Commenti

commenti su voglioscendere

post: Canale5 spegne l'intervista a Travaglio

di Massimo Solani L'Unità, 21 gennaio 2008 «Mi spiace, deve parlarne con Toni Capuozzo». La segretaria di Clemente J. Mimun respinge con cortese fermezza ogni richiesta di chiarimento. «Il direttore non si occupa di Terra!», chiosa prima di congedarsi. Eppure non si direbbe sia così, se è vero che è stato proprio il direttore del Tg5 a mettersi di traverso e a decidere che un’intervista a Marco Travaglio dovesse essere “cassata” dalla puntata dell’approfondimento settimanale andata in onda ieri sera e dedicata a Bettino Craxi. «Travaglio non lo voglio! - avrebbe gridato il direttore dopo aver letto la lista delle persone intervistate - Lo tagliate e basta!» Questa almeno è la versione che nella mattinata di ieri Toni Capuozzo, responsabile del ... continua



commenti









Lo speciale su Craxi era fazioso a dir poco.Hanno voluto romanzare la sua vita soprattutto quando hanno intervistato sua figlia che era commossa " e questa e' la sua ultima sedia" "questa e' la sua tomba....vengono moltissime persone ogni giorno a rendergli omaggio"....e NEANCHE UN ACCENNO A COSA AVEVA FATTO PER ESSERE OBBLIGATO A DIVENTARE LATITANTE (E NON ESULE)...sembrava davvero un perseguitato politico in cerca di asilo...poverino


# 5    commento di   Barnie - utente certificato  lasciato il 21/1/2008 alle 13:39

Un manipolo di servi. Ecco la gran parte della nostra informazione che, per i più fragili, ingenui, "ignoranti" (in senso letterale), pigri, diseducati, maldisposti, refrattari ecc. ecc. diventa FORMAZIONE. Un Paese costruito su culi e tette, su dibattiti aggressivi, su pugnette e non fatti, su lustrini paillettes e apicella, su quiz in cui si vincono milioni per aprire una scatola o per indovinare di che colore era il cavallo bianco di Napoleone non poteva generare nient'altro che una massa disinteressata, poco partecipe, incazzata "a prescindere", consumistica, banale. Capuozzo col suo servilismo a mimun è indegno ancora più del direttore. Che dirà il Comitato redazionale? Tutto bene? E allora avanti tutta, tanto l'incazzatura si spegnerà con una partita, una ficscion (l'ho scritto apposta!), una moratoria di ferrara. Craxi latitante? Ma se applaudono a mastella e penalizzano De Magistris, che ci aspettiamo? Io, però, mando @ di protesta. Giusto per sentirmi a posto con la coscienza e per non lasciare da solo Marco Travaglio, uno che dice fatti e non pugnette, vivaddio!!!


Appena saputa la notizia ho "modificato" la mia registrazione di "quel programma"...non l'ho neanche registrato. E devo onestamente dire che quel programma lo seguivo (sempre registrandolo e vedendolo il giorno dopo). Ora anch'io voglio mandare un'e-mail a Canale5, meglio ancora se trovo l'indirizzo di Mimun...


Marco, attivati affinchè l'intervista che hai rilasciato venga diffusa in Rete. Così vediamo se Riotta, che si vanta di aver introdotto il mondo di Internet nel "suo" TG1, la manda in onda...


...ed ecco l'e-mail "integrale" appena inviata a terra@mediaset.it... Spett.le Direzione di Terra... Da oggi avete perso uno spettatore che seguiva spesso il Vostro programma Davvero mi sento indignato che nel Vostro programma vige la "censura"...ieri sera mi aspettavo l'intervista di Travaglio (che io considero il MASSIMO dei giornalisti presenti in Italia...ora che Biagi e Montanelli sono scomparsi, per fortuna abbiamo trovato un "erede" dei MITICI). Vi auguro buon lavoro...anche se da parte mia il Vostro lavoro non lo seguirò più. Saluti. Anche voi tutti scrivete un'e-mail di protesta, contro questa censura...


Sarebbe ottimo vederla integralmente su YouTube... Marco, in tanti fremono di curiosità...Mettila li se puoi.


# 10    commento di   cojic - utente certificato  lasciato il 21/1/2008 alle 14:20

Per prima cosa non approvo questo revisionismo finalizzato a riscattare necessariamente la figura di Bettino Craxi, ma questo diciamo, può essere anche "trascurato", ciò che non possiamo assolutamente trascurare è la censura che regna silenziosa in molti giornale e programmi televisivi. è questo il male dell'informazione italiana. Dopo Luttazzi un altro Giornalista viene censurato nel giro di pochi mesi. L'antidoto a questa patologia giornalstica è molto oscura in un sistema viziato dall'indifferenza delle persone.


come ha detto gomez in un'intervista..facciamo sentire la nostra voce!! io per natale ho mandato a tutta la mia rubrica come cartolina d'auguri il video di travaglio con il monologo dedicato a vespa!Quindi aspetto con ansia la registrazione di questa intervista per poterla inviarla al mondo...non c'e' trasmissione migliore!!! forza marco sei l'unico giornalista che scrive per noi e non per loro.........!!!!!!!!!!!!


x cojic concordo su quanto tu dici... ecco il perchè noi abbiamo uno strumento per mostrare a quei giornalisti "censori" la nostra "indignazione"...dobbiamo farci "sentire" con lo strumento messoci a disposizione della tecnica informatica...abbiamo la Rete, e questa dobbiamo usare...abbiamo a disposizione la posta elettronica che da modo a noi di farci "sentire" contro la censura... Certo, noi siamo "solo" gocce, ma tante gocce messe assieme formano ruscelli, fiumi, laghi... (mi scuso per i messaggi OT)


Grande Marco sei l'unico che dice le cose come stanno, gli altri sono tutti servi dei potenti e dei delinquenti. Mimum è scandaloso ha rovinato il tg5, quando parla fa addormentare chi lo ascolta. Io che ho aperto gli occhi leggo il blog e la libera informazione su internet, i telegiornali ormai parlano solo di Carla Bruni e Sarkozy , dandoci notizie inutili volte a coprire quelle vere.




Che schifo... Una volta tanto che si poteva fare un pò di informazione seria... Nulla... Ma non è possibile mettere il servizio in rete, che così chi lo vuole vedere può?... Parlano tanto del papa che non ha potuto parlare alla Sapienza... e poi di queste cose non si dice nulla...


Fare retorica sull'assurdità della censura in un paese democratico (così dicono) come l'Italia è inutile. L'abbiamo detto e ridetto mille volte. Direi piuttosto che bisognerebbe che i giornalisti - quelli veri, col contratto vero e non col co co pro come me- facciano uno Sciopero generale. Vero anche questo. Cioè non accendendo minimamente il terminale in redazione e incrociando davvero le braccia. Non quelli finti che si fanno di solito con le edizioni ridotte o senza firme. Quello che è successo a Travaglio è orribile ma alla fine - per fortuna di tutta l'Italia- trova sempre chi ospita la sua voce. Come chiunque abbia raggiunto una certa credibilità etica e professionale tra il pubblico. Seppure una nicchia. Quindi anche come Capuozzo. Che sicuramente non è l'ultimo sguattero graziato con un co co pro. Non penso che non l'abbia fatto ma se avesse tenuto un po' di più il punto di fronte al presunto diktat di Mimun di cui si parla negli articoli del blog, avrebbe senza dubbio fatto guadagnare ulteriori punti alla sua personalità e professionalità. Nonché alla categoria, mettendo in evidenza lo schifo in cui professionisti come lui e Travaglio sono costretti a lavorare. Il basta deve venire dalla parte di categoria che fa il suo lavoro con integrità. Sono pochI? Non importa, fatevi sentire! Voi, a differenza degli sguatteri con co co pro come me, potete.


# 17    commento di   Barnie - utente certificato  lasciato il 21/1/2008 alle 17:22

Mail a Terra! terra@mediaset.it Gent.mo sig. Capuozzo, ognuno fa le scelte che ritiene più giuste nella vita. A volte, quasi sempre, la scelta è mirata al proprio futuro, alla propria professione, alla propria sete di popolarità e potere. Tuttavia il Suo (quello di giornalista, intendo) è un lavoro non semplice. Davanti ad una figura contrastata come craxi (scusi, ma la maiuscola proprio non mi viene...), il Suo compito sarebbe stato non di prendere posizione, ma di fare ascoltare tutte le voci, gradite e non. Lei non ci avrebbe rimesso niente. Forse. O forse sì, se davvero il direttore mimun ('ste maiuscole proprio non escono!!!) ha avuto una grave interferenza sul Suo lavoro (niente di più credibile, visti gli sfondoni precedenti come direttore di tiggì!), al punto da farla tornare piccino-piccino-picciò fino a ferLe assumere tutte le responsabilità e le scelte. La capisco, caro "fante" Capuozzo, ma non la giustifico. Faccia altri "Terra!", ma sappia che si troverà sempre meno coi piedi in terra e sempre più o in alto mare o nella melma dolciastra, ma mefitica, di quei "padroni" che non hanno bisogno di chiedere, perchè c'è sempre un servo (come Lei o mimun) pronto ad accontentarli. La censura sull'intervista a Travaglio è stata una pessima idea e credo che Lei lo sappia. Usque tandem, giornalista Capuozzo, ce la farà a resistere nella corte di Mediaset? Senza alcuna stima (Nome e cognome - perchè si sa mai che mi arrivi una risposta...)


# 18    commento di   Danida - utente certificato  lasciato il 21/1/2008 alle 17:33

Scusate...ma dove sono finiti tutti i commenti sul post "salvatore salvato" ??? Non riesco piu' a trovarli...


Semplicemente vergognoso e scandaloso ma si sa Mediaset e il suo padrone hanno una certa esperienza nell'usare tecniche di censura(Vedi diktat bulgaro). Ovvio che i fedeli seguaci quali Fede Mimun si adattino a ciò che il padrone vuole e comanda. Mi chiedo come possano due elementi del genere essere direttori di importanti telegiornali nazionali. Ora io rispetto il parere delle altre persone ma chi fa informazione non dovrebbe mischiare le proprie idee nel proprio lavoro, anche se in un paese come l'Italia questa è utopia.


Perchè Toni Capuozzo non mette in rete l'intervista di Travaglio?


# 21    commento di   Barnie - utente certificato  lasciato il 21/1/2008 alle 18:44

per Clarute Capuozzo è un manzoniano vaso di coccio tra vasi di ferro. O forse è pure lui di ferro... Non facciamolo martire!




# 23    commento di   Leslie_ - utente certificato  lasciato il 21/1/2008 alle 22:44

è troppo frustrante ascoltare certe cose e restare con le mani in mano..non so cosa si possa fare ma di certo la miglior reazione non è quella di stare fermi.Io per il momento mi sono limitata a mandare una mail alla redazione di terra(che probabilmente non verrà mai letta) ma invito tutti i partecipanti di questo forum a fare come me,forse in tanti potremmo ottenere dei risultati.Ecco ciò che ho scritto: spett.la direzione di Terra, volevo complimentarmi per il vostro "sano" e soprattutto "democratico" giornalismo,alla luce della vicenda di censura dell'intervista di travaglio.Complimenti a chiunque di Voi sia stato l'artefice di questo triste episodio,massima espressione di democraticità e libertà! questo è quanto avevo da dire,distinti saluti rob ma scherzi?ne ho visti tanti di video postati da questi utenti!...è davvero troppo!


Leggere di censure di questo tipo nel 2008 fa davvero ridere!Non si capisce perche' abbiano perso energie ad invitarti ed intervistarti Marco se non era loro intenzione mandarti in onda..Un comportamento anche maleducato tra l'altro oltre che contraddittorio. E' evidente che non sia decisione di Capuozzo.Il quale si e' pure dovuto ingoiare il rospone di una figuraccia planetaria di questo tipo... Ma alla fine la cosa gli si ritorcera' contro perche' il fatto di averti censurato destera' forse piu' scalpore e proteste di quanto avrebbe fatto il mandare in onda l'intervista stessa.Si va in piazza a milioni se al Papa non viene concessa la liberta' di espressione e di andare alla Sapienza, ma poi si accetta supinamente che un giornalista venga censurato...Un po' assurdo il ns. paese..Spero che tu possa mandare in onda (magari ad Anno Zero o sui giornali) il contenuto integrale della tua intervista cosi' in loro intento di zittirti fallira' clamorosamente..


la censura su youtube nei confronti dei video di travaglio è persino peggiore di quella fatta da canale 5!!


Questo è il testo integrale che ho inviato a Terra, così tanto per farci sentire un po'. Resta in fondo tanta amarezza e profonda delusione per un paese che non ha più limiti ne' alibi e che non conosce vergogna... Gent sig Capuozzo sono convinto che tutti, prima o poi, si trovano a dover fare delle scelte, in campo professionale come nella vita. Anche Lei ha quindi il diritto di operare e scegliere quello che ritiene adatto al Suo programma: peccato però che raramente, e Lei sembra essere tra questi, i giornalisti si mettano nei panni di chi fruisce il prodotto finale. Una voce fuori dal coro, è una fonte di arrichimento, di spunto per un dibattito approfondito su qualsiasi tema in discussione Certo ospitare Travaglio in casa Mediaset... ma il lavoro di giornalista non è quello di informare? non è la ricerca di pareri, anche diversi tra loro, nel tentare di fornire una panoramica più ampia possibile in merito ad un argomento? No direi di no. Il "taglio Travaglio", non è stata una scelta solamente editoriale: è stata vera e propria censura per non far uscire una voce fuori dal coro...peccato. Forse Lei neanche leggerà questa email ma ci tenevo a farLe sapere il mio parere in merito alla vicenda, così... solo per informarLa, come dovrebbero fare i giornalisti. Buon lavoro Massimo Manfroni




Anch'io ho mandato la mia mail: Gentile redazione di Terra!, gradirei mostrarvi il mio profondo sdegno per il deplorevole episodio di censura perpetrato dalla vostra trasmissione nei confrtonti del giornalista (lui si, nel vero senso del termine) Marco Travaglio. La trasmissione di ieri sera dedicata a Bettino Craxi, è stato un vergognoso tentativo di revisionismo storico di bassa lega, dettato da chi ha interesse a dare una certa visione delle cose. La squallida scusa della motivazione "editoriale" fornita da Capuozzo e Mimun per giustificare la mancata messa in onda dell'intervista, è davvero ridicola. Quale linea editoriale preferirebbe sentire pareri solo di una parte, per giunta costituita da politici dell'epoca, coivolti nei giudizi negativi sulla Prima Repubblica? Ve lo dico io: una linea editoriale interessata a rivalutare la figura di un personaggio come Craxi,legato in particolar modo ad un politico attuale che aveva forti legami con lui ed a gettare fango sulla magistratura. Le condotte giornalistiche di Mimun le conosciamo piuttosto bene e pareva strano pensare ad un intervento di Travaglio durante una trasmissione della redazione giornalistica di Canale5. Prsto detto: Mimun non ne era a conoscenza... Spero solo che ci siano sempre meno giornalisti vassalli e più gente libera cme Travaglio. Sicuo di non guardare mai più la vostra trasmissione, vi porgo i miei cordiali saluti.
http://www.miofratellofigliounico.splinder.com/


(la mia e-mail) c.a. Direttore Claudio Mimun censurando il bravissimo Marco Travaglio vi siete dimostrati scorretti, di parte, poco lungimiranti, attenti solo a non calpestare i Piedi che Contano peccato, perche' oltretutto Travaglio fa sempre una buona audience, e questa e' l'unica cosa che comprendiate ma si vede che stavolta persino l'Audience ha dovuto abbassare la testa di fronte alla Paura di Chi Sta Sopra bravi, continuate cosi': forti coi deboli, deboli coi forti (firmato con nome e cognome)


ps: avere l'email diretta di Mimun sarebbe grandioso!






Qualcosina c'è su YouTube (ad ora non ancora "censurato")... E pure "fresco" di giornata!!! http://it.youtube.com/watch?v=erMyyxEk3ew


...e sentite un po' qua come si esprime Funari in merito al "Direttore di TG"...è tutta da ascoltare!!! http://it.youtube.com/watch?v=-BKQ6tt18yA


"Venerdì c'è Antonio Stella alla Scuola Normale" "No, ma scherzi, non lo mettiamo assolutamente, è un giornalista del Corriere, vorrebbe dire fare pubblicità a un nostro concorrente!" "Ma non è un nostro concorrente, è uno di noi. E'un grande giornalista e interessa a tanta gente sapere che c'è un incontro con lui" (sorriso ironico)"Si dai va bene, certo è una bravissima persona, intelligente, ma a noi non interessa fare uscire sul giornale un articolo su di lui" "....." (ogni volta dimentico quanto sia ingenua in certe occasioni. Anche a me come avrà fatto a venire in mente un'idea simile...) Questa è la risposta di un "grado alto" della Casta su una proposta di un "grado basso", agli albori e con tante cose ancora da scoprire e imparare e tanti muri contro cui battere... Di una cosa sono sicura Io non diventerò mai così. Io non diventerò mai complice di questa casta. Sono entrata con le mie forze e con le mie forze continuerò. Qualunque sia il costo di questa scelta Io sarò una giornalista libera. ps. se a livelli bassi succedono cose simili, non voglio immaginare ai piani alti, anzi non c'è bisogno che immagini, la tua intervista censurata è ciò che accade. Ciò che non piace al Potere viene censurato, o come piace più dire, omesso...Omettere con astuzia. Per fortuna o purtroppo non siamo così scemi...


«Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.» (O.F.) Per persone prive di senso civico, di moralità e di stima per se stessi questo, purtroppo, non sarà mai vero... E la cosa spiacevole è che buona parte delle persone che veicolano l'informazione nel nostro paese sono così... Marco, continua per la tua strada; gli italiani intelligenti hanno bisogno di conoscere la verità e tu sei uno sei suoi alfieri più autorevoli. Grazie di essere così bravo nel tuo lavoro e così serio verso te stesso e tutti noi.


# 37    commento di   Leslie_ - utente certificato  lasciato il 24/1/2008 alle 19:47

ecco la risposta di Capuozzo: Cara Marina, ma possiamo pretendere il minimo diritto di chi fa un programma: essere giudicati per quello che è andato in onda ? Scommetterei che tu quella puntata non l'hai neppure vista. Se riesci a rintracciarla su internet, e se ti pare ch ele tue critiche conservino la loro ragione d'essere, possiamo riparlarne. Grazie, e un cordiale saluto con tanto di firma!(io mi vergognerei a firmarmi fossi in lui!)Praticamente ha voluto sviare la critica,convincendosi a priori che non avessi visto la puntata!Io la puntata l'ho vista(non per intero ma quello che ho visto mi è bastato per decidere di cambiare canale)


grande trav!





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti