Commenti

commenti su voglioscendere

post: Marco Travaglio al Festival del Giornalismo di Perugia

  Ve lo do io Grillo: politica, satira e informazione all'epoca dei blog Beppe Grillo nel 2008 è stato indicato dal Time come uno dei più influenti blogger al mondo. Le sue denunce alla politica, all’economia corrotta hanno spesso anticipato le inchieste giornalistiche e le indagini della magistratura. Di questo fenomeno, del rapporto tra satira, blog e informazione si parlerà in questo incontro che prende spunto dal libro di Andrea Scanzi Ve lo do io Grillo . Partecipano: Jeff Israely, Time Andrea Scanzi, La Stampa Luca Telese, Il Giornale Marco Travaglio, Anno Zero RAI 2 Modera Elisa Calessi, Libero continua



commenti





Secondo la presentatrice (che sicuramente non sa di cosa parla) i Blog sono uno strumento di comunicazione MONO-DIREZIONALE.... e la tv allora cosa è ???? Ma per piacere. Con i Blog si può commentare e discutere, davanti alla tv sei costretto a subire passivamente tutto ciò che ti viene vomitato addosso senza possibilità di interagire.




Tutto meraviglioso Bravisimmi ma la "presentatrice " col collettone alla Star Treck dice un sacco di Cavolate.... "manca l'interazione " "la delusione perche' Grillo non si candida" ma dove si è preparata la signorina ?????


Anche Travaglio arriva dal Giornale, in origine; certo all'epoca c'era Montanelli, eppure TUTTI gli orientati a sinistra lo odiavano e criticavano quasi fosse il figlio illegittimo di Mussolini: avessero immaginato cosa sarebbe successo dopo! A riguardo della presentatrice, secondo me, c'è troppo pregiudizio. La questione dell'unidirezionalità è una critica rivolta spesso al blog di Grillo, per come lui lo gestisce (non tutti i blog sono uguali) proponendo la sua visione, sempre estrema, e lasciando poi a loro stessi gli utenti "postatori" che il più delle volte finiscono con lo scannarsi fra loro anche se vorrebbero/potrebbero trovare un accordo: intendo che spesso i troll sono del tutto superflui sul blog del Grillo. Ma mi pare che TUTTI siano d'accordo sui grandi meriti di Beppe nel portare un punto di vista attento alle novità e soluzioni ai problemi del cittadino che esulano dalle classiche manovre politiche (cioè soluzioni che NON prevedono lo spazio di manovra per chi vuole la mezza su ogni euro in movimento). Per me una "moderatrice" dalla visione scettica ci doveva essere per animare la discussione, o quanto meno per non riproporre lo schema di "porta a porta" col conduttore che fa' al massimo il maggiordomo. Buona Notte




@ Diego Beneventi "Per me una "moderatrice" dalla visione scettica ci doveva essere per animare la discussione, o quanto meno per non riproporre lo schema di "porta a porta" col conduttore che fa' al massimo il maggiordomo." Scettica puo' passare ma questa non sa di cosa parla ...... è un po' diverso ....... notte


grazie per il video


OK, m'hai beccato mentre spegnevo. (Ti rispondo ma leggo la replica domani.) Senza contraddittorio la discussione non sarebbe andata a toccare tutti i punti raggiunti. Anche a voler rimanere sempre e graniticamente fissi sulla propria posizione (cosa legittima), con un interlocutore dissenziente almeno impariamo a rispondere alle obiezioni dell'altra parte, che, se dici che la conduttrice non sa' di cosa parla, viene in questo caso PERFETTAMENTE rappresentata. Invece che vederla come ignorante in materia, basta immaginare che sia lo spalling-partner che imita lo stile del vero oppositore (anche se, visto che non ha urlato né insultato, potrebbe essersi espressa in modo troppo educato pe lo scopo).


# 10    commento di   kittykate - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 1:32

Mamma che pena la signora Calessi, a metà tra l'ameba e l'ignoranza. Bravissimo Scalzi, ottimo Telese. Marco sempre splendido. Grazie di aver postato il video :)


poteva lavorare solo a Libero....ma una più intelligente?


tutto molto interessante. tutto eccetto i calzini di Telese che fanno davvero pietà!




Interessanti e lucidi gli interventi di Scalzi, Telese ed inutile dirlo di Marco Travaglio, effettivamente la moderatrice sembrava arrivata da Marte 10 minuti prima. Riguardo alla cosidetta "maleducazione" di Grillo non vorrei che ci si dimenticasse troppo facilmente, come spesso accade, di quando Mr. B chiamava "coglioni" dal palco di un comizio elettorale gli elettori del centrosinistra.


GRANDE MARCO COME SEMPRE.OTTIMO TELESE(NON MI ASPETTAVO CHE SUL GIORNALE DEL NANO E DI FACCI POTESSE SCRIVERE UN BUON GIORNALISTA)BENE ANCHE SCALZI


un bacio grande alla ragazza che ha fatto l'ultima la domanda alla moderatrice. B R A V A !!!!!!!!!!




Elisa Calessi RIPIGLIATI !!!!!!!! impopolare disinformata con argomentazioni futili semplicemente FUORI LUOGO SEMPRE TRavaglio e gli altri MAGICI ciao


# 19    commento di   A. Paolo - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 3:18

fantastico grazie per il video , questi sono dibattiti non quella merda di porta a porta & company. PS: Pensavo al racconto di Marco su Berlusconi che gli dice si vergogni della domanda, e successivo sguardo d'odio anche del giornalista successivo, magari lo sguardo d'odio del giornalista potrebbe essere dato dal fatto che andando a fare la domanda dopo di Travaglio le altre persone vedono la differenza tra i due giornalisti , e quindi lo guardo d'odio è perchè quel giornalista nel confronto con Marco fa una figura di merda =)


Che spettacolo!!!due ore spese nel migliore dei modi,bravi a tutti!!!cazzo,ma quanto è bravo scanzi,parla da dio,sono rimasto davvero colpito!!Marco come sempre spettacolare,soprattutto per l'ironia e per quella battuta sulla carfagna,quanto ho goduto ad ascoltarla!!In ogni caso grandi tutti,continuate così




mi occupo di tutt'altro nella vita, eppure questo dibattito mi ha tenuta inchiodata al computer fino a quest'ora (nonostante la moderatrice). Grazie.


Ottimo video, sono state 2 ore spese bene.


Sono rimasto affascinato dal dibattito che ho ascoltato per i temi proposti e ammiro l'intelligenza e e la sagacia di Marco Travaglio , cosi'come ammiravo cio' che scriveva e diceva Indro Montanelli. Montanelli ci ha lasciato una grande eredità ma ,a mio avviso, credo che non avrebbe condiviso i toni e la gazzarra che questo movimento, contro il sistema del potere, sta usando. Questa è soltanto,si capisce,una mia supposizione. Le provocazioni strillate da Grillo, l'uso esagerato di vezzeggiativi per dipingere il nemico, certi atteggiamenti giullareschi, penso propio che non sarebbero piaciuti ad Indro Montanelli. A mio avviso, per aumentare l'incisività di questa "battaglia" dovremmo imparare a comunicare senza offendere e denigrare l'avversario.Ce lo insegnano i grandi strateghi militari e ce lo avrebbe detto anche Montanelli.Forse. Saluti.


# 25    commento di   scribe_visum - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 8:22

la moderatrice non vi fa cadere le palle??


A parte Travaglio, quasi tutti gli intervenuti mi hanno fatto "cadere le palle". Il bello che per dire quattro scemate su di un palco, si prendono stipendi da parlamentare. Mi spiace, qui c'è puzza di m....


# 27    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 10:12

..sono sempre in europa ..forse prima che divento un fantasma per tradizione europea possiamo anche conoscerci ....se nn ti sbattono in galera prima ....kri


# 28    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 10:19

sono al corrente del fatto che nn ci conociamo e che nessuno mi conosce , molto meglio a questo modo , il genere di modalità nn devo spiegartelo io , io vado prima in europa poi a Cuba . però posso segretamente confessarti che sto parecchio bene in solitudine che nn accetterò la tradizione europea per nessun motivo , quindi posso confessarti che conoscere gente nn m'interessa ...........preferisco vivere e volare ad amsterdam a vivere molto meglio , poi a Cuba se è giusto , l'italia per me è out , nn ti dico che voglio cambiare cittadinanza perchè lo faccio , con affetto , kri se rimango o no in olanda dipende solo dai soldi , con affetto kri , nn rimango in italia dipende dal mal costuime e dalla cultura italiana , mi piacerebbe diventare olandese è solo una questione di soldi , kri


# 29    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 10:29

sai che nn posso più parlare con mia madre nè ridere in sua presenza ? è sempre stato così , ok sono una mediocre bambocciana


madò, grande luca telese! uno del giornale serio, pazzesco.


Webmaster: C'è stato una specie black out (o meglio white out), e tutta una serie di commenti di ieri (in prevalenza il primo gruppo relativo al video da Perugia), è svanita nel nulla. Non credo sia stato fatto di proposito - e non credo nemmeno che sia un problema del mio PC.


Che poi, a fine spettacolo, Telese è rimasto un po' seduto sul palco a parlare con una quindicina di persone che gli hanno rivolto delle domande sul suo lavoro e si è dimostrato estremamente cordiale, rispondendo a tutte (mentre gli altri giornalisti si erano dileguati, Marco compreso che stava morendo di fame :D). Tra l'altro ha raccontato di essere diventato amico di Travaglio una sera che erano entrambi ospiti in un programma di Gad Lerner e Marco gli disse qualcosa tipo "Sei un servo di Berlusconi", e da allora fu "simpatia reciproca" (parole di Telese). Avrei voluto chiedergli cosa ci facesse uno come lui al Giornale del nano, ma alla fine l'hanno trascinato via "a forza" per cui rimarrò col dubbio :)


IL MATTINO HA L'ORO IN BOCCA "Mattino cinque" è il contenitore in onda su Canale 5 dalle 8,40 alle 11,00, condotto da Barbara D’Urso e Claudio Brachino e realizzato da Videonews in collaborazione con il Tg5: uno dei tanti esempi, quotidiani e concreti, che viviamo in un Paese deforme dal punto di vista comunicativo e, quindi, democratico. Il programma ha due anime. Da un lato il cazzeggio gossipparo, presidiato dalla D’Urso che discetta di fuffa, mostrando schegge di grande fratello e scarti di fattoria. Dall’altro, la parte “giornalistica”, seguita dal pingue Brachino, che si sollazza su storiacce di cronaca nera e vicende efferate di varia natura. Ma non finisce qui. Una volta catturata la preda (donne e giovani, davanti allo schermo a quell’ora: circa un milione di telespettatori, share tra il 19 e il 25%) con i soliti mezzi da tv commerciale, la loro attenzione viene prima venduta agli sponsor, che pagano Mediaset, ovvero il Presidente del Consiglio, per inserire i loro spot. Quella stessa attenzione viene poi venduta anche a un selezionato pacchetto di opinionisti, ovviamente tutti militanti a favore delle tesi del premier: Maurizio Belpietro, Filippo Facci, Paolo Del Debbio. Persino le testate giornalistiche continuamente citate e a vario titolo coinvolte sono tutte dello stesso colore, alla faccia del pluralismo: Panorama, Libero, Il Giornale. Un meccanismo perfetto, quasi militare, per una silenziosa e apparentemente innocua creazione del consenso. C’è ancora chi si ostina a biascicare di etica del giornalismo. Qui, ben che vada, siamo alla cosmetica. Prima si attira la curiosità delle masse con la tettona del GF o con qualche schizzo di sangue o liquido organico dell’ultimo omicidio o stupro; poi si fa un breve lavaggio del cervello mattutino, tanto per cominciare bene la giornata. Un solo investimento, due ritorni: commerciale e politico. Proprio vero che il mattino ha l’oro in bocca.
http://azionecatodica.blogspot.com/


Mr. Obanana, quando dirigeva l'operazione foto-ricordo da Buckingham Palace, richiamando all'ordine Mr. Obama, aveva in mente di ricreare una disposizione e un ambiente come qui: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=339966 (di qualche giorno prima).


è stata davvero un bella discussione a mio parere. La moderatrice a tratti è stata scandalosa, ma devo dire che come ha detto quealcuno, una moderatrice di posizioni diverse era necessaria ad animare. il migliore però è Telese, che dice cose molto condivisibili, poi pensi al giornale sul quale scrivi e non capisci...ma siamo sicuri che la pensi davvero così? mah.


Vi segnalo questi interessantissimi relazioni in video di Roberto Scarpinato, Tullio De Mauro, Armando Spataro e Vittorio Borraccetti. http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Search&testo=la+democrazia+delle+parole&tipo=testo


Invece di criticare Grillo e Travaglio per ciò che non fanno (politico - direttore di un giornale)o per come agiscono, credo sia giusto, innanzitutto, ringraziarli per il contributo che offrono quotidianamente alla nostra società. Condivido Travaglio quando sostiene che ognuno deve fare ciò per cui si sente portato (e, aggiungo, senza montarsi la testa). Le lodi, comunque, non sono sufficienti. Paolo Barnard, nel suo Blog, dice che non vuole ricevere lettere di ringraziamento per la sua attività di giornalista, ma vorrebbe vedere che le idee circolassero tra la gente, che ognuno di noi dinventasse portatore di corretta informazione. In altre parole, Grillo, Travaglio, Luttazzi e molti molti molti altri si impegnano ogni giorno cercando di dare il massimo. Se quello che fanno non vi basta (ed è evidente che non basta) siate voi a farvi avanti con i vostri pensieri ed il vostro sacrificio. De Andrè non ha cambiato il mondo, ma le sue canzoni sono immortali... il mosaico, piano piano, prenderà forma... siamo come formiche, piccole formiche laboriose, armate di pazienza e di buona volontà. SCHIACCIATECI TUTTI (... e le cicale moriranno comunque, non di vecchiaia ma di fame).


# 38    commento di   Magic85 - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 13:32

Scusate sapete dove si possono acquistare i biglietti per assistere allo spettacolo di Marco Travaglio Promemoria? vorrei vederelo a Grosseto il 15 aprile... Grazie a tutti a chi risponderà


# 39    commento di   kittykate - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 14:32

@ Giulio # 33 Lo stesso è successo a Radio101, alle 9 del mattino. Programma simpatico e leggero (La carica) con conduttori fuori di testa. Arriva Liguori con Le 3 da ricordare, rubrichetta divertente che ogni giorno riporta 3 notiziole buffe o di calcio. Si avvicinano le ultime elezioni, e la rubrica, sempre condotta da Liguori, si fa più seria. Poi Liguori è intervallato da Belpietro, che mantiene l'aplomb e dà anche notizie internazionali. Circa a marzo, Belpietro è l'unico conduttore di Le 3 da ricordare, e non fa altro che massacrare il Governo uscente e Veltroni e incensare Mr. B. Vedermelo succedere sotto gli occhi (anche se erano le orecchie) mi ha fatto davvero impressione. @ Magic85: prova il link
http://www.intoscana.it/intoscana/viaggiare_in_toscana.jsp?id_categoria=12&id_sottocategoria=49&id=2


# 40    commento di   kittykate - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 14:40

@ Magic85: vedo che il link non funziona, ti copio il pezzo: "Marco Travaglio - Promemoria 15 anni di storia d'Italia ai confini con la realta' Teatro e danza dal 15.04.2009 al 15.04.2009 Per la primavera di grandi artisti a Grosseto, accompagnato dalla musica di Valentino Corvino e Fabrizio Puglisi, Marco Travaglio racconta '15 anni di storia d'Italia ai confini della realtà', in uno spettacolo che vuole scuotere il pubblico ed incitarlo a non lasciarsi convincere dal disimpegno politico, ma a cominciare ad agire, prendendo spunto dagli errori del passato. Teatro Moderno Via Tripoli 33 Grosseto Contatti: 056422491 http://www.gol.grosseto.it/industri Costo del biglietto: 26,00€ | 18,15€ Programmazione il: 15-04-2009 alle ore: 21,00"


# 41    commento di   magic85 - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 15:35

grazie mille kittykate...


# 42    commento di   faunista - utente certificato  lasciato il 4/4/2009 alle 15:35

Oh mio dio ma questa Calessi è un'ameba! Incredibile! Comunque conferenza noiosissima, ancora una volta si parla di Grillo e non dei contenuti che propone. Il bello è che questo è proprio ciò che fanno notare questi qua... e loro fanno lo stesso. Noia assoluta. Meno male che Marco risolleva tutto con la sua presenza..


E' vero che ogni volta che parla una persona "sgradita" al potere si attende un passo falso, anche minimo, per poter evidenziare questo "sbaglio" e avere quindi l'occasione di non discutere cosa si dice ma come, quindi, conoscendo questa bella abitudine perche' non esporre le idee senza comportamenti facili da criticare? A questa gente non bisogna dare modo e motivo di criticare ma dobbiamo obbligarla a sentire!!




Vorrei rubare un secondo del vostro tempo per mettervi al corrente (se gia' non lo sapete) di un episodio avvenuto pochi giorni or sono e che riguarda la diplomazia italiana in Inghilterra. Secondo me si tratta di un episodio assolutamente scandaloso, e che rimarca ai piu' alti livelli la transizione del nostro stato da una repubblica democrfatica ad uno stato autoritario che risponde ai voleri di un despota un po' pagliaccio del bagaglino ed un po' dittatorucolo sudamericano. Il 30 Marzo, il prestigioso quotidiano britannico The Guardian pubblica un editoriale (a proposito della nascita del PDL in Italia) titolato "l'ombra del fascismo in Italia", il cui incipit e' il seguente: "L'OBIETTIVO CENTRALE DI SILVIO BERLUSCONI COME PRIMO MINISTRO ITALIANO E' PER LUNGO TEMPO APPARSO PALESEMENTE E SVERGOGNATAMENTE OVVIO. Da sempre, sin da quando si calo’ nel vuoto politico creato nel 1993 ... il signor Berlusconi HA USATO LA SUA CARRIERA POLITICA ED IL POTERE DERIVANTE PER PROTEGGERE SE' STESSO ED IL SUO IMPERO MEDIATICO DALLA LEGGE." Trovo questo inizio molto "witty" e diretto al cuore del problema. L'articolo continua quindi mettendo in rilievo le continuita' dal fascismo mussoliniano al MSI e quindi al PDL, scrivendo per altro "Questo e' un giorno di vergogna per l'Italia". Se siete interesati ho tradotto l'intero articolo piu' sotto. Ora quello che questo quotidiano britannico scrive temo sia tristemente noto ad ognuno di noi (anche se non alla maggioranza degli italiani). Il punto e' un altro. Il giorno dopo, lo stesso Guardian scrive una lettera di risposta all'editoriale di nientepopodimenoche'... L'AMBASCIATORE ITALIANO A ALONDRA, tale GIANCARLO ARAGONA, molto ipocritamente intitolato "l'antifascismo guida la vita politica italiana". In tale lettera l'Aragona, non si sa se debitamente istruito da chi di dovere oppure di spontanea volonta' (e non so quale delle due eventualita' sia la piu' grave) PROTESTA contro il libero pensiero di u


Bellissimo incontro. Grandissimo anche Telese, ma che ci fa al Giornale??? Vorrei dire alla ragazza che fa la domanda riguardante Riotta e il TG1, che non basta affermare che il notiziario non ha parlato della vicenda Mills. Compito di un informatore alternativo, come spesso è un blogger, è dare un'informazione con una qualità di contenuti molto più alta, con un grande valore aggiunto. Proprio riguardo alla sentenza Mills e al modo di comunicarla che ha avuto il TG1 io ho scritto un lungo post sul mio blog (http://unuovordine.blogspot.com/2009/02/lagenda-setting-e-la-sentenza-mills.html) dove analizzo buona parte dell'agenda setting di quella sera. Nessuno mi ha querelato, ma vorrei anche vedere visto che faccio un'analisi approfondita e incontrovertibile... Infine, quando si critica Grillo perché se n'è andato, giustamente dal pubblico ricordano la fuga di Berlusconi dall'Annunziata, ma nessuno ha ricordato la vergognosa fuga di Tremorti davanti alla domanda scomoda sull'Unicredit da parte di un giornalista straniero: http://unuovordine.blogspot.com/2009/02/tremonti-nakagawa-e-la-caduta-degli-dei.html Loro possono fuggire dal confronto, e Grillo no?
http://unuovordine.blogspot.com


a me telese fa tanta tanta pena


fantastico telese..."l'ultima cosa" e poi ne dice altre mille..divertentissimo!


LORYS la possibilità di interagire con la tivù invece c'è, e non è votando un cazzone di qualche reality: BASTA SPEGNERLA!


Fantastica "la prospettiva estera" ... il giornalista americano su Parmalat con fare ingenuo quasi come un bambino (cit non esatta, giusto una sintesi, ma spero aderente): "la cosa strana era che fosse un comico a denunciarlo ... dov'erano i giornalisti? dov'era il regolatore? Dov'era la politica? Noi questo ci chiedevamo, per forza Grillo poi fa notizia anche all'estero". Mi torna alla memoria quando a capodanno chiesero a Berlusconi come sarebbe stato il 2009, e lui rispose "per me un anno del cazzo" ... perche' quando vedo 2 sessioni di giornalismo cosi' bello, diamine ragazzi, mi ridate fiducia e ottimismo. Forza su ... anzi, alla romana, EDDAJE NOOOOO! Ai ragazzi che si appellano ai "bravi maestri" fate presente che c'e' una necessita' economica ... e in quel senso le risorse non sono illimitate, e cioe' se vengono messe a disposizione dei media mainstream bacati, sono anche implicitamente sottratte alle iniziative virtuose. E cioe' che bisogna coinvolgere la popolazione in senso allargato ... e cioe' non solo ristretta a corporazioni mono-tecniche (senza accezioni negative nel termine "corporazione"). Purtroppo vi stanno bypassando dall'estero ... su altri livelli, piu' tecnologici ... se non vi integrate, il vostro "mercato" - al netto degli over-42 che ancora seguono l'informazione standard, e che gia' non sono piu' la maggioranza del paese - non ci sara' piu'. Caro Marco ... io ti sono venuto a cercare a Frascati, con la mia scoppoletta nera, e mi sono confuso nel codazzo pur di riuscirti a parlare ... ho esordito male nell'incipit ... e tu eri gia' nervoso tra viaggio trafficato, calca, e ora tarda ... ma non mi hai cagato. Quindi una piccola critica senza infamia alcuna: anche voi quando vedete un informatico dovreste addrizzare le orecchie, invece di tagliarvi le palle da soli. Signori, le grandi corporation ICT estere (3 su tutte) ci (tecnici e produttori di contenuti) stanno tagliando le palle ... da tempo ... i progetti squisitamente giornalistici son
http://www.meganetwork.org/


il video è interessante... la moderatrice non capisce un cazzo...


...inoltre alla fine una del pubblico le fapure il mazzo... rima baciata, sono un poeta!


# 53    commento di   persiana - utente certificato  lasciato il 5/4/2009 alle 17:32

@federico non c'era nessuno che filmava mentre telese parlava dopo il dibattito?mi sarebbe piaciuto vederlo ma su you tube per ora non ho trovato nulla...


Ciao! Mi chiamo Manuel e sono un ragazzo di 20 anni della provincia di Mantova. Da pochissimo ho creato un forum dedicato ai sostenitori e ai simpatizzanti di Sinistra Democratica. Mancando sul sito del partito la possibilità di un confronto in tempo reale, ho pensato che questo possa essere uno strumento utile, che possa influire e dare il suo contributo per creare una sorta di "Rete online della sinistra". Ora sto contattando i vari coordinatori locali... Il lavoro per farci conoscere è duro ed è molto, però questa situazione di immobilismo francamente mi scoccia, ed ho voglia di impegnarmi in prima persona per dare una "scossa" all'ambiente! Io vi chiedo di creare delle collaborazioni col mio sito, di diffondere il link sui vostri siti locali, di iscrivervi al forum e di parteciparee assieme a tutti gli altri utenti! Aiutatemi in questa missione! :) Se siete interessati al progetto, contattatemi via mail e vi fornirò il mio numero di telefono per un confronto più personale, e duraturo nel tempo... Il forum lo trovate al sito: www.sinistra-democratica.forumattivo.com Col tempo mi piacerebbe dare un'ufficialità a questo progetto, per questo prossimamente contatterò i dirigenti nazionali. Spero di aver fatto qualcosa di utile! A presto, e grazie per la vostra collaborazione. Manuel Zacchè
www.sinistra-democratica.forumattivo.com


A me sarebbe piaciuto una risposta più esaustiva alla domanda della ragazza che ha raccontato dell'episodio con Riotta della querela di 150.000€ e ha chiesto come si fa. Che abbia fatto bene a fare quello che ha fatto come ha detto Luca Telese siamo tutti d'accordo, ma piacerebbe anche a me sapere come si fa a risolvere il problema economico. Con tutte le buone intenzioni e tutta la buona fede che uno può avere se è poveri di mezzi e gli avvocati comunque non se li può permettere, come fa a fare onestamente il suo lavoro con la spada di Damocle della querela facile sul groppone? A me una causa da 150.00€ può rovinare la vita, una somma simile non la metto da parte manco lavorando fino a 100 anni, come fai a non essere intimidita di fronte a minacce del genere?


Anche a me sarebbe piaciuta una risposta più eloquente. Che nessuno mi ha dato e che per me vuol dire "bella mia, se hai le prove, portale con te e mostrale quando ti minacciano di querela, altrimenti lascia perdere". Sono la ragazza che ha posto la domanda a Riotta. :) Il fatto è che io è vero, mio sono lasciata intimidire dai 150 mila euro, ma è anche vero che ho provato a incalzare Riotta ricordardogli quali fossero i titoli di apertura del suo tg, ma lui nulla, continuava a negare. Inutile insistere, non avevo le prove con me, sarebbe stato bello avere un portatile col video che caricai sui blog nei quali scrivo (ad esempio http://bad-info.blogspot.com/2009/02/i-tg-nazionali-e-mills.html) ma così non è stato, e non ho potuto dimostrare che diceva il falso. Il 17 febbraio, nel tg delle 20 Gianni Riotta non aveva fra i titoli la notizia della condanna di Mills... Mi chiamo Debora Aru...signor Riotta non è che è ancora intenzionato a querelarmi? Ahahahaha Saluti deb
www.bad-info.blogspot.com





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti