Commenti

commenti su voglioscendere

post: Beata innocenza

La striscia di Stefano Disegni (da "M", l'inserto satirico allegato all'Unità di oggi) Clicca sull'immagine per leggere la striscia www.stefanodisegni.it continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


HO APPENA MANDATO una mail di protesta alla RAIin difesa di anno zero e travaglio: >




HO APPENA MANDATO UNA MAIL DI PROTESTA ALLA RAI se avete rispetto per i nostri gusti televisivi non toglieteci ANNO ZERO in nome di una libera informazione. tutti hanno diritto di poter esprimere la propria opinione e di divulgare notizie vere: lo so, a volte la verità vi fa male.... se ciò dovesse malauguratamente avvenire beh, potremmo dire di esser ritornati al vecchio regime dove veniva bandita la satira e la libertà di parola! quindi se volete smentire che non siete in contatto con la classe politica e che non c'entri niente su questi spiacenti fatti lasciateci TRAVAGLIO E SANTORO AL LORO POSTO P.S. sarebbe giusto che SANTORO abbia lo stesso numero di serate che vespa da anni si sta appropriando. cordiali saluti. una semplice e fiduciosa studentessa che spera in una libera informazione




# 173    commento di   lagigli - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 10:15

Ho appena scriito una email a Romani, credo sia utile seguire il consiglio di daniele Giancola. Se lo sommergiamo di email pro-Travaglio, magari si rende conto che qualcuno non è d'accordo con quello che ha detto (visto che i giornali sicuramente non parleranno del movimento pro-Travaglio che esiste) http://www.camera.it/altresezionism/1568/1567/email.asp?recipient=romani_p@camera.it


Strani incontri sul Treno Roma - Milano ,si materializza per caso chi con genetica signorilita' ed efferata freddezza dice cose che gli umani non sono abituati a sentire , e mi sembra incredibile. L


molto bella la vignetta!!! travaglio sei grande ....GRAZIE


Ti dico, Schifani va sostituito, bisognerebbe chiederlo in un articolo


# 177    commento di   nadiaml - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 10:25

ottima l'idea di mandare una mail in rai e una mail a romani per difendere Travaglio. Ho aperto il link e ci sono una serie di oggetti preconfezionati, dovremmo accordarci se mandare la mail con oggetto "Azienda Rai" o "Personaggi" o "Programmi", oppure a tutte e tre, e decidere un testo ad esempio "TRAVAGLIO NON SI TOCCA!" sarebbe perfetto, ma dal mio punto di vista dovremmo dimostrare una certa strategia organizzata, ognuno fa a suo modo? o qualcuno nel blog prende una decisione e gli altri comunicano che sono d'accordo e mandano la mail? Nadia p.s. @ marco il rosso: così come non sono apprezzabili commenti xenofobi, omofobi, sarebbe interessante evitare i luoghi comuni che mettono a confronto l'aspetto estetico di una donna con il suo cervello, cosa che peraltro nessuno fa con gli uomini, anche questa è una forma di discriminazione nei confronti di chi è diverso da te. Al di là di quello che ognuno di noi può pensare della Carfagna, in quanto persona, e ministro, non in quanto donna. Grazie


ho MNADTO LA MAIL SU IL LINK PROGRAMMI


Ma dare dello Schifano a qualcuno o del Riotto è diffamazione? No perchè il mio vicino durante una lite non sapeva piu come offendermi e mi ha detto che sono uno Schifano.




come titolo TRAVAGLIO NON SI TOCCA per me va bene ma c'aggiungerei anche santoro in quanto lui conduttore di anno zero e dove travaglio parla in trasmissione. ho mandato la mail sul link programmi




# 183    commento di   nadiaml - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 10:33

@ Francesca da torino Grazie, l'ho fatto anch'io - ho linkato "ANNOZERO" nei Dettagli, "Adatto ai minori" nell'Opinione - e "Info su ospiti" in "Richiesta", nel testo mail ho inserito "TRAVAGLIO NON SI TOCCA!". La mail è partita, facciamolo in tanti!!!


Art. 21. [b]Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.[/b] La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili. In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell'autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all'autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s'intende revocato e privo di ogni effetto. La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica. Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.
http://www.fotolog.com/freak_juggler


Grazie a te Marco, credo che il tuo modo di agire, di lavorare, la tua etica, la tua onestà stiano influenzando tutti noi. Non sei più solo un giornalista, stai diventando una guida, un guru, un "modus vivendi". Se fossi tua figlia sarei solo orgogliosa. Mio padre non ha mai fatto carriera perchè non andava a giocare a golf con i capi, non ha mai avuto amicizie di comodo (e poteva averle), non è mai sceso a compromessi. Abbiamo avuto vita dura, molto dura ma non cambierei nulla. Eccetto una cosa: un "grazie" tutte quelle volte che tornava a casa con uno sguardo spento, abbattuto. Un abbraccio a tutti!




UNA COSA NON RIESCO DAVVERO A CAPIRE. ADESSO SI CERCHERA' DISPERATAMENTE DI PROVARE CHE IL DOTT. TRAVAGLIO E' COINVOLTO IN QUALCHE "INCIUCIO" MAFIOSO. E ALLORA? SE COSI SARA'(e io lo trovo davvero ridicolo)PAGHERA' LE CONSEGUENZE(non da parte dei suoi sostenitori che gli offriranno sempre appoggio perchè ancora capaci di intendere e volere, dunque in grado di capire se ti stanno incastrando).INFONDO LUI NON è MICA LA PRIMA O LA SECONDA CARICA DELLO STATO. NON E' MICA UN PARLMANETARE CHE CI RAPPRESENTA.E' UN LIBERO CITTADINO CHE FA QUELLO CHE VUOLE E CHE SU QUESTA BASE NE RISPONDE.


Signor Travaglio, tutto questo accanimento nei Suoi confronti e nei confronti di Santoro, Grillo, persino Fazio, lascia dietro di sè, oltre al senso di vergogna di appartenere ad un Paese dove la libertà di parola è un lusso che le persone intelligenti sistematicamente non potersi permettere, una realtà ancora più misera e squallida: i pochi nomi sbandierati dalla casta ad ogni piè sospinto come colpevoli di un reato kafkiano("Colpevole di aver detto la verità! Alla gogna!"), il suo per primo, sono innegabilmente sempre gli stessi...e POCHI. Perchè a tenere in piedi questo diritto già macilento in Italia c'è solo un manipolo di eroici e coraggiosi. La ammiro infinitamente. Non si lasci abbattere. E grazie per aver resistito.


Io oggi vorrei dire una cosa diversa....ormai possiamo insieme tranquillamente superare questo difficilissimo periodo che ha trascorso Marco Travaglio, perchè è inutile e controproducente continuare a parlare sempre dello stesso argomento. Conosciamo Marco e siamo consapevoli che gli attacchi e le notizie false lasciano il tempo che trovano, io seguo da po' di tempo Marco Travaglio e Santoro che prima odiavo, da molto Grillo, da un po' Di Pietro....e grazie a loro NON ho votato per la prima volta da quando ho diritto di voto Berlusconi. Ora è tempo di passare oltre...ed è ora che Marco ritorni ad informarci anzichè "difendersi". Mi sembra che tempo fa c'era un progetto...per un giornale finanziato da noi privati con a "capo" Marco Travaglio....perchè non ci mettiamo concretamente a pensare, progettare e rendere esecutiva nel più breve tempo possibile questa ipotesi che non mi sembra affatto "fantascentifica"? Potrebbe essere presente una rubrica dedicata ai lettori nel quale vengono evidenziati i vari quesiti posti e le varie risposte date da chi conosce i fatti, ecc... Un giornale che sia scritto per i lettori e con i lettori. Inizialmente si potrebbe pensare ad un settimanale...magari scaricabile da internet per gli abbonati per poi passare alla carta stampata, quando ci saranno i numeri (soldi) per farlo. Che ne dici Marco? Ti andrebbe? saluti cordiali


# 190    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 10:57

elenco punto commento commento di Eleonora C. - lasciato il 20/5/2008 alle 10:49 ------------------------------------------------------------------ Manca poco che gli contesteranno la patente di Onesto cittadino, per aver magari preso qualche multa in divieto di sosta..... anzi Marco nel caso vuota il sacco, dicci subito se da bambino hai rubato le caramelle o pagherai le conseguenze delle gravi VERITA' NON DETTE, per chiari motivi ideologici..... PRESIDENTE del senato SCHIFANO, hai ragione, chiedi subito u contraddittorio con TRAVAGLIO, del resto CASTELLI lo ha avuto ad Annozero l'altra sera.....lo ha avuto ben servito!!!!! :) :)


# 191    commento di   marco protti - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 11:0

grottesco, l'aggettivo più adatto a ciò cui assistiamo: negare l'evidenza, seppellire la verità con la menzogna, ribaltare la logica che ci assicura ancora per poco alla logica della civiltà, propagandare la retorica di regime, zittire il dissenso, infangare i giusti e promuovere la mafia questa è l'italia che avanza, che avanza da un immondo banchetto dobbiamo resistere e parlare a tutti di ciò che vediamo, restituire la fotografia più impietosa del nostro paese, non aver paura di essere raggiunti dagli strali dello sbeffeggio, del dileggio, del rigurgito ignorante che accetta la ricetta di altri per noi stessi, per il nostro paese, per il principio di civiltà e civismo che vogliamo promuovere, per una filosofia di giustizia e pace


Ecco un brano, intitolato «Il nostro Stato», dal libro di Andrea Casalegno, l’attentato, pubblicato da Chiarelettere: Nel 1968 Alberto Ronchey sostituì De Benedetti alla direzione de «La Stampa» e nominò due vicedirettori, Neirotti e Casalegno. A quest’ultimo affidò anche la rubrica settimanale «Il nostro Stato». Il 16 novembre 1977 «Il nostro Stato» uscì per l’ultima volta, con l’articolo «Scandali morali e bombe», rivolto a Guglielmo Zucconi, direttore di «La discussione», il settimanale della Democrazia Cristiana. L’articolo si concludeva così: De Gasperi insegnava (e Zucconi lo ricorda) che l’onore di un uomo non è un affare privato. Appunto per questo motivo, la Dc avrebbe dimostrato saggezza allontanando da posizioni di potere tanti uomini il cui onore era leso da colpe accertate, o da sospetti non infondati, o da manifesta inettitudine. In un Paese che non riesce a processare gli attentatori di piazza Fontana, e dove l’Inquirente dispensa immunità, non si può aspettare la sentenza definitiva della magistratura per togliere dal governo, ad esempio, un boss indiziato di complicità con la mafia. Scrivendo quelle parole sapeva di rischiare la vita. Andrea Casalegno


Non guardo, non riuscirei nemmeno se pagata o sotto tortura, le 3 reti di ufficiale proprietà del premier da anni immemorabili, non so voi, si potrebbe però, tutti d'accordo, quando e se necessario, è già lo è, ora più che mai anche se è fine stagione, boicottare in maniera organizzata le tre reti (ex Rai)anch'esse ormai da tempo, di ufficiosa ma effettiva sua proprietà, per difendere e pretendere i pochi spazi di decenza intellettiva e morale. Non ha senso pagare il canone per vedere maggiordomi in livrea. Capiranno come impostare i prossimi palinsesti, finora asserviti a compiacere la raccolta pubblicitaria mediaset. Dato che Fazio, col solo risarcimento miliardario ottenuto per non aver potuto realizzare un programma con La 7 originaria, può mantenere grassamente le sue prossime 7 generazioni, cominciamo da lui, ignorando i concerti pubblicizzati per le px 2 settimane. Dissociandoci noi, da lui.


Molto carina la vignetta... Ah leggendo questo articolo su "La Repubblica" (http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/politica/insulti-schifani/sottosegretario-romani/sottosegretario-romani.html) ho notato l'indirizzo con cui è stato postato: "..politica/insulti-schifani/..". Ma che insulti?????


Cari amici, dopo D'Avanzo, anche noi possiamo dare una lezione di giornalismo a Marco Travaglio! Inizio io e cito tra parentesi le mie fonti, come richiesto dalle regole del buon giornalismo. Travaglio è un bugiardo (fonti vicine a Geppetto) Travaglio è un codardo (fonti vicine a Don Abbondio) Travaglio è un peccatore (fonti vicine a Gesù) Travaglio è un traditore (fonti vicine a Giuda) Travaglio fa giornalismo spazzatura (fonti vicine alla giunta di Napoli) Travaglio è un coniglio (fonti vicine a Bugs Bunny) Travaglio è un cretino! (fonti vicine a D'Avanzo)




Marco Travaglio frequentava gente in odore di mafia. E' vero o non è vero? Marco Travaglio frequentava gente che è stata riconosciuta come mafiosa l'anno dopo che lui l'aveva frequentata, mentre Schifani diciotto anni dopo: chi aveva più odore, secondo voi?


@sdfgsdfhgsdh Confondi diffamare con informare e dire la verità. Confondi amico di omicidi con amico di chi ha fatto omicidio in seguito ad un incidente stradale.Ridicolo!!! Confondi disinformatore bugiardo con informatore dal momento che non è mai stato smentito (salvo aver detto imprecisioni 1 o 2 volte)e che vinto la querela con il tuo padrone...cioè con quello che ti piscia nel cervello!!!


# 199    commento di   Titolivio - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 11:18

@ Filippo Facci Io non so se sei tu, o solo qualcuno che usa il tuo nome senza averne diritto. In ogni caso sei un pagliaccio. La realtà dei fatti è che TRAVAGLIO HA SMENTITO DI AVER FREQUENTATO QUELLE PERSONE. SCHIFANI NO.


# 200    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 11:20

elenco punto commento commento di Filippo Facci - lasciato il 20/5/2008 alle 11:13 Marco Travaglio frequentava gente in odore di mafia. E' vero o non è vero? Marco Travaglio frequentava gente che è stata riconosciuta come mafiosa l'anno dopo che lui l'aveva frequentata, mentre Schifani diciotto anni dopo: chi aveva più odore, secondo voi? ------------------------------------------------------------------ Ciao Filippo, beh, in odore in odore....mmm con tutta sta puzza di carogne in Italia, io l'odore non riesco a sentirlo. Forse sarebbe bene CONCENTRARSI solo su chi fa il presidente del SENATO? Sai il pesce, PUZZA DALLA TESTA!!! Saluti.


ancora a quel che si fa chiamare Filippo Facci: Io credo che chi fa esempi poco consoni non viene poi bene amato, come mi pare accade a te nei blog in giro per internet. Per esempio quando hai detto che un mafioso per te sarebbe un EROE se salvasse la vita a tuo figlio, io dico ok. Salvo poi inquadrare la faccenda nel contesto: MANGANO non ha salvato la vita di nessun bambino, anzi di più, è stato accusato dell'esecuzione dell'omicidio di due persone.... quindi il paragone pure se bene orchestrato è del tutto fuori luogo e fuori contesto. Direi strumentale. Ecco perchè il seme dell'insinuazione non entra nella testa di nessuno, perchè non c'è niente da insinuare. Travaglio da piccolo può aver rubato anche le caramelle, ma ciò non toglie che lui non ha in mano i fili della giustizia, lui attinge dalle sentenze scritte. Poi se si vuole dire che uno è mafioso solo se viene condannato per associazione mafiosa, allora si in effetti bisogna prepararsi a risarcire AL CAPONE in quanto andò in galera per evasione fiscale.


# 202    commento di   dimcar - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 11:29

anc'io ho inviato una mail direi di ribellione alla Rai dicendo che devono vergognarsi e che siamo in migliaia a volere santoro e travaglio! speriamo che sommergendoli di mail capiscano che non siamo certo quattro gatti!


E' inamissibile quello che sta accadendo!!dobbiamo fare qualcosa!TRAVAGLIO NON SI TOCCA!!!!ormai siamo in regime e il resto del mondo ci ride dietro. Ma a Marco la bocca non possono chiuderla nemmeno se lo mandano via da MADAMA RAI. Ti seguiremo ovunque Marco!!!!!!!continua,non cedere,non abbatterti,ti vogliamo bene tesoro


25 anni fa incantava quasi 30 milioni di telespettatori davanti alla TV. Garbato nei modi, elegante, colto e preparato, aveva inventato un nuovo format che avrebbe fatto scuola: Portobello. Era un Numero Uno che riscuoteva un successo pubblico di dimensioni nazionali. E come tutti i vincenti non era simpatico a molti, soprattutto quando rilasciò delle sane critiche sul vertice RAI. Ovviamente fu licenziato in tronco. Esiste nel mondo dei malaffari una legge non scritta dove per eliminare i concorrenti scomodi si usano due metodi: o li si seppellisce sotto mezzo metro di terra, o li si ammazza civilmente. Come? Con lo sputtanamento clamoroso e mediatico grazie all'utilizzo, per esempio, dei difetti della Giustizia italiana e dell'effetto dirompente (e concomitante) dei mezzi di comunicazione. Perchè per dimostrare la propria innocenza in Italia ci vogliono un sacco di soldi e una montagna di tempo. Ma l'effetto del processo mediatico fa sì che per l'opinione pubblica l'indagato sia colpevole subito e a prescindere. Così Enzo Tortora nel giugno 1983 viene portato via in manette di fronte alle telecamere (che caso!) assatanate di sangue da gossip. La stampa fa il resto, scempiando anni di seria professionalità e devastando una persona per bene. La Procura di Napoli dà poi il peggio di sè, arrestando per 7 mesi un uomo innocente, a cui consente solo 3 interrogatori con gli inquirenti. Quando nel marzo 1988 Tortora viene definitivamente assolto dalla Cassazione è troppo tardi. Due mesi dopo si spegne stroncato da un tumore. Per certi uomini se l'onore viene infangato la vita non ha più senso. Ancora oggi nessuno ha pagato, nemmeno come risarcimento danni, per tutto il male fatto ad Enzo Tortora. Vergogna.
www.fuochidipaglia.it


# 205    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 11:35

commento di giorgio - lasciato il 20/5/2008 alle 11:32 25 anni fa incantava quasi 30 milioni di telespettatori davanti alla TV. Garbato nei modi, elegante, colto e preparato, aveva inventato un nuovo format che avrebbe fatto scuola: Portobello... ------------------------------------------------------------------- Eh si, ha ragione Lei, chi ripagherà Marco Travaglio delle calunnie all'unisono che si sentono da tutti i media. Travaglio vittima, come Enzo Tortora!!!






Grazie a Beppe Grillo, grazie di cuore per aver dato spazio a Marco Travaglio, un uomo formidabile, la sua è vera informazione, sentirlo parlare sul blog è stato per me come tornare a respirare dopo essere stata in una stanza senza ossigeno, questa è la vera informazione, basta, dobbiamo boicottare i vari TG, giornali ecc. basta con il canone rai, anche io sono disposta ad autotassarmi per avere un'informazione degna, iniziamo così sul blog, lentamente dobbiamo puntare ad un canale televisivo che possa raggiungere tutte le case degli italiani, perchè tutti ne hanno diritto, anche i vecchietti che non hanno la possibilità di usare un pc. Marco ti vogliamo bene, torna presto a torino, non vedo l'ora di rivederti e farti ancora da "scorta" come quella sera di febbraio al ritorno da Asti a Torino...(ti abbiamo fatto da scorta io e mia sorella Paola) Continua così, con affetto fraterno, Carla - torino


@Filippo Facci Marco TRavaglio frequentava chi??? Non è vero, lui ha smentito e ha sfidato chiunque a provarlo...pare che il legalle di aiello abbia scritto a D'Avanzo per smentirlo e io oggi non ancora vedo una prova della cazzata che hanno detto per cercare di smerdare Marco. Le amicizie di Schifani sono invece ufficiali e le fonti sono atti di processi. Anche qui naturalemente nn ho sentito alcuna smentita. Schifani poi, stipendiato lautamente dal popolo italiano e non solo, è la seconda carica dello Stato...riesci col tuo minuto cervello a capire la differenza?


Riguardo a Filippo Facci - suvvia, non infierite, ragazzi! Non se lo caga nessuno e a lui sta cosa fa davvero molto male. Andy Warhol aveva detto che chiunque poteva avere i suoi 15 minuti di fama, e lui rosica come un castoro perché nemmeno quelli ha mai realmente avuto! Ora gli rimane solo l'Isola dei Famosi - e ce lo vedo proprio, sapete? Dai, parliamoci chiaro: se non fosse stato per Travaglio, nessuno avrebbe mai sentito nominare Facci, giusto quei sei che comprano Il Giornale regolarmente.


fantastica la pagina di vignette... unita alle tre pagine del tuo intervento a Passaparola, diventa un piccolo giornalino da distribuire in metropolitana...EVVAIII GRANDE MARCO!


# 212    commento di   massimiliano.trenta - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 11:53

Grazie Marco, semplicemente per il tuo lavoro che, se fatto bene, penso sia molto difficile. Continua a dire le cose come stanno e non sentirti solo, dal basso ti ascoltiamo in molti. Ciao!


LETTERA INVIATA AI DIRETTORI DEI PRINCIPALI GIORNALI E TELEGIORNALI ITALIANI. Egregio Direttore, Sono una semplice cittadina,né particolarmente colta,né particolarmente intelligente, ma che nonostante questo ama tenersi informata attraverso i giornali,telegiornali ed Internet. Non mi sento politicamente schierata , non sono né di destra,né di sinistra e nemmeno di centro . Forse sono troppo giovane (eppure ho 36 anni ) per ricordare quali erano gli ideali dei partiti: nel 92 avevo appena 21 anni ed erano i primi tempi che compravo i giornali e l’argomento principe era Tangentopoli , mazzette , ladrocini , corruzione, i soldini del monopoli tirati a Craxi , allora ladro oggi esule. Mettiamola in questo modo : difficile apprezzare la politica se questo è il battesimo . Ma passiamo oltre ed arriviamo al motivo della mia lettera. Caso Schifani : vediamo se nella somma ignoranza del lettore /ascoltatore /elettore ho capito bene ; Un giornalista, tale Marco Travaglio ha affermato , tra l’altro dopo che la cosa era già pubblicata su diversi libri che avevo già letto (che brutta abitudine….) in una intervista televisiva che la seconda carica dello stato ha avuto in passato legami di affari con qualcuno che anni dopo è stato condannato per mafia ed è stato consigliere in un comune sciolto più volte per infiltrazioni mafiose. Oddio che scandalo!!! Tutti addosso all’untore! Chi è , come osa , come si permette? Da semplice cittadina , onestamente ormai abituata a cose ben peggiori (Dell’Utri in Parlamento, un Presidente del Consiglio di non proprio specchiata onestà, Cuffaro in Parlamento in quanto condannato in primo grado “solo”per favoreggiamento semplice, Mangano eroe e chi più ne ha più ne metta ) non sono né sobbalzata sulla sedia né tantomeno scesa in piazza a protestare. Ho solo preso atto di quanto in basso si possa arrivare non nei confronti delle Istituzioni , non nel servilismo dei giornalisti che hanno per primi attaccato Travaglio a testa bassa


Ti ammiro veramente un sacco. Un giornalista che racconta i fatti a prescindere dal colore politico ormai è una mosca bianca.


SEGUE bassa (non tutti grazie a Dio ma sicuramente molti ) ma nel non rispetto dell’intelligenza di chi legge i giornali, ascolta i telegiornali e va alle urne a votare. Nessuno di voi ha risposto alla vera domanda del cittadino : è vero o non è vero che Schifani ha avuto seppur in un lontano passato , affari in comune con dei mafiosi ? E’ vero o non è vero che la notizia era già pubblica da tempo ma finchè non è passata dalla scatola dei sogni non era rilevante? Ecco come ci trattate : pecore da imbonire . Non ci date nemmeno la dignità di trarre da soli le conclusioni. Le tirate voi per noi e mettete a tacere o denigrate chi si limita a riferire al gregge la notizia. Ma di cosa avete paura ? L’opera è ormai quasi conclusa , ci siamo abituati al peggio e non sarà certo qualche lontano contatto mafioso a farci paura . Siamo corsi a votare chi i mafiosi se li tiene in casa e li chiama eroi!!! Perché volete toglierci anche l’illusione di essere esseri pensanti? Non lo siamo probabilmente da tempo ma lasciate che ci illudiamo un pochino pubblicando e dandoci le notizie degne di nota , almeno al bar avremo qualcosa di cui parlare e ci sentiremo intelligenti se avremo la sensazione che il giudizio sulla persona e sull’opportunità che la stessa ricopra una certa carica ce la siamo fatta da soli. In fondo che vi costa? Tanto chi comanda se ne frega di noi e continua per la sua strada imperterrito ignorando raccolte firme , referendum ed opinione pubblica (salvo quando è strumentale agli scopi di lorsignori ). Chi fa il giornalista deve pubblicare o dare le notizie in base all’importanza delle stesse e non all’opportunità politica di darle ( almeno credo visto che non sono iscritta al glorioso albo), esattamente come il medico di pronto soccorso deve dare priorità al caso più grave e non al paziente più meritevole. Meritiamo , almeno da parte vostra, rispetto . Ce lo dovete senza condizioni perché ci hanno tradito tutti. Ce lo dovete perché non potete toglier


# 216    commento di   La Tipa - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 11:56

Il signor Romani fa capire subito di che pasta è. Leggete questo: "Edittino" Rai. Romani contro Travaglio" (da L'Unità di Lunedì 20 Maggio) http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=75598 "Romani lunedì, appena preso posto nella scrivania lasciata dal ministro Paolo Gentiloni, ha detto di ritenere «inammissibile» la presenza, anzi «l'inquadratura» di Marco Travaglio «come figura inquadrata in un servizio pubblico»."


Meritiamo , almeno da parte vostra, rispetto . Ce lo dovete senza condizioni perché ci hanno tradito tutti. Ce lo dovete perché non potete toglierci il diritto di pensare e di sapere. Ce lo dovete perché prendete uno stipendio per fare questo : informare . L’opinione poi ce la facciamo noi.


brava @DEDA di aver inviato la mail. mandalo anche al sito della rai. Io l'ho già fatto!!!


Il nano di Arcore, si è appena insediato ED ECCO LA PRIMA LEGGE VERGONA TRAMITE DECRETO LEGGE!!!!!! "E spunta una norma per sospendere i processi in corso" "L'attacco di Di Pietro «L'avevo detto che di lui non ci si può fidare. Berlusconi pensa agli affari suoi» (Emblema) ROMA — La norma è inserita nel decreto legge, dunque entrerà in vigore subito dopo l'approvazione da parte del consiglio dei ministri di domani. Concede la possibilità a chi è imputato per reati commessi prima del 31 dicembre di 2001 di chiedere la sospensione del dibattimento per due mesi in modo da valutare se accedere al patteggiamento. Quanto basta perché si torni a parlare di legge «ad personam». Del beneficio potrà usufruire infatti anche il premier Silvio Berlusconi, sotto processo a Milano per corruzione in atti giudiziari dell'avvocato David Mills." Ah ah Berlusconi statista, Berlusconi è cambiato, pensa solo ai fatti suoi. E CI SONO ANCORA UN POPOLO DI TONTI CHE GLI CREDONO ANCORA.
http://radiolondra.baywords.com


# 220    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:12

@ Filippo Facci Ci risiamo! Provo a spiegartelo con parole semplici. Marco Travaglio, ammesso e non concesso che abbia frequentazioni mafiose, non è un rappresentante dello Stato italiano, non è una figura istituzionale. Se qualcuno dovesse provare che ha avuto affari o è entrato in società con mafiosi, subirei una delusione ma niente di più. Se il MIO presidente del Senato ha o ha avuto frequentazioni mafiose, con le quali è stato in affari per sua stessa ammissione, non può trincerarsi dietro un "sono stati condannati 18 anni dopo" soprattutto perchè, essendo siciliano, sa bene quali sono le persone in "odore" di mafia, altrimenti è un emerito pirla. In entrambi i casi è inadatto a rappresentare lo stato Italiano.Una figura istituzionale non solo non dev'essere pregiudicata, ma deve essere moralmente integra e un esempio di etica @ chi scrive che Travaglio è un pregiudicato. Le condanne per diffamazione sono civili,non penali. Pertanto Marco quando ha perso la causa civile ha pagato un risarcimento ma ha la fedina penale punita. Grillo invece è stato condannato penalmente, e lui stesso lo ha ricordato anche nei suoi spettacoli, premettendo che, in quanto pregiudicato, mai e poi mai avrebbe tentato di intraprendere la carriera politica. Questa si chiama coerenza.


# 221    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:12

@ Filippo Facci Ci risiamo! Provo a spiegartelo con parole semplici. Marco Travaglio, ammesso e non concesso che abbia frequentazioni mafiose, non è un rappresentante dello Stato italiano, non è una figura istituzionale. Se qualcuno dovesse provare che ha avuto affari o è entrato in società con mafiosi, subirei una delusione ma niente di più. Se il MIO presidente del Senato ha o ha avuto frequentazioni mafiose, con le quali è stato in affari per sua stessa ammissione, non può trincerarsi dietro un "sono stati condannati 18 anni dopo" soprattutto perchè, essendo siciliano, sa bene quali sono le persone in "odore" di mafia, altrimenti è un emerito pirla. In entrambi i casi è inadatto a rappresentare lo stato Italiano.Una figura istituzionale non solo non dev'essere pregiudicata, ma deve essere moralmente integra e un esempio di etica @ chi scrive che Travaglio è un pregiudicato. Le condanne per diffamazione sono civili,non penali. Pertanto Marco quando ha perso la causa civile ha pagato un risarcimento ma ha la fedina penale punita. Grillo invece è stato condannato penalmente, e lui stesso lo ha ricordato anche nei suoi spettacoli, premettendo che, in quanto pregiudicato, mai e poi mai avrebbe tentato di intraprendere la carriera politica. Questa si chiama coerenza.


sul sito http://www.senzabavaglio.info/ si può firmare una petizione in favore di Marco. Per quanto io nutra dei dubbi sulla reale utitità e pur sempre qualcosa, dateci dentro!! marina - genova


# 223    commento di   Fab1979 - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:18

Se gli italiani fossero beatamente innocenti, come il bambino della striscia, le cose andrebbero decisamente meglio.


...e scusate la svista ortografica FIRMATE FIRMATE FIRMATE marina


# 225    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:19

E cavolo, ma abbiamo come Presidente del Senato, cioè QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE UNA PERSONA INGAMBISSIMA INTELLIGENTISSIMA LEVISSIMA, insomma abbiamo uno che non sa neanche distinguere uno per bene da un mafioso? Ed è pure del luogo?? Io che non sono neanche politico, ma che sono Calabrese, so nome e cognome di tutti i mafiosi e capi mafia della zona, lo sa anche mia figlia di 12 anni. Lo sanno le pietre, i petr'. Certo che se il presidente del Senato non conosce neanche il posto in cui è cresciuto, come può fare o' president'??? e che presidente sarebbe? se gli dico che gli asini volano, lui ci crede?? eppure dalla faccia mi pare invece uno che la sa LUNGA.... e quelli che sostengono la tesi dei 18 anni invece mi sembrano degli sprovveduti.


Ci toglierete Travaglio? Ci toglierete Santoro? OK, noi vi taglieremo i finanziamenti, potete dire addio al canone, la mia disdetta partirà un secondo dopo l'epurazione, e venite pure a prendervi il televisore, tanto io vedo solo Santoro e Travaglio!


Ho appena visto sul sito di Libero una foto che ritrae Marco al momento dell'eucarestia in chiesa............ ora mi aspetto qualche d'avanzo (volutamente minuscolo) che scriva "Ecco le prove:anche Travaglio invitato ai matrimoni dei boss dela mafia....." Sempre con te!!!!


# 228    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:25

portate gente al blog, portate, questa è la forza del popolo che avanza.


AATENZIONE NUOVA LEGGE A PERSONAM PER ILO NANO!!! Liana Milella per “Repubblica” Doveva essere il decreto legge per garantire la sicurezza dei cittadini e contrastare l`immigrazione. Rischia di diventare, per una norma che sembra fatta su misura per i processi di Berlusconi, un`altra scatola, un contenitore come lo fu la Cirielli, per risolvere i problemi giudiziari del Cavaliere. In particolare il processo per la falsa testimonianza Mills a Milano. Si scopre tutto all`improvviso quando i testi, un decreto, un disegno di legge, tre decreti legislativi, arrivano all`esame del pre-consiglio a palazzo Chigi. Non c`è il reato d`immigrazione clandestina, ma in compenso, e si tratta di due norme su cui finora era stato mantenuto il più stretto riserbo nonostante le numerose anticipazioni, il governo vuole chiedere ai giudici di anticipare tutti i processi per fatti che abbiano messo «in pericolo la sicurezza pubblica e abbiano comportato grave allarme sociale». Che vuol dire: i dibattimenti per violenze e rapine gravi andranno fatti prima di tutti gli altri. Ma non solo: scegliendo la data del 31 dicembre 2001, l`esecutivo decide di riaprire la possibilità, oggi vietata, di accedere al patteggiamento anche per tutti i processi già incorso. Quindi, anche per il processo Mills che è giunto ormai in dirittura finale. Solo «per valutare l`opportunità della richiesta» il decreto concede 60 giorni di tempo, un periodo in cui prescrizione e custodia cautelare restano «sospesi». Non appena legge il testo, l`ex pm di Milano e leader dell`Idv Antonio Di Pietro esplode: «Questa norma è ancora più grave delle leggi ad personam fatte durante il precedente governo Berlusconi. È una legge ponte, un mezzo per un futuro colpo di spugna. Qui si approfitta di un`emergenza nazionale, di un problema di grave sicurezza, per infilare nel testo un articolo che non c`entra nulla e che si risolve nel buttare via il lavoro della magistratura e della polizia». Di P


Marco grazie per il tuo nuovo appuntamento settimanale sul Blog di Grillo.. e grazie per averlo a disposizione anche successivamente alla diretta.. in modo di dare modo di poterlo vedere anche a molti altri. Ragazzi basta votare partiti aventi politici con procedimenti penali in corso... o peggio passati già in giudicato. il nuovo motto è: TRAVAGLIO MA NON MOLLO !!! TRAVAGLIO MA NON MOLLO !!! TRAVAGLIO MA NON MOLLO !!! TRAVAGLIO MA NON MOLLO !!! TRAVAGLIO MA NON MOLLO !!! TRAVAGLIO MA NON MOLLO !!!


# 231    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:30

Io non capisco perche tutti invitano con pressante insistenza a Marco di NON MOLLARE. Vedete che non mi sembra proprio che Marco sia uno scoreggione!!


x marco il rosso: se ti riferivi a me, preciso che il motto TRAVAGLIO MA NON MOLLO non è solo riferito a Marco Travaglio che è comunque guisto che sia appoggiato dal suo pubblico.. bensì è un invito a tutti i suoi lettori a non mollare la presa dalla massa conformista che ancora non apre gli occhi ! non so da te.. ma intorno a me è pieno di gente che non crede ai fatti riportati da Travaglio solo perchè è gente pigra e ottusa, è più facile credere che non possa essere vero tutto questo marcio della politica piuttosto che mettere in discussione tutto, anche il proprio voto elettorale.


Ma quei due chi sono? Una piccola rappresentanza del parlamento? Piccola in questo caso è un eufemismo. Ahi noi, come siamo messi male.


c'è un lunghissimo articolo di paolo barnard su disinformazione.it davvero molto interessante "L'informazione è noi"...leggetelo,dovete capire cosa sta succedendo...come i paladini della controinformazione(beppe grillo,santoro,report e altri...che a dir la verità ho sempre stimato)in questo caso si siano aggregati in 'parrocchia' per difendere la loro amica gabanelli...i feroci accusatori della censura altrui,diventano essi stessi censuratori sui loro siti cancellando centinaia di commenti di protesta,a dir la verità estremamente civili. tutto ciò non può che essere spiacevole,oltre che vergognoso... p.s.:barnard ha ragione:il problema non sono le caste(o lo sono solo in parte)o chi le controlla,ma siamo tutti noi dal primo all'ultimo col nostro piccolo abuso di potere quotidiano,con le nostre piccole illegalità...aveva ragione prodi quando diceva che la società italiana non è poi tanto meglio della sua classe politica...dobbiamo esser noi a dover cambiare... 2 p.s.:non ci devono essere star,non ci devono essere guru...nessuno ha la verità piena nelle sue mani...travaglio, beppe grillo ci danno delle informazioni anche molto interessanti che devono essere valutate e criticate,quando non le accettiamo,confrontate con informazioni provenienti da altre fonti...ma anche loro devono cambiare,devono farsi pccoli se necessario...si deve lavorare unicamente per la legalità,la giustizia e la libertà che ahimè in questo paese mancano...


# 235    commento di   luce81 - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:44

Oggi sei finalmente a Pisa!




@Facci: ma lei crede davvero di ottenere qualcosa con i suoi commenti astiosi lasciati a casaccio, persi tra centinaia di altri, senza argomentazioni, senza fatti, ma solo con accuse velenose (che puzzano taaanto di invidia)? Suvvia. Sa benissimo che non serve a nulla. Si risparmi la bile e si compri una vita. Oppure non ha proprio un benemerito c**** da fare???


# 238    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:49

Matrix - lasciato il 20/5/2008 alle 12:35 x marco il rosso: se ti riferivi a me, preciso che il motto TRAVAGLIO MA NON MOLLO ... -------------------------------------------------------------- si lo so bene, sembra un po' di essere quelli che hanno visto l'UFO , ma nessuno ci vuole credere.... io però penso che uno a uno ci svegliamo tutti come me e te...


dario: hai detto proprio bene.. non basta criticare la classe politica o chi controlla l'informazione.. una bella critica va fatta alla gente ! le persone cretine che anche quando gli metti sotto il naso i fatti.. preferiscono votare Berlusconi perchè gli fa vedere il Grande Fratello o perchè ha doti da commediante. Purtroppo non finirò mai di dirlo.. siamo noi elettori ad essere sbagliati.. e questa è la classe politica che ci meritiamo. Siamo pochi ad avere gli occhi aperti, gli altri vivono come vegetali bevendo il messaggio di marketing che la televisione ci infonde ! abbiamo la classe politica che ci meritiamo ! (io nel mio piccolo.. non me la merito)


# 240    commento di   marco il rosso - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 12:59

mmm.... forse l'italiano, come del resto io, cresciuto a cartoni di mediaset e poi film, forse ha preso troppo a ben volere il logo di Italia 1 ecc che non puo odiarlo, perchè troppo familiare. Come, Mike Buongiorno non è il nonno di tutti? E tutti gli altri? Ormai sono paladini, nelle fiction chiaro.... E' difficile disgiungere. Bisogna volerlo. Per adesso stiamo svegliandoci solo noi che volevamo, ma quanti davveros sono disposti a farlo? quanti lo vogliono?


Complimenti a Stefano per la vignetta...Però io al posto suo non avrei messo una scolaresca qualsiasi bensì i bambini del film " IL VILLAGGIO DEI DANNATI " !!!!!! FORZA RAGAZZI!!!FACCIAMOCI SENTIRE!!! NON POSSONO IGNORARCI !!!!


ABRAMO LINCOLN affermò questo :Una volta deciso che la cosa può e deve essere fatta, bisogna solo trovare il modo. Si può ingannare tutti a volte, qualcuno sempre, ma non è possibile ingannare tutti tutte le volte. Il problema è quello di eliminare la disinformazione....e la soluzione c'è sennò non si chiamerebbe problema.... ragazzi dobbiamo crederci, come disse Paul Valerie è ora di svegliarsi se vogliamo che i nostri sogni si realizzano....


Bella vignetta e, al solito, illuminante sintesi. Ma la parte finale am-hardcore è la ciliegina sulla torta: fa piegare in due dal ridere. :)


@ Francesca Torino, Grazie per aver postato il link al modulo da compilare per inviare un'email alla RAI. Il problema è che non sto riuscendo ad inviarlo: mi appare un messaggio d'errore. Continuerò a provarci, comunque. Intanto posto qui la lettera che intendo inviare alla RAI: Egregi Signori, In riferimento alle recentissime dichiarazioni dell'on. Paolo Romani sul giornalista Marco Travaglio, come cittadina che paga il servizio pubblico RAI mi ritrovo scandalizzata e schifata all'idea che si possa ricorrere ancora a metodi così palesemente antidemocratici e, soprattutto, irriguardosi del pubblico pagante. Quest'ultimo spende soldi suoi per essere REALMENTE informato, cosa che a mio avviso non sta affatto accadendo, preferendo al contrario un atteggiamento neanche troppo sottilmente servile nei confronti del governo. Non voglio fare processi alle intenzioni, ma dei vergognosi precedenti hanno tradito buona parte della mia fiducia nell'istituzione RAI. Se e quando il signor Travaglio verrà cacciato dai vostri palinsesti (immagino stavolta con metodi più subdoli rispetto al primo editto bulgaro), si avrà l'assoluta certezza di vivere di nuovo in un regime totalitario, lontano da quelli africani o latino americani solo perché non arriva (ancora) a far fisicamente sparire i personaggi scomodi. La maniera in cui Romani difende Santoro, poi, sembra un ripugnante sotterfugio per disorientare e far credere che questo non sia un editto bulgaro II, mirando soltanto a Travaglio nella speranza di isolarlo. Avendo vissuto un decennio in Gran Bretagna ('92-'02), trovo paradossale che la RAI continui a dichiarare di prendere a modello la BBC. E' chiaro come la luce del giorno che della TV pubblica britannica voi alla RAI guardate solo agli aspetti magari più superficiali, di forma, e non alla sostanza, ciò che fa della BBC la TV forse più ammirata e rispettata del mondo. E' una TV democratica e indipendente per antonomasia in cui i giornalisti a


continua da sopra la mia lettera alla RAI: Avendo vissuto un decennio in Gran Bretagna ('92-'02), trovo paradossale che la RAI continui a dichiarare di prendere a modello la BBC. E' chiaro come la luce del giorno che della TV pubblica britannica voi alla RAI guardate solo agli aspetti magari più superficiali, di forma, e non alla sostanza, ciò che fa della BBC la TV forse più ammirata e rispettata del mondo. E' una TV democratica e indipendente per antonomasia in cui i giornalisti al bisogno vengono protetti a spada tratta dalla prestigiosa istituzione proprio nei casi in cui si comportano come Travaglio e proprio nei casi in cui il governo interferisce per zittirli o influenzare i loro servizi. Nel caso di Schifani il giornalista torinese ha solo citato fatti che se fossero davvero falsi o diffamatori possono essere tranquillamente smentiti davanti ad un tribunale. Non vedo perché si voglia prendere in giro i cittadini di questo paese, credendo che loro non abbiano il buonsenso di saperle, queste cose. Non potendo il governo smentire fatti risaputi e tra l'altro già riportati in vari libri mai querelati (vedi Abbate e Gomez), si preferisce pilotare la servile RAI per fare "piazza pulita", come lamentò con sdegno il grande Indro Montanelli quando denunciò in una famosa intervista i metodi "da manganello" del primo editto bulgaro. Fate pure. Stavolta, però, non prendete in giro nessuno, ricordatevelo. Con sdegno, Daniela Filippin


@ Daniela Filippin anche a me ha dato errore parecchie volte, bisogna compilare tutti i campi richiesti, e se hai la finestra aperta da un certo tempo ti dice che devi riconnetterti. con un po' di pazienza ce la si fa. se tutto va a buon fine ti arriva una mail che ti ringrazia, ma contiene anche una frasetta carina "Non verranno presi in considerazione messaggi il cui testo contenga frasi volgari, messaggi pubblicitari, nonche' e-mail chiaramente non pertinenti l'azienda" chissà se considereranno le nostre mail non pertinenti......


Tranquilli... è solo l'inizio! ASPETTIAMOCI DI PEGGIO.


Brava Daniala Filippin, ci vogliono fatti ! anche io ho scritto alla RAI. TRAVAGLIO MA NON MOLLO.


Sto tentando di scrivere alla RAI ma non viene accettato qualcosa nel form. Mi dice "valori di campo o tipi di valore errati rilevati nel campo" quando metto l'email, e ne ho messe diversi di account email. Qualcuno può segnalare, se lo conosce, un indirizzo valido? Questa la mia email che appena posso spedirò: "Salve, da utente e contribuente al canone, chiedo che non venga a mancare il diritto di cronaca, che i direttori delle reti si occupino di verificare se un giornalista dice il vero o riporti delle notizie fondate o meno. Non voglio più sentire frasi generaliste che parlano di atteggiamenti scorretti, di contraddittori mancati o di attacchi indiscriminati senza spiegarne il motivo. Il caso Travaglio non ha fatto che alimentare la sete di verità e l'unione di voci che chiedono di parlare dei FATTI. le dichiarazioni non sono più di mio interesse, voglio conoscere i FATTI. Voglio che le interviste approfondiscano le circostanze e gli avvenimenti che i pochi giornalisti ancora in vita segnalano alle persone. Facciamo una cosa, non parliamo più di Travaglio, non me ne frega nulla, mettiamola così. Lui ha già risposto tramite i suoi mezzi e risponderà alle accuse in tribunale. Ora invece voglio sapere di Schifani e delle sue frequentazioni mafiose. Avete qualche giornalista che si faccia rispondere a queste domande? Abbiamo qualcuno nella azienda che pago con un salato abbonamento che si preoccupi di farsi rispondere a questi quesiti? Io sono un cittadino e abbonato RAI. Le risposte di marco Travaglio che non è un dipendente RAI le ho trovate in rete e ne ho trovate una quantità tale da sapere e conoscere le sue spiegazioni e motivazioni. Ora, visto che la Rai ha sollevato questo caso, voglio conoscere i motivi dei giornalisti e direttori RAI che si sono dovuti scusare per l'intervista da Fazio. voglio sapere perchè vi siete scusati voglio che qualche giornalista insista nel chiedere a Schifan




@ nadiami, Ho riempito tutti i campi del modulo, ma nada de nada... non riesco a spedire la mia email di protesta alla RAI. Al contrario scrivo regolarmente sul blog di Annozero e lì non ho mai avuto problemi ad inserire alcun messaggio. Ci puoi giurare che considereranno le nostre email "non pertinenti", ma l'importante è che gli scassiamo le scatole in molti, moltissimi! Certo, se funzionasse un pò meglio quel cacchio di modulo... io continuo a provarci. Chiunque altro volesse inviare email alla RAI: http://www.contattalarai.rai.it/eservice_ita/start.swe?SWECmd=Start&SWEHo=www.contattalarai.rai.it


@Daniela Filippin Bene, immaginavo che ci fosse qualcosa... quindi le cose sono due: o sono intasati (bene!) o hanno disabilitato il servizio (benee!! paura..?) Fantastico comunque...senza che fosse chiesto da nessuno (Travaglio Grillo ecc.) stanno partendo proteste spontanee...ahahahah


Questa è la mail che ho inviato alla cara mamma RAI: Se l'italia non fosse un Paese cieco e sordo quale quello che è ci accorgeremmo che probabilmente la Politica dovremme rimanere fuori dal contesto decisionale della Televisione di Stato. Stiamo assistendo nuovamente ad un attacco a quelli che sono per noi comuni cittadini, i giornalisti di riferimento per un'informazione libera, vera oserei dire. Travaglio e Santoro non si toccano ! Non chiediamo molto ma almeno tra i tanti giornalisti della serie "chi striscia non inciampa" lasciatecene due per cui la parola notizia giornalistica abbia un senso condiviso dal basso. Se potessi non pagare il canone RAI così come è facile passare ad un'altra compagnia telefonica sappiate che l'avrei già fatto. Per ora mi riserbo solo l'azione di "epurare" dal mio palinsensto televisivo tutta la RAI che non sia Travaglio, Santoro, Gabanelli. Saluti. TRAVAGLIO MA NON MOLLO !


però continua a darmi errore.. azzz.. ! si vede che li abbiamo intasati come la tazza del cesso.. qualcuno tiri lo sciacquone !


ok ora la mail della RAI funziona.. andate ed epurate gente..


# 256    commento di   nadiaml - utente certificato  lasciato il 20/5/2008 alle 16:48

@ Daniela Filippin Io ho riprovato, perchè anche mia figlia ha voluto scrivere, e ha funzionato, magari ti dico una cosa ovvia, ma prima del pulsante INVIA, devi "flaggare" l'autorizzazione all'uso dei dati, non so magari è quello che non fa partire la mail




A proposito di smentite e di Filippo Facci....Sabato ha scritto sul giornale: "Il neo ministro degli Esteri Franco Frattini, forse, dovrebbe smentire quanto riportato dal Financial Times a margine di un'intervista fattagli l’altro ieri. Il quotidiano, infatti, spiegava che Frattini non ha intenzione di incontrare il Dalai Lama per non provocare «gli amici cinesi» " Giusto, giusto. Però, come mai non si è anche preoccupato di chiedere a Schifani di smentire invece di scrivere lunghi articoli su Travaglio? Eh? come mai?


Niente da fare, le mail per la Rai non partono. Non posso credere il servizio sia intasato (purtroppo non sono cosi ottimista), temo piuttosto difunzioni del sito. Se qualcuno riesce a postare, sarebbe cosi gentile da suggerirmi quale magica procedura e combinazione delle opzioni va selezionata per ottenere la grazia che la email parta? Grazie...




@ Geum Ja devi entrare nel link http://www.contattalarai.rai.it/eservice_ita/start.swe?SWECmd=Start&SWEHo=www.contattalarai.rai.it sulla destra del pulsante SCRIVER@i, c'è un link "clicca qui", Ti esce la schermata per inviare la mail, devi compilare NOME, COGNOME, E-MAIL, OGGETTO (io ho linkato PROGRAMMI), DETTAGLIO (io ho linkato ANNOZERO), OPINIONE (io ho linkato ADATTO AI MINORI), RICHIESTA (io ho linkato INFO SU OSPITI. Nel testo mail ho inserito la frase TRAVAGLIO NON SI TOCCA!. In basso prima del pulsante INVIA, devi "flaggare" l'autorizzazione al trattamento dei dati, e dovrebbe partire


@Nadiaml Ecco, è partita. Probabilmente il problema era la lunghezza della mail! Scrivendo un testo breve è partita senza problemi. Grazie infinite... ...e per chi avesse ancora problemi, sforbiciate: i messaggi lunghi non partono.


SIAMO TUTTI SECESSIONISTI se lo fa Bossi, e se un 12% di italiani ha la faccia di avallarlo, perchè non farlo? Una piccola san marino, una regioncina anche piccola piccola, chessò, la Liguria, e tutti gli italiani stanchi del mal di stomaco da telegiornale si autoproclamano indipendenti, no? ABBATE-BEHA-BARBACETTO-GOMEZ-GRILLO-SANTORO-VELTRI


"Fonti vicine a mafiosi e criminali delle nuove brigate rosse avrebbero rivelato che filippo facci si fa pagare il ristorante da mafiosi e terroristi in cambio di favori...chi me l'avrebbe detto? Gatto Silvestro, al quale l'avrebbero rivelato Minnie, Topolino, Zio Paperone e Tex Willer...Io naturalmente non ci credo ma, come vedete, le mie fonti sono tutte verificabili, basta andare a paperopoli e topolinia...io sono come d'avanzo, non sono mica come quel Travaglio lì, che le informazioni pretende di dedurle dagli atti giudiziari. Ma dove andremo a finire......"


neanch'io sono riuscita a inviare la mia protesta alla rai. forse hanno un filtro che evita l'invio delle mail negative!!!


# 266    commento di   akiro - utente certificato  lasciato il 21/5/2008 alle 12:16

lol! grandissimo Disegni! è riuscito a comunicare tutto lo sconforto di noi poveri bimbi innocenti che vogliamo la verità
http://nononoeno.splinder.com/


Bella vignetta davvero... il problema è che non so se ridere o piangere dopo averla letta.. l'unica cosa che non si dovrebbe fare dopo averla vista è far finta di niente...è evidente che è un fedele specchio di una realtà quasi paradossale che puo essere riportata ad una condizione di decenza legalitaria soltanto in un modo..ricominciando a fare domande, chiedendo spiegazioni, smettendola di prendersela con chi riporta un fatto invece di commentare lo stesso... e soprattutto tutto ciò va fatto notare a quelli che impropriamente vengono definiti eletti in parlamento... PS Marco volevo ringraziarti per le tue frasi riguardo i nostri commenti sul tuo blog e su quello di annozero, ci fai sentire parte di qualcosa... stai tranquillo noi non ci fermiamo cosi come non lo fai tu...


Diceva Roberto Ardigò che "Il fatto ha una propria realtà per sè. Una realtà inalterabile, che noi siamo costretti ad affermare tale e quale è data e la troviamo: con l'assoluta impossibilità di toglierne o di aggiungervi nulla. Dunque il fatto è divino." Senza dimenticare il lavoro in società con mafiosi, il fatto più importante è quel benedetto incarico per il comune di villabate per il prg favorevole agli interessi del boss Mandalà che però non viene mai citato da chichessia e a mio avviso più "pesante" rispetto alla semplice "conoscenza" di mafiosi.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti