Commenti

commenti su voglioscendere

post: Politica under 18

  Testo: "Buongiorno a tutti, anche questa settimana abbiamo avuto ottime occasioni per farci una idea di come funziona la stampa italiana e l’informazione in genere. Guardate non è questa una lamentazione per stracciarvi le vesti e basta, credo che invece sia una occasione per studiare quali sono le tecniche di manipolazione dell’informazione e quindi per conoscerle e riuscire a difendersi. Stavo cercando un articolo che può aiutare a capire ma farò qualche esempio, il primo esempio mi deriva da una esperienza che risale a martedì scorso, mentre la Federazione dei giornalisti tedeschi mi premiava a Berlino con il premio per la libertà di stampa che viene dato ogni tre anni e che è un premio che oltre a inorgoglire me deve inorgoglire anche il nostro paese, che è entrato nel ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Ma sbaglio o il pdl aveva un imbarazzante consenso dell'80% e passa? Evidentemente in Trentino sta fesseria non l'avevano sentita visto che ha stravinto il pd. Questa del consenso è sempre stata una palese bugia e mi son sempre chiesto come mai la gente la prendeva seriamente. Spero che da ora comincino a chiederselo un pò tutti. p.s.: a me le foto non sembrano affatto ritoccate.


#253 TheMatrix sarò illusa, ma voglio ancora credere che non siamo in questo gretto contesto culturale e leggo ciò che vedo non come una società che offre un simile modello, ma come una società che in tutti i modi sta tentendo di farlo passare bombardandoci in merito perchè, spero, sono loro i primi a capire che ancora non è comunemente accettato perchè altrimenti dar tanto risalto a chi si uniforma, lo accetta e va avanti ? Grazie Veronica anche per questo ! Ilaria


In stò mondo incasinato, ce sta un re ed uno solo. E' padrone assai lodato da ogni angolo der polo. Una pletora de ggente tutta attorno ar loro vate che fa finta ormai de gnente anco se ne ha combinate. Che se fosse uno normale non avrebbe manco er fiato per potè di che è innocente e l'avrebbero linciato tanto è brava questa ggente. E vabbè è un cavaliere puro si nun cià er ronzino ma è una cosa de mestiere che fa scic e tanto fino. Così forte è stò dannato che se va co a diciottenne nun pò esse incriminato manco si era minorenne. Che per uno normalmente so cosoni e va in galera che pedofilo se sente di de esse, ogni sera. Nun ce scandalizza più ne er lodo nè 'a velina che ce fanno un bel cucù e ce prendono in berlina. Ma se sa noi semo er monno de lo sole e de li santi e nun stamo annanno a fonno, ma affanculo tutti quanti.


Geova per noi Per rispettare il VI° ho infranto l'VIII° O per rispettare l'VIII° ho infranto il VI°? (E gli animali chi sono?)


The matrix Io le chiamo 'piccole zoccole crescono'; non è politically correct, ma è chiaro. ;) Non siamo puritani sul modo di vestire, è che confondere la libera espressione di sessualità con un modo di vestire orrendo, tra l'altro, è molto sciocco. Libera sessualità non è mostrare gambe secche o mettersi magliette con la freccia verso 'u pilu. Primo, la trovano da soli, la strada, secondo, c'è bisogno al limite di mettere la freccia verso la faccia. Ehi, sono qui. Confermo, evitiamo di alimentare il mercato, i maschietti vanno protetti dall'ormone potente. ;) Seriamente, hai ragione. L'unica cosa è che non credo che sia per cercare l'uguaglianza con i maschi, quanto per ottenere il successo. Loro vendono spesso il didietro metaforicamente, ma il succo cambia poco. Mi spiace fare discorsi così retorici, ma il perno della questione resta denaro e successo, che ormai è considerato impriscindibile dalla visibilità: sono in TV, ergo esisto e sono arrivata/o. Tutti sanno chi sia la... come si chiama?, la ex velina che stava con Vieri, pochi sanno chi sia la Levi Montalcini.


errata corrige di pag 24 di Montanelli e il Cavaliere ........Craxi chiama Montanelli per lamentarsi (erano le 15 circa) (Brutto gran pezzo di merda).......Più o meno..........






CURIOSITA' aLLE 11.52 DEL 27 AGOSTO 1983 in Egitto, davanti alla piramide di Cheope c'era una temperatura di 40° (senza ombra) qualcuno si asciugava la fronte e la guancia sinistra con un fazzoletto bianco nella mano destra. Un altro parlava all'ombra.....


a proposito di "disinformazione" ... REPUBBLICA riporta le parole di una "amica" della signora Lario, e Travaglio le riporta come se le avesse sentite uscire dalla bocca della signora Lario... ora se è un bravo giornalista (come peraltro il premio di Berlino dimostra) ci dica la fonte, ci dica come si chiama questa amica...o dobbiamo pensare che il giornalista premiato si sia limitato e ri-riportare ciò che a REPUBBLICA è stato riportato da una amica della first lady? ""Mi domando in che paese viviamo - ha raccontato Veronica l'altro giorno a un'amica - , come sia possibile accettare un metodo politico come quello che si è cercato di utilizzare per la composizione delle liste elettorali del centrodestra e come bastino due mie dichiarazioni a generare un immediato dietrofront. Io ho fatto del mio meglio, tutto ciò che ho creduto possibile. Ho cercato di aiutare mio marito, ho implorato coloro che gli stanno accanto di fare altrettanto, come si farebbe con una persona che non sta bene. È stato tutto inutile. Credevo avessero capito, mi sono sbagliata. Adesso dico basta"."


>pochi sanno chi sia la Levi Montalcini. A meno che non vada in TV, aggiungo. Mi è venuto in mente, Canalis. Non volevo fare quella che non la sa perché legge solo Proust, ho proprio un problema con i nomi.


PILLOLE Negli alberghi spesso il lenzuolo sotto lo passano sopra e quello sopra lo mandano a lavare. Quindi se ne deduce che chi sta sotto puo' stare anche sopra, ma chi sta sopra non puo' stare sotto......a mano che....


Al Capone fu incastrato perchè non pagava le tasse credo... Forse forse, berlusconi verrà "incastrato" per questa storia. Peccato solo che non ha commesso un reato di pedofilia (la tipa avendo 17 anni ed essendo consenziente, scagiona il maturo signore). Senza contare poi che è paraculato dal lodo alfano e perciò il suo reato resterebbe impunito perlomeno fino alla fine della sua carica (mi pare funzioni così quel lodo). Lungi da me difendere berlusconi, ma ricordiamoci che la pedofilia è ben altra cosa. Se poi esso verrà sconfitto con questo pretesto moralistico ben venga, ma non venitemi a parlare di pedofilia. E comunque, mi rattrista sapere che un premier potrebbe essere messo in difficoltà per queste storielline gossipare e non per tutto il resto, che reputo molto, ma molto più grave. Ma state tranquilli, tutto ciò lo farà crescere ancor di più di popolarità, perchè se notate, in ogni dove non si fa che parlare di lui, in bene o male che sia, non importa... tutta pubblicità. E vi ricordo che anche se la pubblicità non è buona od è idiota, i suoi risultati li porta egregiamente.
http://silvano-z.blogspot.com/






@ giorgio #249 Carissimo Giogio intanto per cominciare su mediaset ci vada lei lì troverà tutte le notizie di gossip comprese le fandonie del cavaliere che tanto appassionano gli Italiani. poi il mio post lo legga per intero e cerchi di capire ciò che ho scritto anche se magari io non mi spiego bene ma ripeto che: TUTTA QUESTA STORIA PER ME' E SOLO PROPAGANDA IDEATA A TAVOLINO DAI BERLUSCONES E NOI (E MI CI METTO ANCH'IO) NON FACCIAMO ALTRO CHE DARE IL NOSTRO CONTRIBUTO DANDO TUTTA QUESTA IMPORTANZA A STA' FARSA. mi posso anche sbagliare.... un'ultima cosa non si permetta più di dire a mè di cambiare blog, io non sono un Trols e seguo Travaglio ogni settimana ma penso con la mia testa!!!




TheMatrix 236: ""Non dico che noi donne dovremmo scendere in piazza a “bruciare il reggiseno”, ma occorre far qualcosa contro la mercificazione del corpo femminile!"" ---- Per esempio cominciando a cogliere il pericoloso passaggio in commenti come questo: G.V.238: ""Quindi la colpa è della mancanza di sani principi. Ah ma è vero, oggi i principi vengono valutati dalla quarta in poi. Sesta? Grandissimi principi."", spesso accompagnati da accurate e ossessive ricerche sulla forma del capezzolo, eventuali ritocchi e quant'altro. --- Una con la sesta già troia è... ciò risponde in pieno alla logica della mercificazione del corpo femminile. --- Qualcuno sostiene che per difendersi dagli uomini, evidentemente capaci solo di adattarsi ad uno schema pre-costituito, sia necessario infagottarsi o vestire con veli integrali... per me la strada è un'altra ma devo avere troppa fiducia nel genere umano. --- @Federica 243


@Federica 243 ""Poi, l'avrebbe denunciato. Questo in un mondo di sani principi, quindi, di normale, normalissimo buon senso."" Dovresti parlare con qualche ragazza che ha sporto denuncia per molestie sessuali per capire come è andata...


Gossip Lo so, neanche le denunce sono strade senza ostacoli, lo so. Se questo è ciò che intendi. Niente veli integrali, non scherziamo, solo un po' di rispetto per se stessi, non credi? C'era anche ironia nelle mie parole. E la via di mezzo non è un rifugio per deboli, come molti credono, a volte è semplicemente saggia. Forse io non ho tanta fiducia nel genere umano.


Cari frequentatori, potevo sottrarmi dal commentare la sfavillante notizia di gossip governativo? Ma certo che si! Ma preferisco spendere due righe. Quindi diciamo subito che sto con Mahnnaimer: - aggiungendo un “purtroppo” - questa vicenda non porterà via voti al Darth Fener italico. Purtroppo perché in questa telenovela c’è tutto il marcio della “Silvio vision”, società formata da ballerine e veline, autisti e bodyguard, stelle dello spettacolo dentro allo sciacquone mediatico. Io tiro l’acqua please! Che il regime stia cercando di coprire ogni traccia di marcio non v’è dubbio. Penso a qualche “domenica in” fa in cui addirittura si volle mettere il contraddittorio al povero mago Silvan. Che tristezza vedere l’eroe dei bambini essere ridotto a sporco comunista, iettatore di malgoverno e oppositore della voce unica. Farei una petizione a sostegno del mago Silvan che possa tornare in rai per una puntata riparatrice. Si leggeva l’innocenza nei suoi occhi, d’altronde un mago è sempre un po’ bambino e un po’ fesso di conseguenza. Figurarsi se questa situazione, in cui Cesare Pompilio è stato colto in fallo nel partecipare ad una festa di una ragazzina (dicono spregiudicata), la qual cosa ha fatto adirare la moglie tanto da chiedere il divorzio, non poteva finire con la difesa a spada tratta del premier-bagatello. Veronica nuda, “la signora”, irresponsabile, colei che ha osato disturbare la campagna elettorale (ciò dimostra che a SuperSilvio non importa nulla del rapporto con la consorte, se non a fini elettorali), etc, etc, etc. e ne sentiremmo delle belle. Ad ogni modo i berluscones non si spaventano per questo divorzio, sono abituati a sentir parlare di vallette, valline, vallone, scambi di coppia, inciuci vari del Premier, dalla famosa telefonata con Agostino i berluschis sono abituati a trattare le donne come pezzi di scambio in una scacchiera tutta giocata da maschi avidi di potere. La società la intendono così, sia i maschi che le
http://www.tuoblog.it/Pellico/


Da vedere! Video di Claudio Messora, "patente elettorale a punti": http://www.youtube.com/watch?v=pw5D6eqHzmc&eurl=http%3A%2F%2Fwww%2Ebyoblu%2Ecom%2F&feature=player_embedded (copia e incolla nel browser)


Anche il rispetto per se stessi e la via di mezzo dipendono dal contesto, dal livello di stress e dagli attacchi cui si è sottoposti. Questo c'entra con gli ostacoli connessi ad eventuali denunce. E con le risposte del singolo agli abusi. --- Per il resto voglio solo osservare che non è sparando sulla sessualità libera e consenziente delle donne, sulla taglia del reggiseno o su interventi di chirurgia estetica che si arriva da qualche parte. Così si mercifica ad oltranza, nella solita logica. --- Non è il sesso, tra pari, il peccato (sempre e solo delle donne, peraltro). E la strumentalizzazione del sesso per altri fini che diventa becera, specie se attuata su minori o su soggetti in stato di inferiorità fisica o psichica. --- Per il resto, sulle vicende di corna familiari (soprattutto se si tratta di famiglie anonime i cui componenti non rivestono cariche pubbliche) ogni ultroneo interessamento non può che risultare abusivo e forse, addirittura, estorsivo. ciao


caro Marco: mi piacerebbe vedere la dichiarazione dei redditi dell'impiegato comunale di Casoria.....


Gli interventi dei 10 anni dei governi Berlusconi, grazie a Castelli ed Alfano cominciano a dare i loro effetti. Leggo: "Tribunale , via i computer torna la biro. Verbali di 700 udienze compilati a mano Il caso denunciato dall'associazione magistrati: si è lasciato scadere l'appalto per la fonoregistrazione Né il computer e nemmeno la macchina da scrivere, ma solo la cara vecchia penna. Al tribunale di Roma, il più grande d’Europa, da ieri i verbali si trascrivono a mano. Il ministero della Giustizia ha lasciato scadere l’appalto per la fonoregistrazione senza completare l’iter del successivo. Testimonianze, requisitorie, arringhe: sono circa 700 le udienze che ogni giorno si tengono nella capitale e per ognuna occorre la biro. E' un ritorno al passato. Si va a passo di lumaca, una lentezza che certo non aiuta una giustizia già ingolfata. E scrivendo con la penna i cancellieri sono costretti a riassumere, che non è la stessa cosa rispetto alla fonoregistrazione. Quest’ultima, spiega il presidente dell’Anm di Roma, Paolo Auriemma, «è prevista dal codice del 1989», secondo il quale «la verbalizazione a mano è un’eccezione». Eppure chissà per quanto tempo si andrà avanti così. Tra la rabbia dei giudici, degli avvocati, dei cancellieri, che non hanno nemmeno gli straordinari, e soprattutto delle cooperative di trascrittori, che intanto hanno perso il lavoro."
Giustizia secondo Lega e Pdl


Oddio, poverino, s'è tenuto una COMUNISTA in casa per trent'anni e nemmeno lo sapeva.... certo sveglio il ragazzo.


Salve a tutti. Avete visto le foto che stanno girando in rete della famosa festicciola dei 18 anni di Casoria? Ma si vede chiaramente che sono state taroccate. E sicuramente lo hanno fatto apposta a taroccarle. Ce ne e' una con la ragazza che senbra essere stata addirittura ritagliata e applicata con la colla. Mi sorge un sospetto che il tutto sia fatto apposta per qualche motivo. Cosa ne pensate ?


Suggerisco di mettere IN VENDITA IL PUPAZZO PSYCONANO che Marco Travaglio tiene sulla "scrivania di Passaparola" !!! Bravi continuate così! Andate benissimo !!!


grande marco!! ce ne fossero di giornalisti come te..ci vorrebbe una tv pubblica fatta di gente seria non da marionette e pensare cheho sentito nel tg del leccaberlusca che il governo ha lavorato il doppio del precedente approvando più leggi...ma perchè non dicono le cose come stanno...fanno schifo a sentire queste cose ho il fegato che mi scoppia


DAL BLOG DEL GIORNALISTA Certe volte, quando lo prendo tra le braccia, sento di conoscerlo veramente. Ma è una fuggevole illusione. Per tutti è talmente complicato conoscere bene un’altra persona…” Veronica Lario all’Ansa 17 luglio 1994. L’attrice Veronica Lario protagonista femminile del “Magnifico cornuto“, conobbe Silvio Berlusconi al teatro alla Scala nel 1980. Non si sono più lasciati. Nel luglio del 1984, in una clinica svizzera, nacque Barbara Berlusconi. Padrino al suo battesimo Bettino Craxi. Alla notte di San Silvestro del 1986 risale la telefonata fra il promesso sposo Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri, in cui il piduista si lamenta di iniziare male l’anno perché “avevano bidonato 2 ragazze del Drive In” - alla festa con Fedele Confalonieri e Bettino Craxi - “…se si comincia l’anno così non si scopa più“. “Per me sarà una notte da campione del mondo, conosco Veronica da 10 anni, ma ogni giorno con lei è come se fosse la prima volta“. Silvio Berlusconi marito all’Ansa 15 dicembre 1990, giorno del matrimonio. “Io sono un playboy quasi professionista“. Silvio Berlusconi marito all’Espresso il 3 giugno 1994. “Sono incapace di dire di no. Per fortuna sono un uomo e non una donna“. Silvio Berlusconi marito all’Ansa 22 aprile 1999. “Ecco un uomo che ha sempre le mani in pasta. E’ ginecologo!” Silvio Berlusconi marito a Catania, 4 aprile 2000, nel presentare il deputato Giuseppe Palumbo. “Io veramente non sono mai stato una madre. Il padre di solito pensa a mantenere la famiglia e nella famiglia i compiti sono divisi. La mamma sta a casa con i bambini“. Silvio Berlusconi marito, 9 ottobre 2002. “E’ un diritto dei cittadini rivolgersi alla Cassazione se l’atmosfera non fa presagire che ci sia un giudizio imparziale perché magari qualcuno ha fregato la fidanzata al presidente del tribunale. A noi succede perché siamo tombeur de femmes. Mai di un amico. Di un magistrato, questo


ROMA - Berlusconi che brinda sorridente. Abbraccia giovani e anziani. Sorride con il calice in mano. Anticipate da Studio Aperto (mentre Chi le pubblicherà nel prossimo numero) le foto della festa dei 18 anni di Noemi Letizia diventano un caso. Scattate da Livio Anticoli, uno dei fotografi dello staff di Berlusconi, le immagini raffigurano un Cavaliere in piena forma. Forse - secondo il popolo di internet - troppo in forma. Sul web insomma si è scatenato un vero e proprio tormentone che mette in dubbio l'autenticità degli scatti. Ritoccate? Levigate? Create ad arte? Interrogativi che nascono dalla definizione, che secondo i blogger è a volte incerta, a volte troppo nitida, "come se Cavaliere fosse inserito artificialmente". Sul blog Terrorpilots, tanto per citarne uno, si fa notare il "velo" che circonda Noemi: segnale, assicurano in molti, di un ritocco. O si insiste su un inserimento, definito "forzato", della figura del Cavaliere in mezzo ad una coppia. E sono davvero molti, che nei vari blog, parlano esplicitamente di fotomontaggi.
fotomontaggio


DAL BLOG DEL GIORNALISTA MARTINELLI “E’ un diritto dei cittadini rivolgersi alla Cassazione se l’atmosfera non fa presagire che ci sia un giudizio imparziale perché magari qualcuno ha fregato la fidanzata al presidente del tribunale. A noi succede perché siamo tombeur de femmes. Mai di un amico. Di un magistrato, questo è decente.” Silvio Berlusconi marito, spiegando la legge Cirami all’Ansa 25 settembre 2003. “Per approvare un disegno di legge, se va bene, passano mesi. Poi si ricomincia in Senato, e i senatori cambiano ancora qualcosina per dimostrare a moglie e figli che non vanno a Roma solo perché hanno l’amante. Oltre i 400 chilometri l’amante non conta. Come si dice a Napoli, in questi casi a commare nun è peccato“. Silvio Berlusconi marito, 24 maggio 2004. “L’aeroporto di Olbia è stupendo, rasenta quasi il lusso. Eppoi bellissime ragazze che fanno la felicità dei passeggeri maschi in arrivo e in partenza“. Silvio Berlusconi marito all’Ansa 6 giugno 2004. “La conduttrice di Domenica In Mara Venier e la soubrette moglie di Al Bano Lopredana Lecciso, sono giunte questa sera a Palazzo Grazioli.” Ansa 19 gennaio 2005. “La Mussolini non è bella? Va bè… tu buttala via.” Silvio Berlusconi marito, ridendo col sindaco aennino di Alassio il 17 marzo 2005. “Vi trovo particolarmente belle, signore giornaliste, splendenti e con i colori dell’estate e quindi io so cosa farei se non facessi più il presidente del Consiglio.” Silvio Berlusconi marito a una conferenza stampa di Palazzo Chigi, Ansa, 2 settembre 2005. “La competitività è bello averla sulle ragazze“. Silvio Berlusconi marito, al convegno Ice sul Made in Italy, Ansa 26 febbraio 2006. In un’intervista rilasciata a Rtl 102.5 il 25 gennaio 2006 Silvio Berlusconi marito risponde. “Se sono fedele? Le darò una risposta malandrina: sono stato frequentemente fedele“. Il ciarpame di dichiarazioni e aneddoti riportati sono sol


Il ciarpame di dichiarazioni e aneddoti riportati sono soltanto uno scarno e incompleto campionario delle vicende che riguardano il cattolico puttaniere Silvio Berlusconi. Non sono approfondite inchieste dei suoi giornaletti di gossip, ma dicharazioni riportate nelle pagine politiche dei quotidiani. Non so se ora qualche magistrato avvierà un’inchiesta a carico di Berlusconi per accertare un presunto caso di corruzione di minore (la ragazzina che lo chiama papi). In ogni caso, visto che pedofilia e pederastia sono molto di casa anche al Vaticano, non vedo di cosa dovremmo meravigliarci se scoprissimo che il prostrato Berlusconi si è comprato pure qualche ragazzina! Poi, in merito alla decisione di Veronica Lario di divorziare soltanto ora, non si può escludere nulla. Nemmeno la mossa politica, visto che Silvio ha una tale stima degli italiani che sa di poter candidare tette e culi anche in politica pur di arraffare voti. Gliene devo dare atto che è un venditore, e non solo un compratore. Del resto se gli acquirenti sono soprattutto italiani coglioni e rincoglioniti non c’è molto da fare. Già, gli italiani


@ Marco G. 275 Non si irriti! :) Nella foga l'ho scambiata io per un berluscones e me ne scuso! Guardi, io penso che questo non sia gossip, qui si sconfinerebbe in qualcosa di molto peggio, ma non è detto che non abbia ragione lei dicendo che questo gli porti altri voti. Vedremo. Penso comunque che per liberarci di questo cancro mafio-piduista tutto sia lecito... ricordiamoci con chi stiamo lottando. Saluti


incitiamo caro Marco il ministro Brunetta a dare un'occhiata all'impiegato comunale di Casoria..... ?


@ andreacentofanti #221 Tu dici che in caso passasse il referendum il Nano potrebbe prendere a calci nel culo la Lega e governare da solo...ma perchè scusa, non dirmi che adesso la Lega è di qualche ostacolo per lui, solo Fini osa ogni tanto contraddire la sua linea su qualcosa. La verità e che se va in atto lo sbarramento al 4% alla Camera e all'8% al Senato quella che rischia la non rappresentanza è prorpio la Lega, non certo IDV che ormai tutti i sondaggi danno almeno al 10%.


Il Lodo Alfano allora era per non farsi processare nel caso lo acciuffassero mentre stuprava una minorenne e non per il processo Mills ?!? Marco questa non tel'aspettavi proprio !!!


Sta scoppiando il clamore sulle foto ritoccate... ecco... direi che queste foto sono perfette per il perfetto elettore berlusclowniano e lo definiscono emblematicamente: un inguaribile idiota cioè, uno che vuoi per ignoranza, vuoi per l'annebbiamento ipnotico impartito dalla tv spazzatura, proprio non riesce a scorgere la differenza tra un rolex e una patacca, nemmeno s'accorge quando gli si propina un pacco oversize. Chissà se le stesse foto avranno coraggio di mostrarle a chi dovesse decidere la separazione ahahahahah! silvio che ricotta che sei... ma scusa, potevi dare 5000 euro al tuo amico Corona e te le procurava lui le foto, no??? da morire dal ridere (per non piangere visto cosa penseranno di noi - anche nel Gabon)




Riparto dall'ultimo intervento. Io continuo a credere che stiate scherzando. Tuttavia evidentemente molta gente vi prende sul serio. Sarà per questo che arrivano sempre batoste? Cominciate a spiegarvi meglio perchè da queste parti l'unico ad avere successo è il caposquadra.


# 300    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 15:19

Quando divorzierà da colei che per la Chiesa è la "convivente", perchè per la Chiesa la moglie leggittima è la precedente, cadrà anche la scomunica a Berlusconi, perchè la scomunica colpisce chi convive e non chi divorzia. Tutto il resto è una serie di peccati che si mondano con la confessione. Non esiste la scomunica per pedofilia o perchè si tromba fuori dal matrimonio. Pertanto l'elettorato cattolico più oltranzista potrà avere nuova linfa da questo divorzio per innalzare senza remore il premier a esempio di fulgida rappresentanza del cattolicesimo cristiano. Sono più che convinta che se la caverà anche stavolta, come sono convinta che qualunque cosa faccia il premier (e con qualunque intendo anche le peggiori cose che la mente umana possa immaginare), il suo elettorato sarebbe sempre con lui.


# 301    commento di   A Z - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 15:27

LA TERRA DEI Collage di titoli di oggi: sembra un testo, macabro ed esilarante, di una canzone di Elio (e le storie tese). Proposta di titolo alternativo: «Tra Papi e "papi"». FOTO TRUCCATE, "vergini che si offrono al drago", ma infondo: "Noemi è una bambina, è stata cresciuta alla luce del Vangelo, ora basta"; "sia più sobrio" in ... Avvenire. E se se ne accorge pure il corriere... ha ha ha http://www.corriere.it/politica/09_maggio_05/berlusconi_noemi_foto_sospette_c5340c9c-3958-11de-ab3d-00144f02aabc.shtml
http://www.corriere.it/politica/09_maggio_05/berlusconi_noemi_foto_sospette_c5340c9c-3958-11de-ab3d-


MILANO Al via il primo corso per maggiordomi Solenne cerimonia e consegna dei guanti bianchi all'Hotel Seven Stars in Galleria. I venti corsisti hanno il futuro assicurato. Primo iscritto nella lista: Bruno Vespa. Emilio Fede invece s'è iscritto al corso per aspiranti "lustrascarpe senza usare le mani". A proposito,niente portaaporta su sb-vl? che strano!


Mi fa ridere questa nuova storia delle foto false... Anche se fosse, nessuno ha messo in dubbio il fatto che Berluska sia andato a quella festa. Neanche lui. Quindi velo o non velo, brindisi taroccato o no, c'e` un fatto. Berluska e` andato a casoria alla festa di una diciottenne con la quale ha un legame non ben identificato. Ed anche con la sua famiglia. Quindi basta a parlare delle foto ma parliamo dei *fatti*. Che ci faceva silvio a quel party? Perche` Veronica ha sbroccato facendo quei commenti pesantissimi? Vi ricordo che in altri stati, vicende come queste portano anche alle dimissioni (vedi Clinton, ma anche altri casi europei) Quindi smettiamola anche con il rivendicare un diritto di privatezza della vicenda.




Ma le foto sono ritoccate o no?? Una amica mi ha fatto notare, nella foto che ritrae l'allegra famiglia mentre brinda insieme a berlu, che quest'ultimo è più alto degli altri....ricordo di aver letto da qualche parte che noemi sia alta più di 1 e 70 poi considerate i tacchi per cui anche di più....e non a caso berlu viene spesso definito nano quindi come è possibile che sia il più alto??? Ritoccarle solo perchè avrebbero fatto il "giro del mondo" mi sembra improbabile, poi che in una situazione del genere si preoccupassero del fatto che il premier non fosse venuto bene nelle foto è assurdo.....in realtà penso più ad un fotomontaggio e se ciò dovesse risultare vero sono cazzi perchè vorrebbe dire tante tante cose......
http://www.corriere.it/politica/09_maggio_05/berlusconi_noemi_foto_sospette_c5340c9c-3958-11de-ab3d-


# 306    commento di   pippi1 - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 15:45

Ciao Marco, ti seguo con interesse, sei un bravo giornalista e molto coraggioso.


Ma le foto sono ritoccate o no?? Una amica mi ha fatto notare, nella foto che ritrae l'allegra famiglia mentre brinda insieme a berlu, che quest'ultimo è più alto degli altri....ricordo di aver letto da qualche parte che noemi sia alta più di 1 e 70 poi considerate i tacchi per cui anche di più....e non a caso berlu viene spesso definito nano quindi come è possibile che sia il più alto??? Ritoccarle perchè avrebbero fatto il "giro del mondo" mi sembra improbabile, poi che in una situazione del genere si preoccupassero del fatto che il premier non fosse venuto bene nelle foto lo trovo assurdo.....in realtà penso più ad un fotomontaggio e se ciò dovesse risultare vero sono cazzi perchè vorrebbe dire tante tante cose......
http://www.corriere.it/politica/09_maggio_05/berlusconi_noemi_foto_sospette_c5340c9c-3958-11de-ab3d-


A me ditutto quello che è stato detto e scritto mi ha colpito questa frase più delle altre: "non è mai venuto a nessun diciottesimo dei suoi figli pur essendo stato invitato". Ma perchè ai compleanni dei figli bisogna essere invitati?


Volevo segnalare che poco fa nel programma Zoo di 105 che va in onda dalle 14 alle 16 tutti i giorni su radio 105,hanno dato la notizia del premio vinto da Marco Travaglio a Berlino. Meno male qualcuno si ricorda... Carlo


Questa sera Berlusconi e' ospite a Porta a Porta!!! Chissa' che non venga pure a AnnoZero allora


La mia spiegazione del perché le foto sono state taroccate: 1. B. non poteva avere nessun interesse a portarsi appresso alla festa un fotografo "di corte" 2. L'affermazione che le foto sono state fatte da un suo assistente fotografo non sta in piedi. Perché cosa gliene frega a B. avere una foto con una vecchietta sdentata o con i camerieri ecc.? Saranno semmai stati gli amici dei camerieri a fare le foto. 3. Infatti non credo alla storia del "divieto" delle foto. Credo semmai a forti pressioni sui vari presenti a non pubblicare le foto della serata. 4. Sulle varie foto si sarebbe probabilmente visto o una o tutte delle seguenti: un B. non tanto in forma o con espressioni volgari o esplicite nei confronti della ragazza; gente che faceva delle foto col telefonino; un atmosfera poco decente; volgarità varie. Secondo me, B. avrà una brutta battosta da questa storia. È troppo evidente che mente da qualche parte: l'amicizia con la ragazza ormai smentita è stata sotituita con una col padre che però non ne racconta nulla. Non esistono foto autentiche della festa. La moglie però parla esplicitamente di una storia con la ragazza... Insomma, le vedo brutta per B.


Ed ecco qua (qua qua qua) gli organi di disinformazione di massa televisivi e non - che mai - tranne per 1 citazione al tg3 - hanno quotato le frasi chiave "Frequenta le minorenni" ed "E' malato" sono riusciti a dirottare l'attenzione dal nodo (pubblico non privato) di un premier pedofilo alle foto della festa dei 18 anni (ma la sig.ra Lario Bartolini in (ancora x poco) Berlusconi, non aveva fatto illazioni sulla festa di compleanno in sè(tranne un accenno al fatto che il malato non fosse stato altrettanto presente alle feste x 1 18 anni dei suoi figli)bensì al fatto che il marito frequentasse la pulzella da molto prima che compisse i 18 anni. Ora propinano dappertutto le foto di mamma,papà,papi e cotillons e i polli di batteria, invece di chiedersi ma che ci azzecca che fanno? Stanno tutti lì a beccarsi se le foto siano state o meno taroccate. Pio pio pio pio!


A dir la verità, Carlo, nemmeno Santoro ad Annozero ne ha dato notizia...


# 314    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 16:9

l'esimio papi a porta a porta? balla a balla piu balla che può? come temevamo, e monica66 ce lo scriveva perfettamente , in pratica passiamo dalla fase popi popi a quella papi papi a quella della riverginizzazione di stasera .. in un solo colpo tutti orizzontali, dalle veline ai velini , e tutto si sistemerà meglio e piu di prima (vomito allo stato puro.. ma un qualche equipe di scienziati esperti disattivatori delle antenne e dei satelliti quando si faranno avanti mandando in tilt il sistema? )


Perfettamente daccordo con Luther #307... tutta fatica sprecata dei taroccatori di foto per far sembrare più conviviale e innocente la partecipazione del Nano a quel party.






non sono state ritoccate avevano la sagoma di cartone


# 319    commento di   francesca* - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 16:20

Marco, ti voglio bene.


Gossip Scusa, ero e sono di corsa, ti risponderò più tardi. Ciao


# 321    commento di   francesca* - utente certificato  lasciato il 5/5/2009 alle 16:25

Da nano a pedonano, facciamo progressi.


Caro Marco, ti ammiro molto e sono d'accordo con quanto dici, ma la battaglia e' persa. Berlusconi ha vinto. Nessuno e' riuscito a fermarlo ed ora e' troppo tardi. Io speriamo che me la cavo. Prima o poi morira' e sara' tutto finito, ma comincio ad avere dubbi anche su questo.


il non dare le notizie e' solo meta' del problema della stampa non libera... c'e' anche il problema del commento alle notizie che vengono date. troppe persone non sanno farsi un'opinione personale se non ascoltano l'opinione di qualche personaggio pubblico che loro ritengono affidabile...


perche' non invitare la lario a annozero?


da repubblica: vescovi all'attacco: "Un presidente più sobrio" i suoi sostenitori danno i loro consigli di esperti...


Roma, 16:33 ABU OMAR: MANCINO A PM MILANO, RISPETTATE LA CONSULTA Le decisioni della Corte Costituzionale devono essere rispettate da tutti, 'in primis' dai magistrati che non possono permettersi di mettere in dubbio l'imparzialita' della Corte stessa. E' una vera e propria stoccata diretta ai pm di Milano quella del vicepresidente del Csm, Nicola Mancino, intervenuto in difesa della Consulta che, sulla vicenda Abu Omar, ha ravvisato una violazione del segreto di Stato da parte della procura, ricevendone in cambio pesanti critiche. "Nei giorni scorsi - esordisce Mancino - alcuni magistrati hanno reso dichiarazioni sulle sentenze emesse dalla Corte Costituzionale sui conflitti di attribuzione sollevati con riferimento al sequestro di Abu Omar e sulla legittimita' di alcune previsioni contenute nel decreto legge in materia di intercettazioni illegali. In proposito, desidero richiamare il monito che il Presidente Napolitano ha rivolto il 22 aprile scorso nell'intervento tenuto a Torino, allorche' ha ricordato che rispettare la Costituzione 'significa anche riconoscere il ruolo fondamentale del controllo di costituzionalita' e dunque l'autorita' delle istituzioni di garanzia' e ha affermato con forza che queste non debbono 'mai formare oggetto di attacchi politici e giudizi sprezzanti, al di la' delle espressioni di responsabili riserve sulle loro specifiche decisioni'". "Quel monito - avverte Mancino - e' rivolto a tutti e deve percio' vincolare in primo luogo i magistrati che, nell'esercizio delle loro attribuzioni, sono tenuti a rispettare e ad applicare i provvedimenti della Corte Costituzionale, e quindi ad evitare giudizi denigratori sul suo operato, specie quando tendono a mettere in dubbio la imparzialita' della Corte insinuandone la soggezione a condizionamenti politici o di altra natura". da repubblica


Come diceva Fabri Fibra, BUGIARDO!!! Un premier spudoratamente BUGIARDO Uomo FALSO, foto FALSO, informazione FALSA, Però i cretini che ci credono sono tutti VERI. IO NON CREDERO' MAI AL CAI-NANO


E sarebbe anche giunta l'ora di smetterla col delirio collettivo. Credo stia saggiando il nostro grado di credulità. E così, lo aiutate a spostare l'attenzione dai veri problemi, vi rendete conto che si parla sempre meno di terremoto e di tutto il resto? Mezzo oblìo. E' un'ubriacatura, sembra di rivedere Dallas o Dynasty, ma trent’anni dopo e con la differenza che questi sono veri, e ci beffano pure tanto e con tanto gusto. Le foto sono un falso. C'è solo la sua testa, sempre la stessa e con la stessa espressione, eccetto quella col sorriso a 64 denti, modificata ad arte, con qualche lieve spostamento, ma fintissima ed irrealissima, con effetto sagoma di cartone a grandezza naturale, come quella di Beppe Bigazzi piazzata all'ingresso delle librerie dei centri commerciali ad attirare anche, o almeno, le casalinghe. E ci sarebbe pure andato con la nota scorta personale dei soliti molossi, corazzieri o watussi che si voglia, e lunga colonna di carabinieri? Allo stesso modo allora , se decidesse di far diffondere la notizia di essersi fatto accompagnare -e sempre scortato, eh?, non dimentichiamo che il nostro non muove passo da solo- prima nella casa dell’anziana con menzione di bacini ed abbracci vari e poi con deviazione, chissà, ad un cimitero per intrattenersi in raccoglimento davanti ad una “fresca salma” di sesso femminile gli daremmo del gerontofilo e del necrofilo. Ho idea che appena lo riterrà opportuno farà un plateale marameo a tutti dichiarando che lui non è mai andato alla festa: ha solo lanciato una polpetta per vederne l'effetto tossico, che è poi stato esattamente quello che voleva, che si aspettava e che gli è riuscito, perché conoscendoci ormai bene lo scherzetto ce l'ha ben confezionato. Magari ispirandosi ad O. Wells. E, visto che ama il canto, tanto per riportarci in quel di Napoli, chiederà ad Eduardo De Crescenzo di riadattare per i coglioni la bellissima "Ancora", che avrà come ritornello :


E, visto che ama il canto, tanto per riportarci in quel di Napoli, chiederà ad Eduardo De Crescenzo di riadattare per i coglioni la bellissima "Ancora", che avrà come ritornello :"Tutto il casino fatto per Casoria mentre io ancora stavo in Polonia, ...amcora...ancora...ancora...ancora... contro di me la stessa smania...ancora..." Ancora? Baaasta!




Non so quanti di voi hanno assistito alla puntata di Porta A Porta ieri sera. Una volta, il dott. Travaglio, fece un mirabile discorso, tra il tragico e il comico, su come Bruno Vespa riesca sempre a trovare un diversivo finalizzato a mascherare le notizie più scomode che riguardano una parte politica italiana, il più delle volte il cavaliere premier, l'onorevole Silvio Berlusconi! Ieri si è verificata la solita sceneggiata, il solito teatrino che stavolta, grazie a Dio, non riguardava il delitto di Perugia o Cogne, ma la febbre suina! Chissà, alla luce di quanto sta accadendo al premier e con tutto il rispetto per un animale simpaticissimo come il maiale, credo che, indirettamente, l'argomento era fortemente consono a quanto sta investendo il Cavaliere! Che vergogna!


Vi prego di mettere in evidenza nel prossimo post questo link: http://toghe.blogspot.com/2009/05/il-csm-e-clementina-forleo-ovvero-dei.html


Gossip > Anche il rispetto per se stessi e la via di mezzo dipendono dal contesto, dal livello di stress e dagli attacchi cui si è sottoposti. Questo c'entra con gli ostacoli connessi ad eventuali denunce. E con le risposte del singolo agli abusi. Se intendi che la paura, ad esempio, o la vergogna impediscono reazioni 'giuste' agli abusi, certo. Ma con ostacoli intendevo fatti come la messa in discussione della credibilità della donna che fa denuncia. >Per il resto voglio solo osservare che non è sparando sulla sessualità libera e consenziente delle donne, sulla taglia del reggiseno o su interventi di chirurgia estetica che si arriva da qualche parte. Così si mercifica ad oltranza, nella solita logica. Non credo. Nessuno ha sparato sulla sessualità ma sul modo di intenderla. A meno che non si sia relativisti totali e si pensi che uno con il proprio corpo ci fa ciò che vuole, penso che il rispetto significhi consapevolezza, ed una persona consapevole non si vende o non ritiene che la scritta 'comprami, sono una zoccolina' sia espressione di libertà.. Non sono una relativista totale. Ci sono cose in cui credo in modo assoluto, come i diritti umani. >Non è il sesso, tra pari, il peccato (sempre e solo delle donne, peraltro). E la strumentalizzazione del sesso per altri fini che diventa becera, specie se attuata su minori o su soggetti in stato di inferiorità fisica o psichica. Certamente. Non intendevo demonizzare il sesso, ma proprio il modo di usarlo. >Per il resto, sulle vicende di corna familiari (soprattutto se si tratta di famiglie anonime i cui componenti non rivestono cariche pubbliche) ogni ultroneo interessamento non può che risultare abusivo e forse, addirittura, estorsivo. Sì e, parlo per me, non sto spendendo tempo con l'affaire Lario, ma quando si riveste una carica pubblica si deve accettare di essere messi sotto il macroscopio anche e soprattutto se della televisione e dei giornali ha


Gossip dei giornali hai fatto un uso cercato e studiato. Chi è causa del suo mal pianga se stesso, solo che con il berluska questo è assolutamente impossibile. Hai scritto che hai fiducia nel genere umano, bene, però nella natura umana, insieme con altre ben peggiori schifezze, c'è il fascino per il tuo nickname, e anche quando sono due amici a divorziare, giù di commenti, commentini o comentacci a seconda del grado di sensibilità umana. Cercando la coerenza il più possibile, non lo faccio, ma le implicazioni di quel divorzio diventano tema politico- non che io creda che lo danneggeranno, per niente, si stringeranno a cerchio per proteggerlo, come sempre. I primi commenti "a me quella lì (la Lario) non è mai piaciuta" sono già stati sentiti al bar.


Ops, microscopio Ancora a Gossip Spero che sia chiaro che non è un discorso moralista e puritano e non chiedo una legge contro la prostituzione- però, magari, fare qualcosa contro la tratta delle donne sì, ecceca..o!. Il discorso era altro, su un altro modo di vendersi molto più grave, perché, a differenza delle prostitute, danneggiano i mores, i costumi, in modo molto più pregnante. Combattere la prostituzione è come la fantomatica guerra alle droghe di Bush o il proibizionismo, combattere il velinismo mentale e la mancanza di dignità delle donne mi sembra ben diverso. Ciao


per Federica: "Se intendi che la paura, ad esempio, o la vergogna impediscono reazioni 'giuste' agli abusi, certo. Ma con ostacoli intendevo fatti come la messa in discussione della credibilità della donna che fa denuncia." Non credo si possa parlare di reazione "giusta" ad un fatto ingiusto: vi sono, oltre a quelli fisici, gli indicatori psicologici EMOTIVI e COMPORTAMENTALI che sono normalmente connessi all'avvenuto abuso, che spesso sono proprio quelli sui quali la difesa dell'abusante pone l'accento nel processo di falsificazione delle parole della persona offesa per minarne l'attendibilità. ---


"Non credo. Nessuno ha sparato sulla sessualità ma sul modo di intenderla. A meno che non si sia relativisti totali e si pensi che uno con il proprio corpo ci fa ciò che vuole, penso che il rispetto significhi consapevolezza, ed una persona consapevole non si vende o non ritiene che la scritta 'comprami, sono una zoccolina' sia espressione di libertà.. Non sono una relativista totale. Ci sono cose in cui credo in modo assoluto, come i diritti umani." --- Nei diritti umani ci credo pure io, anche se il discorso è piuttosto complesso. Occorre distinguere gli slogan dalla realtà. --- Commentini poco gradevoli sulla sessualità e le donne li ho letti anche su questo blog, per esempio quello con le offese alla signora con la sesta, troia in pectore:-( --- Quanto al resto mi interessa assai poco discutere di come intendono gli altri la propria sessualità, in assenza di violenza, minaccia o costrizione. E, soprattutto, credo che a nessuno debba interessare come vivo la mia. Mi scoccerebbero assai, in proposito, accertamenti o giudizi non richiesti (magari da estranei che manco conosco...). Che io faccia faville o la muffa sarebbero tutti fatti miei: non trovi?


Sì, certo, c'è la psicologia, ma c'è anche Il Giusto, anche se l'ho virgolettato io stessa. se subisci un abuso, devi denunciare ed avere giustizia. La difesa dell'abusante è spesso in malafede, non te lo devo dire io. Per essere sicura d capirci: una donna violentata deve denunciare ed ottenere giustizia. Se poi non lo fa perché la paura e la vergogna la fermano, la mannaia del mio giudizio morale non scenderà certo su di lei. Se fossi amica o terapeuta, cercherei di aiutarla a farlo. Se la difesa pone l'accento sul fatto che la ragazza aveva vestiti succinti e comportamenti equivoci, mi incazzo. Psicologia o no, un abuso è un abuso. La reazione giusta ad un fatto ingiusto c'è- se io sono Nero ed un poliziotto mi ferma solo perché sono Nero, mi incazzo. In momenti d'ira, ti direi che se gli tira un cartone, fa bene, in momenti razionali no, ma non cambia. Qualsiasi abuso ha una reazione giusta, il combattere l'abuso. So che MLK sarebbe d'accordo con me. ;) Anche tu, immagino.


>Nei diritti umani ci credo pure io, anche se il discorso è piuttosto complesso. Occorre distinguere gli slogan dalla realtà. Nel mio caso, gli slogan sono stati superati. >Commentini poco gradevoli sulla sessualità e le donne li ho letti anche su questo blog, per esempio quello con le offese alla signora con la sesta, troia in pectore:-( Non so se intendesse quello, l'ha scritto Cipputi e lui dovrebbe rispondere, penso che il discorso fosse sulla glorificazione della sesta finta portata in Parlamento, europeo o no, per quello stesso fatto. Sul fatto che gli uomini vedano zoccole dove non ci sono, sono d'acordo con te. >Quanto al resto mi interessa assai poco discutere di come intendono gli altri la propria sessualità, in assenza di violenza, minaccia o costrizione. E, soprattutto, credo che a nessuno debba interessare come vivo la mia. Certo che no, e possiamo tranquillamente chiudere il discorso, se vuoi. >Mi scoccerebbero assai, in proposito, accertamenti o giudizi non richiesti (magari da estranei che manco conosco...). Che io faccia faville o la muffa sarebbero tutti fatti miei: non trovi? Ovvio. Certo. Non so se mi sono persa qualcosa nelle discussioni precedenti, ma io non intendevo certo entrare nel personale, suppongo che fosse chiaro, visto che hai messo un bel condizionale. Spero fosse chiaro anche che non ce l'ho con le minigonne, il discorso era più complesso, ma limiti di tempo e spazio, oltre al possibile fuoritema, non consentono approfondimenti.


"Certamente. Non intendevo demonizzare il sesso, ma proprio il modo di usarlo." Meglio "comprami sono una zoccolina" (di una professionista DI QUEL GENERE che come tale si vende) che una ministra DI QUESTO GENERE a cui fa orrore la prostituzione;-( --- "il fascino per il tuo nickname" spero ad un bel momento di riuscire a cambiarlo... --- vado. buona serata


>Meglio "comprami sono una zoccolina" (di una professionista DI QUEL GENERE che come tale si vende) che una ministra DI QUESTO GENERE a cui fa orrore la prostituzione;-( Sicuro, lo scrissi anche qui, ma la maglietta si supponeva essere di una ragazzina e non di una professionista. Le professioniste, ultimamante, si vestono benone. ;) Ho citato il tuo nickname come battuta, non per dire che facesse schifo. ;) Grazie, buona serata anche a te.


@332 Salvatore D'Urso Il post che linki è interminabile, per alcuni può essere commovente. Ha il merito di far caèire cos'è il CSM. Un po' inritatrdo visto che altri ce l'hanni raccontato decine di anni fa. In più, stranamente, non concede parola alla Forleo quando dice: "I MIEI GUAI SONO COMINCIATI QUANDO DISSI: GIUSTO SEPARARE LE NOSTRE CARRIERE" ROMA - «Quando sono iniziati i miei guai? Tutto è cominciato quando sono andata a parlare al convegno delle Camere penali a Milano e ho detto di essere favorevole alla separazione delle carriere tra giudici e pubblici ministeri... Ben venga la separazione delle carriere, dissi e da allora è cominciato tutto». Il gip Clementina Forleo - tailleur verde pistacchio, borsa rossa zeppa di documenti, capelli neri più lunghi del solito - chiude con queste parole la sua lunga giornata romana lasciando intendere che presto si sentirà ancora parlare di lei. Ma prima che la Lancia Thema blindata e la scorta se la portino via, il giudice coglie l' attimo per illustrare una sorta di manifesto politico: «Da quel momento sono iniziate tante cose per me. Ma io non mi pento perché ora più che mai auspico una separazione delle carriere, auspico anche una seria riforma della giustizia. E quel che dico non è di destra né di sinistra, è solo un messaggio perché sarebbe giusto garantire a ogni cittadino un giudice imparziale e indipendente». Martirano Dino Pagina 5 (23 luglio 2008) - Corriere della Sera Peccato, per loro. Ciao


Caro marco, innanzitutto grazie per quello che fai: far pensare tutti noi che, rincoglioniti dalle fanfare, sempre più spesso non distinguiamo la "buona musica" nel guazzabuglio mediatico. Volevo solo appuntare che,leggendo Avvenire,ho notato con piacere che quelle frasi della signora Veronica -così significative- sono riportate. Non solo: il commento è lo stesso che fai anche tu e cioè che quelle due frasi sono di massimo interesse pubblico. Con affetto e profonda stima, continua così!




Un premier dovrebbe mettere in conto che, volente o nolente, la sua vita privata, inevitabilmente, diventa di interesse pubblico. Non fosse altro perchè a tutti interessa sapere e scrutare quegli scorci di quotidianità che hanno gli uomini noti o di potere! Pensate solo alla vendita delle biografie. Sono le più prese in considerazione nelle vendite proprio perchè esiste una sana curiosità a comprendere e studiare, magari anche confrontandosi, immedesimandosi, la figura, soprattutto privata, di u personaggio famoso, pubblico o di potere. Nel bene o nel male; nel giusto o nel sbagliato. Quindi si rassegni il Cavaliere: la mentalità degli italiani è dura a cambiarsi.




Quel che mi spaventa non é il fatto che un vecchio ultrasettantenne bavoso e sporcaccione possa andare con le minorenni, né che sia tanto vicino ai mafiosi, né che corrompa giudici e testimoni, né che sia appartenuto ad associazioni criminali, etc.,etc.. Di individui cosí ce ne sono tanti al mondo, solo che in qualsiasi altro paese si trovano in galera, mentre in Italia viene ammirato da milioni di persone. Ma in che cavolo di paese viviamo? Sono spaventato perché non so piú cosa posso dire ai miei figli per spiegare questa follia criminale collettiva? Come posso convincerli che si deve essere onesti, corretti e rispettosi degli altri?


Probabilmente, io che cambio canale non appena sento la sigla di ”Un posto al sole”, non faccio testo, non rientro nella media del pubblico italiano che invece sembra appassionarsi alla soap Casa Berlusconi "che noia che barba che noia". Persino Articolo 21, associazione per la libertà di espressione, si pone la difficile questione morale: “Silvio e Veronica, tema privato o pubblico?” Voglio riportarvi un passaggio dell’articolo a firma di Giulietti: “Non si tratta, infatti, di giudicare i comportamenti privati, ma di valutare gli atti di chi in pubblico dice una cosa per conquistare i consensi e in privato ispira i propri comportamenti a ben altro stile di vita. Questo tipo di doppiezza ha portato alla caduta politica di Clinton, questo tipo di doppiezza è sanzionato moralmente in tutti quei paese nei quali non si lanciano crociate contro le unioni di fatto, contro i diritti degli omosessuali, contro le tante famiglie Englaro che, in Italia, sono state letteralmente oltraggiate da una inedita alleanza tra la parte peggiore del trono e dell’altare”. Ma davvero la stampa si accorge solo oggi, grazie allo sfogo della signora Lario, della doppiezza di Berlusconi? E la testimonianza di Indro Montanelli quando lasciò Il Giornale? La tessera 1816 della P2? Le ultime indagini del giudice Borsellino? Il caso Europa7? Di un uomo così non direi che è doppio, semmai, uno e trino! Insomma, posso capire che da sempre sangue e sesso facciano impennare le vendite, ma lasciamo che siano gli elettori a giudicare la moralità dei leader politici sulla base di informazioni frutto di un giornalismo serio che si occupa di accertare fatti concreti.


TV SORRISI E CALZONI Ore 9.00 – Divorzio all’italiana Ore 11.00 – Forum Ore 12.00 – Mezzogiorno in famiglia – in diretta da Casoria Ore 13.00 – Papi quotidiani Ore 14.00 – CentoVeline Ore 14.30 – Uomo e donne Ore 15.00 – Il gioco delle coppie Ore 15.30 – Silvio’s Angels Ore 16.00 – Il commissario Sex Ore 18.30 – Ulisse: il piacere della scoperta Ore 19.00 – La Sacra Rota della fortuna Ore 19.30 – Parlamento in & out Ore 19.45 – Tra moglie e marito Ore 20.30 – Striscia la novizia Ore 20.45 – Affari Suoi - Il gioco dei pacchi Ore 21.00 – Scene da un patrimonio Ore 21.30 – Bona la prima Ore 22.00 – L’infedele Ore 22.30 – Porca a porca Ore 23.00 – La notte dei Telegatti (e delle Teletope) Ore 23.15 – Tv Tette Ore 23.30 – Colpo Grosso Reloaded Ore 00.30 – Il merlo maschio – film con Lando Buzzanca I tg sono stati eliminati. In compenso tutti gli italiani avranno un abbonamento gratuito a “Chi”.
http://azionecatodica.blogspot.com/


UBI MINOR MAIOR CESSAT Era dai gloriosi tempi di Clinton che un intero Paese non si appassionava tanto alle tormentate vicende di un pisello presidenziale. La differenza, non da poco, è che Clinton non fece la Lewinsky ministro, tantomeno la inserì nelle liste elettorali. Tocca adesso a quest’Italia da basso impero trattare come un tema politico il basso ventre. Secondo un sondaggio di Repubblica, il Cavaliere tiene: il 66% non modifica l'opinione, solo il 20 ha meno fiducia. La mignottocrazia piace agli italiani, che sembrano giudicare il machismo tamarro dell’imprenditore brianzolo con la stanca benevolenza di chi ne ha viste tante nel corso dei secoli. L’opinione pubblica, evocata da Habermas come condizione necessaria di una sfera sociale matura, degenera nell’Italia di oggi in opinione pubica. Le associazioni di cittadini non esistono o non hanno voce: le battaglie sono di nicchia. Ci si scandalizza, si sciopera, si manifesta e ci si indigna per qualche centesimo in busta paga, per una pubblicità ingannevole, per una bolletta non chiara o per una pala eolica. L’avvilente svilimento della figura femminile nella società, in politica, in tv sembra non interessare nessuno, per prime proprio le donne. Non ho sentito una sola associazione di donne alzare seriamente la voce. Conosco numerose donne che anziché discutere, leggere, protestare per la propria dignità, come la situazione richiederebbe, continuano ad andare in palestra o dall’estetista o dal chirurgo plastico, come se nulla fosse. A parte le fisiologiche, illuminate eccezioni, va detto che il tragicomico regime del papi, sorretto dal Cialis, si fonda anche sulle teste vuote e sulle chiappe sode di tante connazionali inconsapevoli. O forse consapevoli, ma in attesa del prossimo casting.
http://azionecatodica.blogspot.com/




x Vittorio Solinas Le tue preoccupazioni sono anche le mie e credo di moltissimi altri. Almeno lo spero! Credo che quanto da te sostenuto sia il punto cruciale della faccenda. La cronoca degli ultimi giorni sul caso Berlusconi-Lario è solo un aspetto di un enorme stato di cose che, nel corso degli anni, è riuscito,nel nostro paese, a far passare per normale, anzi, elogiativo una questione enormemente raccapricciante! A mio avviso è una questione di mentalità, come dire, di cultura. Il nostro è un paese con un bassissimo tasso di civiltà, quella civiltà che si può riscontrare in altri paesi europei dove certe cose sono talmente radicate nella mentalità di ognuno da essere normali! Sono stato in Svezia, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Canada: la cosa che mi ha colpito è il gran senso di civiltà che le popolazioni dei paesi da me menzionati posseggono, sotto tutti i punti di vista! Seguivo in questi giorni vari dibattiti televisivi dove l'elemento culturale che faceva capolinea nei 'dotti' discorsi dei giornalisti interpellati era che noi italiani amiamo Berlusconi perchè, in fondo in fondo, volenti o nolenti, siamo come lui! O almeno vorremmo essere come lui! Ecco, queste sono cose gravissime ed è per questo, nel suo piccolo, che il nostro paese si ritrova con delinquenti in Parlamento, con la criminalità organizzata che impera in tutti i settori e con un premier che può agire da semi-pedofilo con la consapevolezza che non verrà toccato grazie al lodo Alfano, anzi, viene pure elogiato! La civiltà è tutt'altra cosa. Ma sono fiducioso.


Fate attenzione quando succede tanto clamore è di solito un distrattore.. quindi, da cosa si sta distraendo l'attenzione? omaggi del nano a casoria prima delle elezioni(anche amministrative)..


# 354    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 7/5/2009 alle 21:4

Il razzismo è un concetto superato,bisogna andare oltre, secondo la Lega più pura e dura: Il deputato leghista Matteo Salvini MILANO - Una volta c'erano i posti riservati alle donne, agli anziani o agli invalidi. Ora il deputato della Lega Matteo Salvini propone le carrozze della metropolitana "per soli milanesi". Il capogruppo del Carroccio nel comune di Milano sceglie piazza della Scala e la presentazione dei candidati milanesi della Lega per lanciare la sua provocazione. Lo dice da leghista convinto e "da milanese che prende il tram".




marco, ma perchè fissi sempre il vuoto quando parli?


DEDICATO AI RADICALI E A CHI VUOLE PARTECIPARE!!! http://radicali.forumattivo.com Ciao! Io mi chiamo Manuel, sono un ragazzo di 20 anni ed abito in provincia di Mantova. Seguo da qualche mese, con elevato interesse, le battaglie e le iniziative dei Radicali Italiani. Visito spesso il sito del Partito, e lo trovo ricco di spunti di riflessione ed informazioni utili (che raramente si possono trovare sui siti di informazione, che possa essere quello del Corriere piuttosto che quello di Repubblica). Nonostante mi sia informato sulla storia del movimento, sulle battaglie sostenute negli anni, e sui princìpi che tuttora lo animano, non mi sono mai impegnato in prima persona per poter dare il mio contributo. Mi rendo conto di essere alle prime esperienze, e chissà, forse c'è anche un pò di incoscienza in questa mia mossa, ma mi sono detto: "Perchè no...". Così, da un momento all'altro, spinto da un forte entusiasmo, ho creato questo forum! Sia chiaro, non sono un professionista (e dalla grafica del sito, tutto ciò si può notare con sufficiente chiarezza!!), ma diciamo che più che l'esteriorità, sono deciso ad inseguire la sostanza: purtroppo ho visto che ora come ora manca uno "Spazio Radicale", da poter utilizzare come luogo di incontro, confronto, sostegno, fucina delle idee,... tra i vari sostenitori, militanti e volontari. Con un pò di buona volontà, ho deciso di provare a colmare questo buco, ed il tempo ci dirà se ho fatto la scelta giusta. Non so se avete avuto la possibilità di leggere la "mail impegnativa" che Antonella Casu e Marco Cappato hanno pubblicato all'interno delle Notizie Radicali... Ebbene, è stato quel semplice documento a muovere qualcosa dentro di me, a farmi scattare! In questo momento difficile per la democrazia italiana, e con le Elezioni Europee alle porte, dove ci si presenta davanti una soglia di sbarramento molto difficile da superare, non è il caso di porsi molti "se" e molti "ma". http://radicali.forumattivo.com
http://radicali.forumattivo.com


A proposito di under 18, una richiesta a marco travaglio e alla sua arguta visione dei fatti. Un parallelo fra il rapporto Noemi/Berlusconi e il matrimonio (?) pagato all'epoca 500 lire fra il "maestro" Montanelli e una ragazzina etiope di 12 anni. Sicuro che travaglio ne uscirà fuori nel migliore dei modi, attendo con ansia.





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti