Commenti

commenti su voglioscendere

post: Spangher, chi era costui?

Ora d'aria l'Unità, 18 ottobre 2008 L’altro giorno, grazie a Gian Antonio Stella , abbiamo scoperto che Cesare Previti è ancora iscritto all’Ordine degli avvocati di Roma , due anni e mezzo dopo le condanne definitive per Imi-Sir (6 anni) e Mondadori (1 anno e mezzo). Comprava i giudici e le sentenze, ma chi se ne frega. Evidentemente Cesarone, pur lontano dai riflettori, continua a contare parecchio. Lo dimostra il candidato scelto dal Pdl per la Corte costituzionale al posto dell’impresentabile (nel senso etimologico del termine) Pecorella. Si chiama Giorgio Spangher , ha 64 anni, è un avvocato triestino, insegna Procedura penale alla Sapienza ed è stato membro laico del Csm dal 2002 al 2007 in quota FI. Anzi, in quota Previti . Per 5 anni si battè come un leone ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Spangher è quello che è, ma non vedo alternative, già è stato un miracolo evitare il "pericolo Pecorella"......


# 64    commento di   pellescura - utente certificato  lasciato il 19/10/2008 alle 21:10



Per #58 e per #61 (che conferma) Cari Lupo e Daniele, forse non riesco a spiegarmi, anche se so benissimo che tu Lupo hai capito ;) Io non aspiro ad alcun successo "PERSONALE", cerco solo di dimostrare di essere (oltre ad esserlo davvero) il più "COERENTE" possibile con me stesso e con ciò che anche EMERGENZA DEMOCRATICA va dicendo ormai da tanto tempo, ma soprattutto desidererei (N.B.: "DESIDEREREI" e non "VOGLIO") che si capisse una sola cosa, che sintetizzo così, anche stavolta in modo "PRESUNTUOSO" per chi non l'ha ancora letta o sentita. Finché tutti quelli che parlano di "MILLE" problemi non capiscono che c'è un solo "VERO" problema da risolvere e una sola "SOLUZIONE" per risolverlo, il che significherebbe risolvere di "CONSEGUENZA" tutti gli altri problemi, non si risolverà "MAI" nessun problema. E "IL" problema "PRIMARIO" è togliere i "SOLDI" dove ce ne sono "TROPPI" per metterli dove servono per il "BENE" dell'intera "COLLETTIVITA'", sennò continuare a chiedere "FAZIOSAMENTE" di avere "SOLDI" sempre e soltanto per se stessi o per la propria "CATEGORIA" (come fanno "PARTITI" o "SINDACATI", per esempio) non risolverà mai nulla in maniera "DEFINITIVA", perché si continua a fare il gioco dei "PRE-POTENTI" col loro "DIVIDE ET IMPERA". Per chiarire ancora meglio. Da sempre si fanno "SCIOPERI" per chiedere aumenti di salari e pensioni, di stipendi e straordinari, per abbassare tasse e adeguamenti, ma avete mai sentito qualcuno proporre uno "SCIOPERO GENERALE" per chiedere "TUTTI INSIEME", senza "PARTITI", "BANDIERE" e "SINDACATI", in maniera davvero "DURA" e "COMPATTA", il taglio degli stipendi e delle pensioni "TROPPO ALTI"? Io no...
emergenzademocratica.blogspot.com


Grande Piero Ricca! Dopo "fatti processare buffone!!", che lo ha esposto a querela, per fortuna rientrata) ha adottato la giusta strategia di attacco: contestare direttamente sul muso del potente di turno le porcherie da questi fatte o dette, senza alcun ulteriore epiteto offensivo, visto che le azioni di questi personaggi sono già palesemente offensive di per sè... In più, nel discorso diretto ...niente virgolettato! per cui i loschi figuri non si possono attaccare nemmeno a quello...


Previti vorrebbe essere come il prezzemolo, per stare bene in tutte le minestre. In verità è oltremodo indigesto, velenoso. Per salvare se stesso e lo psiconano, alcune volte tenta acrobazie degne di un funambolo ubriaco. Ci manca pure Spangher un altro, che, a quanto pare, è al servizio di quella giustizia e di quell'etica civile utili solo allo psiconano&co. Anche Spangher come i suoi simili sembra essere un "galantuomo", pronto in qualsiasi momento ad aiutare gli amici in difficoltà. E, nel frattempo, che questi gentiluomini, cercano di salvarsi il culo a vicenda, ho la strana sensazione: ci stanno accerchiando, perchè cosi' sarà difficile trovare una via d'uscita. Maria Francesca


Continua da #67 Ulteriore chiarimento (almeno spero). Pensate davvero, per esempio, che la "MAFIA" potrà mai essere sconfitta "DEFINITIVAMENTE" applicando solo la "GIUSTIZIA", se non le si tolgono anche completamente i "SOLDI"? Infatti i "CAPI" comandano anche da dentro il carcere, perché hanno i "SOLDI". Il dramma (e lo so benissimo) è che moltissimi sono "MAFIOSI" nel cervello, molti agiscono dall'interno delle "ISTITUZIONI" e alcuni purtroppo sono ancora meno "BERSAGLIABILI" dalla "LEGGE", anche perché le "LEGGI" se le fanno a loro uso e consumo. Ma se non avessero "TROPPI SOLDI" non riuscirebbero a pagare i loro "LECCACULI" di vario genere (giornalisti, politicanti, sindacalisti, economisti, giudici, avvocati e via dicendo). Sono un "UTOPISTA"? Forse, ma allora se è così, rassegnamoci a continuare come sempre a tappare solo i buchi ogni tanto, ma scordiamoci di poter salvare la barca...
emergenzademocratica.blogspot.com


Vai Marco!


# 70    commento di   LucaSchiavoni - utente certificato  lasciato il 19/10/2008 alle 22:11

Ciao Marco, vorrei sapere cosa pensi di quello che c'è scritto in questo blog al seguente link... http://www.difesadellinformazione.com/ultime_notizie/93/una-grossa-ingenuita-costa-a-travaglio-una-condanna-per-diffamazione/ Su questo sito ti hanno spesso difeso in passato, ma su questa questione la loro opinione sembra diversa... tu cosa dici? In bocca al lupo per tutto, specialmente per l'appello in questo processo contro previti...
www.marcotravaglio.it


“Dopo che me ne sarò andato nessuno saprà rappresentarmi in modo completo. Ma un pezzetto di me sopravviverà in molti di voi. Se ciascuno pone la causa per prima e se stesso per ultimo, il vuoto sarà riempito in larga misura”. “Nessuno potrebbe essere attivamente non-violento e non insorgere contro l’ingiustizia sociale in qualsiasi luogo si manifesti”. "Sono un incorreggibile ottimista. Il mio ottimismo si fonda sulla mia convinzione che ogni individuo ha infinite possibilità di sviluppare la non-violenza. Più l’individuo la sviluppa, più essa si diffonderà come un contagio che a poco a poco contaminerà tutto il mondo”. “Non c’è liberazione per alcuno su questa terra, né per tutta la gente di questa terra, se non attraverso la Verità e la non-violenza”. “Il mio più intimo desiderio è di realizzare la fratellanza tra tutti gli uomini, indù, musulmani, cristiani, parsi ed ebrei…” L’esperienza del Mahatma e dei suoi seguaci è imperniata su una rigorosa autodisciplina,sull’eliminazione delle passioni, sull’autocontrollo e soprattutto sul coraggio, perché: l’Amore non conosce mai la paura”. “Non-violenza e codardia si accompagnano male. Posso immaginare un uomo armato fino ai denti che sia, in cuor suo, un codardo. Il possesso di armi implica un elemento di paura, se non di vigliaccheria. La vera nonviolenza è impossibile ove non si possegga un indomito coraggio”. "L’unica vera ricchezza di una civiltà deve essere la sua grandezza morale" M.Gandhi


#73 "Io adoro Dio solo come verità" -Gandhi- Per il Lupo ed il suo "stridore" interiore.




Io penso che a programmi inseriti in grandi contenitori, come è la trasmissione domenicale condotta da Giletti, non si debba andare. Bisogna far emergere il proprio dissenso più radicale per trasmissioni simili, utilizzando ogni altra occasione comunicativa per chiarire che temi delicati non possono essere trattati in contesti totalmente inadeguati. Nè ha senso ritenere che bisogna comunque cercare di essere presenti negli spazi televisivi per contrastare la disinformazione altrui. E' noto, infatti, che se il contesto comunicativo è improntato per il 90% alla superficialità, se non a disvalori ancor più profondi, esso condiziona anche la qualità degli argomenti improntati a serità. E questo senza considerare, poi, il potentissimo potere di direzione del programma o del singolo spazio "informativo" che viene affidato a una sola persona, e cioè il conduttore. Tutto ciò, tecnicamente, viene definita "interazione asimmetrica" Peraltro, nel caso di specie, Giletti non mi pare che abbia particolari competenze tecniche che gli consentano di dirigere, modulare, interrompere, selezionare gli interventi su temi e materie delicatissime in modo scientificamente adeguato. Penso, quindi, che rispettare i telespettatori e, più in generale, le persone significa anche non avallare certe operazioni mediatiche che si vorrebbero divulgative ma che, in realtà, non raggiungono tale scopo. Bisogna diffidare dai contesti mediatici in cui è accettato che argomenti rilevanti per la vita degli individui o delle comunità siano temporalmente delimitati da balletti, fisicità ridaciane ai limiti della decenza e del buon gusto, e giochi milionari.


#2 ...l'importante è che ci finisca il più presto possibile...


@Principe Viola 67 Scusami Principe, la mia conferma era dovuta al fatto che sono stato colpito, e mi capita spesso, dalla passione di Lupo quando parla della memoria e quando, con grande sensibilita' (per me l'inglese e' una seconda lingua e non me ne ero mai accorto), nota che in quella lingua imparare a memoria si dice "Learn by hearth". Capisco che posso aver dato l'impressione che complimentandomi con lei volevo entrare o commentare il vostro discorso ma non e' cosi. avrei dovuto essere piu' chiaro. Ciao


Per Paolo Papillo scusami, ma visto che non ti risponde nessuno . Ho deciso di farlo io. I tuoi messaggi esattamente di questo tipo li ho letti qui ed anche sul sito ADP. Vorrei dirti che forse il modo di proporti non passa, mi spiego, e non voglio offenderti. Vedi non tutti hanno voglia di telefonare alle radio ed intervenire in programmi, c'é gente tipo me che pittosto che fare una telefonata passa il mare. C'é gente che magari non ha né la possibilità né forse la voglia di ascoltare i tuoi interventi. Ora tu dici desiderare avere commenti su i tuoi interventi, io penso che tu debba accettare il fatto che anche se la gente rispetta il tuo modo d'agire puo' non condividere , ogn'uno di noi é libero d'agire come meglio crede. Mi ricordo anche quando ADP ha rilevato il tuo modo di fare politica, mi ricordo che in quel periodo tu ricevesti parecchi complimenti dai bloggers. Devo dire che ogni volta che ti leggo mi chiedo se tutto cio' non abbia un po' falsato qualcosa ,nella relazione agli altri . Un saluto e buon lavoro, ma per favore rispetta anche tu il modo d'agire degli altri, grazie.




Per Lupo Splendide parole di Gandhi, chissà forse col tempo anche gli italiani ci renderemo conto che la ricchezza di una civiltà si misura dalla grandezza morale. Cordiali saluti e buona serata




ma è veramente avvilente tutto ciò...non importa a quale direzione guardi - ci sono sempre gli stessi banditi o amici degli amici... p2 ha stravinto la scommessa e governa tutto con il sostegno tracotante ed ignorante di una maggiaoranza degli italiani....


Ah bene, allora tutta questa sceneggiata di Pecorella che non ce la fa a raggiungere i voti è solo la preparazione per mettercene un altro dello stesso stampo. Vado a dormire, è meglio.


Papillo, ma perche` non crei un blog dove metti tutte le tue incursioni e magari la trascrizione con un tuo commento delle tue incursioni? Magari la gente si appassiona di piu` alla tua iniziativa. E forse ci si puo` pure coordinare meglio rispetto a dei messaggi sparati nel mare di commenti di blog ad alto traffico. P.S.: Ma qual e` il fine ultimo della tua iniziativa?






Un diamante grosso come l'Hotel Ritz. F.S.Fitzgerald I portatori barcollarono per un momento sotto il peso della gemma...... Era mai possibile che Washington pregasse? "Oh,tu,lassù". Per un attimo John se lo domandò.Poi l'illusione svanì...tutto l'atteggiamento dell'uomo esprimeva qualcosa ch'era l'antitesi della preghiera. "Oh,tu,lassù".La voce era diventata robusta e fiduciosa.Non si trattava più d'una supplica desolata.Semmai vibrava in essa il tono d'una condiscendenza mostruosa. "Tu,lassù". Poi un convincimento cominciò ad affiorare....Washington stava offrendo un compenso a Dio per corromperlo!


# 87    commento di   Moon81 - utente certificato  lasciato il 19/10/2008 alle 23:45

Caro Marco,va che Previti ti querela di nuovo! non nominarlo! Scherzo dai! Lui è L'innominato,poi c'e Don Rodrigusconi,Don abBondi,I Bravi (gasparri e cicchitto),L'AzzeccaGarBugli Ghedini,in uno dei più grande libro della lettaratura italiana, "I Prescritti Sposi" Dimenticavo! domani a Passaparola,puoi confermare che il ddl sacconi discende pure quello dalla p2! io ne ho parlato nel mio blog,e a me sembra anche troppo chiaro! Ciao e complimenti come sempre!
http://2piu2uguale5.go.ilcannocchiale.it/


Sembra che tutta la giustizia di Berluscolandia ruoti attorna a Cesare e i suoi colleghi; del resto nel vangelo di oggi c'è scritto: "Date a Cesare quel che è di Cesare..." Ogni volte che Berlusconi, da esemplare cattolici-romano, sente questa frase, esulta e dice: "Per dare a Cesare quel che è di Cesare, sia chiaro una cosa: a Cesare devo tutto, anche la Mondadori, gli sono eternamente grato; anche perché non ha parlato. Un vero eroe."


cattolico-romano


#78 tarco mavaglio magari fede dovesse vergognarsi solo di quello. il problema è che non ha vergogna di nulla.


ho sentito VELTRONI 'intervistato' da FAZIO .. dice che l'alleanza con DI PIETRO si è rotta .. Per carità, sulla mosceria di Veltroni ci abbiamo ricamato tutti (intervistato poi da un altro monumento alla smidollaggine, Fazio) ma, ora io farò scandalo.. Veltroni in questa intervista ha detto cose giuste (a parte la scivolata su Di Pietro, che se la poteva risparmiare .. si era accordato di non candidare indagati e lui li ha candidati .. è Veltroni a non essere stato ai patti..). Comunque pur lamentandomi come tutti del PD, eviterei il Tafazzismo tra Veltroni e Di Pietro ..


Caro Marco, Con questa sera pare che l'opposizione sia arrivata proprio alla frutta. Il PD ha confermato la sua linea sempre più debole, inesistente. Povera democrazia! E poveri gli elettori che l'hanno votato, chissà che delusione... C'è un vuoto mostruoso nella politica italiana, speriamo che non venga riempito dalla tracotanza del governo. Ascoltando le notizie poco fa mi sei tornato in mente tu quando dicevi che Berlusconi vince per abbandono degli avversari, e infatti eccoci di nuovo. Probabilmente ne parlerai domani a Passaparola. Ti aspetto.


ACCETTO SCOMMESSE !!! VELTRONI SI E` SVINCOLATO DA DI PIETRO PERCHE VUOLE CONCEDERSI TUTTO L ONORE DI CONTRATTARE LO SCAMBIO RIGUARDANTE 2 POLOTRONE: POLTRONA AL CSM CON QUELLA DELLA VIGILANZA RAI !!!!!!!!! ACETTO SCOMESSE !!!!!! PER BERLUSCONI SARA` COME FREGARE LE CARAMELLE AD UN CESTO DI CARAMELLE!!!


ACCETTO SCOMMESSE !!! VELTRONI SI E` SVINCOLATO DA DI PIETRO PERCHE VUOLE CONCEDERSI TUTTO L ONORE DI CONTRATTARE LO SCAMBIO RIGUARDANTE 2 POLOTRONE: QUELLA DELLA CORTE COSTITUZIONALE CON QUELLA DELLA VIGILANZA RAI !!!!!!!!! ACETTO SCOMESSE !!!!!! PER BERLUSCONI SARA` COME FREGARE LE CARAMELLE AD UN CESTO DI CARAMELLE!!!


Veltroni ha solo detto la verità, ormai risaputa, che Di Pietro ha rotto QUEL patto elettorale dello scorso febbraio non formando il gruppo unico col PD. Di Pietro si è accorto di avere i numeri per fare un gruppo suo (e per avere i rimborsi elettorali) e non ha perso tempo.. ora mi chiedo come giudicate uno che si rimangia la parola data? Comunque Veltroni ha detto che è finito QUEL patto elettorale, non vuol dire che esclude ALTRI patti elettorali con IdV. Magari la prossima volta non fidandosi troppo del buon Tonino che è più attento al portafoglio che ai patti che firma.


#95 Lorenzo, ma che dici ?? Se c'è uno straccio di opposizione in parlamento oggi è SOLO grazie a IDV. Se parliamo di parole rimangiate, il caro Uolter ha promesso direttamente si suoi elettori in campagna elettorale che non avrebbe candidato pregiudicati o anche condannati in primo grado ..... e questa è stata solo la prima balla. E solo due settimane fa ti ricordo che il PD ha anche votato contro la richiesta di arresti domiciliari per il "belga" Di Girolamo. In mezzo a queste due cazzate c'è una finta opposizione che più finta non s'era mai vista ; e per come la vedo io questo significa rimangiarsi la parola contro milioni di elettori. Ha ragione Davide, la mossa scandalosa di oggi tornerà utile solamente per far fuori Leoluca Orlando, e da domani in poi solo un virus selettivo contro i nani ultrasettantenni miliardari ci potrà salvare. Marco, Peter, Pino, GRAZIE


Elettori piddisti, ma l'avete capito o no che Waltere e' d'accordo col nano? Adesso fa finta di opporsi perche' c'ha la manifestazione il 25 ottobre e poi ci sono le elezioni in Abruzzo. Almeno un paio di settimane prima dei vari appuntamenti col popolo bue deve sparare qualche abbaiata alla luna. Dal giorno dopo invece ripiglia l'inciucio che ormai non e' manco inciucio, e' una corrispondenza di berluscosi sensi, sono pappa e ciccia, culo e camicia. Non vi fate infinocchiare piu', vi prendono per il posteriore da decenni, e che cavolo. In sintesi: i voti a Watere e al partito piddista sono voti in magazzino per Berlusconi. E' chiaro? Per dirne una: ma lo sapete che gli stessi ladri della Federacciai che foraggiano Scajola per il nucleare foraggiano anche Bersani? Secondo voi sarebbe possibile per i mafiosi mettere i soldi nella costruzione di centrali (mazzettifici radioattivi) che richiedono 10 anni se non avessero la garanzia piddista che si va avanti comunque, anche se il nano perde le prossime elezioni? Ci fottono anche su questo porcatone criminale del nucleare, figuratevi che gli frega ai piddisti se va un azzeccagarbugli di Previti alla Corte Costituzionale. Anzi a buon rendere, acquistano crediti per le prossime porcate, una volta la fa franca Scilvio, un'altra Consorte, un'altra Latorre, piu' schiavi senza vergogna ci sono nelle istituzioni piu' gli inciucisti sono a posto. Svegliatevi.


31# Lupo- non capisco esattamente cosa volevi intendere 33# Federica- hai colto in parte il senso del mio intervento, che d'altronde era un pò stringato, allora mi spiego meglio Dunque: non mi pare che l'esortare- voi come tutti gli altri qui- a compiere un atto civico, quale la firma pro-referendum volto all'abolizione di una legge anti-costituzionale possa in alcun modo essere catalogato come 'lamento sterile'. Il senso delle mie 2 righe- o two pennies se preferite- era infatti questo: cerchiamo di andarci ai banchetti non per l'effimero sollievo che ne deriva, come quando ci sil libera del 740, ma come trampolino di lancio per riscuotere dal torpore e dall'assuefazione quanta più gente possibile, perchè questa cosa (o meglio, questa ennesima porcata) comporta conseguenze un tantino di più lungo respiro del risultato di roma-inter o di quale collezione delle ultime sfilate era più stilosa... D'accordo che il mio commento non era proprio un esplosione di ottimismo, ma ha senso criticare i toni e le sfumature mentre la situazione è così grave e assurda? Se sto affondando a gran velocità nella m.... cosa faccio, pratico scrupolosamente la differenziata sperando di uscirne tra qualche secolo? Titoli spazzatura Aziende spazzatura Lavoro&Scuola (prossimamente) spazzatura Politica...bè quella ormai è assiomatico, ci allarmeremmo se non lo fosse Viviamo nell'epoca del trash, spacciato per prelibata leccornia. Ballard lo aveva intuito già da un bel pò di tempo. A me pare che se non viviamo nel più ingiusto dei momdi possibili poco ci manca. Pensate solo alle buonuscite dei ma(g)nager... Ci voleva un pò di sana monnezza anche nelle leggi, vero?


Grazie a Flavio per il link. A Guy Fawkes (ma non suoni come un attentatore cattolico) No, no, ferma che ci spieghiamo: credimi, io non solo non ti criticavo, ma il riferimento del post di Lupo poi mio era a quello di Neclord, che scriveva che siamo peggio del Nord Corea, non al tuo. Lupo lo interpretava come un lamento, io come una presa di coscienza di quanto siamo nella melma. Quindi, non era riferito a te e, comunque, quando parlavo di lamenti sterili non mi riferivo né a te né a Neclord, era un discorso in generale. E ad uno che propone di firmare per il referendum, certo nessuno dirà che è un lamento sterile. È stato un qui pro quo, mi spiace, spero di essere stata chiara ora. E sì, questo è sicuramente quanto ci sia di più lontano dal miglior mondo possibile. (bella "magnager). Io, che non sono maestra in ottimismo, quando hanno vinto ho pensato "non possono fare peggio dell'altra volta". Avevano già distrutto leggi, etica, scuola, lavoro, le cose che citi tu, come fare peggio di così? Evidentemente, per una volta che sono stata ottimista, sono stata pirla. Gli ottimisti dicono che questa crisi economica farà rivedere molte posizioni sul capitalismo iperliberista, quelli che credono che il mercato si controlli da sé (si può essere così deficienti?), come se l'avidità non fosse il motore puro del mercato. Io, no. Un po' di discussioni, poi si torna come prima. Oltre alle firme, ci va un po' di gente incazzata in piazza, altro che girotondi, qui si deve iniziare a prendere esempio dalle lotte per i diritti civili... Ciao


Cito la Litizzetto- e sono sempre più convinta che i comici combattono più il potere, in questo Paese, di tutti gli altri. ;) Lucianona parlava delle famose tre I, boiata numero ottocentomila al cubo: Inglese (che, detto dal berluskkka, è proprio credibile), Internet e Impresa e ha detto che se n'è aggiunta una quarta, In culo Esatto. Al Principe Viola che si chiedeva se fosse un utopista, ricordo ciò che ho già scritto qui: la storia è costellata di quelle che venivano considerate utopie. Buon mattino




Da un vecchio post (19 febbraio '08) di EMERGENZA DEMOCRATICA LA "FORZA" SIA CON NOI/VOI.. Chi ha visto tutti i film di "GUERRE STELLARI", non in ordine di uscita al cinema ma seguendo il vero ordine cronologico dell'intera saga, si sarà reso perfettamente conto che i cavalieri "JEDI", grazie all'utilizzo della "FORZA", una sorta di istinto "INDIVIDUALE" con valenza "COLLETTIVA", completamente "NATURALE" e senza interventi "SOPRANNATURALI", in maniera generosamente "DISINTERESSATA", si occupavano di mantenere la "GIUSTIZIA" in una Galassia, diciamo così, abbastanza "DEMOCRATICA". I "JEDI" erano ben "ORGANIZZATI" fra loro ma anche del tutto "INDIPENDENTI" e, soprattutto, non facevano parte di alcun tipo di "SISTEMA", né "POLITICO", né "ECONOMICO" e neppure "RELIGIOSO", nonostante avessero necessariamente rapporti e interazioni con i personaggi dei suddetti "SISTEMI". Il casino scoppiò quando alcuni di loro si fecero "AMMALIARE" dal lato "OSCURO", cioè dalla parte assolutamente personale ed esclusivamente "EGOISTICA" della "FORZA", permettendo ai "POLITICANTI" avidi di "POTERE", con il meschino subdolo supporto dei ricchi "MERCANTI" e del beneplacito degli attivi viscidi e melensi "CREATORI" di cloni ciecamente "UBBIDIENTI", di "INGLOBARLI" nei loro "SISTEMI" per sfruttarne la "FORZA" a loro uso e consumo. E adesso pensatela come volete, qualcuno ci accusi pure di "INFANTILISMO" congenito o addirittura di "PARANOIA", ma noi siamo convinti che per risolvere i nostri casini in Italia (e non solo qui, purtroppo), c'è bisogno di tante persone che si comportino esattamente come cavalieri "JEDI", non perché debbano usare le spade laser, ma per "ORGANIZZARSI" fra di loro rimanendo comunque "INDIPENDENTI" e, pur avendo ovvii rapporti con "TUTTI", mantenendosi rigorosamente al di fuori dai tre ben noti "SISTEMI". E' chiaro il concetto?... ... e che la "FORZA" sia con noi/voi...
http://emergenzademocratica.blogspot.com/2008/02/la-fantascienza-insegna.html


Caro Marco, sei sempre il migliore! Non appena questi fanno una mossa, ecco che arrivi tu a spiegarci come stanno, per l'ennesima volta, preparando la fregatura ai danni dei cittadini e della democrazia! L'altro giorno, mi ha telefonato un'amica albanese (albanese, eh?), la quale studia spagnolo, ed è incappata in un articolo di El Pais, che parlava della truffa del nano e di Cesarone Previti ai danni della marchesina Casati Stampa. Mi chiedeva se è tutto vero, ed io non ho potuto che confermare. Il suo commento? "Che schifo!" Capito? Lo sanno tutti chi è Previti, tranne gli italiani!


CARO MARCO TI SEGNALO QUESTO ARTICOLO INFAME SCRITTO DA UN TALE GUZZO SUL SITO WWW.LIBERTAEPERSONA.ORG C'E' UN LIMITE A TUTTO..... Le contraddizioni di Marco Travaglio Di Giuliano Guzzo (del 18/10/2008 @ 15:35:20, in I giornalisti di Repubblica., linkato 175 volte) Brutto colpo per i sostenitori di Marco Travaglio: il loro idolo, da mercoledì, è un pregiudicato, proprio come il suo amico Michele Santoro e tantissimi altri. Classe 1964, laurea in storia contemporanea e una gavetta fatta all’ombra dell’ultimo Montanelli, Travaglio è da qualche anno il beniamino di quanti, per hobby o per noia, odiano Berlusconi e la sua coalizione. Il tratto distintivo di questo popolarissimo giornalista, lo si sarà notato, sono le numerosissime contraddizioni che però, stranamente, i suoi estimatori non vedono. Rinfreschiamoci la memoria. Travaglio sostiene che le televisioni siano sotto un dominio praticamente dittatoriale di Berlusconi che imbavaglierebbe chiunque gli fosse scomodo, ciononostante deve buona parte della sua ben retribuita fama ( già nel 2005 intascava quasi 285.000 Euro annui) ad una comparsa televisiva -la prima di una interminabile serie che continua tutt’ora i giovedì sera - ovvero quella del 14 Marzo 2001 ad una trasmissione di Daniele Luttazzi nella quale al nostro fu concesso di parlare, o meglio di sparlare di Berlusconi per minuti e minuti. Ovviamente senza contraddittorio. Eh già, perché Travaglio non ama repliche o, peggio ancora, domande. Qualche mese fa sono andato ad ascoltarlo ad un incontro a Trento e anche in quella occasione, a parte il pubblico che applaudiva commosso al punto che pareva di essere ad un Angelus del Pontefice, non ho potuto fare a meno di osservare la totale assenza di interventi che non fossero patetiche sviolinate. Il meccanismo è ormai collaudato: Travaglio parla o scrive e molti lo osannano, senza andare poi a verificare se quanto da lui affermato corrisponda a verità. Cosa che invece ha fatto il giudic


il giudice che, per la prima volta, ha condannato Travaglio a 8 mesi di carcere, subito cancellati dall’indulto di mastelliana memoria contro il quale il giornalista ha speso parole di fuoco: altra contraddizione. E non è finita. Travaglio, dicevamo, conosce a memoria i numerosissimi processi contro Berlusconi, passati e presenti, e non manca di sottolineare le prescrizioni che avrebbero salvato il Cavaliere da condanna certa. Non solo: l’erede di Montanelli, come incautamente lo chiama qualcuno, ama avanzare ipotesi inquietanti circa presunti legami tra Berlusconi e la mafia. Peccato che tutti gli elementi che, negli anni, i magistrati hanno avuto in mano al riguardo li abbiano sempre portati all’archiviazione: quei processi non si sono risolti per prescrizione o grazie alle cosiddette leggi ad personam; quei processi non sono mai cominciati. Antonio Ingroia, magistrato che non ha certo la fama del garantista e che fonti ufficiose descrivono intimo amico di Travaglio, ha affermato che, piuttosto che complice, Silvio Berlusconi è da considerarsi “vittima” del sistema mafioso. Capito? Vittima. Il nostro, però, queste cose si guarda bene dallo scriverle. Non per nulla uno che di lotta alla mafia se ne intende, il procuratore di Palermo Pietro Grasso, alludendo agli articoli di Travaglio, ha parlato di “disinformazione scientificamente organizzata”. A proposito di legami poco edificanti, vale la pena ricordare che Travaglio, non più tardi di qualche mese addietro, ebbe a sostenere - in televisione ovviamente! - che il presidente del Senato Schifani avrebbe avuto “amici mafiosi”, dimenticandosi di sottolineare che in realtà ad essere incriminati per mafia non furono stretti conoscenti della seconda carica dello Stato, bensì personaggi ai quali quest’ultimo era stato legato decenni or sono e per pochissimi mesi. Dopo quelle pepate dichiarazioni, però, si scoprì che ad aver avuto a che fare con un personaggio, dice una sentenza, “estremamente comprom


“estremamente compromesso col sistema criminale”, fu proprio Travaglio il quale, nel 2003, con questo galantuomo ci trascorse le vacanze. Piccolo particolare: il personaggio in questione è Pippo Ciuro, maresciallo dei carabinieri che indagò su Dell’Utri e sui Finanziamenti Finivest. Sarà una coincidenza? Andiamo avanti. Il “Saint Just della mutua”, com’è stato apostrofato da Fedele Confalonieri, passa dunque per un “esperto” di legge e giustizia. In realtà, così esperto di giustizia Travaglio non è visto e considerato che in un suo libro ha scritto che Roberto Castelli, esponente di spicco della Lega Nord, è stato condannato mentre, fino a prova contraria, Castelli risulta essere incensurato. Sempre ad Annozero, dove recita la parte dell’oracolo, Travaglio si è fatto spiegare da Flavio Tosi, sindaco di Verona dalla parlata non certo accademica, la differenza (che ignorava) tra finanziamento illecito e corruzione: che figuraccia. Gabriele Mastellarini, un collaboratore del settimanale l’Espresso, al quale collabora anche il beniamino degli nemici di Berlusconi , ha osato ricordare questa incredibile gaffe con Tosi sul suo blog ed è stato licenziato in tronco: ma non era Travaglio la firma scomoda e ribelle? Non era, come ama definirsi, un “liberal-montanelliano”? Se è sufficiente ricordare i suoi errori per essere licenziati, evidentemente qualcosa non quadra. Altra chicca sono i suoi libri: decine di possenti tomi con citate centinaia tra sentenze e verbali, eppure mai, in quegli imponenti capolavori, compare un’associazione che col potere politico ed economico ha molto a che fare: la massoneria. Certo, si parla spesso della P2. Ma chi glielo spiega a Travaglio che quella Loggia non esiste più da decenni mentre, ad oggi, in Italia vi sono almeno due potentissime loggie massoniche di cui si sa poco o nulla? Un’ultima contraddizione di Travaglio è l’odio che costui riserva agli elettori di Berlusconi, dei quali parla come se fossero un g


un gregge di idioti. Sbaglio o Travaglio ha collaborato al Giornale, sì proprio il Giornale del gran cattivone di Berlusconi, dall’88 al ’92? Lui che grazie ai soldini di Berlusconi ha campato, forse, dovrebbe avere un po’ più di rispetto verso chi, il Cavaliere, ha avuto solo la “colpa” di votarlo alle urne, no? Certamente un po’ di rispetto dovrà averlo verso i pregiudicati, visto che da qualche giorno è lui stesso parte della categoria.


x Guy Fawkes (98) scusa la mia allergia, mi rendo conto di essermi ammalata e perdonami, ammalata ad un modo anche "verbale" in cui oltre lo stupore x pochi "e..letti" di come ci siamo ridotti in questo paese( in questo paese di + causa potere mediatico riabilitativo al contrario)..oltre le lamentazioni ..non si possa andare oltre il coro tragico che già di x se ci unisce in questo spazio,tranne voci che vengono dalla parte opposta perche devono sputare in ogni luogo.. avrai intuito dal mio modo di fare parola anche in questo spazio,di voler cercare una strada diversa..che sia quella cioè che smuova le coscienze come gia abbiamo smosso e tanto in noi.. sicuramente chi non ha ancora aperto certe porte e stanze interiori alla sua radice piu profonda di essere pensante,non sarà raggiunto da noi, base a base, se x primi noi entro qualsasi spazio,non cambiamo modo di parlarci..è un po' quello trasmettevo al principe viola proprio ieri.. occorre porsi con amore profondo e parole il meno possibile violente,,non xke lo dice una religione o un dio o lo stesso gandhi,ma perchè piu semplicemente questa "strategia" è l'unica che percorsa all'interno della propria vita,porta ad aprire quelle porte e scompone dentro,cuore pancia testa, di chi è stato fregato dall'alto,mascherato come "uno di loro",vedendolo come il carnefice di verità che è appunto stato..come nella propria storia individuale il carnefice migliore è dentro se stessi e tocca disarmarlo..anche solo cambiando il modo di "mediarsi",cioè parlarsi. ti saluto caramente e scusa se non sono sempre completamente adesiva all'amore piu puro che,e con cui, ho cercato di scriverti. rosanna


ZUPPA PER PAN BAGNATO Se il progetto di scalata dei 6 poteri (i 2 politici, il giudiziario, i 2 massmediatici e l’economico), Berlusconi non si fosse inciampato nella sentenza definitiva per Imi-Smir, ora avremmo tranquillamente Previti alla Corte costituzionale. Però il Grande-Corruttore-Ombra-Nella-Folla-Mackie-Messer-Nulla-Gli-Chiedono-Nulla-Lui-Sa, la sua mossa sulla strada della inarrestabile ascesa la trova sempre. Colpo su colpo. Si capisce: non può perdere tempo, qualche processo inevaso lampeggia ancora all’orizzonte e – inutile girarci attorno - è vecchio ormai. - Non posso mettere Previti? - Metto Spangher. Detto fatto (o quasi). Zuppa per pan bagnato. Quello che proprio non riesco a mandar giù è il fatto che la casa editrice di Segrate - con la sua bella architettura di Oscar Niemeyer - è sempre abusivamente ma saldamente nelle mani del gruppo Berlusconi, sebbene ottenuta con un plateale caso di corruzione dei giudici sfociato in un lodo (questo termine porta male), come da sentenza definitiva. So che è in vista un probabile indennizzo miliardario, ma anche se fosse sopravaluto in termini monetari, non è la stessa cosa come la giusta restituzione del maltolto.


Correzione: Se il progetto di scalata dei 6 poteri (i 2 politici, il giudiziario, i 2 massmediatici e l’economico), di Berlusconi non fosse inciampato...


ragazzi il commeno di Giannini di oggi su Repubblica, sulla fine dell'alleanza PD-IdV é impressionante : sto per vomitare http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/politica/partito-democratico-20/ricostruire-identita/ricostruire-identita.html


Io propongo e sostengo con forza Veltroni alla Corte costituzionale e Spangher segretario del PD.


"Veltroni: “L’alleanza è finita nel giorno in cui Di Pietro ha stracciato l’impegno di formare un gruppo unico in Parlamento" E se n'è accorto dopo appena 6 mesi! Quest'uomo è u fulmine....


Cara Lupo e cari tutti (quelli in "BUONAFEDE"), tanto per ridere un po', vorrei riportare una frase che ho letto non ricordo più dove e che mi ha fatto scompisciare, riguardo al fatto che con i "PRE-POTENTI", alla cui categoria secondo me appartengono anche coloro i quali "DIRETTAMENTE" o "INDIRETTAMENTE" li approvano, oramai anche il "COME PORSI" deve essere leggermente rivisto. Grosso modo diceva: "CRISTO HA SEMPRE PREDICATO DI PORGERE AI NEMICI L'ALTRA GUANCIA... MA MICA HA MAI DETTO CHE DOBBIAMO DARGLI ANCHE IL C..O!" Penso che sintetizzi molto bene, anche se in maniera magari un po' "FOLCLORISTICA", il concetto...


# 115    commento di   Tripo - utente certificato  lasciato il 20/10/2008 alle 9:53

Questa non la volevo sapere. Ecco come cominciare la settimana con l'amaro in bocca. Grazie per darci VERA informazione e tanto mal di stomaco.




non posso essere io a dirti che sei violento poiche non ho parlato di guance nè di parti poste a terminazione posteriore degli arti inferiori..il nostro tremore interiore verso la nuda vita,ha ascolti diversi ergo modi di s_porgersi diciamo, verso il cambiamento di sonorità che avvolgano quel tremore in s(u)ono di richi_amo .ciao e un caro saluto ps X ANTONINA 77 scusa se anche questa volta, al tuo di ierisera,rivolto a Papillo, non mi sono dichiarata all'unisono parola per parola al fianco della tua armonia diciamo i contenuti delle azioni di Papillo cosi come del Principe Viola e di altri sono di enorme impegno e quindi valore, ma il modo in cui vengono trasferiti,almeno per i miei labirinti diciamo,li indeboliscono non perche non porgono l'altra giancia e non la vogliono prendere nella parte posteriore del "termine" capolinea arti inferiori, ma perchè il contenuto di valore a maggior valore del bene comune,viene meno dal modo "violento" in cui viene im posto paralndo degli altri, cioè noi e denigrandoci fra un noi che è inimmaginabile per me..poiche mi mette in condizione di lui superiore e io inferiore,quando per me non esistono queste due categorie ed il lamento fra le due non porta a nulla e gia dicendo cosi ,mi sento violenta e sto male,profondamente male; non voglio che solo pochi eletti possono saper distinguere separare e tenere il meglio del valore di quella singola persona,ke in questo caso è papillo per le cose ke crede possano smuovere di un filo la realtà conil suo metodo che rispetto..i molti però dal suo modo di trasferirlo cosi come di altri è gia stato nel passato per opporsi,sentiranno di quella singola persona o gruppo o movimento o partito che c'è qualcosa che li fa sentire superiori e si allontaneranno sempre piu, avvicinandosi (come vuole la nostra storia d'italia e lo dice la memoria) sempre piu al carnefice gia conosciuto, ergo di dolore gia gestibile..che è un po' ritornare al discorso che facevi proprio tu nel tuo primo c


..che è un po' ritornare al discorso che facevi proprio tu nel tuo primo commento a questo post, ed è per loro come si fa spesso nella propria vita,quando si vuole essere sordi e ciechi ad altri dolori che fanno la vera differenza per sapersi amare e che nn producono mai il cambiamento x il salto vero in un'altra dimensione dove nn si ragiona con guance o c.. :-)


scusate,la prima oarte del 117 era per principe viola114




x luca "che polemiche infinite", mi sembra suono o modo di porsi di chi azzitisce e gia conosciamo e a cui ci op op poniamo.. dai la tua voce e i tuoi argomenti per cambiare il mondo nel mondo migliore che senti ciao luca :-)


Eh vabbè, ma allora qui non si può più fare nemmeno una battuta!...


Vediamo se questa è più carina. Per il presidente Silvio e il ministro Renato (riguardo agli inceneritori). "NANO"polveri eravate, "NANO"polveri siete, "NANO"polveri ritornerete. Mo' se qualcuno mi dice che pure questa è "VIOLENTA", allora lascio proprio perdere!... ;)


@Lorenzo S 95 Hai ragione, ha parlato nello specifico e anzi ha anticipato di correre le amministrative ancora con Di Pietro. Fossero pero' una volta tanto chiari e non ci obbligassero a "interpretare correttamente" quello che dicono. I giornali parlano gia' di opposizione allo sfascio, i due (Veltroni/DiPietro) non perderanno occasione di beccarsi dandosi la colpa l'un l'altro. Risultato? Te lo lascio immaginare. Non mi sembra nemmeno il caso di uscire su una rete nazionale ed accusare l'alleato di "aver mancato alla parola data", come vuoi che reagisca?. Cavolo, un minimo di sapienza politica, bastava magari dire: e' venuto a mancare l'accordo preso in precedenza, dobbiamo sederci ad un tavolo per ridiscutere la strategia comune (non occorre Mazzarino per arrivarci). C...o, una cosa una e solo una ci sarebbe da imparare dal centro destra, manco quella, vero? No, ammazziamoci tra di noi come si fa da 60 anni e guardiamo un manipolo di lestofanti portare l'Italia dove la sta portando. ciao


@Walter Compare Discilvio 97 no, daccordo no. Veltroni mi da piuttosto l'impressione di non sapere che pesci pigliare. Nel mettere in piedi il PD ha compiuto qualcosa di molto positivo e innovativo per il panorama politico italiano. Purtroppo, subito dopo, ha perso la bussola e soprattutto il polso dei propri elettori. Il suo imbarazzo verso Di Pietro e' evidente ma non perche' necessariamente lo disapprovi. Il problema di Veltroni e' che capisce, o comunque teme, che una grande fetta di elettori del PD, purtroppo, svanirebbe qualora lui si portasse sulle posizioni dipietriste che sono si, giuste e dovute, ma che sarebbero facilmente attaccabili dai soliti slogan da supermercatopolitico del centro destra (giustizialisti, antiberlusconiani, classisti e cosi via). Il problema principale e' che o si e' di sinistra (e pochi del PD lo sono) o non lo si e'. Difficile fare opposizione ad un polo (chiaramente di destra, non ci sono tentennamenti tra loro, anzi) di cui non si rispettano i modi di fare e si attacca qualche dirigente ma bene o male si condividono le visioni. Cosi, si finisce che i moderati di sinistra si identificano in Di Pietro (che di sinistra non e') perche' almeno garantisce il rispetto delle regole, i duri e puri non si identificano con nessuno e si incazzano sempre di piu' non vedendo via d'uscita, nel PD converge un'altra parte di moderati di sinistra che chiude un occhio od entrambi ed una buona parte di moderati di destra che non sopportano i modi fascio/mafiosi dell'attuale centro destra. Bel casino, vero?


@ 83#commento di Lemontree grazie per avermi risposto.è in gestazione la creazione di un mio blog,un blog contro... il mio fine ultimo è creare un'informazione che parta dal basso,smentire e mettere indifficoltà i servi-giornalisti lo considero un onore e un dovere.stare solo nei blog dove grosso modo siamo tutti daccordo non porta a nulla o quasi.pensa se fossimo in migliaia a telefonare nelle tarsmissioni e a mettere in difficoltà il politico di turno o il servo-giornalista,non passerremmo di sicuro inosservati.


@Principe Viola 114 Ma come sai, il volere di dio e' imperscrutabile :-) ciao


quoto quto e straquoto Daniele 124.. parte già da questa ovvietà che uolter enn solo lui sembrano proprio nn voler (ri)conoscere..az che cervelloni!..il saper fare un "noi" che non si è ancora riusciti a pensare / fare ,costruito noi ,diverso da un ammasso di io e superio e cioè noi vero,deciso compatto!, per la prima volta alla scena rispetto a un "noi" dentro la scena osceno,finto e basato sulla non verità delle identità "io sono" e io sono dalla parte di .. e che è riuscito contro ogni legge e che fa piu noi di tenuta che sembra sempre piu eterna,e che destra infatti è solo in parte nella sua parte piu prepotente,cosi come appunto non è sinistra quella delle divisioni storiche e frantumazioni scambiate per pluralismo,perchè purtroppo alla base del movimento principale in termindi di voti( attulamente a nome Pìdì) i vertici non hanno saputo far tesoro almeno delle parole di falcone e borsellino e separare le mele marce dichiarando pubblicamente( cioè quindi smerdando il potere di tutti)i propri errori gravissimi!..rendersi puliti e belli come il sole senza ricattabilità di andreottiana memoria, che peccato che la cio' che doveva essere sinistra si è cosi contaminato tanto da rendere possibile l'urlo qualunquista o come chiamano alcuni italiota:"sono tutti uguali..tanto vale che credo a quello che urla piu forte che mi promette e risolve i problemi(ndr il solito e compagnia bella mediatica)" ..e continuano irresponsabilità su irresponsabilità a non appoggiare l'unica battaglia che li dovrebbe unire tutti e che da valore all'etica di identità di una nazione:l'alta e maggiore!!! moralità dei suoi rappresentanti rispetto ad altri rappresentanti e parte dei rappresentati di ogni parte.lasciamo perdere và che se no mi dò all'arte del lamento e non voglio,"noi" bisogna trovare una soluzione creativa creativa caz! :-)




Non posso fare a meno (lo faccio spesso, lo so) di schierarmi con Lupo nel suo tentativo di offrire una via alternativa. Oramai nel terzo millenio da qualche anno non ci mancano certo gli esempi di belle parole finite in fumo. Forse e' venuto il momento di avere un approccio diverso alla politica. Senza fare i buonisti o i moralisti a basso prezzo (e non credo proprio che lupo sia una di questi) mi sembra giunto il momento di assumere un atteggiamento sociale e civile che esca dagli schemi soliti. In molti discorsi (pure miei, intendiamoci) si ascoltano parole gia' dette, concetti gia' sentiti, soluzioni gia' provate, vengono da destra come da sinistra, da intellettuali come da politici, tutti sembrano avere la soluzione in mano se solamente avessero le chiavi di casa (letto come possibilita' di decidere). Nessuna di queste soluzioni ha finora funzionato, anzi, chi si presentava come soluzione si e' rivelato problema, chi si spacciava come unto dal signore, lasciamo perdere. Ma divago e scherzo, la verita' e' che una volta eletti, tutti sembrano rivelarsi nient'altro che nuovi burocrati, magari differenti, magari un poco meglio o peggio ma solo versioni leggermente diverse di cio' che si proponevano, o almeno promettevano di cambiare. Ghandi, spesso citato da lupo, aveva a suo tempo cambiato le regole del gioco e dimostrato (fino che glielo hanno permesso) che si poteva fare. Ora, non dico certo che bisogna diventare tutti improvviamente delle grandi anime o che la via ghandiana sia ora possibile o augurabile. Vivo nel mondo attuale e mi ritengo abbastanza lucido e pragmatico. Mi chiedo pero' se non sia il momento di cercare nuove vie. Quelle vecchie sono oramai impraticabili.


@lupo 128 toto' direbbe: lupo, ci quotiamo a vicenza, e magari anche a ferrara :-) ciao


E per "SCASSARE" ancora di più, riporto pure il post di oggi pubblicato su EMERGENZA DEMOCRATICA. "DOMANDE"... Sapete, a forza di leggere e rileggere tutti i post che abbiamo pubblicato, ad un tratto c'è venuto il dubbio che, sì è vero, abbiamo parlato di "INGIUSTIZIA" e di "SOLDI", abbiamo scritto che è questo, secondo noi, "IL" problema fondamentale, del "PERCHE'" è indispensabile risolverlo per primo, di "COME" affrontarlo per poi sperare di risolvere a cascata tutti gli altri problemi, di "DOVE" andare a cercare i "TROPPI SOLDI" per ridistribuirli in maniera più "EQUA" e "GIUSTA", ma forse ci siamo dimenticati di porre per primi a noi stessi le domande più importanti. * Siamo proprio sicuri che a noi questo stato di cose suscita "DAVVERO" un profondo senso di fastidio e malessere? * Siamo "SERIAMENTE" convinti che è assolutamente necessario "CAMBIARE" l'andazzo di questa società soprattutto per il futuro dei nostri figli? * Sentiamo "VERAMENTE" l'impulso a dover "FARE" qualcosa contro i "PRE-POTENTI"? * Vogliamo "FERMAMENTE" lottare a favore della "COLLETTIVITA'"? * Oppure "CONVIENE" anche a noi starcene buoni e tranquilli, ché tanto da mangiare e da dormire comunque ce l'abbiamo? Ecco, da qualche tempo queste domande ci tormentano... ... e a voi?...
emergenzademocratica.blogspot.com


@Principe Viola 129 risposte non ne ho Principe, quello che tu dici e' verissimo, fino a che non trova la soluzione alla redistribuzione del benessere non si va da nessuna parte. Il problema non e' nemmeno cominciato, continuando cosi tra qualche anno la forbice sara' talmente ampia da essere insostenibile. Ti butti pero' (questo non e' di per se sbagliato, anzi ti fa onore) lancia in resta contro un avversario (nel senso di concetto accettato) che non si puo' sconfiggere in campo aperto (scusa la metafora guerriera, troppi films) ma solo con la guerriglia, intesa come cultura, educazione, presa di coscienza, emancipazione e, purtroppo, pazienza. La guerra diventa cosi molto lunga ma almeno la si puo' combattere. In un campo di grano baciati dal sole in fronte ci massacrano. Niente di nuovo dal fronte occidentale, caro Principe. ciao


Naturalmente cari "blogger"..vi sono persone a cui viene più d'istinto dire pensieri e fatti "ti amo"..una fra queste ,naturalmente è Daniele ma anche ad ognuna vi è un valore da amare,è cosi per Federica ,Frada,Paoletta,il Principe Viola,Antonina,Papillo,Roland,Melina,Concita,e tutte le persone che non metto nome e cognome.. non è per buonismo, davvero! non è per guance piu morbide o per posteriori con meno curve o altri con piu spigoli .. ognuno esprime cioè la sua amarezza o tristezza e sdegno per la riduzione a schiavitù dell'essere pensante,amante, sognante,immaginante la vera "ricchezza" sotratta all'essere e quindi anche all'avere ognuno ha anche quella della parte piu opposta al nostro modo di sognare un mondo migliore,una sofferenza indicibile per come è stata cosi ridotta la sua vita o svuotata diciamo o apparenetemente riempita diciamo da cose che infatti non lo aiutano,perche cmq è infelice but happiness is state of mind e cosi dobbiamo trovare quello stato/modo per liberarci liberandoli..questo lo chiamano amore? forse..per me questa è libertà,nessuno potrà mai arrivare ad uccidermela, non mi avranno mai! e se lo ha detto in altre parole gandhi,anche lui forse non vorrebbe darsi cosi tanta importanza,è un "manifesto" patrimonio di tutti..possono rubarci tutto, non questo patrimonio ed infatti lo sanno benissimo ed è per questo che hanno cercato con ogni mezzo di far credere ai più (distranedoli)che che non esiste ,creando dio,tanti dio e dei e il dio danaro piu assoluto di cui dare e togliere le briciole,miracoli e bolle tutto compreso-




La gente sta guardando al mondo con preoccupazione vera. Quando le crisi economiche sono così forti e arrivano alle fabbriche il futuro appare con tinte fosche. Allora si tende a reagire pensando solo a sè stessi e agli stretti famigliari, chiudendosi in un autodifesa protettiva comprensibile, ma pericolosa. Perchè quando l'uomo ha paura non diventa solo egoista, ma anche indifferente. E l'indifferenza conduce lontano da ogni processo di miglioramento, economico e sociale che sia. Infatti i mercati si rigenerano quanta più condivisione c'è intorno ai prodotti e alla società stessa. Non esiste una visione comune del futuro che prescinda dall'agire insieme. Guardate le leggi naturali. Se in un formicaio ognuno dei piccoli insetti pensasse solo a sè stesso, la colonia morirebbe in poco tempo. E così è la società umana, dove l'indifferenza porta dritta alla solitudine senza arricchimento per alcuno. Allora quando si prospettano tempi difficili, una delle possibili soluzioni per andare oltre è condividere i sentimenti positivi con le tante persone positive. Poi il resto viene da solo.
www.fuochidipaglia.it


Per Lupo, scusa ma non sono sicura di aver capito quello che mi scrivi. Purtroppo l'italiano non lo parlo mai,(parlo solo francese) quindi mi viene il dubbio che forse non lo capisco cosi bene. Per me quello che fa Papillo mi sta piu' che bene,é una sua scelta e la rispetto, ma non capisco l'inizio del suo post, il suo modo di porsi (questo é poco ma sicuro). Penso che siamo tutti diversi ed uguali, penso che nessuno di noi é superiore o inferiore ad un altro. In quanto alla violenza, penso che é molto piu' violento continuare a ignorare qualcuno. Ho voluto rispondere a Papillo facendo delle ipotesi, perché non si creda ignorato. Penso che é sempre cercando di capire cosa l'altro dice che si arrivi all'armonia ed un'intesa, secondo me, non é aggredendo l'altro che ci si puo' aspettare ascolto e collaborazione.Poi so che c'é il modo che la persona lancia il messaggio , c'é il modo come viene recepito dall'altra persona e poi la verifica che serve per essere sicuri di essersi capiti bene. Gradirei che tu mi spegassi l'ultima parte del post, grazie. Cordiali saluti e buona giornata


# 138    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 20/10/2008 alle 11:37

Ho notato che negli anni gli slogan più famosi sono stati distorti e ahimè usati per scopi personali le femministe gridavano: la fixa è mia e me la gestisco io: eccola lì la mara per diventare ministra ha rispolverato e innalzato lo "striscione". I contrari alla pena di morte gridavano:nessuno tocchi caino: eccoli lì i caini più caini di caino si sono calati nel personaggio così bene che nessuno osa più veramente toccarli. Speriamo che a nessuno venga in mente il detto: Dio è in cielo,in terra,in ogni luogo ci ritroveremmo sempre al nostro fianco , quella faccia di merluzzo andato a male. Marco tu non stare mai zitto. Sei il nostro traduttore del silenzio


Anticipo che è un commento un po' fuori luogo con il contenuto dell'articolo ma mi ha fatto troppo ridere sta cosa. Ti devo fare un applauso perchè, dopo la condanna di diffamazione a Previti, hai subito pubblicato un articolo su.. Previti, nominandolo ben 3 volte, una roba da ergastolo praticamente. Queste si che sono soddisfazioni nella vita. Questa volta l'applauso te lo meriti proprio. Saluti


Avete presente la scena del film "Mississipi Burning" nel quale il buon Akmann, nelle vesti di un federale fuori dagli standards, fa minacciare un membro del "KKK" con un rasoio sui testicoli?...Bene mi piacerebbe fare la stessa cosa a quell'umanoide di Previti Cesare...chissaà quanta cacca verrebbe fuori da quella ignobile bocca che tanto male ha fatto...è solo un sogno, vero, ma bello!


Ma scusate, uno che è abituato a ESSERE PADRONE (prima di ditte di costruzioni, poi di televisioni, poi di giornali e via dicendo), abituato a COMANDARE (altro che democrazia) o, tutt'alpiù, a farsi consigliare da qualche uomo di fiducia, che pensiate che faccia, una volta che i numeri lo mettono al riparo da contrappesi? FA IL PADRONE NO? CHE ALTRO DOVREBBE FARE? In questo caso il concetto base è: alla Corte Costituzionale voglio uno dei miei YES-MAN. Pecorella non lo volete? Eccovi Spangher? Avete visto come sono buono? Ora non ditemi no però eh? Allora siete voi che non volete il dialogo! D'altronde la vicenda Lodo Alfano (ex Blocca-100-mila-processi) non è la stessa cosa? E i futuri salvataggi di Rete4/Mills/Furbetti cosa saranno? Sempre ORDINI DAL PADRONE, che se fate i bravi li mascheriamo da DIALOGO, così pure l'opposizione si prende le briciole che cadono dal piatto del PADRONE, sennò nemmeno quelle.




Scusate se tratto "MANIACALMENTE" il medesimo argomento e forse sbaglio, ma a me sembra che finora (da che Mondo è Mondo) i "PRE-POTENTI", per evitare che molta gente ci "RAGIONASSE" troppo sopra, hanno sempre spinto le persone "NORMALI" a pensare "EGOISTICAMENTE" su come avere più "SOLDI" per se stessi, magari pure solo 10 euro in più al mese (che non risolvono niente), arrivando a convincerli che "IL" problema non sta nel fatto che "LORO", i "PRE-POTENTI", ne hanno "TROPPI" e che "SPRECANO" beni e risorse "COMUNI", ma che lo "SCOPO" nella vita di ciascuno è chiederne sempre di più. Quello su cui invece insiste sempre EMERGENZA DEMOCRATICA è che bisogna al contrario cominciare a "PARLARE" sempre più, dovunque e comunque, dei "TROPPI SOLDI" da togliere ai "PRE-POTENTI" per ridistribuirli in maniera più "EQUA" e più "GIUSTA" per il bene di "TUTTI", e non continuare a chiedere magari quattro "SOLDI" solo perché lo dice il proprio "PARTITO" o solo a favore della propria "CATEGORIA", altrimenti si continua a fare il giochetto del "DIVIDE ET IMPERA" così caro ai "PRE-POTENTI". Spero di essere stato chiaro...
emergenzademocratica.blogspot.com


@Principe Viola 135 No, non l'ho mai sentito ed ho paura che passera' del tempo. Ma quello che tu auspichi e' una manisfestazione e sarebbe una cosa importante e, su quello che dici, dovuta, non uno sciopero. Lo sciopero si fa per ottenere qualcosa, la manifestazione contro qualcosa. Scusa la precisazione semantica ma questi non te ne perdonano una, accettano i condannati definitivamente per corruzione ma fanno le pulci ad un condannato in primo grado per diffamazione. Meglio essere preparati anche contro i pignoli dell'ultima ora. ciao




x principe viola 145 ed altri rif (scusa la fretta) ti scrissi ieri , sbagliando sicuramente, che se non scomponi e ricomponi dentro chi ti sta a cuore (il tuo simile e il numero maggiore delle persone) il modo per decifrare il tuo messaggio , ti prenderà come l'ennesimo "sindacalista" dei suoi diritti /doveri e aggiungerai altre frustrazioni alla tua impotenza ed alla tua purezza rispetto alle caste anche degli scioperi ti parlai di cambiare il linguaggio , vi sono cose sacre del linguaggio come la parola sciopero o manifestazione che sono state stravolte e la famosa "gente" ha chiuso il pulsante contro i suoi stessi interessi se non riuscirai a fare il meccanico o il carrozziere o l'elettrauto di quel pulsante ,quella parola sacra e dissacrata non la potrai piu usare per il fine nobile dei contenuti su cui ti proponi.. ti dissi a ruota libera tempo fà, di usare per esempio il suono MURO UMANO..qualcunaltro (Federica) ti parlò di SIT IN..spero che sia io che altri , ci sbagliamo e che quei suoni sacri che tu usi ,possano abbattere i muri di indifferenza . ciao


x antonina 137 (a proposito di italiano,unico idioma che conosco,io sono un cane rispetto a te..sei un capolavoro!) concordavo con te ,a mio modo eh eh eh .-)cioè ognuno ha il suo valore da portare avanti, però nella mia vita cosi come in quella degli "altri" che conosco o ho conosciuto, ho visto che cio' che fa la differenza non sono mai solo i contenuti, ma i modi…i modi sono essenziali per essere accolti o respinti ed è sui modi quindi che si dividono o uniscono le persone..puoi avere in testa una musica melodiosa e sublime ma se riesci a trasferirla solo in parte,potrai sentirla solo tu ,tu compositore della tua anima di cui essere felice gia x questo con tante consapevolezze, fra cui quella che ti dice che la senti solo tu o chi ti conosce tanto tanto tanto- i contenuti dovrebbero fare valore di x sè,guarda quelli di Marco Travaglio sono sublimi,solo che alcuni abbellimenti (in musica abbellimenti come in satira politica?forse ma metti tu i paralleli piu giusti) fanno diventare il pezzo ancor piu ricco a volte, ed altre ricco solo per un uditorio piu ristretto,e al contrario x quello opposto rumore assordante che azzerra la musica della verità su cui indaga Travaglio e farsi predere piu di mira,in una battaglia inutile al nucleo musicale di verità x "tutti", conviene all'alto contenuto musicale del pezzo stesso studiato, faticato e scritto da Marco? Si potrebbe dire che : 1 dalla parte opposta a Travaglio ,quali contenuti trovi? Quelli dei senza merito(ke nn nomino), persone ascese alle scene ,per la prepotenza dei loro modi / immagine?resi quindi tali con le sembianze di contenuti meritevoli del posto al mondo in cui li mette qualcunaltro e da cui dipendono(infatti sono soggetti alle regole del venduto comprato)? Non contenuti quindi vincenti solo per il modo..un modo né contenuto né modo ma vincente; 2 dalla parte delle persone di valore quali Travaglio ma anche nellla sua lotta il Papillo.. a volte succede che appunto


2 dalla parte delle persone di valore quali Travaglio ma anche nellla sua lotta il Papillo.. a volte succede che appunto scricchiolino i grandi contenuti di valore e merito che hanno xkè i modi/immagine/maschera ,non fanno uscire cosi come meriterebbero cosa? appunto i contenuti di alto valore e l'impatto dovuto diminuisce vista la grande verità contenuta in quel messaggio che di x sè ,purtroppo,nn è sufficiente a smuovere il numero maggiore delle persone a prescindere dalla parte politica in cui si riconoscano o meglio ,in cui mediamodotv li hanno in gran parte ridotti a riconoscersi.


Daniele Pellizzari ha fatto un'analisi perfetta al 124. Complimenti. Aggiungo che, forse, non si è voluto seguire un "Mazzarino style" perchè Di Pietro da troppo tempo sta -legittimamente- erodendo la base elettorale del PD. con scelte politiche molto chiare. Ma tutto ciò evoca errori dello stesso PD che se avesse fatto miglior servizio ai propri ideali con atteggiamento pratici conseguenziali non si sarebbe trovato scavalcato su determinati temi. In ogni caso, vista la situazione concreta, si è ritenuto indispensabile palesare una cesura netta con l'IDV per marcare differenze di identità (prima ancora che di merito e di metodo).


ACCETTO SCOMMESSE !!! HO VINTO LA SCOMMESSA !!!!!!!! VELTRONI SI E` SVINCOLATO DA DI PIETRO E STA CONTRATTANDO LO SCAMBIO RIGUARDANTE 2 POLOTRONE LIBERAMENTE: QUELLA DELLA CORTE COSTITUZIONALE CON QUELLA DELLA VIGILANZA RAI !!!!!!!!! HO VINTO !!!! HO VINTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! PER BERLUSCONI SARA` COME FREGARE LE CARAMELLE AD UN CESTO DI CARAMELLE!!! E IL CESTO E` OVVIAMENTE VELTRONI


@Principe Viola 145 la penso come te, facevo l'avvocato del diavolo proprio per i motivi che lupo sottolinea nel commento 146. Una delle cose peggiori che sono successe negli ultimi anni e' che sono state stravolte le parole ed il loro significato, svilendone di conseguenza peso ed importanza. Per il principio che esprimi sono con te, buonuscite, pensioni ed indennita' di certe categorie non sono troppo alte sono vergognose e lo sarebbero comunque ma lo sono particolarmente a fronte di una totale inadeguatezza, per non dire incapacita' nel ruolo. ciao


@Enza 149 Ricambio i complimenti perche' quello che mancava al mio commento lo hai aggiunto perfettamente tu. ciao


Scusate l'O.T ma è la prima volta che scrivo qui. si tratta di un'idea che ho postato sul blog di Beppe Grillo ottenendo il terzo posto tra i commenti più votati, segno che potrebbe essere una buona idea, oltre che fattibile praticamente a costo zero. Ho scritto anche un email allo staff dello stesso sito con la speranza che Beppe la prenda in considerazione. La ripropongo anche qui e chissà che qualcuno non si convinca a realizzarla. La ricopio così come l'ho pubblicata sul blog di Grillo: PROPONG.O A BEPPE GRILLO DI CREARE SUL BLOG UNA NUOVA SEZIONE CHE POTREBBE CHIAMARSI...CHESSO'...'STANIAMOLI!' UNA SEZIONE DIVISA PER 'AMBITI COMMERCIALI'. IN ORDINE ALFABETICO...'ASSICURAZIONI''BANCHE' PRODOTTI ALIMENTARI 'TELEFONIA' ECC IN OGNI SEZIONE OGNI BLOGGER CHE NE E' A CONOSCENZA O PER ESPERIENZA DIRETTA PUO' INSERIRE LE FREGATURE CHE HA SUBITO, O LA NON CORRISPONDENZA DEI PRODOTTI ALLE CARATTERISTICHE CHE GLI ERANO STATE PRESENTATE. SAREBBE UN BEL METODO PER EVITARE CHE ALTRI PRENDANO LE STESSE FREGATURE E PER 'STANARE' LE DITTE O I COMMERCIANTI DISONESTI. CHE NE DITE? ............... Tutto qui e grazie per l'attenzione.


Per Lupo grazie Lupo di avermi gentilmente risposto e rispiegato il pezzo da me richiesto. Adesso é tutto molto piu' chiaro per me. Per quel che concerne l'uso della lingua italiana ognuno di noi ha i mezzi che madre natura e la vita gli hanno fornito, trovo che sei molto poetica nell'esprimerti e non come dici tu. Ciao e grazie ancora


Per Antonina cosa facciamo la rincorsa che io ringrazio te e tu ringrazi me? eh eh eh del tipo "grazie grazie prego prego " :-)) ti ringrazio di avermi detto che senti in me poesia, la poesia e me lo ha detto un mio caro amico che ho conosciuto qui e che avrai letto e si chiama Daniele Pelizzari, beh lui ha detto che .. che quando le persone invece che buongiorno e buonasera,si scambieranno le poesie,il mondo sarà guarito! che poesia vero Antonina? ti lascio mia mail se vuoi : filidimemoria@libero.it ciao un caro saluto :-)




Povera IMI! Poveri italiani che attraverso l'IMI hanno reso ricchi molta strana gente. L'IMI banca pubblica(gli italiani) ha fatto miliardari i Rovelli dopo la famosa sentenza.L'IMI (gli italiani) si è fatta carico di furti commessi da bancarottieri senza scrupoli come Bernie Cornfield che vendeva titoli spazzatura senza restituire più nulla ai risparmiatori. Chi se la ricorda questa? "Fonditalia fu creato dall'americano Bernie Cornfield, il quale creò anche la rete di vendita piramidale di Fideuram, che nonostante varie vicessitudini rappresenta ancora oggi la prima rete di vendita in Italia. Fideuram era di proprietà della IOS (Investors Overseas Services) che a sua volta era di proprietà di Cornifield. Questo sino al 1972, data in cui entrò in crisi per delle scorrettezze contabili. Intervenne la Banca d'Italia in difesa dei risparmiatori italiani che avevano partecipato al fondo per 200 milioni di dollari e Fideuram passò all'Imi, che allora era una banca pubblica." Allora pago' Pantalone e Pantalone pagherà sempre. Alla Bernie Cornfield di Ginevra si è fatto le ossa Gianluigi Aponte il grande armatore svizzero-sorrentino , uno dei CAImani, che con soli 5000 dollari d'investimento in 30 anni è diventato il piu' grande armatore del mondo e ora si è comprato anche l'alitalia.


# 158    commento di   Daniele_Brundu - utente certificato  lasciato il 21/10/2008 alle 14:23

Si affaccia il nome di GIUSEPPE FRIGO alla consulta. CHI E' COSTUI? Una breve ricerca mostrerebbe che è stato anche lui (come Pecorella) avvocato difensore di Berlusconi durante la metà degli anni 90. In un altro articolo ho trovato che l'avvocato Frigo, nel 1993 (gli anni di Mani Pulite), assistiva la Procura milanese nel ricorso davanti alla Corte costituzionale contro Camera e Senato sulle autorizzazioni a procedere per Craxi e Citaristi. Per questo motivo non accettò la richiesta di assistenza da parte del presidente vicario del tribunale di Milano, Diego Curtò, quando venne accusato dal pool di Mani Pulite. Curtò in seguito venne arrestato e poi condannato a 3 anni dalla Corte di Cassazione per corruzione. L'articolo che ho trovato è il seguente: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1993/08/19/siluro-di-curto-al-pool-mani-pulite.html Qui invece gli articoli apparsi su la Repubblica dal 1984 cercando "Giusseppe Frigo":


"usano l' inglese al posto della vaselina" adenoidi '03 (in questo post) "la pena massima é la presidenza del consiglio" adenoidi '03 (lei la disse ad anno zero nella puntata in cui fu attaccato da sgarbi) "se sono riusciti a ricavare la penicillina dalla muffa riusciranno a ricavare qualcosa anche da [...]" bollito misto con mostarda '05 (lei la disse da fazio a proposito di schifani) signor travaglio, visto che lei é famoso anche grazie a lui tra l' altro, per favore potrebbe citare DANIELE LUTTAZZI quando usa le sue battute. grazie.


Caro Marco, tu chiedi: "La domanda è: alla Corte costituzionale c’è un seggio riservato a Previti, come i banchi ex voto delle chiese, o si può nominare anche uno che non abbia lavorato per Cesare?" Da www.repubblica.it: "Bresciano, 73 anni, sposato, con due figli, Frigo affianca all'intensa attività forense, che tra l'altro lo ha visto difendere Cesare Previti nel procedimento per calunnia ai danni dei pm milanesi Ilda Boccassini e Gherardo Colombo, anche quella di professore all'Università della sua città, dove insegna procedura penale e dove vive." Ecco la risposta alla tua domanda.


Egli faceva il professore a trieste. fare l'esame con lui era come caricare una 44 magnum è puntarsela al capo con i 9 decimi dei proiettili in canna e tutti pronti a scoppiare e tu ti devi sparare alla tua testa tre volte:da pazzi! secondo una statistica del sole 24 era l'esame piu' difficile- di ogni facoltà- d'italia. mi chiedo ora,era difficile o come definirlo altrimenti? aiutatemi voi. pensate: chiedeva tre articoli su 746 del cpp a m e m o r i a (uno era lungo come poesie dei carducci o manzoni...) e dovevi dirglieli velocemente o via! fuori di qua! gli studenti perdevano anni, entusiasmi e a volte la propria strada: rifare un esame sette volte, otto, o chissà quante volte, perdi la tua sicurezza.gente è scoppiata. complimenti.ditemi voi cosa pensare.


caro dott. Travaglio, mi rattrista oltre ogni dire il Suo articolo sul Prof. Spangher. sono di Trieste e per anni il Prof. ha insegnato qui procedura penale. E' stato un Prof eccezionale. Le sue lezioni restano nella mia memoria come le uniche che abbiano dato un senso al mio corso di laurea in giurisprudenza (giornali in aula, il codice in via di modifica, schemi, discussioni aperte). Molto, molto severo, ma giusto, con lo scopo di formare al meglio i suoi studenti. Ho scelto di fare la tesi di laurea con lui e sono stata stimolata con le sue critiche costruttive, che hanno permesso a me, dopo la laurea, di fare la pratica per l'esame di Stato, nello studio più stimato della città, senza l'appoggio o la raccomandazione di alcuno. Solo per la preparazione della quale posso solo ringraziare il Prof. Spangher. Non lo conosco come persona asservita. Ha (o aveva?) un caratterino poco o affatto accondiscendente. Voglio ancora sperare che quanto Lei scrive non sia vero. Lo spero davvero.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti