Commenti

commenti su voglioscendere

post: Il dito e la luna

Zorro l'Unità, 5 dicembre 2008 L’operazione è chiara e spudorata: intimidire la Procura di Salerno che sembra aver trovato le prove del complotto contro De Magistris e gabellare l’indagine sulle toghe calabro-lucane come una “lotta fra procure”, una guerra per bande che qualcuno deve fermare per il bene di tutti. E stabilire una volta per tutte che sui politici e i loro protettori non si indaga . Non c’è alcuna guerra per bande, almeno non da tutte le parti. I pm salernitani, competenti per legge sulle vicende giudiziarie di Catanzaro, sono stati investiti da denunce di e contro De Magistris. Hanno indagato per un anno in silenzio, e alla fine non han trovato prove sulle denunce contro De Magistris, mentre le han trovate sui gravissimi fatti denunciati dal pm . Come la ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 64    commento di   kittykate - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 0:33

blackdog, senz'altro sarebbe utile se più persone vedessero il presente, ma una previsione sensata su quando qualcuno, volente o nolente, lascerà la scena, renderebbe l'attesa (almeno, la mia) molto più sopportabile :)


a commento paola#38 anche io credevo di essere l'unica...! con stima.


# 66    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 0:40

scena: cenetta fra amici..anzi no, amichetti luogo :Roma data : 5 dicembre 2008 Alitalia. Berlusconi a CAI: "Siete patrioti...ma ci guadagnarete" non è una barzelletta, è una delle sue fresche fresche di poco fà PS x Travaglio: grazie di aver fatto qst tuo zorro sull'uomo pro...curatore di Stato De Magistris,caso di magistrato x cui bisognava e bisogna parlare proprio di eroe,visto il tessuto inquinato e contaminato in cui altri uomini non si sono mossi come lui ed anzi contro e ricontro..scontro quindi sul loro dovere a garanzia del bene comune..diventati tanti cetti la qualunque a garanzia del loro unico bene personale.. se puoi Marco cerca di sensibilizzare da santoro, a tutti quelli che puoi, di puntare al max i riflettori e le analisi di tutti gli elemnti dello scenario, anche quello di domani,del csm, componente x componente schifosamente partitica politica di allora e di ora ..andate in onda, si fa per dire, 24 ore su 24 senza smettere mai;so che nn dipende da te ma già da ieri sera doveva essere fatto-illustrate di nuovo ancora e ancora da toghe lucane a poseidon a why not a sbp...rianalizzate x la memoria degli italiani dimenticoni ogni rivolo di denaro pubblico che comunicando meglio liberato ( tanto da portare a strasburgo de magistris implorando che ci non venisse piu dato un euro) veniva canalizzato ai sempreterni soliti perdendosi e ritrovanodsi nel mortale consociativismo spartitorio a danno della collettività,mai e mai sradicato da decenni al sud e ormai sdoganato da sud a nord e ritorno; quindi se mai curato,tuttora replicato come alien o tumore da se stesso a se stesso senza fine-


# 67    commento di   3my78 - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 0:53

Non ho sentito nessuno indignato in tv, strano eh... Anzi è buona scusa per ritornare alla carica contro la magistratura. Questo bubbone verra a gallo oppure il magistrato che cerca di far emergere la verità verrà silurato come De Magistris?
http://3my78.blogspot.com/


leggendo le dichiarazioni di Mancino su Paladino e la Signora Merante superteste, ho avuto la sinistra sensazione di un nuovo caso Ariosto...(una visionaria poco attendibile...)


non lo reggo più! gli amici di merenda: Berlusconi e i patrioti capitani coraggiosi! per la mia salute mentale non devo più leggere notizie qua e là prima di dormire. scusate e buonanotte


Sul caso De Magistris, o meglio nell'inchiesta " Why Not", il principale indagato, Antonio Saladino, ha dichiarato di aver avuto rapporti con Di Pietro. L'ex pm ha replicato dicendo i averne avuti solo di carattee elettorale. Ora mi chiedo: 1) ha ragione Saladino? 2) ha ragione Di Pietro? 3) possibile che l'ex pm, gli amici e i conoscenti se li scelga tutti sbagliati? 4) perchè Di Pietro non disse di aver conosciuto il Saladino quando scoppiò il caso De MAgistris più di un anno fa, invece di esternare contro Mastella?


Ci risiamo. La potente macchina della (dis)informazione di massa si è rimessa in moto. Anche se, sarebbe meglio dire, non si è mai arrestata. In queste ore sta dando smagliante prova di sè nel proporre, nello spiegare, nell'esporre la scottante questione esplosa intorno all'operato di Luigi De Magistris, che perfino il Presidente della Repubblica, risvegliandosi improvvisamente da sonno letargico, ha definito come "una cosa di gravità inaudita e senza precedenti". Senza che sia stato ancora chiarito dal Quirinale a chi si riferissero quelle parole, se alla condotta di De Magistris, o alla condotta dei calunniatori di De Magistris, o alla condotta della Procura di Salerno che indaga sulla condotta della Procura di Catanzaro che indaga sulla inchieste sottratte a De Magistris, o infine alla condotta della Procura di Catanzaro che ha definito la condotta della Procura di Salerno un '"atto eversivo", bene, senza che sia stata chiarita la richiesta, decisamente irrituale, di Napolitano di venire a conoscenza di atti sottoposti a segreto, oggi, su tutte le prime pagine dei principali quotidiani nazionali, campeggiavano espressioni del tipo: "Guerra tra procure" (La Repubblica), "Rissa tra procure" (Il Corriere), "Guerra tra magistrati" (La Stampa) e via dicendo sulla stessa falsa riga.
http://verraungiorno.blogspot.com


@gionatan ...se non ho capito male, si parla di LUca Di Pietro e non Antonio. Di Pietro Antonio, è l'unico che ha chiesto di restituire a De Magistris le indagini che gli erano state tolte...quindi... credo che non abbia paura delle indagini


Adesso vedrete come le reti di potere occulto, soprattutto massoneria deviata, proveranno a fare a pezzi tutti quelli che oseranno ficcare il naso di nuovo nei loro affari, a partire da Di Pietro, che ha detto che Why Not deve andare avanti. Stiamo scivolando verso il terzo mondo e non c'è ancora nessuna reazione nell'opinione pubblica. Non fossimo in Europa Dio solo sa cosa sarebbe già successo.


P.S. quando il popolo caprone che sono gli italiani saranno alla fame ed i commercianti protesteranno perché non incassano, sarà il caso di presentare il conto per questi 15 anni di follia collettiva berlusconiana. Il messaggio è sempre stato: fate fare me, vi tolgo pezzo dopo pezzo la democrazia già menomata che abbiamo, così tutto sarà più efficiente e diventerete tutti ricchi. Come se democrazia piena e benessere non fossero due fatti strettamente connessi. Solo un popolo di analfabeti e semianalfabeti poteva crederlo, gli italiani lo sono, in più sono anche teledipendenti ed eccoci qua. Mi spiace ma il buonismo l'ho finito, non ce n'ho più


Luca Di Pietro è un pm coinvolto nell' inchiesta,; ma oggi il Saladino ha tirato in ballo proprio l'ex pm...


# 76    commento di   Sofia Malaggi - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 3:27

@ gionatan La risposta di Di Pietro sulla questione: "Io non so se Saladino abbia commesso qualcosa di penalmente rilevante e mi auguro, per lui e per il Paese, che non sia così. Certo è che i miei rapporti con lui non sono stati né opachi né illeciti. Nient'altro che incontri elettorali, senza alcun altro fine. Ed allora ribadisco che è estremamente necessario ricostruire fatti e rapporti di persone citate nell'inchiesta. Chi, come me, non ha nulla da nascondere non può che auspicare che 'Why Not' vada avanti. Anzi, buon senso vorrebbe che a proseguire le indagini fosse proprio De Magistris, il magistrato che, avendo iniziato l'indagine, conosce a menadito tutte le carte ed ogni risvolto processuale".


Ho finalmente finito di vedere la puntata di annozero su internet e di rileggermi tutti i commenti sia di questo che del post precedente (mega sudata!) Scrivo qui per paura che i commenti del post intitolato "prestanza anti crisi" non vengano più seguiti (vedo che comunque ne avete parlato anche qui, quindi mi azzardo, anche se è fuoritemissimo quindi chiedo scusa!!) Io non sto in Italia e non ho modo di seguire i reality italiani. Luxuria non la conoscevo. Devo dire che a leggere i commenti qui mi aspettavo di vedere una puntata catastrofica, e invece mi è piaciuta, tutta. Credo che spesso vediamo solo ciò che vogliamo vedere. Forse nel mio caso vedo rosa lì dove il rosa non c'è, ma voglio provare ad esprimermi comunque. 1-Premetto che a me i relity non fanno tutti schifo, anzi, quando avevo ancora la tv seguivo i migliori... sono guardona e mi fisso sulla gente anche sull'autobus. Per capire il cittadino medio bisogna diventarlo per un attimo e cercare di capire come mai certi programmi funzionano - analizzarli con interesse intellettuale, come diceva Luxuria :) È ovvio che nel peggiore dei casi questi show, come ricordava il mitico Eco poco fa nella sua intervista in villa Manzoni, si trasformano in una forma moderna di sadismo collettivo. Come le lotte fra i gladiatori della Roma antica e le esecuzioni in piazza nel Medioevo... La gente gode nel veder soffrire chi sta peggio e così si dimentica per un attimo della propria miseria. La sofferenza altrui che si è disposti a sopportare per divertimento è probabilmente direttamente proporzionale alla propria miseria. (Le scene che hanno fatto vedere ad annozero per me erano da voltastomaco e sorpassavano veramente ogni limite! Ma che diamine si mangiavano quelli??? Come si fa ad annoiarsi in una puntata così???) 2-Non credo che il parallelo con la pornografia, ribadito da Santoro a più mandate (!) sia stato fatto a caso. Pornografia dei sentimenti... Che sia stato uno spunto di riflessione per ra


Che sia stato uno spunto di riflessione per raggiungere la sensibilità del grande pubblico e risvegliare un po' lo spirito critico verso ciò che si guarda, proprio adesso che è uscita la pornotax? - contraddizioni...?? 3-Luxuria mi è piaciuta tanto, ma proprio tanto. E mi è piaciuta anche la domanda del grandissimo Marco guerriero della luce, che mi è parsa spontanea, nata da una curiosità sincera. 4-Le analisi della signora accanto -che scusate non ricordo il nome- le ho trovate giuste, ma sterili. La tigre che tu vuoi cavalcare quando invece ti ha già mangiato ecc... ok. Ma secondo me è stupido credere che i reality siano programmati con un copione. Secondo me si gioca tutto nel copia-incolla alla fine di una registrazione, non prima. Che senso avrebbe? Mi trovo d'accordo con Santoro nel pensare che ci vuole un pezzo di carne tua sul piatto, sennò lo spettacolo non funziona. 5-Chiedere a quell'altra -che non so chi è- se si candidava, era ovviamente una presa per il culo, dài. Poche storie! 6-Il messaggio per Berlusconi a inizio puntata, tanto cappello. Mi fa morire come lo tratta. Con l'autorità e la misericordia con cui si educa un bambino viziato. 7-La difesa dei GLT mi sembra una presa di posizione fantastica. Non mi sembra che tolga niente a nessuno e non mi sembra che sia esagerato dedicargli una puntata intera di annozero. Francamente non comprendo la polemica sull'uguaglianza e i diritti universali, che mi sembra inutile e ipocrita. La bellezza non sta nell'essere tutti uguali e nello zittire chi ha scelto una battaglia in particolare, ma nel gioire delle vittorie gli uni degli altri. A che serve sentirsi esclusi e lamentarsi? Che palle!!!!! Che atteggiamento da perdenti!!!!!!!!!!! 8-Il risultato evidente della puntata è che si è dimostrata l'assenza di una sinistra che riesca ad asconltare i bisogni della gente, visto che il più grande e il più carismatico degli eroi del momento fa parte del mondo dello spettacolo


mondo dello spettacolo!!!!! 9-Messaggio -> guardare altrove. C'è bisogno di qualcuno che "quando arriva si nota", per citare il tizio che votava Berlusconi cioè perchè cioè perchè cioè perchè è un grande. Perchè la gente che vota è anche questa!!!!!!!!!!!! Anzi, soprattutto questa! -> Quella che la tv la guarda!!


Mi correggo -> non il più grande e il più carismatico degli eroi, forse, ma quello delle cui vittorie una sinistra disperata ha voluto appropriarsi, svelando così l'enormità del proprio vuoto interiore.


noi del blogs siamo capaci di fare rivoluzioni solo a parole


in realtà anche questa è una forma di emarginazione che ci hanno confezionato e nella quale ci stiamo avviando


riteniamo che internet e per cui anche i blogs, siano sinonimo di libertà riteniamo opportuno esprimerci come meglio crediamo e come vogliamo. a parer mio, lo strumento che utilizziamo e per cui noi interagiamo con il mondo, è tale, solo perchè qualcuno sta mettendo tutti noi nella condizione di sfruttare questo strumento e la sua tecnologia allora sorge una domanda: chi permette noi di interagire attraverso la rete. sa chi siamo? in realtà lo sa anche se pensiamo di essere, esseri anonimi, chi ci permette di navigare nel mondo di internet sa chi siamo.








Gentile Travaglio, è giusto quanto lei scrive. Ma che silenzio assordante ultimamente su De Magistris,e pure sulla Forleo, e solo ora si è costretti a prendere di nuovo posizione. Singolare dire che bisogna che l’inchiesta sia ridata a lui, ma è giuridicamente possibile? E se non lo è, suona un po’ stridente e grottesco. Chi tocca certi fili paga. Fili di potere, anche rossi. Ma ormai lo scenario trasversale è chiaro, noi cittadini non siamo nati ieri. Rimane la stima incondizionata solo verso De Magistris, il suo coraggio, il suo non voler entrare in politica.Grazie, De Magistris.


pensate un po' soltanto al fatto che Santoro nella puntata su Luxuria abbia voluto dimostrare solo come ANNOZERO dovrebbe essere se fosse come porta a porta.


qualsiasi altra azione contro de magistris è da considerare contro noi cittadini onesti, quindi organizziamoci a scendere in piazza a manifestare.


# 90    commento di   nimodeo - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 10:14

Caro Marco, quando vedo come la nostra informazione si comporta di fronte a casi del genere mi sento come in matrix: milioni di persone a cui è collegato uno spinotto direttamante al portafogli. I nostri agenti smith sono i giornalisti, coloro che ci presentano quella realtà virtuale che noi dobbiamo accettare per stare bene. Meno male che ogni tanto esce un Morpheus, un Neo a risvegliare i nostri pensieri, a farci vedere quella realtà che ci è preclusa. Non sarò troppo pessimista? Magari siamo finiti nella più amichevole "fattoria degli animali"...eh eh
www.arancemeccaniche.ilcannocchiale.it


A mente dell'art. 11 del C.P.P. , il procedimento in cui il magistrato assume la qualità di persona sottoposta ad indagini, di imputato ovvero di persona offesa o danneggiata dal reato ... è di competenza del ... distretto della corte d'appello determinata dalla legge. Se nel distretto così determinato il magistrato stesso è venuto ad esercitare le proprie funzioni in un momento successivo... la competenza passa al distretto della corte d'appello determinata dalla legge. COMPETENZE: Catanzaro -> Salerno Salerno -> Napoli Napoli -> Roma RICAPITOLANDO : 1) a Catanzaro sono state avocate le indagini avviate da De Magistris; 2) Salerno indaga Catanzaro perché De Magistris svolgeva funzione a Catanzaro; 3) Catanzaro (sebbene la competenza sia di Napoli) indaga Salerno perché, si è letto, sequestrando le carte, Salerno avrebbe impedito lo svolgimento del procedimento in quel di Catanzaro; 4) gli atti eseguiti da Catanzaro (la cui competenza non mi è chiara) nei confronti di Salerno dovranno essere trasferiti a Napoli (competente su Salerno); 5) a Napoli esercita la funzione De Magistris, conseguentemente, data la connessione, LA COMPETENZA SARA' TRASFERITA A ROMA Che strano... IL CASO METTE TUTTE LE CASELLE AL POSTO GIUSTO!


# 92    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 10:30

De Magistris, reality.. Truman show all'ennesima "Potenza" prendo spunto dal commento n78 amazing grace ,di cui rispetto gli spunti opinioni riflessioni,ma devo riprecisare il mio dissenso all'intera vicenda di giovedi scorso, che nn è sicuramente contro Luxuria o i gay-La giovane età che immagino di grace e di tanti tantissimi che la pensano identici a quel pensiero,mi fa immaginare con orrore che prima o poi come ho scritto si faranno reality sugli onorevoli,l'impresa,la mafia e la magistratura,la verità e i tribunali..cio' mi fa pensare che si siano smarrite le coordinate e i punti cardinali su cui saper attenzionare la coscienza politica universale,nel fatto in questione causata da: 1 sapere punto per punto,per dna o istinto o cultura,come non doveva nascere alcuna forma di marketing,vendite e distribuzione di un prodotto televisivo che va sotto nome reality,quindi lavorare xke venga ritirato anche il meno tossico alla stessa coscienza individuale e collettiva e sostituito da quelli ke sono costruiti x liberare l'Uomo da prodotti mortali della stessa,senza difetti di fabbrica che portano al risultato nelle varie realtà ben esposte da persone a cui è stata tolta la parola; 2 conoscere che il parto di quel prodotto è nell'ambito di quella stessa filosofia delle vendite che in italia va a nome di televisione commerciale, poi trasfusa per leggi commerciali in quella di stato; 3 che quelle sei reti siano state di unico pensiero proprietà e CONTROFORMAZIONE,prima che non informazioe,che porta nome silvio berlusconi,publitalia,mediaset, salvatore del mondo x chi lo vota..assurdo se nn si mettono a fuoco tutti i passaggi passalri a pie pari x azionare pari leve x un suo antagonista o contro leader:Di Pietro che ho votato ankio ma sulla priorità che ha l'italia sui temi della Legalità,non si identifica dentro me come un salvatore del mondo in quanto traslando dal reality,nn sono stata cosi impermeata come nei reality di un resto tutto "eliminato" e di


# 93    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 10:31

.. e di un solo leader capace di gestire le energie sessuali(tutto è sesso anke nelle sue forme meno o più penetrative della gran figa,pura o un po' sbattuta che è il mercato,anche politico) su tutte le altre; 4 ma non ultimo anzi primo, che siano divenute lontane, da cittadini che vedano o meno reality, le scalette anzi scalinate di priorità sociali politiche su cui attenzionare,non solo a livello informativo, ma FORMATIVO ad opera di chi cura trasmissioni,come quella in questione,che vorrebbero essere proprio diverse da porta a porta e anche dall'isola,e che possono in momenti ordinari,trattare gli stessi temi con tagli più "intelligenti"-Essendo però la terra lontana da grace ma anche da milioni che la abitano ed essendo il momento gravissimo,xke sempre ki fa il suo dovere( di stato) diventa come de magistris,i signori di annozero,marco escluso xke nn è il curatore, avrebbero dovuto porsi a scudo spaziale attorno a Luigi De Magistris..non oso pensare anche ora mentre scrivo cosa sia e stia avvenendo in quella stanza del palazzo dei marescialli della non disciplina di verità,fra corpi che fin dai loro volti,alla peggio caricature di alberto sordi,ma anche di film di rosi e sorrentino, hanno stravolto tutto come appunto i reality di registi occulti ma noti nel suo designato-DI cio che sta avvenendo dentro quella stanza come in tutte le altre che l'hanno preceduta, il buio rispetto a tutto quello spreco di telecamere dei vari acidi solforici reality e sopratutto nulla sapranno porsi di domande i milioni spettaori di reality, che vedranno un solo volto, quello che a tutto volume,non vedeva l'ora di urlare e legiferare sulla peggior riforma già disegnata nei piani di non rinascita democratica-
http://toghe.blogspot.com/search/label/De%20Magistris%3A%20tutti%20gli%20articoli


Anche io mi ero accorto della scomparsa del blog dal sito di Annozero. Fa parte di una strategia riconducibile alla crescente intolleranza di Santoro verso chi gli esprime critiche. Parliamoci chiaro: Santoro è il miglior giornalista televisivo d'Italia, è coraggioso, dice cose scomode, non ha paura del potere, fa inchieste eccellenti, quasi al livello di Report. Ma quando qualcuno osa chiedergli perché dedica puntate a Luxuria mentre impazza il caso De Magistris - se l'avesse fatto Vespa, Travaglio lo avrebbe infilato in un aggiornamento de 'La Scomparsa dei Fatti', quando parla delle puntate fatte per 'distrarre' - oppure gli chiede attraverso quale percorso sceglie i collaboratori alle sue trasmissioni, o perché lui che è uno strenuo difensore del diritto di satira, manda diffide a chi lo imita, bè, allora esce fuori un altro Santoro: intollerante, irascibile, astioso. Non è un mistero che Santoro - e io lo so personalmente - rilascia interviste ai giornali solo se gli si consente di leggere e approvare il testo prima della pubblicazione. Ok, potrebbe anche essere un suo diritto, anzi, lo è e chiudiamola qui. Ma allora non si capisce perché Santoro risponda picche ai politici che invita alla sua trasmissione quando questi gli chiedono la scaletta degli argomenti. Inoltre: cosa pensate di un conduttore che trasforma in giornalista della sua trasmissione una nobile fotomodella bionda a digiuno di giornalismo, imparentata con il management Fiat, solo perché la suddetta fotomodella in un'intervista su una rivista patinata ha detto che gli piacciono le sue trasmissioni? Se lo avesse fatto Vespa, cosa avreste pensato? Eppoi, quando la Borromeo in due anni cresce professionalmente, diventa brava, padrona del mezzo e finalmente 'merita', ecco che viene cacciata per dare spazio a una bionda schermitrice anch'essa digiuna di giornalismo ma non di copertine su riviste patinate. E la meritocrazia? La gavetta? I sacrifici di tanti giovani che studiano giornalismo e si vedono


scavalcati in questo modo? Diciamo che la mancanza di meritocrazia è un'accusa che si rivolge sempre agli 'altri'. Annozero è stata un'ottima trasmissione, lo è ancora, e ha meritato il suo posto nel palinsesto, è uno dei pochi programmi che giustifica il canone Rai. Ma ora ha concluso il suo ciclo, Santoro deve chiuderla e stare fermo un turno. E non deve essere una chiusura dettata dalla 'censura'. Semplicemente, ha stancato. Si goda l'ottimo stipendio, che non cito, perchè non me lo ricordo. Anche perchè, se sbaglio a dire quanto guadagna Santoro, faccio la fine di Totò Cuffaro: vengo querelato.


# 96    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 10:54

OT PER GRACE ti dico con il cuore in mano di leggerti se potrai tutti i testi di galimberti umberto e di agamben, bastano questi due per saper distinguere essere e tempo di heidegger e la morte di psiche causa tecne, anche negli animi che sembrerebbero rimasti più radicati dell'uomo immortale o classico,sociale e asociale,sofisticato e selvaggio primitivo-Forse solo questi due pensatori per il profondo che sento della tua anima,ti basteranno a ricollocare la coscienza politica sapendo quali le priorità(che sono anche i bisogni dell'uomo) e quindi quali i mezzi da usare per fini di bene comune, anziche altri usati per male comune sfruttato cioè dalla parte contraria-Direi anche che possa essere molto importante il romanzo acido solforico e il testo della giornalista di cui non ricordavi il nome ma che insieme a un critico televisivo dell'espresso che ormai non c'è più,è una delle persone più competenti e "psiche..analitica",ti assicuro tuttaltro che yogurt,ovviamente il profondo è scomodo e nn è certo il super-io della presa x il culo pure aggressiva come ilo mezzo ke usava luxuria,della norma delle norma-La giornalista quindi è Norma Rangeri,ha fatto un libro bellissimo sulla tv nell'era di berlusconi-ci sono poi svariati film sul tema reality che ne mettono a fuoco le pervesioni da persuasione occulta,poichè tutti dal piu innocuo al meno,stravogolgono il rapporto gia troppo mediato da sempre ,te li consiglio tutti-Ti consiglio anche l'intervista che è sul tubo di biagi a pasolini su cosa significa successo,tv ecc ecc e cmq tutte le sue-ti lascio traccia dell'articolo di Norma,potrai cmq rintracciarla sul manifesto come in vari luoghi del web e in altri scritti-ciao Grace-buona giornata- :-)
http://lapoesiaelospirito.wordpress.com/2008/11/27/fu-vera-gloria-il-naufragio-di-vladimir/


Ben detto! Ancora una volta i media mastellati cercano di disinformare i poveri italiani per insabbiare definitivamente torbide vicende del passato.






D'AVANZO ieri su repubblica ricorda che le inchieste su cui De Magistris lavorava sono state valutate poi da altri organi competenti e sono state tutte rigorosamente archiviate. Come dire: De Magistris era un visionario, ci metteva sì tanta buona volontà, ma proprio la legge non era il suo mestiere. Lo dice senza vergogna: "Sempre De Magistris ha avuto torto. Circostanza sufficiente per concludere, come in passato, che le sue inchieste sono eccellenti e attendibili ricostruzioni "giornalistiche" di un sistema di potere, ma un fragile quadro penale". Sta qui il geniale ribaltamento del problema. De Magistris ha sempre avuto torto perchè le sue inchieste poi sono state archiviate. Quindi De Magistris era più un giornalista che un magistrato. Si basava su prove fragili e aleatorie. Il finto tonto fa finta di non capire che, forse, quelle inchieste gli sono state sottratte proprio perchè arrivassero nelle mani di chi poi le avrebbe potute archiviare nel silenzio totale. Il finto tonto fa finta di non capire che il problema non sta nel sapere se le indagini di De Magistrtis avrebbero poi, in futuro, portato a condanna o assoluzione gli imputati, ma nel meccanismo perverso che si è messo in moto per impedirgli, quelle indagini, addirittura di portarle a termine. Il finto tonto nemmeno si chiede, come mai, se quelle indagini fossero state solo "invenzioni giornalistiche", si sia mosso compatto un fronte istituzionale-imprenditoriale-giuridico per stroncargli la carriera e chiudergli la bocca.
http://verraungiorno.blogspot.com


@ Paola 38 "speravo di essere l'unica" Ahbbella! in coda con le altre! ;-)(tanto siamo tutte senza speranza)


guardatevi su you tube "wide angle" su Berlusconi


# 103    commento di   dotmax - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 11:24

Ciao Marco, ti consiglio di leggere un "interessante" editoriale di Bruno Vespa sul "BresciaOggi" sul caso De Magistris e sullo scontro tra procure. Io lo trovo in pieno stile Vespa: zeppo di imprecisioni e notizie non vere. Vespa definisce spettacolare e ingiusta l'azione dei magistrati di Salerno, che tentano ingiustamente di difendere De Magistris, "i cui ricorsi contro i provvedimenti a suo carico sono stati bocciati in tutti i possibili gradi di giudizio" ecc. ecc. ecc. Mi piacerebbe leggere un tuo commento su questo editoriale di Vespa


Forse sono un po' dietrologo, ma credo proprio che De Magistris abbia indagato e scoperto cose enormemente più gravi di quanto possiamo immaginarci. Credo che questa volta siano coinvolti nomi realmente impronunciabili e che ci siano prove di un intreccio tra politica,magistratura, affari e malavita che se scoperto e conosciuto dall'opinione pubblica causerebbeo qualcosa di non molto diverso da una nuova Mani Pulite. E' sotto gli occhi di tutti (coloro che non gli hanno puntati da qualche altra parte a causa di una informazione quasi ipnotica)che l'affare è MOLTO più grosso di quel che si creda. Non si spiegherebbero tutti gli accadimenti degli ultimi mesi sino al botto finale di questi giorni.Temo tuttavia che le forze in campo che vogliono insabbiare tutto siano troppo potenti. Non dimentichiamoci anche della Forleo e di tutto quello che le è capitato. TENIAMOCI FORTE.




# 106    commento di   fili di Lupo - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 11:38

e come ci si può dimenticare della forleo, alcuni bloggers riscrivevano anche pochi giorni fà in questo blog, che sarebbe stata con eccessi di protagonismo, ma ci rendiamo conto??????? padre e madri morti in uno stranissimo e misteriosissimo incidente stradale, ok una coincidenza, ma come non si fa a capire la maschera di dolore dovuta solo a questo..figuriamoci poi tutto i resto ceh le avvenuto da allora, compresa la porta con tanto di pass disattivato della sua stanza delle indagini e scavati ogni erorri del suo passato per dimostrare che è un investigatrice di quart'ordine..cioè alcuni divisi nel trattare de magistris come maggiore vittima e forleo come minore degna di attenzione, quando gli affari sui cui indagavano , hanno un'unica matrice che li collega: affari affarroni affarucci e politica..di destra di sinistra di centro di sotto di sopra di ogni punto cardinale del bene comune trattato come bene personale,privilegiato di cui a nessuno rendere conto...che i potenti ci hanno preso per il culo alla grande,ma proprio come mai si sarebbe potuto immaginare da parte degli uomini che giurano sull'interesse del paese,della regione , della nazione..e quindi è assolutamnte VIETATO parlarne, "chi tocca i fili , muore"..devono essere liberi di prenderci per il culo alla grande, guai se ne abbiamo coscienza in piu di quei pochissimi che ne hanno coscienza, guai!




"OGGI" PER "DOMANI"... Perché un italiano che "OGGI" guadagna parecchi "SOLDI" (e che quindi vive "BENE") e uno che "OGGI" non arriva manco a fine mese (e che quindi vive "MALE"), entrambi mediamente "INTELLIGENTI" e in "BUONAFEDE", dovrebbero "UNIRSI INSIEME" per cercare di "CAMBIARE" il Paese? Perché, essendo appunto mediamente "INTELLIGENTI" e in "BUONAFEDE", sanno che l'"UNICO" modo per il primo di vivere "DIGNITOSAMENTE" anche "DOMANI" e per il secondo di arrivare "DOMANI" almeno a fine mese è quello di "COALIZZARSI" per "CONVINCERE" chi ne guadagna "TROPPI" di rinunciare almeno a parte dei propri "SOLDI", ridistribuendoli per il bene della "COLLETTIVITA'" e per "CONVINCERE" chi ne guadagna "POCHI" che se continuerà a dare fiducia ai "PRE-POTENTI", non solo non guadagnerà mai "SOLDI", né "POCHI" né "TROPPI", ma che rischia "DOMANI" di morire letteralmente di "FAME". Invece a molti italiani che guadagnano tanti "SOLDI" e a molti di quelli che non arrivano a fine mese ma che vorrebbero guadagnare "TANTI SOLDI" pure loro, mediamente "POCO INTELLIGENTI" e che continuano ad insistere nella loro "MALAFEDE", è perfettamente "INUTILE" consigliare di guardare la "LUNA" e non il "DITO", non gliene frega niente, "NON VOGLIONO" proprio guardarla, è praticamente "INUTILE" cercare di "CONVINCERLI" perché sono pressoché "IRRECUPERABILI". Quelli invece mediamentre "INTELLIGENTI" e in "BUONAFEDE", da qualsiasi parte stiano, che si rendono conto che l'"UNICO" modo per sperare di continuare a vivere "TUTTI" in maniera dignitosa anche "DOMANI", dovrebbero "UNIRSI INSIEME" con questo "UNICO" argomento contro i "PRE-POTENTI"...
emergenzademocratica.blogspot.com




PER FILI DI LUPO Pensavo che esponendo qui il mio pensiero con sincerità, mi sarei beccata una serie di mazzate, anche se è proprio nelle dritte che speravo... Siccome mi sono arrivate solo dritte senza mazzate, GRAZIE! Corro a leggere (credo che tra un po' dovrò mettere gli occhiali da vista). Buona giornata anche a te Lupo!


IL PESCECANE non aspettava altro per approntare una riforma della giustizia magari a colpi di maggioranza magari stracciando la Costituzione per poi dire CHE LA GIUSTIZIA FACEVA SCHIFO e la gente abbocchera' all'amo.Ma noi no, gli occhi c'e' li abbiamo belli aperti e non gli permetteremo di fare carta straccia della nostra COSTITUZIONE.FATTI PROCESSARE BUFFONE


allo sconcerto neocon si aggiunse il fatto che pure la globalizzazione economica sta implodendo. Giganti come la Russia e la Cina portano avanti una politica nazionalista per sfruttare a proprio vantaggio la globalizzazione senza farsene schiacciare, e si oppongono a che le loro banche centrali facciano la fine di quelle europee dopo il '92, sbranate dai grandi capitali privati. Per salvare un'america in crisi, il mondo è stato di carta (verde) con la conseguenza che, dopo un sollievo momentaneo, la crisi è scoppiata in tutta la sua virulenza. Ora finalmente gli Usa - forse - stanno cominciando a capire che se il mondo è uno solo, non lo si può saccheggiare e distruggere impunemente senza prima o poi subirne le conseguenze, perchè in quel mondo ci devono vivere pure loro. M.Viviani


@ Stalker (hai un nome inquietante) Sì, infondo, internet non è altro che un'enorme banca dati. Forse stiamo anche noi cavalcando una tigre che ci ha già inghiottiti...


http://it.youtube.com/watch?v=uiSxqS6z3Nw Nino Galloni ultimo vero Kenesiano rimasto...


Ascoltate Nino Galloni!! Travaglio liberista ascolta..che almeno impari qualcosa


OT RICORDO A TUTTI CHE VENERDI' 12 CI SARA' LO SCIOPERO GENERALE, RICORDO ANCHE CHE E' UNO SCIOPERO POLITICO,CHE E' IMPORTANTE ADERIRVI PERCHE' E' UN SEGNALE:UNA SCARSA ADESIONE DAREBBE UN'ULTERIORE CONFERMA A BERLUSKONI CHE PUO' FARCI QUELLO CHE GLI PARE E A NOI VA BENE. ASTENERSI COMMENTI DISINCANTATI SU SINDACATI,SUL FATTO CHE NON SERVE,E COSE SIMILI, MI AVETE ROTTO IL CAZ.O CON LE VOSTRE MILLE PAROLE E POLEMICHE STERILI SU TUTTO E SU TUTTI, INCHIODATI QUA A CAZZEGGIARE O A INCANTARVI DELLE VOSTRE STESSE PAROLE. ALZATE IL CULO E PARTECIPATE ALLO SCIOPERO! "...nessuno o pochi si domandano: se avessi anch'io fatto il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, il mio consiglio, sarebbe successo ciò che è successo? Ma nessuno o pochi si fanno una colpa della loro indifferenza, del loro scetticismo, del non aver dato il loro braccio... Odio gli indifferenti, mi dà noia il loro piagnisteo di eterni innocenti. Domando conto ad ognuno di essi del come ha svolto il proprio compito, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.


Fuori tema... Ieri in edicola non ho resistito, come avrei potuto di fronte ad una copertina simile? Ho acquistato l'Unità. Berlinguer e il suo monito sulla questione morale che dominava la prima pagina...quasi da non crederci. E oggi Veltroni con la sua lettera al Corriere... Ipotizzo che il PD stia iniziando a preparare "i detersivi" per le prossime pulizie di primavera...Ad aprile dovrà mostrare la casa ai suoi elettori. Sono una donna, e quindi credo di sapere bene come si organizzano le pulizie... Come "massaia" esperta mi sento di dare quindi un piccolo consiglio: non è più tempo di pulizie superficiali, quelle che si fanno di corsa per dare alla casa una apparenza accogliente per ospiti inaspettati. Gli elettori sono diventati un tantino più esigenti, passano il dito sui ripiani alti delle librerie... pretendono di controllare sotto i mobili... cercano le ragnatele. Credo sia anche da evitare lo spruzzo di quel profumatore di ambienti che incombe nelle pubblicità...stavolta dovranno essere arieggiate le varie stanze per davvero. Credo.


Il biondo mechato alias Filippo Facci torna a colpire: www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=312106 Una pagina e mezzo di livore, allusioni, forzature, il solito sarcasmo (per niente paragonabile a quello di Travaglio) e le immancabili cazzate. E la sua pagina su wikipedia è ancora bloccata. Peccato, tra le citazioni c'era un interessante articolo nel quale disquisiva sulla lunghezza del pene e se la prendeva con le donne. Un vero gentleman.


...e se eleggessimo i giudici in base all'operato svolto, almeno quelli del CSM, Procure,e Cassazione, credete che staremmo in questo schifo? Se l'esempio viene dall'alto... stiamo freschi.


Il cosidetto ministro Alfano, quello del "Lodo",dice: - Cosa centra la politica, con la lotta di magistratura Salerno-Catanzaro che e' in corso? MA E' COSI' IGNORANTE O CREDE DI POTER PRENDERE PER CULO LA GENTE?




@66 Ambra Caro Ambra, spero che tu abbia capito che scherzavo, in questo contesto più gente c'è innamorata di Marco meglio è, io vorrei che lo fosse tutta l'Italia, sicuramente vivremmo in un paese migliore, e poi purtroppo per noi è già sposato e con figli. Comunque grazie per la risposta, sei la prime che risponde ad un mio commento e la cosa mi ha fatto molto piacere.


@101 scherzavo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Comunque lo so che siamo tuutte senza speranza, però mi è piaciuta questa "discussione", ribadisco che sono contenta nel vedere tante ragazzze interessate a Marco, vorrei avere qualche amica così, quelle che conosco non si interessano per niente di politica e nemmeno sanno chi è Travaglio... Che amiche che ho vero?!!!!!!!!!


Signore e Signori, quando dei lavoratori della Legge (Spirito e Lettera) come il grande e pulito De Magistris ed altri, toccano certi tasti, tutto l'apparato di oscuramento delle notizie si scatena CON CONTRO-NOTIZIE Questi FROTTOLARI della **Brigata Contro-Notizie**, lombrichi nel panorama dell'esser utili a curare le radici del Paese, cercano ferocemente di depistare l'attenzione con tante belle mosse, che di bello non hanno niente Il De Magistris tocca una frode enorme che, nel mondo contemporaneo e' estremamente facile da mandare avanti: basta far sparire il MALLOPPO attraverso lontane **entita'** di cui la disinformazione evita di parlare, pur sapendo Posto qui sotto un link di un articolo dei tanti, dove il caro Saladino (Compagnia delle Opere) viene indicato, gia' nel 2003, come un Banchiere Svizzero che fa affari coi grandi palazzinari Ovviamente via Singapore, non piu' una colonia di Imperi, ma tra le piazze finanziarie tra le piu' robuste del mondo e di cui se legge meno che Piazza Affari o Wall Street, o la leggendaria **City**: nel mondo AngloSassone, si legge spesso la frase **follow the money** http://www.hotel-online.com/News/PR2003_4th/Nov03_Canouan.html Buona lettura


Interpretazioni. Asservimenti. Progetti destabilizzanti del sistema di legalità. Costante violazione della costituzione. E fatti legittimi come la richiesta d'uso delle intercettazioni da parte della Forleo che diventano reati punibili disciplinarmente e atti illegittimi come quelli della procura catanzarese che scavalcando il tribunale preposto (quello di napoli) si arrogherebbe il diritto di annullare atti legittimi a suo carico(quelli della procura di salerno) che ha indagato sul suo operato contro il PM DE MAGISTRIS illegittimamente rimosso e trasferito. Un ministro di grazia e giustizia ex segretario personale dell'attuale presidente del consiglio il quale è fautore di un lodo ANTICOSTITUZIONALE che tende a salvare dalle legittime conseguenze giudiziarie il suo mentore e che sulla guerra tra le procure di catanzaro e di salerno candidamente quanto inopinatamente afferma che la politica non c'entra nulla con la lotta tra procure. Lui che è il ministro preposto! Se questo sistema non è impazzito allora sono felice di essere impazzito io ma la cosa che mi fa veramente vomitare è l'indifferenza generale. La stessa indifferenza di chi accetta 40 euro di elemosina con la stessa non-chalance con la quale accetta la marcia indietro del governo che ora reintegra le sovvenzioni alle scuole parificate a seguito delle proteste del vaticano(e che si mostra impassibile a qualsiasi critica o protesta meno a quelle di chi, crede lui, possa raccomandarlo al cielo quando dipartirà). Questo non è un paese per onesti........ nè di onesti! Notte, notteeeeeeeeeeeee!!!


@ 117: E soprattutto mandare via immediatamente ed a calcinculo BOssolino, altro che aspettare di dargli come contropartita la candidatura per L'Europa. Con certuni si taglia, non si tratta. La farsa sta durando troppo.


@ Fili di Lupo Scusandomi per non averti risposto ieri vorrei ringraziarti. Sono veramente felice per aver espresso con chiarezza un pensiero che personalmente ritengo fondamentale per il futuro di questo pianeta in merito alla convivenza ed al rispetto degli esseri umani. E ti garantisco che tale sarà malgrado l'oggi vissuto! Sono altresì felicissimo di non essere solo in questo sentire e di non essere un Ufo come dici tu e sopratutto ti garantisco moltissima gente è in linea con il nostro comune sentire. Con cordialità.


C'è un racconto di e. a. poe, la "lettera rubata", in cui la polizia chiede ad un investigatore di cercare una lettera compromettente in uno studio, in cui le forze dell'ordine avevano inutilmente rovistato.Il protagonista ci mette un attimo a trovarla: stava sulla scrivania tra la corrispondenza, gualcita e ben in vista.Così fanno quelli del popolo delle libertà, che hanno sempre in bocca la parola libertà.La menzogna è proprio davanti ai nostri occhi. Come quando la pubblicità ti dice che un prodotto è senza zucchero o che un dolciume è leggero, ti prendono in giro già in partenza, ed è talmente evidente la fregatura che paradossalmente si finisce per crederci o quanto meno se ne sottovalutano le implicazione, a volte diametralmente opposte alle promesse del prestigiatore mediatico.


@126 Sai qual'è il vero guaio? Che se si mettessero a pigliare a calci in culo tutti quelli "meritevoli" diventerebbe roba da Luna Park (il "calcinculo", hai presente i giri per vincere il pupazzetto?). Si tratterebbe di "sfoltita" esagerata. Un sacco di poltrone e poltronissime vacanti... (guaio rimediabilissimo con lo sfoltimento degli incarichi!).


Qual è lo scandalo calabrese? Destra, sinistra e Chiesa che si spartiscono la pappa equamente. Ma a sud, come riferisce Napolitano, il problema sembra più grave; la corruzione non è sistemica, nooooo. La mafia crea un alibi, un'alterità; il Sud è un po' come la bad company di Alitalia, l'altra faccia della medaglia di una stessa moneta.


# 123 Paola vorrei avere qualche amica così, quelle che conosco non si interessano per niente di politica e nemmeno sanno chi è Travaglio... Che amiche che ho vero?!!!!!!!!! Pensa che io invece ho delle amiche innamorate di Berlusconi. Ad altre invece piace Casini, mentre io lo scioglierei nell'acido!


# 132    commento di   nostradamus - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 16:27

LA COSA CHE MI Fà PIù INCAZZARE è CHE QUESTA NOSTRA INFORMAZIONE SUBDOLA E SERVILE CONTROLLA LATESTA DI MILIONI DI PERSONE E CREA DEI VERI E PROPRI MOSTRI.IO Dò LA MIA PIENA SOLIDARIETà A DE MAGISTRIS, ALLA FORLEO E A TUTTI QUEI MAGISTRATI VERI CHE FANNO IL LORO DOVERE IN CONDIZIONI DI LAVORO PRECARIE CON ENORMI PROBLEMI DI COLLEGHI CHE FACENTE PARTE DIQUEL SISTEMA POLITTICO GIUDIZIARIO SUBDOLO ALLA POLITICA LI DELEGITTIMANO. PATATONES-WWWNOSTRADAMUS.BLOGSPOT.COM


http://www.firmiamo.it/tomaselloautosospenditi - MI RACCOMANDO MESSINESI E REGGINI, FIRMIAMO NUMEROSI E DIFFONDIAMO QUESTA PETIZIONE PER SPINGERE DAL BASSO TOMASELLO A DIMETTERSI!!! SEMPRE GRANDI QUESTI TUOI POST TRAVAGLIO, SCUSATEMI SE HO APPROFITTATO DI QUESTO SPAZIO!




"prima di tutto mi familia" La Pina


E' la nuova "tangentopoli" in salsa calabra che rischia di scardinare buona parte del sistema ingegnerizzato di lottizzazione del potere; le risposte anche dure non si fanno attendere: la disponibilità di D'alema ad affrontare una "grande riforma giudiziaria", lo stucchevole plauso di tutto l'arco parlamentare (eccetto di Pietro) all'iniziativa quirinalizia. Sono sul filo del rasoio, e quindi disperati, e si sa l'animale braccato reagisce con violenza Berlusconi è sicuro di esser così tranquillo?


"il mio nemico mi somiglia, lui come me ama la famiglia e per questo piglia più di ciò che dà" il mio nemico- daniele silvestri




# 139    commento di   Arthur Wilson - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 17:40

Quello che si sta muovendo ora intorno a questa faccenda è il solito immondo polverone mediatico, utile a distrarre dalla reale gravità e portata dei fatti. Non per niente tra i governi di destra e e di sinistra una delle tantissime contiguità è stata anche quella del progressivo tentativo di destabilizzare, mettere in cattiva luce (anche attraverso bieche propagande) e delegittimare il valore della libertà della magistratura, che è l'unica difesa che dovremmo avere (ma che ormai ci è negata) dagli abusi del potere.


Avete visto che schifo nel PD? è sempre più chiaro perchè Grillo mandava a fanculo tutti nel V-day come si fa a battare Berlusconi quando l'opposizione è come lui. Loro non sono il governo ombra sono l'ombra di Berlusconi, Ci serve un Obama italiano che dia un calcio nel sedere a questa gente indegna a governare e a stare in parlamento, ma è proprio neccessario che lo stato fallisca prima che la gente si svegli? Poveri noi... PS: Marco , Peter ma quando venite a Cagliari?


# 141    commento di   nimodeo - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 18:12

Caro Marco e cari amici del blog, se non lo avete ancora visto, vi consiglio di guardare questa intervista dei ragazzi di "qui milano libera" a Piersilvio Berlusconi...da ANTONIOLOGIA come direbbe Guzzanti. Alle domande scomode sull'abusività di Rete 4, il Direttore di Mediaset risponde che è tutto a posto perchè "..lo ha detto anche Porta a Porta". Un emerito imbe....e, anzi (affinchè non si capisca) ....cill. Guardate e ridete: http://it.youtube.com/watch?v=WEMyoI1xGGI&feature=email
www.arancemeccaniche.ilcannocchiale.it


Parliamo un linguaggio esclusivo,da elite. ci sentiamo superiori alle masse che votano a destra,solo perche piu informate. abbiamo le mani pulite ma le teniamo in tasca cosi da non sporcarcele. Rivoluzione a parole e indignazione. Oltre,non sappiamo andare. Questa è la vera sconfitta . Non siamo meglio della destra che diprezziamo.


C'è di peggio ("a pensar male si fa peccato, ma a volte ci sia azzecca"). Il guardagingilli e il suo padrone, se la ridono e non trattengono la soddifazione: "La querra tra le procure di Catanzaro e Salerno ci fa comodo". Avete notato? "Ci fa comodo!" Che oscenità: "Ci fa comodo!" Farabutti! Per loro una manna dal cielo! Si capisce: diventa spinta e giustificazione per una rapida riforma della Giustizia! La Giustizia come la vogliono loro, o meglio: come fa comodo a lui, sempre e solo a lui, il TeleBano mascalzone! E secondo il disegno eversivo e fascista del poco venerabile maestro frammaterassaio aretino. Perfetta unione d'interessi tra il disegno dell'impenitente fascisto-franchista che orrore!) e gli interessi del fratello TeleBano. Tutto ciò mi fa pensare (appunto: male?) che l'idea, il copione e la regia occulta per questa guerra montata e pompata siano opera loro, del guardagingilli e del suo padrone!


Macché "sia"! "a pensar male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca"


De Magistris doveva sapere che un’inchiesta calabrese per tanti versi analoga alla sua, quella di Agostino Cordova il mastino, fu già troncata definitivamente all’inizio del ‘94. Quindi come si era preparato a fronteggiare il muro politico contro cui era rimbalzato Agostino ? Eppure l’inchiesta di Cordova sembrava essere nata in un contesto reso favorevole dalla stagione di Mani Pulite. Soltanto che se Mani Pulite riuscì ad avere successo nel ‘92 e ‘93, fu perché aveva dalla parte sua un’opinione pubblica sensibilizzata e attenta. E l’informazione pure. Non certo per appoggi dei partiti o del Parlamento stesso. Ricordate le monetine a Craxi ? Oggi che ci lasciamo trattare da sudditi e non da cittadini, per un soldino da 5 cents speso bene in testa a uno che se lo merita ti isolerebbero e ti manderebbero in galera. Però a fine ’93, e guarda caso coincidente con la discesa in campo del Cavaliere (nel senso di chi cavalcava e cavalca i cavalli di Mangano, che non sembrano essere deceduti con lo stalliere) la burrasca moralizzatrice cominciò a diventare una brezza. Quando ci si mise il Cavaliere di cui sopra, le sue televisioni e il resto del coro a fare il pianto greco, quel maremoto di Mani Pulite andò in bonaccia senza aver ripulito del tutto. Anzi, il “lavoro” lasciato a metà invece di favorire un ricambio dignitoso favorì le mezze cartucce politiche che mai sarebbero arrivate così in alto se non perché vacanti le poltrone dei genitori putativi. Alle elezioni del ’94 bastò solo cambiare il cognome di famiglia per fare un giochetto da niente e ripiazzarsi a scudo dell'intoccabilità, stavolta avendo imparata la lezione dopo la batosta di Tonino e colleghi. Cordova quindi era arrivato troppo tardi per cavalcare l’onda, si stavano allestendo le contromisure pure contro il potente Pool di Milano e l’opinione pubblica la stavano preparando a demonizzare i “giustizialisti”. E Agostino in questo nuovo clima dovette prendere bagagli e bagattelle e trasfer


# 146    commento di   maxpaglino - utente certificato  lasciato il 6/12/2008 alle 19:3

quanto sono d'accordo con te Marco, è proprio la prima cosa che mi è balenata in testa ...... ogni volta che ci si avvicina alla verità la Politica entra di prepotenza per fare opera di insabbiamento ............. non se ne può più. De Magistris è un vero eroe, combatte contro la criminalità e si deve difendere anche dallo Stato, è chiuso in una morsa ....... ma sappia che noi italiani gli siamo vicini.
www.cittadinoqualunque.com


...(segue #145)....E Agostino in questo nuovo clima dovette prendere bagagli e bagattelle e trasferirsi altrove. Analogo percorso anni dopo per De Magistris mandato pure lui a Napoli. Sarà allora pur vero il detto “ Vedi Napoli e poi muori ”. Guarda caso anche allora intervennero contro l’inchiesta un capo dello Stato (Cossiga) e un ministro della Giustizia (Martelli). Ma erano ex, un po’ come se mandi in campo due che siedono in panchina tra le riserve convinto che la squadra avversaria non sia tanto forte. Adesso (e prima con Mastellone) invece in campo ci sono andati subito i titolari. Vuol dire che l’inchiesta di De Magistris fa più paura di quella di Agostino e non bisogna riaprirla. Giorgino e e Angelino sono poi nomi che mi suggeriscono l’accostamento con due dioscuri, quelli che nella mitologia romana erano mediatori fra il mondo degli uomini e quello degli dei. Staremo a vedere se questi reincarnati Castore e Polluce in nome degli dei riusciranno a spostare tutti quelli di Salerno a fargli vedere Napoli oppure Catanzaro fa il botto che si merita. Dipende pure da quanti di noi (giornalisti e non) si siano appecorati dal ’93 ad oggi. A prescindere da quanto presuma nei suoi sondaggi, taroccati o meno non importa, il Cavaliere a cavallo.


Nascondono le carte che tutta Italia aspetta di conoscere come se fossero cosa loro. Se le portano a casa. Sequestrano carte oggetto di un sequestro in corso. Si fanno intervistare come se fossero ad un post partita di calcio, quando la partita è appena cominciata. La Procura di Salerno ha chiesto per 7 volte gli atti e non glieli hanno dati. E NESSUNO LO DICE. Dicono invece che un PM sarebbe stato denudato dai carabinieri della procura di salerno. Io aggiungo che hanno fatto bene, se meritava di essere perquisito. Ci meravigliamo che qualche Giudice tratti ancora i procedimenti secondo il principio del TUTTI SONO UGUALI DAVANTI ALLA LEGGE! Ci siamo scordati l'art. 3 della Costituzione troppo in fretta. Il lodo alf'ano (l'apostrofo non è casuale) sta facendo strada. Sono tutti non indagabili, non processabili, non sequestrabili, non perquisibili, sono tutti NON. Ai cittadini italiani spetta un solo "NON", il diritto di NON sapere nulla. Grazie Marco Travaglio per quello che fai per questo Paese da presepe vivente.


Caro Marco, come te e molti altri sento un marcato senso di nausea ad assistere a certe sceneggiate, finalizzate temo alla solita archiviazione, dopo un estenuante allungamento delle procedure per farne dimenticare i contorni agli elettori. I casi Why not?, Poseidone e Toghe Lucane sono di pubblico dominio grazie alla tenacia ed al coraggio di Luigi De Magistris. Purtroppo, gli interventi delle "Autorità" indicano chiaramente dove si vuole andare a parare. Nella nostra martoriata nazione, la corruzione è troppo diffusa per essere contrastata, nonostante l'energica cura a suo tempo di Tangentopoli, e uno o due magistrati onesti e spericolati sono assolutamente insufficienti. Cme dire che "una o due gocce d'acqua limpida" non potranno mai lavare un mare di sporcizia. Un cordiale saluto.




Brevissimo servizio dedicato dal Tg3 alla vicenda delle procure Salerno-Catanzaro, probabilmente gli altri Tg faranno lo stesso, comunque provvedimenti disciplinari in vista per Apicella, procuratore di Salerno, e Iannelli, per Catanzaro, presi poco fa da parte del C.S.M., epilogo prevedibile, bloccata la Procura di Salerno e per far vedere che la legge e' uguale per tutti, provvedimenti anche per la Procura di Catanzaro, ma i provvedimenti servono a fermare in realta', la Procura di Salerno, che ha trovato prove sui gravissimi fatti denunciati da De Magistris. De Magistris doveva aver trovato prove su fatti veramente gravi, che coinvolgono probabilmente personaggi importantissimi della politica e dell' imprenditoria, prove forse dei loro legami con mafia e chissa' quali poteri occulti, se no, non si spiega la persecuzione attuata nei suoi confronti e tutto quello che sta accadendo, mai successo prima, a causa di queste inchieste. Che vergogna! Elisabetta Mazzi






Come si fa a scrivere a Napolitano?


Hanno trasferito anche il procuratore di Salerno. E' evidente a tutti che questa faccenda non può andare così. E' altrettanto evidente che c'è di mezzo tutto il blocco di potere trasversale. Dobbiamo difendere De magistris. Apriamo un dibattito serio qui su come organizzare una manifestazione. SUBITO Mi metto a disposizione per l'organizzazione. Contattatemi su facebook Vanni Trentalance


Ehi c'è qualcuno? tutti a vedere la partita di calcio? E' appena stato sancito il crollo definitivo dello Stato di diritto. Tutti muti? I massimi vertici istituzionali sono collusi con la criminalità. Ora è ufficiale. Napolitano,Mancino giocano a carte scoperte. E' stato raggiunto il punto di rottura. L'indignazione e la rabbia questa volta non le mando giù. Sono determinato. Organizziamo una manifestazione.


@ Paola 122 ma figurati! io stimo molto Marco ma sono felicemente fidanzata. è molto carino!!! e intelligente soprattutto e affascinante. grazie per la risposta, ciao!


ps: non per farmi i cavoli suoi, ma ho una curiosità: chi è la moglie di marco? spero sia intelligente come lui! sono molto curiosa...


Ieri SCOTTI, Oggi GNUTTI. PDL 2 di meno. Domani speriamo che sia Gasparri il prossimo, almeno ci risparmiamo tutte le stronzate che racconta.











Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti