Commenti

commenti su voglioscendere

post: Portateli via

Zorro l'Unità, 4 gennaio 2008 Ma perché gli esponenti del Pd, assediati dal partito dell’inciucio capitanato dal Corriere, non si prendono una vacanza dalle esternazioni sulla mitica “riforma della giustizia” e non cominciano a pensare prima di parlare? Fino a una settimana fa era urgentissimo separare le carriere, o almeno le funzioni (già separate due anni fa dalla porcata Castelli-Mastella, ma nessuno se lo ricorda), perché i giudici sarebbero appiattiti sui pm, che otterrebbero tutti gli arresti che vogliono. Ora che gip e Riesami scarcerano qualcuno contro il parere delle Procure, diventa uno scandalo che i giudici dissentano dai pm . Ma che diavolo vuole questa gente? Ma di che parla? Il primo che dà aria alla bocca innesca il “dialogo sulle riforme”. Il Pd Mantini ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 3    commento di   Vittorio78 - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 18:53

Devono essere mandati tutti a ripetizione, questi arroganti ignorantoni... Devono studiare ed imparare a memoria lo "Spirito delle leggi" di Charles de Secondat Barone di Montesquieu. Nel 1748 c'era qualcuno che aveva più cervello e autorità di tutti loro messi insieme nel 2009.




Creare un VERO giornale online. Linkarlo ai siti, blog, facebook, etc..., di ogni persona libera che ancora crede che si possa rovesciare questo golpe che dura sempre... Si legge (che poi sia vero è tutto da verificare) che Repubblica.it sia letta dal 65% della sua intera utenza (carta + web)? Perchè non creare un giornale online con notizie vere e che parlino soprattutto di questa classe politica (politica???)? Non mi pare che in ItaGLia esista nulla di simile? Forse un modo in più per far conoscere a Mario Rossi che qualcosa non funziona...




Senza offesa Matteo, ma un sito che si chiama lapeste.etc non mi sembra un bell'inizio. Una bella rivista, con un bel nome che anche il signor Mario Rossi possa anche ricordare. Un bel dominio acquistato su Godaddy.com con server "non si sa dove" anonimo e vi "parate" anche il culo (per solo 9.99 dollari all'anno). In rete, ci sono piccole "virgole" che non possono essere tralasciate..., a partire dall'url e nome del sito!!! Il mio è solo un consiglio da professionista del web...! Aiutiamo e facilitiamo il signor Rossi e non mettiamogli anche noi i bastoni tra le ruote!




EUREKA!!! (direbbe Archimede) Ho trovato la soluzione per la crisi finanziaria che stiamo attraversando. E' sufficente vendere i componenti della cosiddetta "CASTA" per quello che ci costano, e eventualmente ricomprarli (se proprio non abbiamo nient'altro da fare) per quello che valgono. Piccolo problema quasi irrilevante è trovare qualche imbecille plurimiliardario che se li compra.


Caro Marco, in questo delirio di dichiarazioni sconnesse, mi ha colpito molto l'intervento dell'avvocato dell'imprenditore napoletano Romeo. Intervistato "a volo" da un giornalista di Canale 21, Bruno von Arx ha sollecitato a gran voce una legge che disciplini anche in Italia l'attività di lobbying, in modo che finalmente gli imprenditori come Romeo possano "promuovere" le loro aziende presso la Pubblica Amministrazione senza il rischio di finire in carcere. Io sono sconcertato. Tu cosa ne pensi?


Nessuno che parli di smettere di rubare o quantomeno di non avere comportamenti "fraintendibili". La gestione disinvolta della cosa pubblica è un tratto incontrovertibile non solo della nostra classe politica ma anche delle altre classi dirigenti. "La corruzione è essa stessa progresso" diceva Vittorio Gassman poco prima di essere arrestato nel film "Nel nome del popolo italiano" e, seguendo questo motto, in Italia la mazzetta, che in altri paesi per quanto diffusa rimane "episodica", è diventata sistemica.


porca eva!!meno male che non governano loro!!! ahahahaha




----- SENATO ----- della serie “la solita figura di merda” da il tirreno.repubblica.it La protesta di una classe di studenti. Quei banchi vuoti in Senato ci hanno fatto indignare. Sono stati in visita al Senato della Repubblica a completamento di un corso di studio sui temi della Costituzione. Ma quella giornata nella tribunetta della Camera più alta del nostro Parlamento è stata oggetto di grande delusione per i ragazzi della quinta A del liceo scientifico "XXV aprile" di Pontedera. Banchi dei senatori semi deserti, nessuno o quasi ad ascoltare chi parlava, cellulari e computer portatili continuamente in funzione. Una lezione di "delusione civica" che i ragazzi hanno voluto raccontare al presidente della Repubblica con una lettera aperta. Cordiali saluti Antonio Guglielmo


E' veramente incredibile la proposta di Tenaglia, con la scarsità di magistrati che c'è in giro...... Questa gente deve assolutissimamente andare a casa.....prima lo fa e meglio sarà per il Paese. Un ringraziamento particolare a Marco Travaglio e ad altri pochi giornalisti con le palle come lui per la vera informazione che ci consegnano quotidianamente. Caro Marco, a parte la rete, perché non "approfittare" maggiormente dello spazio concessoti ad Annozero per sputtanare con più incisività questa gentaglia da quattro soldi? Un saluto e buon lavoro.


Non ci posso credere fanno il grandefello 9?!?? cazzo ma questa è una dittatura mediatica globale.. ci vogliono tutti scemiii..Il governo che decide ci vuole belli rilassati quando arriverà il crack.


Grande Marco! Continua così.......


# 18    commento di   lu_non_ci_sta - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 20:3

E' in momenti come questo che mi viene una gran voglia di proporre una bella INSURREZIONE POPOLARE con i fiocchi per liberare il NOSTRO Parlamento e la NOSTRA Democrazia da questa gente ignorante, inutile ed estremamente dannosa per il paese. ... Ma quale insurrezione popolare è possibile in un paese in cui la stragrande maggioranza della popolazione non ha alcuna idea di cosa significa vivere in una democrazia, avere dei diritti e la possibilità di crearsi una coscienza critica che prescinde dalle ca***te che sparano i tg dello Psiconano (cioè "quasi" tutti)? Sono sconcertata. Sono convinta che Dio abbia mandato in Italia giornalisti come Travaglio, Gomez e Corrias per disperazione. E chi può dargli torto.
www.lifeisatheater.ilcannocchiale.it


Avete sentito l'ultima? Il futuro segretario al Commercio di Obama, Richardson (attuale governatore del New Mexico), rinuncia alla nomina perche' un'azienda che aveva avuto rapporti con lo stato da lui governato e' finita sotto inchiesta. Urla indignate contro i magistrati? Richiesta di riforme bipartisan? Politici e giornalisti che si scagliano contro la magistratura troppo disinvolta? Macche'... Richardson rinuncia all'incarico "per non mettere in imbarazzo la futura amministrazione Obama", pur garantendo sulla correttezza della sua amministrazione e assicurando che tutto sara' chiarito di fronte ai gidici. Proprio come in Italia. Uguale uguale.


DAL BLOG DEL GIORNALISTA MARTINELLLI Il tribunale del riesame ha mantenuto le ipotesi di reato. Si capirà meglio leggendo le motivazioni quando saranno depositate”. E’ il procuratore capo di Potenza, Giovanni Colangelo a difendere l’inchiesta del suo pm Henry John Woodcock, che ha chiesto l’arresto del deputato del Pd Salvatore Margiotta negato dalla casta. “L’ho visto lavorare con grande impegno, onestà intellettuale e professionalità” nell’inchiesta sulle presunte tangenti pagate per gli appalti legati all’estrazione di petrolio in Basilicata. È vero che i giudici del riesame hanno annullato la richiesta dei domiciliari per Margiotta, lasciando alle manette i 5 indagati che hanno restituito ai proprietari i beni mobili e immobili per 50 milioni di euro di valore. Ma è anche vero che sono confermati i gravi indizi sull’ipotesi di una vera e propria associazione a delinquere. Il tribunale del riesame conferma tutte le ipotesi di corruzione, concussione e turbativa d’asta per l’amministratore di Total Italia, Lionel Levha, i dirigenti Roberto Francini e Roberto Pasi, l’imprenditore Francesco Rocco Ferrara e Ignazio Tornetta, sindaco di Gorgoglione (MT). Mercoledì 7 gennaio, davanti allo stesso gip che ha firmato l’ordinanza di Woodcock, si discuterà se sospendere per 2 mesi ogni attività della Total Italia. Woodcock, in un filone parallelo, contesta all’imprenditore Ferrara anche l’associazione a delinquere finalizzata alla detenzione e allo spaccio di droga. I giudici hanno annullato, anche qui, l’associazione, ma hanno lasciato l’accusa stupefacenti. Ebbene, di fronte alle conferme la casta del partito democratico prosegue nel suo folle processo di riabilitazione di arrestati, indagati e presunti tangentari. Luigi Manconi sull’Unità difende Ottaviano Del Turco assieme al quotidiano di partito Europa, che chiede conto dell’inchiesta abruzzese. Del Turco, dopo la solidarietà ricevuta da Silvio Berlusconi, ha dalla sua parte pure l’


Del Turco, dopo la solidarietà ricevuta da Silvio Berlusconi, ha dalla sua parte pure l’ex presidente del Senato Franco Marini. Che dice di aver “maturato forti ripensamenti sull’inchiesta perché i dubbi ricadono sulla sua fondatezza.” Marini si chiede dove siano i soldi finiti a Del Turco e quali sarebbero le prove che lo inchiodano. Ma deve aver dimenticato le valigette piene di milioni di contanti che sarebbero arrivate nella villa di Collelongo dell’ex governatore abruzzese, da parte dell’imprenditore della sanità Angelini. Purtroppo Marini sbraita prima del tempo “la caccia giudiziaria contro il Pd”. La scarcerazione del segretario regionale veltroniano Luciano D’Alfonso, a Pescara, l’ha convinto che ci sia “troppa leggerezza nelle indagini” e che “queste vicende provocano perdita di fiducia dei cittadini verso le istituzioni gettando discredito sulla stessa magistratura.” Da qui l’esigenza di una “riforma della giustizia ineludibile” per un sano confronto col Pdl. Col quale la fusione è ormai sancita senza mezzi termini. Pd-Pdl sono un tutt’uno. Altro che il pd consegnato a Di Pietro! Il pd ha le mani alzate a Berlusconi e davanti alle procure, che agli occhi di Sergio Chiamparino paiono come “la conseguenza della debolezza politica del pd che implica difficoltà a reagire davanti agli assalti della magistratura. Gli fa eco il ministro ombra Lanfranco Tenaglia sostenendo che “la riforma della giustizia è necessaria perché è terribile aver scarcerato il sindaco di Pescara soltanto dopo le sue dimissioni. In questo modo - secondo Tenaglia - passa l’idea che un magistrato possa decidere chi debba o meno far politica”. Di fronte a questo squallido quadro i pidini rimasti non fanno che applaudire, applaudire e applaudire. Prima di una qualunque sentenza condannano i magistrati! Trasformando in un’omelia funebre tutto il pd.


La riforma della giustizia che piacerà a Cosa Nostra di Luca Tescaroli*, da Repubblica Palermo, 31 dicembre 2008 L'anno che si sta chiudendo ha visto riesplodere le tensioni tra numerosi settori del mondo politico e la magistratura, a seguito di inchieste e provvedimenti restrittivi nei confronti di detentori del potere di numerose città italiane la cui notizia è prepotentemente deflagrata nei media. Come conseguenza si è riacceso il confronto sulla riforma della giustizia che ha registrato convergenze da parte di esponenti di gruppi politici contrapposti, sfruttando come sponda le gravi vicende che hanno contrapposto gli uffici giudiziari di Salerno e Catanzaro, che certamente costituiscono un fatto eccezionale. L'idea di fondo che governa le menti di molti autorevoli esponenti politici è quella di imbrigliare l'azione del pubblico ministero e di limitare l'uso di uno dei più efficaci mezzi di ricerca delle prove: l'intercettazione. Si è detto di rendere non più obbligatoria l'azione penale, di attribuire al Parlamento la scelta dei reati da perseguire, di separare le carriere tra giudici e pubblici ministeri, di togliere il vincolo di dipendenza dal pm alla polizia giudiziaria, che dipende dalla compagine governativa, consentendole di indagare autonomamente dopo la presentazione della notitia criminis. Si tratta di progetti che sembrano portare avanti la riforma della giustizia adombrata nel gelliano "Piano di rinascita democratica" che profetizzava la responsabilità del guardasigilli verso il Parlamento sull'operato del pm e la separazione delle carriere. Quanto alle intercettazioni, la maggioranza governativa appare proiettata a limitarne l'uso a una larghissima parte di reati, che comporterebbe di fatto la loro non perseguibilità. Tutto ciò appare singolare se si pensa che il problema serio della giustizia penale è rappresentato dall'infinità di tempo che occorre per ottenere una pronuncia sulla responsabilità dell'imputato, che un m


Tutto ciò appare singolare se si pensa che il problema serio della giustizia penale è rappresentato dall'infinità di tempo che occorre per ottenere una pronuncia sulla responsabilità dell'imputato, che un meccanismo bizantino farraginoso e complicatissimo, chiamato processo, sembra ostacolare piuttosto che agevolare. Uno stato di cose che genera inefficienza del servizio giustizia e che si traduce in un discredito della magistratura, contribuendo ad allontanare il consenso di molti cittadini, conquistato nell'ultimo ventennio. Sorge il sospetto che a qualcuno ciò non dispiaccia affatto e che anzi sia gradito. L'impatto di una nuova regolamentazione di funzionari incapaci di rendere il servizio per cui sono remunerati è certamente meno traumatico nel contesto sociale e sarà difficile trovare chi sia pronto per mobilitarsi e impedire l'eliminazione dell'indipendenza del pubblico ministero, garanzia di uguaglianza per tutti i cittadini. È singolare il fatto che nessuno faccia riferimento, invece, all'esigenza di riformare certa politica, protagonista di un crescente malgoverno in numerosi settori nevralgici, sempre più pervasa da corruttela, avviluppata soprattutto al Sud a un clientelismo becero, e di impedire che imputati condannati per fatti gravi siedano in Parlamento, ove con il loro voto contribuiranno a riformare la giustizia. In questo contesto Cosa nostra rimane spettatrice attenta e interessata, pregustando i doni, forse inaspettati, che otterrà laddove le annunciate riforme legislative dovessero essere attuate. L'organizzazione necessita del sostegno dell'uomo politico e del pubblico amministratore per raggiungere i propri obiettivi. Pensate quale vantaggio potrebbe ottenere dall'impossibilità di intercettare i reati tipici della pubblica amministrazione (si pensi alla corruzione o alla turbativa d'asta) propedeutici all'instaurazione di quell'anello di collegamento con i centri di potere. Molte indagini nei confronti di amministrazioni locali ha


Tutto ciò appare singolare se si pensa che il problema serio della giustizia penale è rappresentato dall'infinità di tempo che occorre per ottenere una pronuncia sulla responsabilità dell'imputato, che un meccanismo bizantino farraginoso e complicatissimo, chiamato processo, sembra ostacolare piuttosto che agevolare. Uno stato di cose che genera inefficienza del servizio giustizia e che si traduce in un discredito della magistratura, contribuendo ad allontanare il consenso di molti cittadini, conquistato nell'ultimo ventennio. Sorge il sospetto che a qualcuno ciò non dispiaccia affatto e che anzi sia gradito. L'impatto di una nuova regolamentazione di funzionari incapaci di rendere il servizio per cui sono remunerati è certamente meno traumatico nel contesto sociale e sarà difficile trovare chi sia pronto per mobilitarsi e impedire l'eliminazione dell'indipendenza del pubblico ministero, garanzia di uguaglianza per tutti i cittadini. È singolare il fatto che nessuno faccia riferimento, invece, all'esigenza di riformare certa politica, protagonista di un crescente malgoverno in numerosi settori nevralgici, sempre più pervasa da corruttela, avviluppata soprattutto al Sud a un clientelismo becero, e di impedire che imputati condannati per fatti gravi siedano in Parlamento, ove con il loro voto contribuiranno a riformare la giustizia. In questo contesto Cosa nostra rimane spettatrice attenta e interessata, pregustando i doni, forse inaspettati, che otterrà laddove le annunciate riforme legislative dovessero essere attuate. L'organizzazione necessita del sostegno dell'uomo politico e del pubblico amministratore per raggiungere i propri obiettivi. Pensate quale vantaggio potrebbe ottenere dall'impossibilità di intercettare i reati tipici della pubblica amministrazione (si pensi alla corruzione o alla turbativa d'asta) propedeutici all'instaurazione di quell'anello di collegamento con i centri di potere. Molte indagini nei confronti di amministrazioni locali ha


di amministrazioni locali hanno consentito di scoprire relazioni con mafiosi e alcuni investigazioni e processi di mafia hanno preso le mosse da indagini nei confronti di appartenenti ad amministrazioni locali. Pensate a cosa può significare modificare i rapporti fra pm e polizia giudiziaria. Dal momento che la polizia giudiziaria dipende dal governo, potrebbe derivarne che in concreto si faranno solo certe indagini e che potrebbero agevolmente essere impediti i controlli di legalità indirizzati verso determinati interessi cari alla compagine governativa e, al contempo, alla forza mafiosa dominante. Immaginate cosa può voler dire separazione delle carriere. Un pm che dovrà rispettare le direttive impartitegli dal potere esecutivo? E se venisse previsto di essere feroce con taluni e di essere morbidi con altri, magari verso chi si trova a coltivare rapporti di amicizia o frequentazione con i leader della compagine governativa? Pensate, poi, cosa può comportare un pm piegato all'esecutivo in un'indagine nei confronti di un colletto bianco, che coltiva legami con esponenti mafiosi. Una situazione che renderà piuttosto difficile solo iniziarla, che consiglierà al magistrato molta prudenza per evitare ripercussioni negative nella progressione in carriera. Mi auguro che prevalga il senso di responsabilità e che tali conseguenze vengano scongiurate. Spero che nel nuovo anno si pensi, invece, a potenziare l'apparato repressivo (per debellare il crimine organizzato che controlla e condiziona oltre un terzo del Paese e della sua economia), a snellire e a riformare il processo penale, cancellando una serie di inutili formalismi travestiti da garanzie, riducendo le impugnazioni, garantendo che le sanzioni penali irrogate vengano espiate, impedendo che i mafiosi condannati ritornino troppo presto in libertà, continuando a esercitare il potere sul territorio che esercitavano prima del loro arresto. * Attualmente sostituto procuratore a Roma. E' stato pubblico


E' stato pubblico ministero nel processo per la strage di Capaci e nel processo relativo alla morte del banchiere Roberto Calvi.


qua non si sa più quanto stiamo antanto su questa tera, qua non si sa più dove stiamo antanto...che anno difficile...per i cavalieri della uallara d'oro...fase 2 completata...


# 28    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 20:43

..e come non parlare nuovamente di una delle migliori maschere dell'odierno p2eterep2otere ? intendo dire..l'avete sentito Gasparri? in cosa si sta dimenando e sgolando tramite la scatoletta di sterminio delle capacità umane? oggi,passate le accuse contro di Pietro e figlio,in cosa si diletta dunque? è corso verso la prima vista di una telecamera che..che non sò, magari era sopra piazza del popolo x caso,nn voleva riprendere lui,magari stava intervistando un passante di una domenica a roma, e invece lui No!, lui corre , strappa il microfono( sto esagerando per rendere la sua foga nello slurparsi il microfono) e salivando a mitraglietta , bonfocchia qualcosa in cui sia ben scanisonabile e ripetibile :in difesa del popolo d'israeleeee( urlando degli altri sempre ben scansionabile), tutti terroristiii..hamassss tutti terroristiiii lui cazzius!si lui gasparri! porca eva e pure porco adamo!pari opportunità ai porci... sarebbe come dire che Goebbels ritornato vivo prende e spara a Hitler; ma un'altra cosa incredibile è la Iervolino,risentirla anche stasera sulle ampie intese di quel cazz di comune martoriato e pure unto e bisunto dalle cazzate del Santo Silvio dell'immondizia tolta dalla vista( grazie anche alla tv) e sotterrata e dissemminata di più e di più, sembrano scene già viste quando Benigni e Arbore,travestendosi da mamme senza grazia e sgalletate di loro stessi, si facevano così ridicoli ma così ridicoli, che solo la voce li rendeva insopportabili,senza parola solo stridio, fra gasparri e iervolino ,ampia scelta di porche tenaglie.. tenaglie da manicomio per le orecchie e la vista dei non contaminati dai loro gascatodici


# 29    commento di   Duna88 - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 20:52

Visto il numero di parlamentari drogati direi una comunità di recupero!
http://daccetregua.ilcannocchiale.it


# 30    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 21:4

propongo io la comunità di recupero, anzi l'aveva già proposta Pino Corrias , e si era preso insulti perche ci aveva mandato anche Grillo, non ci costa nulla peraltro, e non dobbianmo passargli nemmeno il metadone , altrimenti poi se lo rivenderebbero, come già succede ma non mi dilungo su questo se no vado fuori tema... LI MANDIAMO UN PO' SULL' ISOLA E UN PO' AL GRANDE FRATELLO! trasmissioni senza sosta, tutti li potranno vedere,sono garantista! anche i più nostalgici dei loro faccioni parrucconi,saranno accontenati!tanto cmq, prevalentemente se sono vissuti nell'immaginario collettivo che hanno deformato col tubicino gascatodico, è perchè prevalentemente c'era la scatoletta di amici , del grande fratello e di tutte le stronzate a supporto della controformazioneumana, per non fare riconoscere le puttanate delle loro informazioni di potere...non esisterebbero cosi come sono potuti diventare, senza l'ultrapiatto appiattito plasma umano tv


Salve a tutti, Vuoi o non vuoi, qualsiasi cosa noi facciamo, restiamo sempre la solita esigua minoranza. Le nostre azioni non hanno impatto (e non possono averne!) in una società dominata dalla TV sotto padrone e dai giornali finanziati dai soliti noti. Vi siete mai chiesti perchè sul Web non avete mai visto la pubblicità della candeggina? Semplice: perche' la massaia, l'operaio di mezz'età, la zia e lo zio, su Internet non ci vanno. Non ci sanno andare. In Gran Bretagna il tasso di penetrazione della Rete è di circa l'80%, in Svezia ancora maggiore. In Italia quanto, il 15%? Ora, immaginate che impatto avrebbero i vari Grillo, Travaglio, Di Pietro e via discorrendo se a poterli guardare fosse la MAGGIORANZA degli elettori, sopratutto dai 50 anni in su (lo zoccolo duro dell'elettorato). Ergo: Fatto il Web, bisogna fare gli internauti. Sono convinto che sia questo il primo passo. Senza voler fare politica, insegnamo ai 50- e 60-enni ad andare su web. Gratis. ********************************************** *** Da 0 ad Internet in 10 ore *** Obiettivo: Portare milioni di Italiani su Web. In un week-end *** Vai su: zerointernet PUNTO wikidot PUNTO com ********************************************** si propone come una iniziativa alla portata di chiunque, senza organizzazione, senza capi nè capetti. Basta sfogarsi sterilmente sui blog, rendiamo la massaia, l'operaio, la zia e lo zio in grado di andare su Internet, aiutiamoli a comprare un PC, spieghiamo loro come risparmiare con il commercio elettronico. Una volta nel Web saranno in un ambiente davvero democratico, dove potremo finalmente giocare la nostra partita alla pari con chiunque altro. Abbiamo ottimi divulgatori, peccato che ci manchi il pubblico! Avete visto quanti spettatori ha fatto l'ultimo Passaparola? Un nulla in termini di percentuale di elettori! Insomma: spostiamo il campo di battaglia, quello fisico per noi è una ca
http://zerointernet.wikidot.com


# 32    commento di   Neclord - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 21:9

Ogni giorno che passa il parlamento diventa il club esclusivo di malvivente, cerebrolesi e lazzaroni d'ogni sorta. Mi chiedo spesso quanto ancora a lungo la gente possa sopportare prima di scendere a Roma e mandarli tutti "a lavorare" (tanto per fare qualcosa di nuovo).
http://neclord1000.wordpress.com


Ragazzi, non ci posso credere! Stasera su canale 5, se ho capito bene, daranno un film su Bettino Craxi, ovviamente in veste di martire, eroe, ecc . . . E' finita . . . Tangentopoli spazzata via completamente. See ya.


Speriamo che l'ambulanza arrivi presto,ma con tante camice di forza.


Certo che servono le riforme, prima o poi si dovrà istituzionalizzare l'abuso del FumusPersecutorius. In modo che funzioni in automatico e anche gli "amici" possano usufruirne, dalla nascita della civiltà alla rivoluzione francese le società erano gerarchiche e andando verso l'alto i diritti crescevano e i doveri decrescevano. http://ita.anarchopedia.org/File:Pyramid2.jpg


ciao Marco, Montanelli (Pace) disse: ci vuole un vaccino agli italiani contro......... oggi, di certo avra detto ci vuole un psichiatra storico per curare la classe potente mentre per gli italiani ci vuole una macchina che li tiene ancora in vita con un prestissimo augurio di rimettersi in piedi decisi, freschi e ben svegli per non rischiare l'eutanasia con questo sistema cul-duralemente emoroidale.Serve una riforma,si, subito ora, però mentale, la devono smettere con l'autodenigrazione e l'autolesionismo morale.Siamo una nazione orgoliosamente storica e dobbiamo riprendercela con dignità - à tous prix - e chi non ha dignità non c'è l'avrà mai. Siamo buoni di certo, non siamo fessi. AU REVOIR ET A LA BONNE ENTENDEUR MALGRE TOUT


# 37    commento di   amicaolandese - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 21:43

@36 mimi son in accordo con te .


Oh Travaglio sulla senteza Tanzi non hai detto nulla..ma come hanno salvato le banche e non ci indignamo... il banco vince sempre i giudici si cagano adosso quando c'è una banca da condannare.


Craxi era un santo al confronto dei ladri americani! I numeri sono numeri! i banchieri sono i veri Usarai...Craxi era un ladro di meredine al confronto! Chi manipola i numeri è un servo- 700 billion dollar..ahahah 50 miliardi Madoff..vado avanti? I soldi non esistono! Esiste il controllo... Almeno li erano ladri e sovrani di qualcosa..oggi la politica è puro marketign per volere angloamericano...e guarda caso nel mondo la corruzione è ancora più dilagante e non ci sono giudici che tengano! è il sistema da riformare..la moneta signori la moneta...altro che giustizia!


http://in.youtube.com/watch?v=fw7QS9G-5cY La nuova dittatura mediatica affaristica globale a differenza delle classiche dittature,,,questa è perpetua.


http://in.youtube.com/watch?v=PSEeT__pDrE&feature=related dittatura neoliberista.


bastaaaaaaaaaaaaaaa!!! Questi ci fottono e noi neanche ce ne accorgiamo. L'intervento sulla giustizia è pericolosoooo!!! Se passa la riforma della giustizia siamo fottuti! Aiuto!


# 43    commento di   amicaolandese - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 22:28

rai 2 forse comunque in un canale rai c'è "fabrizio dè andre " il raffinato e scamiciato cantore dei nostri tempi


ehm....scusate l'ambulanza non arriverà tanto presto hanno occupato anche quella...selva docet... seriamente: interessante la segnalazione del professore @31 http://zerointernet.wikidot.com bella iniziativa però quanti comuni senza adsl infine ora anche costruzione nuova sede regione lombardia sotto inchiesta e sono sempre gli stessi impregilo&soci figuriamoci per l'expò.........ma bastaaaaaaaaaaaaa........


Ciao Marco, scusa se scrivo qui ma non ho trovato altro modo per scriverti (su marcotravaglio.it non hai alcun riferimento / form di contatto). Ho appena finito di leggere: "Niente cimici siamo italiani" sul sito dell'Espresso/Repubblica. Lascia che facciano quel che vogliono, tanto i soliti noti, purtroppo, si doteranno di sistemi di crittografia per i telefonini... conosco ben 2 società del settore, una italiana e una inglese... entrambe comunque facenti capo a tecnici/imprenditori italiani. http://www.cellcrypt.com/ http://www.khamsa.net/ Tra l'altro uno dei promotori di una di queste era tra i membri dello staff tecnico dell'ex Tiger Team di Telecom Italia (team di security dell'ex monopolista) by Anonimo p.s. puoi contattarmi tramite mail, unico dato vero che dovrebbe essere visibile solo a te privatamente




Più che un'ambulanza, ci vorrebbe un bel "tritacarnone" stile Fracchia contro Dracula...






E' semplicemente quello che succede quando si manda al potere ignorantoni senza moralità e capacità alcuna dotati solo di malizia, becera cattiveria e furberia. Gente così deve stare in galera non in parlamento!


# 51    commento di   Fantasma Formaggino - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 23:49

una richiesta agli autori del blog ... avete letto questa notizia di seguito? Che ne pensate? Magari è colpa del giudice comunista .. le intercettazioni .. no eh?? va bè .. ASSOLTO PER OMICIDIO EX MOGLIE CONFESSA SPINTO DA RIMORSO Ma l' uomo, ferrarese di 33 anni, non potra' essere riprocessato (ANSA) - FERRARA, 4 GEN - Accusato dell' omicidio della ex moglie, processato e assolto, venerdi' mattina e' andato in questura a Ferrara e ha confessato, spinto dal rimorso. Denis Occhi, 33 anni, muratore del ferrarese - scrive il quotidiano La Nuova Ferrara che racconta la vicenda - non potra' pero' piu' essere portato davanti a un giudice perche' una persona gia' condannata o assolta non puo' essere riprocessata per lo stesso fatto. L' ex moglie, Giada Anteghini, 27 anni, venne colpita alla testa con una accetta...


# 52    commento di   Archiggia - utente certificato  lasciato il 4/1/2009 alle 23:51

Ho visto un pezzetto su Canale5 per il recupero e la santificazione dei Socialisti e soprattutto del Santo Bettino ... mi viene da vomitare perchè in cinque minuti ho risentito l'eco delle str@°*ate di Berlusconi ... credo che continuerò a vomitare per molto, moltissimo tempo ... bell'inizio di 2009. Archiggia


"Ma che diavolo vuole questa gente? Ma di che parla?" Mi sembra di cogliere in questo articolo un pizzico di rabbia. O forse, perchè io ne sono piena, la vedo anche tra le righe del pacatissimo Marco.




# 55    commento di   Salvatore-88 - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 0:9

Perchè non fanno direttamente una riforma della giustizia che obblighi i pm a non indagare sui potenti e i loro protetti così si prendono quello che vogliono senza prenderci per il culo?!
http://flumen.wordpress.com/


# 56    commento di   Archiggia - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 0:16

#1Giulia Ho visto ora il tuo commento, questo sito può essere un buon inizio, ma se fossi in te fare a puntate, di materiale c'è na anche troppo!! Archiggia
http://berluscoperta.blogspot.com/


# 57    commento di   nimodeo - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 0:26

Caro Marco, cari amici del blog, credo che quessto schifo che stiamo subendo da parte dei nostri politici sia possibile solo grazie ad un'informazione collusa. Oramai le persone non credono più albuon senso, ma a quello che i vari Belpietro, Giordano, Fede, Mimun etc li dicono di pensare. Questo cambiamento culturale sta avvenendo intorno a noi e non cen e accorgiamo. Io sento sempre più persone intorno a me che ripetono le parole che i politici o i giornalisti dicono ogni giorno in TV. Alcuni parlano del "ritorno ad un uomo forte". Cose dell'altro mondo. Dovremmo spegnere tutti la tv per una settimana e fermarci a riflettere liberamente, senza che qualcuno indirizzi volutamente le nostre percezioni. Una volta riaccesa ci accorgeremmo della grande menzogna.
www.arancemeccaniche.ilcannocchiale.it


# 58    commento di   Archiggia - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 0:27

ps. Vi rendete conto che la uniche critiche che si possono leggere sui giornali arrivano da Famiglia Cristiana ?!? Siamo messi un po' maluccio ... quando Montanelli parlava di Berlusconi come di una malattia da cui vaccinarci credo che avesse confuso i sintomi del morbillo con quelli del cancro ... sta venendo fuori sempre di più il peggio del nostro paese ...


su repubblica.it una notizia che può interessare gli iscritti e i frequentatori di facebook "facebook non chiude i gruppi pro-Riina ecc.ecc.




Ignoranza, indifferenza,individualismo: le tre i che hanno fatto a pezzi un'italia che aveva già la i minuscola. Istruzione, informazione, intraprendenza: le tre i che la farebbero sorgere e le conferirebbero la dignità cui ha diritto. In questo Paese il sole della Repubblica non è mai sorto. Siamo ormai orfani dei nostri Padri Costituenti, ma siamo Eredi. La Costituzione Italiana è ancora vergine. Tranquilli, non la stupreranno. A loro piacciono solo le Carfagna..


# 62    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 1:3

"La vita, qua, schiaccia il piede a uno; cava là un occhio a un altro. Gamba di legno, occhio di vetro, e avanti! Ciascuno si racconcia la maschera come può - la maschera esteriore. Perché dentro di noi c'è l'altra, che spesso non s'accorda con quella di fuori. E niente è vero! Vero il mare, si, vera la montagna; vero il sasso; vero un filo d'erba; ma l'uomo? Sempre mascherato, senza volerlo, senza saperlo, di quella tal cosa ch'egli in buona fede si figura d'essere" L.Pirandello


E' palese che si stanno TUTTI cagando sotto


Caro Archiggia, ho finito anch'io di vedere il documentario (si fa per dire...) su Craxi. Tante le omissioni, due clamorose e che balzano agli occhi evidenti. 1) La responsabilità politica della cosidetta "clava della magistratura" caricata solo sul PDS, quando le posizioni forcaiole erano anche di AN e LEGA, attuali alleati di tanti craxiani di Forza Italia. 2) L'amicizia di Arafat con Craxi, volutamente omessa nel documentario, in omaggio a posizioni filoisrealiane del governo. Si è parlato di sostegno ad Havel e Walesa, ma mai una parola sull'appoggio ad Arafat. Un'operazione giornalistica vergognosa e che non può rimanere senza risposta.


# 65    commento di   Archiggia - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 1:20

Sono curiosa se domani ne parleranno i giornali, o comunque sono curiosa di vedere chi sarà il primo che ne proporrà la santificazione postuma ... poi sarà una gran corsa a salire sul carro delle scuse ... bisognerebbe ritrovare i lanciatori di monetine, neolapidatori, e sentire che cosa ne pensano a distanza di tanti anni ... purtroppo non sono riuscita a vedere il docum, pardon, la fiction ... pardon, l'agiogrfia del Santo, mi veniva il vomito sul serio ...


Eh, cara Archiggia. Io l'ho visto, ed è stata una barbara composizione di episodi della politica italiana. Tipo quando prendi pezzetti di un mosaico per scrivere una parola e ne scrivi un'altra di senso completamente opposto. L'introduzione del post-documentario di Brachino non aveva mezzi termini. "Ora che le indagini stanno toccando la sinistra, il messaggio di Craxi" diventa attuale. Cioè come dire se rubano a sinistra, siamo pari e patta con le "berlusconate". Ma cosa c'entra? Chi sbaglia, chi alimenta il malaffare nella politica, dev'essere, sempre, perseguito. Ripeto, un'operazione giornalistica squallida. Marco, reagisci!!!! Eppoi gli opinionisti: Rino Formica, Ruggiero, Pino Del Debbio, c'erano pure Tenaglia del PD e il direttore di Liberazione Sansonetti.


# 67    commento di   Archiggia - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 1:41

Pino Del Debbio è clamorosamente di parte (parlandone bene senza volgarità - ho in mente la sua striscia quotidiana sulle reti Mediaset), sembra un incrocio tra Fede e il giornale Libero, Sansonetti ha un problema di gestione del giornale e credo pensi a salvarsi le chiappe come può ... Ruggiero quanti anni ha?? ... e la mie sono rozze considerazioni ... ho comunque il voltastomaco ... che brutto inizio di anno ...


# 68    commento di   Archiggia - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 1:43

La cosa che mi fa più incazzare è il tempo che devo perdere per informarmi e fare il lavoro che dovrebbero fare i giornalisti ... dovri chiedergli dei soldi, mannaggia!


Mentre all' estero ci premiano film capolavori come " GOMORRA " o " IL DIVO ", in Italia la vergognosa Mediaset del Cavalier Corruttore trasmette un film documentario di carattere revisionista sul latitante Bettino Craxi! Chi è giovane e non ha vissuto quegli anni e magari non è informato, si è fatto un' idea sbaglita di quel delinquente, descritto come un martire! E' proprio vero quello che disse una volta Ignazio De Francisci,magistrato, ex componente del glorioso Pool Antimafia di Palermo, al fianco di eroi come Antonino Caponnetto, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: "SIAMO UN PAESE SENZA MEMORIA. UN PAESE SENZA MEMORIA TAGLIA LE PROPRIE RADICI E NON DIVENTERA' MAI UN GRANDE PAESE!"


# 70    commento di   Sick - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 2:51

A proposito del tipo che è stato assolto,che poi ha confessato di aver ucciso la moglie, adesso non è piu processabile;sbaglio o l'ha fatta Berlusconi la legge che se uno viene assolto poi non può più essere processato per quel reato???!!! L'ho scritta in modo approssimativo e poco chiaro,quindi chiedo se qualcuno ne sa qualcosa in più;mi ricordo Berlusconi in tv qualche anno fa che ne parlava. Se l'ha fatta lui sarebbe la prova concreta dei disastri delle leggi ad personam.


# 71    commento di   Archiggia - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 3:44

#70 Non ne so molto, ma una volta tanto Berlusconi non c'entra! la non ripetibilità di un processo per lo stesso reato è una delle basi del diritto ... se ci pensi si vede anche in molti film americani (ad esempio "Colpevole di innocenza"). Allego link per un film proiettato in tutto il mondo tranne che in Italia ... da noi invece è stato acquistato per tenerlo in un cassetto a fare le ragnatele ... non sia mai che nel nostro paese capitasse di utilizzare il cervello ... per fortuna c'è internet, però ...
http://www.byebyeberlusconi.com


ottima idea far capire agli over 50 come usare internet. presidi davanti ai tribunali prima che arrivino i poltici a esserne padroni dentro. presidi permanenti stile no dal molin. fare e non lagnarsi.


# 73    commento di   amicaolandese - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 4:11

deciso posso capire e vivere lo stesso , può anche piacermi la mia vita qui in italia ma ho deciso , amsterdam è la mia seconda patria sul serio , posso capire e piò piacermi l'italia per diversi motivi , posso otornare in italia , ma viverci sempre no , io sono contro l'italia .




Tutto 'sto bordello, ovunque si parla di riforma della giustizia, soltanto perchè non vogliono dire chiaro e tondo che I POLITICI NON POSSONO ESSERE INDAGATI ED ARRESTATI??? A me pare che sonon troppi quelli che si schierano contro la magistratura, troppi se pensiamo che prima di capire se uno è innocente o meno, bisognerebbe arrivare A FARE I PROCESSI. Ma se il magistrato non può nemmeno iniziare ad indagare o non può usare gli strumenti che ha a disposizione, COME SI FANNO A PROCESSARE QUESTI PRESUNTI INNOCENTI? Insomma, lasciateli lavorare, se c'è mania di protagonismo come sostiene qualcuno, le accuse di questi magistrati, le loro indagini, il loro lavoro crollerà da solo. PERCHE' NESSUNO HA LA CURIOSITA' DI SAPERE I FATTI? Nessuno è un esagerazione, sarebbe meglio specificare, perchè dei giornalisti che attaccano la magistratura e difendono i politici, nessuno si è mai posto il dubbio: "Ma se un magistrato vuole apparire e fa un inchiesta su un politico, la sua inchiesta deve avere un minimo di prove, di fondamento per poter essere presa in considerazione?" Se per assurdo si arrivasse sempre a celebrare il processo, avremmo modo di sapere noi poveri cittadini se questi ci imbrogliano per davvero o sono i magistrati che vogliono andare in tv.




In italia la classe politica (ma nn solo) è impegnata in una campagna denigratoria verso la magistratura e, da mani pulite in avanti, ha solo rantolato della questione morale: risultato i vari condannati siedono in parlamento,occupano cariche regionali anche di presidenza, sono assessori e sindaci. Holmert si è dimesso per presunte mazzette, Richardson (neoministro di Obama) si dimette per presunte mazzette, e nessuno nei due paesi coinvolti grida allo scandalo o che la magistratura stia facendo politica. Nella bananiera italia invece tutti contro la magistratura, perchè il problema è la magistratura che indaga, non le persone che corrompono o che si fanno corrompere!!!






Caro Marco, ti segnalo un piccolo avvenimento televisivo degno, asuo modo, di nota, su cui spero spenderai qualche parola. Ieri sera, in seconda serata su Canale 5, c'e' stato uno speciale sulla vita di Bettino Craxi, in cui si ripercorreva la sua vita politica, ovviamente mettendo in luce i meriti del "grande statista". Fino al 1992 la storia veniva raccontata sia da interviste e discorsi parlamentari di Craxi, sia da una voce narrante, mentre, curioso particolare, dal 1992 in poi spariva la voce narrante, in modo tale da affidare il commento delle immagini solo alle interviste e agli interventi di Craxi: un po', fatte le dovute proporzioni, come se la storia del maxi processo a Cosa Nostra, fosse raccontata dalle parole di Toto' Riina. Non so se hai gia' preparato il testo per il passaparola di oggi: in caso negativo spero che il mio possa essere un buon suggerimento per un approfondimento sul latitante di Hammamet. P.s sto cercando disperatamente i testi, e magari anche i video, dei discorsi di Craxi alla Casmera del 3 luglio 1992 e del 29 aprile 1993.Qualcuno puo' darmi una mano?
http://blog.libero.it/cattivestrade


mi piace molto come hai definito il parlamento.per molti parlamentari consiglio un insegnante di sostegno


# 82    commento di   3my78 - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 11:14

E' così difficile capire che il PD è una protesi del PDL?
http://3my78.blogspot.com/


a Raffaele #80 Vedi se ti può essere utile http://www.socialisti.net/node/489 o http://www.youtube.com/watch?v=PCuWlStnVsQ


Sta per scoppiare anche la Puglia di Vendola? ....non so perche' ma ho paura che il bellissimo territorio salentino, presto dara ' ospitalita' a tanti e fumosamente cancerogeni inceneritori, alla faccia del "mare piu' bello d'Italia": ------------- Rifiuti: emergenza Salento, proteste Per il quarto giorno consecutivo, cassonetti stracolmi (ANSA) - UGENTO (LECCE), 4 GEN - Per il quarto giorno consecutivo continua la protesta davanti alla discarica di Ugento, in localita' Burgesi. Stamani sono un centinaio (ieri una quarantina) i manifestanti che presidiano le strade per impedire il conferimento dei rifiuti prodotti da gran parte dei Comuni salentini, disposto sino a fine gennaio da un'ordinanza del commissario per l'emergenza ambientale in Puglia, il presidente della Regione, Nichi Vendola. ------------ http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/italia/news/2009-01-05_105303535.html ------------- che dite Vendola fara' costruire inceneritori come piace tanto a SiRvio e alla marcegaglia? ...cosi' tanto x trovare "LA SOLUZIONE" di tutti i mali! ------------ DIAMO VOCE A QUESTA SACROSANTA PROTESTA OFFUSCATA DA TUTTI I MEDIA DI REGIME.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/italia/news/2009-01-05_105303535.html




# 86    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 11:41

# 62 commento di pasolinante - "La vita, qua, schiaccia il piede a uno; cava là un occhio a un altro. Gamba di legno, occhio di vetro, e avanti! Ciascuno si racconcia la maschera come può - la maschera esteriore. Perché dentro di noi c'è l'altra, che spesso non s'accorda con quella di fuori. E niente è vero! Vero il mare, si, vera la montagna; vero il sasso; vero un filo d'erba; ma l'uomo? Sempre mascherato, senza volerlo, senza saperlo, di quella tal cosa ch'egli in buona fede si figura d'essere" L.Pirandello Ah, pasolinante! Il grande pirandello e le maschere, e l'uno, nessuno e centomila... e il truman show e calvino, e brecht, e pasolini, e calamandrei, e gaza, e lombardini, e bonhoeffer, e levi, e rossi, e kiekegaard, e..., e..., dove abbiamo messo il filo? Dove l'abbiamo nascosto? sepolto? ilfilo! ritroviamolo! ciao
kratiasinedemos.ilcannocchiale.it


# 87    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 11:42

pardon kierkegaard


l'uno purtroppo non esiste: tutti uguali. e se il filo te lo rubano tu non lo trovi più, neanche a volerlo.


io metterei la responsabilita' penale dei parlamentari per le leggi che approvano... :)


# 90    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 12:35

carissima Kratiasinedemos, ho lasciato quel Pirandello "umoristico" dopo essermi dibattuta fra almeno due parti di me, non se se entrambe interiori, o l'una maschera dell'altra,chissà, ma devo dirti che è stata dura la lotta , volevo farmi del male e vedere quel documento di cui avevo letto e avrebbe mandato in onda mediaset , che scelsi tempo fà di non accendere mai più, trasgredii solo una volta negli ultimi anni, per vedervi l'intervista a Saviano; feci bene , mi sta molto a cuore quel ragazzo, ecco lui secondo il nostro caro Luigi P., sarebbe rimasto fedele all'uomo delle due maschere di cui una, anche quella più formale, esteriore,calzata davanti al mondo, abbastanza adesiva con la sua intima essenza.Dell'operazione di ieri sera su capo dei capi del Caf,cosa ci si poteva aspettare invece? la storia di uomini di cui agli studi innati dentro il sapere della natura umana del nostro Luigi?..allora ho preferito non farmi del male e vedermi un gran bel film, in cui si doveva far finta, ma come un vero muro umano di protezione ale fragilità della vita :Lars e la ragazza tutta sua...(vedilo anche con i tuoi ragazzi) Dunque il problema del nostro Luigi P. se ritornasse a questi tempi delle maschere "malate" dal sindaco di Pescara a cui vengono ritirati gli arresti perchè si è dimesso dagli incarichi ma poi dice "ritiro e mi ammalo" e via doppia e tripla finta a quelle dei vari scapezzonati da Bonaiuti a Cicchito x arrivare alla matrice di ogni snaturamento delle maschere, quella del re Silvio,sarebbe di dover ristudiare l'intera politica delle maschere e direi quindi dal dispiacere della disonestà al fu Craxi Santograal.Ti abbraccio a muro umano da qui a li mia cara Simo..Resisti a questi tempi tristi con storie delicate come quelle di Lars in tutta la tua ricchezza interiore fatta degli uomini migliori che hanno reso la grandezza all'uomo .un bacio r.




# 92    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 13:10

x raffaele, x paolo barnard x tutti quelli che ritengono Saviano un fenomento da circo barnum ... spero a questo punto che Saviano come tanti altri,nè piu nè meno di lui,ma lui di più x l'ampia "notorietà" o "popolarità" raggiunta a simbolo di tutti,possa "PLAGIARE" a questo punto nel senso più CIVILE del plagio o moda,visto che sul fenomeno MODA dalle griffes alla cocaina nn ho mai sentito di forum discussione critica tanto da passare a "costume" verso una maschera di DENUNCIA PERPETUA DI OGNI SOPPRUSO DI UN VIOLENTO ORGANIZZATO SUL DEBOLE DI TURNO E DI OGNI VIOLENZA FATTA ALLA TERRA COSI COME E' STATO FATTO IN OGNI PARTE D' ITALIA DI CUI LA CAMPANIA CENTRO SIMBOLO=SOMALIA della nostra africa stivale. La critica, cari signori Raffaele e anche Barnard,va fatta alla società politica incivile in cui hanno mantenuto deliberatamente ignorante il sud per primo e poi tutto lo stivale..se poi da Raffaele a Barnard si vuole dimostrare che Saviano è un infiltrato del "sistema",se ne assume tutte le responsabilità e io libera di ritenerli schiavi delle loro paranoie e complici indiretti di tante divisioni,cosi come schiavi di ignoranza e omertà quelli ke invece che criticare e lavorare in territori degradati,colpiscono chi li ha documentati seguendo in pratica la logica omertosa che i panni sporchi si dovrebbero pulire in casa e guai a chi ne parla,anzi peggio se lo fa con mondadori,che personalmente evito quando nn è necessario xke non sono un talebano e telebano qualcunaltro.


I have a dream ... Marco Travaglio ministro della giustizia ...


# 94    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 13:19

i have a dream too..barnard con un forum di discussione critica su Cosentino e a raffaele uno di discussione critica su pomicino gava e mastella dynisty, e atutti gli altri come loro un blog forum di discussione critica su bocchino poi.. forse.. allora.. ne riparliamo


# 56 Archiggia Grazie! :)


#91: il punto è quetso: Saviano è una delle dita che indicano la luna ... non perdiamo di vista il punto della questione!!


# 97    commento di   LadyChichotte - utente certificato  lasciato il 5/1/2009 alle 14:13

E' fresca di oggi la notizia che Obama si è già perso un ministro per strada, quello per il Commercio, prontamente dimessosi prima ancora di appoggiare il portacoda sulla poltrona per un presunto appalto poco chiaro. Nel frattempo qui abbiamo una sindaco-soprano a cui un'indagine ha falciato diversi assessori che lei stessa si è sbrigata, dopo averli scelti ma questo non se lo ricorda più, a definire incapaci. Non senza una perla di eleganza ineguagliabile come definire un "moto d'estrema dignità tardiva" il suicidio di uno di essi: come dire "ha fatto bene, poteva anche pensarci bene". Aveva dichiarato qualche giorno fa che "se necessario" si sarebbe dimessa non avendo il "vinavil" sulla sedia. Infatti, come no. Oggi scopriamo che ha dato un giro di cucchiaio, scaldato un po' la minestra... ma quella è, e non se ne va. I vertici del suo partito, intanto tacciono. Hanno i loro problemi anche loro, in questi giorni. Ora. Un sindaco che ammette di aver scelto dei collaboratori incapaci dovrebbe essere il primo a prendere la porta, essendo lei la prima a non saper fare il sindaco. E invece... altro che Vinavil. Aveva ragione. Quello è cemento di pronta, altro che! Subdolo l'abbinamento di tale notizia con quella americana, ovvio, sulle reti mediaset si è pensato bene di enfatizzare il contrasto per sottolineare la questione "morale" nel pd, alla propria di questione "immorale" non si pensa neanche più!). Mi sto chiedendo se sui tg americani la notizia delle dimissioni del ministro è stata seguita da quella sulla "radicazione stile edera" di una sconosciuta sindachessa italiana, al motto di "non facciamone 'na tragedia, vedete un po' come stanno messi dall'altra parte dell'oceano".




Senza Craxi non ci sarebbe stato Berlusconi; senza Berlusconi "il Giornale" di Montanelli sarebbe morto 25 anni fa; senza "il Giornale" di Montanelli, Travaglio sarebbe rimasto al ruolo a lui più congeniale di commentatore delle partite di Terza Categoria per il giornalino della sua parrocchia; senza Travaglio i suoi ammiratori avrebbero senz'altro trovato un altro modo per manifestare la loro stupidità.


Caro Marco e poveri noi, Spero ti possa capitare sotto gli occhi questo post; in america c'è (almeno uno) un giornalista di nome Daniel Hopsicker, egli ha semplicemente fatto due più due (quasi come te) sulla valangata di menzogne che ha preso il nome di "versione ufficiale di come sono andati i fatti sull'attacco alle torri gemelle". Ora in un film tipo codice rosso (dove speriamo tutti nell'esistenza di un eroe così) se qualcuno riuscisse mai a trovare la testa della piramide di responsabili dell'accaduto, saremo di fronte ad un inchiesta al livello di giudicare Hitler? Perchè non ci saranno solo i 3000 ignari delle torri, ma anche quelli partiti in guerra (della grande vendetta nonche delle armi nucleari fantasma) e delle vittime di quel fantomatico 757 entrato al pentagono lasciando solo 5m di "buco" quando parliamo di un'apertura alare di 36m. Dico ma tra America e Italia (non includo altri perchè non so) stiamo facendo a gara per chi la racconta più grossa o per chi se la beve senza muovere un dito? Scusa lo sfogo ma non ce la si fa più! Grazie Marco, soprattutto per la tua tenacia!


#99 Senza il tuo commento avremmo risparmiato qualche secondo di vita...


#101 Aggiungerei altresì che tra tanti "stupidi" ci si è messa pure lei....se ci troviamo con questa classe dirigente, purtroppo, è anche colpa di questa gente.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti