Commenti

commenti su voglioscendere

post: Voglioscendere... dal 2008

Lacrime ceppaloniche Zorro (l'Unità, 31 dicembre 2008 ) Il Madonno di Ceppaloni prosegue le sue quotidiane lacrimazioni con un'imbarazzante intervista a Repubblica, in cui dà dell'"ipocrita politico e morale" al figlio di Di Pietro perché "non molla la poltrona", mentre "io mi sono dimesso da ministro". Mastella sorvola sul fatto che lui era indagato a Catanzaro per truffa e finanziamento illecito e a S. Maria Capua Vetere per concussione , mentre Cristiano Di Pietro non è indagato nemmeno per divieto di sosta; e che non si dimise perché indagato (lo era da ottobre 2007, se ne andò a gennaio 2008), ma perché Berlusconi gli aveva fatto ponti d'oro se avesse rovesciato Prodi. Lasciò una poltrona per arraffarne di più, poi per fortuna fu a sua volta buggerato da Al ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Anomander Rake Non ho avuto modo di leggere personalmente i rapporti in versione integrale... ma parlando con un collega che per lavoro si è interessato all' argomento, ( quindi è ben informato) (io tratto lo sport), mi ha confermato l' insussistenza di elementi provatoti.... Quando si indaga, si cerca sempre di ipotizzare i peggiori scenari possibili, questo serve per evitare di escludere piste a priori... ma non si possono utilizzare le ipotesi, specialmente se fumose per fare delle accuse, altrimenti miliardi di persone innocenti verrebbero accusate per migliaia di crimini ogni giorno.... Per quanto riguarda la moglie di Mutone, lei incitava il marito a prendere provvedimenti per evitare il trasferimento.... Infatti a Roma, non ha potuto magnare (per utilizzare le tue parole) come faceva prima.... perché non è facile mettere su certi apparati .... (Se capisci cosa voglio dire) Cmq già nel 2007 nelle redazioni dei giornali giravano voci di qualcosa si molto grande e ..... Lo stesso vale per il figlio, la frase “Persona troppo esposta” la usi in modo improprio dimenticando che in quel periodo il figlio e il padre erano sotto microscopio... si stava cercando in tutti i modi di danneggiarli e diffamarli. Senza dimenticare, che dare rilievo alla figura di Cristiano, poteva rilevarsi a prescindere da tutto pericoloso, dal punto di vista del marketing .... non dimenticarti che l' Italia è il paese dei Figli Di... “E Di DI Pietro che provò a infilare Mautone all'assessorato da Bassolino che mi dici?? Ma non diceva che non era un suo uomo? “ Per natura non giudico frettolosamente.... Ricordo che Di Pietro è stato vittima innumerevoli volte di Campagna diffamatorie accertate, quindi per come la vedo io, non giudicherò finché non sarò in possesso di adeguati elementi.... questo per una questione di responsabilità intellettuale....


Auguri Marco. Auguri Di Pietro. Il 2009 la battaglia deve essere grossa, dobbiamo raddoppiare gli sforzi. Coinvolgete tutti i blogger, non solo nel blog ma anche nella vita civile e le truppe saranno rinforzate. Auguri e viva la libertà.


Stasera il nostro presidente ci farà un bel discorsetto a reti unificate e su internet (così nessuno potrà salvarsi) sulla crisi, il precariato, il futuro(che ci becchiamo noi e che lui non vedrà mai) etc, ma ci dirà di essere ottimisti perchè l'italia è il paese più bello del mondo e perchè i nostri valenti politici hanno tutto sotto controllo...insomma le solite cavolate, ma ormai siamo un popolo sfinito e ci beviamo tutto...per fortuna c'è qualcuno che fa discorsi sensati e informazione vera!!! Tanti auguri Marco,sei fortissimo, e buon 2009 a tutti


# 59    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 31/12/2008 alle 18:18

( continuo con le mie stronzate signor prospero? continuo con i miei "cari" signor papillo? si, direi di si ) ..ricapitolando,la questione morale( che parte da ognuno di noi) può essere risolta se : 1- se i partiti sono disposti a risolverla come già segnalava tanta magistratura , intellettuali e giornalisti prima e dopo il 1990 nella separazione fra affari, mafie e politica; 2-se l'ambiente viene decontaminato dalle varie coperture,consorterie e lobby,in caso contrario il substrato "operativo" dell'amministrazione delle cose rimane affidato dall'appalto alla sanità ai concorsi ecc ecc alla legge del più forte e al giro dei soliti amici,da CL a massonerie varie e amici degli amici,fino a quelli brutali delle mafie ..e stiamo freschi!e "loro" al fresco mai e buonanotte! il punto che riguarda alcuni soggetti violenti di questo blog traslando dai precedenti 1 e 2 è secondo me questo: 1 in questo spazio non esistono esponenti del precedente punto1, o meglio se esistono nessuno li ha eletti,nè si sono presentati , nè sono rappresentanti o rappresentati; 2 siamo noi i bloggers ad essere sia il punto 1 che il punto 2 e per prima cosa a rappresentare se veniamo in questo spazio cio' che almeno nel nostro piccolo,nella nostra persona,siamo già nel nostro "stato" di predisposizione che DEVE essere profondamente democratica verso noi come "all'altro"; 2.1 mi sembra che questo spazio spesso venga contaminato come gli scenari esterni da sud a nord dal solito pugno di prepotenti ..pochi, ma cmq ben decisamente presenti quando lo sono, prepotenti!!! a botte di improperi abbondanti, anzi meglio, prosperosi!!.La questione ha sinceramente stancato!!-Alcuni bloggers che non nomino per essere maggiormente delicata,nel corso del tempo hanno fatto la voce grossa,si volevano imporre con la forza,hanno dato dei fessi,tonti o idioti a destra e a manca,ma forse hanno anche fatto tesoro che anche in questo spazio non paga imporsi con la forza e sono passati a una


pure oggi il meshiato biforcuto sul quel pseudo giornale se fatto pubblicita' alle tue spalle , io mi chiedo quando lo capira' che il RIDICOLO ormai l'ha gia' superato da un bel pezzo e che se non ci fosse UN DESPOTA che gli fa' scrivere caz..te un giorno si e l'altro pure non scriverebbe neanche nei bagni dell'AUTOGRILL. PER il 2009 spero che lui, capezzone, bonaiuti ,gasparri ,sgarbi e altri replicanti si dedichino magari al bridge o alla canasta insomma basta che la smettano di frantumarci le p...e.BUON ANNO A MARCO, PETER e PINO e a tutti quelli LOTTANO


# 61    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 31/12/2008 alle 18:25

..non paga imporsi con la forza e sono passati a una miglior pratica del senso del gruppo,unico bene comune x non affondare nel narcisismo violento che già contamina vari luoghi del dissenso,traslando cosi uno dei mali peggiori su cui è nato il narciso per antonomasia,il capo del governo e da lui ad automi gli altri,cosa che richiede molto assenso, sensa senso né consenso ed è così che si pongono questi due o tre bloggers,sparando cazzate vaganti oppure sparando sempre sulla solita famiglia Di Pietro..vorrebbero parlare di democrazia quando non hanno radicato il senso dell'elemento fondante del rispetto e "partecipazione"?pretendere ascolto, dare dei coglioni agli altri se non avete riscontro o spazi in homepage?e poi parlate di etica???????????????????? ma diamoci gli auguri di coltivare questo spazio come peraltro tanti bloggers che ho conosciuto qui e che mi hanno arricchito tantissimo e continuano a farlo, i cui contenuti e modi trasmettono come un documento, un libro, un 'idea, una proposta, un punto di vista già in me o tutto nuovo da scoprire , esplorare, studiare per continuare a vivere e credere nella persona e nelle persone insieme, come in musica,possibilmente con molto allievi e pochi allevi, anche se di uto ughi ce ne può essere solo uno :-) augh! BUON 2009!




Il 2009-80=1929 eheh, periodo di crisi, monete e governi deboli, rischio paese e fortissima avversione al rischio. I piani Paulson and Co e l'aumento di spesa USA verranno finanziati emettendo nuovi dollari, gli effetti li vederemo finita la crisi. Un dollaro debole che rischia di perde progressivamente lo status di moneta globale con forte inflazione. Per gennaio-marzo la BCE taglierà i tassi verso lo 0.


62 a te non può più convincere nessuno,il male subito dalla tua terra ti ha fatto ammalare, devi trovare la tua cura , se ritieni questa sia travaglio o addirittura i bloggers di questo spazio , mi confermi quanto male è stato fatto alla tua-nostra terra impegnati con persone che possano sollevarti anche di poco con azioni semplici e pure, interiorizzando i limiti delle cose che non puoi pretendere ti vengano date in questo spazio. ciao e buon 2009


# 65    commento di   GCMagica - utente certificato  lasciato il 31/12/2008 alle 18:49

# 18 - Roland 31/12/2008 16:24... ...riporta parte dell'intervista di Mario Giordano a Silvio Berlusconi, oggi sul Giornale. "Come si è visto bene in Abruzzo, il Pd con la politica dipietrista dell’insulto ha perso molti consensi". Il Giornale (si fa per dire) dovrebbe pubblicare anche le foto dell'intervista. Già m'immagino Marco Giordano, mentre Al Taccone dice una castroneria come questa, prendere appunti in ginocchio ai piedi del suo Sire, sbavando e forse orgasmando. "Con gente simile, io non potrò mai sedermi ad alcun tavolo." Con gente come quella che frequenta Al Tappone, prima che si siedano al tavolo la padrona di casa farà bene a nascondere le posate d'argento.


# 66    commento di   GCMagica - utente certificato  lasciato il 31/12/2008 alle 18:56

# 21 - Ricostruire _OT 31/12/2008 16:34 "ahi, serva italia di dolore ostello, non donna di provincia ma di bordello". Non donna di province, ma bordello. Non "ma DI bordello". L'Italia, per Dante, è il bordello, non una donne che vi esercita. E ha ragione, perché qui di donne di bordello ce ne sono molte. E con loro anche molti uomini che nel bordello Italia, e nel suo decadente Parlamento, si prostituiscono.


ottimo e devastante come sempre!!! grazie e buon anno a tutti!! e come dice il buon RICCA....schiena dritta!!






BELLISSIME FOTO! Buon Anno Marco e crepi il tappo xoxoxoxoxoxoxoxo


ma perche' salvare l'italia? per creare nuove risorse con cui far abboffare i soliti noti? buon anno a tutti!








E' LUI O NON E' LUI?! CERRRTO CHE E' LUI!!! Il biondo mechato alias Filippo Facci (ridere) torna alla carica anche l'ultimo dell'anno. Per lui vale il motto: "se non spari cazzate a capodanno, non le spari per tutto l'anno". Sentite qua: «Il più comico ovviamente è sempre il cabarettista del Travaglino, l’Ugo Intini di Antonio Di Pietro: sull’Unità di ieri, ormai appaltata definitivamente all’Italia dei Valori immobiliari, è riuscito a scrivere che «è giunta notizia delle dimissioni di Di Pietro junior dall’Idv per un paio di semplici raccomandazioni: un gesto di grande dignità». Una dignità mai vista, roba d’altri tempi, tipo quando Travaglio faceva il giornalista e non era pagato a verbale. Cioè: neppure la Dc morotea sarebbe riuscita a inventarsi le dimissioni senza dimissioni come ha fatto il dipietrino, sicuramente in accordo con il padre-padrone dell’Italia dei Favori...» continua su www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=317959 Se volete davvero scoprire chi sia questo individuo dovete leggere qui: http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Filippo_Facci


niente buon capodanno a tutti belli e brutti , io appena posso scappo in olanda , ciao , cri , ormai l'italia mi da il vomito .






Auguro buon anno solo agli onesti, agli altri...vaffa...Ricordo anche di NON ASCOLTARE IL DISCORSO DI QUELLA SPECIE DI PRESIDENTE CHE ABBIAMO.




l'italia è un paese dove il popolo trae piacere a torturare , gl'ideali della sinistra , nn venduta nn corrotta dagl'imprenditori e quindi di persone che si preparano ad una guerra che deve essere combattuta plagiando i poveri , la sinistra è calpestata da abusi continui anche abusi generalisti , la sinistra vedrà l'italia andare sempre peggio , senza poter fare molto , il popolo italiano è educato all'abuso alla tortura , ormai il paese mi da il vomito , consiglio a chi può d'espatriare


buon anno nuovo , immancabilmente .






# 85    commento di   marpers - utente certificato  lasciato il 31/12/2008 alle 20:52

non per niente i ceppaloni erano tutti insieme in prima fila al family day, per difendere i valori(se economici ancora meglio)della famiglia, superati per ipocrisia solo dal famigerato Azzurro


Voglio scendere.... In queste ultime ore del 2008, mentre zappetto sul pc, di là, l'eco di Napolitano che parla, immaginando che i pesci sono tutti lì davanti, a portata di reti. Io no. Voglio scendere Da uno Stato disseStato Voglio scendere Da una Chiesa che si è venduta pulpiti e prediche, che ha tolto Gesù ai poveri e l'ha regalato ai ricchi (quelli che non dovrebbero entrare in paradiso prima di vedere un cammello passare nella cruna di un ago). Leggo molti post di discussione dove alcuni si chiedono se DPietro...chissà se Dipietro...come ha fatto a... io penso che l'unica cosa di cui Berlusconi è veramente garante è solo e zproprio della legalità di Di Pietro.. state tranquilli amici blogger, io lo sono...Berlusconi ha più mezzi di noi per scoprire se Di Pietro ha fatto qualcosa di illegale, e ci sta lavorando da tanto. Io spero, che si riesca a parlare di cose serie, importanti, non perdiamoci dietro a giudizi e predicozze dei vari Mastella, Gasparri, Bocchino.....ma ci rendiamo conto da quale PULPITO ?? ah gia! quello che hanno avuto dal papa quando dichiarò che il partito più vicino ai dettami della Chiesa Cristiana era l'area di destra di Berlusconi....già, LUI... quello del consenso imbarazzante. Lo stesso consenso imbarazzante che ebbe Barabba....anche lui voleva scendere. Buon anno a tutti, con un pò di tristezza e con l'intenzione che da domani....è ora di cominciare a risalire Baci a tutti JackieFolla
www.Altrementi.ilcannocchiale.it




# 88    commento di   GCMagica - utente certificato  lasciato il 31/12/2008 alle 21:20

Buon anno a chi se lo merita.


# 89    commento di   superasso - utente certificato  lasciato il 31/12/2008 alle 21:33

Tantissimi auguri a Marco, Peter e Pino e a tutti noi cittadini italiani, e un augurio per questo 2009 nella speranza che possa portre cambiamento in questa politica malata.




Auguri a tutti, autori e commentatori, per un migliore 2009. Dai che se ci mettiamo tutti assieme ce la facciamo.




TANTI AUGURI A TUTTI VOI! CHE SIA UN FELICE 2009! Stefano




AUGURI A TUTTI GLI AMICI DEL BLOG


cari amici del blog, questa sera ho visto su rai3 blob di fine anno e non mi veniva per niente da ridere... Buon 2009 (e incrociamo le dita)!


# 97    commento di   frada79 - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 1:7

buon 2009 a tutti tutti ;-) frà


BUON ANNO A TUTTI!!!!!!!!!


LA IERVOLINO HA DEFINITO OGGI SFRANTURMMATI(SCIAGURATI IN ITALIANO) I SUOI ASSESSORI.SONO ALLA FRUTTA SINDACO SI DIMETTA


Lo ammetto: ci avevo creduto. Avevo creduto che il PD riuscisse a proporsi come forza di governo concreta e sensibile ai problemi "veri" del paese: invece non riescono nemmeno a fare opposizione. Avevo creduto che questa lenta deriva verso il regime si fermasse di fronte ad una presa di coscienza degli italiani: invece sta accelerando. Avevo creduto che Berlusconi fosse ormai morto e defunto come politico: sono riusciti a resuscitarlo. Avevo creduto che il governo - di destra o sinistra che fosse - sarebbe riuscito a proporre misure sociali ed economiche per fronteggiare la crisi che si avvicina: invece sembrano preoccupati da ben altre faccende (giustizia, federalismo, intercettazioni) che non incidono minimamente sulla crisi e ci hanno liquidato con la social card. Non so per voi, ma per me sarà un 2009 all'insegna del pessimismo, e forse per questo motivo frequentero' piu' spesso questo blog, per informarmi nel modo piu' corretto ed imparziale possibile e trovare motivi di speranza. Grazie a Marco, Peter e Pino per il loro contributo alla libera informazione e a tutti i partecipanti a questo blog per gli scambi di idee e opinioni nei commenti. Buon anno a tutti


# 101    commento di   Mary 63 - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 2:44

SPERO CHE IL 2009 RIESCA A LIBERARCI DI MR B, SPERO CHE IL 2009 APRA GLI OCCHI AI TANTISSIMI ITALIANI CHE HANNO VOTATO UN UOMO CHE TUTTO E' TRANNE CHE UN UOMO DEGNO DI GOVERNARE UNA NAZIONE, SPERO CHE IL 2009 PORTI GIUSTIZIA, LAVORO E SERENITA' AGLI ITALIANI CHE CREDONO NELLA GIUSTIZIA, NEL LAVORO E NELL'ONESTA'....BUON ANNO A MARCO, PINO,PETER E A TUTTI COLORO CHE SEGUONO QUESTO FANTASTICO BLOG.....


_____________ Il Mitra e La Storia ____+ + La Francia alla vigilia della Rivoluzione presenta impressionanti punti di contatto con l'Italia berlusconiana: un defict pauroso, una politica fiscale esosa,una classe dominante, i nobili, inetta, cialtrona ed arrogante, i cui antenati,almeno, qualcosa avevano rischiato, per conseguire quella condizione di privilegio. Nell'era berlusconiana non pare esista una classe *sociale* dominante: è un quadro sociale complesso. Lasciando ad altri l'analisi sociologica dell'Italia Berlusconiana, una sola categoria mantiene intatti i connotati della "Classe dominante". Sono i politicanti.  Vediamo se questa lettura può essere una farneticazione letteraria. A) Autonomia Finanziaria (Finanziamento pubblico) imposta B) Immunità (parlamentare) C) Licenza di Sportula (Consulenze-Incarichi) D) Possesso dei mezzi di comunicazione di massa Non sono gli stessi privilegi della Aristocrazia francese alla vigilia della Rivoluzione? La Borghesia elaborò il pensiero politico, che portò al rovesciamento della Anomalia. Ma fu il popolo, che assalì la Bastiglia. Lo stomaco era vuoto:l'accortezza dell'attuale "classe dominante" ( i politicanti) fin qui è stata proprio quella di tenere buono il popolo. E la Borghesia? Mai scesa in piazza. Non è nella sua cultura scaraventare sul tavolo di Scassagnini e Raffaele Lombardo le cartelle ICI. E sarà del tutto espropriata,manovra dopo manovrina.   - Un Consigliere comunale si convincerebbe da solo, con il confronto delle idee, che pretendere 4 milioni al mese in un contesto sociale come quello catanese, è un insulto? Avete visto mai un consigliere comunale accettare il "democratico" confronto delle idee? - Un Sindaco sul tipo Scassagni-Dominici si convincerebbero da soli che con parte di quei miliardi si potrebbe alleviare la pressione fiscale a vantaggio anche degli affittuari, ovvero della Collettività nella sua interezza? Puoi ricor
http://www.ricostruire.it


NON CI CAPIU __________+ + - Un Sindaco sul tipo Scassagni-Dominici si convincerebbero da soli che con parte di quei miliardi si potrebbe alleviare la pressione fiscale a vantaggio anche degli affittuari, ovvero della Collettività nella sua interezza? Puoi ricorrere a tutti gli "insulti" che vuoi. - Un editore si convincerebbe mai da solo che dare rilevo di stampa alla "Nuova povertà", dopo avere venduto l'ennesima intervista, è una provocazione? - Si convincerebbero mai da soli che il finanziamento della loro campagna elettorale è una spinta verso il baratro data alla Collettività nella sua interezza? Che il Finanziamento pubblico è stato "democraticamente" bocciato due volte? - In che modo, con quali mezzi "democratici" si potrebbe mai convincere un deputato regionale e nazionale, che quei 40 milioni al mese basterebbero ad eliminare la povertà anche dal vocabolario? L'espropriazione della casa è in corso da anni, ma non la requisiranno, per evidente opportunità. - (Qualcuni molti anni dopo parlò di "Casta", ma la strada era stata spianata) - Ora ci capiu
http://www.ricostruire.it


innanzitutto TANTI AUGURI, Travaglio. Marco, di pietro, grillo e tanti altri parlano di legalita', legalità, legalità. Ma, ingenuamente, pensate che si possa combattere berlusconi con la legalita'? Uno che ha salvato le sue aziende grazie a protezioni politiche; uno che si è fatto leggi ad personam (falso in bilancio, lodo alfano, etc); uno che non rispetta le ordinanze della u.e. sulle televisioni,uno che mette il suo migliore amico previti(condannato definitivamente) come ministro etc etc. Davvero pensate che alle prossime elezioni la potenza mediatica di quest'uomo (che mi fa vergognare di essere italiano) non "falsifichi" i risultati? davvero si puo' combattere una situazione cosi' con la legalita'? Io non ci credo.


# 105    commento di   carmeng - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 10:16

hahaha bellissima la foto troppo ridere :D Mastella si dovrebbe solo vergognare!che coraggio che ci vuole a dire quelle cose..complimenti davvero che continuassero a fare cosi´che l Italia andra´a finire proprio bene...


# 106    commento di   CiceroCensorii - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 10:46

Ma Cristiano Di Pietro è consigliere comunale e provinciale, Perché è Cristiano Di Pietro o perché è figlio di Antonio?


# 107    commento di   Nicola Falvella - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 10:46

Tanti tanti auguri per un felicissimo anno nuovo a Marco Travaglio, Pino Corrias, Peter Gomez e a tutti gli amici di questo meraviglioso blog... grazie d'esistere!!! ;-D P.S."Al Stappone"...meraviglioso... XD XD XD... buon anno anche a Roberto Corradi, che una ne pensa e cento ne fa!!! Ciao Buon anno a tuttiiiiii!!!! ;-D


__________ L'Epitaffio in morto di uno stronzo ____+ + """Signori, in Abruzzo il 50% non è andato a votare: è il nostro partito. Lo dicevamo noi di non andare a votare, perché erano elezioni illegali e anticostituzionali. 50% più quello che ha preso Di Pietro: noi siamo la maggioranza del Paese! Loro sono la minoranza, e lo vedi dai loro sguardi: hanno paura.""" - Gli epitaffi non si commentano: sarebbe come spiegare una barzelletta. Dico solo che tutti i miei post, se non venivano cancellati da quella bacheca, se non erano temporaneamente bannati, erano cancellati, sino a quando il bando non fu a vita. Lì, in quel blog si è registrato il massimo della condivisione: alcuni di quei post, per non sentirmi solo e stronzo, ho voluto inserirli nel "Libro degli ospiti". Ora ogni tanto lo scorro e mi consolo nel constatare che lo stronzo in quei mesi non può essere stato P.P. -
http://www.ricostruire.it




Grazie Marco Grazie Pino Grazie Peter Grazie a tutti voi del blog Un grande augurio per un 2009 in cui la vera informazione continui ad esistere ....


Egregio Dott. Travaglio, Leggo sempre con piacere i suoi articoli che sono sempre "veritieri" ed impeccabili, però da qualche mese (precisamente da quando ha dichiarato pubblicamente l'intenzione di votare per Di Pietro) purtoppo, mi sembra che si stia avvicinando (seppur diversamente) ai giornali e ai giornalisti che ha giustamente sempre criticato. In effetti alcuni articoli come quest'ultimo non mi sembrano lontano dal modo de Il Giornale di difendere Berlusconi, e cioè attaccare chi critica il loro editore. Penso semplicemente che schierarsi con Di Pietro non sia stata la scelta migliore perchè anche se da un po' di tempo condivide con lei e Beppe Grillo alcune battaglie, alla lunga verrà fuori quello che penso e cioè che a Di Pietro interssano solo i voti dei lettori suoi e di Grillo. Distinti Saluti


Buon Anno a Marco, Peter e a Pino ringraziandoli per il buon giornalismo fatto in questo anno, con l'auspicio di poter continuare sempre così ad informare in maniera imparziale e corretta i numerosissimi lettori di questo blog. Auguri a tutti Alessandra


____ Appello Senza Speranza _____+ + Non ho un accidente da fare: non mi va di leggere, perché dopo qualche pagina, mi trovo a bestemmiare. Non esco con lo scuterone, perché sono superstizioso e ho paura di andarmi a sfracellare su una delle tante voragini, che costellano le strade di Catania, perché, dicono, non ci sono soldi, come se questo fosse un evento naturale, mentre in questi giorni di fine anno abbiamo contato DIVERSE decine di Paginoni: della Provincia , della Regione , dei vari Comuni dell'isola.Tutto denaro delle nostre tasse, andato ad incrementare un impero mediato, secondo solo a Berlusconi, per ora.- - E allora nel mio pensier mi fingo un Marco Travaglio, giornalista e cittadino italiano, da prendere sul serio, e anziché fare come Dante (auspicare che gli Americani facciano uno sbarco alle foci del Simeto) gli chiederei di scorrere i (miei) post di questi anni e di tirarne le conclusioni. Chissà che, sull'onda della pesantissima crisi economica, morale, giudiziaria, 10 milioni di certificati elettorali non si raccolgano ne "iL Giorno della resa dei Conti/ Ciccio perdona, io no", così con umorismo mignotto si annienta un interlocutore e gli si fanno perdere le staffe. - Come non detto - Ma non ci metto l'URL: non mi serve ad un cazzo avere "visite" mute,inerti... italiane. - Alt! la struttura portante, la conditio sine qua non, è "iL Decalogo": da lì bisogno partire, per assassinare la controparte. Certo che è perfettibile; mica sono un tuttologo.




...e poi vi lamentate se qualcuno vi dice che siete dei disturbati mentali!


Ma che bello iniziare l'anno leggendo Travaglio!visto che ho iniziato l'anno nel migliore dei modi spero che questo 2009 sia riconoscente e mi porti un pò di politica onesta e di politici seri..ma stranamente non ci credo neanche io a quello che scrivo..ma vabbè vi saluto con una "bella" barzelletta per rallegrarvi un pò: Il governo Berlusconi commissiona un sondaggio di opinione tra i cittadini sulle attuali aspettative di vita. Dopo qualche tempo il responsabile dell'agenzia incaricata riferisce al Presidente del Consiglio i risultati: - Abbiamo diviso le opinioni tra quelle degli ottimisti e quelle dei pessimisti. Quali risultati vuole sentire prima? - Vediamo prima l'opinione degli ottimisti! - risponde Berlusconi. - Dunque, secondo i nostri risultati per gli ottimisti nei prossimi dieci anni si sopravviverà solo mangiando merda. - Cribbio! Ed i pessimisti cosa dicono? - Che la merda non basterà per tutti...


# 117    commento di   Mackpein - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 13:54

Incredibile Mastella riesce ancora a parlare senza essere bersaglio di uova, lattughe e spaghetti con le vongole (ceppaloniche) avanzati da natale. Buon 2009 a tutti!
Wizard of the steel threads




# 119    commento di   joe cilento - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 14:5

Auguri Marco, finchè ci sarai tu, in noi rimarrà la speranza in un futuro migliore. Non mollare, mai. Viva Marco Travaglio, viva Antonio Di Pietro ed il suo partito!


# 120    commento di   sdrummelo - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 15:0

Auguri a tutti! Tra le illustri parentele di Mastella indicate da Marco Travaglio manca il "limpido" Massimo Pugliese policanDe avellinese che ha recentemente raggiunto il successo, figurando come parlamentare tra le fila di Forza Italia dopo aver fallito l'elezione a sindaco nel paese natale (Frigento - AV) nel 2006 e ben noto, come da tradizione politica, per fallimenti e reati assortiti; non so però se sia mai stato definitivamente condannato. Se non erro è sposato con una nipote del leader dell'Udeur.
http://lupoemigrato.wordpress.com/


auguroni di cuore a tutti gl'italiani






# 124    commento di   Davpal3 - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 16:45

Il figlio di Di Pietro, se fosse stato all'estero, sarebbe stato costretto a dimettersi? Travaglio, riferendosi a Paesi stranieri, ha parlato più volte di carriere politiche compromesse da raccomandazioni senza rilevanza penale. Di Pietro jr., se davvero l'Idv è diversa dagli altri partiti, dovrebbe fare lo stesso.
http://2084.ilcannocchiale.it/


Buon 2009!! sperando ke sia questo l'anno giusto in cui si cambierà! comunque volevo chiedere al caro sig. MARCO TRAVAGLIO se era possibile una delle sue "lezioni" alla mia facoltà di GIURISPRUDENZA alla FEDERICO II di NAPOLI!! glielo chiedo adesso così ha tutto l'anno per pianificare la cosa!! (incrocio le dita) GRAZIE (comunque) di TUTTO!


____ Satira XVII_______+ + Se Giovenale capitasse nel nostro secolo, le Satire da sedici diventerebbero diciassette e così presumiamo suonerebbe. Io credo che durante l'età del Balcone l'Ipocrisia abitò sulla terra e si mostrò per un ventennio agli uomini, già "Neri", per il recente conflitto,ma fiduciosi nel nuovo Duce. Una gelida stamberga allora offriva un modesto asilo ed insieme riuniva sotto una comune ombra: lo scaldino, la "sacra effigie", le pecore e lo stesso pastore. La moglie montanara preparava allora un silvestre giaciglio con fronde, paglie e pelli di animali. Così diversa da te, Aitina, basta un uccello a bassa quota per farti starnutire... Perché diversamente allora vivevano gli uomini, quando Andreotti pensoso il limitar di giovinezza saliva, lieto di quel grazioso avvenire che in mente aveva.  Ma a poco poco l'Ipocrisia perse la guerra e con essa i veli: Licenza ed Opulenza ebbero il sopravvento. Non sarebbero stati soli: Egualitarismo e Garantismo si accompagnarono a loro, ed insieme i quattro fratelli vagarono per il mondo.E come si fa a non scrivere Satire, quando un cialtrone si gode il tuo podere, un altro il tuo appartamento, ed insieme invocano il valore sociale della Proprietà. Ma chi può sopportare un secolo così "Equo"? Come si possono trovare le parole per dire la bile che brucia a secco il fegato? Guardala quella zitella inacidita: - Vuoi che lasci l'appartamento? Non te lo do! - Ah, va beh! Con il tempo irruppero le Fazioni: articolazione della vita democratica, le chiamano... Tu dici NO ad un Referendum? Sei scritto nelle liste elettorali? Ci devi E. 5-00 a cranio, perché a noi servono per i nostri cartelloni pubblicitari. Hai un appartamento? Con noi lo devi dividere: per vincere abbiamo fatto troppe spese. Ci dobbiamo dividere le spoglie con i Nostri. - Sei Giulio Cesare? Sei Napoleone? - Sono l' INUTILE... - Ah, va beh! - E ci devi dare anche il tuo Pensiero: lo gestiamo noi, che abbiamo vinto:l
http://www.ricostruire.it








CONTESTAZIONE A SGARBI AGRIGENTO VIDEO DAL BLOG DI GRILLO Un ragazzo siciliano ha gridato: “Viva Caselli, viva il pool antimafia!” durante un’esibizione periferica del condannato in via definitiva Sgarbi. E’ stato allontanato dalla forza pubblica, sequestrato e rinchiuso in una stanza. Le persone che hanno assistito alla scena, tranne rare eccezioni, sono rimaste a guardare. E’ un’Italia rovesciata. L’onesto è il disonesto. Il giudice è il ladro. Il pregiudicato è il parlamentare. Per capire come comportarsi è sufficiente dire il contrario della verità. La stella polare dell’italiano è il rovescio del diritto. Non può sbagliare. Chi si fa i cazzi suoi campa cent’anni e chi si i fa i suoi e i nostri diventa presidente del Consiglio. Se il ragazzo avesse esclamato: “Mangano eroe!” sarebbe stato invitato a cena dalle autorità con babà e cannoli. Dire il contrario della verità paga in un Paese di mentitori. Nessuno tocchi il ragazzo. E’ un piccolo eroe, un fiore raro. Gli altri, i presenti che non sono intervenuti in sua difesa, sono invece italiani veri. Quelli che tengono sia famiglia che capobastone. Scrive Sonia Alfano: “Ancora una volta siamo costretti a prendere atto dei vergognosi comportamenti adottati dal sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi, dalla polizia municipale che ha agito in piena e totale violazione della legge e dalla stampa che, come spesso accade, ha riportato notizie false e imprecise. Il ragazzo che ha contestato Sgarbi ha solo riportato notizie vere che una certa stampa ha subito bollato come “accuse”. Sgarbi è un pregiudicato condannato per truffa allo Stato e in primo e secondo grado per aver diffamato il dottor Caselli e l’intero pool antimafia. Siamo pertanto grati l ragazzo artefice della contestazione per aver mostrato che in Sicilia esistono ancora persone in grado di urlare la verità e di contestare, legittimamente, chi si è macchiato di così gravi gesti. Siamo amareggiati per l’inqualificabile comportamen
http://it.youtube.com/watch?v=zsKXXgftFGY


Siamo amareggiati per l’inqualificabile comportamento della polizia municipale che, senza nessun titolo nè motivazione, ha sequestrato il ragazzo rinchiudendolo in una stanza della biblioteca “Franco La Rocca”… E’ paradossale che uomini dello Stato difendano un pregiudicato che ha truffato quelle stesse Istituzioni che le loro divise rappresentano. Chiameremo a rispondere nelle sedi giudiziarie competenti gli artefici dei gravi episodi avvenuti…” Sonia Alfano


'Non tutto ciò che viene affrontato può essere cambiato, ma niente può essere cambiato finché non viene affrontato.' Che sia questo concetto ad ispirare le nostre azioni nel nuovo anno. TANTISSIMI AUGURI DI BUON ANNO, MARCO. Elisabetta Mazzi


ragazzi correte a vedere il blog di grillo ed il video relativo al suo ultimo post. Quel ragazzo che contetsa sgarbi è un eroe, uno dei pochi in quest'italia di merda, fatta da leccaculo e persone egoiste. Però quel ragazzo dimostra che si può e si deve alzare la testa, anche se dei presenti in sala solo qualcuno lo difende. DOBBIAMO RIBELLARCI, DOBBIAMO ALZARE LA TESTA


"sonp le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" (Gandhi) Caro Marco, ti dedico la meravigliosa e profonda riflessione di un uomo straordinario, perché trovo che sia molto affine alla tua personalità. Ecco il mio augurio per il nuovo anno: che tu possa esprimerti ancora liberamente ed essere esempio di onestà, correttezza, coerenza, dignità, umiltà per noi, tuoi appassionati ed irriducibili lettori e sostenitori. (basta, sennò ti monti la testa!!!) Auguri infiniti anche a Peter, Pino e tutti i VERI giornalisti! E naturalmente anche ai frequentatori di questo blog che mi piace molto e mi fa imparare cose nuove. Tiziana


La versione dei fatti del ragazzo che ha contestato Sgarbi Un giovane di Campobello di Licata, Giuseppe Gati, figlio di Giacomo Gati coordinatore cittadino del Partito democratico, dà la sua versione dei fatti in merito alla presunta aggressione che avrebbe subito da parte delle forze dell'ordine: "Io con altri amici ci siamo recati alla biblioteca La Rocca per assistere alla presentazione dell'ultimo libro di Sgarbi, e per ricordare agli intervenuti le sue vicissitudini giudiziarie. Abbiamo, infatti, detto che Sgarbi è un pregiudicato. Durante la contestazione, io e la mia amica, che tra l'altro riprendeva tutto con una telecamera siamo stati aggrediti, strattonati e presi a calci e pugni. Sono inoltre stato fermato dalla polizia, la quale mi ha tenuto per più di un'ora in una stanza, dove mi hanno identificato più volte, tolto il telefonino, perquisito, perché volevano ad ogni costo la videocamera con le immagini chieste da Sgarbi. Alla mia richiesta di un avvocato, mi hanno risposto che non meritavo niente, e dovevo anzi ringraziarli per non avermi portato a passare la notte in questura. Alla fine, mentre mi lasciavano andare, si sono giustificati dicendo che non si può mica contestare uno come Sgarbi, che è stato onorevole e ministro". Il caso tutt'altro che chiaro ha costretto la Procura della Repubblica di Agrigento ad avviare una inchiesta.


Fritto Misto... Dopo le finte dimissioni di Cristiano Di Pietro(che ora va nel gruppo misto che ,piccolo dettaglio,a CAmpobasso non c'è ;) farà gruppo unico da solo,tanto è grosso: il Cristiamisto. Ed ecco un'altro furbone che lo segue a ruota,tale AMerico Porfidia COINVOLTO in un'inchiesta dell'ANTIMAFIA napoletana, unica differenza è che costui è un deputato,che rimarrà bene aggrappato alla sua poltroncina......ovviamente come il buon Cristiano a spese del contribuente.


# 124 commento di Davpal3 - lasciato il 1/1/2009 alle 16:45 "Il figlio di Di Pietro, se fosse stato all'estero, sarebbe stato costretto a dimettersi?" Dipende da quale paese prendi inconsiderazione !!! In genere per i reati non penali, in quasi tutto il mondo sono previste solo ed esclusivamente sospensioni da cariche interne al partito.... mai le dimissioni dai compiti istituzionali... anche perché nessun partito può far dimettere un proprio membro da una carica istituzionale, questo per il semplice fatto che nelle democrazie l' elezione riguarda la persona, non il partito ( Infatti secondo alcuni l' elezioni nazionali italiane sono attualmente antidemocratiche, visto che non rispettano tale principio). "Travaglio, riferendosi a Paesi stranieri, ha parlato più volte di carriere politiche compromesse da raccomandazioni senza rilevanza penale. Di Pietro jr., se davvero l'Idv è diversa dagli altri partiti, dovrebbe fare lo stesso. " Come già spiegato sopra, il partito non può in nessun caso far dimettere nessun membro, al massimo, in via del tutto teorica può espellerlo (dal partito) e impedirne il rientro a tempo indeterminato... ma in genere questo non avviene mai, in nessun paese straniere (per quanto riguarda le segnalazioni), si opta per la sospensione.... cmq effettivamente la vita politica dell' interessato è compromessa almeno in parte, visto che l' onta del suo comportamento gli rende difficile assumere ruoli di rilievo nel partito e di conseguenza nella politica... Di Pietro jr con le sue spontanee dimissioni dal partito di fatto a voluto riconoscersi una condotta non compatibile con l' etica e la filosofia del partito (ovvero IDV), così palesemente contraria da non ritenere necessario sottoporsi ad giudizio da parte della commissione del partito... questo in genere viene riconosciuto come un comportamento sintomatico di una personalità seria, corretta e sopratutto capace di riconosc


continuo opratutto capace di riconoscere le proprie responsabilità... Dal momento delle sue dimissioni dal partito, la condotta e le responsabilità di Cristiano sono divenute totalmente personali.... la scelta da dimettersi o meno dalle cariche istituzionale deve essere attribuita alla persona e non al partito.... Personalmente io al suo posto non mi sarei dimesso visto che ormai il mandato elettorale e terminato e che le sue responsabilità sono veniali .... ovviamente se mai tornerà in politica, a prescindere dal partito, l' elettore dovrà stabilire in base alla scelta del voto se ritenerlo degno o meno di assumere una carica istituzionale... Personalmente dopo una pausa forzata, riterrei le sue colpe assolte e quindi degno di tornare a testa alta in politica.


Anomander Rake Per quanto la stampa di regime stia cercando di alterare la realtà..... La realtà è diversa.... Nessuna persona sana di mente o consapevole di come funziona il sistema democratico italiano può attribuire la responsabilità delle mancate dimissioni di Americo Porfidia a IDV per il sempilcissimo fatto che non dipendono dal partito, ma dalla persona.... Per capirci, nemmeno se Porfidia fosse stato accusato dell' omicidio del figlio Di Pietro e di mezzo partito, IDV poteva far dimettere Porfidia dai suoi incarichi.... Le responsabilità delle mancate dimissioni sono attribuibili solo a Porfidia stesso...


# 140    commento di   Davpal3 - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 18:55

@Carlo D. R. Mi sono espresso un po' male. Non intendevo che il partito dovrebbe costringere il proprio rappresentante a dimettersi, poiché è chiaro che non potrebbe farlo. Io mi riferivo, invece, ad una costrizione, per così dire, "popolare", cioè dal basso. Credo sia opportuno far notare che Di Pietro jr. non è un politico qualsiasi. E' il figlio di uno che ha fatto (giustamente) della questione morale il proprio cavallo di battaglia. Credo che per non compromettere il padre e non metterlo in difficoltà avrebbe dovuto dimettersi.
http://2084.ilcannocchiale.it/


commento di Davpal3 - lasciato il 1/1/2009 alle 18:55 "@Carlo D. R. Mi sono espresso un po' male. Non intendevo che il partito dovrebbe costringere il proprio rappresentante a dimettersi, poiché è chiaro che non potrebbe farlo." Moltissimi stanno falsamente facendo credere che le dimissioni dipendono dal partito.... " Io mi riferivo, invece, ad una costrizione, per così dire, "popolare", cioè dal basso." Certo, potresti mandargli una lettera (email ) è ricordargli che se non si dimette, se mai si candiderà in futuro per qualcosa di diverso, tu non lo voterai.... (Questo moltiplicato per tutti quelli che la pensano come te) "Credo sia opportuno far notare che Di Pietro jr. non è un politico qualsiasi. E' il figlio di uno che ha fatto (giustamente) della questione morale il proprio cavallo di battaglia. Credo che per non compromettere il padre e non metterlo in difficoltà avrebbe dovuto dimettersi. " Le colpe dei figlio non dovrebbero ricadere sui padri...., Come quelle dei Padri non dovrebbero ricadere sui Figlio..... Cmq Effettivamente ha dato degli elementi agli oppositori del padre per una campagna di linciaggio... (È anche vero che per linciare Di Pietro certa stampa non ha mai avuto bisogno di nulla.....) Le persone dotate di pensiero libero e critico. Dovrebbero giudicare e assolvere o punire Cristiano in base alle sue scelte.... non il partito...


Carlo D.R Se Di Pietro fa eleggere corrotti un po' di responsabilità ce l'avrà? Perchè se il capo del partito che li fa eleggere non ha responsabilità bisogna mettersi d'accordo....e se questi uomini che ha scelto non si schiodano....bè anche questo mi permetti è una brutta cosa per chi gridava ai quattro venti la grande e abbagliante moralità del suo partito... ma soprattutto è brutto che invece di arrabbiarsi con costoro lui li lodi per i loro sacrificio etc etc...e Travaglio zitto....mentre Aliquò capolista italia dei valori in campania definisce "ambigui"i personaggi che hanno riempito le liste elettoraliIdv(in campania).....non voglio neanche dilungarmi troppo su tutte le fanfaronate di pseudo-morale sparate da DP in questi mesi..... E io che credevo che gli uomini dell'Idv avessero una moralità eccelsa... Quello che mi preme è che in tutto sto circo Travaglio o sta zitto,o tralascia le cose scottanti o va a parlare del conflitto di interessi del nostro amato presidente LOL. La pseudo libertà di Travaglio da poteri e ipocrisie è un'invenzione? Perchè sappiamo benissimo che se gli indagati non fossero dell'Idv Marco sarebbe lancia in resta con la sua penna giustizialista a mistificare i fatti come suo solito. Ormai veste i panni dell'avvocato difensore come un "servo" qualsiasi.


Ps Di Pietro,proprio lui, si sta comportando come un De Mita DC paraculo, come l'idealizzazione del peggio politicante contro cui si scaglia(va) fino a poco tempo fa.


# 144    commento di   Davpal3 - utente certificato  lasciato il 1/1/2009 alle 19:31

@Anomander Rake Non voglio difendere Travaglio, ma secondo te se Cristiano Di Pietro fosse stato un politico qualsiasi, la stampa e in particolare Travaglio se ne sarebbero occupati? Ma se non è neanche indagato! Chissà quanti casi simili si verificano, senza che Travaglio ci dica una parola, perché ovviamente rispetto a fatti macroscopici, come i processi per reati penali, hanno un' importanza molto minore. Detto ciò, io credo che sulla questione Di Pietro non ci sia molta chiarezza. Cristiano non ha parlato chiaramente del suo comportamento e non ha mai ammesso di aver sbagliato nè ha detto che si tratta di un tragico errore. Questa mancanza di chiarezza non può che danneggiare l'immagine dell' Idv, che io ritengo praticamente l'unico partito vero d'Italia
http://2084.ilcannocchiale.it/


commento di Anomander Rake - lasciato il 1/1/2009 alle 19:18 Svelo a tutti i fan di Di Pietro e a tutti i suoi oppositori un segreto, Di Pietro non ha super poteri di nessun tipo.... non può con l' imposizione delle mani determinare se è difronte ad un uomo giusto o disonesto.... Premesso questo, Di Pietro con la sua questione morale non vuole dire che il partito deve sapere in anticipo se un suo candidato è un giusto o un disonesto...... o che il partito è responsabile se il politico si dimostra disonesto.... La questione morale si base su reali obbiettivi... ovvero PUNTO 1)Il partito non deve candidare persone condannate o sotto processo .... PUNTO 2)In caso di processo il politico deve dimettersi o il partito lo deve sospendere o espellere.... Questa è la questione morale... una rivoluzione immensa per questo paese. Di Pietro non può essere responsabile di un suo politico che si dimostra corrotto o che non si vuole dimettere, perchè nessuno può essere responsabile per qualcosa che non può stabilire a priori o che non può fisicamente fare.... Mi dispiace dirti, ma ti sei dimostrato ingenuo a creder che Di Pietro fosse dotato di super poteri.... Di Pietro ha sempre detto che i corrotti possono stare dappertutto,compreso il suo partito, la differenza sta nel fatto che loro non li proteggo...


Continuo Travaglio è una persona molto responsabile e seria (responsabilità che gli deriva da una mentalità alla Indro Montanelli ), non fa accuse infondate o lesive ..... le accuse si fanno su reali mal costumi, su reali responsabilità ... La dignità intellettuale di Travaglio non gli permette di attribuire la responsabilità delle mancate dimissioni di un politico che è stato espulso dal partito, al partito stesso, perché non si può essere responsabili per qualcosa che non dipende da noi... più che espellerlo il partito non può fare e quindi il partito non ha responsabilità...


144 commento di Davpal3 - lasciato il 1/1/2009 alle 19:31 "Cristiano non ha parlato chiaramente del suo comportamento e non ha mai ammesso di aver sbagliato nè ha detto che si tratta di un tragico errore. Questa mancanza di chiarezza non può che danneggiare l'immagine dell' Idv, che io ritengo praticamente l'unico partito vero d'Italia " Questa mancanza di chiarezza deve punire solo la persona di Cristiano..... Cmq il vero errore di Cristiano (errore umanamente comprensibile) è che nella lettera non ha riconosciuto i suoi errori, cose che invece ha fatto in un paio di interviste... avrebbe dovuto avere la forza di riconoscerlo anche nella lettera di dimissioni del partito, cosa non facile lo dobbiamo ammettere... La cosa ironica è che voi siete degli elettori IDV è accusate Di Pietro..... Io sono elettore ex-Pd, ora orientato a Casini e sto difendo Di Pietro.... le stranezze della vita...


Carlo D.R. Guarda 1 è risaputo che DI Pietro è il padre padrone del suo partito....io non dico che potrebbe fare più pressioni o altro dico che non può mettersi a lodare come fossero degli agnellini sacrificali gente che rimane aggrappata alla poltrona... 2 Forse il Travaglio di 10 anni fa aveva qualcosa di Montanelli...ma questo è tutto diverso. Smettetela di infangare la memoria di un signor giornalista a cui T non è degno neanche di pulire le scarpe Montanelli:"I fatti vanno raccontati tutti: chi ne censura qualcuno è un disonesto che come tale prima o poi viene smascherato" Altro che cavallo di razza.... 3 Quelli dell'Idv negli ultimi giorni dopo aver detto che non lo avrebbero mai fatto...in parlamento hanno votato CONTRO alla autorizzazione a procedere non 1 ma 3 VOLTE...W la coerenza Ma d'altronde l'hanno imparata da Grillo,la coerenza,che qualche anno fa era in giro a spaccare computers e ora loda internet. 3 Secondo la mentalità di Di Pietro il suo partito è un partito di corrotti. Non secondo me ma vaglielo a spiegare a Tonino.... A risentirci ;)


commento di Anomander Rake - lasciato il 1/1/2009 alle 20:28 "1 è risaputo che DI Pietro è il padre padrone del suo partito....io non dico che potrebbe fare più pressioni o altro dico che non può mettersi a lodare come fossero degli agnellini sacrificali gente che rimane aggrappata alla poltrona..." Che io sappia, lui non ha lodato nessuno, al massimo il figlio (Anche se ha dichiarato immorale il gesto del figlio).... ma il figlio non avendo commesso reati penali non era tenuto a dimettersi da nulla ... quindi ha fatto una scelta molto coraggiosa e meritevole di rispetto... detto da uno che non vota ne lui, ne il suo partito.... ma crede che si debba dare sempre atto alla realtà.... "2 Forse il Travaglio di 10 anni fa aveva qualcosa di Montanelli...ma questo è tutto diverso. Smettetela di infangare la memoria di un signor giornalista a cui T non è degno neanche di pulire le scarpe Montanelli:"I fatti vanno raccontati tutti: chi ne censura qualcuno è un disonesto che come tale prima o poi viene smascherato" Altro che cavallo di razza...." Posso accettare che non lo ritieni degno di Montanelli, ma accusarlo di non raccontare tutti i fatti è una accusa forzata e pretenziosa.... I casi che tu vorresti che Travaglio denunciasse, non meritano denunce a carico morale, perché non esiste una responsabilità del partito o di Di Pietro... al massimo un giornalista serio potrebbe dare notizia della cosa, ma Travaglio non scrive mai semplici articoli degli eventi del giorno... quindi dimostra grande creanza al riguardo... “3 Quelli dell'Idv negli ultimi giorni dopo aver detto che non lo avrebbero mai fatto...in parlamento hanno votato CONTRO alla autorizzazione a procedere non 1 ma 3 VOLTE...W la coerenza ” Non mi risulta, ma se è vero è la prima vera accusa che hai fatto ad IDV. p.s Neanche io sopporto Grillo... "3 Secondo la mentalità di Di Pietro il suo partito è un partito di corrotti. N


"3 Secondo la mentalità di Di Pietro il suo partito è un partito di corrotti. Non secondo me ma vaglielo a spiegare a Tonino.... A risentirci ;)" Non ho capito bene cosa vuoi dire... Cmq finché Di Pietro: 1)non candiderà persone condannate per reati non politici e che non sono indagate, 2)quando un candidato eletto viene indagato, si dimette o viene cacciato IDV sarà un partito pulito e coerente alla questione Morale...


Anomander Rake Leggendoti, mi viene naturale pensare o che sei un grandissimo idealista, che ha circondato la figura di Di Pietro con una grande aura di soprannaturalità e divinità, fraintendendo il senso dei discorsi di Di Pietro e che quindi sia rimpasto inevitabilmente deluso.... O che tu voglia per forza forzare i discorsi per essere Critico e danneggiare la figura di Di Pietro e di Travaglio....


Caro Travaglio, si arrenda all'evidenza che il suo Di Pietro è solo l'alter ego di Berlusconi (dal familismo al partito personale. mai tenuto un congresso dell'IDV, ecco i salvatori della democrazia! un partito pieno di transfughi dell'UDEUR, e quante ombre su Tonino, che ha portato in politica persino il cognato: l'antiberlusconismo è un vero affare) e ricominci a fare il giornalista per favore. Senza stima Alessandra, un'elettrice di sinistra


# 153    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 2/1/2009 alle 13:32

01 Gennaio 2009 BERLUSCONI AL QUIRINALE: MAI “No, non dite di essere scoraggiati, di non volerne più sapere. Pensate che tutto è successo perché non ne avete più voluto sapere…”. Dalla lettera di Giacomo Ulivi, partigiano, assassinato dai fascisti nella Piazza Grande di Modena il 10 novembre 1944". di Redazione Liberacittadinanza - 1 Gennaio 2009 Liberacittadinanza non si rassegna alla deriva democratica e morale in cui sta sprofondando il nostro paese e continurà ad essere in prima linea nella difesa dei valori costituzionali. Vogliamo quidi iniziare l'anno mobilitandoci da subito contro in'ipotesi esiziale per la nostra democrazia promuovendo l'appello di Pancho Pardi: "Berlusconi al Quirinale MAI" Siamo privi dei principali mezzi di comunicazione perché li ha tutti lui... Ci resta solo la voce. Usiamola. Voci vicine e lontane possono unirsi. Possono diventare valanga: Clicca QUI per leggere e sottoscrivere l'appello BERLUSCONI AL QUIRINALE: MAI Liberacittadinanza promuove e aderisce all'appello di Pancho Pardi: BERLUSCONI NON PUO' DIVENTARE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Berlusconi vanta un consenso plebiscitario intorno al 70 %. Non importa che sia vero. Basta che la gente ci creda. Basta che l’opposizione sia rassegnata. Così ciò che in qualsiasi democrazia sarebbe stato impossibile in Italia diventa fatale. Berlusconi non fa mistero di puntare al Quirinale. Meglio se con una Costituzione sfigurata in senso presidenzialista. Ma, anche a Costituzione invariata, gli piace lo stesso immaginare qualche suo protetto al vertice del potere politico e sé stesso assurto al vertice dello Stato. Comincia un anno in cui il titolare dell’anomalia italiana si rappresenta in trionfo e schernisce un’opposizione che nel suo partito maggiore è avvilita dagli insuccessi e incrinata nella sua solidità. Questo è il momento di stabilire con la massima fermezza che non consider


# 154    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 2/1/2009 alle 13:34

(da 153) Questo è il momento di stabilire con la massima fermezza che non consideriamo inevitabile ciò che Berlusconi desidera a coronamento della sua resistibile ascesa. Se molti cittadini cominciano a pensare che non si può fare più niente ci resta ancora la possibilità di dire. Cominciamo a dire che: * è impossibile che Berlusconi diventi presidente della repubblica; * un monopolista dei mezzi di comunicazione non può occupare il vertice dello Stato. Ripetiamo: * un soggetto ineleggibile e soprattutto incompatibile con l’esercizio del potere politico non può salire alla massima carica della Repubblica. Affermiamo: * l’uomo di parte non può svolgere il massimo ruolo al di sopra delle parti. Siamo privi dei principali mezzi di comunicazione perché li ha tutti lui, ma usiamo i pochi e poveri mezzi che ci rimangono. Affidiamo il nostro messaggio alla rete. Scriviamolo dappertutto. Sulla carta e sul vetro, sulla plastica, sul cemento e l’asfalto. Scriviamo e telefoniamo a tutti quelli che conosciamo. Persuadiamo i nostri amici a condividere l’esperienza. Allarghiamo la partecipazione. Non fermiamoci mai. Ci resta solo la voce. Usiamola. Voci vicine e lontane possono unirsi. Possono diventare valanga: FIRMIAMO… FIRMIAMO… FIRMIAMO Berlusconi non può diventare presidente della repubblica. www.liberacittadinanza.it/ - http://www. >liberacittadinanza. it/carovana/petizioni/berlusconi-al-quirinale-mai >>
kratiasinedemos.ilcannocchiale.it


alessandra - lasciato il 2/1/2009 alle 10:46 Veramente il cognato di Di Pietro era già da tempo in politica, oggettivamente entrando nel partito ha fatto un piacere a Di Pietro e non viceversa (Visto che IDV è stato comunque un azzardo)... Per quanto riguarda i politici confluiti da altri partiti all' interno di IDV, mi viene spontanea una domanda.... (visto che condannate l' idea del passaggio e non la persona), per voi allora nemmeno per errore o magari per distrazione, una persona seria può e poteva militare nei tanti partiti di destra e sinistra ?!?!? Devo dedurre di no...



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti