Commenti

commenti su voglioscendere

post: Visto, si indaghi

Ora d'aria l'Unità, 4 settembre 2008 La notizia che la Procura di Milano intende indagare Nicola Latorre , vicecapogruppo del Pd al Senato, per l’ipotesi di reato di concorso nell’aggiotaggio contestato a Ricucci e Consorte nelle scalate del 2005 non è nuova. Almeno per i pochi che si sono ostinati a tenersi informati. Purtroppo, mai come nel caso di quest’indagine bipartisan, la politica s’è rivelata incompatibile con la verità delle carte . Breve riepilogo. Il 20 luglio 2007 il gip Clementina Forleo chiede al Parlamento, su istanza della Procura di Milano, l’autorizzazione a usare 60 telefonate intercettate fra alcuni furbetti del quartierino e sei parlamentari, 3 di Forza Italia (Cicu, Comincioli e Grillo) e 3 Ds (D’Alema, Fassino e Latorre). Di questi solo Grillo è ... continua



commenti



Sentendo D'Alema,che ironizzava sull'alleanza con IDV,temo che il PD sarà sulla linea del PDL purtroppo,come al solito fregandosene del pensiero di molti suoi (ex) elettori.Come il sottoscritto. Saluti Marco.




Sembra una minaccia Pirotti,o anche un'auspicio. Spero che ti sbagli di grosso!!!!


Marco anche oggi ho avuto il piacere di leggere un tuo articolo che, ogni volta di più, mi colpiscono per la loro efficacia, non lasciano mai il lettore indifferente, leggendolo non puoi che riflettere. E questa è cosa rara di questi tempi, non smettere mai di informare e di far sapere, oramai hai un esercito di lettori ed estimatori al tuo cospetto, guarda che è una responsabilità mica da poco! Ciao e complimenti


#2 Se Travaglio (e Di Pietro) è un'industriale della denuncia, ha però la capacità e le opportunità di esserlo onestamente. D'altro canto la materia prima non manca, anzi, ci sarebbe sicuramente mercato per qualche altro industriale. Per (s)fortuna per poter denunciare non c'è ancora bisogno di inventarsi niente. Saluti Prrrrrr.....ospero


Finchè c'è del denunciabile è bene che ci sia qualcuno che lo denunci. Si chiama "informazione" ed è una rarità e la minaccia che questa rarità sparisca sta proprio in quelli che questa rarità la temono perchè li smaschera. E ti garantisco che non c'è solo la roccia, grazie al cielo. A Travaglio -e alle altre rarità- tutto il mio sostegno e apprezzamento.


Padova, 5 Settembre 2008, ore 11,30 ca., Corso del Popolo . Oggi mi è capitata una cosa bellissima:”Sono uscito a piedi stamattina,una delle poche volte in realtà.Preferisco prendere la macchina di solito,ma non avendo impegni di particolare rilevanza ho fatto appello alla mia coscienza ecologica(e finanziaria,la tamoil sotto casa mia riporta la benzina a 1,426 eur e il gasolio a 1,381).Camminavo quindi per i fatti miei sotto il sole padano di inizio settembre,respirando a pieni polmoni l'opaca arietta mattutina mista a smog e osservando le macchine,moto,tram e persone che non sembrano apprezzare i motori che urlano a ogni verde del semaforo. Sorridente,perchè comunque di buon umore,mi perdevo nel torpore dei miei pensieri,quando vedo venirmi incontro un poliziotto con due ragazzini vestiti da soldati(di cui uno era una ragazzina bionda).Ovviamente tutti siete a conoscenza che col nuovo governo girano questi soggetti per le nostre città che dovrebbero farci sentire più sicuri..Faccio qualche passo scannerizzando le tre figure da dietro i miei grossi occhiali neri,quando una frase(un po' timorosa) mi riportà alla realtà-”Buongiorno,documenti.”....-OHIBò!-penso,-ho parcheggiato sulle striscie blu?sarò passato col rosso?a no,la macchina non ce l'ho...e allora?-.Ovviamente non oppongo resistenza,ci mancherebbe altro,ed estraggo la mia carta d'identità nuova di pacca dal borsellino nero comprato alla fiera di Praia a ferragosto. Credo che chi mi osservasse in quel momento mi abbia trovato in comprensibile imbarazzo ma tutto sommato serio e preoccupato,anche non avendo nulla da nascondere,ma vi giuro che la mia anima dentro era piegata in due dal ridere..Immaginatevi la scena,io in mezzo alla strada con tre militari che mi controllano,conducenti di macchine che si fermano e mi guardano in faccia per vedere se in qualche modo rientro tra le loro conoscenze,così come i passanti,un giornalista che mi fa un servizio fotografico completo e altri 2 poliziotti che ci raggiungono
http://www.toninoslife.blogspot.com/


Caro Marco, grazie per ogni articolo (e per fortuna abbiamo ancora internet!), che ci permette di conoscere i fatti nella loro brutale veridicità ... Peccato non essere riuscita ad arrivare a Roma per la presentazione del libro, avrei voluto tanto esserci e "sentire" anche l'atmosfera della serata ... comunque complimenti, sieta stati come sempre chiari e diretti. Spero tu venga presto dalle parti di Firenze. Archiggia




Ps. A proposito di notizie, ho appena letto sul Corriere (web) che Berlusconi ha perso la causa per diffamazione contro l'Economist ... sono curiosa di sentire come verrà riporata la notizia nei vari TG (a cominciare da Rete4)!


io penso che ancora una volta la casta si chiuderà in se stessa per difendersi dagli attacchi dei "poveri giustizialisti". Grazie per l'articolo.


Ma, Prospero, che intendi dire? Fammi capire. Forse sostieni che Travaglio in campagna elettorale ha sostenuto il più disonesto dei politicanti? Ma non mi pare che Travaglio abbia sostenuto Berlusconi. O mi sono perso qualcosa ?


#12 Credo che intendesse dire che il senso della verità di Marco Travaglio sia pelosamente sfruttatato (da lui) per fare soldi ... visto che ogni volta che scrive le chiappe che mette in mezzo sono le sue (e stiamo parlando di anni ... ricordi l'intervista con Luttazzi?) Prospero sta prendendo un abbaglio colossale! Ps. Non sarai mica amico di Alex?


STUPENDA, la sentenza che dà ragione all'Economist vs. il diversamente onesto :)) Grandi giudici! La Forleo sarà bravissima ovunque, Mialno o Cremona, ma l'hanno fatta fuori in maniera davvero vergognosa.


X Gianmario: Pirotti sostiene che li più disonesto dei politicanti è...Di Pietro!(sic)...stendiamo un velo pietoso...


Quello che più mi fa stare male, è che, nonostante respingano citazioni in giudizio del Presidente del Consiglio ( povera patria...lo diceva spesso Battiato...) per diffamazione, sottointendendo quindi che le cose scritte dall Economist siano vere, il torpore della maggioranza italiana, accoglie tutto cio con uno sbadiglio...io mi sento sporco...stanno rovinando quello splendido paese in cui vorrei crescessero i miei figli...








se conoscessimo la mail della Forleo dovremmo mandarle una mail di solidarietà, visto quello che ha passato e passerà! grande marco una delle poche fonti non faziose in italia!


Economist: bisognerebbe inviare un biglietto di ringraziamenti.


La Torre è la cacca che cammina.


# 23    commento di   Gianluigi24pa - utente certificato  lasciato il 5/9/2008 alle 20:48

buona sera a tutti, poco fà mi trovavo a fare il mio solitto giro di siti internet per cercare le notizie, visto che ormai non seguo più tg e non sempre scendo a comprare i giornali...ed è così che girando girando, son finito in uno dei miei siti preferiti "ANTIMAFIAduemila",dove ho trovato e la trovate anche sull'Unità di oggi, un'intervista di Saverio Lodato al p.m. Antonio Ingroia, che vi consiglio di leggere, perchè è lo speccio di quello che sta accadendo, di ciò che sarebbe opportuno accadesse, ma con questo Governo non accadrà. vi posto il link e vi lascio una piccola significativa anticipazione: "...è proprio pensando a uomini come Dalla Chiesa, Falcone e Borsellino che mi pongo la domanda: non sarebbe più urgente, invece che intervenire sulla carriera dei magistrati e sulle intercettazioni telefoniche, lavorare all’antico progetto di un testo unico antimafia? E magari anche a un testo unico della legislazione antiriciclaggio, visto che, proprio per gli uomini che abbiamo ricordato, il vero nodo da tagliare è sempre stato quello fra mafia ed economia? Come si vede, il letargo dell’attuale stagione forse non è del tutto innocente, del tutto disinteressato..." buona lettura... a presto
http://www.antimafiaduemila.com/content/view/8822/48/


Ha perso la causa contro Economist! Marco, con chi se la prenderà ora. Sicuramente i giudici che l'hanno condannato a pagare le spese (poverello)sono tutti comunisti, cerebrolesi, persecutori. Come ha fatto a non sospendere questo processo? Per seguirlo ha sicuramente dovuto essere in tribunale il sabato mattina e non ha potuto seguire tranquillamente i lavori parlamentari. Bah




# 26    commento di   lauraorlini - utente certificato  lasciato il 5/9/2008 alle 21:18

Ciao Marco! questa mattina il mio capo era sul treno per Milano e ti ha incontrato. Mi chiama sul cellulare e mi fa "sto con un amico". e quindi? si chiama marco, marco travaglio. Rispondo io: "dai, non prendere in giro..." no, sul serio! E prima che tu scendessi, con la sua faccia di bronzo ti ha chiesto di potermi salutare! Sono io!!! Ci dici se torni ad AnnoZero?


Ho letto su Dagospia che il Riformista (o il Riforminchia) ha detto male alla presentazione di "Bavaglio" .. un motivo in più per stare con il 99,9periodico% della popolazione che non compra quel giornale.. W VOGLIOSCENDERE.IT!!! VOGLIAMO ANCHE ANNOZERO!!


"Il berlusconismo e ' la feccia che risale il pozzo." Marco quando hai esclamato "...questo governo di ladri e delinquenti..." mi sono alzato (dal divano...) ed ho applaudito istintivamente...era ora che qualcuno lo gridasse in un luogo aperto al pubblico!Ladri e delinquenti sono i termini che mi vengono naturali quando vedo questa banda,soprattutto in quei telegiornali vergognosi che tengono al guinzaglio...stasera sul tg5 altra raffica di servizi per dementi...che schifo...lasciamo stare il tg1,da voltastomaco come hai detto tu.Non mollare e falli schiattare.


Caro Marco, viviamo un momento storico, un periodo che sarà ricordato nei testi di Storia, (insieme a Ueltroni, Morfeo il Napoletano e Berluska ed il resto della Casta) come il più insulso e vergognoso della storia della Repubblica Italiana. Mi dispiace. Ciao Tonino


L'"apprendista muratore" è riuscito a sparare le solite cartucce propagandistiche giornaliere anche ricevendo gli atleti delle Olimpiadi. E quelli intorno annuivano sorridendo. Mi chiedo soltanto: ma quando esce per il consueto "bagno di folla" non c'è mai nessuno che lo spernacchia? Solo così, secondo me, gli si può uccidere l'iper ego. E per i giornalisti tutti: su, un po' di coraggio, fategli le domande giuste e se svicola, insistete. Non ne posso più di domande ossequiose.




Il sig. Latorre ha poco da fare, deve dimettersi da parlamentare e farsi indagare e processare come semplice cittadino,questo semplicemente perchè se è innocente non ha problemi, se è colpevole non deve sedere in Senato ed infine se i senatori del PdL dovessero votare contro l'autorizzazione alle indagini, il Sig. Latorre non riuscirà più ad essere un politico neutrale. Quindi a casa...


# 33    commento di   Tripo - utente certificato  lasciato il 5/9/2008 alle 21:51

La mafia faceva saltare i magistrati scomodi per aria ma la politica ha scoperto metodi più raffinati. Basta distruggerli virtualmente calunniandoli, coprendoli di fango ed usando tutti gli strumenti istituzionali per rendere loro la vita impossibile. Sempre nel pieno rispetto della legge, sempre "con le carte a posto" naturalmente. Ed il bello é che la gente si commuove guardando le (bruttissime) fiction su Falcone e non si rende conto che tutto si sta ripetendo sotto i propri occhi. Che tempi di merda!


x delpo e scusate il fuori tema puoi documentarti su vari siti, direttamente su quello della fao.org.it oppure su quelli tipo associazioni biologico oppure da questo ti lascio..vedi tu come acquisire informazioni che ti mettano a confronto mercato e tendenze petrolio comparando andamenti ed evoluzioni al mercato dei cereali "Secondo l'analisi della Fao, raramente il mondo ha provato : "una tale preoccupazione generalizzata per l'inflazione dei prezzi alimentari, un timore che alimenta il dibattito sull'andamento futuro dei prezzi delle derrate, sia nei paesi importatori che in quelli esportatori, siano essi ricchi o poveri". Il forte aumento del prezzo del petrolio ha spinto al rialzo i prezzi agricoli sia perché ha fatto crescere i costi di produzione e di distribuzione, sia perché ha fatto aumentare la domanda delle colture impiegate per produrre biocombustibili " http://www.tendenzeonline.info/news/dir/7/view/230/rapporto-fao-i-prezzi-dei-cereali-resteranno-alti-anche-nel-2008-23000.html




Stasera al telegiornale di rai 1 niente notizia che Berlusconi ha perso la causa con l'economist, naturalmente. Per una volta hanno parlato anche dell'acceleratore LHC, cosa di cui non parlano mai, perchè non ha le tette, pur di riempire lo spazio e nascondere LA NOTIZIA. Hanno addirittura trovato il tempo per parlare a lungo di Celentano, e di un'altra assurda notizia che ora kmi sfugge, ma mai di lui se non in esordio per dire che Parisi lo ha promosso a pieni voti. Che rabbia, ha avuto il mio voto alle politiche perchè non sapevo niente, se no.......


Il presidente Napolitano ha ricevuto gli atleti che hanno vinto a Pechino. Il presidente Napolitano riceve la Betancourt colpito dalla sua tenacia. Speriamo che rimanga tempo alla presidenza della repubblica DOPO 2 ANNI di informare i parenti distrutti da una lotta che dura da anni su come abbia valutato il CSM , su richiesta della presidenza stessa, l'archiviazione affrettata di un procediimento su CERTA PINZATURA DELLA CORONARIA E MOLTO PROBABILE TRASFUSIONE SBAGLIATA IN SALA OPERATORIA. vI prego, datemi un consiglio, esiste un documento firmato e protocollato al riguardo pratica n. 1341/06 E' POSSIBILE CHE ANCHE NEI VARI BLOG NESSUNO MOSTRI UN MINIMO INTERESSE PER UNA VICENDA GRAVE CHE POTREBBE ACCADERE AD OGNUNO DI NOI??? GRAZIE . OGNI CONSIGLIO E' BENE ACCETTO


#23 Gianluigi24pa grazie infinite per aver segnalato l'interessantissima intervista di Lodato al Pm Ingroia su Antimafia 2000.


Caro Marco, domani sera 6 settembre, ho il rifondarolo ferrero nel mio paese a portata di palco. mi dai qualche spunto per qualche domanda da farlo un po vergognare? Grazie Venceremos


E' passata da qualche parte in tv la notizia che l'Economist ha vinto la causa contro Berlusconi e quindi nel nostro ordinamento esiste ancora il diritto di critica politica?


# 41    commento di   damiano_zito - utente certificato  lasciato il 5/9/2008 alle 23:8

Riflettevo sul dialogo di Bossi e Veltroni, i due nuovi riformisti italiani. Penso che come al solito Veltroni stia azzardando a copiare una delle mosse del Cavaliere, ovvero dissuadere i politici dello "schieramento a lui avverso". Prodi ha dimostrato di avere una dignità! Mi chiedevo anche io se il PD sia in grado di dimostrare COERENZA; una parola diventata un tabù per il politici italiani.
www.gdzito.wordpress.com


# 42    commento di   Moon81 - utente certificato  lasciato il 5/9/2008 alle 23:14

Caro Marco .come hai gia spiegato gia bene alla presentazione di Bavaglio,vuoi che la casta non si auto protegga,come ad esempio è gia successo con Castelli,per una cosa molto meno grave? La gente deve sveggggllliarrrsssi!


Scusate se fuiri tema. Ho postato piu' volte su un argomento che mi sta molto a cuore. Riposto : Il presidente Napolitano ha ricevuto gli atleti che hanno vinto a Pechino. Il presidente Napolitano riceve la Betancourt colpito dalla sua tenacia. Speriamo che rimanga tempo alla presidenza della repubblica DOPO 2 ANNI di informare i parenti distrutti da una lotta che dura da anni su come abbia valutato il CSM , su richiesta della presidenza stessa, l'archiviazione affrettata di un procediimento su CERTA PINZATURA DELLA CORONARIA E MOLTO PROBABILE TRASFUSIONE SBAGLIATA IN SALA OPERATORIA. vI prego, datemi un consiglio, esiste un documento firmato e protocollato al riguardo pratica n. 1341/06 E' POSSIBILE CHE ANCHE NEI VARI BLOG NESSUNO MOSTRI UN MINIMO INTERESSE PER UNA VICENDA GRAVE CHE POTREBBE ACCADERE AD OGNUNO DI NOI??? GRAZIE . OGNI CONSIGLIO E' BENE ACCETTO Nelle varie occasioni in cui ho scritto NEANCHE UN MINIMO CENNO DI RISCONTRO. Non ci credete??? E' tutto fondato e documentato. E' inutile dire che La gente deve svegliarsi. Chi prova a lottare, di supporto e di sostegno in concreto ne trova ben poco , anche se lotta on solo per se' ma anche per gli altri.


Perdonate la domanda... Ma anche quando un tiranno si impadronisce dello Stato e prescrive ai cittadini ciò che essi devono fare anche questa è legge?


Sì sto leggendo in questi giorni il Vostro libro mani sporche, dove le intercettazioni rivelano anche un modo di parlare da portuali, sembrano anche peggio, dei delinquenti, e invece è un senatore, questo La Torre se fosse un uomo onesto si dovrebbe dimettere immediatamente dopo una cosa del genere, invece ha una faccia tosta da casta vergognosa. Grazie di esistere, grazie dei Vostri meravigliosi libri!!!


x Delpo e Archiggia Vi ringrazio per le delucidazioni, ma non erano necessarie. :) Avevo capito benissimo a cosa si riferisse il buon (?)Prospero, ma con un pò di velata ironia, facendo il finto tonto, volevo fargli anche capire che qui non è posto per lui. Ed infatti è sparito. x logicante Abituati alla democrazia ed alla libertà? Uhm.....credo che la maggior parte degli italiani sia più abituata al televisore...


VORREI SEGNALARE CHE IL SITO DI SABINA GUZZANTI E' INACCESSIBILE!!! QUALCUNO VORREBBE VERIFICARE SE IL PROBLEMA E' SOLO MIO?? GRAZIE A TUTTI


# 43 Franci Parodi, visto che non ti risponde nessuno... Forse questo non è il posto giusto... D'accordo, su questo blog siamo tutti inca..ati per le ingiustizie e lo schifo che vediamo tutti i giorni, ma qui cerchiamo notizie, scambiamo opinioni e ci chiediamo come possiamo fare per "zappare i piedi" a quella manica di indegni che ci governa. Punto. Non trattiamo casi personali, anche se - come dici tu - potrebbe capitare a tutti. Le discussioni sarebbero troppo dispersive e non saprei proprio come potremmo fare ad aiutare tutti quelli che hanno un problema! Io, almeno, non sono in grado di imbastire una campagna mediatica o altro. Poi non lo farei mai "sulla fiducia". BRAINSTORMING: Se fossi in te, anziché perdere tempo qui ad aspettare una risposta, proverei a sentire con il Tribunale per i diritti del malato, manderei VAGONATE di lettere a Napolitano, al Ministero della Sanità e a quello di Grazia (e giustizia?) e le farei mandare anche a parenti e amici della vittima, magari sentirei anche con qualche associazione di consumatori (hanno dei legali che possono esaminare le carte del procedimento). Se -dopo aver rotto l'anima per un po' a tutta 'sta gente- le vie istituzionali non funzionano, proverei a scrivere a Beppe Grillo (si dà spesso da fare per le storiacce della nostra povera Italia). Oppure, se lo ritieni opportuno, metti online la documentazione che hai e fatti il giro dei blog lasciando il tuo link: se sei così certa che quello che è successo è uno scandalo, magari qualcuno che può e vuole aiutarti lo trovi. IN BOCCA AL LUPO!


Ora il sito di SABINA GUZZANTI è accessibile


se metti online i documenti, visto che il CSM ha archiviato, OMETTI TUTTI I DATI CHE POSSONO FARE RISALIRE ALLE PERSONE COINVOLTE: di questi tempi, non si sa mai...


# 47 @ OLIVIERO il problema di explorer!!!!!!! si riesce ad entrare tranquillamente con linux o firefox. prova a scaricarlo! passaparola http://www.mozilla-europe.org/it/ buon giorno a tutti!


Nella mia vita ho chiesto solo di poter vivere. Mi è stato negato, mi è stato impedito in ogni modo. Dulcis in fundo con le intercettazioni ambientali da parte del mio vicino di casa Ugo Ristori che ha ampiamente dimostrato di poter ascoltare tutto ciò che avviene in casa mia e di averci quindi tolto ogni forma di privacy. Quindi dopo tutto ciò che ho dovuto soffrire in passato per via di assurdi pregiudizi e continue derisioni che mi hanno impedito di completare gli studi, di laurearmi, di avere un lavoro e di avere una mia famiglia, adesso mi si impedisce persino quel poco che mi era rimasto e cioè di poter andare avanti nella totale solitudine ma almeno nel conforto della mia casa. Mi è stato tolto anche questo. Non mi hanno ucciso fisicamente, hanno fatto di peggio. Ho cercato di farmi forza, di avere degli interessi, di avere degli amici, ma mi hanno fatto "terra bruciata" e ora non mi resta più assolutamente nulla. E' questo il modo in cui i più forti eliminano i più deboli? Si chiama "selezione naturale"? Purtroppo nell'Italia del terzo millennio c'è chi adotta metodi nazisti. Io non ho mai fatto del male a nessuno. Chiedevo solo di vivere, solo di poter vivere.
lacaccanelcuore.blogspot.com


C'era da aspettarselo: quando un membro della Casta è indagato, tutti a fargli quadrato intorno (vedi lo sconcertante applauso bipartisan al dimissionario Mastella, che aveva appena ucciso il governo). Latorre si dovrebbe proprio dimettere e affrontare il processo, così dimostrerebbe se c'entra o no...come ha fatto Olmert in Israele. Invece no: diffamazioni, violenze verbali, trasferimento di quella gip "pazza" che ha "osato" indagare...Questo vuol dire solo una cosa: le accuse sono VERE! Altrimenti, se fossero false, non ci sarebbe alcun bisogno di tanto sforzo per nasconderle. Ricordo quando scoppiò lo scandalo-scalate: il TG1 raccontò tutto, meno quello (anatre, film di Batman, punizioni, pastasciutta e via di questo passo, ma scalate illegali, cicca). Anche per quanto riguarda il nano che ha perso contro l'Economist: io non guardo il Tg, ma credo che abbiano tranquillamente fatto sparire la notizia, come sempre. Grazie, Marco, della tua opera; tu e quelli come te contribuite a tenerci svegli i neuroni. :-)


# 54    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 6/9/2008 alle 8:42

Volevo chiedere a Marco Travaglio se le redazioni di programmi come La Zanzara hanno per caso perso il suo numero di telefono perché parlano spesso - e male - di lui ma non si azzardano mai a telefonargli. Ancora ieri cruciani (minuscolo voluto) ha mandato spezzoni della presentazione di Bavaglio criticandone i toni (toni che quando vengono usati da altri per dare del coglione a chi non lo vota passano in cavalleria). Ho sperato lo chiamassero, questi fautori del contraddittorio, ma niente... o forse me la sono persa la chiamata?


# 55    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 6/9/2008 alle 8:43

ah dimenticavo: in onda le telefonate di chi criticava Travaglio, mentre cruciani diceva che stava ricevendo messaggi pro-Travaglio


@WATCHDOGS Io ho provato a telefonare ma non sono riuscito a prendere la linea. Cruciani è così, per lui i giornalisti validi sono Facci, Ferrara, Polito, e Caldarola. Quando poi ha appoggiato la tesi di quel ascoltatore che dava del maleducato e bugiardo a Marco, gli ho mandato un messaggio sfidandolo a chiamare Travaglio e dirgliele in faccia le sue accuse. Ma Cruciani è un coniglio. Parla male di marco ogni volta che ne ha l'occasione, ma quelle poche volte che lo intervista (ultima all'uscita di "Se li conosci li eviti") diventa un agnellino impaurito. E' solo uno dei tanti lacchè. Anche se sicuramente non è il peggiore, anzi. Ha però la moralità di una "pantegana" e in più è mediamente ignorante e fa di quelle figure da vergogna Bisognerebbe continuare a sbugiardarlo in diretta, ma prendere la linea è un impresa. Io mi diverto a tormenterlo via email e sms.


Ho appena letto "Abbiamo i palinsesti", l'Ora d'Aria di oggi...da pisciarsi addosso!!! Anche Dalema e Veltroni apprezzeranno.




Buongiorno a tutti, sono una nonna di 72 anni, in pensione da tempo, che dedica la propria vita ai numerosi nipoti. Vivo in campagna e internet è l'unico modo per entrare in contatto con i fatti del mondo poichè non compro i giornali e non guardo la TV. Vi ringrazio per il servizio che offrite. Mi sono determinata a scrivere poichè mi hanno molto colpita i messaggi di Francesco: prendo atto che questo spazio non è dedicato ai problemi personali ma mi è impossibile leggere di tanta sofferenza senza cercare di fare la mia parte. Scusate ma sono un pò all'antica:-) La situazione, per come viene descritta, parrebbe senza via d'uscita ma io penso che non sia cosi'. Perciò, molto umilmente, vorrei suggerire qualche proposta. In primo luogo spero che Lei, caro Francesco, abbia condiviso con qualche amico la sua angoscia chiedendogli di verificare con idonei mezzi ( magari gli stessi usati dai vicini) la grave ingiustizia subita tra le mura domestiche e reiterata su internet. Poi mi permetto di chiederle, se vorrà rispondermi, ha mai pensato di fare una denuncia? nonna Ada


@Simona Ma non è che all' unità hanno cambiato direttore perchè stanno partecipando al master in giornalismo di mediaset? Quando ci sono Travaglio,Gomez & Co. in redazione gli stagisti tutti a casa.


si comprende finalmente come mai in tutti questi anni la compagine del centro sinistra sia stata così spudoratamente accomodante verso una visione del potere che noi ignari (ed ahimè, ingenui) elettori ritenevamo prerogativa esclusiva della destra berlusconiana; le diverse occasioni, lasciate immancabilmente cadere, di regolare il conflitto d'interessi erano già una "spia" preoccupante, il barbaro trattamento riservato a De Magistris ed a Forleo ha chiarito infine molti dubbi, siamo in presenza della solita classe dirigente all'italiana: corrotta, traditrice, inaffidabile ed infame


fateci sapere cosa farà il pd in questa occasione! continuate ad informarci e noi a passare parola!


# 63    commento di   STELLA_ - utente certificato  lasciato il 6/9/2008 alle 12:18

Esatto, dovrebbe essere così. E dovrebbe, soprattutto, essere la norma... Invece, coloro che osano mettere i bastoni tra le ruote vengono zittiti, ridicolizzati (facendoli passare per esibizionisti alla conquista del quarto d'ora di celebrità) e costretti a difendersi-da soli-non si capisce per cosa. Trasparenza, signori. Ma chi ci crede più. Marco, ovazione per "Abbiamo i palinsesti"!!... Non riesco a smettere di ridere... Buon week end!...(non "Yes Week End"...per carità!!)




Scusate ma quando ci vuole ci vuole.......... FRATTINI MINISTRO DEGLI ESTERI......... VAFFANCULO A TE, A CHANTAL E AL CORRIERINO DELLA SERINA GOSSIP !! CAPITO ?? VAFFANCULOOOOOOOOOOOOO !! ANDATE A RACCOGLIERE POMODORI E PATATE E NON RUBATE LE MIE TASSE !! ........che nervi........


# 66    commento di   CristianL - utente certificato  lasciato il 6/9/2008 alle 12:50

Spero che la Forleo abbia fatto meno di 10 giorni di assenza, se no le hanno decurtato lo stipendio.... Per il resto, che tristezza.


Dunque dunque la notizia potrebbe essere ribaltata per cui troverebbe conferma l'incompatibilità ambientale con la procura di milano laddove il gip (e non pm) Forleo ebbe ad affermare che dietro il suo esautoramento vi fosse il tentativo quando non la precisa volontà di bloccare l'inchiesta. Non può un osservatore attento come travaglio non ammettere da parte del gip una serie di imprudenze commesse nella smania di appararire protagonista. lo dico da lettore disinteressato e mi sforzo di essere obiettivo. dopo di che spero vivamente che l'inchiesta faccia luce sul disegno criminoso che il giudice Forleo attribuiva con fin troppa convinzione ai parlamentari d'alema latorre fassino e company


# 61 commento di Ciccio C. E' chiaro che non tutte le colpe sono del centrodestra, è chiaro che una persona fa quel che vuole se le si consente di fare quel che vuole. E le colpe di chi non ha protetto la Costituzione e la democrazia sono ben peggiori di le ha scardinate. Nei confronti della non-opposizione non ho solo rabbia, ma senso di disgusto (schifo direbbe Marco), perchè non si è fatta portavoce dei sentimenti e pensieri popolari. Quando durante l'incontro di Roma dicevano che i partiti rappresentano solo se stessi è una grande verità. Quando dicevano che non hanno più sedi, che non hanno più iscritti è una cosa gravissima, ma è la triste realtà. Si autofinanziano da soli, fanno le leggi per non aver bisogno del popolo, ma solo per governarlo, come fa il pastore con le capre... che tristezza...


# 69    commento di   panormo - utente certificato  lasciato il 6/9/2008 alle 13:28

# 7 commento di ANTONIO finalmente ognuno di noi itaGliano ha la sua occasione di notorietà meno male che Warholsilvio cì è!


WHY BERLUSCONI IS UNFIT TO LEAD ITALY Eh beh - non è altro che una banalissima ovvietà. Da almeno 15 anni. Lo gridano anche i passeri dai tetti e dagli alberi. Ma almeno si può dirlo e scriverlo senza finire in galera - per intanto. Ma vedrete: ci sarà presto un decreto urgente che metterà a tacere chi si azzaredrà ad affermare questa semplice verità. Ma i manetteri - chi sono?




# 72    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 6/9/2008 alle 15:3

Franco Locatelli, giornalista del Sole24ore, sostiente in un'intervista che il CONFLITTO D'INTERESSI è come l'inquinamento, si può ridurre leggermente, ma non eliminare, fanno ridere le tesi contrarie ... ci dev'essere una soglia tollerabile di CDI ... Vi rendete conto? Anche l'elite "culturale" di questo Paese non crede e ride davanti ad un progetto di legalità, di trasparenza, di libera concorrenza ... Ride ...
http://nonleggerlo.blogspot.com/


Dovreste leggere l' articolo che c'è oggi in prima pagina sul Beresciaoggi a firma dell autorevole bruno vespa, AHAHAHAH sembra scritto proprio con la lingua su inchiostro di merda di psiconano. Però il bresciaoggi non è del tutto inutile; ho letto che il 27 ci sarà un incontro con il ministro Carfagna quà vicino(Terme di boario), sugli abusi comessi su donne e minori. Speriamo si possa fare qualche domanda...(se si) AHAHAHAH che ridere!!!!!!


# 74    commento di   maxpaglino - utente certificato  lasciato il 6/9/2008 alle 17:40

caro Marco, mi sono appena visto il video della presentazione de "il bavaglio" e Vi porgo il mio PIù sentito plauso. Una conferenza così dovrebbe essere mandata in prima serata su raiuno, lo so è un sogno. Ti seguo già da un pò e quindi conosco abbastanza bene il tuo pensiero e quello di Peter e Sabina, ma è stata una bella esperienza sentire la voce di Marco Lillo, un'altro che sa usare gli attributi, lo vedo proprio bene seduto lì al vostro fianco. ___________________________________________________________ Una domanda: unendo le forze di giornalisti "veri" come voi riuscireste a mettere in piedi un quotidiano a tiratura nazionale (ovviamente senza finanziamenti pubblici)? Io sono convinto che diventerebbe il giornale più venduto d'Italia ......... e come direttore propongo MARCO TRAVAGLIO.


LA RIFORMA DELLA GIUSTIZA Avete presenti i gialli televisivi tedeschi tipo “Derrick” e compagni (precedenti, contemporanei e successivi): hanno tutti alcuni punti precisi in comune: durano 60 minuti spaccati, ed entro questo lasso di tempo viene risolto qualsiasi caso, senza lasciare la minima ombra sulla colpevolezza dei malfattori di turno (normalmente autori di delitti relazionali o patrimoniali, o combinazioni tra di essi); insomma, sono giochi enigmistici, ognuno con la sua brava soluzione, giocati sulla suspense creata dall’investigazione di polizia e/o di detective privati, a volte comprendenti anche la fase processuale, dall’istruzione alla sentenza. Come spettatori siamo coinvolti emotivamente (e ne vado matto anch'io), poiché siamo assetati di giustizia e alla fine, quando la giustizia inevitabilmente trionfa, siamo regolarmente appagati. Non so in Germania, ma in Italia la Giustizia reale è l’esatto contrario: quasi mai il nostro senso della giustizia è appagato come nei bei giochi televisivi. Un'eterna fittissima nebbia nasconde quasi tutto (ci sono eccezioni, ovviamente, mentre dovrebbero essere la regola), e non c’è bisogno che io faccia esempi. Stanti così le cose, uno ingenuo come me si aspetterebbe che la Giustizia venisse riformata affinché le cose finalmente cambino. Ma campa cavallo che l'erba cresce: sta succedendo esattamente l’opposto: si tolgono alla Giustizia gli ultimi mezzi rimasti per arrivare ad una eventuale soluzione: per esempio le intercettazioni telefoniche; inoltre la giustizia è tolta al pur necessario controllo democratico attraverso la stampa. Beata la giustizia televisiva germanica così semplice e corretta, maledetta la giustizia reale italiana sempre più scorretta, sempre più sottratta al controllo democratico, all'autogoverno (separazione dei poteri), ma sempre più assoggettata al controllo del capo del governo, interessatissimo in prima persona alla (in)giustizia. Ma uno che non pensa ad altro che a farla f


Ma uno che non pensa ad altro che a farla franca, sempre ed ovunque, per chi parteggia emotivamente quando assiste ad un giallo televisivo?


Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, alla Direzione per la Qualità della Vita e alla Protezione della Natura c'è Stefania Prestigiacomo, imprenditrice siracusana, titolare del 21,5% della Finco e vicepresidente di Confindustria a Siracusa col 10%, proprietaria al 99% della Coemi Spa, che controlla il 60% della Ved, che a sua volta appartiene al Gruppo Sarplast s.p.a, fallita nel 1997 per una serie di incidenti e malattie dei dipendenti, sotto inchiesta da parte della Procura di Siracusa non solo per mancata salute e sicurezza dei dipendenti delle aziende dei Prestigiacomo, ma anche per pendenze col fisco per 6 miliardi di vecchie lire accumulate in un triennio.


Ciao Marco, ho visto che hai segnalato la sentenza di Milano favorevole all' Economist. Dacci qualche ora (forse un giorno) di tempo e Italia dall'Estero avra' tutta la traduzione disponibile riguardo al caso. Mi raccomando, abbiamo passato tutto questo sabato a tradurla! :) a presto! Anna




x roland (ke deve stare + addolorato del solito..ha scritto quasi piu di me! :-).. e anke x tripo(il tuo è il mio stato d'animo..sociopatia della memoria con, e da, transfer catodico) e x gli altri: quante cose ha dimenticato il popolo italiano di farsi raccontare per "filo" e per "segno" ???? quante? erano e sono gravissime!!!! e questi signori ci racconteranno le altrettante del presente?? quando quandoe come?in un telefilm da controtrasfer liberatorio di chi?dei catodicolobotomizzati? zozzoni criminali!quando è che qualcuno di questi zozzoni si degnerà di ridarci il paese raccontandoci la storia di come è andata fin dall'inzio?tutte le prove e i mandanti però! uno a uno per esempio http://www.almanaccodeimisteri.info/pecorelli2005.htm 19 aprile 2005 - LA MEMORIA E L'OBLIO: I CASI CALVI, MATTEI E PIAZZA FONTANA "Affari italiani" La memoria e l'oblio/ I casi Calvi, Mattei e la strage di piazza Fontana Di Elio Franceschi "L'oblio - scriveva Jorge Luis Borges - è solo una forma della memoria, il suo luogo sotterraneo". Non è facile capire se questo sia un assunto valido per tutte le genti del globo terracqueo. Certamente vale per un paese come l'Italia, d'altra parte così simile per certi versi all'Argentina del premio Nobel. Due Paesi dove idee e persone sono sullo stesso piano: possono scomparire ed essere dimenticate nel giro di poco tempo. La memoria e l'oblio, come due facce di tante medaglie. E' di pochi giorni fa la notizia che è stata definitivamente archiviata l'inchiesta per la morte di Enrico Mattei, il presidente dell'Eni scomparso nel 1962 in un incidente aereo. Il giudice delle indagini preliminari di Pavia ha accolto la richiesta di archiviazione, presentata dal sostituto procuratore di Pavia, Vincenzo Calia, che nel 1994 ha riaperto le indagini. La procura è giunta alla certezza che il presidente dell'Eni morì a causa di un attentato. Non è stato possibile, però, raccogliere le prove e trovare i mandanti. Così, se non altro,


Così, se non altro, d'ora in poi, nessuno potra più parlare di 'caso Mattei'. Tutto regolare. Non sappiamo niente di Enrico Mattei, e siamo costretti a 'obliarne' la morte. Come non sappiamo niente di chi ha messo la bomba in Piazza Fontana nel 1969, di chi ha messo quella in piazza della Loggia, a Brescia, nel 1974. Di chi ha ucciso il giornalista Mino Pecorelli nel 1979, di chi ha causato la strage alla stazione di Bologna nel 1980 e quella sul rapido 904, l'Italicus, nel 1984. Non sappiamo niente. Ma non lo sappiamo in maniera strana. Nel caso dell'assoluzione, nel novembre del 2003, dell'onorevole Giulio Andreotti, imputato per l'omicidio del giornalista Mino Pecorelli, i giudici palermitani scrissero: "La prova della responsabilita penale dell'imputato [...] è risultata insufficiente, contraddittoria e in alcuni casi del tutto mancante, imponendo pertanto una pronuncia assolutoria ai sensi dell'art. 530 comma 2 del codice di procedura penale". Un'assoluzione, dunque, con la più classica delle insufficienze di prove. L'assoluzione che lascia una striscia di dubbi lunga come una bava di lumaca. ..continua sul sito http://www.almanaccodeimisteri.info


Caro Marco,scusa l'intervento fuori luogo,ma devo ringraziarti!Qualche giorno fa ho sostenuto il penultimo esame all'univ. e stavo chiaccherando con un collega in attesa che il prof cominciasse ad interrogare,ad un certo punto abbiamo parlato di te e il prof ha sentito il tuo nome:"chi legge Marco Travaglio qui"? ha detto.Con la voce tremante di chi non capisce,ho risposto:"....io...."e lui:"la interrogo per prima allora".Mi siedo,mi interroga,l'esame va bene,e lui:"...va bene signorina trenta....anzi trenta e lode perche' legge i libri di Travaglio!" Da quel momento in aula erano tutti tuoi lettori ovviamente...... Chiusa la simpatica parentesi,ti saluto e ti rinnovo i complimenti per il tuo lavoro.


# 70 commento di Roland - lasciato il 6/9/2008 alle 14:42 WHY BERLUSCONI IS UNFIT TO LEAD ITALY Eh beh - non è altro che una banalissima ovvietà. Da almeno 15 anni. Lo gridano anche i passeri dai tetti e dagli alberi. Ma almeno si può dirlo e scriverlo senza finire in galera - per intanto. Ma vedrete: ci sarà presto un decreto urgente che metterà a tacere chi si azzaredrà ad affermare questa semplice verità. Ma i manetteri - chi sono? _______________________________________ E ieri, dopo che l'Economist dava la notizia della vittoria della causa civile contro il Presidente del Consiglio alla sera il TG1 ha parlato del Big Bang e della consegna del Leone d'oro ad Olmi! Non meravigliamoci di niente più. ...
http://oltreconfineonline.blogspot.com/2008/09/leconomist-vince-la-causa-contro.html


Ma se il nano ha promesso un sacco dei nostri soldi a Gheddafi in cambio della fine degli arrivi di clandestini via mare in Italia, ci deve essere qualcosa che non torna, perchè anche oggi ne sono arrivati a decine. Avranno capito anche in Africa che si tratta di un venditore di fumo?


Vi segnalo il seguente articolo L’ondata populista Lega più Di Pietro al 20% FABIO MARTINI ROMA Talora ci sono numeri che riescono a scuotere anche i politici. E’ capitato l’altro giorno a Walter Veltroni, quando si è ritrovato sulla scrivania l’ultimo sondaggio riservato della Ipsos, l’unico istituto che periodicamente testa gli umori politici del popolo italiano. Ebbene, secondo quel sondaggio la Lega per la prima volta nella sua storia ha sfondato il muro del 10 per cento, ormai attestata sul 10,8%, una percentuale nazionale che ne fa anche il primo partito al Nord, grazie anche all’erosione di consensi ai danni del Pdl. Dall’altra parte della barricata un boom parallelo accompagna la crescita dell’Italia dei Valori, il partito di Tonino Di Pietro, ormai a un passo da quota 9%, con un raddoppio di consensi rispetto al 4,4% delle Politiche. La contestuale escalation dei partiti populisti dei due schieramenti - assieme sfiorano quota 20% - ha contribuito ad addolcire un po’ la pillola a Veltroni: il suo Pd è al 29,8%, dunque in calo rispetto alle Politiche (33,1%), ma la caduta si colloca in un contesto che premia i partiti di «pancia», identitari, quelli dal messaggio più semplice e diretto e penalizza invece le forze più grandi, il Pd ma anche il Pdl. … http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200809articoli/36237girata.asp
http://oltreconfineonline.blogspot.com/2008/09/leconomist-vince-la-causa-contro.html


Scusa l'OT, Marco, ma volevo consigliarti questo video sulle intercettazioni: http://it.youtube.com/watch?v=7f71ugKJ-qg&feature=related




Sarò breve. Bruno è uno scolaro secchione, un allievo modello: un modello a non può non essere sommo obiettivo della riforma scolastica dell'attuale maggioranza, un ragazzo ideale a cui far dono della storia revisionata, Ovopedia, volume per volume man mano che uscirà. Bruno dunque ha scritto un tema modello - che gli hanno pubblicati alcuni giornali modello tra cui il già glorioso "Giorno" - che tratta della meravigliosa attività del governo e della mancanza di progettualità del governo ombra, sempre più in ombra ecc., ma lasciamo perdere, tanto sappiamo già tutto. Fatto sta che nel centro del tema modello, centro da ogni punto di vista - geometrico, gavitazionale, epicentro - spicca un nome che sembra incutere rispetto e timore, anzi terrore, al nostro secchione: Marco Travaglio, che a differnza del bravo ragazzo Bruno è un giornalista con le palle, capace di insidiare il quadro idilliaco che del governo, per tutto il resto del tema, ha tracciato il bravo Bruno...


correzione: ...un modello che non può non essere sommo obiettivo...


La solita casta degl'intoccabili va avanti da anni ormai.Appena qualcuno si permette di indagare qualche colletto bianco,apriti cielo....E iniziano le campagne mediatiche a narcotizzare i cervelli di chi vorrebbe capirci qualcosa di più.Come in un grande libro scritto da Marco(dal quale mi permetto di prendere spunto)ai fatti,si sostituiscono le opinioni.Con buona pace di tutti noi..In Italia si scatenano guerriglie per partite di calcio senza nessun senzo e quando ci si dovrebbe incazzare per motivi più seri che riguardano la nostra economia,la nostra tasca diventiamo un branco di pecoroni addomesticati.E' ora di svegliarsi.Sveglia Italia!Come sempre un grazie al grandissimo Marco Travaglio.


ehi, ehi, calma eh!quà non si pone in discussione nulla, non si dubita mai!non pretenderai mica che il guru dia una risposta alle tue obiezioni!razza di infedele! per i bloggers travaglini il massimo dell'elaborazione intellettuale è: "sono tutti ladri e corrotti (tranne dipietro), marco se non ci fossi tu come faremo a saperlo, meno male che esisti"!! e se dubiti c'è pronto per te il club dei cretini


@ GIORGIO, POST 67 il mio precedente messaggio era per te! ciao e non dubitare mai!


x virginia 92 sarebbe la fine stessa del giornalismo di inchiesta e di denuncia. senza il dubbio non si va da nessuna parte è il motore dell'approfondimento. in fondo travaglio fa quello che fa perchè mette in dubbio e confuta alcune certezze propinate dai media. allo stesso modo però mi permetto di dubitare delle sue certezze su santa clementina e la notizia di un nuovo impulso all'inchiesta unipol è la conferma che anche senza santa clementina la procura di milano riesce a lavorare. d'altra parte avere la certezza che la gip in questione è esente da censure comporta anche la conseguenza di ritenere csm, procuratore generale cassazione e cassazione stessa (cioè quei giudici le cui decisioni vengono spesso utilizzate da travaglio per le sue controinformazioni) come persecutori di santa clementina. come si vede i dubbi a questo punto si moltiplicano e qualche crepa si apre nel ragionamento. onestà intellettuale vorrebbe che si dia conto anche di questo


@ Gianpaolo n° 56: anche Facci sta sempre ad insultare Marco e chi lo segue. Quando si sono trovati faccia a faccia ad Annozero, per via della menata del contraddittorio, Facci di Bronzo sembrava Fracchia! Tutta la sua pugnacità, la sua violenza verbale, il suo sarcasmo evaporati come neve al sole. Bravi solo ad insultare gli assenti; non oso pensare se Facci si trovasse davanti a Grillo!!!! Beppe non è diplomatico come Marco...:-). Non hanno neppure il coraggio di sostenere le loro posizioni! E pensare che, quando Facci, in seguito ad un intervento ad Omnibus a cui era presente anche Gomez, fu insultato pesantemente da alcuni utenti di YouTube, Peter disse che insultare non è una buona politica, e che le minacce sono segno di inciviltà. Eccola qui, la differenza tra un SIGNORE (Peter) e un cafone.





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti