Commenti

commenti su voglioscendere

post: Chi è Stato: nessuno.

  Il comissario e l'anarchico Buongiorno a tutti, oggi è il primo compleanno di Passaparola, da un anno siamo insieme a farci compagnia con questo appuntamento del lunedì e vorrei parlarvi di una questione che mi è capitata, ma non è un fatto personale, naturalmente riguarda un tema molto importante che è la nostra storia repubblicana, anzi il doppiofondo della nostra storia repubblicana. Tutto è cominciato qualche giorno fa quando il Capo dello Stato ha ricevuto al Quirinale due vedove simbolo dei ministeri della nostra storia repubblicana, la vedova del Commissario Luigi Calabresi e la vedova dell’anarchico Giuseppe Pinelli, quest’ultimo precipitò dalla finestra della Questura di Milano poco dopo la strage di Piazza Fontana, per la quale era stato sospettato, ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Caro Marco, ho ascoltato, come sempre con piacere, i tuoi commenti sul doppio stato (i tuoi commenti mi hanno fatto piacere, non il doppio stato si intende:)). Su una cosa però vorrei contraddirti, sul fatto che questo sia un fatto tutto italiano. A parte i casi evidenti di doppio stato in paesi non democratici (ad esempio il sud america degli ultimi trent'anni è stato un crogiolo di esperienze negative, oppure la Cina dei giorni nostri), anche in paesi che molti considerano un fulgido esempio non sono poi tanto splendenti. E mi riferisco ad esempio agli Stati Uniti. Senza rivangare le storie di possibili collusioni fra mafia, FBI e quant'altro per l'omicidio Kennedy, voglio riflettere per un attimo su un caso contemporaneo, quello della tortura (ab-)usata per la caccia ai terroristi dall'amministrazione Bush. Prima il nuovo presidente (che stimo molto, sia ben chiaro) ha detto che avrebbe indagato a fondo, poi ha detto che non avrebbe perseguito i colpevoli per non fare dietrologia, poi che avrebbe perseguito solo i capi che avevano approvato i metodi non ortodossi di interrogatorio, ma non gli esecutori, poi improvvisamente si viene a sapere che Nancy Pelosi, presidente del congresso dei deputati e potentissima voce democratica, forse sapeva da alcuni anni e non ha detto nulla, quindi il presidente fa di nuovo marcia indietro... Insomma, mi pare che in quanto a trasparenza probabilmente siamo nella parte bassa della classifica, ma altri paesi "democratici" non ci danno certo un fulgido esempio. Grazie. E non solo per l'attenzione che vorrai dedicare a questo breve commento, ma grazie per il tuo prezioso lavoro. Massimiliano


# 140    commento di   fab1979 - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 9:46

Questo è un ottimo Passaparola. Chiedersi sempre cosa è accaduto e voler chiarire i dettagli (aprire gli armadi) dovrebbe essere un diritto di ogni cittadino e il pane di ogni giornalista. L'opposto (chiudere gli armadi) è il oane di ogni politico. Quindi caro presidente Napolitano resto convinto che lei sia un'ottima persona ma la sua condotta appare evidentemente "strana" (eufemismo). La Storia la scrivono gli storici: speriamo ne resti qualcuno di serio che almeno tra qualche anno possa chiarire qualcosa. OT-1: i troll sono quasi schiattati di inedia, vien quasi voglia di rispondergli per deriderli adesso OT-2: Nel link il blob "Verità e democrazia", dedicato alle riflessioni mie e di alcuni altri frequentatori abituali di queste pagine.
http://veritaedemocrazia.blogspot.com/


Post molto interessante e come al solito ben fatto. Unica pecca, come già rilevato da altri : ferma restando la possibilità che Calabresi non fosse presente durante il misfatto e non sia responsabile personalmente - voglio crederci e ci credo - nessuno, neanche Lei egregio Travaglio, mi potrà convincere che Pinelli sia volato dalla finestra DA SOLO. Non prendiamoci in giro. Per favore. E sia chiaro : l'omicido Calabresi è stato un delitto orrendo ed è giusto che i mandanti e gli esecutori paghino, e caro. Altrettanto dovrebbe accadere per l'OMICIDIO Pinelli, ma proprio alla luce di tutto quello che Lei stesso oggi ha detto, risulta chiaro che più di tanto non si sia voluto o POTUTO andare a fondo nella ricerca della verotà. Secondo me anche da parte di D'Ambrosio. Siamo in Italia, memento.


# 142    commento di   quaelo - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 9:53

(OT) Oggi hanno arrestato un boss camorrista, tal Franco *Letizia*. Curiosa l'assonanza di cognome con l'Elio delle cronache recenti. Sarebbe ancora più curioso se si scoprisse qualche legame di parentela tra il boss di Aversa e l'impiegato comunale di Casoria (che vive nel lusso come un boss). Camorra. Rifiuti. Affari. Inaugurazione di inceneritori.. L'impressione è che ci sia ben altro che un "papi" da consolare.. Marco, stai già indagando, vero? Ciao e grazie di tutto quello che fai e dici.




commento di Vàrja PAGINA GIA' RIMOSSA !!! UAOOO !!! QUESTA SI CHE E' INFORMAZIONE LIBERA.


Innanzitutto volevo complimentarmi con Marco perchè anche oggi ci ha regalato argomenti interessanti ma sopratutto stimolanti. Volevo porre una specie di quesito.Sono un ragazzo di vent'anni, e vista la mia "tenera" età rispetto ad alcuni argomenti, mi domandavo se fosse possibile, nei prossimi passaparola, poter indicare link (AFFIDABILI) su alcuni degli avvenimeti storici menzionati (es, strage di portella della ginestra), per far si che tutti, ma a maggior ragione i più giovani come me,possano approfondire tali argomenti per avere più chiarezza e consapevolezza degli argomenti trattati. Forse è un pò eccessiva come richiesta, ma se Marco indicasse alcuni link sarebbe una garanzia di affidabilità, ci potremmo almeno informare con meno sospetto e tranquillità, visto che gran parte dell'informazione è corrotta. Grazie e ancora complimenti.
http://www.facebook.com/group.php?gid=77187814299#/group.php?gid=77187814299


a mio avviso, malgrado le opinioni personali che traspaiono visibilmente, sarebbe stato doveroso segnalare nella vicenda del processo Calabresi, che il processo è stato quanto meno molto travagliato (oltre che dibattuto molto tempo dopo dei fatti avvenuti): si e' concluso con una condanna (direi al 6° grado di giudizio) dopo successivi ribaltamenti (uno in particolare moolto discutibile) tra condanne ed assoluzioni. Il tutto in base alla testimonianza di un pentito Marino quanto meno discutibile (sia per le numerose contraddizioni emerse dalle sue testimonianze, sia per il personaggio in se') che da quel pentimento ha ricevuto il beneficio dell'assoluzione.. Altra piccola delusione in questo articolo, l'accettare la "verita'" processuale emersa della sentenza sulla morte di pinelli, senza sollevare almeno il ragionevole dubbio sui fatti accaduti. P.s. Sul blog di Grillo avevi detto che all' uscita delle motivazioni della sentenza dei fatti sul G8 avresti detto la tua.. Spero che sia un argomento che affronterai presto. (a parte le 2 precisazioni sopra) continua cosi'..


COME MAI TRAVAGLIO GIUSTAMENTE NON ACCETTA LA VERITA UFFICIALE DEL CAPO DELLO STATO E CHIEDE CHE SI APRANO GLI ARMADI E SI FACCIA RICERCA STORICA SULLA ""STAGIONE STRAGISTA ITALIANA"", INVECE """NON HA NESSUN DUBBIO SULLA VERITA UFFICIALE RIGUARDANTE L'11 SETTEBRE""", VERITA CHE FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI.


O_T: non so se avete notato,ma oggi è stato arrestato uno dei boss casalesi di nome franco LETIZIA...non so se questo nome vi ricorda qualcosa,ma... magari è un caso. e magari no...


A parte l'errore sulla vittoria del PCI alle elezioni Europee che fu nel 1984 (e no a metà degli anni 70), subito dopo la morte di Enrico Berlinguer, con un distacco percentuale dalla DC di 0,1% (33,4% e 33,3%), stavolta non mi trovi d'accordo. Sui fatti. Le tue analisi sono spesso circostanziate solo sulla base degli atti processuali, ma ahimé, un amante della verità quale sei non dvrebbe pensare che ogni esito processuale sottenda sempre comunque a fatti reali. Le conclusioni di D'Ambrosio sono basate solo su confessioni tardive del pentito Marino (la cu attendibilità è tutta da dimostrare) e sono prive di uno straccio di prova. Il beneficio del dubbio dovrebbe rimanere anche a un cultore del vero quale dici di essere tu. Pensare poi che uno possa cadere dala finestra per un malore è capzioso o in malafede. Pinelli non stava guidando un'automobile, ma stando alle conclusioni dele indagini stava fumando una sigaretta. Secondo te uno che fuma una sigaretta appoggiato a un davanzale può cadere giù dalla finestra per un malore? E, ancora, come mai allora fu detto che si era suicidato? Se malore fosse stato sarebbe bastato dirlo, punto e basta. Calabresi non meritava certo la morte, come non merita nessuno di essere ucciso barbaramente per motivi politici, ma non la meritava nemeno PInelli. Però credere che Calabresi fosse un onesto servitore delo Stato mentre Pinelli uno che non aveva commesso nulla ma in fondo aveva la coscienza sporca perchè gli anarchici avevano fatto delle marachelle in giro è gravemente fazioso. Perchè si può dire con lo stesso metro che Calabresi era un servo dello Stato, non un servitore, e si prestò ai giochi e alle trame di potere dell'epoca. Basterebbe chiedere ai compagni dell'epoca per sapere chi fosse davvero Calabresi (politicamente intendo...). Credo stavolta tu ti sia imbattuto in fatti di cui non conosci l'evolversi reale e ti sia basato solo sulle decisioni di D'Ambrosio. E permettimi: è davvero poco per chi ama la verità.


Deduco inoltre che tu non sappia che la prima elezione del Parlamento Europeo avvenne nel 1979. Alla fine degli anni 70. E ciò denota superficialità delle proprie affermazioni.




Ma dove vuoi arrivare, Graziano? Qual è lo scopo del tuo intervento? Sei deluso dalla "superficialità" del Mark? Hai qualcosa di importante da aggiungere alle cose che ha detto il Mark? (la puntualizzazione sui dati del Pci alle europee '84 mi sembra un inutile pignoleria degna di uno "sborone"). Comunque la domanda resta questa: dove vuoi arrivare?


ENIGMISTICA QUOTIDIANA Anche oggi, per l'ennesima volta su Repubblica, la foto del brindisi per i 18 anni di Noemi e le 10 domande a Silvio (il testo parla di un nuovo articolo del Times). Una sfida enigmistica (di solito mi bastano due rebus e un sudoku al giorno). La foto, firmata Studio Aperto, forse manipolata, forse no, più che enigmatica mi sembra rivelatrice. Le quattro persone sono riprese in due gruppi: a sinistra tre, a destra una; da sinistra, in ordine cronolgico di età: Silvio, Anna, Noemi - nonno, figlia, nipote, mi pare (hanno le stesse carattrische fisionomiche); a destra, distaccato e di aspetto diverso, Benedetto Elio. Questa è la mia soluzione dell'enigma. Se è giusta, Silvio con un colpo solo potrebbe rispondere alle dieci domande: sono il nonno di Noemi. Una sola riposata a dieci domande. Sennò, è grave.


caratteristiche


@ Roland [non correggerlo!, è di nuda bellezza, o spontanea correttezza] " Una sola riposata" Magari! Gli dedicherei un sentito R.I.P. :-)


# 155 Vàrja Per fortuna alcuni miei errori mi sfuggono (ieri ho scritto, senza volerlo: Berlosconi)


Vi segnalo un post divertentissimo e geniale scritto da una ragazza a proposito dei rapporti tra Vittorio Feltri e Silvio Berlusconi: http://www.malvestite.net/2009/05/18/berlusconi-tale-e-quale-una-settimana-con-libero-di-vittorio-feltri/ A me è piaciuto moltissimo ;)


Caro Travaglio ho letto con interesse il post titolato "chi è stato nessuno" e riguardo la parte intitolata "Quando Napolitano non voleva aprire gli armadi" ritengo doveroso che venga ristabilità "la verità" una volta per tutte. Il ritrovamento "ufficiale" è dell'ottobre 1996 e non agosto come cita il suo articolo, la Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione era già da molto tempo a conoscenza dell'esistenza dell'archivio parallelo noto come "Archivio Russomano" posso dimostare che il fascicolo relativo alle bombe sui treni (per intenderci quello dove furono rinvenuti pezzi di reperti) giaceva sul tavolo dei funzionari di quell'ufficio da svariati mesi senza che nessuno si prendesse la briga di inviare il materiale al Giudice Salvini, allora titolare dell'inchiesta milanese sull'eversione nera. Il patatrac se possiamo definirlo così, con una notevole dose di eufemismo, per i vertici di quell'ufficio si manifestò allorquando venne rinvenuta la famosa velina che forniva, sia pure indirettamente, notizie circa gli autori della strage di Piazza Fontana citando come possibili autori Nino Sottosanti e Serafino di Luia, infiltrati nei gruppi anarchici, il primo, e nei gruppi dell'estrema sinistra il secondo e riguardo al di Luia da per certa la sua presenza a Milano alcuni mesi prima della strage. Dal momento che quell'Ufficio coadiuvava la dr.ssa Grazia Pradella nella conduzione delle indagini non fù più possibile nascondere il ritrovamento e tutto fu posticipato a quella data, appunto ottobre 96, con buona pace di tutti. L'allora Ministro, attuale Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano fu tenuto all'oscuro di tutto e solo successivamente informato dei ritrovamenti. riguardo all'esecutore materiale dell'attentato sono sempre più convinto che il repsonsabile sia Nino Sottosanti esplosivo e timer provenienti dal veneto compartecipazione e gestione degli eventi anche romani (non possiamo dimenticare che di bombe il 12 dicembre 1969) ne scoppiarono 4 più un


Ragazzi una provocazione, forse neanche poi tanto... Sempre più spesso Fini, con la motivazione ufficiale del suo incarico istituzionale, tende a smarcarsi dalla linea politica del PDL e anche quindi dagli uomini di governo già di AN: è proprio fantapolitica pensare ad un eventuale futura intesa di Fini e di chi pur essendo di centrodestra non si identifica col PDL, con l'Italia dei Valori (che di sinistra NON è)?


" C'è la certezza del diritto e la certezza della pena........ la certezza del diritto non paga." Parola di Tuanine Di Pietro (che uomo!)


Quella di smarcarsi, a turno, dai vari compagni di strada, mi sembra un po' la cifra di Gianfranco Smarco Fini, da quando è stato "sdognato" da Berlsuconi. Forse è solo tattica e furbizia, nella ricerca di consenso. (non mi crederete, ma mi sono accorto tempestivamente di un refuso: invece si "consenso" aveva scritto "nonsenso")


ricevo e pubblico molto volentieri... Perchè ci si renda davvero conto! > Lettera di Laura: > > Ciao a tutti. Oggi è il 20 aprile 2009. Per molti > Abruzzesi > lo sguardo è congelato all'alba del 6 aprile 2009. Io, > fisso il mio sull'ennesimo sorriso paterno e rassicurante > del nostro Presidente del Consiglio, che campeggia sul > paginone centrale de Il Centro, quotidiano locale e che > ancora una volta (pure quando un minimo di decenza > richiederebbe moderazione), fa sfoggio di capacità ed > efficienza facendo grandi promesse nella speranza che si > dimentichi il prima possibile (si sa gli italiani hanno > memoria moooolto corta), che fino al 5 aprile nel > meraviglioso piano casa che si intendeva vararare a > imperitura soluzione della crisi economica, di norme > antisismiche nemmeno l'ombra. > > Vi scrivo da Colle di Roio (AQ) uno dei paesini colpiti > dal > sisma del 6 aprile 2009. > > Il mio paese. > > Trovo molto difficile fare ordine nel turbinio di pensieri > che mi gonfiano la testa, ma ci proverò. E scrivo questa > nota perchè credo che solo uno strumento quale la rete > permetta di conoscere altre verità, senza mediazioni se > non > dell'autore. > > Il nostro campo è abitato da circa trecento persone, > distribuite in una quarantina di tende. Tornati da una > vacanza mai iniziata, assieme a Pierluigi, abbiamo cercato > di dare un contributo alle attività di gestione della > tendopoli che, nel frattempo, (era passata già una > settimana dall'inaspettato evento), era andata > sviluppandosi. > > Come sapete non sono un tecnico, nè ho una qualche > esperienza di gestione logistica e di personale in > situazioni di emergenza e quanto vi racconto può essere > viziato da uno stato di fragilità emotiva (immagino mi si > potrà perdonare). Il fatto è, che a fronte di uno sforzo > impagabile profuso da molte delle persone


Milano, 19 mag. (Apcom) - "Mills ha agito certamente da falso testimone da un lato per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse o almeno il mantenimento degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle operazioni societarie e finanziarie illecite compiute fino a quella data. Dall'altro lato ha contemporaneamente perseguito il proprio vantaggio economico". Lo scrivono i giudici del Tribunale di Milano, decima sezione, nel motivare le ragioni della condanna decisa il 17 febbraio scorso di David Mills per corruzione in atti giudiziari in concorso con Silvio Berlusconi. La posizione del coimputato Berlusconi era stata separata nell'ottobre scorso in attesa che la Corte Costituzionale decida sulla legittimità del lodo Alfano. Le motivazioni della sentenza di condanna di Mills a quattro anni e sei mesi sono contenute in 376 pagine.


c'è il corrotto ma chi sarà mai il corruttore??? FATTI PROCESSARE E VERGOGNATI!!!


Salve, risulta una prenotazione per un biglietto di sola andata per Hammamet a nome di un certo SILVIO ma il cognome non è trapelato.....


# 166    commento di   A. Paolo - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 12:36

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/politica/mills-condannato/mills-condannato/mills-condannato.html Mills fu corrotto da Berlusconi!!! Se il PD lascia correre anche questa e non lo fa dimettere devono sparire!
http://italiaincenere.blogspot.com


ragazzi è gravissimo!!! Deve dimettersi!!! Vergogna!!!


# 168    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 12:39

rafforzamento a martellamento continuo di sostegno a nick 163, come a sostituire chi nei vari tg, giornali, intrattenimenti e tupi manipolatori catodici farà finta di nulla(come sempre) ANSA 2009-05-19 12:21 MILLS AGI' PER IMPUNITA' DI BERLUSCONI MILANO - L'avvocato inglese David Mills condannato a Milano a 4 anni e 6 mesi per corruzione in atti giudiziari agì "da falso testimone" - si legge nelle motivazioni della sentenza di condanna -"per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse, o almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati".




# 170    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 12:43

ec tubi non tupi ...ovvero la contrometafisica del corrotto dentro e fuori oltre ogni cavo


Mi sembra abbastanza ovvio che l'informazione più "valida" (efficiente) in Italia sia quella che viene trasmessa in televisione. (Una televisione un po' corrotta..) I libri che criticano Berlusconi non vengono considerati (non ci sono questi scandali) perchè si sa che la maggior parte degli italiani non li leggono. La mia proposta è di raccontare la vere vicende di Berlusconi (incluso tutte le accuse, amicizie "particolari", etc) in una storia a fumetti, com'è stato fatto anche sulla tragedia del popolo ebraico durante la seconda guerra mondiale. Che ne pensate??:) Ciao a tutti e Forza Marco!!!


# 33 commento di andrea taxi Non tutto è da cancellare e distruggere. Ci sono persone che meritano il nostro interesse in vista dell'obbiettivo comun: vivere in un Paese veramente democratico. Questo momentaneo traguardo impiega tempo e pazienza, ma soprattutto servono gli uomini che in buona fede si mettono al servizio di questa idea e di questo obbiettivo. L'IDV è un mezzo per contrastare il sistema dittatoriale italiano, una volta sconfitto questo si possono fare discussioni circa i nuovi mezzi con i quali liberare la società civile da catene invisibili imposte ai cittadini/schiavi i quali vivono, operano ed obbediscono in vista dell'utilità del padrone, e sappiamo quali sono i padroni.... Adesso c'è la necessità che il dissenso si unisca e voti per l'unico partito che ha la voglia di resistere a questa deriva autoritaria. Se ci disperdiamo saremo condannati sempre a subire, subiremo in modo consapevole ma questo sicuramente non cambierà la nostra condizione di schiavi.


Marco, Barnard non ha tutti i torti, devi essere coerente, se Hamas sono terroristi, Israele è uno stato terrorista. Come si dovevano difendere i palestinesi, quando non c'era ancora l'OLP e Hamas, Ma quando israelel ha ampiamente manifestato la volontà di distruggere la palestina?


# 174    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 13:3

Ricordiamo perche i giudici milanesi sono sempre cosi bombardati a botta di infamie del peggio dell'infamia di cui l'urlo toghe rosse è il piu mediatizzato ma non il solo , Per esempio i giudici milanesi Turone e Colombo arrivarono alla scoperta degli archivi di Gelli indagando sul finto rapimento e il soggiorno in Sicilia del bancarottiere Michele Sindona. I giudici milanesi, come quelli di Palmi, che indagavano sulle nuove logge coperte, scoprirono che attraverso la P2 passavano molti dei misteri e degli scandali italiani di quegli anni, e furono costretti a suddividere in capitoli il materiale raccolto: · la P2 e lo scandalo Eni; · la P2 e il Banco Ambrosiano; · la P2 e lo scandalo dei petroli; · la P2 e la magistratura; · la P2 e la Rizzoli; · la P2 e i segreti di Stato; · la P2 e i finanziamenti all'eversione nera; · la P2 e le stragi; · la P2 e il sequestro Moro; · la P2 e il caso Pecorelli.


Forse mi sto rincoglionendo, ma durante l'edizione odierna di Studio Aperto un "giornalista" ha detto che Berlusconi era stato assolto. Dove andremo a finire?


Mills condannato per essere stato corrotto da Berlusconi. Nel Burkina Faso il premier si sarebbe già dovuto dimettere, qui da noi, dopo la solita grancassa sulle toghe rosse e gli attacchi al sant'uomo che tanto bene ha dispensato al paese, Berlusconi avrà la solita impennata nei consensi. C'est la vie... la merda ormai agli italiani incomincia a piacere proprio tanto, non ne possono più fare a meno.




# 178    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 13:20

cosa vuole Napolitano?che ci dimentichiamo la questione delle coperture assicurate a Gelli dai politici, a cominciare da Andreotti, suo grande amico, poi da Cossiga, da Fanfani, da Craxi, da Forlani e da molti altri ? che c dimentichiamo di lima e andreotti?cosa vogliono? che ci dimentichaimo anche che dietro il circolo Scontrino di Trapani si celavano ben sei logge massoniche e una superloggia coperta( loggia C), con iscritti deputati regionali, alti funzionari e mafiosi? E' un intreccio solido quello che traspare dalle inchieste giudiziarie su mafia e massoneria delle logge coperte, ce le dimentichiamo tutte e ricordiamo solo D'Antona e Biagi? facciamo morire marcito in un carcere il criminale politico Battisti così ci sentiamo a posto con tutta la verità rifatta e a posto dei peggio crimini della prima repubblica? ma per chi ci pigliano anche se siamo rimasti un paio di mosche a volere che ci sia data un caz di sputo di verità? ma per chi ci pigliano???? Uno studio attento della struttura massonica più conosciuta, la P2, fa rilevare che la regione più rappresentativa tra gli iscritti alla loggia di Gelli è proprio la Sicilia, che non è, storicamente, una terra di grandi tradizioni massoniche. La P2,quindi, risultò coinvolta in molte inchieste giudiziarie sulle stragi e su alcuni omicidi politici Non è un caso che a Castiglion Fibocchi, alla villa di Gelli, perquisita dai carabinieri per ordine dei magistrati milanesi Gherardo Colombo e Giuliano Turone, il 17 marzo 1981, i giudici milanesi siano arrivati, indagando sul misterioso soggiorno in Sicilia di Michele Sindona, il bancarottiere di Patti, iscritto alla P2 e legato a filo doppio ad Andreotti. Nel corso del suo finto sequestro, Sindona si era avvalso dell'appoggio, tanto della massoneria quanto della mafia. Proprio durante il suo soggiorno in Sicilia, nell'estate del 1980, si aprì, con gli omicidi del commissario Boris Giuliano e del giudice Cesare Terranova, la stagione de


# 179    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 13:21

Nel corso del suo finto sequestro, Sindona si era avvalso dell'appoggio, tanto della massoneria quanto della mafia. Proprio durante il suo soggiorno in Sicilia, nell'estate del 1980, si aprì, con gli omicidi del commissario Boris Giuliano e del giudice Cesare Terranova, la stagione dei cosiddetti delitti "eccellenti". E' solo un caso che nella stessa estate ci sia la strage alla stazione di Bologna?


# 180    commento di   bombatomica - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 13:23

Certo che ora che è PALESE, evidente e comprovato (come se ce ne fosse ancora bisogno poi, ma vabbè) che Berlusconi è un corruttore ed un delinquente, sono veramente curioso di vedere i leccaculo del Giornale cosa s'inventeranno, per giustificarlo anche questa volta. E comunque, adesso bisognerebbe proprio scavare le trincee in Parlamento, per cacciarlo a calci in culo. Che cos'altro deve fare quest'ometto mediocre perchè l'Italia si svegli, io non lo so.


@# 139 Massimiliano La differenza fondamentale tra Italia e USA è che gli USA, dopo pochi anni soltanto, stanno arrivando alla verità, escono le foto, si capisce chi ha mentito, chi ha abusato del potere ecc. E teniamo conto che non si tratta di una questione di corruzione o di arricchimento: si tratta di una questione di sicurezza nazionale. Non bisogna essere TROPPO intransigenti in questo caso. Dopo anni in cui il mio rispetto per gli USA era calato ai minimi, ora ammiro il sistema democratico americano più che mai. Vengono messi in discussione dei potenti americani perché hanno abusato del loro potere nei confronti di veri o supposti terroristi! Questo sì che è rispetto del diritto: quando rispetti anche i diritti del nemico più feroce. (Cosa impensabile in Italia. Qui mandano a morire senza batter ciglio addirittura dei poveri immigrati clandestini.)




Per la questione del giorno, la condanna di Mills ecc.: non fatevi togliere il fiato anticipando già l'inutilità di ogni richiesta di dimissioni. Qui c'è solo da chiedere quelle e con forza, fino a quando non si sia dimesso! Iscrivetevi anche voi nel gruppo delle "10 domande" di facebook (vedi sito di Repubblica), organizziamo manifestazioni. Bisogna far sentire la voce della gente. Il potere è nostro. "Noi siamo il popolo" gridava la gente per far cadere il muro di Berlino e ci è riuscita. Credo che in Italia sia più facile far cadere i muri. Sveglia!


leggo sempre il passaparola , ma ciò che mi inquieta maggiormente è il motivo che spinge moltissimni giornalisti a prodigarsi per coprire ciò che è avvenuto nel nostro recente passato. Usando le parole di Primo Levi sono convinto che non esista una zona grigia in cui avvengono i fatti, ma che esista invece una verità o una falsità di un fatto e non un'opinione giornalistica. Se Battista scrive una sua opinione non supportata da fatti non descrive il vero , ma solo un punto di vista. Ricordo che un esponente autorevole come Einsten demolì con una pubblicazione il concetto di spazio e tempo assoluto della meccanica di Newton, e questa è storia vera non un'opinione, quindi spiegategli che il concetto di spazio-tempo è relativo anche un'opinione è relativa e poi Battista non è un Nobel.


Il ministro della giustizia Alfano ha previsto nel nuovo testo penitenziari speciali per i mafiosi. Già appaltati lavori di ampliamento della villa di Arcore! :-D


ho saputo che padellaro ha intenzione di fondare "il fatto",un giornale del quale tu,gomez e chiarelettere sarete parte attiva.so che l'idea è in fase di elaborazione e che che non ha ancora assunto contorni ben definiti,ma volevo chiederti di tenerci sempre aggiornati sulla genesi del progetto. vi sosterremo anche questa volta!


Informazione piduista? Presente! Ho visto quella che dovrebbe essere la notizia dell'anno sul tappetto piduista corruttore di Mills data dal tg3 e da La7. A parte la velocità della luce con la quale è stata data, In nessuno dei due casi si è associata l'iummagine di berlusconi alla notizia. Nessuna immagine di Berlusconi per non far fare al telespettatore l'associazione di idee. In questo modo l'immagine mediatica del piduista non ne verrà intaccata.


@bombatomica IlGiornale.it titola: "Caso Mills, le toghe contro il premier. Berlusconi: 'Riferirò in Parlamento'". L'articolo inizia così: Le toghe all'attacco. La Redazione che firma il pezzo insiste nel chiamarle 'toghe'. Sembrano quasi missili balistici che stanno puntando il povero piccolo Mr B, protetto fortunatamente e fortunosamente da un leggero quanto invisibile scudo spaziale, in gergo tecnico Lodo Alfano. Perchè no, i giudici di Milano non stanno facendo semplicemente e finalmente il loro lavoro. No, nel caso di Mr B no, loro 'attaccano'. Sono questi i soliti strali de Il Giornale: "Toghe rosse! Toghe rosse!". Perchè la notizia non è tanto la condanna di Mills e, implicitamente del corruttore, ma l'aridire di certi giudici incorruttibili. Un caro saluto a tutti
http://unastelladinomeelisabetta.go.ilcannocchiale.it


IL BRONZO CHE GHIGNA Berlusconi scippò la Mondadori. E' ancora sua. Mills fu corrotto da Berlusconi. Lui continuerà imperterrito come se niente fosse. Non c'è mai stata faccia di bronzo più bronzea su questa terra della sua. Faccia di bronzo che ghigna.


SILVIO BERLUSCONI Falso testimone su operazioni illecite MILLS/ giudici: fu corrotto da SILVIO BERLUSCONI, pdl ben oltre il 40% DI COGLIONI(CHI SPUTA IN ARIA GLI RICADE IN FACCIA)CHE NONOSTANTE TUTTO MI VOTERANNO ANCORA. "MILLS ha agito certamente da falso testimone da un lato per consentire a SILVIO BERLUSCONI e al gruppo FININVEST l'impunità dalle accuse o almeno il mantenimento degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle operazioni societarie e finanziarie illecite compiute fino a quella data. Dall'altro lato ha contemporaneamente perseguito il proprio vantaggio economico". Lo scrivono i giudici del TRIBUNALE di MILANO, decima sezione, nel motivare le ragioni della condanna decisa il 17 febbraio scorso di DAVID MILLS per corruzione in atti giudiziari in concorso con SILVIO BERLUSCONI. La posizione del coimputato BERLUSCONI era stata separata nell'ottobre scorso in attesa che la Corte Costituzionale decida sulla legittimità del DOLO AFGANO. Le motivazioni della sentenza di condanna di MILLS a quattro anni e sei mesi sono contenute in 376 pagine. BERLUSCONI: RIFERIRO' AL BAGAGLINO SICURO DI RICEVERE LA SOLIDARIETA'BIPARTISAN. PER QUANTO RIGUARDA LA CAMPAGNA VERGOGNOSA FATTA FATTTA NEI MIEI CONFRONTI, TRANNE UNA QUIDICINA DI TELEVISIONI E UNA VENTINA DI GIORNALI CON GIORNALAI ANNESSI SE OCCORRE PRENDERO'ANCHE DECISIONI DRASTICHE.LI MANDERO' AL CONFINO COME FANNO TUTTI I MIEI PARI.


Adesso basta. Tg2 e Tg5 non hanno nemmeno accennato alla notizia. Il Tg1 l'ha data dopo altre 5 o 6 e solo perché nel frattempo era arrivata la dichiarazione di Ghedini da affiancare. Bisogna lanciare una campagna martellante per le dimissioni di Berlusconi su tutti i media ancora liberi.




ABBIAMO INTERVISTATO SONIA ALFANO e CARLO VULPIO CONSIGLIAMO DI VEDERE IL VIDEO. Ieri Sonia Alfano era a Londra , Matteo era lì e l'ha intervistata per il blog ; http://informazionedalbasso.myblog.it/ Sonia la sua storia la sua passione per la società civile sono elementi di per sè sufficienti per auguraci che ci rappresenti in europa.


Al cokmmento n.106. Se non ricordo male, il motivo per cui non compaiono Di Pietro e IDV è spiegato nella prefazione. Prova a leggere la prefazione. Giuseppe


Qualcuno sa dirmi se la corte costituzionale si è espressa riguardo al lodo alfano? grazie


Che Mills venisse condannato per essere stato corrotto da Berlusconi lo si sapeva da anni. Troverei molto strano che il piduista ed il suo esercito tutto si facessero trovare impreparati da questa sentenza. E' da anni che si allenano per arrivare tonici a questo appuntamento. Se ne parlerà per un paio di giorni, si riproporrà la teoria della giustizia ad orologeria, egli passerà per perseguitato, ed amen. Abbiamo ufficialmente un presidente del consiglio corruttore. Che sarà mai?


BERLUSCONI DIMETTITI!


MILLS FU CORROTTO DA BERLUSCONI – LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA DI CONDANNA DEL FEBBRAIO SCORSO:(Apcom) - "Mills ha agito certamente da falso testimone da un lato per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse o almeno il mantenimento degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle operazioni societarie e finanziarie illecite compiute fino a quella data. Dall'altro lato ha contemporaneamente perseguito il proprio vantaggio economico".....Com'è possibile che nessuna agenzia, nessuna riga, nessuna parola venga spesa per un avvenimento del genere. Lo scrivono i giudici del Tribunale di Milano, decima sezione, nel motivare le ragioni della condanna decisa il 17 febbraio scorso di David Mills per corruzione in atti giudiziari in concorso con Silvio Berlusconi. La posizione del coimputato Berlusconi era stata separata nell'ottobre scorso in attesa che la Corte Costituzionale decida sulla legittimità del lodo Alfano. Le motivazioni della sentenza di condanna di Mills a quattro anni e sei mesi sono contenute in 376 pagine.


Caro Sonny De (Bono) Voglio arrivare a dire che stavolta Marco è stato capzioso, superficiale e fazioso. Si può esprimere un parere o è vietato perché Marco rappresenta l'unico giornalista contro? Quando Anche lui dice cazzate faziose va redarguito come tutti gli altri. Certo ne dice poche di solito, ma non stavolta.


non è esattamente come ha detto, Valitutti disse invece il contrario....che dalla posizione in cui si trovava avrebbe sicuramente visto Calabresi uscire dalla stanza....se ne fosse uscito...la sentenza di D'Ambrosio è tutt'altro che chiara......"la mancanza assoluta di prove che un fatto è avvenuto equivale alla prova che un fatto non è avvenuto" come disse D'Ambrosio non credo sia degna di cieca accettazione


religione: l'infibulazione 7 gocce di sangue = Io sanguinai tu sanguinasti egli sanguino' noi sanguinammo voi sanguinaste essi sanguinarono. Buonasera..


A proposito di processi Trial of CIA, Italian agents provides rare look at intelligence work http://www.latimes.com/news/nationworld/world/la-fg-rendition-trial19-2009may19,0,3428679.story


# 203    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 14:39

Nei vari blog già si parla di giustizia ad orologeria (mica è colpa dei giudici se da noi ci sono elezioni a giorni alterni)e di truppe cammellate. Tutti a difendere Berlusconi, quando il condannato è Mills. Oltretutto per legge la sentenza non potrà essere usata come base per il processo a Berlusconi, che dovrà cominciare dalle premesse, pertanto, casomai il premier prima o poi si ritovi privo di uno degli incarichi istituzionali protetti dal lodo Alfano, se anche ci fosse il processo andrebbe molto per le lunghe, fino a prescrizione sicura. Se poi malauguratamente ciò non fosse per improvvisa incapacità dei nostri parlamentari suoi avvocati, essendo ultrasettantenne non farebbe nemmeno un giorno di galera. Lui non è un genio, ma si è circondato di persone che sanno benissimo come tirarlo fuori da qualunque magagna. Se anche poi ci fosserto le prove certe che lo inchiodano inequivocabilmente come corruttore, non mi aspetto certo che chi lo vota lo abbandoni. Diranno semplicemente:- Va bene, ha corrotto un avvocato per pararsi il culo, ma cosa c'entra col voto?-. Gli ultracorpi hanno ormai preso il sopravvento!!!


Il Cavaliere impunito di MASSIMO GIANNINI Come il morto che afferra il vivo, il fantasma della giustizia trascina ancora una volta Silvio Berlusconi nell'abisso. La pubblicazione delle motivazioni della sentenza di condanna dell'avvocato Mills, nel processo per corruzione in atti giudiziari che vede implicato anche il presidente del Consiglio, sarebbe il "de profundis" per qualunque uomo politico, in qualunque paese normale. Non così in Italia. Questo è un Paese dove un'osservazione così banale diventa paradossalmente impronunciabile in Transatlantico o sui media (persino per l'afona opposizione di centrosinistra) pena la squalifica nei gironi infernali dell'"antiberlusconismo" o del "giustizialismo". http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/politica/mills-condannato/commento-max-giannini/commento-max-giannini.html


I parlamentari del Carroccio ripropongono a sorpresa la possibilità di sparare ai migratori e il fucile ai sedicenni ROMA - Proposta, ritirata dopo una rivolta all'interno della stessa maggioranza, oggi la caccia no limits torna in Aula, per un voto decisivo, grazie agli emendamenti della Lega. Uccidere animali protetti dalle direttive comunitarie sembra proprio una tentazione irresistibile per i parlamentari legati al partito di doppietta selvaggia. --- 'Al peggio non c'è mai fine' assume un nuovo significato ogni volta in cui apriamo i giornali nell'epoca carroccio-berlusconiana.


# 206    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 14:50

x leiref ti ringrazio di aver "preso" afferrato e fatto tuo come ogni scambio alla pari dovrebbe essere per arricchire il collettivo in noi ,di aver preso tu il senso di quella mia domanda e ciè l'ennessimo motivo che "il potere" anticittadini e antistato avrà per poter continuamente a recitare la sua incivile pubblicità della dimenticanza dei veri pro-dotti,attraverso la solita tarantella che di decennio in decennio abbiamo sentito, che il tribunale di milano è un covo di toghe rosse , è in quelle circostanze,di cui in alcune rielencavo "le cause" i fascicoli,le tonnellate di indagini che generano poi i motivi per cui i vari "missionari",ma non solo loro, possono vogliono e devono odiare il tribunale di milano,facendolo passare per un covo di sovversivi mentre i veri sovversivi dell'ordine democratico e della costituzione sono stati quelli che sappiamo;ecco perche ogni qualvolta si è dimostrato sostegno dagli ultimi-Gandus ai primi-Colombo,io sono sempre andata e sempre andrò sotto il tribunale di milano a dare una presenza che nnn servirà a fermare questo stupro di stato ma almeno è un piccolo gesto di solidarietà,negli ultimi anni sempre piu spesso da sola,molti miei amici stanchi e ormai annientati dallo stallo e anche dalla stalla(dei maiali piu maiali di altri)ma nn ha importanza,se non ti leghi a nessun gruppo,sei piu libera ,la purezza non subisce alcun compromesso,è un po' come il nostro scontro fino a diventare incontro,cambiamenti reali reciproci,tu come uno dei tao dei piu puri per me in questo sei pieno maggio insieme ai roseti di federica. grazie :-)


# 196 commento di Aldo B In effetti se la maggioranza degli italiani continua a votarlo e ancor peggio a "gradirlo personalmente" dopo che : -Il suo braccio destro (destro nel senso di fascista, non di opposto a sinistro)nonchè fondatore di FI (M.Dell'U.)è stato condannato per mafia (roba da nulla...) -Il suo braccio sinistro e avvocato di fiducia (sinistro nel senso di lugubre più che opposto alla destra)C.P.è stato condannato per corruzione di giudici (che volete che sia ?) -Il nostro ha ospitato a casa sua boss mafiosi e non ha mai dato spiegazioni su dove ha trovato gli ingenti capitali iniziali per la sua avventura ed stato pure iscritto alla P2 ( da daii, ma vaaa laaà...) -Ha evitato innumerevoli condanne solo per prescrizioni forzate e chicanes giudiziarie degne di un "legal thriller" alla John Grisham (colpa delle toghe rosse, tipo Piercamillo Davigo, noto trozkjista). -Corna,kapo',cucù,abbronzature, veline, ciarpame, noemi,letizia e mestizia, figure di merda internazionali e chi più ne ha più ne metta... Dopo tutto questo, se nulla cambia nella testa degli italiani se non a favore del nostro Egocrate preferito, la seneanza Mills è solo acqua fresca...tranquilli...


>insieme ai roseti di federica :) Buona giornata


207 Tony Ola anche per il tuo commento. ;)


"Berlusconi riferirà in Parlamento sulla sentenza Mills...": "Per colpa del lodo Alfano non ho potuto dimostrare in tribunale con prove inoppugnabili la mia estraneità alla vicenda, e subito le solite toghe rosse ne hanno approfittato!!!!"


Chissà cosa riferirà in Parlamento Berlusca dopo le motivazioni della sentenza Mills. Intanto il Giornale già spara a zero sui magistrati. Io non ce la faccio più. Vorrei andare davanti a palazzo Chigi a spaccare tutto.


Pasolinante, sei da Pulitzer.... come Maureen Dowd :)


CI ASPETTIAMO LE SUE DIMISSIONI IRREVOCABILI; Sig.Presidente del Consiglio Con la pubblicazione delle motivazioni della sentenza che vede condannato l'avv. Mills per corruzione , vengono meno le condizioni affinchè Lei possa continuare a svolgere il suo mandato.Mills è stato condannato per esersi fatto corrompere da Lei, che riesce a sfuggire alla condanna solo perchè si è fatto una legge su misura che consentisse questo. La risposta scontata che Lei e i suoi accoliti daranno è ; che la sentenza non è definitiva.... ma questo può valere per un cittadino comune che non riveste incarichi pubblici , non per lei che è il capo del governo.Non esiste paese democratico dove si possa riscontrare una situazione analoga.Cortesemente non getti altro discredito sull'Italia si dimetta e si difenda come qualsiasi cittadino, la legge deve essere uguale per tutti,anche per Lei! centromessaggi@palazzochigi.it i partiti di opposizione hanno il dovere di chiedere le dimissioni di Berlusconi; franceschini_d@camera.it dipietro_a@camera.it casini_p@camera.it


La sentenza Mills non dovrebbe destare particolare scalpore, visto che la corruzione in scala industriale è il normale modus operandi di Berlosconi, da sempre. E lo sanno tutti, a cominciare dai politici e dai giornalisti a lui vicini. Quello che non va è che la maggioranza degli italiani continua ad "assolverlo" attraverso il voto; e lui se ne fa forte. Impunibile. Invincibile ormai.


"'Al peggio non c'è mai fine' assume un nuovo significato ogni volta in cui apriamo i giornali nell'epoca carroccio-berlusconiana." C.T., marocchino, formalmente incensurato, si è impiccato oggi in carcere ove era sottoposto a misura cautelare per i reati di cui agli artt. 609 bis e 624-625 cp n.7: "perchè costringeva XXX e JJJ a subire atti sessuali, in particolare con gesto repentino e improvviso toccava e stringeva loro il GINOCCHIO e perchè si impossessava al fine di trarne profitto di 1 BICCHIERE, 3 confezioni di THE e 3 tavolette di CIOCCOLATO"


Se digitate "Berlosconi" (sic!), Google risponde con un migliaio di siti.


# 217    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/5/2009 alle 15:38

x roland212 si ok accetto volentieri, cioè però ti dico come , tu fai un libro su di noi dove ci sono anche io , e diventiamo quel libro che doveva fare mentana o vespa quando erano direttamente dentro qui tubi xkè la maggior parte dei manipolati avrebbe potuto sfogliare solo loro come un vecchio romanzo popolare ,li gaboleremo un pochino anche noi, ma come si dice a fin di bene, in fascetta di copertina potremo mettere il solito fascino che ha per il telquizspettaore , un premio, da stabilirsi in pari misura fra scrittore e lettore, saremo in entrambe proprozioni l'ultima appendice di verità viva,ovviamente in copertina dobbiamo mettere qualcosa che ricordi un grande gossip,quello ultimo "letiziosissimo" direi che può andare bene,un bel culo leggere questo libro!,cosi dopo maggio seduti chiappe al vento a rimini o in qualche cazzuttissimo villaggio oppure in milioni che nn tengono una lacrima,se lo leggerano comodamente senza aria condizionata a casa e glielo distribuiamo autofinanziandolo dai ricavi delle altre copie cmq vendute a prezzo calmierato,e giù i nostri fratelloni italioni .-) leggendolo,puffetè!sbucheranno nel transfert,nel passato si ritroveranno nella semplicità di un linguaggio pane al pane vino al vino,bottone memoria schiacciato senza faticosissime antipatie contro i parrucconi intelligentoni della sinistra,si leggerano in una cazzutissima famiglia del passato che attraverso gli anni perde un figlio carabiniere a peteano e un fratello in sosta ala stazione di bologna,poi uno zio rapito dall'ndrangheta e poi un losco antiquario che gli aveva venduto un mobile,si era intascato i soldi,ed era stato trovato sgozzato a ragusa.poi rimettermo insieme via via tutti gli incastri e i personaggi della dinastia e glieli mostreremo nei mostri che sono peggio di scarface x la camorra.. ci daranno il primo pool-pulitzer della storia distribuito equamente fra scrittori e lettori..dopo le stronzate della scrittura creativa ,finalmente lettura creativa.


Vorrei esserci quando il Buffone riferirà in parlamento; vorrei esserci per vedere se qualcuno dell'opposizione stavolta pianterà casino sul serio, ma sul serio. Si deve occupare il Parlamento per salvare il decoro della Repubblica Italiana ! Napolitano fatti sentie, siamo lo zimbello dell'emisfero boreale ! E' una vergogna pazzesca, veramente mi viene voglia di usare le mani, di urlare che sono dei maiali schifosi, che siamo stufi di farci prendere in giro e di sentire la loro montagna di cazzate. Basta, basta,basta, dimissioni.


fantastico oggi all'una Studio aperto! hanno detto che berlusconi è stato ASSOLTO al processo Mills!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! cme ha fatto ad essere assolto se nn è neanche più sotto processo??? mah!....


"naturalmente il Partito Comunista non è mai andato al governo innanzitutto perché non è mai riuscito a vincere le elezioni, il sorpasso ci fu soltanto, se non erro, nella seconda metà degli anni 70, in occasione di un’elezione europea" Solo una piccola correzione, era il 17 giugno 1984 e non era tanto un risultato uscito dalla volontà degli elettori quanto dall'impatto emotivo per la morte di Enrico Berlinguer, avvenuta sei giorni prima. Per quanto riguarda il resto del video, grazie ancora per mostrare le cose come sono e non drogate dalla disinformatija di regime.


Ciao Marco, condivido tutto ma non quanto riguarda la fine di Pinelli. "La sentenza concluse che la morte di Pinelli non era dovuta a suicidio o omicidio, ma a un malore che avrebbe provocato un involontario balzo del Pinelli dalla finestra della Questura" Ridicolo che si possa credere a questa versione dei fatti Esistono anche documenti alternativi: http://www.youtube.com/watch?v=kMg_QMgNBCQ e non credo che Pinelli e Calabresi fossero grandi amiconi Ciao


Salve, sono un dei tanti dottorandi fuggiti dall'Italia che dall'estero (nel mio caso dalla Francia) si interessa agli avvenimenti italiani, politici e non. Sabato, durante il viaggio per la Fiera del Libro, conosco una ragazza cinese. Questa ragazza voleva solo visitare Torino ma dopo averle raccontato a grandi linee cosa sta succedendo in Italia e cosa Lei rappresenta per quelli come me che un giorno vorrebbero tornare, ha fortemente voluto seguirmi e assistere di persona. Terminato l'incontro con Lei, Beppino Englaro e Paolo Florais D'Arcais ho avuto il grande piacere di stringerle la mano e ringraziarla per il suo lavoro. A questo punto arriva il motivo che mi ha spinto a scriverle questa strana mail: la ragazza cinese ha tanto insistito per fare una foto, a me e a Lei. La Sua reazione infastidita mi ha lasciato un'amarezza che tutt'ora fatico a digerire e che mi spinge a scrivere. Quella foto non ha niente di turistico, non andrà su facebook e non sarà pubblicata su qualche blog. La ragazza cinese voleva solo documentare da un lato un giornalista che, come Lei ha detto, non fa controinformazione ma informazione e dall'altro un ragazzo che rappresenta solamente le tante persone che sperano in un futuro migliore per il proprio Paese. Sapendo come se la passano in Cina ho pensato non fosse così una cattiva idea fare questa foto. Le scrivo tutto questo perché non pensi che tutti i "giovani" facciano parte di "Amici", del Grande Fratello e simili. Per qualcuno ci sono cose molto più importanti dell'apparire e io non vedo Lei come una "star" alla quale chiedere foto e autografi. E' stata solo un'eccezione. Io la vedo come una persona che fa bene il proprio lavoro e che aiuta me, come tanti altri, a venire a conoscenza di cose che altrimenti sarebbero taciute. La ringrazio nuovamente per il suo lavoro. Ovviamente continuerò a seguirla e a passare parola. Fabrizio


Cari amici, Ho appena messo su Youtube, in quattro parti e con sottotitoli inglesi, il discorso di Marco Travaglio del 28 aprile scorso a Berlino, quando e’ stato premiato con il Press Freedom Prize 2009 dalla federazione della stampa tedesca. Vi scrivo sotto i link per le 4 parti di tale discorso: 1 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=4fMfuklNoxI 2 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=brfmAnjn-Mc 3 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=JZv8Qsv8IiU 4 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=hJeVZrFXpQw Per favore guardateli e diffondeteli, anche e soprattutto ai vostri amici stranieri che ignorano il livello di regime che e’ in atto in Italia. Ho perso tempo per tradurlo in inglese e metterlo su Youtube perche’ ritengo che e’ un discorso di introduzione molto ben fatto al problema italiano: le tecniche con cui Berlusconi sia riuscito ad instaurare un regime di stampo fascista, la mancanza di liberta’ di stampa, ed il pericolo che qualcun altro in qualche altro paese voglia imitare il tizio. D’altro canto noi italiani inventammo il fascismo, che fu un modello di esportazione made in Italy, coronato da successo. Se vogliamo che il Berlusconismo non sia altrettanto, dovremmo impegnarci fin da ora. Per esempio, potreste indicare a tutti i vostri amici stranieri che vi chiedono “ma come e’ possibile che continuate a votare Berlusconi?” “Ma Berlusconi chi e’?” etc. di dare un’occhiata a tali link su Youtube. Grazie Stefano


Sull'articolo di oggi su l'Unità dici di non esserti mai occupato di Sansonetti e il suo nuovo giornale; in realtà ne hai parlato qui il 13 maggio... (te lo scrivo solo perchè credo nella tua buona fede...)


Con tutte le forze disponibili dobbiamo evitare che l'ignoranza di molte persone possa dilagare e coinvolgere tante altre, dobbiamo aiutare questa massa a capire cosa era e sta diventando l'Italia, aprirgli gli occhi affinchè non commettano l'errore di portare una maschera pericolosa chiamata Berlusconismo..Sogno un Paese dove ci sia rispetto reciproco, meritocrazia, e tanta professionalità nel lavoro. Grazie Marco Travaglio per la tua onestà!


Apprezzo molto il lavoro di Travaglio e seguo con vivo interesse passaparola, ma il passaggio sul malore di Pinelli stride un pochino... penso come giustamente ha sottolineato Graziano nei suoi interventi che la verità processuale non possa sempre identificarsi con la verità con la V maiuscola; troppi i lati oscuri sulla vicenda che le sentenze non hanno definitavemente chiarito..non vorrei attirarmi gli strali dei suoi fans più sfegatati, ma ho l'impressione che Travaglio tenda talvolta ad essere un po' influenzato nel suo giudizio dai verdetti della magistratura, come in questo caso. E' l'unico appunto che mi sento umilmente di muovergli, dato che lo ritengo uno dei più bravi, se non il più bravo fra i giornalisti italiani. Salutoni ai bloggers de Il cannocchiale




Caro Travaglio, mi dispiace sinceramente doverlo dire ma questo video mi ha fatto perdere parte della profonda stima che nutrivo per lei. Come può un attentissimo studioso di atti giudiziari come lei affermare che SAPPIAMO chi ha ucciso il commissario Calabresi? Come può avallare senza battere ciglio quel vergognoso calderone di pentimenti pilotati, sentenze suicide e plateali contraddizioni che ha portato alla condanna di Sofri, Bompressi e Pietrostefani? Avrà certamente letto "Il giudice e lo storico" di Carlo Ginzburg, dettagliata ricostruzione di una vicenda giudiziaria che QUANTO MENO presenta numerosissimi punti oscuri. Bene, una presa di posizione così categorica sinceramente non me la aspettavo da parte sua. Un saluto, e comunque complimenti per il (resto del) suo lavoro.


Caro Marco, bell'intervento, anche se la ricostruzione della morte di Pinelli non è ancora poi tanto chiara (nella mia immensa presunzione, mi permetto di consigliarti un libro "La strage di Stato", in cui, tra l'altro, vengono avanzati parecchi dubbi sullo strano "malore" del povero Pino). Per il resto, chiaro e limpido come sempre; però, io mi chiedo perché ora ci sia questo malvezzo di aggredire tutti quelli che avanzano una critica, sia pure costruttiva, a Napolitano. Il quale, si noti, personalmente non dice A. Sono tutti gli altri che si precipitano come un sol uomo a "manifestare solidarietà" al Presidente: manco fosse il Padreterno, che non sbaglia mai!!!!! Lo stesso vale per il Papa. Vorrei citare un episodio che è capitato qui nella mia parrocchia: qualche settimana fa, il nostro organista, un rispettabile signore di ottant'anni, che suona l'organo in chiesa, ma è pure un grande conoscitore di musica e un fine esperto di tradizioni locali, ha scritto un articolo sul nostro coretto giovanile. Ora, tutti sanno che lui non ama i canti liturgici accompagnati da chitarre e tamburelli, e più volte si è espresso in toni abbastanza critici. Bene: nell'articolo in questione, chiedeva al suddetto coretto di uscire un poco dalle canzoni troppo "moderne" e di spaziare all'interno di altri generi musicali, dal momento che abbiamo la fortuna di avere a disposizione le opere di maestri come Bach, Haendel, Perosi, Laurana, Migliavacca, ecc. Beh, ci credereste? "Qualcuno" non ha gradito, e l'articolo non è uscito! Mi spiego: il titolo appariva sull'indice del bollettino parrocchiale, ma...non c'era l'articolo! Una censura bella e buona! Fatta, oltretutto, male, poiché alcuni numeri del bollettino contenevano l'articolo, altri no!!!! Io dico: si parlava di coretti parrocchiali e non di politica, ma credo sia sintomatico del rifiuto di ogni critica e dell'impossibilità di aprire un confronto, anche duro, su questioni addirittura insignificanti. Io l'ho detto anche al mae






#120 Luca Quella che il PCI non sarebbe mai potuto andare al Governo per via di Yalta l'ho già sentita in un documentario di quelli della Rai ma non saprei riportarti il titolo del documento, era l'opinione dello stesso Stalin e il motivo per cui non si è tentata l'insurrezione rossa all'attentato a Togliatti del '48. C'erano in Italia basi militari e truppe americane, oltre a organizzazioni militari segrete ben radicate, che avrebbero evitato loro di ottenere il potere: http://it.wikipedia.org/wiki/Operazione_Gladio http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_Demagnetize Gladio è durata fino alla caduta dell'urss. In sostanza una vittoria elettorale del PCI avrebbe portato a sicuro golpe delle destre, lo sapeva Togliatti ed era ancora la paura di Berlinguer molti anni dopo.


Passaparola inquietante,che lascia l'amaro in bocca,che fa' capire quanti servi ci siano in questo sistema malato.Napolitano già lo disprezzavo prima di questo passaparola per aver promulgato il lodo alfano e per il fatto del famoso striscione di qualche mese fa rimosso dalle forze dell'ordine,ma ora lo disprezzo ancora di più,per la sua incoerenza e perchè in fondo anche lui è un esempio,come tanti,di come il doppio stato sia purtroppo una realtà anche di questa seconda reppubblica.Avere questo presidente della reppubblica sinceramente mi fa vergognare di essere italiano


Sono rimasta molto stupita di leggere in un suo articolo sulle stragi della colpevolezza di Sofri un pò come esempio quando è risaputo da anni che quel processo fu una montatura come ha ben argomentato Carlo Ginsburg nel suo libro "Il giudice e lo storico. Considerazioni in margine al processo Sofri". Mi piacerebbe ne riscrivesse.


PIERO FASSINO Anche Fassino?!? Ma come si fa... Dovrebbero andare a casa con il primo tram, largo ai giovani, via i "parrucconi"


Repubblica e' un giornale che va sempre peggio Come fanno a fare scrivere quel tale di cui parla Travaglio??? E poi, Fassino... Poveri noi


mi rivolgo a marco travaglio. passaparola potrebbe fornire ulteriori chiarimenti su questi 3 argomenti? - la riforma sulla scuola - la legge Bossi-Fini sull'immigrazione - l'intrigo di Storace e il Lazio credo che tutti li conoscano superficialmente ma non ne sappiano le conseguenze. grazie


Che bello rileggere il messaggio sull'anarchico Pinelli il giorno dopo di un attentato alla lega da parte degli anarchici insurrezionalisti dei centri sociali (gli stessi che ai Rave Party spacciano droghe a dirotto....ma la droga proviene dal teletrasporto non dalla mafia). Ed è curioso vedere che gli anarchici sono parte del popolo che sostiene Travaglio (chi scrive non si sceglie di certo i lettori). Anche perchè se buona parte del panorama elettorale non segue determinate spiegazioni sulla mafia è anche per il carico di altre idee che i lettori fissi di Travaglio si portano dietro (ad esempio il sostegno alla Palestina, sebbene Travaglio sia dichiaratamente pro israele, posizione sulla religione...solo quella cristiana, aborto, eutanasia, consumo droghe, ecc...). Quindi che dire dopo aver letto quest'articolo? Auguri...1000 abbonati in più per Il Fatto.
Sryoggisoncattivello.org



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti