Commenti

commenti su voglioscendere

post: 8 luglio: We can!

L'intervento di Marco Travaglio in piazza Navona su Corriere.it Il regalo di Berlusconi ai criminali: perché sarò sul palco l'8 luglio - di Marco Travaglio - ascolta L'appello di Oliviero Beha L'8 luglio contro le leggi-canaglia  di Carla Castellacci Anche a Milano in piazza contro le leggi vergogna: Loggia dei Mercanti (piazza Duomo), ore 18 Anche ad Atene manifestazione di studenti italiani in piazza della Costituzione (davanti al parlamento greco) Da Londra De Niuspeipar - Italiani contro le leggi canaglia Segnalazioni Chiarelettere annuncia l’uscita de Il bavaglio , instant book firmato da Peter Gomez , Marco Travaglio , Marco Lillo e con un saggio introduttivo di Pino Corrias ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 532    commento di   Paoletta! - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 16:37

Salve a tutti, volevo chiedere se qualcuno conosce un indirizzo e-mail di Travaglio, magari quello legato ad uno dei giornali su cui scrive! So che legge i commenti, ma le cose che dovrei scrivergli non ci starebbero tutte in un post! Grazie mille!


Aurora86 comprati un paio di ginocchiere che laggiù sotto la scrivania hai ancora parecchio da lavorare. e smettiamola di farci prendere per il culo dai falsi sondaggi di berlusconi, ancora una settimana e il gradimento per il governo salirà al 120%!!!


Ho come la vaga sensazione che se non ci fossero stati i commenti sul papa e sul presidente della repubblica, la maggioranza e i giornali di regime avrebbero trovato un altro pretesto per non parlare dei veri temi della manifestazione di ieri e demolirne il suo valore e messaggio agli occhi degli Italiani che si informano solo alla TV e su certa stampa. Buon lavoro Marco. Non sei solo.


Se leggi i miei post di ieri sera ore 23.30 in poi troverai che avevo scritto cher avrebbero ercato di isolare Di Pietro e la sua opposione sui contenuti. Ecco perchè bisogna essere attenti 10 volte, e non una, quando si fanno manifestazioni in un particolarissimo contesto mediatico qual'è quello italiano.




Lindo vinello 23A Variante sul tema Cos'è la vera spazzatura? Chi ne denuncia in piazza Navona l'osceno fetore o la dittatura che softly ma orribilmente stona?


# 538    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 16:45

ma tu guarda quanta gente sta rosicando per il gran successo di ieri, non riescono più a stare sulle sedie...


ascoltate radio radicale (camera dei deputati).. live.


# 540    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 16:47

Berlusconi al G8 ha fatto un'altra figura di merda (in nome del popolo italiano, come dice Grillo): ha mandato baci ai giornalisti che stavano fotografando Bush & co, dicendo a Sarkozy (in un francese stentato): "fais comme ca" e Sarko che risponde, andandosene: "non, non". ma per cortesia, che vergogna... che buffone.


# 541    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 16:50

ma perché i media non parlano degli interventi della Borsellino, di Moni Ovadia, di Travaglio... ma che palle, sono veramente disgustata, davvero. Tutte quelle persone non sono scese in piazza per sentir parlare "the day after" degli interventi di Grillo e della Guzzzanti, ma per contrastare le leggi ad personam di berlusconi. che bella informazione




# 543    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 16:52

scusate i messaggi a raffica, ma non è possibile: anche su larepubblica tv non fanno che parlare e scandalizzarsi per le parole della Guzzanti! ma cazzo, e gli altri interventi? ammesso che l'intervento della Guzzanti fosse eccessivo (nei toni) e fuori luogo (ammesso e non concesso eh), perché non si parla d'altro? perché Berlusconi&co possono dire (e fare) quel cazzo che gli pare senza che i giornalisti-servi-del-potere-costituito (e del dio denaro) dicano nulla?






# 546    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 16:58

anche io penso che la Guzzanti abbia commesso un errore ieri, servendo su un piatto d'argento ai media-servi-del-potere le ragioni per le polemiche che ci stanno assillando da tutte le parti, oggi (su internet come alla tv). anche se comunque credo che la maggior parte dei media avrebbe in ogni caso trovato il mezzo per non parlare della manifestazione e/o mistifcarla.


Democrazia:forma di governo nel quale la sovranità spetta al popolo che la esercita mediante i suoi rappresentanti liberamente eletti. A me sembra che il sovrano sia uno solo e che si faccia le leggi per se stesso e non per il popolo!In una democrazia nessuno può essere immune! Questo è per chi diceva che la democrazia non è in pericolo!Ma sapete di che parlate?


Hanno in mano l'intera informazione e purtroppo c'è qualcuno che non capisce cosa questo significhi. Lo ha ammesso anche Furio Colombo: la manifestaziione di ieri sera, faticosissima nell'organizzazione e nella partecipazione, è stata completamente mandata in fumo da scelte personalissime di persone non sanno cosa significhi ricevere direttamente una telefonata estorsiva o una minaccia di morte (di quelle realistiche) e immaginare che prossimamente ci si dovrà piegare per mancanza di strumenti legislativi. Sarebbe più onesto e intelligente ammettere che ieri sera Grillo e Guzzanti hanno sbagliato clamorosamente. Altrimenti la prossima volta si ricadrà nell'errore di affidare questioni delicatissime ai colpi di "ingegno" di qualcuno. Invece di parlare della Garfagna, lascianado stare il Papa (che non centrava nulla con la manifestazione), sarebbe bastato leggere alla folla il programma della P 2 e fare il paragone con quello che sta accadendo. Sarebbe stato più utile e di gran lunga più dirompente.


Il governo di Mugaberlù sarebbe più credibile, se non ci fossero solo yesmen e yeswomen ovvero teste fotocopia, ma anche qualche spirito libero e brillante, perché non cambiare Mara con Sabina, figlia del fido senatore PdL Paolo Guzzanti?


Ragazzi ieri sono stato alla manifestazione ed è stata una grande festa, sono tornato a casa e vedendo i telegiornali si parlava solo degli interventi di Grillo e la Guzzanti, quando invece ci sono stati interventi di Flores D'Arcais, Travaglio, Ovadia, Di Pietro ed altri che sono stati interessantissimi ed hanno spiegato chiaramente come in questo momento vanno le cose in Italia. Berlusconi dice che la blocca processi non è per lui ma è per tutti, io non la voglio ne per lui ne per tutti, hanno sbgliato allora pagano tutti.


Il vaticano critica la Guzzanti per le offese grauite, con l'aggravante che tali parole siano state pronunciate da una donna. Ma è lo stesso vaticano che considera le donne come un oggetto, come riportato nella Bibbia di 2000 anni fa? E' lo stesso vaticano che è pronto ad accogliere i vescovi cristiani anglicani che non accettano l'apertura alle donne come sacerdoti e che minacciano la scissione? mahhh


@Urbano: non mi sembra l'informazione sia in mano a qualcuno.


# 553    commento di   kikazoe - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 17:12

# 551 Ma che minki@ di aggravante sarebbe essere donna? Vabbeh che piu' anticlericale di cosi' non potrei diventare, quindi non e' che un ulteriore conferma di quel che gia' pensavo,......ce ne fosse stato bisogno.


A me sembra esista una certa differenza tra il volo di Bassanesi su Milano e la possibilità oggi di fare un qualsiasi volantinaggio. Altre differenze: non mi sembra che su questo blog si debba usare l'inchiostro simpatico,ognuno dice quello che vuole,e non esiste nessun tribunale speciale che giudica i vostri scritti. Lo stesso dott. Travaglio scrive e predica ovunque.


# 555    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 17:14

@lorenzo l'informazione allora é in mano a tutti?


Il punto è che una manifestazione serve per diffondere una protesta, per far conoscere una situazione al maggior numero di persone possibile. A noi sembra di essere in tanti, ci sembra che siano in tanti a vedere la situazione italiana per come è, per come la vediamo noi, ma in realtà siamo davvero 4 gatti che frequentano la rete ed entrano sempre negli stessi siti e gli stessi blog, io per prima. E' già così difficile uscire dal nostro ristretto ambito, è già così difficile contrastare questo coro dilagante che fa apparire noi dei freak, dei maniaci monomaniaci e monotematici, degli eterni adolescenti che non sanno confrontarsi con la realtà, che vogliono vivere nel migliore dei mondi possibili... Lo scopo, ieri, era uscire dai nostri 4 blog, dalle nostre recriminazioni e contumelie privatissime e cercare di insinuare anche solo un piccolissimo dubbio, una sottile incrinatura nelle granitiche certezze che questo orrendo Truman Show ha creato sostituendosi alla realtà. L'impresa era già quasi impossibile in partenza, anche senza l'intervento di Sabina Guzzanti. Non possiamo permetterci nessun errore.


# 557    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 17:18

@aurora86 se l'86 del tuo nick rappresenta la tua data di nascita, significa che hai 22 anni. mi dispiace davvero sai. perché leggendoti non trovo quell'autonomia del pensiero critico che dovrebbe essere maggiormente presente nei giovani


COME TUTTE LE SERE, MA IERI SERA DI PIU’, DAI MICROFONI DI RADIO 24 CRUCIANI HA PESANTEMENTE ATTCCATO LA MANIFESTAZIONE DI PIAZZA NAVONA. STRANAMENTE TUTTE LE TELEFONATE DEGLI ASCOLTATORI SUPPORTAVANO I SUOI ATTACCHI,SE NON FOSSERO PILOTATE CI SAREBBE DA PENSARE CHE BERLUSCONI PRENDA IL 99% DEI VOTI… LA CANEA MESSA IN ATTO DALL’INFORMAZIONE DI REGIME DIMOSTRA CHE SIAMO SULA STRADA GIUSTA,SI SENTONO PUNTI NEL VIVO E IL NOSTRO FIATO SUL COLLO. STRUMENTALMENTE AL FINE DI FIACCARE QUESTA OPPOSIZIONE CHE NON SCENDE A COMPROMESSI INVITANO NELLE LORO TRASMISSIONI I FAUTORI,SAREBBE MEGLIO CHIAMARLI COL LORO NOME ;TRADITORI,DEL DIALOGO,DOPO CALDAROLA E’ STATO IL TURNO DI MACALUSO. QUESTI SIGNORI PRETENDONO SI FACCIA UN OPPOSIZIONE SOFT PERCHE’ SE NO CI TERREMO CHISSA’ QUANTO TEMPO BERLUSCONI…..INVECE SE PARLIAMO SOTTOVOCE MAGARI BERLUSCONI SI STANCA SI INTENERISCE E CONCEDE QUALCOSA ANCHE A NOI. QUESTE SONO LE STESSE TEORIE DEI SINDACATI CONCERTATIVI E DEL PD E COMPAGNIA CANTANTE . SI E’ VISTO A CHE RISULTATI HANNO PORTATO:SALARI DA FAME ,PRECARIATO A UFFA E DIRITTI DEI LAVORATORI RIDOTTI AL LUMICINO. IERI SERA POI IL PENNIVENDOLO CRUCIANI SI E’ SUPERATO,HA PRESO APPASSIONATAMENTE LE DIFESE DEL DIRETTORE DELLA FORMULA UNO CHE SI FACEVA FRUSTARE IN UN ORGIA IN MASCHERA A TEMA NAZISTA…,A PARTE CHE ANCHE UN GIORNALISTA DI PARTE POTREBBE INDIRIZZARE LE SUE PRESE DI POSIZIONE VERSO CAUSE PIU DEGNE, E NON PENSARE ALLA PRIVACY DEL MILIARDARIO DI TURNO…NON RISULTANO DA PARTE DEL CRUCIANI INTERESSAMENTI A DIFESA DI CHI MUORE SUL LAVORO A 1000E AL MESE….QUESTA SPECIE DI GIORNALISTA E’ UN OTTIMO ATLETA NELLO SPORT;”ANDIAMO IN SOCCORSO DEL VINCITORE”.MA TANT’E’ QUESTA E’ L’ITALIA CHE CI HANNO CONFEZIONATO DOVE META’ DEL PAESE VOTA E VOTEREBBE ANCHE TOTO’ RIINA SPERANDO DI PAGARE QUALCHE EURO DI TASSE IN MENO E DI EVADERNE QUALCUNO IN PIU’. ORA TUTTI A STRACCIARSI LE VESTI IN DIFESA DI NAPOLITANO,DIFENDERLO DA CHE POI NON SI CAPISCE,STA FIRMANDO TUTTO E DI PIU ANCHE UN ANALFAB


@Barbaretta: significa che ognuno puo' informarsi come meglio crede;se non mi piace libero non lo compro,se non mi piace la trasmissione di Santoro non la guardo,mi sembra elementare. Se mi interessano riviste di storia contemporanea mi ci abbono....


segue; ORA TUTTI A STRACCIARSI LE VESTI IN DIFESA DI NAPOLITANO,DIFENDERLO DA CHE POI NON SI CAPISCE,STA FIRMANDO TUTTO E DI PIU ANCHE UN ANALFABETA COSTITUZIONALE CAPIREBBE A QUALE OBBROBRIO LEGISLATIVO CI STANNO SOTTOPONENEDO,MA LUI NIENTE FIRMA…E MI DOMANDO PERCHE’ VISTO CHE HA PIU’ DI 80 ANNI E NEANCHE LA CARRIERA RISCHIEREBBE,L’UNICO RISCHIO CHE CORREREBBE E’ QUELLO DI PASSARE ALLA STORIA COME CHI HA DETTO BASTA AL MALAFFARE ,AGLI INTERESSI DEI PARTITI CHE NON SONO GLI INTERESSI DELLA GENTE,ALLO STRAPOTERE CHE NON HA EGUALI AL MONDO, DI UN SINGOLO C HE SI FA FARE LE LEGGI PRO DOMO SUA,MA IL CORAGGIO SE UNO NON CE’ L’HA NON SE LO PUO DARE.. DAL LUNEDI AL VENERDI DAI MICROFONI DI RADIO 24 va in onda la trasmissione ;"La zanzara" dalle 19 alle 21 POTETE INTERVENIRE IN DIRETTA TELEFONANDO AL 800240024


# 561    commento di   Jimlm - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 17:38

La maggior parte delle persone fruisce dell'informazione in maniera superficiale. Ieri si cercava si spiegare e far capire le motivazioni della protesta,ma grazie alla Guzzanti la manifestazione verrà ricordata come "quella delle offese al Papà".
http://gothic_odyssey.ilcannocchiale.it/


Salve a tutti, Non ho partecipato fisicamente alla manifestazione di ieri perchè sono (scappato) a Londra più di un anno fa. Condivido pienamente contenuti ed interventi di tutti coloro che sono saliti sul palco: perchè il Papa non può essere criticato? Perchè la Guzzanti non può citare la notizia di un giornale argentino che parla di fellatio presidenziali? Perchè non si può paragonare il nostro Presidente della Repubblica ad un Dio della mitologia greca? Abbiamo presente 3 parole come LIBERTA', DI, ESPRESSIONE? Il problema è che questi sono gli interrogativi che impazzano sulla stampa italiana di oggi, non le reali motivazioni che hanno animato la protesta. Allora penso e dico: L'ITALIA E' FRITTA! TRAVAGLIO EMIGRA! EMIGRATE! Non c'è più niente da fare in Italia. L'opposizione all'anti-politica vera (quella del parlamento) verrà sempre più demonizzata, accerchiata, silenziata e finiranno per convincere tutti! Guardate che cosa stanno facendo sulla stampa nazionale: tutti a dire che non si può parlare della fellatio della Carfagna a Berlusconi, indignati e scandalizzati come dei seminaristi. Ma il punto è questo?! Il punto è che se qualcuno qui in UK si fosse permesso di assegnare alla Carfagna un ministero per una fellatio sarebbe stato QUESTO LO SCANDALO! E non il fatto di rendere la vicenda di pubblico dominio! Per non parlare delle conseguenze per i due avventati protagonisti. Ancora una volta, Travaglio EMIGRA e comincia a diffondere queste cose a livello INTERNAZIONALE perchè dall'interno sarà sempre più difficile cambiare le cose. Bisogna informare l'Europa, Bruxelles e/o l'opinione pubblica internazionale. Scusate se mi sono dilungato un pò troppo, Un abbraccio forte a tutti dalla City


Ora basta. Sono indignato, incazzato, avvilito per la direzione che il nostro paese sta tristemente prendendo. Day after di una manifestazione con uno scopo preciso, mirato, tuttavia è con estrema difficoltà che riesco a trovare nei media quello che cerco. Qualcuno che spieghi, che ci provi almeno. Si manifestava per la giustizia, per evitare che le nuove,ennesime leggi vergogna vengano promulgate,per cercare di far capire che è grave,inconcepibile,antidemocrartico quello che il governo sta tentando di fare,che la legge per la tutela delle alte cariche è un'anomalia italiana,che la costituzione di fatto nega questo principio,che bloccare il processo del nostro presidente del consiglio vorrebbe dire bloccarne 100mila per reati gravissimi e pericolosi, che proibire le intercettazioni sarebbe un colpo durissimo per le indagini e l'informazione...., insomma si cercava di denunciare l' ennesimo attentato alle libertà di Berlusconi e la sua Cosca, ma no, nulla di tutto questo. Quello che trovo nel circo nel quale viviamo è gossip, nessuna spiegazione sui perchè, nessuna analisi del malcontento, degli scandali che stanno infangando e rovinando questo paese. Nulla. Ed è triste. Molto triste. "Grillo insulta il colle" o "La Guzzanti ce l'ha con tutti,anche con il Papa" o "La fiera del turpiloquio".(Come se dire cazzo o vaffanculo fosse turpiloquio, questo è moralismo,è perbenismo, è moralità spicciola). Tutto qui, o quasi. Tradotto, il nulla. Da questa attenta, puntuale, direi giornalistica sintesi di ieri scompaiono i fatti, Scompare il punto. Scopro, in primo luogo, che non esiste distinzione tra insulto e descrizione di un avvenuto, un fatto appunto. L'unica domanda che ci si dovrebbe porre è : "È vero o no che la ministra xy ha ottenuto il ministero offrendo favori sessuali al presidente del consiglio??se si ,se è vero è un fatto e la retorica della Guazzanti era quantomai appropriata (se non ci incazza, se non si diventa pazzi, se non si grida neanche quand


@Papillo: A parte il fatto che se scrivi maisucolo infastidisci chi legge,Cruciani dice quello che pensa,non è d'accordo con la manifestazione (punto). Falsa anche l'affermazione che nessuno di quelli che hanno telefonato erano d'accordo con i manifestanti,ho sentito la trasmissione quindi non puoi raccontarmi balle. Non capisco una cosa: se non ti piace Cruciani perchè lo ascolti?




@Papillo: anche se non è un argomento di interesse nazionale,mi sembra ovvio prendere le difese di Mosley,oppure perchè è capo della formula 1 non puo' farsi frustare,chi bisogna essere per avere il diritto di farsi frustare? A me sembra tu non sia abbastanza ironico per apprezzare Cruciani.


intervento totalmente inopportuno nella forma e nel merito quello della guzzanti. Sacrosanta la libertà di parola, poi sta alla valutazione personale se dire cose sensate, o cose dannose. La manifestazione era sulle leggi vergogna sulla giustizia. Lei ha parlato male del Papa e ha espresso nel peggiore dei modi gli argomenti sulla Carfagna. Contenti voi… a me ha dato l’impressione di uno di quei comunisti frustrati che però non ha ancora capito perchè non è più in parlamento. E il risultato è che tutti ora possono parlare a ragione degli insulti e non dei contenuti. Bella roba. Rovinata una manifestazione civile. W Travaglio, W IDV. Ciao


caro Travaglio, bellissima la manifestazione di ieri fino al tuo intervento. Poi grillo ha davvero esagerato. E lo dico da grillino. Caspita davvero dobbiamo degenerare così?grillo è partito bene poi ha sbalgiato tutto, e la guzzanti ha parlato da comunista che ancora non ha capito perchè ha perso le elezioni... Io voglio sentire quelli come te che si sbattono tra tribunali e paesini per far capire la verità e raccontare le cose alla gente comune, che passano la vita al nostro servizio pur di poter raccontare le cose; voglio Di Pietro, Colombo, Pardi voglio gente seria! Marco per favore, sei un mito, ma le prossime manifestazioni facciamole meglio, grillo va bene nel suo contesto e la guzzanti pure,ma ieri si doveva parlare di berlusconi senza dargli possibilità di attaccarsi a cavilli ed evitare il vero problema di cui si discute. Così nessun telegiornale parla dei fatti concreti, delle leggi canaglia e del caimano, tutti parlano degli insulti: saran tg che fan schifo, ma se si manifesta così han pure ragione, ha ragione rainews24 a sospendere la diretta quando la guzzanti parla di pompini dal palco... Io credo in te e in una politica Normale, non pestiamoci i piedi da soli degenerando. Un gran saluto, sei grande Marco. Ciao


# 569    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 17:47

@lorenzo capisco quello che vuoi dire, ma il fatto di andare a cercarsi le informazioni può essere vero per te o per me, ma non per la maggior parte delle persone (senza alcuna pretesa di superiorità ovviamente). mi spiego: mio padre,ad esempio, lavora tutto il giorno, non utilizza internet, la sera arriva talmente stanco che non ha certo voglia di mettersi a leggere un giornale. quindi la sola informazione cui ha accesso è quella della tv che non possiamo certo definire imparziale (anzi io la definirei dannosa). questo volevo dire, che ci sono0 molte persone che non hanno la fortuna (il tempo, la voglia, la forza, la possibilità) di cercarsi le informazioni. per questo trovo scandaloso che in Italia praticamente 6 reti televisive nazionali siano appannaggio del cavaliere.


concordo pienamente con minerva ed aggiungo che oltre a farci una ragione di essere una minoranza seppure elitaria,perche' formata da una socieata' civile residuale che pian piano va sparendo sotto i colpi durissimi di un consenso populistico senza freni che fa dell'illegalita' modello sociale e sistema di governo da emulare a tutti i livelli ed in cui la maggioranza degli italiani si riconosce,ebbene credo che davvero pur essendo totalmente daccordo perfino sui toni e le parole usate quello di ieri è l'ennesimo esempio di boomerang contro di noi,che non avendo voce e non trovando canali veniamo dipinti come pazzi estremisti e forcaioli da un informazione serva che ha tutto l'interesse a non approfodire i temi sul tappeto e renderli accessibili a tutti,quindi cara minerva rassegnamoci,l'unica strada in cui ci stanno spingendo è la resistenza civile??? o armata???


@Barbaretta: Va bene sono d'accordo con te,ma non dipende certo da Berlusconi se la tv fa schifo,faceva pena prima di lui e probabilmente lo farà anche dopo,non si puo' pensare che formi le opinioni,non è il suo compito,è uno strumento troppo passivo per poter far ciò.


Secondo me la Guzzanti poteva evitare di parlare del papa,non era il caso. La Carfagna se ha fatto il blow job per diventare ministro è una vergogna,se la Guzzanti ha diffamato deve pagare. Gli sfigati che copiano gli articoil mi fanno pena,USATE LA VOSTRA DI TESTA!!!!!!!


# 573    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 17:56

@lorenzo io penso che il berlusconismo si nato con la tv e l'abbia influenzata a sua volta. e non serve fare il confronto con la rai degli anni 70 (seppur all'epoca fosse già lottizzata dai partiti), basta fare il paragone con le tv negli altri stati europei. diciamoci la verità, i telegiornali in Italia fanno ridere (non solo il tg4) io vivo un po' in Italia, in Francia e in Inghilterra: non c'è paragone.




# 575    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 17:59

@stefanoacork beato te che sei in Irlanda


@Barbaretta: Ma,ho i miei dubbi,certe trasmissioni piene di veline sono in tutto il mondo. Forse l'informazione è superiore in Inghilterra,ma anche li' dipende dal generale stile di vita inglese che,ovviamente,si trasla anche sui tg. Comunque ripeto: per farsi le opinioni è meglio leggere dei libri o delle riviste.


@ stefanoacork Mi spiego: secondo me ha esagerato ieri nei toni nella manifestazione in cui tutti i media aspettavano solo una parola sopra le righe. Nulla da dire nel contenuto. E' solo che secondo me c'è un luogo per tutto, ieri bisognava essere più diplomatici, poi io sono il primo a mandare a vaffa i politici e chi ci sta rovinando, ma non facciamogli regali dandogli l'opportunità di parlare del linguaggio e non del contenuto. se è giusto annullare la manifestazione del 25 per evitare scontri che verrebbero strumentalizzati allora era pure giusto evitare certe parole ieri che infatti vengono strumentalizzate


@Barbaretta:Cruciani, che sembra piacere poco in questo blog, viene dalla BBC,a me sembra bravissimo.


# 579    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 18:7

@lorenzo per farsi delle opinioni bisogna innanzitutto volersele fare, le opinioni, voler utilizzare il proprio senso critico. ti assicuro che all'estero ci sono molte meno veline (per non parlare di donne sotto al doccia). il punto principale cmq non sono queste trasmissioni di "entertainment", ma le notizie date dalle tv nazioneli: della serie i quotidiani possono essere di parte, nel senso che se io compro (e spendo dei soldi)Le Figaro piuttosto che Liberation sono cosciente del fatto che sto comprando 2 giornali che hanno un orientamente politico diverso (e infatti pago di mia spontanea volontà); mentre per la televisione il discorso è completamente diverso: è un tipo di informazione che subiamo in maniera più "passiva". per questo penso che il controllo sull'imparzialità dei telegiornali dovrebbe essere molto più forte...




@ stefanoacork Sul fatto che se non c'era nulla da attacacre sarebbe stato tutto dimenticato e sminuito in fretta hai completamente ragione. Dico solo che fargli un regalo così non mi sembrava il caso... Ma è solo la mia opinione. Come è mia opinione che dire "Morfeo" non è un insulto al Capo dello Stato...


La Guzzanti ha detto delle cose un pò forti, forse spiazzando i più moralisti. secondo me le sue parole rappresentano quello che tanti di noi pensano e che non hanno il coraggio di dire, poi si può discuterne i modi d'accordo. Alcuni eccessi hanno sviato il problema vero che è quello di una chiesa che fa politica e decide troppo nella vita italiana.Per quando riguarda Travaglio il suo intervento era contro Berlusconi con un invito al PD a reagire(mi sembra eccessivo parlare di attacco al PD da parte sua). La leggenda metropolitana che gira in Italia secondo la quale attaccando Berlusconi lo si rafforza è ena manovra ad Hoc per fregare gli ingenui, coloro che non sanno chi è Berlusconi, che cosa rappresenta, quali categorie difende. Se uno sbaglia è giusto attaccarlo, basta con questa favola del gioco contrario.




@barbaretta: Se la metti giu' così non posso che darti ragione. Non sono così convinto l'impoverimento dei tg italiani dipenda da Berlusconi. La cosa che mi infastidisce di piu' sono i gossip infilati come 2° o terzo Titolo. A me,ad esempio,piaceva molto la trasmissione di Ferrara su la 7; condivido il 5% di quello che dice Ferrara,ma è un giornalista di razza,fa domande scomode specialmente a quelli della sua parte politica,mi ricordo una volta che si era imbestialito con la Brambilla perchè sembrava un disco,non rispondeva a alle domande,sviava,Ferrara l'ha alzata 1 metro da terra.


Ieri ero alla manifestazione e volevo fare i miei complimenti a te Marco, ma anche a tutti gli altri. Sabina è stata molto coraggiosa e voglio assicurare a chi non c'era, anche molto applaudita in piazza.. sui video in youtube non si sentiva, ma è così.


comunque al di là di tutte le parole, il vero aiuto a Berlusconi è venuto oggi dai giornali e dai politici di csx, mai d'accordo su nulla tranne quando devono attaccare i comici,i giornalisti non allineati ed affini....forse è questo in cui Berlusconi non avrebbe mai sperato, parafrasando Padellaro sull'Unità di oggi. Che tristezza, e intanto mentre sproloquiano scandalizzati della Guzzanti e dei pompini veri o presunti, il lodo Alfano si avvia ad essere approvato


"Il sito di Sabina Guzzanti colpito da un hacker: non raggiungibile" ... come dicevo nei giorni scorsi e come potete verificare questi "signori" non lasciano nulla al caso.






# 590    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 18:34

il papa fa schifo, si può ancora dire?


stefanoacork,ti prego dammi speranza,voglio andarmene via dall'italia,l'anno scorso sono venuto in irlanda con la famiglia e ce ne siamo innamorati,sto pensando davvero di aprirmi un attivita'commerciale a killarney,ma non so come fare,dammi qualche informazione utile il mio indirizzo è delphin61@alice.it....grazie


Mi sa che i deliri di autocompiacenza di Mugaberlù di uomo sempre più apprezzato e più amato dagli italiani (figurarsi!) e dai grandi del mondo (figurarsi!) stiano volando tanto vorticosamente in alto che non possono non finire presto in una rovinosa caduta, come successe ad Icaro (che però meritava, al confronto, sorte migliore).


@ watchdogs Certo, lo puoi dire, ma magari in una manifestazione fatta per parlare di leggi vergogna sulla giustizia e affini non mi pare che c'entri un gran che no?


Mi spiace dirlo ma c'era una pletora di gente che non si sarebbe dovuta invitare. Primo grillo, poi la guzzanti. La manifestazione doveva avere un obiettivo chiaro, non sparare nel mucchio. Non ci dovevano essere tutti quelli che sembravano venuti dagli anni 60, così si fa un happening non una manifestazione. Ora la situazione è chiara, Peltroni con questa scusa tornerà a fare il Perro di berlucchio, passeranno assieme le leggi che gli interessano, il vecchio dormiente firmerà qualsiasi cosa, e noi torneremo a fare la nostra vita, mentre i ladri oziano in parlamento. Non avete saputo fare, ora la pagheremo tutti.


Ieri c’ero alla manifestazione. Mi è piaciuta molto e ho condiviso pienamente gli interventi (per me il tuo è stato il migliore, puntuale e arguto come sempre) fino a grillo. Io ho aderito al v-day ed apprezzo le sue denunce, ma ieri si è messo a fare un comizio, forse non aveva capito che non era un v-day ma che doveva fare un semplice intervento come coloro che lo hanno anticipato. Con la guzzanti la cosa è degenerata. Ma non doveva essere una manifestazione contro le leggi vergogna? La gente non era lì per assistere ad un suo spettacolo, invece sul palco le è presa la mania di protagonismo ed ha iniziato a dire di tutto di più. Altre volte che è intervenuta a questo tipo di manifestazioni mi è sembrata una persona tranquilla. La ritenevo una persona stabile, che si sa controllare (ero pure iscritta al suo blog), invece ieri di cosa si è fatta prima di parlare? Mi ha deluso. Spero che tu chiarisca quello che è successo perché parlare solo per farsi notare, per spararle a raffica, non porterà da nessuna parte. Anzi, si retrocederà. p.s. quando hai sentito gente urlare all’inizio del tuo intervento è perché non si sentiva quello che dicevi,quindi gridavano “voce voce”.La piazza non ce l’aveva con te,infatti si è acquietata dopo che hanno alzato il volume.


@ lorenzo Le tue parole sulla tv e Berlusconi(che non dipende da lui se la tv fa schifo) mi hanno fatto venire in mente le parole di Nanni Moretti nel film "IL CAIMANO", quando dice che Berlusconi ha vinto 20 anni fa! A cosa si riferiva secondo te? Ad Aurora86 vorrei dire che provo tanta pena per lei e sono orgogliosa dei miei figli che hanno detto a me ed a mio marito, che abbiamo partecipato alla manifestazione ANDATECI INCAZZATI! Da testimone posso dire che la Piazza era piena, che sono stata daccordo su tutto e che sono delusa da come i media hanno riportato il tutto. Scusatemi ma devo andare a vomitare, mentre scrivo sta parlando Gasparri........


@ pam concordo pienamente con te


Beh, una qualche offesa al papa la guzzanti l'ha detta...non potete nn dire di no. Quell'intervento e quei toni, era quello che i vari riotta,fede,mazza,belpietro etc, aspettavano speranzosi. e l'hanno avuto!! Così ora invece di parlare del esproprio del parlamento della sua funzione originaria,invece di ascoltare i contenuti e il successo della manifestazione di ieri, ci tocca difenderci, ed essere denigrati a destra e a PD.. sono spiaciuto :( spero solo che tutto questo non ci si ritorca contro ciao


@lucisan: In italia ci sono 60 milioni di persone,ho i miei dubbi che un singolo,seppur influente,abbia il potere di far cio' che dici. Non ho visto il Caimano,mi sono bastate le precedenti produzioni intellettuali del grande regista.


Non pensavo di poterlo dire, ma, visto come è andata a finire la manifestazione, il PD ha fatto bene a non partecipare...


Il fatto che la informazione italiana sia inesistente lo si può constatare da un esempio semplicissimo degli ultimi giorni. Il 20 giungno il Presidente del Consiglio, con toni accesissimi, comunica da Bruxelles (insomma non proprio dalla fiera del pecorino sardo) che la settima successiva egli terrà una conferenza per denunciare quella magistratura associata che attenta alla libera espressione del voto popolare e che vuole sovvertire le Istituzioni democratiche. Basta ascoltare: http://it.youtube.com/watch?v=AE6zO4CzDfk Un fatto che, se vero, sarebbe di una gravità inaudita. Un po' come se si fosse detto negli 70: guardate che nella settimana prossima comunicheremo i nominativi delle Brigate Rosse ancora in attività. La settimana, però, è passata senza alcuna conferenza stampa e senza che nessun giornalista italiano ne abbia chiesto conto al premier. In compenso sul TG1 si sono avuti almeno due ampi e dettagliati servizi, in diverse edizioni, circa l'inizio del nuovo gioco a quiz "La botola". In nessun altro paese del mondo sarebbe stato concesso al premier un silenzio simile Questa è allucinante situazione della informazione italiana


# 602    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 19:54

@lorenzo allora secondo te le tv di berlusconi non hanno cambiato nulla nelle abitudini e persino nell0immaginario collettivo degli italiani? scusa ma qualcosa di equivalente a "uomini e donne" io, nonostante abbia vissuto in diversi paesi, non l'ho mai visto... (anche se adesso il format è stato esportato in spagna, su una tv del gruppo mediaset-tra l'altro)


Ottima riflessione Barbaretta: c'è un interessante studio di Milly Bonanno sull'argomento


# 604    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 20:4

@urbano dove è pubblicato?


Realtà multiple. Concetti, generi e audience della fiction in TV (2004) Napoli, Liguori


# 606    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 20:17

grazie mille! ma lei insegna alla sapienza no? forse mi sbaglio


non so se è possibile in questo contesto ringraziarti moltissimo del tuo "pensare" ad alta voce..ora ti ho e vi ho riletto(avevo agenda impegni) e vorrei ringraziarti per dire a tuo modo, sicuramente piu efficace del mio, cio' che mi sta tanto a cuore , e spiriti come il tuo..mi fanno sentire meno sola, a manifestare certi pensieri anche in qeusto spazio..che nn sono mai rivolti per provocazione o altro, ma piu semplicemnte perchè se abbiamo a cuore il senso della storia e dei poteri(in italia), dei suoi abusi ecc(nn sto a ripetermi) possiamo dare meglio risalto e valore a persone talentuosissime , di grande merito ma a cui davvero nel mio piccolo nn vorrei sfuggisse cosa significa fino in fondo cosa si ha di fronte e come far fronte.Tu lo dici in modo luminosissimo per me..spero tu abbia dei "piccoli" poteri quasi "magici" per fare un piccolissimo passo avanti


No, io non insegno alla Sapienza...:-) La Buonanno insegna alla Sapienza ma ha collaborato molto con la migliore dottrina linguistica fiorentina


Lupo, il mio approccio, per così, dire illuminista mi ha impedito la ricerca nel "magico" e nell'esoterico..non so come fare quel "passo" avanti..:-) Comunque ti ringrazio per tue belle, e per me immeritate, parole.


# 610    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 20:48

@Urbano scusa con "lei" intendevo al Buonanno, non te (posso darti del tu no?) :)


Ma certo...ironizzavo..:-)


carissimo Urbano..non ha importanza cosa fai, se mi ci metto a pensare , prendo soggezione e nn possiamo piu parlarci.. sappi che ti ho letto e riletto e spero per la potenza di ogni tuo pensare che come ho scritto stamane..si impari DEFINITIVAMENTE che urge fare un piccolo passo, e che tu possa essere l'artefice del pruomovere questo passo, qui e/o in altri spazi.. studiando cosa nn ha funzionato dei "puliti"..ke sempre puliti sono rimasti..quasi immuni per grazia ricevuta o cultura? e ideologia mi farebbe molta paura(oggi sarebbe un'altra forma di ignoranza?per il senso delle reali passioni da mettere in gioco per lo stato di salute del paese?)..e dopo tale definitiva presa di conoscenza/coscienza..conoscere fino in fondo chi ha svuotato lentamente ogni spazio mentale e istituzionale , potremo dire i "corrotti" ..e fra le due conoscenze, un atto di amore mai visto in italia (tranne pochi intellettuali isolati..alla pasolini?) verso gli ignoranti, gli illusi , i governati buoni votanti il capovendite e quelli gia corruttibili nel loro spirito,un po' di stirpe italica indiviudalista




Adesso mi chiaro il tuo pensiero, Lupo.. Certo, concordo pienamente con te. Se io dovessi fare una valutazione di quello che accade oggi non esiterei a definire la situazione odierna come davvero "diabolica" nell'accezione etimologica del termine (diabballo in greco: dividere, separare, ma anche nel senso di "mancanza di unità", confusione). Quello che oggi scontiamo in Italia è la confusione indotta da pochi, la scientifica eliminazione dell'idea della differenza fra bene e male, fra giusto e ingiusto, concetti che si sono affinati nella cultura occidentale in non poco tempo. Ecco perchè è possibile la presenza di soggetti che mantegono il potere sull'ignoranza altrui e sollecitando l'ansia prevaricatrice che è insita in ogni individuo. Ignoranza e prevaricazione costuiscono la vera alchimia del declino italiano.


# 615    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 21:23

@urbano ma come possiamo invertire questa tendenza all'Ignoranza (la maiuscola mi sembra qui necessaria), quando ormai, come scrivi, tutto l'universo morale codificato dalla nostra (e da altre) civiltà sta crollando come un castello di carte? é una peculiarità nostrana, questa, o é il cammino inevitabile dell'epoca postmoderna e della mancanza di certezze che porta con sé? che bello se ci fosse ancora Platone a scrivere di una Repubblica (cosa pubblica, non nostra, che ironia) guidata da filosofi...


# 616    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 21:35

Il G8? Questa volta hanno esagerato. Tanta inutilità in una sola riunione non s'era mai vista. L'abbassamento delle emissioni del 50% entro il 2050? Ma siamo pazzi, è troppo vicino: Cina e India non se la sentono, poverine. Sarkozy ha proposto di allargare il Vertice alle economie emergenti. Ma siamo pazzi! Berlusconi quando vede Bush va in trance. Nonostante la demenza imperante di George, Silvio ne è attratto. Vorrebbe essere al suo posto, io lo so. E allora niente allargamento! "Solo noi 8, come al solito. Noi, noi e noi", confabulano capricciosi i 2 casi umani. Che ne è uscito da questo G8 (ormai Gaffe 8)? Una decisione interplanetaria: al prossimo Vertice verrà dedicata un'intera giornata ai Paesi Emergenti. http://nonleggerlo.blogspot.com/ (E non dimentichiamo l'incredibile figuraccia-verità sugli opuscoli della casa bianca ai giornalisti americani...è questo che pensano nel mondo di B!)
http://nonleggerlo.blogspot.com/


Bella domanda... Io farei due considerazioni: a) anche io provo i tuoi sentimenti, ma devo anche prendere atto che in Italia constatiamo, direi quasi "viviamo" tutti una modifica antropologica che in altri paese europei non c'è; e non c'è perchè vi è stata una maggiore diffusione di anticorpi culturali (che è quello che manca nel nostr Paese almeno dall'Unità Nazionale). Ad esempio è mancato un linguaggio condiviso fra le diverse classe sociali che è stata la causa nel mancato passeggio di informazioni e di "formazione" dei cittadini. E quello odierno è un linguaggio del tutto inadeguato alla complessità della vita e delle relazioni sociali; ecco perchè il cittadino è costretto ad "aggrapparsi" ai media che gli semplificano, ma a modo loro, la conoscenza della realtà. La semplificazione ha preso il posto della precisione dei concetti. Ma, come scriveva Calvino, quando la semplificazione nasconde per forza di cose la complessità della realtà deve chiamarsi con il suo veronome: menzogna. La precisione, ricercata per educazione o perchè non è stata ancora soffocata la scintilla della curiosità, è l'unico atteggiamento onesto e utile verso i propri simili.


Bella domanda... Io farei due considerazioni: a) anche io provo i tuoi sentimenti, ma devo anche prendere atto che in Italia constatiamo, direi quasi "viviamo" tutti una modifica antropologica che in altri paese europei non c'è; e non c'è perchè vi è stata una maggiore diffusione di anticorpi culturali (che è quello che manca nel nostro Paese almeno dall'Unità Nazionale). Ad esempio è mancato un linguaggio condiviso fra le diverse classe sociali che è stata la causa nel mancato passaggio di informazioni e di "formazione" dei cittadini. E quello odierno è un linguaggio del tutto inadeguato alla complessità della vita e delle relazioni sociali; ecco perchè il cittadino è costretto ad "aggrapparsi" ai media che gli semplificano, ma a modo loro, la conoscenza della realtà. Perchè non ha gli strumenti culturali per padroneggiarla e divenirne artefice. La semplificazione ha preso il posto della precisione dei concetti. Ma, come scriveva Calvino, quando la semplificazione nasconde per forza di cose la complessità della realtà, deve essere chiamata con il suo veronome: menzogna. La precisione, ricercata per educazione o perchè non è stata ancora soffocata la scintilla della curiosità, è l'unico atteggiamento onesto e utile verso i propri simili.


sicuro che verrò cazziata perche sto abusando (forse , nn so) dello spazio..nn è un discorso che rivolgo solo a Urbano, ma sicuramente lui mi da gioia come nella sordita di ludwig, una gioia martellante che unisce in mezzo tanti miei tormenti x i destini collettivi tutti "italiani"(ma ravvedibili in altre parti del mondo da cui potevamo imparare?)..e mi ricorda "un pensatore" che è stato e sarà sempre uno dei miei maestri "U.Galimberti" che insieme ad altri ( anche padri storici della psiche come jung) ho cercato di lanciare come piccoli sassolini anche in questo spazio..poichè credo che urga insime a tanti intellettuali,giornalisti e menti eccelse l'affiancamento di ogni "disciplina" UMANA che aiuti a fare un piccolo passo avanti se vogliamo veramente darci la speranza(come io cerco di coltivarmi nel mio piccolo) di vivere in un paese minimilisticamente civile..dove ritornare il bene piu prezioso che si poteva rubare,la testa delle persone e con un a chiave sociopsicoanalitica dei ladri e dei derubati, magari ...chissà..cmq urbano mi ha ricordato anche galimberti..un talentuoso nel suo genere come tanti talentuosi che tutti uniti devono stare..il piu possibile-


# 620    commento di   Fab1979 - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 21:53

Caro Hawkeye ... a me questa storia che ci dobbiamo scannare tra di noi frequentatori di questo blog non va giù. Ma mi guardo bene dal chiederti scusa, anzi sei tu che non dovresti farlo. Perchè questa tua radicalizzazione ti porta a rifiutare la discussione e a fare il paladino del Verbo. Qui tonti non ce ne sono, e mi fa davvero incazzare che quando uno (io nel caso) esprima un pare non in sintonia col tuo, l'accusa che tu gli rivolgi contro è di "non conoscere Travaglio e Gomez", anzichè rispondere nel merito. Qui ognuno pensa con la sua testa, quindi si discute, non si lanciano anatemi (e non vado oltre). Il mio commento era sull'obbiettivo della manifestazione, che voleva informare, cosa che si può fare anche se i media sono, molti, in mano a Berlusconi. Meno volgarità avrebbe portato più informazione. Se vuoi, è un discorso meramente utilitaristico. Questo credo vada detto comunque: ma la mia idea è che sarebbe stato comunque meglio. Detto questo, la frase che Veltroni ha detto a Mentana (Di Pietro scegli: o noi o Grillo e Travaglio) è da delirio. Ma pensa te, non mi sorprende. Tristemente. Proprio adesso che il pd dava segni di vita ...


credo che a Fab1979 stia a cuore FARE UN PASSO AVANTe prendersela con qualcuno "ESTERNO A NOI " nn fa mai andare avanti..come per quando succede per le cose della propria vita , quando tutti "sembra" ce l'abbiano con noi è evidente che il male ci è stato fatto da altri..i disegni e disegnoni di propaganda 2 ..chiamata diabiligcamente RINASCITA DEMOCRATICA? ma una volta stabilita la storia , i danni, i demoni.. quando ne prendiamo atti DEFINITIVAMENTE? a cosa serve dire :"Brava guzzanti si vergogni il papà?" oopurre "che cazz di ricattatore è veltroni?" ma cavoli nn siamo stufi di nn pensarci prima? nn siamo stufi di continui lamenti distruttivi? nn siamo stufi di approffitare di un ora d'aria per ritornare in cella piu bastonati di prima? un piccolo passo avanti, è chiedere troppo? ergo meglio inziare a dire..punto per punto dove ci conosciamo e dove no...cosa conosciamo dei carcerieri e cosa no o non ancora..cosa ci fa comodo dire ..in continuazione..di questo o quello che nn vale niente di fronte a meriti di questo o quell'altro, ma che poi quello che nn vale nulla, ha il potere per default di fare di tutto e di più e di avere..seguaci!!!!.. cosa c'è di cosi strano a dirsi come stanno le cose? è troppo serio per qualsiasi "italiano"?cosa distingue quello sensibile ai temi civili poetici artistici , da quello ignorante che vota il carceriere? lo distingue un altro tipo di ignoranza? un altro tipo di insulto? piu pregevole, perchè? e se piu pregevole ..dove lo sta portando?fatemi vedere la direzione, è da stanotte che in questo spazio lo chiedo a destra e a manca..prevalentemente "indifferenza" il male peggiore ( secondo gramnsci e nn solo).perdonatemi


# 622    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 22:24

@urbano grazie, davvero. mi fa piacere legegre dei post come i tuoi, mi risolleva un po' il morale. anche se purtroppo la mia scintilla della curiosità, che ho sempre cercato di mantenere accesa, si sta spegnendo in questo paese (per questo cerco di sportarmi e viaggiare il più possibile). sono d'accordo, in Italia "viviamo" una modifica antropologica, una mistificazione (e demistificazione al tempo stesso) dei valori morali, del valore universale e fondante (per l'individuo e per la società che sull'individuo si fonda) della cultura, della conoscenza. a volte mi dico "come fanno le persone a non vedere la corruzione morale della classe politica, la deriva della nostra paese (e della sua storia, non si annega mai da soli)?" ma poi mi rispondo che gli italiano (la maggior parte almeno) sono consapevoli della realtà, ma semplicemente fanno finta di non saperlo (gli italiani come gli struzzi, mettono la testa sotto la sabbia?!) oppure anzi la condividano (che male c'è se in fondo i politici sono corrotti). a volte la mia scintilla della curiosità muore quando parlo con dei coetanei che tranquilli mi dicono di adorare Berlusconi adducendo ad argomentazioni della sua "unzione" (pressoché divina), la sua capacità imprenditoriale. e poi mi tocca andare a rileggere l'apologia di Socrate per rianimare la mia scintilla della curiosità. scusa la prolissità. ti ringrazio cmq per i tuoi bellissimi post.


ve lo avevo detto..anche a te barbaretta :-) è magico il nostro urbano eh eh eh cultura? bene..merito!..conoscenza diffusa, piacere di "elevarsi" dai bisogni principali..saper far fronte ai primi..coltivarsi i secondi..piacere del bene comune e quindi saper godere dell'arrichimento del mondo interiore x quello esterno e cosi viceversa,su cui impattare il piu posivamanete possibile..anche in piccoli dialoghi come quelli di stasera fra noi, possibilmente piu di due e poi di tre..relazione..piacere di tesserle anche su cose seri serie serie .-) no cultura? svuotamento per varie ragioni della prima su questo fronte..la scuola e la testa?beh sia da parte della sinistra..x cazzate ideologiche...sia da parte della nn destra o ex dc per piano da propaganda 2..casini su casini di riforme(sempre piu depauperanti..ricordo una in corso , gigantesca!!! )ergo altra fuffa!.creazione al contempo di bisogni non principali per l'essere umano fin dalla sua tenera età(bombardamento da media compreso x il mercato pubblicitario in un ciclo economico perverso)..e via povertà(materiale ma soprattutto "formativa informativa laicamente spirituale")...illusioni di ricchezza per tutti (quasi ke il capovendite o anzidetto carceriere sia come il mglior falso comunista rispetto ai veri da cui ha akkiapato i voti lui e la lega? e ualà! menzogna! e una menzogna piccola chiama una piu grande e poi una piu grande ancora..balle gigantesche vendute per vere ma intanto l'ignoranza è diventata sempre piu estesa..una vita larga larga ..ciccia di ignoranza riconosce menzogne da verità?e come fà?come puo' povera creatura..al massimo si agita..cerca di calmare li per li la rabbia da agitazione come può (anche stordendosi pesantemente, sia legalmente che non..intanto ormai ci sono vari mercati e il medico nn ha piu tempo, prescrive le peggio cazzate e tirano avanti lui e il suo impaziente..impaziente di che?)




....sto masticando delle mandorle sgusciate per cui perdonatemi se sbaglio qualcosa.. Barbaretta e Lupo hanno scritto cose sensate e che condivido da tempo. Penso anche che quel senso di inadeguatezza e di estraneità che ognuno di noi prova nei rapporti umani in questo periodo (quelli a cui accennava barbaretta) vada valutato, però, in un'ottica più ampia, con un maggiore distacco storico, se posso dir così. Barbaretta ha citato molto a proposito l'Apologia di Socrate e ti dico: una risposta sta proprio in quell'esempio di cultura e di riflessione. Il valore e la bellezza di una esistenza non si valuta per i riscontri che si possono avere in un lasso di tempo tutto sommato limitato come può essere la nostra vita; io preferisco vedermi inserito in una linea di pensiero che continuerà ad avere importanza anche quando tutto questo offuscamento della ragione e della morale sarà passato. Perchè questa è una legge della Storia a cui non si è, sino ad ora, globalmente sfuggiti. Accade sempre che si diano giudizi su cosa è accaduto in un certo tempo; chi è stato da una parte e chi dall'altra, chi ha scelto di giurare fedeltà alla propria coscienza e chi ha ritenuto, invece, di vendersela per l'immediato, la carriera, il potere. Anche in futuro accadrà così e io preferisco stare nel primo gruppo, idealmente vicino a chi ne ha già fatto parte in anni passati e a chi ne farà parte in tempi. D'altra parte non non saprei fare altro: insomma, mi conviene.:-) Qualcuno ha detto che la sconfitta è figlia dell’immaginazione. Ed in effetti l’esperienza insegna che finchè chi sta sul campo non lo abbandona, non si dà per sconfitto, non ripiega disordinatamente, non c’è nessun modo di certificare una vittoria del suo antagonista per quanto questi sia dotato di forze soverchianti.


..comunque usando messenger o skype..si può anche chiacchierare in audio..:-)


a parte che le mandorle sono simbolo immortale.. a parte che nn voglio dire a sergio e ai sergi "buonanotte!" a parte che nn gli voglio cantare gaber quando diceva "io nn ho paura di berlusconi (ndr io si), io paura di berlusconi in me(io no, a meno che il mio incoscio mi inganni xke nn posso conoscerlo..altrimenti che inconscio sarebbe?e se l'intelligenza italiana rimasta non "libertinaggiata o libertinaggiabile" nn si sta preparando con un suo governo vero su tutti i fronti(mi spiace mettreci quello economico ma è da mattei ed altro ancora ke forse aspettiamo di rifare le regole),beh chi incita alla rivoluzione, che fine farebbe?comprato dai servizi segreti?moretti 2, 3,4-?poi magari li confondiamo un po' con quelli neri..cosi spostiamo tutto al finto centro destra(ke nn è destra?)? eliminato con un servizio più rapido?oppure invece abbiamo già un nostro marcos che sta lavorando per la liberazione dei vessati chappitaliani e nn lo sappiamo?dove sono le sue poesie?nn credo possa essere camilleri(bellissime le sue posie, vero?) quindi a parte tutto questo e altro che nn scrivo, a me nn importa se in questo ciclo della vita e della mia vita, è snaturata la bellezza degli umani..io lho presente dentro me..e ogni tanto la trovo incarnata davanti me..il mio sogno vive oltre il mio me me me me e anche se sono nata e moriro' in una serie storica segnata dal nodo siciliano,beh chi ha distrutto , di solito nn fa una bella fine..mi fanno piu paura le vittime che diventano carnefici?spero di costruire qualcosa almeno nel mio piccolo (mondo interiore) da travasare e far attarversare come ora con e da un voi noi, appassionatamente , anche se il costo è paradossalmente rimanere soli( cosa che per ora nel nostro piccolo nn è x niente avvenuto..un successone!eh eh ) :-)


filidimemoria@msn.com (però mi sono installata ubuntu,linus e nn so che fine hanno fatto programmi tipo messenger ke usavo poco, ma ho anche skype..che usavo poco anche lui eheh metto anche indirizzo posta che uso più di frequente filidimemoria@libero.it (rosanna)


# 629    commento di   Barbaretta - utente certificato  lasciato il 9/7/2008 alle 23:51

@urbano e lupo io uso di solito skype bababeba83, quando volete scrivetemi, chiamatemi. mi ha fatto davvero piacere leggere i vostri post, avete riconfortato un po' la mia grigia serata parigina. oppure la mia mail: nietzsche_83@libero.it (anche qui la scelta del filosofo non è casuale... pazzo o no credo che sognasse grandi cambiamenti, basati sul superamento delle meschinità medio borghesi-senza riferimenti alla lotta di classe eh)


"noi dobbiamo GENERARE COSTANTEMENTE i nostri PENSIERI dal nostro DOLORE e MATERNAMENTE proevvederli di tutto quello che abbiamo noi di sangue, cuore,fuoco, appettiti, passione, tormento, coscienza, destino e fatalità" F.Nietzche domani cerco di rizesionare il pc con windows e vi attivo come contatti in entrambi i programmi messg e skype--- BUONI SOGNI :-)..ciao magigo Urbano...ciao Matisse Barbaretta..un saluto anche a sergio e a fabio79


Ho sentito il commento di Veltroni contro Di Pietro. Wow! Che opposizione, che maniere forti, che determinazione! Veltroni, fai pena, fai quella vera di opposizione invece di sparare cavolate.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti