Commenti

commenti su voglioscendere

post: L’invasione delle ultragnocche

Ora d'aria l'Unità, 3 luglio 2008 C’è un discreto scarto fra gli editoriali pensosi alla Pigi Battista sul malaugurato “scontro fra politica e giustizia” e sul “dialogo costituente” che forse ritorna grazie agli estintori quirinaleschi, e i resoconti dei “retroscenisti” alla Scodinzolini , sempre appostati nella pochette di questo e quello. Da giorni sono mobilitate a colpi di codici e pandette, precedenti giurisprudenziali e citazioni dotte il Capo dello Stato, il Csm, la Corte Costituzionale, il Parlamento, il Governo, l’Associazione Nazionale Magistrati, le Camere Penali, l’Associazione Costituzionalisti Italiani, l’Autorità Garante della Privacy, presto fors’anche la Commissione Europea, l’Alta Corte di Giustizia di Lussemburgo e la Corte dei Diritti dell’Uomo di ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Il fatto che Berlusconi aiuti delle attricette per farle lavorare alla rai mi tocca il giusto. Tanto qualunque sia l'attrice che viene scelta per una fiction i soldi pubblici vengon spesi ugualmente. Se non paghi Tizia, paghi comunque Caia. Questo è un problema per chi lavora nello spettacolo e giustamente un'artista di talento s'incazza se si vede soffiare la parte da una che non sa fare nulla. Ma gli italiani hanno altro a cui pensare. Di Berlusconi m'inquietano ben altre cose che tutti sappiamo. Vorrei tanto esserci alla manifestazione dell'8 Luglio. Speriamo serva a qualcosa. Rita


Dal sito www.danielemartinelli.it: il deputato estorsore Roberto Tortoli (Forza Italia) Sono aumentati a 18 i deputati in carica condannati, sempre più vicini al fatidico “24? del defunto governo Prodi. Un esercito “maggiorenne” di pochi di buono che legifera sulle nostre capocce, cui si è aggiunto Roberto Tortoli, ex sottosegretario all’ambiente ovviamente di Forza Italia. Ha preso 3 anni e 4 mesi di galera non indultabili per estorsione perché ha preteso tangenti per la realizzazione di un multisala ad Arezzo, città nella quale sono stati condannati altri 10 politici divisi tra Forza Italia e Alleanza Nazionale, tra cui il sindaco Luigi Lucherini col figlio Marco, entrambi a 2 anni per abuso d’ufficio. La magistratura ha scoperto un accordo segreto tra lo studio Nencioli e lo studio Lucherini, che si gestivano privatamente progetti pubblici approvati dal consiglio comunale. Un vero e proprio uso privato e in conflitto d’interessi della politica.


# 146    commento di   saltanfos - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 13:59

il link al video dell'intervento di Ingroia è errato: quello corretto è questo http://it.youtube.com/watch?v=k1jsZZWqoXg




Dal sito www.danielemartinelli.it: il deputato estorsore Roberto Tortoli (Forza Italia) Sono aumentati a 18 i deputati in carica condannati, sempre più vicini al fatidico “24? del defunto governo Prodi. Un esercito “maggiorenne” di pochi di buono che legifera sulle nostre capocce, cui si è aggiunto Roberto Tortoli, ex sottosegretario all’ambiente ovviamente di Forza Italia. Ha preso 3 anni e 4 mesi di galera non indultabili per estorsione perché ha preteso tangenti per la realizzazione di un multisala ad Arezzo, città nella quale sono stati condannati altri 10 politici divisi tra Forza Italia e Alleanza Nazionale, tra cui il sindaco Luigi Lucherini col figlio Marco, entrambi a 2 anni per abuso d’ufficio. La magistratura ha scoperto un accordo segreto tra lo studio Nencioli e lo studio Lucherini, che si gestivano privatamente progetti pubblici approvati dal consiglio comunale. Un vero e proprio uso privato e in conflitto d’interessi della politica.


#123 #124 virginia sei noiosa quanto basta e anche di più, vieni a lavorare con me al Corriere dei Puffi, io ho già sfrantegato i coglioni alla popolazione del Lombardo-Veneto e del Regno delle Due Sicilie, insieme possiamo narcotizzare dalla noia il resto d'Italia! Ti amo. Filippo Facci


P.S. virginia, se questo blog ti fa schifo PERCHE' NON TE NE VAI? Non dare perle ai porci! Vieni a esibire il tuo superlativo intelletto sul mio blog! Tuo per sempre, Filippo


Lindo Vinello 19 Si sprecano fiato, inchiostro, nomi: dal Mc Canico all' Al Schifone, dall'Al Fanone al Cal De Rone: è il solito brodo dei malefici gnomi.


Stamattina ho letto sul Corriere il fondo di Panebianco e mi sono cascate le braccia. Il "liberale" Panebianco ammette sì che la "salvaprocessi", è un errore, ma non nel merito. E' un'errore solo perchè mina il dialogo con l'opposizione ( ah... quindi c'è un'opposizione!) e perchè l'abolizione dell'obbligatorietà dell'azione penale deve seguire "la via maestra della revisione costituzionale". Vi risparmio il resto dello sproloquio di quello che dovrebbe essere un intellettuale liberale. Il messaggio che passa è che il tema intercettazioni viene visto da Panebianco come una versione casereccia de "le vite degli altri" il film che parla degli spionaggi della Stasi nei confronti del popolo. Questo è la magistratura per il Corriere: una gilda di pericolosi sovversivi che cercano di piegare l'ordine costituito a colpi di inchieste. E' un pessimo segno gente... se il maggiore quotidiano nazionale prende queste posizioni, non dicendo nemmeno una parola circa l'immagine del Nano, che salta fuori dalle intercettazioni, quella di un pappone che briga per sistemare le sue squinzie, allora stiamo messi davvero male...






# 155    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 17:2

I sondaggi ridicoli di Berlusconi davano uno 0,3% di incremento di successo del suo partito. Non dobbiamo stupirci se questa baggianata viene immediatamente smentita. Almeno secondo il sondaggio Demos: meno 15% per il PDL meno 20% per il PD (incredibile, è morto e sepolto questo partito) Crescono invece Lega (la disperazione è molta), Udc (la criminalità dilaga), e l'Italia dei Valori (qualcosa la dobbiamo salvare). Voglio un nuovo gruppo di ragazzi (non userò il termine PARTITO, di per sè finito) con un nuovo entusiasmo: Studenti, Impiegati, Operai, Imprenditori, Insegnanti, Sportivi, Filosofi, Avvocati. E' l'ora di creare qualcosa di radicalmente diverso, che coinvolga tutti, di nuovo. http://nonleggerlo.blogspot.com/
http://nonleggerlo.blogspot.com/






Bisogna cambiare la legge elettorale in modo che d'ora in poi i vari Berlusconi il pisello se lo schiaffino dentro l'ano e non in bocca alle varie veline in cambio di un ministero.


# 159    commento di   Mary 63 - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 17:31

@ Federico E. , secondo me non è solo Gasparri a stupirsi del numero dei primi 10 articoli della Costituzione..Per come si sta comportando questo governo la Costituzione la stanno proprio ignorando....Comunque ho letto sul Corriere.it che Berlusconi ha aumrntato la percentuale di consensi rispetto al maggio scorso...certo che il caldo fa proprio brutti scherzi!


# 160    commento di   ilmagodiquoz - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 17:37

Svelato, quindi, il codice PerdiniciCribbio! Se la gnocca è tanta e i ministeri pochi, perchè non riaprire i ministeri chiusi? Alla faccia della legge Merlin... Tiè! Naturalmente gli indizi sono su:
http://ilmagodiquoz.ilcannocchiale.it/


Io l'articolo lo avrei intitolato come un detto romano: " La Frengna Regna"


@Dannis: scusa forse intendevi Mario? Se sì, mi riferivo ad un articolo apparso oggi su repubblica.it in cui è spiegato come i boss ricusino il regime del 41 bis. Inteso, nulla di nuovo, c'era già scritto tutto nel libro di Gomez e Abbate (I Complici). ps Se la domanda non era diretta a me, perdono


Alla Lega non n'importa se Berlusconi ha torto o ha ragione .A loro interessa solo il FEDERALISMO.Quindi caro Veltroni svegliati e stai attento alle sirene,cerchi di usare meglio le tue carte ,con la speranza che non ci hai già venduti.


Egregio sig. Marco Travaglio ed egregi lettori di questo blog, ormai bisogna considerare più che possibile un'approvazione del CdM e delle Camere di un disegno di legge o di un decreto legge sulle intercettazioni. Evidente è la volontà di bloccare, sia con il carcere sia con ammenda, chi divulga le intercettazioni. La legge o il decreto colpirà non solo i giornali ma anche il mondo di internet. Mi chiedevo se i testi scritti in siti creati con "Blogger" sono soggetti a questa eventuale legge o decreto perchè i termini di servizio al punto due riportano: "L'utente riconosce di essere responsabile dell'uso del Servizio, dei post e delle eventuali conseguenze. L'utente accetta di utilizzare il Servizio conformemente a tutte le leggi, normative e direttive locali, nazionali e internazionali in vigore, ivi comprese eventuali leggi e norme riguardati la trasmissione di dati tecnici esportati dal proprio Paese di residenza nonché le leggi sul controllo delle esportazioni degli Stati Uniti." (nell'ultima parte si dice che "l'utente accetta di utilizzare il Servizio conformemente a tutte le leggi, normative e direttive locali, nazionali" compreso il decreto sulle intercettazioni); mentre al punto quindici recita: " I Termini di servizio sono disciplinati e interpretati secondo le leggi in vigore nello Stato della California, che prevarranno in caso di conflitto con altre leggi o disposizioni o con le leggi dello Stato o Paese di residenza dell'utente. Eventuali controversie, procedimenti legali o vertenze giudiziarie sorti in relazione al Servizio saranno di esclusiva competenza del Foro di Santa Clara County, California. L'utente acconsente alla giurisdizione di tali corti.". Se l'utente "acconsente alla giurisdizione di tali corti", potrebbe pubblicare le intercettazioni senza essere coinvolto dal decreto su esse? o cadrebbe nelle conseguenze del decreto (ossia carcere e ammenda)? Spero di essere stato chiaro. Ringrazio il sig. Marco Travaglio ed i lettori


DAL BLOG DI ANTONIO DI PIETRO Bobo Craxi ha pronunciato ieri durante il congresso del suo partito delle parole vergognose nei miei confronti. Non accetto insulti da parte di una persona che si presenta nel mondo della politica con delle credenziali che lascio alle pagine di "Se li conosci li eviti" di Marco Travaglio e Peter Gomez il compito di illustrare. In quattro parole: "tale padre tale figlio". Anagrafe: Nato a Milano il 6 agosto 1964. Curriculum: Diploma di maturità classica; libero professionista fin da giovanissimo, grazie alla raccomandazione del padre Bettino, è segretario cittadino del Psi e capogruppo al Consiglio Comunale di Milano, fin dal 1992; dopo Tangentopoli, aderisce al Nuovo Psi di De Michelis e nel 2001 viene eletto deputato a Trapani con la Casa delle Libertà; nel 2006 fonda I Socialisti, passa al centrosinistra, viene rieletto con i Ds e promosso sottosegretario agli Esteri con delega ai rapporti con l'Onu; 1 legislatura (2001); Segni particolari: Una legislatura con la destra e una con la sinistra sono l'emblema di questo giovanotto viziato e raccomandato che nel 1992 andava in giro a minacciare i cronisti giudiziari milanesi, colpevoli di raccontare lo scandalo di Tangentopoli prima e dopo l'arresto di Mario Chiesa. Un giorno del marzo '92 il pupo del Capo, telefona al responsabile della cronaca di Milano de "il Giornale" di Indro Montanelli per lamentarsi di Peter Gomez che sta documentando i suoi affettuosi legami politici, elettorali e personali con il neo-galeotto Chiesa. "Dopo le elezioni del 5 aprile - minaccia - ci sarà un repulisti, molte teste cadranno al Giornale. Prima di parlare col vostro padrone [Berlusconi, nda], vi ripeto che dovete smetterla di rompere i co**ioni. Siete il solito giornale veterofascista, leghista, filodemocristiano". Montanelli scrive una lettera ai redattori minacciati: Pur ricordandovi che la nostra regole è quella di non tener conto delle interperanze altrui, specie d


Pur ricordandovi che la nostra regole è quella di non tener conto delle interperanze altrui, specie dei politici, e di dire sempre la verità, tutta la verità, senza partito preso ne animosità verso nessuno, vi autorizzo a comunicare a suddetto signore [Bobo, nda], se ve ne capita l'occasione, che l'unica "testa" in pericolo di cadere dopo il 5 aprile non è la vostra ma, caso mai, la sua. E potete aggiungere, da parte mia, che non la considererei una gran perdita. Quanto arrestano Chiesa, Bobo ha 31 anni. "Certi episodi di corruzione - commenta a caldo - a Milano sono meno frequenti che in altre aree del Paese o in altre metropoli europee". E' il 17 febbraio 1992. Poi Chiesa confessa. E Bobo: "Sono sbalordito, ma la situazione è imbarazzante per Chiesa, non per me. Che ne potevo sapere, io? L'abbiamo espulso dal partito. Il Psi è estraneo a questa vicenda, che deve insegnarci comunque a tenere gli occhi aperti, a essere pronti a denunciare, noi per primi, eventuali casi di tangentomania" (8 marzo 1992). Poi Chiesa comincia a fare i nomi degli altri. Compreso il suo. E Bobo avverte ai giudici: "Non si credano che tutti i mesi possono far scoppiare un caso Chiesa" (19 aprile 1992). "La democrazia ha i suoi costi e i partiti non vivono d'aria" (28 aprile 1992). Il fatto è che le sue campagne elettorali le pagava Chiesa. Con i soldi delle mazzette del Pio Albergo Trivulzio, l'ospizio dei vecchietti a Milano. "Ho fatto - racconta Chiesa - tutto ciò che avrei fatto se fossi stato candidato io. Senza lesinare una lira. Craxi mi aveva chiesto di aiutare il figlio e il suo successo mi sarebbe servito a dimostrare la mia capacità di trasferire 7000 voti". Dal 1989 Mario Chiesa ha un unico obiettivo: diventare sindaco di Milano. Per questo, abbandonati i vecchi protettori, si lega alla famiglia Craxi e mette a disposizione di Bobo i suoi quattrini e il suo pacchetto di voti per le amministrative del 1990. "Bobo - rivela a Di Pietro - deve a me la sua elezione al


Insomma noi che abbiamo votata (con fedeltà) Berlusconi saremo tutti stupidi allora ? Voi che siete un elettorato formato da finocchi e atei senza contare tutti quei noiosi intellettuali che leggono i libri, cosa siete ? Siete tristi deprimenti con le vostre litanie moraliste. Solo perché, a differenza nostra, avete un po di cultura vi credete chissà chè. Avete rotto con la retorica della legge uguale per tutti. Secondo voi adesso un qualunque cretino sarebbe uguale a uno scelto da milioni di Italiani ? Sappiate che l unico giudice è il popolo italiano. Gli altri si rassegnino se la maggioranza degli italiani lo vuole non c’e’ reato che tenga (CAPITO TOGHE ROSSE !) Se anche fosse vero quello che salterebbe fuori dalle intercettazioni. Bene l amiamo ancora di più Si veramente; se ci fa minestre di quel tipo porta colore e vita in parlamento. Non come voi deprimenti sorpassati retorici intellettuali e ora anche moralisti (voi che difendete i finocchi e gli atei). A un Parlamento di falce finocchio e spinello. Preferisco cento Volte Coca Bibbia e Bordello


Bobo - rivela a Di Pietro - deve a me la sua elezione al Consiglio comunale, almeno al 50 per cento". Bobo insorge: "Un cumulo di falsità. Mi ha aiutato il mio cognome, non Mario Chiesa". Ma un biglietto d'auguri lo smentisce. E' un invito datato 20 dicembre 1991, che dice: "Tutti insieme sotto l'albero. E auguri di Buon Natale con i compagni Paolo Pillitteri, Bobo Craxi e Mario Chiesa". E' la prova dello stretto legame politico fra Bobo e il "mariuolo". Per l'ultimo Natale prima di Mani Pulite, quello del 1991, Chiesa ha organizzato una manifestazione insieme al figlio e al cognato di Craxi: la manifestazione si è aperta con un "dibattito sulle prospettive degli enti locali", per poi proseguire con una festa, "spettacolo, estrazione di premi, brindisi e panettone". Da un paio d'anni, del resto, Chiesa e Bobo fanno coppia fissa in dibattiti, inaugurazioni, incontri e iniziative politiche. Memorabile la Festa della Donna organizzata a Milano l'8 marzo 1991, nella sede di un Consiglio di zona: tra i relatori non c'erano signore, in compenso non mancavano Mario Chiesa e Bobo Craxi. Tracce del sodalizio politico tra i due erano emerse anche nell'inchiesta Duomo Connection, sugli affati milanesi di una famiglia mafiosa siciliana. Tra il materiale sequestrato a un indagato, c'erano le videocassette di uno spot elettorale di Bobo Craxi, accompagnate da una lettera del 13 aprile 1990 su carta intestata di un circolo socialista, il Club Turati: "Le invio, come d'accordo con l'ingegner Mario Chiesa, le cassette con gli spot da trasmettere su Telestar e su Canale 6, sulla base di quanto concordato con lo stesso ingegner Chiesa". Firmato: Bobo Craxi. Il gruppo di indagati della Duomo Connection, in effetti, gestiva su alcune emittenti lombarde ampi spazi televisivi, per pubblicizzare e vendere appartamenti e villette a schiera. In questi spazi, "sulla base di quanto concordato con lo stesso ingegner Chiesa", avrebbero dovuto essere trasmessi gli spot elettorali di Bobo


Le formule politiche di Chiesa si legano al Psi e a chi, di volta in volta, nel partito dispensa la maggiore forza a livello cittadino. Dunque Tagnoli sino al 1986, Pillitteri da quella data in poi (...). E' tutt'altro che incredibile che Chiesa, a partire dal 1986-87, abbia deviato le contribuzioni per parte Psi, fino ad allora elargite al Tagnoli, sul Pillitteri e altrettanto ovvia è la ragione del perchè egli abbia cessato di farsi intermediario di tangenti verso il Pillitteri all'incirca a fine '89: a quell'epoca Chiesa aveva ormai stretto rapporti con il segretario nazionale del partito Craxi, aveva centrato l'obiettivo da tempo prefissosi ed era conseguentemente scemata la necessitò di seguitare a "compiacere" il sindaco Pillitteri. Chiesa sintetizza il tutto nell'interrogatorio del 23.2.92 quando dichiara che "l'ultima volta che ebbi a dare del denaro è stato all'ex sindaco Pillitteri circa nel 1989 (...). A partire dal 1990, siccome ero riuscito a instaurare un rappporto diretto con il segretario del partito Bettino Craxi e con la sua famiglia, a seguito della sponsorizzazione del figlio Bobo, non avevo più nessuna necessità di sovvenzionare economicamente altri politici del Psi. Nel 1990 era direttamente Bettino Craxi che si preoccupava della mia relazione politica, tant'è vero che fu lui personalmente che impose la mia riconferma al Pat, dando ordine in tal senso al sindaco Pillitteri. Altra sentenza: quella del processo All Iberian, per i famosi 21 miliardi passati dalle tasche di Berlusconi a quelle di Bettino nel 1991-92. Il 6 novembre '98 la II sezione del Tribunale di Milano (presidente Marco Ghezzi) ricostruisce il "sistema Raggio". La storia è nota. All'inizio del '93 Craxi capisce che Di Pietro è a un passo dai suoi conti personali in Svizzera: Northern Holding e International Gold Coast (presso la Bankers Trust di Ginevra), Constellation Financiere e Arano (presso la Sbs di Chiasso). Cosi chiede all'ex barista di Portofino di svuotarli e d


Cosi chiede all'ex barista di Portofino di svuotarli e di portare il contenuto ("40 miliardi") al sicuro. Tra Panama e le isole Cayman. Raggio ne spenderà poi una quindicina per la sua latitanza e "il mantenimento della sua detenzione" in Messico, durata poco meno di due anni, con la contessa Francesca Vacca Augusta. Il resto lo riconsegna a Craxi, latitante ad Hammamet. E come spendeva quei miliardi rubati dall'ex leader socialista? Acquistò un "veicolo 'Sitation' del costo di 1 milione e mezzo di dollari", poi ordinò a Raggio di diversi "bonifici in favore di banche elvetiche", un altro al finanziere arabo Zuhair al Katheeb e un altro ancora, datato 23 maggio 1994, per "$40mila/sFr. 50mila alla Bank of Kuwait Lnd" e "utilizzato in pagamento del canone relativo ad un'abitazione affittata dal figlio Craxi in Costa Azzurra". A Saint-Tropez per la precisione. La sentenza d'appello (26 ottobre '99) conferma l'intera lista delle spese del latitante: non per il partito, ma per i fatti suoi. Non ha alcun fondamento la linea difensiva incentrata sul preteso addebito a Craxi di responsabilità "di posizione" per fatti da altri commessi, risultando dalle dichiarazioni di Tradati [Giorgio, uno dei prestanomi di Craxi, nda] che egli si informava sempre dettagliatamente dello stato dei conti esteri e dei movimenti che sugli stessi venivano compiuti, e dispose prelievi sia a fine di investimento immobiliare (l'acquisto di un appartamento a New York), sia per pagare gli stipendi dei redattori dell'"Avanti, sia ancora versare alla stazione televisiva Roma Cine Tivù (di cui era direttrice generale Anja Pieroni, legata a Craxi da rapporti sentimentali) un contributo mensile di 100 milioni di lire. Lo stesso Craxi dispose poi l'acquisto di una casa e di un albergo [l'Ivanohe] in roma, intestati alla Pieroni. Alla quale, per soprammercato, Craxi faceva pagare anche "la servitù, l'autista e la segretaria". E poi lo diceva sempre Bettino a Tradati: "diversificare gli inve


Alla quale, per soprammercato, Craxi faceva pagare anche "la servitù, l'autista e la segretaria". E poi lo diceva sempre Bettino a Tradati: "diversificare gli investimenti". Tradati eseguiva. Dagli atti risultano varie "operazioni immobiliari: due a Milano, una a Madonna di Campiglio, una a La Thuile". Ma Craxi non trascurava gli affetti familiari: ecco dunque una villa e un generoso prestito di 500 milioni (mai restituiti, naturalmente) per il fratello Antonio e la di lui moglie Sylvie Sarda, seguaci del Sai Baba. Il prestito doveva servire per l'allestimento di una mostra itinerante di una fondazione dedicate al celebre guru indiano. Infine - scrivono i giudici di appello - "dalle annotazioni redatte da Raggio in ordine ai movimenti sui conti da lui costituiti per conto di Craxi, risultano d'altro canto esborsi direttamente ordinati da quest'ultimo in favore di banche svizzere, riguardanti in un caso spese di locazione di una casa in Costa Azzurra da parte del figlio". Insomma, i conti di Craxi servivano "alla realizzazione di interessi economici innanzitutto propri". Se qualche dipendente del Psi è stato licenziato, ora sa anche il perché: invece del suo stipendio, bisognava pagare la villa in Costa Azzurra al piccolo Bobo. Ottanta milioni per pochi mesi d'affitto. Ma - come ha spiegato Raggio ai pm milanesi - "il figlio di Craxi aveva affittato una villa sulla Costa nell'ottobre-novembre '93 per sottrarsi al clima poco favorevole creatosi a Milano". Anche lui, in fondo, era in esilio. Anche lui aveva dovuto riparare in Francia, sulle orme di Turati, Saragat, Pertini, Nenni, dei fratelli Rosselli e di tanti altri rifugiati politici. e chissù se è vero che affermano alcuni abitanti di Portofino, che giurano di aver visto Bobo Craxi anche in anni recenti a Villa Altachiara, dopo la tragica morte della padrona di casa Francesca Vacca Agusta, mentre litigava animatamente con l'inquilino Maurizio Raggio, il custode dei conti esteri di papà Bettino. Fedina penale:


Fedina penale: Condannato nel 1999 dal Tribunale di Brescia per diffamazione aggravata ai danni del procuratore generale di Milano, Francesco Saverio Borrelli, a 1 mese di reclusione e 25 milioni di lire tra riparazione pecuniaria e risarcimento del danno, si è salvato in appello grazie alla prescrizione. In un'intervista del 18 febbraio 1996 al "Corriere della Sera", aveva affermato: "Ricordo bene quando, nel 1990, Borrelli bussò alla porta di Pillitteri perchè lo aiutasse a diventare procuratore capo di Milano". Una menzogna assoluta, riconosciuta come "diffamazione e lesiva dell'onore e della reputazione di indipendenza" di Borrelli anche dalla Corte d'appello di Brescia che, pur applicando la prescrizione, ha confermato la condanna ai risarcimenti e al pagamento delle spese legali, con una sentenza divenuta definitiva nell'ottobre del 2007 per mancanza di ricorso in Cassazione da parte di Craxi junior. Il quale, divenuto sottosegretario, non ha mai pagato una lira ne un euro, infischiandosene della sentenza.


# 173    commento di   Jimlm - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 19:49

"Strappona" sta più per "una che se la tira".
http://gothic_odyssey.ilcannocchiale.it/


# 174    commento di   campidoglio pulito - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 20:3

Ricordiamo che martedì l'8 marzo ci sarà a Roma una manifestazione democratica contro il governo berlusconi alla quale parteciperà anche Marco. PER QUANTI NON POTRANNO PARTECIPARE FISICAMENTE POSSONO ADERIRE VIRTUALMENTE, FIRMANDO http://www.firmiamo.it/virtualmenteinpiazzaaroma8luglio
campidogliopulito.ilcannocchiale.it


# 175    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 20:29

THE END. E' giunta la fine. Per i partiti politici. Non ha più senso la loro esistenza, non rappresentano il cittadino, non tutelano la famiglia. THE END, la fine. Venite a dire la vostra: esistono altri modelli rappresentativi? Sbizzarritevi. http://nonleggerlo.blogspot.com/
http://nonleggerlo.blogspot.com/


Siamo alle solite. Stasera il TG 5 metteva in risalto come, sullo scontro tra politica e giustizia, secondo i sondaggi il governo sia in crescita di consensi, mentre la fiducia della gente nei magistrati sta calando. Ed ecco qui l'inghippo! Non ci sono dei veri e propri sondaggi in merito....i giornalisti schifosi e venduti del TG 5 hanno solo riferito quello che diceva berlusconi...facendolo passare come un dato di fatto. Mi stupisco come gente del genere si possa definire ancora giornalista!


Ci sono treni convenzionati o pulman ? Giusto per venire ma spendere un po meno. un Grazie a chi mi fornirà indicazioni su servizi del genere a Torino.


L’adesione di Barbara Spinelli alla manifestazione di martedì "È urgente che esista la pietra dello scandalo. È urgente che un risveglio avvenga, anche se di pochi, perché la narcosi delle menti, del linguaggio, della visione, delle memorie) è vasta e progredisce. Non è importante il nome che si dà al regime in cui viviamo. Conta la sua sostanza: la maggioranza che ignora e vilipendia la minoranza, la separazione dei poteri messa in questione, il trionfo degli interessi particolari e privati di chi è a capo del governo, l'impunità garantita a un impressionante numero di crimini, l'esclusione e criminalizzazione di una parte della popolazione, giudicata diversa e sospettabile fin dall'infanzia perché appartenente a altre etnie o razze. Scegliete il nome che volete, purché il nome abbia rapporto con la sostanza. Barbara Spinelli" Di seguito il link al suo articolo sulla "Stampa" di oggi a proposito delle ultime nefandezze del governo in materia di sicurezza:
http://www.eddyburg.it/article/articleview/11609/0/334/


Non mi meraviglia ascoltare i commenti come quelle di Silvio B. non so se in questo caso è una provocazione per questo blog, ma è vero che tanti la pensano così. Il problema è che molti sono convinti che solo lui, nonostante i suoi pregressi, possa tuttavia risolvere i problemi. Ha tolto l'ICI (non importa se poi i Comuni ricorreranno ad altre misure x integrare questa perdita e che pagheranno anche quelli che una casa non ce l'avevano e quindi prima non pagavano l'ICI); sta togliendo la spazzatura a Napoli (non importa se per farlo si sacrifica una delle poche zone di Napoli ancora verdi senza prevedere un eventuale e futuro impatto ambientale oppure si fa partire un inceneritore quando non c'è ancora la raccolta differenziata, mi chiedo cosa ci va a finire nell'inceneritore). Ma cosa importa, l'imporante è l'immagine che si vuole dare: per strada non c'è più la spazzatura (poi se la respiriamo o la troviamo nelle falde acquifere che ci frega, l'importante è che non si veda). Infine, la cosa inquietante, è che la gente è ormai veramente convinta che siano tutti intercettati e che la magistratura lavora solo per incastrare il povero Silvio. Obiettivamente penso che ci siano sicuramente magistrati che non fanno bene il loro lavoro, come del resto succede in tutte le categorie di lavoratori. Ma da qui a decidere di tagliare la testa alla magistratura mi sembra una vera esagerazione. Per i fedelissimi di Berlusconi vorrei dire solo una cosa: se lui avesse affrontato i vari processi, dimostrando la sua sbandierata innocenza, senza rifuggiarsi nella politica, senza depenalizzare alcuni reati, senza accorciare i tempi di prescrizione e senza corrompere i giudici forse avrebbe dissolto tutti i dubbi su di lui e avrebbe potuto veramente dimostrare che i giudici erano nel torto. Al contrario i dubbi restano ed io non mi fido.




io vorrei che un tanticchio di dubbi venisse a chi ha piena fiducia. Che si ponessero delle domande della serie: ma perchè se una persona è innocente ha invece così paura della magistratura da volerla tutti i giorni screditare? Non sarebbe più facile affrontarla e dimostrare che è tutto falso? Ecco quello che vorrei. Sperare che la gente anzichè guardare il loro piccolo orticello e sperare in una persona non trasparente aprisse gli occhi e cercare di fare il possibile che non ci fossero più personaggi simili al dispetto del partito. Invece è accecata dal fumo che ogni giorno gli si butta negli occhi.


# 182    commento di   rizzocitizen - utente certificato  lasciato il 6/7/2008 alle 23:14

Ma perchè un insigne magistrato come Ingroia debba partecipare ad un congresso di un partito politico non l'ho capito!!!! Fuori i magistrati dalla politica. Non diamo adito a quei millantatori che sparano addosso alla magistratua politicitizzata.
http://rizzocitizen.ilcannocchiale.it/


ne hai scritti di migliori... Ci siamo visti a san benedetto... mangia...


la sapete l'ultima? faccio questa domanda perchè l'affermazione è una barzelletta. mr b. dice che la giustizia ricorda l'avvento del fascismo. da che pulpito vien detto.... un'altra notizia: il nuovo capo dei socialisti (perchè esistono ancora!) dà l'ultimatum a veltroni: o noi o idv. ora voglio proprio godermi lo spettacolo di veltroni. ci sarà da ridere :-))


@rizzocitizen forse l'hanno sempliceente invitato per sapere come sta andando la lotta alla mafia(ingroia è esperto in questo)e lui ha accettato perchè,come ha detto, hapoche occasioni per parlare e divulgare le cose e quindi le sfrutta. magari andrebbe anche ai congressi di pdl e lega ma quelli non lo invitano di certo!


? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? LE FROTTOLE SUL SIGNORAGGIO http://digilander.libero.it/photogian/signoraggio.pdf ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?


LE FROTTOLE SUL SIGNORAGGIO http://digilander.libero.it/photogian/signoraggio.pdf


sono lontano dall'italia da 2 anni (periodicamente torno). nessuna nostalgia troppo stereotipata o tristezze da emigrante. ma, lo posso dire tanto son lontano, quando leggo travaglio mi scende qualche lacrima. probabilmente non per la tristissima catastrofe italiana in atto, ma per la forma. un uomo che sta dentro le cose, che la nostra lingua ancora la conosce e la sa usare in ottica giornalistica e che sa collegare le giuste parole ai giusti concetti. chiaro, il contenuto ha un fondo dolente, ma ancor di più mi prende il fatto che tutta la struttura dei suoi scritti sia generata dalle facoltà alte ed evolute della mente umana. mi manca tanto questo nell'italia degli ultimi 10 anni.


Dritta: http://a.marsala.it/index.php?mod=page&nw=3:38:07:2008:11141 Citazione: > Leggete anche il resto (anche altri giornali riportano l'allarmante notizia - però non so la stampa controllata da Mugaberlù, non la guardo mai: mi fa venire l'orticaria). Occorre far capire al ministro Alfano (Alfano, ascolti!!!) – se si riesce a farlo capire a chi è duro d’orecchio, o megio: ricettivo solo per le insufflazioni del capo – che le vere priorità sono altre, altroché altre! Altre! Altre! C’è l'emergenza mafia, è allarme rosso, accidenti! Altroché rom e l’immunità/impunità di Mugaberlà e le finte misure di finta sicurezza! Accidentacci!


Eè saltata la citazione, eccola: --Dice Giuseppe Lumia, senatore dei Ds ed ex presidente della commissione parlamentare antimafia: "La modifica della legge sul carcere duro è ormai una priorità. Vanno cambiati i criteri per l'assegnazione, agganciandoli esclusivamente alla pericolosità del detenuto, conme fosse una misura di prevenzione".--


E ora l'intero commento, ricomposto e corretto: Dritta: http://a.marsala.it/index.php?mod=page&nw=3:38:07:2008:11141 Citazione: ---Dice Giuseppe Lumia, senatore dei Ds ed ex presidente della commissione parlamentare antimafia: "La modifica della legge sul carcere duro è ormai una priorità. Vanno cambiati i criteri per l'assegnazione, agganciandoli esclusivamente alla pericolosità del detenuto, conme fosse una misura di prevenzione".--- Leggete anche il resto (anche altri giornali riportano l'allarmante notizia - però non so la stampa controllata da Mugaberlù, non la guardo mai: mi fa venire l'orticaria Occorre far capire al ministro Alfano (Alfano, ascolti!!!) – se si riesce a farlo capire a chi è duro d’orecchio, o megio: ricettivo solo per le insufflazioni del suo capo – che le vere priorità sono altre, altroché altre! Altre! Altre! C’è l'emergenza mafia, è allarme rosso, accidenti! Altroché rom e l’immunità/impunità di Mugaberlù e le finte misure di finta sicurezza! Accidentacci!


Cara Rita credevo che le Donne avessero un più raffinato senso dell’ ironia di noi uomini. In ogni caso non una provocazione a questo blog, ma semmai ai troll dello stesso. Del resto la caricatura del berlusconiano doc c'era tutta , ed era evidente che fosse una caricatura. Ma il fatto che sia stata presa sul serio, indica come siamo ridotti. Ho parlato di gente che si vanta di non aver cultura che disprezza chi legge i libri che è pronta a ogni discriminazione, verso i più deboli o i “””diversi”””” se lo dice la CEI, ma perdona il vizio ben peggiore di trasformare le istituzioni in bordelli per le proprie puttane. Mandando quindi a puttane anche il paese. Insomma quanto era caricaturale il mio personaggio ? In quanto allo slogan Coca Bibbia e bordello l ho inventato in risposta a quello che sentivo in continuazione dai forumisti di destra della stampa: falce finocchio e spinello a proposito del governo prodi (l ho stesso che ha auto affossato i DICO boh). Ciao Silvio B.




ATTENZIONE ANCHE IERI ,4 LUGLIO,SONO ENTRATO IN DIRETTA SOTTO IL NOME DI COPERTURA ;FABRIZIO DA LIVORNO,SENTITE COME MI TRATTA IL SERVO; per ascoltarmi andate sul sito;www.radio24.it poi scaricate l’mp3 di venerdi 4 dalle ore 19 alle ore 20. Spero di leggere post su questo perché dobbiamo combattere senza tregua questi servi dell’informazione sempre a favore di potenti SEGNALAZIONE DI TRASMISSIONE FAZIOSA E FALSA CONDOTTA DA GIORNALISTA FAZIOSO E FALSO, TAL CRUCIANI,SGHERRO DI BERLUSCONI. DAL LUNEDI AL VENERDI DAI MICROFONI DI RADIO 24 va in onda la trasmissione ;"La zanzara" dalle 19 alle 21 telefonando al 800240024 potete intervenire in diretta.mail,che tanto non verranno lette,: lazanzara@radio24.it.Attenzione le telefonate vengono filtrate da centralini,per passare in diretta ponete argomentazioni bipartisan-cerchiobottiste in stile dialogo maggioranza-opposizione.una volta in diretta cantiamogliene 4 a questo "signore",dopodichè o cambiate numero di telefono o in diretta non ci andrete più perchè il "coraggioso" giornalista darà ordini al centralino di non passare le vostre telefonate e questo sarebbe un liberal come lui si definisce...è solo un gretto censore. nella trasmissione vengono continuamente attaccati Di Pietro,Travaglio;Grillo e chi si sforza di fare un'opposizione onesta.






DAL BLOG DI PIERO RICCA Tra gli effetti collaterali dell’emendamento salva-premier c’è la sospensione di centomila processi (la stima dell’Associazione Nazionale Magistrati). Tra questi c’è il processo per gli abusi di polizia al G8 di Genova. Un processo ormai arrivato in prossimità della sentenza di primo grado. Dopo anni di udienze, ieri e oggi si è espressa l’accusa: “alla Diaz ci fu un massacro contro inermi”, hanno affermato i pubblici ministeri durante la requisitoria. Le parti civili hanno lottato in questi anni per affermare una verità giudiziaria, pur consapevoli che sul processo incombe la prescrizione nei successivi gradi di giudizio. Grazie a Ghedini ora l’obiettivo si allontana. E con esso sfuma la residua credibilità delle istituzioni. Ecco una cronaca del Secolo XIX “Manganelli Tonfa impugnati al contrario per picchiare più forte, calci, pugni e capigliature tagliate esibite come trofei, mobilia e sedie spaccate addosso: è il quadro del «massacro» della polizia sui no global nella scuola Diaz, durante il G8, dipinto oggi dal pm Francesco Cardona Albini nel corso della requisitoria. Nel processo sono imputati 29 poliziotti tra alti dirigenti, funzionari e capisquadra e 98 sono le parti lese. Le accuse sono a vario titolo violenza privata, lesioni gravi, abuso d’ufficio falso, calunnia, porto abusivo di armi da guerra. Al «massacro» - secondo il pm - assistevano indifferenti, come hanno evidenziato testimonianze e filmati, dirigenti e funzionari di polizia in borghese che stavano a guardare o giravano la testa dall’altra parte. «Il primo poliziotto ad entrare nella scuola - ha ricostruito il pm - è stato un agente del I Reparto Mobile di Roma, ai comandi di Vincenzo Canterini, seguito da altri colleghi anche in borghese». «Dentro la palestra - ha proseguito - c’erano cittadini turchi, statunitensi e 11 spagnoli, dentro ai sacchi a pelo per dormire. Alla vista dei poliziotti si misero in ginocchio invocando la non violenza. Come


Come risposta sono stati colpiti con sedie e mobilia e poi presi a manganellate». «In pochi minuti - ha sottolineato il pm - la scena si trasformò in un feroce pestaggio da parte dei poliziotti travisati da caschi e da bandane». Anche il pentimento tardivo di Michelangelo Fournier, vice di Canterini, che in una dichiarazione spontanea definì l’irruzione una «macelleria messicana» non ha convinto il pm. «Se Fournier - si è chiesto il pm - è stato con i suoi uomini tra i primi ad entrare come si conciliano le gravi lesioni subite dagli occupanti?. Anche in questa occasione - ha detto - Fournier non ha voluto coinvolgere il proprio reparto e se stesso, parlando solo di altri colleghi che avrebbero picchiato a sangue i no global». Solo ad un certo punto Fournier, secondo alcune dichiarazioni rese dai testi, gridò «Basta, basta». Il pm ha smantellato la tesi della presunta resistenza opposta dai no global: con dichiarazioni di testi e filmati è stato smentito il lancio di bottiglie e oggetti vari che sarebbe avvenuto prima e dopo l’irruzione. «Il bilancio di 79 feriti nella scuola, di altri fuori dell’edificio, il `martirio´ di Mark Covell (il giornalista free lance inglese massacrato di botte) e soprattutto il terrore degli occupanti, molti dei quali non poterono trattenere i loro sfinteri, non sembra congruo - ha detto il pm - neppure se ci fosse stata resistenza». «Non c’è stato da parte della polizia alcun `assalto al castello´ asserragliato da occupanti - ha aggiunto - ma solo un’ irruzione a freddo, decisa a tavolino». Cardona Albini ha anche confutato le dichiarazioni rese il 3 agosto 2001 dal prefetto Arnaldo La Barbera (morto durante le indagini preliminari),a sua volta indagato, il quale sostenne di essersi messo il casco per ripararsi dal lancio di pietre e oggetti gettati dalle finestre della scuola. «Da filmati in nostro possesso si vede La Barbera davanti alla scuola senza casco e nessun lancio di oggetti». Davanti alla scuol


Davanti alla scuola erano inoltre presenti Francesco Gratteri e Giovanni Luperi, all’ epoca rispettivamente direttore dello Sco e vice direttore dell’ Ucigos, a loro volta imputati nel processo, oggi ai vertici dell’ Antiterrorismo e dei servizi segreti. Il pm ha ribadito, come già detto ieri dal collega Enrico Zucca, di aver trovato molta difficoltà in queste indagini, se non dei veri e propri «ostacoli» a causa dell’omertà degli imputati e della polizia che non ha reso noto neppure i nomi di chi partecipò all’irruzione. «Ad oggi - ha concluso il pm - non sappiamo neppure in quanti vi parteciparono». La requisitoria, che si concluderà il 10 con le richieste di condanna, ha suscitato anche oggi commenti politici. L’on. Giovanna Melandri (Pd), Ermete Realacci (Pd) e Paolo Cento (Verdi) hanno ribadito che la pagina della Diaz è una ferita ancora da sanare con l’accertamento delle responsabilità e una pagina vergognosa


..in questi giorni di assenza x via di convegni selvaggi,in terre dove.. ove SB , "ma anche" le gnocche , non esisteranno mai!!!, letto una piccola frase riportata da un maestro antignocca per eccelenza (U.Galimberti) almeno maestro mio e di altri, che.. che c'entra un bel po' coi tempi di coscienza antifallocrazia mentale e non,di Travaglio,Gomez,Corrias e anche della poesia di Cornaglia, che ricorda quasi Roland, e di Serra e B.Spinelli ,e x fortuna altri e..bloggers e anche di olandese!!! .-)..è di un signore di solito usato malamente sia dalla destra x suoi fini sia dalla sinistra per altri,è riportata in un inserto un po' x gnocchette in alcuni suoi fogli..ma nell'ultimo,che ho semrpe a cuore, c'è sempre il mio grande maestro (lui nn mi conosce, ma nn ha importanza eh eh eh) "noi dobbiamo generare COSTANTEMENTE i nostri pensieri dal nostro dolore e MATERNAMENTE provvederli di tutto quello che abbiamo di.. SANGUE,CUORE,FUOCO,APPETTITI,PASSIONE,TORMENTO,COSCIENZA,DESTINO, FATALITA'" F.NIETZCHE.. spero sia un buon pensiero antignocca anche x voi :-)


Caro Marco, quello che scrivi è desolante, soprattutto perché, nel 2008, siamo ancora al livello che le donne, se vogliono fare carriera, devono passare dal letto del potentastro di turno. Per chi ti dà del maschilista: allora è meglio un premier e manager (o "magnaccer", come diceva Lucio Salis), che chiama le ministre "le mie bambine", e le "procaci signorine dal dubbio talento artistico" (per dirla con l'elegante eufemismo usato da Peter Gomez), "le mie fanciulle"? Uno che tratta le donne come quarti di bue al mercato, usandole come merce di scambio per voti, e per far cadere il governo? Per favore, togliamoci le fette di prsciutto dagli occhi, e leggiamo le cose fino in fondo! Siamo nel 2008, ma per certe cose, siamo rimasti al Medioevo, in cui c'era lo ius primae noctis (mi sa che il mafionano lo ripristinerebbe volentieri, visto come vede le donne! Ricordo una memorabile battuta di Sabina Guzzanti-Berluska: "Io sono per la parità tra l'uomo e la VALLETTA!").


remix : AAA)i processi nei tribunali bloccati e poi prescritti BBB)gl'investigatori mal pagati senza DIRITTO d'investigare CCC)i Grandi Criminali più tranquilli .... DDD)I magistrati "decimati" dall'Impero del Consumo ...questo governo porta al consumo :_ denaro in cambio di diritti _ beni di consumo in cambio di partecipazione politica ossia libertà di pensiero e l'informazione ?


aggiungo un'altra cosa, data dalla SUPERBA conclusione , non so se volontaria o meno , nella battuta finale di Marco.. tutti questi falli ,politici ed esistenziali, rendono come tali poteri alla fin delle fiera(bestiario dei più abominevoli senza dover ricorrere neanche alla morale, ma semplicemente all'estetica) amino ancora una volta , neanche le vallette e le vallette onorevoli, ma solo i valletti..e forse non potendo amettere a se stessi il lato peggiore dell'omosessualità e non qeullo piu luminoso, siano in effetti con il capovendite in testa , degni di una sola complicità ( del cazzo e da cazzo) : la gaypornopolitica..studiata bene da psicoanalisi e fallocrazia.. quindi superba la conclusione comica , e cosmica, di un silviogayparade


BASTA COL LA RETORICA . QUELLO CHE I PARTITI D'OPPOSIZIONE NN SANNO E CHE I MOVIMENTI INVECE CAPISCONO l'economia , la produzione vanno ripensate nn demagogicamente tipo "un televisore al plasma a tutti " abbimo il paese più bello del mondo , col clima migliore del mondo possibile che nn sapete insegnare a vivere agli italiani in italia ? basta con paranoie tipo nn si può perchè gl' industriali ..ecc.ecc.. vendere è vendere . -------------------------------- se i politici d'opposizione cominciao ad immaginare un' italia diversa con una produizione diversa mi fano una cortesia quali beni vogliamo produre ? er quale motivo ? ..........continua .........


sarà lo stress , ancora un pochino , ma politicamente nn mi riesce neanche di scrivere


x 203 aggiungo per olandese e altri che questi signori qua,che ci ritroviamo in qeusto governo e nella storia italiana da un po' , beh paradossalmente per i piu affezionati dei loro votanti sono quasi o di piu dei comunisti !!!(e infatti prodi perde xke ci fà tutti piu poveri),e noi ke la sappiamo un po' più lunga dovremmo insultare dello stesso "epiteto" loro, altro che balle..attenzione infatti allo spostamento di certi votanti attutali derivati dalla sinistra storica?forse si....una sorte di illusione infatti coglie tutto il meccnismo del loro ottener consenso dall'ici alle robi tax ai milioni di posti di lavoro..e il votante,quello ignorante ke a me fà tristezza ed altri rabbia,credendo che questi fallocrati coltivino meglio il loro orticello(dalla pensione al salario al mercato cinese e la paura del rom),non sanno l'ultima verità insita fin nella prima:lo stipendo e la vita se lo devono consumar dai i loro outlet fino ai loro premi strega e dintorni,impoverendo sempre piu il loro orticello per orti sicuramente ben piu ricchi e sempre dei soliti pochi daL SUD AL NORD


regole d'economia di produzione da riformare produzione lecita ed illecita da riformare diritti dei lavoratori da attualizzare indirizzare la vita degli italiani perchè nn diventino tutti consumatori coatti e distruttori del pianeta indirizzare gl'industriali e nn farsi strumentalizzare da chi capisce solo "cifra" e "vendita" .........................................continua.......... determinare bene quel piccolo uomo del Santo Padre che ormai le leggi se le vuole scrivere lui come vuole invece di darci una mano contro le Guerre di Religione e di rispetare l'ecologia : "che impatto ambientale ha l'apparato de lVaticano tutto bianco e oro ? che impatto demagogico ha la religione cattolica tutta obbedienza , rinuncia e dogmi incomprensibili ? " diamoci una mossa e viva la ribellione


proposte di legge 111))) è vietata la produzione di cibo che è dannoso alla salute pubblica 222))) le armi : bisogna che la produzione sia sotto il controllo di associazioni pacifiste del parlamento che la vendita sia per asta pubbica in tv e che le armi possano essere vendute solo a ........ per una quantità controllata da entrambi i parlamenti dei paesi in questione bisogna vietare la produzione di mine per fare la guerra hanno tantissime altre armi bisogna vietare per legge la produzionedi mine ecc ecc ecc il cibo è più dannoso del fumo in percentuale statistica quindi vietare la produzione di cibi dannosi alla salute vietare la vendita ai minori di tali cibi divieti per legge legifrare sulla tv spazi e tempi per una buona crescita mentale quindi anche .....nn solo polemiche , litigi e b. donne o b. uomini ecc. ecc. ecc. viva la marjijuana insomma come vedete miei cari vecchietti/e e giovanotti/e abbiamo di che fare , tutta vita tolta alla noia


# 209    commento di   Fab1979 - utente certificato  lasciato il 7/7/2008 alle 9:49

Facci ha chiesto la testa della Carfagna qualche giorno fa. Il giorno dopo solidarietà bipartisan alla Carfy, e strali contro il maschilismo dilagante (che di rimbalzo arrivano anche a Marco, che le dimissioni non le ha chieste) ---> governo rivitalizzato. Libero ( o era il Giornale? scusate ...) titola "la ministra che ha rivitalizzato il governo". In pratica si fanno la critica, diffondono i PROPRI pettegolezzi, scopro poi che il governo in testa a tutti gli indici di gradimento dell'orbe terracqueo necessita di essere rivitalizzato ... e Marco è maschilista (ah sì?). A questo punto se fossi di destra (o meglio un sodale del PDL) chiederei la cacciata di Facci reo di aver sputtanato governo, ministri e presidente del consiglio tutto assieme ... o no?


ricordo che fatta una legge , considerati gli effetti , per esempio vietata la vendita ai minori di cibi dannosi alla salute , poi possiamo cambiarla la legge , modificarla , migliorarla , nn è che scriviamo una legge e poi questa è immodificabile tipo le auto ma vogliamo renderci per vero conto ? sti giovani , senza esperienza ................. perchè comunque cresciuti nella bambagia ........


ti amo olandese :-)


@ virginiA # 29 Secondo me ci sono due fasi della questione: pre e post-illazioni (e sono buona, a chiamarle "illazioni"). PRE. Qui concordo totalmente con Marco: in un Paese normale, l’individuazione dei ministri dovrebbe sottostare a criteri di scelta quali competenza, autorevolezza, credibilità ineccepibili (utopia...). Poiché ciò non è avvenuto (ed è assodato, mi pare) a tutto vantaggio di un altro metro di giudizio (la totale deferenza a Mr. B.), non sarebbe indice di quel maschilismo da te denunciato pretendere le dimissioni di una donna giovane, carina, e solo le sue, quando anche altri esponenti del governo non brillano per professionalità? Ciò che frega la Carfagna dinanzi all’opinione pubblica, è il suo passato sotto i riflettori televisivi, il quale, essendo noto a moltissimi italiani e neppure particolarmente fulgido, hai voglia a lavorare di fantasia: neppure inventando si riesce a trovare un qualcosa che ne giustifichi la poltrona. Se a questo si aggiungono talune sue uscite poco felici, il quadro è abbastanza desolante; alle critiche di Facci, ingenuamente, si giustificava così: "Temo che negli anni passati mentre io suonavo la "Patetica" di Beethoven al Conservatorio, danzavo nel "Lago dei Cigni di Cajkovskij", gareggiavo agonisticamente nel nuoto stile libero, divoravo la letteratura francese dell’Ottocento e mi laureavo a pieni voti lui fosse fisso con lo sguardo sullo schermo di Piazza Grande a guardare le mie scollature." Probabilmente le sfuggiva che, se per fare la valletta il suo curriculum era di prim’ordine, fin sprecato, si rivelava leggermente lacunoso per un dicastero (singolare - mi ha fatto morire dal ridere - che consideri la pratica della danza e la musica qualificanti!). La differenza sta qui: degli altri molti sanno poco o nulla; tanti concederanno il beneficio del dubbio. I berluscones diranno che sono preparatissimi. Della Carfagna non possono dirlo neppure loro.


invece di simbolizzare l'Italia mi promulga una bella legge "é vietata la produzione di mine sul territorio nazionale italiano , quali armi di produzione di mutilati civili " regolamento d'attuazione "Lo stato s'impegna a sovvenzionare il cambio di produzione dellla fabbrica e poi tanti saluti " il vecchio metodo della carota e del bastone : invece di faer tante chiacchere per il Nobel di qui o il Nobel di lì a chi soffre e/o a sofferto vogliamo fare qualcosa di buono o sappiamo solo applaudire e/o piangere martiri o eroi ? saluti


Per quanto riguarda Alfano, da te citato, non si tratta di pensarla come B. (è ovvio che sia dalla sua parte!): lui mostra d’essere (come altri) totalmente prono al volere del premier e anzi, il fatto che sia avvocato, è semmai un’aggravante, poiché giorno dopo giorno stanno, con cognizione di causa, svuotando e disattendendo i principi costituzionali, in spregio di ciò che la loro funzione imporrebbe. Ha anche la faccia tosta di andare in conferenza stampa e dire cha stanno facendo un buon lavoro...Io qui ci vedo il dolo! POST. Ecco, in tal caso forse bisognerebbe pensare al significato che racchiude la funzione affidatale. Se ciò che viene scritto a mezze frasi sui giornali corrispondesse a verità, allora sì, la faccenda farebbe DECISAMENTE SCHIFO di per sé; ma sarebbe un vero PARADOSSO, un INSULTO, vedercela alle PARI OPPORTUNITà; Già allo stato attuale non mi sento per niente rappresentata da lei; ma, da ragazza che cerca di costruirsi un futuro senza compromessi, mi sentirei PRESA MOLTO IN GIRO. In questo senso, per me sarebbe non un caso-limite, ma oltre il limite, e intollerabile. C’è un minimo oltre il quale l’etica (questa sconosciuta), non può essere sacrificata. Ragioni d’opportunità, quantomeno, dovrebbero suggerire di porre rimedio. Penso anche che dovrebbe smentire categoricamente, anziché dire che non se ne occupa perché non fa parte del suo incarico... o forse non ha ben chiaro di che cosa è accusata?? Se tace, io traggo le mie conclusioni, e anche la conseguenza che, per me, ne deriva: dovrebbe gentilmente alzare i tacchi (e, con lei, chi ce l’ha messa). Certo, anche in questo caso il discorso continua a valere: cosa sa la maggior parte di noi di come altri si sono conquistati la poltrona? Però, contemporaneamente, e a mio modesto parere, non la si potrebbe giustificare in nome del "mal comune...".


Comunque, in tutto ‘sto gran casino (è proprio il caso di dirlo), se esistono queste intercettazioni, dovrebbero essere rese note, altrimenti dove va a finire il tanto sbandierato diritto dei cittadini di sapere da chi è rappresentato ?? Non c’è dubbio che avrebbero rilevanza pubblica...Tutte queste allusioni senza riscontro (almeno per quel che ci è dato sapere) iniziano ad infastidire. Tanto, tutto finirà in una bolla di sapone, e la poveretta passerà il resto della legislatura ad affannarsi nel cercare di dimostrare che è pure brava...il colmo sarà quando scopriremo che, magari, avrà fatto anche qualcosa di decente. P.S. Mi sembri rigidina su alcune cose: quando Marco dice "lei è molto più carina", è una provocazione, evidentemente: il suo pensiero è abbastanza chiaro... Ti permetti di dare delle "poverette obnubilate" ad alcune bloggers; a che titolo scusa? Forse dovresti essere un po’ più educata e, già che ci sei, evitare di generalizzare. Troverai chi vorrà confrontarsi con te, se eviterai di offendere. Quindi, mi unisco a chi ti invita a dirlo a tua sorella (con rispetto parlando). Saluti.


x215 e analoghi in alcuni miei interventi, come quello che sto per fare, non ho mai preso posizione per difendere questo o quel blogger,blogger da olandese ad altri(virginia?exparlamentaredisx?telmo?ecc ecc)in apparente e solo apparente!! controtendenza ai temi di coscienza civile a cui è destinato per certi temi questo blog (pregiatissimo per me) di Travaglio Gomez e Corrias, che leggo da tempo memorabile e stimo e che posso stimare di piu e di piu ancora perche INSIEME ad altri grandi pensatori accompagnano il fare fatti per la verità COSTITUZIONALE del libero pensiero..quindi invito Stella ed altri ad ampliare la loro sensibilità verso tutti temi connessi e gli autori(!!! c.maltese compreso e anche un altra gnocca che poco appare, chiedevi xkè la prestigiacomo e giacomino pensaci,scompare!) e che recano alla ricerca COSTANTE della verità, aria pura!!! senza aver bisogno di agitarsi a favore o contro questo leader o l'altro e con tanto di bloggers che rientrata qui dopo un po' leggo e rileggo sempre rigidi..chiediamoci se non sia meglio MAI PIU' aver bisogno di un solo eroe e di un solo pensiero se tutti gli altri insieme a un noi tendono COMUNQUE alla LIBERARE ESSERE UMANO DA OGNI SCHIAVITu' di guru, mentali e di ogni tipo..anche da gnocchi e gnocche


Domani a Roma in Piazza Navona ci sarà una manifestazione "insonorizzata", sulla quale i grandi media e i maestosi apparati politici hanno calato un silenzio quasi totale. Grillo, Di Pietro, l'On. Furio Colombo, il Sen. Francesco Pardi, Paolo Flores D’Arcais e vari circoli girotondini protestano contro le recenti "leggi canaglia" che hanno di fatto imbavagliato il diritto di cronaca. Oggi anche il Corriere della Sera dileggia in prima pagina questa manifestazione prevedendone una scarsa partecipazione, ma ammette che può creare un grave imbarazzo al giurassico apparato del PD. Penso invece che domani Piazza Navona sarà stracolma, perchè molti giovani (e non solo) non si riconoscono più in politica preconfezionata che non ama farsi criticare. Ma soprattutto che affronta falsi problemi per nascondere le vere emergenze. Infatti con tutte le ansie che affliggono gli italiani, non capisco come Berlusconi voglia portare avanti (in tutta fretta) certi provvedimenti che sanno ancora di tutela per alcuni privilegiati. Anche in questo caso, nel silenzio ufficiale, la Rete ormai sostituisce l'informazione preconfezionata che i mezzi di comunicazione tradizionale gestiscono in un regime di monopolio quasi assoluto.
www.fuochidipaglia.it


@Stella: "altrimenti dove va a finire il tanto sbandierato diritto dei cittadini di sapere". Rispetto alle presunte intercettazioni di cui parli,il diritto a sapere semplicemente non esiste;che poi in italia esista una specie di voyerismo è un altro discorso ma,ripeto,io diritto di cui parli è inesistente.


commento di MARCO DA NAPOLI - lasciato il 7/7/2008 alle 4:43 Ottimi interventi i tuoi Marco *verace* Da Napoli.. Vorrei aggiungere un link, purtroppo in inglese, da cui puoi trarre un messaggio ben chiaro al riguardo di tanti aspetti di quella orribile tragedia (La Nostra Abu Ghraib) C'e' da considerare che, per questi eventi globali di una ELITE non certamente amata dal mondo intero, la struttura **sicurezza-mediatica** e' pianificata da ""menti e protagonisti** non sempre parte delle **forze pubbliche dello Stato ospitante** che hanno compiti tradizionali nel contenere possibili problemi della folla.. Se la manifestazione (come fu per Genova) ha un carattere pacifista e di civile dissenso, ed il messaggio alla **massa** potrebbe essere positivo, il PIANO prevede azioni da sobillatori mercenari, che **fingono, anche nel vestire** una appartenenza alla parte pacifista della Manifestazione..I media sono **istruiti** sul dove essere e riprendere, e l'enfasi deve essere ben focalizzata su aspetti da utilizzar poi, per costruire il CONTRO-EVENTO MEDIATICO per la stragrande maggioranza, oggi in tutto il mondo, che vedra' la parte A (artificialmente creata), ma non la parte B, LA VERA Machiavellico ed Orwelliano finche' si vuole, vizioso alla GOBBO DIVO, ma qualcuno dei BIG GLOBALI disse che la **realta'** oggi, come presentatici dai media in generale, e' fatta di eventi messi in pratica e concepiti da un punto di vista: pensare l'impensabile, praticare l'impraticabile, ed eseguire l'inesiguibile.. Perfetto in una specie di MATRIX...e risultati quasi sempre perfetti o perlomeno, lo scopo del distruggere e diffamare e; raggiunto..le conseguenze penali e di opinione pubblica saranno poi affrontate con la stessa pianificazione e cura nei dettagli, media sempre pronti e LEALI (Medaglie un po' di anni dopo..quando la memoria ed i dettagli **scabrosi** cominciano a svanire... http://www.fbi.gov/pressrel/pressrel06/deg


Mi scuso per il precedente post (# 219), ma seguivo con molta attenzione le STRAGNOCCHE, e **La Cultura ABU-GHRAIB, modellata per l'Europa** e' saltata improvvisamente fuori...ed il bisogno di intervenire fuori tema ha vinto Mi arrendo alle critiche ed **insulti** se verranno...


i "Sensibilizzatori" padri del pensiero sulla verità e quindi anche dei temi canaglia delle leggi fatte a privilegio di uno o pochi a danno dei più , insieme ai sensibili, sensibilizzati e a maggior ragione dei tanti ancora da sensibilizzare,credo amino per il loro impegno il senso profondo delle parole, parole che rispettano anche suoni pacifici come "girotondi" , che però poco rendono se si pensa che vanno in pasto fra mille e più ostacoli "alla resocontazione visibile e controllata" a chi?a ognuno dei milioni di italiani resi ignoranti tanto che FORSE etichette come "girotondi" devono essere rese con un senso della parole meno "suggestionato" possibile da queste masse,e quindi FORSE disubbidienza civile , protesta costituzionale,manifestazione contro canaglia e leggi canaglia restituiscono di più ad occhi resi ciechi, un suono da risveglio che vista la fallocrazia dominante, direi piu propriamente e veramente suono di senso"penetrante" per far unire al di la di quella piazza,almeno tutti quelli ke nn ne possono più di politica disonesta e sgoverno italiano,e resi lontano da giochi,regole del gioco,girotondi compresi e di ogni tipo.




credo che i milioni di "controllati" e "non ancora internettati" verranno raggiunti dall'8 luglio piu di quanto ogni "scomparsa dei fatti " possa far pensare nel giusto pesssimismo lamento allarme di dalmata, spero di non sbagliarmi di troppo :-)


La questione non è essere maschilisti o femministi, o etero o omo, o quel che l’è; la questione è che una che ha fatto la soubrette alla domenica del villaggio con mengacci fino a 2 anni fa, ed entrata in politica – di due anni fa, non può essere ritenuta in grado di gestire un ministero. Punto (non la macchina). E lo dice pure Facci nel suo ed di 3 o 4 gg fa. Oltrettutto, le interc mettono a nudo qualcosa che “si è sempre pensato” e che in realtà è. E siccome qui ne va di alcune questioni pubbliche e di gestione del paese, la Carfagna al ministero, potevano risparmiarsela.


Caro ED, ho iniziato una "campagna contro gli insulti" dopo aver letto un tuo intervento contro qualcuno che mi sembrava eccessivo e fuori luogo. Sinceramente non condivido il tuo modo di scrivere eccessivamente personalistico su un blog (dove bisognerebbe essere chiari, striminziti e diretti al sodo in modo da farsi comprendere con facilità. Ma dal pensare che i tuoi scritti starebbero meglio su uno spazio personale all'offenderti per questo ne passa tanta acqua sotto i ponti. Abbiamo già tanti avversari politici evitiamo di divenire i galli che mentre vengono portati al macello si scannano tra di loro. La maggioranza attuale ci deride per questo.


@Man: Questo è un altro discorso,la Carfagna poteva anche non essere fatta ministro,posto che ogni ministero è dotato di "tecnici" che non cambiano con i governi. Diverso dire che è nostro diritto conoscere il contenuto delle presunte intercettazioni,quel diritto è inesistente.


x lorenzo: Non mi riferivo alle ironie sui politici ma al dimostrarsi un tantino più tolleranti tra noi del blog.


dal Corriere: Casini: sì all'immunità senza «blocca processi» «Così si evita di mettere in imbarazzo il Colle» Casini "cede" all'estorsione del PDL: o si ferma IL processo o scassiamo tutto.


...pardon...Lorenzo sono io che ho capito male.


a parer mio di donna e di uomo ( anche se nella realtà sono di sesso fenmminile ) mi ferisce COME ESSERE UMANO!!!!non solo la carfagna!!!!! che me ne frega delle quote rosa , complessivamente la dittafallocrazia offende l'essere umano,(donna uomo) e dopo un Mastella e altri di giustizia ferita ..un ALFANO? che razza di quota azzurra è? e mi ferisce una Prestigiacomo!!!! che del''ambiente non so' quali comptenze abbia maturato , ne con questo voglio dire ke sia nata da un letto o quasi a banchi politici,ma quando mi difende un cuffaro, cazzo puo' farmi la ministra nell'intersse della nazione?e che da quanto è reso visibile il governo a napoli , NON E' MAI COMPARSA !!!! perche mi devo chiedere come donna e essere umano!!! il perche della scomparsa di questo fatto? e della Meloni, la piu giovane, perche mi devo chiedere quasi che fa ribrezzo solo a me ricordare la violenza verbale del suo volto nelle manifestazioni di appoggio al papa dopo la sapienza? e della gelmini vogliamo parlare? che cavolo me ne frega se sono nate in un letto o meno..da brambillate o gardinate complessivamente queste sono le donne che fanno anche uscire dal letto senza senso/sesso vero , della tv a un banco dal 2006 di una che non è DONNA e ESSERE UMANO, quale la mara in questione..e trovo sempre più vera la battuta comica del finale di Marco e di cornaglia..tutto un mondo vero dell'essere umano , in quanto donna e uomo della stessa medaglia, TAGLIATO FUORI causa una gayfallocrazia di tanti maschi del potere a riconferma che al potere di possono stare tanti papponi per e di se stessi a danno di ogni essere umano,e piu ignorante è,donna o maschio che sia, più è enorme il danno "culturale"


@Dark man: figurati


dal Corriere.it RAI-BERLUSCONI: ATTI TRASFERITI A ROMA Tutto da rifare. Gli atti del procedimento contro il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per la vicenda di presunte segnalazioni di alcune attrici all'ex direttore generale di Rai Fiction, Agostino Saccà, sono stati trasferiti a Roma. Lo ha deciso il gip di Napoli, Luigi Giordano, che ha dichiarato la incompetenza territoriale dell'autorità giudiziaria partenopea. Il giudice ha accolto la richiesta dei legali di Berlusconi, gli avvocati Michele Cerabona e Niccolò Ghedini. MAGARI QUALCUNO GIA' "GIA' SUBODORAVA" IL TRASFERIMENTO NEL PORTO DELLE NEBBIE DELL'INCHESTA.....ECCO PERCHE' MATRIX E' SALTATO....MA FORSE PENSO MALE....COME DICEVA ANDREOTTI....


# 233    commento di   Pape Satan Aleppe - utente certificato  lasciato il 7/7/2008 alle 12:11

Alla fine la gnocca sarebbe il peccato meno grave commesso dal premier ...
http://papesatanaleppe.blogspot.com/


grazie 233 :-) come a dire: alla fine la gnocca sarebbe "pure" e "purè", il peccato meno grave commesso a gnocchi e gnocche ergo all'intera umanita' dello stivale e sette leghe comprese .. (a questo punto viva il gobbo!)


@ lupo libero pensiero In genere intervengo sugli argomenti proposti, non mi pare di fossilizzarmi. Grazie per l'invito, ma Maltese e altri li leggo già; non ho guru o eroi (ma persone che stimo, e che non per questo ritengo infallibili), infatti ho espresso il mio pensiero. Circa la Prestigiacomo, condivido ciò che ha scritto Sartori. Quanto alla difesa, mi domandavo se sia possibile che un apprezzamento (magari anche scherzoso)possa determinare, agli occhi di alcuni, un totale azzeramento delle capacità critiche e di discernimento di chi lo esprime. Per me, questa, è rigidità mentale. @ lorenzo Mi spiace ma non è affatto voyerismo, anzi, non me ne potrebbe fregare di meno se fossero privati cittadini (e non ci terrei a saperlo, mi fa pure un po' impressione). Ma così non è. Ricevono un mandato e sono pagati da noi. Se permetti...Hai fatto bene ad evidenziarlo, ma preciso che non parlavo di "diritto" in senso giuridico, ma in senso lato (correggo il commento di prima: "sono rappresentati")...Personalmente ritengo che, di chi sta a Roma, dovrebbero essere note, non solo eventuali vicende giudiziarie, ma anche le qualità morali e tutto ciò che possa contribuire a formulare un giudizio d'insieme sul politico di turno. Ma questa è fantascienza, mi rendo conto. Saluti. Domani sarà un giornata importante.


x 235 ..è vero, come nn dimenticarsi sui temi in questione e qui proposti , uno dei padri, Sartori: "Le cose che mi spaventano sono oramai parecchie; ma il livello di soggezione e di degrado intellettuale manifestato in questa occasione da una maggioranza dei nostri «onorevoli» (sic) mi spaventa più di tutto"; il riferimento a maltese , era a titolo di esempio( avevo letto in commenti precedenti che qualcuno era stato "freddato" poiche aveva fatto riferimento a opinioni sempre sugli stessi temi che stanno a cuore a tutti noi,ma con modi e punti di osservazione parimenti "critici" e di protesta , come questo blog..vedi es maltese)e ho avuto l'impressione (percezione sicuramente sbagliata) piu che di tua rigidità , di cui mi correggo e perdonami,di una certa "freddezza" di alcuni fra cui tu , su certi temi, di cosi costituzionalie e vitale importanza, da nn essere riconducibili a questo o quel pensatore,ma ad ogni unico originale a se stesso pensiero in quanto non voler essere schiavo di nulla e nessuno ,eppur per cio' stesso unito a tutti gli altri che si battono per la vera libertà(anche di informazione). un caro saluto pieno di pathos ..e anche per domani!


Caro Marco Travaglio, è da qualche anno che ti seguo, attraverso il blog, i tuoi articoli cartacei, attraverso i tuoi libri. Un barlume di luce squarcia l’oscurità tetra che fa da involucro ad un crescente sentimento di sfiducia, ogni qualvolta ascolto o leggo una tua parola. Domani ho la possibilità di vederti di persona, spero di poter conoscere e stringere la mano ad una delle più alte figure di questo nuovo “RISORGIMENTO”. Con affetto, e stima Mimmo.


@Stella: non vedo cosa abbiano a che fare con la morale i gusti sessuli del premier,per me resta un mistero. Certe polemiche le lascerei ai "clericali spinti".


@ lorenzo Se vuoi capire, hai capito. Rilevano nel momento in cui determinano l'assegnazione di un ministero (come, per me, rileva qualunque altro criterio avulso dal merito). Inoltre io ho parlato di "qualità morali", non di "morale", che oggigiorno può voler dire tutto e niente.


se la manidfestazione avrà + di 300.000 persone avrà un riverbero mediatico se saran 100.000...sarà un fallimento




http://www.youtube.com/watch?v=NBVCPGiF_74&feature=related


Scusate l'inciso ma, a proposito di cani, non è affatto vero, come si dice impropiamente sui giornali, che la Francia ha adottato la linea morbida volta all'educazione dei propritetari. Per quel che ne so, certe razze canine di comprovata pericolosità, come il pit-bull, sono state praticamente eliminate. Come ? Proibendone la commercializzazione e vietando la riproduzione dei soggetti già posseduti. Certi Governi e i loro servi scrivani riescono a mentire anche sulle pulci.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti