Commenti

commenti su voglioscendere

post: Raiott Air

Ora d'aria l'Unità, 23 settembre 2008 Ancora non sappiamo come andrà a finire la telenovela Alitalia, ma già sappiamo che c’è un nuovo aspirante socio della Cai (abbreviazione di Cainano): Gianni Riotta , direttore del Tg1. Il quale ha preso molto a cuore le sorti dei 18 patrioti che, su richiesta di Al Tappone e al seguito di Colaninno, han deciso di sacrificarsi per salvare la compagnia di bandiera pagandola 300 milioni, tanto quanto l’avrebbe pagata quattro mesi fa AirFrance. Con la piccola differenza che AirFrance rilevava anche i debiti (da 1 a 3 miliardi) e i dipendenti (salvo 2.100 esuberi), mentre i capitani coraggiosi i debiti li accollano a noi , con l’aggiunta di quelli di Airone (un altro miliardo) e di 7-8 mila esuberi. Ma dicevamo di Johnny Raiotta e della ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


m'abbono al manifesto , cartaceo ...............................


# 114    commento di   adambra - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 10:51

Ottimo come sempre Marco, letto, condiviso e sottoscritto.
http://dambra.wordpress.com


Ammazzateci tutti ha bisogno di noi. Qui tutti i dettagli: http://www.ammazzatecitutti.org/editoriale/ammazzatecitutti-rischia-di-chiudere-entro-un-mese.php


Mi piacerebbe che il partigiano Johnny (ah,ah) invece di gestire un tg della televisione pubblica (che noi paghiamo, ahimè) in modo così parziale, facesse il proprio lavoro, e magari si curasse di quello che stanno facendo gli affialiati del Berlusca nella sua Sicilia. Mi riferisco allo schifo di Parentopoli saltato fuori alla Regione, ai posti di lavori che fioccano per cugini, zii, fratelli, nipoti del Governatore e di altri illustri politici siciliani della destra...e noi che pensavamo che Cuffaro fosse il peggio del peggio...




Tranquilli va tutto bene...la sanità in Lazio è senza soldi, la Sicilia (regione autonoma quasi "federale") in bancarotta, la mafiaP2 al governo, la legge elettorale europea senza preferenze, la giustizia che non funziona, la Costituzione carta straccia, l'informazione uno schifo, l'economia in recessione, l'Alitalia fallita,la magistratura prossimamente ridotta all'impotenza, la camorra che uccide a go go...ah che BEL PAESE L'ITALIA!!!


@Daniela Filippin 90 Mi stupisci, davvero ti chiedi dove finiranno questi pseudo giornalisti, sedicenti politicanti, veline e quaraquaqua vari se e quando dovesse finire l'era Berlusconi? Ma e' semplice, al loro posto, troveranno altri fondoschiena da leccare, altri nani da ossequiare e via slinguando. ciao


Scajola a Ballarò...ma l'avete visto/sentito? Un imbecille senza argomentazioni che come al solito faceva l'arrogante e cercava di zittire chi gli faceva notare le castronerie che raccontava. La più spettacolare della serata è quando ha sostenuto che nel 1999 (ovviamente con il Governo di centro-sinistra)chi al Governo ha accettato il cambio euro-lira disastroso che poi ha messo in crisi il potere di acquisto dei salari italiani quando è subentrato l'euro. Ma nessuno ha spiegato al troglodita-ministro che se (come è successo per le buste-paga) si fosse adottata unicamente la conversione a tutti prezzi di beni e servizi non sarebbe cambiato nulla? Invece nel 2002 (con il Governo Berlusconi) chi avrebbe dovuto fare i controlli non li ha fatti ed ora siamo in questa situazione di merda. Quando poi (in un altro momento)Scajola si stava sciaquando la bocca con quello che il suo Governo sta facendo contro l'evasione fiscale, e Letta lo constrastava spiegando come fossero state abolite le disposizioni del precedente Governo (tipo la rintracciabilità degli assegni) questo rispondeva che quelle erano solo soluzioni-sovietiche che mettevano in difficoltà solo le nonnine. Mavaffanc....


OT (Barzelletta Cinica) La sapete quella del tipo siciliano che aveva una macelleria e voleva cambiare attività...? Beh è bastato non pagare il pizzo per un mese e si è ritrovato una rosticceria...


Sull'onda emotiva e purificatrice della crisi più dura dell'ultimo secolo, si moltiplicano le voci nel mondo che chiedono che vengano riscritte nuove regole per l'economia. Ieri all'Onu anche il francese Sarkozy si è unito al nuovo coro: "Le banche facciano il loro mestiere, che è quello di finanziare lo sviluppo piuttosto che la speculazione". Abbiamo vissuto anni di illusioni deliranti, di guadagni facili, sporchi, immediati, sprezzanti e senza limiti. Nè morali, nè etici. Il profitto assoluto come realizzazione di sè stessi, anche e soprattutto alle spalle dei meno furbi, o dei più deboli. Il mercato libero e sfrenato ha soprattutto divorato l'uomo normale, l'ha relegato a macchina per produrre reddito, l'ha infragilito tra mille fobie, l'ha isolato in un angolo. Sarkozy è indubbiamente un uomo di destra, ma come molti altri governati, ha capito che lo Stato non può dimenticarsi dei suoi cittadini in nome del business globale. Così il capitalismo estremo è arrivato al capolinea come i suoi adepti senza cuore. Ci vorrà ancora un pò di tempo per emarginare i grandi speculatori, perchè sono ricchi e potenti. Riescono addirittura ad autocandidarsi e a farsi nominare nei posti che contano. Ma un nuovo movimento sta prendendo forma nel mondo degli affari. E la verità giusta di molti spazzerà la spregiudicatezza arrogante di pochi.
www.fuochidipaglia.it


LEGGETEMI E ANDATE ASCOLTARMI SE NON LO FATE SIETE DEI MENEFREGHISTI ! Scusate ma sono offeso dal comportamento di molti blogger che non si degnano di ascoltare un loro”collega”specialmente se questo ha la volontà di portare fuori dal blog il nostro dissenso. Ripeto che stare solo qui non serve a nulla. NON GLI DO’ TREGUA, NON GLI DO’ TREGUA FINCHE AVRO’ FIATO LOTTERO’ CONTRO LA FALSA INFORMAZIONE COMPLICE DI UN GOVERNO CHE CI TRATTA COME BAMBINI DI 11 ANNI E NEANCHE DI QUELLI PIU’ INTELIGGENTI(CONSIDERAZIONE NON MIA MA DEL CAINANO). ANCHE OGGI,24/9, SONO INTERVENUTO A RADIO ANCH’IO SU RAI RADIO 1. SONO IL PRIMO ASCOLTATORE CHE INTERVIENE. http://www.radio.rai.it/radio1/podcast/lista.cfm?id=190 MA NON HO FATTO SOLO QUESTO,SONO INTERVENUTO ANCHE A PRIMA PAGINA SU RAI RADIO3,PARLO DI CAMORRA E DELLA PRESA PER IL CULO DELL’ESERCITO CONTRO LA CAMORRA,POTETE ASCOLTARE LA TRASMISSIONE IN STREAMING.INTERVEGO DOPO UN 45 MIN. CIRCA A NOME DI MARIO.PARLO DEL FATTO CHE AL TESTIMONE DI GIUSTIZIA PINO MASCIARI E’ STATA TOLTA LA SCORTA E CHE IL COORDINATORE REGIONALE DI FORZA ITALIA E’ INQUISITO PER CAMORRA. http://www.radio.rai.it/radio3/primapagina/index.cfm CHI SI VUOLE COORDINARE CON ME E MI VUOLE DARE SUGGERIMENTI MI SCRIVA; maxx113a@yahoo.it cell3392244257


anche il vigile Otello Celletti era stato arruolato dai monarchici...


TRANQUILLI RAGAZZI! IN ITALIA VA TUTTO BENE! C'E' SOLO UN PO' DI CASINO LASCIATO DAL PRECEDENTE GOVERNACCIO PRODI CONSENSI AL PREMIER AL 100% ED ORA LA RICETTA PER LA CASSATA SICILIANA ...E QUESTI SONO I TG!?!?!?!? KE SKIFO, KE VERGOGNA!


In un paese dove c'è gente che "pagherebbe per vendersi", l'unica soluzione è rendere l'informazione libera dai poteri forti, sennò che quarto potere è? Finchè la politica e l'imprenditoria che conta terranno in ostaggio le TV, le radio e persino i giornalini di quartiere (fatte le dovute eccezioni), in Italia non cambierà mai nulla. Non è un caso che è stata la Magistratura a mettere fine alla Prima Repubblica, mica la Stampa. Qui serve un altro Mario Chiesa: MILLS PENTITI, RACCONTA TUTTO QUELLO CHE SAI!


Seguito email gianpaolo#110 e 111 ----- Original Message ----- From: To: Riotta Gianni ; d.sassoli@rai.it ; g.caserta@rai.it ; redazione@micromega.net Sent: Wednesday, September 24, 2008 11:42 AM Subject: Fw: bene per autocritica Ma sei proprio un genio del giornalismo. Stai giocando a "specchio riflesso" o a "chi lo dice sa di essere"???? Gianpaolo ----- Original Message ----- From: Riotta Gianni To: Sent: Wednesday, September 24, 2008 10:37 AM Subject: bene per autocritica giusta autocritica da parte sua


la verita' di alitalia (e di molte imprese italiane in crisi) e' che i sindacati dovrebbero essere cancellati. hanno rovintao l'italia. E quell'imprenditore che ieri ha mandato a fare in culo i sindacati ha fatto bene !


@carlo #128 ..come ad esempio Parmalat e Cirio eh... :-D


ed è pure "grande ufficiale", decorazione che fu data anche a Carlo Alberto Dalla Chiesa, ma guarda un pò


Bravo Marco sei forte, continua cosi che sei l'unica speranza che abbiamo. Io le notizie le ascolto solo da te, ormai i Tg non li guardo piu!!!!!! Sono tutti uguali non c'e piu' contradditorio le notizie vengono date in fotocopia a tutte le reti mediaset compresa e a vedere quei pseudo giornalisti commentare qualsiasi cosa succede in Italia mi viene il voltastomaco e sto male per tutto il giorno, quindi evito di guardarli e sentire le stronzate a pagamento che dicono. Io non capisco gli Italiani che ancora danno un altro gradimento a questo governo, fortuna che vivo in Spagna dove c'e' ancora la liberta di stampa e dove i giornalisti fanno ancora il loro mestiere e non leccano certo il c..o al potente di turno. Qui berlusconi sarebbe gia in carcere da un pezzo, gente molto potente c'e andata dentro per molto meno!!!!!!!!


Che differenza di stile! Bruno Vespa, per due serate di seguito, aveva infierito su Fabio Berti, presidente dell'ANPAC, con pesanti critiche a raffica, al limite dell'insulto, con voce alterata e faccia cattiva, sorvolando sulle risposte; ieri, a Ballarò, Giovanni Floris ha fatto semplicemente le domande del caso allo stesso Berti, dandogli il giusto tempo per rispondere compiutamente. Vespa dovrebbe andare a scuola di correttezza e di stile da Floris; ma vespa è vespa, e fiore è fiore.


gianpaolo sei un grande hai tutta la mia stima e poi...cavoli...a te risponde! a me non risponde, uff, e dire che seppur ironicamente come te, ero stato più "leggero" (ehm...si dai, "leggero" va bene) riotta abundit in mala informatione (dio benedica il latino)




@luca verona. Insisti!!! Tutti dobbiamo insistere. Il sistema che uso io, è di scrivere la prima email in modo ingenuo (esca!!!) in modo che si sentano forti e sicuri nel rispondere, e poi li stango. Ciao


Roland En passant, da Vespa nessuno ha detto "Vespa, lei è schierato" né "Vespa, mi lasci parlare", vero? Chissà se al tg1 parleranno della questione Unione Europea/pacchetto sicurezza come hanno appena fatto al tg3...




Berlusconi sta ottenendo un’altra vittoria. La sua rivincita più importante e più desiderata... Screditare il sindacato. Forse non serve leggere “L’Altra Casta” di Stefano Livadiotti per capire che anche all’interno dei sindacati esistono interessi e privilegi che niente hanno a che vedere con la tutela dei lavoratori. Sicuramente i bilanci delle tre grandi sigle CGIL, CISL e UIL sono da capogiro (si parla infatti di diversi miliardi di euro l’anno). È anche vero che sono i sindacati più grandi d’Europa, ma che i lavoratori da loro rappresentati sono quelli con gli stipendi più bassi d’Europa. E aggiungo che sono un po’ troppo politicizzati. Detto questo... non si può assolutamente fare a meno dei sindacati. Non voglio parlarvi delle battaglie e delle vittorie ottenute nel secolo precedente dai lavoratori grazie agli organismi sindacali, anche perchè questa storia la conoscete meglio di me. Potrei farvi esempi di aziende con 1000 dipendenti e con poco più di 200 iscritti al sindacato e molti dei quali in via di cancellazione... Ciò cosa vuol dire? Che nel momento in cui i rappresentanti si trovano davanti ai dirigenti per qualsiasi tipo di trattativa, l’azienda da loro credito in proporzione a quanti lavoratori rappresentano! Immaginate le medie e piccole aziende, che in Italia sono milioni, dove il sindacato non è neanche presente! Pensate con quale autorità, credibilità e forza alle spalle possano far valere i nostri diritti? Se i cittadini perdono la fiducia nel sindacato l’avranno vinta le aziende e potranno continuare a fare i loro interessi. Questo governo (che impersona il miliardario nano) ci sta facendo credere che sono gli imprenditori in difficoltà, che non arrivano a fine mese e quindi dobbiamo stare dalla loro parte. Dobbiamo calarci le braghe. Siamo noi che dobbiamo scendere a compromessi per salvare il posto di lavoro. Ci fanno credere che dobbiamo ringraziare l’imprenditore se abbiamo un impiego, che
http://davillaurbana.ilcannocchiale.it/


Già, particolare come la gente cambi idea dimenticando tra l'altro il passato. Air France no, la Cainata (mix tra Cai e Cainano) si! E nonostante molti siano contrari, i TG parlano di questa disgrazia del possibile fallimento con tragiche ricadute sul turismo. Beh, sbaglio o ci son decine di altre compagnie aeree? Io ad esempio presi la SAS, mica l'Alitalia! Possono fare cosi tutti gli altri turisti-uomini d'affari! Inoltre, come per papi e re, morto uno se ne fa un altro. Avremo, forse, un vero LIBERO MERCATO! Con questa cordata invece certe tratte sarebbero state sotto il monopolio di Alitalia con prezzi maggiorati! Non è sopportabile che il Paese intiero debba subire un favoreggiamento per gli imprenditori: loro se la cavano con una piccola spesa iniziale (1 miliardo di euro fra 16 imprenditori), con i debiti a noi. No no no non esiste proprio! Ciao
http://ideedemocratiche.splinder.com


Marco hai ragionissima su tutto: il TG1 sempre più spesso ultimamente riesce ad essere scandaloso e vergognoso (come Porta a Porta). Ma... ...io ancora mi sento di difendere Riotta. Cerchiamo di capirlo, secondo me anche lui sta attuando una forma di resistenza, cioè accettare qualsiasi cosa (persino la "scaletta" politica del tg preparata dal nano in persona), qualsiasi puttanata dicano gianni e pinotto (Buonaiuti&Cicchitto) pur di non regalare il TG1 a qualche pseudo-giornalista servo sciocco del tipo come tanto piacciono al cav. Insomma Riotta dice: o vi tenete me oppure vi beccate Belpietro o peggio Giordano o peggio Ferrara o chissà quale altro IDIOTA (Liguori? Mimun? - sicuramente non Rossella che al TG5 ha dimostrato di NON essere un leccastivali fino al midollo, e INFATTI è stato cacciato per far posto a Mimun...) e allora sì… buonanotte Italia! Ho visto anch'io le due pilotesse al TG1 e credevo fossero una per il SI l’altra per il NO e invece… semplicemente scandalose, probabilmente due pilotesse militanti di forza italia reclutate dal nano a suon di migliaia di euro e sbattute al TG1 per addossare la colpa alla CGIL e far apparire LUI senza responsabilità... schifo TOTALE! Svergognate, poverette, evidentemente non conoscono il significato del termine CRUMIRO... Ciao


Marco dimmelo tu un metodo per spiegare la verità ai miei conoscenti. Come si fa a parlare con loro se TUTTI i telegiornali dicono la stessa cosa, se troppi giornali sono faziosi. Come faccio a spiegare ad esempio che la cordata CAI è una fregatura per il popolo italiano, come faccio a dire loro che i tg sono contenitori di menzogne, sono strumenti di propaganda di regime. Il brutto è che rischio di passare per paranoico io e questo non è accettabile nel 2008. Però io non dispero e l'unica cosa da fare è PASSARE PAROLA. LIBERA INFORMAZIONE PER TUTTI




# 143    commento di   adambra - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 13:14

Non sanno neanche loro come li vogliono i magistrati... Da repubblica.it Roma, 12:57 CAMORRA: GASPARRI, CERTI MAGISTRATI SONO TROPPO GENEROSI Nel solo comune di Castelvolturno ci sono 118 persone agli arresti domiciliari. Un dato citato dal ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che fa dire al presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, "il problema non e' la vigilanza, ma la generosita' dei magistrati nei confronti di questi criminali". Il riferimento e' agli arresti domiciliari concessi a Alfonso Cesarano, fermato per l'eccidio di Castevolturno. Gasparri ha anche difeso il lavoro delle forze di polizia "che non vanno offese come hanno fatto alcuni esponenti del Partito Democratico".
http://dambra.wordpress.com


# 144    commento di   c.karla - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 13:15

ragazzi noi la nostra e mail di protesta l'abbiamo inviata, facciamolo in molti che anche se non ci leggono gli intasiamo i computer.basta andare su micromega ed è automatico. BASTA E' ORA DI FINIRLA CON QUESTA INFORMAZIONE DI REGIME FACCIAMOCI SENTIRE Marco sei sempre il migliore, non vedo l'ora di vederti e sentirti a anno zero




# 138 stefano Condivido totalmente ...e così poi mi evita di rispondere a qualcuno imbelle. Grazie Stefano




Ma come Marco, te che sei così preciso mi caschi sulla Lambretta Piaggio? E' Vespa Piaggio, perchè la mitica Lambretta era prodotta dalla Innocenti. I Lambrettisti si potrebbero offendere. Cmq non se ne + di qs Alitalia e l'informazione di regime continua a ripetere che gli italiani non ne vogliono il fallimento... Ma dove? quando? Nelle economie di mercato le aziende malate falliscono senza tutti sti patemi e gli spazi da esse lasciate vengono occupati da altri competitori che riassorbono progressivamente gli eventuali licenziati ovviamente a condizioni di mercato e non di privilegio corporativo. E non centrano niente le nazionalizzazioni americane di qs giorni perchè lì c'era un rischio di crollo sistemico dell'intera economia finanziaria americana (e cmq LBs è fallita...), mentre con Alitalia non si rischia un bel tubo se non un bel risparmio per il contribuente!!!


# 149    commento di   Pape Satan Aleppe - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 14:33

Si Marco, ricordo ancora quella sera: alle 20 accesi la TV e fui così pirla da pensare: "Vediamo il Tg, ma non quelli Berlusconiti, non in TG5 ..."
http://papesatanaleppe.blogspot.com/


NON BRUCIAMOCI IL FUTURO. IL NOSTRO "CONTROPIANO" DEI RIFIUTI Colleferro (Roma). Oggi 24 settembre 2008 Paul Connett e Massimo Piras, presso la Sala Ludus (retro Chiesa S. Barbara) in Via Leonardo da Vinci dalle ore 17


Grande post Marco e grazie del link sulla presentazione del "RITORNO DEL PRINCIPE": un libro che dovrebbe essere adottato per l'ora di educazione civica nei programmi delle scuole medie superiori. Da diffondere ! @ # 120 Emi In effetti disastroso Scajola a Ballarò: a un certo punto dice che ci sono tre authority nel Paese, tutte di nomina dell'esecutivo. Enrico Letta gli chiede testualmente "Ah sì? Allora dimmi da chi è stato nominato Catricalà?" [presente in studio]. Scajola va in crisi, accusa e farfuglia, e che fa Floris? Con puro cerchiobottismo non mette il dito nella piaga e passa oltre. Morale: il cittadino, di destra come di sinistra, spegne il televisore sapendone quanto prima su quanto poco preparati siano i suoi "rappresentanti". Scandaloso. @ # 123 mio omonimo Paolo (PAPILLO) Ho ascoltato stamattina il tuo intervento su RADIO 3 Prima Pagina, timbro inconfondibile: ottimo e conciso. Per fortuna questa settimana è Gianni Barbacetto che conduce la trasmissione e lascia argomentare. Condivido il tuo punto di vista, che sembra lasciare indifferenti i blogger, anche di questo sito: in rete siamo pochi, la gente si ciba di radio e soprattutto di televisione, quindi cerchiamo di farci sentire lì. Purtroppo non tutti riescono ad essere sintetici e pregnanti come te: mille volte mi son ripromesso di intervenire, ma anche ad aver qualcosa di interessante da dire, ora che ti danno la parola sei già al lavoro o a casa. Comunque mi sembra che gli interventi a Prima Pagina siano meno filtrati di quelli di Zapping e La Zanzara, pur essendo necessaria una certa condiscendenza da parte del conduttore per potersi esprimere: quindi questa settimana con Barbacetto ci provo anch'io ! I temi non mancano.




Ve la ricordate la famosa asta farlocco-satirica su ebay della Telecom? Corsi e ricorsi ... http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=130257581582&fromMakeTrack=true&ssPageName=VIP:Watchlink:middle:it


E' bello vedere riconoscere precisione a Marco Tavaglio da un critico insospettabile come Alex, dato che una delle poche sviste (1 su 10'000 - forse; è preciso davvero) è di aver scritto "Lambretta" anziché "Vespa". E' grave, ma deve trattarsi di un tipico lapsus freudiano da parte di Marco: il subconscio che ci fa rimuovere nomi che hanno una connotazione-associazione negativa, come "Vespa" appunto.


... è come lasciare via "r" di Travaglio, perché la "r" è mia.




# 157    commento di   Tholapsys - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 15:16

«Da sempre insisto sul fatto che posizioni che vanno in senso contrario alla Cai sono irragionevoli o addirittura inesistenti».Parole testuali di oggi del Cainano. In barba ormai a qualsiasi legge,tanto che si fa fatica a capire quale non sia stata violata,vuole proprio regalare Alitalia a tutti i costi ai suoi amici, come se i lavoratori fossero dei robot programmati per dire"Sì" e basta,o dei soprammobili.Come se non esistessero altre aziende internazionali (queste sì serie,mica una scalcinata dozzina di avvoltoi a caccia di cadaveri,ma soprattutto di ben altre contropartite) interessate al mercato italiano,peraltro già fattesi avanti e respinte in malo modo dal suddetto Cainano, che al solito cianciava per un pugno di voti di "Offerte indecenti","Svendita","Italianità della Compagnia",ecc.Come se gli Italiani,che come è noto si nutrono di "Italianità della Compagnia",ardessero dalla voglia di pagare miliardi di debiti al posto degli acquirenti-Eroi.Debiti non solo di Alitalia,ma,beffa suprema,anche di una compagnia privata,ossia Air One.Ma quasi dimenticavo,il Cainano si porta SEMPRE avanti col lavoro:la prossima volta che una sua azienda starà per fallire,sapremo che fine faranno i suoi debiti.


# 158    commento di   carla c. - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 15:18

ATTENZIONE: COMUNICATO DI SERVIZIO A TUTTI I BLOGGERS DI TORINO E PROVINCIA E OLTRE Stiamo organizzando di trovarci tutti insieme lunedì al Teatro Nuovo di Torino alle ore 21 per la presentazione di Bavaglio, ci saranno anche Peter Gomez, Antonio Padellaro e il pm di Palermo Ingroia oltre a Marco ovviamente, chi vuole unirsi a noi? Sarebbe molto bello conoscersi e farci conoscere tutti insieme da Marco, per chi non potesse Lunedì, stiamo combinando anche per sabato pomeriggio alle 18.00 sempre a Torino alle Porte Palatine, dove Marco prenderà parte ad un incontro nell'ambito di Torino spiritualità, poi pensavamo di andare insieme a prendere un aperitivo, anche in questo caso chiunque si vorrà aggregare a noi è assolutamente il benvenuto!! x Marco Travaglio: ovviamente l'invito è rivolto anche a te!!! In fondo ce lo devi, dai cerca di non negarti!!!! Un abbraccio, e intervenite numerosi, Carla - torino


Riotta è un leccapiedi di prima categoria. ho inviato la mia mail di protesta al tg1 a riotta e a micromega e ho altresì letto la patetica risposta di riotta agli amici di MicroMega. Che tristezza d'"uomo", un sottomesso che non ha neppure il coraggio di ammettere quando lecca troppo.. dire, come fa lui, che hanno dato ampio risalto alle dichiarazioni del no e, se per un giorno danno solo le ragioni del si è una alternanza informativa molto professionale (a sentir lui) ma in realtà anche un povero ritardato puo capire da che parte è schierato i ltg, della faziosità e del leccaculismo di quel tg e di quel direttore in particolare. non nuovo a questo tipo di servizietti...


*** COSSIGA E FALCONE *** Dice il Grande Vecchio (dopo Andreotti e prima di Berlusconi) della Repubblica italiana: "“Giovanni era non solo per la separazione delle carriere e per la non obbligatorietà dell’azione penale ma per la dipendenza del pm dal ministro della giustizia che avrebbe dovuto risponderne al Parlamento — prosegue Cossiga -. Per queste idee non venne eletto al Consiglio Superiore della Magistratura e gli fu dato il bando dalla sinistra. Quando fu ucciso io, appena dimessomi da Capo dello Stato, mi trovavo a Tolosa e ricordo che quando vidi alcuni dei suoi nemici, magistrati e politici, che piangevano attorno alla sua bara, ebbi subito la nausea e vomitai nel cesso! E non posso dimenticare che quando egli fu chiamato dal Consiglio Superiore della Magistratura a ”discolparsi“, venne da me al Quirinale umiliato e piangente”. " Marco Travaglio che ne pensi? Grazie.


italia, paese di santi, poeti, navigatori... e grandi leccaculo, nepotisti e raccomandati. specialmente alla tv.


Mi piace questa nuova religione dei fatti, professata dei fatti che però voi ciecamente non accettate: - Marco Travaglio è andato in vacanza con un tizio poi condannato per favoreggiamento di un mafioso, già prestanome di Bernardo Provenzano. - Marco Travaglio telefonò a un siciliano (uno che faceva la spia per un prestanome di Provenzano) per chiedergli uno sconto sulla villeggiatura in Sicilia. - Le famiglie di Marco Travaglio e di Pippo Ciuro, poi condannato per aver favorito le cosche, si frequentavano in un residence consigliato da Ciuro e dove si scambiavano generi di conforto. - Un filo rosso collega Marco Travaglio, Pippo Ciuro, Totò Cuffaro eccetera. - Il procuratore Pietro Grasso forse non a caso del resto scrisse al Corriere della Sera accusando Travaglio di fare «disinformazione scientificamente organizzata». - Renato Schifani frequentò persone inquisite per mafia 18 anni dopo, mentre Travaglio ne frequentò una arrestata mesi dopo. Usando il "metodo Travaglio" possiamo tranquillamente affermare, senza paura di accusa di diffamazione, che il signor Travaglio è un MAFIOSO.... Come si fa a sbavare di fronte a ciò che questi professionisti della critica scrivono? L'umiliazione alle elezioni vi ha fatto proprio male.... Questo blog è il mondo irreale di voi post-comunisti che non vi trovate a vostro agio in quello reale..Atteggiamento tipicamente schizzofrenico...
freedomvill.blogspot.com


La società per azioni AMA, Asset Mangement Adviser, come leggiamo dal alcuni giorni sulla stampa italiana, ha lanciato la proposta di acquistare 30 aerei dell’Alitalia e di noleggiarne il resto (equipaggio compreso). Ho già postato qui le prime informazioni trovate nel Web. Ora posso aggiungere, in sintesi, qualche altro particolare letto qua e là, senza però trovare la risposta dalle 100 pistole: chi sta dietro? Secondo l’iscrizione nel registro di commercio, l’AMA, presieduta dall’avv. Italiano Francesco Guarnieri, “può effettuare la commercializzazione per conto di terzi di mezzi aerei e navali”. E nel caso dell’Alitalia, chi sarebbero i terzi? L’AMA, oltre alla sede di Lugano Paradiso ove risiede il citato presidente, ne ha altre sparse in tutto il mondo: Zurigo, Lomndra, Tirana, Los Angeles e Milano; a Milano è presente con due società operative: la Capital Services Spa (servizi noleggio aeronautico e navale) e la Captalease Spa (immobili e finanze) Dal 2006, anno di fondazione dell’AMA, in poi ha effettuato operazioni (acquisti di aerei ecc.) per 250 milioni di dollari. Chi sono i “terzi”?


Corretto: Capitalease Spa


# 165    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 15:46

Se Marco Travaglio fosse stato un Mafioso a quest'ora sarebbe al governo con i suoi compari


Ragazzi questo articolo lo scrive: FamigliaCristiana: affondo contro premier e l.elettorale ROMA - Ancora un duro attacco del settimanale cattolico Famiglia Cristiana al premier Silvio Berlusconi, mentre aleggia lo spettro del fallimento di Alitalia. In un editoriale firmato da Beppe Del Colle sulla gestione della crisi, la rivista dei paolini bacchetta "un centrodestra dominato da un premier carismatico che, sullo sfondo del personale, crescente conflitto d'interessi (ora c'é anche Mediobanca), ha trasformato la politica in un annuncio continuo di prodigi" e che "deve tener conto, nel caso di Alitalia, di altri interessi in conflitto nella sua stessa maggioranza (Malpensa e/o Fiumicino?)". Inadeguata, secondo Famiglia Cristiana, anche la condotta del centrosinistra, dove le spinte riformiste sono state sconfitte per l'ennesima volta da "una sinistra estrema politico-sindacale che ripete ostinatamente se stessa da oltre un secolo". "SU PREFERENZE PRONTA PORCATA NUMERO DUE" Neppure alle europee "potremo sceglierci i rappresentanti con lo strumento delle preferenze" perché Berlusconi, ricorda Famiglia Cristiana, ha deciso di servire la "'porcata numero due' (come la chiamò il suo creatore, il leghista Calderoli), ovvero - scrive la rivista dei paolini nell'editoriale del prossimo numero - una copia delle disposizioni più antidemocratiche della legge elettorale con cui abbiamo votato alle ultime politiche". Dalle leggi elettorali, osserva Famiglia cristiana nell'editoriale intitolato "Declino e metamorfosi della nostra democrazia", "dipende la qualità della democrazia" e "abolire le preferenze equivale a scippare i cittadini di un diritto di rappresentanza democratica". Per Berlusconi, commenta la rivista, le liste bloccate permettono di avere "professionisti che possono autorevolmente rappresentare il Paese in Europa", ma affermare questo è "un insulto all'intelligenza degli elettori". Per capirlo "basta fare un giro tra Camera e Senato per veder


ma perchè il corriere della sera lo avete letto? io non lo leggo per non dare soldi a questi signori, ma leggere il corriere.it, beh altro che tiggi1, si vede che sanno che il berlusca se lo sta comprando (o è già suo?) e quindi devono pararsi il culo. vedi riotta (sa se per farsi assumere a parlato col suo correggionale dell'utri).


Freedomville mi fai abbastanza ridere coi tuoi sillogismi. Come dice Concita se Marco avesse davvero avuto quei legami sarebbe direttore di qualche tg col numero di cellulare del tuo caro Berlusca..


Una boccata d'aria fresca: http://www.megachip.info/ www.pandoratv.it


# 170    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 16:34

@ Freedomville Se anche fosse vero tutto quello che hai detto su Travaglio, ti sfugge una piccola differenza: Travaglio è un giornalista, lo leggo, mi piace e finisce li. Schifani è il presidente del senato, mi rappresenta e dovrebbe essere moralmente ineccepibile. Se poi vogliamo aggiungere che la condanna degli amici di Schifani è avvenuta 18 anni dopo i fatti contestati ma che tali personaggini non sono diventati mafiosi il giorno prima della condanna e che in quanto siciliano vivente in Sicilia Schifani sa, come tutti i Siciliani, chi è in odore di mafia al suo paese altrimenti posso pensare che è un povero pirla con le fette di prosciutto negli occhi e che non è degno di rappresentare gli italiani; invece Travaglio,(che tra l'altro ha dimostrato la falsità delle cazzate dette contro di lui in post precedenti),essendo un normale cittadino di Torino, può non sapere se le persone con le quali ha avuto a che fare siano o no mafiose, oppure può saperlo e decidere di trarne informazioni per il proprio mestiere oppure può succedere che il personaggiio in questione fosse in quel periodo uno stretto collaboratore di Ingroia e che sia stato condannato per avere dato informazioni ad Aiello e non a Provenzano come affermi. In ogni caso, la differenza sta nel fatto che, non essendo Travaglio un rappresentante istituzionale, potrebbe annoverare tra le sue amicizie anche Jack lo squartatore, e non mi tangerebbe più di tanto. Se invece so che il presidente del senato ha fatto affari con mafiosi e addirittura è stato ospite d'onore al matrimonio della figlia di un mafioso, allora non si tratta più di un privato cittadino, ma di uno che rappresenta tutti gli itaiani compresa me, e io mi incazzo.


Marco, commentaci questa ricostruzione della vicenda di Augusto Minzolini per “La Stampa”(a me sembra del genere Raiotta): A volte per comprendere nelle fasi più confuse le logiche dello scontro politico bisogna rivolgersi ai personaggi più pragmatici, quelli che sono usi dire pane al pane e vino al vino. Ugo Sposetti, tesoriere dei Ds, è uno di quelli. E il personaggio venerdì scorso in uno dei corridoi della Camera sintetizzava con queste parole lo stallo nella trattativa per la vendita di Alitalia alla Cai: «Epifani quando ha deciso di rompere, ha preso una toppa e dietro il suo errore c’era lo zampino di Veltroni». Da allora, con il passare dei giorni, la Cgil e il vertice del Pd (sondaggi alla mano) hanno capito di aver «toppato» davvero e hanno tentato di riaprire la trattativa per non finire insieme ai piloti sul banco degli imputati del possibile fallimento. Hanno preso tempo, hanno parlato di inesistenti proposte straniere alternative alla Cai (l’unica che è arrivata sul tavolo del commissario Fantozzi è stata quella del presidente venezuelano Chavez), hanno chiesto l’intervento del governo. Alla fine, ieri Veltroni ha scritto una lettera a Berlusconi offrendo il suo appoggio per riaprire la trattativa ma continuando nel suo «j’accuse» contro il governo. Poi ha avuto un colloquio con il presidente della Cai Colaninno e un altro con Epifani e quest’ultimo si è sentito con Gianni Letta. Alla fine di questa girandola di incontri il segretario della Cgil ha dato il suo ok di massima: «Sono pronto a firmare ma ho bisogno almeno di avere una concessione normativa riguardante l’inquadramento dei piloti». Una richiesta che, nei fatti, sarebbe il contentino che dovrebbe dare un senso al «no» della scorsa settimana. Quel «no», però, in realtà aveva ben altre ragioni. La disponibilità di Veltroni all’accordo, infatti, se da una parte è un’assunzione di responsabilità, dall’altra è anche la dimostrazione che sul «no» della Cgil della scorsa settima


II parte: settimana c’era lui. Un «no» che era polemico con Berlusconi ma anche con D’Alema. L’elemento D’Alema ha pesato, infatti, nell’atteggiamento di Veltroni. Come pure in quello di Colaninno. Vedete non c’è stato nessuno scontro tra Berlusconi e il presidente della Cai. Ve lo dice un testimone oculare. Semmai il premier pensava che si potesse andare avanti anche senza la Cgil. Colaninno, invece, era sicuro di riportare, attraverso le sue aderenze tra i Ds (D’Alema, ndr), la Cgil su una posizione ragionevole. Ora se il «sì» della Cgil arriverà, la situazione si metterà al meglio. Com’è sempre stato nella logica di questa trattativa. Alla Cai, infatti, per chiudere l’accordo basta il sì della Cgil o quello dei piloti, anche se la cosa migliore sarebbe averli tutti e due. Adesso con la Cgil l’accordo è quasi fatto. Con i piloti è più difficile. Ma i piloti debbono stare attenti: se non firmeranno, la Cai potrebbe chiamarli ad uno ad uno e offrirgli un contratto equipollente a quello che avevano. E questo lo è. Chi rifiutasse, come prescrive la legge, non perderebbe solo il posto di lavoro ma anche gli ammortizzatori sociali. Resta l’assurdo che questi dieci giorni sono serviti solo alla Cgil e al Pd per rientrare. E magari ora diranno anche che l’arrivo di Lufthansa con una quota di minoranza del 25% previsto da tempo è un loro successo...». Veltroni, infatti, sta spingendo affinché i tedeschi arrivino subito. Ma se il leader del Pd punta ad intestarsi questo risultato, la trattativa con i partner stranieri ne potrebbe risultare penalizzata: un accordo adesso coi tedeschi non permetterebbe infatti di aprire un’asta con le altre compagnie straniere per vendere al meglio quel 25%. Inoltre gli esclusi, a cominciare da Air France, potrebbero far pressioni sulla Commissione europea per impedire che la nuova Alitalia decolli. Appunto, alla fine ci sono stati i soliti tatticismi a fini squisitamente politici e tante perdite di tempo. Ed è quello che ha dato


# 173    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 16:47

Andrea ma lo sai come lo chiama Minzolini, Travaglio? Scodinzolini...


Sempre sta storia inventata di sana pianta, campata in aria, e già stra-smentita con tanto di prove, delle frequentazioni mafiose di Marco Travaglio! S almeno fossero di qualche consistenza come quelle di Schifani. Non potevano inventare una vicenda più grossa, più interessante? Ma questa briciola! Ma visto che insistono (e come insistono!), accontentali; perché non sfruttare sti attacchi e fare un bel colpo di scena, uno scoop da prima pagina e da tiggì unificate: rovesciare la situazione, ammettere tutto, farsi pentito e vuotare il sacco su tutto quello che sa dall'interno della mafia, dopo 15-20 anni di affiliazione, sui suoi amici mafiosi, a cominciare da Andreotti, Berlusconi e Schifani...? Immaginate i titioli cubitali: TRAVAGLIO PENTITO VUOTA IL SACCO, e l'Italia intera trema.... Ma in fondo anche senza essere né mafioso né - di riflesso - pentito, le cose le sa e le racconta ugualmente.


# 175    commento di   alessandro80 - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 17:26

Ma ora nessuno di voi si sente spinto a fare una colletta ed aiutare il povero cai a comprare alitalia? dai se ognuno desse gli spiccioli che ci danno come resto della spesa sicuramente ce la facciamo ad aiutarli! Pensate al sacrificio della rai, che pur di supportare il cai si inventa di tutto. Tra un po' ci becchiamo la fiction in cui loro salvano l'alitalia dalle forze del male comunista che la voleva vendere a quegli antiliberali che sono i francesi! Questa cosa mi ricorda lo psiconano che diceva che aveva fatto un favore a non far vendere l'iri con tutti i debiti a de benedetti, ritardando le privatizzazioni di almeno 10 anni
http://engineerdoitbetter.spaces.live.com/


salve a tutti. c'è una cosa che non capisco: ma quanti sono esattamente gli esuberi previsti da air-france e quanti quelli previsti dalla cai? le versioni di giornali, tv, politici eccetera sono tutte diverse! premetto di credere molto di più alle parole di un marco travaglio sul suo blog che a quelle di al-tappone in conferenza stampa... però mettetevi nei miei panni di semplice cittadina che vuole essere informata...non esiste una documentazione definitiva per dimostrare qual'è la verità? grazie per l'attenzione... (grande marco!)


# 177    commento di   Sergio Silvestri - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 17:36

Berlusconi ha dichiarato, "Qualcuno ( soggetto sottointeso Weltroni )ha lavorato nell'ombra per dare contro al governo per dargli una spallata" Parole dette con indignazione. Ma che strano sono le stese parole che usavano quando al governo cera Prodi, e sono le gli schifosi sotterfugi ( leggi, telefonate ai vari direttori di fiction proponendo ragazze da sistemare per avere favori da Membri del Senato). La solita Storia il Bue che da Cornuto all'asino!


purtroppo noi semplici cittadini la verita' dobbiamo andarcela a cercare ogni giorno ,i mass media tradizionali ci imbambolano di palle.... per fortuna c'e'la rete




@174, roland bello lì , ciao


Sono proprio i finti giornalisti delle TV e dei giornali da regime a consentire a questi veri e propri cadaveri politici di governarci ancora e di essere sulla cresta dell'onda dopo ben 15 anni. Berlusconi è dove è perché in 15 anni gli avranno fatto si e no 2 o 3 interviste serie, con domande vere. Per me quelli come Vespa, Fede, Riotta, Mazza, Mimun, non sono giornalisti, così come è evidente che gli editori dei giornali e delle TV in cui appaiono non sono editori. Sono dei truffatori, riescono a far credere che informano la gente e invece fanno politica o più semplicemente i loro affari.


ma la spocchia da saccentello che hai quando parli ma ti rendi conto riottolino amoroso che quando passi ride tutta la città ti credi bello come un apollo ma hai la faccia come quella di pollo riottolino amoroso moderato era Biagi tu invece sei una serva al servizio dei corrotti corrutori quelli che tengono in ostaggio questo paese riottolino amoroso continua cosi quando vespa andrà in pensione di faranno fare porta a porta vai riottolino amoroso puoi farcela...




# 184    commento di   damiano_zito - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 18:28

Il RAIotta da sempre quella sensazione di uomo viscido...Sto pensando al fatto che il suo tg mi ha fatto aprire un blog su Cannocchiale dal titolo "hospentolatv"...mi fa venire così tanta rabbia il suo servizio pubblico che se lo vededessi di persona gli griderei in faccia che mi fa schifo!
www.gdzito.wordpress.com




# 186    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 24/9/2008 alle 19:37

Continua l'agonia Alitalia. Naufragi in mare. Rei di immigrazione clandestina. Obama allunga su McCain. Berlusconi allunga sul nulla. Crisi mutui: le nostre banche dormono soldi tranquilli, ci hanno fregato dolcemente, negli anni, fidelizzandoci. L'esercito si muove dalle piazze turistiche. Wil
http://nonleggerlo.blogspot.com/




Ho trovato interessante il punto di vista di Sergio Cusani come consulente del lavoro per Alitalia: http://blog.quintarelli.it/langolo_di_cusani/2008/09/ecco-il-piano-d.html


Nel 1940 Mussolini invio 200 aerei a bombardare l'Inghilterra insieme ai tedeschi di Hitler con esiti disastrosi (per gli italiani) e che furono rapidamente rimpatriati. Sapete come si chiamava quel gruppo? Non ci credereste: C.A.I. Corpo Aereo Italiano!! Saluti e grazie dell'informazione libera




attendiamo la tua risposta a "il giornale" di oggi... di cui ho visto solo il titolo ("2 o 3 cose su alitalia che travaglio non dice..." cito a memoria) e una tua "gigantografia" in prima pagina! buon lavoro! grazie del tempo che dedichi a questo sito


Un'altra frecciata demonizzante rivolta a Marco da Filippo Facci (ridere) sul giornale. http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=293194&START=0&2col= Vi prego leggete anche i commenti della gente... meglio di zelig A proposito di Alitalia. Ma non ho capito perche' non se la compra il Berlusca. Gli manca una bella compagnia aerea..a no che stupido che sono non ci avevo pensato..ci sarebbe conflitto di interessi....


A dispetto delle tue smentite attraverso i fatti quello con le meches continua ad inventarsi cose di sana pianta sul giornale di famiglia del premier... Nei commenti alla notizia del citato psico-giornalista-labile è uscito anche che è un bene che tu sia in TV, perché le tue apparizioni si trasformerebbero in voti che finiscono al centrodestra: resta da spiegare, allora, perché quello con le meches continua ad attaccare con falsità il suo miglior alleato...


Ciao Marco, oggi, 25 Ottobre, ho visto in edicola la prima pagina de "Il Giornale" col la tua foto e la scritta "Le due o tre cose che Travaglio non dirà mai". Premesso che non credo nè crederò mai al bollettino della famiglia Berlusconi, potresti spiegare cosa dice quell'articolo? Grazie! Occhio Marco, sono tutti lì in attesa dell'occaisone buona per fotterti! Siamo tutti con te Andrea da Bergamo


Caro Marco non credi che la situazione in italia sia ormai quasi del tutto irrecuperabile? Anche nel PASSAPAROLA di lunedì nel blog di Beppe hai detto che "l'antidoto all'informazione di regime è passare parola", ma è sotto gli occhi di tutti l'isolamento in cui vi trovate voi giornalisti che parlate fuori dal coro. Che futuro può avere un paese in cui non si fa praticamente più opposizione, e le voci di quei pochi che si preoccupano come te di raccontare i fatti, sono sopraffatte dagli urli, gli strepiti e le invettive di tutti gli altri, anche di chi dovrebbe essere dalla parte dei lavoratori come i sindacati? Solo ieri un sidacalista della CISL su Rainews24 si prodigava a spiegare che alla CAI non c'è alternativa e quale tremenda disgrazia sarebbe non firmare l'accordo. Questa italietta ha davvero un futuro diversa da quello di diventare un regime sudamericano?


a vivo #192 il giornale lo vito come la peste, come il "mein kampf", ed evito ACCURATAMENTE qualsiasi contatto coi siti del nano (tgcom - bow - mediaset - etc)


Non è che Santoro potrebbe mandare in onda ad Annozero il giovedì la replica del Passaparola di Marco del lunedì ? Sarebbe molto bello vederlo sulla RAI oltre che in streaming.... No eh? Vabbè ho capito....


# 198    commento di   Matrix_To - utente certificato  lasciato il 25/9/2008 alle 16:6

Ragazzi un po' di carica per la partita di stasera: Anno Zero contro il resto d'Italia ! http://it.youtube.com/watch?v=jQvU9aWuqwQ TRAVAGLIO MA NON MOLLO.


Travaglio siamo tutti con te! Non mollare, per favore, non hai idea di quanti milioni di italiani che non hanno votato "per quelli la'.. sono disperati a vedere lo strapotere arrogante e strafottene di questi soggetti(non posso per evid ragioni chiamarli diversamente!). E non capisco quella parte di Italia che abbocca così a tutte queste scemenze o falsità. Come lo sbandierato successo dell'Ici: ma chi se ne frega dell'Ici?!Ci prendono per pezzenti? E' al massimo uma pizza in meno con gli amici al sabato sera, e finita l'Ici di un anno (media 150 euro). Ma a chi la danno a bere? Se TRAMONTI FACESSE PAGARE LE TASSE VERAMENTE AI MILIONI DI PROFESSIONISTI EVASORI CHE GIRANO CON SUV E BARCHE DI 30METRI,forse noi poveri dipendenti non avremmo sullo stipendio trattenute alla fonte ben il 33% di IRPEF! Se pagassero tutti scenderebbe di 3 4 punti e sarebbero milioni(non una cazzata di pizza o un telefonino usato all'anno) di 150 euro) risparmiati! Milioni di tasse in meno: Perchè non lo dite in tv che quella dell'ici è una buffonata che non interessa nessuno: non voglio pagare io sullo stipendio le tasse al posto degli evasori fiscali stramiliardari! Altro che ici. E poi dopo 15 anni la spazzatura di Napoli è sparita in un giorno! Ma cos'è Berlusca, un mago?! Hanno risolto l'Alitalia: bella roba (una cordata da rabbrividire), debiti che pagheremo noi sui beni di consumo sempre più cari), e sicuramente un domani Air France se la papperà alla faccia nostra. Ma al solito il "nostro"avrà fatto(versocerti italiani) la sua "bella" figura. P.S.: ma questi italiani sanno cosa faceva la moralista inqusitrice della Carfagnaprima? La soubrette. Cose dell'altro mondo: nonne possiamo più, la sinistra non ne vuole saper di reagire, fai qualcosa ti prego.Salvo


Caro Marco, l'altro giorno mi sono divertito a discutere in classe con la professoressa di storia e filosofia che sosteneva che la gente voti Berlusconi pur essendo ben informata di chi sia e quali siano i suoi "meriti". Di fronte ad un'informazione del genere, che riesce a sparare frottole mostruose e a far credere alla gente che certe assurdità siano vere, c'è più che mai bisogno di qualcuno che dica la verità e soprattutto racconti i FATTI. Siamo una specie in via d'estinzione ma arrebdersi sarebbe peggio che recarsi alle urne e votare il PdL. Un abbraccio.




# 202    commento di   bushwick - utente certificato  lasciato il 26/9/2008 alle 5:49

Caro Marco, e' da pochissimo che ti leggo e seguo. Ce ne vorrebbe di gente come te per cambiare qualcosa in quel paese sottosviluppato che si chiama Italia. Io sono emigrato 10 anni fa negli USA, ora vedo le cose in maniera molto differente. Aspetto con trepidazione i tuoi video commenti ogni lunedi sul sito di Beppe, la lotta che state portando avanti e'incredibile, pensavo di essere l'unico a pensarla cosi';ora so di non essere da solo! cvidrini@yahoo.com Grazie. Carlo


Alcuni giorni fa, su invito di un blog che seguo, ho mandato una leggera di protesta all'indirizzo di Riotta esprimendo il mio sdegno per come aveva gestito il caso Alitalia nel TG1 del 20/09 (le due hostes di parte) e chiedendo da parte sua (come contribuente e come teleutente) maggiore serietà e professionalità. Ringurazio Riotta per l'ennesimo esempio di serietà ed etica lavorativa: Your message was deleted without being read on Fri, 26 Sep 2008 11:02:10 +0200


Ti ho seguito ieri sera ad annozero. Grande!


COMUNISTI DI MERDA VOI SIETE PAZZI!!!!! L'Italia ha deciso, il governo (contrariamente al vostro che ha devastato l'intero paese in generale e la campania in particolare) sta facendo bene. I lavoratori di Alitalia che esultavano, erano un branco di ignoranti, proprio come voi.Travaglio nn è ignorante.E' solo un pezzo di merda che si arricchisce alle vostre teste da capra. Vi rendete conto?? Esultavano per la perdita del lavoro. Siamo alla follia. E comunque, caro Travaglio, l'accordo con air france è saltato soprattutto a causa della cgil....Ma voi comunistoidi cosa volete capire??Statevene al 3% in silenzio. Avete straperso, che volete ancora??A CASA!!!! MENO MALE CHE SILVIO C'E'!!!!!


COMUNISTI DI MERDA VOI SIETE PAZZI!!!!! L'Italia ha deciso, il governo (contrariamente al vostro che ha devastato l'intero paese in generale e la campania in particolare) sta facendo bene. I lavoratori di Alitalia che esultavano, erano un branco di ignoranti, proprio come voi.Travaglio nn è ignorante.E' solo un pezzo di merda che si arricchisce alle vostre teste da capra. Vi rendete conto?? Esultavano per la perdita del lavoro. Siamo alla follia. E comunque, caro Travaglio, l'accordo con air france è saltato soprattutto a causa della cgil....Ma voi comunistoidi cosa volete capire??Statevene al 3% in silenzio. Avete straperso, che volete ancora??A CASA!!!! MENO MALE CHE SILVIO C'E'!!!!! Poveri stolti...Beati voi, beata la vostra ignoranza.


Marco complimenti per il tuo intervento nella prima puntata della nuova stagione di Annozero. Preciso e dettagliato come sempre, continua così


Ieri, carissimo Marco, ho visto la puntata di annozero... sinceramente mi chiedo il perchè tu debba fare la semplice comparsa con compiti "introduttivi" e non possa prendere parte attivamente alla discussione del programma... Non si puo' avere tanto potenziale e non sfruttarlo....non puoi introdurre, seppur in maniera brillante, la trasmissione e poi non fiatare fino alla fine...non capisco... Qual'è il problema? Santoro teme che le tue parole possano creare problemi? O forse ti ha preventivamente impedito di poter replicare alle castronerie che anche ieri, per esempio, Castelli ha detto... Sinceramente pensavo che quest'anno il programma fosse organizzato in maniera diversa..invece! Vogliamo parlare dello spazio concesso a Castelli rispetto a quello concesso a Di Pietro? A questo punto meglio invitare personaggi come Polito & c.! Ho come la sensazione che ieri Santoro abbia un po' fatto fatica a gestire la trasmissione...speriamo non diventi un'abitudine! un tuo lettore/ammiratore/sostenitore Ugo Burranca


Hai ragione, Andrea, meno male che Silvio c'è... Il governo ha fatto bene, e ha manteunto già tanta parte delle promesse (pardon) spot elettorali fatte. 1) Ici. Buffonata pazzesca data come vittoria strepitosa;non i comunisti di merda, come li chiami tu, ma mia nipote di due annisa che l'ici costava alla famiglia media italiana 150 euro l'anno(non milioni), cioè il costo di una pizza e birra un sabato sera con gli amici. O di un telefonino usato, mentre se il coglione di Tremonti del tuo caro governo idiota facesse pagare le tasse agli evasori miliardari(notai, avvocati, dentisti, petrolieri, imprenditori, commercianti all'ingrosso)che evadono miliardi di miliardi, noi poveri dipendenti pagheremmo in busta paga(trattenute alla fonte) non il 33% di irpef, ma molto meno, e la famiglia italiana risparmierebbe di tasse milioni e milioni, non una coglionata di pizza in meno.(Lo capisce anche un neonato, tu no?! Quindi primo spot buffonata non mantenuto. 2)Lo stesso Tremonti insieme al nano avevano detto che le tasse sarebbero diminuite, così come i prezzi: sta accadendo l'esatto opposto. 3) Il ministro Brunetta anzichè inventarsi lavoratori fannulloni pensasse al suo stipendio e al rimborso spese per stare a Roma: 15 milioni di euro al mese(pubblicato da lui al tgcom). 4) Come lui per stare a " Roma ladrona" percepiscono al mese (spese e viaggipagati) 8000 euro i ministri leghisti: Roma ladrona mantiene loro, e non viceversa(ribrezzo). 5) Ancora ci chiediamo dove il mago silvanberlusca abbia fatto sparire la spazzatura di Napoli dopo 15 anni:mistero! 6)La moralista del cazzo Carfagna faceva la soubrette in tv, e un programma di cucina la domenica in giro per l'Italia con Mengacci; ora se la tira che neanche la regina Elisabetta. Maroni vede delinquenza solo da Roma in giù, se a MIlano assassinano qualcuno lui non c'è mai. Potrei continuare all'infinito, ma con "democratici" come te sarebbe inutile. Ora capisco perchè questi esseri hannovinto le


(segue) elezioni, perchè gran parte degli italiani bevono tutto, e se il governo da lorouna gazzosa sono convinti che sia champagne! E non dimenticare che tantissimi voti li hanno presi da quei professionisti di merda che evadono alla grande miliardi e girano in suv e barche da 30 metri, che paghiamo noi! QUESTO E' IL PEGGIORE E VERGOGNOSO GOVERNO CHE LA REPUBBLICA ITALIANA ABBIA MAI AVUTO, e si regge sul voto dei lestofanti e dei "boccaloni" che credono alle minchiate spot elettorali. "E io pago", diceva il grande Totò: forse comunista di merda anche lui??!! Svegliati, vivi nel mondo di "Alice nel paese delle meraviglie?".


Andrea, ma quante volte ti è uscita la (parola)merda dalla bocca? Non sta e non stai bene....un consiglio:chiedi a Silvio di portarti alle terme....potrai rilassarti! non ci spreco altre parole.... Salvo sei veramente un grande nel cercare di spiegare il tuo punto di vista,ma credimi,penso sia tempo perso con sordi(di)di tale risma....


Da Salvo x Fau.Fab: hai perfettamente ragione, è tempo perso;è che sono un inguaribile ottimista che spera che a tanti torni nella scatola cranica qualche neurone, visto che con questo coso(governo?!), li hanno persi tutti. Ciao.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti