Commenti

commenti su voglioscendere

post: Ha ragione Clementina: tutti zitti

Zorro l'Unità, 3 maggio 2009 Tg e giornali (a parte il Corriere) hanno confinato la notizia in poche righe , visibili solo al microscopio elettronico. E’ la prima regola del regime: quanto più la notizia è sgradita al potere, tanto più va nascosta. Era già accaduto con i provvedimenti che davano ragione a Genchi, a De Magistris e ai pm di Salerno: omertà totale . La scena si ripete con la sentenza del Tar Lazio che annulla la delibera con cui il Csm nel 2008 trasferì Clementina Forleo da Milano a Cremona per “ incompatibilità ambientale ”. Contro la gip, rea di essersi occupata dei padrini politici dei furbetti, si erano scatenati i maggiori partiti e le maggiori cariche (anzi, scariche) dello Stato. Poi il Csm (un solo voto contrario: Antonio Patrono), aveva ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti




Ma il corrispondente della Rai è stato lobotomizzato prima di procedere all'intervista? O anche lui mente sapendo di mentire? A me pare impossibile che un italiano non si renda conto che tutto ciò che gli spacciano per informazione sono mediocri opinioni di servi dei servi. Ci vogliono alimentare ad omogeneizzati predigeriti, inoculati attraverso il sondino di stato con la benedizione di santa madre chiesa. Se qualcuno si è perso Wall-E della Pixar se lo vada a vedere: contiene la predizione di cosa diventeremo solo che a noi italiani sarà riservata una porzione di Salerno-Reggio Calabria invece di una lussuosa astronave da crociera.


Molta gente che vive all'estero e che segue i media italiani, non ha la minima idea della reale situazione. Lo stupore dell'intervistatore mi sembrava sincero. Complimenti a Marco per la precisione e l'accuratezza del discorso.


mi piace molto il commento che cita l'Italia come discarica dell'inferno... per fortuna ho le basi culturali per interpretarlo, pensare che tanti in futuro non le avranno, ma sapranno benissimo chi sono i concorrenti del grande fratello 3, 8, 22... prima li conosceranno come concorrenti, poi chissà... come ministri? su queste basi non stupisce più nulla, tantomeno che le notizie vengano manipolate e/o censurate per non disturbare il manovratore.




ANCHE DA QUESTI BLOG VOGLIO ESPRIMERE UN RINGRAZIAMENTO a chi nel Blog di Grillo ha apprezzato il mio commento che al momento risulta il più votato.non è questione di soddisfazione personale è una questione di speranza.vedere che il mio messaggio è stato percepito e apprezzato mi dà speranza e forza per andare avanti in questa lotta che sarà durissima,non sarà facile ognuno deve dare qualcosa.a chi non l'ha fatto chiedo cortesemente di andarlo a leggere e visualizzare i video ed il blog lì indicati.abbiamo bisogno della partecipazione di molti per non soccombere a questa casta di delinquenti. DI NUOVO GRAZIE


Per david penco Non mi risulta ma posso sbagliarmi, per quanto ne so se un quesito referendario, non è subito prontamente applicabile la corte costituzionale non li ammette. Poi i quesiti per il premio di maggioranza sono 2, uno per il senato e una per la camera, non si capirebbe come mai ne hanno fatti 2 se poi si deve legiferare. Solo il 3 quesito, quello che vuole abrogare le candidature in più circoscrizioni, è accettabile.


Nell'intervista, Marco Travaglio risponde anche anche alla domanda: quella di Berlusconi è una dittatura? Provo a rispondere anch'io, a modo mio: dittatura forse no, ma egocrazia sì, anzi ego-ego-ego-ego-ego-ego-crazia; questo ego è ossessionato dall'idea: non si muove foglia che io non voglia, oppure, applicato alla stampa: non si muove foglio che io non voglio.


... perciò continua a tenersi stretto, a muso duro - e nessuno glielo impedisce, chissà perché - anche il potere mediatico usurpato, con le frequenze di Rete 4 e la Mondadori. Fosse anche "solo" per questo, è giusto che venga fischiato sulle pubbliche piazze, fin quando non renderà il maltolto. Anzi, il maltolto va sigillato e sequestrato subito.








La crisi è perfetta per la mafia Articolo di Società cultura e religione, pubblicato martedì 28 aprile 2009 in Svezia.




Se è vero, come è vero, che un vecchio non ha più vizi, ma sono i vizi ad avere lui, allora la notizia dell'imminente divorzio all'italiana (B-Lario) non farebbe che confermare l'altrettanto vetusto motto popolare secondo cui "a levar le ali ad una farfalla rimane solo un verme": perchè donna Prassede sapeva benissimo che "nella mela più bella convien anzitutto cercar il verme" Una prece per B


il fatto che berlusconi abbia l'appoggio della maggioranza, dimostra che la democrazia ha fallito...




Ammiro e stimo Travaglio però non lo capisco molto quando dice in pubblico che lui non ce l'ha con Berlusconi mentre dai suoi post, dove alla fine parla male sempre di Al Tappone, come lui lo definisce, e dei suoi servi, si evince il contrario! Allora mi chiedo perchè quando lo intervistano ha questa remora a dire bello chiaro e tondo, come d'altra parte fa Di Pietro, che quasi tutto quello che non va ora in Italia fa capo a Berlusconi che è la più grande anomalia italiana attuale? La paura di essere tacciato solo come persecutore e antiberlusconiano e quindi poco credibile, lo rende pubblicamente più morbido? Se così fosse mi deluderebbe alquanto!!! La verità è che finchè rimarrà in piedi il grosso conflitto di interessi che vede Berlusconi controllare tutta o quasi tutta l'informazione, il male sarà rappresentato solo da lui. Se lui dice, fa dire, e scrivere solo quello che piace e fa comodo a lui per crearsi l'alone del personaggio buono, del superman che arriva a salvare il mondo, lottando contro i cattivi, che siano politici, magistrati o giornalisti, la gente, che sente e legge solo quello, finisce per crederci per forza!!! Travaglio lo sa bene questo e spesso lo denuncia qui nel suo blog, perciò non capisco perchè non debba essere così diretto anche in pubblico! Ha anche detto che questa situazione non finirà con Berlusconi, ma non è vero neanche questo perchè, a meno che non scenda in campo il figlio Piersilvio, nessun altro che lo può succedere avrà questo potere e quindi questo controllo mediatico che ora possiede lui!!!


# 45    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 11:24

"la conoscenza rende liberi": ecco un esempio concreto. Nel video Marco Travaglio pone l'accento su un punto molto importante:l'italiano ed i concetti cambiano,variano con la storia significati e significanti. E questo è da studiare ed afferrare bene nella nuova cultura: (a proposito, Grazie Marco per Porte,sei sempre incisivo,un inizio un po' stanco...? ma la ripresa eccezionale!) Quindi ecco a seguire alcuni punti molto interessanti :


commento fuori tema: se ci fosse un'opposizione in italia basterebbe prendere il caso veronica degli ultimi giorni ed accostarlo alle immagini del family day di qualche anno fa. Veramente questo piccolo tirannello è un inetto, un vermicello viscido che sta al potere per la nullità dei suoi avversari... che aspirano ad essere come lui.


# 47    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 11:32

da 45 "la conoscenza rende liberi": ecco un esempio concreto. Ho ricevuto e segnalo , da ascoltare,da imparare,da far girare:un'iniziativa davvero importante : Ti segnalo questo sito dove potrai vedere e ascoltare alcune delle ultime inziative pubbliche con Roberto Scarpinato, Vittorio Borraccetti e Armando Spatore; oltre che con il Prof. Tullio De Mauro, il più noto esperto della lingua italiana. http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Search&testo=la+democrazia+delle+parole&tipo=testo Ecco come ascoltare alcune lezioni di storia, di politica italiana, di giustizia italiana, di codici linguistici, ecco come partecipare ascoltando dibattiti di notevole spessore senza annoiarsi,essendo coinvolti, e volendo imparare sempre di più perchè ci si accorge di quanta ignoranza ci hanno insegnato! Oppure di quanto ci abbiano voluto tenere nell'ignoranza... Oppure di come stiano cambiando molti codici e noi non sappiamo decodificarli


# 48    commento di   panormo - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 11:34

Dario Cresto-Dinada su laRepubblica.it del 3 maggio: [...]Giovedì i giornali del Cavaliere e i blog del Pdl fanno capire all'ex first lady di Macherio che aria tira. Dietro al "come si permette?" si scatena una minacciosa muta di cani. Il quotidiano "Libero" pubblica nella testata di prima pagina tre fotografie in bianconero della giovane attrice Veronica Lario a seno nudo. Il messaggio è più che mai trasparente, sembra arrivata l'ora dell'olio di ricino[...] L'ora dell' oDio di ricino


# 49    commento di   pulicane - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 11:35

Per MB (# 38) La sentenza può essere letta e scaricata sul sito di "Uguale per tutti":
http://toghe.blogspot.com/


é una mia impressione o c'è aria nuova al corriere? Sembra che inizi a spuntare un po' di coraggio nella stampa!


kratiasinedemos Grazie! :o))






# 54    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 12:0

Il perchè lo stato dovrebbe essere laico Togliendo i privilegi economici alla chiesa cattolica, lo stato potrebbe "dimezzare" le tasse ai cittadini! dal libro di P. Odifreddi "Perchè non possiamo essere cristiani..." Vaticano:Il perchè lo Stato dovrebbe essere laico. http://www.facebook.com/profile.php?v=info&new_box_added_id=94679380695#/video/video.php?v=1106952992094&ref=nf
kratiasinesdemos.ilcannocchiale.it


NON CI RESTA CHE FISCHIARE Per far saltare almeno i nervi all'imperatore, in ogni luogo egli compaia, sempre e comunque, FISCHIAMO - FISCHIAMO e ancora FISCHIAMO!!!


Cito il giornalista in studio "Abbiamo sentito questa LUNGHISSIMA intervista a Marco Travaglio". Minchia, vi chiamate Rai"NEWS"24 mica Rai"Sagra del panino con la porchetta"24, e c'era bisogno di mettere tutta st'enfasi perché un'intervista dura 5 minuti? Per quanto riguarda il giornalista che fa le domande, complimenti per le domande. A quando le domande anche ai politici e non il reggimicrofono?


Da Corriere della Sera INDISCREZIONI SUI QUOTIDIANI: «Voglio tirare giù il sipario, ma senza scontri» Veronica Lario prepara il divorzio Berlusconi riparte di corsa da Roma Dopo la bufera sulle candidate-veline, la first lady sarebbe intenzionata a lasciare il Cavaliere Sabina Guzzanti lo definisce "mezzi di distrazione di massa", e questo sembra una volta di più essere l'ennesimo teatrino dei commedianti(Bagaglino)tra politica e affari personali del premier nano piduista e della consorte(numero due)che all'alba di nuove elezioni si accorge(o finge di farlo solo adesso)di aver sposato un puttaniere!! Sarkozy docet e così giornali e TV si buttano a man bassa nel personale prurriginoso gossip(come la maggioranza degli ITALIOTI chiede)dimenticandosi(e questo è il fatto grave)di occuparsi dei problemi veri del paese e di cosa questo governo fà e NON fà per risolverli. Siamo alle solite BUFFONATE da corte del signorotto di Arcore .. con la complicità dei media e della (ex) signora Berlusconi in pectore. La PROPAGANDA CONTINUA .. stay tuned!! PS:la signora Veronica Lario(Miriam Bartolini)affogherà i dispiaceri nel caviale e nello champagne una volta ottenuto il divorzio plurimiliardario e state pur tranquilli che la rivedremo presto a "cavalcare" un altro nanerottolo pluriindagato e ricco da far schifo ... non mancherà di farcelo sapere presto .. tranquilli ITALIOTI!!!!


Già me la immagino la notizia di domani: Berlusconi annuncia: "l'ho voluto io il divorzio, e adesso mi sposo la Carfagna!"




Io mi chiedo perchè Travaglio si interessa ancora di politica..la politica è destinata a scomparire..è previsto nel piano neoliberista. Questa crisi è stata realizzata per portare gli stati Europei(ancora troppo socialisti e con un forte welfare state) a una crisi di debito pubblico mai vista prima. Tutti i paesi Europei, anche coloro che non hanno avuto gente come Craxi al potere vedranno il loro debito schizzare minimo a 140% del pil. Sapete cosa vuol dire questo? che non esisterà più nulla di pubblico..


Per Marco Travaglio Mi piacerebbe sentire la sua opinione in merito al referendum ed un'analisi degli eventuali scenari. C'è parecchia confusione tra le persone (io per prima)... Grazie per la cortese attenzione.


# 62    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 13:9

VERONICA LARIO ANNUNCIA DIVORZIO DA BERLUSCONI ROMA - La signora Veronica Lario, interpellata dall'ANSA, ha confermato la sua intenzione di divorziare dal marito, Silvio Berlusconi. E' stato confermato, quindi, il contatto già avviato con l'avvocato per le pratiche di separazione. Il matrimonio tra Veronica Lario e Silvio Berlusconi era stato celebrato nel dicembre 1990. La coppia ha tre figli, Barbara, Eleonora e Luigi. CASINI, SOFFERTA SCELTA VERONICA, RISPETTO ROMA - ''Non faccio commenti. Posso solo dire che la scelta di Veronica di divorziare dal marito Silvio Berlusconi e' sofferta e merita rispetto perche' coinvolge non solo le persone ma anche i sentimenti e i figli''. Con queste parole il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano di esprimere un giudizio sulla decisione di Veronica oggi riferita da alcuni giornali. ------------------- due pluridivorziati che sono l'esempio del conflitto di interessi e le convenienze,convivenze e connivenze anche con la chiesa...cavalcano la politica come cristiani cattolici, dal caso englaro a tutti gli altri, e poi possono essere belli e ripuliti senza che nessuno degli altri dalla società civile a quella politica, senza moralismi inutili, sia visibile chiaro e forte all' educazione politica delle masse di uno stato profondamente laico da rendere alle masse a partire dalla linearità della storia personale il pensiero e cio che si vorrebbe porre a tutti gli altri proprio a partireparte dai propri maggiori leader e rappresentanti..IPOCRITI!


SIAMO TUTTI FINITI!IL DEBITO CI TRAVOLGERA'--Travaglio poi ci racconterà la favoletta Craxi?! Sti Euroepi di Merda..li faremo adattare noi al mercato. Poi non parliamo degli italiani, dove per tenere buona la gente si distribuivano stipendi pubblici a pioggia. Tutto dovrà essere privato...e sottoposto alle leggi di mercato. dalle carceri alle scuole passando per gli ospedali ecc LA FINE DELLA STORIA


Ho vissuto questi 15 anni di Berlusconismo (di destra e di sinistra). So, più o meno, cosa posso aspettarmi. Poi penso: E DOPO BERLUSCONI? E tremo. E se arrivasse uno meno "cabarettistico"? Più "cattivo"? Magari meno interessato alle donne e ai soldi? Estote Parati


# 65    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 13:24

x kristel ti do la mia opinione: due bei no come dice il grande sartori sui primi due quesiti, puoi torvare varie interviste in rete un bel si invece sul terzo.. che il referendum vada sempre sostenuto è una cosa ,quindi occorreva sostenerlo anche contro gli attacchi del dilettante costituzionalista maroni che non lo ha voluto insieme ai suoi ,la storia schifosa la sappiamo , non lo hanno voluto svolto con i turni delle elezioni europee anche diminzione dei costi( di cui noi sempre paghiamo le spese)...sprechi continui,vomito per tutti; un'altra cosa è però vedere come i primi due quesiti di questo referendum sono basati sullo spauracchio dell'ingovernabilità del paese causa i suoi troppi partiti,che è cosa da prima repubblica quando c'erano altre leggi e un pluralismo davvero paralizzante; inoltre è vero che di quel premio di maggioranza in questione potrebbe avvantaggiarsi oltre che il faraone di turno anche il futuribile speriamo antifaraone come se ci fosse stato prima anche il debole di maggioranza prodi contro il mastella, ma i due primi quesiti sono volti a rinsaldare i due monoliti pd o pdl e comuqnue la logica antidemocratica di un sistema bipolare e inciuciante -


berlusconi: la fine di un bugiardo incallito. UN FINALE ANNUNCIATO per un ometto che ha fatto della menzogna la sua virtù.


Saranno pur affari personali quelli tra Berlusconi e sua moglie però quello che dovrebbe far riflettere gli italiani ammaliati da lui è che la moglie è stata zitta finchè si trattava di corna fatte in silenzio da quel puttaniere del marito, mentre ora, visto che quel suo schifoso modo di essere investe anche la vita politica, sbotta in frasi del tipo: "Mi sconcerta che il metodo da "ciarpame politico" non faccia scandalo, che quasi nessuno si stupisca, che per una "strana alchimia" il paese tutto conceda e tutto giustifichi al suo imperatore. Mi domando in che paese viviamo - continua Veronica -come sia possibile accettare un metodo politico come quello che si è cercato di utilizzare per la composizione delle liste elettorali del centrodestra e come bastino due mie dichiarazioni a generare un immediato dietrofront. Io ho fatto del mio meglio, tutto ciò che ho creduto possibile. Ho cercato di aiutare mio marito, ho implorato coloro che gli stanno accanto di fare altrettanto, come si farebbe con una persona che non sta bene. È stato tutto inutile. Credevo avessero capito, mi sono sbagliata. Adesso dico basta". Mi dispiace ma ritengo che queste parole non riguardano più le beghe tra marito e moglie ma denuncino fatti concreti che riguardano tutti noi!!!


Non sò se avete letto l'articolo su "La Repubblica.it" nel quale viene riportata la notizia del divorzio di veronica dal papi...da notare i dettagli delle conversazioni, riportate ingenuamente come intime, tra vronica ed il suo avvocato. Intime??? E perchè sono scritte su un giornale??? E poi dice di voler chiudere il rapporto senza clamore e da persona comune!!! E' chiaro che vogliono distrarre da fatti concreti che riguardano il nostro paese...E' SCANDALOSO!!!! Un giornalista italiano riceve un premio per il lavoro svolto in questi anni insieme a tanta gratificazione da un paese che non è il suo e la notizia viene riportata in trafiletti..non doveva certo occupare le prime pagine di tutti i giornali ma di sicuro è una notizia, al contrario di quella riguardante il divorzio del" "premier"...che si chiama gossip...e non vorrei sentire ste stronzate in "sedi" inappropriate come Tg o quotidiani. CHI CA__O SE NE FREGA!!!!
http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/elezioni-2009-2/veronica-divorzio/veronica-divorzi


# 69    commento di   caiazza - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 13:36

Csm ormai sta per "consiglio superiore della mafia".W L'ITALIA
http://www.cosiparlocaiazza.ilcannocchiale.it


non abbiamo saputo resistere neanche alla tentazione del premier pedofilo! ma il premier pedofilo, non lo si denuncia, mica... lo si accoglie al compleanno della propria figliola! questa e' l'italia che vota berlusconi, questa e' la maggioranza! e voi vorreste salvare questa melma? qui, bisogna trovare il modo per uscirne noi, lasciando al contempo loro tranquillamente nel loro elemento. non vorrei toccarli neanche con un bastone, figurarsi costruirci una nazione insieme...


# 65 commento di pasolinante Grazie del tuo contributo! Ho seguito la discussione sul forum http://marcotravaglio.mastertopforum.net/13-vt621.html?postdays=0&postorder=asc&start=180, ma non sono riuscita ad schiarirmi le idee... Un caro saluto!


L'intervista per RAINEWS24 nella sua sintesi è una analisi-capolavoro. Come termine per descrivere l'attuale "regime" di potere vigente in italia suggerisco quello già usato da Stella, MEDIOCRAZIA, ma in un'accezione più ampia e specificatamente per almeno tre ragioni: 1) Il potere, formalmente democratico, è fondato sul controllo dei media 2) Il potere dei media nulla potrebbe senza una cultura mediocre o un atteggiamento culturale mediocre nei confronti delle implicazioni del punto 1) 3) (Quello di Stella) : Visti il punto 1) e il punto 2), il goverante non solo può permettersi di essere mediocre, ma addirittura ostenta la propria mediocrità per accrescere l'identificazione dei governati nella propria persona e accrescere il proprio consenso.


A proposito di stampa libera, avete visto come il TG5 ha dato la notizia del divorzio di Berlusconi? A metà giornale, senza il supporto di foto o filmati, il giornalista (?) ha letto un breve comunicato di agenzia: "La signora Veronica Lario ha deciso di divorziare dal marito, Silvio Berlusconi". Nient'altro. Evidentemente gli esperti di comunicazione del Cavaliere, colti di sorpresa, stanno ancora esaminando il caso: appena avranno elaborato una strategia precisa, i direttori dei TG di regime riceveranno puntuali direttive su come presentare al popolo la notizia, in modo da non danneggiare l'immagine del capo.


Ciao Marco, questa sera lo Speciale del tg1 è dedicato a Indro Montanelli (ore 23.30). Può darsi ti interessi verificare come lo affrontano. (scusate l'off topic)


NUOVO NOME PER IL NANO IL PRESIDENTE DIVORZIATO




Veronica verso il divorzio: Berlusconi è malato Veronica Lario avrebbe avviato le pratiche per la separazione e il divorzio da Silvio Berlusconi, portando a termine un percorso cominciato molto tempo fa come ammise lei stessa alla fine dell'estate 2008, quando confessò che all'eventualità di una separazione stava meditando da dieci anni. Secondo i quotidiani Repubblica e Stampa, la moglie del presidente del consiglio avrebbe deciso di divorziare dopo la visita di Berlusconi alla diciottenne napoletana Noemi e l'«affollamento» di veline e soubrette nelle liste elettorali delle elezioni europee: «Basta. Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni». «Ho cercato di aiutare mio marito come si farebbe come una persona che non sta bene» avrebbe detto la Lario. «Mi domando in che paese viviamo – avrebbe raccontato Veronica l'altro giorno a un'amica -, come sia possibile accettare un metodo politico come quello che si è cercato di utilizzare per la composizione delle liste elettorali del centrodestra e come bastino due mie dichiarazioni a generare un immediato dietrofront». 03 maggio 2009


# 78    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 14:21

x lolita.. come ha detto qualcuno pochi giorni fà che non ricordo più , berlusconi dimostrerà che come per le sue tv , lui si che ci sa fare con la democrazia, accoglie l'opposizione diciamo fra le sue braccia e poi l'opposizione lo tradisce .. in effetti lo sappiamo perfettamente come stanno le cose , la debolezza in cui ci ha messo anche lui nel nostro non saperci opporre, ce la "dimostra" donna veronica .. il vero gesto politico dopo tanti anni di stallo ce lo ha dato lei,cioè bisognerebbe esaltarlo se fossimo furbi come lo è il faraone , senza rendersi torbidi come quando lui pesca nel fango inventato; purtroppo bisognerebbe saperlo fare a fin di bene.. comune , senza sporcare ancora di piu quanto il faraone ha sporcato di alcuni componenti della sua famiglia che non devono pagare per lui con una logica violenta e giustizialista e per le enormi responsabilità del suo pirlapedopapimentare , chissà se i nostri parlmentari non missionari della pdl riusciranno a saper comunicare, piu che semplivcemnte approffitare , dell'occasione veronica.


# 79    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 14:24

ps inoltre veronica potrebbe raccontarci un mucchio di cose/altarini più di un pentito? chissà, forse ormai sono al delirio-


ANCHE DA QUESTO BLOG VOGLIO ESPRIMERE UN RINGRAZIAMENTO a chi nel Blog di Grillo ha apprezzato il mio commento che al momento risulta il più votato.non è questione di soddisfazione personale è una questione di speranza.vedere che il mio messaggio è stato percepito e apprezzato mi dà speranza e forza per andare avanti in questa lotta che sarà durissima,non sarà facile ognuno deve dare qualcosa.a chi non l'ha fatto chiedo cortesemente di andarlo a leggere e visualizzare i video ed il blog lì indicati.abbiamo bisogno della partecipazione di molti per non soccombere a questa casta di delinquenti. DI NUOVO GRAZIE




LA FINE D'UNA FIABA A gridare "l'imperatore è nudo" in questo caso reale (in ambo i sensi) non è il bambino della fiaba, ma la stessa consorte. Ora che ciò è stato pronunciato da voce competente, chissà se anche i suoi finti tonti supporter lo ammetteranno e l'imperatore farà la stessa ridicola figura dell'imperatore della fiaba?


io sono curioso di vedere cosa scriveranno i giornali di cui la signora lario risulta proprietaria...


# 84    commento di   blackholesun_ - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 14:57

veronica lario sta ammaccando il berlusconesimo dall'interno come i metallica hanno fatto col metal negli ultimi tempi" (cit.)


Veronica, nomen est omen (sebbene sia nome d'arte): metà latina ('vero'), metà greca ('eikon' = immagine, nome neutro in greco), la parola, femminilizzata, signifcia pertanto: vera immagine. E la vera immagine sta venendo fuori! È lei che finalmente la fa vedere s chi finora non ha voluto vedere.


Ucci Ucci sento odor di cristianucci bolle la pentola eppur ti servono ancora ancora ancora di antipasti cameriere, gli stuzzicadenti, son di cattivo gusto in tavola ci racconti una favola li lasci nei pressi e risolva il conflitto, d'interessi Il tempo è V° alla seconda deve rimanere persino la gioconda (ma quella vera) con in mano la fruttiera e del Botticelli la primavera perchè tutte le salse( servite) non rimpiazzan quella falsa (esibite) ---------------------------------- Da montanelli e il cavaliere......


E la vera immagine sta venendo fuori! È lei che finalmente la fa vedere a chi finora non ha voluto vedere.


# 88    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 15:5

ok ragazzi...vedo che non sono da sola nel deh..lario deh lirio.. orsùdunque deliriamo piacevolmente insieme (*_^)


Troppo tardi per crederti, Veronica! Ma almeno la richiesta di separazione, vera o di scena che si rivelerà, la firmerà Miriam Raffaella Bartolini e non Veronica Lario, già “artista” di breve corso e non troppo gentile usurpatrice della Lake. E’ il momento che non convince, Veronica, dopo trent’anni ed in piena campagna elettorale, lo avessi fatto subito dopo aver saputo della pupa del papi, avresti avuto il meritato BENFATTO!, [preciso preciso…, ed a qualcuno, verrà in mente una miss?, chissà, cara mrs. Berlusconi]. Spero sia definitivo, che non rientri miracolosamente a giugno per intercessione di papi Ratzy, e soprattutto che i media ci risparmino le puntate della saga infinita, genere Sue Ellen, la non sempre sobria signora di Soutfork Ranch che, nonostante i miliardi, preferiva continuare a piangere in casa Ewing. Un gran bel piangere, anche il suo. Gran maestra la televisione di papi.


Nel reame dei teletapponi, le teletopine avevano guadagnato un biglietto per Eurolandia. I sudditi di sua Maestà Teletappone avevano allora interrotto le proprie rispettive occupazioni (nelle quali intanto alcuni morivano) per veder le teletopine andar in Eurolandia. Pare che la regina sovrana, ammirata dall'opposizione di corte perchè amante anche lei della musica sinfonica (ma cosa vorrà dire la musica sinfonica per i sudditi ignoranti che formavano il bobbolo di Teletapponia?), più per reale imbarazzo che per sollazzo, avesse rifiutato al sovrano il talamo per troppe teletopine mandate in Eurolandia... Allora il bobbolo di Teletapponia smise di dividersi per un giorno tra sostenitori del Bruco o del Drago, dell'uovo spaccato dal fondo o dalla punta, e lasciando nel piatto il proprio pane quotidiano di pane, salame e cicoria, da buon suddito si preoccupava fino allo strazio delle preoccupazioni della Sua regina sovrana. Intanto, il Conte di pietra gridava "Regime! Regime!", come gridano i Conti, si sa, ai regimi altrui quando si vorrebbe fare di Teletapponia il regime proprio...


Per cambiare, un testo serio: Un passaggio da: Il Ponente La voce di Savona e provincia Veronica Lario VS Berlusconi…e intanto la profezia si avvera: in politica nani e ballerine di Mary Caridi, 29 aprile 2009 http://www.ilponente.com/index.php?p=7975 […] Berlusconi era sceso in campo speculando politicamente sull'ondata di giustizialismo e indignazione dell’opinione pubblica contro i politici nel periodo di Mani Pulite, non solo cavalcandone l’onda, ma ergendosi a paladino del lavoro di pulizia dei Giudici, tentando addirittura di nominare Di Pietro come Ministro dell’interno. Ora che non solo non è riuscito a fare quel che diceva (moralizzare la vita pubblica) ma è divenuto egli stesso un problema: infatti, ritenendosi Monarca assoluto e uomo di Potere, cade negli stessi vizi e nelle degenerazioni dei politici che allora contestava. Eccolo Berlusconi oggi come De Michelis allora, in discoteca, o come il povero Bettino circondato da nani e ballerine, protagonisti di un’epoca, quella della Milano da bere! Come nel Gattopardo la profezia oggi si è avverata: cambiare tutto per non cambiare nulla! Fini - allora all’opposizione e spietato accusatore di quella classe politica della quale contestava la corruzione e i vizi - oggi che è con Berlusconi ne prende le distanze su molte scelte, forse memore di una vita spesa a far le pulci al potere democristiano, incarnato oggi in questa anomalia che è il Premier. […] Le sue frasi spiazzerebbero qualunque uomo politico quando la moglie del premier, a proposito di queste donne che verrebbero candidate senza alcun merito se non l’avvenenza fisica, non solo le definisce “ciarpame senza pudore”, ma accoltella a morte il marito con una frase tremenda, commentandone la presenza alla festa di compleanno di una ragazzina di 18 anni che lo chiama “papi”: «Che cosa ne penso? La cosa ha sorpreso molto anche me, anche perché non è mai venuto a nessun diciottesimo dei suoi f


Le sue frasi spiazzerebbero qualunque uomo politico quando la moglie del premier, a proposito di queste donne che verrebbero candidate senza alcun merito se non l’avvenenza fisica, non solo le definisce “ciarpame senza pudore”, ma accoltella a morte il marito con una frase tremenda, commentandone la presenza alla festa di compleanno di una ragazzina di 18 anni che lo chiama “papi”: «Che cosa ne penso? La cosa ha sorpreso molto anche me, anche perché non è mai venuto a nessun diciottesimo dei suoi figli, pur essendo stato invitato». Un colpo da KO. Le donne che lo votano, le mogli e le fidanzate…cosa penseranno di quest’uomo italiano che ha superato da un pezzo la mezza età e che si comporta in questo modo irrispettoso verso la propria famiglia e la propria moglie? ---------------------------------------------------------------------------------------------------------- Osservazione: forse la mia ipotesi su Noemi (figlia naturale del papi?) sarebbe stata persino meno dolorosa per Veronica.


"Honoris causa" nuda proprietà, proprietà privata,servitù di passaggio,diritto di prelazione, conduzione familiare,condizione familiare,i confini, lo sconfinamento, uso capione, diritto alla salute, manomissione illecita di autoveicoli, lavoro sommerso, tratta delle bianche, tratta delle banche,omessa registrazione di atti d'ufficio, omessa registrazione all'albo pretorio, diritto alla vita, conduzione del buon padre di famiglia, istigazione a delinquere finalizzata ai propri interessi, suolo pubblico - diritto di, suolo privato -diritto di, il prestanome, coercizione di minore, detenzione illegale di armi, intimidazioni, copertura di atti d'ufficio, sfruttamento del lavoro minorile, furto, furto con scasso, spaccio di stupefacenti, sequestro di persona, tacito consenso, omertà, attività illecite svolte fuori dal luogo di residenza, attività illecite svolte nel luogo di residenza e/o domicilio, corruzione, mancata custodia di minori, costruzioni abusive, falso ideologico,finanziamento illecito del partito, uso illecito di beni destinati alla pubblica utilità, omissione di fatturazione per prestazioni personali, mancata iscrizione all'ufficio I.V.A, simulazione di reato, occultamento delle prove, inquinamento delle prove.


# 89 pasolinante Invece di delirare ho fatto il serio, hai visto? °|°


@ fulvio vs MEDIOCRACY Io non credo che sia sufficiente dire che il nuovo regime è dovuto al controllo dei media e alla mediocrità imperante della gente. Penso che sia qualcosa di ben più profondo di questo e ben più pericoloso e assolutamente nuovo: il controllo dei media, l'ammirazione di molti intellettuali e l'imbarbarimento della massa sono caratteri tipici delle dittature perciò non ci sarebbe niente di nuovo in questo. Ciò che è particolare è, invece, l'astoricità del sistema, il vivere l'immediatezza dimenticando con una facilità impressionante ciò che è avvenuto nel vicino passato. Vivere nel presente (come fanno gran parte degli animali) comporta l'immobilismo e l'arresto dello sviluppo: il ricordo (che dovrebbe essere tipico dell'essere umano) infatti è condizione fondamentale per percepire lo sviluppo e cioè il nuovo. Berlusconi ha trasportato la logica di mercato delle multinazionali nella politica: la cosa più spaventosa è che azzera la concorrenza non sopprimendola con la forza ma inducendola a pensare come lui e ad agire come agisce lui e cioè a CONFORMARSI a lui annullando così di fatto l'alternativa (dicendo le stesse cose che dice lui ma avendo un'immagine molto più debole della sua, l'opposizione è destinata a perdere sempre). Il CONFORMISMO è IL male del nostro tempo perchè annulla gradualmente senza che noi ce ne accorgiamo la diversità così importante per l'evoluzione. L'unica soluzione è stimolare continuamente la capacità critica degli individui e riportare sempre alla memoria le vicende del passato....e, dal mio insignificante punto di vista, Marco Travaglio sta facendo un'ottimo lavoro perciò il premio tedesco se lo merita tutto!


Non è proprio così, al suo 18°, Barbara Berlusconi (non Matera) era ospite nientemeno, e beninteso in compagnia di mamma e papà, addirittura di C.A.Ciampi. Lasciamo i media per un pò e torniamo alle galline.


Non capisco dove voglia andare a parare Vàrja.


Caro Marco, è quasi impercettibile, ma dopo aver detto la parola "banche" sembra che tu ti trattenga dal sorridere... chissà a cosa pensavi! Comunque complimenti davvero per il premio. Sono molto giovane e mi sono avvicinata alla politica da poco, spinta, soprattutto dal tuo lavoro, a cercare la verità sui fatti, che ormai raccontano in pochi. continuerò a seguirti, continua così.


Sul REFERENDUM Chiedevo se qualcuno sa' di proiezioni sul risultato in questo senso. Cioè mi chiedevo: non è che se non vado a votare, invece di impedire il quorum tolgo voti al no? Perché se per sbaglio gli elettori di berlusconi più i suoi soci (soci televisivamente oscurabili agli elettori della loro parte: se voti lega NON guardi annozero, per lo più) fossero davvero più del 50% degli italiani (cosa di cui dubito fortemente)... basterebbero loro per il quorum. Numeri al riguardo? Grazie a chiunque ne sappia qualcosa.


Sì, definire l'intervista "lunghissima" è stato piuttosto ridicolo, ma mi ha fatto pensare: forse bisognerebbe trovare un modo per rivolgersi anche ai lobotomizzati da Raiset, che hanno la durata di attenzione di uno spot.


@ Roland Più che parare, direi ritirare, e dove, mi pare averlo detto. Le ova le preferisco fresche, Roland, direttamente da galline ruspanti. Quelle tardive che ad intermittenza ci scodella Miriam Bartolini, finora caparbiamente sposata B., e comunque sempre, e chissà per quanto ancora legittimamente e legalmente Berlusconi, mi paiono avariate. Non voglio rischiare fegato e stomaco per la saga dei Forshardcore, tutto qui.


# 102    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 16:7

L’eterno imbroglio del quorum-luca sofri Il modo in cui la questione del quorum viene tirata strumentalmente a ogni referendum è ridicolo e vergognoso per chi la tira. Il quorum è una garanzia, non un ostacolo, per l’applicazione della democrazia. Serve a impedire che pochi decidano per tutti, non a impedire che molti possano decidere. Fino a che crediamo nell’applicazione della democrazia, l’astensione consapevole è sicuramente un diritto (ne scrissi già qui), ma l’obiettivo primario è ottenere che più cittadini possibile possano esprimere la loro volontà. E ogni accorgimento perché ne abbiano l’opportunità e sia loro facilitata la scelta se votare o no, è desiderabile e necessario. Invece qui ci stiamo inventando che l’opportunità di votare debba essere neutra, non favorita in nessun modo, perché un voto espresso senza impedimenti e sacrifici non avrebbe valore. Ci stiamo inventando una pari dignità tra l’esercizio della democrazia e la sua assenza. Ci stiamo inventando che piuttosto che ottenerne risultati indesiderati, la democrazia sia meglio non applicarla. Ci stiamo inventando che se ogni italiano potesse votare con un SMS sarebbe una cosa molto scorretta, si “falserebbe il risultato”. L’articolo della Costituzione che sancisce l’esistenza del quorum si limita infatti a dire, a questo proposito: La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto, e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi. Tutto qua. Il quorum è arbitro del risultato. Se i sostenitori del no se lo comprano(ndr si compra anche con l'aberrante logica dell'astensionismo cosa che infatti è ciò su cui ha puntato la lega nn accorpando al 7 o al max 14 giugno in piena contraddizione sul suo roma ladrona), l’arbitro è venduto.


# 103    commento di   blackholesun_ - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 16:11

pasolinante: secondo me alla fine non è nemmeno così tanto gossip la faccenda della Lario. Si è espressa molto anche sulle candidature delle veline,senza contare che fa capire quanto malato sia lo statista da giardino,da cui nolente dipendiamo noi poveri stronzi. E non sono d'accordo con chi dice che sia una cosa montata ad arte per sviare dai veri problemi,secondo me è un fuoco che si è acceso spontaneamente,ed il povero pazzo sta cercando di metterci più pezze possibili. E trovo tristi gli illuminati che si trincerano dietro le teorie complottiste e frasi fatte tipo "industria della controinformazione" per continuare a difendere una macchietta con enormi manie di grandezza (seguendo il loro ragionamento loro spacciano l'informazione della controinformazione che implica necessariamente la controinformazione della controinformazione,il tutto tendente all'infinito). Ora la mia domanda è:quanto ci metteranno i media a dipingere la Lario come una vera rovinafamiglie comunista 100%? Io dico 1 giorno,e aspetto di vedere Fede,roba da ridere per 3 ore.


# 104    commento di   blackholesun_ - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 16:13

ps: aspetto le nozze con Giordano. Secondo me i due si piacciono e fanno le cose zozze auhuhauauhauha.


LASCIATE STARE IL DIVORZIO DI BERLUSCONI con questo argomento non perde un solo consenso... l'italiano berlusconiano pensa che le donne sono tutte p.uttane tranne la mamma e la sorella... e chi tromba tante donne è un figo...ergo non lo tange la questione che berlusconi tromba le ragazzine anzi lo invidiano..... è possibile che di politica e comunicazione non capite un ca.zzo. sinceramente della signora berlusconi che dal marito avrà un mantenimento miliardario non mi frega nulla... mi interessa di quella lavoratrice che guadagna 800€ al mese e per questo non può lasciare il marito manesco ed ubriacone. Siete così disperati e pavidi da "attaccarvi" a Veronica un pò come il pd che spera di frenare la deriva berlusconiana affidandosi a Fini. sono altri gli argomenti che anche gli idioti che hanno votato questo governo percepiscono; lavoro perduto bassi salari tariffe sempre più alte case a costi allucinati altro non gli ineteressa,ragionano con la pancia e se vogliamo scalfire la loro granitica ignoranza è su questo che dobbiamo puntare.


Scusate ragazzi, ma io, ad una signora che inspiegabilmente e ridicolmente mantiene, e parla, pardon!, scrive e-mail diffondendole a mezzo stampa, col cosiddetto nome "d'arte" ed ha perso l'originaria fisionomia sconfinando nell'ultima gonfia Ornella Muti, chissà perchè, ma sinceramente non riesco proprio a credere, e la vedo sento tanto, troppo distante dalle donne qualunque. Osserverò gli eventi, e sarò eventualmente lieta di ricredermi. Mi hanno malabituata loro riguardo a loro, io, per quanto mi riguarda, sono naturalmente ottimista e fiduciosa.


OT:Viva D'Alia, il castigatore degli amici dei mafiosi Il senatore dell 'UDC Giampiero D'Alia ha cercato di far passare un emendamento per contrastare, tra le altre cose, l'apologia di reati mafiosi. a seguito della nascita su Facebook del gruppo dei fans di Totò Riinna. Dice l'intransigente D'Alia: 'La presenza su Facebook di gruppi inneggianti a Toto' Riina e ad altri boss mafiosi e' una vergogna che ci indigna profondamente" Concordo pienamente con D'Alia: E' indecente vedere quanti dilettanti vantano improbabili amicizie e simpatie mafiose, nel suo partito infatti, sono selezionati solo quelli certificati: Cuffaro Salvatore: condannato a 5 anni dal per favoreggiamento aggravato di alcuni mafiosi Mannino Calogero: imputato in appello per concorso esterno in associazione mafiosa Romano Francesco Saverio: inquisito per concorso esterno Viva D'Alia, il castigatore degli amici dei mafiosi


Saremmo d'accordo che tutti dovrebbero votare al referendum, se l'Italia non avesse Grossi problemi coi mezzi di comunicazione di massa. Quale è lo stato reale delle cose: quanti saranno quelli che votano con una (molto vaga, nel mio caso) idea rimescolata dalla loro testa, per sì o no, visto che l'informazione è divisa in due schieramenti che si danno del bugiardo a vicenda? Molte persone, quando si trovano davanti alla scheda, si basano sulla fiducia, per non dire fede (siamo il popolo dei tifosi calcio, me compreso). (per come l'avevano spiegato a me, il voto del referendum è facoltativo per permettere di non raggiungere il quorum: come se esprimesse il "non disturbateci con queste corbellerie" del popolo)


la trasformazione non è stata lenta,ingoiando grandi dosi di sudditanza in pochi anni il tifo ha sostituito le ideologie . nei partiti o movimenti che erano tutori del processo democratico il virus dell'affarismo e del clientelismo ha minato la loro credibilita' lasciando radicare fortemente il tifo e i loro profeti. (con la moneta si compra di tutto)


Il colpo che Veronica ha oggi inflitto al Cavaliere è di quelli che lasciano il segno, tanto che lui non ha ancora osato rilasciare alcuna dichiarazione in merito. Starà confabulando con Ghedini la linea da seguire per non uscire con le ossa rotte da una vicenda decisamente imbarazzante. Quello che è certo è che Veronica con un paio di frasi al veleno che hanno fotografato fin troppo bene la degenerata situazione italiana ("Per una strana alchimia il paese tutto concede e tutto giustifica al suo imperatore") ha fatto più opposizione lei che Veltroni e Franceschini messi assieme in un anno di governo ombra. Sembra comico, ma probabilmente Veronica riuscirà nell'intento più arduo e sempre fallito da decine e decine di pm: portare Berlusconi davanti a un giudice.
http://verraungiorno.blogspot.com




per Varja (ma un pò per tutti): perchè non credere a Veronica? D'accordo, è una ex-velina, d'accordo è mantenuta da Silvio, d'accordo è ingrata, d'accordo non si è fatta scrupoli quando si è messa insieme al Silvio già sposato etc...etc... Però conosce Silvio meglio di chiunque altro, se dice che "va con le minorenni" non credo che lo dica così, per sport. Del reso, i fatti parlano chiaro: Noemi esiste, lo chiama "papi", la festa c'è stata, gli incontri precedenti pure... Varja, sei talmente innamorata di Silvio da passare sopra a qualunque cosa? Guarda, pure io sono uomo, pure io guardo con una leggera libidine le immagini di una 18enne in fiore, e non so come reagirei a fronte di una eventuale profferta...Boh. Probabilmente avrei un sussulto di vergogna e lascerei perdere. Ma costui supera ogni limite (ha 73 anni!) e poi è un ipocrita tutto Papa e Family- day. Come donna, passi sopra a tutto? Possibile che volete a tutti i costi Silvio? Possibile che crediate che non esista nessun altro che possa governare? Disprezzate così tanto l'Italia?


@ Roland Pare che la Mondadori, del cui scippo entrambi sappiamo e lagnamo, sia ambita proprio dall'eticissima infanta Barbara. La signora, così come il suo trentennale imperatore la titola, è indubbiamente ottima madre, ma da qui ad adottarla e seguirla quale pasionaria ne passano di millllioni per i paradisi. Il nostro male lo conosciamo, e differisce parecchio dal suo. Cerca e trova tu, da buon enigmista qual sei, le differenze.


# 114    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 18:50

precisazione il mio commento sulla questione veronica era volto come quello di federico e. non tanto a stabilire quanto innocente spontaneo e sprovveduto sia il gesto della moglie del faraone con cui non vedo perche bisogna avercela solo perche noi non avremmo mai sposato il silvio o ci fa schifo come ha fatto soldi capitali e patrimoni ma ,e lo dicevo molto nolto direttamente , quanto sia "politico" comunque il gesto da telenovela o piu o meno che sia, quanto cioè per me altrettanto "politico" dovrebbe essere il modo di interpretarlo e comunicarlo ai telelettori della telenovela, da parte di chi non poteva neanche sognarsi di fare un atto di opposizione "spettacolare" come quello in questione; mi riferisco ai vari , tutti e tanti oppositori da pd a idv a sinistra e libertà pci e prc che dovrebbero come ci ricorda federico, aver ben presente cosa significa da un punto di vista giuridico e quindi quantomeno unirsi tutti in unico coro a fare almeno tre cose, se non di più: 1 uno, caro papi come la metti con la papa e il tuo stato non laico di fronte agli italiani ? 2 due ora dai giudici ci vai o fai un lodo civile? 3 tre a latere zitto zitto,muto muto e molto diplomatico,oltre ogni avvocato del diavolo,ghedini o letta di turno : cara veronica che ne dici,ci aiuti a far saltare fuori ogni altarino? uno alla volta ,uno al giorno toglie il silvio di torno?proviamoci..al tappone per le tasse , al papino per i diritti familiari. ----- detto questo il resto come la questione veline e tante altre cose è solo distrazione di mazza.


# 115    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 19:6

x diego108 sono d'accordo con te quando ti riferisci cioè alla pericolosità di un popolo che portato all'ingnoranza in cui siamo ,può fare due cose: 1 essere convinto da chi interessato al partito dell'astensionismo a non andare a votare; 2 andare a votare senza essere messo in condizione di scegliere, x difetto di informazione tramite azioni di tvipnosi e plagio ; è un vecchio male , ancor piu grave nelle condizioni in cui siamo , fra i due devo continuare a preferire comunque il secondo impegnandomi almeno per quanto mi riguarda e per tutti quelli che posso raggiungere attorno a me , di informarsi , farsi una loro opinione per il si o per il no di volta in volta "da abrogare" ,anche se lo strumento del referendum è spesso servito per supplire la mancanza di chiarezza politica e di realizzazione della stessa in una legge ..al di là poi del fatto che a volte i referenda hanno abrogato ( vedi ad es finanz pubblici ai partiti), e poi ripristinato un simil regime sotto altro nome ( rimborsi) quindi la magnificenza di una consultazione di massima espressione democratica alla vita politica ,bellamente mandata afanc..vedi anche quella del referendum sul nucleare...ma bisogno continuare a credere agli strumenti democratici di cui il referendum deve ritornare ad essere riempito ( vedi quello di dipietro contro il lodo alfano) della massima chiarezza democratica come i padri della costituzione avevano voluto e occorre continuare a crederci,altrimenti ripeto non possono essere validi solo quelli proposti da una parte,vdi grillo o di pietro ,e non da altre.


@ francesco 112 Oddìo, se ti ho dato quest'impressione, è bene che mi fermi. Una cosa: sono comunista da sempre, ho sempre combattuto silvio apertamente e continuerò a farlo. Sicuro. Non hai afferrato il senso del "benfatto", carnale sì, ma in senso lievemente diverso da ciò che ti si vuol far passare. Ma ci arriveremo tutti. Un'altra: occorrerebbe domandarsi come mai Veronica abbia fatto quel pò di can can occupando le televisioni a reti unificate per settimane all'epoca del complimento, nell'assoluto degrado dell'uomo forse unica cosa formalmente corretta poichè fatto pubblicamente, alla tavolata dei festeggiamenti per i telegatti alla carfagna e sia poi lungamente ammutulota fino a defilarsi davanti alle intecettazioni hard ed alla nomina a ministra della stessa. Se dal coniuge silvio (e vedremo per quanto continuerà ad esserlo) ci aspettiamo ormai solo che esibisca stigmate da padre Pio anche le sue apparizioni da madonna di Medjigorje sembrano celare i messaggi criptici della collega di Lourdes. Vuoi forse che per decifrarli aspettiamo come per i pastorelli?


Sorry: Intercettazioni Medjugorje :-)


# 118    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 19:28

x varja rischi di prendere cosi tanto di petto la questione da perdere una visione piu ampia quella dell'approccio umano e politico senza distinzione uomo donna ..si potrebbe cioè nascondere nei tuoi intevrenti un approccio non solo maschilista dal tuo livore paraironico, ma quel maschilismo fatto dalle donne alle donne che ha fatto cosi tanto male alla nostra causa di vera e profonda umana democratica liberazione dagli stereotipi e dalle compezioni inutili fra sessi ,ma soprattutto fra sesso e potere.


Pasolinante, la nostra è una lotta molto diversa da quella di Veronica, direi per valori diversi. Lei lotta per il patrimonio, suo e dei figli, noi per la Democrazia. Nella teoria ma soprattutto nella pratica siamo agli antipodi, distantissimi da lei, se però speri nel suo aiuto, armati di pazienza e aspetta...tanto, nostro malgrado ci perseguiteranno, e se anche rifuggissimo da loro, riusciranno comunque ad entrarci in casa, anche attraverso la satira dissacrante dell'unico tiggì: BLOB!


Grande Marco,sei un fenomeno!!!continua così,sei l'orgoglio di questo paese di merda


Ma che cavolo dici... 1° QUESTA ROBA "SAREBBE" STATA DETTA DA VERONICA AD UNA SUA "AMICA" LA QUALE LO HA RIDETTO A "LA REPUBBLICA".... E SE E' LA STESSA "LA REPUBBLICA" CHE SMENTI' CATEGORICAMENTE L'ESISTENZA DELLE FOTO CHE IMMORTALAVANO SIRCANA COL NASONE INFILATO TRA LE COSCE DI UN VIADOS, SALVO POI ESSERE SMENTITA UN GIORNO DOPO, STIAMO A CAVALLO!!!! 2° DENIGRI TANTO CHI FA INFORMAZIONE E INTANTO "TACI" SULL'IMMUNITA' CHIESTA DA DI PIETRO PER NON RISCHIARE UNA CONDANNA! TRAVAGLIO TE E LA REPUBBLICA FATE INFORMAZIONE DA CIRCO!


E poi, BASTA, con questo SESSISMO DA MASCHIO-LATRINA! Travaglio, mi fai schifo!




@Cristiana D. neanche di fronte alla pedofilia del vostro amato padrone riuscite ad avere uno scatto di dignita'... ...e poi, l'accusa di "sessismo da maschio latrina" a noi!!! vi si sono accapponate le sinapsi (se mai le abbiate mai avute) PS per il "sessismo da maschio latrina" leggiti le intercettazioni tra berlusconi e sacca'...


Povera clementina, quasi tutto OT. Miriam intriga di più.





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti