Commenti

commenti su voglioscendere

post: Pd, ultima fermata

C'è da sperare che qualcuno riesca a far dimettere il senatore Nicola Latorre almeno dall'incarico di vice-capogruppo dei democratici al Senato. Pensare infatti che i probiviri del Pd espellano, o quantomeno sospendano, il braccio destro di Massimo D'Alema dal partito, così come farebbe qualsiasi partito in qualsiasi democrazia occidentale, è velleitario. Ormai è chiaro che di occidentale il nostro paese conserva solo la collocazione sulla carta geografica: tutto il resto, dalle classi dirigenti fino a buona parte dei media, è levantino. O, se preferite, latino americano. Ma persino in Sud America un parlamentare di opposizione smascherato in tv mentre consiglia per iscritto a un esponente della maggioranza le frasi e i ragionamenti da utilizzare per tentare di levarsi ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti




# 151    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 13:38

@Federica 144 guidi tu?


@DANIELEPELIZZARI Ti posso assicurare che Federica ha tutta la mia comprensione. Capisco benissimo il suo come il tuo punto di vista. Tu dici che se indeboliamo questa sinistra, berlusconi dominera' la politica italiana nei prossimi 20 anni. E' una possibilita', ma gli accadimenti di questi ultimi 15 anni, mi danno la certezza che continuando a votare questa sinistra io vedro' berlusconi dominare la politica italiana per i prossimi 20 anni! E' innegabile che berlusconi sia un prodotto di questi capi della sinistra! Avrebbero potuto tagliargli le gambe fin dall'inizio sollevando il problema della sua ineleggibilita', ma scopriamo che gli era stato assicurato che il problema non sarebbe stato presentato (mi domando da chi e soprattutto a nome di chi!). Avrebbero potuto affossarlo con una normalissima e civilissima legge sul conflitto di interessi, ma anche qui, gli e' stato promesso che non sarebbe stata fatta! Per non parlare dei continui aiuti politici nei momenti di difficolta'... Poi, da parte mia, c'e' un grave problema di coscienza. Perche' mandandoli a governare io mi sento responsabile di quello che fanno! E non me la sento piu' di avere crampi allo stomaco dopo ogni loro trovata... @Federica Credo che il ridicolo questionario USA, sia legato al loro sistema giuridico. Da loro, mentire ad un pubblico ufficiale e' un reato molto grave (da noi invece e' un merito da inserire nel proprio CV :) ). Quindi, se ti scoprissero colpevole di qualcosa presente nel questionario, avrebbero un appiglio molto forte per condannarti.


# 153    commento di   thevillain - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 13:53

le soluzioni sono due o muoiono presto (i parlamentari-senatori e quant'altro), ma non lo auspico per me e per nessuno perchè questi sono già troppo longevi, o intanto passa il referendum del parlamento "PULITO", perkè tanto è li che è conentrata la vera mondezza. e mi posso ritenere più soddisfatto.


@DanielePelizzari: il tuo sembra proprio il discorso del "voto utile" che si andava declamando qualche mese fa, purtroppo i risultati si sono visti... Personalmente ho molto idee vicine alla sinistra, ma non me ne frega niente se IDV ha alcune posizioni vicine ad AN, quel che conta è l'onestà, intellettuale e pratica, se nel PD vivacchiano ancora loschi figuri come Villari e La Torre, merita di perdere voti!


Il principale danno d'immagine sicuramente ricade su Latorre ed il PD, ma l'episodio del pizzino sotto l'occhio delle telecamere suggerisce all'opinione pubblica che ormai l'inciucio sia la regola e non l'eccezione nella nostra vita politica, per cui un certo danno d'immagine lo subisce anche il centrodestra, anche se in misura minore rispetto al centrosinistra. Ormai diverse persone pensano che destra e sinistra facciano fronte comune per proteggere il proprio potere e che qualunque sia il risultato elettorale ci sarà una parte che reciterà la parte della maggioranza e l'altra che fingerà di fare opposizione.


# 156    commento di   enrico i.m.p. - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 14:6

Purtroppo nel PD ci sono gli elementi che sappiamo e che fanno passare in secondo piano le persone preparate e con un minimo di coscienza! IL POPOLO DELLE ILLEGALITA’ METTE LA NAUSEA anche a moltissime persone che erano di destra (principalmente AN) e che adesso non si riconoscono più in quello schieramento. Cosa ci resta? Per fortuna o purtroppo (dipende dalle idee di ognuno) rimane l’Italia dei valori. Allora dico io: se è vero che ognuno di noi almeno una volta nella vita si è reso conto di aver sbagliato a votare, oppure è andato a votare col naso tappato (come leggo da molti), perché per una volta non indirizziamo il nostro voto (TUTTI UNITI delusi da AN, delusi dal PD, nauseati dalla politica) verso l’IDV? Cosa volete che succeda di peggio da come siamo messi adesso? Non dobbiamo mica iscriverci al partito? Dobbiamo solo indirizzare un voto di massa verso quello che può essere considerato il MENO PEGGIO! Ma non siamo curiosi di vedere cosa può succedere? Se 10.000 voti (cito un numero a caso) li indirizziamo tutti in una direzione, faranno sicuramente più rumore di 1.500 schede bianche, 800 nulle, 900 partito pensionati, 1.200 verdi sole che ride, 3.000 PD, 1.000 Partito dell’amore e 1.600 IDV. Facciamolo una volta e vediamo che succede! Ma è proprio una cosa così assurda andare per una volta oltre le bandiere e le simpatie personali per il tal politico? Molti di noi frequentano altri blog; spargiamo in giro l’idea, creiamo una bella rete e vediamo se riusciamo a prendere dei pesci. Il nostro impegno rimarrebbe uguale a quello di adesso; leggere e scrivere sui blog e PASSAREPAROLA. Le europee potrebbero essere un bel banco di prova. Proviamo? Tutti uniti abbiamo un grande potere; se ci dividiamo, ci restano solo le parole.


# 157    commento di   enrico i.m.p. - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 14:9

A proposito del mio intervento precedente ecco la seconda strofa dell'Inno di mameli: "Noi siamo da secoli Calpesti, derisi, Perché non siam popolo, Perché siam divisi. Raccolgaci un'unica Bandiera, una speme: Di fonderci insieme Già l'ora suonò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L'Italia chiamò." oggi non c'è bisogno di esser pronti alla morte, basta una bella X su una scheda elettorale.


Che latorre sia in conbutta con il pdl e che sia un personaggio equivoco è evidente ma io non capisco come il pd possa aver imbarcato un tizio come villari ex dc ex trombato del centro-destra e poi aspettarsi che rispetti gli ordini di partito se lo meritano il villari altro che .....non credeteci più a questa farsa il pd è morto e i sui componenti sono ormai in uno stato di putrefazione che appesta l'aria solo il pdl lo usa ma come fantasma dell'opposizione..ci credete voi ai fantasmi ?


Mi piacerebbe sentire un intervento di Marco sul penoso teatrino a cui stiamo assistendo da qualche giorno. Mi riferisco al caso Villari, questa mina vagante in casa Pd, questa serpe covata in seno, mi verrebbe da dire. E poi ci stupiamo dell'insofferenza crescente dell'opinione pubblica verso la nostra classe politica? Sono disgustata... Mi sembra la palese dimostrazione di un teorema ormai noto: l'attaccamento morboso dei politici nostrani alla poltrona! E mi viene addirittura da pensare se sotto questo ignobile comportamento non ci sia lo zampino di "qualcuno", che ha voluto gettare scompiglio in un'opposizione già alle prese con divisioni interne. Come bisogna interpretare l'atteggiamento del Presidente del Consiglio e della maggioranza, che prima ritiene normale che Villari venga eletto con i soli voti della destra alla Commissione di Vigilanza Rai, poi disconosce la paternità del problema e addirittura Berlusconi invita il poveretto a dimettersi. Mi chiedo se non sia stata una macchinazione ordita a tavolino...fatto sta che il risultato è dei più penosi


# 160    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 14:38

@The Truth 152 Non c'e' una riga sbagliata nel tuo commento, sapessi i miei di crampi e, certo, il voto ci rende responsabili anche delle "cavolate" (eufemismo) che poi combinano (ottimo appunto). Ma credi veramente che un voto verso IDV cambierebbe le cose (possibile, io non credo ma e' pura opinione personale)? Certo, ora e' l'unico partito che fa opposizione seria ed e' rappresentato da un'ottima persona. Governare pero' e' un'altra cosa e non sono sicuro che chi lo vota con entusiasmo ora ne accetterebbe volentieri i modi. Ripeto, le posizioni di Di Pietro sono su molti punti vicinissime, se non simili, a quelle di AN. Voglio comunque sottolineare che questo dibattito fra scontenti della sinistra (compreso il sottoscritto e, immagino, Federica) non fa che sbattere contro i commenti dei soliti che si inseriscono per dire che diciamo tutti la stessa cosa, siamo programmati ecc. ecc. Come dicevo l'altro giorno, e' un bel blog. E, detto per inciso, la tua posizione come quella di Lupo, Polar (sottoscrivo il tuo post)e altri e' assolutamente apprezzabile. Semplicemente la mia e' diversa ma credo che il traguardo sia comune. Ciao


@ Aldo #133 Sono perfettamente d'accordo con te, l'unica vero movimento, partito che dir si voglia su cui catalizzare tutta la VERA opposizione è IDV. Bersani, Parisi e gli altri pidini onesti e validi lascino alla svelta la vecchia carcassa arrugginita prima che affondi e li trascini con sè. Alle prossime elezioni auguriamoci tutti (DIPENDE ANCHE DA NOI!!!)una sonora batosta di PD, PDL, Lega e un'affermazione a due cifre di IDV. Forza ADP sei tutti noi!!!


Signo', ho trovato a terra un pezzo di carta con scritto: "Io non posso. E Pecorella? Parla tu dello scopino del cesso e prendilo". Senta, io non so chi è stato, ma gli dica a quello che lo ha scritto che ora si è intasato tutto e sta venendo su tanta di quella robaccia! Se trovo ancora queste schifezze qua non ci vengo più a pulire!


# 163    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 14:46

@PoLaR 154 Hai ragione, il voto utile porta spesso a risultati pessimi e l'ultima volta e' un esempio eclatante. Non e' detto che debba andare sempre cosi. Per l'IDV, sinceramente mi spiace parlare contro Di Pietro che, lo ripeto fino alla nausea, e' persona onesta e rappresentante di un'ottima opposizione. Semplicemente non lo vorrei al governo con cifre da maggioranza, per i miei gusti e' troppo poliziotto. Tutto li. Ho vissuto per anni in Svizzera, paese bellissimo, pulito, sicurissimo, si puo' mangiare per terra, basta "non disturbare". Di Pietro (del resto ci ha vissuto anche lui) mi ricorda quel paese, ma e' un problema mio.


Daniele Certo che guido io, la mia Ka (rossa, ovvio), ci metteremo un po' di tempo e potremmo trovarci al confine con la Transilvania, vista la mia capacità di orientamento, ma pazienza. ;) The Truth. Sì, è un sistema molto più punitivo, in senso buono per alcune cose, esagerato per altri, come sai. Io mi auguro con tutto il cuore che Obama abbia la più pulita ed onesta squadra dalla notte dei tempi, anche quella sarebbe una grande, grandissima pagina di storia.. Speriamo, per ora non possiamo che sperare, ma non si molla neanche nella speranza. Sono contenta che tu mi comprenda, questa è la base necessaria per una discussione utile, soprattutto quando non si è totalmente d'accordo. Lupo Caso vuole che al TG3 stia parlando Marino, il professor Marino. È del PD, n'est-ce pas?, c'è anche gente come quella nel PD... Prima di votare IDV, ripeto, farò ciò he ritengo opportuno e vedrò che succede. Se dopo ogni tentativo il PD continuerà a sbagliare come sta facendo ora, penserò e prenderò una decisione, ma ci penserò molto. Non è per affetto a certi politici, come scrive non ricordo chi, non è per cieca ideologia (altrimenti sarei qui a difenderli, non a criticarli io stessa) che vorrei salvare la sinistra, è perché quelle idee tradite meritano ancora una difesa. Finché possibile. E fondamentalmente non mi interessa se alcuni grandi intellettuali passano a IDV, io osservo, ma poi decido con la mia testa.


Daniele 160 Immagini giusto sì. :) Good news, come dalla Gabanelli: THE NEW YORK TIMES, Stati Uniti http://www.nytimes.com Un giudice federale ordina scarcerazioni a Guantanamo. Il giudice federale di Washington Richard Leon ha inflitto un duro colpo alla politica di detenzioni preventive dell'amministrazione Bush, dichiarando illegale la reclusione di cinque algerini a Guantanamo e ordinando il loro rilascio. I cinque erano detenuti a Guantanamo da sette anni senza alcun capo d'accusa ufficiale. Gli avvocati dei detenuti hanno dichiarato che la sentenza rappresenta anche una condanna del tentativo di usare la base per aggirare il sistema giudiziario nazionale. Il presidente eletto Barack Obama ha dichiarato di voler chiudere la prigione di Guantanamo. --- che le cose inizino a cambiare? Il 20 gennaio è vicino, incrociamo i diti, come direbbe Fantozzi.


Lindo vinello 51 “Il passaggio di un pizzino traditore”, scrissi stanotte, di fronte all’orrore. Ma vedo che non ho ben chiarito se “traditore” sia riferito al “pizzino” o al “passaggio”. “All’uno e all’altro”, direbbe il saggio. Ma traditore è innanzi tutto ...lo stesso pizzinatore brutto. (Grazie, cara Rosà, del continuo appoggio morale)




OT anche piuttosto stupido, chiedo scusa agli altri Lupo ma cosa leggo qui nel blog di ieri... Tu scrivi a Echelon- questa mania di parlare di me nei post a qualcun altro la devo ancora capire. >non pensare subdolamente alla mia salute per farmi pretesto inutile per tuoi fini e fini altrui..di federiche nel mondo ce ne sono tante, Che sfiga, eh? >l'ho già nutrita io la sua inutile e triste rabbia senza poterla fermare, perche sono inconsolabili quelle rabbie,e il tuo modo di preoccuparti della mia salute, la fa andare a nozze su un altare inesistente che le sembrerà sempre più imbandito- tutto chiaro? Forse per echelon- grazie per avermi messo sul suo stesso piano, a proposito. La mia rabbia non è né triste né inutile. Rabbia, sì, molta, ma quasi sempre è quella lodata dal tuo- e mio- "amico" Serra (cercherò la citazioe). Conosco la mia rabbia. A volte mi sfugge, a volte no. A meno che tu non creda di conoscermi meglio di quanto io possa conoscere me stessa, e dubito. Neanche l'avevo visto il commento di echelon, e tu credi che io davvero sia così disperata o deficiente totale da costruire cazzate su un altare imbandito e gioire se qualcun altro lo imbandisce di più solo per 'attaccare' te? Grandioso, Ro'. E io non sono paranoica, non vedo tracce di malignità voluta ovunque, di ciò che scrive uno come echelon non può fregarmi di meno, e ciò che penso te l'ho scritto parlando in seconda persona, non con continue frecciatine in post ad altri. Non 'giocare' alla psicologa con me, Rosanna. Ti ringrazio.


# 169    commento di   Gianmario D - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 15:16

Spezzo un lancia sulla schiena di Di Pietro. :) IDV non è l'alternativa migliore, ma ricordatevi che ha certi atteggiamenti, anzi DEVE avere certi atteggiamenti perchè è una forza politica tutto sommato piccola e si misura con realtà più grandi e radicate. Domani avesse il 25%, ad esempio, sarebbe giocoforza costretta a cambiare modi e atteggiamenti, non foss'altro perchè costretta ad imbarcare molta più gente di quanta ne abbia adesso. Però è l'unica forza politica che abbia un reale obiettivo, concreto, che è quello di moralizzare, pulire, la scena pubblica. Detto questo, l'alternativa è un massiccio ricorso alle schede bianche o all'astensione. Ma non so a quanto serva, perchè ad una classe politica autoreferenziale, sai quanto importa quanti vanno a votare...


Lupo sempre dal post di ieri >adesso si solleva federica e difende l'indifendibile? Primo, io non mi sollevo, secondo, tu scrivi che certi commenti ti rompono le palle, bene, a me commenti come questo hanno fracassato i marroni. Ciò che è indifendibile oggi può non esserlo domani (amen). Ricordo ancora una volta che, ad esempio, Malcolm X accusava MLK di difendere l'indifendibile. Chi aveva ragione? hasta luego


@ Daniele Pelizzari Non vedi Di Pietro come forza di governo e mi sembra di capire che il tuo ideale sarebbe un'onesta sinistra di governo (per intenderci sul genere del governo Prodi del '96). Su questo sono d'accordo con te. Ma ragionando nell'immediato, visto proprio che il prossimo appuntamento elettorale riguarda le europee e quindi non comporterebbe effetti immediati sugli equilibri parlamentari interni, non trovi che sarebbe un ottimo test? Penso sia l'opportunità giusta per cercare di sbattere in faccia al PD che vogliamo che si segua la strada della legalità, del non inciucio, del non compromesso. E trovo che un successo di Idv a detrimento del Pd potrebbe costituire una sorta di lezione. Per cercare di far capire loro che a forza di ignorare la base rischiano di non avercela più una base.


MONITO AD AL QAEDA Se continuate di questo passo, non stupitevi se un bel giorno, da qualche parte nel mondo, qualche paranoico dittatore di estrema destra - per intenderci: tipo Hitler o Mussolini (che non era da meno, anche se c'è chi lo nega) - cominci a sterminare alla cieca arabi e musulmani (che Bush in confronto era un angelo). Voi invece siete pari a Hitler e Mussolini in quanto a cieca furia omicida e distruttrice. Non dimenticate che Hitler e Mussolini si erano scatenati contro gli ebrei, semiti e discendenti di Abramo come voi), senza nessuna ragione valida, solo per pura presunzione razziale. Pari alla vostra.


# 173    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 15:35

x federica ti prego prego federica , non franitendermi , non fraintendermi, lascia un attimo da parte per chi ho votato nelle ultime..riguarda tutti i miei scritti se vuoi, e quanto mi sia caro il conservare chi è rimasto intero, integro, adesivo all'interesse esclusivo dello stato per cui è stato eletto,e competente illustre come marino e altri ke sono rimasti nel pd come nando dalla chiesa o usciti come pardi e senza un'assenza come la bindi;nn te li tocca nessuno i migliori della storia, e della storia della sinistra recente e meno, quindi lavora solo per l'unione di tutti quelli che hanno quella priorità cioè quell'integrita morale xr affrontare il male più terribile che poteva capitarci,l'interesse personale, tipico dello stato deviato,della mafia e delle mafie,con tanti e stracotanti deh-butti in politica,tuffi a corpo morto ke si annidano ovunque,con conseguenze non solo economiche di bilanci e corruzioni;con il denaro comprano tutto, comprano tutti,anche lasciandoli fingere ,cioè facendo finta che sono dalla parte del piu fragile(come fa il grande male,dando un tozzo di pane)..e certa politica non sociale, antisociale,va a bracetto con certe politiche internazionali e non con altre,già prima di osservarle da un punto di vista di interventi di finta pace o di guerra,e tu lo sai perche sei piu intelligente di me- se vorrai lavorerai x unire tutte le mele buone rimaste in italia o nel pd o vedrai tu dove con chi e come fare-saluti x roland grazie di te Roland dal cuore rubino! x la signora delle pulizie lei è dotata di invenzione di appoggi oltre le assette a cucù degli sciacquoni dei bagni che le tocca pulire...mi unisco alla sua protesta,quella pupù è nauseabonda-grazie del suo lavoro,è terribile,lo capisco appieno!


Piu' che in croce il Pd mi sembra vivissimo. Quando Bocchino ha ricevuto il biglietto non s'e' nemmeno stupito. E' subito intervenuto. Questo dimostra un' affinita' di lunga data e che non si acquisisce in uno studio tv. Il Pd ha perso le elezioni ma e' attivissimo sul fronte "Conquista poltrone". Non fanno opposizione per avere dei contentini. Diciamo che stanno traendo il massimo, per loro. Poi piu' cazzate fa' Berlusconi piu' acqua al fuco avranno per le prossime elezioni. Hanno tutti gli interessi a non fare opposizione come vedete, al massimo la si fa' a voce (e' gia' clima elettorale). Di noi non se ne frega nessuno! E pensare che la penna nel seggio elettorale la teniamo noi in mano mi da' tristezza...


# 175    commento di   enrico i.m.p. - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 15:35

Scusa l'espressione gianmario ma un massiccio ricorso alle schede bianche o all'astensione mi sembra un'enorme minkiata. Allora teniamoci il paese così com'è e basta. Proprio non vogliamo prendere posizione; proprio non vogliamo collaborare tutti insieme. Tutti solisti, ognuno per conto suo con i propri ideali ormai vuoti. Da soli valiamo zero; tutti insieme possiamo fare qualcosa di straordinario ma non con le schede bianche.


E' veramente pazzesco che si parli di purghe staliniane quando la cazzata che ha fatto Latorre l'hanno vista tutti in diretta televisiva. Ma che specie di partito è il PD dove tutti fanno quello che gli pare (Latorre, Villari, i due che hanno votato Villari, ecc.) senza dover renderne conto a nessuno? Siamo proprio alla m....!




e' tutto calcolato il pizzino era esplicito e fatto per essere sgamato dai telespettatori! le conseguenze volute sono: -viene distolta l'attenzione da argomenti piu' seri (tagli all'istruzione,Villari,regime emergente e relative leggi speciali) -si diffonde l'impressione (falsa) che nel PD ci siano 2 correnti: Veltroni di centro e D'alema di "sinistra" mentre entrambi sono uguali (Red o come si chiama quel gruppo creato da D'Alema e' qualcosa che serve solo a far credere che nel PD sia rimasta ancora della sinistra, addirittura all'avanguardia, mentre nel PD non e' rimasto neanche il centro-sinistra, e' solo una copia dell'UDC) e non e' vero che Walter e Max non vanno d'accordo (le voci al riguardo servono per tenere occupata l'attenzione degli elettori con un po' di gossip), sono piu' uniti che mai nel loro compito: sconfiggere l'opposizione dall'interno e fare propaganda a favore del governo -e ultimo: screditare il PD (insomma fare eclatanti figure di merda davanti a tutti, forse che il berlusca (che parla di 70% di consensi) li paga in azioni mediaset ogni punto di consenso ottenuto?


p.s riguardo la propaganda filo governativa fatta da Veltroni, D'Alema e co.: tratto da:http://it.wikipedia.org/wiki/Propaganda#Tipi_di_propaganda La propaganda può essere classificata in base alla fonte. La propaganda bianca arriva da una fonte chiaramente identificabile. La propaganda nera pretende di arrivare da fonte amica, ma in realtà è dell'avversario. La propaganda grigia pretende di arrivare da fonti neutrali, ma in realtà arriva dall'avversario. La loro e' evidentemente propaganda nera: si vogliono far passare per oppositori, "comunisti", ambientalisti, antifascisti, anti-berlusconiani o altro si fingono contrari al regime ma in realta' cio' che fanno e dicono e' favorevole al regime sempre tratto dal link sopracitato, utile per capire le armi usate dalla propaganda(nell'elenco molte sono attualmente in uso nella propaganda berlusconiana), ecco i titoli delle sezioni riguardanti i tipi di messaggi di propaganda (per non intasare il blog metto solo i titoli se volete di piu' andate su wikipedia): Ricorso alla paura: Ricorso all'autorità: Effetto gregge: Ottenere disapprovazione: Banalità scintillanti: Razionalizzazione: Vaghezza intenzionale: Transfer: Questa è una tecnica di proiezione di qualità positive o negative (lodare o condannare) di una persona, entità oggetto o valore (un individuo, gruppo, organizzazione, nazione, il patriottismo, ecc.) ad un altro soggetto per rendere quest'ultimo più accettabile o per screditarlo. Questa tecnica viene generalmente usata per trasferire il biasimo da un attore del conflitto all'altro. Evoca una risposta emozionale che stimola il pubblico ad identificarsi con l'autorità riconosciuta. transfer e' usato dal PD: (nella mente degli oligarchi del PD:se tutti si bevono che siamo di sinistra [con le figure di merda annesse al PD] allora gli elettori passeranno da sininstra a destra e riusciremo a sconfiggere la sinistra una volta per tutte)


parto dall'inizio i movimenti rivoluzionari borghesi dell'occidente (rivoluzione inglese, francese) hanno trovato in hegel la propria formalizzazione. la nascita dell'idealismo e dello stato di diritto hanno dato il via ad un'altra serie rivoluzionaria, la nascita dello stato moderno, sia nelle forme borghesi degli stati sia nelle forme socialiste, dato che il marxismo è stato un'altro lato dell'idealismo(il marxismo sia chiaro, non l'analisi economica di marx) e nello stato moderno nascono i partiti moderni, riflesso certamente di interresi economici e di potere ma anche e soprattutto emblemi di idee da seguire a costo della propria vita. il fascismo il nazismo e lo stalinismo sono state le forme aberranti dell'idealismo, si sono appropriate per i propri fini di idee, forme, azioni per inglobare la vita intera dei cittadini all'interno dello stato ed espandere il loro potere. dopo le forme idealistiche sono arrivate quelle ideologiche: per ideologia intendo un sistema che fa finta di rifarsi ad una idea, ma in realtà si applica solo a credenze. le br e i manganellatori erano ideologici, perché si rifacevano ad idee ormai già superate (la rivoluzione bolscevica armata e il culto della persona e dell'ordine rispettivamente). e a parte queste due forme ultra violente e "cellulari", l'intero '68 è stato ideologico: l'ideale si è trasformato in mito che ha mosso migliaia di giovani in una sorta di incanto, per dirla con bertolucci "così sognavamo" (loro, io non c'ero). inoltre il '68 e stato totale ma non totalitario, perché ha scosso sì l'intera società portando un effettivo cambiamento nei costumi , ma ha lasciato inalterati i meccanismi di governo e la classe politica. il sacrificio di moro da parte della dc è stato il momento che ha sancito l'annullamento di ogni tentativo rivoluzionario verso la classe politica italiana. oggi, per come la vedo io, non è pensabile nessun movimento rivoluzionario inteso come capovolgimento della classe politica. la c


e ancora: Ipersemplificazione: Uomo comune: Testimonianza: Stereotipizzazione o Etichettatura: Individuare il Capro espiatorio: Parole virtuose: Slogan: ultima considerazione su d'alema e veltroni: come disse Luttazzi: D'alema e' l'uomo che Berlusconi vede bene come avversario politico, luttazzi: se piace a berlusca non piace a me aggiungo: deve dar da persare il fatto che d'alema sia il preferito o il meno avverso di berlusca e emilio fido... e anche il fatto che alle scorse elezioni Berluska e Veltroni han praticamente fatto campagna elettorale insieme,uniti, contro il centro-sinistra (prc, pdci e verdi per intenderci) e nel nome del voto unico e' possibile metterlo in quel posto agli italiani anche quando si e' all'opposizione? Veltroni: YES WE CAN!!!


oggi, per come la vedo io, non è pensabile nessun movimento rivoluzionario inteso come capovolgimento della classe politica. la classe dirigente mantiene saldamente il potere, non esiste nessuna idea o ideologia in grado aggregare intorno a se la comunità intellettuale, il malumore popolare viene tenuto a freno dalla propaganda e dai bisogni autoindotti. Anche i cittadini informati, proprio perché informati, non possono accomunarsi in una lotta politica e qualsiasi forma di voto è inutile, dato che questo sistema elettorale delegittima ed esclude il cittadino. A tutt’oggi non esiste nessuna idea o ideologia, intesa come condivisione da parte di milioni di persone da seguire per una strategia politica ed economica volta al miglioramento della vita di tutti. Non si può far altro che aspettare che tutto crolli perché, se fino ad adesso “tutto è cambiato per far si che tutto rimanesse uguale”, adesso bisogna lasciare tutto come è adesso per far si che tutto cambi realmente


C'è poco da dire e poco da fare: spegnere la tv, votare IDV e continuare a nutrirsi di INFORMAZIONE coi pochi mezzi rimasti: i blog come questo, i libri che pubblicano gli autori di questo blog, Repubblica(nonostante tutto)e la stampa estera. Il problema è sempre lo stesso, il popolo bue, col quale non rimane altro da fare se non..passare parola!


# 184    commento di   Gianmario D - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 16:18

# 175 commento di enrico i.m.p. - utente certificato lasciato il 21/11/2008 alle 15:35 :) Rileggiti il mio post. Non sono favorevole nemmeno io all'uso di schede bianche o all'astensione, non foss'altro perchè ai politici non glie ne può fregar di meno. Bisogna trombarli, nel senso che bisogna fargli traballare la sedia da sotto il culo.


Lupo Fraintendere? Le tue parole ad echelon erano chiare, mi sembra. L'IDV non è il problema, e tu voti chi vuoi, ci mancherebbe! Ma non era quello il nocciolo della questione. Erano le altre parole su di me. Ma basta, davvero, dobbiamo ridurre il blog ad incomprensioni, scaramucce, litigi su cose su cui, fondamentalmente, siamo d'accordo e dove solo i mezzi sono diversi? Ma la mia tristezza e la mia rabbia sono affari miei. Lasciamo fuori le cose personali, ok? Siccome qui la vera signora delle pulizie sono io, anche se sto pulendo casa mia e non il blog di Travaglio, me ne vo' con una fantastico Matt Rollins nelle cuffie, lo straccio, e per un po' chi se ne frega di tutto. Almeno per un paio d' ore.


BASTA VECCHI AL POTERE all'attenzione dell'on Di Pietro; in questi giorni è un continuo parlare del fatto che siamo una repubblica fondata sulla gerontocrazia.allora le domando perchè non fare una proposta semplice semplice;nessun ultrasettantenne potrà fare attivita di governo o parlamentare ,stesso concetto esteso a tutti i gangli della pubblica amministrazione,per il settore privato aumentare notevolmente le tasse per manager e dirigenti ultrasettantenni.semplice semplice blogger siete daccordo?


# 187    commento di   enrico i.m.p. - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 16:30

@Gianmario riletto e compreso meglio. Ho errato l'interpretazione di quanto da te scritto. Scuse me!


I più giovani forse non lo ricordano ma Zavoli alla RAI conduceva il Processo alla Tappa. Forse abbiamo buone speranze di vederlo condurre il Processo al Tappo.


PER: # 180 commento di marco primavera : dal tuo post: oggi, per come la vedo io, non è pensabile nessun movimento rivoluzionario inteso come capovolgimento della classe politica. la c ecc.. l'idea che certi modi di vita e modi di gestione (autogestione sociale) di tipo antiautoritario e antigerarchico (insomma di anarchia) della societa' siano utopia e' un'idea che non sta in piedi. ad esempio quelli che ancora sostenevano che l'anarchia fosse un utopia sono stati sbugiardati dai fatti, vedi il caso della rivoluzione spagnola 1936-1939 in quel caso infatti la societa' (anarchica) funziono' di gran lunga meglio di quella repubblicana, di quella dittatoriale o monarchica, e questo senza partiti politici, polizia, chiesa. l'efficienza nelle zone liberate dalle popolazioni anarchiche in Spagna in quel periodo superava tutti gli standard attuali (2008) e passati, ovunque in ogni altro sistema sociale. l'unica cosa che ha potuto fermare quella rivoluzione e' stata la coalizione militare della: Repubblica spagnola, esercito stalinista (URSS) e il dittatore Franco E' incredibile come questa gente si sia coalizzata (fascisti e stalinisti) per combattere contro gli anarchici di Spagna, per evitare che in Europa e nel mondo si diffondesse una forma di societa' democratica non basata sui partiti, dove non c'era spreco, consumismo, disoccupazione, le donne erano al pari degli uomini, non c'era patriarcato e matrimonio (insomma sulle coppie di fatto erano gia' ampiamente piu' avanti di noi..), il sindacato con piu' iscritti era il sindacato anarchico (CNT) e come gli stessi comunisti staliniani non volessero riconoscere nessuna rivoluzione che non fosse appoggiata e ideata dal partito comunista.Quando Franco vinse la guerra contro il popolo anarchico, disse che chiunque avesse idee anarchiche o comunque non fosse d'accordo col regime franchista era libero, poteva lasciare il paese e i porti della spagna erano aperti.invece ad attende


Giusto perchè i frequentatori del Blog di sponda destroide comprendano che la maggior parte di noi non siamo qui a difendere i sinistroidi a prescindere ma la verità a prescindere, soltanto pura e semplice verità......... La Torre, Villari, Petruccioli, Annunziata, Dalema euroimmune, Fassino con i furbetti del quartierino, Bertinotti, ecc. ecc. ecc., mogli, amici, figli, conoscenti e collusi stanno lì a dimostrare soltanto una cosa che molto bene fu espressa dal compianto Gaber nella sua canzone "Destra e Sinistra". Non vi sono più differenze tra questi poichè inciuciano, colludono, spartiscono e fanno, gli uni e gli altri le stesse e medesime cose illegali ognuno nei luoghi dove possono esprimere il potere prorpio indifferentemente gli uni dagli altri. Io ero ragazzino quando capii che i comunisti altro non erano che dei fascisti con la camicia rossa. Un'ultima piccola cosa. Ieri ad annozero a Barbareschi che più volte si è detto:"temporaneamente prestato alla politica" si sarebbe dovuto chiedere quanti lo hanno votato dandogli questa fiducia. Lui è stato temporaneamente "arruolato" a questa politica. La sua utilità poi è espressa dalla competenza che dalla trasmissione di ieri è emersa chiaramente. Notte, notte i-tagliani!


segue PER: # 180 commento di marco primavera : Quando Franco vinse la guerra contro il popolo anarchico, disse che chiunque avesse idee anarchiche o comunque non fosse d'accordo col regime franchista era libero, poteva lasciare il paese e i porti della spagna erano aperti.invece ad attendere la gente in fuga dai porti c'era l'esercito che recluse li tutti nel campo di concentramento in Spagna, dove alcuni vennero torturati, altri fucilati altri son soppravvisuti. prima dell'attacco sopracitato, la repubblica spagnola chiese aiuto alle regioni anarchiche per combattere il nazismo che mirava alla Spagna. Si creo' un governo spagnolo misto di anarchici e di repubblicani. molti ministri erano anarchici e tra quelli c'era una donna. Quella donna fu il PRIMO MINISTRO DONNA DELLA STORIA! Il governo in seguito a pressioni dei capitalisti (spagnoli e stranieri) venne sciolto (sarebbe stato un precedente imbarazzante per tutti i fan della partitocrazia, inoltre la Spagna avrebbe rischiato di divenire anarchica al 100%), perche' le elite preferivano che il paese finisse in mano ai nazisti piuttosto che al popolo anarchico (con cio' che ne sarebbe potuto derivare: fabbriche gestite direttamente dagli operai, e molte altre cose stupende! ) comunque per chi lo volesse c'e' un documentario su internet pieno di filmati dell'epoca,testimonianze e interviste Vivir la utopia/Living Utopia/Vivere l'utopia scaricabile gratis da thepiratebay.org: l'indirizzo e': http://thepiratebay.org/torrent/4272444/Vivir_la_Utopia_-_Living_Utopia(Anarchism_and_Spanish_Civil_War) scaricabile col vostro client bittorrent preferito (se non ne hai uno puoi scegliere cercando bittorrent su wikipedia, ce n'e un sacco per tutti i gusti e sistemi operativi) una scena memorabile nel film e' quando un testimone racconta l'occupazione della sua fabbrica da parte di lui e i suoi colleghi: i padroni erano 5 soci e dissero che c'era un surplus di 500 lavora


segue: una scena memorabile nel film e' quando un testimone racconta l'occupazione della sua fabbrica da parte di lui e i suoi colleghi: i padroni erano 5 soci e dissero che c'era un surplus di 500 lavoratori da licenziare: i boss: "ce ne sono 500 di troppo" dipendenti: "no ce ne sono 5" poi quei 5 se ne andarono (i boss), e tutti ebbero da lavorare (con i famosi 500 inclusi) un'esempio di come l'anarchia possa debellare il problema della disoccupazione ciao


Ragguardevole salto di qualità quel Latorre rispetto al La Torre Pio assassinato dalla mafia per aver indicato nomi e cognomi dei locali esponenti mafiosi del PCI chiedendone l'espulsione dal partito: le sue richieste rimasero lettera morta anche dopo la SUA morte e i mafiosi continuarono la loro brillante carriera all'interno del partito e della mafia. E il braccio destro di D'Alema si limita a sparare seghe all'opposizione o di tanto in tanto si presta anche per qualche Bocchino? Mirerà mica alle pari opportunità?


PD = TRADITORI DEL POPOLO il resto è aria fritta


# 195    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 17:3

zio bello federì .-) ..basta tirarci scemi fra noi !è stato sempre questo il senso del mio brutto parlare,scusami davvero-xke tirarci scemi come vuole quell'orecchione ke ci mancava solo su lui ieri!posso sbalconare ankio qualke volta? era questo il senso!hai scritto o non hai scritto, come quell'orecchione, che in questo blog c'era da paventare filtri, censura ed altro con le nuove regole? si!opinioni chiaro- hai scrtto o non hai scritto che questo spazio era morto dq quelle nuove regole ?si -altre opinioni chiaro- e cosa significava?dare ragione a chi lo vorrebbe spegnere, si o no? era questo il senso federì!e ci hai tenuto a ripeterlo contro contro contro e a leggere cio'che ti scrivevo anche pochi giorni fà,come qualcosa che era dovuto solo a un disallineamento dei commenti,dove nn ti avrei risposto se ti avessi letto in contemporanea,e giù entrate tue a gamba tesa addirittura con un amico al fianco..e quando e' rientrata "la sonda",chiamiamola cosi,ha ripetuto la stessa solfa cioè ke qst sarebbe uno spazio a pensiero unico,e nn siamo liberi,blà blà blà e mi è venuto il fumo negli occhi..ke ci posso fà?scusami,smaciullamento di palle-però,da "responsabile"gli ho fatto pure il compitino per dimostrargli che qui siamo molto liberi,nella speranza che se lo siamo ma anche responsabili,è meglio e senza doverci mettere di mezzo il "dubbio"inutile ke se qualcuno(io e altri)ti scrive qualcosa di pacifico,nn è x altri fini,è solo xke' ha stupidamente a cuore il senso di ri_unione,Cio' che altri invece nn vorrebbero e ci hanno infatti "marciato".buone pulizie federì:-)..ocio aiutiamo anche la signora di quelle del blog:-)




Lupo > era questo il senso!hai scritto o non hai scritto, come quell'orecchione, che in questo blog c'era da paventare filtri, censura ed altro con le nuove regole? si! Invece no. Ho scritto che NON per colpa di chi cura il blog, ma di alcuni bloggers chi dissente all'interno, o chi si lamenta, o chi si sfoga viene 'attaccato'. Anche da te. L'ho scritto mille altre volte, ricordi? Non ho pensato per un attimo che i moderatori avrebbero censurato noi o chi criticasse i tre giornalisti, proprio no. Non ritenevo comunque giusto che anche un troll o no come fi fosse censurato se non si appropriava di identità altrui o non insultava pesantemente. Non sarò stata chiara, o non avrai capito tu. >hai scrtto o non hai scritto che questo spazio era morto dq quelle nuove regole ?si Sì, ma intendevo, che tu ci creda o no, che era morto perché per mezz'ore non si vedeva un post, tutto lì era il 'morto'. Addormentato, mettila come vuoi. Molto rumore per nulla, direbbe il buon Bardo... >e cosa significava?dare ragione a chi lo vorrebbe spegnere, si o no? No. Niente affatto. Spero che ti venga il dubbio che sia stata mancanza di chiarezza, o che non abbia capito tu, ma che io la pensi come Echelon, maremma maiala, no. E sull'unità a tutti i costi o sul considerare il blog come una comunità, mi spiace, ma resto non in accordo (guarda che litote gentile) con te. Quante volte mi hai 'attaccata' (le virgolette contano, non creiamo altri casi) per questo? Allora, capiamoci, e giriamo pagina. Siamo in profondo disaccordo su molte cose, punto a capo, niente di terribile. Ciao


# 198    commento di   CapitanFuturo - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 17:29

Questa storia di Villari la Torre e' la classica goccia che fa traboccare il vaso... Andate a vedere i commenti sul blog del PD e' un assalto di critiche feroci. Speriamo serva a cambiare qualcosa. ??


Lupo dimenticata >e giù entrate tue a gamba tesa addirittura con un amico al fianco Eh?? Ma caspiterina bulgara, sono proprio così poco chiara? Ho chiesto scusa per l'entrata a gamba tesa e ho scritto che un amico mi ha fatto notare che ero entrata a gamba tesa, è l'esatto contrario di ciò che scrivi tu, altro che al mio fianco, era esattamente l'opposto. Faccio lo spelling, o-p-p-o-s-t-o. Chiaro, ora?


1° Dubbio : Il PDL vota Villari, che a quanto pare non era in nessuna "rosa" di candidati, era un emerito sconosciuto,UNO DEI TANTI, a quanto pare; perchè Villari e non per esempio altri 20 o 30 possibili nomi del PD? Voglio dire: quale criterio avrebbero usato quelli del PDL per votare Villari ? Cosa aveva Villari di particolare ? Non mi suona bene. 2° Dubbio : Villari si ritrova d'improvviso presidente della Commissione Rai. Reazione normale di uno che veramente non sapeva nulla sarebbe stata quella semplicissima di riutare l'incarico, senza "dimettersi". Semplicemente : "Ma siete matti. Io alla RAI non ci metto piede, non mi dimetto proprio perchè NON HO NESSUNA CARICA DA CUI DIMETTERMI, io non c'ero prima e non ci sono ora. Saluti." Invece no, tranquillo tranquillo, come se niente fosse non solo diventa presidente della commissione ma non si dimette subito neanche con l'arrivo di Zavoli. Non mi suona bene. 3° Dubbio : Latorre di fronte a tutti scrive un biglietto a Bocchino e poi NON si preocupa che questo biglietto venga ritrovato ? Ma è un comportamento da PAZZOIDE, se veramente NON avesse voluto che si scoprisse. E' pazzo o traditore, il braccio destro di D'Alema. Mi suona malissimo. 4° Dubbio : ma Bocchino, PORTAVOCE della maggioranza, aveva bisogno che Latorre gli scrivesse quelle cose ? Non era capace di dirle da solo visto che sono le cose che da settimane il PDL stà ripetendo a raffica (noi abbiamo cambiato Pecorella con Frigo, voi vi siete impuntati con Orlando). Non mi suona bene. Mi sembra veramente una messa in scena patetica. Ma non riesco a capire il disegno che sta dietro. Qualcuno mi aiuta a capire ? Il PD si vuole suicidare ?


Signò, io sto uscendo, spengo tutto? Ho tirato a lucido la scrivania di Travaglio e ho cercato di mettergli in ordine tutti quei ritagli di giornale e fuffa che tiene. Pizzini non ne ho trovati. Mi raccomando, non litigate, perché mi pare una casa tanto bella questa, e mi piace quando vi sento ragionare tutti assieme. In certi altri ambienti ci vorrebbero autocisterne di Lysoform invece. Statev' buon!


# 202    commento di   albertuz - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 17:56

Mi hanno costretto a votare IDV: impresentabile partito democratico.


Per Marco Treavaglio... Per piacere, giovedì prossimo potresti rinfrescare la memoria a chi non si ricorda chi fu Pecorella? e perchè non era un'affare averlo in quel ruolo?. grazie


Questa mattina ,leggendo i commenti, mi sono detto: va che bello il blog oggi....clima disteso e frizzante di pensieri creativi.. bloggers che comunicano e si salutano come veri amici... insomma un bel leggere. ho un casino di lavoro quindi mi riaffaccio solo ora con una gran voglia di leggervi e magari di commentare qualcosa di positivo ma alcuni degli ultimi commenti mi hanno fatto passare la voglia. solo un gran bel grazie a Enrico I.M.P. nei tuoi commenti si "vede" una persona intelligente e attiva.. mi piace molto quello che scrivi e sopratutto come lo scrivi... se si vuole cambiare qualcosa, sono daccordo con te, bisogna restare prima di ogni altra cosa "uniti".... inutile dire che litigiosi e divisi ,a volte da semplici differenze di punto di vista, non serviamo a niente! marco.berselli@fastwebnet.it buona serata a tutti. Marco.


# 205    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 18:18

ok ok federì senza amico , senza amico, solo gamba tesa, tutto quello che dici ..ok ok chiaro non ho capito molto,ho sbagliato, sono sempre stata sbalconata, non solo ieri ,ma anche da questa tua, ancora e ancora senza cogliere svolta per primi da noi stessi,offrendola all'altro come atto gratuito, puramente gratuito, contro tutto il denaro che ha mortificato il mondo, mi permetto di pensare,per il mio stupido congenito deficit, che le conseguenze ,cosi distanti da cio' che mai Federica vorresti essere e sei,sono però uguali precise identiche a quelle che vuole la sonda,l'orecchione, simbolo archè ovunque della sottrazione e della divisione, mai dell'aggiunzione e moltiplicazione che vuole il separarti separarci..separarti da cio che sei o saresti a tendere,xke non puoi essere cosi "singolo" in un luogo,come dici di questo(a meno che nn ti metti in relazione, leggi,vedi i video o i documenti e te ne vai) e poi in un altro invece cosi unito agli "altri" da te o quando si palesa quello spazio che improvvisamente x te è "gruppo"..tu non sei un monitor,come nessuno degli altri almeno per me, ma nn solo per me e separarti nel separarci da ciò che è stato fatto al nostro animale politico interiore migliore,per migliorare cio' di cui abbiamo vissuto/viviamo/diciamo ,è triste per me vederlo in alcune o alcuni, anche se sicuramente ho il deficit di percezione ed elaborazione..quall'anima.le nn si fa a pezzi alternati,x connettersi tecnicamente o non tecnicamente a seconda delle reti,ma 24 ore su 24, in qualsiasi luogo altrimenti sono solo parole una divisa dall'altra,un passatempo,egoista o altruista,poco conta ma come volevano le ciance di altri luoghi che si andasse a finire..come le nostre identità identità singole e aggiunte una all'altra ma trattate un tanto al kilo , anzi alla tonnelata, quando è andato bene- devo andare ora-Ciao :-) ps a qst punto nn ritengo qst conversazione,una questione fra me e federica,ovviamente casua il deficit posso sbagliare,ri


# 206    commento di   mezza penna - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 18:27

Il PD ha fatto la sua scelta, ha scelto il berlusconismo. Ha rinunciato alla democrazia e allo stato di diritto. Una scelta suicida. Veltroni insegue l'America che Obama sta sconfessando. Partendo dal d.l. 112, legge 133/08, ho ripercorso a ritroso le ultime finanziarie. E' un continuum. I principi guida sono sostanzialmente gli stessi. L'obiettivo è abbandonare la Costituzione repubblicana.Creare uno Stato diverso. E' come la vignetta della settimana enigmistica.Quella dove ci sono tanti puntini numerati che,se li unisci secondo un certo ordine,emerge il disegno. Unendo i puntini, il disegno che emerge (spudoratamente piduistico nel PDL,ma sostanzialmente condiviso dal PD) è quello di una concezione elitaria della politica e di una società fondata sulla diseguaglianza economica e sociale e sul controllo. PD e PDL stanno esaltando con tonnellate di ipocrisia il 1° comma art.3 Cost. e,intanto,irridono,con altrettante tonnellate di cinismo,al 2° comma. Le parole ed i concetti in quest'ultimo espressi sono la sintesi della dignità umana del singolo e, con lui, di un intero popolo. Qualunque offerta politica, o sedicente tale, prescinda da quella dignità e dal caparbio perseguimento di essa, non merita ascolto e va combattuta. Condivido il pensiero di Gianmario D, non è questione di sx o dx. E mi associo a Marco be ed Enrico I.M.P.: dobbiamo restare uniti.


> ma alcuni degli ultimi commenti mi hanno fatto passare la voglia. Immagino- e non è coda di paglia, potrei scommettere che ti riferisci ai miei, dato che gli altri sono in tema ecc.ecc. Guarda, mi dispiace, ma è proprio questo atteggiamento che non capisco: commenti che non piacciono, per nessun altro motivo se non divergenza di opinioni, si 'scappa'. Va bene, mea culpa, la prossima volta lascerò che si dicano falsità senza 'difendermi' e dirò che credo nella comunità e nell'unità a tutti i costi. Meglio così? mamma mia...


# 208    commento di   Gianmario D - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 18:33

We Federica, Pace e bene... :) @Capitan futuro Potrebbe un ignorantello come me avere il link del blog del PD ? Non sono riuscito a trovare una cippa da solo. Grazie.


L'altro giorno passeggiavo davanti a palazzo chigi e ho visto un cordone di poliziotti, poi tre auto blu con i vetri oscurati sono sfrecciate dentro l'ingresso, mi sono avvicinato ad un poliziotto ed ho candidamente chiesto chi fosse, mi ha risposto Tony blair. E' proprio necessario tutto quell'ambaradan per una persona che non ricopre piu' incarichi politici? Per ciò che riguarda Villari la situazione è ridicola quasi come il Pd, ma alla fine della fiera la vigilanza rai per quanto ce la menino è l'ultimo dei problemi di questa repubblica delle banane.


Ciao, Gianmario, sono nelle curve, come puoi vedere. ;) Pace e bene anche a te. Lupo Va bene, Rosanna, io sono, o suono, come Echelon, che sia come dici tu. Poi, scopro, sono anche distruttiva per il blog perché a differenza di molti, non credo che siamo tutti amici, non credo che ci sia una comunità, non credo che l'unità debba esserci a tutti i costi. Credo nello scambio di idee senza se e senza ma, e mi piace quello. Mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa. Cinquanta Padre Nostro posson bastare? Perdona l'ironia, sai cosa dicono, è la virtù dei tristi... ;) Buona serata.


Velleitariamente ho inviato una mail a Latorre e un'altra a Villari suggerendo loro di vergognarsi. Mi sono sentito legittimato in quanto elettore del partito democraticoe. Se le elezioni fossero tra una settimana, non credo proprio che andrei a votare.


Mi spiegate come mai chi vota x il cainano è sempre d'accordo con lui e noi di sinistra non riusciamo a trovare un accordo quando ci ritroviamo in più di uno?


Cara Federica #207 Se devo o voglio fare una considerazione su un commento specifico ti garantisco non ho "nessun" timore o problema a farlo... detto questo , se hai contribuito a far cambiare il clima che c'era stamattina lo saprai ben tu, io ho dato solo una lettura veloce ai commenti e ho notato la differenza... tutto quì. ora scappo perchè ho da fare.... non per altri motivi. buona serata.


Caro Peter, purtroppo certi retaggi genetici, non si smaltiscono in una generazione. Ormai credo che il PD sia irrecuperabile, malgrado tante brave persone vi aderiscano. Forse ha ragione Beppe Grillo quando dice che chi e' nato, cresciuto e ingrassato con l'inciucio (il puparo di Latorre) non si redime mai, ha la mafiosita' nel sangue e non puo' che comportarsi conseguentemente. Baffino continua a sentirsi furbo ad onta di qualsiasi smentita empirica! Ormai non ci resta che l'IDV, prima della disperazione. Claudio Rossi


>Mi spiegate come mai chi vota x il cainano è sempre d'accordo con lui e noi di sinistra non riusciamo a trovare un accordo quando ci ritroviamo in più di uno? Perché loro seguono il capo, noi, tendenzialmente, seguiamo la nostra testa (Stalin è leggermente morto). Dottrina e obbedienza contro libertà di pensiero, credo, inevitabili i casini. Guarda qui. ;) Ma ci si può lavorare su.




# 217    commento di   mezza penna - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 19:21

Il PD sta facendo il lavaggio del cervello a tutti, soprattutto ai giovani. Come un disco rotto, continua a ripetere che non ci sono alternative al PD, come se il problema fosse trovare un'alternativa a sx. No! Il problema è tornare alla politica (= cura dell'interesse generale), tornare alla legalità, alla Democrazia...E dopo, solo dopo, avrà senso parlare di dx e sx. Ho appena visto il tg3. Berlusconi regna sovrano. Il PD gli ha offerto l'Italia su un piatto d'argento. I gruppi dirigenti di dx e di sx si sono venduti e ci hanno venduti. Vogliamo continuare ad essere merce di scambio?






marco be >Cara Federica #207 Se devo o voglio fare una considerazione su un commento specifico ti garantisco non ho "nessun" timore o problema a farlo... Ho visto. Be', neanch'io ho timori se ritengo opportuno 'difendermi'. Nella discussione interessante c'ero di mezzo anch'io, o no? Poi mi è scappatp l'occhio su qualcos'altro. Allora... >detto questo , se hai contribuito a far cambiare il clima che c'era stamattina lo saprai ben tu, certo, ma ho notato la tua frase, tutto qui. La prossima volta farò finta che certe cose non siano state scritte tirandomi in ballo... > io ho dato solo una lettura veloce ai commenti e ho notato la differenza... tutto quì. E be', anch'io o notato la differenza tra cose scritte qui e accuse scritte là. Tutto qui di nuovo. ;) >buona serata. anche a te.


dopo giorni di sofferenza e meditazione e ricerca disperata dell'ultima motivazione utile sull'efficacia di votare PD per avere un partito di sinEstra(sbaglio vocale apposta pensando al Principe D'alema) che si tenga sopra il trentapercento e almeno finga di opporsi a silviuccio, VOTERO IDV e sia ben chiaro che il partito Sdemocratico non vedràpiu una sola molecola di grafite di matita elettorale rilasciata dalla mia mano sinistra (chè sono mancino)... lancio vieppiù una questione su cui vorrei non si lanciassero strali...vi ricordate come nacque la lega nord? ve li ricordate ROMA LADRONA e la lotta (ruspante, volgare, rustica per usare un termine carino) al clientelarismo ? ok, sappiamo poi com'è finita ma non vi sembra il caso di ... PRENDERE APPUNTI? le rivendicazioni iniziali del movimento facevano sbiancare di paura i politici di allora... PRECISAZIONE, il fatto che la lega esprima quela parte di popolo ignorante e xenofoba è ben presente mentre dico questo, vorrei solo sapere che ne pensate


Ci risiamo!!!!!!!!!! Vorrei fare una domanda agli autori e disegnatori del blog: ma vi piace proprio tanto prendere in giro i sentimenti religiosi dei cattolici italiani? Siamo alle solite! Se ve la prendeste con i musulmani la cosa sarebbe molto diversa. Ricordatevi che il vilipendio alla religione, alle immagini sacre e alle personalità religiose è ancora un reato!


# 223    commento di   appeto - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 19:52

Dopo le ultime performance dei nostri cari eletti, non so più cosa ci potrà stupire. Fanno continue passerelle in TV, considerandoci una massa di stupidi e impotenti, senza distinzione di pseudo formazioni politiche. Quello che non riesco proprio ad accettare è la loro presenza pressocchè totale e trasversale in ogni sorta di programma, ed in particolare nei TG, dove fanno i loro spot, su ogni sorta di "grave" problema quotidiano. Ormai i TG sono diventati il "Carosello" della politica. Chi ci potrà salvare?


# 224    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 19:57

@Gianmario D 169 Condivido questo commento. ciao


# 225    commento di   ludiria - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 19:58

leggo i post del blog e quando sono positivi e critici è una giornata migliore sia per la ragione che per l'umore _____________________________________________________________ mandiamo avanti questo paese con le nostre forze e nn con la depressione ------------------------------------------------------------ può portar fortuna a noi tutti come e quanto una preghiera ____________________________________________________________ e chi nn riesce a scherzare sulla propria religione assomiglia un poco a bin laden


# 226    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 20:5

Povero Rocco, i sentimenti dei cattolici, come fate a non averci pensato? Ci sarebbe il problema che i cattolici calpestano i sentimenti di tanta altra gente, ma è un dettaglio...


Salve a tutti Ho letto sul sito dell'ANSA che nella prossima giornata del campionato di calcio alcuni calciatori (tra cui Cassano, Perrotta, Materazzi) se si beccgìheranno il cartellino ROSSO rimarranno in campo e continueranno a giocare. Lo stesso vale per chi dovrà essere sostituito. Tanti aderiscono alla nuova iniziativa "Siamo tutti Villari". Giustamente lui viene espulso da tutto e da tutti e rimane dove è.. perchè non lo devono fare anche loro ???. Diffondi l'iniziativa. W la FIG..C


# 228    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 20:10

@Rosa 171 Non e' che non lo vedo come forza di governo (mi sono riletto e capisco di non essere stato chiaro), anzi, averne di Di Pietri. Solo non lo vedo come mio rappresentante. Personalmente, dici bene, spero sempre in una sinistra onesta e preparata. E' utopica? Forse? Sarei disposto ad accettare altri anni con i D'Alema e i Fassino? Quello che veramente non sopporto piu' e' il continuo imbarcare cani e porci che poi alla prima occasione si rivelano per quello che sono: mercenari. Sposo completamente la tua ultima frase e ti racconto un aneddoto: alle ultime elezioni non volevo votare PD per tutte le ragioni che dici tu e altri. Un carissimo amico, fratello, dirigente del PD mi ha convinto a farlo e me ne sono pentito (veramente) ma non di aver votato il PD ma per come il PD si e' comportato in seguito. Voglio dire, quel partito rispecchia la mia idea politica, purtroppo al momento (qualcuno dira': sempre, ed ha magari ragione) e' rappresentato malissimo ma nel suo statuto mi ritrovo.


# 229    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 20:28

@Ludiria 225 e chi nn riesce a scherzare sulla propria religione assomiglia un poco a bin laden Con grande rispetto per le idee di rocco ma la penso esattamente come te. ciao


# 230    commento di   sofista g - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 21:1

# 76 Federica Non sono sicuramente SOCRATE,ma incaxxato si!!!!!


# 231    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 21:15

lucrìria ludiriaaaaaa ludibria sei speciale! una miniera continua, :-) mannaggia a me quando non capivo una mazza di te.. non finirò mai di dirtelo, mi chiedevo dove li posso mangiare "i v_angeli" diciamo cosi, che ti sei mangiata tu? voglio quei vassoietti di pagine che si sei macinata tu! posso dirtelo? promesso che non te le rubo .-) :-)


# 232    commento di   STELLA_ - utente certificato  lasciato il 21/11/2008 alle 21:32

L’ho già scritto più volte, le tue analisi sono sempre molto puntuali, ed anche questa volta condivido in toto. Nemmeno più un filo di (almeno apparente) decenza; alla faccia di quelli che, nonostante non se lo meritasse per niente, ancora ad ottobre sono scesi in piazza a sostegno del Pd. Tanto che gli frega? Ci hanno tolto pure le preferenze. Se la cantano e se la suonano. Ma se l’ultimo treno fosse già passato? Non mi sogno neppure di sperare che finiscano gli intrallazzi. Però, se un episodio del genere diventa di dominio pubblico, un partito, un partito qualunque che possa definirsi tale, dovrebbe prendere provvedimenti. Latorre ha un certo talento nello spuxxanamento della sua parte politica, visti i precedenti. E chi deve decidere, si guarda sempre bene dal farlo. Di persone così ne abbiamo piene le tasche.


# 227 el Choula ''...Tanti aderiscono alla nuova iniziativa "Siamo tutti Villari". Giustamente lui viene espulso da tutto e da tutti e rimane dove è.. perchè non lo devono fare anche loro ???...'' Come fa a ritirarsi uno a cui il Cardinal Richelieu e Luigi XIII stesso ordinano di rimanere?


X TONY @# 200 commento di tony - >Ma non riesco a capire il disegno che sta dietro. Qualcuno mi >aiuta a capire ? Il PD si vuole suicidare ? vedi #178 yoo per la risposta alla tua domanda


Andrea Pellizzari se ti rispecchi nel PD tienitelo e votalo. Dovresti sapere che se lo statuto non è vincolante è carta straccia. Non mi rispecchio in un partito che predica bene e razzola male. Per quanto riguarda Villari, nessuno gli impedisce di stare dov' è perché è in una botte di ferro, scelto dal PD che per salvare la faccia chiede fintamente le dimissioni (non ho ancora sentito Veltroni dire chiaramente che deve dimettersi , probabilmente è una mia mancanza) e comprato da Berlusconi. Se Zavoli pensa che questa vicenda crea discredito nella politica si faccia da parte e lasci fare a Villari il presidente. Non si preoccupi del discredito della politica ormai non ci crede più nessuno. Latorre giustamente non merita più credito, ha bruciato le sue occasioni. Ma in Italia c è un partito a parte FI che recluta scarti , è il partito di Casini che a mio parere non vale niente e va avanti a clientele.


La presente, in realtà è una risposta alla cortese att.ne del sig. Travaglio se possibile, poi se a qualcunaltro lettore interessa strabene. Senza la pretesa di voler convincere nessuno. Nella mia semplicità contadina la situazione nel PD è irrimediabile (e non da oggi). Sarebbe ora di tenere conto di chi, politica, ha cominciato a farla da zero e daccapo con un Manifesto Etico non opinabile e un programma concreto ("politica" nel senso di conduzione della casa comune, non la spartizione di interessi che vediamo tutti i giorni). Controllare per credere: www.comunivirtuosi.org la buona politica in Italia esiste da un pezzo e opera ogni giorno con 4 soldi fantasia e dedizione; gli assessori Boschini e Ciacci, il Sindaco Fioretti e il Sindaco DelGhingaro etc etc etc (ancora) non li conosce quasi nessuno. A parte il blog di Grillo quasi nessuno gli da spazio. Annozero dorme il sonno dei giusti, mentre ci propina gli intelligenti Barbareschi e Sgarbi ogni santo giovedì. Credo che con una politica (almeno) decente, la lista civica nazionale “Per il bene comune” non sarebbe mai nata. Mi astengo da insistere su questo punto per motivi di opportunità visto che sono un loro sostenitore. Insisto solo su un tasto: dopo le inchieste dell’Espresso su Cosentino o dopo quello che ha combinato Bassolino in Campania, un Paese normale (almeno “normale”) avrebbe preteso le dimissioni a vita da qualunque incarico pubblico. Rimasti al loro posto quei signori come se nulla fosse successo, figuriamoci ai LaTorre e a quelli come lui cosa gliene importa. Un bel nulla. Povera Patria, musica e parole di Battiato (per qualcuno è qualunquista, per me assolutamente no). Cordiali saluti, Roberto Pirani www.buonsenso.info Sono spesso daccordo con Marco Travaglio, ma quando dichiara di votare IDV perchè è "il meno peggio" mi fa sinceramente un poco disperare. Per il bene comune esiste, e si sta radicando s
www.buonsenso.info


Amici del PD, credo che sia l'ora per rivedere le vostre posizioni nei confronti del partito, non mi venite piu' a dire che c'e' ancora qualche motivo per votarli. Vi saluto




Per Watchdogs. Lo so bene che qualcuno può avere la puzza sotto il naso perché la Chiesa e i cattolici dicono tante cose che non possono essere condivise da tutti, ma purtroppo non possiamo farci niente: abbiamo avuto ordini superiori e, se non li eseguiamo, poveri noi! A ludiria, che scrive che chi non scherza con la propria religione è un po' come Bin Laden, invece, rispondo che si guardasse attorno: non siamo pochi a non scherzare con la propria religione, eppure non mi sembra che mettiamo le bombe davanti alle case di chi non la pensa come noi. C'è una bella differenza fra il rispetto per Dio - che potrebbe anche chiamarsi Allah, beninteso - e l'imposizione di regole e norme o idee che calpestano qualunque senso di civiltà.


A sam, poi, chiedo di chiarire meglio il suo pensiero. Mi pare che se i cattolici mettano in imbarazzo, bisognerebbe farsi un esame di coscienza.


# 241    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 22/11/2008 alle 19:17

@ Rocco 239 Tu dici: (...) "bombe davanti alle case di chi non la pensa come noi. C'è una bella differenza fra il rispetto per Dio - che potrebbe anche chiamarsi Allah, beninteso - e l'imposizione di regole e norme o idee che calpestano qualunque senso di civiltà." Forse non ho capito bene, allora non sei cattolico!
kratiasinedemos.ilcannocchiale.it


# 242    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 22/11/2008 alle 19:28

@Grandecapo 235 Grazie per il permesso di votare chi voglio, ne avevo bisogno. A proposito, sempre col tuo permesso, mi chiamo Daniele, non Andrea. Ma, battute a parte, l'affare vigilanza rai e' una stupidaggine creata ad arte per gettare fumo negli occhi agli italiani. Qualcuno mi sa spiegare che importanza ha se ci sia orlando, villari, zavoli (che comunque, vecchio o giovane e' forse il piu' in gamba) o maga mago' alla guida? Quando mai e' contata qualcosa? Solo in un paese disastrato come il nostro si perdono mesi per queste cose.


# 243    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 22/11/2008 alle 19:32

@Rocco 239 Ripeto, con tutto il rispetto per la tua idea religiosa, se ti offendi per una vignetta cosi ti metti al livello di chi si offendeva per le vignette di un autore danese o lanciava una fatwa contro salman rushdie. Ho il sospetto che il gesu delle scritture avrebbe sorriso di queste cose, mentre lo vedrei piuttosto sull'incavolato a girare per i musei vaticani o nelle varie sedi papali.


# 244    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 22/11/2008 alle 19:42

@ Rocco 239 Essa può pretendere di interpretare e garantire l´«identità» l´identità cristiana dei popoli di tradizione occidentale e, in questo, si incontra con progetti politici che nulla hanno a che fare con la fede religiosa, ma sono interessati a un´alleanza per la difesa di una non meglio precisata «civiltà occidentale». (...) In generale, è possibile, anzi necessario, sollevare il dubbio circa la compatibilità dell´anzidetta funzione civile della Chiesa con la posizione che a questa compete secondo la Costituzione e il regime concordatario, previsto nell´articolo 7. È lecita la domanda se esistano ancora le premesse di quel tipo di regolazione dei rapporti di diritto ecclesiastico. Tale regime si basa, infatti, sulla premessa, stabilita nel primo comma, che Stato e Chiesa sono, cioè devono essere, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani. Ciò significa due cose: innanzitutto, il riconoscimento reciproco del carattere di societas perfecta, cioè sufficiente a sé medesima nel perseguimento dei propri compiti, rispettivamente: il governo della società e la salvezza delle anime; in secondo luogo, l´obbligo di non ingerenza di un «ordine» nell´«ordine» altrui. La religio civilis è contraria a entrambe: assume l´insufficienza dell´ordine civile a badare a sé stesso; afferma la competenza della religione in questioni relative alla «tenuta» della società civile. Entrambe le proposizioni ricorrono ormai pressoché incontrastate nei documenti della Chiesa (anche quella circa lo Stato come societas imperfecta: un´affermazione d´ingerenza grave), senza alcuna sensibile reazione da parte dell´autorità civile. La sua subalternità, innanzitutto culturale, si tocca con mano. Il «supremo principio di laicità» contenuto nella Costituzione (Corte costituzionale, sentenza 203 del 1989), è chiamato in causa direttamente, in quanto esso implica, come premessa minima irrinunciabile, l´autosufficienza dello Stato.
kratiasinedemos.ilcannocchiale.it


# 245    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 22/11/2008 alle 19:44

@ Rocco puoi leggere tutto l'articolo sul mio blog: (...) Essa può pretendere di interpretare e garantire l´«identità» l´identità cristiana dei popoli di tradizione occidentale e, in questo, si incontra con progetti politici che nulla hanno a che fare con la fede religiosa, ma sono interessati a un´alleanza per la difesa di una non meglio precisata «civiltà occidentale». (...) In generale, è possibile, anzi necessario, sollevare il dubbio circa la compatibilità dell´anzidetta funzione civile della Chiesa con la posizione che a questa compete secondo la Costituzione e il regime concordatario, previsto nell´articolo 7. È lecita la domanda se esistano ancora le premesse di quel tipo di regolazione dei rapporti di diritto ecclesiastico. Tale regime si basa, infatti, sulla premessa, stabilita nel primo comma, che Stato e Chiesa sono, cioè devono essere, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani. Ciò significa due cose: innanzitutto, il riconoscimento reciproco del carattere di societas perfecta, cioè sufficiente a sé medesima nel perseguimento dei propri compiti, rispettivamente: il governo della società e la salvezza delle anime; in secondo luogo, l´obbligo di non ingerenza di un «ordine» nell´«ordine» altrui. La religio civilis è contraria a entrambe: assume l´insufficienza dell´ordine civile a badare a sé stesso; afferma la competenza della religione in questioni relative alla «tenuta» della società civile. Entrambe le proposizioni ricorrono ormai pressoché incontrastate nei documenti della Chiesa (anche quella circa lo Stato come societas imperfecta: un´affermazione d´ingerenza grave), senza alcuna sensibile reazione da parte dell´autorità civile. La sua subalternità, innanzitutto culturale, si tocca con mano. Il «supremo principio di laicità» contenuto nella Costituzione (Corte costituzionale, sentenza 203 del 1989), è chiamato in causa direttamente, in quanto esso implica, come premessa minima irrinunciabile, l´autosufficien
kratiasinedemos.ilcannocchiale.it


Scusa DanielePelizzari per l Andrea, non ti ho ne concesso ne revocato il permesso di votare chi vuoi, però se penso che il voto dato ad un partito sia sbagliato posso dire che sbagli. La vigilanza rai se prima potevo pensare che non servisse a niente adesso devo in parte ricredermi perché altrimenti non si spiega il veto di Berlusconi. Dire che non conta nulla è un modo per far passare tutto in cavalleria. Non si capisce però perché deve averla sempre vinta il cavaliere parrucchino. Gli esponenti del tuo partito preferito animano le discussioni del nulla, quando hanno governato non sono stati in grado di cancellare neanche mezza legge vergogna, sistema televisivo invariato e legge sul conflitto di interessi nell oblio. Buttata nel cesso la possibilità di avere un ministro della giustizia capace come Di Pietro. Loro preferiscono risolvere i veri problemi del paese infatti sono ancora la che dicono di volerlo fare senza uno straccio di proposta e solo con dichiarazioni d intenti. La democrazia di un paese si vede anche dal livello qualitativo dell opposizione. In Italia siamo quasi a zero escluso Di Pietro.


# 247    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/11/2008 alle 10:50

@Grandecapo 246 Non hai niente di cui scusarti, la mia era solo una battuta. Per il resto non so, potresti aver ragione sulla vigilanza ma anche il veto potrebbe essere il solito fumo negli occhi. Insomma, non vedo cosa possa importare a berlusconi chi e' il presidente di vigilanza, tanto non cambia nulla. Uguale discorso per il resto dell'agone politico. Per concludere, il PD non e' il mio partito preferito, e' quello che rispecchia piu' di altri le mie idee politiche. Il fatto poi che chi ne fa parte non ne rispecchi i propositi e' un'altra storia e spiace forse piu' a me che a te. Tempo fa Fazio chiese ad Ingrao se si vergognava di essere stato comunista, Ingrao rispose: E perche' mai, lo sono ancora, non avrei mai potuto essere altro. Comunista non e' una brutta parola, l'hanno fatta diventare brutta i personaggi che ne hanno abusato e che si sono nascosti dietro di essa per perseguire biechi interessi.


Il comunismo è un ideale che per imporsi deve superare dei blocchi mentali che l uomo ha per sua natura, o meglio, per come si è evoluto. E' chiaro che chi sostiene che il comunismo sia il miglior modello organizzato della società non deve vergognarsi di essere comunista. La verità è che la società è troppo complessa e si evolve continuamente per cui le teorie statiche non possono soddisfarne appieno le esigenze. E' inevitabile l intervento creativo del momento per adattare la teoria politica al tempo in cui si vive. Questo intervento lo fanno i politici eletti dal popolo (in democrazia) e mi pare che attualmente questo sia un punto debole. Ci governano le persone e non gli statuti. Se queste persone non pensano a tutti ma a se stesse e creano un sistema che non faccia loro sentire il peso delle scelte, giuste o sbagliate che siano, allora non possiamo pretendere che siano oneste. Per cui lo statuto va bene ma le persone hanno un peso molto maggiore. Ci siamo concentrati su Latorre ma anche Bocchino perchè non ha denunciato subito l aiuto indebito , quale più ghiotta occasione per sputtanare uno dell' opposizione, invece come se niente fosse .Oggi a me domani a te. Vincolati al sistema che si sono creati e non al senso di responsabilità che dovrebbero avere come rappresentanti di chi indirettamente(purtroppo) li ha votati.


# 249    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/11/2008 alle 17:21

@Grandecapo 248 Di questo commento condivido anche le virgole. Il mio discorso era generale ma nello specifico non posso che darti ragione. ciao



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti