Commenti

commenti su voglioscendere

post: Emergenza sicurezza, la sua

Ora d'aria l'Unità, 21 maggio 2008 Ora basta, con la cultura del sospetto si sta davvero esagerando. Ma credete davvero che un giurista, un uomo di legge del calibro dell’ on. avv. Niccolò Ghedini inserirebbe mai nel pacchetto sicurezza un codicillo di 13 righe che favorisce il suo cliente più illustre, Silvio Berlusconi ? Ma andiamo, via. E’ vero che l’idea di affidare il pacchetto proprio a lui, lasciando inoperosi tutti i giureconsulti che impreziosiscono il governo - da Alfano a Calderoli, da Maroni alla Carfagna, senza dimenticare la Brambilla, esponente della scuola giurisprudenziale autoreggente - potrebbe ingenerare qualche malignità. Qualcuno potrebbe persino malignare sul fatto che l’unica emergenza sicurezza che sta a cuore a Ghedini è quella del Cainano, imputato ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


@Scarlett Hai perfettamente ragione! In Campania ci sono case dappertutto e dove non ci sono case è Parco Nazionale del Vesuvio o del Pollino o quant'altro. Anche al nord esiste l'abusivismo o si sono rese edificabili zone che non avrebbero dovuto esserlo (sempre per ragioni d'interesse) ma lì le conseguenze sono, soprattutto, inondazioni e frane e, credo, la proporzione tra superficie edificabile e popolazione sia differente. Comunque, se la soluzione, secondo il Berlusca, è buttare tutto nelle discariche e impedire alla gente di fiatare a riguardo, bè, erano buoni tutti a idearla. Invece di scervellarsi con una squadra di esperti alla ricerca di siti davvero adatti o di soluzioni vere, il nano prescritto fà fare un decreto per sbattere in carcere chi protesta davanti alle discariche designate! Caspita, zio Silvio che grande risolutore! Fà sentire perfino la mancanza di Mussolini! E non dimentichiamo i tanti condoni fatti nei suoi 8 anni di governo che hanno legalizzato la cementificazione selvaggia!
http://ligeiadatura73.spaces.live.com/


ORA E' UFFICIALE, GLI INCENERITORI UCCIDONO. Sul numero 1052 del Venerdì di Repubblica (16 maggio) a pagina 90 435 ricerche scientifiche internazionali provano un aumento di tumori e nascite malformi spaventoso in prossimità dei termovalorizzatori. “Nelle popolazioni che vivono in prossimità di impianti di incenerimento dei rifiuti è stato riscontrato un aumento dei casi di cancro dal 6 al 20 per cento. Lo dice una ricerca, resa pubblica dall’istituto statale di sorveglianza sanitaria francese, l’ultima delle 435 ricerche consultabili presso la biblioteca scientifica internazionale Pub Med (www.ncbi.nim.nih.gov) che rilevano danni alla salute causati dai termovalorizzatori per le loro emissioni di diossina, prodotta dalla combustione della plastica insieme ad altri materiali. Questa molecola deve la sua micidiale azione ala capacità di concentrarsi negli organismi viventi e di penetrare nelle cellule. Qui va a “inceppare” uno dei principali meccanismi di controllo del Dna, scatenando le alterazioni dei geni che poi portano il cancro e le malformazioni neonatali.” L'articolo è stato nascosto in una pagina interna per non disturbare troppo, ma finalmente la verità è uscita, anche se nascosta.... Notizia tratta dal blog di Jacopo Fo: http://www.jacopofo.com/diossina_inceneritori_termovalorizzatore_ricerche_scientifiche_grillo_media_bugiardi


IL NUOVO RITORNELLO, snocciolato ieri sera anche dalle turgide labbra a canotto della Mussolini, come da copione: "Ma con tutti i problemi che affliggono l'Italia, con la gente nella monnezza, parliamo di televisione?????". Come posso fare capire alla gente che quello è il punto, che nel momento in cui la legalità viene disattesa sistematicamente a tutti i livelli, in cui vi è la certezza dell'impunità e regna l'arbitrio, quando in questo paese si è concesso a Berlusconi di diventare ciò che è diventato, non si potrà mai sperare di diventare un paese normale e civile?


ditegli alla mussolini"GARDALAND"da come era truccata,che i NAPOLETANI non sono così messi male che non hanno la televisione,e per fare la differenziata non ci vogliono i soldi da parte delle famamiglie. poi con quella bocca.....


Chi fa informazione con l'elmetto ha poco da festeggiare per le pagliuzze dei giullari, quando e' accecato dalla sua trave di giornalista fazioso o quanto meno poco professionale nel verificare cio' che manda in onda. A me è bastato spedire un'email per raggiungere le fonti dirette, possibile che a Mediaset non ci fosse nessuno capace di fare altrettanto? Ancora una volta, la fonte migliore di informazioni di cui dispongo si rivela la mia testa capace di ragionamento insieme alla mia casella di posta elettronica e qualunque altro strumento mi permetta di entrare in relazione con altri." da beppegrillo.it mentana sei più merda degli altri. fai il buono ma come facci dici il falso per dileggiare chi ha più successo di te, perchè esprime il suo punto di vista o peggio scrive e parla verificando quello che scrive o dice. Siete i primi due rifiuti da smaltire dall'informazione. Occhio che riaprono le discariche.




@pina hai ragione finalmente ieri sera marco ha riso di gusto...e non era il solito riso tirato....MARCO E' RITORNATO IN FORMA!!! SUPER-MARCO!!! peccato che ieri hai parlato pochissimo se non all'inizio del programma....


un'ultima cosa....ieri sera ho riso tantissimo quando ad un certo punto DI PIETRO incazzandosi ha detto CHE DEVO FARE? ME LA MANGIO IO? (riferendendosi alla monnezza) e Santoro ironicamente ha detto RAGAZZI ABBIAMO RISOLTO IL PROBLEMA: LA MONNEZZA SE LA MANGERA' DI PIETRO!!!


Mi pare di aver letto che la prossima settimana Annozero andrà in onda venerdì 30 anziché giovedì. Ciò significa che Marco Travaglio o non sarà in trasmissione o non potrà essere a Bitonto e Modugno per la presentazione del libro. Qualcuno ne sa qualcosa? stavo già organizzando un viaggetto visita parenti - incontro Travaglio


1,2,100.000 Travaglio a Bitonto E adesso come si fa?


Attenzione: Sondaggio sul Corriere per il decreto "salva" Rete4, siete d'accordo? 79,4% NO 20,6% SI Avanti cosi'!


@ BLEEK: ti ringrazio ho visitato il tuo blog.. interessante. Per quanto riguarda quell'indirizzo mail devo registrarmi ? grazie.


mi sento viva quando respiro libertà. in questo momento di inganno collettivo tu sei una delle mie libertà. grazie.... p.s. a tutte le hooligans romane: non appena marco scende im visita nella nostra amata città (sindaco permettendo) diamoci tutte appuntamento x andarlo ad ascoltare...o solo vedere. a me già basterebbe potergli parlare un minuto....stella




Volevo solo ricordare che oggi 23 maggio è l'anniversario della strage di Capaci che ci ha portato via un grande uomo, sua moglie e i veri eroi che erano gli uomini della sua scorta. Non dimenticheremo mai Giovanni Falcone!


.. e come sempre anche ieri sera puntatone di Anno Zero ! mi dispiace solo che Marco abbia uno spazio di pochi minuti all'interno della trasmissione, sarebbe interessante che lo lasciassero intervenire nel dibattito anche in tutto il resto del tempo.. e non per lampanti flash. Di Pietro c'azzecca sempre invece ! parole semplice e dirette come sempre, bravo Tonino ! La Mussolini fa politica come potrebbe farla mia madre dalla parrucchiera: dobbiamo pagare il suo stipendio per sentire discorsi così generalisti e populisti ? Imparasse intanto a non sovrapporsi agli altri interventi così almeno non disturba. Belpietro non è il portavoce di Berlusconi nooo.. è solo il suo fido cane boxer ! Venditti lo stimo come cantante e anche molto ma in quel contesto mi sembrava un po'.. intimorito.. tant'è che non si è capito nulla del suo pensiero concreto. Una domanda focale invece: ma la sigla di Anno Zero.. si può scaricare sul cellulare ?? anche questO gli italianI vorrebbero sapere.. TRAVAGLIO MA NON MOLLO.


# 463    commento di   Viviana80 - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 9:30

10, 100, 1000 Travaglio!


10,100,1000, TRAVAGLIO...


Quello che la Mussolini Gardaland (accidenti, mi piace questa!!!) ha definito "pistolotto" iniziale di Travaglio, voleva semplicemente con le parole dello stesso Premier (anzi, visto il peso dei padani nel nuovo governo sarebbe opportuno chiamarlo Premier League), mostrare come si contraddice, come promette e smentisce, come afferma tutto e il contrario di tutto, SPUDORATAMENTE. Ma gli italiani proprio non ci arrivano eh? Che male c'è? Lo fanno anche loro ogni giorno!


# 466    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 9:49

Usano l'esercito per disperdere quattro dimostranti Ma non era meglio usarlo per sconfiggere la camorra? Ciao Conci


# 467    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 9:57

(per il pubblico da casa ho cambiato nick: Matrix -> Matrix_To) Aimè qualcosa mi dice che il problema rifiuti non lo risolveranno neanche questa volta.. non so.. sesto senso.. Su carta le intenzioni e i progetti sono buoni.. ma al Cainano manca dimestichezza con il concreto ! E' troppo abituato a slogan da marketing.. L'esercito gli servirà per proteggerlo dai Napoletani se anche stavolta tradisce le promesse fatte.


# 468    commento di   dimcar - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 10:4

Ma la Mussolini nn si rende conto che è ridicola, inutile e papera???Perchè la invitano?..boh Di Pietro è' un mito, nessuno lo ferma!bellisiima la risposta alla mussolini:..si vabbè pensiamo a cose più importanti, intanto voi fregate la gente! Se solo tutta l'opposizione fosse come lui!?!un sogno... Marco non ha parlato per niente, ma ho notato che spesso voleva intervenire e Di Pietro gli faceva cenno con la testa di parlare, però lui scuoteva la testa...Insomma ha deciso di stare al suo posto e far parlare gli ospiti. Infine bellissime le vignette su Berlusconi e la monnezza...grande Vauro! MARCO VORREI CHE PARLASSI DI PIù!PERò HO VISTO COME RIDEVI IERI E SONO STATA FELICE DI VEDERE CHE FORSE SEI PIù TRANQUILLO! RICORDA CHE NOI SIAMO SEMPRE AL TUO FIANCO...è VERO SIAMO LA TUA SCORTA ANCHE SE VIRTUALE...


"Articolo 21" sulla questione rete 4: http://www.articolo21.info/notizia.php?id=6787


# 470    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 10:12

ragazzi e che dire del mitico Ruotolo ! compagno di mille sventure... Tra Santoro e Vauro lo trattano come il cugino bonaccione della famiglia.. Vai Ruotolone !!!


Era la primavera di 21 anni fa quando l'incidente alla centrale nucleare di Chernobyl fece tremare mezza Europa di paura atomica. Per settimane non mangiammo insalata, funghi, frutta e latte, ma in Bielorussia gli effetti postumi furono devastanti. Dopo poco in Italia fu proposto il referendum per abolire il nucleare e il risultato fu ovviamente scontato. Ieri il Ministro per lo Sviluppo Scajola ha dichiarato che entro 5 anni anche da noi si inizieranno a costruire le centrali atomiche di nuova generazione. Venticinque anni fa ebbi la possibilità di visitare dall'interno l'impianto di Caorso, che è ancora in bella mostra lungo il Po, e ne ricevetti, per l'epoca, un'impressione di forza tecnologica gigantesca. Considerate poi che nel 1966 l'Italia era il terzo produttore mondiale di energia nucleare (!). Ma nel mondo solo il 6% dell'energia che serve viene prodotta con il nucleare e le automobili dipenderanno ancora per un bel pezzo dal petrolio. In Europa ci sono nazioni come la Francia (78%), la Lituania (72%), la Slovacchia (56%) e il Belgio (54%), che ricevono dal nucleare la maggior parte della loro produzione. Ma insieme a noi, che non usiamo l'atomo, ci sono Grecia, Portogallo e Austria. C'è però un aspetto che lascia perplessi. Mentre gli altri Stati hanno piani energetici nazionali a lungo termine, da noi l'Enel e l'Eni forse sanno cosa si farà quest'estate. Mentre certe decisioni dovrebbero essere prese dopo aver valutato con studi approfonditi tutti gli aspetti tecnici di una scelta così importante. E soprattutto dopo aver coinvolto la popolazione (cioè noi) con un'informazione ed una spiegazione chiara, puntuale e condivisa. Anche per evitare possibili contestazioni popolari quando si dovranno identificare i siti dove costruire i nuovi impianti. I proclami, a prescindere, su un tema così delicato fanno sorridere, perchè il politico rischia di far la figura di una testata... nucleare.
www.fuochidipaglia.it


# 472    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 10:25

@ STELLA grazie per l'articolo.. chiaro esempio che Berlusconi sia dove sia, per meri interessi personali. Un Paese normale si sarebbe già rivoltato di fronte ad una dittatura del genere.




Quando era viceministro dell'economia, nel precedente governo Berlusconi, un giorno ebbe la capacità di scomodare la Guardia di finanza per farsi accompagnare in elicottero da Palermo all'aeroporto di Punta Raisi (venti minuti di strada in auto). Per non parlare poi di tutte le altre volte che avrebbe usato elicotteri e motovedette di stato per recarsi nella propria residenza estiva di Cefalù o a serate di gala a Capri. Sono passati cinque anni da allora e Gianfranco Miccichè, ex presidente dell'Assemblea regionale siciliana, è sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega al Cipe, ma oggi come allora di prendere il taxi o l'auto privata per recarsi da Palermo all'aeroporto e dall'aeroporto in città proprio non ci pensa. E infatti nell'ultima seduta utile prima dello scioglimento dall'Assemblea regionale, mercoledì notte, si è fatto approvare una delibera che consente agli «ex presidenti della medesima assemblea che svolgono funzioni istituzionali nazionali ed europee», di usufruire dell'auto blu e di relativo autista per spostarsi in città. Un provvedimento ad hoc, anzi ad personam, naturalmente a spese dei cittadini. E meno male che alla vigilia delle elezioni regionali Miccichè voleva fare la «rivoluzione contro il cuffarismo»...


# 475    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 10:39

Per la serie i castelli in aria di Roberto Cstelli http://www.repubblica.it/2003/k/rubriche/cartacanta/22-maggi/22-maggi.html (di M. Travaglio)


# 476    commento di   RosaTodel - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 10:41

@ Barbara M. Grazie per l'articolo. Lo sto già inoltrando per e-mail a tutti coloro che si sono sentiti ringalluzziti dalla meravigliosa detassazione degli straordinari.




# 478    commento di   Andrea.Ampollini - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 10:47

In realtà Bersani ha alzato decisamente la voce rispetto ai DDL del governo, sottolineando ovviamente la parte economica ma anche questo famoso codicillo. Basta leggere la Repubblica. Comunque, grazie come al solito Marco!
pollotimes.blogspot.com








Marco...SIAMO CON TE!!!! vai tranquillissimo... :)


# 483    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 11:13

@ francesca da torino ma Fassino da che parte sta ? possibile che la sinistra sia così idiota da autoflagellarsi con questi portavoce ? ma che ci vuole a dire che Craxi è stato un ladro ?!


Tv: ascolti, in 5 milioni per 'AnnoZero' di Michele Santoro 23 mag 11:12 Cultura e spettacolo ROMA - Va alla fiction 'Capri 2' su Raiuno la serata del giovedi', ma 'AnnoZero' fa il record stagionale. Il tv movie dell'Ammiraglia Rai e' stato seguito ieri da 5 milioni e 800mila di appassionati, contro i 3 milioni e 600mila del meglio de 'I Cesaroni' su Canale 5. 'AnnoZero' su Raidue mette a segno un altro ascolto record sfiorando i 5 milioni di telespettatori. Su Italia Uno il film 'Nella Mente del Serial Killer' e' stato visto da 2 milioni e 800mila fan. (Agr)






Barbara M. ha scritto: lasciato il 23/5/2008 alle 10:25 Ho appena finito di leggere un articolo su Repubblica assai interessante di Carlo Clericcetti. So bene che ci sono bel altri problemi ma ve lo consiglio. Si intitola : Straordinari, una misura che conviene di più alle imprese. http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/economia/tremonti-fisco/analisi-a-chi-conviene/analisi-a-chi-conviene.html ----------------------- Grazie per la segnalazione Barbara...ora possiamo metterci tutti a piangere (o ridere?). lolle


ok marco giusti consigli , ad anno zero è rispettata la par condicio , hanno vinto gli strani italiani , ma questa è storia , inscritta nella pietra di una discarica ma sempre storia , il quarto potere si comporta da potere , noi pacificamente e solidalmente dobbiamo seguire la storia d'italia chè sibbene europei , non siamo , non siamo , non siamo .... il mio nuovo blog è http://leadersinasce.blog.kataweb.it , se a qualcuno può interessare , ciao , cri fava


ok marco giusti consigli , ad anno zero è rispettata la par condicio , hanno vinto gli strani italiani , ma questa è storia , inscritta nella pietra di una discarica ma sempre storia , il quarto potere si comporta da potere , noi pacificamente e solidalmente dobbiamo seguire la storia d'italia chè sibbene europei , non siamo , non siamo , non siamo .... il mio nuovo blog è http://leadersinasce.blog.kataweb.it , se a qualcuno può interessare , ciao , cri fava


io , la verità , non posso divertirmi da sola , ciao , ciao , ciò mia mamma , ci vedermo le partite dell'inter , con marco io andrei aggiro , ciao , ciao




# 492    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 12:26

Scusate la mia ignoranza, ma un Referendum Abrogativo come quello dell'87 in Italia sul Nucleare, ha una scadenza? Oggi possono iniziare una nuova politica energetica senza il consenso della gente? In un momento di follia ho visto Einstein, e mi/ci ha spiegato alcune cose sulle tematiche attuali... http://nonleggerlo.blogspot.com/
http://nonleggerlo.blogspot.com/




# 494    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 12:41

non credo che quel referendum abbia scadenza.. credo che sia l'ennesima presa per i fondelli per chi è andato a votarlo.


Marco, ti regalo qualche aforisma che ti riguarda da vicino ... «Le probabilità di essere nel giusto aumentano in maniera proporzionale all’intensità con cui gli altri cercano di dimostrare che stai sbagliando. » - Harry Segall «Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda.» - Horacio Verbitsky Questi invece li dedico a tutti noi, spettatori paganti: «Crediamo soltanto a ciò che vediamo. Perciò, da quando c'è la televisione, crediamo a tutto.» - Hildebrandt Dieter «Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l'inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare.» - Albert Einstein




# 497    commento di   vale75 - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 12:59

Caro Marco, ora, a parte il fatto che il verdino acido è l'unico colore che si intona a quella donna (Mussolini) come dimostra la maglia che indossava ad Anno Zero, coma cavolo fai a rimanere sempre così calmo? Persino quando devi condividere l'ossigeno di una stanza con persone di "cotal rettitudine morale" e che hanno persino il coraggio di ribaltare la frittata a loro favore? Massicce dosi di camomilla endovena o anni di allenamento? Io non ci riuscirei mai. Davvero complimenti, sei sempre un signore. Personalmente davanti a una "signora" del genere mi girerebbero quelle che non ho, essendo io donna. Con che coraggio dice di preoccuparsi dei bambini (a proposito degli incendi ai campi rom? Lei che non ha mai preso le distanze dai comportamenti di suo nonno, ha mai pensato ai bambini che sotto la sua dittatura (e guerra) hanno patito? Per carità, è vero che le colpe nonni non devono ricadere sui nipoti, però il suo ragionamento avrebbe molto più credito se lo facesse con una mano sulla coscienza e se, soprattutto, uscisse da un'altra boccona... non dalla sua!!! E POI PARLA DI FIDUCIA DELLLE ISTITUZIONI!! DI CHI DOVREMMO AVERE FIDUCIA? DI LEI???????? ALLORA SIAMO A POSTO!


Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana. GIOVANNI FALCONE


# 499    commento di   vale75 - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 13:6

Volevo aggiungere una cosa che non c'entra niente ma che ha a che fare con l'intelligentissima DETASSAZIONE DEGLI STRAORDINARI. A ma hanno "chiesto" (leggi: o così o non lavori) di aprirmi una partita IVA (sono grafica e quindi il mio campo professionale si presta a questi truschini). Peccato che io, in pratica, lavori 8 o più ore al giorno con lo stesso studio e mi pagano 12,50 euro lordi (anche se lavoro dopo le 18). domanda: A CHE CAVOLO MI SERVE UNA LEGGE CHE DETASSA UNO STRAORDINARIO CHE NON HO???? Non potrebbero investire su leggi che evitino questi contratti ghigliottina?


@Scarlett Bellissima frase, soprattutto sapendo da chi e' stata pronunciata!! Grazie per la citazione.


# 501    commento di   dimcar - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 13:40

E' un uomo di cuore lo zio...(così definito dai napoletani che l'hanno votato) ...peccato che i regali siano sempre a trabocchetto!


Per Scarlett Bellissima frase di un grande Uomo, dovrebbero ricordarsela tutti ed insegnarla agli italiani a partire dalle scuole... Forse potrebbe scalfire in parte la logica individualistica e dei propri interessi che si trova ed evolve in Italia.


@Barbara M. - lasciato il 23/5/2008 alle 12:48 @lolle : ridere, peccato che si tratta sempre della notra pelle. Ma molti si sono lasciati convincere da questo grande uomo,"Berlusconi IV", dal cuore d'oro... Peccato che il cuoro d'oro se l'è fatto sulla pelle della povera gente. Che nessuno ricorda, a parte gli ex dipendenti,la triste storia della STANDA. Del resto, dove si è visto mai che un imprenditore fa gli interessi dei dipendenti? P.S.: Per la cronaca, a me pagano 13 euro lorde un'ora di straordinario. Ma a chi vogliono prendere in giro? http://blog.barbaramenegazzo.it --------------------------------------------- ...come si dice, il lupo perde il pelo, ma non il vizio! Una parte degli italiani si è lasciata incantare...purtroppo! lolle


@@@ Matrix_To A proposito del Grande Castelli, che guarda il mondo dall'alto in Basso..una coincidenza...? Od uno stato mentale irreversibile...? Ai posteri l'ardua sentenza. Credo sia necessario leggersi un pochino, anche se mi scuso per il parziale O.T., il ruolo del sopracitato Gentiluomo quando, Ministro della Giustizia nel precedente **Gubierno del Brogliosconi di ispirazione Atlantica...???** e trovandosi di fronte a denuncie per STRAGE AMBIENTALE/IMPREGILO a proposito della MUNNEZZA (e non solo a Napoli, non facciamo confondere qui...), non ascolto' molto **i rumori dalle aule giudiziarie** Una parte della'articolo apparso sulla Newsletter dello Studio Legale Behare, di Milano, datato 11 Gennaio 2008 Raffaele Raimondi, presidente emerito della Cassazione e autore della denuncia E' una procedura ben più importante di quella in corso. L' imputazione è così grave da superare rischi di prescrizione e termini di indulto (Francesca Pilla) Raffaele Raimondi, Napoletano Puro e Verace, presidente del Comitato giuridico per la difesa dell'ambiente ha presentato ricorso contro l'Impregilo, alla Corte europea e alla Procura del Tribunale di Napoli il 7 dicembre 2007. Qui l'esposto attualmente si trova nelle mani del procuratore Aldo De Chiara. Nel capoluogo l'Impregilo è già indagata per truffa, in un processo che vede alla sbarra 28 imputati, tra cui anche i fratelli Romiti e il governatore Bassolino e che partirà lunedì, salvo imprevisti. Ma Raimondi è andato oltre e chiede che ***si proceda per DISASTRO AMBIENTALE***. Al Dr Raimondi, fra le tante domande che troverete al Link postato in basso.... **** Dunque ha ragione Vincenzo Siniscalchi del Csm quando definisce debole l'impianto accusatorio dei pm napoletani? Non so a cosa si riferisca Siniscalchi, ma è chiaro che i reati contestai sono minori del disastro ambientale colposo. I pm napoletani, ci tengo a precisarlo,


@ domanda: A CHE CAVOLO MI SERVE UNA LEGGE CHE DETASSA UNO STRAORDINARIO CHE NON HO???? ------------------------------------------------------------- a fare lavorare i precari 10 ore invece di otto senza dargli nulla.


# 506    commento di   RosaTodel - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 14:0

Al TG1 breve intervento del neoministro Alfano in occasione della giornata dedicata a Falcone. Signori miei, mi sembrava di una tale malafede!! Ha parlato di una "nuova generazione" rispetto a quegli eventi e di "certezza del successo". In effetti...


CARO MARCO, SCUSA IL TU, MA LEGGENDOTI, MI SEMBRA QUASI DI CONOSCERTI, POICHE' NON POSSO STRINGERTI LA MANO DI PERSONA, TE LA STRINGO VIGOROSAMENTE IN MODO VIRTUALE, PERCHE' DIMOSTRI CORAGGIO, ONESTA',FORZA NON USUALI IN QUESTO PESTO PAESE. L' ESSERE LIBERI GIORNALISTI DEVE ESSERE DURA IN QUESTO MONDO DI SERVI E CORTIGIANI, PRONTI SEMPRE A PORTARE ACQUA CON LE ORECCHIE (CITO SANTORO) AI POTENTI....MI SORGE IL DUBBIO CHE SIAMO UN POPOLO CON LA VOCAZIONE DEL SERVO, QUNDI CI OCCORRE UN PADRONE...AMARAMENTE MI TOCCA FARE QUESTA CONSTATAZIONE! MA NON SI GIUSTIFICA UN BERLUSCONI 4 ,CHE SI PROPONE COME GUARITORE DI TUTTI I MALI, COME SE NON FOSSE STATO LUI STESSO GRANDE CAUSA DI QUESTI MALI, E COME SE NON AVESSE MAI GOVERNATO! MA LUI NON E' STATISTA, E' PADRONE, E ALL'ITALICO POPOLO TANTO BASTA!


# 508    commento di   marco_68 - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 14:5

A proposito della sicurezza delle centrali nucleari (che il governo del piduista ci vuole rifilare, sotto copertura militare): Dal Corriere di oggi: CENTRALI NUCLEARI - Ma l'allarme più grave arriva ora dal fronte delle centrali nucleari. Pechino insiste nell’affermare che tutti i siti nucleari nell’area colpita dal sisma del 12 maggio sono sicuri. Ma Wu Xiaoqing, vice ministro dell’Ambiente, dice che gli esperti stanno ancora cercando di rendere sicure circa 15 "sorgenti" di radiazioni. Dopo il sisma, le autorità avevano detto che 32 siti radioattivi erano rimasti sepolti nel terremoto, ma Wu oggi ha affermato che il numero di questi luoghi potenzialmente radioattivi è salito a 50. Trentacinque di questi sono già stati neutralizzati ma non ha precisato dove si trovano quelli ancora pericolosi. Tre, secondo quanto ha detto il viceministro, sono ancora sepolti e non raggiungibili mentre gli altri 12, anche se ancora inaccessibili, sono sotto monitoraggio.


Continuo CASTELLI, IMPREGILO, MASTELLA http://studiobehare.splinder.com/post/15471283/%C2%ABProcessate+la+Impregilo+per+ Buona lettura, e fate circolare...


# 510    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 14:21

.. e la gente cretina che vota per questa inutile propaganda demagogica sul reato di clandestinità: http://temi.repubblica.it/micromega-online/alessadro-dal-lago-il-reato-di-immigrazione-clandestina-e-una-mostruosita-giuridica-e-sociale-audio/


Ciao Marco e a tutti i bloggers, volevo segnalare questa bellissima canzone di Daniele Silvestri, occhio al testo. Un salutone! Finché sei in tempo tira e non sbagliare mira probabilmente il bersaglio che vedi è solo l'abbaglio di chi da dietro spera che tu ci provi ancora perché poi gira e rigira gli serve solo una scusa la fregatura è che è sempre un altro che paga e c'è qualcuno che indaga per estirpare la piaga però chissà come mai qualsiasi cosa accada nel palazzo lontano nessuno fa una piega serve una testa che cada e poi chissenefrega la prima testa di cazzo trovata per strada serve una testa che cada e poi chissenefrega la prima testa di cazzo trovata per strada se vuoi tirare tira ma non sbagliare mira probabilmente il bersaglio che vedi è solo l'abbaglio di chi da dietro giura che ha la coscienza pura ma sotto quella vernice ci sono squallide mura la dittatura c'è ma non si sa dove sta non si vede da qua, non si vede da qua la dittatura c'è ma non si sa dove sta non si vede da qua, non si vede da qua il mio nemico non ha divisa ama le armi ma non le usa nella fondina tiene le carte visa e quando uccide non chiede scusa il mio nemico non ha divisa ama le armi ma non le usa nella fondina tiene le carte visa e quando uccide non chiede scusa e se non hai morale e se non hai passione se nessun dubbio ti assale perché la sola ragione che ti interessa avere è una ragione sociale soprattutto se hai qualche dannata guerra da fare non farla nel mio nome non farla nel mio nome che non hai mai domandato la mia autorizzazione se ti difenderai non farlo nel mio nome che non hai mai domandato la mia opinione finché sei in tempo tira e non sbagliare mira (sparagli Piero, sparagli ora) finché sei in tempo tira e non sbagliare mira (sparagli Piero, sparagli ora) il mio nemico non ha divisa ama le armi ma non






Bravo, Bravo, bravissimo!!! Meno male che c'è ancora qualcuno che dice le cose come stanno. Ovviamente più una cosa è vera più negli ambienti in alto si "scaldano". Continua così!!!


Egregio sig. Travaglio, non vorrei iniziare la mai lettera con un tradizionale "Non mollare", "sei forte", "vai così" etc, non mi sembra il caso visto che ce ne sono 2 o 3 centinaia qui sopra! Vorrei solo dirLe che se i giornalisti fossero tutti come Lei non ci sarebbe nulla di "oscuro" in Italia. Sono perfettamente d'accordo quando dice che non dobbiamo crearci dei "miti", dei modelli inarrivabili, ma bisogna, a mio personale parere, seguire degli esempi morali. Lei è, parafrasando Sciascia, un "uomo", e non un "pigliainculo" (sic!) come una moltitudine di altre persone. sebbene io abbia soltanto 15 anni, mi interesso di politica e mi piacerebbe diventare una giornalista. se il mio sogno mai si avverasse, vero che metterebbe una buona parola su di me?? aspettando che questo sogno si avveri, continuerò a studiare latino e greco nel mio adorato liceo classico di Mondovì (Cn) dato che sono solo in 4° ginnasio e, ovviamente, continuerò a cercare febbrilmente qualche articolo su di Lei o sulla libertà di stampa (improbabile...) sperando di non averLa annoiata, sua Cecilia ... grazie di essere un raggio di sole che illumina le giornate grigie! (non ho resistito alla tentazione di farLe i dovuti complimenti!!)


io vorrei solo un'informazione: qualcuno mi può dire qual è la realtà OBIETTIVA intorno alla vicenda Europa 7? perchè ieri, guardando annozero, chi diceva nero (es. tavaglio e di pietro) e chi diceva bianco (es belpietro). io adoro travaglio ma non voglio appoggiarlo per partito preso, voglio sapere la verità e sviluppare un mio pensiero! Ringrazio chi mi fornisce argomentazioni valide e comprovate. bacio


# 517    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 15:12

@ cecilia_93 brava Cecilia ! sei la dimostrazione che a 15 ci sono giovani che fortuna loro hanno altri ideali oltre quelli di fare le veline.. Complimenti ! continua così e non cercare raccomandazioni.. altrimenti ti rimangi le buone intenzioni.. ahah.. ciao.


Scusate...posto la parte mancante de " il mio nemico" il mio nemico non ha divisa ama le armi ma non le usa nella fondina tiene le carte visa e quando uccide non chiede scusa il mio nemico non ha divisa ama le armi ma non le usa nella fondina tiene le carte visa e quando uccide non chiede scusa il mio nemico non ha nome non ha nemmeno religione e il potere non lo logora il potere non lo logora il mio nemico mi somiglia è come me lui ama la famiglia e per questo piglia più di ciò che da e non sbaglierà ma se sbaglia un altro pagherà e il potere non lo logora il potere non lo logora Testi di Daniele Silvestri




Nel luglio 1999, Europa 7 ottiene dallo Stato Italiano la concessione per una rete nazionale, ma il Governo D’Alema non le assegna le frequenze per iniziare a trasmettere, alla stessa data Retequattro non ottiene la concessione.Dall’aprile 2000 al giugno 2001 il Governo Amato si disinteressa completamente della vicenda di Europa 7, permettendo in questo modo a Retequattro di continuare a trasmettere senza concessione.Nel novembre del 2002 la Corte Costituzionale con la sentenza n. 466 stabilisce che Retequattro deve dismettere definitivamente le trasmissioni terrestri entro il 31 dicembre 2003.Il 24 dicembre 2003 Silvio Berlusconi firma un decreto legge (“salva Retequattro”) per superare tale termine, il Presidente Ciampi firma il decreto nonostante quest’ultimo impedisca l’attuazione della sentenza della Corte Costituzionale.Il Governo Berlusconi nell’aprile del 2004 approva la legge Gasparri, la quale infischiandosene della sentenza della Corte, consente a Retequattro di continuare a trasmettere nonostante non abbia la concessione, mentre Europa 7 viene esclusa ancora una volta.Il Parlamento Europeo nel maggio del 2004 approva una risoluzione nella quale esprime preoccupazione che l’anomalia italiana si propaghi ad altri paesi dell’Unione, ed invita la Commissione Europea ad assumersi le sue responsabilità.Il Consiglio d’Europa composto da 45 Paesi, approva nel giugno del 2004 una risoluzione che deplora l’esclusione di un potenziale operatore televisivo, Europa 7, vincitore della gara pubblica per la diffusione televisiva sulle frequenze occupate da Retequattro del Gruppo Mediaset.Il 19 luglio 2005 il Consiglio di Stato, con un dispositivo di ben 61 pagine, riconosce tutti i diritti e le ragioni di Europa 7 e invia alla Corte di Giustizia n. 10 quesiti nei quali ravvisa che la Gasparri e il decreto legge Berlusconi non rispettano le direttive Europee.Il 19 luglio 2006 la Commissione Europea DG Concorrenza mette in mora l’Italia per la legge Gasparri, poiché non r


SEGUE--le direttive Europee.Il 13 settembre 2006 il ministro Gentiloni risponde alla Commissione Europea DG Concorrenza riconoscendo il non rispetto delle direttive Europee della legge Gasparri e si impegna a correggerla.Il 12 ottobre 2006 il Governo Prodi approva il disegno di legge Gentiloni che, non solo non risolve il problema Europa 7, ma non ne riconosce nemmeno i diritti e non rispetta la sentenza della Corte Costituzionale.Il 30 novembre 2006 di fronte alla Corte di Giustizia Europea, il Governo Prodi, tramite l’avvocatura dello Stato, fa propria la posizione del Governo Berlusconi e difende addirittura la legge Gasparri. Ben quattro Governi, quindi, non hanno voluto e non vogliono riconoscere ad Europa 7 il diritto a trasmettere.Il 19 luglio 2007 di nuovo la Commissione Europea DG Concorrenza dichiara l’infrazione dell’Italia a causa della legge Gasparri e denuncia che quest’ultima ha avvantaggiato Retequattro a danno di Europa 7.La Commissione dà un termine di due mesi al Governo Prodi per provvedere.Il 31 gennaio 2008 la Corte di Giustizia Europea stabilisce che i regimi transitori susseguitisi con la legge Maccanico, il decreto legge “salva Retequattro” e la legge Gasparri non rispettano le direttive europee e che, quindi, il lungo periodo transitorio di cui ha beneficiato Retequattro è illegittimo e, riconosce ad Europa 7 il diritto ad avere le frequenze per trasmettere.In data 6 maggio 2008 ha avuto luogo l’udienza presso il Consiglio di Stato in merito alla disapplicazione della legge Gasparri a seguito della sentenza della Corte di Giustizia Europea.L’Avvocato dello Stato ha difeso di nuovo la legge Gasparri e Retequattro, nonostante la sentenza della Corte, ed ha presentato una memoria in larga parte identica a quella di Mediaset.Europa 7 continua la battaglia per il suo diritto ad esistere e per il pluralismo dell’informazione nel nostro Paese.


Marco, ieri sera sei stato superlativo. E' stato un vero piacere sentire te, un pò meno il direttore di Panorama, che da un pò seguo in altre trasmissioni e non è la persona più obbiettiva che io conosca. Consiglio a tutti di leggere sul blog di Grillo l'articolo relativo alle basi americane in Italia, giusto per smentire "Chicco Mentata". Si, proprio Mentata visto che le notizie che serve portano freschezza al suo padrone. Poi conisglio di leggere l'articolo appena pubblicato su libero magazine, anche se riguarda il caso Cogne. Io non sono un esperto in materia ma che potesse essere causa naturale fu dimostrato per sino in C.S.I. Giusto per l'informazione vi consiglio di leggerlo. http://canali.libero.it/affaritaliani/cronache/cognemigliaccioriapreilcaso.htm


Commissione europea B-1049 Bruxelles DHL BELGIO Commissione europea Direzione generale Concorrenza DHL B-1049 Bruxelles anticipata via fax al 003222988596 BELGIO c.a.: Commissaria Neelie Kroes Spett.le DHL Commissione europea anticipata via fax al 003222950624 - 003222969819 Direzione generale concorrenza Informazione Comunicazione e Multimedia B-1049 Bruxelles BELGIO Parere motivato indirizzato alla Repubblica Italiana – Infrazione n. 2005/5086: Bando pubblicato in G.U.R.I. 16 novembre 2007 n. 134 (V serie speciale)


1. Con la presente nota, la scrivente Centro Europa 7 s.r.l. intende denunciare ai destinatari in indirizzo che il Governo italiano sta ponendo in essere un’attività amministrativa applicando una disposizione della legge italiana in materia radiote-levisiva che lo stesso Governo ha riconosciuto violare la normativa europea, nel corso della procedura di infrazione in oggetto.Per maggior chiarezza si ricostruiscono qui di seguito gli esatti termini della questione.2. Com’è noto, Centro Europa 7 è titolare della concessione per radiodiffusione televisiva in ambito nazionale su frequenze terrestri in tecnica analogica, in forza della concessione rilasciatale, il 28 luglio 1999, dal Ministero delle comunicazioni della Repubblica Italiana. Ciò non di meno, lo Stato italiano non ha ancora assegnato alla scrivente le radiofrequenze necessarie ad avviare la propria attività. segue


3. Nel corso del giudizio avviato dalla scrivente, dinanzi ai giudici amministrativi italiani, contro lo Stato italiano per ottenerne la condanna all’assegnazione delle frequenze, il Consiglio di Stato ha richiesto alla Corte di Giustizia delle Comunità Europee (CGCE) di pronunziarsi, ai sensi dell’art. 234 TCE, su dieci quesiti aventi ad oggetto l’interpretazione della normativa europea in materia di concessioni pub-bliche e di comunicazioni elettroniche (decisione del Consiglio di Stato, 19 luglio 2005, n. 3846). Nel corso del giudizio avviato dinanzi alla CGCE (C-380/05), ma non anco-ra definito, l’Avvocato Generale Poiares Maduro ha concluso, il 12 settembre 2007, affermando quanto segue: «L’art. 49 CE richiede che l’assegnazione di un numero limitato di conces-sioni per la radiodiffusione televisiva in ambito nazionale a favore di operatori privati si svolga in conformità a procedure di selezione trasparenti e non discrimi-natorie e che, inoltre, sia data piena attuazione al loro esito. // I giudici nazionali devono esaminare attentamente le ragioni addotte da uno Stato membro per ritar-dare l’assegnazione di frequenze ad un operatore che così ha ottenuto diritti di radiodiffusione televisiva in ambito nazionale e, se necessario, ordinare rimedi appropriati per garantire che tali diritti non rimangano illusori».4. Parallelamente, la Commissione europea ha, dapprima, inviato alla Repubblica Italiana una richiesta di informazioni (nota del 12 dicembre 2005) relativa ad un esposto di una Associazione italiana di consumatori, “Altroconsumo”, in merito a possibili violazioni della normativa europea da parte di alcune disposizioni delle leggi n. 66/2001 e n. 112/2004 (la c.d. Legge Gasparri), del decreto legislativo n. 177/2005 (il Testo unico della radiotelevisione), del Regolamento adottato dall’Autorità nazionale delle comunicazioni italiana (AGCom) n. 435/01/CONS.




Il Governo italiano ha risposto alla richiesta di informazioni con nota del 17 febbraio 2006. La Commissione europea non ha ritenuto sufficienti le informazioni fornite dal Governo italiano ed ha pertanto inviato una lettera di costituzione in mora della Repubblica Italiana in data 19 luglio 2006 [2005/5086 C(2006) 3321].In tale lettera, la Commissione ha – tra l’altro – contestato al Governo italia-no che l’art. 25, comma 11, della Legge Gasparri attribuisce diritti speciali vietati dagli articoli 2 e 4 della direttiva n. 2002/77/CE (direttiva concorrenza), là dove prolunga, sino alla data dello switch-off delle trasmissioni analogiche, l’autorizzazione a proseguire le trasmissioni in tecnica analogica terrestre in favore di operatori che non sono titolari della concessione analogica.In data 13 settembre 2006, il Governo italiano ha risposto alla lettera di co-stituzione in mora riconoscendo la sussistenza delle violazioni della normativa eu-ropea evidenziate dalla Commissione europea.Per quanto qui interessa, il Governo italiano ha esplicitamente riconosciuto «che le disposizioni della legislazione italiana attribuiscono diritti speciali ai sensi degli articoli 2 e 4 della direttiva sulla concorrenza per quanto riguarda: // l’autorizzazione a proseguire le trasmissioni in tecnica analogica, fino alla data dello switch-off, assicurata agli operatori privi della concessione televisiva analo-gica (articolo 25, comma 11 della legge n. 112/04)».Da ultimo, la Commissione europea – preso atto che il Governo italiano non ha eliminato le violazioni da esso stesso riconosciute sussistenti – ha notificato alla Repubblica Italiana il parere motivato in oggetto, ai sensi dell’art. 226 TCE.6. In considerazione del riconoscimento svolto dal Governo italiano in merito alla illegittimità comunitaria del citato articolo 25, comma 11, e comunque tenuto conto dell’evidenza delle violazioni poste in essere dallo stesso stato membro, si richiede alla Commissione l’adozione di provve


provvedimenti urgenti nei confronti del Governo italiano. Si rimane a disposizione per ogni chiarimento e comunque in attesa di un sollecito riscontro.


Ciao ragazzi... vi segnalo questo link... per non dimenticare...avevo 12 anni... ero su una nave per la grecia...ancora mi commuovo... Ciao Giudici... http://it.youtube.com/watch?v=hXIUAN3XXy8&feature=related


Per non dimenticare... Penso che quest'apogeo della criminalità abbia bisogno di commenti da parte di teste pensanti... www.michelepivetti.com


# 531    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 15:48

La Corte Costituzionale con sentenza del 1988 stabilì l'illegittimità della concentrazione dei mezzi d'informazione[1]. L'articolo 15, comma quarto, della Legge 6 agosto 1990 n. 223[2] vieta a un privato di controllare più del "25 per cento del numero di reti nazionali previste" e comunque non più di tre reti radiotelevisive, e soprattutto lo vieta a un editore di testate giornalistiche. Dal momento dell'acquisto da parte di Fininvest della Mondadori e di Rete 4 si continua a discutere della legittimità per Retequattro di trasmettere, e di farlo per via analogica. Una successiva sentenza della Corte Costituzionale dell'anno 1994 stabilì che proprio questo comma della Legge 6 agosto 1990 n. 223 era incostituzionale (per violazione dell'articolo 21 della Costituzione) e sollecitò il legislatore al fine di trovare una soluzione definitiva entro e non oltre l’agosto 1996, rispettando l'auspicio di aumentare il pluralismo informativo[3]. Secondo la sentenza la legge del 1990 non risolveva i problemi di concentrazione evidenziati dalla precedente sentenza del 1988, in quanto le 3 reti possibili, su un massimo di 12 di cui 9 date in concessione ai privati, avrebbero continuato a permettere ad un unico soggetto (la cui situazione era già stata definita incostituzionale precedentemente) di controllare un terzo delle reti, ma anzi li aggravava, perché, in una situazione in cui vi è già una "posizione dominante", fissando a 9 le reti usabili dai privati, rispetto all'assenza di limiti precedenti alla legge, si tiene "fuori dalla categoria dei soggetti privati concessionari [...] ogni ulteriore emittente nazionale non utilmente collocata in graduatoria", impedendo quindi l'accesso a possibili nuovi concorrenti che porterebbero un maggiore pluralismo.


@ alessia Ho detto qualcosa che non va?


@ alex in diminutivo sei un povero disturbato mentale


@rancesca ha scritto: lasciato il 23/5/2008 alle 15:38 Ciao ragazzi... vi segnalo questo link... per non dimenticare...avevo 12 anni... ero su una nave per la grecia...ancora mi commuovo... Ciao Giudici... http://it.youtube.com/watch?v=hXIUAN3XXy8&feature=related --------------------------------------- ...aver visto il filmanto, mi ha fatto venire un nodo alla gola... lolle


ciao marco, ti ho seguito anche ieri nella puntata di anno zero..bellissimo l'intervento iniziale per evidenziare la capacita cronica del berlusca a blaterare....e contraddirsi immediatamente..:) meno male che ci sei tu a sottolinearle queste cose...e la mussolini che se l'è presa perchè non si è parlato del problema monnezza, COME ARGOMENTO INIZIALE...ma cazzzzz è stata fatto una INTERA PUNTATA su quello!!!!!! oi oi mamma mia...ciao marco complimenti ancora, a presto. Marcello, Torino www.spaces.live.com\sadheartagram


# 536    commento di   akiro - utente certificato  lasciato il 23/5/2008 alle 16:37

povero Berlusconi, sempre così pressato... chissà come fa ad essere sempre così tranquillo alla sua età, per me lo dopano.
http://nononoeno.splinder.com/






Svegliamoci cazzo! non è possibile che si debba assistere passivamente a tanta ingiustizia. Mi sento male, non voglio vivere in un paese dove l'incoerenza e l'ingiustizia la fanno da padrona. Ghedina, Pecorelli, ma che persone siete, sarei curioso di sapere di quanto si è ingrossato il vostro conto in banca da quando siete al soldo del vostro padrone, per difenderlo su tutte le schifezze da lui commesse. Non vi vergognate del fatto che il giorno prima lo difendete in un aula di un tribunale e poi il giorno dopo siete in Parlamento a votare leggi a lui favorevoli. Mi fate schifo, spero che quei soldi mal guadagnati, soldi rubati alla collettività, un giorno possiate restituirli con gli interessi. Se c'è un Dio, spero che alla fine vi presenti il conto a voi e al vostro padrone. VELTRONI SVEGLIATI! metti fuori le palle, e non permettere che certe ingiustizie passino attraverso la tua inerzia, fai una opposizione dura tu con tutto il tuo governo ombra, fai in modo che quei milioni di persone che ti hanno votato, non possano assistere inermi di fronte a tanto scempio. Conflitto di interessi, abuso di potere, malversazione, corruzione, associazione a delinquere di stampo mafioso, bancarotta fraudolenta, interessi privati in atti di ufficio, falso in bilancio, e chi più ne hà, più ne metta. Se prendete ognuno di questi reati, e li accostate ai nostri attuali governanti, vedrete che li calzino a pennello.
NON VOGLIO MORIRE DA IDIOTA


"I PARTITI DI OGGI SONO SOPRATTUTTO MACCHINE DI POTERE E DI CLIENTELA: SCARSA O MISTIFICATA CONOSCENZA DELLA VITA E DEI PROBLEMI DELLA SOCIETA' E DELLA GENTE, IDEE, IDEALI,PROGRAMMI POCHI O VAGHI, SENTIMENTI E PASSIONE CIVILE ZERO. GESTISCONO INTERESSI, I PIU' DISPARATI, I PIU' CONTRADDITTORI, TALVOLTA ANCHE LOSCHI, COMUNQUE SENZA ALCUN RAPPORTO CON LE ESIGENZE E I BISOGNI UMANI URGENTI, OPPURE DISTORCENDOLI, SENZA PERSEGUIRE IL BENE COMUNE." ENRICO BERLINGUER. Peccato che uomini così non c'è ne sono più. Politici onesti dove siete? non è possibile che siete tutti compromessi, dimostrateci che ci siete ancora e che lottate per una società migliore. W la libertà di stampa e di espressione. Aiuto mi sento soffocare da tanta ingiustizia. Politici corrotti, vi auguro che prima o poi giustizia sia fatta e di vedervi tutti in galera maledetti.
COSI' DICEVA ENRICO BERLINGUER


.... grazie! Un abbraccio! Anche a Napoli arriva la tua voce.... la nostra sembra non sentirla quasi nessuno.... a parte te e Santoro con il suo staff.... Grazie!!!


Allucinante: gli avvocati difensori di Berlusconi siedono in Parlamento nelle varie Commissioni parlamentari che elaborano le leggi e vi inseriscono codicilli o ne scrivono per salvare il loro assistito delinquente! dove sono finiti i principi fondamentali di una democrazia, ossia l'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge e il principio di divisione dei poteri dello Stato? Infatti la politica fa sentire ogni giorno la sua pesante ingerenza nell'azione della magistratura, e tenta in tutti i modi di intralciarne l'azione. L'apoteosi del disastro è questo progetto di legge costituzionale, attualmente in discussione, di cui nessuno, ahimé, parla. Vorrei che lei trattasse il problema e che cercasse di sensibilizzare l'opinione pubblica circa il rischio di vedere i Pubblici ministeri assoggettati al controllo del Ministero della Giustizia, che ne stabilirebbe le priorità in ordine ai reati da perseguire PERCHE' NESSUNO DICE CHE SI TRATTA DI UNA FOLLIA? Eccone il testo, reperito nel sito www.camera.it PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE d'iniziativa dei deputati del BERNARDINI, MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, FARINA COSCIONI, MECACCI, ZAMPARUTTI, presentata il 29 aprile 2008 1. L'articolo 112 della Costituzione è sostituito dal seguente: «Art. 112. - Ciascun Procuratore generale presso la Corte d'appello stabilisce di anno in anno, per il proprio distretto di competenza, le priorità nell'esercizio dell'azione penale, in attuazione delle linee guida definite a livello nazionale dal Ministro della giustizia, che le illustra, entro il 30 novembre di ciascun anno, in una relazione annuale al Parlamento. Ciascun Procuratore della Repubblica presso il tribunale ordinario e presso il tribunale per i minorenni stabilisce di anno in anno, per il proprio circondario di competenza, le priorità nell'esercizio dell'azione penale nel quadro delle priorità definite ai sensi del primo comma».


# 543    commento di   GordonCliff - utente certificato  lasciato il 29/5/2008 alle 13:26

Forse dovrei trovare un thread più consono o forse no... Però questo che ho letto oggi mi ha fatto morire dal ridere http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/politica/giustizia/manganelli-pena/manganelli-pena.html MI SORGE EIN DUBBIEN.. KISSA' KI AFERE SMANTELLATEN SISTEMAH CIUDIZIARIEN ? :-S


...


OFFERTE DI PRESTITTO A TASSO D'INTERESSE ACCESSIBILE E FAVOREVOLE. Buongiorno e buonasera sig., Sig.ra e Sig.na Particulier francesi allo scopo di lottare contro la povertà e l'esclusione bancaria, li propongo in linea - dei prestitti commerciali - dei prestitti personali - dei prestitti rifinanziamento - dei prestitti immobiliare e tutti che vanno da 1000 a 1.500.000€. Riservo ai miei clienti un'accoglienza perfetta basata sul rispetto, la cortesia ed il migliore dei servizi, ho la qualificazione necessaria per aiutarli nel vostro progetto. Offro di prestitti ai privati.: alberto.cari@virgilio.it


OFFERTE DI PRESTITTO A TASSO D'INTERESSE ACCESSIBILE E FAVOREVOLE. Buongiorno e buonasera sig., Sig.ra e Sig.na Particulier francesi allo scopo di lottare contro la povertà e l'esclusione bancaria, li propongo in linea - dei prestitti commerciali - dei prestitti personali - dei prestitti rifinanziamento - dei prestitti immobiliare e tutti che vanno da 1000 a 1.500.000€. Riservo ai miei clienti un'accoglienza perfetta basata sul rispetto, la cortesia ed il migliore dei servizi, ho la qualificazione necessaria per aiutarli nel vostro progetto. Offro di prestitti ai privati.: margheritagiunta7@gmail.com



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti