Commenti

commenti su voglioscendere

post: Ritangentopoli

Zorro l'Unità, 2 aprile 2009 La grande rentrée di Mario Chiesa in galera ha ingiustamente oscurato l’eterno ritorno di un altro big di Tangentopoli , appena meno famoso di lui: l’ex ministro dc Carlo Bernini , che aveva patteggiato a Venezia 1 anno e 4 mesi in appello per le mazzette sulle autostrade , dunque era subito tornato in attività alla guida della compagnia aerea Myair. L’altroieri Bernini, rimasto inspiegabilmente fuori dal Parlamento nonostante la condanna definitiva, è stato di nuovo indagato, stavolta a Vicenza, mentre la Guardia di Finanza perquisiva la sede di Myair e le abitazioni dei suoi amministratori. Reati ipotizzati: bancarotta, ricorso abusivo al credito, mancato versamento all’Erario di imposte dirette e contributi previdenziali per 18 milioni di ... continua



commenti



In questi giorni ho discusso molto delle sorti italiane con vari colleghi (docenti di diritto in varie università), che mi invitano a fidarmi delle istituzioni, CSM compreso. Credo che siano romantiche ingenuità. La costituzione non è stata progettata per resistere ad un tipo come Berlusconi. Gli anticorpi istituzionali funzionano contro l'influenza ed il raffreddore. L'Italia invece è malata di Ebola e necessita di una cura da cavallo, un generale risveglio della sensibilità nazionale. In altri termini, il presidente della repubblica la deve cordialmente finire con le sue moderatissime manovrine istituzionali e sul caso Fitto deve urlare allo scandalo.


Ricordo una risposta profetica di mio padre ad una mia affermazione alla fine della stagione di Mani Pulite."Finalmente qualcosa cambierà",dissi,e lui di rimando:"Certo,diverranno più furbi e chiederanno di più",


speriamo che, come scrive Pino Corrias, Chiesa ci "racconti il seguito"...forse nascerebbe uno scandalo tale che tutti i Vespa sarebbero costretti ad abbandonare mestoli e biciclette per ricominciare a fare giornalismo. Mille grazie a coloro che invece non hanno mai smesso, vi dobbiamo molto ciao




Ma perchè negli altri paesi esiste un ministro di grazia e giustizia e noi invece abbiamo un ministro di disgrazia e ingiustizia???ma perchè noi abbiamo Vespa e gli altri paesi no (per quello che so)?Non è giusto!!!Grande Marco,continua così,su youtube,sui commenti dei tuoi video,non faccio altro che difenderti dagli attacchi degli schiavetti berlusconiani che sono solo capaci di offendere senza replicare minimamente alle verità che racconti...perchè se appunto parlassero di verità,di fatti,si fregherebbero da soli!!!ovviamente si limitano ad offendere e offendere,solo perchè racconti fatti scomodi per il potere e per l'ottavo nano,ma io e,con me,tantissimi altri,siamo con te!!!Grande Marco,non molliamo




Siccome elementi come Mario Chiesa, Bernini etc. continuano a fare ciò di cui sono stati condannati durante Tangentopoli, vorrei fare la seguente proposta: invece di spendere i soldi dei cittadini a mantenere in carcere elementi del genere, li prendiamo e li mettiamo su una carretta del mare in mezzo al Mediterraneo senza pane ne acqua.......... Scusate lo sfogo, ma questa gente ed i loro consimili, sono la vergogna dell'Italia e della società civile onesta. Saluti




a quel che so il Csm ieri ha archiviato l´esposto del ministro Fitto perché riguarda fatti che «esulano» dalle sue possibili competenze..vedremo se 'o sistèm riuscirà ancora una volta a farla franca. Intanto hanno già sguinzagliato i dog de Bordeaux ministeriali e questo mi fa ben sperare perchè probabilmente avranno un qualche timore che esploda qualcosa tra le mani. Vedremo se il Csm accoglierà l'esposto II dopo la bocciatura dell'esposto I. Penso che da quella decisione si capiranno un po' di cose..


Però qualcosa di positivo ieri è successo, l'intervento di Grillo ad Exit, è bello ogni tanto sentire qualcuno che parla della realtà e nn di quello che vogliono farci credere...


A volte ritornano! Oppure il lupo perde il pelo ma non il vizio...certo che vien proprio da ridere a sentire che Chiese c'è cascato di nuovo! Per quanto riguarda l'ingerenza politica sull'operato dei magistrati di Bari non ci sono parole...


Se avessimo un sistema del riciclaggio dei rifiuti efficiente quanto lo è l'apparato politico nel rigenerare l'immondizia umana, potremmo dare noi del terrone agli svizzeri.


# 13    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 2/4/2009 alle 20:47

sono in italia a Vasto , ho smesso di pretendere di vivere in italia , solamente , ciao marco t , ciao ai raga giornalisti , ok , nn ci sarò .


# 14    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 2/4/2009 alle 21:2

nn ci sarò , è una promessa , nn ci sarò mai , supererò la prova italiana , promesso , ciao marco t , buona fortuna per vero


# 15    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 2/4/2009 alle 21:3

come supero la prova italiana ? smettendo di pretendere di vivere , ciao marco


# 16    commento di   ken saro wiwa - utente certificato  lasciato il 2/4/2009 alle 21:4

io ho 22 anni, il biennio 92/93 non lo ricordo con precisione, sentivo solo mio padre che diceva che sto bastardo di craxi ci ha rubato i soldi. in questi ultimi anni ho deciso di capire in che paese vivo, studiandomi da solo un po' di storia contemporanea...il male più grande in questo paese è che le cose che ora io so perchè le ho lette, non le sanno e non le hanno mai sapute persone che hanno il doppio dei miei anni e se parlando mi ritrovo a dovergliele spiegare io...beh...per me questa è una sconfitta e d'altro canto è una vittoria di 20anni di rintronamento televisivo...ora tornano, chiesa e tutti gli altri ma la gente non se ne rende conto, non sa più chi sono...finchè non ci ritorna la memoria non andiamo da nessuna parte!
www.bardifontanelle.ilcannocchiale.it


# 17    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 2/4/2009 alle 21:4

marco ? "capisci che nn ho molta voglia di scrivere post sul .....blog "


# 18    commento di   ken saro wiwa - utente certificato  lasciato il 2/4/2009 alle 21:8

marco non ti sente perchè sta parlando ad annozero... :-)
www.bardifontanelle.ilcannocchiale.it


GRANDE MARCO COME AL SOLITO OTTIMO INTERVENTO AD ANNOZERO


concordo con Marco da Napoli :) Spero la situazione a Londra migliori presto, dovrei andare a studiare là... che razza di tempi


Mario Chiesa è una mina vagante. Potrebbe fare il nome che vi piace sentire e a quel punto sarebbe festa. Lui diventerebbe una sorta di eroe. Ma potrebbe fare anche nomi che vi piacciono un attimo meno. E a quel punto ci sarebbe da adoperarsi per delegittimarlo. Cmq per quel che riguarda il personaggio in questione io amo ricordare una frase di Craxi. "La differenza tra noi e loro? Noi abbiamo tanti Chiesa e loro hanno tanti Greganti". (Greganti, il "Compagno G", fu uomo di partito che, quando,più o meno, si indagò, sulle tangenti a Botteghe oscure, si prese tutta la colpa. Come se le tangenti le avesse prese lui insomma. Poi dopo qualche anno fu assolto per non aver commesso il fatto. Ovvio. Non le aveva prese lui. Ma quelli che negli anni precedenti aveva coperto).


LA REGINA ELISABETTA SGRIDA.. INDOVINATE CHI ?? IL NANO Gag di Silvio Berlusconi in occasione della foto di famiglia di ieri a Buckingham Palace, offerta dalla regina Elisabetta in onore dei leader del del G20. Nella scena, ripresa dalle telecamere ufficiali e che ormai impazza su internet, Berlusconi è in posa dietro il presidente degli Stati Uniti e, terminati gli scatti di rito, attira l'attenzione di tutti dicendo a voce piuttosto alta: "Mister Obamaaaa...". La regina Elisabetta, forse attirata dal tono di voce piuttosto elevato del premier italiano, si gira verso i due leader. Poi, con aria sorpresa o - almeno dal linguaggio del corpo, visto che allarga le braccia per poi sbatterle sui fianchi - forse leggermente infastidita, si inserisce con una frase che i microfoni, piuttosto disturbati dai rumori di sottofondo, non registrano bene. Secondo alcuni, la Regina avrebbe detto: "Ma perchè deve urlare?...Perché?". Parole che, in ogni caso, scatenano altre risate da parte dei presenti


Annozero,tho chi sivede Piercasinando poverino chissa se arriva alla fine del mese,oppure se potrà comprare il cavalluccio Pony alla figliola,propongo una raccolta fondi per sostenere una causa così nobile. Stipendi di n° 135 manager italiani,naturalmente pagati con i soldi degli italioti cioè noi. Totale in euro 264.991.000 Conversione in lire 513.094.123.570 Conversione in codice esa fcb7118 Conversione in codice bin 1111110010110111000100011000 Questi sono vampiri,sanguisughe,parassiti,farabutti,coperti dalla poloitica. Andateandate a votare!!!!!!!!!!!!!Foraggiate il sistema.


TRAVAGLIO, TE CHE USI TANTO INTERNET, INTERESSATI A UNA LEGGE PER AIUTARE PSICOLOGICAMENTE I PORNODIPENDENTI!!!!! FAGLI VEDERE IL FILM "shocking truth" di ALEXIA WOLF PER FARGLI CAPIRE CHE SCARICARE FILM PORNO DA INTERNET FA MALE A UN SACCO DI GENTE!!!! PENSA AI BAMBINI CHE A DIECI ANNI SI GUARDANO I FILM PORNO MENTRE CERCANO DRAGON BALL GT(un cartone animato per bambini)!!!!!!




Marco. Che sei Berlusconiano? Il nostro Premier non ha fatto quell'insignificante gaffe. I bene informati giurano che ha detto..."Dio stramaledica gli inglesi".




Si potrebbe scrivere un trattato sui recidivi. Io credo che un furbetto che truffa, imbroglia, evade, ha per sua natura la tendenza a tornare su reati analoghi anche dopo essere stato condannato e aver scontato la pena (perchè spesso non si tratta nemmeno di una vera pena). Sono individui che pensano come fregare, come frodare, come rubare i soldi degli onesti contribuenti, quasi come se fossero soldi pronti per essere presi da chi ha un pò di spregiudicatezza in più. Loro probabilemente non si sentono nemmeno ladri. Eppure sono zecche, vampiri, parassiti. A noi resta solo la speranza che continuino ad esserci uomini capaci di metterli in galera e recuperare il maltolto.


RAGAZZI, INCREDIBILE, BERLUSCONI DA DELLA ZOCCOLA ALLA MELONI!!! GUARDATE QUI!!!! http://www.youtube.com/watch?v=EmImP2QMQ4Y


# 30    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 0:49

@Maddalena 20 vieni quando vuoi, qui si sta benissimo e la citta' e' fantastica.


# 31    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 0:50

@Lory io 2 tuo padre e' un grande e, a giudicare dagli interventi, ha seminato bene.




Marco, per favore raccogli dei fondi per articolo21 anche nei tuoi spettacoli, oppure suggerisci alla gente di sostenerlo! ciao e grazie


Scusami, intendevo alle presentazioni dei libri...




Berlusconi mi ha fatto, Berlusconi mi distrugge, sia il nome di Berlusconi benedetto


Il fatto che qualcuno torni a delinquere, a "certi livelli", è sintomatio di un sistema che per alcuni reati è tutt'altro che valido...vogliamo pensare al caso parmalat? A meno che non sia l'ennesimo caso di "persecuzione". Fitto indagato? Non c'è sentenza definitiva...e semmai si arriverà a sentenza definitiva, alla faccia di certo garantismo, ci sarà sempre un motivo per dire che sarà una sentenza politicizzata. Il premier non ha gli stessi poteri degli altri premier europei?Invece che pensare ad allargare o uniformare i poteri, pensiamo a restituire dignità (sì, proprio dignità)all'elettore che ormai sembra solo un "confermatore" dei pensieri o delle "voglie" del Premier o di chi fa le liste. Tra le tante, al di là di certe uscite, forse la Meloni è l'unica che si salva in quel governo.




altri reati che vanno alla grande sono quelli sui minori ...oramai i tg ne sono pieni.


# 40    commento di   Fab1979 - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 9:29

Le vicende di Chiesa (e Bernini) sono interessanti per carità, ma sempre di piccoli farabutti si tratta. Non credo che anche stavolta ci sia un Bobo Craxi che deve la sua fortuna al "mariuolo". Quella di Fitto è molto più interessante (anche se per fortuna leggo sopra che almeno un esposto il csm lo ha respinto, mi fido che è così) perchè dimostra l'ennesimo tentativo di prevaricazione sul sistema giudiziario. Su cui ovviamente buio fitto dai media (leggo niente o quasi anche sui giornali). @blogmamba #21 "[Mario Chiesa] potrebbe fare anche nomi che vi piacciono un attimo meno. E a quel punto ci sarebbe da adoperarsi per delegittimarlo" Ah sì? E quando è successo? E chi è che delegittima chi non sta "dalla parte giusta"? Mah. Fuffa applicata come sempre caro mio. Ah già: guarda che Greganti è stato condannato. Sarei felicissimo di veder dentro anche quelli che ha coperto. OT: Non si parla con i troll, si ruba spazio alla discussione seria, si perde tempo. E si annoiano i lettori. Nel link oggi il mio blog, il cui ultimo post ho scritto (o meglio "composto") dopo aver Passaparola del 30/3. Sono andato a tirar fuori la puntata di Satyricon con Marco, e il risulatto è molto interessante ...
www.ilmalfattore.ilcannocchiale.it


IL REALITY SHOW PERSO DA BERLUSCONI Il matt.atore Berlusconi ha voluto trasformare il foto-shooting del G20 in un reality show (tipo Factory, GF, Isola dei famosi - ma in un ambiente a lui congeniale: un prestigioso palazzo reale), un reality concepito su misura per sé stesso: per uscire da incontrastato vincitore in mondovisione (abbraccio a tre con Obama e Medvedev, la sua voce che grida ripetutamente "Mr. Obama" irritando la regina, la sua posa in cma al vertice della piramide della foto di gruppo...). Mi pare invece che stavolta nessuno l'abbia sentito dire "zoccola" (com'è in inglese?), né esista una ripresa di schiena che faccvia vedere il suo espressivo linguaggio "digitale". Peccato che lo show gliel'abbia rubato Michelle Obama, con un gesto inaudito, sconvolgente, proibito dal rigore del protocollo di Stato che non permette di toccare la regina; ma il gesto è stato gradito e corrisposto dalla stessa regina Elisabetta II: l'abbraccio tra lei e Michelle. Contro le smargiassate, apprezzate da nessuno, del solito pagliaccio ha vinto un semplice gesto spontaneo, apprezzato da tutti (tranne i severi custodi del ceremoniale di corte).


# 42    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 9:54

URLATORI D'ITALIA "Nella regina d’Inghilterra irritata perché Berlusconi durante il G20 gigioneggia a voce alta con il primo della classe («Missster Obamaaa») ho rivisto la signora stizzita che in un ristorante di Parigi si avvicina al tavolo per chiedermi di abbassare la voce. Non ho il timbro pastoso di un milanesone e tanto meno il rimbombo di un romano, ma per i parametri dell’Unione Europea anche il mio diaframma pigolante da torinese vibra ad altezze insopportabili e soprattutto lo fa fuori tempo e fuori luogo. Solo nei nostri parchi mamme urlanti urlano a bambini urlanti di urlare di meno. Solo sui nostri treni le conversazioni private, meglio se al telefonino, sono happening a cui è costretto a partecipare l’intero scompartimento. Solo sulle nostre spiagge ci si fa vanto di sparare la musica a volumi assordanti, elargendo sguardi compassionevoli alla comitiva asociale di scandinavi che ascolta l’ipod in cuffia. Non so se urliamo per mancanza di udito o di ritegno. Ma da noi parlare sopra le righe viene considerata un’affermazione di vitalità. All’estero, anticamera dell’obitorio, continuano invece a ritenerla una forma di maleducazione. Non esiste compromesso immaginabile: ciò che per noi è un pregio, per gli altri è un difetto. Come Berlusconi: gli stranieri lo considerano un simpatico alieno, mentre una larga parte dei nostri connazionali lo vota da quindici anni con inesausto entusiasmo, stupita che non ce lo invidino, e tributandogli quello che per gli ultrà delle curve resta il miglior complimento che si possa fare al proprio idolo: «È uno di noi». " M.Gramellini 3.4.2009 -La Stampa


# 43    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 9:57

Madonnina, tutta una mafia di Davide Milosa, il manifesto, 29 marzo 2009 Ogni mattina, cascasse il mondo, salgono i pochi gradini del palazzo di Giustizia di Milano, prendono l'ascensore e si fermano al quarto piano, quello della Procura. Entrano in uffici che rigurgitano carte, informative giudiziarie, brogliacci di intercettazioni. Loro annotano, confrontano, evidenziano, ascoltano. Per tutto il giorno non fanno altro. Quindi si incontrano. E quando si riuniscono sono sempre in tre. Fanno gruppo. Sono il nuovo pool antimafia della procura di Milano. Sono i sostituti procuratori Ilda Boccassini, Alessandra Dolci e Mario Venditti. Una novità assoluta non ancora formalizzata ma che funziona a pieno regime già da qualche mese. Il pool oggi è la dimostrazione di quanto sia grave l'infiltrazione mafiosa in Lombardia. Un'infiltrazione guidata e programmata dall'alto di una cupola che ha nel clan calabrese Barbaro-Papalia il suo vertice assoluto.
http://temi.repubblica.it/micromega-online/madonnina-tutta-una-mafia/


La storiella dei "poteri degli altri premier europei", il tizio potrebbe proprio risparmiarcela: di quali poteri parla, di quello di sciogliere le camere o di quello di proclamare la legge marziale? Sono questi i pochi poteri che il premier italiano non ha rispetto alle democrazie non presidenziali europee, e mi piacerebbe davvero sentire come giustificherebbe l'esigenza di utilizzare questi poteri aggiuntivi, se mai qualche "giornalista" avesse la decenza di chiederglielo. Se poi qualcuno non si ricorda, a suo tempo lo stesso Casini (!!! non ho scritto DiPietro, ma Casini!) si era espresso in parlamento al riguardo del potere in mano al berlusca dicendo che nemmeno DeGasperi aveva goduto di una tale autonomia o di una così grande forza istituzionale.


# 45    commento di   utobit - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 10:5

c'è un'anima buona che mi indica a quale indirizzo mail posso porre una domanda a Marco Travaglio? Grazie, Ugo


Il giornale francese "Le Figaro" ha addirittura cancellato lo psiconano dalla foto! guardate un pò: http://www.lefigaro.fr/international/2009/04/03/01003-20090403ARTFIG00004-accord-mondial-pour-un-nouveau-capitalisme-.php Fosse così facile cancellarlo anche dalla realtà!!


Grillo scatenato e la D'amico fa da tappetino Prima che di Grillo ci sarebbe da occuparsi di questa Ilaria D'amico e del suo inutile Exit su La7, ma sappiamo che anche le critiche più devastanti da noi vengono considerate medaglie, se va bene invidia di qualcosa, ma correremo il rischio: perché questa D'amico, diciamo lo stesso, è palesemente la più incapace tra tutte le non-conduttrici che per meriti speciali si sia affacciata dalle nostre disgraziate televisioni, e questo lo sappiamo. E allora perché non dirlo? Perché sennò non t'invita? E chi se ne frega: sarebbe splendido che tra i mendicanti di apparizioni qualcuno cominciasse anche a dire no. Anche perché mercoledì sera, umili e piccini di fronte al maxi-schermo col Grande Monologante, gli invitati facevano una discreta pena. D'accordo, la D'Amico è l'archetipo della televisione dove tutti ormai possono fare tutto, e tuttavia ci si chiede: quale spettatore al termine di una puntata di Exit ha capito o imparato qualcosa? Ha imparato, se gli va bene, quale voce dovesse avere Rosa Russo Iervolino da giovane; ha capito che alzare la tonalità e interrompere di continuo è buona e producente cosa; ha capito che senza una traccia scritta certe conduttrici sono niente, e lo dimostra la disinvoltura con cui la D'Amico a un certo punto ha detto che «ci sono 20mila disoccupati» prima che le suggerissero, sottovoce, che sono 20 milioni. Le scrivessero che c'è al governo Fanfani, forse, lo direbbe: ma detta così è cattiveria. Occorre invece ammettere che tre cose la signorina ha perlomeno capito: che postura e seriosità contano più dei contenuti, che occorre saper dosare le scollature (Giuseppe Caschetto, agente suo e della sinistra wannabe, le ha raccomandato che nelle trasmissioni dove parla di calcio la scollatura dev'essere più abbondante) e soprattutto pare aver capito, la signorina, che sparare raffiche di domande senza ascoltare le risposte, magari intimando di rispondere risolutamente «sì» o «no» a


sì» o «no» anche a proposito della fissione dell'atomo, ecco, è tutta roba che fa grande giornalista d'assalto. Detto questo, eccoci finalmente a Grillo e a una situazione che alla D'Amico è scappata di mano subito e senza che la riacciuffasse neppure una volta. Abbiamo avuto un monologo di diciotto minuti dove il comicante ovviamente ha insultato a destra e a manca, ma ha pure ripetuto concetti e situazioni già da tempo sbugiardate. Ma non ci ha fatto mancare generiche preziosità come questa: «I cittadini si sono rotti i c... i di quella gente che avete lì in studio». E la gente in studio intanto restava silente, passiva, fatalista come col maltempo: erano il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, il sottosegretario allo Sviluppo economico Adolfo Urso, Bruno Tabacci dell’Udc e il collega Sergio Rizzo. Difesi da chi? Da una conduttrice che nei venti minuti ha biascicato le seguenti frasi: 1) «Sottolineiamo la trasparenza con cui quest'azienda ti accoglie a braccia aperte e sta cambiando tante cose, e tu lo sai»; 2) Beppe, io... »; 3) Beppe, proviamo a raccontare anche come si cambia tutto questo... ?»; 4) «Beppe, tu hai detto una cosa che mi ha fatto molto piacere...». A quel punto, quando a intervenire ha provato qualche ospite, ecco le interlocuzioni del buffone: «Stia zitto un attimo che poi me ne vado»; «Fammi parlare», «No no no...». Poi ha tentato ancora di raddrizzare in chiave vittimistica tutti i flop degli ultimi due anni. Nell'ordine: «Abbiamo fatto il Vaffanculo day e i partiti ci sono andati, affanculo». Ah sì? A dire il vero Grillo aveva invitato all'astensione, e alle scorse politiche c'è stata una delle affluenze più alte degli ultimi anni. Poi: «Abbiamo raccolto le firme per mandare a casa i parlamentari dopo due legislature». Ah sì? E com'è che allora si è imparentato con l'Italia dei valori per le prossime amministrative? Com'è che per le provinciali alcuni suoi candidati si presenteranno direttamente con Di Pietro? Ce lo chiediamo p


Infine: «Le nostre firme sono ferme, noi promuoviamo i referendum, ma le ho perse io, le firme?». Sì. Le ha perse lui. Grillo infatti raccolse il grosso delle firme durante il vaffa-day del 25 aprile 2008, firme inutili. Ricordiamo la dinamica che già lo sputtanò l'anno scorso: per proporre un referendum ci vogliono 500mila firme raccolte in tre mesi, ma la legge dice che dal giorno in cui vengono indette le elezioni non si possono depositare firme per altri sei mesi; ed essendo state indette le elezioni il 6 febbraio 2008, significa che Grillo non avrebbe potuto depositarne sino al 7 agosto: dovendo appunto raccogliere le firme in tre mesi, i tre mesi precedenti il 7 agosto partivamo dal 7 maggio, non prima: quelle raccolte prima non valevano, ma Grillo le raccolse lo stesso e soprattutto a ridosso del suo vaffa-day del 25 aprile: firme inutili che lui, nel luglio successivo, consegnò solo per non buttarle via. Se ci avete capito poco, figuratevi Grillo: resta che ai suoi grillini non disse niente o quasi. A Exit, però, ha citato sospettosamente Corrado Carnevale, capo della Commissione per il referendum in Cassazione: «Avevo davanti Carnevale, di firme ce n'erano la metà...». E certo: c'erano solo quelle valide. E poi suvvia, non se la prenda con Carnevale, che già avrà il suo da fare in purgatorio: è l'uomo che presiedeva, nel 1981, la commissione che promosse Antonio Di Pietro alla carriera di magistrato. Di Filippo Facci




UN ATTIMO DI ATTENZIONE ; NON LASCIAMO SOLO QUEST'UOMO. Pino Masciari ha formalizzato lo sciopero della fame e della sete per martedì 7 aprile alle h. 10:00 a Roma di fronte al Quirinale. quest'uomo ha una sola colpa è un imprenditore che ha testimoniato contro l'ndrangheta e lo stato lo ha tradito e abbandonato.c'è un video molto toccante vi chiedo di vederlo in questo sito; http://www.pinomasciari.org


@ Pasolinante "Noi,questa è la strada" Chiediamo i diritti d'autore? Scherzi a parte,questa mi pare proprio una curiosa coincidenza. Ciao,anima bella.


# 53    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 11:26

VI SEGNALO IN MODO MOLTO ...MOLTO.. OLTREMODO MOLTISSIMO QUESTO VIDEO(che troverete nel sito dell'extra superlativo e specialissimo "UOMO", E "GIUDICE", FELICE LIMA..il sito uguale per tutti è per me oltre il meglio e l'insuperabile sui temi giustizia e affini): -------------- I fondamenti criminali del potere in Italia Riportiamo il video di una preziosa conferenza tenuta da Roberto Scarpinato, Procuratore Aggiunto della Repubblica di Palermo. Le parole di Roberto rivelano e denunciano i fondamenti criminali del potere in Italia. L’analisi è efficacissima e illuminante. La conferenza si è tenuta il 3 ottobre 2008 a Barletta, nell’ambito di un ciclo di incontri dal titolo “La democrazia delle parole” organizzato da Magistratura Democratica in collaborazione con il Comune di Barletta. Il video è tratto dal sito di Arcoiris.tv ---------- DA NOTARE IL SUONO: "LA DEMOCRAZIA DELLE PAROLE"..fra l'altro tempo fà c'era una persona in questo blog che era "proprio" di Barletta e coincidenza delle coincidenze sceglieva le parole una x una con moltissima cura,senza narcisismo però anzi, esprimeva un alfabeto profondo di senso democratico..peccato non leggerlo più..si chiamava Urbano,un nome una garanzia veramente,senza avvisi,rewind,riti e chiese..amava don milani..spero di rileggerlo.
http://toghe.blogspot.com/


# 54    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 11:27

x lory io anima bella tu :-)))))))))))) (*_*)


Che dire dell'uscita di Grillo ad Exit. beh...come autoscreditarsi. Se tu, Grillo, accetti la diretta e accetti di partecipare al dibattitto...beh...devi mantenere le promesse. Hai parlato per 20 minuti delle solite tue cose. Ok. noi internauti le conosciamo, magari il pubblico no, però poi, non puoi fare il Silvio della situazione e andartene così senza motivo. Consideri gli ospiti in studio delle merde...quella sera hai promesso di stare con le merde. Stop. Punto. Avrebbe avuto il potere di distruggerli sul piano dialettico, di smontarli su ogni argomento, insomma una grande occasione. Ma non l'ha fatto. Ha detto la tua solita solfa, anzi, non ha trattato il tema della serata e ne ha trattati troppi troppo velocemente, non facendo capire bene alla gente. Questa sua uscita credo sia stata un'autogol bello e buono, non solo non ha sensibilizzato nè contestato, ma ha fornito un ottimo assist ai suoi detrattori, che non facevano che ridere, non aspettando altro che il momento per mostrare la loro superiorità. Credo che anche molti suoi estimatori siano rimasti un pò con l'amaro in bocca. Si dirà: "ma ha fatto bene, non si scende a patti con quelli"...nessuno intendeva farlo, doveva solo esporre le sue proposte e dire la sua opinione su qualche tema di interesse pubblico, e non l'ha fatto, o almeno non l'ha fatto come si era stabilito. E' stato anche un pò autoreferenziale, e questo non va bene, perchè le cose da lui dette riguardano tutti e non sono una sua esclusiva. Tu lotti per il rispetto delle regole, Beppe? A Exit non le hai rispettate. Grande occasione persa che non so se capiterà più. Gran signora comunque la D'Amico, che ha preso la decisione di rompere un pò gli schemi della tv, ma che è stata ripagata con un voltafaccia. Grillo ha sbagliato anche, e soprattutto, nei suoi confronti... cmq vi consiglio sto link cher è veramente bello...
http://disambiguamente.blogspot.com/


Lo so…quello che sto per dire lo sapete tutti e sono ovvietà (l’Africa è povera e noi siamo i cattivi), ma parlare un attimo della brutalità di noi occidentali ci farà solo che bene. Il fine delle politiche internazionali è la creazione di un nuovo ordine mondiale, sarà un mondo nel quale le decisioni economiche e politiche saranno decise da un unico governo. Avremo uno stato fascista che imporrà il suo volere al resto dell’umanità. Quello che questa crisi sta creando è l’accentramento del potere economico mondiale nelle mani di poche persone. Un esempio di come questo sistema nazista operi credo ce lo offra l’Unione Europea: l’idea di un’Europa unita è nata , come tutti gli organismi sovranazionali, nell’immediato dopo guerra. Questa visione del continente prevede una serie di regole che di fatto snaturano l’indipendenza degli Stati membri perché nell’entrare a far parte di questa comunità essi (gli Stati) devono avallare e rendersi partecipi di una politica estera che di fatto non ha l’intento di liberare i paesi soggetti a dittatura, o di ridare dignità ad una popolazione violata e violentata nei suoi diritti, ma si porta avanti una “democratizzazione” che di fatto è occupazione forzata con il progetto di depredare tutte le risorse energetiche e minerali che potrebbero rendere indipendente un paese da una politica fascista occidentale. Oltre alla politica internazionale comune, vi è la sottomissione economica, ovvero lo stato membro non è più indipendente economicamente (sempre che prima lo fosse) in quanto deve adottare una moneta unica europea che di fatto lo limita nella sua autodeterminazione perché, con l’introduzione dell’Euro, le banche nazionali hanno perso quella indipendenza (di usurai privati) in quanto si è creato una banca centrale europea (il centro commerciale dell’usura) che ha lo straordinario potere di vincolare con le sue decisioni tutti gli stati membri; la BCE a sua volta dipende dall’economia americana, gli è indissolub


Oggi, la politica fascista internazionale, è arrivata all’UE (grazie ai disastri provocati dalla seconda guerra mondiale), tra non molto creeranno l’Unione Mondiale con la coesione: di UE, Unione americana, Unione asiatica, Unione africana. Dopo questa crisi economica avremo sempre più potere monetario nelle mani dei pochi (FMI, World Bank e altre istituzioni internazionali); e dopo una guerra tra due grandi super potenze si creerà un unico governo mondiale. http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/economia/g20/g20-documento/g20-documento.html “1000 miliardi al Fmi. I leader del G20 si sono impegnati a garantire 1.000 miliardi di dollari al Fondo Monetario Internazionale (Fmi) e altre istituzioni internazionali, ha annunciato Brown. E' stato deciso di triplicare le risorse a disposizione del Fondo fino a 750 miliardi di dollari, ha precisato il premier britannico, di cui 500 miliardi in nuovi fondi e 250 miliardi per il cosiddetto 'Special drawing rights' (diritti speciali di prelievo, una sorta di VALUTA VIRTUALE del Fmi che può essere scambiata con dollari, euro, yen e altre monete 'pesanti')” # Unione americana: http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=17705 # Unione del asiatica: http://it.wikipedia.org/wiki/Dialogo_per_la_Cooperazione_Asiatica # Unione africana: http://it.wikipedia.org/wiki/Unione_Africana


Video consigliati... - David Icke: i segreti del controllo globale http://video.google.it/videoplay?docid=5245902258081871191 - Zeitgeist: http://video.google.it/videoplay?docid=4684006660448941414 - Zeitgeist Addendum: http://video.google.com/videoplay?docid=-922737582620416065


E' bene quando si scende in piazza per gli "AUMENTI" salariali in favore di chi non arriva a fine mese e a favore di una maggiore "UGUAGLIANZA" economico-sociale, istanze con cui siamo perfettamente d'accordo. Chi lo afferma avrà sempre il nostro incondizionato consenso e supporto, anche se c'è un particolare di cui quasi sempre ci si dimentica e che invece noi riteniamo "FONDAMENTALE". Molti di coloro che portano avanti lotte in questo senso, spesso lo fanno a "PRESCINDERE", ovvero non dicono "COME" si dovrebbe agire per ottenere i "RISULTATI" praticamente, mentre invece noi da sempre predichiamo che per riuscirci è "INELUDIBILE" ed "IMPRESCINDIBILE" ridurre prima drasticamente i "TROPPI SOLDI" dei signori "PRE-POTENTI" di qualunque "CASTA", altrimenti non si raggiungerà mai lo scopo. Sarebbe un po' come pensare di distribuire, diciamo, 20 palline in 10 scatole, dando come condizione essenziale che ce ne sia "ALMENO" 1 per ogni scatola, ma allo stesso tempo pretendere che in 3 sole scatole ci siano comunque più di 6 palline per ciascuna: è semplicemente "IMPOSSIBILE", perché già soltanto 3 x 6 fa 18 con il reto di 2, quindi in "ALMENO" 5 scatole non potrà "MAI" esserci nemmeno 1 pallina. Punto. Facciamo notare che questo non è un ragionamento "FILOSOFICO" o "IDEOLOGICO" ma solo strettamente e schifosamente "MATEMATICO"...
emergenzademocratica.blogspot.com


# 60    commento di   Super mamma! - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 12:40

E'impossibile non lasciare un complimenti per l'autore della vignetta!! E' sempre più bravo!!! Bellissima..........


# 61    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 12:59

quando entri nell'oblo catodico , quante lavatrici sono accese? che differenza con Saviano di cui consiglio a tutti un'altra analisi di Freccero questa volta se non ti poni la domanda ( e grillo non se l'è posta) che di fronte a te non vedi quanti ti vedono , sentono... e poi non vuoi sentire chi sono , come sono , dove sono , di quante facce d'italia sono nonchè quale vissuto ,preparazione, formazione, condizionamento, conforme e anticonforme...e forse pensi, come quando vai in un palazzetto dello sport , che vogliono vedere tutti tutti proprio te e solo te con i tuoi nano e fanculo.. e poi allora entri nell'oblo e ti vuoi rifare di tutte le atrocità italiane , tutte d'un fiato, sparendo e ricomparendo dal video a tuo comodo e piacimento, mentre le signore e i signori , ti vedono da casa e pensano questo sarebbe democratizia.......allora succede che è come se entrassi in una casa e poi te ne uscissi sfasciandoli pure la porta e tutti i tuoi valori con cui eri e potevi entrare e penetrare che ti portavi addosso, spariscono come sei sparito intenzionalmente a rappresaglia dall'oblò..togliendo rispetto minimalissimo a chi x prima lo aveva invitato e ben visibile di fronte a lui e così a tutte le altre case invisibili in cui era entrato..speriamo che grillo non reciti più "io so" di pasolini,che tutto invece sapeva del meccanismo unilaterale della tv e ne aveva sempre cercato i suoi correttivi per arrichirlo di contenuti e modi popolari mai populisti e sempre "democratici".. ("grillo come berlusconi " ..purtroppo il risultato è chiaro,grillo nn avrà nemmeno ringraziato Rizzo che ha tentato di salvarlo,nn tanto per lui ma per lo smuovimento di coscienza che dovrebbe fare e che cosi non fà e rizzo nn lo ha aggiunto perchè è un gentiluomo..Grillo ha rinsaldato nel medio ascoltatore che il popolo della rete è una bufala e a chi già vota berlusconi di potersi tenere tutta quella allergia,ke sempre grillo doveva combattere quella sera, in ogni suo comporta
http://temi.repubblica.it/micromega-online/la-lezione-di-saviano/


# 62    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 13:0

in ogni suo comportamento diverso e che è tipica di chi votando o meno, da berluscones è refrattario alle regole,la memoria ,la verità e la dignità di un popolo) ps grazie al blogger che poco sopra ricordava G.Colombo!!!!!


# 57 commento di impalpabile "tra non molto creeranno l’Unione Mondiale con la coesione: di UE, Unione americana, Unione asiatica, Unione africana. Dopo questa crisi economica avremo sempre più potere monetario nelle mani dei pochi (FMI, World Bank e altre istituzioni internazionali); e dopo una guerra tra due grandi super potenze si creerà un unico governo mondiale" Me la presti anche a me per un po' la tua sfera di cristallo? Ma chi sei ? La reincarnazione di Nostradamus ? Hai già previsto tutto ! Che mente ! E...la coesione Galattica quando ci sarà ?




Tony… Io sono un santone, vado in giro con una tunica di lino bianca, una corona di alloro sulle testa e con in mano le Tavole della Legge. Vivo in cima ad una mantagna e quando sento l'energia negativa che aleggia sul mondo, come un semidio scendo ed elargisco verità assolute. -------------------------- Ma per favore non farmi ridere... # 63 commento di tony Me la presti anche a me per un po' la tua sfera di cristallo? Ma chi sei ? La reincarnazione di Nostradamus ? --------------------------------- Commento di impalpabile - lasciato il 29/3/2009 alle 19:35 Parlando di Obama dicevo: "Il tavolo di giudizio per questo presidente è l'approccio che avrà nei confronti della crisi. Non deve proporre, o approvare, di dare più poteri al Fondo monetario internazionale o alle grandi banche internazionali (Fed, Banca mondiale, Bce)." Dopo il G20... http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/economia/g20/g20-documento/g20-documento.html “1000 miliardi al Fmi. I leader del G20 si sono impegnati a garantire 1.000 miliardi di dollari al Fondo Monetario Internazionale (Fmi) e altre istituzioni internazionali, ha annunciato Brown. E' stato deciso di triplicare le risorse a disposizione del Fondo fino a 750 miliardi di dollari, ha precisato il premier britannico, di cui 500 miliardi in nuovi fondi e 250 miliardi per il cosiddetto 'Special drawing rights' (diritti speciali di prelievo, una sorta di VALUTA VIRTUALE del Fmi che può essere scambiata con dollari, euro, yen e altre monete 'pesanti')” Non ci vuole la sfera di cristallo per vedere come la politica e la l'economia internazionale si stanno muovendo, basta solo avere una mente sgombra da qualsiasi posizione pregiudiziale.


#63 tony Impalpabile non ha fatto mica una "previsione"! E' sotto gli occhi di tutti (vedi ad es. la crisi, l’assurda politica monetaria, ecc), di quelli che vogliono vedere ovviamente. Chi dormiva ieri, continua a dormire oggi. Soprattutto gli italiani. Un giorno si sveglieranno con le sole mutande in dosso e allora forse, si renderanno conto di quanto sta accadendo oggi. Nessuna previsione…nessuna previsione!




TheMatrix Ottimo!!!


A Sansone, che se ho capito bene riporta un articolo del lacchè Facci, faccio presente che a riguardo della presunta affiliaziona delle Liste Civiche a 5 stelle con IDV per le amministrative, a fronte di una mia esplicita domanda in tal senso, auspicando tale alleanza elettorale, al candidato sindaco per Bergamo Giovanni Castellana , mi è stato risposto che non ci può essere accordo preelettorale con alcun partito come regola statutaria delle liste civiche, pur considerando ovviamente accordi possibili successivi con IDV, data l'affinità di idee e valori. Quindi veda il mechato di non sparare le sue solite cazzate.


Mi trovo a commentare la vicenda umana e lavorativa di un'esperienza della Formazione Professionale che definirei paradossale il cui titolo mi ispira " tra le lacrime e il sorriso". Una situazione ambigua, febbrile per gli effetti attuali, bella per l'umanità delle persone che vi lavorano e triste per l'animalesca voracità del denaro-potere di alcuni: "i potenti", la cui posizione e ruolo permette loro di gestire e decidere delle vite altrui senza rispetto per il loro lavoro e negando il loro futuro. E’ la situazione – tipo che si viene a creare in un contesto lavorativo nel settore della formazione professionale (finanziamenti F.S.E.) in cui alcuni lavoratori rischiano il posto di lavoro e altri non possono esigere il corrispettivo del proprio lavoro conclusosi ormai da anni. Il potere un’altra volta la fa da padrone, anche se si parla di fondi pubblici, può dire ad alcuni non ti pago, ad altri ti lascio senza speranza per il tuo futuro, ad altri ancora non so se ti rilascerò l’attestato in quanto non posso proseguire, sono finiti i soldi… Ma che storia è..?? lascio a voi immaginare e proseguire..


impalpabile commento di TheMatrix Mi inchino di fronte alla vostra indubbia competenza. Mi permetto solo di essere un pochetto scettico di fronte a previsioni di medio-lungo termine, che abbraccino l'intero pianeta che come tutti i sitemi altamente complessi- per non dire caotici- mal si presta a visioni certe e granitiche come le vostre. Parlate di Unione mondiale, di Guerra tra Superpotenze et al. con una sicurezza invidiabile. Colgo anche, ma sicuramente mi sbaglio, una certa nota di compiacimento nel prevdere catastrofi e scenari da "dopo-bomba". Non metto in dubbio la gravità del momento, gli occhi li possiedo anch'io (anche se sicuramente velati dal pregiudizio), ma mischiare storia e fantastoria non credo aiuti.


dal post # 47 Sansone: "...perché questa D'Amico (...) è palesemente la più incapace tra tutte le non-conduttrici..." Ma che valore può avere un giudizio dato dal palesemente più incapace tra tutti i non-giornalisti?


UN ATTIMO DI ATTENZIONE ; NON LASCIAMO SOLO QUEST'UOMO. PINO MASCIARI,testimone di giustizia; http://www.pinomasciari.org/ vi invito a visitare il sito del sig.Masciari ,ma soprattutto ad inoltrare mail ai membri della commisione antimafia sotto indicati. CORTESEMNTE ;chi aderisce a quest'appello e pregato di commentare. -------------------------------------------------- pisanu_g@posta.senato.it desena_l@posta.senato.it dipietro@antoniodipietro.it ligotti_l@posta.senato.it lumia_g@posta.senato.it oggetto,testimone di giustizia abbandonato dallo stato vi scriviamo in quanto essendo voi componenti della commissione parlamentare antimafia avete il dovere di intervenire affinché quest’uomo che ha creduto nelle istituzioni ,nello stato e nella giustizia non venga abbandonato. NON LASCIAMOLO SOLO Pino Masciari ha formalizzato lo sciopero della fame e della sete per martedì 7 aprile alle h. 10:00 a Roma di fronte al Quirinale..Quest'uomo ha una sola colpa è un imprenditore che ha testimoniato contro l'ndrangheta e lo stato lo ha tradito e abbandonato.c'è un video molto toccante vi chiedo di vederlo in questo sito; http://www.pinomasciari.org/.sig.ri onorevoli ci aspettiamo che interveniate presso il ministero dell’interno affinché quest’ingiustizia non venga ulteriormente perpetrata. ci attendiamo rapide ed esaustive novità in riferimento a quanto sopra esposto. Paolo Papillo p.s. questa mail è stata diffusa in internet nei blog più seguiti.altrettanto si verificherà con eventuali risposte delle s.v.


# 74    commento di   xivia - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 14:57

Scusate l'Ot Sono un'aspirante giornalista. Corro tutti i giorni a caccia di notizie, passo le mie serate ad assemblee pubbliche e consigli comunali. Lavoro da settembre, tra un anno e mezzo sarò pubblicista e prendo al posto dello stipendio un tozzo di pane. Lavoro in un giornale locale, lo stile di lavoro è quello di affidare tot comuni ad una persona, che settimanalmente li ribalta come calzini. Professione cronista ecco.. a 0,00475 centesimi a battuta e per uno sbattimento di 38/40 ore settimanali arrivano, due mesi dopo 400 maledetti euro lordi. Ovviamente senza rimborso spese per la benzina od il telefono. Mi si è presentato un problema questa settimana. Anzi 3 problemi, che tutti insieme mi hanno spinto a fare una scelta. Abito in un paese e seguo, sotto campagna elettorale, quello stesso paese. Non posso essere sopra le parti, so di più di quello che dovrebbe sapere un buon giornalista. Una parte politica esercita pressioni sulla mia famiglia per avere voce e spazio in pagina, gente vicina a loro attacca, minaccia la querela per una presunta diffamazione. Presunta, perchè nel frattempo ho scoperto che quello che ho scritto, non solo è vero... è sacrosanto. Mi stavano prendendo per il culo, aproffittando della mia inesperienza e della mia "Giovane età". Rischi del mestiere. Ma essendo di questo paesello, con parenti amici di possibili candidati alla poltrona di sindaco, ho avuto la bella idea di chiedere al caporedattore un cambio di comuni. Insomma... rapportato alla realtà giornalistica che tutti conoscono è come se il figlio di berlusconi controllasse 3 telegiornali nazionali che parlano degli amici del padre...... Mi è sembrato deontologicamente corretto chiedere di cambiare paesello, visto che i soldi per andarmene da casa e trasferirmi non me li danno. Il risultato? Paese tolto, insieme a quello in pagina con lui per ragioni di palinsesto... ma in cambio niente... Forse qualche serata da seguire, 2 o 3 ore di


# 75    commento di   xivia - utente certificato  lasciato il 3/4/2009 alle 14:59

2 o 3 ore di assemblee a 15 km di distanza, che mi fruttano grosso modo 7 o 8 euro a serata, ovviamente senza rimborsi per la benzina. Nessuna colpa al capo redattore. Gestisce al meglio le proprie risorse. Fa al meglio il suo lavoro. Però il gioco in pratica non ne vale la candela. Lo stipendio scende e si annulla la possibilità di crescita, nonostante mi sia sempre fatta un culo incredibile, abbia sempre lavorato al meglio, abbia portato a casa ottime notizie... Che ad altri sarebbero scappate. Questo è il premio per aver scelto la correttezza deontologica, questo è il premio che ricevo perchè credo fermamente che chi fa la mia professione la debba fare nella maniera più onesta possibile. Ma il gioco ne vale la candela? Vale la pena immolarsi alla deontologia professionale? Al momento pare di no. Vince chi se ne frega. Vince chi collude, vince chi sorvola. Perchè?


#71 tony Tony, io non mi compiaccio per niente nel prevedere catastrofi! Da dove tu lo abbia dedotto, mi è oscuro! Ma poi, quali previsioni?? Anche nell’attuale crisi nessuno credeva, ma poi... Quelli che la crisi l’avevano annunciata già diversi anni fa, sono stati demonizzati, additati come poveri pazzi cospiratori e malefici messaggeri di catastrofi. Ed ecco che la crisi è arrivata, ma nessuno si ricorda più delle parole profetiche(?) di quei poveri pazzi che si erano presi la briga di avvertire la gente e svegliare le loro coscienze. Se solo qualcuno avesse dato ascolto a quelle parole, non saremmo arrivati al punto in cui ci troviamo oggi...




Sul fatto che Grillo non abbia dato un grande spettacolo di democrazia non si può che essere daccordo con Pasolinante, come è pure chiaro che col suo andare e venire dalla telecamera per poi sparire definitivamente per rifiutare il contraddittorio, ha pure deluso e messo in grande imbarazzo la conduttrice, per me comunque da lodare sia per il suo coraggio che in generale per la conduzione di Exit, incalzando gli ospiti quando sviano dalle questioni poste. Grillo sarà stato stanco per aver parlato all'Europarlamento, sarà stato emozionato, ma certo ha perso l'occasione per rendere credibile anche agli scettici le verità che ha detto.


Io penso che Grillo abbia cercato di dire tutto quello che aveva nel cuore e sullo stomaco, ha cercato di dire il piu' possibile. Non so se e' stato efficace o controproducente, probabilmente avra' colpito qualcuno e deluso altri, ma ha detto cose in televisione che non sentiremo mai dire da nessuno!! ha fatto nomi e cognomi! Quelle persone sedute in studio hanno tutte le possibilita' che vogliono di parlare con il pubblico televisivo, appainono in tv un giorno si e uno no, Grillo ha voluto sfruttare tutto il tempo dato a disposizione, secondo me. A me e' piaciuto. Forse l'ho visto un po' emozionato, ma sapeva di dire cose importanti e "diverse", ad un pubblico vasto e non abituato e sapeva di avere i minuti contati e questa unica occasione.


Roland stai a vedere che i criminali sono quelli che spaccano le vetrine delle banche e non coloro che hanno costruito un modello di svilluppo UTOPICO per arrichirsi e controllare le masse! Oh l'italia ha debito pubblico troppo alto...ahahahaha gli USa no..possono fare quello che vogliono...




SEGNALAZIONE RUBRICA SU REPUBBLICA Alla memoria/1 (http://www.repubblica.it/2003/k/rubriche/cartacanta/31-marz/31-marz.html) è uguale a Alla Memoria/2 (http://www.repubblica.it/2003/k/rubriche/cartacanta/3-april/3-april.html)




x barlume e x murodicani A parte i contenuti stretti, che all'età dei due in questione difficilmente possono essere troppo personali e raffinati, volevo far notare portando come esempio i giovani che hanno interloquito ad annozero come ultimamente nelle varie trasmissioni con ospiti politiconi e alti papaveri sia in caduta libera la reverenza verso questi ultimi da parte di chi finalmente puo' "dirgliene quattro". Soprattutto la reazione, tendenzialmente meno permalosa e più intimidita di un tempo, del personaggio pubblico di turno, mi fa' sperare in una qualche (minima?) presa di coscienza di questi abitanti di torri d'avorio su quale sia non solo la situazione attuale, ma anche il livello di esasperazione a cui stanno arrivando i cittadini reali (cioè quelli di cui il grosso dell'informazione non vuole parlare). In quest'ottica mi piacerebbe ogni tanto vedere pure qualche rappresentante dell'alto clero alle prese con un faccia a faccia diretto con le persone a cui la chiesa vuole a tutti i costi imporre la propria morale.


caro Marco, ma diglielo tu a Grillo!! ho letto "I DISSOCIATI" nel suo Blog e la conclusione è che Grillo è in fase di delirio di onnipotenza. Che bella lezione di aroganza e maleducazione.. e io che non vedevo l'ora di rivederlo finalmente in tv, visto che condivido molte delle cose che dice.CHE DELUSIONEEE..la D'Amico è stata una signora e non può paragonarla, come ha fatto, a Baudo con Craxi. Le deve delle scuse, esattamente, lui dovrebbe scusarsi con lei, con gli ospiti in studio e con tutti quelli, come me che guardavano la tv.




Ho notato la scomparsa di qualche (innocente) commento. Che aveva il sito ieri sera?




Vi segnalo queste interessantissime relazioni in video di Roberto Scarpinato, Tullio De Mauro, Armando Spataro e Vittorio Borraccetti. http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Search&testo=la+democrazia+delle+parole&tipo=testo


Giudicate quali tra queste due liste di candidati della cosiddetta "società civile", fatta dall' IdV è migliore, tra quella delle ultime elezioni politiche, e le prossime europee: 2008 Giuseppe Giulietti- animatore dell'associazione Articolo 21 Francesco Pancho Pardi- leader dei Girotondini Elio Lannutti- presidente dell'associazione consumatori Adusbef baronessa Teresa Cordopatri- simbolo della lotta alla 'Ndrangheta Francesco Barbato- sindaco anti-Camorra Leoluca Orlando-ex sindaco antimafia della "Primavera" di Palermo Roberta Lerici-responsabile dell'Agerif (Associazione dei genitori di Rignano) Luigi Li Gotti- avvocato di collaboratori di giustizia, tre cui lo storico Tommaso Buscetta, minacciato di morte da Cosa Nostra. 2009 Sonia Alfano- Presidente dell'Associazione Familiari Vittime di Mafia Luigi De Magistris- ex magistrato delle inchieste Why Not, Poseidone e Toghe Lucane Carlo Vulpio-giornalista cacciato dal Corriere per aver raccontato nei fatti il caso De Magistris Pino Arlacchi- da sempre in prima linea contro la mafia, creatore della DIA( Direzione Investigativa Antimafia) Giorgio Schultze- architetto per le fonti rinnovabii Gianni Vattimo- filosofo Maruska Piredda-hostess precaria Alitalia Maurizio Zipponi- ex leader Fiom Giovanni Pesce- avvocato, difensore di Clementina Forleo


Salve spesso ho sentito parlare di signoraggio bancario (ad es. da beppe grillo o auriti) vorrei sapere in cosa consiste...mi sapete essere d'aiuto?


Ciao! Mi chiamo Manuel e sono un ragazzo di 20 anni della provincia di Mantova. Da pochissimo ho creato un forum dedicato ai sostenitori e ai simpatizzanti di Sinistra Democratica. Mancando sul sito del partito la possibilità di un confronto in tempo reale, ho pensato che questo possa essere uno strumento utile, che possa influire e dare il suo contributo per creare una sorta di "Rete online della sinistra". Ora sto contattando i vari coordinatori locali... Il lavoro per farci conoscere è duro ed è molto, però questa situazione di immobilismo francamente mi scoccia, ed ho voglia di impegnarmi in prima persona per dare una "scossa" all'ambiente! Io vi chiedo di creare delle collaborazioni col mio sito, di diffondere il link sui vostri siti locali, di iscrivervi al forum e di parteciparee assieme a tutti gli altri utenti! Aiutatemi in questa missione! :) Se siete interessati al progetto, contattatemi via mail e vi fornirò il mio numero di telefono per un confronto più personale, e duraturo nel tempo... Il forum lo trovate al sito: www.sinistra-democratica.forumattivo.com Col tempo mi piacerebbe dare un'ufficialità a questo progetto, per questo prossimamente contatterò i dirigenti nazionali. Spero di aver fatto qualcosa di utile! A presto, e grazie per la vostra collaborazione. Manuel Zacchè
ww.sinistra-democratica.forumattivo.com


dopo quella del "guardaGINGILLI" ho riso cosi' tanto che sono corso in bagno a cambiarmi le mutande... :D





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti