Commenti

commenti su voglioscendere

post: Buonanotte, Ostellino

Signornò l'Espresso 25 luglio 2008 Bisogna assolutamente fare qualcosa per Piero Ostellino . Qualche settimana fa, sotto choc per la perdita del suo cane Nicevò (della cui improvvisa scomparsa ragguagliò la Nazione nella sua rubrica sul Corriere della sera), se la prende col Csm che pretende di dare un parere “non richiesto”, dunque “illegittimo”, sulla legge blocca-processi instaurando il “governo delle toghe al posto di quello delle leggi”. Ignora, il pover’uomo, che i pareri del Csm, richiesti o meno, sono previsti proprio da una legge , la n.195 del 24-3-1958: “Il Csm dà pareri al ministro su disegni di legge concernenti l’ordinamento giudiziario, l’amministrazione della giustizia e ogni altro oggetto attinente alle predette materie”. Anziché leccarsi le ferite per la ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Ecco cosa intendono quando parlano di meritocrazia, peccato che questo concetto non riguarda minimamente politici, gironalisti, persone di spettacolo, manager amici e così via. Come dovrebbe fare il paese ad essere più competitivo con così tanti incompetenti che sempre più occupano i posti chiave?


Non devi rubare" e forse io l'ho rispettato vuotando, in silenzio, le tasche già gonfie di quelli che avevan rubato. Ma io, senza legge, rubai in nome mio quegli altri nel nome di Dio.


Ciao, e' raggelante vedere come viene distorta la realta' in tv e nei giornali. Questa mattina su la7 Barbacetto non ha neanche avuto la possibilita' di ribattere ad alcune affermazioni come minimo opinabili! Non faceva che scuotere la testa. Sempre su la7 2 giorni fa e' stato ripetuto che in tutta Europa il lodo alfano c'e' gia'. La giornalista non ha battuto ciglio non ha fatto una domanda, non ha chiesto nessun particolare. Se non seguissi te Marco qui e nei tuoi libri ci avrei pure creduto! Sto leggendo Bavaglio, grazie per fare cosi' bene il tuo lavoro. Per 1 mese mi manchera' il tuo punto di vista del lunadi'. Buone vacanze, Roberta, Fano


Spero che Ostellino sappia di essere seduto sulla propria faccia.




Correva la metà degli anni 80 e mi trovavo a Berlino per motivi di lavoro. Vista l'epoca è meglio specificare: ero a Berlino Ovest. Una città magnifica, che era una zona franca dentro la Repubblica Democratica Tedesca (la DDR). Strano, ma ci si poteva andare in aereo solo con le quattro compagnie di bandiera (francese, americana, inglese e russa) dei paesi che avevano vinto la Seconda Guerra Mondiale. A Berlino Ovest non c'era niente di antico, perchè le bombe alleate avevano raso al suolo tutto, tranne un piccolo campanile i cui resti restano ancora lì ad imperitura memoria. Una sera una giovane amica tedesca, figlia di un importante manager dell'Ovest, mi accompagnò a vedere il simbolo della città tristemente famoso in tutto il mondo: il muro. Alto 3 metri e mezzo, costruito nel 1961, aveva diviso in due la città come si taglia un panetto di burro con una lama arroventata. Nella parte occidentale c'erano delle piattaforme di legno, rari avamposti visivi nell'impenetrabile cortina di ferro, su cui si poteva salire e guardare Berlino Est (ci andò anche John Kennedy). Feci quei gradini con un'emozione intensissima ed indelebile......... .......continua su............
www.fuochidipaglia.it


Ci sono anche i nomi del senatore Marcello Dell'Utri e dell'ex ministro Clemente Mastella nelle oltre mille pagine di provvedimento di fermo che martedì ha portato all'arresto di esponenti di vertice delle cosche Molè e Piromalli di Gioia Tauro. Tra le più potenti della Calabria, decapitate nelle scorse ore dai carabinieri del Ros del tenente colonnello Valerio Giardina, dagli agenti della Squadra Mobile di Renato Cortese, dal commissariato di Gioia Tauro diretto dal vicequestore Pino Cannizzaro. Venti in tutto le persone fermate su richiesta del procuratore capo Giuseppe Pignatone e dei sostituti Salvatore Boemi, Roberto Di Palma, Roberto Pennisi, Michele Prestipino e Maria Luisa Miranda. Tra le quali figurano imprenditori e professionisti secondo l'accusa legati alla cosca nella gestione di alcuni affari. In primis: il Porto di Gioia Tauro, il più importante del Mediterraneo per numero di movimenti e a breve destinatario di finanziamenti per centinaia di milioni di euro. A far decidere i magistrati della Dda di Reggio di operare i fermi – eseguiti, oltre che in Calabria, anche a Roma e Milano - la consapevolezza del pericolo reale di fuga di alcuni indagati chiamati a rispondere di associazione mafiosa, ma soprattutto il tentativo di evitare il compimento di omicidi in risposta al delitto del boss Rocco Molè, ucciso il primo febbraio scorso. Particolare che ha sottolineato anche il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso - ieri in Calabria - il quale ha accennato al “probabile ricorso ad altri fatti di sangue” prima di specificare che nonostante il regime di detenzione del 41 bis “ormai per i boss è possibile comunicare efficacemente con le loro organizzazioni”. “In questi mesi – sono state le sue parole - abbiamo registrato un'intensa attività da parte dei fratelli Rocco, Domenico e Girolamo Molé, in carcere da tempo con pesanti condanne definitive, che davano istruzioni su come muoversi ai parenti. Tutto questo ci ha allarmati”.


Caro Marco come al solito sempre il migliore!!Ahahahhah avete visto che sul sito della Ryanair, la compagnia aerea low cost, usa la foto di Bossi che fa il gestaccio per testimoniare che il governo supporta le tariffe Alitalia, supporta frequenti scioperi Alitalia e se ne frega dei passeggeri italiani?! Grande Ryanair certamente deciderò di volare con voi. Marco continua sempre così grazie per la tua libera informazione.


E sarebbe questo il motivo per cui i magistrati reggini avrebbero disposto le perquisizioni tuttora in corso in varie carceri italiane e in particolare all'interno delle celle degli istituti di massima sicurezza dove sono detenuti i principali esponenti delle cosche Molé e Piromalli. Secondo quanto si è appreso, gli inquirenti sarebbero infatti alla ricerca di eventuali pizzini o messaggi che i boss detenuti dovevano inviare all'esterno oltre ad altro materiale che potrebbe essere utile per le indagini. E mentre si attendono i risultati di tali perquisizioni, tra i colletti bianchi che figurano nel provvedimento di fermo spicca intanto il nome di Aldo Micciché, un faccendiere originario di Marapoti, già dirigente della Democrazia Cristiana, da anni rifugiato in Venezuela e definito dai magistrati come un “personaggio dai rilevanti trascorsi penali, tali da valergli un cumulo di pena di anni 25 di reclusione e coinvolto anch'egli in una indagine relativa al traffico di stupefacenti che pesa sulla sua figura, nonostante l'esito per lui positivo del procedimento”. Oltre che personaggio al centro di un'inchiesta su presunti brogli degli italiani all'estero alle ultime elezioni, nata da quella che ha portato agli odierni fermi. E che ha visto il coinvolgimento di Marcello Dell'Utri, il quale secondo gli investigatori si sarebbe incontrato, grazie alla mediazione dello stesso Micciché, con Antonio Piromalli – capo della “famiglia” e figlio di Pino Piromalli alias “Facciazza”, in carcere con il 41bis – e suo cugino Gioacchino, avvocato condannato per mafia. Ricevendo dai boss calabresi anche richieste di alleggerimento del 41bis. Le stesse che sarebbero state rivolte, sempre tramite Micciché, anche all'ex ministro Mastella e al vicesegretario nazionale dell'Udc Mario Tassone. Ma procediamo con ordine. I contatti con Clemente Mastella... Nel corso di alcuni discorsi intercettati dagli inquirenti Aldo Micciché parla di Mast


# 11    commento di   Pape Satan Aleppe - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 18:52

Se ci si mettono pure loro è la fine ...
http://papesatanaleppe.blogspot.com/




I contatti con Clemente Mastella... Nel corso di alcuni discorsi intercettati dagli inquirenti Aldo Micciché parla di Mastella con Antonio Piromalli e riferisce di un colloquio avuto con una persona che avrebbe dato disposizioni ad altre persone di cui fa il nome aggiungendo di averli già contattati. Secondo la lettura degli investigatori tali personaggi sarebbero da identificare in due componenti della segreteria al ministero di Mastella e in un esponente del movimento giovanile dell'Udeur. Ancora, si legge nelle carte del provvedimento di fermo, vi sarebbe una telefonata fatta dallo stesso Mastella a Micciché, dopo che quest'ultimo avrebbe tentato invano di contattare il ministro. “Va detto – scrivono sul punto i magistrati - che la conversazione non affrontava alcun tema specifico e anzi Mastella si affrettava ad interromperla dopo aver compreso l'identità del suo interlocutore che gli parlava di possibili appoggi elettorali”. E “poiché – proseguono – sia Piromalli che Micciché erano consci delle difficoltà dovute al particolare momento in cui si viveva e che limitava obiettivamente l'ambito di operatività dei loro referenti, nonostante tutta la buona volontà degli stessi, già pensava Micciché ad ulteriori vie per la soluzione del problema”. “Ho l'impressione però – sono le parole dello stesso Micciché – che non si riesce a manovrare bene. Qui dovremo forse a mio avviso fare un altro tipo di rapporto e lo devo fare in Lombardia”. Ovvero, secondo i magistrati, alla “massoneria”. ...con Marcello Dell'Utri... Sempre secondo quanto riportato dai magistrati della Dda nel provvedimento di fermo, alla fine dello scorso anno Gioacchino Arcidiaco, strettamente legato ad Antonio Piromalli di cui è cugino, avrebbe dovuto incontrare l'allora onorevole, oggi senatore, Marcello Dell'Utri per prospettargli alcune situazioni riguardanti la “famiglia” e sollecitare un suo intervento. A prova di ciò vi sarebbe


# 14    commento di   renfio - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 18:58

Ho l'impressione che da tangentopoli ad ora le "penne d'oro" continuano indisturbate la loro attività. Fuori tema: ho letto l'articolo de l'Espresso sulla sanità, pensate che ho lavorato in molti ospedali di milano torino firenze pescara, ed ho avuto la conferma di quello che pensavo circa gli sprechi. In lombardia il costo medio di un intervento in struttura pubblica è di 3.127,46, nel privato accreditato è di 3.255,97 belle convenzioni! ottimo affare caro Furmigun. In liguria si ha il top 3.417,93 pubblico 6.724,99 privato, Grandi eccellentissime teste questi amministratori. L'unica regione con il saldo in attivo è il friuli con +102 milioni di €. il totale del passivo sono 24.685 milioni di € lostato ha versato 4.399 € rimangono 20.286 milioni di € di deficit i dati sono inerenti al quinquennio 2001/2006 Complimenti ai governatori. Un saluto


A prova di ciò vi sarebbe una telefonata tra Micciché e Arcidiaco nel corso della quale è il primo a dare istruzioni al secondo in vista di quell'incontro. “La Piana – dice Micciché nel colloquio intercettato dalla squadra mobile – è cosa nostra facci capisciri. Il Porto di Gioia Tauro lo abbiamo fatto noi. Insomma! Hai capito o no? Fagli capire che in Aspromonte e tutto quello che succede là sopra è successo tramite noi, mi hai capito?”. Poi avrebbe aggiunto: “Ricordati che la politica si deve saper fare. Ora fagli capire che in Calabria o si muove sulla Tirrenica o si muove sulla Ionica o si muove al centro ha bisogno di noi. Hai capito il discorso? E quando dico noi intendo dire Gioacchino e Antonio (secondo gli investigatori due componenti della famiglia Piromalli ndr.), mi sono spiegato?”. Secondo gli investigatori, Arcidiaco sarebbe poi riuscito ad incontrare Dell'Utri “ma di tale incontro – si legge nel provvedimento di fermo – non è stato possibile apprendere il contenuto”. Ancora, al vicesegretario Tassone Micciché avrebbe invece chiesto, più specificamente, di adoperarsi per alleggerire il regime di carcere duro inflitto al boss Giuseppe Piromalli. E a dimostrarlo una telefonata risalente al novembre scorso, intercettata dagli investigatori, nel corso della quale Micciché avrebbe riferito ad Antonio Piromalli, figlio di Giuseppe, di aver parlato proprio con il Tassone. “Anche se in questo caso, non vi è prova di un contatto diretto”, scrivono ancora i magistrati, altre circostanze “lasciano intendere come pure in questo caso non si tratti di mere vanterie dell'interlocutore del giovane mafioso”. Tanto che Micciché, rivolto al boss, avrebbe aggiunto: “Ti stanno aspettando a braccia aperte, da Casini a scendere”. L'immunità per Antonio Piromalli Altro obiettivo della cosca Piromalli sarebbe stato quello di far ottenere l'immunità al boss Antonio Piromalli attraverso il conferimento di una funzione consolare pe


sono uno studente diciannovenne e avrei da porti un quesito: vista la inarrestabile e deplorevole degradazione a livello professionale del corriere della sera, incominciata con la partenza di de bortoli al sole24ore, da quale quotidiano si può, oggi, consultare notizie chiare ed esaustive? un giornalista esperto e professionale come te sa distinguere gli articoli scritti con chiarezza e onestà, ma un disarmato e semi-sprovveduto ragazzo, come io posso essere, non riesce sempre con facilità a districarsi tra le molte firme del corriere della sera, perchè sono conscio che, oltre i panebianco gli ostellino o chi per essi, vi siano giornalisti seri e onesti. DUNQUE: quale quotidiano?


vi ho fatto due palle così....ma nn sn riuscita a postarvi il link


scusate, ma parlando di disinformazione, questa decisione del governo mi pare GRAVISSIMA!! (da Bellaciao) venerdì 25 Luglio 2008 (17h18) : Stato di emergenza, Vendola: E’ un pezzo di fascismo! La decisione del governo di decretare lo stato d’emergenza per gestire il problema dell’immigrazione spinge Nichi Vendola a lanciare un “allarme democratico”. Parlando a margine dei lavori del congresso di Rifondazione, il leader dell’area bertinottiana del Prc accusa: “Un passo alla volta stiamo procedendo fuori dal recinto della democrazia. Troppe scelte inquietanti vediamo da parte del governo delle destre: le impronte ai bambini rom, il reato di clandestinità, la militarizzazione di pezzi del territorio per gestire il ciclo dei rifiuti e oggi la proclamazione dello stato di emergenza per combattere l’immigrazione”. Per Vendola “è un brano, un pezzo di fascismo. Ogni giorno –spiega– si sposta la soglia della legittimità democratica. Dovremo alzare la voce, e io come presidente della Regione proporrò alla conferenza dei presidenti di impugnare questo atto del governo di fronte alla Corte costituzionale”. “Non si può accettare che la questione dell’immigrazione –continua Vendola– diventi una guerra contro i poveri. Senza immigrati il nostro paese crollerebbe”. A chi gli chiede se di fronte alle politiche del governo si possa ricompattare il suo partito, lacerato dalla contesa congressuale, il governatore pugliese risponde: “Su queste cose dovremo ricompattarci su un’idea di civiltà, ricompattare un mondo largo sui fondamentali della vita civile e democratica che vengono messi in discussione. Dobbiamo alzare la bandiera dei valori della Costituzione e della democrazia”.
http://bellaciao.org/it/spip.php?article20383


Sai Marco, alle volte penso che quando parlano di questo paese come una società in coma si sbaglino di grosso ... l'Italia è ormai un cadavere alla mercè di sciacalli e avvoltoi che stanno spolpando i resti fino a lasciare le ossa ... tu e pochi altri (tra cui permettimi di mettere anche le persone che si incazzano giornalmente per tutto quello che succede) rappresentate l'attività cerebrale residua ... l'ultimo barlume di "vita" cellulare che attraversa il corpo in disgregazione ... quello che mi fa veramente incazzare di più è che una volta finito il banchetto gli avvoltoi non rimarranno mai a becco vuoto ...


# 20    commento di   marco_daenùgoro - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 19:7

vi chiedo una cosa.andate su www.ryanair.com .cè una sorpresa per noi italiani.che vergogna


# 21    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 19:12

Silenzi Assordanti avvolgono il funerale dell'Articolo 3. Nemmeno uno svenimento, un urlo. ________________________________ http://nonleggerlo.blogspot.com/ ________________________________
http://nonleggerlo.blogspot.com/


ciao Marco, è la prima volta che scrivo un commento sul tuo blog. Anche io orami seguo la libera informazione da te propinata insieme a quella deo caro Beppe. Mi paicerebbe molto leggere un quotidiano in edicola con giornalistii indipendenti. Saluti Marco.


@Carlo Foce Nessun quotidiano. Qualche volta un articolo buono esce pure. Ma se speri di "abbonarti" ad un quotidiano di riferimento per avere le notizie hai sbagliato paese. Teoricamente dovresti leggerli tutti, ma visto il degrado in cui si trovano la maggiorparte sarebbe un lavoro stremante per tirarne fuori davvero poco. Penso che un buon compromesso sia leggerne un paio e poi seguire le cose online (sottoscrivendosi sempre a piu` feed di blog di opinioni e notizie di personaggi di cui ti fidi)


Silvio è incredibile. Ieri ha fatto un discorso da strapparsi i capelli. "Il lodo Alfano è il minimo che una democrazia possa apprestare a difesa della propria libertà" ha detto. Praticamente siamo l'unica democrazia in Europa, visto che in nessun Paese, il Presidente del Consiglio gode dell'immunità durante la sua carica. Continua, con un'assurda osservazione: "senza il Lodo, il Presidente del Consiglio sarebbe dovuto andare in udienza, dal 30 giugno al 15 luglio, un giorno sì ed uno no e quindi non avrebbe potuto convocare consigli dei ministri né andare al G8". La giustizia non lo lascia lavorare in pace. Non importa se fino ad ora non si è mai presentato in Aula, neanche durante i voti di fiducia. Se ne frega del Parlamento. Tanto che Antonio Di Pietro, ormai, durante i suoi discorsi, lo chiama "Presidente del Consiglio che non c'è". Ma non basta. Finge di avere un grande rispetto per la giustizia e per i cittadini: "ho già detto che non mi sarei avvalso, per processi anteriori al 2000, della norma che è stata chiamata blocca-processi o salva-premier". Dimenticando che questi processi sono caduti in prescrizione o giunti al termine. Poi passa al solito e tradizionale vittimismo, riferendosi al processo Telecinco: "Dopo dieci anni di persecuzioni e di fango gettato addosso a me, ai miei uomini e al mio gruppo nel processo di Garcon, su spinta materiale della procura milanese, voglio vedere ora chi dirà qualcosa...Chi risarcirà la mia immagine sporcata per dieci anni su tutti i giornali del mondo? Chi risarcirà le spese per gli avvocati, di trasporto e di trasferta?". Piccolissimo particolare: Berlusconi non è tra gli assolti perché il processo contro di lui non si è mai svolto. Il procedimento nei suoi confronti venne infatti sospeso nel 1999 per l'immunità di cui godeva come deputato europeo prima e come presidente del Consiglio poi. Fossi stato lì, ieri, lo avrei distrutto.
http://ilpopolosovrano.splinder.com/


... e inoltre penso: se 60 milioni di persone avessero il coraggio di buttare nella spazzatura il televisore e provare per una volta ad accendere il cervello??!! sarebbe l'inizio di una vera svolta epocale... come quando il cane.. stufo del suo PADRONE... rompe la catena e va incontro a nuova vita!!! Ho detto una gran cazzata vero?? Ma io di cazzate ci vivo da 52 anni... e devo dire anche molto bene... AUGURI a tutti Voi!!!


# 26    commento di   pulicane - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 19:31

D’accordissimo con il post. Vorrei però sottoporre alla vostra attenzione il problema più generale di questa stampa, sedicente liberale, la quale abdica vergognosamente alla sua funzione e crede di salvare l’anima (e le vendite) alternando un editoriale di Ostellino con uno di Sartori, o di cavarsela con una vignetta riuscita sul Cavaliere per farsi perdonare le sue genuflessioni quotidiane dinanzi al medesimo. Tutto ciò un giorno sarà ricordato. Per parte mia questi giornali evito accuratamente di comprarli. Li seguo però sulle rassegne stampa, leggendovi persino delle belle cose (per riferirmi al Corriere, p. es. le corrispondenze di Vulpio o gli articoli di Ferrarella). Il problema si ripresenta pari pari con “Repubblica”, di cui ero abbonato on line e di cui non ho rinnovato l’abbonamento dopo l’attacco a Travaglio (che, siamo chiari, non è stata una trovata di D’Avanzo). Eppure, nei casini in cui siamo, come faremmo senza “Repubblica”? Resta poi l’“Unità”, un altro curioso ircocervo, con gli articoli di Travaglio e di altri collaboratori prestigiosi (Caselli, Emiliani) e di alcuni ottimi corrispondenti (Lodato, Fierro) da un lato, ma anche lenzuolate illeggibili di Fassino e Veltroni, incursioni degli assessori-cementieri di Roma e Firenze, interventi velenosi pro Craxi (e adesso Del Turco) di Tamburrano, silenzi assordanti su De Magistris e la Forleo, ecc. All’Unità sono ancora abbonato on line e li tempesto di lettere minacciando di non rinnovare l’abbonamento se la parte per me sbagliata dovesse prevalere. Resta il fatto però che siamo messi male e gli spazi si vanno chiudendo. Credo che, senza fare l’errore di mollare il poco che ci resta, bisogni prepararsi al peggio e organizzare i nostri samiszadat. Ps: vedo che l'ultimo post (# 23) tocca lo stesso problema, sono d'accordo




Non ci piegheranno! Viva i principi universali ed immortali dell'ugualianza e della libertà (quella vera)! "Allons enfants de la Patrie, Le jour de gloire est arrivé ! Contre nous de la tyrannie, L'étendard sanglant est levé. Tremblez, tyrans et vous perfides L'opprobre de tous les partis Tremblez ! vos projets parricides Vont enfin recevoir leurs prix ! Tout est soldat pour vous combattre S'ils tombent, nos jeunes héros, La terre en produit de nouveaux, Contre vous tout prêts à se battre !"


Ah! La buonanima del Corriere! Una volta era un giornale prestigioso ma negli ultimi mesi è divenuto illeggibile a causa dell'altissima concentrazione di zerbini pro-casta, soprattutto tra gli editorialisti. Ormai preferisco il TG4, almeno Fede fa anche ridere.


avete ascoltato la diretta di tonino da pescara? semplice ma essenziale e, poi, la storia della mazza della bandiera mi ha fatto morire voglio avere un animo semplice come il suo pulito ed onesto e supporterò l'iniziativa del referendum in ogni modo a costo di compromettere le mie ferie lo faccio per quell'italia che ancora amo nonostante tutto e per quegli italiani che si meritano il mio rispetto e qui nel blog ne incontro tanti vi voglio bene


E' stato desolante scoprire che il lodo Alfano è passato...ho sperato fino all'ultimo in un rigurgito di moralità da parte del Senato, in un improvviso bagliore di lucidità da parte di Napolitano..ma niente. Cosa succede adesso? e' ufficiale? non ci sono altre strade da tentare per processare Berlusconi e portarlo finalmente di fronte alla giustizia? Io non ce la faccio a vedermelo di fronte sorridente e vittorioso per altri 4 anni, consapevole di avercela messa nel didietro un'altra volta. E poi lancio una provocazione, a chi, fieramente, ha votato il suo partito, magari credendo di fare la cosa giusta per il paese o il proprio orticello. Ho degli amici di destra che ancora adesso rifiutano di ammettere la verità, fanno come le tre scimmiette, che non vedono, non sentono, non parlano. Io, che altrettanto fieramente ho sempre votato a sinistra, voglio sapere, indagare, conoscere, incrociare dati; soffrendo come un cane, magari, quando qualcuno dei miei ne combina una, ma senza trincerarmi mai dietro un'ignoranza di comodo e altrettanto comode teorie di complotti e faziosità. Accusati, noi di sinistra, di una superiorità morale che ci attira addosso tante critiche, mi chiedo, e chiedo a chi vota destra: perché tanti elettori di destra si ostinano a non voler ammettere che Berlusconi non è lo specchio di trasparenza che dice di essere, e si è fatto eleggere non per il bene del paese ma per curare i fatti suoi? Come è possibile conciliare questa consapevolezza con la propria coscienza, in cabina elettorale? Una premessa, per chi mi volesse rispondere, in maniera spero pacata, visti i toni pacati del post: le opinioni sono assolutamente soggettive. Ma i fatti no, sono incontrovertibili, e chi non li conosce per favore si astenga dal fare commenti superflui, e nel frattempo si vada a leggere un po' di letteratura sull'argomento. Travaglio docet.


Ho letto il "Corriere della Sera" per circa 40 anni, del tipo che se mi trovavo all' estero e non riuscivo a trovarlo stavo male, mi mancava qualcosa. Da un paio di mesi, mio malgrado, con rabbia, ho dovuto arrendermi e passare a "Repubblica", il Corriere è diventato ILLEGGIBILE, schierato dalla parte del nano in un modo vomitevole. Cos'è successo? Mieli? O chi altro?


x antonella scusa se mi ripeto ma era scritto già tutto..avrebbero comprato tutto e tutti o quasi..non si doveva pretendere di avere doti di chiarovvegenza..bastava leggere un po' di storia degli anni 70.. e saperne i reali disegni di potere per quanto riguarda gli italiani massa ridotti a massa acritica che volendo perseguire falsi modelli di arrihimento e svuotamento culturale ,bastava vedere come era andata finire a la storia degli anni 60 in cui si sono gettate le basi, non di intensificazione culturale, classica mulsica, scolastica e professionale come la germania ma modelli culturali da medico della mutua e sorpasso e tanti altri modi italiani che si sono buttati,ognuno nelle sue possibilità, a capofitto in un falso arricchimento..di saccheggio ...chi piu,chi meno cosa ci si poteva aspettare dall'italiano? che sarebbe rimasto il contadino alla buona , anche se ignorante, ma rimasto un poco genuino? cosa ci si poteva aspettare dalla storia nefasta delle prima repubblica?che bastava dire:ecco la seconda repubblica? ps grazie Marco del tuo nuovo sull'espresso,stamattina ti ho letto sia sull'espresso che su repubblica ,in questo sconfinata tristezza per L'Italia,le unice cose belle rimaranno solo le persone che si sono tanto impegnate come te e tutti quelli come te a rimanere con noi e farci sentire meno pazzi o soli


# 34    commento di   In cerca di luce.. - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 20:53

A.A.A. CERCASI video della diretta di Di Pietro di questa sera... Chi puo'.. lo metta su Youtube!! ^_^ ringrazio..


video x in cerca di luce?:-)nn ce lho, ma visto ke di solito evito di fare la "fan" di Marco..e però dentro di me,senza elevarlo a "idolo",posso avere x lui solo parole di grande stima :-)..direi che è bello trascrivere,gemello al signorno,anche il suo CartaCanta di oggi,che come saprete è.. Parole di grande stima "Di Del Noce ho sempre avuto parole di grande stima, suvvia..." (Agostino Saccà, Corriere della sera,17 -7- 2008) Giancarlo Innocenzi: "Sono reduce da un incontro con il grande Capo (Berlusconi, ndr) e abbiamo fatto un po' di ragionamento di politica. Si è deciso a dare un'accelerazione, una spallata a questi qua. Lui ti ha citato perché ha detto che c'è una persona sulla quale stai lavorando tu (il senatore calabrese di centrosinistra Pietro Fuda, ndr). Dopodiché, siccome io sto lavorando con Tex (il senatore Willer Bordon, ndr) mi è venuta un'idea che poi non si è rivelata geniale. A un certo punto gli ho detto, tra le varie cose che abbiamo, questo signore (Bordon, ndr) ha una moglie che fa quel mestiere (l'attrice, ndr) e attraverso Guido (il produttore De Angelis, ndr) l'avevamo messa anche su quella produzione, solo che quei coglioni, quel pirla di Fabrizio (Del Noce, ndr) l'ha stoppata. L'altro (Berlusconi, ndr) neanche ci ha pensato un secondo, non mi ha dato neanche il tempo di finire e ha preso il telefono e ha chiamato Fabrizio. Dicendogli: 'Cazzo, scusa, mi serve per... la moglie di...'. E quello, come se non c'entrasse un cazzo: 'L'hanno fermata perché costava troppo, guarda che è una roba...' (ride). Allora Fabrizio ha detto: 'Se è per quella signora lì, chi ti può aiutare è Agostino'. A proposito, come si chiama?". Agostino Saccà: "Rosa Ferraiolo. Però speriamo che quel coglione di Del Noce non lo dica, perché sennò capiscono che c'è in gioco qualcosa di più grosso..." (telefonata intercettata dalla Procura di Napoli il 2 agosto 2007 fra il commissario dell'Agcom Giancarlo Innocenzi, ex dirigente Fininvest ed exsottosegretari


(telefonata intercettata dalla Procura di Napoli il 2 agosto 2007 fra il commissario dell'Agcom Giancarlo Innocenzi, ex dirigente Fininvest ed ex sottosegretario alle Telecomunicazioni di Forza Italia, e Agostino Saccà, direttore di Raifiction) (25 luglio 2008) M Travaglio


# 37    commento di   stefanoacork - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 21:23

il corriere e' da un po' di tempo che mi delude, anche se la delusione piu' grande me la stando "la repubblica", in primis il suo direttore Scalfari. Pensare che ero un lettore appassionato.
www.stefanoacork.blogs.it


# 38    commento di   marco_daenùgoro - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 21:33

ma nessuno che abia visto la campagna promozionale della ryanair, il vettore aereo irlandese lowcost che ha l'immagine di bossi col dito medio alzato?!per me è scandaloso.è una vergona e una pubblicità pessima dell'italia all'estero.che gran coglione che è bossi e tutti i suoi seguacetti che ce l hanno duro.bisognerebbe chiedere alla carfagna però






# 41    commento di   pegacecco - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 22:8

Scusate se vado fuori tema, ma mi sembra doveroso. Una semplice osservazione, un dato di fatto, senza commento. Il candidato del partito democratico Barack Obama sta per terminare il suo tour europeo nelle principali democrazie europee. Qualcuno lo ha visto venire in Italia? Il problema sta nella parola "principale" o "democrazia"? Eppure non è un problema di destra o sinistra. Sarkozy d'altronde da che parte sta. G8? G7 più due figure... WWW.PEGACECCO.ILCANNOCCHIALE.IT
www.pegacecco.ilcannocchiale.it


Marco..come sempre i tuoi articoli sono fantastici ed incommentabili.. Voglio chiederti un favore..ti prego, fai un ultimo appuntamento con Passaparola, ti prego! Un ultimo intervento in questo luglio cosi infernale e mafioso, lunedi sarà l'ultimo lunedi di luglio..ti prego completa l'opera con un intervento ancora più grandioso dell'ultimo che hai fatto! Ti prego..per riepilogare tutto quello che sta succedendo..per darci un indicazione.. Ragazzi passiamoci parola fra di noi! Facciamo qualcosa per poter fare quest'ultimo intervento di luglio! Marco lo so..anche tu hai diritto alle tue ferie..un diritto sacrosanto, le meriti sicuramente più di tutti noi..ma regalaci un ultimo e definitivo intervento, cosi ci sarà solo agosto da attendere! Grazie..passiamoci parola!
antoniosalmeri.spaces.live.com


Travaglio, puoi citare tutte le leggi istitutive che vuoi, ma i pareri circa la legittimità costituzionale di una legge NON SPETTANO AL CSM. i pareri cui fai riferimento tu, sono quelli contenuti all'articolo 10 della legge del 58, dove però non si parla affatto di vaglio di costituzionalità. poichè il parere del csm riguardava proprio una presunta illegittimità costituzionale (bocciava la blocca-processi perchè violava l'art 111 cost) il CSM agiva fuori dalle regole. compito a casa: rileggere art 105 Cost (attribuzioni del csm) e magari anche le parole di Napolitano il giorno dell'imbarazzante proclama: "In questo quadro, non può esservi dubbio o equivoco sul fatto che al Csm non spetti in alcun modo quel vaglio di costituzionalità cui, com’è noto, nel nostro ordinamento sono legittimate altre istituzioni."
http://ilpensatore.wordpress.com


Travaglio, puoi citare tutte le leggi istitutive che vuoi, ma i pareri circa la legittimità costituzionale di una legge NON SPETTANO AL CSM. i pareri cui fai riferimento tu, sono quelli contenuti all'articolo 10 della legge del 58, dove però non si parla affatto di vaglio di costituzionalità. poichè il parere del csm riguardava proprio una presunta illegittimità costituzionale (bocciava la blocca-processi perchè violava l'art 111 cost) il CSM agiva fuori dalle regole. compito a casa: rileggere art 105 Cost (attribuzioni del csm) e magari anche le parole di Napolitano il giorno dell'imbarazzante proclama: "In questo quadro, non può esservi dubbio o equivoco sul fatto che al Csm non spetti in alcun modo quel vaglio di costituzionalità cui, com’è noto, nel nostro ordinamento sono legittimate altre istituzioni."
http://ilpensatore.wordpress.com


Bel pezzo ! Credo che ci sia un problema di fondo. Molti dei governanti adierni sono così abituati a raccontare bugie che ormai sono in overdose e non distinguono più i fatti dai voli pindarici della fantasia, ladri e mafiosi che non son altro.


Caro Marco, ho appena comprato il libro "il ritorno del principe".Consiglierei a chi non lo abbia ancora fatto di affrettarsi.Si legge tutto di un fiato... Consigliate al venditore di metterlo in bella vista, per consentire di conoscerlo e leggerlo a più persone possibili. Volevo dirti che ci possiamo salvare da questa triste situazione solamente con della buona magistratura e del buon giornalismo. Stiamo in ascolto per nuove iniziative quali referendum per uccidere il PRINCIPE una volta per tutte.Ricordati che L'informazione fà la forza.Saluti! Salvatore (SICILIA)


# 47    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 25/7/2008 alle 22:25

Ed è subito "Emergency Maroni" ... Sottovalutare questi provvedimenti? Forse è meglio di no. Sappiamo molto bene come da una Pseudo Emergenza si possa succhiare linfa €urosoddisfacente ... Per poi magari creare ulteriore insicurezza nel cittadino...che sfocierebbe in Controllo... Meglio Prevenire, che Pigliarle.
http://nonleggerlo.blogspot.com/


OGGI A NAPOLI UN GRUPPO DI GIORNALISTI HA MANIFESTATO CONTRO LA LEGGE SULLE INTERCETTAZIONI, FACENDO VOLANTINAGGIO TRA LA GENTE. (visto al tg di una tv privata locale


nella nostra vita quotidiana non accetteremmo mai che la nostra babysitter avesse delle frequentazioni con dei mafiosi, o che il direttore della nostra banca vivesse con una condanna di un tribunale .. eppure la società italiana accetta queste cose nella sua classe dirigente .. quello che non vorremmo in casa nostra lo si accetta nel nostro governo .. e chi lo fa notare diventa MORALISTA ... deve essere terribile essere MORALISTA .. senza mafiosi che ti tengono in ordine la stalla .. senza vallette che si spogliano (intendo fini e bossi..) W VOGLIOSCENDERE.IT!!!!




Di cotte di crude - e di tutti i colori - ne fanno già così: figurarsi quando gli dai l'immunità! Per non parlare di quelli che ora ce l'hanno già!


Marco Travaglio, che continua a dire che all'estero...bla, bla, bla, forse non sa che nei Paesi seri come il mio, il Canada, la Magistratura tace. É il Parlamento che fa le leggi e la Magistratura deve applicarle. Period. E i Procuratori non mettono su costosi processi sul nulla, perché devono rispondere delle spese che il contribuente deve sborsare. Una Forleo e un De Magistris che vanno alla televisione sarebbero sospesi immediatamente. E non esistono correnti di magistrati come Magistratura Democratica...Orrore!! Il CSM é l'organo di controllo della Magistratura che PUO' dare pareri se richiesti, ma il suo dovere é sorvegliare i magistrati.


Italiani vi prego firmate firmate firmate contro il lodo Alfano..anche se queste firme non credo serviranno a molto..però FIRMATE!




@ lontana forse ti sfugge il fatto che non ci sono forleo o de magistris ce vanno in tv a lamentarsi anche perchè non ci sono forleo o de magistris che vengono trasferiti o perseguitati per aver effettuato indagini scomode..


I magistrati in Canada sono persone serie, non pagliacci come il pool di Milano che ha fatto spendere miliardi al contribuente italiano per processi interminabili e inconcludenti. Ma in Italia i giudici fanno le star perseguitate in televisione..


E in Canada, come negli States c'é la separazione delle carriere e il procuratore é allo stesso livello dell'avvocato. Questa é giustizia. Spero che Berlusconi dia una bella riformata a questo scandalo italiano, altro che perseguitati! Ma vi bevete tutta la fuffa di Travaglio e Di Pietro?


MarcoC: "i pareri circa la legittimità costituzionale di una legge NON SPETTANO AL CSM." Marco Bignami: «L’art. 10 della L. n. 195 del 1958, ovvero di un testo normativo già in sè piuttosto timido, per evidenti ragioni storiche, nei confronti del CSM, riconosce a quest’ultimo la prerogativa di esprimere pareri al Ministro della giustizia su “ogni (…) oggetto” attinente all’ordinamento giudiziario e all’amministrazione della giustizia. Il Capo dello Stato non pone affatto in dubbio tale prerogativa, me nel contempo ritiene che essa non possa lambire la sfera del “vaglio di costituzionalità”. Non è in discussione, pertanto, né la facoltà di rilasciare il parere quale competenza non direttamente prevista dall’art. 105 della Costituzione, né le specifiche modalità con cui era in maturazione detto parere nel caso di specie (con riguardo, in particolare, alla circostanza per cui le norme che ne sono oggetto erano già in vigore, in quanto introdotte con decreto legge): su tali aspetti, che pure hanno impegnato la dottrina, non vi sono obiezioni.» I PARERI DEL CSM E LA COSTITUZIONALITA’ DELLE LEGGI di Marco Bignami http://www.forumcostituzionale.it/site/images/stories/pdf/documenti_forum/temi_attualita/ordinamento_giudiziario/0002_bignami.pdf ___________________________
http://shop.hermitagemuseum.org/en_US/images/products/z10482.jpg


# 59    commento di   Marzia Ottaviani - utente certificato  lasciato il 26/7/2008 alle 0:11

Ostellino è uno tra i tanti servi del padrone ... piuttosto che essere sincero nel raccontare i fatti, preferisce perdere credibilità come tanti suoi colleghi ... che tristezza!!!


tu invece ti bevi tutta la fuffa di berlusconi & co.? separazione delle carriere come panacea di tutti i mali della giustizia italiana, il pool di Milano che ha lavorato a vuoto per anni senza nessun risultato (andiamo a rivederci un pò cosa è stato mani pulite, la solita tiritera ripetuta a pappagallo.. motivami queste cose con dati oggettivi, poi ne riparliamo


Video antimafia: http://it.youtube.com/watch?v=u32n_BgnGd8


Ciao, ho postato sui files del meetup Vigevano un esempio di testo/volantino per la difesa dell'art.3 della Costituzione. Qualche amico lo sta gia' appendendo nei propri negozi o bacheche sindacali, da portare anche a feste di quartiere o in stazione FS... Se interessa da integrare/modificare a piacere, lo trovate su: http://beppegrillo.meetup.com/444/files/ da "passaparolare"...! Ciao, Costantino


*diritto all'informazione e TV* ...finalmente un'iniziativa di manifestazione davanti alla RAI!!! http://www.perlapace.it/index.php?id_article=1371 "Possiamo pensare di cambiare il mondo e rinunciare a cambiare la Rai? L’appuntamento è a Viale Mazzini il prossimo 22 ottobre. Quest’anno, invece della Perugia-Assisi, organizziamo una manifestazione per un’informazione e cultura di pace davanti alla sede della Rai. Chi vuole la pace non può continuare a ignorare le responsabilità dei grandi mezzi di comunicazione e i pericolosi intrecci tra politica, economia e informazione." fate girare! Ciao, Costa


Cominciate col cambiare la Rai International che ci propina solo Santoro, Rai 3, tutta robba de sinistra!!!!!!!! E mandate a casa Badaloni!


X tepey Io giudico perché vivo in un Paese dove la giustizia funziona e i giudici non stanno tutto il tempo a spiare le telefonate della gente.E non le danno alla stampa. É uno scandalo pauroso! In Canada le indagini le fa la polizia e le intercettazioni sono rarissime, cosi' come negli Stati Uniti. Informatevi veramente di come funziona nel mondo e non da un opportunista come Travaglio che fa continuamente riferimenti all'estero senza sapere di cosa parla. La separazione delle carriere é indispensabile perché un giudice non puo' una volta fare il giudice e l'altra l'accusatore. É conflitto di interessi, lo capite? E l'avvocatura DEVE essere sullo stesso piano dell'accusa, senno' non sono garantiti i diritti del cittadino.




@ Lontana ... RESTACI!


"SOLDI": VARIAZIONI SUL TEMA Lo sapete tutti: di solito si dice che chiunque e qualunque cosa hanno un "PREZZO" e possono essere "COMPERATI" con i "SOLDI". Forse è esatto o forse no, non sappiamo né vogliamo saperlo, ma noi speriamo vivamente di no. Però di una cosa siamo assolutamente certi: sappiamo perfettamente qual è, per noi, la cosa più importante del mondo. I "SOLDI", risponderete subito voi. Invece no, sbagliato! La cosa più importante, da sempre, per sempre, dappertutto e per tutti, è il "TEMPO". Infatti, non per niente, si dice che il "TEMPO" è "DENARO", con la differenza che di "SOLDI" se ne hanno in quantità molto differente da persona a persona, i "SOLDI" se ne vanno, ritornano, cambiano di mano, si modificano nell'uso, nella forma e perfino nella sostanza col variare delle situazioni storiche ed economico-sociali, mentre invece il "TEMPO" è assolutamente ed universalmente "UGUALE" per tutti ma, Einstein insegna, contemporaneamente "UNICO" per ciascuno di noi, solo ed esclusivamente "NOSTRO", strettamente "PERSONALE" e, una volta passato, non ritorna "MAI" più. Se tutti meditassero davvero su quanto il "TEMPO" sia la cosa più importante e come troppo spesso lo utilizziamo male (pensandoci "PRIMA" che sia passato, "PRIMA" che sia troppo tardi e non "DOPO") probabilmente le nostre vite sarebbero completamente diverse, sia nei nostri che nei confronti altrui, e non sentiremmo troppo spesso rimpiangere cose non fatte che avremmo voluto fare o cose fatte che non avremmo voluto fare. Eh sì, pensateci bene: è così o non è così? Quindi ora, siamo sicuri, la maggioranza di voi dirà che proprio per questo motivo, siccome il "TEMPO" fugge e va, bisogna fare come affermavano gli antichi, "CARPE DIEM", ossia cogliere l'"ATTIMO", approfittare del "MOMENTO". Ha dunque ragione chi, usando qualsiasi "MEZZO", magari pure "ILLECITO" o "INGIUSTO", utilizza il proprio "TEMPO" per darsi da fare, arrivando perfino ad approfittare degli altri, so
emergenzademocratica.blogspot.com


ttomettendoli e schiacciandoli, pur di avere "SOLDI" in abbondanza, per permettersi di vivere il proprio "TEMPO" su questa Terra nel miglior modo possibile, "SPRECANDO" e "SPANDENDO" a piene mani? Seguendo la "LOGICA" del nostro ragionamento, sembrerebbe davvero che sia questo lo "SCOPO" primo e ultimo di una "VITA": fare tanti, ma tanti "SOLDI" per passare il "TEMPO" da vivere nel miglior modo possibile. Siete sicuri che sia così? Ma proprio sicuri sicuri? Se avete risposto "SI'", dovunque vi troviate, lasciate il vostro PC e scendete in strada. Se troverete un manifestino appiccicato al muro con la richiesta di aiuto per un bambino malato di tumore, se incontrerete una giovane tossica che ha avuto solo la sfortuna di nascere in una famiglia che le ha negato l'amore fin dalla nascita, se troverete sulla vostra strada un padre di famiglia disoccupato che vergognandosi chiede l'elemosina per i propri figli, se incrocierete un vecchio disgraziato che rovista nei secchioni della spazzatura perché con la sua pensione crepa di fame, se... se... se... Vi sembra solo la solita stupida "RETORICA" strappalacrime? Pensatela come volete. In ogni caso, dopo ritornate qui, rileggete questo post e domandatevi nuovamente se siete tra coloro il cui "VERO" scopo nella "VITA" è quello di dedicare esclusivamente il proprio "TEMPO" ad accumulare "SOLDI". Se, nonostante tutto, qualcuno tra voi si sentirà ancora di appartenere alla categoria degli "ADORATORI DEI SOLDI", lo preghiamo ma lo preghiamo davvero con tutto il cuore, smetta definitivamente di leggere questo blog e, soprattutto, se ci incontrerà per strada, a noi di EMERGENZA DEMOCRATICA, non ci rivolga nemmeno la parola: ci darebbe veramente "FASTIDIO" perfino soltanto dover rispondere a gente del genere...
emergenzademocratica.blogspot.com




Piccola idea che rimarrà,lo sò,un sogno o utopia..mi è venuta in mente causa un mio farneticare di un mese o poco piu fà,nn so se mi ricordate,in cui avevo fatto la pensata che se certi signori involgariti e assopigliatutto avevano potuto far leva sul consenso di una moltitudine di involgariti ma perdenti,era xke paradossalmente avevanoo fatto in modo quasi di essere loro i veri comunisti(x l'appunto quindi falliti in ogni senso storico,economico e di diritto ke nn ci sta portando ke ad altri danni e perdite)..ed anche se insultavano a piu nn posso,in anni e anni,con la parola "comunista",chiunque x l'appunto avesse idea diversa dalla loro(come nella mafia?o sei con me o sei contro di me?), tutto era xkè fossero sempre piu creduti loro, come una volta,i fascisti o comunisti delle storie piu' di regime della storia..ieri è successo proprio cio' nelle parole di chi sappiamo,lui il vero comunista,come il paese di cui spesso è amico ke mi ha sempre stupito nel suo paradosso,ed anke con il nostro P.d.R.,spero x quest'ultimo x buoni affari senza scambi occulti,pazzesco ke quando ci andava con il suo PCI,dovesse farlo quasi di nascosto e finanziato..se si pensa che quei signori ti danno lo stipendio x riprenderselo in mille attività,fra cui per primi centri commerciali e divertimento(nn divertimento) è presto fatto il gioco del dare e dell'avere pseudocomunista.Quando andai a s.pietroburgo,mi dissero in un museo ke la popolazione,stremata dall'assedio a cui stalin e l'altro pazzo l'aveva sottoposta,fu lentamente ripresa alla vita( quella poca rimasta)suonando una nota semplice,il battito del cuore.Ora mi chiedo se in italia nn sia bello pensare di suonare qualcosa come bach da ogni ripetitore cosi come sostiene nelle sue parole la grande pianista Grimaud:"la musica di Bach è in grado di salvare l'anima delle persone,ha l'abilità di ridare la vita ai disperati proprio x aiutarli a tornare ad amare la loro stessa vita"(io suono con i lupi..da lei il mio nome)


potete leggerla anche in un articolo dell'espresso di cui ringrazio tantissimo Mariaveronica Orrigoni..nei suoi libri è meravigliosa..uno spirito libero dei piu puri e di suono puro




# 74    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 26/7/2008 alle 10:56

20 anni di media anestetizzanti, spesso controllati dagli stessi, da pochissimi eletti che conoscono l'arte della comunicazione plasmante. Operai che guardano un Tg al giorno, stanchi, alla sera. Massaie che si nutrono di Studio Aperto. Una Classe Media esaltata dalle fregnaccie di Libero. Rete 4 immortale resiste persino all'Europa. Veline Politiche, Calciatori come Dei. E la Nazione è in continua discesa culturale. Persino chi prova ad allargare il proprio raggio d'azione informativo è comunque vittima. Quanto pensiamo in maniera realmente libera? Ed in tutto questo, nemmeno un Saccà qualunque non alza i tacchi, e torna da dov'è venuto. ________
http://nonleggerlo.blogspot.com/


@ Lontana: Non so come funzionino le cose in Canada, ma dimostri di conoscere molto poco gli Stati Uniti quando dici che li' le intercettazioni sono rarissime. Pensa che negli USA le intercettazioni sono talmente rare che hanno pensato bene di approvare una legge apposita, denominata FISA, per dare l'immunità retroattiva alle compagnie telefoniche che sono state prese con le mani nel sacco ad intercettare i cittadini per conto del governo Bush. Attenzione, i cittadini comuni, non i politici corrotti. Lo stesso Obama, che qui ancora passa da eroe e salvatore della patria a stelle e strisce, si è rivelato essere un inciuciaro in stile yankee e ha rischiato di perdere una discreta fetta di sostenitori quando ha rinnegato la promessa fatta originariamente di combattere quella legge votando invece a favore della stessa, e se continua ad essere appoggiato è solo perchè l'alternativa (Mc Cain) farebbe sfracelli ancora peggiori. Chi si aspettava un nuovo JFK, o meglio, un nuovo RFK, dovra' attendere a lungo. GLi USA avranno un presidente giovane e bello, ma la loro politica non si sposterà di un millimetro; anche il recentissimo atteggiamento nei confronti di Israele dovrebbe far pensare. Ma è ovvio che questo certi tele/giornali non te lo dicono. http://blog.washingtonpost.com/the-trail/2008/06/20/obama_supports_fisa_legislatio.html http://theboard.blogs.nytimes.com/2008/07/09/the-wiretapping-bill-president-bush-and-fear-lead-the-senate-off-a-cliff/ Informati meglio. Certe cose ti succedono quasi dietro l'angolo e non dovresti venirle a sapere da uno che sta dall'altra parte del globo.


grande marco, sei eccezionale! grazie per tutto quello che scrivi


# 77    commento di   Theo79 - utente certificato  lasciato il 26/7/2008 alle 11:46

@lontana spero vivamente tu possa leggere questo commento... Dici che le intercettazioni in Canada e Usa vengono usate pochissimo e, cosa più importante, non vengono date in pasto alla stampa. Dici che i procuratori non ergono costosi processi, pagati dai contribuenti, fondati sul nulla. Dici che la separazione delle carriere è una cosa fondamentale, altrimenti vi è conflitto d'interessi. Dici che Rai International è popolata dai Santoro e Travaglio opportunisti. Riguardo alle intercettazioni : sei proprio sicura? Il fatto che non vengano certo a dirlo a te non significa che non ci siano. E se hai qualche esempio di Carfagna lì da te, fammelo sapere, ok? Le raccomandazioni, purtroppo, sono sempre esistite, ma mai in maniera così spudorata come in Italia negli ultimi anni. Riguardo ai costosi processi fondati sul nulla: a cosa ti stai riferendo? Ai processi a Berlusconi&Co? Perché, se è così, il nulla di cui tu parli è frutto delle dichiarazioni dello stesso Mr. B. e di chi per lui, in cui il Cavaliere è sempre stato assolto e perseguitato. Ma non è così, punto. A volte è stato assolto, molte altre i reati sono entrati in prescrizione... forse proprio i più gravi. Non c'è un altro punto di vista, mi dispiace. Le sentenze sono le sentenze. Se poi, come per il caso di Andreotti, vogliamo far credere che prescrizione ed assoluzione sono la stessa cosa, allora accomodiamoci. Riguardo alla separazione delle carriere : FORSE NON TI È CHIARO CHE GLI AVVOCATI DI BERLUSCONI SONO PARLAMENTARI, CHE LO DIFENDONO AI PROCESSI E CHE VOTANO LEGGI A FINI PERSONALI? SEPARAZIONE DELLE CARRIERE? Per quanto riguarda Rai International ... credo sia un bene, sai, sentire all'estero quelle "fuffe", come le chiami tu. Perché se si trasmettesse il anche solo una minima parte del restante 95% della programmazione nazionale, l'Italia verrebbe ridicolizzata più di quanto non lo sia già. Brutte le parole "spettacolarizzazione
gosizdat.ilcannocchiale.it


# 78    commento di   Theo79 - utente certificato  lasciato il 26/7/2008 alle 11:47

@pippo Mi hai tolto le parole di bocca, ben fatto :) Scusate lo spam!
gosizdat.il cannocchiale.it


# 79    commento di   Theo79 - utente certificato  lasciato il 26/7/2008 alle 11:48

continua da #77 @lontana Brutte le parole "spettacolarizzazione", "i magistrati devono chiudere il becco" bla bla bla: per poco non SI SFIORA L'INCIDENTE DIPLOMATICO CON LA SPAGNA IN SEGUITO AD UN'ATTENTA ANALISI SU BERLUSCONI DA PARTE DI UN FAMOSO MAGISTRATO SPAGNOLO. SE VOLETE LEGGERE CIÒ CHE LUI HA SCRITTO E LA RISPOSTA DELL'AMBASCIATORE ITALIANO ANDATE SUL POST "L'Italia e la Sindrome di Stoccolma - seconda parte" http://gosizdat.ilcannocchiale.it/post/1980530.html Vuoi davvero mettere a tacere tutto il mondo? Perché tutto il mondo cerca di sabotare la democrazia alleandosi ai rossissimi opportunisti Travaglio e Santoro e De Magistris. Ma si sente la puzza delle cose dette? Scusate lo sfogo!


E intanto con i nostri bei politici impegnati a farsi i cazzi loro, i loro cagnolini non dicono manco per ischerzo del casino che sta succedendo oltre oceano: http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/economia/news/2008-07-26_126234978.html (sono curioso di vedere il TG5 tra poco). Sono troppo occupati a salvarsi il culo l'un l'altro, non hanno tempo per difenderci dalla crisi economica che non sentono e non vedono. Siamo nella merda da anni, ma adesso stiamo sprofondando a velocità mai raggiunte prima!!!




"Le orde barbariche arrivano!" Il governo proclama l'emergenza nazionale. Dobbiamo ridere o piangere? La commedia all'italiana sull'immigrazione si arricchisce di una nuova giocosa puntata. Il Consiglio dei ministri ha infatti posto venerdì scorso lo stato di emergenza nazionale per l'immigrazione accogliendo una richiesta del Ministero per gli interni. In realtà niente di cui meravigliarsi. Ritorniamo sempre alla solita politica urlata dei titoloni televisivi senza sostanza dietro. La notizia conta, non il provvedimento vero e proprio. "Nuovo sbarco di visigoti bloccati alle porte di Roma. Un manipolo di carabinieri bloccava eroicamente l'invasione" A quando, caro Umilio Fido? Così mentre da un lato si grida alla nuova invasione barbarica, dall'altro si tolgono soldi a forze dell'ordine, magistratura ed esercito, come recita l'ultimo decreto-legge per lo sviluppo economico - proprio così l'hanno chiamato, ohibò. Si estende il patteggiamento per i processi in corso e già finiti, in modo che nessun condannato per una pena al di sotto dei 7 anni e mezzo possa, anche per effetto dell'indulto, mai finire in carcere; a proposito, entrambi provvedimenti varati pro amico suo, il patteggiamento allargato pro Mills e l'indulto pro Previti. Come fidarsi di chi con l'indulto ha rimesso nelle strade italiane 26 mila criminali comuni? E tutto per togliere un amico di famiglia dagli arresti domiciliari? Così, se emergenza nazionale è, come si pensa di combatterla? A colpi di penna o ti titoli di giornale? Forse assoldando le Strurmtruppen di Bonvi? Per non parlare del taglio alla scuola ed all'Università - riduzione di oltre 100 mila insegnanti - che non viene certo incontro ad un paese che per effetto della forte dell'immigrazione sta aumentando consistentemente il numero dei propri abitanti e quindi dei giovani in età di apprendimento. Quindi risposte per il corto e per il lungo periodo non efficaci ma beffarde di fronte a questa improrogabi
http://oltreconfineonline.blogspot.com/


Strappata all'amore dei suoi cari dal lodo salva farabutti, serenamente ci ha abbandonato la legalità. Inconsolabili la piangono i pochi onesti liberali del paese. Torna presto stato di diritto. Al Tappone fa politiche di sinistra... della palla sinistra!


il cosidetto Al ..a questo punto strarcimegatappo..è cosi tappo che però riesce a proseguire il solito perpretato reiterato fare centro, calamitando a un centro che infatti non ha fatto bene e bene comune fin dalla prima non repubblica, accentrando in quel falso centro,ignoranti sempre piu "sfigati"( uso questo suono con orrore da quando è stato introdotto , ne dissento ma in questo caso devo usarlo anche io per render) che eleggono quelli sempre piu "figati" non tanto per vie delle belle onorevoli, di carriera non proprio politica o dalla parte della gente e dei problemi e delle soluzioni per riparare i problemi e ( i danni!!!), ma figati per via del pelo e contropelo che mettono a zampino in ogni affare pur di distruggere cultura ed economia solida del paese..che mai sarà solida , se non converge ricomponendo in altro modo rispetto a capitalismo e comunismo,gli interessi costituzionali a un corpo che non muore e che invece sta morendo di lenta agonia in tutti "i campi".Vhi interromperà con tutta la civiltà mai vista prima,questo "morire",dovrà avere un premio nobel mai dato finora,poiche è da piu di 50 anni che lo aspettiamo-


Bellissimo articolo. Grande Marco (ti do' del tu...), hai dato il meglio di te.


ah mi viene in mente per la canadese lontana..ma tanto tantissimo lontana da tante cose della vita del mondo e di questo paese e di altri..che una delle mie pianiste preferite..è francese..ma ha preferito per il suo senso anche fisico di libertà, le distese sconfinate degli stati uniti..dove ha potuto esprimere come non potrebbe da noi,in questa italia ( anche perche ormai non ricordo piu , ma è da paura la %sconfinata distesa di cemento e stronzate,di cui la piu grave la campania e le coste di tuttitalia, rispetto allo spazio di non cemento e pi cura se ne doveva avere visto che il nostro spazio era ben piu ristretto neglii orizzonti fisici di libertà ed anche però il piu ricco concentrato al mondo di belezze storiche e paesaggistiche..distrutte..vedi appia , pompei e un elenco che non posso fare xke starebbe manco in tutti i blog esistenti sul pianeta) ..se io volessi fare un arte del mio amore per i lupi e i cavalli, col cacchio che potrei farlo, se non rivolgendomi e piegandomi a certi stallieri:dico quindi alla lontana lontanissima di vedere ogni storia d'italia, in un tuttuno di violazione alla libertà di nascervi e morire,essere,avere,scolarizzarzi ,sensibilizzarsi vivere,pensare,esprimersi,autodeterminarsi,procurarsi da vivere,rispettare le regole per procurarsi da vivere,scegliere senza altre costrizioni o vuoti se dopparsi dai mille e piu divertimenti del tutto falsi,farsi bombardare consapevole!!! dai media buzzurri e imbuzzurriti, tutelarsi e farsi tutelare da luoghi offerti veramente per il rispetto delle regole , fatte non per i potenti..insomma e stare al mondo in uno dei piu bei posti del mondo senza pensare ogni giorno come sopravviverci o fuggirne x motivi pratici e meno pratici finite cioè le scorte di ogni tipo e in senso piu ampio da intendersi.STai in canada ,ti conviene e apprezzane i suoi boschi,limitati a questo,visto ke nn sai piangere della terra piu bella che poteva esserci al mondo.


a proposito di libertà..procuratevi le dichiarazioni di MARIO MARCONE.che sia su sky500 che su 506 rainews24 ..oggi,poco fà,da vero uomo di valore e coraggio , ha rilasciato intervista su cose della politica cieca dei politici ( ergo anche il suo ministro Maroni senza nominarlo)appena adottate attorno alla questione sull'emergenza estesa e dichiarata su tutto il territorio nazionali degli extracomunitari clandestini..è di valore perchè è un uomo che non ha paura della reazione del (non) Stato ed è capo di gabinetto del ministero degli Interni. di pietro giustamente sulle stesse cose ha detto che sono adottate in quei termini perche nascondono meglio cosi , cosa non si vuole affrontare veramente sull'indissolubile coppia legalità-sicurezza..ergo fa comodo continuare sulla strda dell'illegalità


# 88    commento di   stefanoacork - utente certificato  lasciato il 26/7/2008 alle 14:39

quanto mi manca il mare e il sole stando qui in irlanda...uff!!! per fortuna sono le uniche 2 cose che mi mancano dell'italia!!!
www.stefanoacork.blogs.it






Sto perdendo la speranza... ma dove vogliamo andare con certa gente?? Onestamente, guardatevi le foto dei sottocitati e ascoltate a caso degli interventi... se io fossi un imprenditore, non li prenderei nemmeno per pulire i cessi, e lo dico con un profondo rispetto per quelle persone che invece sono costrette a certi lavori a dir poco "non gratificanti" perché magari non conoscono nessuno! Ecco la carrellata (deboli di stomaco astenersi): 1)Enrico Bondi MINISTRO ALLA CULTURA(??), brutta copia di Massimo Boldi, unica differenza, Bondi non recita. Soluzione per l'eliminazione politica di questo personaggio: Resuscitate Anna Mazzamauro e fateglielo trombare. 2) Paolo Bonaiuti, portavoce dell'innominabile: marionetta progettata dal Cavaliere, notate i movimenti del suo braccio sinistro quando ripete il copione provato 35 volte prima dell'intervista. Soluzione per l'eliminazione politica di questo personaggio: Dite al giornalista di fargli una domanda imprevista. 3) Maurizio Gasparri, portavoce del PDL in Senato: Il suo sguardo catalizzatore esprime in pieno la sua intelligenza ed onestá politica. Soluzione per l'eliminazione politica di questo personaggio: Lasciate che la giustizia faccia il proprio corso, prima o poi ci casca. to be continued


http://www.rainews24.it/video.asp?videoID=5451 predatori di bambini e "semiarido del nordest" e non solo nordest.. ovviamente nn se ne vedrà traccia nell'informazione ufficiale del fenomeno di colonizzazione dell'industria del terzo traffico illegale con volume d'affari di crrescita vertiginosa, denaro su denaro dopo quello degli supefacenti e delle armi..quello sessuale partono con dei piani di volo tutto compreso ..e non si possono avere statistiche di chi viola la legge, perche il giiudice italiano non puo' agire..di solito la vittima appartiene a paesi dove si copre quell'industria eutto vine coperto in rete da una rete di omertà,in cui si vogliono rapporti sessuali dei bambini perche è piu semplice ..è senza amore www.ecpat.it




Questi sedicenti giornalisti liberali sono molto pericolosi,perchè magari qualche sprovveduto può scambiarli per liberi ed indipendenti e malauguratamente prenderli sul serio. Al contrario dei vari Fede,Sgarbi,Ferrara ecc ecc che invece sono screditati in maniera cosi evidente che solo un Berlusconiano doc può credere a loro. Quindi bene fa Travaglio a sputtanarli sempre!




Non c'é peggior sordo di chi non vuol sentire. Io vivo in Canada e passo almeno due mesi all'anno negli Stati Uniti. So di cosa parlo e le intercettazioni sono RARISSIME e per motivi seri. Sarebbe gravissimo un caso di intercettazioni poi date alla stampa come quelle, oltreutto innocue, del caso Saccà. Lupo, apprezzo molto i boschi del Canada, ma ci tengo all'Italia e gli sputtanatori alla Travaglio sono dannosi esattamente come i mafiosi.


@TUTTI Mio padre oggi dopo aver visto l'ultima puntata di passaparola "LEZIONI DI LEGALITA' DALL'ALBANIA" ha scritto un commento verso i giudizi di Travaglio che io ho riportato Testualmente: "Caro Travaglio, scusa ma volevo dirti che quanto hai menzionato: "l'albania come esempio di legalità", hai preso un granchio, perchè da quello che mi risulta in albania c'è un altissima percentuale di corruzzione e malcostume nel governo e che i governanti vivono nel lusso alle spalle della popolazione albanese che vive di stenti. Per non parlare della polizia, dove la corruzione e il malcostume è "al Top", poliziotti chiedono tangenti alla povera gente in cambio di "non verifiche" per infrazioni vere e/o inventate. Per non parlare dei poliziotti in giro per le strade in passamontagna che hanno licenza di fare qualsiasi cosa, compreso decidere di sparare a chiunque vogliano, delinquente e/o persona a loro non simpatica, che non saprà nemmeno chi ringraziare (visto il passamontagna) il tutto con il benestare di chi governa!" SE VOLETE RISPONDERGLI L'INDIRIZZO è: edilbeta@uli.it GRAZIE A TUTTI PER L'ATTENZIONE CIAU


Il conflitto di interessi di Furio Colombo. A proposito di giornalismo, leggendo l’articolo “non aprite quella porta” di Furio Colombo (sul sito dell’Unità) che parlava tra le altre cose di grillini e antipolitica e che invitava a sostenere Il Presidente Napolitano dopo avere firmato, cito testualemte, “un cadavere giuridico” mi sono reso conto che uno dei tanti problemi che dovremo affrontare è quello degli ideologi di sinistra alla Furio Colombo, giornalisti che fanno i politici (ma non è un conflitto di interessi? E l’imparzialità?) evidentemente impossibilitati a parcepire e descrivere la realtà per come è, troppo impegnati a fare, con tutta la buona fede del mondo, per carità, propaganda di sinstra. E di cosa ci vuole convincere questo giornalista politico ideologo di sinistra? Che l’affare Berlusconi sia da affrontare solamente convivendoci e criticandolo come ha fatto la sinistra da troppi anni a questa parte? Non è questa la cosa più antipolitica di tutte? Accettare il dialogo con la negazione personificata della democrazia il Sig. Berlusconi? Non è sufficiente conviverci e criticarlo, non lo è mai stato e non lo sarà mai. Occorre contrastarlo in tutti i modi. Non siamo nel giusto quando sosteniamo questa ovvietà? Dov’è l’antipolitica in questo? Trovo paradossale dover leggere un articolo che critica l’antipolitica e il berlusconismo scritto da una persona che domani andrà in parlamento a cercare il dialogo con Berlusconi. Non conviene prendere atto del fallimento di questa sinistra incapace di cambiare e di essere migliore, incapace di rappresentarci?


credo che Travaglio meriti la solidarietà di tutte le persone oneste e democratiche ed una lode incondizionata al Suo coraggio di dire quello che pensa in difesa della democrazia,perchè è di questo che si tratta. l'atto di citazione nei suoi riguardi da parte di Schifani fa pensare con sgomento a cosa ci attende nei prossimi mesi e per tutto il corso della legislatura... italiani state attenti o il risveglio potrebbe essere drammatico.


# 100    commento di   Theo79 - utente certificato  lasciato il 28/7/2008 alle 23:37

A proposito del gran casino provocato dall'articolo su Berlusconi (scritto da un magistrato spagnolo e poi contestato dall'ambasciatore italiano), c'è stata un'ultima risposta che stronca le gambe da parte del magistrato, Perfecto Andrés Ibáñez... Leggete l'articolo, rimarrete soddisfatti dai toni usati! Ping -pong diplomatico sul gosizdat... Per chi volesse sapere tutta la storia e che cosa aveva scritto di tanto grave http://gosizdat.ilcannocchiale.it/post/1980530.html
gosizdat.ilcannocchiale.it


Come tanti altri pseudo-liberali, Ostellino invita a perseguire i poveracci e lasciar perdere i colletti bianchi. Se negli USA avessero ragionato così, il patron di Enron o il megatruffatore Charles Keating, dopo aver vuotato le tasche di migliaia di persone, sarebbero impuniti e straricchi. Invece sono in galera. Marco, hai ragione quando dici che questi commentatori finto-liberi sono ancora più servi degli altri. E, a proposito di chiama Marco "sputtanatore", io dirò: ben venga sputtanare chi rovina la nostra Italia, non solo i politici, ma anche i giornalisti zerbini, i conigli, i comodi, i paurosi, coloro che scrivono ciò che il potere vuol sentirsi dire, gli specialisti del guardare il dito, anziché la luna. L'Italia è rovinata da questi figuri, non dai giornalisti che scoprono le piaghe infette, come Marco, Peter, Pino, Barbacetto, Lodato, Abbate, Saviano, Flores d'Arcais... Queste persone sono il termometro, non la malattia. Allora, è meglio seppellire la testa nella sabbia e prendersela con chi cerca di tirarcela fuori? Per conto mio, la testa nella sabbia non la voglio mettere, e non me ne frega nulla se mi dicono che sono sempre incazzata. Ben venga l'incazzatura: la rassegnazione allo schifo significa che siamo moribondi, e io sono VIVISSIMA!!!!!



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti