Commenti

commenti su voglioscendere

post: La Dépendance della Libertà

Ora lo dice anche Enrico Mentana , nel suo libro “Passionaccia”: il gruppo Mediaset “sembra un comitato elettorale , dove tutti ormai la pensano allo stesso modo e del resto sono stati messi al loro posto proprio per questo”. Lo disse, anzi lo scrisse via mail nell’aprile 2008 a Fedele Confalonieri, dopo una fantozziana cena aziendale all’indomani della vittoria del padrone: “C’era tutta la prima linea dell’informazione (Mediaset, ndr), ma non ho sentito parlare di giornalismo neanche per un minuto . Sembrava una cena di Thanksgiving… di ringraziamento elettorale… Era scontato complimentarsi a vicenda per il contributo dato a questo buon fine… per la ‘missione compiuta’”. “Dopo aver irriso - prosegue Mentana nel libro - per oltre un decennio, e con molte ragioni, le accuse di chi ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


non aspettatevi niente dal risveglio di questa maggioranza di italiani... anzi, meglio lasciarli nella loro melma. il problema e' trovare un sistema per uscirne noi! :) non so... riflettevo sulle proteste in seguito alla tentata riforma del sistema delle donazioni di organi tentata allora, dalla bindi. in quel caso, penso che un buon sistema sarebbe stato che, chi era disposto a donare gli organi, ne avrebbe ricevuto uno, se ne avesse avuto bisogno, mentre chi era contrario avrebbe continuato con le proprie gambe... cosi' si potrebbe pensare ad un sistema in cui, se vuoi essere rappresentato da ladri, non puoi pretendere che la giustizia ti difenda da loro. non saprei come implementare un simile sistema nei dettagli, ma mi sembrava una buona idea... :)




@ Monica66 Io invece al contrario di te proporrei due no e un si: no al premio di maggioranza per il partito di maggioranza relativa della coalizione (alla Camera e al Senato)e si all'abrogazione della possibilità di candidature multiple, cosa che attualmente consente al candidato prurieletto di scegliere lui i suoi sostituti invece che essere eletti. Meditate, gente, meditate...


Pur nella ristrettezza dell'articolo di Travaglio sulla sconfitta di Mentana, si ravvisano 2 implicite domande da porsi: primo, perchè Mentana scongiurava il Biscione berlusconiano(Confalonieri et altri) di licenziarlo, invece di dar AUTONOMAMENTE le dimissioni? Secondo corollario: quali clausole ricattatorie nascondeva il suo contratto con Mediaset? Risposta: Mentana non poteva andarsene perchè, anche se avesse voluto andar a LA7 o SKY, nel monopolio berlusconiano politico-economico dell'etere italiano, nessuno disubbidisce ai diktat del califfo di Arcore, assumendo il "reprobo Mentana". Quando nel maggio 2002 andò in onda una delle ultime puntate del RAGGIO VERDE, che parlava della SICURA cacciata di Santoro, Biagi, Luttazzi, c'erano in studio Mentana, Costanzo-show e Veneziani che negavano che l'epurazione delle "voci indipendenti" in RAI ci sarebbe mai stata. Ora,7 anni dopo, che è toccato a Mentana di essere "SPENTO", penso sia la giusta Nemesi per la sua sicumera da pallone gonfiato. Il suo TG tutto rapimenti, cronaca nera, cronaca rosa, è stata la prima arma di distrazione di massa.Gli altri hanno perfezionato lo stile Minculpop.


Margherita Non è accogliere il figliol prodigo, ma un servo in meno è comunque una notizia discreta: ho detto, ripeto, questo non mi fa cambiare parere su Guzzanti o Mentana. Dov'erano prima? Giusto, vediamo dove sono ora, con tutte le critiche che si vuole. Le tue considerazioni non erano oggetto di contestazione. Dico solo che il carro dei vincitori è ancora zeppo. Ciao


# 141    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 13:31

INFORMARE PER RESISTERE oggi alle 21 a Palermo, al Giardino Inglese, Sonia Alfano, Beppe Grillo, Antonio Di Pietro, Luigi De Magistris e Gioacchino Genchi. Diretta streaming blog Di Pietro, Alfano ecc.
http://nanni64.ilcannocchiale.it


# 92 pasolinante: "lavoranti x un call center o in una catena di montaggio , devi batterti per difendergli un posto di lavoro in cui non devi metterci niente di tuo,dove tutta l'intelligenza vive fuori dai "luoghi produttivi",il tutto per otterne un cazzo di reddito minimamente (in)sufficiente ...ma allora tutto il gioco del mercato a cosa è servito ?" Il gioco del mercato serve a distrarre le persone, a non renderle indipendenti perché se non lavori, non guadagni, non mangi, non vivi; se lavori dipendi non dalla tua esclusiva volontà ma da una logica di mercato che trascende il volere di chi la subisce. Il mercato serve ad assoggettare la maggioranza delle persone, serve a stratificare la piramide sociale, serve a governare, serve a mantenere lo "status quo", serve a cristallizzare un potere dei Pochi sui molti che dura da secoli. Nonostante la storia dica che con la rivoluzione francese c'è stato un cambiamento sociale epocale, chi governa è sempre l'aristocrazia trasformatasi dai grandi proprietari terrieri ai banchieri.


Dunque mentana si è costituito, facci dice che ha fatto bene e che mediaset è un comitato elettorale sin dalla nascita di forza italia. A questo punto la domanda è semplice, quanto ha influito questo comitato elettorale nella nascita del pdl e quanto influisce nel consenso popolare di cui gode? Il presidente della Camera sarebbe entrato in quella che definì "la comica finale" senza questo comitato elettorale e la certezza che chiunque si metta contro l'imperatore finisce nel tritacarne della disinformazione mediaset(fosse pure la consorte dell'imperatore)? P.S. Diliberto mi manchi...


# 137 commento di The Truth ihihihihihihihihiihihihihi, sto ridendo da 3 ore...


Caro Marco Travaglio, Cari Amici del Blog, Vi segnalo che la voce "conflitto di interessi" su wikipedia fa schifo. Aiutaci, o meglio aiutiamoci a migliorarla! http://it.wikipedia.org/wiki/Conflitto_di_interessi MB


# 146    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 14:0

x the truth -decreto sicurezza- arrivano le ronde " napolitano ha detto che il paese è a rischio xenofobia" " non si preoccupi che prima o poi lo becchiamo quel terrore di merda" --------> Vauro 15-5-2009 ************************************************** x impalpabile mi piacerebbe che fosse vivo pasolini , risponderti con una sua pagina corsara tutta per te, e poi abbracciarci a lui.. con affetto ti saluto rosanna


Questi personaggi adescati e sedotti , manco poco tra l’altro per anni dal nano mo…si ricredono? A Mentana dopo 10 anni che si rimpinza alle cene del Thanksgiving Day all’ultima cena la vergogna lo fulmina e si ravvede? Forse non vogliono più partecipare alle nefandezze del padrone? o come topi scappano in anticipo da una nave alla deriva?


# pasolinante ottimi post 26-27 #pasolinante,varja,: post53,54 55 Siete mitiche!!!Recito il mio rosario Borromeo, è davvero il massimo!!! Chissa se Miss B.mentre di tanto intanto interveniva placida ad annozero avrebbe mai immaginato una simile ondata di reazioni drammatiche. Pasolinante ti piace provocare,e questo non è un male,anzi. Spero solo che non mi odierai troppo, se anche io, confermo la mia posizione. Magari chi non la pensa proprio come te avesse l’età della Borromeo!!!! Concordo con il censurare tutta la televisione italiana,e Vespa non dovrebbe proprio esistere,come il fido Fede; confermo tutto il mio non imbarazzo,e ,si con questo dissenso non vinceremo mai,ma cosa dobbiamo vincere poi?Mah!! Perché chi non la pensa esattamente come te sulla Borromeo,e non viene investita,stravolta stritolata dall’odio per questa principessa modella bocconiana,di certo non sfigata,deve essere stata tirata su a pane e monarchia? Ah ah sapessi!!!!! Non crederai che abbia la faccia di Miss B. tatuata sul braccio o sulla chiappa a mò di una Paris Hilton de noj altri? Riusciremo finalmente a sconfiggere definitivamente il regime opressore e questa mentalità drogata di icone mediatiche pluricoranate accanendoci tutti contro Miss Borromeo?? Se me lo garantisci annullo la mia posizione. Ingenua io che non ci avevo pensato, che piazzando in studio la ragazza della porta accanto neo-laureata In Giurisprudenza con 110 e lode più due stage ad Harvard e uno a Yale ,avremo avuto la grande dimostrazione,l’esempio di coerenza, con quanto di continuo si ciancia in studio. Solo quella ragazza,avrebbe scaraventato via tutte le disillusioni dei poveri laureati senza lavoro,che non aspettano altro, che non vivono se non per rispecchiarsi un giorno,quando questo accadrà, in quell’unica disgraziata persona plurilaureata,paladina dei diritti dei più deboli,che finalmente si sentono rappresentati degnamente anche a rai-medias


...che finalmente si sentono rappresentati degnamente anche a rai-mediaset. Così tutti staremo più tranquilli e all’orizzonte già si vedono i bagliori della “vittoria”. Peraltro,dott Travaglio anche lei, scusi se mi permetto,proprio ingenuo,visto che ha scelto che sua maestà Beatrice Borromeo, intervenisse nel suo libro,rischiando in questo modo di compromettere la sua credibilità. Io,parlo per me, posso non pensarla come te,voi,sulla nobildonna, ma questo non fa di me una filomonarchica con zero aspettative di abbattere la berluscamania nostrana. “possiamo e dobbiamo convincerlo e obbligarlo a portarsi a Casa mediaset la costosa e svogliata servitù…scusa se ti correggo a casa mediaset da casa rai-mediaset e cioè dove dovrebbero andare questa costosa e svogliata servitù? Restano a casuccia.Da casa di mamma a casa di nonna. Ho seguito e non è stato un esaltante momento di giornalismo quello in cui B.B. ha battuto le…perché è già diventata giornalista?Non sapevo. Comunque ciao a tutti!!!!


Verso mezzogiorno ieri il dibattito sul "famigerato" decreto sicurezza con un "imperatore" che leggeva e scriveva durante gli interventi della opposizione e si mostrava attento agli interventi della coalizione di governo era la dimostrazione di un'alta disponibilità politica nonchè la comprensione che si impara soltanto da se stessi mai dagli altri (complimenti!) La sera ad Annozero Castelli che non votato da nessuno ma scelto così a caso a guadagnarsi 25000 euro mensili esentasse, esentsanzioni ed esentresponsabilità ghignando e sfottendo si esprime su un manipolo di gente con famiglia, disperati che rischiano di perdere il lavoro da parte di un'azienda da sempre foraggiata dallo stato con i soldi dei contribbuenti e quindi anche di quei lavoratori. Il signore (si fa per dire) vicepresidente di confindustria imprenditore parte di un settore che da sempre sopravvive solo perchè privatizzano gli utili e socializzano le perdite che deride la disperazioni di padri di famiglia si commentano da soli. L'alitalia che doveva partire a Novembre, anzi a dicembre, anzi no a gennaio, anzi a febbraio e siamo ancora qui, salvata sempre con i soldi dello stato cioè di tutti noi mentre i valori attivi sono stati "regalati" ad alcuni amici così di passaggio, sceglie di privilegiare lo scalo di Roma anzichè Milano che chiude e medita di vendere all'Air France. Nella campagna elettorale del 2008 la stessa csa che voleva fare il Governo Prodi era "abominio, attentato ai lombardi e dismissione di bandiera". Il tutto nell'assordante silenzio e accettazione supina del "POPOLO I-TAGLIANO". I che bel paese di ............. (a scelta fate voi). Notteeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!


Abbi pazienza Valerio ,ma tutti quelli che hai citato,in un modo o nell'altro se ne sono andati di loro spontanea volontà.


il biondino con le meches è stato condannato per diffamazione!!!!!


Sto fondando un Comitato per l'Assegnazione del: NOBEL PER LA PACE a SILVIO BERLUSCONI NOBEL PER L'ECONOMIA a BERNARD MADOFF PREMIO PULITZER A FILIPPO FACCI. Qualcuno vuole aderire come socio fondatore insieme a me ? Astenersi mercenari, dipietristi e abbonati a Micro Mega. :-)


# 154    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 14:47

x federica sto cercando le parole sia per non ferirti, sia per non essere fraintesa, ma non le trovo perchè purtroppo mi è molto chiaro a livello testa piedi , senza neanche la possibilità di una parola "intellettiva"..cio' che c'è di sporco nel potere di "un intellettuale" e/o "un comunicatore" ( anche giornalista) esercitato sempre comunque,costi quel che costi,a favore degli altri, mettendolo nella PRATICA, è... è che la sua conoscenza (maggiore) si sposti dalla sua parte testa cuore pancia a quella degli altri,possibilmente visto il caso di cui stiamo discutendo, non gli altri dei forti(come faceva anche mentana ma ha fatto anche lerner eccetto quando è ospite e cmq nn sempre)ma gli altri fragili,deboli,manipolati o meno,consapevoli o meno ,nelle loro diverse gradazioni... il piedistallo in cui ti mette il rapporto televisivo , unidirezionale come tanti altri poteri,non essendoci piu altri luoghi cosi distribuiti come il fornetto(nn a caso i politici forti sanno perfettamente di aver distrutto con le dimmensioni metrapolitane tutti i cantastorie variegati della civiltà precedente) può essere perverso o cristallinissimo,xkè si vede immediatamente( ma solo all'occhio rimasto radicato al suo sguardo umano,prima che civile o politico)se quello sguardo si priva del potere già di per sè emanato dallo stesso mezzo e lo dà in quella parte uguale a tutti gli sguardi che lui non vede ma che vedono sentono vivono in quel momento lui,e proprio perche lui "sa" che di fronte a sè ha un magma complesso e composito,fatto di persone a cui via via hanno strappato e si sono fatte strappare il gusto ed il profumo della ricerca della verità, a loro si pone in modo "nudo"..la responsabilità di aver voluto studiare, conoscere ,saperne "di più e di più ancora" non lo ha reso invulnerabile,anzi il contrario,nè legittimato di x sè a costruirsi altri retropensieri su questo nucleo essenziale all'amore x la conoscenza( del tipo italiani=italioti),pena la totale incoerenz


# 155    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 14:49

pena la totale incoerenza soprattutto per chi si dice di sinistra,fà questo percorso,vorrebbe avere un'identità di qst tipo,e forse anche per questo che la sinistra ha perso su ogni fronte "della credibilità",troppi fatti che scollano ,troppe "immagini" senza profondità che vi hanno contribuito , annullando ancor di più quanto è già stato annullato dal nemico della conoscenza xkè con l'ignoranza degli altri si campa,ci ci si fan capitali,chi di più come silvio chi di meno come mentana,cioè sia alla non destra che a manca..e su questo scollamento la lega ma anche il circolino ha subito puntato,rapidamente ,anche se nei punti sbagliati e atroci per le conseguenze,immediatamente reincolla tutto con il peggiore degli attak su cui poi ,lo stesso intellettuale tipo italiano provvede subito a crearcisi un alibi a prova di bomba (bomba purtroppo solo riccamente razionale) mi rendo conto che devo pensare a meglio a risponderti,perche queste tematiche di coscienza diciamo e di cambiamento di cio che ha bloccato l'avvicinamento "dei pensatori" ai "pensati" mi rpendono troppo a livello emotivo, ma non di emozione istinto , di emozione passione ciao e scusa il casino :-)


Cos'ha Betrice che non va? E' intelligente, ha spiccato senso critico, non fa minestre di congiuntivi e condizionali, in tv si è tenuta i vestiti addosso pur essendo molto piacente, quando se n'è andata dalla tv (e diciamocelo... quante sono quelle che se ne vanno anzichè metterci radici?) non l'abbiamo vista rispuntare, come la peperonata, in reality, talk show, telenovela, fiction o peggio candidata alla prima elezione utile. Non si è neppure fidanzata con Iacchetti, e sì che sarebbe il suo tipo credo. Praticamente non si può dire di lei tutto quello che possiamo dire di una qualsivoglia altra bionda under 25 scelta a caso tra quelle passate sui media italiani anche solo per 5 minuti, per cercare di non uscirne più. Ci lamentiamo spesso della mancanza di meritocrazia, di quest'italietta in cui fai strada per chi sei e chi conosci e non per quello che sai fare. Giusto. Non è corretto neanche stroncare una che ci sa fare per il nome che porta e per chi conosce allora. Altrimenti, a parti inverse, sempre pregiudizio è, anche se negativo. Ci lamentiamo anche dell'assenza di modelli positivi per i ragazzi. Beh, una ragazza che potrebbe avere tutto per rango, posizione economica e aspetto che si impegna nello studio, in un progetto televisivo discusso e controverso accettando di rischiare del proprio così giovane ad Annozero, anzichè fare comparsate in serie da Costanzo o la Vita in diretta... mi sembra un esempio migliore di quello di un grande fratello o di una trasmissione defilippica. Sinceramente, spero di sentirmi dire da mia nipote di 14 anni che vuole fare come Bea e non la velina o la letteronza, non so voi. Beatrice ha dimostrato di avere l'occhio più lungo e le palle più dure del primo Mentana non propriamente di passaggio. Senza la tutela della credibilità di vent'anni di carriera che uno come Mentana può comunque vantare. Non è che niente niente... rosicate un po'? Ci vorrebbe un'inva


Ci vorrebbe un'invasione di Beatrici in questa tv, altro che. Invece c'è un'overdose di Noemi.


FACCE DI BRONZO Quelli che... quando Calderoli, faccia di bronzo, disse a Rula Jebreal "Quella signora abbronzata..." Quelli che... quando berlusconi, faccia di bronzo, chiamò Obama "abbronzato" Quelli che... quando ilGiornale chiamò i cinesi "musi gialli" Quelli che... poi dicono "non intendeva noi". Facce di bronzo!


Credo che Mentana dovrebbe fare silenzio, perchè palesemente si è manifestato in + occasioni per quello che è, vedi caso Genchi, in + ha fatto parte della grande famiglia per una vita, e adesso vuole offendere l'intelligenza delle persone aprendo bottega e svendendo quello che tutti sanno a prezzi stracciati, tranne per lui che si vorrebbe arricchire. P.S: NON COMPRATE IL LIBRO!! Avanti il prossimo...


# 157 XYZ Noemi è lenta, Beatrice è rock (voglio dire: è tutto relativo - per premunirmi contro i prevedibili rimbrotti di alcuni blogger)


QUANDO LA VELINA E' DI SANGUE BLU ovvero L'IPOCRISIA DI SANTORO Eh già, Marco (71)(non MArco Travaglio) ha del tutto ragione. Del tutto. Se la Borromeo non fosse superfiga e anche nobile, cioè non fosse superfiga e anche raccomandata, non sarebbe dov'è. Non è più intelligente di nessuno, non è più brava di nessun altro, ma soprattutto NON E' STATA SELEZIONATA. E quindi, fanno bene ad attaccare tutte le ragazzine che desiderano fare le show-girl o aspirano a entrare nello spettacolo. PERSCHE' SE NON HAI DIETRO NESSUNO NON TI PRENDE NESSUNO! e la Beatrice Borromeo, che ha dietro cardinali di manzoniana memoria -che si rivolterebbero nella tomba al saper quanto la stirpe traligni e avveleni il mondo- è peggio, molto peggio della Noemi Letizia: perché Noemi sa scendere a patti, e non farsi raccomandare come altre. Sergio F., che è pure Ghisleriano


Bravo XYZ,la penso come te. Complimenti.


Non capisco poi perchè criticare Travaglio per la scelta di condividere un testo a quattro mani con lei. Sarà in grado di decidere con chi avviare un progetto editoriale o deve prima consultarvi? Lo si considera attendibilissimo nel suo lavoro di cronista... e completamente imbecille nella scelta dei propri collaboratori? Mi sembra piuttosto improbabile un attacco di idiozia fulminante e selettiva. Mi sembra invece probabile che abbia avuto modo di conoscere questa ragazza un po' meglio di tutto i partecipanti a questo blog nei mesi di collaborazione nella redazione di Annozero. Di certo non è molto rispettoso del lavoro di Travaglio stesso cassare un libro perchè uno dei suoi coautori ha una certa estrazione sociale ed economica ed è una bella ragazza. Sarebbe come quando escono i giudizi preventivi sulle puntate di Annozero ancora a venire, un paio di giorni prima su certe testate. Le stroncature sulla fiducia. Molto berluscoide come approccio. Cerchiamo di essere comprensivi, mica possono avere tutti la fortuna di nascere con il fascino di una Rosi Bindi o di una Lucia Annunciata per fugare automaticamente ogni dubbio sul fatto di avere anche un cervello! Eh! Eh! PS: Per Travaglio: il prossimo libro scrivilo con una cozza, così ti eviti dei fastidi, dai retta a me!


RISPOSTA A XYZ Ma vedi che non capisci nulla? lei potrà anhce aver avuto coraggio, ma: A) non è più brava di nessuno, e tu sai quante persone vorrebbero essere state al suo posto, e persone molto molto più brave? B) che il titolo o la famiglia non conti, è una palla. Non aveva fatto nulla prima. Era solo figa e figlia. Questo si chiama forse "meritocrazia"? La Borromeo è indifendibile. Meglio Noemi. Che ha le stesse qualità della B.B., ma non il cognome.


Sergio, ti conosco per caso? No, e allora stai al tuo posto. Io ho espresso un dissenso su un giudizio sommario che non condivido giudicando quella, non rilasciato singole patenti di "non capisci niente". Prima impari l'educazione e poi eventualmente se ne riparla.


MAFIOPOLI Sono finiti nei guai due mafiosi siciliani. Pare li abbiano avvistati in una sezione dell’Udc. Il Coyote


Sfugge a Travaglio che il mondo è un comitato d'affari..Sono gli stessi gruppi che finanziano anche il vostro IDV.I gruppi di potere sono molteplici è quello di Berlusconi è uno dei tanti. Le banche Hanno truffato il mondo ancora una volta..BErlusconi è uno dei tanti che si gode il sistema, che si gode il circo come se lo gode lo stesso TRAVAGLIO. Non puo esistere giustizia e morale nel sistema monetario attuale. Travaglio ma le cifre sono si o no importanti? I lavoratori dall operaio al piccolo imprenditore sono stati TRUFFATI DA UN IDEOLOGIA DI POCHI CHE è RIUSCITA A COMPRARE TUTTI. GLI ITALIANI DOVREBBERO INIZIARE A INCAZZARSI SULLE COSE REALI.. E NON SUL PETTEGOLEZZO O LA SENTENZA n192830 del nano di turno. Inziamo da AUTOSTRADE fino aRRIVARE A BANKITALIA? CI RIPRENDIAMO Ciò CHE CI HANNO TOLTO CON UN DOTTRINA DEMENZIALE che spacciavano per SCienza esatta?! Spero negli operai Fiat, in una lunga e dura battaglia senza paura.




...e, per mettere in luce anche un aspetto trscurato, non dimentiocate che BB ha anche sangue proletario: Marta Marzotto, sua nonna, è figlia di una mondina, e lei stessa da giovane era mondina, poi modella-amante del pittore Renato Guttuso (comunista)...


L'universo è un comitato d'affari, presieduto da Giove in persona. Ma per fortuna c'è Taxi che lo tiene a bada.


Tra Berlusconi e il piu' letto, e amato, giornale in Italia, che e' "la Repubblica", ormai è guerra aperta Qui, c'è in gioco la credibilità dell'uno o dell'altro, non può essere che alla fine uno dei due dica: ho scherzato Perderebbe la faccia Chi la spunterà, domando?


@156 XYZ Ciao sono pienamente d'accordo con te.La Borromeo è una ragazza in gambissima,umile intelligente e dezoccolizzata. @ i blogger criticoni MA NON VE NE VA BENE UNA ??




# 164 commento di sergio f. Sono proprio le persone come te che credono che essere carine voglia dire non avere cervello. Sta facendo la sua gavetta, ha delle opinioni, la trovo acerba anche io, perchè è giovane e deve maturare ulteriormente, ma SI ESPONE e non ha paura di dire quello che pensa e soprattutto ragiona con il SUO cervello e non con quello che il partito le dà a prestito, come la Carfagna, la Gelmini, la Meloni, la Brambilla... che prima di arrivare dove sono erano delle perfette sconosciute senza alcuna storia politica (tutt'altro), ma solo desiderio di arrivare alla corte del re. Certo, con gli esempi che ci sono nel pdl bellezza + intelligenza sono uno strano connubio, vero?


@156 XYZ Sono con te. In realtà la Borromeo (che secondo me oltre ad essere stupenda è, senza essere eccelsa, brava) viene semplicemente criticata sia perchè attacca Ziu Silviu, e a qualcuno che ogni tanto si fa un giretto in questo blog evidentemente dà fastidio sia perchè attacando lei poi si attacca naturalmente Santoro - e ti pareva !- sempre perchè osa rompere ogni tanto qualche uovo nel paniere alle orde dei bananas adoranti. Quanto poi a stilare classifiche o fare competizioni con Noemi Letizia (che peraltro non mi sembra sia stata, almeno qui, particolarmente criticata,semmai gli strali sacrosanti erano per il papà e per il papi) sarebbe come cercare di sommare pere con banane, non essenoci altre basi di competizione se non quella della bellezza fisica : ma allora perchè non tirare in gioco altre bellezze, allargare la gara e fare semplicemente a chi è la più figa ? Se proprio allora abbassiamo l'asticella e volete il mio parere, Beatrice vince 6-0 6-0, non c'è storia.


Sento riecheggiare Francesco Cossiga, che ha scritto: «Prego sulla tomba degli zii, i cardinali Carlo e Federico Borromeo, perché salvino dalla stupidità la nipote. Non parli e faccia la bella statuina». Che parli invece, libera dall'ombre delle statue degli antenati! (mi pare di assistere al ritorno della lotta di classe)


Che vergogna Mentana....per anni è stato zitto e adesso che non c'è più vomita tutto....poteva parlarne qualche anno fa di quello che stava accadendo...non è una persona credibile! adesso diventerà un martire anche...


Aggiungo inoltre... Ma chi è stà Noemi Letizia? Come puoi paragonare la Borromeo a lei? Una che dice che "adora lo shopping", che riceve tanti regali da papi, che lo va a trovare "quando lui la chiama" a Roma e a Milano e "cantano" assieme, rispetto ad una ragazza che ha idee, valori, ideali, che ci crede in quel che dice e fa, che si impegna, che è scomoda, nonostante il suo cognome ed il fatto che certamente non è una morta di fame! Lungi da me prendere le sue difese, ma non riesco proprio a capire come puoi scrivere: "perché Noemi sa scendere a patti, e non farsi raccomandare come altre"... è un merito saper scendere a patti? E' un merito frequentare da minorenne, quindi ancora nemmeno diplomata e formata culturalmente e politicamente il presidente del consiglio? E POI? dimmi: QUALI SONO QUESTI PATTI? Chiamali col loro nome, forse magari nominandoli ti rendi conto della gravità della situazione!


# 176 commento di Roland Cossiga ? Quello che voleva massacrare studenti e studentesse ? Quello che, senza avere fatto un giorno di naja, si aggirava per le strade sarde in divisa da Ammiraglio ? Quello che ha più litio in corpo di un magazzino della Ciba Geigy ? Quello che picconava non si sa bene cosa ? Ma A CHE TITOLO parla il signore ? Con quale diritto?


# 180    commento di   duonovembre - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 16:27

Marco gradiremmo un suo commento su queste nuove RONDE che hanno preso il nome di Guardia Nazionale Italiana... se ora la notte dovremmo chiuderci in casa anke per colpa loro oltre che per la criminalita' personalmente ho molta paura..


# 179 tony Appunto. Meglio che parli BB.


Per Matteo, commento n°71 : a prescindere dal contenuto del tuo intervento, riguardati ortografia, punteggiatura e sintassi di quello che hai scritto...un laureando non dovrebbe fare certi errori. Forse prima di giudicare gli altri sarebbe meglio pensare un po' di più a sé. Il dramma è che gli stessi grossolani errori del tuo post si ritrovano in tanta carta stampata e nelle parole di tanti in tv. Non è una giustificazione, ma un'amara constatazione.


ad essere sincero non capisco dove sia il problema con la borromeo. sembra una persona a posto, discretamente intelligente e piuttosto indipendente sul piano intellettuale. conosco molte donne altrettanto belle e capaci. mi auguro che il ceto sociale di provenienza non sia un fattore di discriminazione.. Temo invece che grazie alla lavata di capo generale che ci hanno fatto si caschi tutti nel solito tranello: se critichi berlusconi che candida una bella non scrivere il libro con una bella. Un attimo. Prestiamo orecchio a cosa le "belle" hanno da dire.


# 184    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 16:36

@156 XYZ Ciao sono pienamente d'accordo con te.La Borromeo è una ragazza in gambissima,umile intelligente e dezoccolizzata. @ i blogger criticoni MA NON VE NE VA BENE UNA ?? Anche io la penso come voi. Credo che la ipercritica nei confronti di chi combatte la nostra stessa battaglia (lasciamo perdere da quanto tempo e anche perché) non sia affatto utile.
http://nanni64.ilcannocchiale.it


Roland,Cinzia, Tony io faccio un ragionamento molto più realista e pragmatico se volete. Diamo pure per scontato che oggi come oggi l'occasione di giocarti il tuo quarto d'ora di celebrità in tv hai più occasioni di averla se sei di buona famiglia, benestante, bello o sei entrato nelle grazie giuste. Non è giusto, non è così che dovrebbe essere. Ma partiamo pure da qui lo stesso, da un accesso immeritato alla tv. Immeritato quello di Beatrice, così come delle altre prezzemoline di turno, quindi tutte allo stesso nastro di partenza, per capirci. Da lì devi poi dimostrare di sapertelo giocar bene quel quarto d'ora, ed è lì che i giochi cambiano. Puoi essere nobile, ricca, bionda e bella e sfruttare tutto ciò per andare in tv. Ora, se accetti di andare all'isola dei penosi a far finta di morire di fame come Giada De Blanc... o scegli invece di prenderti tutte le rogne annesse allo buttarti nella mischia più calda d'italia ad Annozero al fianco di fior di professionisti di un'altra generazione e preparazione... beh, ritengo di potermi fare un'idea diversa delle due persone che posso aver di fronte. Seppur entrambi giovani, nobili, bionde, belle e ricche non ritengo che queste due persone siano da mettere sullo stesso piano. Sono partite dallo stesso punto, hanno avuto le stesse chance mediatiche ma hanno scelto di porsi su piani diversi. Una sono ben felice che sia stata una meteora che non dimenticherò mai abbastanza in fretta. La seconda mi fa pensare che una volta tanto da una raccomandazione è spuntato qualcosa di buono. Ricordiamoci le alternative su piazza, le signorine "miscusoedissociononaccadràmaipiùsuasiggnoriaeccellentissima", le Lorene Bianchetti che popolano i palinsesti. Ecco, appunto. Le premesse sono decisamente diverse, e non potranno che divergere ancora lavorando con gente come Travaglio, Santoro, Vauro. Forse Gabanelli si può nascere ma anche diventare, diamo tempo al


# 177 commento di elbo Guzzanti, Mentana, Buongiorno : sono i primi topi che si stanno allontanando da un nave che seppur lentamente,molto lentamente, ha iniziato a imbarcare acqua. Sono persone con la vista lunga, credetemi, non per niente sono stati tra i primissimi a salire sulla nave quando gagliardamente, con tutte le leggi fatte che assicuravano monopolio, grana e gloria, essa se ne usciva dal porto suonando le sirene con le stive ben piene. Adesso sono fuori e naturalmente criticano, ma con tutto il rispetto i loro nomi io me li sono già segnati su di un taccuino, che mi aiuterà a ricordarli BENE TUTTI, quando verrà il momento (e credetemi ancora una volta, il momento verrà) insieme a quelli di tante altre perle dell'informazione italiana del ventennio berlusconiano.


Infine, a proposito di meritocrazia... prendere a pesci in faccia un direttore di rete asservito mettendone in piazza l'isteria... quanti punti fa? E' più di quanto abbiano fatto referenziatissimi, curriculumizzatissimi Fazio, Bignardi, D'Amico in analoghe circostanze.


# 188    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 16:39

x XYZ nel tuo paradosso hai ragione ma un po' come un intellettuale lontano completamente lontano dall'arco piu completo possibile degli "altri", che solo un intellettuale può immaginare in tutta la sua ampiezza:i semplici di tutti i giorni,i loro sogni e bisogni,che siano o meno svegli,furbi o addormentati,morali o immorali,nudi o armati di vari schermi..il tutto per motivarli al punto di rottura da te proposto;purtroppo mi spiace molto ferirti,non ti conosco,ma quella tua sfumatura sul "niente niente non è che vi rosica un po" ha come un sapore di berlusconite, sembra la frase di cicchito o bonaiuti ma anche silvio ed altri dei suoi che dicono a tutti gli altri ogni 3x3 che sono invidiosi ,comunisti ecc ecc; inoltre se il tuo fine è credere di raggiungere meglio i nostri ragazzi o il divanista in coppia,single o sposato con prole o pensionato,grazie a tante borromee rispetto a tante veline,purtroppo temo che il tuo obiettivo rimarrà scollato alla realtà di quelle persone e alla loro percezione,plasmata negli anni,a vedersi volare dentro i propri i muri ,una ve come una vespa e una velina,ritenerle veraci,mentre di una be la sostituzione di cio' che reincolla non a velo con il senso critico smarrito,sembra ancora troppo distante e loro sono addestrati a "respingere" i belati,dovendo superare ormai oceani di scollamento, cosa che purtroppo non poi pensare di fare ponendo quindi il problema in quellantinomia di disvalore valore in cui lo hai posto con quei due nomi in carne e ossa;purtroppo non abbiamo bisogno di marte nè di altri pianeti marzotti o borromei,è un lusso che per ora non possiamo permetterci,già con lussi simili l'umanità dell'ex ceto medio e medio inferiore è stato perso,al di là ke poi non c'è più decalogo univoco per ceto..personalmente che di borromeo ce ne siano tante in sostituzione di tante veline,non mi sposta la vita,so pensare con la mia testa,tutti hanno il loro diritto di espressione ma con questo usciremo fuori tema formativo educativo


XYX Straquoto.


# 190    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 16:44

ma con questo usciremo fuori tema formativo educativo delle coscienze,nè mi spostano tutti i libri che può scrivere come quello di mentana ed altri nel futuro,che peraltro nessuno dei pensati che non pensano con la loro testa,leggerà;se vuoi nella mia risposta a federica trovi già qualche motivazione al senso di "incollamento" necessario anche e soprattuto alla parola umanità storia personale e credibilità che fanno spessore agli occhi degli altri,e che ci vuole dopo 30 anni di manipolazioni tv e di più se ci mettiamo quelli prima del monopolio rai,e di più ancora se prendi e scrivi un libro di un mercato inflazionato ma mai letto abbastanza da chi dovrebbe leggere, anzi conoscere e conoscere che razza di posto è l'italia al di là dei musi neri rossi e gialli ,stupri e respingimenti con cui li martellano coi tg e poi li rilavano con la bontà di aiuti terremoto;se parli e scrivi di giornamlismo d'impegno,ne devono emergere a fiotti di fatti,immagini,inchiostro collegati tutti d'un fiato alla tua storia personale,e nn puoi nascere come giornalista esprimendoti senza una tua personalità,copiando a pappardella senza parole tue,uniche a te stessa e agli altri,le solite frasi ad effetto sulla mafia o sulla sicurezza nei cantieri;gli altri in milioni verso cui andare non sono come te o come me,hanno bisogno di modelli in cui specchiarsi fatti di valore,esperienza x far scaturire immedesimazioni|identificazioni positive vere e REALMENTE PERCEPITE COME COERENTI E PRATICABILI da tutti alla pari,viste le tante disuguaglianze e tante caste e tanti nepotismi di cui nemmeno le anticaste ormai sono immuni,non possiamo permetterci piu imperfezioni o sbavature..cosa che ai ragazzi,ma nn solo a loro,fà dolore vivere xke spesso fra l'altro sono un bel po' piu pieni di frasi parole e fatti veramente unici,originali,innovativi ma nessuno mai lo potrà vedere o leggere di loro.Inoltre il problema che stiamo discutendo,guarda caso nn esisterebbe se si fosse contenuta la voglia irrefranabil


# 191    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 16:47

se si fosse contenuta la voglia irrefranabile di farci l'ennesimo libro e Beatrice sarebbe stata ricordata per come la descrivevi senza forme e sostanze di presenze ridondanti, un po' come mentana che invece che farci un libro sul potere,la sua esperienza televisiva, la sua "innocenza" e le sue "scoperte" (incredibile ripeto!dove caz viveva?), ritornava su quel mezzo e diceva nella nuova qualità di ospite le sue preziose testimonianze di fronte a tutti quelli che aveva gabolato il sistema stesso in carne e ossa tramite lui- ciao ps per cinzia di f se il dissenso sbaglia i suoi contro-riti,le sue icone sostanze, il suo nutrimento antiradicaliliberi,i suoi incontri riavvicinati e necessari, non si tratta di non farsene andare bene manco una ..detto questo le auguro un gran bene chiaro oltre che ripeto marano un pirla malato grave pure lui.


Scusate ma Mentata a chi vuol prendere per il culo? Per 17 anni è stato alle dipendenze di Truffolo, 15 dei quali in perenne campagna elettorale, e si è accorto di tutto ad aprile del 2008? Tutti i fatti sottaciuti o mentiti (xchè sgraditi al padrone) proprio dal suo TG5 non se li ricorda più? O è un perfetto deficente, oppure vuole riciclarsi e monetizzare il dissenso verso l'ex datore di lavoro.


Ma dico io ma ci voleva una Lario un Mentana o un Guzzanti per capire certe cose??? poi di tutto stà farsa del papi della Lario e di quella scugnizza napoletatna quali sono le conclusioni??? vi rendete conto che come dei pecoroni andiamo dietro a queste scemenze mentre la gente non ha più da lavorare??? e Travaglio che per molte cose stimo molto si perde pure lui dietro a stè cazzate ma per favore.......


Pasolinante scusa, mi sono addormentato alla terza riga senza punti. In sintesi? Un po' meno intellettuale e un po' più intelleggibile. Non è che per render onore alla memoria di Pasolini bisogna per legge scrivere sempre e comunque frasi più lunghe di 5 righe in distici elegiaci. O no? Non amo gli arredi stilistici che finiscono per annebbiare i significati. Non sei d'accordo con me? Okkei. I motivi non mi sono chiari ma saranno certamente ottimi. Mi fido.


# 195    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 16:56

http://tv.sns.it/quicktime sta partendo la diretta da pisa con saviano
http://tv.sns.it/quicktime


# 193 commento di Marco G. - lasciato il 15/5/2009 alle 16:53 Scusa Marco, non è perdersi dietro delle cazzate, credo che le caratteristiche principali di un politico debbano essere l'onestà e la coerenza. Diventando un rappresentante dello Stato si ha l'obbligo di essere coerenti con i fatti e con le parole, con la vita pubblica e quella privata. PERCHE' BISOGNA ESSERE CREDIBILI. I problemi della gente saranno sempre e purtroppo altri, ma qualsiasi avvenimento che coinvolga un personaggio istituzionale permette ai suoi elettori e non di capire meglio che razza di persona si ha davanti, di non commettere gli stessi errori, perchè una persona limpida, che non ha nulla da nascondere non va incontro a situazioni gravi come quelle del nostro Premier. Vorrei inoltre ricordarti che se questo fosse successo in altri Paesi molto più seri del nostrl (come è successo per altri episodi) Berluscono non avrebbe avuto tanto da ridere, ma da rispondere alle menzogne che ha detto (vedi le 10 domande su Repubblica).


# 197    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/5/2009 alle 17:11

x XYZ purtroppo o meno male non sono intellettuale e nemmeno intellegibile,pazienza non ha importanza se non puoi leggermi ,è un mio errore di trasmissione e mi spiace solo non poterti ringraziare meglio motivante per lo scambio di idee che abbiamo avuto..cioè cosi è facile non esserci fraintesi ,ed è facile per me ringraziarti perchè hai espresso quasi il nucleo del tutto: è bella la frase che hai scritto che ti fidi di me, perchè anche io mi fido di te.. anzi ti dirò mi piacerebbe credere tantissimo in quello che hai scritto, una tv dove basta sostituire tutte le donne che hanno spogliato della parola persona e donna (come del resto anche tanti uomini..perche la mignottocrazia riguarda poi entrambi) mettendoci tante Beatrici ciao :-)




# 196 Ciao Simona, il tuo ragionamento non fà una piega, ma dopo tutto quello che si sà su mister B, trovo sconvolgente che abbia tutto quel consenso, allora penso che ormai siamo arrivati al punto, che qualsiasi cosa faccia questo personaggio non faccia altro che accrescere la sua popolarità e sino a che si parla di lui bene o male.... l'importante è che se ne parli. ora visto la sua potenza data dal possesso di quasi tutti o media Italiani, penso che per ostacolare tutta questa propaganda mediatica (e come propaganda ci metto anche il fatto di napoli della moglie e delle veline)bisogna evitare di fare il suo gioco, non passa giorno che non si parli delle sue prodezze.... parliamo di altro e rispondiamo a lui dicendogli di ricordarsi di passare a salutare Mills e magari di portargli due arance per solidarietà almeno......


A me però il dubbio che sia stato fatto apposta per accreditare Mentana come oppositore di Berlusconi, resta. Anche ad Annozero, qualche puntata fa, non mi è sembrato neanché un attimo non allineatissimo.. pur con modi da salvare le apparenze..


# 199 commento di Marco G. Non sono d'accordo, è vero che l'italiano medio vede solo la propaganda, è vero che non tutti riescono a leggere fra le righe (ma quali righe... PIU' SFACCIATO DI COSI' NON SI PUO'), ma credo che debba venire tutto fuori, ho trovato l'iniziativa di Repubblica lodevole, ma ho dovuto stampare l'articolo, perchè altrimenti i miei dalla tv non avrebbero saputo nulla. E' la tv che sta fa il bel tempo per Berlusconi e se non ci fosse la rete non salterebbe niente fuori, bisogna attaccarlo, sbattergli in faccia delle domande e far vedere quella che è la sua arma migliora: LA MENZOGNA su tutto e tutti. Dal processo Mills, al compleanno di quest'altra gallina.


Cara pasolinante, l'aristocratica discendenza ovviamente non è un titolo di merito per BB; ma mi pare che quasi succeda il contrario: diventa un titolo di demerito agli occhi di alcuni; una discriminazione alla rovescia. Per questo, poco sopra ho messo l'accento anche sull'afflusso di sangue proletario che si è mescolato con quello blu: la nonna mondina, la bisnonna mondina, il nonno casellante (e più su, da quella parte, ceppo e ceto certamente non si discotano da questo filone). A me piace pensare anche a un preciso antenato del ramo nobile: il dinamico Vitaliano Borromeo, quello che ha ideato e creato il più bel parco italiano: l'Isola Bella, con i suoi giardini pensili, considerata dai visitatori del '7-800 l'ottava meraviglia del mondo, accessibile a tutti. Sinceramente ho un debole per la lunga storia dei Borromeo e delle loro isole nel Verbano. E se c'è un pregiudizio nei confronti di BB per il cognome che porta, io invece, spero perdonabile per quanto ho detto, ho un "pregiudizi" positivo che me la fa, istintivamente, ben volere. Anche se non ne ha nessun merito.


caro Marco, e' la prima volta che ti scrivo (sebbene ti segua da un bel po' di tempo), e lo faccio per farti il contraddittorio su una cosa che hai detto ieri sera ad annozero, ossia che l'aumento dei tariffari autostradali non avendo concorrenza (visto che dipende anche dall'associazione Ligresti-Gavio-Benetton) puo' "volare" indisturbato. tutto giusto, pero' volevo far notare che nonostante il nuovo aumento, le autostrade italiane costano meno rispetto a quelle europee (l'informazione l'ho sentita per radio qualche settimana fa a Prima Pagina su radio3, e credo fosse proprio Gian Antonio Stella a dire questa cosa rispondendo ad una osservazione di un radio-ascoltatore). Che ne pensi? ps: continua cosi', l'informazione deve essere libera, meglio all'americana che il minculpop. Alessandro


P2 altri non è che controllo di un potere, nel caso Politico grazie allo schieramento di gruppi contrapposti all'insaputa degli aderenti subornitati ai gruppi e sotto il controllo dei potenti, letteralmente potente = "chi può" "chi sta sopra" "chi comanda". La massoneria si è sempre fondata su questa legge-teoria di contrapposizione proprio per mistificare se stessa, ma al contempo proporsi sempre come alternativa alle scelte congrue ed incongrue per l'opinione pubblica. In effetti P2 è obsolescenza, più corretto è dire P-n ovvero evoluzione dinamica di gruppi contrapposti. Se ben osserviamo l'epopea ottavo nano vediamo: un piede nei liberisti con teorie al limite dell'anarchico, un piede nel socialismo (partito per il popolo), la promozione di programmi TV preminentemente pro-radicali, un piede politico fra i fascisti, ma anche contatti col quartierino D'Alema and CO. del PD. E che dire del mafioso ospitato in casa? e dei contatti con la massoneria? e i cardinal-amici? Alla fine poi con tutti questi tentacoli appoggiati a destra ed a manca cosa fa? i caz-zi suoi.


riassunto del messaggio precedente: Mentana insomma ha solo visto un tentacolo. ^_^ Noemi un altro tentacolo....


“Per approvare un disegno di legge, se va bene, passano mesi. Poi si ricomincia in Senato, e i senatori cambiano ancora qualcosina per dimostrare a moglie e figli che non vanno a Roma solo perché hanno l’amante. Oltre i 400 chilometri l’amante non conta. Come si dice a Napoli, in questi casi a commare nun è peccato“. E' una presunta dichiarazione del berlusca, l'ho presa da un sito... Se davvero l'ha detta, è il idolo ahahaha


# 201 ma vedi che alla fine siamo d'accordo, io penso solo che la storia della gallina e della moglie siano state costruite ad arte per la propaganda mediatica e per distrarre la gente, anche Travaglio dice che casualmente quel giorno della visita A SORPRESA al compleanno della gallina c'erano fotografi e giornalisti di "chi" e poi 2 ore da vespa 2 ore da Santoro tutti i TG se non è costruito tutto questo..... ora alcune trasmissioni erano anche in buona fede ma hanno fatto il suo gioco, l'unica che ho ascoltato volentieri e la Bonino che da Santoro ha detto chiaro "siamo stufi di vedere le pagliacciate del nostro premier in mondivisione"


# 207 commento di Marco G. La tv è spazzatura, per me non esiste, la cosa più importante è non seguire i tg. FANNO SCHIFO. Meno male che c'è la rete. Forse sì siamo d'accordo, non concordo quando si dice che i problemi dell'Italia siano altri. Il problema dell'Italia è anche e soprattutto lui che la governa, nonostante sia pregiudicato, sia in pieno conflitto d'interessi e faccia leggi ad personam. E' un incubo... e tutta la gente che lo vota fa più schifo di lui, perchè almeno lui difende i suoi interessi, loro cosa? Sono come gli adolescenti con i loro idoli, senza un briciolo di razionalità. Stiamo andando alla deriva della democrazia...


Marco G. La gente non ha più da lavorare perchè il Presidente del Consiglio ha chiamato attorno a sè a formare il proprio esecutivo personaggi selezionati sulla base di criteri di scambio, nepotismo, mignottismo, mafismo. A questi personaggi, che in qualunque impresa privata non sarebbe affidata, non senza adeguata supervisione, la delicata operazione di tracciare delle O con l'ausilio di una matita e un bicchiere, è messa in mano l'Italia attraverso il delicato periodo di crisi globale in cui siamo immersi. Con i risultati che descrivi, altri paesi che hanno agito tempestivamente danno segni, se non di ripresa, almeno di fiducia. Noi no, non abbiamo ancora forse neppure visto il fondo. Avremmo bisogno di un premier completamente concentrato sulla delicata evoluzione dei mercati, interno ed esterno, in grado di coordinarsi e concertare le misure anticrisi in sede europea. Non concentrato sul fondoschiena di una che potrebbe essere sua nipote. E se si concentra invece su quello... beh, diventano fatti anche di chi perde il posto in virtù della sua distrazione. Ubi gluteus minor cessat. Io dico che è meglio se lo sa, e se qualcuno glielo ripete ogni giorno. Chissà che se lo ricordi poi quando serve, ovvero in cabina elettorale. Non fraintendere quello che ha detto la Bonino: siamo stufi di vedere pagliacciate. Ma non nel senso che non dobbiamo più averne cronaca, è lui che deve piantarla di fare il pagliaccio. Mica è la stessa cosa. I sondaggi... lassa perde. Che è al 73% di consensi se lo dice da solo. Al solito, come quando si dice che è un grande statista apprezzato in tutto il mondo. Certo. Dei sogni. I suoi.


no infatti non ho frainteso è proprio lui che deve smetterla!!! in secondo luogo sarà anche bene che ci sia sempre qualch'uno a dirgli ogni giorno di smetterla di pensare alle gambe di una diciottenne ma che gli facciano anche notare quanti cassaintegrati ci sono a stò imbecille e se gli fanno anche notare da chi è contorniato vedi Maroni, calderoli, Borghezio ecc...


ieri sera nel report di Travaglio all'inizio di Anno Zero è stata richiamata la "destra storica" ben diversa da quella che oggi in Italia dice di esser la destra o centrodestra o quel che credono.... perfavore, qualcuno mi sa consigliare qualche libro valido e disponibile in una normale libreria/biblioteca che parli della "destra storica" (quali i personaggi, quali i principi ispiratori, ecc.)? grazie per una risposta ciao marco


AL POSTO DI PIANGERCI ADDOSSO CONTINUIAMO LA NOSTRA BATTAGLIA CONTRO LA FALSA INFORMAZIONE. in una trasmissione televisiva intercettiamo due esponenti del PDL e del pd meno l ,smascheriamo le bugie della maggioranza che con la scusa della sicurezza nasconde problemi enormi e ai quali questi cialtroni non sanno dare risposte; http://informazionedalbasso.myblog.it/ abbiamo bisogno del tuo aiuto per portare avanti la battaglia per vera informazione ,per un informazione dal basso che ci veda protagonisti . contattaci; informazionedalbasso@googlemail.com conatto skype; paolo papillo


Pasolinante Scrivo durante una breve pausa, mi spiace non aver risposto, sono di corsa, ma risponderò, scusa- effettivamente dovrò rileggere. ;) Ciao


Claudia Degli errori presenti nel mio messaggio me ne sono accorto. è quasi inevitabile fare alcuni errori quando scrivi da un computer che trascrive le tue parole dopo circa 20 secondi poichè "VIRATO". La prossima volta scriverò ad occhi chiusi, tantovale. Perdonami se hai dovuto leggere quello scempio, chiedo pietà. Ora, siccome critico qualcuno devo essere attaccato per altre cazzate piuttosto che sul contenuto. Ciao Montanelli


Beh, se mai avessi avuto ancora qualche dubbio, un altro buon motivo per votare per l'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro il prossimo 6/7 giugno...


Pasolinante E perché mai dovresti ferirmi? Sono cose personali che possono farlo, al limite, certo non una contestazione di idee, davvero. Vediamo se ho capito- non è una battuta per prendere in giro il tuo stile, non sono sicura realmente-: l'intellettuale ha la responsabilità verso il popolo, non può adagiarsi sul potere o usarlo per i suoi fini, deve essere sopra questo e sopra il proprio ego e, soprattutto se di sinistra, essere coerente con una 'visione del mondo'- ho messo le virgolette perché detta così è banalizzata. Giusto, fino a qui? Certo. Però, come sai, c'è una cosa su cui non siamo e non saremo mai d'accordo: l'amore per il popolo tutto di cui parli tu; il tuo disprezzo per l'espressione 'italioti'. Non lo uso, ma scrivo italiani minuscolo, in certi contesti. Stessa roba, alla fine. Mi spiace, ma ne sono convinta; devo ripetermi: gli ignoranti veri hanno tutta la mia comprensione, gli ignoranti volontari, i servi volontari, gli juventini della politica mi stanno profondamente sui marroni. Dato che è evidente quanta parte del popolo italiano faccia parte di questa schiera, come di quelli che giustificano bustarelle, mafia, feudalesimi vari all'italiana, ho virato alla boa: mi danno della snob, ma la mia fiducia nel popolo è crollata tipo indici Dow Jones. Allora, se l'intellettuale li chiama italioti, a partire da Travaglio, non è necessariamente un disprezzo dal pulpito del superiore, ma una coscienza di emergenza vera. Questo è un popolo dai difetti atavici peggiori di altri e che nessuno sembra voler davvero cambiare. Non è snobismo intellettuale (io mica lo sono ;)), ma un diverso modo di vedere la realtà, secondo me. Ci hanno provato, ci hanno provato tutti, da Eco a Scalfari a Serra a Travaglio ecc.ecc., non è servito a nulla. Gran parte di questo popolo vuole restare com'è. So che non sarai d'accordo, nulla di grave. Ciao


"Non è corretto neanche stroncare una che ci sa fare per il nome che porta e per chi conosce allora" E' lecito o no, chiedersi come mai sia stata scelta per un programma serio come AnnoZero? E' lecito o no, criticare Marco (di cui sono un grandissimo sostenitore) per la scelta di scrivere un libro in collaborazione con la giovane laureanda Borromeo? (se penso agli altri co autori dei suoi libri.. Veltri, Gomez, Barbacetto, il paragone viene stroncato sul nascere) Ho chiarito sin dall'inizio che io non ce l'ho assolutamente con la Borromeo. Piuttosto ce l'ho con chi in passato l'ha scelta per il "cast" di Annozero con criteri che, alla mia limitata intelligenza, appaiono misteriosi. Possibile che non ci siano stati laureati o giornalisti migliori di lei?!? Questo non riesco a spiegarmelo. Non riesco ad accettarlo soprattutto da chi ogni volta critica (giustamente)certi criteri di selezione che adottano uomini politici piuttosto che dipendenti del servizio pubblico. Prima di criticare penso che si debba dare il buon esempio a partire da queste piccole cose. La Borromeo è apparsa dal Nulla ! Si è materializzata su AnnoZero. Sarò ripetitivo: per quali meriti?? per quali titoli?? A fronte di questo mio pensiero, mi ripeto: sono "deluso" da Marco per la scelta di scrivere questo libro a "quattromani" con la signorina Borromeo. Posso muovere una critica o Marco non deve essere criticato perchè ha ragione a priori?? è una mia opinione, non pretendo di aver ragione.non mi interessa. Ci lamentiamo della Carfagna, della Brambilla scelte come ministro (e mi lamento anche io), ci lamentiamo delle "raccomandazioni" di soubrette che spuntano fuori dal nulla e poi diamo questo esempio!? Ripeto: il "caso Borromeo" è una piccola cosa paragonata a queste però, a mio modestissimo parere, sono per certi versi accomunabili. Spero di esser stato chiaro seppur non sia capace di scrivere correttamente. B serata a tutti Mat


E’ solo un problema di CREDIBILITA’… Ovvero della Borromeo Si sa che i messaggi più efficaci non si veicolano attraverso le parole ma con comportamenti (salvo che le parole non portino a conoscenza dei fatti , vedi travaglio). La Borromeo non fu , a suo tempo, selezionata ma venne scelta solo ed esclusivamente sulla base del privilegio del nome e dell’indubbia bellezza e questo non è stato molto carino nei confronti dei giovani che andava a rappresentare, in termini delle tanto sbandierate pari opportunità, i meriti e bla bla bla… Santoro disse “ mi piace che una ragazza che potrebbe scegliere di calcare le passerelle abbia voglia di impegnarsi e fare altro”; il fatto è che fino a quel momento Beatrice non aveva avuto altro impegno che le passerelle e la mondanità. Ok, ho pensato, le viene data la possibilità di mostrare i suoi veri valori, la sua empatia di giovane effettivamente diversa, ci farà vedere che si può e si deve vivere in modo diverso da quello dorato e fatuo dei rotocalchi che tutti i gg ci massacrano le menti disseminando, presso i giovani, valori di merda. Il fatto è che Beatrice - che fino a quel momento era solo un nome e nulla più, ha accettato la prestigiosa vetrina di annozero e ha potuto imparare facendo una “gavetta” (che chiunque darebbe le palle per fare) con maestri del calibro di Santoro e Travaglio- ma ha continuato a fare la stessa vita da privilegiata di sempre: andare alle feste di Lele Mora ( per beneficienza ha detto) con lo stesso garbo con cui andava al vaffaday, a posare e fare le sfilate con la stessa passione con cui intervistava i gli operai della Thissen, a frequentare i Lapo elkan e nobilotti vari con la stessa partecipazione con cui stava con i ragazzi di Calabria. Ovvero fa l’impegnata a costo ZERO, ha la libertà e il lusso di dire quel che le pare perché ha solo l’imbarazzo della scelta per ciò che concerne il lavoro, anzi la censura la rende ancora più interessante mediaticamente. Allora


..... Allora premesso che ognuno fa il cacchio che gli pare, si pone un problema di credibilità; perché agli occhi dei giovani sfigati che tutti i gg combattono per sopravvivere, il modello che comunica è che alla fin fine hai voglia di impegnarti a blaterare di chissà quali valori, perché poi quel che conta veramente è la vita che scegli di fare. Il quisque de populo che l’ascolta vede dietro le sue parole mondanità e bella vita, qualcosa a cui non è possibile rinunciare per nulla al mondo e pertanto sarà portato a mettere in secondo piano i valori da lei sbandierati (legalità compresi) pur di uscire dal cono d’ombra di una vita apparentemente sfigata. Il messaggio si vanifica perchè un cervellino non ben vaccinato direbbe : parla bene lei che può! Un po’ come i divi che si impegnano tanto nella beneficienza per il terzo mondo e poi esibiscono modelli di vita da nababbi (come se non sapessero che le risorse sono scarse ed averne in eccesso per se significa condannare altri alla fame) con il risultato che non pochi pur di raggiungere quegli stili di vita sfruttano,truffano, rubano e uccidono. Intendiamoci non dico che lei non sia intelligente (più che altro mi sembra il ventriloquo di Travaglio, ne ripete parole, battute e concetti senza un minimo di modifica). E’ solo sostanzialmente INUTILE Mi si potrebbe obiettare. Ma allora se uno è nobile e ricco non può parlare? Ed io rispondo: ma perché essere ricchi o nobili significa necessariamente essere incoerenti? Mica tutti i ricchi vivono così. Ci sono tanti esempi di persone nobili e facoltose che sono riuscite a vivere in modo diverso


Sottoscrivo al 100% VIRGINIA


XYZ: non so se ti conosco. Non conosco nessuno che si chiama Xyz. Perciò metterla su questo piano, cioè su un blog in cui l'identità del mondo viene piacevolmente dismessa da tutti o quasi per far parlare le proprie idee o emozioni,è del tutto fuorviante e sbagliata. ti sei offeso? pazienza, i complimenti li serbo per un'altra volta, quando dirai cose intelligenti. noto però che hai cominciato a pensarci su. vero: il quarto d'ora conta, per tutti. se conta per la borromeo, di fulgidi natali, conta di più ancora per la carfagna, di fulgidi non-si-sa-cosa. la carfagna i suoi minuti se li è giocati meglio, allora.i motivi per i quali queste donne sono dove sono prescindono dal merito. per entrambe, vale il fatto che altri erano più competenti di loro.vale il fatto che si sono fatte strada (la borromeo nemmeno, basta l'indirizzo) calpestando il principio del merito. però per la carfagna si strilla, mentre per la borromeo sono solo carezze. eh no! così non va bene. se si dà un principio lo si rispetta. e se ti commuove la favola della nobildonna che si preoccupa dei poveri di milano, pensa che almeno uno di questi è un precario bravo a cui lei ha fottuto il posto perché è figa e si chiama Borromeo.


e se ti stanca leggere più di tre righe, evidentemente abituato alla profondità degli sms, sintetizzo: Travaglio si diventa, ma Borromeo si nasce.


Vorrei ringraziare SERGIO F per il tuo post (221), e per aver fatto notare che la signorina Borromeo non è poi così lontana dalla signorina Noemi, è un problema di apparteneza a famiglie diverse, la prima nel complesso + discreta e - delinquente e discreta, di buone maniere mentre la seconda..... lasciamo stare, chi è senza peccato scagli la prima pietra ed inoltre ogni scarrafone è bello a mammà soja, forse Noemi è un pò + farfallina ma per il resto conoscenze di tutto rispetto. Grande Sergio!!! P.S: non ho votato Berlusconi


Ma come son contento :) In così pochi giorni ho avuto delle conferme inaspettate, anche se prevedibili. Scrivevo che mi sembrava che Mentana fosse in "reclutamento" ed ecco che ti spunta il libro/denuncia del Chicco al comitato elettorale Mediaset! Però mi chiedo: l'avrà scritto in un paio di giorni, visto che alla puntata di AnnoZero sul TEMA non ha fatto parola alcuna su ciò che "pensava" di scrivere e che, firmato da Mentana nero su bianco, è cosa di NON poco conto. Hmmm, però Facci dice che ha il libro l'ha da una quindicina di giorni, ma forse lo ha mandato solo a lui... o forse no? Mahh, certo che Chicco aveva una faccia da pugile suonato nelle ultime apparizioni televisive, molto inusuale per "mitraglietta", uno che appunto di solito più che parlare spara a raffica. Che covasse qualcosa era nell' aria, ecco cosa covava! Adesso aspetto la sua prossima ospitata, voglio vedere cosa gli chiedono e come replica, sperando che non gli facciano domande di cucina o calcio. Per i soliti che scrivono "se ne è accorto dopo 20 anni... si è svegliato... ecc..." MACHISSENEFREGA! Ancora non avete capito che è l'esatto opposto ciò che è necessario? Queste sono occasioni da sfruttare al massimo! Un fuoriuscito dal nido di serpi, che fa outing con un LIBRO (roba che resta per sempre) è come il figliol prodigo! E allora ammazziamo il vitello grasso, invece di denigrarlo, meglio ancora se il vitello si chiama Giuliano ;) E poi anche Vulpio mi ha regalato una soddisfazione: infatti ha optato per la risposta 1 che gli avevo proposto, quella che ha i connotati del "politichese". Se gliela ho proposta al numero 1 è perchè mi aspettavo esattamente quello che ha scritto: ovvero MASSIMA stima per Travaglio (ci mancherebbe, mi associo pure io) ma le ragioni addotte per Vulpio non sono LA VERITA' ASSOLUTA, sono "plausibili". Bravi, vi abbiamo colti col dito nella marmellata, e come i bimbi ci avete detto la bugia. Vi perdoniamo :)) LOL Sì perc


Sì perchè anche Mieli è in reclutamento, quindi va difeso, protetto: è ovvio che non sia stata sua la decisione di sollevare Vulpio, a lui han dato il fucile e ordinato FUOCO! E poi, fuori dalle balle pure lui. Povero Mieli, gli hanno fatto fare il lavoro sporco e poi lo hanno gabbato. Quello che invece fatico a comprendere è Facci, eppure la voce dell' intervista mi sembra la sua, e dice cose.... che non mi sarei mai aspettato di sentire uscire da quella bocca. Che ci stupisca a breve pure lui? Ci sarebbe da scompisciarsi dal ridere. Saluti p.s. mi associo alla simpatica preghiera alla Signora Veronica, forse una Donna ci salverà, magari incalzandola un po'...


Tutto giusto. Ma Di Pietro fa veramente il gioco di B. - questa non e' una baggianata ma la realta'. Oggi attaccare B. e' del tutto inutile, dopo che la coalizione di centrosinistra ha ucciso per tre volte i due governi Prodi (le ultime due nel 2007 e nel 2008).


# 227    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 16/5/2009 alle 9:38

x federica ciao federica , io non so scrivere, chi ti ha scritto meglio di me cioè di cui volevo parlare , che è la credibilità , che avvicina o che allontana pensatori a pensati, non sono io , ma è stato sergio di f, matteo, virginia , varja ..in conseguenza dei quali italioti o anche italiani si rende inutile alla giusta causa sul movimento delle coscienze . un caro saluto rosanna ps ieri sera a tetris ci siamo giocati pure de magistris grazie alla borromeo..sono d'accordo con diciamola , spesso si fà il gioco di B senza neanche saperlo


# 228    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 16/5/2009 alle 9:43

ec cio' di cui volevo parlare (non cioè)


@#123 Federica Dubito anch'io che Travaglio ci perderà il sonno, era più uno sfogo mio nel commentare persone simili! ;) Riguardo la questione palestinese, è senz'altro doveroso non dimenticarsene e non dare giudizi affrettati (demonizzando o mitizzando l'una o l'altra parte: le cose non sono così semplici), così come il fare una domanda è senz'altro lecito. Ma il discorso esula dalla questione palestinese in sè. Qui si parla di ragazzini ottusi e arroganti, fanatici ed esaltati, il cui unico scopo è disturbare e polemizzare. Un po' come i "troll" che fanno "flame" su internet, ma in questo caso anche nel mondo reale. Il loro unico obiettivo è screditare Travaglio, che ha delle opinioni sulla questione palestinese: opinioni sulle quali posso anche divergere, ma chissenefrega? Esiste anche il reato d'opinione ora? E' proibito avere un'idea sulla Palestina diversa dall'idea di Barnard (nuovo mito e messia di questa generazione di pseudorivoluzionari d'operetta)? Questi troll vogliono dimostrare che "Travaglio è un servo di Israele/degli Ebrei/dei Giudei/dei Sionisti/delle banche/dei massoni, per questo non parla del Signoraggio e difende Israele e il Sionismo contro i martiri palestinesi di Hamas". Questo è il loro unico scopo, ed è anche il pensiero più complesso che possano fare. O si è con loro o si è contro di loro. E se non la pensi come loro sei un servo delle banche e degli ebrei, e ti fanno l'ormai classica domanda "quanto ti pagano, servo?". Quindi, Federica, io posso essere d'accordo con te e in disaccordo con Travaglio sulla questione palestinese, ma converrai con me che personcine del genere sono tutt'altro che limpide sulla questione, e invece di darle risalto la svalutano, prigionieri del loro odio e della loro scarsa obiettività. E sono anche un problema, perchè su internet svariati ragazzetti si avvicinano alle loro strampalate teorie. Perchè sai com'è, "fa figo" sapere che c'è gente che è "DAVVER


(continua) E sono anche un problema, perchè su internet svariati ragazzetti si avvicinano alle loro strampalate teorie. Perchè sai com'è, "fa figo" sapere che c'è gente che è "DAVVERO libera, mica come i Travaglio e Grillo e le Gabanelli che fingono di essere liberi ma sono servi del potere". Fa figo fare gli snob e dire "ah ah ah! voi travaglisti e grillisti siete conformisti, il NOSTRO impegno è più grosso del vostro! siamo NOI i veri rivoluzionari, siamo più scomodi di voi!". E giù a parlare di Rettiliani, di Savi di Sion, di Illuminati, di Nuovo Ordine Mondiale (NWO), di Signoraggio, di Hitler che aveva capito tutto ed è stato ammazzato dai servizi segreti israeliani e puttanate simili. La riprova che dovrebbero fare un test del Q.I. a chiunque volesse usufruire di internet.


... ma perché parla solo adesso Mentana? Dov'era nei lunghi anni passati a mediaset? Possibile che non si sia mai reso conto della situazione, ma a chi la vuole dare a bere? Ma davvero crede che gli italiani siano tutti stupidi o credano ancora alle favole che racconta il suo padrone? O vuole solo farsi pubblicità per il suo libro? Mi dispiace ma l'ho sempre considerato un servo e non l'ho mai stimato e adesso ancora meno, il coraggio di parlare doveva tirarlo fuori prima come ha sempre fatto e sempre fa il Sig. Travaglio, o forse lo stipendio non glielo permetteva? Adesso fa veramente ridere per quanto é patetico e opportunista......


Mi piacerebbe chiedere a Mentana:se ci tiene tanto alla libertà perchè non si è strappato i capelli quando Travaglio Luttazzi Biagi la Guzzanti sono stati allontanati?Neanche allora si era accorto che qualcosa non andava?Pensava che avessero preferito andare in vacanza tutti insieme? Saluti


# 233    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 18/5/2009 alle 8:16

Oggi è invalso l'uso che sulla stampa si può dire ciò che si vuole salvo poi smentire, così si crea il dubbio laddove c'è uno scandalo evidente non parlavo di Berlusconi ma di Dio» E' l'ennesima puntata della telenovela Noemi che occupa le prime pagine dei giornali italiani da settimane: la notizia è che la "mami" della diciottenne napoletana ha smentito il Times. Nell'intervista pubblicata dall'autorevole quotidiano inglese, la signora Anna Palumbo non voleva dire "Spero che Berlusconi possa fare per mia figlia ciò che non ha potuto fare per me" - frase che lasciava intendere che ci fossero stati dei pregressi tra il premier e la signora - ma "Spero che il Signore (con la 'S' maiuscola) possa fare per mia figlia ciò che non ha potuto fare per me". Se non fosse che fa ridere, c'è davvero da piangere.
Dire e smentire: Anna Palumbo


Scusate ma di Mentana non mi fido neanche un pò ..... Vogliamo scommettere che ce lo troveremo direttore di qualche rete rai? mmmmmmmm


# 235    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 20/5/2009 alle 9:18

20 Maggio, 2009 alle 9:09 am Mozione urgente sulle pressioni del governo italiano contro il giornalismo 18 maggio 2009 Il Meeting annuale della Federazione Europea dei Giornalisti (EFJ), che si tiene a Varna, in Bulgaria, dal 15 al 17 maggio 2009 - considerando recenti rapporti sulla liberta’ d’informazione in Europa esprime preoccupazione per i continui attacchi del governo italiano all’autonomia dei giornalisti. Negli ultimi giorni il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha rigettato le domande connesse all’impatto del suo divorzio sulla gestione della cosa pubblica, accusando un giornale ed il suo editore di “invidia e odio”. In questi stessi giorni, il servizio radiotelevisivo pubblico sta per nominare i nuovi direttori di testate e reti, ed il governo sta esercitando un’influenza esorbitante: il tema e’ stato esaminato dai leader politici della maggioranza nella residenza privata di Berlusconi, che e’ anche il proprietario della televisione privata in competizione con il servizio pubblico; - riafferma che il conflitto d’interesse e’ una seria e pericolosa limitazione all’indipendenza del giornalismo; - sostiene il sindacato italiano nella sua lotta contro questa indebita concentrazione di potere politico e mediatico. (APPROVATA LL’UNANIMITA’) Mozione urgente sul diritto di cronaca Il Meeting annuale della Federazione Europea dei Giornalisti (EFJ) che si tiene a Varna, in Bulgaria, dal 15 al 17 maggio 2009 - considerando che tra pochi giorni il Parlamento italiano decidera’ una nuova regolamentazione delle intercettazioni; - considerando che queste nuove regole vogliono impedire per anni (fino all’inizio dei processi) l’esercizio del diritto di cronaca nelle vicende giudiziarie, cosi’ colpendo seriamente il diritto e il dovere dei giornalisti di fornire notizie e il diritto della pubblica opinione ad essere informata; - considerando che il disegno di legge prevede condanne al carcere per i giornalisti e pesa
Censurato il governo da EFJ



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti