Commenti

commenti su voglioscendere

post: La grande truffa dei partiti: spese 117, rimborsi 500

Vanity Fair, 16 aprile 2008 Se non siete di Ceppaloni , se non sposerete il figlio o la figlia di un miliardario , il lavoro che fa per voi è fondare un partito , investire un po' di soldi nella prossima campagna elettorale e poi diventare ricchi. Con i rimborsi . Secondo la relazione della Corte dei Conti appena depositata alle Camere, i partiti hanno incassato 500 milioni di euro di rimborsi elettorali, oltre quattro volte i 117 milioni spesi nella campagna elettorale del 2006. Una magia resa possibile da piccolissime modifiche legislative modellate in silenzio , mese dopo mese, legislatura dopo legislatura, dagli stessi parlamentari che erogano davanti a uno specchio. E dietro allo specchio incassano. Dal 1993 a oggi - rivela una istruttiva ricerca dei Radicali ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti




Sempre per Rob : Oltre a prendere paghe extralusso a non pagare quasi niente, a far entrare in tutti i posti possibili e immaginabili parenti, amici e quant'altro ma che c...o hanno fatto per noi italiani ?????????? Nel dopoguerra c'erano i "veri politici" vivevano come i cittadini e si impegnavano con leggi giuste a dar maggior beneficio al popolo ora direi non più, per questo la classe politica è vista come una specie di avvoltoio (anche se muori io campo con la tua carcassa) Il popolo meno abbiente NON ha bisogno di un partito particolare che lo rappresenti (c'e ne sono mi sembra 187) ma di più soldi in tasca e più servizi............. Che cavolo mi frega che al governo ci siano elementi come Luxuria, Cicciolina, o tanti altri, che parte di popolazione rappresenta e che leggi hanno proposto ??????


Secondo me basterebbe una sola legge, votazioni a vista collegate in televisione dalle 20.00 alle 21.00, poi vediamo nella legislatura dopo chi viene rieletto (Mastella insegna)


# 17    commento di   Shia - utente certificato  lasciato il 10/4/2008 alle 14:5

....è come la storiella dei ladri di Pisa che di giorno litigano e di notte rubano assieme..... mamma mia che squallore


# 18    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 10/4/2008 alle 15:0

vaffanculo a questi partiti di ladroni...l'antipolitica non esiste...esiste solo la politica onesta e quella disonesta...ecco tutto.




Riposto, dal blog di Piero Ricca, il commento di Mirko che considero una buona sintesi utile agli astensionisti, boicottatori di voto, o ideologisti illusi. Il potere stà là, gente svegliatevi!!! Le battaglie vanno fatte davanti a Montecitorio guardandoli in faccia uno alla volta. Non tirandosi indietro nei momenti più importanti. Commento di mirko: Dell’Utri ha detto che gli piacerebbe scegliere il futuro ministro della cultura, che a questo punto diventerebbe il ministro della cultura mafiosa. Non vi fa vomitare questo ? E allora che farete? 1)Starete a casa ? Il nano nemmeno si accorgerà che esistete. 2)Voterete la lista per il bene comune ? Il nano vi ringrazierà 3)Annullerete il voto ? Il nano riderà di voi La cosa migliore che si possa fare è votare Di Pietro che infatti fa orrore al nano e alla sua banda di pregiudicati e servi.
http://ragablogger.blogspot.com/


TITOLONE D'APERTURA TG1 ORE 13:00 "VELTRONI SOLLEVA CASO MANGANO". salvo poi in redazione dimenticare nel cassetto il servizio,mai andato in onda:-O salut'dall'iraddidio party


Era il 10 aprile 1970 e un annuncio shock ammutoliva una gioventù che era cresciuta tra il vento impetuoso degli anni 60: dopo soli 8 anni si scioglieva la band musicale più famosa del mondo. Ancora oggi in internet ci sono qualcosa come 18 milioni di siti che parlano dei BEATLES e solo le riedizioni dei loro dischi hanno venduto oltre un miliardo di copie. I quattro ragazzi di Liverpool hanno veramente segnato un'epoca e, anche dopo la morte di due di loro, continuano ad avere un seguito grandissimo. Sono stati i pionieri di un nuovo genere melodico, che cavalcava un modo di porsi diverso, permeato da un senso di ribellione giovanile che si manifestava anche nei capelli lunghi e un pò trasandati. I Beatles hanno saputo creare pezzi mitici, dalla melodia imperitura, una colonna sonora che si basava su rivendicazioni innovative di una gioventù che aveva il coraggio di cambiare gli stereotipi del tempo. Berlusconi a quell'epoca era un uomo che stava "creando" il suo successo, Veltroni un rampante giovanotto di poco più di vent'anni infilato già nel partito rosso. In Italia si cominciavano a sentire gli effetti del '68 e un tumultuoso Mario Capanna non sapeva che da vecchio ci avrebbe scritto su persino un libro. Ci avviavamo verso un periodo difficile segnato dagli anni di piombo, ma intanto quel 10 aprile di 38 anni fa faceva scendere le lacrime ad un infinità di ragazzi. I Beatles chiudevano un'epoca e ne aprivano un'altra. Lascia che sia! Commenti su ..........
www.fuochidipaglia.it




D' altronde non si spiegherebbe il proliferare di tutti questi piccoli partiti se non ci fosse "un tornaconto". Basta raggiungere la soglia dell' 1%, poco più di 400000 elettori, per godere di un rimborso di 1 euro per elettore per 5 anni. Basterebbe aumentare la soglia al 4% e ci ritroveremmo con meno aspiranti premier e più "faccia a faccia" televisivi.


Sapete chi vincerà le elezioni?testa d asfalto e sapete perchè le vincerà?perchè chi lo vota è come lui,agisce come lui ,la pensa come lui.L Italiano onesto o non voterà o chi voterà (come me)non riuscirà a dare la maggioranza all onesto politico.Ma il peggio è che alla maggior parte della gente non frega un accidenti nè dell onestà nè vuole sentirsi dire che stiamo precipitando nel baratro e con noi i piccoli bambini innocenti,è come gridare al lupo e nessuno ci prende sul serio,ma poi sarà troppo tardi.


ma ce ne stupiamo ? non votate Bertinotti, si danno del tu lui o quello piccolo di arcore, ripeto si danno del tu !!!!!!!!!!!!!!!!!!




alla luce di tutto ciò vogliono ancora farci credere che stanno facendo veramente qualcosa per farci arrivare alla fine della 4° settimana??? Ma vadino tutta a fare in c...!!!


A me quel maiale di Berlusconi mi fa una paura indescrivibile... dai suoi deliri ne esce un quadro che fa spavento: pezzo per pezzo vuole subordinare tutti i poteri a quello esecutivo, vuole far fare esami di idoneità ai PM, vuole che come presidente ci sia uno dei suoi (!!!!!!), e su questo punto forse bisognerebbe che qualcuno gli facesse notare che il presidente non dev'essere nè di uno nè di un altro visto che il ruolo è "super partes", è anche commovente la sua dichiarazione di affetto verso Mangano, certo sarebbe venuta meglio se Mangano non fosse stato condannato + volte per reati non proprio veniali (mafia, traffico di droga ecc....) Rimango comunque un democratico e nonostante tutto se quello che noi italiani vogliamo è mafia, soubrette e p2 allora così sia. Però vi prego, finiamola di chiamarlo "liberale"... qualcuno potrebbe offendersi


"a me mi" non si dice.... mannaggia.... :P


sto leggendo nella diretta di repubblica alcuni punti del discorso di berlusconi per la puntata di stasera di porta a porta: caro marco, non immagini quanto mi piacerebbe vederti sulla poltroncina di fronte a Sua Emittenza, tra i giornalisti intervistatori.. altroche polito.. mannaggia.. dopo un primo pensiero riguardo all'astensione (o scheda bianca o nulla che sia), ho deciso che andrò a votare. questo perchè se ho un mezzo per non farmi governare da berlusconi, devo assolutamente utilizzarlo. sono arrivato ad un punto in cui me ne frego se sono costretto a votare per il meno peggio, perchè nonostante mastella (che chiede pure i risarcimenti, lui), nonostante dini (candidato per il pdl ma totalmente assente in campagna elettorale.. chissà perchè!), nonostante berlusconi, nonostante dell'utri, nonostante tremonti futuro ministro dell'economia e il futuro ministro prestigiacomo (spero qui scherzi davvero), nonostante i d'alema, i fassino e i latorre, i polito e i ferrara, purtroppo sono ancora poche (in percentuale) le persone che non hanno realizzato quanto ci prendono per il c**o. e per noi che ce ne rendiamo conto, ora come ora astenersi non servirà a far capire niente a nessuno. non c'è un quorum, nè un consulente di veltroni o di berlusconi che andrà a dire "ehi, ma hai visto in quanti non hanno votato?". ci sarà comunque un presidente del consiglio. e noi staremo da casa a borbottare sugli exit poll prima, e a pensare al manifesto taroccato di veltroni "pensate a quale paese.. e partite.." poi. è sotto gli occhi di tutti. e nonostante tutto, se non fosse stato per beppe grillo, non saremmo neanche scesi in piazza. ancora. ragazzi, andate a votare e cerchiamo almeno di scampare al nano. quando fra 2/3 anni saremo davvero sull'orlo del baratro, forse gli italiani si renderanno conto che è ora di fare qualcosa. perchè dopo il voto, c'è ben poco (di non perseguibile civilmente e/o penalmente) che possiamo fare.


Il nano si è "loopato", nel senso che ripete sempre le stesse cagate da anni, e nessuno gli dice nulla. 'Sta storia del contraddittorio ha rotto le palle: Mastella, da Vespa, in una serata è riuscito a massacrare De Magistris, la Forleo, Travaglio, i ragazzi di Locri, e non c'era barba di contraddittorio. Cioè, dico: solo Travaglio deve avere il contraddittorio? Ricordo una proposta dell'ineffabile Funari: un incontro di Travaglio e Gomez con Berlusconi e D'Alema (in alternativa, Tremonti e Bersani), a proposito delle celeberrime "scalate", con lui stesso come moderatore: una visione semplicemente celestiale (ma purtroppo irrealizzabile: figurarsi se il nano va a farsi scorticare vivo da due mastini come Marco e Peter, che gli sbatterebbero sul muso fatti puri e semplici che lo inchioderebbero alle sue pesanti responsabilità!!!). Sui "giornalisti" televisivi stendiamo un velo pietoso: tutti pronti a stendersi come tappetini ai piedi del Caudillo di Arcore (definizione sublime, letta su Articolo21). Un'intervista che è una ad un politico non la vediamo più da anni: e questo sarebbe liberalismo???? Poveri noi!!! :-(


__________ QUANDO LA STPIDITA' E' TAURINA____________+ + Per mantenere questa classe politica, i suoi Cda, i suoi ministri nullafacenti, messi lì per il manuale Cencelli: tanto a te e tanto a me, un italiano spende 16 Euro al giorno, un inglese invece, solo Euro 3. I Nuovi Poveri sono 7.577.000, concentrati in Campania (30,8%) ed in Sicilia (27%). Nel reale e nel virtuale è un rinfacciarsi estenuante di "accuse" reciproche tra sostenitori di "Prodi" e sostenitori di "Berlusconi". L'immagine del Toro, che si accanisce contro una pezza rossa, rende l'idea di un FATALE errore di valutazione: Il toro alla fine muore, da "stupido". Fuor di metafora il "Torero" da infilzare e mandare a gambe per aria, schizzandone le viscere sugli spalti, non è né "Prodi" né "Berlusconi": è il SISTEMA dei PARTITI.Come si fa a non vedere che negli interessi comuni LORO sono uniti e compatti come booldozer: non c'è destra né sinistra: si passano solo di mano i Cda. I "Tori", invece, si scannano, dividendosi in destra e sinistra, facendo il gioco di entrambi. Come si potrebbe evitare di fare la fine del toro? La soluzione è solo una: ASTENSIONE che, però, stazioni placida e quieta sul 70%. Li delegittimerebbe. Ma l'italiano andrà ancora a votare, scenderà ancora nell'arena, e ancora si accanirà contro una "pezza rossa".
http://blog.libero.it/AntiGrillino/




Prendo in prestito una frase che ho letto nei confronti di chi non vuole andare a votare:"Questo è il paese di cui siamo cittadini, questo abbiamo e non altro, con questo dobbiamo fare i conti perchè la politica si fa con quello che c'è, non con quello che si vorrebbe.Dobbiamo cercare di evitare che le cose peggiorino. Ipotesi di cui sono ampiamente visibili le premesse." Io la penso cosi'e penso che chi non và a votare poi non ha il diritto di lamentarsi!




Qualcuno ha delle spiegazioni da dare sul motivo della sospensione di Annozero durante il periodo elettorale?


Nel calderone hai dimenticato di citare il governo D'alema e quello di Prodi. Che insieme a quello dello psiconano sono stati i peggior presidenti del consiglio dal dopoguerra ad oggi.


@Malpelo Mi ritrovo perfettamente nelle tue parole. Dovrebbero vedersela con un bel po' di gente incaxxata. Comunque Marco è un osso duro. Lo butti fuori dalla porta e lui ti rientra dalla finestra.


_______ Berlusconi ha toppato_________+ + Non è più napoleonico Berlusconi: è stanco e si vede.Ha inanellato un errore dopo l'altro. Il più vistoso è di avere dato a Di Pietro la patente di difensore della legalità. La stoccata giusta all ' INUTILE l'ha data Bondi: "Taci tu, spuppiti st'ossu e taci". Ma quella fu e quella restò. Di Pietro "pericoloso giustizialista?" via, non facciamo ridere le galline incinte.Quello si deve solo pagare le rate del mutuo.E glieli faranno pagare anche stavolta.Alla fine quegli appartamenti a Roma e a Milano a chi resteranno? E' questo che si vorrebbe sapere. Ma chi farà mai la seconda domanda? Gli danno il microfono e giù con la filastrocca imparata a memoria. Troverà la stoccata giusta nelle ultime ore di campagna elettorale? Lo scontro è tra pugili suonati. Lo scontro è fra ostaggi del Sistema: l'uno non può imputare all'altro di avere oKKupato lo Stato. - Accorrete i massa: aggiornamenti
http://blog.libero.it/AntiGrillino/


...Ora capisco e comprendo perche oggi per posta mi sono stati consegnati tre , dico tre plichi contenenti materiale pubblicitario dell'udc di Casini, lo stesso indirizzo, stesso nominativo, stesso materiale divulgativo di pubblicità. Mi sono chiesto, se è arrivato a me,potrebbe essere arrivato a chiunque dislocato sul territorio nazionale, e se moltiplichiamo x tre ci troviamo di fronte una spesa di solo francobolli enorme. Questi soldi sono compresi nel rimborso elettorale che ogni partito riceve con il solo 1% di consenso? Che schifo!!! Andrò a votare per impedire che il paese precipiti ancora più giù, darò un voto disgiunto: al Senato voterò Sinistra Arcobaleno perche non ci possiamo permettere un parlamento privo di chi si occupa delle fasce più deboli; alla camera il mio voto sarà dato a Di Pietro, che se avrà forza non permetterà che si stravolgano quelle leggi che ci permettono di considerarci un paese normale. scusate per questa mia dichiarazione, ma la trasparenza mi permette di identificarmi per quello che sono.
deluso,incazzato,preoccupato.




# 43    commento di   ricki deliziosi - utente certificato  lasciato il 10/4/2008 alle 22:49

Dal Manifesto Etico della lista "Per il Bene Comune": "... la lista si impegna a versare, tramite il proprio legale rappresentante, il 50% dell’eventuale rimborso pubblico elettorale alla ricerca, alla divulgazione e ad iniziative per la difesa della salute." Mi sembra, se non altro, che abbiano affrontato l'argomento e che abbiano preso un impegno preciso. Sono un sostenitore di Stefano Montanari della sua lista e del suo programma: in questi giorni, parlando con amici e conoscenti ed esprimendo il mio appoggio a perilbenecomune, mi sento dire quasi sempre la stessa cosa: "si, sono tutte idee che condivido, ma non voglio buttare il voto cosi', perche' devo votare contro..." Perche noi italiani dobbiamo sempre votare "contro"? Perche' , se condividiamo idee e proposte non possiamo votare "per", a prescindere da quello che potra' essere il risultato? Perche' siamo sempre cosi' realisti e disincantati e non riusciamo a perseguire piu' gli ideali? Eppure i grossi cambiamenti avvengono in genere solo se spinti da grandi ideali condivisi...
www.perilbenecomune.net


___________________ ""E' STATO DI PIETRO..." _____________+ + Ho avuto l'audio del PC guasto e non lo sapevo: credevo non funzionasse YooToube, invece funziona e Marco Travaglio, non contestato da alcuno potuto elevare il peana: "L'unico che si è opposto all'indulto è stato Di Pietro" ______________> ma l'Indulto è passato lo stesso "L'unico che si è opposto a Mastella è stato Di Pietro ____________> ma Mastella con il suo 1% in Parlamento ha fatto il bello ed il cattivo tempo. Chissà cosa avrebbe combinato con 20 deputati e 3 senatori? "L'unico, che si è opposto al finanziamento pubblico è stato Di Pietro" ______________> ma il collega ora parla di "Truffa dei Partiti: spese 117, rimborsi 500. Stende un velo pietoso su appartamenti e stipendi. In breve, quello che Montanelli avrebbe insegnato a Travaglio Marco sarebbe la Cultura della Dichiarazione.Di Pietro complicherà la vita a Veltroni, infatti Veltroni l'avrebbbe apparentato per farsi complicare la vita. ADP:- Rete 4 sul satellite Veltroni: Taci, spuppiti st'ossu (Finanziamento pubblico + DUE stipendi) che il programma lo faccio io. ADP:- Il programma lo fa Veltroni. -
http://blog.libero.it/AntiGrillino/


Capisco le perplessità di molti, ma c'è poco da fare gli schizzinosi quando un candidato premier manda nella società italiana, e sopratutto fra i giovani, fra i più deboli per coscienza e per conoscenza, un messaggio devastante come quello su Mangano e la mafia. Almeno qualcuno il concetto di speranza l'ha conosciuto e, poi, magari sei rimasto disilluso. Ma c'è qualcun altro che, per condizione sociale, per luogo di nascita, per i tempi in cui si formata la sua coscienza, non non ha avuto neanche la possibilità o il diritto di immaginarla quella speranza. Io vado a votare anche per lui, non solo per me.




Berlusconi sta trattando come uno zerbino Vespa, e lui ci sta! Staraccontando cazzate su cazzate su RaiUno... che vergogna!


Bravo Pino, bel post, concordo assolutamente con te. Mi ero quasi deciso a non leggere più questo blog dopo l' ultima cazzata di Travaglio in cui fa l' elogio di padoa schioppa e di prodi


Qualcuno sta guardando Porta a Porta? Giuro che mi sento male...


Una bella notizia: Dell'Utri/ Cassazione:processo nullo. "Le accuse non sono utilizzabili" Giovedí 10.04.2008 18:48 La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la condanna a due anni di carcere, inflitta a Marcello Dell'Utri per un tentativo di estorsione nei confronti dell'ex presidente del Trapani basket ed ex senatore Vincenzo Garraffa. La decisione è stata adottata dalla seconda sezione penale, presieduta da Aldo Rizzo. Sulla vicenda dovrà essere celebrato un nuovo processo a Milano, dove fu emessa la sentenza impugnata dai legali del senatore di Forza Italia.


Se Travaglio viene cacciato, propongo di fare un Travaglio-day(nomen est omen)! Ed inoltre attraverso internet qualcosa si potrà fare, abbiamo già bloccato il famoso decreto-ammazza-bloggers forse metteremo paura anche a Banana :D




Penso che sia interessante ascoltare per chi la tentazione ad astenersi http://temi.repubblica.it/micromega-online/marco-travaglio-perche-votero-per-di-pietro-video/




E anche questo, sempre per chi ha la tentazione di asternersi http://temi.repubblica.it/micromega-online/nanni-moretti-non-regaliamo-litalia-a-berlusconi-video/


Andare a votare va bene, ma per chi? La legge elettorale è stata cambiata? Il conflitto di interessi è stato risolto? La legge che favorisce il precariato è stata annullata? Chi ha fatto l'indulto? ... Chi c'era al governo gli ultimi due anni?


VOGLIO DIRE UNA COSA SOLA: CREPA NANO MALEFICO!!!!


RAGAZZI DOBBIAMO SPERARE CHE QUEL SIGNORE LA SU SE LO CHIAMI




Sono d'accordo con Ricki ed altri che hanno scritto, sono ormai 18 anni che voto il meno peggio o contro il nano e ho eletto Dini (AAAAARRRRGGGHHHH), Mastella e i tanti company. Ora basta! Ora vota la mia coscienza e non il bilancino della ragione. da 18 anni mi dicono "vota noi che l'altro non vince" e cosa ho ottenuto? Quante cose potevano cambiare, che movimento per una nuova politica potevo contribuire a costruire in tutti questi anni? E pure tante persone sono anni che lottano schiacciati da questa politica. Se chi vota PD vuole farlo lo faccia anche se non condivido, ma chi si astiene non lo comprendo ne giustifico. io voterò PER IL BENE COMUNE, ho conosciuto diverse persone e i loro obiettivi e per la prima volta in vita mia faccio campagna elettorale. Prima di non votare pensateci!
http://www.perilbenecomune.net


Il mio voto andrà esclusivamente contro Berlusconi, perchè, per quanto deleterie possano essere state certe leggi del centrosinistra, niente e nessuno negli ultimi 60 anni è stato peggio di Berlusconi al governo (non naturalmente per i suoi amici e per certa delinquenza più o meno organizzata che è stata da lui leggittimata a continuare a delinquere). Siccome sono convinta che l'astensionismo favorirà il nano, e che a lui non gliene fregherà niente della percentuale di non votanti anche se fosse al 99,9999%, mi auguro che chiunque non vada a votare si astenga da eventuali critiche sul suo operato. Siate coerenti nell'essere ignavi.




@ Andrea d'Ambra Perché, cos'è successo a Omnibus?


Ciao a tutti, volevo fare un appello accorato per il voto del 13 e 14. Mi rendo conto che il sentimento di anti-politica che serpeggia nel Paese è forte ed anche in larghissima parte motivato ma ricordiamoci molto bene che non andare a votare per protesta significa solo consegnare l'Italia a quell'escremento vivente che risponde al nome di Silvio Berlusconi e a tutta la sua gang di topacci di fogna, servi, pennivendoli, mafiosi e corrotti. Questa è davvero l'ultima occasione per poterci levare di torno questa vergogna umana e per poter chiudere definitivamente nel cassetto questi 15 anni nei quali ha imperversato questo squallidissimo e miserabile personaggio, il peggiore di cui l' Italia possa vergognarsi dopo Mussolini. Il Partito Democratico sembra essere la risposta giusta alla necessità di rinnovamento perchè finalmente non dovrà più mediare con nessuno per poter cambiare in profondità il Paese. Un leader, un partito, un gruppo parlamentare. Decisioni immediate ed efficaci. Non lasciamoci prendere dallo scoramento. Non lasciamoci prendere dal sentimento di qualunquismo generalizzato. Non disperdiamo il nostro voto. Votiamo il PARTITO DEMOCRATICO con grande speranza nel futuro. Yanez


Quello che i fautori dell' astensionismo a tutti i costi , quelli che intanto sono tutti uguali, quelli che il CS non ha fatto la legge sul conflitto di interessi ecc, ecc, non vogliono capire è che un' eventuale vittoria di Veltroni risolverebbe di botto il problema del conflitto. Una volta sconfitto il Cavaliere sarebbe costretto a lasciare la casa. A quel punto il PD potrebbe fare una legge sul conflitto di interessi definitiva senza che nessuno urli e si strappi i capelli parlando di legge contra personam o di una legge che vuol punire solo il Berlusca. In caso contrario ci aspettano 12 anni(5+7 come Presidente della Repubblica)che porterebbero l' Italia allo sfascio.




"Ogni famiglia, quando nasce un bambino lo vuole intelligente; io coll'intelligenza ho rovinato tutta la mia vita; spero solo che il bimbo si dimostri stupido ed ignorante; coronerà così una vita placida diventando MINISTRO"




# 69    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 11:38

------------COMUNICATO A TUTTI GLI UTENTI DEL BLOG--------------- --------- DIFENDEREMO MARCO ED ANNOZERO ---------- RAGAZZI, SE QUALCUNO DI QUESTI BUFFONI HA IN MENTE DI TAPPARE LA BOCCA A MARCO, CON UN NUOVO EDITTO BULGARO DIRETTO AD ANNOZERO...SI SBAGLIA DI GROSSO. MARCO E' LA NOSTRA VOCE, NON DOBBIAMO PERMETTERE CHE SIN DA ORA INIZI A CIRCOLARE QUESTO INCIUCIO IN GIRO; NON POSSIAMO RICADERE NEL REGIME, DOBBIAMO FAR SENTIRE CHE CI SIAMO, E CHE MARCO NON SI TOCCA. MARCO NON SI TOCCA!!!!!!!! propongo questa prima forma di manifestazione... CONCLUDIAMO OGNI POST CON QUESTA FRASE: MARCO NON SI TOCCA!!!!!!!!


# 70    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 11:38

MARCO NON SI TOCCA!!!!!


# 71    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 11:39

MARCO NON SI TOCCA!!!!


# 72    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 11:39

MARCO NON SI TOCCA!!!!


# 73    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 11:39

MARCO NON SI TOCCA!!!!


# 74    commento di   laTiziana - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 11:46

[Off Topic] Ma non c'è nessun modo per contattare Marco Travaglio? Come posso avere la sua mail???? Anche la mail qui di chiarelettere è sospesa a tempo indeterminato! Volevo portare la sua attenzione su un mondo troppo spesso (erroneamente) trascurato, il mondo dei sordi. Berlusconi è già avanti in tal senso, le ultime notizie non sono delle migliori. Sarebbe ora che anche dalle altre parti si iniziasse a darsi una mossa.... Se qualcuno può aiutarmi ad avere il suo indirizzo mi scriva qui: tiziana83tp@libero.it Saluti [/Off Topic]


# 75    commento di   Irene19.05 - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 12:7

OT Ragazzi non mi lapidate, ma ho notato che spesso (anzi, quasi sempre) si lasciano commenti sull'operato di Travaglio, gli si pongono domande, anche in post non scritti da lui! Capisco che dei tre autori del blog lui è senza dubbio quello più in vista; ma non mi sembra carino ignorare due suoi colleghi che (secondo me) lo eguagliano in bravura e professionalità; e che di questo blog sono autori esattamente quanto lui. Ieri, a Roma, in occasione della presentazione del libro "Se li conosci li eviti", ho assistito alla scena divertente di una ragazzina che si è fatta firmare la sua copia del libro da Travaglio... dimenticandosi completamente di Gomez, che è il coautore... gliel'ha dovuto ricordare lo stesso Travaglio, sennò lei se ne sarebbe andata felice e contenta anche così... e questa non è la prima volta che assisto ad episodi del genere, Poi, insomma, basta dare una letta ai commenti di questo post; più della metà sono rivolti a Travaglio, quando l'articolo è di Corrias! A Roma diremmo "aripijateve..."


La nostra Italia è di una tristezza unica ... il vero problema ??? L'ignoranza : siamo un popolo di ignoranti e fin quando non ce ne renderemo conto , continueremo ad essere dei burattini nelle mani di questi uomini ignobili che ci stanno mettendo in ginocchio per accrescere le loro " vacche grasse " . L ' astensionismo oggi non è un gesto di contestazione costruttiva , loro se ne fregano se la metà degli italiani non va a votare ! Mi auguro che i più si ravvedano da questa scelta e diano il loro contributo per evitare il peggio .




Prova filtro


prova filtro




VOGLIO DIRE CHE IO ANDRO' A VOTARE....MALGRADO TUTTO....NON SI PUO' LASCIARE L'ITALIA IN MANO A BERLUSCONI..E ANCHE SE GRILLO HA GIA' PRONOSTICATO LA VITTORIA DI TESTA D'ASFALTO...IO SPERO CON TUTTO IL CUORE CHE CHI HA DECISO PER IL NON VOTO CI RIPENSI...L'IDV SECONDO ME E' L'UNICO PARTITO CHE PUO' FAR CAMBIARE QUALCOSA (IN MEGLIO) IN ITALIA.....VI PREGO VOTATE VOTATE NON FATE TORNARE BERLUSCONI...SAREBBE TERRIBILE RIAVERLO A CAPO DEL GOVERNO!!!!!!!


Perdio! Ma se sommiamo il milione di lettori della Casta, migliaia di bloggers italiani consapevoli del pericolo casta, migliaia che seguono Travaglio e Gomez ovunque, dico che quest'anno disertare le urne è un dovere morale e civile!!! Poi,fate voi.


________________ Sartori ha toppato _______________+ + Ho rispetto per Sartori, ma toppa quando scrive:""Se verrà fuori, a elezioni avvenute, che i votanti sono diminuiti di parecchio, è sicuro che i nostri politici non riconosceranno che le astensioni in più sono punitive, sono astensioni di rigetto (e non di disinteresse). Diranno, semmai, che ci stiamo «normalizzando» ai bassi livelli di voto di molte democrazie. Tutt'al più verseranno lacrime di coccodrillo sul fenomeno del crescente distacco dalla politica."" - Sarebbe stato verissimo questo se non ci fosse stata l'"Antipolitica" di Grillo e... qualcuno. Solo per dirne una, se ora nei loro programmi parlano di questioni, che prima erano tubù, lo si deve solo all'"Antipolica", che non l'ha scoperta Geillo. Grillo ora sarebbe "Costretto" a dare un volto, un testimonial, a presentare il conto al vincitore, chiunque sarà.Rinfrescherà loro la memoria. Ma Sartori vede giusto quando parla di "Voto disgiunto": UTILE anche questo, ma non da solo: creerà le condizioni del 9 settembre, ma stavolta, si spera, con Certificati elettorali RESTITUITI. Una sola è l'alternativa : 1) iL Mitra, e non siamo attrezzati 2) L'Astensione: li colpisce nei loro "Valori"
http://blog.libero.it/AntiGrillino/




_______ PROPOSTA __________+ + Non si postino altri pezzi in HomePage. Si lasci il tutto sino alle ore 24-00, e poi si chiude sino a Lunedì ore 15-00 come prescrive la legge. L'elettore deve avere il tempo di riflettere.


Beppe Grillo con il suo insistere a non votare mi sta deludendo moltissimo. Io voterò DI PIETRO. Forza Tonino!!!!!


REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE VII CIVILE Il Giudice Unico, dott. M.Francesca. CHRISTILLIN ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa civile iscritta al n. 27466/06 + 27468/06 R.G./F. 20 FEB.2008 avente oggetto: risarcimento danni promossa da: CONFALONIERI Fedele PARTE ATTRICE e MEDIASET s.p.a. in persona del procuratore speciale PARTE ATTRICE contro TRAVAGLIO Marco PARTECONVENUTA P.Q.M. Il Giudice Unico, respinta ogni diversa domanda, in contraddittorio delle parti, Dichiara il convenuto TRAVAGLIO Marco responsabile dell'illecito di cui in motivazione in relazione all'articolo pubblicato sul quotidiano L'UNITA' del 16.7.2006 nei limiti ivi indicati e per l'effetto, in parziale accoglimento della domanda proposta dagli attori Fedele CONFALONIERI e MEDIASET s.p.a. in personale del legale rappresentante pro tempore, CONDANNA il convenuto TRAVAGLIO Marco, al risarcimento dei danni non patrimoniali subiti da Fedele CONFALONIERI e MEDIASET s.p.a. in personale del legale rappresentante pro tempore Condanna il convenuto TRAVAGLIO Marco, al risarcimento dei danni non patrimoniali subiti da Fedele CONFALONIERI e MEDIASET s.p.a. in personale del legale rappresentante pro tempore, che si liquidano equitativamente in: euro 10.000,00 in favore di Fedele CONFALONIERI euro 12.000,00 in favore di MEDIASET s.p.a. in personale del legale rappresentante pro tempore. Condanna il convenuto, a titolo di sanzione ex art. 12 L. 47/48, al pagamento della somma di euro 2.000,00, in favore di ciascuna delle due parti attrici. Dispone la pubblicazione, per estratto, della presente sentenza, a cura e spese del convenuto TRAVAGLIO Marco, sul quotidiano "Il Corriere della Sera". Condanna il convenuto al pagamento delle spese processuali sostenute dagli attori, che in assenza di nota spese, liquida: quanto a Fedele CONFALONIERI in complessivi eu
www.checoijoni.voj




# 89    commento di   Irene19.05 - utente certificato  lasciato il 11/4/2008 alle 17:52

@ma ce li hai i soldi perchè non riporti il link da cui hai preso la sentenza? e magari anche l'articolo incriminato?








marco non si tocca


""Il Cavaliere getta la rete per il dopo voto: "Accordo con i democratici per sbloccare il paese"-Nei piani di Silvio un'offerta al Pd,di CLAUDIO TITO,"La Repubblica":-GLI ultimi sondaggi lo preoccupano non poco.Silvio Berlusconi continua a leggere nei numeri che gli vengono portati quotidianamente la vittoria alla Camera, ma vede anche che la "lotteria" del Senato potrebbe riservargli un biglietto non vincente. Ecco perché negli ultimi giorni è ripartita la strategia del dialogo con il Pd, con il grande mediatore Gianni Letta che si è rimesso in moto. Passo dopo passo il Cavaliere tesse la tela, prepara il terreno per lanciare subito dopo il voto l'offensiva per irretire Walter Veltroni e costringerlo a collaborare, a condividere la responsabilità di un governo che dovrà affrontare la recessione economica e aprire "la stagione delle riforme". Una stagione che potrebbe anche creare le condizioni per portarlo al Quirinale. Convinto che, a prescindere dal risultato, la prossima legislatura sarà una delle più difficili che il Paese abbia mai affrontato, Berlusconi ha ripreso con forza questi ragionamenti con il gruppo più ristretto dei suoi fedelissimi. "Noi vinceremo e saremo noi a fare il governo - tranquillizza i suoi uomini - ma non possiamo pensare di cambiare il Paese avendo tutti contro". Le incognite del Senato, poi, si confermano sempre più un brutto sogno per il leader forzista. Una coalizione blindata a Palazzo Madama non è più una certezza per Berlusconi. Ma gli interrogativi riguardano pure "il Paese fuori dalle Camere". E lì, a suo giudizio, l'elenco dei potenziali "rematori contro" resta lungo: i sindacati, la pubblica amministrazione, i salotti della finanza, i cosiddetti "poteri forti", i vertici istituzionali. Compreso il capo dello Stato che il Cavaliere non riesce a considerare completamente neutrale.Tante rischiano di essere pure le spine, come l'Alitalia.Nodi che Berlusconi non vorrebbe sciogliere da solo."Se vogliamo davvero(Prima Parte)//


(Seconda Parte)/cambiare il Paese - è il refrain ripetuto in ogni staff meeting - bisogna costruire un clima di dialogo". Prima di tutto in Parlamento. "Senza una maggioranza ampia, non si può fare niente". E l'idea di fare i conti con la crisi economica, le liberalizzazioni e le riforme istituzionali in un'atmosfera conflittuale, non lascia affatto tranquillo Berlusconi. "Non voglio ritrovarmi imbrigliato come lo è stato Romano Prodi in questi due anni".Tutto il suo staff ancora ricorda le parole piene di comprensione pronunciate dopo aver incrociato il premier uscente ad una cerimonia militare: "In fondo lo capisco, non è stato e non è facile stare in quella posizione". Non è un caso, allora, che in una recente cena a Milano si sia sfogato meravigliando i commensali: "Se potessi io cercherei in ogni caso, visto che la mia vittoria sarà piena, un grande accordo anche sull'esecutivo. Ma non so se sarà possibile". Negli ultimi giorni il Cavaliere non dà nemmeno per scontato che la legislatura duri effettivamente cinque anni: "Non ho lo sfera di cristallo", sospira davanti alle domande. Se poi il risultato del Pdl sarà meno brillante di quanto gli dicono i suoi sondaggisti e il pareggio si rivelasse realtà il 14 aprile, allora il percorso di un governo tecnico sostenuto insieme al Pd diventerebbe un'opzione inevitabile. "È ovvio - ha ammesso in pubblico cinque giorni fa - che in caso di pareggio non ci può essere un governo di parte".Così, il faccia a faccia di dicembre con il segretario democratico per Berlusconi è una sorta di architrave su cui costruire i prossimi cinque anni.Lo considera un momento di "svolta" per i rapporti tra gli schieramenti.Da allora non hai mai smesso di versare miele, in privato, sul suo "avversario".Lo ha fatto persino l'altro ieri nel corso del ricevimento con gli ambasciatori dell'Unione europea organizzata a Villa Almone, sede della diplomazia tedesca.Davanti alle feluche si è scagliato contro la sinistra radicale//


(Seconda Parte)/cambiare il Paese - è il refrain ripetuto in ogni staff meeting - bisogna costruire un clima di dialogo". Prima di tutto in Parlamento. "Senza una maggioranza ampia, non si può fare niente". E l'idea di fare i conti con la crisi economica, le liberalizzazioni e le riforme istituzionali in un'atmosfera conflittuale, non lascia affatto tranquillo Berlusconi. "Non voglio ritrovarmi imbrigliato come lo è stato Romano Prodi in questi due anni".Tutto il suo staff ancora ricorda le parole piene di comprensione pronunciate dopo aver incrociato il premier uscente ad una cerimonia militare: "In fondo lo capisco, non è stato e non è facile stare in quella posizione". Non è un caso, allora, che in una recente cena a Milano si sia sfogato meravigliando i commensali: "Se potessi io cercherei in ogni caso, visto che la mia vittoria sarà piena, un grande accordo anche sull'esecutivo. Ma non so se sarà possibile". Negli ultimi giorni il Cavaliere non dà nemmeno per scontato che la legislatura duri effettivamente cinque anni: "Non ho lo sfera di cristallo", sospira davanti alle domande. Se poi il risultato del Pdl sarà meno brillante di quanto gli dicono i suoi sondaggisti e il pareggio si rivelasse realtà il 14 aprile, allora il percorso di un governo tecnico sostenuto insieme al Pd diventerebbe un'opzione inevitabile. "È ovvio - ha ammesso in pubblico cinque giorni fa - che in caso di pareggio non ci può essere un governo di parte".Così, il faccia a faccia di dicembre con il segretario democratico per Berlusconi è una sorta di architrave su cui costruire i prossimi cinque anni.Lo considera un momento di "svolta" per i rapporti tra gli schieramenti.Da allora non hai mai smesso di versare miele, in privato, sul suo "avversario".Lo ha fatto persino l'altro ieri nel corso del ricevimento con gli ambasciatori dell'Unione europea organizzata a Villa Almone, sede della diplomazia tedesca.Davanti alle feluche si è scagliato contro la sinistra radicale//


(Terza Parte) //,ma nei confronti di Veltroni e di Prodi solo commenti ovattati. Da tempo Berlusconi spiega ai suoi che "Walter è il meglio che una sinistra moderna possa offrire in Italia". Frasi puntate, appunto, in primo luogo a "sdoganare" il rapporto con l'ex sindaco di Roma. Del resto, con lo scioglimento delle Camere il leader forzista ha decisamente virato su una campagna fatta di colpi di fioretto piuttosto che di clava. Non è più il '94 o il '96, e non è nemmeno il 2001 o il 2006. Tant'è che negli ultimi giorni si è lamentato dei toni, a suo dire, troppo hard del segretario Pd: "Perché esagera così? Perché insiste sulla mia età? Non ce n'è bisogno". Il suo obiettivo resta comunque quello di non ritrovarsi il 14 aprile con un Parlamento in "stato di guerra". "Altrimenti le riforme non le facciamo e il Paese non lo cambiamo". Non per niente, la lista dei ministri che già si trova nella sua tasca sembra stilata proprio per non indispettire l'eventuale futura minoranza. Basti pensare che Gianni Letta - se il Pdl vincerà - sarà il vicepremier unico, un moderato come Franco Frattini andrà agli Interni e agli Esteri un "quasi-tecnico" come Gianni Castallaneta, il suo ex consigliere diplomatico quando sedeva ancora a Palazzo Chigi, poi nominato ambasciatore a Washington, ma non sostituito da Massimo D'Alema. Ogni passo, dunque, è studiato per pervenire ad "una convergenza almeno sui grandi temi". Lo ha spiegato pure ai diplomatici europei mercoledì scorso: "Lascerò da grande statista dopo aver fatto le riforme". E molti di quelli che lo ascoltavano hanno pensato che fosse il primo atto ufficiale per una candidatura al Quirinale. Che, secondo i fedelissimi della prima ora, è ormai diventata una "ossessione". Al punto che c'è chi gli rimprovera di compiere ogni mossa in quell'ottica: "Corteggia Veltroni per essere sdoganato". (5 aprile 2008) ,Repubblica.it""


“”DAL MESSAGGERO STUDIO A SORPRESA:IN SENATO PIÙ IL RISULTATO È BIPARTITICO PIÙ VINCE BERLUSCONI!”-PIÙ VOTI VELTRONI,PIÙ VINCE BERLUSCONI.DATI DEL2006ALLA MANO È UNO DEI PARADOSSI PIÙ CLAMOROSI,PER IL SENATO,DELLA LEGGE ELETTORALE ATTUALE.UNO STUDIO PUBBLICATO IERI SUL MESSAGGERO HA IL MERITO DI ROVESCIARE TUTTI I LUOGHI COMUNI SUL“VOTO UTILE”.Soprattutto perché con un’operazione di verità prende in considerazione tutte le forze principali in campo:PD,PDL,SAeUDC.Com’è noto,allaCamera con questa legge elettorale basta un solo voto in più rispetto a tutti gli altri partiti per accapararsi340deputati(il 54%).E visto che allaCameraBerlusconi è in testa in tutti i sondaggi,Pd,SAeUDCsi spartiranno i270deputati restanti.Chi parla di pareggio dunque deve necessariamente concentrarsi sulSenato,che anche nella prossima legislatura sarà l’ago della bilancia.SulMessaggero si tracciano4scenari constatando che“il controllo delSenato non dipende solo dallo scontro direttoBerlusconi–Veltroni”ma soprattutto dal risultato delle altre forze politiche:per come è fatta la legge elettorale e per la serie storica di dati tra regioni“azzurre”e“rosse”una maggioranza chiara di destra è infatti quasi impossibile.Salvo in un caso:con i due partitoni che prendono tutto o conlaSAperdente sotto l’8%.Prendiamo per semplicità la simulazione più“bipartitica”di tutte:prevede un testa a testaPd-PdL(39,4%contro il42,4%)e una sconfitta pesante sia perSAche per l'UDC(entrambi sotto il6%).Ebbene,potrà sorprendere ma proprio il risultato più netto è quello che garantisce la maggioranza assoluta delSenato aBerlusconi:164seggi alPdL contro i138delPd e2ciascuno perSAeUDC.Questo perché sia nelle regioni“rosse”che in quelle“azzurre"proprio le terze forzeSAeUDChanno l’effetto di togliere seggi alPartitone perdente.FACENDO LE SOMME,IN QUASI TUTTE LE REGIONI UN SUCCESSO DI SA TOGLIE SEGGI A BERLUSCONI!NON A CASO LA SIMULAZIONE MASSIMA IN CUI LA SA RAGGIUNGE IL9,3%È ANCHE QUELLA IN CUIBERLUSCONI PRENDE MENO SEGGI!"


MARCO TRAVAGLIO, NANNI MORETTI, DARIO FO, FRANCA RAME, JACOPO FO SONO CONTRO L’ASTENSIONE, PENSACI! SE RESTI A CASA TI RENDI COMPLICE DELLA VITTORIA DI BERLUSCONI, SE VOTI SCHEDA NULLA O BIANCA 1 EURO VA AL PD E 1 EURO AL PDL DI SICURO! VOTA LE ALTERNATIVE AL DUOPOLIO, VOTA SINISTRA ARCOBALENO O ITALIA DEI VALORI O PER IL BENE COMUNE!---SPECIFICATAMENTE ASCANIO CELESTINI, CAPAREZZA, I FUNKABBESTIA, ROY PACI, LA BORSELLINO, CLAUDIO FAVA, DARIO FO, 700 SINDACALISTI CGIL DI TUTTA ITALIA (FRA I QUALI GIANNI RINALDINI, LEADER DELLA FIOM-CGIL) , GLI IMPEGNATI CONTRO LA MAFIA E DA ESSA MINACCIATI DI MORTE FORGIONE, CROCETTA E SODANO; INGRAO, LUCIANO GALLINO, PAOLO ROSSI, VERGASSOLA, PAUL GINSBORG-GIROTONDINO STORICO, FLAVIO OREGLIO, DANIELE SILVESTRI, PIERGIORGIO ODIFREDDI, DARIO VERGASSOLA, GULLOTTA, CAMMARIERE, ANDREA RIVERA E 100 INTELLETTUALI TRA I QUALI IL GRANDISSIMO REGISTA MARIO MONICELLI, MARGHERITA HACK, GIULIANA SGRENA, EDOARDO SANGUINETI, INVITANO A VOTARE SINISTRA ARCOBALENO E IN SICILIA LA COPPIA FINOCCHIARO-BORSELLINO! MEDITATE GENTE, MEDITATE…...!!!


MARCO TRAVAGLIO, NANNI MORETTI, DARIO FO, FRANCA RAME, JACOPO FO SONO CONTRO L’ASTENSIONE, PENSACI! SE RESTI A CASA TI RENDI COMPLICE DELLA VITTORIA DI BERLUSCONI, SE VOTI SCHEDA NULLA O BIANCA 1 EURO VA AL PD E 1 EURO AL PDL DI SICURO! VOTA LE ALTERNATIVE AL DUOPOLIO, VOTA SINISTRA ARCOBALENO O ITALIA DEI VALORI O PER IL BENE COMUNE!---SPECIFICATAMENTE ASCANIO CELESTINI, CAPAREZZA, I FUNKABBESTIA, ROY PACI, LA BORSELLINO, CLAUDIO FAVA, DARIO FO, 700 SINDACALISTI CGIL DI TUTTA ITALIA (FRA I QUALI GIANNI RINALDINI, LEADER DELLA FIOM-CGIL) , GLI IMPEGNATI CONTRO LA MAFIA E DA ESSA MINACCIATI DI MORTE FORGIONE, CROCETTA E SODANO; INGRAO, LUCIANO GALLINO, PAOLO ROSSI, VERGASSOLA, PAUL GINSBORG-GIROTONDINO STORICO, FLAVIO OREGLIO, DANIELE SILVESTRI, PIERGIORGIO ODIFREDDI, DARIO VERGASSOLA, GULLOTTA, CAMMARIERE, ANDREA RIVERA E 100 INTELLETTUALI TRA I QUALI IL GRANDISSIMO REGISTA MARIO MONICELLI, MARGHERITA HACK, GIULIANA SGRENA, EDOARDO SANGUINETI, INVITANO A VOTARE SINISTRA ARCOBALENO E IN SICILIA LA COPPIA FINOCCHIARO-BORSELLINO! MEDITATE GENTE, MEDITATE…...!!!


NON VOTARE !!! NON LEGITTIMARE IL DISASTRO CHE TI CIRCONDA CON IL TUO VOTO. Guerre umanitarie, devastazione ambientale, violenza sui lavoratori, sugli immigrati, sugli sfruttati e su chi si oppone a questo stato di cose, sono il vero programma dei governi sia di destra che di sinistra. CHI VOTA VELTRONI PER FERMARE BERLUSCONI è SOLO UN IDIOTA. A LORO LA FIDUCIA .. A NOI LA MISERIA. ASTENSIONISMO DI MASSA è L'UNICA OPPOSIZIONE POSSIBILE


"giusta proporzione di ossigeno, immaginazione, ideali"...rispetto il diritto di scelta di Corrias, ma mi pare impossibile che si possano considerare "ossigeno" e "ideali" Bassolino, Rosa Russo Iervolino, Fassino (con gentile consorte), D'Alema. A me pare che la triste vicenda occorsa a due magistrati onesti e imparziali come De Magistris e la Forleo sia significativa, come pure la legge vergogna sull'Indulto, di come la Sinistra gestirà, insieme al Pdl, i problemi della giustizia e della lotta alla criminalità. Sono stanca di dover scegliere il "meno peggio".Voglio moralità, senso di responsabilità. Li pretendo. Voglio meglio.Adesso sto guardando lo spettacolo immondo e melassoso dell'intervista a Veltroni da parte di quel servo del potere di Mentana. Un'arringa senza contraddittorio, con domande verosimilmente già preconfezionate e imbandite per gli stolti che ancora credono veritiera questa propaganda di rane che gracidano all'unisono. Nessun sorriso potrà farmi cambiare idea. Questa non è novità. è perpetua vergogna per non aver avuto il coraggio e la passione civile di cambiare le liste dei candidati (basta scorrere le liste dei candidati...), ove figurano sempre i soliti personaggi. Temo che gli italiani siano come il pubblico fittizio e osannante di quell'artificioso studio giornalistico. Quell'applauso è inquietante. Il teatrino è una televisione del solito Berlusconi. Che sostiene, con il beneplacito e la colpevole nullafacenza della Sinistra, che il problema del conflitto di interessi non è rilevante per gli Italiani. Nausea. Disgusto.


hahahaha berlusconi ha appena detto che se uno è condannato in primo grado o in secondo può andare benissimo in parlamento se "si sente innocente" e se invece uno è condannato definitivo deve stare fuori...ma allora mezzo pdl deve andare via!!!! Poi berlusconi ha violato la legge sui sondaggi...infatti ha citato un sondaggio...lui però ha detto che si possono citare i sondaggi effettuati prima dei 15 giorni precedenti al voto...BALLE , questo è il regolamento: dal 15° giorno antecedente le elezioni ( 29 marzo) sino alla chiusura delle operazioni di voto è vietato rendere pubblici o diffondere risultati di sondaggi demoscopici sull'esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente a quello di divieto;
glenngould.splinder.com






Ho sentito questa mattina grazie a youtube l'intervento di Berlusconi a Porta a Porta contro Di Pietro. Vergognoso! E' dire poco. Vespa non lo ha mai interrotto e gli ha lasciato dire quello che voleva! Lo ha lasciato delirare quanto e come ha voluto! Di Pietro avrebbe una laurea non vera, non ha mai studiato, neanche i suoi genitoRi sapevano che lui era così bravo all'università, ha fatto i concOrsi in magistratura presentando documenti dubbi ecc. ecc. ecc. Questo ha detto berlusconi! FERMATELO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


# 107    commento di   rizzocitizen - utente certificato  lasciato il 12/4/2008 alle 13:27

Ciao Marco, sono un tuo grande estimatore, per la capacità di esporre i fatti e per la tua grande onestà intellettuale. Solo una cosa: perchè non parli del caso Pecoraro Scanio indagato per i viaggi premio ed altro?Eppure è un fatto di cronaca giudiziaria di quelli che piacciono tanto a te. Ho come l'impressione che ci siano dei personaggi politici da te trattati con un occhio di riguardo. Questo mi deluderebbe molto. Gradirei sapere cosa ne pensano altri su quest'argomento.
http://rizzocitizen.ilcannocchiale.it/






Ciao a tutti, volevo fare un appello accorato per il voto del 13 e 14. Mi rendo conto che il sentimento di anti-politica che serpeggia nel Paese è forte ed anche in larghissima parte giusto e motivato ma ricordiamoci molto bene che non andare a votare per protesta significa solo consegnare l'Italia a quell'escremento vivente che risponde al nome di Silvio Berlusconi e a tutta la sua gang di topacci di fogna, servi, pennivendoli, mafiosi e corrotti. Questa è davvero l'ultima occasione per poterci levare di torno questa vergogna umana e per poter chiudere definitivamente nel cassetto questi 15 anni nei quali ha imperversato questo squallidissimo e miserabile personaggio, il peggiore di cui l' Italia possa vergognarsi dopo Mussolini. Il Partito Democratico sembra essere la risposta giusta alla necessità di rinnovamento perchè finalmente non dovrà più mediare con nessuno per poter cambiare in profondità il Paese. Un leader, un partito, un gruppo parlamentare. Decisioni immediate ed efficaci. Non lasciamoci prendere dallo scoramento. Non lasciamoci prendere dal sentimento di qualunquismo generalizzato. Andiamo a votare, non disperdiamo il nostro voto. Votiamo il PARTITO DEMOCRATICO con grande speranza nel futuro. Yanez


Ciao a tutti, volevo fare un appello accorato per il voto del 13 e 14. Mi rendo conto che il sentimento di anti-politica che serpeggia nel Paese è forte ed anche in larghissima parte giusto e motivato ma ricordiamoci molto bene che non andare a votare per protesta significa solo consegnare l'Italia a quell'escremento vivente che risponde al nome di Silvio Berlusconi e a tutta la sua gang di topacci di fogna, servi, pennivendoli, mafiosi e corrotti. Questa è davvero l'ultima occasione per poterci levare di torno questa vergogna umana e per poter chiudere definitivamente nel cassetto questi 15 anni nei quali ha imperversato questo squallidissimo e miserabile personaggio, il peggiore di cui l' Italia possa vergognarsi dopo Mussolini. Il Partito Democratico sembra essere la risposta giusta alla necessità di rinnovamento perchè finalmente non dovrà più mediare con nessuno per poter cambiare in profondità il Paese. Un leader, un partito, un gruppo parlamentare. Decisioni immediate ed efficaci. Non lasciamoci prendere dallo scoramento. Non lasciamoci prendere dal sentimento di qualunquismo generalizzato. Andiamo a votare, non disperdiamo il nostro voto. Votiamo il PARTITO DEMOCRATICO con grande speranza nel futuro. Yanez


# 112    commento di   Irene19.05 - utente certificato  lasciato il 13/4/2008 alle 12:28

YANEZ BASTA, PER CORTESIA! MA NON HAI UN PO' DI DIGNITà???


Irene....certo che ce l'ho la dignità...questo è il motivo per cui faccio questo appello...e tu ce l'hai la dignità oppure sei solo una di quelle qualunquiste che alla fine fanno vincere sempre il più furbetto?? Ciao a tutti, volevo fare un appello accorato per il voto del 13 e 14. Mi rendo conto che il sentimento di anti-politica che serpeggia nel Paese è forte ed anche in larghissima parte giusto e motivato ma ricordiamoci molto bene che non andare a votare per protesta significa solo consegnare l'Italia a quell'escremento vivente che risponde al nome di Silvio Berlusconi e a tutta la sua gang di topacci di fogna, servi, pennivendoli, mafiosi e corrotti. Questa è davvero l'ultima occasione per poterci levare di torno questa vergogna umana e per poter chiudere definitivamente nel cassetto questi 15 anni nei quali ha imperversato questo squallidissimo e miserabile personaggio, il peggiore di cui l' Italia possa vergognarsi dopo Mussolini. Il Partito Democratico sembra essere la risposta giusta alla necessità di rinnovamento perchè finalmente non dovrà più mediare con nessuno per poter cambiare in profondità il Paese. Un leader, un partito, un gruppo parlamentare. Decisioni immediate ed efficaci. Non lasciamoci prendere dallo scoramento. Non lasciamoci prendere dal sentimento di qualunquismo generalizzato. Andiamo a votare, non disperdiamo il nostro voto. Votiamo il PARTITO DEMOCRATICO con grande speranza nel futuro. Yanez



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti