Commenti

commenti su voglioscendere

post: Presidente, candidi me...

Presidente, candidi me. Visto che suo figlio è innamorato e felicemente accoppiato, non posso sposarlo. Le chiedo quindi di candidarmi alle elezioni europee. Le prometto che farò finta di non aver sostenuto due esami di diritto europeo, pur di essere ammessa al corso di formazione. Dimenticherò i congiuntivi e le locuzioni avverbiali, se dovesse servire a qualcosa. Presidente, candidi me. È vero, il mio 110 e lode non varrà mai quanto le misure di una pin up da 90-60-90, ma - sempre all'occorrenza - sono pronta a ripudiare laurea, lodi e baci accademici. Però, presidente, candidi me. Non ho partecipato al Grande fratello, lo so, ma quando pensavo ingenuamente che studiare mi sarebbe servito a qualcosa nella vita, ho vissuto in una comune. So anche che non ho fatto l'annunciatrice ... continua



commenti



# 1    commento di   devarim - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 18:36

Il problema non è il divorzio. Il problema è la affidabilità di un mentitore. Tu ti fideresti di lui? Chi Condivide questa frase? «Ma cosa vuole, le donne dei grandi uomini devono sapere che il loro ruolo è al loro fianco e che non possono fare queste uscite, che un grande uomo ha molte donne e loro devono fare la loro parte con dignità».


# 2    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 18:47

Veramente deprimente questa lettura. Al di là del fatto che potrei obiettare che una laurea con 110 e lode, un bacio accademico e qualche esame di diritto non sono automaticamente garanzia che una persona sia titolata per fare qualsiasi cosa (compreso il parlamentare europeo), resta il dettaglio praticamente insignificante che non tutti i candidati del PdL provengano da casting Mediaset, né tantomeno che tutti i tronisti-grandifratellini-grandisorelline-letterine-letteronze-amici-amiche siano candidati per il PdL. Ovviamente quel "non tutti" è ironico, nevvero. Traduco per i più lenti: in pratica nessuno. Best regards. (So l'inglese, posso essere candidato anch'io?)
http://osservatorio-attonito.ilcannocchiale.it/


Ovviamente quel "non tutti" è ironico, nevvero. Traduco per i più lenti: in pratica nessuno. ---------- E' vero, confermo per i piu' lenti, il PdL e' diverso. Infatti, tolta la piccola quota di letterine, veline, troine, letteronze e vacconze del Prescidente, la grandissima maggioranza pidiellista e' costituita da ladri, mafiosi, avvocati dei suddetti, 'ndranghetisti e leccaculo. Onore al merito.


# 4    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 3/5/2009 alle 19:36

Onore a Lei, ha appena descritto la composizione tipica di un qualunque partito medio-grande.


no, ha descritto il partito per cui voti tu, trolletto. la storia del "così fan tutti" la usano sempre i peggiori per giustificarsi, e questo voi lo sapete bene.




meravigliosa!!!!!!! dove siamo arrivati!!!!


# 8    commento di   sparta00 - utente certificato  lasciato il 4/5/2009 alle 11:31

Un bacio non accademico, Emanuela. La tua lettera è molto azzeccata ed ironica. Complimenti. Vorrei parafrasare Osservatore Attonito: Ad maiora! (So il latino, posso candidarmi?)


Stiamo perdendo il senso della democrazia. Una giovane ragazza, acculturata,disposta a farsi intervistare e dimostrare di avere le idee ben chiare è una candidata CREDIBILE!!! E comunque sia in democrazia chiunque può candidarsi.Io un parlamnetare analfabeta ma onesto che alza la mano in coscenza lo vedo benissimo.Molto meglio di tanti abbuffoni.Vi presntro mio zio: -Sai..volgiono fare il lodo Alfano. -E che è? - Dà la possibilità a B. di non rispondere in tribunale. -e che è ....il figlio della gallina bianca? L'avvocato Ghedini dice invece che è una legge meravilgiosa ecc..ecc...chi dei due votereste? PS. Mio zio è anche tirchio....se non tocca un ritorno del denaro speso non apre i cordoni della borsa....figurarsi le cattedrali nel deserto!


# 10    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 4/5/2009 alle 13:23

vincenzo, come i suoi pari invece lei insulta alla prima cosa non gradita che legge. Dato che ORGOGLIOSAMENTE io voto per il PdL, non ritenendolo affatto il partito di parcheggio per mafiosi e conniventi, ritengo che le accuse di tal fatta siano un'iperbole. Come tale facevo notare che in ogni partito, piaccia o meno, esistono i do ut des, i favori ricambiati e cose del genere. Se lei pensa che cose simili accadano solo nel PdL allora delle due una: o è eccezionalmente ingenuo o mente sapendo di mentire.


io non insulto, chiamo le cose con il loro nome, trolletto. e poi non saprei proprio come offendere oltre uno che afferma di votare ORGOGLIOSAMENTE (oooo, maiuscolo!) per berlusconi (perchè lo sappiamo tutti che il pdl, come forza italia da cui discende senza aver cambiato niente, è lui). perché se in tutti i partiti esistono persone più o meno sporche, è altrettanto vero che il partito per cui voti orgogliosamente è nato per evitare al suo capo di andare in galera e di perdere tutte le sue proprietà. contiene il più alto numero di delinquenti e di avvocati di qualsiasi altro. considera tra i suoi padri fondatori un latitante pluricondannato. dire che tutti i partiti sono così, questo sì è mentire sapendo di mentire. e nel tuo caso dubito che si possa considerare l'alternativa dell'ingenuità.


siamo un popolo senza speranza


Io sono un'insegnante di una scuola di recupero anni: ho diversi studenti, ragazzi che, un giorno, dovranno sostenere l'Italia, o ciò che ne resterà, e la cui cultura non supera reality e cazzate del genere. Per quanto posso, cerco di trasmettere loro un po' di sapere, di svegliarli dal torpore televisivo, e devo dire che, in alcuni casi, ci riesco. Uno di loro, un giorno, mi ha detto: "Prof, lei dovrebbe fare politica!". Eh, già: se queste tronistucole e troiette possono essere candidate, se la pompinara Carfagna è ministro, io potrei diventare direttamente premier!!!!! :-D. Complimenti ad Emanuela per la bella ironia, e per la lucida fotografia di cosa sia diventata la politica!


# 14    commento di   ecates - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 11:56

La lettera è stupenda! ho riso dall'inizio alla fine,anche perché mi rendo conto che "non ci resta che piangere" fra un pò... siamo ormai allo sfascio totale e di sicuro un pò di ironia non può che fare bene! Complimentissimi per il 110 e lode!


# 15    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 18:55

Vincenzo, ogni sua parola essuda razzismo. Lei e la gente come lei siete i fascisti di oggi. I razzisti che inquinano l'Italia. La manfrina che così banalmente ha rifilato non è altro che una serie di considerazioni fatte da Travaglio e che lei ed i suoi pari vi siete bevuti. Come tutto ciò che dice. Lei è un servo, non io. Io voto PdL ORGOGLIOSAMENTE (sì, in maiuscolo) perchè mi riconosco nei suoi principi fondanti. Le persone sono migliorabili, Berlusconi non è certo il massimo che questo Paese possa offrire (è molta la distanza dal massimo), ma sparare ad alzo zero da ormai quasi 20 anni contro una persona sola a me sa di persecuzione. E le ultime persecuzioni che si sono viste nel nostro paese erano quelle dei fascisti. Gente come lei.
http://osservatorio-attonito.ilcannocchiale.it/


quelli che ho citato io sono puri, semplici, innegabili dati di fatto che travaglio nel corso degli anni ha avuto la correttezza di riportare, ed è stato uno dei pochi a farlo. e non solo li ha riportati, ha anche dato la possibilità ai lettori di controllarne la veridicità, citando sistematicamente le fonti, siano esse atti processuali, articoli di giornali o altro. e questi fatti tu non sai e non puoi smentirli, e come te non possono farlo coloro per cui voti orgogliosamente. assolutamente infantile (non che mi aspettassi niente di diverso da uno che crede che il pdl abbia dei principi fondanti al di fuori dell'interesse del capo) è poi l'accusa a me e alla "gente come me" di essere fascista: fascista è chi utilizza la politica per fare i propri porci comodi, chi incatena la democrazia ai propri interessi, non chi continua a denunciare strenuamente questo stato di cose.


# 17    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 7/5/2009 alle 13:11

E immagino che lei sia andato a controllare tutte le sentenze citate... sa, è molto facile far passare qualcuno come un guru delle inchieste giudiziarie. Psssst, venga vicino, le dico un segreto, non me lo faccia urlare: basta farsi un'opinione su un soggetto, andare a vedere nei verbali processuali da millemila pagine (poi quelli di Berlusconi sono, come dire, enciclopedici) che cosa è stato scritto, poi si prendono forbici e colla, si tagliuzza una parte, un'altra, le si incolla vicino ed il gioco è fatto. Hai avvalorato la tua tesi utilizzando le parole dei giudici. Quali parole e in che ordine, è tutto un altro discorso. Se poi sei talmente ardito da citare per filo e per segno n° di faldone, ripiano, armadio, stanza, edificio, città e Stato in cui hai trovato la "citazione", allora sei a cavallo: il 99,98% delle persone che leggerà la tua "opera" sarà convinta automaticamente che hai ragione, che hai trascritto il vero. Ma la lingua italiana è formidabile, basta una virgola, un accento, un punto per cambiare totalmente il senso di una frase. Ma intanto il 99,98% suddetto crederà a te. Travaglio è stato più volte condannato per diffamazione che, a parer mio, è la condanna più terrificante per un giornalista, anche se non comporta la galera (che il suddetto nel caso Socci ha evitato per magnanimità, o stupidità, dello stesso). Dare del diffamatore ad un giornalista equivale a dare del ladro ad un cassiere: fa il suo lavoro apposta per danneggiare qualcuno. La sua interpretazione di fascista coincide con quella che i suoi eroi le hanno inculcato nella testa per fare in modo che l'ombra del duce e di mr. B. coincidessero. Se vuole la vera definizione di fascista, cominci a vedere su wikipedia, poi se ha tempo, su qualche enciclopedia cartacea. Vedrà che troverà molte più somiglianze comparando la figura del fascista a quella dei militanti di sinistra, che non alla mia, che le ho dimostrato di non avere una cieca fede in Berlusconi, ma nei principi
http://www.ilpopolodellaliberta.it/speciali/carta_valori_pdl.pdf


# 18    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 7/5/2009 alle 13:12

elencati nella carta dei valori del PdL, che non coincidono come ha erroneamente sibilato, con gli interessi del leader, ma si ispirano ai valori liberali e democratici del partito popolare europeo (che non è la succursale europea di Villa la Certosa). Nel caso volesse fare un colpo di testa, così, tanto per testare il suo fegato, le metto il link.
http://www.ilpopolodellaliberta.it/speciali/carta_valori_pdl.pdf


quando si manipola una sentenza per farle dire quello che non dice, si mente. se si accusa uno falsamente, si commette il reato di calunnia, reato per cui travaglio non è mai stato condannato. quindi le condanne per diffamazione non inficiano la verità di quello che ha scritto. inoltre, se non lo sai, la diffamazione è avvenuta nei confronti di previti, confalonieri, del noce e socci, ma mai verso berlusconi. ah, che peccato. è poi inutile che nel vano tentativo di affermare che il pdl abbia dei valori mi riporti il link al depliant pubblicitario. un partito non si giudica da quello che dichiara nella carta dei valori ma da quello che fa, e spesso c'è molta differenza. nel caso del pdl poi c'è un abisso. e risparmiami la rieducazione su cosa sia davvero il fascismo. lo vedo tutti i giorni quando chiunque osi toccare il capo (ma solo quando il capo è berlusconi, altrimenti il dissenso ritorna ad essere quello che è, e cioè libertà di espressione) viene attaccato da servi, per interesse o per convinzione (e tu sei di questi ultimi, i peggiori). oltre che ai vari fede, vespa, giordano, rossella e compagnia bella, anche su internet è pieno di soldatini come te che sciamano su blog o siti appena ostili a difendere il re. hai esordito dando del deprimente al post (non leggerlo allora), poi hai detto che nel pdl non ci sono solo veline (come se la lettera dicesse questo), poi quando qualcuno ti ha risposto duro hai continuato nella tua difesa d'ufficio del capo, senza nemmeno accorgerti di parlare di cose completamente diverse dal tema del post (sempre che tu non l'abbia fatto apposta). se non l'avessi notato, nessun "fascista rosso" è venuto sul tuo blog a chiamarti patetico. se vuoi atteggiarti a grande democratico che legge anche i blog "nemici" devi imparare a farlo meglio.


# 20    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 8/5/2009 alle 13:49

Eh, già, perchè se il diffamato è Previti allora è un peccatuccio, vero? Non hanno diritti quelli là. Sono spazzatura, quindi in quanto tale andiamoci sopra con un panzer, tanto... Bella giustizia, alla Travaglio/Di Pietro, appunto. Non quella della Costituzione però e io mi rifaccio a quella. Inoltre le riesce male fare il Travaglino: "La diffamazione, in diritto penale italiano, è il delitto previsto dall'art. 595 del Codice Penale secondo cui: Chiunque, fuori dei casi indicati nell'articolo precedente, comunicando con più persone, offende l'altrui reputazione, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a euro 1032. Se l'offesa consiste nell'attribuzione di un fatto determinato, la pena è della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a euro 2065. Se l'offesa è recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena è della reclusione da sei mesi a tre anni o della multa non inferiore ad euro 516. Se l'offesa è recata a un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, o ad una sua rappresentanza, o ad una Autorità costituita in collegio, le pene sono aumentate." Se Socci non avesse ritirato la querela oggi Marchino sarebbe un po' più nella cacca. A parte il fatto che sono libero di leggere i blog che voglio (tulei non me lo può impedire e ci mancherebbe pure), decido anche quando, come e se commentare. A mio avviso la lettera era deprimente e lo dico, lo scrivo, lo urlo e lo incido a fuoco sullo schermo del PC. Sul mio blog (lei che diamine ne può sapere, sempre a parlare come se aveste la conoscenza divina in mano...) ho avuto anch'io gente che mi dava del patetico e anche peggio. Con la leggera differenza che gli insulti erano rivolti a me, in quanto persona con certe idee, non a quanto avevo scritto. Ecco per me QUESTO è incivile e razzista. Esattamente come ciò che scrive lei (sarei "servo", "soldatino", "il peggiore"). Quindi la invito a dare una
http://osservatorio-attonito.ilcannocchiale.it/


# 21    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 8/5/2009 alle 13:50

Quindi la invito a dare una ripassatina alla norme democratiche, perchè io ho solo dato la mia opinione su un testo, lei mi ha portato a rispondere su altri fronti e non l'ho mai offesa. L'incivile e il non democratico è lei. Punto.


le regole democratiche (che voi berluschini sembrate ricordarvi solo quando vi fa comodo) permettono anche che io possa risponderti quanto mi pare e piace. e se secondo me tu sei un troll e un soldatino te lo dico e te lo ripeto. quando ho detto che nessuno ti è venuto a insultare, mi riferivo alle altre persone che hanno commentato il post. i fascisti rossi che non tollerano chi la pensa diversamente da loro non sono venuti a dirti niente. al contrario di te, insegnante di civiltà. "ho solo espresso un opinione". sì, nel primo commento. ma negli altri? rispondi a chiunque non sia d'accordo con te e vuoi avere per forza l'ultima parola perché tu devi avere ragione, anche se capisci solo quello che vuoi tu, lanci accuse a raffica e non rispondi mai nel merito. questo è quello che stai facendo, e fare la vergine offesa non cambia le cose. non puoi nemmeno dire che sia stato io a costringerti a farlo perchè eri già lanciato da solo, l'ordine dei commenti parla chiaro. riassunto delle puntate precedenti: tu inizi facendo un commento (fuori tema), e ti rispondono. poi io ti dico perchè il pdl è il peggiore partito che esista in italia e tu mi hai accusato di bermi tutto quello che dice travaglio. ti ho detto che ci sono le fonti e tu hai risposto che travaglio manipola le sentenze e che è stato condannato per diffamazione. ti ho detto che le condanne per diffamazione non significano che dica balle, e che comunque le diffamazioni sono state nei confronti di soggetti che non c'entrano con quello che ho detto io, e tu non hai capito niente e hai affermato che per me previti e gli altri nomi citati sarebbero spazzatura. inframmezzate alle tue non-risposte, mi dai continuamente del fascista, incivile e non democratico, forse sperando che le accuse riempiano il vuoto di argomenti. continui imperterrito a farlo, ma non hai potuto negare una sola volta quello che ho detto io. e se non questo non è un comportamento da troll, allora non ho mai visto un troll in vita


# 23    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 8/5/2009 alle 19:34

Guardi, lei è uno squilibrato. Un folle. O forse non sa leggere. Io non avrei risposto nel merito? Il mio primo commento è off topic? Io avrei insultato lei? Guardi come inizia il suo primo commento, guardi quale dei nostri primi commenti è fuori tema. LEI E' PAZZO. Detto questo, risponderò all'infinito finchè sparerà stronzate assurde ed offensive nei miei confronti. Anche se mi trascinerà lontano dall'argomento del post. Si vergogni, e impari a leggere, che chi ha menato il can per l'aia è stato proprio lei! E se cerca un troll provi a guardare allo specchio. Di certo se ne vedrà uno bello grosso davanti.


non ho detto nessuna stronzata. sì, il tuo primo commento è fuori tema, perchè la lettera non dice affatto che nel pdl siano tutte veline. e sì, a partire dal secondo hai iniziato con la tiritera "io ho ragione". io che non sopporto questo atteggiamento ho avuto la colpa di risponderti, ma a cominciare sei stato tu. se vuoi che la cosa finisca devi smettere tu per primo. oppure possiamo vedere chi resiste di più, prima che qualcuno si stufi e ci fermi. siccome però quello che sto scrivendo non contiene insulti nei tuoi confronti mi aspetto che tu mantenga la promessa di smettere di battagliare. altrimenti avrò avuto un’altra conferma di cattiva fede. infine sì, non sei riuscito a smentire niente di quello che ho detto. ti ho detto che forza italia è nata per evitare la galera a berlusconi, che il pdl è il partito con il più alto numero di condannati e che considera tra i suoi padri fondatori un pluricondannato latitante (craxi). replica (in sintesi): "lei si beve tutto quello che dice travaglio. quelli come lei sono i fascisti che inquinano l’italia”. non è una risposta a quello che ho detto io. ti ho detto che io non mi bevo niente perchè travaglio porta le prove di quello che afferma. risposta: "manipola le sentenze, e poi è condannato per diffamazione". ti ho detto che la diffamazione non significa che abbia sparato palle. risposta: descrizione del reato di diffamazione e delle pene previste (dove appunto si parla di offesa alla reputazione, non di falsità). anche questa non è una risposta. ti ho riepilogato tutte le domande e ti ho spiegato perchè ti considero un troll. risposta: “lei è pazzo, squilibrato, si vergogni”. altra non-risposta. ora, a me non frega niente se mi insulti. quello che dico è che dare ossessivamente del fascista, incivile, pazzo a uno come stai facendo tu non è un argomento, così come non lo sono quelli che hai usato per rispondermi. io ho la mia dose di insulti, ma ho portato degli argomenti, tu n


se la laurea e qulche esame id idritto non bastano per essere candidate al parlamento europeo ,perchè l'on ghidina,il ministro bondi .l'europarlamenare on. gardini si sono affrettati a farci sapere che le prescelte erano tutte laureate e poliglotte?


# 26    commento di   Osservatore Attonito - utente certificato  lasciato il 11/5/2009 alle 17:45

A vincè, facciamo 'na cosa: pari e patta. Lei crede di aver portato argomenti, io pure. Ho riletto le sue risposte e per quanto mi riguarda le trovo non risposte (esattamente come lei afferma essere le mie). Le ho chiesto se lei ha mai controllato una fonte di Travaglio. Non mi ha risposto. Ne deduco che non si è mai preso tale briga. Al che ribadisco: è facile passare per guru giudiziario se poi i lettori non vanno a controllare. In quanto alla diffamazione, mi scusi, ma se io dico ai 4 venti "vincenzo è stato condannato per truffa" e corrisponde a verità, non esiste diffamazione. Se so che Vincenzo NON è stato condannato ed io affermo il contrario, allora è calunnia. Se non c'è ancora la sentenza e ventilo la sua colpevolezza in affari truffaldini, allora è diffamazione. Io porto argomenti. Mi pare. Stessa cosa dicasi per la prima risposta: io ho risposto nel merito, secondo lei no. Pazienza. Lei mi ha offeso per primo, i commenti sono lì, da vedere. Fatti, non parole. Eppure è stato capace di dire che io l'ho offesa. Decida lei, guardi, a me non frega un accidente. Osservatrice, non giochiamo con le parole per favore... era chiaro in quel caso l'intento di Bondi e Ghedini: far capire che i criteri di selezione erano ortodossi e non "erotici" come qualcuno ha ventilato. Inoltre la informo che molte e molti altri laureati sono stati esclusi dalle liste. Quindi ribadisco che avere una laurea non è condizione necessaria e sufficiente per la candidatura europea.
http://osservatorio-attonito.ilcannocchiale.it/





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti