Commenti

commenti su voglioscendere

post: Corto circuito

Giuliano Ferrara ha tanto carattere da non andare mai in riserva. Ignora la gran parte del genere umano, ma ama indistintamente tutti gli embrioni che ne costituiscono l’ampia radice. Elogia la guerra a Oriente e a Sud del nostro Occidente . Non si lascia commuovere dalle vittime collaterali dei bombardamenti che di solito muoiono al centro dei bombardamenti. Ma è capace di singhiozzare in memoria delle blastocisti disperse . E’ contrario all’aborto. Ci farà una intera campagna elettorale , maneggiandolo in esclusiva come se il resto del mondo si divertisse a praticarlo. Giuliano Ferrara ha un suo labirinto psicologico che un recente corto circuito ha reso materno verso i bambini non nati, pur mantenendolo indifferente a quelli veri e qualche volta addirittura ostile ai corpi ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti




Con un pasto di Ferrara mangerebbero abbondantemente 10 bambini africani che lottano ogni singolo giorno per non morire di fame. Il fatto che il diametro della sua pancia assomigli a quello di una donna incinta di 5 gemelli non gli da il minimo diritto di parlare dicendo ciò che dice. Mi viene una rabbia atroce. Ma perchè mai ancora nel 2008 noi donne dobbiamo sottostare alle decisioni dei maschi? Qualche donna ha sponsorizzato l'idea di Platinette Barbuto? No, è venuta in mente a lui. Uomo; che con tutto l'affetto possibile, che non provo, NON POTRA' MAI CAPIRE. La 194 NON SI TOCCA. Grazie Pino; bell'articolo.


Alè. Gomez analista politico (la partita vera le elezioni 2010!), Corrias che si dà alla bioetica. Ottimo qualunquismo, a quando qualcosina sulle mezze stagioni? Mi pare che la stiate facendo un po' fuori dal vaso, meno male che c'è Travaglio che ha ben presente quali sono i suoi selling point e non si annoia a batterci sopra.


grazie di averci regalato questo articolo


# 52    commento di   ladyglass - utente certificato  lasciato il 20/2/2008 alle 18:40

Qualcuno ha detto: Se l'uomo potesse partorire l'aborto sarebbe un miracolo! Ma, a parte questo, penso veramente che sarebbe ora di mettere la parola fine a questa continua e intollerante offensiva contro le donne da parte della chiesa e da parte di chi, ipocritamente e in maniera alquanto interessata, pensa di possedere la pietra filosofale della vita. La maternità è una cosa che, fino a prova contraria, appartiene solo alle donne. Di conseguenza il diritto di viverla o meno, a maggior ragione, appartiene ancora e sempre a loro. Da quel poco che so, viviamo in uno stato laico dove la chiesa, in teoria, non dovrebbe avere ingerenze. Dovrebbero bastare questi pochi e sani principi per avere un diritto sancito da una legge costituzionale che, anche se male applicata, esiste tuttora. Se i cattolici non si sentono rappresentati forse dovrebbero andare a scuola di tolleranza o chiedere asilo politico in Vaticano! E non ci dovrebbe essere bisogno di far sentire la voce di chi si sente ingiustamente rappresentato attraverso petizioni tipo questa: http://www.firmiamo.it/liberadonna
http://scarpetterosse.ilcannocchiale.it


# 53    commento di   Cheope - utente certificato  lasciato il 20/2/2008 alle 18:50

Un commento da credente convinto, se il buon Dio non avesse voluto metterci alla prova non avrebbe messo la mela alla portata di adamo ed eva per cui ci possono dare tutte le libertà di fare possibili ma il vero cristiano sa cosa è giusto fare e cosa è sbagliato, e finiamola con questi falsi problemi le vere grane di questo paese sono altre e nessuno vuole o può risolverle. p.s.1 forse la chiesa ha paura di non essere riuscita ad insegnare ai fedeli cosa vuol dire vivere da cristiani. p.s.2 ferrara sa tutto ma è un volpone e ci prova. Saluti.


caro Corrias, Lei ha toccato un tasto dolente della nostra società "civile",sul quale si sono succeduti eminenti personalità del mondo della cultura,della religione e del popolo, da quando l'uomo ha iniziato la sua vita in società. Le cose sono rimaste,con alterne fortune,le stesse di sempre e sempre continueranno ad essere fino a che qualche zelante monaco sperduto "ritroverà",sepolto chissà dove,un Testamento "Nuovo di Zecca".Più moderno,più,adatto al momento, ma sempre ispirato da Gesu Cristo. Un Testamento "Nuovo di Zecca" dove,ad esempio,non è peccato la pedofilia;non è obbligatorio il matrimonio,non è punito l'aborto terapeutico e dove anche i preti si possono unire con una compagna per la vita. L'importante è sempre la FONTE divina e ,chi ,è demandato a farne da portavoce per perpetuare il dominio delle coscienze. Sono capaci di tutto! Comunque siamo sempre noi che facciamo pubblicità a certa gente. Sarebbe il caso di ignorare certe prese di posizione. Lasciamo a loro la fatica di rendersi visibili e andiamo avanti per la nostra strada. cari saluti alberto gangalanti


# 55    commento di   Watty - utente certificato  lasciato il 20/2/2008 alle 20:48

Io personalmente come donna pretendo di poter scegliere se tenere o no il figlio che eventualmente porterò in grembo. Ho 24 anni e sto ancora studiando e faccio la hostess\promoter saltuariamente per meno di 5€ l' ora...e se dovessi restare incinta ora? Meno male che ho un padre pensionato ex operaio e una madre casalinga che mi mantengono e non mi hanno mai fatto mancare niente ma già è un miracolo se riusciamo a vivere in 3 figuriamoci in 4! Su questo punto vorrei aggiungere una cosa per il signor Ferrara: il fatto che abbia le tette non lo autoriza a intendersene di cose femminili! E comunque trovo molto positivo il fatto che voglia pubblicare la foto dei suoi testicoli su "il foglio" così non ci sarà più motivo di abortire perchè dallo schifo la gente non riuscirà più a fare sesso... un saluto Ps: Complimenti a Corrias questo post è favoloso!
www.lostudiodiwatty.ilcannocchiale.it


# 56    commento di   Leslie_ - utente certificato  lasciato il 20/2/2008 alle 20:54

Volevo rispondere a coloro che considerano l'articolo di Corrias un attacco alla religione. La religione è ben altro e magari quei tanto professati valori morali si traducessero in azione!Come sostiene Corrias la Chiesa cattolica ha saputo "abituarsi allo scandalo della fame nel mondo", alla morte di tanti bambini ogni giorno godendosi questo scempio nei suoi brillanti salotti clericali.La Chiesa dovrebbe essere quell'istituzione che si oppone a qualsiasi guerra e a qualsiasi violenza anzichè indignarsi per un corpo nudo al cinema.La Chiesa dovrebbe tutelare i minori non praticare abusi o difendere qui preti che li compiono. E invece ci ritroviamo qui,a discutere ancora una volta su una legge discussa e approvata in Parlamento 30 anni fa che tutela la liberà di scelta delle donne.Gente come Ferrara definisce l'aborto come "lo scandalo supremo del nostro tempo" ma non accenna minimamente a quelle che sono le reali "ferite catastrofiche" della società moderna.Portatore di coscienza negli animi umani?...qualche anno fa inneggiava alla guerra


"Senza neppure supporre che sia proprio quella (anche in una circostanza così comica) la più promettente musica della vita. La quale chiede accoglienza e consapevolezza" Bravo Corrias! Bravo, bravo, bravo!


un grazie a Corrias e a tutti quelli che hanno postato..tutti


Capire certe cose è proprio dura... non capisco perchè quanti sono contrari all'alborto sono convinti che in giro ci siano solo donne scriteriate e sadiche pronte ad abortire a cuor leggero un giorno sì e uno no, mentre non immagino nemmeno la sofferenza di una persona che è costretta a prendere una decisione del genere. non capisco neppure perchè togliere la 194, quando anche i sassi sanno che vorrebbe dire solo togliere le donne dagli ospedali e metterle nelle mani dei macellai avidi e senza scrupoli. Inoltre avvicinando le ragazze agli ospedali le si può consigliare in un momento difficile e magari indirizzare verso altre soluzioni, come l'adozione. Proprio non capisco... p.s.complimenti, ottimo blog e ottimo articolo




sono dell'idea che ferrara "ci fa". quoto NYX che propone di usare il suo adipe per sfamare i bambini che muoiono di fame. sarebbe molto piu' utile. ma se ferrara "ci fa" e quindi nn e' nemmeno degno di essere commentato,piu' di tutti nn sopporto i cattolici che anche qui (fortunatamente pochi) difendono il platinette barbuto e con l'aureola.NON C'E' NIENTE CHE LI DISTINGUE DAI TALEBANI,ignoranti, prepotenti, rozzi, misogini e assassini. si, assassini perche' l'aborto e', e sempre sara', praticato, che sia in una clinica ospedaliera o che sia in una cantina con ferri vecchi e arrugginiti, sempre sara' praticato. bacchettoni, ipocriti e ,mi ripeto, ASSASSINI. se le suore vogliono continuare ad abortire clandestinamente e' peggio per loro, ma quale morale puo' sostenere un pensiero cosi' perverso? ma ai preti piacciono molto le cose fatte di nascosto , se non sbaglio e' di nascosto che la chiesa ha preferito tutelare le centinaia di uomini di fede PEDOFILI. ho un nervoso che li prenderei a botte, servirebbe a poco ,ma mi farebbe stare molto meglio.




# 63    commento di   ambina - utente certificato  lasciato il 20/2/2008 alle 22:58

Pino, se possibile sei di molto salito nella mia stima (per quello che conta) con questo post. Grazie, davvero molto, molto bello :)




Il finto interesse di Ferrara è scandaloso. E' scandaloso usare a fini politici una tematica così delicata. Perchè nessuno dice che bisognerebbe assumere più psicologi, più personale nei consultori, dove si recano tante donne in difficoltà? Queste strutture lavorano spesso sotto organico. A volte le soluzioni più semplici, come l'assumere personale, il mettere in rete e collegare le risorse, sono le soluzioni più difficili. Chissà perché non ci sono mai i soldi, che però si buttano per tante altre cose. Un sostegno psichico, soluzioni pratiche, una rete ben organizzata, aiuterebbero tantissime donne e quindi i loro bambini in modo concreto, umano.


è incredibile che a farsi portatore di una discussione sull'aborto sia giuliano ferrara. che è un misogino senza figli. se ne potrebbe anche discutere ma con lui proprio no.


# 67    commento di   *Faith* - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 0:52

Complimenti Pino, come al solito post PER-FET-TO!!! Condivido tutto, in particolare la ripugnanza per Ferrara... ma anche le considerazioni sugli uomini di Chiesa alla stregua di Ruini. Due parole ad Andrea Rossi, che non le meriterebbe neanche. Dici: "l'aborto di per se e' la soppressione di un essere vivente desideroso di nascere da parte di esseri adulti che hanno avuto liberta' di scegliere (a meno che non si tratti di una donna stuprata)" => Ah sì? E se due ragazzini di, facciamo, 18 anni per decenza, hanno un rapporto sessuale, quello sì scelto da loro, e il preservativo si rompe e la ragazza rimane incinta? Chi ha scelto? Perchè deve rovinarsi la vita per un figlio non voluto che non sarà mai capace di amare pienamente? Io credo che non vorrò mai abortire, pur non volendo figli, ma devo essere IO e solo IO a scegliere, non altri per me. Soprattutto non un uomo. Io DETESTO gli uomini che parlano di aborto, più che mai gli antiabortisti. E le donne che gli vanno dietro sono spesso bigotte e misogine più degli uomini.


-.- quanta retorica...


ho scoperto da poco il blog. per me siete EROI. continuate così. avete la mia piu profonda stima. sinceramente Marco I.




"La quale chiede accoglienza e consapevolezza. E non il rigore chimico di una antica religione fondata sulla vendetta prima che sul perdono, tramandata nel sangue. Da maschi adatti a lapidare donne, innalzare primogeniti, vincere elezioni." Non credo che l'aprioristicamente santificata e largamente inapplicata legge 194 accresca nè la consapevolezza, nè spinga a coltivare uno spirito di accoglienza. Comunque il senso delle discussioni sull'aborto è: che cosa rende una vita che si sta formando meritevole del "diritto" a maturare fino alla sua nascita? Finchè la risposta sarà: "la volontà della madre" e finchè la vita che viene al mondo dipenderà comunque dalla volontà altrui, bisognerà anche ammettere che ancora oggi, A.D. 2008, sopravvive una declinazione molto originale del "diritto di vita e di morte" del genitore sui propri figli. Che Ferrara sia un provocatore è evidente. Che sia smaccatamente contraddittorio ancora di più. Eppure su questo lui ha buon gioco: nel vedere, godendone, le reazioni scomposte e fanatiche dei sostenitori ad oltranza del "diritto" all'aborto. (Scommetto che si fa grandi risate a vedere il vespaio che sta causando, a partire dallo sfogo di Pannella in tv.) Il "diritto" dovrebbe essere alla maternità (e paternità) consapevoli. Dovrebbe essere diritto alla conoscenza del proprio corpo e della responsabilità che viene dal poter procreare. Diritto ad essere informati sui metodi contraccettivi per poter scegliere in base al proprio modo di essere ed alla propria coscienza come vivere la propria sessualità. Diritto ad essere educati ad accostarsi al sesso ed alla sessualità responsabilmente. Che non significa soltanto sapere come ci si infila un preservativo. "Conquistata" la legge sull'aborto c'era tanto altro lavoro da fare, e non è stato fatto. Sì è piantata la bandiera della conquista ideologica, ed oggi slogan vecchi di decenni risuonano ancora, stantìi e coi capelli bianchi, scanditi da turbe discutibili. C'era da la


C'era da lavorare contro i pregiudizi borghesi, ad esempio, che additavano le ragazze madri come reiette. Ma non ho memoria di cortei e slogan e cartelli e megafoni in sostegno delle ragazze madri che avevano deciso di *essere libere* in un modo diverso da quello che l'ideologia imponeva. C'era da lavorare per rimuovere le cause che portano una donna ad abortire: facendola sentire meno sola, sostenendo quei genitori che hanno figli portatori di handicap (aborti mancati?!), costruendo un tessuto sociale solidale, consentendo condizioni di vita dignitose. Invece, fatta la legge sull'aborto ci si è dimenticati che quello non eliminava il problema. Risolveva il problema sanitario, quello sì, in aiuto alle donne che altrimenti sarebbero finite in mano a mammane senza scrupoli e praticoni. Ma non risolveva, e non risolve, i problemi che sono causa della scelta, spesso obbligata - e quindi non libera - dell'aborto. PS. per quanto riguarda la "religione fondata sulla vendetta", consiglio a Corrias la lettura del Nuovo Testamento, qualora si fosse perso questo best-seller millenario. Anche un bignami, perchè no?, va bene.






# 75    commento di   miticoplus - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 7:35

A fare da contraddittorio a Ferrara ieri sera a Matrix c'era Barbara Rutelli, infatti il grasso reazionario ha potuto dire tutte le porcate che voleva. mi è sembrato tutto costruito su misura, giornalisti (quelli veri, come voi) marcatelo stretto voi dovete essere il vero contraddittorio che rappresenti la gente in un momento così buio.
www.censuratecitutti.blogspot.com




Durante i corsi prematrimoniali il parroco che poi celebrò il mio matrimonio parlò di responsabilità, di famiglia e via dicendo, io ci andavo per forza perché non sono molto a tu per tu con la Chiesa, troppe contraddizioni ed incoerenze, troppa ottusità e troppa intolleranza, ma questo parroco aveva un'umanità, un amore ed un rispetto verso le persone che mi colpirono subito, e lo ascoltavo volentieri. Mi chiese il perché della mia ostilità e parlammo molto apertamente, conobbi una persona eccezionale. Una sera raccontò che una signora venne da lui, disperata, perché incinta del settimo figlio, la sua famiglia viveva in maniera modestissima, tiravano avanti a malapena, il marito operaio, lei a fare le pulizie, introito che sarebbe mancato con l'avanzare della gravidanza.Partorire e poi dare in adozione il bimbo l'avrebbe esposta alla gogna nel suo piccolo paese, inoltre sapeva che sarebbe stato un dolore atroce separarsene, e come spiegare ai fratelli che nel pancione c'era un fratello che la mamma avrebbe dato via? L'aborto era la via d'uscita meno dolorosa, ma la Signora era molto religiosa, e l'idea di commettere qualcosa di imperdonabile, di essere rigettata era insopportabile, ma avere il bambino avrebbe provocato il tracollo, l'indigenza. Il tormento di questa Signora colpì così profondamente il parroco, che le disse che Dio avrebbe capito, e ne era profondamente convinto, perché diceva che Dio non può volere questa sofferenza. Inutile aggiungere che questo parroco non convenzionale, che con la sua inesuribile empatia ed umanità era un punto di riferimento forte per tutta la comunità, finì per essere allontanato. Perché sette volte incinta? Perché la Signora era molto religiosa e la Chiesa vieta l'uso di anticoncezionali...


...Andrea Rossi lo so, lo so, dovevano vivere casti...




# 80    commento di   kaddo - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 10:10

Salve, anzitutto ringrazio Tatjana per il suo intervento che mostra come la "chiesa" non sia unica, ma ci sono le "chiese"... Ci sono missionari in Africa che distribuiscono preservativi per contrastare l'HIV e muoiono sotto le bombe contestando guerre e ingiustizie... Quindi meglio precisare che Bertone e compagnia spesso non rappresentano quello che è il sentire comune dei cattolici. Io, se non si era capito, sono cattolico e personalmente sono contro l'aborto MA io sono un uomo e non posso certo imporre a nessuna donna di tenere un bambino... Anzi!!! Un po' di tempo fa qualcuno a me vicino ha avuto un aborto: quello che Ferrara non capisce (e che molte donne hanno raccontato ma che noi uomini non potremmo mai comprendere) è il dramma che una donna prova prima di decidere di abortire... Sinceramente ho provato con mano la bontà della legge sull'aborto perché sono stato vicinissimo in tutte le tappe a quella persona a me cara, ed è una legge equilibrata e i consultori funzionano relativamente bene: il punto sta nell'implementarla, aumentando il personale, facendo nelle scuole una vera educazione sessuale, assumendo mediatori (oggi soprattutto al nord sono le donne straniere, meno educate sessualmente ad abortire di più), ma non certo abolirla. NESSUNO DEVE OSARE CONVINCERE NESSUNA DONNA A NON ABORTIRE: DEVE ESSERE UNA SCELTA PERSONALE CHE NESSUN'ALTRA PERSONA, CHE SIA DONNA O UOMO, POTRA' MAI CAPIRE Quelli che sono contro l'aborto lavorassero per un mondo migliore: se vivessimo in un mondo equo credo che nessuna donna vorrebbe abortire... Un augurio di Vita Piena Un saluto a tutti e...
www.kaddo.ilcannocchiale.it


# 81    commento di   kaddo - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 10:13

Ah per inciso... Una commissione del Concilio Vaticano II ammise i contraccettivi nella morale cattolica... (a certe condizioni) Ma fu affossata da una gerarchia tradizionalista... Quindi... a buon intenditor poche parole
www.kaddo.ilcannocchiale.it


Commosso


Lascio qui un commento dhe venerdì ho scritto su un altro blog sul tema. "Cara Fragoluzza(autrice del blog, nda), lascierò un commento chilometrico perché il tema lo merita. [..] A me non interessa stabilire se, come dice il Platinette Barbuto (Travaglio dixit) l'aborto equivale ad un omicidio frutto della cultura occidentale. Però una serie di cose mi fa ridere e mi fa credere che Ferrara pensa che tutto il mondo tranne lui sia composto da imbecilli. Ma come si fa a criticare la cultura occidentale e poi approvare ogni guerra di conquista degli Stati Uniti (tra l'altro nei tanto elogiati USA Berlusconi sarebbe in galera, ma questo non lo dice)? Davvero curioso poi il fatto che secondo lui va abolita una legge che funziona (se ne faccia una ragione, la 194 funziona e laddove non funziona è grazie a quegli obiettori di coscienza che praticano aborti a pagamento clandestini) e non le leggi vergogna (salva Previti, Boato, rogatorie ecc.). Inoltre la sua accezione di eugenetica è tale secondo cui anche il vaccino contro la poliomielite è un maleficio volto a realizzare un'ingiusta modifica di quello che la natura (anzi Dio, anzi il Papa) ha deciso per l'uomo. Inoltre un uomo sostenitore fortissimo di teorie neo-malthusiane (secondo cui la popolazione mondiale è troppa, andrebbe ridotta) e che parla di diritto alla vita o è schizofrenico o si crede di poter prendere tutti per il culo. Come si dice in questi casi, il problema non è di chi dice queste cose, ma di coloro che ci credono. E purtroppo non sono in pochi. Forse sarò pessimista, ma credo proprio che nella prossima legislatura la 194 sarà abolita. Ma nel nostro paese, ricordiamolo al mondo, il Papa per molti non ha la libertà di parola. Come diceva la buon'anima di Franco Scoglio "E qui chiudo".
http://roccacontrada.blogspot.com


Splendido articolo! Per il signor Rossi.. (uomo) ma secondo lei per tutte le donne del mondo in qualsiasi momento della vita il concepimento "è la più grande gioia della vita"??? Ma siamo impazziti? Ma che ne sa lei?? Questo è uno dei più bassi e qualunquisti luoghi comuni retaggio di una società patriarcale e maschilista che si aggrappa a questa scusa per far procreare a volontà le donne! Ed ora è il momento di rendersene conto!! La più grande gioia della vita non è il concepimento soprattutto per chi non lo decide! Ogni donna vive la vita come più desidera, e le gioie più grandi se le può pur decidere lei, che ne dice?? Per moltissime donne la gravidanza non è gioia, anzi.. E il bambino nato e non voluto spesso e volentieri non avrà vita facile.. Spero che lei pratichi la masturbazione ogni tanto, senza pensare a tutti i potenziali figli che sta buttando nel cesso.
www.iosperiamokemelacavo.blogspot.com


LA questione dell'aborto è l'ennesima arma di distrazione di massa. Ci fanno parlare di altro invece di informarci seriamente sulle cose. Chi a scritto "Ferrara non esiste" ha detto una verità sacrosanta. Quello che dovremmo fare contro questo tipo di provocazioni dovrebbe essere l'indifferenza, neanche un commento per le esternazioni fatte per distrarre. Bene ha fatto Corrias a mettere in evidenza le contrddizioni del Platinette barbuto.


“Tutti Fuori” è un gruppo di persone stanche, che non sentono più alcun legame rappresentativo con l’attuale classe politica. Il nome è stato scelto per il significato ambivalente: “Tutti fuori” è diretto a quei politici trasversali, dai mille volti, avidi di potere, che vestono bene, che parlano bene, che si camuffano bene, che saltano come giocolieri e funamboli da un carro all’altro e che hanno maschere logore da cui ormai si riesce a vedere il volto di avvoltoi pronti a usare il potere solo per garantirsi poltrone,guadagni personali e privilegi illimitati. ”Tutti fuori” è diretto anche a noi, cittadini, che siamo diventati sempre più bravi nel giudicare l’operato altrui e sempre più immobili nell’attivarci in prima persona, nel metterci in gioco senza aver paura di essere poi giudicati a nostra volta. Il nostro è un gruppo autonomo, svincolato dalle ideologie di partito, creato e gestito da noi,con lo scopo di informare e di promuovere iniziative di protesta (manifestazioni, sit-in, eventi culturali). Il progetto nasce dal desiderio di onestà, trasparenza, qualità ed affidabilità, ovvero dalla constatazione che di tutti questi elementi non vi è traccia visibile nel Parlamento italiano. E’ la speranza per un paese migliore che ci guida. E’ il ricordo dei padri della Repubblica, dei nostri sacri principi democratici a cui crediamo e su cui fondiamo le nostre esistenze, che ci dà la forza di attivarci. L’unica strada a cui la rassegnazione conduce è altra rassegnazione, immobilità, inerzia. Noi un tentativo lo stiamo facendo, chiunque fosse interessato, sarà ben accolto. Se volete contattarci privatamente o volete essere aggiornati sulle attività del gruppo potete scriverci a tutti.fuori@yahoo.it. Vi invitiamo inoltre a pertecipare alle discussioni nel nostro forum nonchè a postarci tutti i commenti che volete su questo blog! http://tuttifuorionline.wordpress.com/
http://tuttifuorionline.wordpress.com/


“Tutti Fuori” è un gruppo di persone stanche, che non sentono più alcun legame rappresentativo con l’attuale classe politica. Il nome è stato scelto per il significato ambivalente: “Tutti fuori” è diretto a quei politici trasversali, dai mille volti, avidi di potere, che vestono bene, che parlano bene, che si camuffano bene, che saltano come giocolieri e funamboli da un carro all’altro e che hanno maschere logore da cui ormai si riesce a vedere il volto di avvoltoi pronti a usare il potere solo per garantirsi poltrone,guadagni personali e privilegi illimitati. ”Tutti fuori” è diretto anche a noi, cittadini, che siamo diventati sempre più bravi nel giudicare l’operato altrui e sempre più immobili nell’attivarci in prima persona, nel metterci in gioco senza aver paura di essere poi giudicati a nostra volta. Il nostro è un gruppo autonomo, svincolato dalle ideologie di partito, creato e gestito da noi,con lo scopo di informare e di promuovere iniziative di protesta (manifestazioni, sit-in, eventi culturali). Il progetto nasce dal desiderio di onestà, trasparenza, qualità ed affidabilità, ovvero dalla constatazione che di tutti questi elementi non vi è traccia visibile nel Parlamento italiano. E’ la speranza per un paese migliore che ci guida. E’ il ricordo dei padri della Repubblica, dei nostri sacri principi democratici a cui crediamo e su cui fondiamo le nostre esistenze, che ci dà la forza di attivarci. L’unica strada a cui la rassegnazione conduce è altra rassegnazione, immobilità, inerzia. Noi un tentativo lo stiamo facendo, chiunque fosse interessato, sarà ben accolto. Se volete contattarci privatamente o volete essere aggiornati sulle attività del gruppo potete scriverci a tutti.fuori@yahoo.it. Vi invitiamo inoltre a pertecipare alle discussioni nel nostro forum nonchè a postarci tutti i commenti che volete su questo blog! http://tuttifuorionline.wordpress.com/
http://tuttifuorionline.wordpress.com/


@ kaddo: non frequento la Chiesa a seguito di come questa si é comportata nel passato e di come continua a comportarsi nel presente, ma certamente ci sono persone straordinarie al suo interno, anche se a volte mi chiedo se questa gente rispettosa, tollerante, empatica e dedita al prossimo, seria e coerente non si trovi nel posto sbagliato....ciao, grazie a te per aver apprezzato..


@ kaddo: non frequento la Chiesa a seguito di come questa si é comportata nel passato e di come continua a comportarsi nel presente, ma certamente ci sono persone straordinarie al suo interno, anche se a volte mi chiedo se questa gente rispettosa, tollerante, empatica e dedita al prossimo, seria e coerente non si trovi nel posto sbagliato....ciao, grazie a te per aver apprezzato..


http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_2926131.html?ref=hpsbdx2 la condanna di De Magistris


Ieri sera su La7 ho sentito Moni Ovadia dire che Dio non ha vietato ad Adamo ed Eva di mangiare il frutto proibito, glielo ha solo consigliato.Perchè ora la Chiesa Cattolica e i variGiuliano Ferrara vogliono imporre al prossimo le loro idee? Vorrei dire a quel ragazzo che ha scritto quel commento di critica al post di Corrias, se ne può smentire una sola delle cose scritte. E poi lasciate noi donne libere di decidere, non abbiamo bisogno della tutela di voi maschi!


# 92    commento di   kaddo - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 13:11

@ Tatjana No, credo che tutta questa gente sia nel posto giusto, come al tempo stesso credo che tanti laici e atei siano molto meglio della "gerarchia" della Chiesa e della stragrande maggioranza dei cattolici. Dimenticano, quando puntano il dito verso qualcuno, una delle frasi più importanti di Gesù: "non guardare la pagliuzza nell'occhio del prossimo, quando hai una trave nel tuo" Questo è il vero messaggio e io rimango cattolico unicamente grazie a questi preti "anomali" e "coraggio" che per me non sono l'"anormalità" o l'"eccezionalità" ma sono la VERA Chiesa... se non ci fossero loro da molto tempo avrei stracciato il mio certificato di battesimo, credimi... Un augurio di Vita Piena
www.kaddo.ilcannocchiale.it


é da poco che ho finito di parlare con un tale lavoratore autonomo che mi ha detto che voterà il berla ,decantando le sue virtù e prodezze e del bene che ha fatto all Italia,e alla mia domanda se lo avesse votato pur sapendo della sua amicizia con la"famiglia"mi ha risposto di si,ora sto male,mi sono sentita ferita al cuore sia per l'amicizia sia nel constatare quanta gente nella mia città lo vuole al governo solo perchè favorisce questa categoria di lavoratori e cioè negozianti imprenditori avvocati ecc così ognuno dichiara quello che crede,ti chiede quello che vuole e noi onesti lavoratori dipendenti paghiamo per loro.Per favore ditemi qualcosa di confortante sto troppo male.Dimenticavo le tasse,tutti la buttano sulle tasse certo è dura per gli indipendenti pagarle corretamente,che schifo .




volevo commentare le parole di Andrea Rossi Innanzi tutto nessuno pensa che l'aborto sia una bella cosa, nessuna donna vorrebbe mai farlo ma ci sono situazioni nella vita che ti portano a compierlo!!! difendere la 194 è ESSENZIALE perchè senza questa legge non solo aumenterebbero gli aborti ma aumenterebbero i rischi per le DONNE di MORIRE durante l'intervento! e il fatto che ci confronti con Hitler dà solo prova della tua stupidità, ignoranza e ristrettezza mentale! una cosa è una scelta personale di una donna sulla sua vita, una cosa è imporre la morte arbitrariamente a persone già nate! anche perchè la comunità scientifica(quindi gente che ne sa di certo più di te e me) sostiene che prima dei 3 mesi l'embrione NON E' VITA....la 194 lascia le donna LIBERA DI SCEGLIERE abolirla come sostiene il "panzone amante dei bombardamenti"(davvero non ti sembra ipocrita uno così?!?) OBBLIGA le donne ad avere un bambino o a RISCHIARE la propria pelle per abortire!.....e poi voi uomini(e in primis i preti) che ne volete sapere di come ci si sente ad essere donna, incinta o madre!!!!


Condivido da donna e madre l'intervento di Andrea Rossi. Non è il concepimento il momento più felice per una donna, ma io non conosco donna che abbia figli e che non indichi il momento della nascita di questi, anche a volte inattesi (come per me il secondo), come il più meravigliosamente bello della sua vita, me compresa, ovviamente. Poi, magari, esistono, boh! Io non ho le vostre certezze assolute. Però ho la sensazione che pochi di voi abbiano letto almeno una riga del programma della lista di Ferrara. Probabilmente non ve ne frega di meno di leggerlo, liberissimi, allora forse è meglio andarci piano con i giudizi trancianti. Io mi sto informando, sto leggendo un po' tutto in questa campagna elettorale, voglio scegliere senza pregiudizi, ebbene, Ferrara non parla di abolizione della 194, ma di applicazione al meglio della parte di quella legge che prevede aiuti concreti (soldi, abbastanza soldi, non elemosine), che possano aiutare una donna, ad esempio sola, ad esempio povera a non essere condizionata dalla solitudine e dalla povertà in questa scelta così dolorosa. Questo è contro le donne? Lo ha detto e lo dice in tutte le salse, non vi è assolutamente da parte sua e dei suoi sostenitori la volontà di obbligare qualsivoglia donna a partorire, questo sarebbe, ovviamente, orribile. Poi se uno parte dalla certezza che Ferrara è un losco bugiardo matricolato, è chiaro che non crede alla buona fede di queste affermazioni, però, per me che cerco (davvero) delle argomentazioni contro questa lista, è un po' poco. Un ultima considerazione su cui vi chiedo un parere, il mancato apparentamento con Berlusconi dovrebbe smentire quanto ipotizzato, con certezza assoluta, da Travaglio di un inciucio per danneggiare Casini. O no? Vorrei seriamente la vostra opinione con cui confrontarmi. Un saluto


Condivido da donna e madre l'intervento di Andrea Rossi. Non è il concepimento il momento più felice per una donna, ma io non conosco donna che abbia figli e che non indichi il momento della nascita di questi, anche a volte inattesi (come per me il secondo), come il più meravigliosamente bello della sua vita, me compresa, ovviamente. Poi, magari, esistono, boh! Io non ho le vostre certezze assolute. Però ho la sensazione che pochi di voi abbiano letto almeno una riga del programma della lista di Ferrara. Probabilmente non ve ne frega di meno di leggerlo, liberissimi, allora forse è meglio andarci piano con i giudizi trancianti. Io mi sto informando, sto leggendo un po' tutto in questa campagna elettorale, voglio scegliere senza pregiudizi, ebbene, Ferrara non parla di abolizione della 194, ma di applicazione al meglio della parte di quella legge che prevede aiuti concreti (soldi, abbastanza soldi, non elemosine), che possano aiutare una donna, ad esempio sola, ad esempio povera a non essere condizionata dalla solitudine e dalla povertà in questa scelta così dolorosa. Questo è contro le donne? Lo ha detto e lo dice in tutte le salse, non vi è assolutamente da parte sua e dei suoi sostenitori la volontà di obbligare qualsivoglia donna a partorire, questo sarebbe, ovviamente, orribile. Poi se uno parte dalla certezza che Ferrara è un losco bugiardo matricolato, è chiaro che non crede alla buona fede di queste affermazioni, però, per me che cerco (davvero) delle argomentazioni contro questa lista, è un po' poco. Un ultima considerazione su cui vi chiedo un parere, il mancato apparentamento con Berlusconi dovrebbe smentire quanto ipotizzato, con certezza assoluta, da Travaglio di un inciucio per danneggiare Casini. O no? Vorrei seriamente la vostra opinione con cui confrontarmi. Un saluto


Berlusconi vuole candidare la Yespica: Se non ci fosse Forza Italia a candidare personaggi di spessore, chissà come faremo in Italia... Eccolo, più che mai il partito azienda, che ha un'unica politica: quella del ridicolo. Per una volta sono d'accordo con Casini: Forza Italia è solo il partito di Berlusconi e dei suoi interessi personali. Il Cavaliere ci ha reso ridicoli davanti al mondo, basta aprire un qualsiasi quotidiano estero, per vedere che immagine questi hanno dell'Italia berlusconizzata. Ora vorrebbero candidare la Yespica (chissà dove e per cosa), con quale slogan puttanata questa volta?: più figa per tutti? Forza Italia è sempre più il partito del ridicolo, però i presi per il culo, sono i cittadini italiani: la loro politica è quella di cercare di far presa sull'ignoranza della gente. La politica del Bagaglino, se una ha belle tette e poca testa, va benissimo per FI. L'Italia potrà dirsi un paese normale solo quando un personaggio come Berlusconi uscirà definitivamente dalla politica italiana.
www.lineagoticafight.blogspot.com






Signor Corrias, stasera Annozero si occupa del problema dei rifiuti in Campania, mi raccomando guardi la trasmissione. Può darsi che riesca a scrostarle dalla mente la convinzione che il disastro di cui tutti parlano - con più o meno cognizione di causa - è colpa dei napoletani che vogliono le discariche ovunque eccetto che vicino casa loro. O se non ci riesce Annozero a mettere in discussione le sue certezze, perchè non passa per Napoli sabato 23? Ci sarà una bella festa, a piazza Dante, organizzata dai napoletani per esprimere il loro punto di vista sulla questione, le loro idee proposte concrete, la loro volontà di risolvere nonostante tutti i pregiudizi e le zavorre mediatiche-politiche-camorristiche.


La strumentalizzazione che Ferrara fa di un tema così delicato è certamente vergognosa. E direi che non ci vuole molto per accorgersene. Però...sul tema la mia personalissima opinione è che il punto di partenza fondamentale è che la VITA non è un valore disponibile. Abortire non è un diritto. Concepire o portare in grembo un essere umano non ti rende proprietario dello stesso, che infatti non è una cosa. "la musica della vita" appunto.. Consapevolezza e accoglienza, certo.. questi sono valori anche cristiani. Consapevolezza e accoglienza vuol dire, per esempio, essere coscienti e responsabili delle conseguenze a cui può dar luogo l'atto sessuale, fatto(dal punto di vista più naturale e fenomenico) proprio per dare la vita! Valori che educano alla valorizzazione di quello stesso atto, troppo spesso svuotato di senso.... Io sono a favore della tutela sociale che la 194 ha dato alle donne, ma alla base di ogni ragionamento invito a porre la vita e la sua tutela. Al di là di ogni strumentalizzazione, anche quella di questo post che mira soltanto a prendersela con la Chiesa, chiusa e conservatrice, ma portatrice di valori che almeno sul tema in questione mi sento di condividere e credo siano condivisibili trasversalmente. Al di là delle posizioni religiose, perchè l'amore per la vita non è un valore solo cristiano, deve essere alla base di tutto, comprese le scelte concrete di politica legislativa, sempre nel rispetto della libertà personale di tutti, che però non vuol dire libertarismo.


TORNARE INDIETRO PER NON ANDARE AVANTI vorrei semplicemente far notare che assimilare la pena di morte -si parla di rogatorie - all'aborto, equivale ad affermare che il feto è il reo (responsabile di che?!) e la donna...il boia!! non mi sembra un gran bel risultato. intanto perchè è la donna ad essere il soggetto "responsabile" nel caso specifico, di sè e del feto (compreso il suo futuro prossimo)e non viceversa. ma anche, se si vuol credere che la provocazione sia solo un modo per innescare un dibattito culturale che porti ad una soluzione (legislativa) in merito alle famigerate questioni etiche da cui la politica rifugge (causa organi superiori) contraddice il suo obiettivo. e non voglio credere che si debba spiegare a Ferrara che la 194 esiste per disciplinare drammi specifici, ma come ogni legge, ha carattere generale. nè che la libertà esiste dove esiste la possibilità di scegliere. però il caso pone ugualmente due domande: 1. cosa c'è dietro, dove vuole arrivare Ferrara? (ovvero in che poltrona vuole sedersi e perchè?) 2. ...ma perchè nel 2008 c'è ancora bisogno di discutere di aborto? forse per non parlare di unioni omosessuali? di eutanasia? tornare indietro per non andare avanti...bella tecnica


Il perche' Ferrara e' inaffidabile e deve essere guardato con diffidenza lo spiegaa molto meglio Blondet sul suo sito EFFEDIEFFE; e per fortuna non ha dedicato il 12 % del testo all'amplesso tra Nanni "il sudato" Moretti e Isabella "capezzoli" Ferrari.


Che fine ha fatto il Signoraggio monetario? Al Beppone nazionale va il merito di essere stato il primo a denunciare la truffa del Signoraggio monetario (nel tour "Apocalisse Morbida" del 1998) e la natura privatistica della Banca d'Italia. In quello spettacolo ha sparato a zero sui banchieri (Fazio, Duisemberg, ecc.), definiti i cavalieri dell'Apocalisse, che controllano le economie planetarie, sottolineando più volte come questi signori "stampano le banconote e le prestano". Avete capito bene: stampano denaro e lo prestano ai governi! Per non parlare del debito pubblico. Dice infatti Grillo: "e il debito? A chi li dobbiamo due milioni e mezzo di miliardi di lire?"Nonostante questo, da un po' di anni Grillo si rifiuta, o gli è stato consigliato di non parlarne, di Signoraggio e dei banchieri durante i suoi spettacoli, perché? Una spiegazione la fornisce il dottor Antonio Miclavez in una recente intervista video: «ne ho parlato (si riferisce a Grillo, ndA) circa sei mesi fa e mi ha detto:"sì è molto bello, ma questo per la gente è troppo. Se è troppo poi la gente si spaventa e non lo capisce perché è troppo!". Uguale Milena Gabanelli (Report su Rai3, )» Nel 2004 la Casaleggio Associati (primo sostenitore economico di te Beppe) annuncia la partnership con Enamics, una società statunitense fondata nel 1999, leader del Business Technology Management (BTM). La Enamics ha come "clienti" potentissime corporation del calibro di: Pepsico, JP Morgan, Northrop Grumman, US Department of Tresury (Dipartimento del Tesoro USA), BNP Paribas, American Financial Group,ecc. E' molto indicativo venire a conoscenza che l'editore di Beppe Grillo (nonostante le giustissime campagne contro l'inquinamento ambientale, le energie alternative, i biocarburanti, l'idrogeno, ecc.) abbia tra i partner proprio quella banca (JP Morgan), che ha interessi economici enormi in ogni dove, e soprattutto nel comparto bancario, energetico e/o petrolifero! Beppe dai una spiegazione! ho reinserito questo


quando ho letto questo pensavo fossero una manata di balle... http://www.disinformazione.it/beppe_grillo.htm ora comincio ad avere veramente seri dubbi sulla figura di Grillo o chi gli gira attorno....


Ma a parte la revisione della 194, qual e` il programma di Ferrara? Ad esempio sull'economia, la giustizia, etc. etc. Oppure pensa che la provvidenza risollevera` la nazione? Ma chi lo puo` votare con queste premesse? Ferrara, e` davvero un problema o e` il solito rumore di fondo messo li` per, appunto, fare rumore? Per il resto d'accordo con Corrias. Grandissimo post. P.S.: Il PDL ha dichiarato che «non sarà candidato chi ha processi in corso» (ovvero l'80% del partito) salvo poi rettificare «La regola non vale per i procedimenti penali di chiara matrice politica». Domanda? Quante saranno le persone respinte a causa di un processo penale non di matrice politica? Sono proprio dei pagliacci (vedi anche candidatura Yespica)




Quello che ci contraddistingue è proprio la sottile capacità di intravedere tra le parole il patrimonio di sensibilità di cui è dotato l'altro.Tra le tue parole emerge inequivocabilmente la vicinanza VERA alle condizioni di noi comuni mortali.Credo tu ti senta COMUNE MORTALE.Quelli come Ferrara sono un caso diverso.


Quello che ci contraddistingue è proprio la sottile capacità di intravedere tra le parole il patrimonio di sensibilità di cui è dotato l'altro.Tra le tue parole emerge inequivocabilmente la vicinanza VERA alle condizioni di noi comuni mortali.Credo tu ti senta COMUNE MORTALE.Quelli come Ferrara sono un caso diverso.




# 112    commento di   acci - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 18:49

Grazie per il post, Pino. Le tue sono state le uniche parole che ho letto sull'argomento che hanno centrato perfettamenteil problema. Antonella


Luigi De Magistris avra' ora un mese di tempo per preparare e presentare ricorso in Cassazione contro la sentenza con la quale la sezione disciplinare del Csm, il 18 gennaio scorso, gli ha inflitto la sanzione della censura e disposto nei suoi confronti il trasferimento dalla sede e dalle funzioni. Il regolamento, infatti, prevede che l'impugnazione davanti alla Suprema Corte debba avvenire entro un mese dalla notifica delle motivazioni della sentenza. Il Pm di Catanzaro, nello scorso gennaio, subito dopo il verdetto del tribunale delle toghe, aveva dichiarato di voler andare avanti per dimostrare la correttezza della sua condotta. A pronunciarsi sul ricorso dovranno essere le sezioni unite civili della Cassazione. Solo dopo la pronuncia della Suprema Corte e solo nel caso questa dovesse confermare la decisione della sezione disciplinare, diverrebbe esecutivo il trasferimento dalle funzioni di Pm e dalla sede di Catanzaro: questo, infatti, era stato disposto dal tribunale delle toghe come misura accessoria e non come provvedimento cautelare, richiesto invece dall'allora ministro della Giustizia Clemente Mastella. Se la sezione disciplinare del Csm avesse invece accolto l'istanza del Guardasigilli, il trasferimento sarebbe dovuto essere immediatamente eseguito. (AGI) - Roma, 21 feb. -


hai ragione pino...nn sa + cosa inventarsi Ferrara...


# 115    commento di   Leslie_ - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 20:3

ok..candidassero la Yespica ma almeno facciano sì che prenda il posto di dell'Utri!


Dal BLOG di Sandro Ruotolo Straordinario. Unico. Irripetibile. Ricapitoliamo Il partito democratico decide di non candidare alle prossime elezioni politiche persone condannate in primo grado di giudizio. Lega e An dicono di essere d'accordo. E il cavaliere? Silvio Berlusconi non si pronuncia. Mentre Sandro Bondi dice: "Eventuali procedimenti penali che riguardano nostri parlamentari o eventuali candidati, esclusi naturalmente quelli che, come sappiamo, hanno un'origine di carattere politico, costituiscono un motivo sufficiente di esclusione dalle liste, soprattutto per un partito come il nostro che dalla sua nascita ha sempre potuto vantare un'assoluta onestà da parte di tutti i suoi rappresentanti”. Grande Bondi! Da ora in poi inquisiti di tutto il parlamento fate l'autocertificazione. Dite che siete vittime di un complotto politico e chiedete asilo politico nelle liste di Forza Italia. Fonte: http://sandroruotolo.splinder.com/post/16041478#comment ahahahahah ahahahahah ahahahahah ahahahahah ahahahahah ahahahahah Che simpatico Bondi, non sapevo facesse il comico Straordinario, da raccontare in spiaggia tra amici per ridere un po' giusto per aggiungere un po' di pepe, ai già famosi 25 condannati definitivi e i condannati negli altri gradi, aggiungo la lista degli indagati e condannati del CDX da inizio 2008: BOLLETTINO GIUDIZIARIO 13/02/08 Vincenzo Ielo Cdx associazione mafiosa 13/02/08 Gentile Scaramuzzino Cdx associazione mafiosa 05/02/08 Rinaldin FI Truffa e falso in atto pubblico 28/01/08 Domenico Crea Csx poi Cdx Associazione a delinquere di stampo mafioso 28/01/08 Laura Autelitano moglie di Crea Csx poi Cdx Associazione a delinquere di stampo mafioso 18/01/08 Salvatore Cuffaro UDC Favoreggiamento 18/01/08 Silvio Berlusconi FI Corruzione 18/01/08 Iorio FI concussione e abuso d'ufficio michele mio http://it
http://italianiinguyana.blogspot.com/


FERRARA NON E' UN UOMO E UN ESSERE CHE PUR DI MOSTRARSI E PRONTO A DICHIERARE CHE IL CAV E VERGINE. ESSO E' UNA BANDERUOLA DI QUELLE CHE SI VEDONO IN MANO AI BAMBINI E LUI E' UN BIMBO. BIMBI, ATTENTI, C'E' LA POSSIBILITA' CHE LE CONSIDERI OFFRNSIVI ALLA MORALE, SE PERO' GIRONO A DX SONO LEGALI.


# 118    commento di   miticoplus - utente certificato  lasciato il 21/2/2008 alle 22:26

Quella di Bondi me la segno, mi sto ancora sganasciando dalle risate! Comunque che vergogna, all'estero ridono di noi come matti.
www.censuratecitutti.blogspot.com


in effetti siamo messi malino...e visti da fuori facciamo veramente pena... saluti transfrontalieri da un felice esule volontario


SCOMMETTIAMO?... Scommettiamo che se nel suo anno e mezzo di vita, cioè 18 mesi, che sono pure pochi, ma più che sufficienti per approvare o modificare "MOLTE" leggi, perfino quelle "SGRADITE" a tutti, sia a parecchi di una parte che dell'altra (a buon intenditore...), il Governo precedente avesse approvato una leggina... ina... ina..., con cui i signori parlamentari si fossero autoridotti i propri stipendi, magari solo di un 20/30%, la maggior parte delle persone, compresi molti di quelli che avevano votato diversamente nel 2006, avrebbero detto "BRAVI!" e il Governo (forse) non sarebbe entrato in crisi la prima volta? Anzi, scommettiamo che non sarebbe entrato in crisi nemmeno la seconda volta? Anzi, scommettiamo che non sarebbe proprio caduto?... ... Sì, lo sappiamo che col senno di poi sono tutti bravi a fare scommesse e che noi siamo i soliti malati di "QUALUNQUISMO", "POPULISMO" e "DEMAGOGIA", però lo diciamo lo stesso: "SCOMMETTIAMO?"... www.emergenzademocratica.eu
http://emergenzademocratica.blogspot.com


SCOMMETTIAMO?... Scommettiamo che se nel suo anno e mezzo di vita, cioè 18 mesi, che sono pure pochi, ma più che sufficienti per approvare o modificare "MOLTE" leggi, perfino quelle "SGRADITE" a tutti, sia a parecchi di una parte che dell'altra (a buon intenditore...), il Governo precedente avesse approvato una leggina... ina... ina..., con cui i signori parlamentari si fossero autoridotti i propri stipendi, magari solo di un 20/30%, la maggior parte delle persone, compresi molti di quelli che avevano votato diversamente nel 2006, avrebbero detto "BRAVI!" e il Governo (forse) non sarebbe entrato in crisi la prima volta? Anzi, scommettiamo che non sarebbe entrato in crisi nemmeno la seconda volta? Anzi, scommettiamo che non sarebbe proprio caduto?... ... Sì, lo sappiamo che col senno di poi sono tutti bravi a fare scommesse e che noi siamo i soliti malati di "QUALUNQUISMO", "POPULISMO" e "DEMAGOGIA", però lo diciamo lo stesso: "SCOMMETTIAMO?"... www.emergenzademocratica.eu
http://emergenzademocratica.blogspot.com


Tranne i procedimenti di chiara origine politica???? Per chi non ha capito: testa d'asfalto cerca di corrompere dei senatori csx, i magistrati lo scoprono e finisce sotto processo, siccome l'intenzione era corrompere alcuni politici, è un processo politico.... Ragionamento assolutamente logico, lucido e trasparente..... Ma vaffanculo!!!!!


# 123    commento di   miticoplus - utente certificato  lasciato il 22/2/2008 alle 9:40

SCOMMETTIAMO?... Scommettiamo che qualcuno l'aveva fatto in camera dei deputati e che la legge non è passata in camera alta, proprio dove l'opposizione poteva contare sui numeri? Non difendo Bertinotti, ma una parvenza c'è almeno stata, cosa che non riscontro affatto nelle fila dei partiti berlusconiani, che adesso stanno inscenando false ostilità e poi tutti insieme appassionatamente a distruggere quel poco di democrazia che è rimasto.
www.censuratecitutti.blogspot.com


# 124    commento di   svizzero4150 - utente certificato  lasciato il 22/2/2008 alle 9:48

Non è da molto che leggo il vs sito. Non capisco cosa ci fa Corrias con Travaglio e Gomez. Mentre questi ultimi riportano fatti ben documentati ed eventuali commenti, gli articoli di Corrias mi sembrano fondati su molti pregiudizi e non fanno capire di che cosa si stà parlando. Per il caso di Ferrara per esempio, mi aspettavo di trovare delle argomentazioni che mi facessero capire su quali punti non era d'accordo e perchè, ed invece mi trovo una sfilza di cose che niente hanno a che fare col tema. Essendo nuovo a questo blog, forse sto dando un giudizio affrettato. Vedremo in seguito. Grazie per l'ospitalità. Dario


METODO LEGALE PER SABOTARE LE ELEZIONI! Se votate scheda bianca o nulla perchè non vi sentite rappresentati da nessun partito, in realtà, favorirete il partito con più voti. Infatti (vedere REGOLAMENTI PER IL CALCOLO DEL PREMIO DI MAGGIORANZA) anche i voti bianchi o nulli entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo chi ha preso più voti. ESISTE UN'ARMA LEGALE CONTRO QUESTA LEGGE INDECENTE E ANTIDEMOCRATICA! Di seguito i riferimenti legali. Tutto si basa su un uso "puntiglioso" della legge: Testo Unico delle Leggi Elettorali D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 - Art. 104 - Par. 5 5) Il segretario dell’Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000. Illustro nei dettagli il sistema da usare: 1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA 2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo: "Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato" 3) PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA 4) ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO METTERE A VERBALE UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio "Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta") COSI FACENDO NON VOTERETE, ED EVITERETE CHE IL VOTO NULLO O BIANCO SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIU' VOTI FATE GIRARE IL + POSSIBILE!!!


# 126    commento di   miticoplus - utente certificato  lasciato il 22/2/2008 alle 10:44

L'idea sembra buona, ma quante persone lo farebbero? Penso che l'italiano preferisca non presentarsi alle urne piuttosto che passare per "puntiglioso"....facendo ciò, favorirebbe il partito con più voti...insomma, un cane che si morde la coda.
www.censuratecitutti.blogspot.com


Rispondo al Signor Andrea ROSSI che ha scritto qui di sotto. Mi piacerebbe sapere quanti anni ha lei signor ROSSI affinchè ciò che sto per dirle le possa essere chiaro deriva da 55 anni di esperienza in questo mondo da parte mia e non so nel confronto quale sia la sua maturata esperienza. Premetto che ROSSI è un nome molto, molto comune in questo nostro paese ed a volte mi sorge il dubbio che ce ne siano in giro più di virtuali che reali ma sottolineo che potrebbe essere solo un dubbio. Io ho vissuto gli anni 50/60 e parte dei 70 dove abortire lo si poteva solo pagando non poco e solo clandestinamente. Ricorderò finchè avrò un alito di vita la mamma di un mio caro amico che per sottoporsi a ciò oggi non è più con noi. Morì dissanguata in casa sua che era accanto a quella dei miei genitori senza assistenza e senza conforto. Lei parla di sinistra? Io le rispondo che se fosse un attimino "consapevole" si sarebbe accorto già da un pezzo che non esiste nè destra nè sinistra. E' tutto un gioco caro amico ROSSI ormai è tutto un tragicomico gioco. Se lei se ne fosse accorto avrebbe stigmatizzato tanto per fare un esempio tutti quelli di destra BERLUSCONI, FINI, CASINI e MELE ecc. ecc. che al vergognoso e ambiguo tentativo di affermare la necessità della famiglia hanno disgregato le loro stesse con divorzi e rimatrimoni o con allegre compagnie in alberghi a spese nostre e come può un cieco arrogarsi il diritto di guidare altri ciechi? Non lo diceva quello che voi cattolici ritenete essere il "vostro GESU'?". Io guarderei e tenterei di cambiare gli errori in casa mia invece di ingigantire ed interessarmi di quelli delle case degli altri. Chi guarda la pagliuzza negli occhi degli altri e non riesce a guardare la trave nel proprio secondo lei è persona accorta ed intelligente e Cristiana? Per altro poi personalmente sono contro l'aborto e sono anche contro la pena di morte praticata allegramente negli stati uniti dove quelli di destra (fin


# 128    commento di   Nietzche - utente certificato  lasciato il 22/2/2008 alle 13:11

Come osservava Rousseau,quando l'argomentazione è su un terreno non fertile non si fà che maledire o benedire le cose, su questo tema la completa inefficenza delle argomentazioni porta per forza di cose ad un linguaggio volto all'emotività: è uno schifo,è giusto ,è un bene ,un male o quant'altro; purtroppo io non sono in grado di eliminare il pregiudizio ma posso distruggere le argomentazioni; e sono in dovere di farlo in quanto il bigottismo cattolico è solito nutrirsi di argomentazioni prese in prestito e di nozioni assolutamente infondate per sopravvivere, famiglia naturale,diritti inviolabili ,ordine naturale e quant'altro. Prima di interrogarsi su che cosa sia giusto nei confronti della vita . E' essenziale interrogarsi su cosa sia la vita ,cosa sulla quale il buon cattolico non ha mai dubbi ,è la presenza dell'anima ,ovviamente questa tesi purtroppo non ha la possibilità di falsificazione, come il mostro gigante a forma di spaghetti, dunque se vincoliamo il nostro operare ad una concezione infalsificabile leghiamola a tutte le altre concezioni infalsificabili come il mostro gigante a forma di spaghetti al quale io sono devoto. Tuttavia urge confutare la tesi di vita potenziale di chiara derivazione Aristotelica (come sempre assimilano in fretta i cattolici),poichè ogni potenza parte da un atto l'unione di uno spermatozoo e di un ovocita (che sono atti e dunque necessitano di una potenza a loro volta), è sacra pichè sacro sarà il suo atto dunque sacra è la potenza che porta all'atto o l'introduzione di sacralità sarà arbitrario,se è sacro un'elemento del processo lo sono tutti,dunque sono sacri gli spermatozoi e gli ovociti ,aimè siamo tutti serial killer ;non meno sacro sarà il cibo e le funzioni biologiche che portano alla crazione di ovuli e spermatozoi in quanto tutte potenze di un'atto sacro a venire (come la vita) dunque ad ogni panino che non trasformate in figlio la vostra crudeltà aumenta,ecco le naturali e folli conclusioni del ragionamento.
http://realpastamanfight.blogspot.com/


# 129    commento di   Nietzche - utente certificato  lasciato il 22/2/2008 alle 13:31

Scusate per l'ortografia (non riesco ad editare) e l'argomentazione a metà non avevo letto il limite di caratteri. Cordiali saluti ,continuate a tener vivo quel brandello di buon senso che ci è rimasto e complimenti per lo scritto.


# 130    commento di   miticoplus - utente certificato  lasciato il 22/2/2008 alle 13:44

Uno per tutti....BLOGGER IN PARLAMENTO!!
www.censuratecitutti.blogspot.com


@Andrea Rossi, La comunità dei cristiani che, come si vede da tanti segni (compreso quello "scisma sommerso" di cui ha parlato,in un libro rivelatore, il filosofo cattolico Pietro Prini), diverge sempre più, nel proprio modo di vivere e concepire la pratica cristiana, dai palazzi vaticani. La "questione cattolica" è soprattutto un affare italiano, giacché è in questo paese che pesa di più il secolarismo e la pretesa di potere politico del clero. Il messaggio evangelico o, più in generale, alla predicazione di fratellanza che si incontra in tutte le religioni. Non è inverosimile che un giorno i capi di queste religioni,quando si incontrano per esempio ad Assisi a pregare per la pace nel mondo, invece di deplorare semplicemente l'aumento della violenza o,peggio,la "corruzione dei costumi", diano voce alle speranze di comunismo-si,proprio-che già appartennero alla fede e alla pratica delle prime comunità cristiane e che,come abbiamo con stupore e dolore letto nella enciclica Deus caritas est di papa Benedetto XVI, andarono poi "naturalmente" perdute.E no n furono mai recuperate dopo la cosiddetta "donazione di Costantino", facendo della chiesa-gerarchia sempre più quello che è oggi, la alleata fedele della conservazione. Pertanto, caro Andrtea, ci andrei piano nelle definizioni di "comunisti" interessarsi dell'altro equivale al messaggio che il tuo "Cristo" predicava nella miseria più totale, a differenza dello splendore di ornamenti preziosi che non difettano ai "nostri" Ruini,Bagnasco,Benedetto XVI ecc.ecc.
rilassato


Complimetni Pino bel post , sono completamente daccordo con te. Cosa si puo' aggiungere su ferrara ...... come persona fa vomitare !!!!


Le "liste pulite" stanno veramente mettendo in crisi il partito dei "prescritti in libertà", non sanno più che pesci prendere... chissà cosa si inventeranno per candidare dell'utri.. Ogni volta che pensiamo di avere visto e sentito tutto si superano !!!!


Ferrara chi??? ancora ascoltate certa gente...


Non so voi, ma ultimamente, (non ch prima non succedesse, ma oa la cosa è gravemente peggiorata) non riesco più a guardare un tg senza vomitare, vedere quelle facce, sempre le stesse, sentire le minacce contenute nelle promesse elettorali (come quella sulle intercetta- zioni, le stratosferiche multe ai giornalisti), non sentire una parola sui temi veramente importanti che ci affliggono dalla discesa in campo dello psiconano (conflitto d'interessi, leggi vergogna ad personam, la tv abusiva, indagati e condannati in parlamento) mi angoscia a tal punto che il mio stomaco sobbalza e io vomito. Ci mancava anche Ferrara pro life!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


# 136    commento di   letiziapalmisano - utente certificato  lasciato il 22/2/2008 alle 20:56

che bello leggere lo scrittore di uno dei miei libri preferiti in assoluto (Luoghi Comuni) anche sul Cannocchiale :-)
letiziapalmisano.ilcannocchiale.it


In questo momento Ferrara è ospite dalla Bignardi e la follia è ormai dilagata: traspare un desiderio di protagonismo da parte dell'elefantiaco Giuliano che trascende ogni logica.




Fermate il mondo...Voglio scendere!! e se cado?dove,all'inferno? e ci andrei pure nel famigerato inferno se non dovessi incontrare coloro che hanno distrutto la vita di tanta povera gente!! Chi sono? i clerici, già proprio loro; quelli che, almeno quì, in Italia, hanno e stanno distruggendo il cristianesimo. Scrivo per quelli che forgiano le loro persone, col burocratico appellativo di 'fedeli'. Cosa significa, in fondo, avere fede? Credere in Dio. Per i Cristiani? assumere l'atteggiamento del carismatico Gesù e, nei limiti anche massimi, testimoniarne il messaggio. Ora, una casta di buontemponi, dopo aver crocifisso quel poveretto che riscuoteva sì tanti consensi, decise di adottarne tecniche e ruolo. Inventando il 'memoriale', vestita di tutto punto, invece di consolare le coscienze, si attivò alle ingerenze. La sua, da subito, non fu solo politica, ma circuizione d'incapace.Certo qualcuno di quella casta, vorrebbe seguire l'esempio del povero Gesù, ma viene emarginato in paesini lontani, ove non può nuocere agli 'alti vertici vaticani'. In questi giorni, prossimi alle elezioni, i più furbetti e ben addestrati,sciorinano conferenze e assemblee, con tanto di argomenti e personaggi: parlano e discutono di Mafia, Libertà,Democrazia, Altruismo, CARITA'.Si accompagnano sovente a giudici e magistrati, probabilmente ignari, di assolvere per i tanti Vescovi,Cardinali e affini, solo da passepartout, un certificato di liceità o buona condotta, che nasconde le loro famigerate delinquenze. Una su tutte la pedofilia; seguono a ruota atti di libidine verso donne che, se ne denunciano il fatto, sono bandite e messe al rogo con calunnia e diffamazione,naturalmente per distruggerne la loro eventuale credibilità; poi raccolte per beneficenza che, per il 99,9%finisce nelle loro tasche, fissate nei conti bancari dei loro più stretti congiunti;circuizione d'incapace per garantirsi eredità dai meglio identificati 'benefattori'etc,etc..Sì, ci vorrebbe indagine incrociata della Digos e G


complimenti, il suo articolo mi è piaciuto e vi trovo espresse totalmente le mie convinzioni. la ringrazio. io voterò voltare le spalle sarebbe come incitarli ancora a fare quello che vogliono. buon lavoro monica


Per il sig. Andrea Rossi (o chi per lui) Lei quindi ha deciso, come rappresentante dei feti, che i feti concepiti vanno dunque difesi nel loro diritto di vivere. Lei ha anche deciso che i feti concepiti a seguito di stupro vanno eliminati. Io diffido sempre di chi decide per gli altri senza un reale, autentico mandato per delega. Firmato: un feto sopravvissuto per caso.




Io ho abortito. E l'ho fatto al secondo figlio, cercato con tutta me stessa. Ma era malato. E così ho deciso, col mio compagno, di abortire. Sono stata ostacolata e umiliata dal sistema e da tutti i "santi" obiettori di coscienza. Ma l'ho fatto. Non sono felice di averlo fatto, ma non sono pentita. Perchè nessun Giuliano Ferrara, nessun Andrea Rossi, nessun papa, vescovo o prete mi avrebbe aiutato a farlo vivere decentemente. Nè lo avrebbe aiutato una volta che io non ci fossi più stata. Il mio compagno, ormai ex, si è pentito della scelta ed è entrato in depressione, lui...ma è un uomo. Non potete capire ciò che accade ad una donna che porta in grembo un infelice. Ed è per questo che tutti, preti in testa, dovete tacere. Consigliare si, ostacolare no!!! La 194 è una buona legge ma può essere migliorata. Non è la causa dei mali; il male è dato dalle persone che la applicano. Avrei tante cose da dire, ma...chi ne ha i mezzi, ha già capito. Auguri.


Giancarlo Cimoli Roma, 6 mag. - (Adnkronos) - Sara' Giancarlo Cimoli il nuovo Presidente e Amministratore delega di Alitalia. E' stato il vicepremier Gianfranco Fini a confermare nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi le notizie sull'arrivo del numero uno delle Fs ai vertici della Compagnia. ''Sull'ipotesi che Cimoli possa essere nominato presidente e amministratore delegato confermo che questo e' l'orientamento del governo ed e' una decisione da prendere nelle prossime ore''. Alitalia Per il risanamento della compagnia aerea, Cimoli realizza il "Piano industriale 2005-2008", che avrebbe avuto l'obiettivo di riportare in attivo i conti a partire dal bilancio 2006. Pressato dalla Consob che chiede una gestione trasparente durante l'iter della privatizzazione della compagnia, Cimoli all'inizio 2007 stima in circa 380 milioni di euro il rosso per l'esercizio dell'anno precedente. La gestione Cimoli non piace ai sindacati che hanno chiesto ripetutamente al governo il suo avvicendamento. Nel settembre 2006 il Governo Prodi constata la crisi della compagnia aerea prossima al fallimento a cui l'ha condotta Cimoli; decaduto il consiglio di amministrazione, il Ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa non gli rinnova la fiducia, indicando come nuovo presidente della compagnia Berardino Libonati. La sua gestione non ha raggiunto nessuno degli obiettivi prefissati. Emolumenti In una compagnia in profondo rosso come Alitalia, particolare scalpore ha destato la seconda buonuscita che Cimoli si è autoattribuito, di quasi 3 milioni di euro: uno stipendio considerevolmente più alto di quello dei capiazienda delle altre compagnie europee in utile, 6 volte quello di Air France e il triplo di British Airways, aziende decisamente più importanti di Alitalia.


al signor Rossi. anch'io come Michela, felice di portare un bimbo nel grembo, ho dovuto abortire consigliata dai medici perchè il bimbo era gravemente malato! prima di quel momento, non avrei mai pensato che nella mia vita ci sarebbe stato posto per l'aborto... BASTA! Basta ai moralismi radicali provenienti da chi giudica e ha avuto la fortuna di non trovarsi all'improvviso, un giorno, confrontato alla necessità di prendere una decisione dolorosa... la vita puo' essere molto più difficile di come chi predica e giudica pensa di sapere come depositario della verità assoluta! Non auguro a nessuno di diventare comprensivo e di smettere di giudicare gli altri solo dopo aver vissuto la sofferenza sulla propria pelle..... c'è bisogno di RISPETTO




Caro Massimiliano Monopoli, lo sai che hai messo in giro una bufala? Eccoti il testo del sito del Senato Italiano (http://www.senato.it/istituzione/29374/29385/84703/84705/genpagsm.htm) che spiega il premio di maggioranza: Alla Camera: il premio di maggioranza Se la coalizione (o la singola lista) che ha ottenuto il maggior numero di voti validi in ambito nazionale non raggiunge la quota di 340 seggi (pari a circa il 55 per cento del totale), si applicano le disposizioni relative al premio di maggioranza. L'Ufficio elettorale centrale assegna cioè alla coalizione (o alla lista) la differenza tra i seggi ottenuti in base ai voti e quelli necessari per raggiungere la quota 340; per effettuare tale calcolo si considera il risultato elettorale complessivamente conseguito dalla coalizione, comprendendo anche i voti delle liste che ne fanno parte ma che non possono accedere al riparto. I restanti 277 seggi (risultanti dalla sottrazione ai 630 complessivi dei 340 seggi, dei 12 della circoscrizione Estero e di quello della Regione Val d'Aosta) sono ripartiti proporzionalmente fra le altre coalizioni o le altre singole liste, secondo il metodo dei quozienti naturali e dei più alti resti. A differenza della legge del 1953, non è prevista una soglia minima di consenso elettorale per ottenere il premio di maggioranza, vale a dire che il premio spetta in ogni caso alla coalizione (o alla lista singola) che abbia ottenuto più voti degli altri competitori, quale che sia la percentuale di consensi conseguita. Pertanto l'entità del premio può variare in modo consistente in relazione al numero e all'ampiezza delle coalizioni e più in generale alle caratteristiche del quadro politico, con la possibilità di "disallineare" (come accade con i sistemi maggioritari) il rapporto tra i voti conseguiti e i seggi ottenuti. Dove vedi scritto che le schede nulle (=non valide) vengono conteggiate?!?! Un altro link che potrebbe esserti utile



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti