Commenti

commenti su voglioscendere

post: I vescovi, il terremoto, l’elemosina

Vanity Fair, 29 aprile 2009 La Chiesa cattolica ha stanziato per i terremotati d’Abruzzo 5 milioni di euro . E’ la medesima Chiesa che ogni anno ne incassa 4 mila dagli italiani, tra finanziamenti diretti e indiretti, nazionali e locali, vari privilegi e infiniti sgravi fiscali. Inizialmente i vescovi di milioni ne avevano stanziati 3. Un bel gesto per un terremoto che si è esteso su 650 chilometri quadrati, ha ucciso 300 persone, ne ha ferite il triplo, ha sbriciolato migliaia di case e altrettante le ha rese inagibili, ha creato 20 mila sfollati distribuiti in campi di fortuna assediati dalla pioggia, dal freddo e dal fango. Poi deve essere stata la vergogna. Oppure la notizia che varie associazioni laiche erano pronte a proporre di devolvere quest’anno l’8 per mille ai ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Una richiesta a Travaglio...Smentisca le balle che Facci sta raccontando da giorni a proposito di De Magistris...Su molte delle inchieste di cui parla Facci nn sono al corrente e nn posso esprimermi...Ma sono informato su Marinagri, e dato che ha raccontato varie palle sul sequestro del cantiere, anzi, ha omesso tante cose che farebbero capire meglio la situazione, non posso che credere che lo stesso metodo abbia adottato quando parlava delle altre inchieste del pm napoletano...Marco smentiscilo parola per parola, per favore...D'altronde Facci non è nuovo a queste cose, così come il Giornale...Basti pensare alla campagne sulle bufale di Telekom Serbia e di Prodi che prendeva soldi dal KGB...Oggi ha scritto addirittura 2 articoli, uno su De Magistris, e l'altro proprio su Travaglio, dandogli del coglione perchè ha preso un premio che il mechato neanche puo' sognare...


OT - Genitori di.... "ciarpame senza pudore" "Ad un'altra giovane napoletana (non candidata all'ultimo momento), Emanuela Romano, non ha giovato neanche il gesto estremo del padre, che ha provato a darsi fuoco davanti Palazzo Grazioli." http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/elezioni-2009-2/rabbia-veline/rabbia-veline.html °_°


Templar, gli uomini che vanno in giro per il mondo con la fede addosso non compiono sempre buone azioni, anzi, vanno in giro per il mondo solo per diffondere il verbo e il verbo non serve a nulla! Stai tranquillo che la gente che critica la Chiesa ne fa di buone azioni, ma potrebbe anche non farne, siccome la Chiesa è la più grande multinazionale truffaldina del mondo, quindi è lei che deve mettersi il cuore in pace, la coscienza a posto, donando l'1% dei suoi introiti annui (non della sua ricchezza totale. In questo caso scenderemmo al 0,001%). Hai presente gli spot dell'8x1000? Ecco, essi hanno 1 costo, mettiamo di 100. Del guadagno grazie ad esso ed alle leggi statali, mettiamo 500, solo 20 o 30 vanno ai poveri, il resto, come scritto nell'articolo e sul sito UAAR.IT finisce per le ristrutturazione delle chiese, per nuove pubblicità, per il mantenimento di preti, vescovi e papi e cosi via. Non dimentichiamo la loro banca con interessi altissimi, la IOR. Chissà cosa combina per il mondo per avere tutti quei ricavi, probabilmente è coinvolta nel commercio dell'oro e altre cose...e tu sai che l'estrazione di oro non è un'attività eco compatibile...ma in Vaticano c'è oro dappertutto. BYE
http://italiasenzavalori.blogspot.com


Non mi è piaciuta per niente l'associazione che ha fatto dei candidati di sinistra al carrello di bolliti piemontesi in uno dei Suoi ultimi "Passaparola". Forse, ipotizzo evincendo dalla sua magrezza, Lei non è un appassionato di gastronomia, ma posso assicurarLe che il bollito piemontese (ma anche quello emiliano) ha una dignità, un carattere, uno spessore e, forse non mi crederà, una digeribilità che i candidati di sinistra (figuriamoci gli altri) non possiedono nemmeno nei loro sogni più rosei. E non offenda più il carrello. Se poi Lei è magro ma è uno di quelli che mangiano a strafottere, beh, peste La colga, 'tacci Sua...


@cc commento n.41. Purtroppo nell'8x1000 non finiscono solo i soldi che i credenti danno liberamente al VATICANO, ma anche i soldi di chi non li da a nessuno. Purtroppo c'è un "comma" (chiamatelo come volete) che obbliga la donazione dell'8x1000 all'ente (vedi come sopra) che riceve in percentuale il maggior numero di donazioni. Ovvero, se il 40% degli italiani dona l'8x1000 alla Chiesa Cattolica, mentre solo 10% ai valdesi, il 5% ad altri e cosi via, tutti gli italiani che non vogliono dare l'8x1000 ad alcunchè, si vedranno comunque versati i propri soldini alla Chiesa Cattolica Vaticana. Ecco perchè la gente si incazza! Ma cosi non potrebbe essere altrimenti: i nostri politici hanno molti conti correnti presso la IOR...Non avremmo mai uno STATO ITALIANO libero!
http://italiasenzavalori.blogspot.com


Templar >Se la Chiesa non fa nulla critiche a non finire, se la Chiesa si mobilita per aiutare critiche a non finire. Vorrei sapere cosa diavolo dovrebbe fare la Chiesa per essere apprezzata. Dovrebbe donare tutto? No, ma neanche sfruttare lo Stato in cui le capita di trovarsi- come se l'Italia non fosse già storicamante sfigata abbastanza- e accumulare ricchezze mentre approfitta dello Stato stesso. Dare di più sembra una richiesta lecita, non un attacco gratuito. C'è molto vittimismo cattolico, da sempre. > Un pò di considerazione per tutti gli uomni di Chiesa e i cattolici laici che rischiano la vita, nei quattro angoli del mondo, ogni giorno per portare aiuto, aiuto grazie anche al tanto criticato otto per mille! Poco dell'otto per mille va a quel fine. Meglio di niente, ma forse potrebbero fare di più. E nessuno discute il lavoro di quelle persone, certo, spiace però che il fine primo sia l'evangelizzazione, non l'aiuto per sé, come, invece, per un qualsiasi volontario laico. >Uomini torturati, discriminati, uccisi in odio alla fede! La storia pullula di questo e purtroppo la chiesa ne è stata responsabile per secoli. Andiamo avanti, sicuro, ma le conseguenze di certe azioni si pagano per secoli. Sono con ogni torturato per qualsiasi motivo senza se e senza ma, non si pensi che il mio discorso sia una giustificazione di quelle azioni. >Non guardate la pagliuzza... Non è una pagliuzza. E discriminare i gay, ad esempio, non è cosa che tendono a fare i laici... Ho prestato La Questua di Maltese ad un'amica nipote di prete, cattolica intelligente ergo critica, e mi ha detto 'si sapeva già, è uno schifo'. Fai tu.




c'e' la crisi! dobbiamo risparmiare! siamo tutti in cassaintegrazione! il governo fa schifo! dobbiamo fare qualcosa per l'inquinamento! basta con le macchine a benzina! ... oggi e' il primo maggio, c'e' il sole, c'e' il weekend lungo... ma dai andiamo tutti in vacanza e vaffanculo tutti!! http://www.corriere.it/cronache/09_maggio_01/traffico_code_autostrada_552f165a-3631-11de-a78d-00144f02aabc.shtml ITALIANI FATE SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!


vorrei tornare alla questione del premier e delle polemiche che la moglie ha sollevato a proposito delle candidature definite "ciarpame senza pudore". leggo oggi sull'Unità l'artico di Travaglio nella rubrica Zorro:davvero salace e divertente,ma io non lo considererei solo un caso "Hardcore" come sembra trattarlo Marco,ma avrei dato al caso il giusto rilievo politico e sociale che a mio avviso ha. Non a caso infatti slla rubrica "fronte del video" Maria novella Oppo evidenzia oggi sullo stesso quotidiano che questo non è soltanto un affare di famiglia,come elegantemente lo definisce anche il PD con Frranceschini,ma dal punto di vista delle donne di questo paese è un affare di stato:lo stato di umilazione a cui siamo relegate se manderemo in Europa certe deputate. anche la Maria giovanna Maglie sul "Giornale" di oggi afferma che l'attacco della sig.ra Lario non è contro il marito ma soprattutto contro il premier e il suo governo,anche se naturalmente si schiera a difesa delle candidate veline,dato che ormai è una consuetudine tutta nostrana fare sfoggio di belle presenze e teste vuote nelle istituzioni. io non ci sto a rispettare questa consuetudine e spero facciano altrettanto anche le donne che pensavano di votare PDL alle europee. la sig.ra Lario ha dato un messaggio chiaro e forte all'opposizione e a tutte le donne che speriamo sappiano coglierlo di più di quanto ha fatto il PD che si conferma sempre un potere maschilista incurante della dignità delle donne


Corrias ha il dente avvelenato contro la Chiesa, lo sappiamo. Ma il problema non è la Chiesa (che ha le sue regole che Corrias non può cambiare), il problema sono i politici che: a) non sono capaci di distinguere/separare la Chiesa dallo Stato, e b) che si fingono devoti, anzi esageratamente ossequiosi verso la Chiesa solo per raccogliere, come fossero gli unici "legittimati", i voti dei cattolici. Non ci fossero questi politici ipocriti (quelli che dicono una cosa e ne fanno un'altra... ma grossa) non ci sarebbe nemmeno stato l'inutile dibattito sul caso Englaro. Eluano sarebbe morta in pace, e molto prima. Non so se questo accanimento anticlericale giovi alla causa di questo blog, che mi sembra aver obiettivi primari più importanti.


Eluana, ovviamente


Il problema è sempre quello: l'ignoranza degli italiani. Che poi derivi da un informazione deviata, dalla proverbiale sciattezza italica, dal fatto che ormai siamo 60 milioni di ultra sessantenni che internet non sa nemmeno cosa sia, (e chi lo sa ha in mente solo la parola facebook) beh decidetelo voi. Da operatore di un caaf: - Quasi la totalità delle persone non sa nemmeno come funzioni il meccanismo dell'8x1000 (daltronde tranne Report, chi te lo spiega?) - La stragrande maggioranza donerebbe 2 volte il 5x1000 escludendo l'8, che diventa il più delle volte una scelta forzata. E' la prima domanda che viene rivolta in assoluto - Più della metà della gente valuta appunto l'ipotesi di dare l'8x1000 allo Stato o alla Chiesa come la scelta tra la padella e la brace. - Chi sceglie la Chiesa o lo fa per esclusione e con riluttanza o è convinto che sia l'unico ente a usare quei soldi per opere di bene, quando è forse l'unico a non usarli interamente per quello scopo. Nel secondo caso, l'età media di chi effettua tale scelta è intorno ai 70 anni. - Pochi, anche quando vengono informati dal sottoscritto, sono interessati all'argomento, la maggioranza è rassegnata e populista; insomma per la serie "è tutto un magna-magna" - Coloro che invece manifestano interesse (una manciata) rimangono sorpresi e sdegnati se informati al momento; altrettanto pochi sono coloro GIA' informati. Entrambe le categorie sono cmq gruppi di persone giovani, spesso donne e scelgono lo Stato o la Chiesa Valdese.


Caro sig. Corrias, peccato che non dici che il contributo dell'8/1000 e' volontario e che lo da' circa il 90% degli italiani, cioe' praticamente tutti: evidentemente tutti si accorgono che la funzione sociale della Chiesa, che tutto il mondo vorrebbe avere, e' ben fatta, mentre quella dello stato vale molto meno. Quando fu istituito il contributo volontario quelli come te speravano di dare una mazzata all'odiata Chiesa, poi si accorsero che venne a prendere piu' di quanto prendeva prima ed ora rosicano e sperano che un giorno possano decidere loro da soli, molto democraticamente, che la Chiesa deve sparire. Una sana presa di coscienza ti farebbe molto bene Sergio


Danx, capisco il tuo discorso. Il mio non voleva essere un tentativo di difendere la Chiesa a priori e non venirmi a fare la moina massonica settecentesca anti-papista, cose dette e ridette da secoli, scusa la franchezza, non ne ho bisogno. Forse interessano più i nostalgici sessantottini che non ne vogliono sapere di levarsi di torno(Pasolini insegna). Francamente che consideri la predicazione e la missione che Cristo ha affidato alla Chiesa un nulla, al di là della bestemmia, è sintomo di non riconoscere ciò per il quale la Chiesa è nata! E poi mi pare che la Chiesa già abbia chiesto perdono per gli orrori che, non essa come istituzione, ma i suoi 'figli' hanno commesso. Detto questo non considerare che io non possa sposare alcuni punti da te messi in evidenza, ci mancherebbe. Credo che l'odio viscerale che eprimi nei confronti della Chiesa mal si coniuga con il lato liberale che vorresti portare in evidenza. Sai, laicamente, credo che non sia liberale dare del stupido ad un cristiano, alla luce di quello che il cristianesimo ha fatto nel corso dei secoli per l'Occidente. Senza parlare di quanto da te detto nei confronti degli ebrei. P.S.: per la cronoca. Ho una sorella medico e ricercatrice, una che di tecnica e scienza (non scientismo), anzi 'S'cienza vive. Ella è cattolica. Gli studi fatti da lei e dal suo gruppo, in collaborazioni con varie Università degli States, Canada, Francia, sono stati pubblicati e lasciano ben sperare per la lotta ai tumori. Perchè dico questo? Perchè mentre Odifreddi si arricchisce scrivendo libri di basso contenuto scientifico, lei e gli altri si fanno il culo per lottare, da cattolici, per salvare vite umane. Amen!


Il contributo dell'8 per 1000 non è volontario, tant'è che la quota che non viene attribuita da dichiaranti viene suddivisa in percentuale in base alle scelte espresse dagli altri. Le caselle sono già predisposte e sono lo Stato, la chiesa cattolica, la chiesa valdese, comunità ebraiche, chiesa evangelica, avventista e un'altra che non ricordo. Quindi è meglio esprimere una scelta, qualunque essa sia.


# 142    commento di   Anawak - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 15:22

Allora, bisogna fare altrettanto per altri, che sono condannati in prima istanza! O ciò vale solo per Travaglio?




# 142 Anawak Però una piccola domanda è d'obbligo: PER CHE COSA uno e stato condannato? E' solo un dettaglio, ma un discrimine decisivo. E' il peso del reato che conta, persino in caso di non-condanna per prescrizione o per cambiamnto di legge in corso d'opera (la specialità personale di Berlusconi). Ognuna delle singole non-condanne di Berlsuconi pesa di più delle presunte diffamazioni di Travaglio (determinate magari dalla scelta di una virgola, di un aggettivo o dall'omissione di un sostantivo).


Meno male che ci sono tante menti illuminate...una goccia nel mare,purtroppo, dal momento che troppi sono i pecoroni che si fanno abbindolare




Che populismo, che banalità, Corrias! Si sa bene che la Chiesa è un'azienda, mica un'associazione benefica. Del resto, perdonata col tempo la politica sorridente a Hitler e Mussolini, che sarà mai un po' d'avarizia per i terremotati? Fino ad Auschwitz la Chiesa è coperta.




# 149    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 16:20

@ anawak e ciechi vari NEW YORK - L'Italia è l’unico Paese europeo a essere retrocesso nell’ultimo anno dalla categoria dei «Paesi con stampa libera» a quella dei Paesi dove la libertà di stampa è «parziale». La causa: la «situazione anomala a livello mondiale di un premier che controlla tutti i media, pubblici e privati». Lo afferma in un rapporto Freedom House, un'organizzazione non-profit e indipendente fondata negli Stati Uniti nel 1941 per la difesa della democrazia e la libertà nel mondo, la cui prima presidente fu la first lady Eleanor Roosevelt. Lo studio viene presentato venerdì al News Museum di Washington e sarà accompagnato da un live web cast che si potrà scaricare sul sito Freedomhouse.org. Nell’annuale classifica di Freedom House, l’Italia va indietro come i gamberi, insieme a Israele, Taiwan e Hong Kong. «Un declino che dimostra come anche democrazie consolidate e con media tradizionalmente aperti non sono immuni da restrizioni alla libertà», ha commentato Arch Puddington, direttore di ricerca per Freedom House. Il «problema principale dell’Italia», secondo Karin Karlekar, la ricercatrice che ha guidato lo studio, è Berlusconi. «Il suo ritorno nel 2008 al posto di premier ha risvegliato i timori sulla concentrazione di mezzi di comunicazione pubblici e privati sotto una sola guida», spiega. Altri fattori: l’abuso di denunce per diffamazione contro i giornalisti e l’escalation di intimidazioni fisiche da parte del crimine organizzato.


# 150    commento di   blackholesun_ - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 16:25

danielepelizzari: ma cosa vuoi che ti rispondano sti poveri scemi del paese? inizieranno a elencarti le magagne del sistema americano,e passeranno ore su google a cercare qualche incoerenza della stampa americana. Come se quello che elencassero,cancellasse quello che è un dato di fatto. Io vorrei veramente vedere dal vivo certi soggetti che invece di scandalizzarsi per le magagne che avvengono in Italia,si scandalizzano per quelli che le mettono alla luce del sole,e che lo rendono noto. Secondo me come minimo hanno lo scroto sul mento,o un occhio sulla fronte,o la figa sul petto.


La Chiesa è un concetto squisitamente spirituale (Stringendovi a lui, pietra viva, rigettata dagli uomini, ma scelta e preziosa davanti a Dio,anche voi venite impiegati come pietre vive per la costruzione di un edificio spirituale-1Pt 2,4-5) , non così la gerarchia (i.e. il Vaticano e la curia), distinzione del resto già chiara nella chiesa dei primordi: sarebbe bene continuare a tener separati i due piani per non scadere nel becero..


Enzo Segno dei tempi! C'è stato un momento storico che 'Avanti Savoia' veniva gridato dal massone Garibaldi, il 'negriero satanista' dei due mondi, preparandosi alla crociata anti-cattolica e anti-borbonica che decretò la fine del Mezzogiorno italiano e l'inizio dell'inferno di come lo conosciamo oggi!


# 153    commento di   blackholesun_ - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 16:41

aggiungo che rimango sempre più perplesso quando sento gente (molta) che la butta ancora sul tifo destra-sinistra,quando qui siamo di fronte ad un caso di emergenza democratica. Se te non mangi da 20 giorni ti mangeresti pure carne cruda,mica vai in cerca del filetto alle spezie del mar rosso? ed il fatto che ovunque ti giri non va un cazzo nella vita reale,o il fatto che i tg parlano per 25 minuti di gossip,o il fatto che le scuole non insegnino il senso critico (e non è raro trovare studenti di scienze politiche che non conoscano la P2 per esempio),sono sintomi palesi. E potrei citarne a milioni di sintomi.


Cipputi, bellissimo passo da te citato. Detto da quel Simone di Cafarnao, umile pescatore e padre di famiglia che un giorno si sentì dire da un suo corregionale nazareno: 'da oggi in poi ti chiamerai Cefa, Pietro, perchè su questa pietra edificherò la mia Chiesa e gli inferi, per quando possano scatenarsi contro, non prevarranno!'. capisco, Cipputi, che queste parole danno fastidio. Ecco perchè vengono messe in discussione. Non dai biblisti e storici dell'ebraismo! grazie a Dio, almeno....




# 156    commento di   blackholesun_ - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 16:48

comunque tornando in topic ho parenti che lavorano in strutture gestite dalla chiesa. E nemmeno immaginate quanto le autorità ecclesiastiche siano invischiate nella politica. Quando ci stavano le elezioni nella mia regione non si sa quanti ricattucoli hanno fatto per premere i voti verso il pdl.Roba che facevano pure telefonate propagandistiche a casa (di chi lavorava nelle loro strutture). Ti fottono 1000 senza telecamere e ti ridanno 8,di fronte ovviamente di fronte a 100 telecamere.


Ma non vi sarà passato per la testa che, alla fin dei conti, una persona, di sua spontanea volontà, decida di versare l'8 per mlle alla Chiesa Cattolica? Non fosse solo altro perchè vedono nella Chiesa un'Istituzione più affidabile dello Stato Italiano? E poi, che mi risulti, ci sono altre opzioni che si possono scegliere, comunità ebraiche e la chiesa valdese, per fare dei nomi. Allora, uno è libero di fare ciò che vuole. Se è nella Chiesa che preferiscono versarlo, allora questo è scandalo? Ma per favore! Il fatto è che nei momenti di difficoltà il popoo italino si è sempre strettointorno alla Chiesa e non allo Stato. Lo Stato è morto! L'hanno ucciso da tempo. Ed era nato già handicappato! Ma dal 1861! Per favore!






E vi siete chiesti del perchè molti, anche a costo di sacrifici sovrumani, preferiscono studiare nelle private, magari gestite dal Vaticano?Perchè la scuola pubblica è uno schifo! Possiamo indirizzargli tutti i miliardi di questo mondo; continuerà ad essere una tana di figli di papà ex-sessanttotini nel frattempo diventati baroni, qui baroni contro i quali mirabilmente e giustamente si scaglia il dottor Travaglio e Grillo! Perchè, secondo voi la scuola pubblica è in grado di formare i ragazzi? Con insegnanti il più delle volte incapaci ed incompetenti? Pensate un pò a quello che è sucesso a Bari, tanto per fare il nome di un'università. Guardate che l'aspirazione di un ragazzo è studiare nelle private e la stragrande maggioranza lo fa, perchè è consapevole dello schifo che regna nella scuola pubblica! E allora ben vengano i finanziamenti alla scuola privata, dove la stragrande maggioranza di chi non naviga in buone acque economicamente fa di tutto per iscriversi!


>Guardate che l'aspirazione di un ragazzo è studiare nelle private e la stragrande maggioranza lo fa, perchè è consapevole dello schifo che regna nella scuola pubblica! Per quanto schifo faccia, non è vero che l'aspirazione dei ragazzi è studiare nella privata o che la stragrande maggioranza lo faccia. >E allora ben vengano i finanziamenti alla scuola privata, dove la stragrande maggioranza di chi non naviga in buone acque economicamente fa di tutto per iscriversi! Sì, spesso per acquisire un po' di status symbol... ti posso assicurare, ma proprio assicurare, che NON è vero che la privata funziona meglio e con insegnanti migliori e, inoltre, tendenzialmente quando si paga si promuove di più, soprattutto il figlio dell'avvocato o del commercialista, e questo lo sanno tutti. Non è generalizzabile, ovvio, ma comune. Finanziamenti pubblici alla scuola privata, mi sembra un controsenso nella soceità del libero mercato olè: se non ce la fai, chiudi, no? Difendere la pubblica è un obbligo per chi non voglia poi piangere perché, passo dopo passo, si arriva ai livelli del mondo anglosassone dove ti sveni per studiare bene e i debiti finiscono quando lavori da vent'anni. Come cavolo fa un diritto fondamentale ad essere privatizzato? Non è proprio giusto. Buon primo maggio


Hai ragione Federica, è un obbligo. O almeno così la pensavo pure io, reduce da tante battaglie a riguardo. Mi dispiace, ma non la penso più così. Sono deluso. Non mi riconosco più nello Stato italiano. Ho sempre votato a sinistra, da quando c'erano i DS. Ho votato anche per il PD. Ora non posso vedere nessuno. Ora sono passato alla fase jungeriana. Ora sono diventato l'anarca ( non anarchico), mi ritiro nella foresta dove attraverso un codice interno che è cresciuto in me cercherò di resistere e fare ciò che mi sento di fare senza rendere conto a nessuno. Ho imparato, soprattutto nell'ultimo anno, che l'ipocrisia è strisciante, e non riguarda esclusivamente la banda del cavaliere di Arcore! Oggi vedo solo nella Chiesa, come Joseph De Maistre, l'unica ancora di salvezza in mezzo a tanto liquame retorico e ipocrita! Buon primo maggio anche a te, da uno che aveva un bisnonno che, in tale data, in epoca fascista, veniva sbattuto in carcere perchè pericoloso dissidente comunista. chissà, forse se mi sta guardando in questo momento si starà sentendo male!


# 163    commento di   Anawak - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 17:30

daniele Pellizzari, non mi pare che A Travaglio gli sia stato messo il bavaglio, anzi, ha sempre una piccola amnesia sui suoi processi in corso! Santoro parla! La Guzzanti parla, anzi straparla, macchietta di quella grande Comica che era! Incazzosa brutta perché le hanno rifiutato altri 350000 euro per il suo ultimo film. ha preso i soldi come produttrice/attrice, ma li pretendeva pure come regista! Gad Lerner parla, La gruber idem, annunziata non fa scena muta, Floris declama. Arriverà anche Celentano, COLUI CHE DIEDE IL MICROFONO A SANTORO! Vauro si becca i mille eurini a vignetta! Socci è scomparso dal video. E Raitre è in mano ai trinariciuti, con la Bianca berlinguer (dove l'ho gia sentito questo cognome?) sta per diventare direttore TG! L'Unità (dove scrive zorro), il Manifesto, Liberazione, Repubblica... sono tutti asserviti al minculpop. Ah ! Si L'Unità pagata dai contribuenti! Arriva Red TV, che spizzica via 4 milioncini di eurini dei contribuenti.... MA DOVE CA22O LA VEDI QUESTA LIBERTA' PARZIALE!


Per quanto riguarda la mia esperienza personale, quando andavo al liceo (pubblico) ho conosciuto diversi compagni di corso che sono passati alla scuola privata gestita da suore. Il motivo? Alla pubblica avrebbero dovuto studiare o ripetere l'anno, alla privata bastava che i genitori pagassero a retta. Se avete esperienze dirette diverse siete pregati di farlo sapere, altrimenti continuate coi luoghi comuni, ma per favore ricordate chi sono quelli che questi modi di pensare mettono in giro. Per chi abbia voglia ricordarlo, 20 anni fa' il discorso sulla scuola pubblica/privata aveva una logica ribaltata rispetto ad adesso, in Italia: eravamo fieri di non dover accendere mutui per l'istruzione dei giovani (vedi sistema statunitense), e semmai ci si lamentava per il costo dei libri che, si protestava, avrebbero dovuto essere forniti dalla biblioteca scolastica in modo da conformarsi al diritto all'istruzione sancito dalla costituzione... Ma questo establishment ci ha convinto, oggi, che sia il privato il percorso giusto, come se la meritocrazia risiedesse nella ricerca del guadagno economico, dimenticando che la scuola pubblica è l'unica che possa mettere sullo stesso piano il figlio del ricco e quello del povero.


Dobermann, sono di corsa, ma rispondo. Siamo molti delusi, lo sai. Tu, ricorda tuo nonno. La Chiesa non è meno ipocrita, purtroppo. Da una ex-diessina come te, ciao, e coraggio!...


Più lo stuzzicate, più tira giù la maschera - e salta fuori un agit-prop di destra a tutto tondo: a 360° e ad alzo zero. Così plateale e primitivo che perde ogni mordente.


Sarà, ma a conti fatti io vedo solo la scuola pubblica alla deriva. Torno a ripetere, diamogli tutti i finanziamenti possibili e immaginabili, sarebbe solo spreco! Come ci ha abituato da sempre. Per dare un esame alla pubblica devi chiedere la raccomandazione! E ti dico che l'ho toccata con mano. Non si capiva niente, organizzazione zero!Sarebbe meglio per me privatizzare tutte le scuole, finanziate dallo Stato in base al numero d'iscritti e in questa sorta di libero mercato dell'educazione si correrà ad accaparrarsi l'insegnate migliore. Una sorta di gara dell'efficienza. Università definitivamente uscite dal giogo statale di uno Stato antiquato, padre-padrone che impone programmi e direttive che per la stragrande maggioranza delle volte finiscono male! Lo Stato non è in grado di fare l'educatore: mettiamoci in testa che la pluralità è il futuro! Obama scelse la privata!


@Anawak, Socci è sparito dal video perchè faceva 8 spettatori in tutto, compresi i familiari. Lo stesso Anna La Rosa. Lo stesso Daniela Vergara Lo stesso Masotti. Non sono stati epurati. E'che la gente non li vedeva. In teoria funzionerebbe così la tv. Chi viene visto rimane, chi viene oltrepassato, no. Celentano sfiora i dieci milioni quasi sempre. Chi vorresti al suo posto, Barbareschi? Fallisce ogni progetto televisivo e cinematografico. Stanno provando con Paragone ma lo vedono in 5. Santoro invece vince le serate in tv. Non c'è altro.


Possa Dio onnipotente non sentire queste critiche inutili.


ROLAND scusa se ti disturbo ma con i tuoi interventini puliti mi viene un dubbio normalmente le persone erudite a volte dovrebbero aiutare gli sprovveduti . un giorno ai dichiarato che fai parte di una organizzazione contro la pena di morte(U.S.A) ma oggi un paese IRAN a inpiccato una ragazza di 23 anni quando commise il delitto haveva 17 anni credo che un oppositore della pena di morte quando avviene un'atto cosi orrendo avrebbe il dovere di ricordarlo a meno che non interessi quello che avviene nella casa del vicino


Caro Roland, non sono di destra e non lo sarò mai! Se per te uno che riesce a ragionare con la propria testa e che si evolve magari, cambiando opinioni nel corso del tempo, voglia dire essere di destra, beh, allora sono di destra! Sempre secondo te! Io invece penso che il cambiare opinioni non sia una cosa negativa! Ecco perchè la sinistra in Italia è alla deriva, perchè fa finta di essere cambiata, ma in fondo in fondo è la stessa di 40anni fa, quella che scendeva a patti col potere! Contento tu che stai ancora dietro a gente che durante le campagne elettorali gridava al conflitto d'interessi e poi, una volta al governo, è riuscita a favorire il nemico! Credo che tu sappia che anche Travaglio punta su questo!


Leggo che molti hanno il dente avvelenato sull'8x1000. L’8x1000 può essere destinato: - allo Stato - alla Chiesa cattolica - all’Unione Chiese cristiane avventiste del 7° giorno - alle Assemblee di Dio in Italia - alla Chiesa Valdese unione delle chiese metodiste e valdesi - alla Chiesa Evangelica Luterana in Italia - all’Unione Comunità Ebraiche Italiane Il contribuente può scegliere il beneficiario apponendo la firma; se uno non firma l’Agenzia delle Entrate provvederà a distribuire la quota in proporzione alle scelte di chi ha firmato.


# 173    commento di   vitello - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 18:8

Avete notato che c'e' un parallelismo tra la chiesa cattolica e Mediaset?La chiesa e' 2000 anni, fininvest/mediaset e' 30 anni, entrambi sono grandi maestri nel promuovere la loro causa cosi perfettamente che i cittadini non si accorgono del sopruso che gli viene fatto, essendo loro plagiati per 2030 anni. THE MASTER OF PROPAGANDA IN DE HISTORY OF THE HUMAN BEING. Forse sarebbe opportuno aprire dei corsi universitari su questo soggetto.




...perchè la chiesa si danna l'anima per le scuole private? ....quando per la sua funzione, i suoi "soldati" in giro per il mondo si sacrificano per dare "l'Istruzione" ai poveri e in italia non se ne sente uno dico uno che sia per dare lo stesso ai poveri italiani, forse per l'indirizzo?"religioso", per dare quelle 4 nozioni che ormai non ascolta più nessuno?....voglio sentire la chiesa che si batte per farmi avere lo studio gratis, i libri gratis, (quello che hanno avuto tutti i preti)infatti alla chiesa non piace l'ignoranza!!! per tutti quelli come anawak,: quando travaglio, corrias, gomez ecc..saranno rappresentanti del bene pubblico e faranno quello che fà il tuo amico nano, sarò con te a criticarli. il bene comune...capisci!!!????


Caro Matuso, infatti scrissi che faccio parte di Amnesty International, che si batte per il rispetto dei diritti umani ovunque nel mondo, tra cui per l'abolizione della pena di morte. Siccome tra noi attivisti ci dividiamo il lavoro, ho scelto come campo d'intervento gli USA (cioè scrivo lettere alle autorità), anche se ci sono ovviamente paesi peggiori al mondo, tra cui per esempio la Cina e l'Iran. Particolarmente abominevole (ma al peggio non ci sono limiti) è la lapidazione in alcuni paesi musulmani, al confronto della quale qualcuno potrebbe parlare di "esecuzioni più umane" in America. Ma il mandato di A.I. tende all'abolizione tout court della pena capitale.


A tanti qui che discutono se siano tanti o pochi 5 milioni di euro per i terremotati o se questi soldi provengano dall'8x1000 o da raccolte di fondi nelle parrocchie non passa nemmeno per l'anticamera del cervello che comunque questi soldi non andranno ad altri bisognosi.


Per certuni "Vaticano" è sinonimo di "cattolico": la Cei è Vaticano, la San Vincenzo è Vaticano, la Caritas è Vaticano, l'otto per mille va al Vaticano, insomma siamo tutti guardie svizzere. I cristiani facevano ospedali e scuole, organizzavano mense e ricoveri, soccorrevano vedove e orfani prima della Repubblica, prima del Regno, fin da quando l'Italia non esisteva se non come vaga idea. La premessa del tanto vituperato Concordato del 1984 (firmato da Craxi, tanto per dire), là dove nel primo articolo Stato e Chiesa affermano di stimarsi reciprocamente e di voler collaborare avendo a cuore entrambi un solo bene, il bene del Paese. La Chiesa e i cristiani in Italia sono riconosciuti come una risorsa, non come un ostacolo da rimuovere o un fastidio da sopportare. Se già fanno abbastanza bene ciò che fanno da secoli, ossia ospedali, scuole, comunità, mense, uno Stato che persegue il bene dei cittadini mette quei cristiani nelle condizioni di operare in libertà. Perché ci crede e perché gli conviene.


x dobermann Il problema dell'università è quello dei baroni, cioè di chi la comanda secondo metodi NON meritocratici (professori raccomandati che a volte non fanno il lavoro per cui sono pagati o sono magari corruttibili), e se anche tu l'hai "toccata con mano" dovresti saperlo. La disorganizzazione è invece figlia della continua CARENZA di fondi (poco personale amministrativo per la mole di lavoro, strutture amministrative e didattiche fatiscenti e sparse a casaccio in città prive di mezzi di trasporto adeguato, mancanza di strutture abitative per studenti ...). Lo spreco è semmai più presente dove si affidano soldi pubblici all'educazione privata. Riflettendo: chi mette impiedi una scuola privata? Generalmente qualcuno che esce da quella pubblica in modo simile a quanto avviene per i medici con le cliniche private. Per spiegarmi ti faccio un esempio pratico. Se io fossi ricco e volessi iscrivere un figlio ad un istituto privato, andrei a cercarne uno dal prestigio rinomato e che NON riceve fondi statali; quell'educazione superiore e meritocratica verrebbe pagata da una retta esorbitante: in un caso come questo sarei ragionevolmente sicuro che la scuola resta funzionante perché finanziata da chi ne fa' uso, e non perché chi la dirige riesce con mezzi poco trasparenti (tipo "vendere" diplomi a ricchi analfabeti o ottenere fondi statali gonfiando con metodi truffaldini i numeri di iscritti e corsi) a raccimolare abbastanza da arricchirsi.


# 180    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 18:26

@anawak 163 hai perfettamente ragione caro eschimese de 'noantri, la stampa italiana e' fulgido esempio di liberta' e i vari Santoro, Travaglio, Gabanelli, Stella e co. proprio per questo vengono continuamente apprezzati e lodati dai nostri politici che non sanno piu' come fare a metterli a loro agio. Tra un igloo ed un'uscita in canoa ti deve essere pero' sfuggito che di mio c'e' solo la chiocciola ed il tuo nome, il resto e' una ricerca indipendente americana (Freedom House, immagino non ti debba tradurre il nome) che il Corriere della Sera Online riporta questo pomeriggio quindi, caro canuck del mio cuore, i tuoi urletti riservali casomai a loro. Buon primo maggio


# 181    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 18:28

@Blackholesun 150 avevi ragione, troppo facile pero' ;-) ciao


# 182    commento di   blackholesun_ - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 18:59

danielepelizzari: uauhauhauhuahua ma sarà che c'ho la vedenza come padre maronno,oppure i brluschini sono tutti uguali? buon 1 maggio a tutti


Anawak, "Travaglio, Santoro, Guzzanti, Gad Lerner , Gruber, Floris, Celentano, Vauro ... L'Unità, il Manifesto, Liberazione, Repubblica... "MA DOVE CA22O LA VEDI QUESTA LIBERTA' PARZIALE!": già come ebbe a dire a suo tempo Feltri persino Mediaset è in mano alla sx, il cdx deve accontentarsi dei Mimun, Mazza, Vespa, Del Noce, Saccà, Riotta (nel cui tg si dà notizia delle condanne di Travaglio ma non di quelle di Vespa, lo stesso che in una "serratissima" intervista a Silvio gli chiede di raccontare una barzelletta), La Rosa, Facci, Del Debbio, Gervaso, Fede (il cui mancato trasferimento sul satellite è costato 220 milioni di euro in incentivi ai decoder, per non parlare delle multe dell'Europa), Belpietro, Paragone, Facci, Sgarbi, Moncalvo... o delle decine di trasmissioni di infoteinement in cui l'affrontare o meno certi argomenti (crisi, criminalità, immigrazione) è fortemente "condizionato" dal fatto che al governo ci sia Qualcuno (che infatti rimprovera a certi giornalisti non di dare informazioni false, quanto di diffondere "pessimismo", a differenza del bracissimo Giordano che al momento dell'insediamento di questo esecutivo spiegè che era vnuto il momento di mostarare quello che funziona). Comunque fa piacere sapere che ilsemplice fatto che buona parte dei media dipenda da un'unica persona non desta preoccupazione e allarme nei fautori della Libertà. P.s. Per rendersi conto di come in Italia si sia liberi di dire ciò che si vuole, basta prestare attenzione ai commenti rivolti a Veronica, che oggi può sperimentare sulla sua pelle lo stesso rispetto mostrato sai devoti di Silvio a Fini (e alla sua compagna) quando ebbe l'ardire di mostrarsi riluttante a far confluire An nell'appena ideata Pdl. P.p.s. Negli Usa la regola dei 3 colpi e sei fuori si applica alle condanne passate in giudicato, comunque lì non la prescrizione per i processi in corso e il semplice sospetto stronca le carriere dei politici, non fa impennare i loro indici di pop




# 118 /119 commento di Tholapsys - concordo pienamente con quanto hai scritto. Aggiungo un consiglio :la lettura de " La Questua" di Curzio Maltese; un libro davvero illuminante a questo proposito. ciao


# 186    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 1/5/2009 alle 20:51

@Blackholesun 182 buona la seconda. ;-) ciao


Sto seguendo il concerto del 1° Maggio in tv...c'è caparezza...fantastica la sua prima canzone...peccato che i sondaggi dicano che il nostro premier è meglio di Obama...ma intanto l'Italia scende nella classifica degli stati più liberi...è sotto gli occhi di tutto il mondo la mancanza di libertà nell'informazione: giornalisti minacciati dalla criminalità organizzata, totale controllo delle tv, parte della stampa da parte del nostro capo dello stato.


Scusate ma gli Americani parlano davvero di libertà di stampa? Cos'è?....una barzelletta?


Roland Aguri per quello che svolgi in una organizzazione come quella da te citata. Lode! Ma faresti buona cosa, al posto di buttarla in politica, spendere due parole su quanti cristiani nel mondo vengono massacrati in odio alla fede, dato che questo non fa notizia! Grazie!


Nessuno critica la Chiesa come concetto spirituale, ognuno è libero di credere (e di non credere) a quel che vuole.Si critica l'atteggiamento della Chiesa intesa come "ente", che opera nella maniera più opposta possibile ai suoi principi ispiratori. L'8x1000 è solo la punta dell'iceberg. -Non viene mai citato che solo il 20% dei contributi dell'8x1000 alla Chiesa Cattolica viene usato per opere di bene, contro il 100% dei contributi alla Chiesa Valdese ad esempio. -Non viene mai detto che in Parlamento giace una modifica al meccanismo dell'8x1000 che amplia le scelte possibili ad altri enti religiosi, come i Testimoni di Geova. Ma non si sa perchè (si sa, si sa) non viene ratificato da anni. Chissa quale potente lobby sia contraria ai "prodotti" della concorrenza... Sicuramente il folto gruppo parlamentare della Chiesa Avventista, immagino... tzè!


Senza dimenticare che: -Si può credere a tutto, ma non si può imporre nulla a chi la pensa diversamente da te! La Chiesa dovrebbe capire che se reputa gli italiani tanto intelligenti, allora sicuramente, anche se esisteranno pacs, diritto a staccare la spina, staminali ecc ecc i veri cattolici sceglieranno la via giusta (sostenuti, dalle spiegazioni che la Chiesa darà loro) Negare tout court queste possibilità è INDECENTE. -E indecente è che solo in Italia, per ore di religione in cui si fa tutto tranne che qualcosa di sensato, vengano pagati docenti segnalati dalla Chiesa più di quanto vengano pagati gli insegnanti dello Stato (a proposito, una sentenza, come ha spiegato Luttazzi, ha costretto lo Stato ad equiparare lo stipendio di un insegnante a quello di un suo collega prete) -Indecente è la pertinenza di uomini di Chiesa in ambiti politici ed economici (lo IOR dice niente a nessuno?). -Come non dimenticare poi il fatto che i preti non si possano sposare. Direte voi, da Gesù Cristo è cosi! No, la norma non esiste nelle scritture, è stata aggiunta in altomedioevo perchè reintrodurre la possibilità di nozze per i sacerdoti metterebbe a rischio il regime patrimoniale della Chiesa, che intanto non incamererebbe più le eredità personali dei sacerdoti stessi, ma si ritroverebbe a doversi far carico anche delle relative famiglie... -Indecente è dire "Siamo vicini agli abitanti dell'Aquila" tra lenzuola di seta, con un cappello a punta ricamato d'oro, scarpe di Prada ai piedi e anelli da 2kg ciascuno alle dita -Senza citare il passato, Galileo, l'inqusizione, le Crociate, i rapporti con i regimi, o più recentemente i pedofili, i preti nazisti, il diniego dei preservativi, Eluana e i finanziamenti pubblici/agevolazioni fiscali. -Ora ci si scusa per gli errori del passato, tra 50 anni ci si scuserà per quelli di oggi? Più si va avanti più il castello di carte scricchiola. La religione è una parte (facoltativa) della


La religione è una parte (facoltativa) della vita di un uomo, non è la LEGGE! il peccato non è reato! La parola laico dice niente?


Pino, io continuo a sostenere che ce l'hai troppo con la Chiesa, su ogni minima cosa si va a montare uno scandalo. Tra l'altro, dico, fossimo in uno stato davvero teocratico (un conto è dire che il Vaticano pesa sulla vita politica italiana, è innegabile, un altro è dire "teocrazia", chi confonde le due cose non ha mai toccato con mano una teocrazia reale) potrei capire questo sfogo, ma in Italia esiste la libertà di culto. Quindi questo continuo martellare sulla Chiesa mi pare eccessivo, c'è qualcosa di irrisolto tra te e la gerarchia? La Chiesa non è solo questo. Chi lo nega è sciocco. C'è chi, come me, va avanti Chiesa nonostante. E viva sempre la libertà: ma vissuta responsabilmente. Gli attacchi su tutto e tutti non sono qualcosa di responsabile: sarebbe bello cambiare ritornello, ogni tanto.


Omegab, io continuo a sostenere che la Chiesa ce l'ha troppo con noi cittadini di una Repubblica Democratica, su ogni minima cosa la CEI va a montare uno scandalo. Tra l'altro, dico, fossimo in uno stato davvero democratico e laico (un conto è dire che il Concordato pesa sulla vita politica italiana, è innegabile, un altro è dire "l'Italia è uno STATO LAICO", chi confonde le due cose non ha mai toccato con mano una Democrazia Laica Reale) potrei capire questo sfogo, ma in Italia esiste la libertà di culto scritta solo sulla Costituzione (al contrario, perchè sono obbligato a tenere il simulacro di un cadavere appeso a due pezzetti di legno nelle scuole?). Quindi questo continuo martellare della Chiesa mi pare eccessivo, c'è qualcosa di irrisolto tra i cattolici e i laici/diversamente credenti? Lo Stato LAICO non è solo questo. Chi lo nega è sciocco. C'è chi, come me, va avanti nella società laica e democratica nonostante i precetti della Chiesa.E viva sempre la libertà, sempre vissuta responsabilmente. Gli attacchi su tutto e tutti non sono qualcosa di responsabile: sarebbe bello che la Chiesa cambiasse ritornello, ogni tanto e si facesse i cazzi suoi(opsss.)


Trovo l'articolo senza senso. Perchè bisogna devolvere l'otto per mille all'abruzzo? Semmai lo stato dovrebbe stanziare altri soldi per l'abruzzo, ma lasciare intatto l'otto per mille. Ogni volta che c'è un terremoto dobbiamo devolvere l'otto per mille? Ma chi scrive sa quante associazioni sono finanziate con l'otto per mille? O pensa che quei soldi li usi il papa? E per far cosa? Chi scrive ce l'ha con la Chiesa? Dia il suo voto per l'otto per mile da un'altra parte, non frequenti posti cattolici, ma per favore, che abbia rispetto per chi la pensa in modo diverso da lui. L'attacco irriverenziale senza motivazioni forti alla base fa solo compassione. Sembra ormai che Corrias si svegli solo per dare addosso alla chiesa, senza minimamente pensare alle fesserie che stà dicendo. Grossa delusione purtroppo.


Quoto: "Caro il mio cattolico credente, tengo ad informarla che a Roma oltre ad esistere il palazzo del Collegio Propaganda Fidae,in via della Mercede angolo via Propaganda, esiste per logica deduzione (se non che ci stava a fare il palazzo?)la Congregazione di Propaganda Fidae,organismo istituito credo nella prima metà del '600 per le missioni all'estero...tant'é! Si informi lei se lo ritiene opportuno, e tragga le "sue" conclusioni prima di sparare CAZZATE come nel suo post 76! Se si vuole esser portabandiera del diritto al rispetto, cominci a portare rispetto ai laici ed ai diversamente credenti! Su una cosa sono d'accordo: ci vuole più rispetto! PIU' RISPETTO DELL'INTELLIGENZA UMANA!" Ecco, visto che lo dice Lei, anche più rispetto per l'intelligenza umana, visto che siamo tutti abbastanza intelligenti per capire che il termine "propaganda di fede" è stato utilizzato dal signor Corrias non certo con l'intento di celebrare la Congregazione "de Propaganda Fide" (il latino, questo sconosciuto!), ma nell'accezione negativa del termine "propaganda". Oltretutto sono sicuro che il signor Corrias sa che in qualsiasi ambiente cattolico si parla di "propagazione della fede" e non di "propaganda della fede" e infine sono sicuro che il signor Corrias, contrariamente a Lei, avrebbe l'onestà intellettuale di ammettere il suo intento, visto che comunque traspare da tutto l'articolo. Detto questo, io ho fatto solo una richiesta educata al signor Corrias e non ho nessuna intenzione di montare una polemica, anche perchè leggo e condivido molto di quello che leggo quotidianamente in questi spazi. Nel mio precedente intervento non ho attaccato nè i laici nè tanto meno chi ha una fede differente dalla mia, ma ho chiesto soltanto rispetto per la mia. Un saluto


Nessuno obbliga nessuno a donare soldi alla chiesa. Chi glieli da lo fa volontariamente. Qual'è il problema? C'è chi crede e chi no. Se ai credenti non andasse bene come gestisce i soldi la chiesa non avrebbe che da non fare più offerte. Nessuno obbliga a pagare per andare in chiesa. Ma se a me va bene che i miei soldi vengano gestiti così, che problemi creo? La chiesa da 5 milioni di € donati dai fedeli ai teremotati. A voi che problema crea? Voi quanti ne avete raccolti? Corrias quanti ne da?


Infatti a questi signori rode il fatto che la Chiesa, alla faccia di quello che dice Repubblica e i suoi sondaggi inventati, gode della fiducia del popolo italiano! Ecco perchè s'inventano il fatto che i preti si rubano i soldi, percè non sanno come giustificare il fatto della popolarità di Benedetto XVI è alta! Facendo così il fallimento è sempre dietro l'angolo! Attenzione Franceschini!


Non capisco tutto questo odio per la Chiesa, davvero. io sono credente, ma non per questo sono "suddito del Vaticano" o prendo per oro colato tutto quello che dice il Papa o i Vescovi. ho un mio cervello e lo uso per fare un cammino di fede, che significa capire cosa vuol dire essere "credente". Non pretendo di essere più bravo di nessuno, anzi! E nessuno mi chiede di essere migliore degli altri perché sono un uomo e, come tale, posso sbagliare. La stessa cosa vale per la Chiesa: non esistono due Chiese, una con la C maiuscola e una con la c minuscola. La Chiesa è una sola, è il popolo di Dio, quindi è fatta di uomini, cioè persone che possono sbagliare. E' inutile voler denigrare un intero "popolo", un'intera religione, Dio o Gesù Cristo per gli errori commessi da UN credente, sia esso il Papa o il sottoscritto. Certo che si sbaglia, nessuno pretende di essere Santo solo perché è cattolico. D'altra parte io ho la fortuna di conoscere tanti nomi piccoli e sconosciuti che, in nome della loro fede in Gesù Cristo, stanno facendo delle cose bellissime; per questo voglio continuare a fare parte di questo popolo, grazie a Dio, imperfetto. Per quanto riguarda i soldi dell'8 per mille, sono d'accordo con chi dice che si tratta di soldi LIBERAMENTE devoluti. Non c'è scritto da nessuna parte che la Chiesa debba usarli in un certo modo; poi mi spiace che in certi casi si dica che la Chiesa dovrebbe farsi gli affari suoi, mentre in altri, come questo, si vorrebbe un maggiore intervento. Se a uno non sta bene come la Chiesa usa l'8 x mille, può benissimo devolverlo alle altre confessioni o allo Stato, anche se, visti i personaggi, non so se li userebbe meglio.


La chiesa è una delle ragioni per cui la società umana non funziona e le persone sono stupide. L'odio per la chiesa è l'odio verso le menzogne (ovvero la bibbia).


@ J. #200 Senza stare a divagare sui massimi sistemi, riguardo al post la questione è semplice: cosa ga sbagliato la chiesa riguardo al terremoto in abruzzo? Che critiche le muovi e rispetto a cosa?


J. Vatti a leggere un grande matematico. Si chiama Blaise Pascal (per chi non lo onoscesse), l'inventore della calcolatrice. Vatti a leggere che cosa dice della religione e della Chiesa. Lui non era certo un prete. La rovina del mondo l'hanno portata chi la pensa come te, falso liberale!


IL VERO PROBLEMA è L'INCOERENZA DELLA CHIESA...SI DOVREBBERO TOGLIERE IL PANE D BOCCA PER DARLO AGLI ALTRI E NON RACCOGLIERE LE BRICIOLE E DONARLE A QUELLI DELL'ABRUZZO DAVANTI LE TELECAMERE..MARIA TERESA DI CALCUTTA ERA UNA COSA IL PAPA UN ALTRA PURTROPPO..


Comincia tu!


io nn mi chiamo 'sua santita' e ho gia comiciato cmq...


Si, ma basta continuare a dire la Chiesa dei potenti, la Chiesa degli anelli, la Chiesa dei vizi... è come paragonare il giornalismo di Travaglio ed il giornalismo di Libero. Sempre giornalismo è?! C'è Chiesa e Chiesa. Credete che all'interno della Chiesa non ci sia gente che la critichi?? Beh allora vi mancano un po' di letture... scusatemi, ma questo mi sembra veramente mooooooolto parziale e, scusatemi ancora, vi contraddite paurosamente. Attraverso la Chiesa quanta gente è andata volontaria in Abruzzo? Se fosse la Chiesa dell'oro etc. queste persone avrebbero preteso una paga no?! Ma la Chiesa a cui pensate voi, non è la reale Chiesa delle persone credenti che ci sono a questo mondo. Ma proprio questo non lo si capisce! Nessuno si è mai letto i documenti del concilio vaticano II ? Non parla di una chiesa gerarchica, ma di ben altro... la chiesa ha il suo marcio dentro, è ovvio, ma per favore, non di tutta l'erba un fascio....se cercate la chiesa del 2009 basta fare qualche ricerca in internet... usatelo no?!


Mi domando ancora una volta se non sia carità cristiana quella di Travaglio e Gomez continuare a tenere Corrias a scrivere su questo blog. Solo ingiurie piene di livore e non motivate da altro se non dalla propria cattiveria senza nessuna cura per l'analisi attenta e documentata dei fatti, proprio ciò che gli altri 2 "padroni di casa" mettono come simbolo del vero giornalismo. E motivo principale perchè tanta gente li segue. Corrias facci un favore va a fare il pizzaiolo, magari hai scelto il lavoro sbagliato, uno più manuale ti si addice di più!!


«Io distruggerò la vostra Chiesa», disse Napoleone al cardinale Consalvi. «Maestà, sono venti secoli che noi stessi cerchiamo di fare questo e non ci siamo riusciti», rispose il Segretario di Stato di Pio VII.Lo spunto auto-ironico di quel cardinale è di facile assimilazione e applicazione un po" a tutti noi cristiani, perché, come membra vive della Chiesa, abbiamo spesso fatto di tutto per paralizzarla, ferirla, umiliarla. Tuttavia la presenza divina, assicurata dalle parole di Cristo rivolte a Pietro («le porte degli inferi non prevarranno contro di essa») fa sì che la Chiesa continui nei secoli come segno di amore, di verità, di speranza. Mettiti il cuore in pace, Corrias!


@Claudio Tarsi Se c'è una cosa che gli autori di questo blog ci hanno insegnato è che la libertà di stampa va rispettata anche quando non fa piacere. Io sono Cattolico e praticante, l'articolo di Corrias non mi piace per nulla, sono in completo disaccordo con lui, ma così come è mio diritto scrivere che non mi piace così è diritto di Corrias scrivere ciò che pensa. Non si tratta di atti di carità, ma di libertà.


@ Antonio Pasquale 196 Cazzarola, non è caduto nel vile trabocchetto....un punto a favore del ligio ascoltatore delle messe in latino! Seriamente, io laico o diversamente credente sono costantemente offeso e non rispettato dalle parole della Chiesa (alla quale non appartengo) in argomenti che riguardano esclusivamente la nostra vita di privati cittadini (inutile parlare di divorzio, contraccezione, eutanasia, diversità sessuale, uguaglianza sociale e via discorrendo) e chiudo qui per non montar polemica. P.S. dal Vocabolario della Lingua Italiana Treccani Propaganda: azione che tende a influire sull'opinione pubblica, orientando verso determinati comportamenti collettivi, e l'insieme dei mezzi con cui viene svolta Propagazione: l'opera, l'attività di propagare Ambedue svolte con l'utilizzo dell'ottoxmille aggiungo io! Qual'è la malafede o la non onestà del Corrias? Saluti


Signor Fau.Fab., citare la Treccani non serve. Sul significato delle parole propaganda e propagazione nessuno ha mai avuto dubbi. Sul differente uso, invece sì. Io Le ho precedentemente segnalato che in ambito cattolico si parla di "propagazione delle fede". http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cevang/pont_soc/pospa/documents/rc_pospa_doc_09092003_popf-aims_it.html Se Lei preferisce assolutamente "propaganda della fede", nella ovvia accezione negativa che a nessuno sfugge, pazienza. Spero che il signor Corrias in futuro tenga presente le decine di commenti critici nei confronti del suo articolo, scritti da persone che leggono quotidianamente questo spazio per essere informati e non per vedere insultata la propria fede. Un saluto


@ Antonio Pasquale Cosa la disturba nell'utilizzo del termine "propaganda della fede" e dove lei coglie l'accezione negativa del termine? Avesse il Corrias utilizzato il termine "proselitismo"! Propaganda, propagazione, proselitismo, nella sostanza nell'azione della Chiesa, come di altre confessioni,non noto differenze...la cosa irritante è fare "propagazione della fede" (come dice Lei, ma pazienza!)all'interno delle istituzioni repubblicane, violando a mio parere quelli che sono i diritti costituzionali di ogni singolo cittadino di questo Stato. Mi astengo dal citarle gli articoli della nostra Costituzione....che vengono costantemente violati dalla "propagazione" della SUA FEDE...spero ne convenga! Salutoni


La chiesa cattolica influisce pesantemente su una classe politica italiana succube e debole che fa a gara per accaparrarsi il consenso di Vaticano e Curia. Il risultato è: i divorzi più lunghi e tormentati d'europa, una legge sulla fecondazione assistita assurda, unica in europa, anatemi contro WELBI ed ENGLARO anziché carità cristiana, ecc. Ritengo che destinare l'8 per mille alla Chiesa Cristiana Valdese sia un buon utilizzo del denaro (quasi tutto in opere di carità) e un utile messaggio al Vaticano.


è vergognoso il qualunquismo con qui scrive, signor Corrias.


@ Davide E'vergognosa semmai la leggerezza con cui giudichi il lavoro di approfondimento di chi ancora opera in piena libertà di pensiero! Ti consiglio almeno di leggere quelli che sono i principi fondamentali del nostro paese: http://www.quirinale.it/costituzione/costituzione.htm


@Fau.Fab Non discuto la libertà di stampa e di pensiero. ma è ben diverso dover condividere ogni scempiaggine scritta da chiunque. soprattutto se qualunquista e propagandistica come in questo caso. o forse, sempre appellandosi ai nostri principi fondamentali, dovremmo prendere per oro colato tutto ciò che i vari feltri-giordanino-belpietro-riotta-mimun ci riversano addosso ogni giorno. e francamente, non mi è sembrato proprio un lavoro di approfondimento...


@ Davide E'vero o non è vero che la Chiesa percepisce gettito dall'oottoxmille dei cittadini italiani? E'vero o non è vero che la Chiesa ha percepito dai cittadini italiani un "donazione" di mille milioni di euro grazie all'ottoxmille? E'vero o non è vero che di questi 1002 milioni (dati CEI) che percepisce per il 2008, ripeto solo dai cittadini italiani con l'ottoxmille, la Chiesa ne intende "donare" cinque e poi sette ai terremotati, cittadini italiani? E'vero on non è vero che i beni della Chiesa sono o sono stati (vedi Ici) agevolati da sgravi fiscali e privilegi vari? Caro Davide, lo scempio è nelle azioni e non nelle parole di Corrias che documentano uno status quo, quello si vergognoso? Scusami, ma in quale paese abiti?


P.S. Mi hai citato la "crema" del giornalismo italiano!!! Aaaahhhh..... stavo sul sito del Giornale o di Libero a "leccare" il fondoschiena a Bagnasco, a dire com'è umano, generoso il papabile successore del Buon Pastore Tedesco!


@Fau.Fab hai dimenticato di dire che i rom sono cattivi, i politici rubano e che la mafia è male. se vuoi puoi aggiungere qualche altro luogo comune... le missioni in Africa, Brasile e America latina in generale non si mantengono da sole. ai sacerdoti in giro per (tutto!) il mondo va garantito un sostentamento. mense, oratori e istituti devono pur vivere in qualche modo (e non mi riferisco solo a quelli italiani, ma magari a quelli in Asia o Africa). e 7 milioni di euro non sono bruscolini. perché invece non parliamo dei 400 che il governo ha BUTTATO per scampare il pericolo che gli italiani andassero a votare? perché non parliamo dei 13 MILIARDI (sì, miliardi) di euro che la difesa ha stanziato in aprile per l'acquisto di un centinaio di caccia bombardieri di ultima generazione (ricordiamolo, l'Italia ne aveva un disperato bisogno)? perché non parliamo dei 2 nuovi ministeri che il governo intende ILLEGALMENTE istituire, quanti milioni ci costeranno? perché non parliamo di quanto ci costeranno le 4 nuove centrali nucleari e quanto inutili saranno? perché non parliamo della regione Sicilia che spende quanto il Parlamento italiano? Ma no dai, non parliamo di cose serie... facciamo magari (scusate se mi ripeto per la 3a volta) un po' di qualunquismo.


Anche chi non esprime alcuna preferenza nella destinazione del 8 per mille, fa si che l'ammontare della cifra vada in buona parte alla Chiesa Cattolica (che riscuote più preferenze tra coloro che la indicano, e che sono la minoranza dei contribuenti). Inoltre molti non conoscono come funziona l 8 per mille e lo confondono con il 5 per mille. Sull'argomento si conosce poco e poco viene discusso (chissà perché ?!). Basta documentarsi su Wikipedia...


Davide ti quoto su tutto


@ Davide A savoir...non ho parlato di luoghi comuni (li hai citati tu) ho parlato di cifre, dati, informazioni alla portata di tutti, informazioni comunicate dalla CEI e non dal primo pincopanco di turno, se vuoi chiamarli luoghi comuni liberissimo... Si parlava di otto per mille, perché uscire fuori dal seminato con argomenti ed idee condivisibili come gli sprechi in questo paese? Mi sembrano fuori luogo (ma condivisibili)le tue affermazioni sulle iniziative di questo sciagurato governo... Ultima cosa, stai parlando con un volontario della CRI(Istituzione Laica) assistente volontario ai lungodegenti in ospedale, nei dormitori per stranieri e altro.... esistono associazioni LAICHE che si basano sulla buona volontà degli esseri umani (essere umani, non necessariamente religiosi) che purtroppo non hanno le stesse AGEVOLAZIONI di cui la Chiesa dispone.... Posso essere un pò incazzato visto che oltre a "farmi il culo" laicamente e senza rompere le palle ai preti, devo sentirmi dire dalla CEI come cazzo devo condurre la mia vita? Qualcuno diceva che esistono uomini, mezzi uomini e quaquaraquà, vedi un pò tu a quale categoria vuoi appartenere! Saluti




# 224    commento di   LordZero - utente certificato  lasciato il 31/7/2009 alle 21:14




# 225    commento di   LordZero - utente certificato  lasciato il 31/7/2009 alle 21:15




Prova a capo prova



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti