Commenti

commenti su voglioscendere

post: Il punto su Castelli

di Peter Gomez e Marco Travaglio Siccome, oltre all’interessato, molti lettori e amici del blog ci chiedono notizie più precise sul “caso Castelli”, cerchiamo di spiegare in breve e una volta per tutte i termini della questione relativa a una delle varie consulenze “facili” di cui è stato accusato l’ex ministro della Giustizia . Come ciascuno può leggere nel nostro Se li conosci li eviti , Castelli non è stato processato per il reato di abuso d’ufficio a fini patrimoniali perché il Senato ha respinto la richiesta di autorizzazione a procedere nei suoi confronti, avanzata dal Tribunale dei ministri. Dunque, sotto il profilo penale, Castelli non subirà alcuna conseguenza per aver concesso la consulenza incriminata al suo compaesano Giuseppe Magni , già sindaco di Calco (Lecco), ... continua



commenti



Chapeau alla precisione e alla pazienza degli autori per spiegare al meglio fatti che a primo avviso sembrerebbero imprecisi ed equivocabili.


# 2    commento di   Marzia Ottaviani - utente certificato  lasciato il 21/5/2008 alle 19:29

Condannato o non condannato, il problema non è quello...Castelli avrebbe bisogno di essere sottotitolato, perchè nella scorsa puntata di Annozero si faceva fatica a capire quello che dichiarava, in quanto si mangiava le parole...e oso dire...pure quelle...scandiva molto bene solo gli insulti rivolti a Marco Travaglio. Tali insulti erano oltretutto appoggiati da un'altro condannato, Tosi, che a mio avviso ha lo stesso problema di Castelli...scusate ma solo il pensiero di essere rappresentata da questa gente mi fa vomitare e sto prendendo in seria considerazione l'ipotesi di espatriare!!! Marco mi raccomando domani sera.....bello carico ti vogliamo. Ricordati che sei la nostra voce
http://www.murodemocratico.ilcannocchiale.it/




Ma i leghisti non erano contro Roma ladrona? Però fanno di tutto per essere seduti nel parlamento e diventare ministri. Con Castelli si è dimostrato che anche loro vogliono la una bella fetta di torta. Non capisco come abbiano potuto prendere tanti voti così. Caro Marco continua così.


Stiamo ai fatti: 1)Travaglio e Gomez nel loro libro hanno scritto che è stato condannato a rimborsare quei soldi, il che, termine tecnico o no, sta a significare che una decisione secondo loro è stata presa. Del resto Travaglio ad Anno Zero è stato chiaro: Castelli può fare appello, e si può fare appello solo a decisioni già prese 2)La corte dei conti non ha ancora deciso un bel niente sulla vicenda della nomina di Magni. Basta una verifica nel database della corte dei Conti per verificarlo. Altro che chapeau, questa è un tentivo patetico di mettere una pezza a una cantonata clamorosa


Si può notare che Castelli non è una persona che può vantarsi di tutte le sue azioni... di sicuro è da mettere in risalto il modo molto particolare in cui ha evitato il processo,infatti credo che i politici non dovrebbero fare i giudici, specie con i colleghi. Davanti a tutto quello che ha fatto e al modo in cui si comporta, non riesco a considerarlo innocente nel vero senso della parola.


Ma li avete visti bene in faccia? Quali e quante carenze intellettuali e morali hanno quei 2 'signori' si evince semplicemente dal guardarli in faccia. Poi vabè quando aprono il culo che hanno al posto della bocca si ha la conferma inconfutabile della loro natura. tosi poi è indecente, oltre a spalleggiare i naziskin e ad essere razzista è pure una testa agricola da record; pensare che c'è gentaglia, plebe, popolino, massa che lo ha votato fa veramente schifo!


# 8    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 21/5/2008 alle 20:36

http://nonleggerlo.blogspot.com/2008/05/figurina-n6roberto-castelli.html Un piccolo Riassuntino del tutto, con il Tuo permesso, Marco.
http://nonleggerlo.blogspot.com/


grazie per il chiarimento puntuale e preciso come sempre; la classe non è acqua. Comunque la vicenda era già stata descritta con sufficiente chiarezza nel libro, se Castelli non ha capito forse non sa leggere come gli hai giustamente fatto notare, oppure fa finta ed è in mala fede. Buona la seconda.




Perfetto grazie!


pardon, perfetti... chapeau anche a Gomez


# 13    commento di   marcocappelli - utente certificato  lasciato il 21/5/2008 alle 21:20

HO SCRITTO ALOO STAFF DI BEPPE GRILLO QUESTA EMAIL: Vorrei sapere se Beppe conosce (ed approva eventualmente) questa iniziativa: http://beppegrillo.meetup.com/16/messages/boards/thread/4751514 Vorrei saperlo perché, Beppe lo sa bene (per un colloquio con lo stesso Giulietto Chiesa), è in corso un duro lavoro sul territorio alfine di lanciare CanaleZero, nuovo media di informazione completa e corretta. Dato che in Italia probabilmente il numero di persone "sensibili" al problema dell'informazione non è infinito - se la rete grilliana "sottraesse" energie al progetto di Chiesa, potrebbe accadere che i sottoscrittori/finanziatori primari disperdano le proprie energie vanificando ogni sforzo. Beppe sa dell'iniziativa sopra segnalata? Qualora non ricevessi risposta, mi riterrei autorizzato a dedurne il peggio possibile. So che questo messaggio sarà letto da collaboratori fidati e che giungerà a chi di dovere. Altrettanto, potrei contattare Beppe direttamente, quindi mi attendo una SUA risposta. E' un mondo difficile... Marco Cappelli. VORREI SAPERE DA MARCO TRAVAGLIO COSA NE PENSA DELL'INIZIATIVA CHE VIENE "SPESA" A SUO NOME. SONO COSTRETTO A POSTARE QUI PERCHE' NON E' POSSIBILE RAGGIUNGERE MARCO ALTROVE (IL SUO "BLOG NON UFFICIALE" E' ALTRETTANTO IMPRATICABILE). GRAZIE PER LA RISPOSTA. MARCO CAPPELLI - RIMINI.


stavolta voto per la cantonata. dire "ma noi intendevamo 'condannato' in linguaggio giornalistico e non tecnico" sembra tanto un giochetto lessicale che fa quasi sembrare che l'ambiguità sulla "condanna penale" fosse voluta, specie se si accosta la "censura amministrativa" subita da castelli ad altre condanne che penali lo sono davvero (vedi maxitangente enimont). lungi da me difendere castelli, del resto non si può essere impeccabili, a volte capita di essere un po' imprecisi, anche al nostro marco. concludo dando tutta la mia stima a travaglio, specie in questo momento di attacchi multilaterali incrociati carpiati. ;)


Eh no, su queste cose bisogna essere precisi, precisissimi, inappuntabili. Si sarebbe dovuta riconoscere l'imprecisione, rimarcarla pubblicamente e raccontare semplicemente le parole del viceprocuratore Generale della Cassazione. Bastano quelle: il buon giornalismo è l'arte del togliere.


Grazie Peter e Marco per la precisazione! PER MARCO: Era piuttosto evidente che si fosse attaccato alla "parolina"! (Per la verità, ci si sarebbe aspettati almeno altrettanta elasticità nei tuoi confronti, da un ex ministro della GIUSTIZIA che ti appella come "tecnicamente PREGIUDICATO", ma sono dettagli...) Era il suo unico appiglio, e non gli pareva vero di poterci marciare per tutta la puntata...Vabbè, vogliono il linguaggio tecnico? E tu accontentali!... SOLO UN'ALTRA COSA, riguardo al curriculum del "consulente" Magni: nella puntata hai parlato di "ex artigiano metalmeccanico", "ex grossista di pesce", ecc. per evidenziare -giustamente - le sue scarse referenze. Se non sbaglio però, Castelli ha ribattuto sciorinando un elenco di titoli, e diversi altri incarichi rivestiti dal suddetto (che ora non ricordo), accusandoti, in sostanza, di omettere talune informazioni e fornire solo quelle utilizzabili a sostegno delle tue argomentazioni (c.d."metodo Travaglio"!) Per dimostrare l'inadeguatezza di Magni alla funzione assegnatagli, non sarebbe stato sufficiente leggere quanto contenuto nell'atto di citazione del viceprocuratore? Mi è parso abbastanza esplicito! MI STO ANTIPATICA DA SOLA a dire queste cose, mi rendo perfettamente conto che si tratti di fuffa, che i fatti siano stati espressi più che chiaramente da te...però la mia impressione è che non vedano l'ora di disquisire sulla fuffa!....Soprattutto, attendono ogni tuo minimo tentennamento...e la cosa mi fa andare in bestia!! Con affetto. P.S. Mi raccomando domani!! (Forse è meglio che mi beva un litro di camomilla prima della puntata...)


con tutta la copertura che hanno fuoriesce di tutto... immagina se non ci fosse nessuna autorizzazione a procedere e altro.




Ma comunque non c'era bisogno di fare precisazioni Conosciamo Castelli, e conosciamo Marco... se ce qualkuno che vuole minare la credibilita' di Travaglio hanno certamente fallito... Siamo tutti con te Marco, spero che chi ti ascolta in TV capisca quello che succede veramente in Italia. a domani su Raidue


# 20    commento di   Fede_WeeTulip - utente certificato  lasciato il 21/5/2008 alle 23:55

Che dire... avevo avuto lo stesso pensiero, cioè che il termine "condannato" fosse stato usato giornalisticamente e non giuridicamente. Ora, la questione è solo una: si può usare il termine anche al di fuori del campo giuridico? Se sì, allora Castelli si sta appigliando al vento, se no... beh, si è fatto un errore di termini. Ma sinceramente penso che, come si dice qui a Roma, tutto 'sto casino per questa parolina è un po' un'esagerazione. Ci si sta attaccando a questa storia come se Marco e Peter si fossero macchiati di lesa umanità, anche avessero sbagliato ad usare quel termine! Ci può stare una svista, o no?? Il fatto è che ormai tutto è buono per attaccare Marco. Non cambia la realtà dei fatti, è cioè che Castelli debba risarcire lo Stato per quella storia (condannato o meno) e che tutto si chiude ricordando al pubblico PER QUALE MOTIVO MARCO NON HA POTUTO USARE IL TERMINE CONDANNATO IN SENSO GIURIDICO. Quindi Castelli ha poco da farfugliare e i colleghi invidiosi e i lettori pescecane che non aspettano altro che il solito cavillo per attaccarvisi faranno meglio a chiedersi perché Castelli abbia dovuto ricorrere all'immunità parlamentare. MARCO, se domani mi si ripresenta un Castelli del cavolo e ti attacca sul personale come giovedì scorso, prima aspetto la pubblicità (per non creare casini a Santoro, mica per altro), poi mi alzo dalla sedia e TI DIFENDO IO!!!! E che mi quereli poi!!! Con affetto, Fede P.S. e GRAZIE per questo ultimo post, significa che tieni da conto le nostre opinioni. Grazie.


attenzione, io non lo so se d'avanzo prevedeva che il suo contorto ragionamento sarebe stato poi ulteriormente distorto da castelli e altri a loro vantaggio, del tipo "eppure lo dice Repubblica, che sei amico dei mafiosi!" (sarcastico e detestabile). Però ormai la frittata è fatta, e d'ora innanzi non si può sbagliare neanche un colpo. Queste "cantonate", queste ambiguità di termini, pur comprensibili nel clima esasperante di una conversazione col ministro, non dovrebbero verificarsi. comunque sempre GRAZIE, e non mollate mai!


richiesta: perchè non fate un vademecum,un compendio x spiegare i fondamentali del diritto? sarebbe molto utile dato che non tutti lo masticano bene,io mi sono fermata allo studio della costituzione. da solo o in abbinamento al prossimo libro,in modo da averlo a disposizione per consultarlo quando non si sa qualcosa. pensateci,non è una cattiva idea,spiegare come funzionano le cose in modo chiaro,semplice e divertente come sapete fare voi. potete abbinare le spiegazioni a casi reali,in italia non ci mancano. xchè,senza i fondamenti,se andate nello specfico della procedura contabile ho paura che non riuscirei a seguirvi!! grazie


Per me i due contendenti sono al massimo pari, ma il torto maggiore è dalla parte di Castelli: Castelli, con riferimento ad una causa civile, ha definito Travaglio un condannato e, peggio, anche un pregiudicato - cosa non vera. Travaglio e Gomez hanno usato in senso lato il termine condannare - cosa che si può al massimo chiamare un'imprecisione. Perché un conto è usare il verbo (come fanno T. e G.): "Castelli è stato condannato a risarcire..." L'alternativa giustissima era "A Castelli è stato chiesto di risarcire...." Altra cosa è dire a qualcuno: "Lei è un condannato perché ha perso una causa civile" o peggio "Lei è un pregiudicato perché ha perso una causa civile", in particolare quando chi parla è un ex-ministro per la Giustizia che quindi deve conoscere le esatte differenze. In questo caso la malafede è sicura.


# 24    commento di   Fede_WeeTulip - utente certificato  lasciato il 22/5/2008 alle 0:33

ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON FRANCO.


Anch'io, d'accordo con Franco. Sarà retorica però, coi casini che abbiamo, questi starnazzano su 'ste str....ate. Veramente...se ci si pensa siamo davvero allo sfascio.....Che amarezza...


# 26    commento di   Fede_WeeTulip - utente certificato  lasciato il 22/5/2008 alle 1:14

Forza, STELLA!!! Non ti abbattere che siamo più di quello che pensano a non... starnazzare! ;)


Bene direi che dopo aver letto questa ennesima cazzata, posso continuare a fare l'operaio metalmeccanico come Magni. Se non altro io lavoro, mentre Batman e Superman campano scrivendo balle, in una lingua a me sconosciuta perche' censura non e' condanna. Comunque bravi questi due a guadagnare gettando merda e niente altro addosso ai loro simili...Scusate non siamo loro simili, loro sono Batman e Superman........


"Si tratta di un’espressione giornalistica che come tale dev’essere valutata." A parte i tuoi "amichetti", chi vuoi prendere in giro? Vai a ...


C'e' sempre piu' gente da queste parti che insulta, spesso con animata aggressività'... Mi sembra difficile pensare a queste persone come qualcuno in buona fede o intelligente. Del resto qui c'e' chi critica questa scivolata di Travaglio e Gomez, il fatto che Travaglio l'abbia anche detto in televisione e la spiegazione che hanno dato qui, ma lo fanno in altri termini, in altri modi, lasciando qualcosa di cui discutere. Difendere Marco a spada tratta sempre e comunque e' altrettanto stupido che offenderlo gratuitamente e volgarmente, ma mi accorgo che qui ci sono molte persone critiche, attente, intelligenti, per cui sorrido sempre molto divertito e mai irritato da questi attacchi che mi fanno ricordare i tempi delle scuole medie... Detto questo anche io sono d'accordo che, se non altro per non mostrare il fianco, maggiore precisione da parte di Travaglio, Gomez e tutti gli altri, e' necessaria. D'altro canto sbagliare ogni tanto e' umano e piu' che legittimo. Daniele


# 30    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 22/5/2008 alle 9:5

Anch'io sono d'accordo con Franco. Ammiro inoltre il fatto che voi, quando qualche dubbio aleggia tra i bloggers, spendiate il vostro tempo a precisare. I nostri cari ministri con le loro corti invece continuano a starnazzare quasi che ci fosse un reato di lesa maestà quando si parla dei loro discutibili trascorsi. Farebbero una figura migliore se, con pazienza, spendessero parte del loro tempo ad argomentare documenti alla mano anzichè trincerarsi dietro slogan che lasciano il tempo che trovano. Altra precisazione: i leghisti continuavano a parlare di Roma ladrona anche quando Roma (cioè il governo centrale) erano loro, probabilmente era un tentativo di outing.


Caro Marco, sono tua grande ammiratrice, e ti chiedo di non giocare mai con le parole. La precisione deve essere assoluta, da parte tua. Bene l'ironia, io credo a te, sempre, ma l'informazione deve essere precisa e completa. Grazie di tutto. Gabriella


Grazie ad entrambi per la chiarezza. Marco, stasera saremo tutti con te.


Oh toh, si parla di Magni. Se per caso passate da Calco (LC), chiedete agli abitanti di indicarvi dove si trovi il "Piano", declivio erboso e soleggiato punteggiato di ciliegi, meta delle passeggiate domenicali di mezzo paese. Andateci ora, ed ammirando le nuove, splendide palazzine, mirabile esempio di perfetta integrazione architettonica fra il nuovo ed il vecchio, fra il (poco) verde (rimasto) e l'edificio, provate ad immaginare il Piano com'era. Poi indovinate chi ha firmato il piano regolatore che lo rendeva edificabile. Il resto ve lo devo proprio scrivere?


Grazie per la precisazione...e sono d'accordo con Gabriella e Daniele. Travaglio è oggetto di attacchi perchè dice la verità sempre e comunque; per questo non devono esserci licenze giornalistiche nell'esposizione dei fatti. Con immutata stima, Simona PS: Castelli è qualcosa di imbarazzante per il genere umano


Marco, Peter, personalmente non mi è piaciuto il commento "ex operaio metalmeccanico, ex grossista di pesce" perchè sembra svilire lavori assolutamente onesti e degni e non in contraddizione con incarichi o competenze. Se dovessi descrivere pezzi del mio percorso potrei definirmi "ex manovale, ex lava-auto" ma nonostante cio' sono laureato con ottimi voti in Ingegneria e fiero di aver fatto quei lavori! Sarebbe meglio precisare perchè la persona non aveva alcuna competenza ricoprire l'incarico, come probabilmente la Corte aveva evidenziato. La nostra attenzione e solidarietà è totale, ma permetteteci di essere un po' più esigenti della media ...


Apprezzo che Travaglio e Gomez siano tornati sul punto ma continuo ad avere qualche perplessità. Durante la trasmissione non avevo capito che si trattasse di un'ipotesi del procuratore ma che la corte dei conti fosse arrivata a una conclusione a cui eventualmente Castelli poteva appellarsi. (sennò non avrebbe molto senso parlare di appelli, se ancora deve arrivare una prima decisione) Il limite è sicuramente in parte mio perchè non conosco i termini del procedimento amministrativo a cui si fa riferimento - ho solo letto qualcosa per chiarirmi le idee - ma credo che tanti spettatori come me non avevano strumenti per capire in che senso si parlava di "condanna" e hanno finito per farsi un'idea imprecisa.




Per Marco Travaglio: non vorrei peccare di qualunquismo, ma ho notato che da quando il governo è cambiato, cambiati sono anche il linguaggio e l'atteggiamento delle persone: sono tutti più aggressivi, come se si sentissero autorizzati a farlo perchè "è cambiato il vento", soprattutto perchè pure da sinistra tutto viene perdonato purchè si finga di "evolvere" verso un nuovo futuro tutto italiano... Voglio solo concludere con alcune parole di Martin Luther King: "Non è grave il clamore chiassoso dei violenti, bensì il silenzio spaventoso degli uomini onesti." Con tutto il mio appoggio, Eva


Sono appena stata al bar a consumare la mia pausa pranzo mentre dei clienti discutevano animatamente sull'argomento Travaglio-Castelli e tutto quello che riguarda Santoro ed Annozero. La piccola discussione è nata da una gaffe del cameriere che parlando del "travaglio" (mirato ad intendere "fatica") ha premuto il grilletto e tutti quelli che erano lì ad ascoltare, quasi come legati da un filo impercettibile, hanno collegato il sostantivo al cognome ed hanno cominciato a parlare. Questo indica che l'interesse innescato dalla provocazione televisiva di Marco Travaglio è molto più diffuso di quanto si creda e che i personaggi che si espongono troppo (per me da ammirare), spesso e volentieri, sono soggetti a dei giudizi frettolosi da parte di chi ha imparato a conoscerli da poco oppure negativi da chi ha avuto idee contrapposte fin dall'inizio. Avrei voluto non assistere a spettacoli come questi ma purtroppo il coinvolgimento su larga scala e la scissione dell'opinione pubblica in "da ammirare" o "da denunciare" si preannunciava già netta dal botto con Schifani. Mi sentivo ingiustamente ferita anche se i fatti non riguardavano me.. considerando che la situazione è questa a questo punto mi rimane solo il fatto di prendere una posizione: e sono dalla tua parte. Daniela. PS = ...e questa volta al bar non ho lasciato mancia.
http://www.testataimmaginaria.blogspot.com/


..ma non era Roma ladrona... invece nella "padania" si lavora duro!!! Devo essermi perso qualcosa...


...comincio a pensare che dietro i vari nick di chi insulta ci siano "ILLUSTRI PERSONAGGI" che sanno solo nascondersi e sputare sentenze inutili...che dìano un senso alla loro vita invece di passare il tempo a trovare vie di scampo tra una condanna e l'altra. Travaglio e Gomez continuate così... PS: Tony Soprano io avrei anche un'idea di chi potrebbe essere...


# 42    commento di   Pape Satan Aleppe - utente certificato  lasciato il 22/5/2008 alle 16:7

Grazie per la precisazione.
http://papesatanaleppe.blogspot.com/


Io non capisco una cosa...come si fa a difendere Castelli e tutta la sua banda di cialtroni! Veniamo a sapere (anche tramite marco e peter) che sta gente si arricchisce a spese NOSTRE(!!!!) e tuttavia ci sono personaggi che li difendono a prescindere, si attaccano alla parolina 'condannato' quando è tutto il resto a essere una vergogna! Ma in che schifo di paese viviamo?? i politici ci possono derubare e prendere in giro e c'è gente che è contenta così... Mah... Se la corte dei conti chiede l'autorizzazione a procedere per qualcosa un motivo ci sarà no? é come per schifani, al momento non c'è niente di rilevante penalmente ma ragazzi moralmente è una schifezza!! In parlamento ci deve andare gente onesta e pulita (sia di destra che di sinistra)! Sono convinta che questo bel periodo passerà alla storia...ma in negativo! E i libri di marco e peter si studieranno a scuola!


Per eco: il punto è che fino a che non c'è una sentenza non sappiamo quanto siano fondate le ipotesi del procuratore, può anche darsi che la corte dei conti dopo averle esaminate le ritenga inconsistenti. Per quanto possa apparirti ripugnante nel caso di Castelli ogni cittadino ha diritto a difendersi e a non essere considerato colpevole prima che un processo sia concluso. Sul piano morale bastano a indignarmi le dichiarazioni dell'ex ministro in trasmissione, quando ad esempio fu descritto l'inferno di burocrazia a cui erano costretti gli immigrati per rientrare nei flussi e lui se ne uscì con un sarcastico (e secondo me offensivo) "poverino l'immigrato, deve andare alla posta".


Ops, la risposta era per doc, non so perchè scrivendo avevo confuso il nick.


Davvero una spiegazione patetica, avreste fatto miglior figura a scusarvi con Castelli e finirla li'.


Wikipedia, oltre a riportare che il Sen. Castelli è stato compagno di liceo del Sen. Formigoni, che è stato senatore di Pontida e ministro della Repubblica Italiana, riporta anche che "Il Procuratore della Corte dei Conti, per i fatti in questione," (abuso d'ufficio) "ne ha richiesto la condanna al rimborso di 98.876,96 euro a titolo di risarcimento erariale, ma il tribunale dei ministri ha bloccato tutto". Secondo me hanno ragione in parte Travaglio, come ha esplicitato nell'articolo "il punto su Castelli" , ed anche Castelli, perchè effettivamente le parole hanno il loro peso; però, allo stesso tempo, ciò dimostra che quando una persona è informata e documentata, e con ciò arreca disturbo ai potenti, non viene perdonato nulla, neanche una minima licenza lessicale che, in una discussione seria ed animata è pur lecita, d'altronde, ci sono stati politici che, in pubblici comizi, hanno fatto sapere che avrebbero preferito fare qualcosa di innovativo con il Tricolore anzichè sventolarlo!


Se ho compreso bene, sotto il profilo penale, la vicenda è conclusa: il Senato ha negato l'autorizzazione a procedere contro Castelli, per l'ipotesi di reato di abuso di ufficio a fini patrimoniali.Vi erano dunque due vicende giudiziarie parallele a carico di Castelli, un procedimento mosso dalla Corte dei Conti in materia di responsabilità amministrativa (attualmente, se ho compreso bene, in corso), e un'imputazione di rilievo penale, mossa dal Tribunale dei ministri? Mi sfuggono gli eventi che hanno preceduto la richiesta di autorizzazione a procedere avanzata dal tribunale dei ministri al Senato. Scusate, ma non essendo esperta di diritto la vostra ricostruzione dei fatti mi ha lasciato perplessa in alcuni punti, che vi pregherei, se possibile, di chiarire. grazie


Certo che la faccia tosta di certi politicanti è davvero IMMENSA! Ho visto la puntata e l'ex MINISTRO CASTELLI, oltre a non motivare il RADDOPPIO dello stipendio del compaesano, oltre a non RELAZIONARE sugli effettivi obbiettivi raggiunti, si è messo a sciorinare le "alte" cariche avute in precedenza dall'ex grossista di pesce! Ma la cosa che mi fa più incaxxare (una incaxxatura preventiva) è che già so che, qualora il risarcimento divenga effettivo, Castelli (ma in questo è in buona compagnia) saprà, con una faccia di culo immane, rispondere che era tutto ok, tutto a posto, si tratta di un ammenda più sul metodo che sul merito, che insomma non si sente affatto danneggiato nè ha nulla di cui scusarsi... FACCE DA CULO!


HA HA HA HA HA travaglio fai cagare


TRAVAGLIO FAI CAGARE


TRAVAGLIO .... hai capito, se vuoi capire


Castelli è veramente imbarazzante,un pò come quei trogloditi che postano solo insulti.Andate a vedere Studio Aperto dai...


Benissimo, è stato usato il termine condannato e ciò può portare ad una dennuncia per diffamazione...Ma la questione su cui riflettere è un'altra e ben più profonda. Qui siamo di fronte ad una decisione della CASTA dei politici che salva deliberatamente un proprio membro (Castelli) da un giusto procedimento amministrativo. Per farla breve la legge non è più uguale per tutti ma solo per chi non si può permettere di sedere in parlamento.


@ Francesco La Rocca Da quale giusto procedimento amministrativo la casta avrebbe salvato castelli?


A VOI(TRAVAGLIO-GOMEZ) TOCCA PRECISARE OGNI VIRGOLA (A,PARTE CHE IO, PUR NELLA CONFUSIONE DELLA PUNTATA AVEVO CAPITO, ESATTAMENTE QUELLO CHE QUI VIENE RIBADITO)...E LORO (I LEGHISTI) UN GIORNO SI PULISCO IL CULO COL TRICOLORE E L'ALTRO GIURANO SULLA COSTITUZIONE, UN GIORNO ROMA LADRONA E L'ALTRO SI DIVIDONO LA POLPETTA, UN GIORNO GALERA PER TUTTI E LO STESSO GIORNO AL GOVERNO CON BERLUSCONI & C....QUESTA SI' E' COERENZA


Grazie davvero. Soprattutto di esistere.


Leggo nel manuale di Roberto Bin e Giovanni Pitruzzella, Diritto Costituzionale, pag. 456, che la camera di appartenenza, secondo la legge costituzionale 1/1989 che ha modificato l'art. 96 della costituzione, prevede che "l'autorizzazione possa essere negata solo a maggioranza assoluta dei componenti dell'assemblea e se l'inquisito abbia agito per la tutela di un interesse dello Stato costituzionalmente rilevante ovvero per il perseguimento di un preminente interesse pubblico nell'esercizio delle funzioni di Governo". Chissà se Castelli, affidando questa consulenza a Giuseppe Magni, ha veramente pensato al bene pubblico, e se realmente il Senato ha rispettato i dettami di questo articolo della legge costituzionale, negando che Castelli venisse giudicato dal Tribunale dei Ministri per un reato di rilevanza PENALE (da non confondere con il rilievo mosso dalla Corte dei conti, che riguarda solo il profilo della responsabilità amministrativa). Ricordo che il Tribunale dei Ministri è un collegio giudiziario speciale i cui tre membri, scelti per sorteggio, sono componenti della magistratura ordinaria. Il Senato ha quindi palesemente, a mio avviso, protetto un proprio membro, evitandogli un'incriminazione e violando i dettami di una legge costituzionale.


Quindi aveva ragione Castelli: Travaglio ha mentito consapevolmente dagli scanni (ed al soldo) della televisione pubblica. Ma... quella storia di condannato/soccombente? Com'è che per certi soggetti vale il linguaggio non tecnico e per altri no?


Per Paglicci: NO. ESATTAMENTE IL CONTRARIO.LEGGI BENE QUELLO CHE HA SCRITTO TRAVAGLIO. per una volta, concediti il lusso di pensare con la tua testa.





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti