diverrà il nuovo direttore de l'Unità come si spiffera da certe parti (non voglio crederci), Gramsci non si rigirerà nella tomba: bensì l'abbandonerà.


Voglio ricordarvi questo (che metto sotto) si capisce perchè lui s'intende di persone che lavorano in tv... Berlusconi. Marcello, iniziamo male l’anno! Dell’Utri. Perché male? Berlusconi. Perché dovevano venire due [ragazze, nda] di “Drive In” che ci hanno fatto il bidone! E anche Craxi è fuori dalla grazia di Dio! Dell’Utri. Ah! Ma che te ne frega di “Drive In”? Berlusconi. Che me ne frega? Poi finisce che non scopiamo più! Se non comincia così l’anno, non si scopa più! Dell’Utri. Va bene, insomma, che vada a scopare in un altro posto! Berlusconi. Senti, dice Fedele [Confalonieri, nda] che devi sacrificarti (…). Devi venire qui! Dell’Utri. No, figurati! Berlusconi. Purché le tette siano tette! Truccate soprattutto bene le tette! (…) Grazie, ciao Marcellino! Dell’Utri. Un abbraccio, anche a Veronica. Ciao! Berlusconi. Anche a te e tua moglie, ciao. (telefonata intercettata dalla Guardia di Finanza sul telefono della villa di Arcore - dove Berlusconi festeggia il Capodanno con Fedele Confalonieri e l’allora presidente del Consiglio Bettino Craxi - in un procedimento per bancarotta a carico di Marcello Dell’Utri. Milano, ore 20.52 del 31 dicembre 1986).


# 6    commento di   laTiziana - utente certificato  lasciato il 21/12/2007 alle 19:28

Scusate l'ignoranza, ma questo senatore che sarebbe disposto a rivedere le sue posizioni in cambio delle due famigerate donzelle, chi è? e, se non si sa, che si fa? facciamo finta di niente? Mi pare che dopo questa storia il più attaccato di tutti sia Saccà (a cui mi auguro regalino un bavaglino per natale) ma Silvio? Addirittura lo difendono rivendicandone la Privacy! Cosa deve fare Berlusoni perché finalmente lo si possa schiodare dal potere? Cosa ci vuole per fare aprire gli occhi alla gente e per far ammettere le sue colpe dai suo colleghi? Anzi per far venire a tutti i politici un minimo (non dico tanto) di rimorso di coscienza? (ma a volte mi chiedo se in effetti una coscienza ce l'hanno per davvero..) Poi un'ultima cosa vi voglio chiedere che non mi quadra, ma i politici non sanno che le telefonate possono essere intercettate? Visto che è già successo più e più volte? E se ne fregano? Cioè in quella telefonata non cercano nemmeno di dissimulare, non dico parlare in codice ma almeno contenersi! Non è forse perché sanno già che, se dovesse succedere qualcosa, tanto basta che cambiano qualche legiuccina e torna tutto come prima passando anche dalla parte degli eroi, ...scandalizzati perché hanno dovuto subire questo grave oltraggio di essere "spiati" nella loro privacy???




"per natale, vorrei tanto un paese LIBERO DAL BERLUSCONISMO, che si è attaccato molto anche a certi politicanti di sinistra (o pseudo tali)" ... e anche a tanta, troppa, gente comune... o forse, al contrario, è lui che è l' espressione massima della peggiore italianità???? Io non so dare una risposta a questa domanda... cosa ne pensate?


# 9    commento di   MarcoF - utente certificato  lasciato il 21/12/2007 alle 19:42

forse ce l'abbiamo perchè ce lo meritiamo nadia...
http://marko787.spaces.live.com/


http://www.danielemartinelli.it/index.php/2007/12/21/cle-mente-rastrella-silvio/#comments ecco cosa scrive un giornalista indipendente e un UOMO LIBERO .. per davvero!


Per natale vorrei che il mondo nel 2008 sia pieno di UOMINI LIBERI, come questi grandissimi giornalisti. [url]http://lospecchiodeifatti.go.ilcannocchiale.it/ [/url]


Vedo con piacere(falso)che l'invito di Gomez a non chiudere gli occhi è stato prontamente disatteso da alcuni occhioprosciuttisti che frequentano il sito...ma va bene così, bisogna sdfogare gli ormoni sempre contro i soliti noti...i primi tre commenti erano sul conflitto di interessi del Cavaliere, senza dimenticarsi che il signor Prodi ha un governo conflittualmente interessato in altrettanti ambiti ed un ministro che ha epurato non un comico od un presentatore, ma il comandante generale della finanza e un consigliere rai...continuiamo a pensare a senso unico, mi raccomando... un saluto


ribadisco la totale lontananza anche dai metodi di berlusconi




# 15    commento di   Cheope - utente certificato  lasciato il 21/12/2007 alle 20:58

Concordo in pieno con te Gianluca spargere letame sul cavaliere (quasi sempre meritato) non deve distogliere dalle ca..te che fanno i suoi rivali, scusate il modo di parlare alla luttazzi ma certe volte rende meglio l'idea.Saluti.


# 16    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 21/12/2007 alle 21:15

io non chiudo gli occhi (e infatti ieri sera ad anno zero c'era il segretario della sinistra giovanile che parlava di intercettazioni manco fosse bonaiuti o cicchitti), devo dire però che appena le cose toccano berlusconi per i vari servi prendono un'altra piega. se non si possono divulgare conversazioni "private", perché i vertici del giornale non sono stati licenziati quando hanno pubblicato le intercettazioni di fassino o -peggio- sircana che andava a trans? Sono davvero schifato da certi miei connazionali che vogliono stare buoni nelle loro case senza essere informati delle malefatte di chi ci governa...


# 17    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 21/12/2007 alle 21:18

polito fa schifo ed è una vergogna che sia giornalista e parlamentare.


Nemmeno nel Vietnam di Diem si sono mai viste scene così raccapriccianti, siamo sull'orlo di una guerra civile.. E' sempre valida l'offerta di andarcene tutti in Brasile!!!


watchdogs: santissime parole!!! questo dobbiamo chiederci, perché la gente vuole essere lasciata in pace?! Perchè non vuole sapere? Hai politici conviene che siamo tutti presi a portare a casa la pagnotta, così ci resta meno tempo per pensare a loro! Questo però non deve diventare una scusa!! L'informazione c'è, in parte è oscurata ma non riescono a coprire tutte le loro opere indegne, possono vendicarsi quanto vogliono ma l'informazione alla fine, in qualche modo, riesce a venire a galla! Solo Travaglio ha scritto ben una ventina di libri, e non è l'unico, di grandi giornalisti e scrittori ce ne sono mica no. Quindi volendo chi vuole informarsi può farlo!!! Non possiamo pendere tutti dalla televisione! Non posso e non voglio crederci! @gianluca: fare un commento su Silvio non vuol dire approvare prodi. Però si, in effetti a me preoccupa di più silvio perché non voglio più che vinca le elezioni per nessun motivo, perché non posso sopportare la sua faccia di.... che promette mare e monti, distribuendo kg di pasta nei quartieri di extracomunitari per comprare la gente e poi si manipola le leggi in modo così palese da farmi troppo schifo! Perché davvero secondo me è troppo esagerato. Cmq ancora più schifo mi fa il fatto che quando vado a votare non vado con l'idea di votare quello che secondo me è il meglio, ma quello che alla fine potrebbe essere il meno peggio. E troppo assurdo.


ops ho messo un H di troppo, quando scrivo certe cose non ci vedo più dal nervoso!


A proposito dell'anziano giovane, come l'ha definito Santoro, segretario della sinistra giovanile, ma chi cavolo era??? Giuro che ho faticato per capire ciò che ha detto. Infatti non ha detto niente in più ha difeso l'orrido baffetto a spada tratta, da vero commissario del popolo che guarda da lontano l'oro degli zar.


# 22    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 21/12/2007 alle 22:3

Best, anziano giovane mi pare gliel'abbia detto Vauro. Ieri comunque ho visto Tabucchi in gran forma: "Ma quando mai un ministro è stato incastrato da prove false? Mi direte che nemmeno con prove vere (risate di tutto lo studio) quindi di cosa devono avere paura? Stiano tranquilli..."


So di essere pesante in questo momento, però vorrei anche in questo post ribadire la domanda a Marco: Perché sei andato a quel programma domenica? Generoso Froio


# 24    commento di   Angel_Aol_Master - utente certificato  lasciato il 21/12/2007 alle 22:10

INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO A NAPOLI 21 DICEMBRE 2007 ------------> http://it.youtube.com/watch?v=HrB5ECgyJL8 Signori vi volevo parlare dell'intervento di oggi di Marco a Napoli, al convegno sulla giustizia, con Elio Veltri e Barbato, peccato per De Magistris che non è potuto venire. La lista civica nazionale m'è sembrata una buona alternativa potenziale al potere partitico mai così forte come ora. L'intervento di Marco è stato come sempre molto interessante, soprattutto in tutta la 2°parte. In realtà il pubblico che vi ha assistito non era dei migliori: era molto irrequieto...insomma Napoli ha fatto la solita figurella... alla fine dell'intervento di Marco s'è aperto il dibattito dove più che domande si sono aperte delle discussioni prettamente inutilii, nè tanto meno stimolanti. Non avendo avuto il tempo per fare una domanda dal vivo a Travaglio, vista la quantità infinita di queste, avevo pensato di porla qui. Nel meridione e in Campania soprattutto si attendono finanziamenti per risolvere la situazione "monnezza" per oltre 30 milioni di euro. Sono assolutamente preoccupato per la fine che questo denaro farà. Cosa possiamo fare affinchè questo denaro sia utilizzato al meglio? Grazie per l'attenzione.


@Gianluca Qui nessuno ha il prosciutto sugli occhi, anzi… ma tra Mr B che c'ha in casa la triade Mangano/Previti/Dell’ Utri e Prodi, io una certa differenza ce la vedo, tu no? Ti assicuro che come elettrice della sinistra progressista (si, magari!) da sempre, sono veramente incacchiata nera con questo governo che, non solo non ha addrizzato mezza cosa storta fatta dalla “Casa Circondariale Delle Liberà Esclusive Del Padrone Di Casa Che Fa Quel Ca**o Che C’ha Voglia Tanto Nessuno Gli Dice O Gli Fa Una Ma**a”, ma c’ ha messo addirittura il carico da undici con (cito solo “alcune perle” in ordine sparso) indulto salva-Previti/Furbetti/Moglie di Dini/tutti gli altri che tocca tirarli fuori perché se no parlano e son dolori per tutti, legge bavaglio sulle intercettazioni, crocifissione in sala mensa della Forleo e di De Magistris e la chiudo qui con il caso RAI/informazione pubblica/Riotta (sig!) Ti sembra che ho il prosciutto sugli occhi? Cavolo, stavo quasi dimenticando la migliore: MASTELLA MINISTRO DELLA GIUSTIZIA! Giuro che se non cambia nulla e mi fanno riscegliere tra questi qua alle prossime politiche, brucio la scheda elettorale… e nessuno mi venga a dire: beh, però hanno fatto il PD, c’è Veltroni, è lui l’ uomo nuovo… ma per cortesiaaa!!!


A parte la conclusione di Peter che condivido, non vi à traccia di un sistema così incancrenito nemmeno negli anni più bui della prima repubblica, a mio parere l'aspetto più deteriore, è che non esiste ritegno e vergogna nelle performance dell'asso pigliatutto,mi riferisco al bandanato di recente memoria,non esistono nell'area Euro più evoluta,comportamenti di questo genere e se per caso ne emergessero di similari ci sarebbero le spontanee dimissioni non solo del funzionario ma soprattutto del politico in questione, che adotti questi sistemi di corruzione per far cadere un governo. Oltretutto sarà nuovamente imbarazzante prendere atto, che non perderà manco una manciata di voti per i suoi "illuminanti" comportamenti. L'incancrenimento non è solo della nostra classe dirigente,è ben presente in ogni strato sociale. Alla prossima vaccata, il callo sta ispessendo sempre più. Buona vigilia di festività,Ivo.
http://freedomlibertadiparola.myblog.it


L'italia è un fondata sul servilismo, l'uso privato del bene pubblico e lo studio di nuove tecniche per fottere il prossimo.




# 29    commento di   laTiziana - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 3:14

Ma secondo voi i politici l'hanno mai letta la costituzione??? Se non sbaglio c'era un programma una volta in cui venivano intervistati e gli si facevano domande fondamentali sulla storia d'italia, che tutti dovrebbero sapere ma chi governa l'italia più di tutti. Imbarazzante vedere l'ignoranza...


# 30    commento di   laTiziana - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 3:16

LA COSTITUZIONE DEL 2007: Art. 1. L'Italia è una oligarchia, fondata sul denaro (preferibilmente sporco). La sovranità appartiene ai politici, che la esercitano in modo indipendente e svincolato dalla Costituzione. Art. 2. Gli oligarchi riconoscono e garantiscono i diritti inviolabili dell'uomo comune, cioè l'adempimento dei doveri inderogabili di SOLIDARIETA' POLITICA (ovunque e comunque qualsiasi cosa in politica succeda), economica e sociale. Art. 3. Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, ma qualcuno è più uguale degli altri, con distinzioni di sesso (usato per distinguere chi lavora e chi no), di razza (per stabilire chi è degno di stare dove), di linguaggio (mica tutti possono dire quello che pensano), di condizioni personali e sociali (la giustizia è solo per chi se la può permettere), ma senza distinzione di opinioni politiche (in quanto gli oligarchi appartengono a diversi partiti ma ad un unica casta). È compito degli oligarchi rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che impediscono il pieno sviluppo e l' impunita partecipazione di tutti gli oligarchi all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. PER NON DIMENTICARE: "Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati, dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità. Andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione. .... Ricordandovi ogni giorno che sulla libertà bisogna vigilare, vigilare, dando il proprio contributo alla vita politica...." -1954, Una Costituzione nata dalla Resistenza di Piero Calamandrei- http://www.progettogaia.it/provvisori/costituzione/calamandrei.htm


Caro Peter, hai fatto benissimo a sottolineare la differenza tra il Tu e il LEI. Ma in quella conversazione non colpisce solo lo scarto tra il TU e il LEI. Avete notato che e' la segretaria di Berlusconi a farsi passare prima Sacca'? Io che faccio questo lavoro (di alta segreteria intendo), vi posso assicurare che ci sono regole ben precise - anche se non scritte - su chi passa prima a chi. La GERARCHIA viene sempre assolutamente rispettata, perche' il mio capo mi mangerebbe viva se io lo passassi alla segretaria di uno di grado inferiore: prima mi faccio passare "il sottoposto", e poi lo connetto al mio superiore dicendo "La passo a XXXX", e non "Le passo XXXX". Piccole cose. Importanti. Perche' la Forma, spesso, E' la Sostanza. (con stima, da una segretaria che vi legge sempre)


BASTA! Abbiamo sentito tutti no?! Uno schiavo che lecca il culo al suo padrone, il padrone che si paragona al papa. Lo schiavo che idolatra il padrone e il padrone che gli dà ordini per proprio interesse e per proprio piacere. In tutto questo nessuno, quasi nessuno, parla delle procherie che si sono detti 'sti due, la discussione è tutta per: è giusto o no pubblicare le intercettazioni? Risposta a senso unico della Casta (compreso l'infame bevtinotti che sta alla sinistra come mastella sta all'onestà) "è stata violata la privacy di due privati cittadini, un fatto gravissimo!". Gravissimo è che i delinquenti siano lasciati liberi di organizzare le loro porcherie senza che noi lo si venga mai a sapere, per unìintercettazione pubblicata quante migliaia passano sotto silenzio (e non chiediamo certo la pubblicazione di fatti privati di cui non ci potrebbe fregare di meno). Con sdegno crescente,
www.mauroclementi.com


Domande che pochi si pongono e a cui nessuno risponde mai. Chi è che stavolta stava intercettando Berlusconi e Saccà, così come altre volte è toccato a D'Alema, Fassino, Mastella o a qualsiasi altra persona "POTENTE" che stava al telefono? Un "PRIVATO" qualunque dallo scantinato di casa sua oppure un organo "UFFICIALE" di Stato? Se era un "PRIVATO" è stato bravissimo, ma allora evidentemente lo ha fatto in maniera "ILLEGALE". Ma se l'intercettazione l'ha eseguita un organo dello Stato in maniera "UFFICIALE" e "AUTORIZZATO" con un mandato "UFFICIALE", dove sta il problema? Se è vera la seconda tesi, perché qualcuno s'è preso il disturbo di intercettare 'sta gente in maniera "UFFICIALE", solo per perdere tempo? E se l'intercettazione è finita sui giornali e l'opinione pubblica adesso lo sa, dove sta lo scandalo? Perché quelli che adesso strillano tanto non si scandalizzano quando i giornalisti sbattono in prima pagina il "PRESUNTO" assassino di turno, ma anzi vanno pure a dare una mano nei tremila talk show che vengono imbastiti in TV?...
www.ulissebygioma.net


Silvio Berlusconi è tornato a parlare della pubblicazione delle intercettazioni della sua telefonata con Agostino Saccà. “Quello che è grave è che delle conversazioni tra due privati cittadini, senza che ci sia nessuna rilevanza giudiziaria e nessuna possibilità di reato, vengano messe sui giornali, con una volontà di gogna e di gettar fango su chi ha tutto il diritto alla privacy, che deve essere un ben garantito”, ha detto. www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo393341.shtml QUALCUNO PUO SPIEGARMI SE: 1) COMPRARE I VOTI DI PARLAMENTARI IN PARLAMENTO è REATO 2) LA RACCOMANDAZIONE E TUTTO CIO CHE NE CONSEGUE è REATO MA SOPRATTUTTO: 1) COMPRARE I VOTI DI PARLAMENTARI IN PARLAMENTO è REATO E NO PERCHè SE NON è REATO IN QUESTA NAZIONE IO ME NE SCAPPO IN UN’ALTRA


Certo non chiudiamo gli occhi di fronte un paese che sta andando alla rovina sotto tutti i punti di vista: economico, etico, morale, politivo...d'altronde lo sappiamo bene tutti quanti cosa accade dietro le quinte di questo teatrino d'avanspettacolo che è la politica italiana. Mi sembra anacronistico scandalizzarsi più di tanto. Sappiamo come funzionano i concorsi pubblici, sappiamo che alcuni primari ospedalieri hanno tessere di vari partiti in tasca, sappiamo che le signorine che espongono il loro "stupendo" deretano in TV non sono lì per semplice bravura per per le spinte dei vari direttori e uomini di palazzo. Quindi come si dice qui a Roma in questi casi il più pulito c'ha la rogna...


Ho appena letto la NUOVA FINANZIARIA io sarò poco preparata, se vogliamo dire ingnorante, va bene, sono un'ignorante. Io non capisco (sono ignorante): ci sono NOVITA' IVA CELLULARI E ASINI. Non ho capito...riducono l'IVA a tutti gli asini?? bene!! ma agli asini vivi o morti?? Poi... il presidente della Corte di Cassazione prende 548.000 € ?? beato luiii!! Poi niente canone rai per gli anziani che prendono meno di 516,46, non capisco quel ,46.....mia madre prende circa 600€ azzz, lei è ricca!! può permettersi il canone rai!! ALTRE COSE POTREBBERO ANDARE ANCHE BENE. Sempre "fatta la legge trovato l'inganno" Buon Natale a tutti


# 37    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 12:25

già, e tutti a strepitare di privacy! Ok... Berlusconi e Saccà, Consorte e Fassino, D'Alema e La Torre, Sottile e Vespa vogliono la privacy come cittadino? Ok ma allora... allora facciano la fila in posta come tutti, vadano al lavoro in metro come Gordon Brown, vadano a fare la spesa al supermercato senza autisti e guardie del corpo, se vogliono la privacy dei comuni cittadini. Sarò demagogo, ma per me il personaggio pubblico e in primis il politico deve vivere sotto una campana di vetro, per quanto riguarda la privacy. Ha detto bene Tabucchi ad Anno Zero: "com'è che i politici non possono essere intercettati ma poi finiscono sempre nelle intercettazioni degli indagati non parlamentari? Se chiamassero gli enti benefici invece che certi personaggi, e vedranno che non uscirà nessuna intercettazione".


Lo sapevo che finiva così tutti a guardare il solito dito e nessuno che gridi allo scandalo del"io ti do tu mi dai"sulle spalle dei cittadini.Che bello scaricabarile.Vergogna per loro e per tutti gli italiani che gli mantengono il gioco.




PIÙ SLOVENE PER TUTTI!!!! VIVA LE ESTONI!!!!! VIVA LE RAGAZZE POVERE COLLE GAMBE LUNGHE!!!!


Questo paese non finirà mai di stupirmi: da sempre si parla nei bar sotto casa o per strada, di cose che si sono sempre sapute; però quando escono fuori sui giornali tutti si stupiscono. Alcuni esempi? Mi ricordo che quando ero piccolo negli anni 80 essenzialmente si diceva che Andreotti era mafioso, che la Juventus si comprava gli scudetti e che Craxi rubava. Mi sembra che si sia ottenuto il 100%. Anche nel caso della RAI si è sempre detto che era una azienda lottizzata dai vari partiti ed ora che sono uscite queste intercettazioni tutti si stupiscono. La verità è un'altra: siamo nelle mani di una classe dirigente incapace e corrotta e non conosco la soluzione di questo problema.


Ma che devo dire io che qui in Sicilia ho un certo Totò vasa-vasa che di intercettazioni la gdf ne ha un archivio da far impallidire quello vaticano? BUONANNOEBUON08


# 43    commento di   laTiziana - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 15:30

"Anche nel caso della RAI si è sempre detto che era una azienda lottizzata dai vari partiti ed ora che sono uscite queste intercettazioni tutti si stupiscono." Cristiano, ma chi si stupisce??? Io vedo solo tanto sdegno ma non "stupore" e poi c'è anche chi "recita stupore" per salvarsi la faccia, me nemmeno loro sono davvero stupiti. D'altra parte, dal nostro punto di vista (cioè dal basso verso l'alto), fino a che restano illazioni campate per aria uno può essere infastidito ma non può gridare "allo scandalo". Gli risponderebbero che sono tutte fandonie, ....come dire, voci messe in giro dai comunisti. Quando invece la supposizione diventa realtà concreta, dimostrabile, fattuale, allora E' GIUSTO E DOVEROSO SDEGNARSI (anche se si sapeva già tutto prima in via informale) ed è giusto dare alla cosa il giusto peso in una remota e lontana speranza di poter prendere provvedimenti adeguati.


http://www.danielemartinelli.it/index.php/2007/12/21/cle-mente-rastrella-silvio/#comments http://www.danielemartinelli.it/index.php/2007/12/22/sante-ragioni/#comments .. gli UOMINI LIBERI dicono e scrivono(giornalisti e NON)questo! Buone Feste!


# 45    commento di   Shia - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 18:28

Il dialogo Saccà-Berlusconi rappresenta una "summa theologica" dei vizi e dei problemi di questo paese (servilismo, abuso di potere, nepotismo, e così via). Quello che però più sconcerta è il richiamo alla privacy da parte degli appartenenti della casta politica. Ed a pensarci bene c'è del paradossale! Un cittadino qualsiasi, un signor Rossi diciamo, che non ha affiliazioni politiche o mafiose o di altro genere, la cui utenza telefonica venga per qualsiasi ragione, intercettata nel corso di un'indagine, soggiace solo ed esclusivamente alla disciplina del codice di procedura penale. Un politico invece, che ha compiti di governo e responsabilità nel governo del paese, e proprio per questo dovrebbe essere ben al di sopra di ogni sospetto gode di tutele del tutto anomale...quelle conferite dall'orrida "Legge Boato"; le sue conversazioni possono essere utilizzate nel processo solo se la Camera decide in senso positivo. Semplicemente incredibile! A questo punto, proporrei una raccolta di firme per un referendum che abroghi in toto la "Legge Boato"


# 46    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 19:5

senza contare che nessuno ha strepitato sulla privacy quando le intercettazioni del signor azouz marzouk sono state rese pubbliche...


@"com'è che i politici non possono essere intercettati ma poi finiscono sempre nelle intercettazioni degli indagati non parlamentari? ". -- è una grande stronzata: ci sono miliardi di intercettazioni senza politici coinvolti, ma quelle poche dove sono i politici fanno notizia! Sveglia e non ripetere a pappagallo quello che senti in tv


# 48    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 19:35

@ vito beh il fatto che ci siano miliardi (addirittura?) di intercettazioni che non coinvolgono i parlamentari (che sono poi quelle che stranamente interessano vespa e mentana), non significa che sarebbe meglio che i parlamentari, che non sono intercettabili, finiscano in intercettazioni come quella. Poi tu puoi sempre accettare (usando il tuo cervello, mica sei come me!) la modica quantità di intercettazioni che coinvolgono i politici. Io che mi faccio plagiare penso invece che un politico serio e onesto in certe intercettazioni non ci finisce.


# 49    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 22/12/2007 alle 19:37

non significa = nulla toglie al fatto che


Non condivido la vostra opinione e ritengo invece esatto quanto affermato nel post di www.radiocarcere.com






Non c'è fine alla sfacciataggine: Vittorio Mellone del Giornale, questa mattina alla La7, nel programma Ominbus, ha avuto la sfrontatezza di ribadire che la vergogna è nei giornalisti che hanno pubblicato le intercettazioni e non la sostanza del dialogo Berlusconi-Saccà. Per fortuna che Vauro ha rimesso le cose nella giusta prospettiva. Ma cosa deve ancora accadere per un sussulto di dignità? Certo nulla da questo Governo, che non può invocare la deontologia con un Mastella come ministro, certo non il PD, che al suo intrno ha vari eccellenti "intercettati". Cosa fare?


# 54    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 23/12/2007 alle 10:33

il giornale ha pubblicato le foto di sircana e le intercettazioni di fassino, da che pulpito!




http://www.danielemartinelli.it/


watch hai ragione quando dici che i politici non dovrebbero finire nelle intercettazioni ma con le migliaia di telefoni sotto controllo per un puro fatto statistico è possibile. In ogni caso io mi attengo alla sostanza: quale reato sarebbe stato commesso? Nel paese delle raccomandazioni in tanti si stracciano le vesti perchè Berlusconi ha raccomandato quattro attricette a Saccà. Ma perchè qualcuno pensava che le raccomandazioni non esistessero? E forse qualcuno pensa che in Rai si lavora per meritocrazia? Poi se metti sotto controllo il tel di Saccà che è stato messo lì dal precedente governo è chiaro che i rapporti privilegiati li terrà con quella parte politica. Forse sarebbe stato opportuno per par condicio mettere sotto controllo i telefoni di tutti i dirigenti rai incluso quelli di rai 3!


@vadano a fare la spesa al supermercato senza autisti e guardie del corpo, se vogliono la privacy dei comuni cittadini -- forse in Inghilterra c'è un livello di democrazia e rispetto maggiore che in Italia, dove i politici possono essere facilmente dileggiati offesi o peggio sottoposti a violenza e non fatemi citare gli episodi perchè li conoscete tutti.








Commento all'articolo: "Uomini, soldati e maggiordomi". Solo una piccola precisazione: non è vero che nelle caserme gli ufficiali diano 'del tu' ai loro subordinati. Da oltre 30 anni, ormai, il nuovo regolamento ha reso obbligatorio dare 'del lei' anche ai soldati semplici di leva (che ora ovviamente non abbiamo più). Naturalmente, se qualcuno disattendesse a questa norma, commetterebbe un abuso.




c'è poco da dire. L'italia è questa. Noi italiani siamo pizza mandorlino e mafia esattamente come ci descrivono all'estero, è inutile girarci intorno è davvero un paese orribile, perchè noi italiani siamo orribili... un politico x (perchè vale al di là di nome e schieramento) viene intercettato mentre chiama il capo della televisione pubblica, ammettendo 1) che ha in pugno la televisione pubblica 2) che sta comprando dei senatori dell'opposizione 3) che lo fa facendo assumere delle soubrette (!!!) 4) che questa volta queste soubrette non sono per lui (ergo altre volte ne ha aprofittato lui di veline, casomai prima di organizzare una manifestazione sulla famiglia) in qualsiasi stato, in qualisasi regione, in qualsiasi condominio ci sarebbe un indignazione, globale e diffusa...queste persone sarebbero finite... solo in un paese orribile, con cittadini orribili si starebbe a parlare dei se e dei ma... e ovviamente chi è garantista, nel momento in cui subisce un ingiustizia PERSONALE, anche piccola, casomai alle poste gli rubano il posto in fila, è pronto a citare parole come onestà, regole, civiltà, educazione, ecc. ecc. ah e ovviamente in tutto questo degrado morale, solo in un paese orribile le guide spirituali,i religiosi e i fedeli (di qualsiasi religione) starebbero in silenzio come se nulla fosse...


Sono andato questa mattina da MONDADORI in piazza Duomo a Milano ad acquistare una copia del libro Mani Sporche. La persona addetta alle informazioni mi ha detto che il libro NON ERA MAI ARRIVATO. Alla Mondadori di Piazza Duomo non in una linreria in provincia di Belluno... Così ho avuto giusto il tempo di fare una battuta "ordini dall'alto????????" :)







commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti