Commenti

commenti su voglioscendere

post: D'Alema, il più uguale degli altri

Testo integrale dell'intervento: "Buongiorno a tutti. Innanzitutto un bel consiglio per gli acquisti: è uscita la raccolta con le seconde nove puntate di "Passaparola". Si intitola: "Senza Stato, né legge". Lo dico perché ci autofinanziamo in questo modo ed è giusto far sapere che chi vuole, chi è interessato a conservare la serie dei nostri interventi, magari anche perché trova qualche difficoltà di collegamento o di linea, lo può fare. Ci manteniamo così, e se qualcuno ci da una mano possiamo continuare in futuro a mantenere vivo questo spazio. Questa settimana parlerei di un signore, anzi due ma uno è legato all'altro, non esiste l'uno senza l'altro, che stanno terremotando quel poco che rimane ancora di opposizione o presunta tale in Parlamento. Di questa coppia: D'Alema e ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


continuazione: Lo stesso Pannone, il 19 agosto 2008 aveva scritto sullo stesso sito Dopo Locarno Grazie a tutti i colleghi, agli amici e ai semplici cittadini che hanno dato a me e a Giovanni Fasanella la loro solidarietà, riguardo le polemiche create nei giorni scorsi dal Ministro dei Beni culturali Sandro Bondi a proposito de' Il sol dell'avvenire, proiettato come evento speciale al Festival del cinema di Locarno il 9 agosto scorso. (Giovanni Fasanelli è l'autore del libro che ha ispirato il film e co-sceneggiatore. Il film fu proiettato in agosto a Locarno come evento speciale, e fu accolto con lunghi applausi – e nessun fischio!)


Ciao Marco, io ti seguo sempre, ho notato che non hai parlato (quasi mai) di Antonio Di Pietro e di ciò che ha fatto o non ha fatto durante la sua carriera/vita politica e non. L'altro giorno una persona mi ha detto "perchè devo votare Di Pietro, ha fatto suicidare 3 persone" io non sapendo che rispondere perchè non mi risultava questa cosa gli ho risposto "se fosse vero starebbe in un'altro posto e non in parlamento". Siccome sia io che tu sappiamo che la mia risposta è una balla (Silvio docet) vorrei che almeno per una volta tu faccia un riassunto di chi è Di Pietro, ci aiuterebbe molto anche a noi sostenitori che non sappiamo cosa rispondere perchè nessuno mai parla di Di Pietro con obiettività e serietà, sentiamo solo Silvio che dice che "ha messo in galera tante persone innocenti". Grazie Marco spero che nel prossimo passaparola accoglierai la mia richiesta.
http://torremaggioreinmovimento.blogspot.com


barbara #125-126 siamo in molti nella tua condizione. Io vivo con molto meno di 3000 euro al mese e siamo in 4. io mio marito e due figli. Ma..ti assicuro che si vive..e si vive bene. Sempre che non ti lasci influenzare troppo da quello che "per forza bisogna avere o per forza bisogna fare altrimenti sei uno sfigato". Insomma non e' necessario andare a new york a natale per essere felici ....o a sciare a febbraio.. o in qualche fantastico albergo in vacanza d'estate..o vestiti firmati..e 40 paia di scarpe che non usi..o 20 borsette..ogni mese dal parrucchiere...estetista .. ecco io ste cose non le faccio.. le mie vacanze le faccio, campeggio o campagna dai nonni, i miei figli, sempre ordinati, non hanno firme o vestiti che non usano, hanno giochi e mangiano bene, fanno sport e hanno un sacco di amici.. la mia casa e' carina ma non ho tutto supertecnologico all'ultimo grido... Secondo me dobbiamo cambiare la mentalita', la felicita' non si misura con le cose che hai o che ti puoi comprare. Avrai un figlio...ed e' gioia pura! questo per dire che cerchiamo tutti piu' di quello che ci serve. era un ot con l'argomento principale. e con questo non voglio dire che dobbiamo accontentarci eh! io sono felice e mi accontento di quello che ho ..pero' mi inca##o come una biscia quando leggo di ladri e disonesti che ci governano e di tutte le ingiustizie e di come siamo pilotati da sti pseudopolitici arrivisti.. sono un po' fuori tema mi sa..pero' volevo darti un po' di fiducia ... non so' se si cono riuscita pero'! :-)


rolanddddddddd GRAZIE!pensa che schifo la velocità delle cose ,mi ero sepolta la notizia che lessi tempo fà di quel poeta cretino contro pennone, ti ringrazio per avermi ridato traccia nel mio unico neurone affolato dalle loro stronzate..è terribile tutto cioò,è come tanti film tipo i banchieri di dio o segreti di stato ke passavano nelle sale x 3 giorni e via e non in tutte.Uno dei piu censurati per primo fu quello di luciano salce sui golpe ,ricordi?per arrivare poi a certi film tipo quello tedesco bye bye berlusconi,storia significativa e indecente di oscuramento- peraltro me ne era sfuggito uno , che mi aveva seganalato il principe viola " forza italia" che ho fatto una fatica bestia a recuperarmi.da feltrinelli e altri distributori,nessuna traccia-m viene da pensare abbiano comprato tutte le copie sul mercato e acquisito i diritti per non distribuirlo più-ho fatto una fatica bestia a scaricarmelo dalla rete a pezzi,mi ci è voluto un mese-X questo di pennone quasi quasi vado a bologna prossima domenica,faccio prima- grazie ancora roland-


# 143    commento di   enrico i.m.p. - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 10:48

@Michele Ametta #140 aspetto anch'io delucidazioni in merito a Di Pietro, ma i tuoi interlocutori non cambierebbero idea neanche se gli vedessero le stigmate. Informiamoci pure, ma il nostro scopo non deve essere quello di catechizzare i vari pierPINCOPALLINO (che non cambieranno mai idea), ma deve essere quello di convogliare i delusi, gli incazzati, gli indecisi e le schede bianche verso un unico obiettivo (queste persone non immaginano quanto male possa fare una matita quando mette una X sempre sullo stesso simbolo). Ripeto Di Pietro non è un santo ma è l'unico tramite che possiamo usare per dare uno scossone al sistema. Ripeto un mio intervento di settimana scorsa:"Se 10.000 voti (cito un numero a caso) li indirizziamo tutti in una direzione, faranno sicuramente più rumore di 1.500 schede bianche, 800 nulle, 900 partito pensionati, 1.200 verdi sole che ride, 3.000 PD, 1.000 Partito dell’amore e 1.600 IDV". Dalla seconda strofa dell'Inno di mameli: "Noi siamo da secoli Calpesti, derisi, Perché non siam popolo, Perché siam divisi. Raccolgaci un'unica Bandiera, una speme: Di fonderci insieme Già l'ora suonò".


x e.e. #141 In un altro frangente ti avrei dato ragione. Ma non in questo. Una volta i poveri erano quelli che non trovavano lavoro o che svolgevano lavori umili. Oggi i poveri siamo noi, sono io. Ma è vita quella che facciamo? Sempre in casa, ad aspettare che faccia ancora più freddo prima di accendere il riscaldamento? Ho disdetto da tempo SKY, a mio avviso simbolo del benessere. Perchè 25,00€ al mese erano troppe. Stiamo valutando di disdere internet perchè con 800,00€ di mutuo al mese più il resto delle spese anche quello è un surplas. Poi cos'altro mi toglierò? Cosa? Quando il mio compagno sarà a casa senza lavoro o quando ci starò io. Cos'altro? Ho studiato tanto, ho lavorato tanto e nonostante il mio stipendio fatico a vivere. Fatico a comprare oggi i beni di prima necessità. Non compro la frutta, se non quella in offerta. Non compro le verdure se non in offerta. Non compro pesce MAI. carne? Il pollo. Ma c'è di peggio, c'è il fatto che le aziende TUTTE vanno molto male. Perchè l'economia non è uno scherzo. Se io non compro, i negozi non vendono, le aziende non producono ed ecco piovere i licenziamenti. Io vengo a lavorare tutti i giorni, sapendo che da un momento all'altro potrei essere mandata a casa. Perchè il lavoro non c'è. Perchè la crisi non è un'invenzione e perchè a gennaio nulla sarà risolto, sarà solo peggiorato. Non è questione di accontentarsi o meno. Se siamo arrivati a questo punto, è proprio perchè ci siamo accontentati. In Italia c'è chi vive peggio di me. Ma il problema è che i nuovi poveri guadagnano 30.000€ lordi l'anno.


GRAZIE A e.e. #141 Io o scritto una frase ironica al #131...ma poi sono andata a leggere ciò che ha scritto barbara e dopo il tuo commento (oltre ad altri). Trovo il tuo il più CORROBORANTE. Con dolcezza e grande intelligenza tocchi un punto dolens grandioso: quello del BISOGNO. Ma insieme della consapevolezza dell'esistenza di ingiustizie e di ladroni assassini. Noi abbiamo meno bisogni materiali di quelli che ci creano (vedi pubblicità ossessiva e destabilizzante), invece avremmo più bisogni spirituali e quelli li hanno eliminati. Io vorrei amicizia e possibilità di comunicazione e invece mi ritrovo a non salutare nemmeno il mio vicino di casa perchè lui dopo miei dieci tentativi di saluto nemmeno mi guarda. E così con colleghi che vogliono solo sapere i fatti miei per mettermelo nel deretano, e così nei negozi dove l'educazione è passata di moda. Tu hai detto a Barbara della gioia di un figlio. Non solo, un figlio è voglia di futuro, è moltissimo. Barbara teme il dimezzamento dei 3000 euro, se ho ben capito, e con un figlio in arrivo sarebbe dura e tragica. Ma è pur vero che con 3000 euro una famiglia può fare abbastanza a meno che tra mutuo e altre spese (assicurazione macchina mi sembrano ahimè necessarie non superflue) il resto da "spendere" sia effettivamente troppo esile.


#141 e #144 Barbara ha appena risposto a e.e., io mi intrometto e spero di non infastidire. Anche io faccio parte dei "futuri" nuovi poveri, anche io faccio rinunce (cene fuori, cinema, viaggi, libri, dischi, vestiti, scarpe) che in realtà non sono rinunce così gravi rispetto a chi rinuncia a ben altro. Anche io ho studiato tanto e sacrificato tanto e non ho nemmeno avuto la gioia di un figlio, eppure non sono benestante e nemmeno abbiente...sono al limite...e siamo in due con 4500 euri al mese...dai quali scalare mutuo, macchina, assicurazione, cucina nuova, ex moglie, ogni mese. Ieri la banca della macchina mi dice che siccome può, vista la crisi economica, mi farà pagare altri 3 euro al mese (non avrebbe potuto farcela altrimenti...) oppure chiudo il mutuo alle medesime condizioni...e sono certa che tra poco arriveranno altre pretese con la scusa della crisi, che tocca sempre e solamente noi, consumatori famiglia, l'anello finale della catena, quello che alimenta tutti quelli di sopra...


barbara #144 Ti do pianamente ragione io quando parli di fabbriche che chiudono o di paura di perdere il posto di lavoro, quello che , pur nella semplicita', ti da il necessario per vivere. Infatti questo e' un argomento che mi fa imbufalire. Chi lavora onestamente , chi vive onestamente, chi paga tutto quello che deve pagare...si ritrova poi a scontare le schifezze dei grandi manager arrivisti del cavolo e i loro soci pseudopolitici , che invece non devono mai rendere conto delle loro truffe e dei loro atti illegali. E' una cosa così ovvia che non capisco come in italia non venga percepita da tutti. Non riesco prorio a farmene una ragione. il punto invece sul quale batto spesso , anche tra i miei amici e conoscenti quotidianamente, e' che siamo talmente tartassati da pubblicita' varie, da false necessita' che ci sembra di essere poveri se non possiamo avere il tv ultrapiatto o la wii. voglio dire ...se mi guardo intorno e elimino mentalmente tutte le cose superflue inutili ...rimane molto poco.. voglio dire per esempio che mio figlio brontola perche' non facciamo la settimana bianca... ma perche' e' vitale farla? se non la fai che succede? andare in campagna dai nonni a tirarsi le palle di neve e scivolare su un sacchetto e' meno divertente per un bambino che essere bardato come un'astronauta con caschetto e sci a andare col maestro a champoluc o cortina... in questo mondo sembra di si. poi, io ti sto parlando della mia realta'e c'e' sicuramente chi sta peggio di me.






Io non vorrei che qualcuno pensasse che sono "esagerata". Purtroppo non lo sono. Vorrei esserlo. Ma non lo sono, è la realtà. Vivo la crisi tutti i giorni. La vivo nel lavoro e la vivo nel privato. E mi fa rabbia vedere ed ascoltare con quanta superficialità, non tanto i politici, ma noi, alcuni di noi,la stanno vivendo. Io ho un buono stipendio ed un buon lavoro. Dovrei vivere una vita normale. Non una vita di stenti. Cioè io, quindi immagino quelli che guadagnano meno di me, devo rinunciare a molto. Quando dico che non vado in vacanza, è vero. Non vado in campeggio perchè non me lo posso permettere. Abbiamo 2 auto normali una di 6 ed una di 8 anni. Quando inizi a pagare 600,00 euro (ed ho arrotondato in difetto!)al mese di benzina in due solo per andare a lavorare, beh i conti li sappiamo fare tutti. Aggiungeteci il resto delle spese come luce, acqua, gas, immondizia, telefono. Spendo al mese in visite ed esami quasi 200,00€. Poi c'è la spesa per mangiare. Non mi rimane molto per la "bella vita". Non mi rimane molto per far girare l'economia. Eppoi vorrei chiedere : ma quanti di voi realmente potranno usufruire o hanno usufruito dei bonus/aiuti del governo?


@ e.e. #141 Spiritosone! S'era capito, sai? Barbara M è Barbara M! Una come tanti, troppi, avviati alla nebbia del sempre peggio. Nè Carlucci, nè Carfagna, nè Veronica, o Miriam ch'è più vera, almeno nel nome, quelle "stra-rifatte" tue padroncine che, anche da sole, con 3.000.00 euro avrebbero attacchi di panico. Ma tu, e.e., stamane hai cambiato anche pusher o solo parrucchiere? S-fottiti! A proposito, mi chiedo se tra le tue precedenti svariate e vantate attività, oltre al furto di caviale non ci fossero episodi di prostituzione. Da come oggi sopravvivi!


UDITE UDITE AIUTI ALLE FAMIGLIE INDIGENTI; verranno elargite delle social card del valore di 80e ogni due mesi,SI AVETE LETTO BENE 80e OGNI DUE MESI,NON CI COMPRI NEANCHE UN LITRO DI LATTE AL GIORNO. condizione per avere queste elemosina; NON SI DOVRA' AVERE UN REDDITO SUPERIORE A 6000e ANNUI,500e,AL MESE avere a carico moglie e figlio.... ma allora ci prendete per il culo senza pudore. ma mi volete spiegare come cazzo campa una famiglia di 3 persone con 500e al mese sara a dormire sotto i ponti e a mangiare alla caritas se va bene. il bello che è da ieri sera che un'informazione servile rilancia in continuazione questa notizia,come fosse una gran bella notizia e non ce un cazzo di giornalista che fà quattro conti e dice che è una presa per il culo,non parliamo poi del PD VERGOGNA VERGOGNA ED ANCORA VERGOGNA . ASPETTIAMO GENNAIO NE VEDREMO DELLE BELLE CON LA GENTE IN PIAZZA DISPERATA AI BUFFONI DEL GOVERNO E AI TRADITORI DEI SINDACATI CHE GIOISCONO DI QUESTA ELEMOSINA,ANGELETTI E BONANNI ED AL PD DICO;VERRETE TRAVOLTI DAI DISOCCUPATI E DAI PADRI DI FAMIGLIA CHE NON POTRANNO PIU' SFAMARE I LORO FIGLI,PREPARATE I PASSAPORTI....


Per questo tifo veltroni...una brava persona ingenua, ma pura...se veltroni adesso è in difficilotà è perchè appunto, è estraneo alle logiche di partito. per questo il PD non deve perdere le elezioni europee... Veltroni deve rimanerte e lo dobbiamo aiutare fino a che lui stesso non favorisce il ricatto della classe dirigente. vergogna Latorre...vergogna Villari...


Barbara , scusami se ti sono sembrata scortese, non volevo farti apparire esagerata e non mi permetto di giudicare nessuno, anzi. E capisco le tue paure e i tuoi sentimenti. Era solo un mio pensiero , non sul caso personale, ma in senso generale. Non ho capito invece il commento 151.


per e.e. Credimi..per me essere povera, non vuol dire non comprarmi la WII, che non ho tra l'altro. Vuol dire lasciare 4 le mele sul banco perchè costano 4,00€. E da soli quei 4 euro non sarebbero tanto, ma devi scegliere. Vuol dire dire "oggi non compro il pollo" perchè costa 6,00e e via discorrendo. Sono quasi al 7° mese di gravidanza e sono fortunata. Io sto bene e posso usare ancora i miei vestiti. Mi serve una pancera e quando ho visto che costavano dai 30,00€ in su...beh..ho rinunciato. Non è necessaria certo, ma capisci che così non va. Sabato sera sono andata ad assistere allo spettacolo di Travaglio. Ma solo perchè mi hanno regalato i biglietti. L'ultimo concerto a cui ho partecipato? Nel 2004. Parliamo dell'ultima volta in cui sono andata dal parrucchiere? Ma dobbiamo lavorare tutti per pagare le tasse e le spese e nulla più? Siamo ritornati indietro di quanti anni? Ho una casa, una bella casa certo. 140.000€ di mutuo. E se domani non riuscirò a pagarlo, cosa succederà? Perchè la paura è reale. Come pensano queste persone che ci governano di superare la crisi? dando alle banche i soldi? dandole all'aziende? tagliano sul pubblico che è l'unica cosa a cui ci potremo aggrappare poi, una volta che non avremo più soldi. Quando avranno privatizzato tutto, quando non avremo davvero di che vivere, cosa diremo ai nostri figli : caro non posso mandarti a scuola perchè anche la scuola è al di sopra delle nostre possibilità?


Per e.e : non non devi scusarti, ci stiamo confrontando e la tua opinione è giusta e corretta quanto la mia. Credimi.


Per #123 - 25/11/2008 - 9:5 Tutto giustissimo, caro Roland, tutti noi, Travaglio compreso e chiunque ne sia in grado e ne abbia voglia, "DOBBIAMO" continuare a fare "INFORMAZIONE", ci mancherebbe altro, ma chi "SA" dovrebbe fare "IN-FORMAZIONE" e contestualmente pensare ogni tanto pure alla "STRATEGIA" da usare, che serva ad "ACCELERARE" i cambiamenti, perché i "TEMPI" si stanno facendo sempre più "BUII", estremamente "PERICOLOSI" e ormai sempre più "CORTI". L'"ATTESA" che succeda qualcosa, come leggo a volte anche qui, ci allontana sempre più dalla "DEMOCRAZIA" e ci avvicina inesorabilmente sempre più al baratro, per cui "INFORMARE" sì, ma anche "IN-FORMARE", e alla svelta: evitare troppe "CHIACCHIERE" che, secondo il mio modesto parere, sono spesso "STERILI" e "INUTILI", sbrigandosi a far aderire sempre più gente concentrando meglio il "TIRO" sul vero "BERSAGLIO", agire "TUTTI INSIEME" proprio per far capire a sempre più persone che sono "QUELLI" il "VERO" nemico, senza più "DESTRE/SINISTRE/CENTRI", senza disperdere le forze in "MILLE" problemi come "QUELLI" vogliono, preparando "TATTICHE" di volta in volta diverse per "CON-VINCERE" più gente possibile... e anche per evitare che poi proprio "QUELLI" subiscano "GUAI" più seri. Però non insistiamo con chi è "GIA'" o è "QUASI" convinto, ma con coloro (e sono "MILIONI", capito? "MILIONI") che altrimenti "SE NE FREGHEREBBERO" se non si usa "UN" argomento più che "CONVINCENTE" per smuoverli, diciamo che dovrebbe funzionare come un "ACCELERATORE" utile alla "CATENA DI S. ANTONIO" dell'"INFORMAZIONE" e in questo non ci vedo alcun fine reconditamente "MALEVOLO". Non c'è niente da fare, purtroppo "ADESSO" è necessario agire come "LORO", ossia come dei "GOEBBELS", e aggiungo che siccome io "SO" di "SAPERE" (questa non si chiama "PRESUNZIONE", ma "CONSAPEVOLEZZA"), nel momento in cui "INFORMO" mi sento in "DOVERE" anche di "IN-FORMARE", magari in maniera "OSSESSIVA" lo so, battendo soprattutto su "UNA" cosa ch
emergenzademocratica.blogspot.com


BONUS/AIUTI : io so solo alcuni di quelli che conosco e che lavorano in proprio, avendo dichiarato meno di 5.000€ lordi l'anno usufruiranno degli aiuti. Gli stessi che posseggono 3 case, che girano con il Mercedes etc etc. Questo governo non aiuta chi ha davvero bisogno, aiuta solo chi froda. ma ui ci sarebbe da discutere ore.






@DIEGO VELTRONI PERSONA PURA..... MA FAMMI IL PIACERE,HA DISTRUTTO LA SINISTRA,HA TRADITO I LAVORATORI,NON HA NENCHE IL CORAGGIO DI NRISPONDERE A TONO A BERLUSCONI,MI FERMO PERCHE' MI VIENE DA VOMITARE...


@BARBARA AL POSTO DI PIAGNUCOLARE SUL BLOG CON QUESTI LUOGHI COMUNI FAI UN BELL'ESPOSTO ALLA GUARDIA DI FINANZA,IO L'HO FATTO E TI ASSICURO CHE E' UAN VERA GODURIA....


# 163    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 12:5

a parte alcuni bloggers storici che saluto da concita a paolo papillo ,stamattina noto molti molti bloggers che nn avevo mai letto..roland mi sbaglio? secondo te è l'effetto passaparola? ps x e.e. non sei stata scortese-


@Paolo Papillo : a parte che a "piagnucolare" non c'è niente di male, ma chi ti dice che non abbia già fatto quel che tu mi suggerisci? Ma il risultato non cambia...


# 165    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 12:9

@e.e. 154 Non ti preoccupare per il commento 151, credo che i problemi di pusher siano suoi. @Barbara M - 155 Hai toccato un problema reale, i nuovi poveri non saranno le famiglie che guadagnano 14000 euro all'anno ma quelle da 30000 e questo e' preoccupante. Hai lanciato un argomento molto interessante e la tua domanda: come pensano i politici di risolvere questo problema non ha, purtroppo, risposta perche', temo, non importi loro molto. Certo ne parlano continuamente ma la loro soluzione sembra essere solo quella di sovvenzionare un economia fallimentare usando soldi nostri sperando in un improbabile miglioramento a breve. E' il classico serpente che si morde la coda, lo stato (percio' noi) si indebita sempre piu' ed e' costretto a tagliare sui servizi per barcamenarsi in una situazione precaria dalla quale ci si puo' togliere solo con enormi sacrifici da parte di tutti ma chi li vuole fare? Il povero ne ha (giustamente) abbastanza ed il ricco non ne vuole nemmeno sentire parlare (parlarne e' azione ansiogena, sembra). Almeno nel tuo caso sei ancora sopra il livello di guardia. A me capito' qualche anno fa di perdere il lavoro dalla sera alla mattina (ditta fallita), rimasi senza lavoro per un anno con due figlie ed una casa da mantenere. Hai ragione, bisogna rinunciare a tutto e si guarda il prezzo di ogni piu' piccola cosa. Se ti puo' consolare ho scoperto in quell'anno di avere pochi grandissimi amici e dei famigliari favolosi. Almeno questo non ce lo possono togliere. Aguri per la gravidanza.


# 166    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 12:21

Ciao lupo passaparola ha funzionato, da mormorio si è trasformato in un enorme dissenso popolare,grazie anche a tutti noi che abbiamo ascoltato e creduto nelle persone giuste


fili di Lupo #163 io vi leggo sempre e leggo /ascolto sempre Travaglio con curiosita' e attenzione. Intervengo poco perche' tendo a parlare solo di cose che so, e di politica e di intrighi ne so poco ..per questo leggo e seguo attentamente Travaglio, Corrias, Gomez..e altri.


A chi ha sollevato il problema dell'assoluta inconsistenza delle manovre salvacrisi del governo il telenano ha risposto che la sua ricetta per uscire da questo periodo buio è....... ....... L'OTTIMISMO!!!! si avete capito bene, l'ottimismo sarà la soluzione di tutti i problemi che ci attanagliano....... Personalmente sarei un po' più ottimista se lui e tutti coloro che lo seguono scodinzolando venissero sparati su marte con biglietto di sola andata. AE #151: saresti così gentile da spiegarmi il tuo commento?


# 169    commento di   kondor71 - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 12:30

Come al solito, Marco Travaglio spiega i fatti con una chiarezza ineguagliabile. Infatti io non avevo capito bene cosa era successo 2 anni fa con le scalate, cioè non mi era chiaro perchè il rastrellamento di azioni da parte dei furbetti fosse un reato, e anche quanto accaduto recentemente al parlamento europeo, mi era oscuro. Però mentre ascoltavo il bollettino, nella testa mi frullava la canzone di Ornella Vanoni, "tristezza per favore vai via". Lo so che sono un pò strano, ma il fatto è che sono molto scoraggiato e stanco, perchè non si vedono alternative. Quindi caro Marco, se tu potessi abbronzarti un pò, dismettere i panni del giornalista per 5-10 anni, e diventare il nostro Obama, penso che faresti una cosa gradita a milioni di italiani. Intanto, grazie enormemente!


# 170    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 12:32

x e.e. nel passato ti ho già letto :-), nel mio saluto da papillo a concita ricomprendevo anche te o altri che non ho messo specificando, ho potuto dire che non sei stata scortese anche per questo e nn lo so se ne sai poco o tanto di politica o altro , preferisco quindi dire che anche io ne so poco come te e quindi con quello stesso poco di sensibilità , ho potuto ri -conoscere la tua ciao :-)


Caro Marco, sono uno dei tanti candidati all'ultimo concorso in magistratura (da 500 posti), le cui prove scritte si sono tenute la scorsa settimana a milano. Ti scrivo perché vorrei chiederti di approfondire quanto è successo. Immagino tu abbia letto delle notevoli irregolarità di questo concorso, della presenza in aula di materiale non consentito (manuali e codici commentati) ma vidimato dai vigilanti e delle proteste di noi candidati che si sono risolte con identificazioni di chi chiedeva maggiori controlli. Sul forum di aspirantiuditori.it sono presenti molte testimonianze, e una è stata raccolta da La7: http://www.la7.it/news/dettaglio_video.asp?id_video=19589&cat=cronaca Durante le prove, il clima era molto teso. Adesso che tutto è finito, sarebbe opportuno capire davvero cosa è successo. Come sono entrati i manuali? E'possibile che ne fossero presenti altri (visto, tra l'altro, che nessun controllo supllementare è stato effettuato)? Chi ieri era seduto su quei banchi forse domani sarà un giudice. Il suo primo requisito dovrebbe essere l'onestà.


# 172    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 12:38

@e.e. 167 Dicendo che non ne sai molto e percio' commenti poco e leggi gli articoli di chi se ne intende dimostri di capirne molto di piu' di tanti. @Marco Be Ciao Marco, effettivamente una buona notizia del genere non sarebbe male e risolleverebbe il morale. Marte costa ma almeno l'antartide.


# 173    commento di   Mister B. - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 12:42

caro travaglio, "il primato della politica" è un modo di dire che hanno utilizzato, peraltro scritto male. Volevano dire che in Italia c'è il primate dela politica, ma non sono zoologi e quindi hanno fatto confusione. Di primati è pieno il parlamento, anche se di specie differenti. C'è il gorilla che batte i pugni al petto quando l'occhio della telecamera lo guarda (casualmente) male, e minaccia di espellere tutti dal branco. Ci sono gli scimpanzè che si danno una mano a vicenda con strumenti rudimentali, come foglietti di carta, e poi però si lanciano la merda addosso pubblicamente. Ma al momento di spartirsi le banane dividono tutto fraternamente. L'orango perennemente in letargo non si lascia disturbare dalle rumorose bertucce e continua a sognare la sua amata giungla. Vedi? Di primati ce ne sono eccome, solo che non abbiamo abbastanza noccioline da tirar loro.


Ho letto di qualcuno che dice che bisogna sostenere il "principale esponente dello schieramento che non governa",penso che invece bisogna sostenere l'ex pm di Mani Pulite e basta! Veltroni non ne ha azzeccata una,ha praticamente fatto stravincere Berlusconi con una campagna elettorale al cloroformio,non prende in considerazione quello che pensa la sua base,ora è diventato un po più aggressivo solo perchè stanno arrivando li europee.Insomma è stato un disastro.Solo Parisi,Colombo o al limite Bersani possono salvare il PD.


@165 D. Pelizzari Mi spiace l'incomprensione, assolutamente non voluta, nè provocata, ed ho perciò riletto attentamente e.e. al #141: avrò il comprendonio intorpidito dal freddo, e con quel che dice Barbara M riguardo al riscaldamento potrai capire, ma alla rilettura mi risulta irritante ed insultante come e più di prima, con tutti quei...e le tante pretestuose allusioni a vacanze, scarpe, collezioni di borse e amenità varie quando Barbara M., che si distingue da tempo per intelligenza ed onestà, parla di bisogni prosaicamente reali e non voluttuari. Ancora più difficile comprendere come si possa assicurare di vivere in 4 quattro "bene e con molto meno" di 3.000.00 euro. Oggi, a queste condizioni, nemmeno Frank Capra si ripeterebbe. Ripeto, sicuramente è un problema mio, ma mi viene in mente una carineria detta anni fa dalla discutibile teresa di Calcutta riguardo all'enorme divario tra ricchezza e povertà:"Non è uno scandalo che esistano ricchezza e povertà, è scandaloso che i ricchi, a volte, buttino le briciole". Buonagiornata


# 176    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 13:11

@A.E. La mia era una battuta che vale il tempo che trova (niente). Ma credo, anche alla luce dei commenti successivi, che ti sia sbagliato/a. Capita, importante e' la buona fede e magari a sbagliarmi sono io. Bella la citazione.


#165 che tu non creda che si possa vivere con meno di 3000e poco mi interessa, e non ti autorizza ad offendere. comunque 500 euro mutuo una macchina assolutamente non di lusso telefonino: sempre scarico (max 20 euro/mese) telefono: solo il canone (che prima o poi togliero') riscaldamento : si' lo pago, e' una mazzata ..e' autonomo e comunqe preferisco non andare a maniche corte in casa e mettere un maglione in piu'limitando il riscaldamento (anche per i consumi). mense bambini 200euro /due mesi treno 36 euro/mese per andare al lavoro insomma ..ho circa 1500 euro di spese fisse al mese me ne rimane circa 1000 per il resto. e ce la faccio. che dirti, ce la faccio e non vado ingiro con le pezze al sedere. non spendo e spando ..ma sono serena. una settimana di vacanza in campeggio in 4 tutto compreso sono circa 700 euro ..ci butto la tredicesima. ti basta o devo renderti conto di altro? Non e' avere pochi soldi che mi fa arrabbiare...e' la disonesta' e l'arroganaza di chi ci governa che mi fa imbestialire.


Purtroppo non ho nessuna grande idea o soluzione da proporre, scrivo solo per complimentarmi con il nostro sempre GRANDE Marco per l'informazione che per fortuna riesce ancora a darci; comunque siamo ancora molti a pensare che nonostante questa marea di cattivi esempi (per essere soft) e di cattivissimi soggetti crediamo fortemente in un mondo migliore e non cambieremo idea!! Poi del resto basta mettere il naso fuori dall'itaglia e rendersi conto che sono soltanto gli itagliani così indietro di musica!!! Propongo sempre di farci commissariare dall'Europa sciogliendo questo governo... ma purtroppo non avviene mai!


Scusa daniele il mio messaggio non era in risposta al 165 ma al #175 ovviamente. :-)


# 180    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 13:22

@e.e. 177 Scusa e.e., ma guarda che o hai sbagliato nr. (165) o hai frainteso, io ti difendevo. Altrimenti che senso avrebbe il resto del commento (sempre del 165 parlo) ciao


Lo sa, travaglio, dov'è l'errore? rimanendo in tema di tesi sbagliata l'avere scambiata l'im-prenditrice X l'in -prenditrice e l'im-prenditore X l'in-prenditore


# 182    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 13:23

@e.e. 179 non c'e' problema, lo sospettavo. ciao


A.E. 151 che i tuoi soldi siano pochi o tanti non importa, di sicuro vivi male, poveretto.




# 185    commento di   Wil - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 13:40

Caro Marco, BOCCHINO. CICCHITTO. GASPARRI. QUAGLIARIELLO. Lo so, fa male anche a me ritornarci su. Ma questi 4 hanno scritto una Lettera al Corriere della Sera. Provando a mettere Ordine, il loro Patetico Ordine, sulla questione "Vigilanza Rai". La cosa che mi ha fatto più imbestialire, è l'ennesimo tentativo di dichiarare ottimale la scelta, per fortuna decaduta, di Pecorella alla Consulta. Persino Bocchino firma la Lettera, magari pensando fosse un pizzino LaTorriano ... Ti/Vi aspetto qui:
http://nonleggerlo.blogspot.com/2008/11/rinchiudete-questi-4.html


# 186    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 13:54

x e.e.177 gira che ti rigira ci si divide solo ed unicamente per un modo di raccontare la propria dignità rispetto a quella altrui- io condivido al 200/100%il tuo modo di sentire dolore sulle ferite alla dignità del senso dello Stato,i cui danni morali e materiali rischiano da sempre la divisione di chi li subisce, poichè da sempre nel fiume dell'umanità l'essere E l'avere non viaggiano su un binario armonizzato tale da procurare un risveglio "sensibile" al numero maggiore di persone non asservite/asservibili al potere fatto Stato per proprio interesse contro l'altro uomo-L'amalgama necessario per ottenere l'una E l'altra parte (l'essere E l'avere) tanto come invece riesce sempre ad ottenere chi conserva e accumula nelle mani di pochi il famoso avere,sembra cosa che sta a cuore a pochi.Ci si chiede spesso come mai la parte più sensibile ai temi che danno dignità anche economica all'uomo (politica che nella storia era più vicina alla c.d. sinistra,ma poi le male marce hanno contaminato)è sempre disunita rispetto a chi dall'altra parte rende le masse sempre piu ignoranti,povere e però asservite a un leader.Chiaramente il mio "sentire" so che vale come il 2 di picche,ci sono però delle spiegazioni che fornirebbero già da sè,quelle soluzioni per ricompattare le divisioni e manipolazioni proprio di quella parte che sembra dalla parte di chi, e numerosa(anke se sembra assente dagli scenari dell'alternativa agli "arroganti")aspetta un piccola speranza per vivere con esempi di vita,esperienza,competenza cultura dagli apici alla base;ciclo di governanti con storie simili cioè a quelle di milioni di uomini semplici ,che nulla hanno da nascondere da una parte e da rinunciare dall'altra, come i diritti e doveri, come cio' che da o toglie dignità..costituzione dei prodotti della legalità di ogni frutto compreso(anche economico)-


# 187    commento di   rizzocitizen - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 14:3

Gentile Travaglio, sono indignato del fatto che la sua raccolta fondi con il DVD prosegua. Lei dice che vi autofinanziate. Ma quali sono le vostre spese per un collegamento di 30 min, per giunta da casa sua, trasmesso via web(quindi praticamente nulla). Era più giusto dire che vuole guadagnare un pò di soldini anche con questa rubrica. Io però questo lo trovo ripugnante, visto che lei(meritatamente) guadagna già moltissimo. Continuerò a stimarla, ma questa cosa non mi va giù. Attendo risposta e spero non mi vengo applicata la moderazione al commento. Biagio
http:\\rizzocitizen.ilcannocchiale.it




Grazie.Grazie di esprimere ciò che più manca a noi,la libertà e la trasparenza di ciò che ci circonda.Tutto,pur nella sua agghiacciante assurdità,segue una logica e tu la smascheri quotidianamente e ce la offri.Grazie


# 190    commento di   sofista g - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 14:26

PER IL GUARDIANO DEL FARO: Potresti dirmi il motivo per il quale due miei post sono apparsi dopo l'invio, e dopo un po sono stati tolti? Oppure anche qui vale la censura come per RAISET e affini? IL mio post raccontava una semplice barzelletta, e che caxxo!!! AUNQUE LA MONA SE VISTA DE SEDA MONA SE QUEDA. BUENAS DIAS A TODOS..............PERO NO A TODOS.


Forse si fa un pò di confusione. Forse l’ho fatta io. In casa mia con 3.000€ al mese nella provincia di Milano non si vive. Si, ci si paga le spese. Ma non si riesce a fare altro. Ed è sempre peggio. Sono 4 anni che non vado in vacanza. E non credo ci sia nulla di male, dopo una vita di lavoro e sacrifici, desiderare di andare in vacanza. Le cose a cui bisogna rinunciare aumentano, e non parlo solo di superfluo, parlo di necessario. I nuovi poveri sono quelli come me, sono quelle famiglie come me da 60.000€ lordi l’anno. Poi qualcuno guadagna meno e vive senza alcun problema? Sono molto contenta, ma non è la normalità. E smettiamola invece di affermare che lo sia e che se qualcuno vuole fare qualcosa di più nella vita è solo perché accecato dal superfluo o dalla pubblicità. Io di pretese ne avrei tante e non mi vergogno a dirlo. Non mi vergogno a dire che mi piacerebbe andare a fare lo shopping il sabato comprando quel che mi va. Ma non posso. Ed il grave è che quel “non posso” riguarda ora anche il necessario. Decidere di non comprare frutta o verdura già dal 20 del mese sennò non ci arrivo alla fine del mese è sinonimo di povertà. Certo, io riesco con quanto si guadagna a pagare tutto, tutte le spese. Ribadisco, so che c’è gente che sta ancor peggio di me, ma finchè il governo e noi stessi non ammetteremo che I NUOVI POVERI sono le famiglie da 40, 50 , 60, 70 mila ero lorde l’anno non andremo da nessuna parte. Guardate che non ci vuole un genio per capire che se io non spendo in SUPERFLUO l’economia non gira. E qui è tutto fermo.


copio-incollo dal sito di Beppe Grillo. Ho comprato due lavatrici, tre frigoriferi e uno schermo al plasma. Ingombrano un po’, ma non potevo ignorare l’appello di Testa d’Asfalto dall'Abruzzo. La colpa della recessione è di chi non consuma. Dei finti disoccupati. Le aziende non producono e la Fiat ha i piazzali pieni di auto. E’ una legge di natura. Se non compri, azienda chiude. Italiani, tirate fuori i soldi dal materasso, siete peggio di un genovese. Pensate a quell’uomo. A ciò che ha dovuto patire per il nostro Paese divenuto di sua proprietà. Alle sue ville in Sardegna. Ai suoi mille e mille miliardi. I danèe li ha meritati. Lo sapete, è ricco sfondato grazie a voi. Con il meccanismo dei soldi comunicanti. La pubblicità è il pizzo che pagate su ogni acquisto. Quando comprate una merendina o una scatola di pomodori finanziate Mediaset. La pubblicità fa parte del prezzo del prodotto e la pagate tutti i giorni. Quando voi consumate, lui incassa. Se l’Italia è più povera e lui ricchissimo una ragione ci sarà. Chiamala, se vuoi, P2. Se non consumate, lui diventa triste e non ascolteremo più le sue famose barzellette su Obama abbronzato come Naomi Campbell e su Mangano eroe di Forza Italia. Se la raccolta pubblicitaria di Publitalia crolla, il titolo di Mediaset soffre peggio di Veltroni quando fa opposizione. Se va sotto l’euro chi lo racconta a Confalonieri? Ci sono voluti vent’anni per consumare l’Italia, ma lui ci è riuscito. Ha avuto l’appoggio dei collaborazionisti Bossi, D’Alema e Violante, è vero. Centinaia di giornalisti si sono venduti, è vero. Ma lo sfascio, diciamocelo, è soprattutto merito suo. I 400.000 precari che perderanno il lavoro entro Natale non deludano lo psiconano. Si rechino con le famiglie alla sede più vicina della Mediolanum, la banca intorno a loro. Chiedano del signor Ennio Doris. Dicano che li manda Berlusconi, il coproprietario della banca, e che devono consumare. Un prestito, un mutuo a tasso agevolato e via verso il più v


Travaglio non esistono buoni o cattivi..Il mondo è un buisness mr Bill. Trovo imbarazzante quando esalta democrazia come gli Usa,Uk e israele..ci sono tanti documenti che dimostrano chi sono i veri stati canaglia. lo dico per lei.. I media del mondo libero raccontano solo le verità di comodo. Mi raccomando non si spinga mai troppo a criticare il sistema..rimanga ai soli singoli stupidi fatti..quelli rendono sicuramente di più.


Ehm, almeno voi non fate errori grammaticali... "e se qualcuno ci DA una mano possiamo continuare in futuro a mantenere vivo questo spazio.".. "Da" si scrive con l'accento per distinguerlo dalla preposizione semplice...


Dall'intervista di Latorre a Repubblica (http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/politica/rai-cda-5/intervista-latorre/intervista-latorre.html) leggo che lo stesso dice testuale: "Non volevo mettere in difficoltà il mio partito, semmai il contrario. Ma ho sbagliato il modo". Il modo ? Bravo... la prossima volta telefonagli il giorno prima e digli cosa dovra' dire... così il problema e' risolto... testa di cazzo... E poi continua: "Il pizzino è la ragione per cui chiedo scusa. Ma cattiva politica, questo no, è eccessivo." Vedi che non hai capito una cippa.. gradissima carogna che non sei altro? Non e' questione di pizzino, lettera, telefonata, telegramma...: e' quello che hai fatto che e' riprovevole. E siccome il partito non ha preso alcun provvedimento nei successivi 5 minuti al fatto... (ormai sarebbe tardi...).. e' riprovevole anche il partito. Interessante poi come continua il nostro Latorre...all'obiezione che ci possa essere dietro D'Alema... "Perché coinvolgere D'Alema che è all'estero da parecchi giorni?" E' all'estero ed allora ? Per dimostrare a tutti di essere riprovevole pure lui (anzi in primis) che cosa avrebbe dovuto fare...: scriverlo lui il pizzino? Oh.. ma da dove esce questo qui? A ben pensarci visto che in passato l'ho votati pure io... quasi-quasi mi sento un po' riprovevole pure io.... perche', a ben guardarvi,... vi si legge in faccia.. che siete dei cazzari...


# 196    commento di   Fab1979 - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 15:1

Una precisa e documentata ricostruzione degli eventi. Quel che fa scalpore è che su queste vicende cade il silenzio come sui processi a Berlusconi. Perchè? Ha ragione Marco a far notare che destra non sono uguali; ogni parte ha le sue pecche, fa orrore vedere l'inciucio difensivo. E ringrazio per l'approfondimento sulla sentenza della corte europea, che in effetti non era tanto logica. Ora, se qualcuno dissente da quanto sentito in questo Passaparola, sarebbe bello parlarne: di questo passaparola però, nel merito, non della Mercedes di Di Pietro e della sede dell'Italia dei Valori (di cui sappiamo già tutto) ...


Per #191 - 25/11/2008 - 14:33 (Barbara, non ce l'ho con te, ovviamente, ma dico in generale) Quando parlo di "STRATEGIA", mi riferisco proprio a questo: si continua a parlare di "NOI", dei "NOSTRI" problemi, dei "NOSTRI" soldi, di chi fra "NOI" arriva a fine mese, chi di "NOI" solo alla terza settimana o chi di "NOI" muore di fame prima, se chi fra "NOI" guadagna X è più fortunato di chi fra "NOI" prende Y, se è lecito per "NOI" ambire ad un giocattolo in più per i "NOSTRI" figli o se è meglio permettersi una vacanza ogni due o quattro anni, se "NOI" abbiamo più diritti rispetto agli "ALTRI" oppure no, ecc. ecc... CAZZO! Sono "LORO", i signori "PRE-POTENTI" di qualsiasi "CASTA" che, fregandosi questo mondo e quell'altro, non solo non permettono a "NOI" di vivere decentemente, ma che impediscono ai "NOSTRI" figli e a quelli dei cosiddetti "ALTRI", di vedere a domani, ché già dopodomani è "FANTASCIENZA". Ci mettono gli uni ("NOI") contro gli altri ("EXTRACOMUNITARI", "ZINGARI", quelli che "LORO" chiamano "DIVERSI", insomma). E' contro di "LORO" che dobbiamo indirizzare sempre e costantemente i "NOSTRI" discorsi e le "NOSTRE" richieste, dobbiamo chiedere una volta per tutte "NOI TUTTI INSIEME" a "LORO" di "TAGLIARE" i "LORO" guadagni, per far sì che ci sia "GIUSTIZIA" ed "UGUAGLIANZA", altrimenti staremo qui a blaterare fino al 3.258 D.C. E' chiaro il discorso o devo fare qualche disegnino (che fra l'altro mi vengono pure bene)???... (Perché proprio il 3258 D.C.? E che ne so, mica so' Nostradamus io...)
emergenzademocratica.blogspot.com


X Principe Viola : sono daccordo con te. Ma vedi è l'unione che fa la forza. Per questo LORO ci mettono gli uni contro gli altri. E' colpa degli immigrati, dei fannulloni, delle maestre..qualunque sia il problema questa è la risposta dei politici. Ma se noi, e parlo di NOI, non ci aiutiamo, non apriamo la nostra mente, non ci guardiamo attorno, non potremo mai combattere questo sistema politico. Finchè NOI siamo divisi e litighiamo tra di NOI, LORO possono fare ciò che vogliono.




http://www.youtube.com/watch?v=WbbcDXAcbkY&feature=rec-HM-r2 Benetazzo


# 201    commento di   enrico i.m.p. - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 15:27

ANSA - ROMA, 25 NOV - "Lo sciopero indetto dalla Cgil per il 12 dicembre è un errore loro", afferma Silvio Berlusconi. "L'ottimismo, il coraggio, la volontà e la speranza" spiega il premier all'assemblea generale dell'Unione industriali romani "possono farci uscire e in fretta dalla crisi: se tutti mettessimo in campo lo stesso ottimismo, potremmo guardare con più sicurezza al futuro". "Non ho mai visto nessun pessimista arrivare a conseguire dei buoni risultati". Ecco domani vado al supermercato con un gran sorriso e tanto ottimismo e vediamo se mi danno la spesa gratis! Principe viola, Barbara e tutti gli altri: facciamogli male con una matita; lo ripeto da giorni e lo ripeterò fino alla nausea. Indirizziamo il voto sul solo partito che in questo momento si dimostra dalla NOSTRA parte; è una-due-tre volte al massimo, non è per sempre! Diamo un bello scossone, proviamo a rimetterci in carreggiata e poi tra dieci-quindici anni potremo tornare a discutere di ideologie liberali, repubblicane, di destra e di sinistra. Adesso lo sforzo deve essere unico e indirizzato in un'unica direzione e l'unica arma LEGALE che abbiamo è la matita nel seggio elettorale. Spero che in questo momento ci legga qualcuno dall'Abruzzo; da lì si può cominciare a dare un messaggio.


@ # 118 Ma sei "CRETINO"?


@Barbara M. 191 Ti ricordo tra i primi apprezzati commentatori del blog, ho gradito il tuo ritorno e adesso, in certo qual modo, mi rassicura rileggerti all'ultima puntualizzazione al #191 sulla strana confusione innescatasi oggi, sei come sempre molto chiara nell'esposizione del tuo pensiero che ho avuto la gran presunzione di aver creduto di comprendere subito nel senso giusto e che condivido, anche se con fraintendimento generale a mio sfavore. Dopo l'epitaffio dedicatomi da Camomilla al 183 mi ero convinta di aver raggiunto per oggi il livello massimo d'incomunicabilità, senza ritorno e soluzione, alla Antonioni. Sono riuscita a farmi dare del poveretto che perdipiù vive male, è preoccupante non essere nemmeno riuscita a far capire il mio genere d'appartenenza, e non indendo solo F. Infatti, combatto da sempre ed in tutti i modi possibili per gli stessi Valori che qui sembrerebbero stare a cuore ai più. E' comunque positivo essere compresa almeno da una persona al giorno, simpatia e comprensione, univoche e generali, non sono facili nè semplici, nonostante la buonafede. Grazie della correttezza, e goditi la bella attesa, sarai una bella madre. :-) ciao


Migliaia di islandesi - ligi alle autorità - hanno dimostrato per le strade di Reykjavik reclamando le dimissioni del primo ministro Geir Haarde e del governatore della Banca Centrale David Oddsson, ritenuti colpevoli del disastro finanziario del Paese. Le manifestazioni avvengono da giorni, con scontri con la polizia. La folla ha eletto come capo un noto cantante-trovatore (sic) islandese, Hordur Torfason; un Beppe Grillo più deciso e capace, Torfason ha annunciato che le dimostrazioni continueranno finchè il governo non se ne andrà. la critica è del sistema non dei fatti..emettere debito è diventata l'abitutidine per salvare i bastardi di questo mondo.


@187 sull’autofinanziamento e i DVD Rizzocitizen, i DVD ci sono, sono disponibili per chi li vuole, anch’io mi chiedo come ci possa essere qualcuno interessato a questi DVD, ma mi va bene così, anzi benissimo visti gli “attacchi di spot” a cui si viene sottoposti ogni giorno. Non siamo né costretti ad acquistare detti supporti, né ci dobbiamo sorbire pop-up, televendite, spot, flip screen come invece accade in TV… Pensa piuttosto a quelli che truffano milioni di telespettatori col televoto a un euro+IVA (scritto in carattere invisibile), tipo la De Filippi che vende milioni di televoti (in teoria SOLO PER MAGGIORENNI) alle ragazzine e adolescenti…


Per #203 - 25/11/2008 - 15:29 "NO". (Risposta chiusa a domanda chiusa)


@A.E. : scrivere è difficile, leggere ciò che hanno scritto altri può sempre essere frainteso. Io non voglio offendere nessuno, e non perchè voglia fare l'amica di tutti, ma perchè trovo che veniamo già mortificati abbastanza da altri. Io a mio figlio vorrei trasmettere quei valori in cui credo. Gli stessi valori che mio padre e mia madre hanno trasmesso a me e mio fratello. Non ruberei una caramella da un supermercato. Nemmeno se mi trovassi li da sola, senza nessuno che controlla. Non lo trovo corretto, non l'ho mai fatto, non lo farò mai. Non posso accettare che ci siano persone che tollerino che quelli che ci governano siano dei ladri, dei truffatori, dei delinquenti. Non è accettabile. Non per me. Qualcuno oggi scriveva che non è importante che ci tolgono i soldi, basta che non ci tolgono i valori, i principi..l'etica. Beh quelli non possono togliermeli. Io ammiro chi è convinto di vivere solo con la fede. Perchè io non sono così. Domani mi ritroverò alla fine della gravidanza, con un figlio in arrivo, molto probabilmente un compagno a casa senza lavoro e con un punto di domanda sul mio. Non riesco ad essere ottimista e spendere quesi soldi che non ho, non riesco ad avere fede. E' vero che noi pagheremo per gli errori degli altri, ma siamo noi che abbiamo concesso tante libertà a chi ci governa. E sono convinta che il fondo non lo abbiamo ancora toccato.


buongiorno, se così si può dire... mi spiace sentire barbara ed altri e la loro difficile situazione, ma non è una novità, purtroppo è l'andazzo anche dalle mie parti. 1500 euro al mese non sono nulla, cmq beato chi li prende. io, confesso, faccio parte di quel gruppo di giovinastri che il genio di padoa-schioppa definì bamboccioni... ebbene si a 28 anni quando nel resto del mondo si sono fatti una vita sto a casa coi miei! 1500 euro al mese non li vedo se non in sogno, faccio la precaria e grazie alla gelmini non solo non avrò mai un posto fisso ma probabilmente dall'anno prossimo sarò disoccupata del tutto! purtroppo non vado in ferie, non faccio shopping selvaggio, non compro la play e dal 1999 ad oggi sono solo al mio secondo telefonino (ho cambiato il primo xchè si è rotto). Sto "bene" relativamente e solo xchè resto a casa coi miei, altrimenti non potrei mantenermi! ora sono triste xchè non posso rispondere all'appello del nostro amato duce, non posso consumare! sono una traditrice della patria?


Ragazzi serve più neoliberismo cosi Berlusconi va in galera. Serve più mercato cosi stiamo tutti meglio. Travaglio pensiero..è anche il vostro? Io apprezzo quello che fa travaglio, ma,..,.,.,.,


http://www.youtube.com/watch?v=GDw_s57dzJ8 Qualcuno vuol far credere che esitono media liberi.. meglio le bufale di internet..


mi hanno censurato il video...channel4 chi cazzo è ?!?


# 212    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 16:17

xke insistere sulla società dei consumi e il progresso tossico?le alternative di futuro "economico" meno tossico,in teoria ci sono già!deve crollare però completamente il sistema vecchio decrepito della società dei consumi che produce anche buona parte di interessi affari e conflitti e conflitti tutti italiani d'interesse? ------------------ "Io credo, lo credo profondamente, che il vero fascismo sia quello che i sociologhi hanno troppo bonariamente chiamàto « la società dei consumi ». Una definizione che sembra innocua, puramente indicativa. Ed invece no. Se uno osserva bene la realtà, e soprattutto se uno sa leggere intorno negli oggetti, nel paesaggio, nell’urbanistica e, soprattutto, negli uomini, vede che i risultati di questa spensierata società dei consumi sono i risultati di una dittatura, di un vero e proprio fascismo. Nel film di Naldini noi abbiamo visto i giovani inquadrati, in divisa… Con una differenza però. Allora i giovani nel momento stesso in cui si toglievano la divisa e riprendevano la strada verso i loro paesi ed i loro campi, ritornavano gli italiani di cento, di cinquant’anni addietro, come prima del fascismo. Il fascismo in realtà li aveva resi dei pagliacci, dei servi, e forse in parte anche convinti, ma non li aveva toccati sul serio, nel fondo dell’anima, nel loro modo di essere. Questo nuovo fascismo, questa società dei consumi, invece, ha profondamente trasformato i giovani, li ha toccati nell’intimo, ha dato loro altri sentimenti, altri modi di pensare, di vivere, altri modelli culturali. Non si tratta più come all’epoca mussoliniana, di una irregimentazione superficiale, scenografica, ma di una irregimentazione reale che ha rubato e cambiato loro l’anima. Il che significa, in definitiva, che questa « civiltà dei consumi » è una civiltà dittatoriale. Insomma se la parola fascismo significa la prepotenza del potere, la « società dei consumi » ha bene realizzato il fascismo." scritti corsari-p.p.pasolini




barbara, vediamo se riesco a spiegarmi e a chiudere questa discussione, anche perche' sono d'accordo con tutto quello che hai scritto nell'ultimo messaggio(207) In pratica la pensiamo allo stesso modo di base. Quello che volevo dire io e' che chi crea i desideri da una parte, dall'altra ci toglie soldi, lavoro e futuro. Così io cerco di fare un passo indietro e pensare che , una casa ce l'ho , solida e funzionale, un lavoro (fortunata io) ce l'ho, una bella famiglia io ce l'ho, mangiare mangio..carne pesce frutta verdura .., e un giorno in spiaggia o una corsa su un prato posso farla insieme ai miei figli, amici ne ho.. la macchina la uso poco , ma se mi serve mi porta dove devo andare... come dire che il bello della vita io ce l'ho. Non mi servono le cose luccicose e patinate che mi offrono giornalmente pubblicita' poster e giornali. sara' la volpe e l'uva...ma e' forse un modo per poter vivere serena. Dall'altra parte pero' non voglio subire passivamente..e mi informo e mi arrabbio e discuto sui vari argomenti come quello trattato nel passaparola, per cercare di migliorare e perche' queste cose mi fanno veramente girare le scatole, per trovare il modo di dare il mio contributo , anche se piccolo , magari con un voto invece che un altro, o magari discutendo con gente che non si pone questi problemi , facendo ..passaparola, nel mio piccolo. insomma , il mio commento iniziale era solo un consiglio per vedere la bottiglia mezza piena continuando a informarsi e a cercare di riempirla del tutto. :-)


QUESTI POLITICANTI DA STRAPAZZO OLTRE AD ESSERE INCAPACI PORTANO PURE IELLA(IL NANO DOCET) Villari siede davanti al patron ed esplode al gol del Pocho Riccardo Villari, presidente della Commissione di vigilanza televisiva, è un grande tifoso del Napoli. Un anno fa ha creato il Napoli Club Montecitorio e lo preside. È molto legato a De Laurentiis, con cui ha cenato sabato sera. Da dieci giorni al centro di polemiche, prima per la nomina e poi per la rinuncia all’incarico dopo l’accordo su Zavoli, il senatore Villari non ha rinunciato alla gara con il Cagliari. Si è seduto nella prima fila della tribuna autorità, davanti a De Laurentiis. La sua esultanza al gol di Lavezzi, quello del temporaneo 2-1, è stata da acceso tifoso ed è stata ripresa dalle tv. A fine partita Villari è passato attraverso gli spogliatoi e ha lasciato lo stadio dal varco carraio. In tribuna stampa, invece, c’era l’ex ministro della Giustizia Mastella con sciarpa azzurra, «inviato» della trasmissione tv «Quelli che il calcio..» Il Mattino.




# 217    commento di   carla c. - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 16:40

agli amministratoti del blog: Vi prego in ginocchio di togliere la faccia di Sgarbi dalla dx dello schermo, Vi prego, proprio non la sopporto!!!! Mi mette ansia!! Marco, non puoi permettere questo, non è da te... proprio Sgarbi qui no, proprio non lo tollero... Carla - Torino


@fili di lupo #212 perfetto aggiungerei: Non occorre essere forti per affrontare il fascismo nelle sue forme pazzesche e ridicole: occorre essere fortissimi per affrontare il fascismo come normalità, come codificazione, direi allegra, mondana, socialmente eletta, del fondo brutalmente egoista di una società. (Pier Paolo Pasolini)


Ma che pagliacci furbi eh? Eh si, si credono tanto furbi, tanto ganzi quando fanno i propri interessi di nascosto, si sentono dei grandi a fare i soldi illegalmente e a danno di altri. Pensavo fosse una caratteristica adolescenziale quella di trasgredire le regole, e invece.. Ma una bella canna no eh? Dici bene Travaglio, i politici sono solo marionette manovrate dal dio denaro, si sentono dei colossi dietro le loro alte cariche ma in realtà sono dei miserabili. Grazie per la chiarezza e per la semplicità con cui ci racconti i fatti.


# 220    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 17:14

Milano ha negato per il secondo anno consecutivo l'ambrogino d'oro ad Enzo Biagi nonostante avesse l'appoggio anche del sindaco moratti. L'anno scorso si addussero dei problemi burocratici (candidatura arrivata in ritardo), quest'anno si sostiene che Biagi ha gia' ricevuto diverse premiazioni. Il buon Enzo se ne sarebbe fregato in vita immagino non gli importi molto neppure da morto. Ma, la medesima maggioranza PDL che ha rifiutato il riconoscimento a Biagi ha pure rifiutato la cittadinanza onoraria a Saviano, forse perche' questi non e' ancora morto?


# 221    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 17:33

x marco primavera: sei stato perfetto tu! e ti ringrazio tantissmo di questa e di ogni altra essenza che di pasolinipensierovita è entrata aggiungendosi nella tua, senza +poterla dimenticare e quindi senza dimenticarci di quella intima essenza di uomo ..e di uomo e gli altri e di uomo e società..con quella sua stessa forza interiore inesauribile che costa fatiche indicibili per certe vie solitarie in cui ti confinano e ti autoconfini,tutto pur di rimanere incominati a ogni meccanismo "brutale" che alteri la vita(vedi anche tv), che poi è stata la sua stessa morte,libro di vita- ciao:-)


marco, vuoi dare per piacere una sistemata a quell'ufficio, non c'entra piu' uno spillo.


W ASSIFORM! AHAHAH


Travaglio lei la conoscere la storia operaia? Difficile parlare di operai nel 2008?..meglio il gossip dei potenti, ormai tutti hanno gli stessi interessi del padrone. divertete lo show della crisi..700miliardi poi altri 500 ma si chissenefrega..Come si esce da una crisi? ovvio con altro debito. Un sistema GENIALE.L'islanda rigranzia FMI. Pensano di domare il denaro...Travaglio se un giorno si sveglierà povero, non vada di matto.


GIANFRANCO PANNONE O PENNONE? "Siccome m'è venuto questo dubbio sono andato a controllare su google, e ho visto che il regista di "Il sol dell'avvenire" si chiama GIANFRANCO PANNONE (un nome da annotare – ragione per cui merita di essere scritto correttamente!). E già che ero lì, ho copiato queste considerazioni, che spero magari possano invogliare qualcuno in più - oltre a Rosanna la pasionaria - a cercare la sala più vicina per vedere questo film "pollitically scorrect" (agli occhi di Sandro Bondi, per non fare nomi) a partire da venrdì prossimo in alcune sale del nord. _________________________________________________________________ http://www.ilcinemaniaco.com/tag/gianfranco-pennone/ Lettera de I Centoautori, e non solo, al ministro Bondi a difesa del documentario Il sol dell’avvenire (14 agosto 2008) Di Diego Odello Il Festival di Locarno porta scompiglio: dopo la proiezione de Il sol dell’avvenire, il documentario in cui Gianfranco Pannone (liberamente tratto dal libro “Che cosa sono le Br” di Giovanni Fasanella e Alberto Franceschini) incontra degli ex brigatisti emiliani e li lascia parlare delle loro scelte di un passato ancora recente, risultando, a detta di alcuni un’opera ambigua, il ministro Biondi ha richiesto una commisione ministeriale che valuti i progetti dei film. Attestati di solidarietà sono arrivati dal movimento de I Centoautoriche esprime la propria a Gianfranco Pannone e Giovanni Fasanella, nella convinzione che non ci sia stata alcuna intenzione di fare un’apologia del terrorismo nel loro documentario e anche dall’ANAC (Associazione Nazionale Autori Cinematografici), che riguardo l’idea del ministro dice: non faccia parte dei compiti istituzionali del ministro quello di stabilire se un’opera possieda o meno qualità culturali e riguardo il film: Tra l’altro stiamo parlando di un’opera la cui realizzazione fu approvata, a suo tempo, da una commissione nella pienezza e legitt


(1a continuazione:) e riguardo il film: Tra l’altro stiamo parlando di un’opera la cui realizzazione fu approvata, a suo tempo, da una commissione nella pienezza e legittimità dei suoi poteri e prescelta, oggi, da un prestigioso Festival internazionale Quanto poi al riaprire ‘drammatiche ferite nella coscienza etica del paese’ riteniamo - proseguono gli autori dell’Anac -che una delle principali funzioni non solo del cinema, ma di tutte le forme espressive, sia proprio quella di indagare, di riflettere sul proprio passato anche se ciò può comportare il riaprirsi di ferite. Ma si tratta di ferite che aiutano a capire, a comprendere meglio la realtà. Non solo i Centoautori dunque (di cui riporto qua di seguito, integralmente, la lettera al ministro), ma il cinema in generale a difesa della libertà di espressione. Giudicate voi


SULLA PROPOSTA DEL MINISTRO BONDI Pensavamo fosse un incidente di percorso. Speravamo che si trattasse di un abbaglio estivo. Invece il ministro Bondi sembra realmente intenzionato a istituire una commissione ministeriale che valuti i progetti di film da un punto di vista specificamente etico o politico. Ci sembra un precedente grave, che rischia di diventare uno strumento per impedire il racconto di momenti sensibili, scomodi o dolorosi della storia del nostro paese. Noi crediamo che il cinema viva della libertà e della possibilità di esplorare le zone d’ombra della nostra storia, senza che nessuno venga preventivamente a decretare l’inaccessibilità di fatti e episodi che la riguardano. C’è poi una questione di principio. La libertà di espressione non è limitata alla stampa. Se davvero si vuole istituire questa commissione, allora chiediamo al ministro Bondi di avere il coraggio di proporne l’istituzione anche in ogni redazione dei quotidiani e dei settimanali, nei TG… In fondo, se il criterio è quello che dietro molti film c’è un finanziamento statale, l’editoria riceve centinaia di milioni l’anno di sostegno da parte dello Stato. Visto che in questi stessi giorni, il governo annuncia fortissimi tagli ai finanziamenti per la cultura e per il cinema, ci chiediamo se queste polemiche non siano solo strumentali. Per questo chiediamo un incontro quanto prima con il ministro Bondi per avere garanzie sul fatto che le commissioni possano scegliere i progetti cinematografici in maniera indipendente, autonoma e imparziale rispetto alle parti in gioco nel dibattito delle idee. In tutta Europa i governi, anche quelli di destra, riconoscono al cinema il suo valore di traino per l’immagine e l’economia, oltre che come insostituibile risorsa culturale del paese. Francia e Germania mettono a disposizione del cinema risorse dieci volte superiori a quelle italiane. Un paese è rappresentato da ciò che la propria cultura produce


4a e ultuima continuazione:) Un paese è rappresentato da ciò che la propria cultura produce in modo libero e consapevole: in un momento finalmente molto favorevole per il nostro cinema, piuttosto che scegliere la strada della polemica, vorremmo che il ministro dei Beni e delle Attività Culturali cominciasse a lavorare concretamente per questo settore strategico, elaborando un progetto per il suo futuro che ci consenta di lavorare alla pari con i nostri colleghi europei. I CENTOAUTORI


http://www.youtube.com/watch?v=iWn-8fjyAfM VIDEO PER TRAVAGLIO E PIERO RICCA


sorry, "polically incorrect" (now orthographically correct)


W BARCLAYS 5% NETTO FINO A 12 MESI!!


No, accidenti! sorry, "politically incorrect" (now orthographically correct)


# 233    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 25/11/2008 alle 18:33

x roland uwhrrrr..(ortograficamente incorre ululato che corre d'obbligo .-) , dopo i tuoi centoautori e il tuo 230) ps x i bloggers armata di penna sul panno dell'appunto risvegliato stamane da roland ,subito dopo pranzo sono andata sul classico google cercando link x il sole dell'avvenire e sale ecc , vi sono vari siti , ve ne lascio anche io uno che ho trovato cercando ulteriori notizie
http://gianfrancopannone.splinder.com/


Ma perchè secondo voi Marco non dovrebbe vendere i suoi dvd? Fa una cosa normalissima, e cè gente che è interessata, come me, io ho comprato entrambi i dvd e sono contenta di questa iniziativa e spero che Marco metta su dvd anche il suo bellissimo spettacolo teatrale. Marco, sei sempre fantastico.


Non so quando e come ci potremo liberare di rappresentanti così miserabili. Quel che è certo è che il PD è un partito molto poco aperto e plurale, visto che si riduce al duopolio Veltroni-D'Alema (con tutte le piccole beghe da cortile che provoca). In Italia è di fatto impossibile l'emergere di una personalità libera, carismatica, indipendente e onesta come Obama. In America gli onesti sono i più e mettono subito in cattiva luce i disonesti (vedi il caso della Palin, messa sotto accusa anche da esponenti Repubblicani). In Italia i disonesti fanno fronte comune e si spalleggiano con i "pizzini". Esattamente l'opposto. Il caso D'Alema-Latorre, ancora sulla cresta dell'onda nonostante tutto, dimostra che l'unione fra disonesti fa la forza (anche in Europa). Perchè non si può fare altrettanto tra gli onesti anche in Italia?


# 236    commento di   scribe_visum - utente certificato  lasciato il 26/11/2008 alle 11:47

cari amici e care amiche, uno di voi ha avuto l'ottima idea di mettere qui a disposizione la mail di latorre, affinché tutti noi possiamo esprimergli la nostra indignazione... ho scritto subito una mail, telegrafica ed espressiva, ma ho avuto un messaggio automatico (mail delivery service) secondo il quale la mail non può essere inviata. ottima notizia: evidentemente la sua casella è già intasata di messaggi analoghi al mio. (o forse le mail del senato sono finte??? lol) continuate a mandare messaggi! deve sentirsi perseguitato dal disprezzo del popolo... i bizantini tagliavano il naso ai cospiratori... vi immaginate che bello sarebbe poterlo fare anche noi???








Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti