Commenti

commenti su voglioscendere

post: Punirne uno, per educarne cento

La censura scattata contro Vauro e l'ordine impartito a Michele Santoro di "riequilibrare" nella puntata di domani di Annozero quanto raccontato giovedì scorso nei servizi sul terremoto, sono un crimine contro la libertà di parola . In qualsiasi democrazia liberale idee e opinioni possono essere sempre espresse. L'unico limite è quello dettato dal codice penale: posso dire quello che voglio, ma non posso calunniare o diffamare chi critico. Nessuno ad oggi è stato in grado non di affermare, ma nemmeno di ipotizzare, che Vauro o i giornalisti di Annozero abbiano commesso qualche reato o detto falsità occupandosi del sisma in Abruzzo. Molte, se non tutte, le domande sollevate durante la trasmissione sono anzi rimaste senza risposta . L'intervento del direttore generale ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


AL SUDDITO FAI BENE A NON ANDARE A VOTARE PER IL REFERENDUM,SE LO SCOPRE IL TUO PADRONCINO SONO UCCELLI SENZA ZUCCHERO,(CAZZI AMARI)PERDI IL LAVORO? IO NON VADO A VOTARE DA ANNI QUINDI NON SONO NE DI SN. NE DI CENTRO NE TANTOMENO DI DX,QUINDI PER ME POSSONO FARE QUEL CHE CAZZO GLI PARE,MA SENZA IL MIO CONSENSO. SONO CONTRO LE CENSURE,CONTRO I PREPOTENTI,CONTRO LE GUERRE, CONTRO LE RELIGIONI. AUNQUE LA MONA SE VISTA DE SEDA MONA SE QUEDA.


# 331    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 14:21

x tk è come dici tk , ma il referendum x me di qualsiasi e per qualsiasi "battaglia" sia stato promosso , va tutelato ,è radice della nostra costituzione , parte da una raccolta "popolare",che sia contro il nucleare che sia contro la possibilità di presentarsi in piu circoscrizioni o contro il finanziamento pubblico dei partiti, al di la che poi fatto il referendum , trovato l'inganno ..vedi rimborsi o ritorni di terza generazione installati in un disastro idrogeologico acquistando dalla francia uranio compreso(perdonate le imprecisioni del riassunto ad uso personale anche xke non sono un tecnico) ------------------- "Questa mattina è stata riaperta la scuola di Poggio Picenze, paesino alle porte dell'Aquila che nel terremoto ha fatto registrare cinque morti, tra questi due bambini. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è giunto alle 13.10 nella tendopoli di Poggio Picenze (L'Aquila), dove era atteso per l'inaugurazione della prima scuola in tendopoli dell'area terremotata. Berlusconi è stato accolto dal ministro della Pubblica Istruzione, Mariastella Gelmini." il centro /abruzzo


L'ALTRA INFORMAZIONE (1° parte) Le due piraterie in Somalia: Perché il mondo ignora l’altra? Di Mohamed Abshir Waldo analista somalo che lavora in Kenia. “Ci sono due piraterie in Somalia. Una è quella che sta all’origine del problema di oggi, e che è la pesca illegale da parte di imbarcazioni straniere, che oltre tutto mentre pescano assolvono a un altro compito illegale, cioè la discarica di scorie tossiche industriali e persino nucleari nelle nostre acque, tutte provenienti dal mondo ricco. L’altra pirateria è quella che vi raccontano i vostri media. Ma essa si è scatenata in reazione a quei crimini, quando le nostre acque furono avvelenate, quando fu saccheggiato i nostro pesce, e in un Paese poverissimo i pescatori capirono che non avevano altra possibilità se non quella di reagire con la violenza contro le navi e le proprietà dei Paesi potenti che sponsorizzano la vostra pirateria e la discarica tossica qui. Le nazioni maggiormente coinvolte in questa prima pirateria sono la Francia, la Norvegia, la Spagna, l’Italia, la Grecia, le Gran Bretagna, ma anche la Russia e i Paesi asiatici come la Korea, Taiwan, le Filippine, la Cina. Tutto è cominciato, per quanto riguarda la pesca illegale, nel 1991. Le comunità dei pescatori somali ha per anni protestato presso l’ONU e la UE, ma sono stati del tutto ignorati. I pescherecci occidentali arrivano qui e pescano senza licenza, addirittura reagiscono con la forza quando le nostre barche li contrastano, ci tirano addosso acqua bollente, ci sparano, ci mirano contro con i vascelli. Queste cose sono accadute per anni, finché i pescatori somali si sono organizzati in un corpo di Guarda Costiera di Volontari Nazionali, che voi ora chiamate ‘i pirati’".


L'ALTRA INFORMAZIONE (2° parte) Le due piraterie in Somalia: Perché il mondo ignora l’altra? Di Mohamed Abshir Waldo analista somalo che lavora in Kenia: "Oggi le marine militari di questi Paesi pirateschi sono qui a proteggerli. I nostri pescatori hanno paura ad uscire in mare perché spesso vengono fermati dagli incrociatori occidentali e arrestati solo perché sospettati di essere 'pirati'. Si tratta di una terribile ingiustizia, con la comunità internazionale che fa solo i propri interessi e ci ignora. I nostri 'pirati' di oggi sono ex lavoratori alla disperazione, null’altro. E poi c’è nel sottofondo il problema della discarica di sostanze industriali tossiche dai Paesi ricchi nelle nostre acque, che è iniziato negli anni ’70 ed è continuato sempre, in risposta soprattutto alla nascita in Occidente di leggi ambientali molto più severe di prima. E così i vostri governi hanno pensato di scaricarle in nazioni povere o in guerra, che non potevano reagire, o i cui governi potevano essere corrotti. Al Jazeera lo ha documentato, ma anche la CNN credo. E’ stato detto e più volte scritto che la Mafia italiana è pesantemente coinvolta qui in Somalia nella discarica di sostanze proibite".


L'ALTRA INFORMAZIONE (3° parte) Le due piraterie in Somalia: Perché il mondo ignora l’altra? Di Mohamed Abshir Waldo analista somalo che lavora in Kenia: Proprio ieri (13/04) una nave è stata catturata nel golfo di Aden dai pescatori, non dai ‘pirati’, ma dai pescatori, che sospettavano che stesse per scaricare sostanze tossiche. La nave ha immediatamente gettato a mare due enormi container quando hanno visto i pescatori, ma per fortuna essi non sono affondati e sono stati trascinati a riva. La comunità locale ha invitato i vostri governi a venire a ispezionare quei container, ma per ora non c’è stata risposta. La Banca Mondiale alcuni anni fa fece trapelare un memorandum confidenziale dove Larry Summers, che allora era il suo capo economista (oggi consiliere economico di Obama, P.B.), diceva “Penso che la logica economica dietro alla discarica di sostanze tossiche nelle nazioni più povere sia impeccabile e dovremmo affrontare questo fatto. Ho sempre pensato che i Paesi sotto-popolati in Africa siano molto sotto inquinati”. Poi ritrattò e disse che era sarcasmo.” fonte: http://andrealazzaripercarrara.splinder.com/post/20325284/Pirati+e+Somalia.+L'altra+info


MA vi rendete conto di quello che sta accadendo?? I milioni di disoccupati lo saranno ancora per molto tempo. Per la guerra civile è solo questione di tempo.GLi Usa sono messi malissimo,non ci sarà nessuna ripresa nel 2010..anzi crollerà l'impero. Il complottista vi augura buona guerra..


Quelli che i media chiamano "pirati", in realtà non lo sono! Difendono la loro terra da chi la sta depredando. La Somalia continua ad essere devastata dai Paesi occidentali. Vi ricordate l'inchiesta di ILARIA ALPI? Non dimentichiamo il lavoro di questa straordinaria giornalista.


#261 e 319 il giornalista di Le Monde": «Il mio non era un editoriale, ma una “lettera dall’Italia” ovvero un pezzo di impressioni, scritto in punta di penna che intendeva essere sottile, come d’altronde è il vostro Paese, contrariamente a quanto pensano molti miei connazionali. E il titolo ben rispecchiava lo spirito del mio articolo». Già, il titolo è «Specchio, mio bello specchio...». «Ed è dedicato all’autolesionismo degli italiani, che spesso parlano male del proprio Paese, ma che in certi frangenti, come in occasione del terremoto, riscoprono l’orgoglio nazionale. Tra l’altro citavo proprio un articolo del Giornale, che lamentava come l’Italia sia vittima, sulla stampa internazionale, dei pregiudizi: la terra della pizza, del mandolino e, da poco, del razzismo». http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=343750
bongobongo


ma si possono mandare 6 multe in una volta? porca puttana troia.. ste telecamere bastarde.. Le farò marcire dal giudice di pace.Giustizia di merda.


@283 commento di Fab1979 Tranquillo nessuna ansia, ero a farmi una passeggiata. "Ma non spostano il problema, ovvero l'atteggiamento sovietico del governo in materia di libertà di espressione." Elimino anch'io la tua ansia: mi trovi d'accordo. Mi pareva però giusto far notare che qualcosa di sovietico- o maoista se preferisci - c'era e c'è anche in Santoro: anche a sentir biagi, non solo b., Gasparri o Carra. Prima pro PCI che lì l'ha messo, ora pro IDV. Per non parlare di Valli, se l'intervista del giornale è riportata correttamente. Dicevo che sono d'accordo, in particolare per il provedimento su Vauro, anche se qualche vignetta in pià su tonino potrebbe farla. Quella puntata era per lui molto difficile dato il contesto: sicuramente gli è mancato il guizzo del genio, ma non per questo va sospeso. P.S. Ho apprezzato il tono del tuo commento.


SONIA ALFANO STASERA AD ANNO ZERO. passate parola


Che tristezzaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!


@Andrea Taxi: tontolo... ma non le avevi viste?


052 totolo io in macchina ci sto 8 ore..so dove sono le telecamere infatti mi sembra strano.6 di fila è allucinante.non ho mai preso una multa per telecamere, rossi o velocità. Il comune di Milano deve affogare nella merda del suo EXpo... W la crisi..i primi che bastonerò saranno vigili e giornalisti.. i più indifesi..i più scemi. Ma come si fa dare la pistola ai vigili Urbani??? Intervenga qualche Pm per levare le armi a una massa di cretini.




News di AdnKronos - Politica COSTITUZIONE: BERTINOTTI, ANTIFASCISMO HA EDIFICATO LA REPUBBLICA Roma, 16 apr. (Adnkronos) - "L'inattualita' delle immagini non faccia velo alla straordinaria attualita' del messaggio: l'antifascismo si e' fatto processo costituente e ha lavorato all'edificazione della Repubblica". Lo ha detto il presidente della Fondazione della Camera dei deputati, Fausto Bertinotti, presentando a Montecitorio il dvd "La rinascita del Parlamento", che ripercorre la stagione che va dalla Liberazione ai lavori dell'Assemblea costituente. Bertinotti ha ricordato che l'opera, destinata principalmente alle scuole e che vede la partecipazione di Neri Marcore', e' stata il frutto dell'impegno di Giorgio Napolitano, ma anche di Pier Ferdinando Casini fino all'attuale presidente della Camera Gianfranco Fini la cui presenza alla presentazione "da' conto di una continuita' istituzionale" che merita "un ringraziamento non formale". Il presidente della Fondazione della Camera ha concluso il suo intervento citando, tra gli applausi dei presenti nella Sala della Lupa, una famosa frase di Piero Calamandrei: "Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove e' nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque e' morto un italiano per riscattare la liberta' e la dignita', andate li', o giovani, col pensiero, perche' li' e' nata la nostra Costituzione". (Fan/Col/Adnkronos) 16-APR-09 12:20
bongobongo


In Teoria ho perso la patente..AH AH AH se sono 6 rossi..AH AH Ti dicono si va dal giudice di Pace..altra massa di vecchi ricoglioniti.Che paese--che paese.Chi cerca di comportarsi bene viene sempre bastonato..come un fessacchiotto pago anche il canone Rai. W il crollo economico!


MISTER……… OBAMAAAAAAAAAAAAAAAAAA. MERKEL……..KUKU SCHULTZ……LA PROPORRO’ PER IL RUOLO DI KAPO MERKEL…….ASPETTA STO AL TELEFONINO SARKOZY…..IO TI HO DATO LA TUA DONNA OBAMA………GIOVANE BELLO E ABBRONZATO MUSSOLINI………MANDAVA GLI OPPOSITORI IN VACANZA TERREMOTATI……..E’ COME FARE UN CAMPEGGIO DI FINE SETTIMANA DISOCCUPATA…….SI SPOSI MIO FIGLIO(BEL CARCIOFINO) L’OCCIDENTE………CULTURALMENTE SUPERIORE ALL’ORIENTE PAPA CERVI…………IO HO IL PIACERE DI CONOSCERE PAPA CERVI(IL PAPA ERA MORTO DA TANTO TEMPO CACERES 2002……...LE CORNA ALLA FOTO DI GRUPPO PLAYBOY………………HO ESERCITATO TUTTE LE MIE ARMI DA PLAYBOY PER DIROTTARE L’AGENZIA EUROPEA DELL’ALIMENTAZIONE DA HELSINKI A PARMA ROMOLO …………….E……………….. REMOLO TRA DITTATORI………MIMARE IL GESTO DEL MITRA INDIRIZZATO VERSO UNA GIORNALISTA RUSSA. PUTIN:............DEVI SISTEMARE QUALCHE GIORNALISTA? PSICONANO.........NO GRAZIE NOI FACCIAMO DA SOLI,SIAMO ESPERTI. ECC.ECC. CHI CENSURA QUESTO GOLPISTA?


@318 commento di Federica ciao Federica. Nulla è cambiato? Facciamo intanto che TU riconosci di essere tornata più incazzata del 50%? :). Che poi non è neanche tanto. Un caro saluto.


Ciao Plisv. 50? Facciamo 90. L'hai notato? Ed io che pensavo di essere sottotono. ;) Mi chiedevo ieri se fossi ancora qui. Erano sempre interessanti le discussioni con te. Un caro saluto anche a te.


Stiamo pian piano facendo concorrenza a certi paesi... ...e non è difficile capire quali paesi. La cosa più brutta è che c'è un appoggio troppo ampio da parte della popolazione. Per alcuni vicende del genere sembrano sciocchezze. Ma stiamo parlando di diritti fondamentali che distinguono un paese libero da uno controllato. La libertà di stampa è il pilastro su cui si fonda la libertà di un paese. In Italia sembra che il pilastro sia stato bellamente sostituito e quel pò di ferro che c'è viene prontamente ESTIRPATO.


Sono molto spiaciuta perché in Italia chi esprime il proprio disagio viene accusato di essere falso e irriverente. L’informazione dovrebbe essere oggettiva ed esprimere anche ciò che è scomodo da ammettere; questo indipendentemente dal colore politico. Purtroppo, ormai, nel nostro Paese regnano superficialità e apparenza e chi si scosta dai binari o prova ad approfondire è considerato scomodo. I “Grandi” vorrebbero che fossimo tutti come quei manifesti leccapiedi che sanno solo dire “signor sì”…ma non siamo tutti cretini… Non comprendo le esagerate reazioni di chi non condivide le opinioni altrui: credo che sempre capiti che qualcuno la pensi in modo diverso. Ciò accade nella banalità quotidiana, figuriamoci dove le parti coinvolte sono molteplici!… le polemiche così accese mi fanno solo pensare che qualcuno abbia la coda di paglia… Comunque, in questa “povera italia”, anche di fronte alle tragedie, anziché farci un esame di coscienza, rimboccarci le maniche e migliorare, ci perdiamo sempre in mille chiacchiere e favoriamo i soliti speculatori… Siamo proprio il paese della commedia dell’arte! Saluti, barbara


direttoreweb@ilgiornale.it scrivetegli


@319 commento di Manuel S "Leggiamo prima di tutto il testo originale". Senza polemica: il mio commento riguardava l'articolo di vallli e l'intervista al "giornale", vagamente incompatibili. "Invités" non credo significhi "convocato", come ampiamente chiarito nelll'intervista al giornale. E' anche abbastanza chiaro che mr. Valli ha aggiunto del suo. «È un giornale di sinistra e ha cercato un pretesto per attaccare Berlusconi. Ma i commenti più duri erano di Valli, non miei». Sempre che l'intervista sia sta riportata correttamente.


Caro Marco, Giovedì scorso non ho potuto guardare la puntata di Annozero, e quando ho saputo delle polemiche sono rimasta molto perlpessa. Soprattutto, mi pare che molti di quelli che stanno facendo critiche (o sproloqui) non abbiano nemmeno visto la puntata! Proprio per capire cosa era veramente successo, mi sto riguardando pezzo dopo pezzo, tutta la replica che c'è in streaming sul sito della rai. Mi manca solo l'ultima mezz'ora, ma devo dire che non ho trovato finora niente di vergognoso. Per quanto ho visto, non capisco che ci sia da polemizzare. Ma di che cosa parlano, in realtà? Tu continua a fare il tuo lavoro per il bene di tutti gli italiani che ti leggono!


# 337 CICCI. Di solito non rispondo a nessuno ma visto che te la sei cercata. A me personalmente che la mia barzellettina non ti sia piaciuta non me ne frega ASSOLUTAMENTE un caxxo,e non è perchè una cosa non piace a te non si debba fare,oppure anche tu ti chiami CICCI-MASI? Aspiri ad un ruolo di censore?Allora rivolgiti al giornale di famiglia oppure a raiset sarai preso in considerazione,puoi gia scrivere qualcosa nel tuo curriculum. Senza fare nomi hai capito il riferimento,complimenti!!!!!!!


@Comment #319 di plisv Senza polemica, a me interessa poco cosa ne pensano Valli o l'organo dela Fam. Berlusconi. Prima di tutto guardo il testo originale: "Invités par la Farnesina (le ministère des affaires étrangères italien), le correspondant du Wall Street Journal et celui du Monde ont été priés d'expliquer comment ils voyaient l'Italie et de quelle manière ils en rendaient compte. Les deux journalistes sont tombés d'accord pour dire, en termes aussi diplomatiques que ceux employés par l'auditoire, que quatre obstacles au moins les empêchaient de faire l'éloge quotidien de la Péninsule : la Mafia (et ses déclinaisons locales), l'inefficacité de l'administration et de l'Etat en général, la politique xénophobe prônée - et parfois conduite - par la Ligue du Nord, et les mauvaises blagues de Silvio Berlusconi." http://www.lemonde.fr/opinions/article/2009/04/13/miroir-mon-beau-miroir-par-philippe-ridet_1180078_3232.html Da cui si evince che il cuore dell'articolo è che secondo l'autore, l'Italia è tristemente nota nel mondo per questi 4 elementi: 1. La Mafia 2. L'inefficienza dello Stato 3. La politica xenofoba della Lega Nord 4. le boutade di Berlusconi Possiamo essere o meno d'accordo sull'analisi, però credo sufficienti i punti 1. e 3. per vergognarsi di essere italiani...


COMLIMENTI HAI TOLTO LA BARZELLETTINA,SEI UN CAMPIONE DI CENSURA.


400 milioni di Euro "Roma ladrona la Lega non perdona" ha ha ha!!! La metamorfosi, da leghisti a Picciotti.


HAI TOLTO ANCHE IL TUO COMMENTO HAI PAURA DI ESSERE RINTRACCIATO? NON TI PREOCCUPARE I MEZZI............


@Commento #212 Ciao Manuel, la vignetta che mi ha colpito è stata proprio quella della cubatura dei cimiteri. Oggi la si può anche considerare a se stante ma io mi sto riferendo alla trasmissione di Annozero nel suo complesso e di come tale vignetta vi si sia inserita. Ora non posso fare altro che cercare di descrivere a posteriori il processo emotivo che si è generato in me vedendo quella vignetta dopo decine di minuti di filmati che mostravano gente disperata, senza più una casa, con parenti ed amici morti sotto i mattoni delle case crollate, gente che piangeva per il carico emotivo che aveva dovuto sopportare anche solo aiutando le persone in difficoltà (come ad esempio quel medico che criticava i soccorsi delle prime ore, probabilmente una persona che quando lavora su un paziente deve rimanere il più fredda e distaccata possibile, che non riusciva a parlare per la voce rotta dal pianto). Io son d'accordo con il messaggio politico e ti do ragione quando fai un collegamento tra il piano casa e l'aumento delle probabilità di crollo degli edifici (collegamento suggerito inizialmente da Travaglio). Non sono d'accordo però con il modo e la forma. C'è un limite che demarca il rispetto umano per le persone e penso che quella vignetta lo abbia passato, considerata nel suo contesto ed all'interno di una trasmissione come quella, che affrontava con coraggio ma con dignità e rispetto tematiche molto delicate. La grezza e feroce forza della satira presente in quella vignetta a mio avviso non aveva spazio e stonava malamente in quella trasmissione. Chiaro che qui si entra nella sfera di sensibilità completamente personali, non voglio mica convincerti del mio punto di vista. Spero però di essere riuscito a comunicarti perché ho provato quella sensazione (e come me anche altre persone immagino, al di là delle strumentalizzazioni politiche).


@356 commento di Manuel S Ripeto: senza polemica, se non ti interessa cosa ne pensano Valli o l'organo dela Fam. Berlusconi non vedo perchè indirizzare a me il commento # 319. Stiamo parlando di cose diverse


sai cosa può fregare alla gente di queste polemiche..milioni di italiani hanno perso il lavoro.L'ira deve tornare nelle piazze.. Mi raccomando Travaglio parlaci del debito pubblico stasera e dell evasione fiscale..AH AH AH Annozero invitasse qualche grande dissidente internazionale..BASTA MEDIOCRI..BASTA POLEMICHE!


Santoro invita i soliti..visto bene non è molto diverso dagli altri Show.C'è la crisi economica ed invita solo liberali,liberisti e altri cialtroni che sono responsabili della crisi. Ieri quell ignorante di Casini ha detto che per uscire dalla crisi servono le liberalizzazioni..! AH AH AH I liberali della finanza..aiuti si..ma alle sole banche e multinazionali. REDDITO DI CITTADINANZA, DISTRUZIONE DEL CONFLITTO d'INTERESSE DI BANKITALIA. I SOLDI SONO UN DIRITTO--I SOLDI VANNO NELLE tasche dei CITTADINI.


SOLLEVIAMO LO SGUARDO Non mi sono mai addentrato nei discorsi della politica perchè ho sempre pensato che oggi in Italia, a causa del collasso della moralità, sia stata avvilita più che mai ad "arte di gestire il denaro" mentre credo dovrebbe essere qualcosa di più nobile e gratificante, così sento il dovere di proporre qualche riflessione in un panorama che vedo sempre più caotico e smarrito. Leggo lunghi articoli sui giornali, ascolto interminabili dibattiti in televisione dove gli addetti ai lavori fanno analisi minuziose... nelle quali propongono opinioni sempre più complesse che portano l'uomo lontanissimo dal cuore del problema. Se invece provassimo a guardare le cose da un'ottica diversa, da dove da secoli non si guarda, da dove sembra assurdo ed oggi perfino ridicolo guardare, non da destra, né da sinistra... ma dall'alto... vedremmo uno scenario completamente diverso. Una frase del Magnificat fotografa perfettamente la situazione odierna del confronto politico... "ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore"... poiché i sapienti di questo mondo girano e rigirano intorno a mille ragionamenti senza mai trovare il bandolo della matassa... superbi perché pensano di poter fare qualcosa di buono confidando unicamente nelle proprie forze. Mi commuove l'entusiasmo di tanti giovani che si avventurano in mille imprese pur di fondare il proprio impegno di vita in qualcosa di credibile e concreto ma purtroppo la nostra generazione ha distrutto ogni patrimonio di sani valori ed i loro slanci presto si esauriscono poiché non sono fondati sulla roccia della verità. Giovani... che al di là delle loro rovinose apparenze, conservano un candore originale, giovani... che seppur soffocati dal materialismo sognano puri ideali, giovani... che si sentono traditi da una politica sposata con gli idoli del denaro, del successo, del potere. A chi approfitta della gestione del potere, a chi favorisce i propri familiari, i propri amici calpestando il dir
http://davidilgrido.blogspot.com


# 365    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 16:15

@Nicola Sacchi 360 sia chiaro che il mio non e' un appunto personale a te ma prendo spunto dal tuo commento per esporre il mio punto di vista. Come dici benissimo anche tu la reazione davanti ad una vignetta, uno sketch satirico, ma anche alle immagini strazianti delle vittime di una tragedia e' diversa da persona a persona e dipende da molti fattori, sensibilita', eta', educazione e via dicendo. Il punto pero' mi sembra un altro. Una vignetta come quella di Vauro non vuole certo far ridere (solo chi ha interesse a strumentalizzarla puo' pensare questo) ma far pensare. Tutto li. E come siamo pronti a criticare i fondamentalisti arabi che lanciano fatwa varie a vignettisti danesi o scrittori indiani se si sentono offesi nel loro credo religioso cosi diverso dal nostro, dobbiamo a maggior ragione criticare non certo chi si sente a ragione o a torto offeso (sulla buona fede di Vauro non credo ci possano essere dubbi) ma chi usa quella vignetta e il clamore suscitato per distogliere l'attenzione dalle paurose falle organizzative della macchina Stato in questi frangenti. E, per non cadere nell'ennesimo equivoco, non la macchina dei soccorsi ma quella della prevenzione. Come ha detto qualcuno in un commento precedente, a leggere i media e le dichiarazioni di certi sedicenti esponenti politici di questi giorni sembrerebbe che l'ospedale del capoluogo abruzzese si sia sbriciolato sotto i colpi della matita di Vauro. Stucchevoli mi sembrano anche le discussioni su Santoro, vespa, Biagi ecc. Il punto e': in questi frangenti il nostro paese e' impresentabile. Si salva con l'azione dei volontari che, pure loro, sono scudo inconsapevole di una vergognoso e inefficente apparato statale che per nascondere le proprie criminali pecche manda in onda per mezzo di "professionisti del dolore" vari sperticate lodi agli "angeli delle macerie" e attacchi a chi osa porre dubbi. Il fatto che ad ogni alluvione, eruzione, terremoto, valanga lo spettacolo si ripete tristemente simile, do


VINO NUOVO Mai stata attuale come ai giorni nostri questa profezia di Gesù.."dovunque sarà il cadavere si raduneranno gli avvoltoi"... laddove per cadavere si intendono le ricchezze e per avvoltoi coloro che si avventano senza ritegno su di esse. Proprio in questi giorni sentiamo notizie raccapriccianti sul fronte della corruzione politica... intere giunte hanno fatto manbassa di denaro pubblico... e quando li vediamo in manette dai loro volti non traspare un minimo di vergogna, di pentimento... sembrano volerci dire... "non potevamo non approfittare, troppo ghiotta l'occasione, l'avreste fatto anche voi"... e forse hanno ragione. Governare un paese è sempre stato un compito ingrato, tanto più lo è se questo paese ha grandi ricchezze da amministrare e tanti avvoltoi da cui doversi guardare. Se pensiamo ad una piccola comunità come la famiglia... quanto costi in fatica e dolore gestire poche persone care, quanto sacrificio occorra per andare avanti tanto che se si potesse molti abbandonerebbero l'impresa... quanto più immane e carico di responsabilità sarà il compito di governare una famiglia immensa come la nostra Italia. Eppure questo non spaventa affatto... tutt'altro... una moltitudine di candidati si affollano e sgomitano per cercare con ogni mezzo, lecito o illecito, di far fronte a questo gravoso impegno... governare. Io credo che tanto zelo nel voler servire la causa non sia per nulla motivato da nobili intenzioni ma da un sentimento torbido, figlio della carne, che nasce nelle tenebre, si nutre di lotte intestine delle innumerevoli fazioni e sfocia in un'irresistibile sete di potere che rende ciechi, vuoti, ottusi e scaltri. Nulla di più appagante per coloro che salgono sul trono... ed impugnano lo scettro del comando convinti di aver vinto "un giro di giostra nel paese della cuccagna"... nulla di più tremendo dico io perché se costoro sapessero a cosa vanno incontro avrebbero orrore di quanto vanno saccheggiando. Ormai non basta
http://davidilgrido.blogspot.com


# 367    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 16:15

Finiva cosi: Il fatto che ad ogni alluvione, eruzione, terremoto, valanga lo spettacolo si ripete tristemente simile, dovrebbe far pensare.


solleviamo lo guardo seconda parte calpestando il diritto e la giustizia ricordo che con le ricchezze e la sicurezza economica in questa breve vita riceve in eredità sulla coscienza il pesante fardello di aver spinto i propri cari..."sulla via spaziosa che conduce alla rovina". La salvaguardia dell'ambiente dalla devastazione selvaggia è diventata una priorità assoluta... se pensiamo che il fumo di una sigaretta, un uso indiscriminato dell'auto sono inqualificabili atti di barbarie contro la purezza del creato immaginiamo cosa possa essere agli occhi di Dio il carico inquinante che incessantemente sale verso il cielo per soddisfare "le illegittime esigenze" di un popolo sprofondato nel benessere. Se in noi ci fosse ancora una briciola di divinità dovremmo avere rispetto, non solo degli alberi ma anche dei fili d'erba... se in noi ci fosse ancora una briciola d'umanità che ci permettesse di amare i nostri figli e nipoti, non permetteremmo alla bellezza artificiosa e deleteria del cemento di costruire un mondo spoglio dell'autentica bellezza. Ma tutto questo è nulla in confronto allo stato di degrado in cui versa la coscienza politica italiana... cloaca in cui fermenta l'inganno...ormai incapace di desiderare il bene. Siccome sono convinto che per fare questo mestiere occorra una vera e propria vocazione... che per "gestire il patrimonio del genere umano" non serva studiare economia... che la storia degli uomini che hanno tenuto gli occhi fissi a terra è costellata di soprusi e corruzione... e considerato che in fin dei conti il tempo inghiotte tutto... invito i protagonisti della scena politica del nostro amatissimo paese.... a sollevare lo sguardo...
http://davidilgrido.blogspot.com


La satira non offende le persone ma solo i loro pregiudizi. La satira è irriverenza. Il potere liberatorio della satira http://www.youtube.com/watch?v=rPL6RgJ77wI Piazza pulita sulla satira http://www.youtube.com/watch?v=X-1-xrrAa1M I veri sciacalli http://www.youtube.com/watch?v=kxPb8fC5sdU “Ogni regime democratico accetta la satira. Come si accettano le caricature. Era mussolini che non le sopportava”- Indro Montanelli I censori da medioevo, con il loro integralismo miope sono lo specchio di un conformismo antistorico, anacronistico e liberticida. Diffidiamo di chi vuole soffocare la libera espressione della satira , prendendo a pretesto la “presunta sensibilità” ferita da una vignetta e dimenticandosi degli scempi urbanistici, delle convenienze di taluni politici, costruttori, banchieri , funzionari assegnati al controllo ecc. I morti, i feriti e gli sfollati sono dovuti a chi ha costruito case cedevoli a scosse che in Giappone e California avrebbero provocato solo lievi danni alle cose. Chi doveva controllare poi non ha controllato la sicurezza di tali edifici. Ed alcuni censori si permettono di affermare che la sensibilità della gente d’Abruzzo è offesa dalle vignette di Vauro o dalle legittime domande di Santoro su una protezione civile cui hanno tagliato i fondi? Qui l’offesa è all’intelligenza dei popolo italiano, cercando di deviare l’attenzione dai reali problemi della gente e asservendosi a capo prono alle irreggimentate pretese di alcuni settori politici, e “dei loro giornalai”, generali della mala informazione che omette, distorce, relega le notizie che chiariscono ai cittadini le realtà di questo paese e le inconfessabili scomode verità per i gestori della cosa pubblica, nostri lautamente stipendiati dipendenti. Forse il “piano di rinascita democratica” della propaganda 2, non è poi così lontano dall’essere realizzato. Il piano di propaganda rinascita democratica http://www


vino nuovo seconda parte Ormai non basta più rifarsi il trucco per ricomparire credibili sulla scena... serve il bisturi che affondi in profondità ed estirpi quel cancro che divora a poco a poco l'onestà di chi gestisce il bene pubblico. Così invito i politici di buona volontà a rientrare in sé stessi... a fare silenzio nel proprio cuore affinché sentano rianimarsi la voce della coscienza... a stendere un velo pietoso sul loro passato e perdonarsi tutto il marcio che hanno seminato e raccolto... e riprendere possesso di quella dignità che hanno svenduto ad un prezzo irrisorio. Tutto questo per il loro bene... perché possano evitare l'irreparabile dal momento che nella nostra epoca l'inferno... "ha spalancato la sua bocca oltremisura"... parola di profeta! Entrando poi nel merito dell'amministrazione locale... alle destre dico "fermatevi" perché avete impresso al tempo un'accelerazione vertiginosa costruendo e demolendo negli ultimi dieci anni quanto non era lecito fare neppure in un secolo. Alle sinistre dico "muovetevi" perché per voi il tempo... da troppo tempo... si è fermato. Nella sua breve vita terrena il Signore ci ha dato poche regole ma buone per ogni tempo, per ogni circostanza, per ogni luogo... una di queste dice..."non si mette vino nuovo in botti vecchie". Calata nella nostra realtà significa che quella di mettere nuovi candidati in vecchi partiti è una battaglia persa in partenza poiché respirando l'aria malsana della vecchia politica le nuove leve si guastano. Poi, sempre il Signore, usava aggiungere... "chi ha orecchi per intendere, intenda".
http://davidilgrido.blogspot.com


Forse il “piano di rinascita democratica” della propaganda 2, non è poi così lontano dall’essere realizzato. Il piano di propaganda rinascita democratica http://www.youtube.com/watch?v=MAveryDlGmk Controllare l’informazione significa controllare le idee della popolazione http://www.youtube.com/watch?v=3AjQw8mt478 Modelli culturali omologati http://www.youtube.com/watch?v=H6wRslJmUJ4


@pasolinante 331 infatti nessuno sà quali sono gli argomenti di questo referendum e neanche io lo sapevo fino a poco tempo fa... l'informazione non ci informa -.-


nn riesco più a commentare da un pò di tempo ormai.sono troppo incazzato,sdegnato,impotente.questo è un regime,ci lasciano santoro e report per illuderci che non lo sia.non so che cazzo fare, non so quando finirà questo scempio


david pierini l'economia oggi è considerata una scienza..AH AH AH sbabilità dell monete..AH AH inflazione AH AH concorrenza AH AH AH e altre cialtronate della dottrina che chiamano scienza. gli stessi scienziati che mentono sulla ripresa economica nel 2010.. il tuo 2010 sarà l'inizio delle guerre civili.


# 360 commento di Nicola Sacchi - lasciato il 16/4/2009 alle 15:55 # 365 commento di DANIELEPELIZZARI - utente certificato lasciato il 16/4/2009 alle 16:15 Spero che sia chiaro a tutti che il problema non è se la vignetta di Vauro sia stata di cattivo gusto o meno (se dovessimo condannare una persona per il cattivo gusto sapremmo già a chi dovremmo rivolgerci ...). Il problema è che in un quadro informativo di regime, le poche voci dissenzienti devono essere zittite. Si colpisce Vauro per colpire Santoro, per rendergli impossibile il lavoro, per intimidirlo. Per punirlo di dare ospitalità a Marco Travaglio. Santoro può essere certamente criticato da chi non lo apprezza, probabilmente è fazioso e di parte(anche se io sono dalla sua parte ...) ma è possibile secondo voi che l'informazione della tv pubblica, pagata con il nostro canone, debba essere completamente al servizio delle oligarchie dominanti in Italia? Fa informazione indipendente Vespa? Fa informazione indipendente Anna La Rosa? Avevano addirittura provato a far fare un programma a Socci ... Farebbe un tg indipendente il probabile prossimo direttore del TG1 Belpietro? Il tutto nell'assenza di un libero mercato televisivo ... altrimenti Santoro con i suoi milioni di spettatori troverebbe spazio da qualunque altra parte.


# 376    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 16:30

@davidpierini 370 emmhh, non vorrei distrarti dall'estasi paradisiaca, ma guarda che il problema e' esattamente il contrario (spero che il nazareno mi perdoni), non bisognerebbe mettere candidati vecchi in partiti nuovi.


Hai detto bene Gomez, "il servizio pubblico è del pubblico, cioè dei telespettatori" cioè anche mio, dato che pago il canone TV. I partiti sono degli occupanti abusivi, che non mettono una lira per la Rai ma che la gestiscono come "cosa nostra". Ricordiamoci che negli scantinati del parlamento giace dimenticata una proposta di legge di iniziativa popolare per la riforma della tv. info su http://www.tanadezulueta.it/html/modules/soapbox/article.php?artID=71


Nel frattempo anche l'imberbe direttore del giornale di regime si mostra quantomeno ondivago su santoro forse rendendosi conto che la foga propagandistica gli aveva un po' preso la mano, ha tenuto a precisare 1. che santoro non deve diventare un martire; 2. che lui non vuole la censura di annozero. poi però lo zelo irrefrenabile lo porta ad invocare un regime di libertà vigilata, con tempestivi interventi censorei della commissione di vigilanza, e a sottolineare che semmai santoro è un privilegiato che può andare in onda al giovedì sera su raidue pagato con i soldi del canone. sul punto però c'è da rettificare il malinformato direttore perchè se santoro va in onda è solo grazie ad una sentenza del giudice del lavoro che ha imposto alla rai il suo reintegro. altrimenti da mo che l'avrebbero cacciato quanto ai soldi del canone non riescono proprio a capire questi analfabeti della democrazia che il canone lo pagano tutti gli italiani non solo i beoti forzaitalioti, per cui mi sembra un argomento davvero idiota che non potrebbe mai essere seguito per stabilire la programmazione di una tv (che si regge solo sugli ascolti). saluti


# 379    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 16:37

@IdeeperlaSinistra 375 Appunto, il problema non e' certo la vignetta di Vauro. E' quello che sostengo pure io. Solo che questa volta non sono convinto che si stia cercando di zittire Santoro, anzi, piu' parla e piu' svia l'attenzione da appalti truccati, concessioni vendute, parametri di sicurezza ignorati ecc. per puntarla sulla quantomai (in questo caso) opportuna "querelle" Santoro-berlusconi. Per quanto facciano ribrezzo, stanno giocando bene le loro carte. Sicuramente meglio di Santoro e PD.


# 378 commento di giorgioT - lasciato il 16/4/2009 alle 16:34 Mi permetto di aggiungere questo: Santoro lavora da anni alla Rai, nonostante tutti gli attacchi dai tempi di Craxi in poi, perchè fa tanti spettatori e credo che porti alla Rai anche un bel po' di incassi pubblicitari ... PS A chi critica Santoro per la parzialità nell'informazione, farei rileggere le intercettazioni di Saccà ... coi nostri soldi dobbiamo persino pagare la produzione di uno sceneggiato sul Barbarossa!


# 379 commento di DANIELEPELIZZARI - utente certificato lasciato il 16/4/2009 alle 16:37 Daniele mi sembra di capire che Santoro venga attaccato proprio perchè ha denunciato le degenerazioni di appalti, costruzioni, ecc. E' chiaro che giocano bene le proprie carte, non possono attaccarlo apertamente su quel fronte e lo fanno prendendo a pretesto altri argomenti ... Non credo comunque che Santoro si faccia facilmente prendere nel sacco (ps perchè lo associ al PD? il PD è stato favorevole alla censura ..). PS Qualcuno parlava di referendum. A parte la cazzata di sprecare 400 milioni di euro per non accorpare le date delle elezioni, se non ho capito male se passasse il referendum alle prossime elezioni (2010 ?) il PDL si ritroverebbe con il 55 per cento dei seggi ...


# 382    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 16:51

x tk dei tre quesiti del referendum io ero informata ,ovvio non in modo istituzionale,siamo il paese che siamo causa i vari sistemi con cui ingrassano ignoranza(stesso sistema su cui si basano le mafie)-Personalmente ne condivido soprattutto il terzo quesito,sono contro i due poli da sempre e cio nn significa viva il pentapartito o la pletora di partitucoli da 1^repubblica...da qui a dire che i giornali ne parlino in modo chiaro e popolare e soprattutto che lo facciano i media tv , ci passa l'oceano e percio' poi i referendum diventano pericolosissimi; la cosa che però mi ha fatto subito male di questo referendum,tanto da farmi scrivere subito al presidente della camera con altri e con tanto di nome e cognome faccia ed estremi, è che la lega ci ha tirato in ballo la costituzione, ci rendiamo conto!!!, la costituzione e la bandiera su cui sputa, ha subito detto con una pletora di missionari in coro(di cui se nn ricordo male bocchino in testa) e già piu di un mese fà ante terremoto, che non era costituzionale accorparlo .. caxxxxo io dico , ma come..ma ch ma che caxxx roma ladrona e poi sperperavano alla faccia delle social card ed ora alla faccia degli aiuti ai "profughi" abruzzesi? e come si è permesso un ministro della repubblica ( maroni) di non ricevere mai , dicasi mai , uno che non ho interesse a difendere e che non voterei mai ma che cmq rispetto perchè non appartiene allo schifo del degrado,ha solo opinioni politiche diverse dalle mie,che sia segni o che sia guzzetta,che non mi sembrano terroristi delle istituzioni... un ministro della repubblica che dice dei tempi anticostituzionali di un referendum accorpato alle elezioni europee???? e poi però è cosi costutuzionale da non ricevere mai il comitato promotore di un referendum della repubblica??? è tutto assurdo TK!!!!


Per Emanuel S, e per PLISV Cosi inzia l’articolo del giornalista Ridet di « le monde » Da un mese,il palazzo chigi,sede della presidenza del consiglio.rettifica tutte le informazioni che crede offensive per l’Italia e gli Italiani sui giornali stranieri.Il TIMES,che aveva ironizzato sui propositi di Silvio Berlusconi consigliando ai rifugiati del terremoto dell’aquilq(Abruzzo)di “passare il week-end al mare”, si è visto immediatamente riquadrato da un comunicato ufficiale,mercoledì 8 aprile:” se l’inviato speciale brittanico era stato sul posto,avrebbe potuto verificare la reazione positiva dei rifugiati alle parole di conforto(…) dette su un tono piaciante,per convincere le famiglie di lasciare le tende per andarsene in un albergo della costa che sono messi alla loro disposizione. Un altro quotidiano brittanico,The Guardien,anche essi ebbe diritto a dei rimostranza ufficiale per aver scritto che la fusione tra i partiti AN e FI andava dare nascita a una formazione “postfascista”.Il quotidiano spagnolo El Pais e il settimanale tedesco Der Spiegel hanno ricevuto una lettera di rimprovero dagli ambasciatori d’Italia in Spagna e in Germania:il primo per vaer scritto che Mister Berlusconi era un dei leaders “i più sinistri”(lugubri),il secondo per aver affissato alla sua “UNA”( cioe in prima pagina) un titolo giudicato sprezzante per l’Italia: “La botta puzzante Suscettibile,Silvio Berlusconi?si, no più degli Italiano che rifiutano di riconoscersi nello specchio(…)Tuttavia non sono avari di critiche per loro stessi.Hanno inventato anche una parola per questo,”l’autolesionismo”…………….
bongobongo


ANALISI - Referendum, Berlusconi lancia campagna, contro la Lega Reuters - 16/04/2009 16:15:11 di Paolo Biondi ROMA, 16 aprile (Reuters) - I segnali nelle ultime settimane erano stati molteplici, con punzecchiature quasi quotidiane in Parlamento. A tutto questo si devono aggiungere gli scontri sul territorio dove la Lega ha raccolto più strizzate d'occhi dal Pd che abbracci dal Popolo delle libertà: a Bergamo è quasi guerra dopo l'accordo su scala regionale che ha riportato la Lega nella maggioranza di centrodestra anche nella provincia bergamasca, in Veneto sarà disfida all'ultimo voto per la corsa ad essere il primo partito e mettere il cappello sul prossimo governatore del 2010. Ma la fucilata di oggi sulla data e sui contenuti del referendum, non lascia scampo. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto che se si fosse votato per il referendum il 7 giugno la Lega avrebbe fatto cadere il governo e che quindi lui ha ceduto solo per senso di responsabilità. Per spiegarsi meglio ha anche detto di essere a favore dei contenuti del referendum e che il sistema bipartitico lui l'ha messo anche nel programma di governo. Più chiaro di così il messaggio all'inquieto alleato leghista non poteva essere. A ben guardare c'è anche un corollario, meno evidente, ma che conferma una turbolenza interna a Forza Italia. Berlusconi ha criticato infatti la proposta del suo ministro dell'Economia Giulio Tremonti di cercare risorse per il terremoto mettendo il sisma fra le opzioni possibili di destinazione del 5 per mille, quella opzione che si può fare al momento della dichiarazione Irpef destinando una parte delle tasse alle organizzazioni non governative. Berlusconi ha detto che non è sua intenzione togliere risorse agli "altri" ed ha aggiunto di avere così "cassato" la proposta. Una bella botta al ministro del Tesoro che ieri s'era fatto il giro dei telegiornali maggiori per difendere la proposta dalle contestazioni delle associazioni di


Reuters - 2 Tremonti, spesso contrapposto a Berlusconi in vicende politiche, economiche e finanziarie, si è ultimamente riavvicinato alla Lega della quale è sodale dalle origini: negli ultimi giorni si è recato in Abruzzo, sui luoghi del terremoto, in compagnia di Umberto Bossi e Roberto Calderoli; lo stesso gruppo che -- allargato ad Aldo Brancher -- il giovedì santo ha varcato i portoni del patriarcato di Venezia per un incontro con il cardinale Angelo Scola dai mille contenuti. Berlusconi, si sa, non ama l'ombra di nessuno. Alla vigilia delle elezioni del 2008 ha liquidato in malo modo l'Udc di Pierferdinando Casini reo di una imperdonabile autonomia parlamentare. Secondo quanto scritto da più di un commentatore politico, Berlusconi ora è pronto per fare il gran salto e presentarsi con un solo partito alle elezioni ed al governo. La prossima tornata elettorale europea e amministrativa sarà la prova generale, ma potrebbe diventarlo ancor di più il referndum: se non altro è -- almeno per il momento -- lo strumento per cercare di mettere a freno la Lega e le sue eccessive richieste. Concesso il federalismo, il Cavaliere ha detto più di una volta e davanti alle telecamere, in modo che non ci fossero dubbi, di non avere gradito né la battaglia parlamentare sulle ronde né quella sul prolungamento dei tempi di permanenza degli immigrati clandestini nei Centri di identificazione ed espulsione (Cie) ed ha guardato con una certa condiscendenza alla battaglia di An contro il decreto sulle quote latte. Ha parlato esplicitamente di "battaglia di nostri alleati" non condivise. Come minimo vuole spuntare le lance ai combattenti del Carroccio. Ma l'obbiettivo potrebbe essere più strategico ed il referendum può diventare lo strumento per far balenare alla Lega l'"opzione Udc". Per questo, per la prima volta in questa legislatura, oggi un esponente del governo, il massimo esponente del governo, ha detto che l'esecutivo ha rischiato di cadere. Più che una notizia a p


# 386    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 17:10

@IdeeperlaSinistra 381 perdonami mi sono espresso male, non intendevo associare Santoro e PD. Intendevo che la banda berlusca giocava meglio le proprie carte di entrambi. Di Santoro che e' messo in condizione di non poter vincere; se tace acconsente se parla fa il loro gioco, sviare l'attenzione dai veri problemi (naturalmente spero pure io che trovi il modo di uscirne ma non e', francamente, facile). Del PD perche', al solito, si prestano al gioco del capo. Sullo spreco dei 400 milioni c'e' poco da aggiungere se non che al prossimo verde grido di: roma ladrona! Bisognerebbe rispondere: ma andate aff... Devo scappare, ciao


# 387    commento di   watchdogs - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 17:12

la Lega ha raccolto più strizzate d'occhi dal Pd che abbracci dal Popolo delle libertà ?? che schifo il PD voglio una sinistra seria in italia!




# 389    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 17:23

mi associo Watch..povero pd ..si salvino i vari marino,casson e pochi altri e si mettano in una riserva di puri, gli altri tutti ridotti "a prevenire" in modo antisistimico il loro poltronificio, di volta in volta strumentalizzando tutto e il contrario di tutto..insomma come li metti li metti ,lega di qua ,pd di là , udc di sopra ,lombardo di sotto, la classe politica italiana è ridotta al peggio del peggio della buona politica , siamo alla poltronitica pura..kant docet ------------------- "Invece di far perdere tempo ai terremotati vivi e ai veri soccorritori Vauro ha irriso ai defunti. Come? Ha detto che erano tanti, erano troppi. E il volume in crescita dei loculi sarà il solo vero piano-casa che si realizzerà in Italia. Si può perdonare una creatura così ignobile che ha portato l’unica consolazione possibile per i ragazzi sepolti della Casa di Sabbia dello Studente dove bravi italiani liberi e ricchi, responsabili di quella Casa, partecipano agli scenografici funerali con tutti gli onori? I fervidi credenti che immaginano gli studenti sepolti in un’altra vita non possono non pensare alla loro unica risata in cielo, merito di Vauro."
http://temi.repubblica.it/micromega-online/150409-ground-annozero/


guardate il primo titolo attuale del corriere della sera edizione web.. ma se po'... e passa pure per giornale serio


Paolo Barnard contro Milena Gabanelli..... Travaglio, a proposito di censura e comportamenti moralmente scorretti ma "tecnicamente" corretti....le risulta corrisponda al vero quello che ho letto qui? http://www.ilconsapevole.it/articolo.php?id=8662


sì, comunque quella vignetta era terribile. Non faceva nè ridere nè riflettere. Dato il drammatico tema della puntata, per una sera avrei fatto a meno delle vignette. Comunque, in un paese democratico ci si sarebbe fermati ad un richiamo ufficiale a Vauro da parte della dirigenza rai. Sulle altre polemiche sulla puntata, abbiamo l'ennesima prova dei miasmi fascistoidi che fuoriescono dal partito di berlusconi.


# 393    commento di   gattailkite - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 17:39

ciao marco , tvb , nn farti tradere in carcere neanche per un'ora , salva me una persona , ciao , kri favati


io non credo ci fosse nulla di così indecente nella vignetta, forse forte, ma non di cattivo gusto, le vignette di cattivo gusto sono altre....forse la maglietta di calderoli? (C minuscola apposta) in un paese dove il presidente del consiglio può, parlando dei desaparecidos dissidenti che in argentina venivano buttati giù dagli aerei, dire che..."erano belle giornate, li facevano scendere.." Vauro è un esempio di buon gusto


ok Daniele alla prossima. # 385 commento di Manuel S - lasciato il 16/4/2009 alle 17:2 Quello che si vocifera da un po' è che Berlusconi vorrebbe andare alle elezioni prima della scadenza naturale, per sfruttare l'attuale consenso ed avere la maggioranza quando si voterà il nuovo presidente della repubblica. L'esito del referendum potrebbe influire in questo progetto (con la nuova legge elettorale pdl da solo al 55% dei seggi ?)


Meno male che non è stata capita, altrimenti la vignetta “new town” poteva anche costare una denuncia per oltraggio a Pubblico Ufficiale perché il gran salvatore, eccelso costruttore, sommo ricostruttore, signore di Arcore e del PdL, vi era indegnamente raffigurato come un logorroico cantore romano. Questa mattina, durante il Caffè di rainews24, Giorgio Stracquadanio e Ferdinando Di Orio hanno convenuto che a L’Aquila servirebbe una Silviotown University. Solo che il deputato siciliano del PdL aveva in mente la Nuova Bocconi di Milano ed il rettore ex-deputato PD forse pensava ad Urbino. Il modello “straguadagno”, che ha meritato il World Building of the Year Havard al World Architecture Festival di Barcellona, è stato inaugurato il 31 ottobre 2008 dal rettore della ‘Boccons’ alla presenza delle autorità (Letizia Moratti, Giorgio Napoletano, José Manuel Durao Barroso, Dionigi Tettamanzi, Filippo Penati e Roberto Formigoni), delle emozionate protagoniste del progetto (Yvonne Farrell e Shelley McNamara dello studio Grafton Architects) e dei signori del mondo economico e finanziario (Salvatore Ligresti, Marco Tronchetti Provera, Elio Catania, Giuliano Zuccoli, ecc.). Il modello “pubblico”, invece, potrebbe essere sia “Urbino wireless campus” sia il campus universitario progettato da Giancarlo De Carlo per Carlo Bo. A new landmark of glass and stone per le due irlandesi ispiratesi al carattere di Milano: "duro all’esterno, amichevole all’interno". Una perfetta integrazione con l’ambiente e la storia nei collegi universitari realizzati tra le colline del Montefeltro dall’architetto-urbanista genovese, presentato da Elio Vittorini al rettore della Libera Università di Urbino. Come sarà quella de L’Aquila se il consulente della ministra Gelmini si riferiva alla Nuova Bicocca? Anche se difeso dal suo progettista, l’architetto Gregotti, questo intervento sembra sempre più interpretare obiettivi privati, quelli della Pirelli, e sempre meno quelli pubblici,


L'assurdo più grande è che un elettore di destra dovrebbe essere liberista, ma dai sondaggi tanti elettori sono favorevoli alla sospensione di Vauro. Ciò dimostra che la cultura politica di una parte dell'elettorato italiano è basata esclusivamente sulla propaganda propinata in tv e più in generale sui media. L'elletore è quindi disposto ad accettare situazioni che vanno contro la propria posizione elettorale o comunque contro le idee basilari, perchè condizionato fortemente da giudizi espressi da leader politici che si dichiarano appartenti ad un lato politico ma che con i fatti dimostrano tutt'altro.


una cortesia a tutti i freqeuntatori del blog: quando postate un link potete fare in modo sia sufficiente cliccarci sopra per aprirlo?? non si può copiare da questa pagina. graaaazie




# 400 commento di leiref - lasciato il 16/4/2009 alle 18:2 ma adesso sembra non essere più un argomento di moda ... al pdl basta cavalcare il terremoto in abruzzo ...


Ora ci manca solo che censurino l'apertura di Travaglio, che mettano un cerottone sulla bocca di Santoro (o che lo leghino mani e piedi appeso in mezzo allo studio), e che trasforimino annozero nell'ennesimo teatrino di celebrazione del Regime, magari scovando un nuovo Vespa che si atteggi a zerbino nei confronti del potente di turno La vignetta di Vauro è "cattiva", è innegabile, ma sicuramente adatta alla situazione, una vignetta che, a mio parere, manifesta in modo perfetto l'opinione della gente comune, scandalizzata dal fatto che il piano casa redatto prima del sisma addirittura prevedeva una semplificazione della normativa antisismica.


# 402    commento di   marcus1 - utente certificato  lasciato il 16/4/2009 alle 18:29

Non è attinente con il terremoto dell'Abruzzo, nè con la censura della libera informazione, tuttavia è una notizia che non è stata finora data dall'informazione ufficiale, e si tratta naturalmente dell'ennesimo scandalo italiano. Ospedale di Agropoli: 614 mila euro a posto letto Un piccolo ospedale campano, ad Agropoli, con solo 27 posti letto, ha speso in totale, 18 milioni di euro nel 2006. Un mini ospedale pubblico che sembra un resort, dove lavorano 36 medici e 82 infermieri, e che vanta il record assoluto per il costo medio di ogni posto letto all'anno. La gestione dell'ospedale è in rosso per 5,3 milioni di euro. Il tentativo della regione Campania di riconvertirlo in polo oncologico, è naufragato a causa delle proteste del personale, del sindaco, di tutto il consiglio comunale e del parroco. Ne dà notizia il Sole 24 Ore. «Agropoli non è un caso isolato quanto a sbilancio dei conti - scrive il Sole 24 Ore - mediamente in Campania le entrate degli ospedali pubblici coprono a malapena il 70% dei costi di gestione. Moltiplicando la piccola Agropoli per la cinquantina di realtà campane simili si avrà un pezzo importante del deficit sanitario della regione». «A fine novembre del 2008 - racconta il quotidiano - la regione approvava una delibera che declassava Agropoli insieme ad altri ospedali, dalla rete di prima emergenza. Il nosocomio si sarebbe dovuto specializzare in oncologia. La città però è entrata in fibrillazione e a fine febbraio il sindaco Alfieri ha annunciato vittorioso la retromarcia della regione. Agropoli resta una rete di emergenza. Il conto lo pagheranno i campani con le prossime tasse». (da DoctorNews)


Solo per ricordarvi che fra un paio d' ore inizia Anno0. Spero che la puntata sia piu' di denuncia di quella della volta scorsa, in quanto sembra sempre risvegliare i pochi giornalisti che fanno ancora questo lavoro nei giorni successivi....






sono pienamente d'accordo. Potrei anche non condividere completamente la puntata di Annozero sul terremoto, ma questo lo voglio decidere io e non permetto a nessuno di negarmi il diritto di guardare una tra le poche trasmissioni che hanno il coraggio di fare giornalismo libero. A quanto pare siamo in tanti a guardare Annozero e la cosa disturba parecchio chi sta al potere e pretende di manovrare tutte le tv e, come un burattinaio,muovere i fili a comando per propinarci propaganda di stato. Io non ci sto.




E per questa vignetta Vauro è stato censurato? Visto come si sono sbriciolati i palazzi di recente costruzione mi sembra il minimo "sindacale"...


Se riusciamo a diventare incursori di verità e informazione allora si che avrebbe un senso stare quì ,oppure in alcuni meetup più o meno virtuali,una volta una persona che io apprezzo disse che se non ci muoviamo alla fine siamo solo dei rivoluzionari da tastiera.... ed è vero,ma io voglio dare una possibilità anche a chi in piazza per mille motivi non ci scenderà mai; la possibilità è quella di fare politica attiva con un pc,un cellulare,un fax.ricordiamoci che all'epoca di mani pulite il cosidetto popolo dei fax fece grandi cose. A questo punto il continuare a usare la rete come un muro del pianto non ha più scusanti,sarebbe ne più ne meno come gurdare la tv che a parole tanti deprecano. che senso ha piagnucolare nei vari blog?che senso ha aspettare la chiamata,dei vari Grillo,Sonia Alfano ,Travaglio ecc. ecc,noi dobbiamo interagire con loro e loro con noi,diversamente siamo come i tifosi delle squadre di calcio o peggio ancora come i Berlusconiani,e si cari proprio come loro... In un colloquio avuto con Beppe lui mi faceva i complimenti per le mie telefonate alle trasmissioni radio ,per al mia battaglia contro la falsa informazione,poi mi domandava quanti di VOI mi avevano seguito in questo,ho risposto 2 o 3 persone non di più ,mi ha guardato deluso ed io lo sono e molto.ma non ho alternative che continuare a lottare perchè voglio essere a posto con la mia cosienza avendo combattutto con tutte le mie forze .... a voi la scelta combattere la casta politico-mafiosa affaristica oppure andare avanti a fare volare gli stracci. per tutto questo invierò una richiesta di supporto a Beppe Grillo e Sonia Alfano.ripeto non ci sono scusanti.l'inattività è uguale alla vigliaccheria.io mi metto in gioco in prima persona... per il coordinamento contattatemi; mail,vittoriopampa@yahoo.it cell.3771447634 per vedere i video canale you tube ;wpapillo


Mentre stasera mi appresto a vedere (l' ultima?) puntata di Annozero, rifletto sulle macerie che ci circondano. Per associazione di idee passo dal terremoto dell' Aquila alle prossime elezioni e ai referendum di giugno ed allo stato della nostra societa'/civilta', dalla Tailandia a Berlusconi. Ormai sembra esserci sempre meno spazio per chi non condivide il pensiero unico, per chi non lecca il culo di quello li' e dei suoi scagnozzi, per chi semplicemente dissente. Appena si alza una voce fuori dal coro, ecco pronti gli artificeri di regime a sparare ad alzo zero. Tanto poi loro sanno che anche se sollevano solo fumo quello, il loro fumo, rimane a lungo nell' aria. Non servono concetti, idde, basta il fumo. E vedo quello che sta succedendo in Tailandia dove Taksin/Berlusconi ha lasciato dietro di se' solo macerie. Come nel film di Nanni Moretti, Il caimano, mentre lui esce di scena dietro tutto esplode e brucia. Taksin e' stato condannato, il suo partito disciolto, i suoi eredi cacciati, lui e' scappato via, ma i danni che aveva causato rimangono. A lungo. Cosi' e' e sara' in Italia: le macerie resteranno a lungo, intorno all' indifferenza della politica e al sonno della ragione.




# 410 commento di paolo papillo "ricordiamoci che all'epoca di mani pulite il cosidetto popolo dei fax fece grandi cose" Ricordiamoci il "popolo dei fax" era un gruppo di privilegiati che possedeva l'apparecchio o riusciva, in molti casi di straforo, a disporne. Non a caso nelle trasmissioni televisive si legevano i fax ma si guardavano bene dal citare intestazioni e la provenienza La maggior parte degli italiani non aveva un fax in casa e le interurbane avevano il loro costo. Nulla di democratico quindi, secondo me. Forse non hai scelto il migliore esempio di democrazia dal basso. Complimenti invece per le tue iniziative. Ciao


Spero che stasera Santoro cominci con una frase propiziatoria del buon Luttazzi per la quale lo ringrazio: Quello che segue potrebbe turbare gli imbecilli. A tutti gli altri, buon divertimento.


Io sto con santoro, travaglio, vauro, la guzzanti! Loro, le pecorelle stanno bene con giordano, belpietro, vespa lacchè di governo! Il PD ha preso 12milioni di voti e NON sta facendo nulla per difendere quel grande popolo che non tollera le ingiustizie! Se nel 2008 ho votato pd, alle europee senza dubbio voterò IDV.


@ Paolo Papillo Molto bella la tua iniziativa...ma la risposta di Marco qual'era? Non essere nichilista. Se l'informazione in rete e l'attività dei bloggers fosse così poco rilevante, non ci manderebbero i troll apposta ad inficiare i nostri forum. Io dico che ogni tipo d'informazione va bene, l'importante è andare alla ricerca di lettori o ascoltatori...se fossimo negli anni 70 potremmo aprire delle radio locali ma i tempi sono cambiati, ci vogliono moltissimi soldi e permessi. Ognuno fa quel che può. Anche scrivere su blog e facebook non cambierà il mondo ma contributi. L'importante, secondo me, è essere convincenti e preparati, portare dati inoppugnabili, colpirli con la retorica poichè essi di retorica vivono e contro la loro stessa retorica non possono controbattere, colpirli con la psicologia, far passare messaggi con una certa ripetitività, impossessarsi delle loro stesse tecniche di comunicazione e diffondere...diffondere capillarmente, non solo sui forum d'orientamento politico dove la gente ha già una propria idea e difficilmente la cambierà. Congratulazioni per la combattività e lo spirito d'iniziativa, comunque... mia email: datura73@hotmail.it Aggiungetemi alle vostre mailing list!
http://melonella73.spaces.live.com/




Come non quotarti caro as (#415). Praticamente il mio stesso elementare punto di vista. Peccato che nel PD - in base a non so quale complicato calcolo politico che non conduce, non ha condotto e non condurrà a niente - non lo capisca proprio nessuno. Stasera annozero celebrerà il suo canto del cigno. Spero in un'uscita di scena con stile e che il loro sacrificio contribuisca a svegliare qualche narcolettico a sinistra (anche se ne dubito).


http://www.youtube.com/watch?v=pOxzrRU-u3E&feature=related instupidimento globale..è sempre colpa di BErlusconi!


Anno Zero non è "a servizio" dell'Idv...è al servizio di CHIUNQUE faccia opposizione vera, chiunque abbracci l'anti-berlusconismo e difenda l'indipendenza dei giornalisti...è stata L'Idv a portarsi su queste istanze...la prova è che non tutti i seguaci di Travaglio e Santoro votano Idv. Il Pd si è allontanato da Santoro, non ha difeso la trasmissione. Più è passato il tempo e più il principale partito di sinistra ha deluso gli elettori, patteggiato con lo stesso Berlusconi e eluso il ruolo di oppositore al governo. é stato il naturale corso delle cose a far sì che ci si stringesse intorno all'unico rimasto ad urlare contro il governo, ovvero Di Pietro... Santoro ha ospitato anche Vendola,Bassolino,la Annunziata (vera) e altri. Se il PD si è gradualmente uniformato al PDL e ha perso appoggio ed elettori, la colpa è solo delle scelte interne dei loro leaders, non certo di Santoro che non li pubblicizza. Votavo PD, ero dirigente PD, vengo dal "correntone" DS, ho "rotto" e non senza dolore, ma se Santoro propagandasse il PD, non seguirei più le sue trasmissioni...difatti non guardo più neppure Ballarò...Prima o poi il messaggio a certa dubbia sinistra deve arrivare...
http://melonella73.spaces.live.com/








*** TAGLI ALLA PROTEZIONE CIVILE *** Ghedini ad Anno Zero ha messo parecchi punti a suo favore. Sono quelli i dati dei tagli del governo alla protezione civile? Allora non sono veri quelli dichiarati da molti giornali e per cui a dicembre Bertolaso si sarebbe dimesso? Mi sembra che stasera Santoro & C non siano molto preparati nel confronto con Ghedini... PS Berlusconi intervistato, invece, fa sempre la sua porca figura meschina...


Sospeso Vauro: dalla Rai arriva la censura sciacalla Bologna, 15 aprile 2009 (avv. Antonello Tomanelli) Che si stesse preparando qualcosa contro Vauro Senesi l’avevano capito anche i sassi. Ma che la decisione del direttore generale della Rai Mauro Masi di sospendere il geniale vignettista sia stata motivata con l’essere la nota vignetta sulle bare “gravemente lesiva dei sentimenti di pietà dei defunti e in contrasto con i doveri e la missione del servizio pubblico”, più che perplessi lascia interdetti. La motivazione, infatti, tenta maldestramente, ma anche vigliaccamente, di attribuire a quella vignetta un messaggio che non gli appartiene, riconducendo a Vauro la volontà di offendere la comunità abruzzese colpita dal terremoto. In realtà, il messaggio che Vauro ha voluto veicolare è chiaro: far riflettere il telespettatore sugli effetti nefasti che l’entrata in vigore del nuovo piano casa ideato dal governo Berlusconi potrebbe avere qualora si riproducesse la tragedia abruzzese. L’aumento della cubatura di immobili mal costruiti, o abusivi, addirittura inesistenti per il catasto, porterebbe certamente ad un aumento dei morti in caso di terremoto, quindi al necessario (ecco il messaggio satirico) aumento della cubatura dei cimiteri. Una vignetta di una coerenza causale straordinaria. Con quella vignetta Vauro ha leso non il sentimento di pietà dei defunti, ma gli interessi del governo Berlusconi, e nel contempo ha voluto tutelare gli interessi dei sopravvissuti. Di fronte all’unico, reale messaggio satirico contenuto in quella vignetta, la decisione del direttore generale della Rai di non far mettere più piede a Vauro negli studi di Annozero non può che ritenersi gravemente illegittima. Una decisione che priva Vauro della libertà dell’arte, garantita dall’art. 33 Cost., specificamente nella sua espressione satirica. Tra l’altro, su questo punto è bene fare una precisazione. La vignetta di Vauro non fa ridere, è


La vignetta di Vauro non fa ridere, è vero. Ma solo perché non voleva far ridere. La satira non deve necessariamente suscitare ilarità. Può far ridere, ma può anche commuovere, rattristare, amareggiare, o semplicemente far riflettere, grazie all’estro dell’artista. Proprio come fa la rappresentazione filmica attraverso i suoi vari generi (comico, drammatico, sentimentale, etc.). La differenza è nella durata della manifestazione artistica: nella vignetta è istantanea. Ma non per questo la vignetta satirica non va ricondotta sotto l’ombrello protettivo dell’art. 33 Cost., che sancisce la libertà dell'arte. Un grave atto di censura, dunque, quello del direttore generale della Rai, essendo volto a bloccare la libertà di manifestazione artistica. Una censura, tra l’altro, che si serve pretestuosamente di argomenti toccanti, quale quello della solidarietà con le vittime del terremoto, ma fuorvianti, perché costruisce attorno alla vignetta di Vauro un falso messaggio. Sotto questo aspetto, si può dire che siamo di fronte ad un caso di censura sciacalla.


Tra l’altro, si noti un particolare. La motivazione adottata da viale Mazzini per colpire Vauro (vignetta “gravemente lesiva dei sentimenti di pietà dei defunti”) parafrasa il nome del Capo II del Titolo IV del codice penale (“Dei delitti contro la pietà dei defunti”). E’ un insieme di norme (artt. 407 413) che prevede e punisce reati come la violazione di sepolcro, il vilipendio di tombe, il turbamento di funerale, il vilipendio di cadavere, la distruzione o soppressione o sottrazione di cadavere, l’occultamento di cadavere, l’uso illegittimo di cadavere. In sostanza, e nemmeno implicitamente, l’espressione artistica di Vauro è stata accostata a tali fattispecie di reato, senza che possa esistere alcun punto di contatto con esse, come anche uno stolto capirebbe. Pertanto, non sarebbe azzardato chiedersi se una simile motivazione, adottata con la consapevolezza che sarebbe stata inevitabilmente diffusa al pubblico, non possa realizzare gli estremi della diffamazione. Accusare pubblicamente qualcuno di aver manifestato, all’indomani di una immane tragedia quale quella abruzzese, quantomeno insensibilità e non curanza per la morte di centinaia di persone, certamente lede la sua reputazione. Soprattutto se si considera che la motivazione adottata si basa su un evidente stravolgimento del messaggio satirico che, attraverso quella vignetta, Vauro ha voluto veicolare. http://www.difesadellinformazione.com


La libertà d'informazione e parola dovrebbero essere un diritto e non un privilegio destinato a pochi eletti. Da che pulpito arrivano le critiche alla puntata di Annozero, finchè nelle trasmissioni si dicono frasi scontate e si fanno vedere cadaveri e bare di bambini nessuno osa contraddire un Matrix o un Porta a Porta; ma nel momento in cui l'altro lato della medaglia viene svelato senza la necessità di riprendere corpi sotterrati dalle macerie,diventi scomodo e usurpatore della libertà. La vera libertà sarebbe non preoccuparsi di poter dire la verità.







Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti