Commenti

commenti su voglioscendere

post: Cose dell'altro mondo

«A che serve un altro giornale di sinistra?». È buona la domanda con cui Piero Sansonetti , apre il suo editoriale sul primo numero de "l'Altro", il nuovo quotidiano capitanato dell'ex direttore di Liberazione, in edicola da martedì 12 maggio. Meno buona, anzi pessima, è però la risposta . Secondo Sansonetti l'Altro servirà a «diffondere idee» e «esprimere pensieri». E in effetti di pensieri a scorrere le 12 pagine del quotidiano se ne trovano parecchi. Peccato però che non si trovi neanche una notizia . Perché qualcuno debba spendere un euro per conoscere il Sansonetti pensiero, quando lo stesso viene quasi quotidianamente espresso nelle trasmissioni della cosiddetta informazione del duopolio-monopolio Rai Mediast, resta dunque un mistero. Più ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 90    commento di   davidemancini - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 11:5

Cosa unisce Mao, Stalin, Hitler, Mussolini, Saddam Hussein e Berlusconi? Da questa settimana abbiamo una risposta: il culto della personalità. http://www.sconfini.eu/Politica/la-nuova-fuga-in-avanti-di-silvio-il-culto-della-personalita.html


# 91    commento di   davidemancini - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 11:5



scusate non c'entra nulla con la discussione; dov'è la sezione del sito dove aderire al "sondaggio" per l'abbonamento al futuro giornale?


# 89 TerzaDimensione Mettici anche Violante nella comitiva dei mutanti transfughi




# 95    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 11:27

aggiungo all'illuminatissimo Roland di metterci anche i gia trapassati mutati,cioè Villari decisamente ..e Latorre sul ponte a seguirlo..un' ultimissima delusione peraltro proverebbe anche da Casson,ma devo appurare meglio perchè è roba inimmaginabile aggiornare così dal 2003 a oggi con questo nome.. inutile poi sparare sull'opus dei rutelli, binetti e tantissimi eccetera eccetera


Adesso ho capito tutto sulla presenza del mitico Piero SANSONYTE dalla bISLACCA bARBARA....... le sue risposte sempre profonde come le tazzine di caffè... A proposito di Mattino/pomeriggio 5 fermate Filippo Facci che stamattina ha parlato di Tangentopoli come di semplici finanziamenti pubblici a privati e per questo Di pietro avrebbe distrutto l'Italia e Santo Bettino Craxi... Povera Patria.


http://www.unita.it/news/84721/premiano_dini_per_il_giornale_sono_musi_gialli Dopotutto l'aveva detto il proprietario della presidenza del consiglio... Niente italia multietnica.


GIUDIZIO CRITICO: E' L'ENNESIMA MOSCA CHE SI APPOGGIA SULLA CACCA!!!


Questo forse ci era sfuggito: http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/economia/alitalia-40/manager-crac/manager-crac.html


Non so la storia di Sansonetti, ma so solo che quando parla di berlusconi non usa mai un termine negativo, sembra quasi un essere invertebrato di fronte al grande capo.


Non so perché,ma mi aspettavo che alla fine andasse a finire cosi, ultimamente Sansonetti ha passato più tempo nei salotti televisivi che non in redazione. E non dimentichiamo che è stato uno dei due giornalisti che ha avuto il piacere di porre qualche domanda al premier quando era ospite a porta a porta. Ovviamente per essere li non doveva destare troppe preoccupazioni ne' all'insetto n'è al nostro caro premier.Ma non dobbiamo rassegnarci,ogni cosa ha un inizio e una fine,dobbiamo avere pazienza e sperare che il delirio di onnipotenza possa essere l'inizio del loro inesorabile declino.


>E' quello dalla folta chioma barba perfetta con occhialini ribelli vestito fighetto? ...non so, più che giornalista mi sembra tanto uno di quei liceali figli di papà che vive in un mondo tutto suo. Se questi sono i pensatori di sinistra..... Già, è noto, Marx faceva la fame. OK. Allora, ci risiamo. Leggendo il blog in questi giorni, visti i tanti commenti su queste cose, ho deciso di pubblicare il vademecum per quelli di sinistra. I Niet!: - non si può vestirsi bene. La cravatta, poi, è un tale tradimento che Cesare e Bruto al confronto sono una storiellina. - possibilmente non curare nulla-nulla dell'aspetto ( capelli e barba, se si hanno, tenerli arruffati il più possibile) - non andare al Classico- è da fighetti - Non avere origini borghesi. Se si hanno, o si rinnega la famiglia, o c'è l'obbligo di votare a destra. - poche docce aiuteranno ad avere l'aria della persona che mica perde tempo a pensare tra le nuvole, ma lavora con le braccia. I Da! - sparare a zero su chiunque venga criticato dai capi. - perdere tempo a criticare la sinistra a 360°, mica il giusto, mentre la destra ci mangia vivi. - vantare origini operaie anche quando non ci sono. - dimenticare che Voltarie, Saint-Simon, Fourier, Marx e Engels erano borghesi. Pure Martin Luther King lo era, e Malcolm X, figuriamoci. Difficilmente, comunque, i filosofi lavoravano ai telai... - dopo essersela presa con i borghesi, attaccare un po' gli intellettuali- dimenticando che le rivoluzioni furono tutte fatte da loro. P.S. Travaglio ha fatto il Classico e Lettere (alè o o), che borghesone! ;))


Accorato appello a Corrias, Gomez e Travaglio. Vi prego, non criticate mai Mozart, Bach, Michelangelo, Leonardo e Einstein, non vorrei poi dover leggere la distruzione sistematica dell'intera cultura occidentale. Grazie. ;)


né all'insetto, né al nostro caro premier...


Dopo questo assalto a colpi di bazooka vado in edicola a recuperarne una copia, se la trovo....sono curioso


Marco, ci può dire qualcosa sulla notizia uscita ieri su "il giornale" su Di Pietro con il titolo "Di Pietro si rifà la casa con i soldi del partito"? Grazie


Uhmmm, Federica... un pò a senso unico il vademecum. Ti sei dimenticata della ceretta, moooolto da collaborazionista.


Leggo: SILVIO HA PAURA ! contributo inviato da rossouomo il 14 maggio 2009 HA FALLITO NEL TENTATIVO DI SEDURRE LA SINISTRA PROVA A RECUPERARE A DESTRA! Dopo l'estremo presenzialismo a cui i media ci hanno sottoposto Silvio pensava di aver sfondato la soglia del 110% dei consensi.Il palese tentativo di sedurre ,o rilassare,l'elettorato del centro-sinistra non ha dato i frutti sperati.Dopo il caso Lario ,pur gestendo la questione a modo suo e col supporto militaresco dei SUOI MEDIA, ha intuito che qualcosa si stava incrinando. Cosa fà ? Cerca di ricrearsi uno Staff di tifosi :premia la Brambilla con un ministero e seduce la Lega superandoli nel "RAZZISMO". Gli ex di Alleanza Nazionale sono troppo riflessivi e mosci in questo momento di crisi esistenziale, preferise riprenderi la fiducia di Bossi.La linea filo-leghista dell'ultima ora è il segnale di sfiducia verso la sua maggioranza e a questo punto anche nel PDL. Silvio ha paura!E' un dato dimostrato dai fatti e dagli atti! Astensionisti Riuniti è arrivato il vostro momento:se votate avrà molta piu' paura!
Silvio ha paura




>Ti sei dimenticata della ceretta, moooolto da collaborazionista. Accidenti, come ho potuto? ;) Vado a mangiare. Che ne dici, posso? Ho origini borghesi, classico e lettere, vesto benino (ma i miei amati anfibi mi hanno resa vittima di accuse di nazifascismo), capelli curati, peli tolti con tortura, che dici, c'è un cibo di sinistra che devo mangiare? ;)


Un comunista pappa e ciccia con i fascisti solamente per opportunismo. Non c'è niente di più squallido di questo.


@Federica: "Vado a mangiare. Che ne dici, posso? Ho origini borghesi, classico e lettere, vesto benino (ma i miei amati anfibi mi hanno resa vittima di accuse di nazifascismo), capelli curati, peli tolti con tortura, che dici, c'è un cibo di sinistra che devo mangiare? ;)" --- Tu ci scherzi ma nella società dell'immagine funziona tristemente proprio così, specie per il binomio anfibi-nazifascismo, tecnico del nord est-leghista... --- Per il mio pranzo di sinistra in questo periodo mi viene come al Cane di Pennac in "ABBAIARE STANCA", chissà se se ne accorgono:-( Buon pranzo!


Scusate, di solito non faccio spam. Ma io ritengo molto importante questa iniziatia: http://tiny.cc/76IXj Salviamo il verde della padania, per favore! Dalle mie parte faranno uno scempio di campi e boschi, il poco rimasto. P.S. quando inizieranno i lavori, voglio vedere la Lega con quale coraggio si presenterà in giunta regionale usando il simbolo verde. Dovrà cambiare colore, usare il grigio!


# 114    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 12:55

PER I CELODURISTI E’ UN OTTIMO MOTIVO PER APRIRE UNA CRISI DI GOVERNO. FINI: DOPO LE AFFERMAZIONI SUGLI IMMIGRATI ORA ANCHE: Nessuno lo dice apertamente, ma nella ex Alleanza Nazionale i malumori ieri sono tornati in primo piano. Tutta «colpa» dell’incontro voluto da Gianfranco Fini, in qualità di presidente della Camera dei deputati, per celebrare la giornata internazionale contro l’omofobia del 17 maggio. Ieri pomeriggio il numero uno di Montecitorio ha stretto le mani dei rappresentanti nazionali di Arcigay, Associazione lesbica e gay italiana, Agedo, Associazione dei genitori di persone omosessuali, e Famiglie Arcobaleno, associazione delle famiglie omogenitoriali, tutti accompagnati dalla Pd Anna Paola Concia. Gli intervenuti hanno presentato a Fini un dossier dedicato agli episodi di violenza contro i gay avvenuti in Italia negli ultimi due anni. In più, la richiesta di approvare urgentemente il testo di legge per punire i reati di «odio omofonico». Con gli ex colleghi di partito di Fini che hanno storto il naso, dopo la visita al loro leader di una volta: «Va bene che la sua è la terza carica dello Stato, ma non per questo deve per forza occuparsi del terzo sesso», è stata la battuta meno pesante… Morale: a destra le persone degne sono quelle che non sono Berluscones, infatti Berlusconi non è di destra, bensì un arrapato gigione peronista
Arrapato gigione peronista


“Si pone la fiducia perché si ha paura che la maggioranza del Parlamento possa esprimersi liberamente, secondo la propria coscienza”. Questa è stata l'amara constatazione di Marco Minniti, responsabile della Sicurezza del Pd, durante il suo intervento in Aula di Montecitorio dove, oggi il governo ha ottenuto la fiducia su tre maxi-emendamenti che “salvano e blindano” il ddl sicurezza dal fallimento. L'esame del disegno di legge è stato suddiviso in tre parti: sull'immigrazione, sulla mafia e sulla sicurezza urbana. Il primo voto di fiducia ha registrato 316 voti favorevoli contro 258 contrari. IL secondo voto ha ottenuto 315 sì contro 247 no e infine, nel terzo scrutinio, 315 i voti favorevoli e 237 quelli contrari. Quindi via libera alle ronde, al reato di immigrazione clandestina, ai figli fantasmi e a tutte quelle norme che hanno inasprito il dibattito politico e hanno sollevato non pochi dissensi all'interno della stessa maggioranza, troppo legata alle decisioni “dure” della Lega. Alle voci dell'opposizione si è aggiunta anche quella critica della Cei, che per bocca di padre Gianromano Gnesotto, direttore dell'Ufficio per la pastorale degli immigrati ignora l'obiettivo dell'integrazione. “Di fatto il grande tema che viene tenuto sotto silenzio di questo ddl è proprio l'importante tema dell'integrazione, dell'inserimento nella società per ottenere il quale sono prioritarie le strategie della tutela dell'unità familiare, dei ricongiungimenti familiari, dei minori tutelati". "Il grande tema – ha proseguito Gnesotto - che viene messo a lato da questo provvedimento è quello dell'integrazione perché il pacchetto sicurezza non parla di questo e non avrà gli effetti propri di una società che vuole essere integrata". C'è, dunque, una forte preoccupazione per i cosiddetti "bambini invisibili". "Non è vero come si dice – ha dichiarato padre Gnesotto - che c'è un permesso automatico dato alla madre clandestina in attesa del figlio e poi
il sonno della paura


Il punto è proprio questo non fanno paura le opinioni ma i fatti.


# 77 La nostra utopia non ci porterà da nessuna parte? Tu invece sei felice perchè hai gia raggiunto il niente.


# 118    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 13:17

ieri davanti la prefettura era protesta "locale",è stato importante esserci,eravamo in pochi ma và cosi ,però a MILANO,23 MAGGIO 2009 14.30 - DA CHE PARTE STARE ,dobbiamo essere in tanti,queste cose non riguardano la sinistra o la destra o i partiti,riguardano gli altri,cioè noi,l' "Uomo".. cominciate a pensarci e a diffondere piu possibile : Coordinamento immigrati Brescia Coordinamento migranti Bologna e provincia Rete migranti Torino MayDay Milano Impronte – Rete per la libertà di movimento Roma Rete 28 aprile Associazione Città migrante – Reggio Emilia Coordinamento migranti FIOM-CGIL – Parma Coordinamento lavoratori immigrati CGIL – Reggio Emilia Coordinamento immigrati CGIL – Brescia Coordinamento migranti FIOM-CGIL - Bologna Associazione diritti per tutti – Brescia Sportello Illegale CSOA Gabrio – Torino Cittadinanza globale – Verona Ya Basta! – Bologna Coordinamento migranti Terza Italia – Senigallia Coordinamento migranti basso mantovano Sinistra critica - movimento per la sinistra anticapitalista Laboratorio femminista Kebedech Seyoum CSOA Casaloca – Milano Coordinamento Nord sud del mondo Associazione culturale “Carlo Giuliani” - San lazzaro - Ozzano (BO) Comitato di solidarietà con profughi e migranti – Torino Asociación Real Juvenil – Milano Case di Plastica – Milano Assocafé (Asociación Cultura Arte Fuerza al Exterior) – Milano Associazione Antigone – Milano Città Aperta Sinistra Critica – Milano Rete Antirazzista Campana Coordinamento Immigrati Bergamo Lavoratori migranti FIOM - Bergamo Rete Antirazzista Catanese CUB Coordinamento migranti Verona Le radici e le ali ONLUS – Milano Carta Agenzia per la Pace –Valtellina,Valchiavenna e Alto Lario Rete Milano Città Aperta Naga Associazione Todo Cambia – Milano Coordinamen
http://www.dachepartestare.org/


# 119    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 13:28

La fonte misteriosa del consenso-N.Rangeri 14.5.09 Dopo l'ultima campagna elettorale quando il leader dell'opposizione si preoccupava di non nominare mai "il rappresentante dello schieramento avversario" ,quando citare il conflitto di interessi era considerata una provocazione che favoriva l'avversario,eccoci in prossimità di un altro appuntamento con le urne e con la peregrina strategia ribadita. Cosicchè dare del "piduista,fascista e razzista" al capo del centrodestra viene considerata un'ingenuità, un favore reso a Berlusconi.A Antonio Di Pietro che,nel corso dell'ultimo Ballarò,rivolgeva i tre pesanti aggettivi al Cavaliere, tutti hanno assegnato una vistosa insufficienza. Storceva la bocca l'UDV Casini:"cosi ,caro Di Pietro ,fai un favore a Berlusconi".Giusto ,ribadiva la giornalista Lucia Annunziata:"I politici non possono accusare i media per la popolarità di Berlusconi,gli italiani sono più acculturati dell'informazione,la libertà di informare non determina tutto". Sono ragionamenti curiosi,specialmente se fatti in un paese come il nostro,dove,se non dalla televisione,non si capisce da quali altre fonti e da quali strutture di massa derivi la formazione del consenso.Non prevalentemente dai giornali ,peraltro scarsamente letti e largamente di proprietà di un solo ( ndr di un solo ed "altro") soggetto politico.Non dall'università e dalla scuola,agenzie che lasciano indietro rispetto agli altri paesi europei,e nemmeno dalle vecchie scuole di partito,alle quali era dedicato un servizio del programma proprio per certificarne la scomparsa.Senza che ne siano nate di nuove per la selezione della classe dirigente.Oltretutto le indagini statistiche rivelano che il 73% della popolazione decide cosa votare dopo aver guardato la tv. Naturalmente,ci fosse un'opposizione sarbbe più facile contrastare i sondaggi su cosa pensano gli italiani dei temi del momento(percentuali elevatissime alla linea del governo su immigrazione e sicurezza).l'annunciata prossima


# 120    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 13:29

l'annunciata prossima sconfitta del centrosinistra,all'appuntamento di giugno,forse sarebbe meno pesante se il grande persuasore avesse di fronte una faccia altrettanto capace di parlare agli elettori. DI Pietro ci prova con relativo successo,anche perché non ha concorrenti capaci di sostituire ai tre aggettivi(piduista, fascista,razzista) altri che siano altrettanto sintetici e comprensibili.Può darsi anche che non si riesca a trovare con cosa rimpiazzarli perché in realtà,seppure all'ingrosso,sono quelli che meglio lo raccontano."


O.T. Da "La Repubblica" Napolitano:"Razzismo, troppa retorica pubblica" Berluscono: "Non parla di noi" No, parla della befana....... che sta facendo le leggi più vergognose dal periodo FASCISTA....


@pasolinante Se non sbaglio Casini gli ha anche aggiunto che questo atteggiamento gli porterà qualche consenso in più ma non cambia lo stato delle cose. Ha ragione. Di Pietro ha replicato che se è un piduista fascista razzista non vede perchè chiamarlo in altro modo. Ha ragione. Ma il problema sta negli aggettivi utilizzati o nella sostanza della linea tenuta? L'opposizione non può lamentarsi sempre di problemi che avrebbe dovuto risolvere da anni, i consensi son venuti meno soprattutto per quel motivo. Ribadirli non aiuterebbe certo a recuperarli . Ecco perchè, credo, Di Pietro si può permettere il lusso di usare gli aggettivi che vuole. Perchè tratta la maggioranza nel modo in cui la dipinge. Si chiama coerenza. No?


"Smetta di elecubrare teorie per «la sinistra da buttare» e cominci a fare il giornalista." Gomez, come pretendi che Sansonetti faccia un mestiere che non è il suo? Sansonetti al massimo può fare l'opinionista nelle trasmissioni raiset.


Emilio Fede dotato di scorta pagata da noi!!!!!




# 126    commento di   duonovembre - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 14:38

non ne comprendo il nome xke' chiamarlo l'altro il nome piu' adatto e' L'UNO o Lo Stesso




FACCI CONDANNATO PER DIFFAMAZIONE DAL BLOG DI DANIELE MARTINELLI Il giudice Geo Orlandini del Tribunale civile di Brescia ha condannato per diffamazione la Società europea di edizioni (proprietaria del quotidiano Il Giornale) Maurizio Belpietro (all’epoca direttore) e Filippo Facci (autore della diffamazione) a 50 mila euro di risarcimento nei confronti di Alfredo Robledo, Sostituto procuratore al Tribunale di Milano. Nella sentenza si legge che il giudice “accerta la natura diffamatoria ai danni del dott. Alfredo Robledo, Sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Milano, dell’articolo a firma di Filippo Facci dal titolo “Gli ultimi saranno gli ultimi” pubblicato in data 18/02/2006 sul quotidiano “Il giornale”. Filippo Facci dovrà pagare a titolo di riparazione pecuniaria ex art. 12 legge 47/48 10 mila euro e in solido con i convenuti a rifondere le spese processuali per 9.500 euro, oltre al rimborso forfettario ex art. 15 ed accessori di legge. Il giudice obbliga che la sentenza sia pubblicata una volta a caratteri doppi del normale, sulla pagina de “Il giornale” che ospita la cronaca giudiziaria, nonché sui quotidiani “La Repubblica” e “Corriere della sera” entro 60 giorni dalla comunicazione con addebito ai convenuti predetti delle relative spese. La sentenza è stata emessa il 20 febbraio scorso. Il Corriere l’ha pubblicata oggi 14 maggio a pagina 38. Non so se quei soldi li pagherà di tasca propria Filippo Facci o per lui Paolo Berlusconi, proprietario del Giornale. Certo è che anche negli anni 2000 diffamare o calunniare, come recitava uno degli 11 princìpi del propagandista nazista Joseph Goebbels, degli anni ‘30 “qualcosa resterà.” Filippo Facci è uno di quelli che ha le spalle al muro. Per i suoi padroni risarcire i calunniati e i diffamati come Antonio Di Pietro è comunque un investimento. Soprattutto in campagna elettorale perché quel “qualcosa che resterà” è proprio la confusione che l’italiano m


che l’italiano medio televisionaro e disinformato ha, nell’associare tutti i personaggi della politica sullo stesso piano. Votando spesso i partiti di Berlusconi. Alfredo Robledo e Fabio De Pasquale citati nell’articolo diffamatorio su commissione erano i pm che avevano chiesto il rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi per corruzione in atti giudiziari nei confronti di David Mills, quest’ultimo guarda caso, condannato a 4 anni e mezzo di galera. Unico corrotto della storia giudiziaria mondiale che paga senza corruttore (Silvio Berlusconi). Filippo Facci, nel suo appunto in prima pagina a libro paga di Berlusconi, aveva dipinto i 2 magistrati tipi di cui non fidarsi. Pensa un po’ che bufala! Del resto le frasi diffamatorie di Filippo Facci ai danni di persone incensurate o comunque oneste non si contano più. Tanto per ricordarne alcune, Filippo Facci è quello che sulle prime pagine del Giornale ha recentemente dato dell’animoso coglione a Marco Travaglio, dell’eccentrico pederasta a Gianni Vattimo ed è colui che ha intimato ai redattori di Wikipedia di oscurare la sua pagina personale sotto la minaccia di denunce. Evidentemente troppo onesto e coerente il Facci. Lo stesso che da giovane cronista d’assalto attaccava i politici disinvolti - per non dire ladri - sulle colonne di un giornale locale. Un talento venduto all’ortodossia craxiana che nei primi anni ‘90, spinto da opportunismo e voglia di emergere, lo trasformarono in confidente habitué del latitante socialista nella sua villa di Hammamet. La sua mossa vincente assieme al dare addosso al pool di Mani pulite e a tutta la magistratura, perché resero il Filippo Facci odierno con le mèche l’attendente ideale da traghettare nello spoils system del piduista. Vita, notorietà e guadagni da quegli anni cambiarono per Facci. Dalla fame alle diffamazioni. Che progresso!


Al fine di scoraggiare nuovi episodi di contestazione nei confronti del Premier, il Corriere della Sera, ormai poco più che una versione cartacea del TG4, riporta che: "... mercoledì a Roma sono stati fermati e denunciati dagli agenti della polizia di Stato del commissariato Trevi due persone di 38 e 21 anni che quando si sono trovati davanti il premier Silvio Berlusconi, in via dell'Impresa, hanno incominciato a rivolgergli insulti e urlargli improperi. I due non risultano appartenenti ad particolari movimenti politici." Questo è vero giornalismo! Bravo De Bortoli! Diamogli addosso a questi sprovveduti contestatori! Dieci anni di carcere duro o di confino li faranno rinsavire. Come ai bei tempi!


Dr.Gomez,perché qualcuno dovrebbe spendere un euro per conoscere il Sansonetti pensiero“? Questo ovviamente è solo il mio miserabile punto di vista. 1. O l‘uno o l‘altro non fa differenza. Prendiamo l’italiano medio,(quello,che circa un anno fa ha regalato l’Italia al cainano, e di chi pur non avendo votato per silvietto ,ha corteggiato l’uomo che provò a dialogare con il padrone,Topo Gigio ) ,quello che si segue i suoi 3 ,4,5 pseudotelegiornali ogni giorno,farciti di rubriche pullulanti di cronaca nera,rosa,bianca e verde padania , quello politicamnete confuso,(e non lo si può biasimare visto lo zoo attuale),quello che non ha grande consapevolezza della differenza tra una testata di destra e una di sinistra,(posto che ci sia una differenza,)quello che la mattina striscia fino al bar x il suo cornetto e cappuccino,e se ne va in ufficio già incazzato con Brunetta che gli sta col fiato sul collo,metti che butti l’occhio sornione sui titoloni delle prime pagine ,densi di cazzate di grande effetto tipo: “Di Pietro si rifà la casa con i soldi del partito” oppure“Adesso si fa sul serio:Finalmente Cattivi“(io sono andata a beccare due tra le vere porcate della disinformazione) be,ad ogni modo, è chiaro che la tentazione di afferrare quella Bibbia di verità nostrane e di farti salire un po’ la pressione,è forte. sebbene la vendita di quotidiani stia annaspando anch’essa sotto il peso delle troppe bugie;ma ricordiamo che, per i veri disinformati,quelli che si lasciano sedurre facilmente dai titoli di testate di destra come di sinistra, continuano ad essere le uniche verità !) Sarà perché l’italiano in fondo,è curioso,specie di pettegolezzi,sarà perchè molto spesso queste non-notizie vengono servite agli appetibili confusionari con fare accattivante,è molto più facile credere alle bugie,e alla fine scegliere un quotidiano anziché un altro fa poca differenza. Voglio dire, se c’è ancora qualcuno che spende un’euro per Il Giornale perché di


Caro Marco, HO BISOGNO DI INFORMAZIONE. Quanto ti decidi a fare un giornale a cui per certo ti posso garantire che un bel numero di amici miei come me si abboneranno?


...Voglio dire, se c’è ancora qualcuno che spende un’euro per Il Giornale perché diventare schizzinosi di fronte al pensiero-non-pensiero di Sansonetti? 2. Cè bisogno di avere fiducia. E quella gli italiani,mi sembra di capire, la ripongono ancora numerosi nell’informazione by silvio . Di conseguenza è quasi impossibile riuscire a credere che tutto o quasi di quello che giornali e tv partoriscono sia incancrenito dai soliti meccanismi di regime del taglia qua,enfatizza là, ma solo là, bada.


Che scandalo....


#Nanokov 130 Non è solo più facile credere alla bugia credo sia anche la pigrizia alla quale ci siamo abituati noi tutti (con le dovute eccezioni). Pigrizia di non usare la testa, di non informarci da più di una testata giornalistica (comprese quelle online o estere), il farci propinare l'informazione già bella e fatta densa di scandalo, informazioni e che ci fa sentire fighi perché potremo dire: > e fare i maestrini senza le basi storiche e politiche per farlo. Tanti parlano per sentito dire, senza conoscere ciò che è stato. Hanno ragione a dire che non abbiamo più memoria storica. L'abbiamo lasciata. Non la usiamo. Siamo impigriti a vedere programmi e leggere rubriche che lasciano ben poco spazio al pensiero se non "chi devo nominare?" E' lo sfacelo che è stato denunciato anni ed anni fa e a cui pochissimi hanno dato retta. Ora se non parli di pettegolezzi, se non sai chi ha vinto il gf o altri reality, se non sai dire che travaglio non è un bravo giornalista perché non parla del debito pubblico sei un ignorante (in merito ad una boiata di video che ho visto su youtube) Beh sono ignorante e sono contento di esserlo come, credo, molte persone qui in mezzo. E sono grato a persone come Corrias, Gomez, Travaglio e tanti altri che resistono e rendono la giusta dignità ed importanza alla parola "informazione".
http://il-rompiscatole.blogspot.com/2009/05/rubbia-ed-il-solare-termodinamico.html




X Malakh: mi sembra ti riferissi al mio post non a quello di Nanokov,si se ci tolgono anche Corrias,Gomez,e Travaglio ciaoooo!!!Ah no c'è sempre Emilio Fede con il suo rassicurante savoir-faire!!!


Caro Peter, io sto aspettando il nuovo giornale di Padellaro, l'unico che avrò il piacere di comprare...soprattutto se ci scriverà gente come te e marco travaglio sopra.




Diciamo che un giudizio definitivo lo darò solo dopo aver testato con le mie parti meno nobili (come faccio da tempo con la carta pasticciata di Farinelli-Giordano) la materia "fisica" adoperata dal nostro Piero per il suo giornalismo d'inchiesta (sigh, chissà se lo vedremo mai scrivere che la casa editrice che lo fa esistere è passata di mano grazie a un giudice corrotto...)...detto ciò io non ho ancora letto su nessun giornale nè su nessun blog se il cainano ha già messo a disposizione di un certo numero di terremotati le sue dimore...IO LO VOGLIO SAPERE, IO LO DEVO SAPERE, perchè se si scopre che ha detto una balla di questo genere sulla pelle di quei disperati questa non può passare, almeno questa no...passi la satiriasi, le turbe psichiche di cui affetto (lui e gran parte degli italiani, devo dire..) le farfalline tempestate disegnate dal premier-artista che regala alle sprovvedute fanciulle previo spettacolino, ma questa su quei poveri connazionali disperati deve venire fuori..COSA CAZZO ASPETTA SANTORO A INFORMARCI SU QUESTO "DETTAGLIO"...


x Malack: Cazzo se hai ragione!! Adesso non vorrei prendermi paroloni da nessuno ne sembrare la solita povera casinista di turno,ma non c'è più davvero, fatta eccezione per qualche raro episodio,la voglia di riempire le piazze,di fare casino,di alzare la voce insomma. è una posizione scomoda. E qui si incontra ancora la pigrizia di cui parlavi. Mi sembra quasi si abbia paura di cadere nel qualunquismo più sordido o nella nostalgica rivolta d'altri tempi. Certo qualcuno dirà ,facile propaganda nostalgica, ma secondo me prima o poi saremo costretti ad alzarla davvero la voce. Ciao!!




Ciao Marco, evviva Filippo. http://www.danielemartinelli.it/2009/05/14/filippo-facci-condannato-per-diffamazione/


Qualcuno sostiene che Berlusconi ha paura.Non è possibile, gli italiani bevono tutto, è protetto dai cloduristi, dai berluscones e dalle veline, inoltre alla Assolombarda fa una scelta di regime. Comunque con questa scelta non rafforza le scelte di politica industriale Paese, perchè non c'è alcuna politica. E' emblematica la scelta di Scaiola che mai si è occupato di industria, come ministro specifico, scelta fatta perchè non sapeva dove metterlo. Diverso sarebbe stato metterci per es. Marcegaglia. Scaiola è intelligente, impegnato perciò imparerà, ma quando i buoi saranno usciti; si sarà ridimensionata la struttura industriale, alcune aziende faranno scelte per cui l'Italia non è più cenrale, ecc. "SILVIO HA FALLITO NEL TENTATIVO DI SEDURRE LA SINISTRA PROVA A RECUPERARE A DESTRA! Dopo l'estremo presenzialismo a cui i media ci hanno sottoposto Silvio pensava di aver sfondato la soglia del 110% dei consensi.Il palese tentativo di sedurre ,o rilassare,l'elettorato del centro-sinistra non ha dato i frutti sperati.Dopo il caso Lario ,pur gestendo la questione a modo suo e col supporto militaresco dei SUOI MEDIA, ha intuito che qualcosa si stava incrinando. Cosa fà ? Cerca di ricrearsi uno Staff di tifosi :premia la Brambilla con un ministero e seduce la Lega superandoli nel "RAZZISMO". Gli ex di Alleanza Nazionale sono troppo riflessivi e mosci in questo momento di crisi esistenziale, preferise riprenderi la fiducia di Bossi.La linea filo-leghista dell'ultima ora è il segnale di sfiducia verso la sua maggioranza e a questo punto anche nel PDL. Silvio ha paura!E' un dato dimostrato dai fatti e dagli atti! Astensionisti unitevi"
Silvio ha paura?




Sono contento (si fa per dire) per non essermi sbagliato. DA QUANDO SANSONETTI E' DIVENTATO DIRETTORE DI LIBERAZIONE HO SMESSO DI COMPRARE QUEL QUOTIDIANO (LO FACEVO TUTTI I GIORNI E LO FATTO PER 5 ANNI). DICIAMO CHE E' ANCHE COLPA SUA SE MI SONO DISAFFEZIONATO DAL PRC.


E intanto "il pornale" di quella specie di umanoide di sesso non ben definito che è giordano, continua tutti i giorni* a domandare a Di Pietro con quali soldi si è comprato appartamenti su appartamenti in mezza Italia, Svizzera e non so dove. Io direi con i soldi riscossi dalle querele pagate da papi-ciula, che fa spargere fango ai suoi giornalisti-molluschi e poi passa e stacca l'assegno (come fece con le cause perse da feltri). A proposito ecco il titolone di domani: DI PIETRO E I SOLDI SOTTRATTI DALLE CASSE DELL'IDV ECCO COME TONINO S'È COMPRATO IL BIG BEN E LA TORRE EIFFEL ...e i lettori ci cascano come pere cotte! (scusate... come cicchitto). *leggo i titoli a pag.801 di televideo, non vorrei pensaste che leggo o peggio compro quella mondezza di quotidiano... A proposito ecco il titolone di domani: DI PIETRO E I SOLDI SOTTRATTI DALLE CASSE DELL'IDV ECCO COME TONINO S'È COMPRATO IL BIG BEN E LA TORRE EIFFEL ...e i lettori ci cascano come pere! (scusate... come cicchitto). *leggo pag.801 di televideo, non vorrei pensaste che leggo o peggio compro quella mondezza di quotidiano...


# 148    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 16:50

Tempi grigi per Milano, dimostrazione che la Lega non conta nulla e nasconde la sua inettitudine dietro i temi sull'immigrazionegiorne. Agonia dell’Expò 2015 (ormai perfino “Il Giornale” propone di dirottarlo da Milano a L’Aquila per sfuggire alle liti e alla paralisi), per le liti tra celoduristi, berluscones, Pdl, criminalità e poi c'è il definitivo declassamento di Malpensa.


# 149    commento di   duonovembre - utente certificato  lasciato il 14/5/2009 alle 16:55

la differenza tra un giornale di destra e uno di sinistra e' ke quello di destra loda tutta la destra e attacca tutta la sinistra quello di sinistra si complimenta con la destra, loda la sua sinistra e infama la sinistra "avversaria"


IL FIGLIO DI BOSSI,QUELLO DEFINITO DAL PADRE PIU' CHE IL SUO DELFINO UNA "TROTA" E' STATO NOMINATO NELLA DIREZIONE DELL'OSSERVATORIO SULL'EXPO DELLA FIERA DI MILANO....ANCHE ALLA LEGA PIACE IL MAGNA MAGNA ,AI CITTADINI DEL NORD DICO, CONTINUATELA A VOTARE ZUCCHE VUOTE.....PENSANO A LORO DI VOI SE NE FREGANO ABBIAMO CHIESTO CONTO DI QUESTA NOMINA STREPITOSA AD UN ESPONENTE DELLA LEGA INCONTRATO IN UNA TRASMISSIONE TV ECCO LA RISPOSTA LA TROVATE QUI; http://informazionedalbasso.myblog.it/ chi si vuole aggregare a noi per fare un pò di domande ai signori della casta ci contatti, vittoriopampa@yahoo.it cell. 3771447634 canale you tube ;wpapillo




Non è possibile! Non se ne può più di questa accozzaglia dispersiva e disorientante di giornali, pubblicazioni e trasmissioni televisive tutta costruita su ondivaghe, relative, cangianti, contradditorie, "opinioni". E congetture, disquisizioni, dissertazioni, dispute, interpretazioni, dibattiti, cavilli e sfumature sulla nostra società; sulla destra, la sinistra, il centro, le classi, il clero, le veline, Veronica, la privacy, la demagogia, la sicurezza, la giustizia...... A questa molesta baraonda concertata di urla senza senso, partecipa ormai la stragrande maggioranza dei mezzi di comunicazione. Per favore!... Vogliamo da qualche parte ritrovare i semplici, nudi, oggettivi, banali e silenziosi FATTI. Aspettiamo con impazienza l'uscita del vostro quotidiano "il Fatto"... Per favore!... Fate presto!


Pensavo, che Travaglio dovrebbe il prima possibile realizzare un bel articolo che parli delle vicende giudiziarie del Facci (e della sua carriera). Visto che il Facci è cosi attento alla carriera di Travaglio , mi sembra il minimo.... sarebbe da parte di Travaglio una indelicatezza e una scortesia, non citare l' ennesimo comprova delle natura diffamatoria del Facci...


Signori, sbaglio o il dott. Travaglio collaborava col 'Borghese', tempo fa? Io non ci vedo nulla di male se una persona legga e si addentri nella cultura di destra: sennò come può contrastarla se non la conosce? Poi, la sinistra e le sue idee sono morte da tempo! Ecco perchè il berlusconismo regna sovrano ed incontrastato! Prima di giudicare vediamo dove Sansonetti vuole arrivare. Come si dice? Dai frutti riconosceremo l'albero! Se dobbiamo continuare a lodare la 'sinistra della sinistra' credo che sia solo tempo perso, in quanto tale sinistra non esiste più: è un nulla!


Porgo una domanda: secondo voi Marco Travaglio è di sinistra? Se Marco Travaglio è di sinistra allora io sono Napoleone reincarnato! Di Pietro è di sinistra? Se di Pietro è di sinistra io sono Akhenaton redivivo!


Di Pietro usa "piduista " come insulto ,rivolgendolo a Berlusconi;è strano però che lo stesso Di Pietro,come tanti altri ,fra cui anche Camilleri,sia andato più volte come ospite al Maurizio Costanzo show,condotto da una persona che non solo è stata nella P2 ,ma vi ha svolto ,notoriamente,un ruolo attivo,intervistando anche Gelli nella famosa conversazione pubblicata sul Corriere della Sera di Di Bella.Qualcuno può spiegarmi questa (apparente) contraddizione?o c'è il piduita buono e quello cattivo,a seconda delle convenienze??


Caro Peter (ma vale anche per Marco, Pino e tutti gli altri giornalisti seri del nostro Paese), ormai non avete scelta. Scusa il gioco di parole, ma il vero "Altro" dovete farlo voi. In mezzo a tanto squallore mediatico dove TV e carta stampata fanno a gara a chi informa peggio, dovreste trovare la forza e le risorse per un quotidiano veramente alternativo, obiettivo e libero da condizionamenti politici, di cui si sente veramente la mancanza. Anche se e' poca cosa, ma almeno l'abbonato Spino lo avrete.


#153 L'ha già fatto, pubblicato pure in questo blog. #155 Travaglio e Di Pietro sono entrambi di destra, e non l'hanno mai nascosto. Certo non la destra che c'è adesso (e cazzo ci mancherebbe...).


Stefano V., non so se sono di destra (su Di Pietro, mio conterraneo e vicino paesano, incontrato molte volte, non ho dubbi), sul dott. Travaglio ho i miei dubbi. Quello che volevo dire è che oggi ci si divide tra incivili e civili. Il dott. Travaglio è un soldato della Civiltà, o almeno cerca di esserlo con tutti i mezzi! Sulla destra italota di oggi è meglio sorvolare. Un bel libro del dott. Travaglio è meglio che spendere ulteriori parole in questa sede.


@ 155 John K.John K. Propaganda La propaganda è un tipo di messaggio mirato a influenzare le opinioni o il comportamento delle persone. Spesso, invece di fornire informazioni imparziali la propaganda è deliberatamente mistificatoria o fa uso di fallacità che, sebbene talvolta possano risultare convincenti, non necessariamente si rivelano valide. Continua su http://it.wikipedia.org/wiki/Propaganda


Ammesso che Costanzo fosse ancora piduista, non mi sembra che lui stia mettendo in pratica il programma della P2 cosa che invece sta facendo Berlusconi con l'approvazione piena e pubblica di Licio Gelli!!! Penso ci sia una bella differenza tra i due!! A parte che la trasmissione di Costanzo comunque serve a Di Pietro per avere visibilità e per riportare chiarezza sulla quotidiana campagna diffamatoria di Facci e del Giornale cosa che sotto elezioni non guasta anche perchè sulla stessa onda sempre in vista delle elezioni sono aumentate di parecchio le trasmissioni contro Di Pietro e L'IDV!!! Come non avessero altri argomenti da trattare!!! Per quanto riguarda quel venduto di Sansonetti penso che il suo giornale riuscirà a vendere poche copie dal momento che lui è ormai onnipresente in tv a sparare cazzate facendo finta di parlare di sinistra!!! Memorabile quanto vomitevole il suo "contradditorio" alla trasmissione di Vespa con Berlusconi!!!!!


SANSONETTI, SANSONETTI! L'avevo sentito in qualche altra precedente trasmissione scagliarsi, da vero uomo di sinistra, contro "l'imperatore". L'ho rivisto dopo qualche tempo l'altra sera durante il "monolocontraddittorio" dello stesso imperatore a "porto a porto" nella famigerata puntata intimidatoria del "mi chieda scusa" rivolto alla LARIO, dove il SANSONETTI in abiti consoni alla bisogna (era la prima volta che lo vedevo in giacca) sorrideva ammiccante e fintamente critico verso LUI. Avevo dubitato che qualcosa ci doveva essere di strano. Ora capisco tutto!!!!!! Sempre e solo più buonanotte che mai!!!!!


Beh, Sirius, mi pare che quanto da te detto vada bene per gli altri paesi: in Italia tutto questo non si è mai verificato, anzi...


Bello, intenso e chiaro l'intervento di ADP alla Camera sul disegno di legge sulla sicurezza. Oppone fatti e situazioni concrete indiscutibili a tutte le inezie e le fandonie recuperate in modo certosino dai servi di regime (in primis "Il Giornale")per cercare di screditarlo di fronte all'opinione pubblica. E questa continua e martellante capagna denigratoria non fa altro che confermare il loro timore di un successo elettorale di IDV anche superiore alle previsioni.




quello che mi interessa a me è che articoli scriverà Melissa Panarello che ho visto in tv alla conferenza stampa di presenzazione del giornale. cioè se saranno sulla falsa riga del suo blog o qualcosa di pìù. ma ci spero poco.




Domanda: ma chi è Filippo Facci??? Costui i cui particolari su vita, morte e miracoli si sprecano anche su Wikipedia,? Non una righa.Non una minchia di qualcuno che si sia disturbato a scrivere che so almeno la sua data di nascita. Orsù ma chi dunque è costui che spara a zero su Travaglio,Di Pietro ecc…senza per giunta averne i mezzi,intellettuali e intellettivi? Uno dei tanti mastini del padrone,che con l’osso in bocca e il guinzaglio ben stretto al collo, cerca come può(con quello che madre natura si è sforzata a dargli,e non è molto a me pare) di tenere a bada le menti più deboli che potrebbero facilmente farsi sedurre dal linguaggio impudente di Travaglio ad annozero o altri rischi mediatici altamente virulenti,,direte voi. Deve essere una persona davvero importante per poter spalare un po’ del suo letame pseudogiornalistico fingendo che siano articoli seri,ironici,pungenti. Che il suo micro cervello cerchi di copiare lo stile Travaglio,per colpire le masse è chiaro a tutti. Vuole pure essere simpatico,il ragazzo,poi oggi se non sei bello vispo non vai da nessuna parte,quindi cosa fa, arrangiandosi come può con una ironia dei poveri o meglio dei polli spara una carriola di cazzate che profumano di deja vu: per chi si è perso questa perla affinchè il suo spirito possa trovare la pace in un così animoso appello: “Il cabarettista del Travaglino, che ieri ha dimenticato di dire il nome del magistrato che gli ha scritto l’intervento, in questi giorni sta gridando alla censura perché i giornali non hanno scritto che lui ha vinto un premio giornalistico in Germania. Il dubbio che di certe notizie non freghi niente a nessuno, non solo nel suo caso, non pare offuscare le sue certezze di cancelleria. Confondere l’opinione pubblica coi sottosviluppati che lo plaudono può indurre alla dissociazione mentale, ma il nostro Mortimer non ha da lamentarsi: gli stessi giornali, infatti, hanno pure omesso che nello stesso giorno Travaglio è sta


... Travaglio è stato ricondannato per diffamazione. Dopo la condanna che aveva già beccato nell’ottobre scorso (ormai ne ha diverse) si era lagnato perché i giornali ne avevano parlato troppo: ora almeno sarà contento. Lui comunque ha risolto così: nel suo blog, e nei suoi articoli, ha citato solo il premio e ha nascosto la condanna. Detto questo, mette tristezza star qui a rinfacciarsi le sentenze. Inciampare nella diffamazione, per un giornalista, è normale: le penne migliori hanno sempre dei casellari giudiziari pasticciati. Ma cominciò proprio lui, anni fa, ad additare certi colleghi banalmente condannati: ora che gli tocca, e che grida «terribile» come un tangentista qualsiasi, non deve stupirsi se la sua categoria alterna una primaverile indifferenza al considerarlo un animoso coglione. “ Cazzzzzzzzzzo tu si che sei un genio!!!!!Che cogliona che sono,e non me ne ero accorta!! “Mette tristezza“,( attenzione adesso fa pure il superiore)star qui a rinfacciarsi le sentenze”udite udite, mette tristezza leggere certa pochezza,indigenza mentale,vedere che ha la bocca impastata di masticatura di giornali,di comandi di famiglia. “ Il dubbio che di certe notizie non freghi niente a nessuno, non solo nel suo caso, non pare offuscare le sue certezze di cancelleria”: eccolo,è lui,il padreterno, che è venuto a rassicurarci sul fatto che a nessuno,ma proprio a nessuno, possa interessare del suo povero,miserabile premio che ovviamente tu servo leccapiedi e non solo, non riceverai mai. Quale mente devastata può partorire un così enorme pozzo di mediocrità? Ma poi perché ti dovresti scomporre o ingelosire hai pur sempre il tuo buon osso lì vicino,no? Con il Giornale la tua opinione fa informazione…ah ah ah slogan proporzionato al contesto, no è davvero comico!!!


vorrei portare all' attenzione dei lettori del blog e di travaglio se non ne fosse a conscenza, un'altra delle magre figure che siamo costretti a fare all'estero grazie a noti personaggi. Il caso riguarda il ns. amato Bruno Giordano. il fatto: Lamberto Dini premiato dai giapponesi, ecco come riporta la notizia "il giornale" ---> http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=347623 Indica i giapponesi come musi gialli O_O ed ecco la risposta dell' ambasciata del Giappone a Roma: ---> http://www.it.emb-japan.go.jp/italiano/comunicati%20stampa/Dini.htm credo stiano ancora aspettando spiegazioni


IN LETIZIA Ho letto l'articolo di Giuseppe D'Avanzo su Repubblica, comprese le 10 domande senza riposta, e ho di nuovo guardato attentamente la foto di Anna Palumbo in Letizia: e sempre mi colpisce la sua somiglianza, da sorella quasi gemella, con Marina Berlusconi (occhio alle guance allargate). Pertanto ritengo possibile che sia figlia naturale di SB, nata una quarantina d'anni fa, e che pertanto SB sia nonno di Noemi. E questa sarebbe un'alternativa tutto sommato lieta ai 10 quesiti, se paragonata con l'altro corno delle due possibili spiegazioni (tertium non datur, a mio avviso): SB frequenta ragazze minorenni. Per non nutrire inutili dubbi su quest'ultimo punto, se del caso, SB deve dare al Paese le 10 risposte sollecitate da Repubblica. Se è effettivamente nonno di Noemi, presto o tardi scioglierà l'enigma e darà l'annuncio.


# 170 senbonsakura Bruno Giordano? Giordano Bruno? O non piuttosto MARIO Giordano?


Fra le COSE DELL'ALTRO MONDO sarebbe da citare la vicenda di PINO MASCIARI, testimone di giustizia che sta facendo uno scipero della fame per chiedere che venga applicata la sentenza che dà la scorta a lui e alla sua famiglia (moglie e due bambini innocenti). Guardate qui: http://www.mogulus.com/pinomasciaritv qui c'è la biografia: www.pinomasciari.org/ LEGGETE E' IMPORTANTISSIMO!


Come mai oggi alla trasmissione Omnibus il giornalista Piroso, che si vanta tanto di non essere di parte, non ha invitato nessuno dell'IDV a fare da contradditorio ai sei giornalisti che chi più chi meno hanno sputtanato ben bene DI Pietro? Con un fior fiore di candidati di tutto rispetto: De Magistris, Sonia Alfano, Carlo Vulpio, giusto per nominare quelli più di spicco, non solo non pensano di invitarli quanto addirittura si permettono di definire la squadra dell'IDV una specie di armata brancaleone! Vorrei conoscere la mail di quella trasmissione per far arrivare qualche protesta, non si può stare sempre zitti!!!! Questa non è serietà e dovrebbe essere proibito sotto elezioni per la par condicio


VI CHIEDO UN ATTIMO DI ATTENZIONE: Qualcuno di voi ha sentito parlare dei corsi di formazione destinato ai disoccupati (di 40ore) con sostegno al reddito? Per rientrarci occorre essere disoccupati da almeno 45gg e aver lavorato con contratto di somministrazione (ex-interinale), 78gg nel 2008! Il sostegno al reddito è pari a 1300 euro (l’importo è indicato in una inserzione di Un’agenzia per il lavoro). Questi corsi sono finanziati dal fondo Forma.Temp. Quest’oggi le Agenzie per il Lavoro si sono sbizzarrite a pubblicare annunci di questi corsi con sostegno al reddito. Mi chiedo dove sta la magagna? E poi mi chiedo, perché il “sostegno al reddito” è previsto solo per determinate categorie? E ancora, cosa ci guadagno le Agenzie per il Lavoro? Perché sicuramente qualcosa ci guadagnano. Vi pare normale tutto questo?? I corsi proposti fanno ridere!! Voi avete notizie in merito. Grazie fin d’ora per le risposte.
http://www.infojobs.it/oferta/pOferta.ij?job=3F7EF736-1422-0D00-EAAE0C50E37D13B6


Memorabile la vignetta su "L'Altro" appena fatta vedere da Vauro ad AnnoZero. :D Per non parlare di Immigrati - Reato di immigrazione "Tu italiano perchè ti nascondi?" (o qualcosa del genere) "Per la vergogna" ... troppo vero ...


# 177    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 8:39

Sansonetti, nobile comunista con il capelli al vento, quando parli sai solo muovere aria


pienamente d'accordo,dott.Gomez! a che serve un giornale che non racconta fatti, che non si pone estpressamente contro, a suon di dati e notizie, la politica dell'attuale governo e della cosiddetta opposizione co-fautrice del disastro berlusconiano? a che serve un giornale che ripercorre la linea della liberazione sansonettiana nonostante la sua disfatta giornalistica?non dovrebbe essere servito da lezione che il non fare informazione non paga? a che serve schierarsi nella fazione opposta se non ci si riappropria dei temi che sono il baluardo dell'opposizione al cavaliere (vedi conflitto di interessi,politiche sulla giustizia etc)? le prossime elezioni saranno probabilmente l'insegnamento che l'astensionismo o il cosiddetto "voto di protesta" non lambiscono solo i consensi verso il PD, ma anche verso questa sinistra "radicale" guidata da chi definisce berlusconi "un personaggio straordinario". sempre che qualcuno dei rifondaroli per la libertà faccia proprio l'insegnamento


per Alex;certo che c'è differenza fra Costanzo e Berlusconi.Ma il mio discorso è un altro;se essere stato piduista ( e Costanzo lo è stato e in modo molto forte) rappresenta una sorta di marchio di indegnità morale,non è che questo si cancella così facilmente;di fatto a Costanzo i suoi trascorsi con Gelli sono stati perdonati molto facilmente ,quasi subito;e vorrei capire perchè....Quanto a Di Pietro alle trasmissioni di Costanzo ha cominciato ad andarci da diversi anni.Fatti un giro nel sito del MCS e vedrai...




Ora per Piero Sansonetti andrà anche peggio, perché questo Giornale di regime sta per difenderlo dalle spettacolari idiozie che la sinistra-harakiri ha dedicato al nuovo quotidiano da lui fondato, L’altro: gli danno del berlusconiano, infatti. Dicono: L’altro è distribuito da Mondadori. E allora? Lo è anche Terra, il quotidiano dei Verdi. Lo è stato per anni anche L’espresso, quando la Mondadori era berlusconiana da un pezzo. La Stampa, all’estero, è distribuita dal Giornale. Si è scatenato anche Marco bile Travaglio, sempre livoroso verso chi faccia un’opposizione potenzialmente più intelligente della sua, cioè tutti: siccome L’altro si propone di «diffondere idee ed esprimere pensieri», si è stupito di non avervi trovato «neanche una notizia» secondo il neo-principio (prendete appunti) che «Le opinioni non hanno mai dato fastidio a nessuno, quello che disturba sono i fatti». Ma certo. Nel 2009, con internet e le notizie che t’inseguono anche sul telefonino, la gente non vede l’ora che venga l’indomani per poter comprare L’altro e apprendere finalmente che cos'è successo il giorno prima. Contano i fatti, non le opinioni. Ora: a parte che persino Montanelli nel ’97 disse che «seguirei la strada aperta da Ferrara con il Foglio», scarno quotidiano di opinioni e assai meno di notizie, che saranno mai ’sti fatti secondo Travaglio? È noto: opinioni. Di magistrati. Su atti, verbali o annotate al telefono Articolo di Filippo Facci


Aggiungo che pure Santoro era ed è pubblicato da Mondadori come la maggioranza degli amichetti di Travaglio.......dice nulla un certo Roberto Saviano? La lista non è lunga ma lunghissima


Ma ci fate caso... nelle trasmissioni monnezza che ci propinano la sera- tipo Porta a porta, Matrix, molte volte viene invitato Sansonetti, è curioso notare come pur essendo "comunista o di comunque di sinistra" non dia fastidio e anzi venga invitato ad un cordiale dibattito con rappresentanti della destra, centro e sinistra moderata, insomma sembra far parte del sistema in una maniera impressionante, credo che i piduisti berlusconiani non abbiano timore della sinistra estrema, in quanto sanno che comunque non potrà mai andare al potere e la guardano con compassione, mentre temono le forze politiche nuove, quelle perosone tipo "di pietro" o "grillo" che magari non ci stanno e criticano Berlusconi per quello che è, piduista appunto e privo di qualunque etica costituzionale, per i suoi problemi giudiziari e per il conflitto d'interessi...allora questo dà fastidio al sistema e non va bene... tutto il resto sì... e poi avete visto Luxuria, haha l'icona della sinitra, elogiava l'isola dei famosi dicendo che in fondo era lo specchio della società e che era un programma come un altro che merita rispetto...ma ci rendiamo conto???


Ma ci fate caso... nelle trasmissioni monnezza che ci propinano la sera- tipo Porta a porta, Matrix, molte volte viene invitato Sansonetti, è curioso notare come pur essendo "comunista o di comunque di sinistra" non dia fastidio e anzi venga invitato ad un cordiale dibattito con rappresentanti della destra, centro e sinistra moderata, insomma sembra far parte del sistema in una maniera impressionante, credo che i piduisti berlusconiani non abbiano timore della sinistra estrema, in quanto sanno che comunque non potrà mai andare al potere e la guardano con compassione, mentre temono le forze politiche nuove, quelle perosone tipo "di pietro" o "grillo" che magari non ci stanno e criticano Berlusconi per quello che è, piduista appunto e privo di qualunque etica costituzionale, per i suoi problemi giudiziari e per il conflitto d'interessi...allora questo dà fastidio al sistema e non va bene... tutto il resto sì... e poi avete visto Luxuria, haha l'icona della sinitra, elogiava l'isola dei famosi dicendo che in fondo era lo specchio della società e che era un programma come un altro che merita rispetto...ma ci rendiamo conto???


# 185    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 17/5/2009 alle 13:10

LONDRA - Il Times di Londra torna sulla vicenda di Noemi. Il quotidiano britannico, che ha constatato come sul certificato di nascita di Noemi sia indicato come padre Benedetto Letizia, ha incontrato quest’ultimo nella sua casa di Portici. Letizia, confermando di aver dichiarato un reddito di circa 12 mila euro, ha parlato di «campagna di bugie e invenzioni per vendere giornali» e definito «una bugia» la notizia che la figlia vada a scuola in Mercedes. IL PADRE - Il padre di Noemi ha detto di non essere stato l’autista di Craxi e alla domanda su perché Berlusconi l’abbia detto, ha risposto: «Spesso a Berlusconi vengono attribuite cose che non ha mai detto». Puntuale, il corrispondente del Times cita i lanci d’agenzia del 29 aprile che riportano le affermazioni del premier. In risposta, scrive il Times, arrivano solo «un’alzata di spalle, una stretta di mano e un sorriso». Il quotidiano inglese mette poi in evidenza che è stato proprio Benedetto Letizia, e non Noemi, a invitare il premier alla festa di compleanno della figlia. «Erano vecchi amici-scrive il Times- dal tempo del suo impegno giovanile nel ramo napoletano del Partito socialista guidato da Craxi, mentore politico di Berlusconi». «Nonostante le foto intime pubblicate da ’Chi’ - prosegue il quotidiano - il padre di Noemi da oltre due anni non vive più con la moglie e la figlia. Il regalo di Berlusconi a Noemi - un collier da 6mila euro - è stato descritto come un dono spontaneo fatto in un’improvvisa deviazione alla sua festa di compleanno; ma il fotografo Pasquale Cerullo, che era presente, ha raccontato che le forze di sicurezza avevano controllato il luogo già di mattina».
l'importanza di avere sempre un collier a disposizione


Caro Peter, mi permetto di dissentire su questo tuo post. Non sono un fan di Sansonetti, e le sue terribili uscite sulla grazia da dare ad Annamaria Franzoni e la Vittoria della sinistra a proposito di Luxuria e l'Isola dei famosi le ricordo molto bene. E costruiscono un'idea del giornalismo sansonettiano alquanto discutibile. Detto questo, il concetto espresso da Sansonetti per la critica sulla puntata di Annozero è ben diverso da quello che emerge da questo post. La critica di Sansonetti (basta guardare l'editoriale pubblicato nell'edizione di venerdì mattina per capirne meglio il senso) criticava l'idea di dedicare una trasmissione ai fatti privato-pubblici di Berlusconi con ragazzine diciottenni, quando il governo in questi giorni ha dato vita ad un pessimo decreto per la ricostruzione in Abruzzo, la Camera ha approvato lo scellerato pacchetto sicurezza, e la stessa Camera, alla quasi unanimità, ha approvato le 3 mozioni (PDL, UDC e IDV) che chiedevano più fondi per le scuole private. Beh, su questo mi trova d'accordo... l'ordine delle priorità secondo Santoro in questo caso non collima con il mio (e spero non solo). Per quanto riguarda Mondadori, vogliamo dire che anche Saviano è amico di Berlusconi?


# 187    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 18/5/2009 alle 12:10

Dialetto nelle scuole, dialetto seconda lingua per gli immigrati, ecc. Ai ns. giovani i governati dovrebbero spiegare che la sfida globale del lavoro la si vince con le competenze e le lingue e non isolandosi in un mondo chiuso che non esiste più. La sfida globale la dobbiamo affrontare anche a casa nostra ormai da lungo tempo. Per es. nel settore dell’ICT, da cui provengo, ai tempi in cui esisteva l’Olivetti, Ivrea, seppure incuneata in un Canavese provinciale, era già cosmopolita, per non parlare di IBM Vimercate. Questa competizione di immigrati intellettuali non la si combatte con decreto o erigendo un muro, le aziende assumono dove trovano le competenze. Nessuno con ciò vuole togliere dignità culturale al dialetto e perciò se ne occupi un fondazione e la partecipazione sia volontaria ed i costi non siano a carico della collettività Zaia: dialetto obbligatorio nelle scuole …ministro delle politiche agricole Luca Zaia rilancia: «La Lega lo farà riconoscere nella…Alle 12 L’italiano. Al ministro Luca Zaia non dispiacerebbe una mattinata di scuola così…neppure conoscono l’italiano», insiste Zaia, convinto che anche in provincia di Treviso… — Il Mattino di Padova, 18 maggio 2009 — pagina 13 — sezione:
Zaia dialetto nelle scuole, seconda lingua per gli immigrati


Caro Peter, il mechato se la prende col Travaglio invece che con te: io un po' m'incazzerei. Bella la chicca del Facci che racconta allegramente quanto siano tutti supini a mediaset. Saluti!


questo è per facci se mai lo leggerà, ma anche per chi lo reputa un simil-giornalista: in alto a sinistra, prima dell'articolo, c'è la data del giorno del post (dicesi giorno dell'anno con indicazione di numero del mese, nome del mese stesso ed anno di grazia), di fianco c'è il nome dell'autore dell'articolo. Cioè colui che lo scrive, nel caso Peter Gomez (non è il portiere ex psv ora in inghilterra). Saluti a tutti e forza per i tre moschettieri.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti