Commenti

commenti su voglioscendere

post: Casalinghe disperate

Lettera a Beppe Grillo di Marco Travaglio Caro Beppe, siamo tutti costernati e affranti per quanto sta accadendo al cosiddetto ministro della Giustizia Clemente Mastella e alla sua numerosa famiglia , nonché al suo partito , che poi è la stessa cosa. Costernati, affranti, ma soprattutto increduli per la terribile sorte che sta toccando a tante brave persone. Infatti, oltre alla signora Sandra , presidente del Consiglio regionale della Campania, sono finiti agli arresti il consuocero Carlo Camilleri , già segretario provinciale Udeur; gli assessori regionali campani dell’Udeur Luigi Nocera (Ambiente) e Andrea Abbamonte (Personale); il sindaco di Benevento dell’Udeur, Fausto Pepe , e il capogruppo Udeur alla Regione, Fernando Errico , e il consigliere regionale ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Se fossi a Benevento andrei a tirare monetine ai Mastella... l'ultima volta che successe una simile cosa si diede inizio cosi' ad una valanga politica che purtroppo la politca stessa ha saputo controllare... con il rislutato che gli ultimi 15 anni li abbiamo letteralmente buttati alle ortiche... Tu che leggi e sei a Benevento, me lo fai questo piacere? Tira monetine, visto che quei soldi te li fregheranno comunque quantomeno vuoi avere la soddisfazione di beccare Mastella nell'occhio destro (o sinistro)


# 60    commento di   Sixpounder - utente certificato  lasciato il 17/1/2008 alle 9:28

Ah, un piccolo PS: Ma ve lo immaginate con che faccia ci potrebbero venire adesso a ripetere una frase che ultimamente è molto in voga nei telegiornali e fra i politici: "L'Italia non è quella di Grillo". Roba da scompisciarsi dalle risate. Molto ironicamente, si intende.
http://loudersixpounder.blogspot.com/


Sono convinta che la banda di squallidi cialtroni che finge di governare il paese per riempirsi le tasche non si consideri parte dell'Italia. Perchè altrimenti NON POTREBBE FARE A MENO DI VERGOGNARSI, come noi siamo costretti a fare, per la grave colpa di essere italiani. Sarà mai possibile sentire di doversi vergognare perchè si è nati in questo paese? Quanto può resistere una nazione a nutrire sentimenti di questo genere prima di scoppiare? Ecco perchè per i vigliacchi al potere è imperativo che le voci oneste, che per quanto poche per fortuna ci sono, siano zittite. Perchè loro hanno il diritto di NON essere giudicati, a cominciare dal ministro AL DI SOPRA della giustizia.


Gentile Marco, ovviamente concordo con tutto quello che dici. Deve fare ancora una volta indignare il fatto che mentre tu scrivevi questa bella lettera, la RAI si apprestava a confezione e a trasmettere in prima serata un "Porta a Porta" speciale, un salotto di casta che è stato un'ignobile processo mediatico contro la magistratura. Politici, giornalisti, opinionisti tutti a difendere Mastella, che in questi ultimi mesi, ha fatto per se e per molti di loro, il lavoro sporco, e adesso, ovviamente, tutti quanti, dimostrano solidarietà e gratitudine. Mi chiedo quando mai accadrà che in Italia possa vedersi una classe politica in grado di rappresentare, degnamente, le Istituzioni della Repubblica. Tu lo sai meglio di me: abbiamo un bisogno immenso di resettare il nostro sistema politico. E semmai un giorno questo accadrà, semmai qualcosa arriverà a spazzzare via questo equilibrio di casta, arriverà da fuori, forse con esiti imprevedibili, ma non certo per effetto endogeno di questa classe politica. Io capisco Grillo e capisco te, quando affermate di non volere entrare in politica, perchè già combattete la vostra battaglia di civiltà da altri fronti, facendo, molto egregiamente un altro mestiere. Ma esistono momenti nella della storia di una nazione nei quali l'emergenza democratica e liberale è talmente alta, che ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte partecipando attivamente ala vita politica di questo Paese. E coloro che hanno visibilità nazionale, credibilità diffusa, autorevolezza intellettuale riconosciuta da una vasta parte della pololazione devono fare di più. Non solo per denunciare i fatti, ma per catalizzare i consensi di quella maggiornanza silenziosa che più non tollera questo scempio democratico, il malgoverno diffuso, la corruzione ormai sistemica e dilagante e desidera in Parlamento e nelle altre sedi istituzionali persone capaci e moralmente degne di rappresentare lo Stato. Ti prego Marco, ripensaci.


la puntata di ieri di "Porta a Porta" è stata illuminante, coerente e rappresentativa della gestione dell'informazione in Italia. Gli invitati: 5 politici, un giornalista politico (vedi l'Unità) ed un rappresentante della poco nobile arte dell'indovino moderno chiamata analisi statistica. Eccetto Di Pietro, l'intera puntata è stata basata sulla penosa e travagliata storia (d'amore e di ideali) di Clemente e Sandra e sulla estrema violenza usata dai giudici nei confronti degli indifesi già citati agnellini ed al resto del loro gregge. Stabilito che NON E' IN DISCUSSIONE LA PRESUNZIONE DI INNOCENZA e quindi non è importante SE SONO COLPEVOLI OPPURE NO, NON E' ACCETTABILE CHE I CITTADINI VENGANO PRESI PER I FONDELLI DA QUESTI SERVI DEL POTERE: NON SONO MASTELLA & CO. I DEBOLI DELLA SITUAZIONE! Piccola riflessione sulla trasmissione: - DOVE ERANO I RAPPRESENTANTI DEI MAGISTRATI (sempre che ce ne fossero disposti ad andare a difendersi in quella gabbia di lupi)? - DOVE ERANO I RAPPRESENTANTI DEI CITTADINI COMUNI? Viva l'informazione TV e chi la creò.


scusate, ma il monetina day?perchè non lo organizziamo?abito a napoli,sono pronta a muovermi!!MONETINA DAY.


si si,monetina day, con annnesse sputate addosso, mi sembra un'ottima idea.


UNA NUOVA PRESA DELLA BASTIGLIA E' ALLE PORTE QUI IN ITALIA... UN NUOVO 14 LUGLIO E' IN ARRIVO... UNA NUOVA TANGENTOPOLI... UNA NUOVA (SI SPERA) ITALIA.


Quando si creano queste maggioranze trasversali in Parlamento contro uno dei poteri fondamentali dello Stato mi viene davvero paura (vedi indulto). Il solco tra vita reale e teatrino della politica sembra sempre più profondo. E non si vede davvero chi possa contribuire, anche in minima parte, a colmarlo. Ma Topo Gigio che ha detto? Ah, niente come al solito...




Ciao a tutti, ho appena scoperto l'esistenza di questo blog e mi fa davvero piacere. Non è molto che seguo con attenzione quello che succede in italia, diciamo più che altro che prima sentivo senza ascoltare quello che dicevano i tg o le rubriche di attualità tipo studio aperto. Quello che voglio dire è che se adesso sento la voglia di informarmi e di scopripre come va l'italia è grazie a gente come Marco Travaglio quindi mi chiedevo se ci fosse la possibilità di sentirlo ospite allo zoo di 105 in modo da spiegare a ragazzi che sono (come ero io qualche settimana fa) disinteressati a quello che succede in italia davvero e come fare ad informarsi utilizzando internet. Voi cosa ne pensate? Ciao Luca


Per fortuna c'è qualcuno che scrive QUELLO CH E' DAVANTI AGLI OCHHI DI TUTTI E TUTTI FANNO DI TUTTO PER INSABBIARLO Grazie Marco.


# 71    commento di   Maria Francesca - utente certificato  lasciato il 17/1/2008 alle 12:30

BRUTTIFUL (puttanata 126258) E' sempre colpa di questi magistrati, questi agenti del KGB, che rovinano una delle più belle famiglie italiane: Clemente "Ridge" Mastella e Sandra "Brooke" Lonardo. Queste due persone dalla vita hanno avuto tutto: carriera politica, un partito, la villa nella Repubblica Indipendente di Ceppaloni e dei figli, che hanno provveduto a sistemare, altrimenti rischiavano di diventare bamboccioni. E adesso i magistrati italiani rovinano questo idillio familiare. Fanno bene i nostri politici ad esprimere solidarietà alla famiglia Mastella, ogni membro della Cosca... pardon Casta, va tutelato e supportato, perchè quello che è accaduto alla famiglia Mastella può accadere a qualsiasi famiglia facente parte della politica italiana. E adesso come farà Mastella ad aiutare Contrada? Ci penserà forse Sivio Sally Spectra Berlusconi? Alla prossima puttanata Maria Francesca


La ciliegina sulla torta è stata messa in serata quando la "Vespa Teresa", nella sua grande ingenuità, ha condotto una trasmissione sul terremoto mastelliano/ceppalonico, dimenticandosi di avere come consorte, Augusta Iannini, una dipendente del Ministero di Giustizia, cioè del Ministro, veramente più ex che Ministro, Mastella. La piega che ha preso la trasmissione è stata chiara a tutti. Anche in questo caso "tutto in famiglia". L


E' vero, esiste un'emergenza democratica in questo paese! E' un emrgenza quando i rappresentanti del popolo sono oggetto di indagine, quando le dimissioni sono solo dimostrazione di vittimismo e non la reazione di orgoglio di chi, ritenendosi innocente, ha comunque l'onestà intellettuale di lasciare per "pulirsi" dalle accuse. Questo lo può fare chi innocente lo è veramente, e non chi lascia adesso, nonostante non sia la prima indagine a carico, magari perchè è pronto a passare al dì là del fiume ed ha preparato a Berlusconi il terreno ideale per far crollare il governo. E' emergenza quando un giudice che indaga, invece di essere appoggiato nella sua azione, è osteggiato e impedito nell'esercizio delle sue funzioni (l'intralcio alla giustizia non è reato? a me pare di si). E' emrgenza quando, invece di chiedersi se effettivamente Mastella & Co. siano colpevoli, si pensa a come evitare che i loschi giri siano portati alla luce (la connivenza non è reato? se non lo è dovrebbe esserlo). Falcone e Borsellino, all'epoca del maxiprocesso alla Mafia crearono un nuovo reato, non previsto dal codice penale: associazione a delinquere di stampo mafioso. Bè, qui siamo davanti ad una associazione a delinquere di stampo parlamentare! E le persone, quelle che si guadagnano il pane lavorando, sono stanche di assistere ad un teatro che vede sempre gli stessi, sporchi, personaggi. Vogliamo un nuovo panorama politico, ma questo non vuol dire cambiar nome ad un partito, significa che nessuno di quelli che ha varcato le porte del Palazzo ci deve rientrare...serve aria pulita! E se non vogliamo richiare che l'emergenza si trasformi in altro, credo sia meglio agire subito! Mi sento come se fossimo seduto su una cassa di nitroglicerina! PS: Marco, sei un raggio di sole! Grazie di cuore!


Non capisco perchè tirino sempre a mano la religione/il cattolicesimo/il papa/i santi etc etc...Ma poi ci lamentiamo dei talebani e della dottrina dei paesi arabi? Inquisiscono Mastella e lui dice :"Eh bè!E' perchè ho difeso gli ideali cattolici" (Mi piacerebbe sapere quando lo ha fatto poi...) Il papa non inaugura l'anno accademico e Berlusca dice a Prodi di "limitare le frange di estrema sinistra nelle università" (8| ???? 8|) Fanno i DICO e poi : " Eh no...va contro la famiglia tradizionale (cattolica)". Il cattolicesimo me lo stanno facendo venire in odio!!! A proposito, mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Travaglio della mancata visita del papa all'inaugurazione dell'anno accademico della 'Sapienza'.






La cosa che più mi indigna in tutta questa vicenda, che come tante altre è di per sé vergognosa, è che tutta (o quasi) la classe politica si è stretta attorno al cosiddetto Ministro della GIUSTIZIA (che ironia della sorte!) con profuse manifestazioni di solidarietà e nessuno si è neanche lontanamente sognato di prenderne le distanze o quanto meno di mostrare un atteggiamento di neutralità ed imparzialità, visto che sarà compito della magistratura accertare responsabilità e conseguenti misure da adottare, e non dei parlamentari. Questi comportamenti dimostrano ancora una volta il sentimento consolidato di appartenenza ad una casta che si ritiene intoccabile ed al di sopra (ed al di là) di qualsivoglia valore etico o senso del pudore, responsibilità o rispetto della carica istituzionale che ricoprono. Come un branco si stringono attorno alla vittima di turno, compatti e schierati per difendersi e cercare di delegittimare e scavalcare l'operato dei guidici. Sono nauseata.


GRANDE TRAVAGLIO ! SEI VERAMENTE GRANDE!




Caro Mastella, il fatto lei sia il Ministro di Grazia e Giustizia non le da il diritto/dovere di difendere sua moglie coinvolta in una azione giudiziaria, sarebbe come dire che lei deve difendere tutti quelli che sono indiziati di un reato e lottare contro le istituzioni del Paese che cercano di appurarne la colmpevolezza o l'innocenza. No caro Ex Ministro, lei doveva fare il suo dovere ed essere imparziale, anzi le diro' di più, lei doveva appoggiare le indagini e il corso della Giustizia su sua moglie per arrivare rapidamente alla verità. Daltronde era quello che avrebbe dovuto fare anche nei casi vergognosi di delegittimazione contro De Magistris e Forleo, ma lei se ne guardato bene da dare il giusto seguito alle inchieste giudiziarie. Le voglio ricordare che nei Paesi c.d. normali, sarebbe bastata solo l'ombra di un sospetto per indurla alle dimissione e dimostrare il vero senso dello Stato, ma lei non l'ha fatto perché, evidentemente, usa il senso dello Stato come Joker delle sue farse ideologiche. Naturalmente tutto questo é rivolto anche a tutti i suoi colleghi di Governo che pur presumibilmente coinvolti o coinvolti in fatti criminosi siedono ancora al loro posto con vero senso dello Stato, ma del vostro stato non di quello del Popolo che voi non rappresentate più.
http://italianiinguyana.blogspot.com/


Caro Marco ho 20 anni, sono di Salerno. Ti seguo da un po' e volevo dirti che per me sei troppo grande! grazie per avermi aperto gli occhi, fino a poco tempo fa non sapevo NULLA e ora mi sembra finalmente di essermi svegliata! grazie grazie grazie e continua così!


Ed ai miei occhi la cosa ancora più grave è che questi signori hanno l'età per essere in gran parte nostri nonni, o perlomeno nostri padri. Hanno vissuto e visto con i loro occhi una se non due guerre mondiali, la povertà, la fame, il male della dittatura. Ed invece di proteggere e salvaguardare le nuove generazioni da questo (ossia noi) che potremmo come età essere i loro nipoti, i loro figli, e pertanto gidarci e darci delle speranze e concreti mezzi per far crescere l'Italia ed il proprio valore nel mondo, non fanno che pensare a loro stessi, ai loro altarini, alle loro ruberie e sotterfugi vari distruggendo, forse irrimediabilmente, l'immagine dell'Italia e degli italiani.Ma siamo noi poi che dobbiamo andare a lavorare, all'estero e mostrare il passaporto italiano!Siamo noi poi a essere guardati con sospetto e con timore (poichè ci considerano tutti ladri al pari di chi ci governa..)..E' terribile. Dovremmo poter essere orgogliosi di essere italiani, non dovercene vergognare.Io ogni volta che un politico viene in visita all'estero (parlo per quello che conosco) mi andrei nascondere come uno struzzo... sono IMPREPARATI, IGNORANTI (non spiaccicano neppure una parola di inglese o francese) ed in più pure ARROGANTI..Ma come si fa a sentirsi orgogliosi di essere rappresentati da gente così?Difficile...


A Marco Travaglio chiederei di rinfrescare la memoria agli italiani ricordando i provvedimenti che Mastella ha proposto. In particolare quei provvedimenti che hanno ulteriormente indebolito le procure. Provvedimenti che in molti casi hanno comportato l'aumento delle prescrizioni dovute alla carenza di organico generata. Tra i tanti a farla franca, ci saranno con molta probabilità Impregilo e l'attuale governatore della Campania, Bassolino. Il processo che li vede coinvolti, che riguarda il ciclo dei rifiuti in Campania, sembra infatti essersi arenato, ma questi problemi di estrema gravità sembrano passare in secondo piano rispetto alla vicenda personale di Mastella e della sua fagiglia. Problemi che lo riguardano da vicino, si tratta di Giustizia e le colpe, le mancanze, l'inefficienza, sono in parte ascrivibili al Ministro Mastella. Perchè queste vicende sembrano non destare scalpore in parlamento mentre quelle che riguardano Sandra Lonardo hanno suscitato l'applauso e il sostegno di quasi tutto il governo?


Ma sarà poi vero che solo l'UDEUR gestiva il malaffare in campagna? Siamo propio sicuri che i giudici non abbiano altre intercettazioni da tirare fuori quando gli farà più comodo? Saluti


La puntata di Matrix di mercoledì notte sedici gennaio ha segnato per me la fine della democrazia: Mastella è intervenuto accusando frange di magistrati e dichiarando guerra ad essi in nome dei comuni cittadini italiani che soffrono come lui. E questo era da aspettarselo. Ciò che mi ha sconvolto è stato invece il modo criminoso di conduzione del programma. Dopo il suo intervento telefonico il problema era infatti chiaro per tutti, conduttore ed ospiti compresi (Anotnio Polito, Gaetano Castelli, Vittorio Feltri): la moglie dell'ex ministro di giustizia era stata messa agli arresti domiciliari ingiustamente o quantomeno con atto di forza eccessivo. Tutti erano indignati, e la cosa più pericolosa è che tutti colpevolizzavano Mastella in quanto ancora non fosse riuscito ad approvare una buona riforma della magistratura e la legge sulle intercettazioni! Un messaggio mediatico pericolosissimo che mi ha turbato. E' stata una trasmissione condotta ad hoc che ha dato il colpo di grazia alla indipendenza dell'informazione, rendendola definitivamente complice degli stessi applausi che il pomeriggio scrosciavano dinnanzi le parole di dimissioni di Mastella, rafforzata dai vari TG che hanno trasformato la vicenda della nuova tangentopoli (a mio definibile come CASTOPOLI) in una love story tra l'ex ministro e la moglie. Studio aperto che entra nei TG della rai. Il futuro è sempre più grigio, e se non s'interviene ora l'illegalità criminosa e il clientalismo di matrice familiare sarà radicata permanentemente nella cultura istituzionale italiana.
www.impazzito.it


Enrico Mentana era direttore del Tg1 a 28 anni...


Errata Corrige: VICEDIRETTORE DEL TG2


Noi scegliamo le gioie e i dolori molto tempo prima che ci accadono. K.Gibran


ebbene si, l'onnipotente Mastella se ne va !è un uomo distrutto ,da intercettazioni manipolate e magistrati mafiosi che se la prendono con lui solo perche devono andare in pensione e non vogliono.e danno la colpa a lui! al povero ministro di(s)grazia e giustizia .tieni duro Mastella, la verità verrà a galla. e poi, gli umili soffrono quando i potenti si combattono.W Clemente.


Ma ce ne fossero giornalisti così! Sarei tentato di commentare ma rischio di non controllare le dita e scrivere un mucchio di improperi. dico solo che chi solidarizza con chi ruba non è molto migliore del furfante. L'impressione è che la solidarietà a Mastella e signora sia semplicemente il tentativo di restare attaccati a questa solidissima maggioranza (e sono di sinistra!!!!!!). Le dimissioni non dovevano essere respinte, ma richieste. Non so esattamente come fare, ma se qualche magistrato onesto legge questo post, sappia che ha tutto il mio appoggio, per quanto valga! Continuate così! Giuseppe


Non so se mai leggerai questo commento, e mi sembra anche alquanto stupido, ma devo assolutamente complimentarmi con l'uomo che mi ha infuocato la passione per la politica ed il giornalismo. Grazie! continua così, l'Italia ha bisogno di te...e chissà se tra qualche anno ci incontreremo, se diventerò abbastanza brava! Buon Lavoro!


...e penso che Mastella ormai si commenti da solo. si dimette dopo che si è spostata l'attenzione su di lui...ma per piacere, un po' di serietà, anche se...SCARSEGGIAA!




Oh Marco, ma hai letto l'intervista a Scalfaro sul Corriere? http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_17/scalfaro_breda_d203 dbf6-c4c3-11dc-8929-0003ba99c667.shtml Ma si è rincitrullito tutto d'un botto?


L'ineffabile Caldarola, l'ex-direttore dell'Unità da lui portata al fallimento, ha dichiarato che se lui fosse Mastella passerebbe a Forza Italia e butterebbe giù il governo. Non ne avevo dubbio. Quella è la pasta. A proposito: è ancora dalemiano, è passato ai socialisti, o sta con Veltroni? Mi devo essere perso qualcuna delle ultime tappe. Franco Mistretta




Io desidero farti una domanda Marco, poiche' so che tu hai l'abitudine di approfondire le informazioni e dire sempre le cose come stanno. Ora stiamo guardando ad Antonio Di Pietro come l'unico che si sia schierato dalla parte della magistratura. E quindi come uno dei pochi affidabili se vogliamo. O perlomeno apparentemente coerente. Pero' ricordo di aver letto da non molto tempo un approfondimento abbastanza critico nei confronti di Di Pietro e dei finanziamenti al proprio partito ritenuti non chiari e con qualche magagna. Mi pare fosse un articolo di Panorama in ottobre o novembre 2007. Ti risulta?


Mi infastidiscono sempre, ogni volta che si hanno notizie di procedimenti a carico di qualcuno, arresti o avvisi di garanzia, le accuse di giustizia ad orologeria, gli attacchi ai magistrati e compagnia bella. Deploro altresì gli applausi bipartisan ad un discorso definito da qualcuno "eversivo". Però, cercando di approfondire la notizia, scopro (1) che l'accusa principale sarebbe una concussione nei confronti di Bassolino, e qui nasce la prima perplessità: come si sarebbe svolta questa concussione? Quali armi ricattatorie avrebbe avuto il ceppalonico per obbligare Bassolino a fare quello che voleva? Mah Poi sento che la procura, dopo avere emesso provvedimenti restrittivi di una certa gravità, si sarebbe dichiarata incompetente e l'inchiesta passa ad un'altra procura. Resto ancora più perplesso. Poi leggo che il procuratore che ha emesso le ordinanze tra dieci giorni lascerà l'incarico, e aumentano le perplessità. Infine guardo il seguente video, e si fa strada in me il dubbio che Mastella sia davvero innocente... http://www.campaniapress.com/?p=27


....vi ricordate la rivoluzione francese? ebbene io i nostri politici li vedrei ben bene in fila in piazza davanti al parlamento e giustiziati dal popolo stanco di essere preso per i fondelli... Se penso che diversi magistrasti servitori onesti dello stato hanno dato la loro vita proprio per lo stato ora si rivolteranno nella tomba... i politici dovrebbero stare a pane ed acqua e vivere in strada altro che emergenza democratica... grazie magistrati onesti che lavorate per il popolo Grazie


non smettere, Marco. riesci in maniera oseri dire perfetta a dar voce ai miei pensieri. grazie. P.S. Povero mastella...


# 101    commento di   Lau_kaa - utente certificato  lasciato il 17/1/2008 alle 23:11

Ma di sproloquia Battista sul Corriere di oggi (17/01/2008)? L'UDEUR è trattata "come una qualunque associazione a delinquere" ... perché, esistono leggi speciali per associazioni a delinquere che, nel tempo libero, fanno politica? Se il partito, in blocco, è innocente, perché tante storie? Prosegue poi dicendo che "Si è sentita l'enormità di una procedura purtroppo molto, davvero troppo frequente in Italia, che costringe chi viene raggiunto da [...] custodia cautelare ad averne conoscenza dalla stampa e non dagli uffici" competenti: è chiaro come il sole che Mastella non ha saputo nulla dalla stampa, i tempi, come chiarisce il post di Marco, lo dimostrano. Battista conclude l'emozionante articolo dicendo che il discorso di Mastella ha scatenato un effetto "non previsto da chi non si rassegna all'idea di rinunciare all'arma giudiziaria come soluzione dei conflitti politici", insomma, se ci sono così tanti inquisiti o condannati in parlamento, non è perché hanno commesso reati (si vergogni chiunque l'ha pensato - nella sua vita - anche una sola volta), ma perché abbiamo giudici in stato di perenne belligeranza con quei poveri perseguitati dei nostri amministratori. Non siete commossi?


La cosa terribile è che se ci guardiamo intorno, se osserviamo bene le facce dei nostri connazionali, se ascoltiamo quello che dicono ...e che pensano... Siamo rovinati! L'Italia è una nazione di opposti estremisti che si toccano al centro.


Che si toccano anche sessualmente eh!


# 104    commento di   Bajos - utente certificato  lasciato il 18/1/2008 alle 0:21

Voglio solo dire una cosa mi hanno veramente disgustato con la loro fantomima.La loro faccia scandalizzata, impressionata, e solidale con il ministro della giustizia,più che guardasigilli mi sembra più un azzeccagarbugli, ma tanto non gli fanno nulla Marco, come hai detto tu stesso non è una buona ragione dire lo fanno tutti, fare pressione sulle nomine di primari e medici dirigenti devo dire che è normale non solo in Campania, ma anche in qualche altra regione, forse in tutte, perchè il principio che si adotta è quello di avere nei posti strategici persone fidate che fanno cià viene imposto dall'alto che sarebbe poi la Regione. E' possibile che esistono solo primari di un colore politico, ti dicono che sono più capaci, ma non ce n'è nessuno di fazione opposta, come mai viene da chiedersi? E non abito in Campania ma in una regione del centro Italia.
http://bajos.myblog.it/


@ Lau kaa Sono d'accordo pienamente con te! Vorrei lanciare un appello: dopo la raccolta delle firme per concedere la grazia a Cantrada, io propongo di mobilitarci tutti in favore di Mastella cacciato, ingiustamente, dalla Cosca...pardon Casta. Or dunque organiziamo una fiaccolata di solidarietà presso villa Mastella, nella Repubblica Indipendente di Ceppaloni. Rispondete numerosi, Mastella ha bisogno del nostro appoggio! Maria Francesca


A me è piaciuto l'articolo di Riccardo Barenghi su La Stampa(!) GLI APPLAUSI AFFRETTATI DELLA CASTA. "L'applauso bipartisan che ha salutato il furioso e anche commosso discorso di Mastella contro la magistratura, gli interventi che si sono succeduti in aula, la preghiera che tutti... hanno rivolto al ministro affinchè restasse al suo posto, dimostrano una cosa sola: guai a chi tocca la casta della politica. La quale si difende senza neanche aspettare qualche ora per capire meglio cosa stia succedendo, si ribella e spara a zero contro i giudici senza aver letto le carte... Qui entra in gioco un altro fattore, ossia la vita del governo. La paura, diciamo pure il terrore, che Mastella approfittasse della contingenza per chiudere la sua avventura con il centrosinistra, ha scatenato una reazione istintiva, primordiale... Anche se questo modo di fare può provocare - e probabilmente provocherà - una reazione di disgusto in gran parte degli elettori del centrosinistra. Che oggi hanno tutto il diritto di chiedersi dove si trovi sul serio l'antipolitica: nel Paese o nel Palazzo?" L'articolo era molto più lungo e circostanziato, ho qui raccolto i passi caratterizzanti che descrivono gli eventi ed il mio stato d'animo di elettore di centrosinistra. Ho trovato una testimonianza interessante dalla Campania su www.megachip.info
www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=5630


a chi fosse interessato questo il link per leggere i capi di imputazione alla famiglia (sich!) Mastella etc. etc http://www.casertace.it/home.asp?ultime_news_id=823




io ho il vomito ogni volta che mi avvicino alla tv quel tanto da sentire cosa dicono perchè che prodi dica che ricopre la carica di ministro di giustizia in attesa che quella faccia di...carota....di mastella torni al suo legittimo posto...sono INDIGNATA!!! e per favore qualcuno spieghi a mastella che in un paese NORMALE lo butterebbero in galera e butterebbero le chiavi!!!! mica che ancora ha il coraggio di lamentarsi che ieri sera nessuno è stato buono di andare in tv a difenderlo!!! qualcuno gli spieghi che l'italia il suo faccione non lo vuole piu vedere e gli spieghi come si puo nascondere la testa sotto terra perchè adesso basta!!!


ciao Marco, ti seguo ormai da parecchio tempo perchè scrivi come parli e viceversa proprio come facevano i due grandi vecchi del nostro giornalismo : Biagi e Montanelli taglienti e sarcastici. Ma da un po' di tempo mi frulla nella testa la stessa domanda: ma tutti i mali di questo nostro povero paese si possono imputare al "povero" Mastella? mi sta venendo il dubbio che tu,Grillo ed altri stiate sbagliando il bersaglio; e noi come dice il detto "guardiamo il dito invece che la luna". Dalla rete tiro fuori articoli vecchi e nuovi che ,gira che ti rigira, mi portano sempre alla massoneria (in minuscolo). Io non so se tutto quello che fa la Massoneria sia male, però noto che dove c'è la massoneria ci sono i soldi e sempre soldi pubblici: sovvenzioni o sgravi fiscali. Devo anche dire che le famose radici popolari e democratiche di questa associazione di mutuo soccorso siano poco rappresentate da persone delle categorie meno abbienti:infatti a partire dalla P2 non mi pare fossero elencati operai della Breda o della Pirelli. Trovo che sia "Sparita" anche questa notizia e dato che tu ora , finchè sei in tempo, hai modo di far domande a politici in TV mi piacerebbe ascoltarli e osservarli, per capire quale di questi recitera' meglio la lezione scritta dal "loro venerabile maestro" (sempre in minuscolo) . ciao e non mollate


# 111    commento di   The Elf - utente certificato  lasciato il 18/1/2008 alle 9:42

quello che non mi spiego è perchè un politico indagato per simili reati (non hanno rubato le caramelle al supermercato) debba "dimettersi". Non deve essere lui ad andarsene, dovrebbe essere il parlamento o il relativo organo superiore a per cui lavora a CACCIARLO VIA! ah come la vedo grigia per l'Italia...
http://www.irlandando.it


Ricordo che nell'84 una dei 7 Consiglieri Federali Svizzeri (il Consiglio Federale é l'esecutivo, si compone di 7 membri eletti ogni 4 anni e a rotazione annuale viene assegnata la Presidenza della Confederazione Svizzera ad ognuno di loro)tale Ruth Dreifuss, apprese che contro il marito, avvocato, erano iniziate indagini per sospetta truffa e falsità in documenti. Lei lo chiamò per avvertirlo, fece una telefonata,una. Fu costretta a dimettersi immediatamente.


Ciao Marco. Grazie per tutto quello fai, e se l' Italia uscira' da questa situazione disperata, sara'per merito di pochi giornalisti come te, di pochi magistrati, di pochissimi politici, che stanno lottando con grandissimo coraggio, contro una casta/cosca, che comprende tutta la classe politica, dall'estrema destra all'estrema sinistra, con poche eccezioni, sperando che ci siano, e non più'come si credeva una volta, ingenuamente, solo una parte politica. Un gigantesco mostro a due teste, collegato al mondo del malaffare finanziario, massonico, mafioso. E' un enorme associazione a delinquere, sulla quale pochi magistrati stanno cercando di far luce, di contrastare, stanno semplicemente facendo il proprio dovere, che e' quello di promuovere l'azione penale, una volta venuti a conoscenza dell'esistenza di reati penali, verso coloro che, dopo accurate indagini, si rivelano aver commesso questi reati, senza omissioni. Se tali reati sono stati commessi, si stabilira' durante un processo, che offre tutte le garanzie all'imputato, soprattutto il processo italiano, questi sono i principi fondamentali del diritto e della procedura penale, e perche' verso i politici non dovrebbero essere applicati questi principi? Ma siamo ancora in uno stato di diritto? Questi pochi magistrati, nell'esercizio delle loro funzioni stanno facendo emergere questo enorme intreccio criminale, che sembra, dalle carte stia vene ndo a galla, e questo invece di essere apprezzato, incitato, lodato, viene criminalizzato, demonizzato, da questa casta/cosca. Qui siamo veramente all'assurdo, al capovolgimento delle più' semplici regole della logica umana. In qualsiasi altra nazione civile, il popolo sarebbe insorto gia' da molto tempo. Qui tutto tace, tranne una minoranza, che si schiera contro questo stato di cose. In tutti i campi, in Italia e' sempre e solo una minoranza a lottare per la verita' e la giustizia. Perche'? Ci stanno rubando la vita, e noi stiamo a guardare, ci indigniamo, si


...ci indigniamo si, ma non andiamo oltre. Comprensibilmente, perche' e' difficile andare oltre, ed in quell'oltre non si sa cosa ci aspetterebbe. Ma allo stato dei fatti, l'Italia non dovrebbe essere commissariata? Ciao. Elisabetta Mazzi


Dall'intevento di Massimo Donadi(Capogruppo alla camera di Italia dei Valori) ho tratto un punto fondamantale:"La politica, ieri, ha ripetuto ancora una volta, in quest'Aula, che il problema del Paese è la magistratura. Farebbe bene a ricordare che gli italiani sono convinti che il problema del Paese è questa politica!" Ecco io sono convinto che questo senso di impotenza che mi (ci?) attanaglia possa sparire solo quando i partiti capiranno questo punto.


# 116    commento di   myosotis85 - utente certificato  lasciato il 18/1/2008 alle 11:53

Sono sempre più convinto che questo paese andrà presto a rotoli... Bisognerebbe fare qualcosa affinchè l'Italia si smuova e si renda conto che non può andare avanti così...facciamo pena.


Ma a sentire la difesa scalcinata di Mastella non vi viene in mente l'onorevole Cetto La Qualunque? Albanese ha ragione allora quando lo interpreta e dice "Io non mi sono inventato nulla, sono cose che ho sentito in giro dai politici"


# 118    commento di   LaBelleDame - utente certificato  lasciato il 18/1/2008 alle 12:23

Sempre magnifico Marco e sempre più triste e deprimente questa italietta che trova unità politica solo nel palese tentativo di nascondere montagne di panni sporchi. Di positivo c'è, in ultima analisi, solo questo: Mastella si è, infine, dimesso...e il paese sta aprendo finalmente gli occhi.


Ciao Marco speravo di vederti ieri, ma non hanno mandato in onda Annozero, come mai? Cordiali saluti.


Hanno pure la spudoratezza di ritenersi "rappresentanti del popolo" in parlamento! Personalmente non mi sento rappresentato da nessuno di questi pezzi di merda. L'Italia è fatta di gente che si impegna, lavora e stenta ad arrivare a fine mese. Loro non sono Italiani, sono PARASSITI. Vergogna! L'unico strumento per riscattare gli onesti è la Giustizia VERA (quella fatta di sentenze definitive), altrimenti ogni polverone è destinato a dissolversi nel nulla di fatto.




@ EMY annozero riprende alla fine di gennaio, il 31, se non ricordo male... :) anchio ieri sera sentivo una certa mancanza.


- politica degenerata - L’applauso congiunto di destra e sinistra all’attacco di Mastella ai magistrati, nella solenne cornice del Parlamento, è l’atto notarile più eloquente che destra e sinistra pari sono, ma il percorso fino al “rendez vous” lo ha fatto solo la sinistra verso la destra. La “Casta”, in agonia di credibilità, attacca l’unica entità istituzionale che smaschera quello che è veramente la politica oggi, ma anche ieri, con i suoi metodi prepotenti, spartitori, occulti, quasi sempre fuori legge, collaterali ad attività mafiose e camorriste, fino a decidere tutte le carriere dalle USL alle attricette, con raccomandazioni, minacce, promesse, scambi. Il risultato è che oggi in Italia ogni istituzione pubblica risulta composta di personale che non è arrivato lì per meriti o capacità, ma attraverso il metodo degli amici degli amici, e la funzionalità della macchina statale è totalmente bloccata da questo sistema. Basta guardare la RAI, nominalmente “servizio pubblico”, di fatto servile megafono dei partiti, con prevalenza di dirigenti di Forza Italia che per di più favoriscono le reti del Cavaliere, che di fatto governa 6 reti. Questa politica è irriformabile, tutti i gruppi dirigenti di tutti i partiti impresentabili, arcaici, inutili per un nuovo corso politico che deve dividere profondamente chi vuole continuare col consumismo, con gli sprechi,le ruberie, l’irresponsabilità per l’ambiente e la salute delle persone, e coloro che vogliono una economia sostenibile, la riconversione energetica con il sole, la decrescita e l’uscita dalla globalizzazione, la drastica riduzione delle spese militari, e l’annullamento del Concordato. Paolo De Gregorio 18.1.08


- politica degenerata - L’applauso congiunto di destra e sinistra all’attacco di Mastella ai magistrati, nella solenne cornice del Parlamento, è l’atto notarile più eloquente che destra e sinistra pari sono, ma il percorso fino al “rendez vous” lo ha fatto solo la sinistra verso la destra. La “Casta”, in agonia di credibilità, attacca l’unica entità istituzionale che smaschera quello che è veramente la politica oggi, ma anche ieri, con i suoi metodi prepotenti, spartitori, occulti, quasi sempre fuori legge, collaterali ad attività mafiose e camorriste, fino a decidere tutte le carriere dalle USL alle attricette, con raccomandazioni, minacce, promesse, scambi. Il risultato è che oggi in Italia ogni istituzione pubblica risulta composta di personale che non è arrivato lì per meriti o capacità, ma attraverso il metodo degli amici degli amici, e la funzionalità della macchina statale è totalmente bloccata da questo sistema. Basta guardare la RAI, nominalmente “servizio pubblico”, di fatto servile megafono dei partiti, con prevalenza di dirigenti di Forza Italia che per di più favoriscono le reti del Cavaliere, che di fatto governa 6 reti. Questa politica è irriformabile, tutti i gruppi dirigenti di tutti i partiti impresentabili, arcaici, inutili per un nuovo corso politico che deve dividere profondamente chi vuole continuare col consumismo, con gli sprechi,le ruberie, l’irresponsabilità per l’ambiente e la salute delle persone, e coloro che vogliono una economia sostenibile, la riconversione energetica con il sole, la decrescita e l’uscita dalla globalizzazione, la drastica riduzione delle spese militari, e l’annullamento del Concordato. Paolo De Gregorio 18.1.08


Ma il presidente Napolitano che fine ha fatto? Qua' si attacca la giustizia (e si usa questo attacco come ricatto politco) e Giorgione (ben pagato per difendere la indipendenza dei poteri) che dice? ... Mi sembra abbia usato piu' energia per difendere il capo di uno Stato straniero (il Papa) che non uno dei suoi poteri..


# 126    commento di   Leslie_ - utente certificato  lasciato il 18/1/2008 alle 16:30

mastella indagato?..ci risiamo,l'ex ministro non fa altro che sottolineare l'ormai noto ossimoro mastella-giustizia...ma ormai è tardi!In italia ci arriviamo sempre dopo,dove eravamo quando gli è stato assegnato il ministero di grazia e giustizia?(infondo sono sempre stati noti favoritismi e scambi),dove eravamo quando egli ha ridato la libertà a milioni di criminali?ora è tardi..di pietro non otterrà mai il ministero di grazia e giustizia altrimenti non resterà neanche un'anima in parlamento ma sarebbero tutti in prigione!


Giusto da far notare l'edizione del TG5 delle 13 di oggi. Il servizio relativo a Mastella e consorte non appariva nel lancio tra le notizie più importanti date all'inizio del TG. Relegato in settima posizione, il servizio non verteva sulla vicenda in questione ma sulle presunte "malversazioni" del povero magistrato di Capua Maria Vetere. Come al solito, non potendo negare l'evidenza, ci si accanisce su chi scopre il malaffare. Evviva le intercettazioni!!!


CUFFARO CONDANNATO!!! CUFFARO CONDANNATO!!! ALEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!! ARIA, SENTO ARIA...


Avete sentito le dichiarazioni di Mastella? «Non sono il demonio, fanno tutti così». Credo che sia una dichiarazione importante che peraltro beccottandosi l'un altro tutto il tempo hanno anche detto gli invitati politici presenti a Porta a Porta il 16. FANNO TUTTI COSI'. Ma se la normalita' al governo ed al parlamento e' lavorare tramite raccomandazioni, velate minacce, e intrallazzi da paura, COSA STANNO ANCORA ASPETTANDO?? PERCHE' NON MANDANO TUTTI A CASA?? I POTERI ESECUTIVI ANDREBBERO UN ATTIMO COMMISSARIATI! Anzi..poiche' non ci si puo' fidare di nessuno andrebbero TUTORATI da un pool di persone super partes a cui dovrebbero rendere conto di QUALSIASI COSA FACCIANO!!Se non siamo capaci di governarci da soli (come evidentemente pare) rivolgiamoci al PARLAMENTO EUROPEO..Che ci mandino in Italia un pool di TUTORS Europei ad insegnarci come si possa LAVORARE e GOVERNARE. Magari gli altri paesi non sono perfetti, ognuno ha sicuramente le proprie magagne, ma almeno nei paesi scandinavi il benessere e' tangibile e molte cose funzionano per i cittadini! Forse ci dovremmo umilmente fare insegnare come si faccia.Ammettiamo i nostri limiti! Forse e' meglio che andare avanti cosi'...


Cuffaro: un'altra piaga sociale! Perlomeno l'hanno condannato!Ora vediamo di questi 5 anni che gli hanno dati quanti, effettivi, ne passera' nelle beate galere...temo anni nessuno, forse qualche giorno...nel migliore dei casi qualche mese.... Pensate quanti soldi, energie, tempo spende lo stato per fare questi processi e poi..per una o l'altra ragione questi finiscono sempre per cavarsela e non pagare le pene per le quali vengono condannati.. (vedi Previti e compagnia bella..) Speriamo per Cuffaro non accada lo stesso. Ma non ci scommetterei!


46 minui fa CUFFARO CONDANNATO A 5 ANNI e passa pensate quadretto al matrimonio del pentito mafioso campanella tra cuffaro e mastella a guardar le foto c'e' da rabbrividire


dato gli ultimi eventi, perchè non anticipate il ritorno di annozero? non è possibile sentir parlare vespa, mentana e soci a ruota libera! c'è bisogno di qualcuno che ristabilisca la verità dei fatti e non sia unificato al pensiero unico


-- La vicenda "FAMILIOPOLI" penso non sia altro che la scintilla per un attacco alla magistratura da parte dei familiari dei nostri politici. Condivido il tuo disegno di legge per garantire alla nostra classe politica una immunità parentale.Quella cd."difesa dei valori cattolici in politica" di cui la signora Sandra è portavoce ,non è che un principio che da anni ormai è presente nella politica.Tralasciando le origini di tali valori,ciò che interessa capire sono gli strumenti di difesa degli stessi. Al riguardo si tratta di pratiche che trovano la loro origine nelle vicinanze di Ceppaloni e che tutt'oggi vengono esercitate nei Feudi irpini dal Grande Maestro Ciriaco De Mita. Il padre di quella teoria ,a difesa dei valori cattolici in politica,"o con me o contro di me!","candidiamo persone comandabili"etc...A tutt'oggi, mi chiedo,che colpe possiamo attribuire al povero Clemente?Essersi messo in politica sotto la guida del maestro Ciriaco?E poi lui era il primo della classe.Infatti che fine hanno fatto i suoi vecchi compagni di banco?Gargani?Zecchino?Il primo si occupava ,se non erro, della Biennale di Venezia.L'altro,invece,dopo un periodo da Ministro dell'Università ,dove ha creato le minilauree triennali(per la gioia dei portafogli dei genitori che devono fare due feste di laurea)è svanito nel nulla.Lo stesso vicepresidente del Csm Mancino come può non assicurare la propria solidarietà umana al bravo alunno Clemente in ricordo dei bei tempi andati?


Cuffaro condannato, sì....senza aggravante...guarda un po'che strano, giusto qualche giorno fa aveva detto che se non gli avessero dato l'aggravante non si sarebbe dimesso. Che, lo sapeva già forse? E i commenti?? Formidabili! Degni di questo paese ormai moribondo: sia Totò che Piercasinando sentito che hanno detto??? Una vittoria a metà..Ve l'avevamo detto che non aveva niente a che fare con la mafia... CAPITO? Non commenti sul fatto che il governatore di una regione sia stato condannato a 5 anni, in risalto solo la mancanza dell'aggravante. E poi la notizia di De Magistris...mi viene da piangere, davvero, ho il nodo alla gola. Sto perdendo la speranza Marco.


Caro Marco, ti ricordo che da collega continuo a proporre l'inserimento dei tuoi libri e articoli nei programmi scolastici in Italia.(Sul serio!). Immagina come ci martorizza tutta la politica che continua a santificarsi parlando dei diritti della famiglia!!!La maggioranza degli italiani deve piegarsi al giogo del ricatto politico, o consociativismo, cioè:"avrai un aiuto o una raccomandazione se ci voti"!La gente umile e pulita non accetta questa logica del nepotismo e per questo paga le pene facendo registrare una famiglia su sette in povertà!Gli arrivisti e i corrotti fanno strada a discapito degli onesti.Ecco, i politici pontificano la famiglia mentre da 30 anni continuano a fregarsene della loro povertà!Peggio, la verità è che oggi la politica ha sottratto a milioni di giovani il diritto ad avere una famiglia!!!E noi ci dobbiamo pure sorbire quelle paternalissime e vigliacche prediche di quei politici che pontificano la famiglia in chiave reazionaria,privatistica,statale,come fulcro della violenza domestica!Ma si puliscano la bocca!O spariscano in uno sciacquone!!!Chi accetta la corruzione,va avanti e si costruisce famiglia a differenza di chi non accetta il ricatto politico-mafioso!Te lo conferma un collega di Secondigliano (NA).Già,denunciai che nei circoli politici siedono,entrano e accolgono boss e sotto-boss!!!Quando ci passo vicino, mi vorrebbero sparare solo perché non sono dentro nel circolo(destra o sinistra) con loro!!! O' Sistema funziona così!!!Non lo ha scoperto Saviano,noi lo impariamo da piccoli(ma bisogna saperlo descrivere).Mastella,Cuffaro e Berlusca,il tridente della Casta che vacilla invece di affondare!!!Io decido consapevolmente di non avere famiglia!!!Perchè non voglio delinquere e perché non voglio dipendere da previdenze dello Stato e pesare sulla collettività!!!Altri si fanno la famiglia delinquendo o lavorando in nero o gestendo un pacchetto di voti per un partito.Questo è l'abominio amorale perpetrato da tutti i partiti politici della


Questo è l'abominio amorale perpetrato da tutti i partiti politici della Casta.E mentre io non mi faccio una famiglia,pur volendola!,per restare a testa alta incensurato a Secondigliano,i politici si ergono a Casta rubando,concussando,e assolvendosi,perché se un politico di un colore vuole la propria impunità deve essere disponibile a garantirla anche al politico dell'altro schieramento!!!"L'ingiustizia finisce come nella colonia penale di Kafka per scolpire la sua legge nella carne del suo padrone".E poi vengono tutti condannati e mai arrestati!!!


Grazie ai pochi che come voi stanno "parlando"!!!Io sono davvero stanca,disillusa, schifata, e stò pensando sinceramente di laurearmi e andare via da qui!!non posso più ascoltare i tg diventati "inascoltabili"!!!Mercoledì sera il tg1 ha proposto un servizio SCANDALOSO sui coniugi mastella!!Sembrava un necrologio!!Notizie del loro amore e impegno politico!!!Quasi da commuoversi!!Senza però specificare di che tipo è il loro impegno nella nostra società!!E oggi il CSM ha deciso su De Magistris:ovviamente potevamo pensare che rimanesse a Catanzaro?!?!Certo che no!e stupido chi ci ha sperato anche poco poco!Ma in quale paese stiamo vivendo!?!?!?!?Alla Forleo le tolgono la possibilità di esercitare funzioni monocratiche,a De magistris lo trasferiscono, prodi fa il finto tonto, c'è chi dice che la procura di Napoli piuttosto che pensare alle "cose di poco conto" che berlusconi ha detto a saccà,si deve occupare delle spazzatura!!Bravi!Complimenti!!!Ho proprio voglia di fare un applauso a tutti loro!!Forse però non si rendono conto che non tutti siamo "stupidi" e buoni da manipolare!Per fortuna Qualcuno (puffo arcoriano non parlo di te!) ci ha donato l'intelligenza e la capacità di informarci e di capire che così non si puù andare avanti,e che andando così il paese collasserrà! ps:le maiusole le ho omesse apposta!non si meritano neppure quelle!!!




più di così!


Caro Marco, sarei troppo felice di offrirti un caffè(d'alto livello,quello sì!) a casa mia. Sono convinto che affacciati dal mio balcone di casa si possano scrivere i migliori articoli in circolazione. Quelli che se lo scrivi sei morto, ma vale la pena in stima e affetto di Alberto Siani,giornalista assassinato dalla camorra.Tanto per cominciare, giù da me il problema rifiuti non esiste, sembra la Svizzera!!!Pur essendoci un noto e trafficato mercato alimentare e non, ogni notte perfino quattro camion della spazzatura passano a svuotare cassoneti e spazzare le strade!!!Potenza del Sistema!!!Sarà perché abito a meno di un chilometro dal boss che comanda tutta Napoli?Ovvio, che loro sanno come far pulire le strade controllando traffici e discariche!!!Sotto casa mia c'è un circolo politico che durante il governo Berlusconi era di Forza Italia e con il governo Prodi è passato all'Udeur.Dal mio balcone, vedo come i delinquenti si rifugiano li dentro,a volte perfino ospitano gli spacciatori che lavorano a qualche centinaio di metri!!!I parlamentari,prima di destra e ora di sinistra,candidati in questa sezione elettorale hanno elargito fondi (fino a 50 mila euro) per la campagna elettorale in questa zona!!!COME FACCIO IO A VOTARE!!!Lo sbando cresce quando ti rendi conto che tuto questo Sistema si alimenta sotto gli occhi degli organi di controllo!!!Vigili e forze dell'ordine passano, salutano e ricevono regali da costoro affiliati della Casta!!!Del resto,vi ricordo che la camorra è stata istituzionalizzata dallo Stato, perciò sono collusi negli affari per la raccolta della spazzatura."Nel 1860 il prefetto Liborio Romano ricevuto dal governo provvisorio unitario l'incarico di mantenere l'ordine pubblico, affida alla Camorra l'organizzazione della guardia cittadina, per allontanare dalla città il pericolo di rivolte popolari. Facendo questo Don Liborio riconobbe alla Camorra quella dignità e autorità istituzionale".Ecco, per superare il problema rifiuti bisogna superare la p


Ecco, per superare il problema rifiuti bisogna superare la politica che istituzionalizza la camorra. Sono favorevole alla differenziata ma a Napoli non esiste la raccolta.Se non ci sono im mezzi,nessuno la riesce a fare.INCENERIAMO LA POLITICA SPAZZATURA!!!"L'ingiustizia finisce come nella colonia penale di Kafka per scolpire la sua legge nella carne del suo padrone". A dimenticavo, Marco l'invito vale per davvero. fammi sapere se vuoi prendere un caffè a Secondigliano.


# 142    commento di   chiury - utente certificato  lasciato il 18/1/2008 alle 22:15

beh non so voi,ma io mi vergogno veramente tanto di essere rappresentata da gente così...avere il "ministro" della giustizia(?) inadagato poi,è il massimo...con questo avremo toccato il fondo o ci aspetta ancora qualcosa più grave e vergognoso????!!!!(non per essere pessimisti eh!!!) e se alle prossime elezioni NESSUNO ANDASSE A VOTARE???ci state????giusto per dare un segno tangibile della nostra protesta e del nostro sdegno!!!!!SCIOPERO DEL VOTOOOOOOO!!!!!!! grande Marco,sei il migliore,ti adoro!!!!!




@ CHIURY secondo me non andare a votare equivale a dirgli "bene i nostri voti non contano niente, toglieteci anche l'illusione di potere scegliere che tanto siamo contenti lo stesso" otterremo piu risultati se andiamo a votare in massa lasciando le schede bianche o rendendole nulle votando una persona che pare a noi, una persona ad esempio che nessun partito puo vantarsi di avere nelle proprie fila... :D per quanto mi riguarda io so chi andare a votare... :D anche se la mia scheda sarà alquanto nulla. ma è un mio DIRITTO, e lo esercito. anche se non serve a niente. nessuno deve avere la possibilità di dire "che glielo lasciamo a fare, tanto non lo usano".


Totò Vasa-Vasa è stato condannato a 5 anni, anche questa notizia meriterebbe un mese giubilare, ma perchè a Cuffaro non hanno riconosciuto l'aggravante di favoreggiamento mafioso? Dopo tutto è colpevole di aver favorito anche persone condannate per assaciazione mafiosa, es: Guttadauro, Aragona, Greco, Aiello e Miceli. Totò Vasa-Vasa aveva promesso che si sarebbe dimesso se fosse stato riconosciuto colpevole, e invece cosa va a dire, che tanto non essendo stato riconosciuto colpevole di favoreggiamento mafioso, non si dimette. E che cosa dicono i politici? La maggioranza ripete un ritornello che non ha molto senso:"il pieno rispetto per l'autonomia della magistratura". Si, come no! Lo psiconano dice... bhe lasciamo perdere tanto dice solo stronzate. E Casini festeggia dichiarando che era sicuro che l'amico Totò non era colluso con la mafia. Che stupida! Forse Casini non ha ben chiaro che cosa sia il favoreggiamento mafioso. Maria Francesca


Marco GRAZIE di cuore!!! sei indispensabile in questa Italia che sta calando a picco...ministro della Giustizia Mastella? ma ci rendiamo conto della gravità della cosa?e ci meravigliamo se è stato indagato?!se ne deve andare a casa!!!!che schifooooo!!! a volte mi vergogno di essere italiana...che tristezza! Marco continua così....siamo tutti con te!


Ciao Marco. Ma da uno dei 'figliocci',forse il preferito, di Terremoto de Mita, cosa ci si poteva aspettare?! Purtroppo questo ed altro. Oggi ho visto che l'ex Ministro dell'Ingiustizia, con sguardo delirante, si e' paragonato addirittura ad Aldo Moro! Pensavo di aver capito male, ed invece aveva detto proprio cosi!, ha nominato Aldo Moro! Allucinante. Scandaloso, disgustoso, non ci sono più aggettivi adatti per descrivere quello che stanno facendo e dicendo questi 'castisti/coschisti, sembrano in preda ad un delirio collettivo, un delirio pericoloso, purtroppo. La notizia su De Magistris poi...l'assurdo nell' assurdo. Ma che sta succedendo? Ciao e buon lavoro. Elisabetta M.


Marco illuminaci Facci capire cosa sta succedendo perché onestamente io mi sono perso L'unica cosa che riesco a capire é che la me...da é arrivata alla gola e ci sta per soffocare Sembra che ancora il 3% degli italiani abbia enorme stima di questi politici - mi sembra, onestamente, un po' troppo, ma sono certo che faranno di tutto per deludere anche gli ultimi affezionati e forse rimarrano giusto i familiari ad avere fiducia di loro


Io non ce la faccio più,che vergogna vedere osannare persone che in qualche modo comunque ci hanno danneggiato,ho letto anche commenti di gente soddisfatta(su Benny Calasanzio)scrivere che ora tutti ci possiamo tappare la bocca su cuffaro.Ripeto che vergogna,ma la cosa ancora più triste è che vivo in questa realtà e non so come venirne fuori,sto già sentendomi più svuotata non so più che dire.A risentirci,forse....!


MARCO TI PREGO VIENI ANCHE ALL'AQUILA!!!! TI ASPETTIAMOOOOO!!! GRAZIE GRAZIE GRAZIE!!!


Mi congratulo con Mastella , finalmente il CSM ha deciso per il trasferimento di De Magistris. Complimenti è stata dura, ma ci sono riusciti. Al pm di Catanzaro non è bastato difendersi, anche andando in tv (appaggiato da Santoro e Travaglio)e portare avanti indagini delicate e serie, a De Magistris non è bastato fare vedere i sorci verdi a Mastella. Ma dopo tutto la Cosca è salva! Spero che De Magistris impugni la sentenza per ricorrere presso la Suprema Corte. Tutto ciò è uno scempio, mi devevono spiegare su che base legittima il Csm ha deciso per il trasferimento del pm. Maria Francesca


sono felice che tutti i parlamentari e ministri siano d'accordo, vuol dire ke si stanno spingendo veramente dove nessuno ha mai osato... tra qualche anno potremo direttamente mettere le sbarre al quirinale e non far piu' uscire nessuno stanno portando il paese al livello critico e invece di fermarsi a far raffreddare la cosa preferiscono spingere sempre di +... spingono, continuano a fare cose incredibili convinti di essere intoccabili su quelle poltrone, talmente sicuri da non nascondersi +... presto, ne sono sicuro, si ritroveranno per le mani una patata bollente


Esiste un archivio, o motore di ricerca per trovare subito il nome/cognome di tutti i delinquenti di cui Marco ogni volta ci fa l'elenco nei suoi sconvolgenti articoli? Scusate per la mia domanda ma mi sento ancora profondamente ingenua quando, ogni volta che leggo Marco, mi ritrovo a leggere liste interminabili di persone al potere che si fanno i cazzi loro in maniera spudorata...non riesco a smettere di disgustarmi e allora mi chiedo, col mestiere che faccio, chissà quante volte sono venuta in contatto con questa gentaccia ma senza esserne consapevole (non pensate male..creo opere in scultura e ho sempre nuovi committenti, tutto qua) e quindi mi piacerebbe sapere se esiste un modo per sapere se, con un archivio o un motore di ricerca, si potrebbe inserire il nome di qualcuno per sapere se e dove è stato citato dal nostro segugio Marco (si fa per dire)vabbè, detective è meglio... un po come è riportato in fondo al libro, La scomparsa dei fatti, dove c'è l'elenco di tutte le persone citate... Che ne dite si può fare? Marco lo fai? Dai fallo...con il link della citazione sarebbe superbo e ci aiuteresti a guardarci le spalle da tutta questa feccia che ci circonda...


Mastella ha scritto sulla stampa: "Però una cosa gliela posso dire: io in un governo con Di Pietro non ci posso stare più. Un signore che si permette di attaccarmi e che intanto ha fatto avere al giudice di Brescia che lo prosciolse un incarico da tre milioni di euro in faccende di autostrade..." c'è qualcosa di vero? Marco ne ha mai parlato?


@francesca si,non mi sono espressa correttamente....volevo solo sottolineare l'importanza di manifestare il nostro dissenso con un atto significativo contro questa casta politica che non fa altro che pensare ai suoi affari,fregandosene beatamente del paese e dei cittadini che ne fanno parte. in effetti lo possiamo fare esercitando un diritto fondamentale,quello di voto,che è alla base di ogni democrazia(anche se,francamente,non so fino a che punto l'italia possa dire di farne ancora parte visti gli ultimi avvenimenti)ma lasciando la scheda bianca o annullandola. secondo me comunque,l'importante è farci sentire perchè è ora di svoltare, non se ne può più di vivere in un paese così ridotto da gente che non è in grado di svolgere il proprio lavoro!!! BASTA!!!!!!!!!!!!


# 156    commento di   GordonCliff - utente certificato  lasciato il 21/1/2008 alle 1:45

aaah oggi a Roma a parte i soliti lacché del centrodestra* con il pretesto della solidarietà al Papa a fare i paladini dei valori della famiglia (e che famiglia) c'era l'ennesimo Mastella con gli occhi lucidi per le vicissitudini famigliari. Mi chiedo anche il motivo di tutto questo dato che tra trasferimenti di giudici, indulti e leggine, ne uscirà indenne. *ha fatto vedere solo loro il TG1 magari c'erano anche i compagni di merende del centrosinistra


grande marco grande.. noi cittadini onesti e seri vorremmo che anche te scendessi in campo. siamo ancora in tempo per salvare questa nazione....? almeno per i nostri figli...


rispettata la scaletta............. subito dopo aver dato le dimissioni il Mastella tranquillizza con l'appoggio esterno, il giorno dopo ricatta: Si appoggio ma voglio solidarietà. Dopo appena quattro giorni annuncio che l'UDEUR non ha più nulla da condividere con il governo: voteremo contro la fiducia. Si vada ad elezioni. Ora scrivo questa sequenza di fatti che ho immediatamente realizzato nel momento in cui il guardasigilli dava le dimissioni (come, penso, buona parte degli italiani), perche avevo ipotizzato un periodo di un mese. Inoltre, questa considerazione politica mi sembrava meschina e banale quasi da vergognarmene, IO.................e loro cosa fanno ???? bruciano le tappe. claudio



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti