Commenti

commenti su voglioscendere

post: Comitato vittime di Al Tappone

Zorro l'Unità, 22 maggio 2009 La condanna di Mills per essere stato corrotto da Berlusconi, ma non di Berlusconi per aver corrotto Mills, segna una new entry nell’esclusivo Club Vittime di Al Tappone. Ne fanno parte gli scudi umani del premier: il fratello Paolo , più volte arrestato al posto del fratello; Marcello Dell’Utri , condannato (dunque promosso deputato) a 9 anni in primo grado per mafia per il suo ruolo di «cerniera» fra Cosa Nostra e Al Tappone, il quale però non è stato nemmeno processato; Cesare Previti , condannato a 7 anni e mezzo (ed espulso dal Parlamento) per avere, fra l’altro, corrotto il giudice Vittorio Metta per regalare la Mondadori ad Al Tappone, il quale però uscì miracolosamente prescritto; Salvatore Sciascia , condannato (e dunque promosso ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


a berluscò. guarda che il malato sei tu, lo dice chi ti conosce molto bene. per fortuna il mio dottore al momento sostiene che godo di ottima salute. quindi levati la superbia: avrai raggiunto onnipotenza e onnipresenza, ma l'onniscienza non la danno in regalo al 3x2.


Caro Marco, innanzitutto ti ringrazio per i numerosi spunti alla riflessione che da anni ci proponi. Circa l'ultima sparata del signore del colle, quella sul numero dei parlamentari, per intenderci, è ovvio ed evidente che è funzionale allo spostamento dell'attenzione del gregge dal caso Mills. La solita tecnica delle tre carte: attraggo la tua attenzione da una parte mentre ti frego dall'altra. Ma la cosa che mi chiedo è: dopo tutti gli scandali pubblici e privati che lo coinvolgono, come fa ad essere ancora lì? Chi lo sostiene? La risposta che mi sono dato è: la chiesa. Con l'appoggio peloso del vaticano riuscirà sempre indenne da ogni porcata. Ma allora non sarebbe il caso di rivolgere la nostra attenzione verso questa ipocrita organizzazione? Se si abbatte il sostegno cadrà anche il resto. Sono ingenuo, lo so, ma molti sognatori lo sono.


ieri sera ho rivisto per l'ennesima volta il Padrino II ed a un certo punto la cupola riunita decideva chi doveva essere il presidente degli stati uniti perchè "i soldi per farlo eleggere quelli ci sono..."è chiaro che il sig. b. è stato eletto per volere della mafia nostrana perchè gli interessi economico-politici sono talmente grossi che noi neanche li immaginiamo. la domanda che mi pongo da tempo è come facciamo noi piccolo sparuto gruppo a capovolgere un sistema che ha ramificazioni dappertutto ed un potere così metastatizzato? dobbiamo soccombere ad esso? la vedo un missione impossibile e credo che ci resta solo il poterci liberamente sfogare su blog che (per ora) ce ne danno la possibilità, oltre non so....mi sento prigioniera in una finta democrazia che mi sta togliendo tutto, anche la possibilità di sperare


# 65    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 9:4

@52 commento di RenzoC "Tanto chi se lo ricorda più oggi il conto gabbietta? (vado a memoria, perdonatemi se il nome era un altro)" perdonato, infatti riguarda Greganti, ma sei perfettamente in topic: grande scudo umano il compagno G., innumerevoli i culi salvati anche grazie a certi medodi di indagine. "Servirebbero altri Paolo Guzzanti, uno che, dopo la figura di merda di presidente alla inutile commissione "telekom-serbia" No, non telekom Serbia (per niente inutile fra l'altro, basterebbe leggene gli atti invece di sollazzarsi con Igor Marini, ma Mitrokhin (anche questa per niente inutile).


accidenti, ho sbagliato tutto, potevo cercarmelo da scilvio un lavoro... solo che ormai i posti sono tutti occupati, c'è la coda per essere il "gioivo prendendolo" di turno. naturalmente, in gran bretagna i cittadini stanno protestando x molto meno delle ruberie dei nostri onorevoli, sono davvero pazzi questi inglesi!


# 67    commento di   paolettolupetto - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 10:7

Comunque Marco, dimostri tra l'altro anche doti di preveggenza, come dimostra questo video: http://www.youtube.com/watch?v=L52eeUwisDI




vorrei ricordare la morte di Falcone con il video dell'attacco di Totò Cuffaro a Giovanni Falcone, durante la trasmissione di COstanzo. Allora veniva fischiato dai palermitani. Oggi Cuffaro rappresenta la macchina raccogli voti più potente d'Europa ed è condannato in primo grado per aver favoreggiato un uomo di cosa nostra. Saluti da palermo Marco


http://www.youtube.com/watch?v=F5MZmJLMQ9Y&eurl=http%3A%2F%2Fwww%2Efacebook%2Ecom%2Fhome%2Ephp%3F&feature=player_embedded ho dimenticato il link. Marco


@21 perchè li hanno tirati su cosi', sono il risultato di ANNI e ANNI di educazione. Forse sbagliero', ma la penso come Moretti su questo argomento. Va bene il plagio, va bene che ha dipendenti in tutti i rami dell'informazione, cultura, ma in un qualsiasi altro paese non sarebbe stato rieletto per la quinta volta. Il problema culturale è una realtà evidente nel nostro paese. Qui è sempre mancata la coscienza politica, la maggior parte possiede una scheda elettorale non conoscendo nemmeno un contenuto del programma del partito che sta andando a votare, ragiona per slogan, per chi ha la faccia più rassicurante. E per il fascismo era andata esattamente allo stesso modo. Cosa ne sapevano gli Italiani del fascismo? Assolutamente nulla, ma lo appoggiavano per quello che di buono sentivano, per come glielo facevano apparire. In un momento di crisi, con una classe politica uguale da vent'anni non puoi aspettarti un plebiscito di tale portata. Doveva dominare l'astensionismo, che non c'è stato. Bisognava dare un messaggio importante, e invece niente. Quale popolo per la quinta volta sarebbe andato ad eleggerlo? solo un popolo stupido. Tv,giornali,alternative inesistenti hanno prevalso sulla verità (il bello è che risulterebbe incincepibile anche se fosse una brava persona, visto che in 15 anni ha solo fatto danni). Non si tratta più di non sapere, perchè le cose a occhio e croce si sanno, tra le righe gli hanno spiegato (al popolo) che questa persona è odiata e invidiata, che contro di lui regna la cattiveria, per cui non c'è proprio l'interesse ad approfondire.chi ti ha portato quella bella novità chiamatasi tv privata lo vedi come uno di famiglia. E' simpatico, ti accompagna tutti i giorni in un modo o nell'altro, nella tua miseria intellettuale. E' uno che dal nulla ha fatto una montagna di soldi, e questo per l'Italiano medio ha valore ed è da ammirare.




Lindo vinello 77 Toghe rosse, m'avete rotto, vi metto in riga, vi metto sotto. Toghe corrotte voglio io, fin quando tutto sarà mio.




su repubblica.it ovviamente


72 Paola Clap, clap, clap. Riportando piccoli esempi dalla realtà quotidiana, cosa che faccio sempre perchè i voti sono quelli, mica entità astratte, mi sono recentemente sentita contestare la critica numero 800 al berluska, sull'affaire Naomi, con un 'ma no, non è come dici tu!': la fonte? La profonda rivista Oggi. Piccole, piccolissime, buone notizie: due votanti di AN- quindi non proprio sempre berlusconiani, lo so- che mi hanno detto ieri sera che questa volta il premier demens l'ha fatta grossa e che sta esagerando sempre di più. Solo questa volta??? Ma va be', accontentiamoci. Solo che sentire il figlio di dieci anni dire cose da piccolo balilla/padano ha rovinato la piccola speranza di risveglio parziale delle persone. Anche loro sanno, putroppo, che bisogna prenderli da piccoli...


Meditazioni sulla rivista Oggi: se si discute con una persona che non legge e non è informata, e dentro di sé ne è conscio, c'è più margine di possibilità, anche se spesso l'ignorante si arrocca sulle sue posizioni con presunzione perché, si sa, è una classica forma di difesa o perché ignoranza e presunzione vanno a braccetto per definizione. Ma se si discute con qualcuno che si crede informato perché legge Oggi o Chi, per non citare i quotidiani dell'etichetta La voce del padrone, sono cavoli amari, lo sappiamo tutti, giusto?




Letto l'articolo di Repubblica. Solo una cosa: gli uomini che si comportano così, purtroppo, non sono malati, finiamola di dar loro questa giustificazione. Possono diventare ossessionati, e in quel caso si può sfociare nella malattia, ma correre dietro alle ragazze belle, anche giovani, è tipico del maschio medio. Evitiamo di ignorare la natura umana quando non è mediata da sensibilità, etica, educazione e cultura. Amen.


10 orizzontale... Lo è "l'amica" del papi. manca una lettera .occola 10 verticale... Termine popolare per identificare un anziano che va a letto con ragazzine .ozzone


@Federica no, non e' una malattia, e' uno schifo! quello schifo che ti contorce le budella e ti soffoca nella gola il tuo disgusto per cio' che e' diventato, quotidianita'...


Don't worry, be happy, caro Franco. Lo puoi chiamare Al Papino o Al Pappone, poi votare per IDV per una vita... sai che c'è? Non lo sposterai da lì. Sarà sempre su. Nessuno veramente lo vuole buttare giù. E' tutto un gioco delle parti, chiagni e fotti, fotti e chiagni. Fatti allora una risata, mentre lui si fa ...una raccomandata (alla faccia mia e tua). E' il padrone delle armi di distrazione di massa, lui. Anche Travaglio è un arma di distrazione di massa. Il Berlusca l'è mat? E chi gli porta la camicia di forza? E chi lo porta al manicomio? Nessunooo. N-e-s-s-u-n-o. Da quando scrive Travaglio? Da quando è in piedi questo sito? Da quanti voglioscendere siamo scesi? Risultato? E' sempre più forte. Ridi, Franco, ridi. Ah ah ah ah ah. Lui si prende le fanciulle in fiore e te no. Ci dovevi pensare primaaaaa. Se sei giovine, fatti furbo: inizia a rubare. Ah ah ah ah ah. This is the clowns' land.


The Truth >quello schifo che ti contorce le budella e ti soffoca nella gola il tuo disgusto per cio' che e' diventato, quotidianita'... Non potrei sentire di più le tue parole... Ciao


# 84    commento di   jilipoia - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 11:43

Scusate se lo scrivo qui, ma spero di avere più probabilità di risposta: risulta anche a voi che il podcast di "Passaparola" non viene più aggiornato? Sapete anche se c'è un motivo? Grazie.
http://www.beppegrillo.it/passaparola_podcast.xml


Noemi tra gli sfondi predefiniti di Windows7. Abbiamo le foto. Goditele (guardone) su Repubblica.


Tra le vittime, mettiamoci pure gli europei tutti. http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/manifesti-berlusconi/7.html Stupendo manifesto, Papi è ritratto come il Grande Fratello di George Orwell.


Tra l'altro, non so voi, ma io sto cominciando a pensare che la sparata di veronica fosse concordata. Avevo dei sospetti da tempo, Paolo Villaggio l'altra sera a otto e mezzo me li ha un po' confermati. Lo conosciamo tutti il caimano, no? Sappiamo che ama fare delle sfide con se stesso. E' pazzo, non conosce il senso del limite. A veronica bastava solo fare qualche dichiarazione, il caos si scatenava dopo. La "sinistra" lo avrebbe attaccato nell'intimità, sollevando squallidi pettegolezzi e il popolo boccalone lo avrebbe difeso. Popolo che gode di riflesso dei trionfi dell'imperatore che ancora a 72 anni seduce graziose fanciulle. Il suo obiettivo era di uscirne ancora piu' forte, e cosi' è stato. Tutto è andato liscio secondo i suoi calcoli. Voi credete che questo divorzio alla fine ci sarà? Io finchè non lo vedo non ci credo. Come ha detto Villaggio, si concluderà con una grande festa a cui parteciperanno tutti i grandi amici. Come se nulla fosse successo.


Presidenteee, dopo Casoria, non si dimentichi di Corleonee. Venga anche da noi, anche noi abbiamo delle diciottenni biondine favolose. E ottimi ristoranti! Venga anche a Corleone, presidente. Commemoriamo insieme Falcone e Borsellino insieme a tante belle e giovani siciliane. A nome del Comitato antimafia "Totò Riina" di Corleone. Per una Sicilia nuova, pulita, e tanto fresco profumo di libertà.


# 89    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 12:9

volevo dire che ci vuole Fede e poi qualche scudo lo trovi sempre,cioè meglio,silvio lo trova sempre .. e anche se la signora Fede giura che non ha mai conosciuto la the big grand mother e non è d'accordo ,Lui ..l'Emilio..è sempre pronto,una comica politica? anche lui conosce tutto su Noemi, l'Emilio Ha conosciuto pura la Nonna di Noemi.. mi sa tanto che Sorrentino deve farmi proprio una sceneggiatura soap poltitica..l'amico di famiglia 2..che finalmente si occupi di tutti i servizi che come direbbe Federica , Chi e Oggi e tutti i giornalini e la tv dei (bravi) ragazzi possono (pre)occuparsi persino di dove si trova Noemi ,momento per momento..crociera e gita scolastica..per poi rompere i cojones a chi fa quelle dieci domande , a chi della stampa estera (seria) rimane sul pezzo, mentre Lui ,Sb, direbbe a più non posso delle violazioni sulla sua privacy, proprio lui! che con tutti i suoi chi e oggi a più non posso, vende a tonnellate ignoranze varie su modelli da vomito fra cui anche la sua carissima noemipotina,mentre il suo fido emilio se la faceva fin dai tempi della nonna..gallina vecchia fa buon soap,intanto chi li legge ,li ha ridotti a vuoti,te credo che sono italioni,e chi lo vorrebbe avere tutto questo vomito!?!


http://temi.repubblica.it/micromega-online/diaz-la-notte-nera-della-democrazia/


@#89 @#84 credo che abbiate la sindrome di stoccolma. toglietevi il papismo dalla testa, questa è la prima condizione per toglierlo dal suo trono. il rè non lo sarebbe senza il vestito da rè e quello glielo mettete voi. in realtà è già nudo. primo o poi lo vedranno tutti. ma dovete essere prima certi che lo vediate nudo voi.


www.repubblica.it/2009/05/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-2/parla-gino/parla-gino.html Ecco qua, verità è fatta. Non penso si possa dubitare delle parole del povero Gino Flaminio, che da tutta questa storia ha solo da perdere (e infatti già pende querela). Dunque in un colpo solo abbiamo scoperto che non solo lo psicopapi, ma anche tutti i suoi più o meno scodinzolanti scagnozzi hanno spudoratamente mentito - sapendo di mentire. Incluso quello là, "Ma cosa dice??? Ma non è affatto vero!!! Ma cosa sta dicendo???? Ma andiamo su!!!!", sì proprio lui. Una menzogna di regime fatta sistema, fatta governo, fatta cultura. Dunque la bimba era una specie di amante, una delle tante, e non la nipote o la figlia come qualcuno, anche qui, pensava. Del resto Veronica Lario l'aveva detto chiaro: "La figlia? Magari!". E il bello è che lo psicoviagra ne ha in gran quantità - come si legge dall'intervista a Gino Flaminio (di amanti, e probabilmente anche di figlie). Ora bisognerebbe che a questa inchiesta di Repubblica che dimostra la banda di mentitori che ci governa venisse dato molto più spazio, anche da altri giornali: anche l'Unità, il Manifesto, e tutti i giornali non allineati dovrebbero riprenderla (certo non si può pensare al Corriere, o a qualunque rete tv, apriti cielo). Ma io penso che tutti noi a cui interessa ancora la verità, a cui non fa schifo conservare un po' di dignità, a cui ancora funzionano i cervelli, dovremmo ringraziare Repubblica!


ecco, uno tra i tanti pensieri dei berluschini, che sanno riempirsi la bocca della parola democrazia, ed il cervello di niente... "Berlusconi ha vinto è ha tutto il diritto dovere di fare quello che ritiene più giusto. Sarà nostro dovere rivotarlo o no alle prossime elezioni. Capisco che qualcuno non sia d'accordo ma è stato nominato, non per fare quello che vogliono gli altri ma per fare quello che vuole lui..........e anche se ci saranno avvisi di garanzia o, aggiungete quello che vi pare....non ci crede più nessuno anzi aumenta sempre di più i consensi...."


Dedicato a Massimo D'Alema e altri "nessuno si fa giudicare, nemmeno tu..."


http://www.dirittodinformazione.blogspot.com/ Ieri ho assistito alla "contaminazione sociale" dell' IDV c'erano tutti, peccato che la gente, il resto d'Italia preferisca vedere veline e leccapiedi piuttosto che gente con le p***e.... RESISTENZA!!!


# 96    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 12:55

dal manifesto 22 maggio : Mediaset in sciopero bella notizia (oscurata) "Udite udite. E diffondete. Forse è l'unico modo per permettere a questa notizia di raggiungere più orecchie possibile: i lavoratori di Mediaset sono in sciopero. Difendono i loro salari e chiedono che vengano ripristinate le "normali relazioni sindacali". Ma oggi devono prima di tutto lottare contro il silenzio. La loro astensione dal lavoro, infatti, sembra non interessare a nessuno. Di loro non parlano neanche le agenzie di stampa. Paradossale ma vero: accade "qualcosa" - qualcosa di inedito, c'è da dire - nella più grande azienda di comunicazione italiana, e i protagonisti faticano a bucare lo schermo. Ma tant'è, a Berluscolandia. I fatti: Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per oggi uno sciopero dei lavoratori della Videotime di Roma. La Videotime è la società licenziataria di Mediaset-Rti che lavora nei centri di produzione "Palatino" e "Elios". Qui vengono registrati programmi molto seguiti: dal Tg5 a Matrix a Forum. I lavoratori della Videotime si occupano anche del programma "Uomini e Donne" di Maria De Filippi, che però viene registrato a Cinecittà. Si tratta dei tecnici, della parte di produzione, dei parrucchieri, dei truccatori, dei sarti. Insomma, di tutto il personale che serve per mettere in piedi un programma. Ebbene, dall'anno scorso sono tempi di magra. Mediaset dice di essere in crisi (ricavi netti nell'anno 2008: +9%, utile netto: +14,3%) e per questo stringe la cinghia: niente più diaria per gli esterni, fermi i passaggi di livello, diminuzione dei premi di produzione, azzeramento della politica retributiva. Questo è quanto denunciano i sindacati: "Un esempio - spiega Roberto Crescentini, delegato fistel-Cisl della Rsu di Videotime - sabato registriamo Matrix. I lavoratori hanno chiesto di lavorare in straordinario. Ma l'azienda ha chiesto ai parrucchieri solo quattro ore di lavoro, e non sette. Alla domanda: perché? La risposta è stata: l'azienda è in crisi. Figura


Sono anni storici, Luca. Hai detto bene. Stiamo assistendo ad una nuova RESISTENZA. Sono emozionato a vedere quante p***e, quanta gente con le p***e c'è, un giorno racconterò ai miei nipoti orgogliosamente IO C'ERO!!




Luca, contrordine. Aspetta prima di partire coi fucili! Forse il regime si sgretola dall'interno. Con i Gino cornuti, la Veronica divorziante, i dipendenti Mediaset in sciopero. Ahh sta per cadere, sta per caderee, me lo sento!!! Noi comunque, Luca, eravamo pronti per la RESISTENZA perchè siamo gente con le p***e, noi. Ci si rivede ad una cerimonia dell'ANPI.


# 100    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 13:11

x alfredo..il caldo li seppelirà? .-) magari è meglio aspettare, perche tutto il Kaldo con cui hanno ammorbato , li seppelirà bruciati vivi facendosi della loro stessa aria "condizionata", senza vestiti ,il re nudo,questa volta non farà nudi come al solito tutti gli altri ...lui con i suoi a un altro fresco questa volta ----------- comunque a proposito di caldo , oltre che gramellini , consiglio anche la tigre , mina ha fatto un aritcolo bellissimo sulla stampa, si chiama bollori di maggio, se volete leggetelo http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/hrubrica.asp?ID_blog=45


#93 ahhahahaha, Il re è stato rivestito da un'opposizione che non ha fatto nulla per eliminarlo. Ed è proprio con quest'idea di non preoccupazione che è stata permessa la situazione attuale. Forse sei rimasto indietro alla campagna elettorale prima del governo prodi. E' li' sul suo trono, e sta già preparando la discendenza, (con 6 figli pensi che tutto finirà alla sua morte?). Non sopporto chi continua a sottovalutarlo e a far finta che prima o poi ci si sveglierà. CHI avrebbe dovuto far vedere che era nudo?! Non ti sembra un po' troppo tardi per rincorrere ancora questo sogno?! Quando ne avevamo la possibilità ce ne saremmo potuti liberare, ma chi doveva farlo è scomparso sotto i suoi piedi, lo hanno fatto tornare al potere, cosi' come appena finito il mandato lo adageranno alla presidenza della Repubblica. E una volta nell'aldilà verrà ricordato come un martire (vd craxi) e osannato nei libri di storia. E noi avremmo assistito impotenti a tutto questo, incazzandoci sui vari blog. Nella sua posizione inossidabile puo' anche permettersi di divertirsi con qualche scommessa tra amici. Pensi non sia da lui?Cosi' come credo rilasci dichiarazioni surreali per lo stesso motivo. E' un vortice in cui tutti sono finiti dentro, e ancora c'è chi si illude e finge che la realtà sia come non la vorremmo? Riconosci l'evidenza, come ha fatto Padellaro nel suo ultimo libro.




#103 Questo è come prevedo che le cose andranno, con ciò non escludo la possibilità di una sommossa popolare, e vista la quantità di aderenti con cui scontrarsi anche di una guerra civile.


non trovo più parole di fronte all'ennesima dimostrazione che il nano catramato ci stia portando dritti verso la dittatura. i manganelli non sono più di legno, ma sono fatti di banconote, il processo involutivo della società invece ricorda tanto quello verificatosi nel secolo scorso. non vedo una reale via d'uscita, dato che il barattolo ha sapientemente imbavagliato la magistratura, assoggettato il potere legislativo alle sue esigenze, unificato la stampa sotto il suo pensiero; proverà anche a far tacere la rete?


Il sovrano e la bestia sembrano avere in comune il loro essere al di fuori della legge. Condividendo questo essere al di fuori della legge, la bestia, il criminale e il sovrano si assomigliano in modo sconcertante, si richiamano e si evocano. Jacques Derrida, «La bestia e il sovrano»


# 106    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 13:27

paola..se non speriamo che qualcuno di un po' piu riunito, si muovi a spegnergli l'aria condizionata chiamando chiaramente ogni adesone di noi alla base , vomitiamo e basta ..io spero che si manifesti questo coraggio,altrimenti il re nudo rifarà nudi tutti gli altri come dici tu, ogni volta è avvenuto cosi, speriamo che questa volta sia quella buona per spegnergli l'interrutore in definitivo off- se però non lo fanno tutti insieme e ognuno sta nella sua parrocchietta, ci metto anche di pietro in questo campanilismo individualismo all'italiana, la vedo dura.


@paola #103 Non dico che sarà facile, ma se già partiamo come Franceschini dall'idea che "tanto sarà tutto inutile e non si dimetterà mai" - se lo vediamo come "intoccabile" - allora davvero non si dimetterà. Guarda che nel passato non troppo lontano ci sono state persone che sono scese in piazza, che hanno organizzato una resistenza capillare RISCHIANDO LA VITA. Non dico che sarà facile, ma bisogna lottare. Lottare! Diffondere la verità. Bussare alle porte, stampare volantini ecc. Il rè è già nudo, ma se il bambino non lo grida, nessuno lo vedrà come tale. E chi se ne frega dell'opposizione del PD! Anche tu puoi fare opposizione. Qualsiasi persona! Se si sottoscrive quello che dici tu, allora Travaglio è un perfetto idiota, visto che si sbatte giorno dopo giorno. Inutilmente, secondo te. Infatti, qualche giorno fa, uno ha qui riportato la sua delusione che in seguito al suo immane lavoro non succede mai nulla. Secondo te è per gente come me che non succede mai nulla o perché si dice che "tanto non servirà a niente"...? Non c'è nessuno che prende in mano la situazione al posto vostro. Dovete difendervi di persona! Io intanto farò delle cose concrete (che non annuncio qui, per ovvii motivi). Tu che fai, ti tiri indietro?


Marco......ma se non cade ora questo governo, quando? leggete le ultime di Repubblica.it allora ! ........... il presidente del consiglio, anziché studiare per risolvere i problemi di governo, STUDIA I BOOKS delle aspiranti veline . Degradante per tutto il genere femminile le 30 o 40 ragazze nei bungalows della villa sarda : una specie di circo o di serraglio . ...saremo debitori non solvibili di chi con la VERITA' ci sta permettendo di liberarci del cancro del paese.


commento di Franco - lasciato il 24/5/2009 alle 13:29 Guarda che nel passato non troppo lontano ci sono state persone che sono scese in piazza, che hanno organizzato una resistenza capillare RISCHIANDO LA VITA. Grazie, Franco, di averci ricordato il V-Day del 25 aprile 2008.




@111 Alfredo - ... e con questo abbiamo fatto abbastanza? Ora facciamo vacanza? Aspettiamo che qualcun altro faccia opposizione al posto nostro?


Mafia? Esattamente 44 anni fa tu buttasti in faccia a me un piccolo vestito per conto terzi io l'ho allungato subito per conto mio Quindi per cortesia rimandare la carotide al legittimo proprietario.


chi desidera acquistare bottoni basta che specifichi forma e colore (e lingua)


Ma che fai, scherzi, Franco?!? Io farò delle cose concrete (che non annuncio qui, per ovvii motivi). Mica me ne sto ad aspettare DCFranceschini, AzzurroCaltagironio, DiPietro. Non c'è nessuno che prende in mano la situazione al posto mio. Dobbiamo difenderci di persona! ORA E SEMPRE RESISTENZA. Cosa credi? Io e Luca ci stiamo già organizzando.


Se rimanesse qualche spicciolo in tasca al ministro del tesoro è pregato di acquistare orologi della stessa marca e regolarli alla stessa ora inviarli cortesemente ai componenti del governo in auge negli anni '80 (che poi è lo stesso) P.S) L'acquisto si estende anche all'uomo invisibile


Se non la facciamo noi, Franco, l'opposizione chi la deve fare? Ma hai presente quando ai tg dicono "intanto l'opposizione dichiara..."? Si riferiscono a me e a Luca. L'opposizione siamo noi. Io la mattina quando mi alzo, se non avessi da fare l'opposizione, non avrei un cazzo da fare per tutta la giornata... Una volta mi avevano persino invitato da Bruno Vespa perchè volevano sapere il parere dell'opposizione e della resistenza al regime, non ci sono potuto andare perchè avevo mangiato una pepata di cozze... RESISTERE RESISTERE RESISTERE


Alcune centraliniste della ex sip (ora Telecom) sono vivamente pregate di pensare ai cazzi loro visto che sono state abbondamente pagate con tanti extragettiti a completa insaputa dei contribuenti Tengo i testimoni


@ plisv #65 Grazie per le precisazioni, andavo a memoria e c'erano buone probabilità che mi sbagliassi sul nome del conto di Bottino. Ma telekom-serbia non mi pare abbia prodotto grandi risultati: tipico esempio di commissione inquiniente, acronimo di inquirente e qui non c'è niente (cit.). Ad ogni modo, per rimanere in topic, questo articolo di Travaglio o è ironico, nel finale, o le speranze che qualcuno dei citati faccia outing sono sue pie illusioni. Il bulletto di Arcore, come ho scritto, non è ingeneroso. Se li è portati in parlamento per premiarli e anche per averli vicino: sai mai che vadano fuori di testa. E a Mills i 200.000 di tasse che ha dovuto pagare rientreranno da qualche altra parte, magari estero su estero, così 'sti rompiballe di magistrati avranno da faticare un po'! Ma è con i morti che il bulletto da il massimo, il chè è ovvio: di sicuro quelli non parlano più. E allora avremo viale Bottino Craxi, esule per la Patria. Largo medaglia d'oro Mangano, EROE della resistenza (ai magistrati). Scommettiamo che se dovesse mancare Dell' Utri, avremmo un nuovo Santo nel calendario? San Marcello Martire, della magistratura COMUNISTA! ovviamente. Da commemorare il 29 febbraio, è ancora "libero" quindi mi pare appropriato, poi così almeno ci tocca 1 anno sì e 3 no. Saluti


# 119    commento di   es-senza - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 13:52

@ Impalpabile Dentro una terra di sole e veleni C’è un paradiso infestato dai demoni Spettri temuti con nomi e cognomi Che tremano solo di fronte alla verità Quella del coraggio di chi sfida l’oscurità, Quella di chi scrive denunciando la sua realtà, Le anime striscianti che proteggono l’incubo Sotto la scorta di un domani che scotterà -Piombo- Il resto sono..."Alibi che attenuano l’oscenità" Albascura


Caso Noemi. Il Premier usa parole di fuoco: "L'ho messa a 90 gradi"


Per la serie non mettiamo MAI limite al buon gusto: Ora si scopre attraverso un illuminante articolo della Repubblica, che papy in giardino non tiene solo peonie e ortensie, ma anche una felicissima ibridazione tra un harem ed un piccolo serraglio per le sue giovani ammiratrici, pare almeno una trentina. Il premiericchio versione dottor Mabuse era già stato visto, ora ci tocca un copia, nemmeno carina, del Museo degli Infelici, copia terrestre di un eden tutto di cartapesta, sempre in bilico tra irrealtà e orrore, un vero capovolgimento di valori, insomma un De Sade in sedicesimo, con tanto di dentiera, canottiera con tanto di macchia di sugo risalente al felice periodo di corcierista, una specie di piumaggio posticcio al posto dei capelli quando non addirittura una bandana semi-piratesca, et voilà: il divin Marchese versione Pulce&Babbana


Chiedo scusa ai soldati semplici a nome dell'olandesina che manda regalini (usati) solo ai superiori e agli altri nulla E i superiori sono vivamente pregati di non sbagliare indirizzo sui regali ricevuti Ps:) Se lo ricorda signore il colore della tovaglia?


E' vero che tutte le mattine nella jungla le gazzelle cominciano a correre ma se gli togliete la vista e gli mettete i pali davanti quelle si schiantano.




Ai palestrati dal manganello facile, che manganellano per suggerire. L'aeroporto non era Capodichino Ripeto l'aeroporto non era Capodichino.


ora dopo l'inchiesta di repubblica, le dichiarazione dell'ex fidanzato di Noemi.. non tornano in mente le parole di Berlusconi a fine 2008 > ulteriore domanda che bisognerebbe fargli.. si riferiva alle telefonate con una minorenne? .. ti prego Marco visto che non la fa nessuno fagliela tu questa domanda!!!




cara Nikkia, (vedi commento 114) amica mia, tua saliva è stata analizzata dans tout le monde entier trovata extremamente pericolosa (con forte pericolo di contagio) trovandomi impossibilitata alla difesa un po' per mani e piedi legate un po' per via dei dottori che mi hanno riempita di fili ti spedisco la mia e mi auguro che non abbiano mai ad incontrarsi.


Ho ricevuto questa bella notizia e ve la passo: http://www.harrisinteractive.com/news/FTHarrisPoll/HI_France24_IHT_HarrisPoll_LeadersBarometer_April2009.pdf Davvero basso l'indice di gradimento di Berlusconi in Europa!


# franco e pasolinante Ragazzi, non vorrei che fosse passato il messaggio che NOI dobbiamo mollare. Logico che no, io faccio opposizione tutti i giorni, mi batto con forza e ostinatamente per far valere la verità e il senso di giustizia, con i miei cari, con gli amici, con la gente che incontro. Ho presenziato a tutti i vday, se c'è da firmare non mi faccio scappare un appello, non mi perdo un raduno. Leggo, mi tengo aggiornata, e riporto a chi non ha la possibilità (o volontà) di accedere all'informazione libera. Ma bisogna essere realisti, e capire che a un certo punto il passaggio si blocca. Non si possono illusoriamente ignorare dei punti fondamentali. In una casta che si autonomina, in cui circolano e cambiano squadra le stesse persone da QUARANT'ANNI, qualcuno dalla nascita della Repubblica, in un sistema radicato e stratificato in cui un Obama non sarebbe mai potuto emergere e arrivare in cima (ma forse non l'avrebbero manco votato perchè abbronzato, perchè no), che va avanti cosi' da sempre, come posso guardare al futuro senza alcuna rassegnazione? Vi parla una di 21 anni a cui hanno tentato di ammazzare ogni speranza, non una vecchia. Quando ci sono più di 300.000 firme di iniziativa popolare che giacciono da TRE ANNI al Senato e che non vengono neanche lontanamente prese in considerazione, e non lo saranno mai. Quando intorno a me la gente se ne fotte, schiavizzati da questa cazzo di televisione, dai giornalisti che non fanno giornalismo (travaglio è una delle poche voci autentiche ma ormai classificate come inattendibili), e che hanno inculcato, farcito le teste come gli era stato ordinato di fare. Con gli epurati, i licenziati a ogni una parola in più. E quando tu stesso parli, ti dicono "ma si, ma non m'interessa", presi solo da se stessi e dai propri problemi, se la prendono con chi sta peggio di loro (l'odio al clandestino) senza capire chi li ha portati in questa condizione, e che se volessero potrebbero risalire (Che poi sono


Scrivo senza avere letto tutti i commenti quindi rischio di ripetere cose già dette. avrei una proposta costruttiva e concreta: invece di dimezzare i parlamentari, mantenerli tutti, e dimezzare il loro stipendio. Stesso risultato economico, stesso (bassissimo) livello di democrazia effettiva, e 400 disoccupati in meno, con le mani in pasta ovunque, in giro per il bel paese a cercare un altro modo per rimanere ricchi senza fare niente di utile, come oramai sono abituati a fare da molto tempo. Marco


#132 che poi sono stati tutti a ridurci cosi'). E arrivi quasi ad augurarti che questo paese affondi, ed è una cosa ignobile pensare questo del tuo popolo, ma forse solo cosi' si sveglierà e potrà partire una nuova ricostruzione. Io contesto che si ignorino degli aspetti che col passare del tempo sono diventati più decisi. E che gli italiani vedono il re tutt'altro che nudo


L’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE o OECD) ha pubblicato le statistiche ufficiali relative alla diffusione della banda larga tra gli stati appartenenti all’organizzazione, aggiornate al dicembre del 2008. Il numero di utenti raggiunti dalla connettività broadband si attesta a quota 267 milioni, pari a 22,6 utenti ogni 100 abitanti. Negli ultimi sei mesi il tasso di crescita è risultato pari al 6,23%, mentre nel primo semestre del 2008 il dato si attestava al 6,16%. Segno che, nonostante la crisi economica mondiale, la banda larga continua a diffondersi tra i cittadini. Anche se a ritmi differenti a seconda del paese preso in esame. L’Italia è in 22esima posizione, con 19,2 linee ogni 100 abitanti, per un totale di 11,2 milioni di connessioni. Sotto la media anche il tasso di crescita della diffusione delle tecnologie broadband: siamo al 18esimo posto, con un aumento di 1,96 linee ogni 100 abitanti, rispetto al dato medio OCSE di 2,56 linee. Buone notizie, invece, sul fronte dei prezzi per Mbps: il prezzo medio mensile è pari a 32,25 dollari, uno dei più bassi tra i paesi OCSE. Se, però, consideriamo la velocità delle connessioni, l’Italia si piazza al 14esimo posto: 11.939 kbit al secondo la velocità media, contro i 92.846 kbit/s del Giappone, al primo posto della classifica. Ci distinguiamo in negativo anche per la carenza di tecnologie alternative all’ADSL. Per esempio, la fibra ottica raggiunge il 3% delle connessioni, contro una media OCSE del 10%. Infine, c’è da sottolineare che il rapporto prende in esame anche le prestazioni pubblicizzate dagli operatori, che sappiamo non essere in linea con quanto promesso agli utenti paganti.


alle neo-mamme che sicuramente saranno informate. quando eseguono i turni di notte (che sono massacranti) ricordarsi di tenere i bambini in posizione fetale, se li mettiamo supini c'è il pericolo di qualche rigurgito, se cio' accadesse essere imediatamente presenti ad alzare il piccolo verso l'alto e scuoterlo con veloci movimenti laterali (simili al ballo del twist)


Giuseppe D'Avanzo sta facendo un ottima inchiesta su Repubblica sul caso Noemi; se nn l'avete già fatto andate a leggere l'intervista all'ex fidanzato di Noemi. Giuseppe D'Avanzo ha fatto decine di ottime inchieste. Ad esempio quella sul G8 di genova ed i pestaggi di Bolzaneto e della Diaz è da far accapponare la pelle. Ma come cazzo gli è venuto in mente di fare quegli articoli imbecilli (e soprattutto nn supportati da prove serie) contro Travaglio??? Non me lo spiego. Forse gelosia. Mah...


#109 Per quanto riguarda franceschini, credo che la sua non sia un'arresa. Franceschini è semplicemente un'incapace, incapace a combattere berlusconi, incapace proprio a fare politica, e non a caso è dove sta, a rendersi conto della realtà che lo circonda. Era l'ultimo di cui avevamo bisogno. Fino a giovedi' scorso ad annozero parlando di un'informazione col bavaglio si chiedeva, PERPLESSO, STRANITO, se i motivi alla base dipendessero da "paura" o forse dalla "PIGRIZIA". PIGRIZIA?? PIGRIZIA?????? E non riusciva a darsi una risposta... era nell'oblio. No dico, rendiamoci conto. Per non parlare dell'ultima idea delle sei pagine comprate su "Chi" su cui risparmio i commenti.


da Repubblica.it Secondo Letizia, "il racconto reso dal signor Flaminio, apparso oggi sul quotidiano la Repubblica e relativo a mia figlia Noemi, è gravemente diffamatorio, perché le attribuisce cose mai fatte nè dette nè pensate. Ciò che si legge è un nuovo momento di mera notorietà che il quotidiano la Repubblica, strumentalizzando, ha voluto concedere al signor Flaminio, a danno nuovamente dell'immagine di mia figlia Noemi". Secondo Letizia, "il racconto reso dal signor Flaminio, apparso oggi sul quotidiano la Repubblica e relativo a mia figlia Noemi, è gravemente diffamatorio, perché le attribuisce cose mai fatte nè dette nè pensate. Ciò che si legge è un nuovo momento di mera notorietà che il quotidiano la Repubblica, strumentalizzando, ha voluto concedere al signor Flaminio, a danno nuovamente dell'immagine di mia figlia Noemi". Ma Dai, avanti, ma dai, ma dai, ma no, ma figurati, avanti peró no, ma dai, suvvia, ma va, ma va la ecc. ecc. Il Nostro eroe Ghedini é giá pronto a difendere l'onore della signorina Noemi. Notare bene: si legge "a danno nuovamente dell'immagine di mia figlia Noemi"... ma quale immagine, della meteorina mancata? o della zoccola di alto borgo? ma!






buona domenica a tutti, ero rimasta ad un commento di qualche giorno fa (il sito interattivo di Moana Pozzi) e ho tentato di riprendere oggi ma la moltitudine di commenti mi demotiva un pò e mi impedisce di cogliere l'evoluzione del ragionamento. Ho letto qualche giornale: il Giornale e i pericoli dietro le manifestazioni (who's who), l'articolo di Pino Corrias di oggi, il Manifesto di qualche giorno fa con i giornalisti "certi" e quelli "autorevoli", ecc... Il punto, in tema di intercettazioni telefoniche, modifiche alla giustizia, libertà di informazione e libertà di vivere è che non si procede di un millimetro se si è in molti alla paralisi. Quel che vorrei io, che ho cercato di apportare nel mio piccolo un contributo alla discussione, sarebbe di fare un piccolo passo avanti. E che a mettersi a nudo non fossero sempre i soliti:-( Nel mondo interattivo, se non hai il telecomando non puoi nè cambiare canalale nè SPEGNERE.


#138 ho appena finito di leggerlo! all'inizio di pagina 3 si legge (trad.): "la grande differenza tra la popolarità del primo ministro berlusconi in italia e nelle altre 5 nazioni (usa, germania, francia, spagna,inghilterra)SICURAMENTE riflette il suo controllo su gran parte dei media italiani" CAZZO CE LO DEVONO DIRE I FRANCESI!!!!


@ 141 e già...all'estero lo sanno pure troppo bene come stiamo conciati in Italia.. e ci guardano come si possono guardare delle scimmie in gabbia, dei fenomeni da studiare, da evitare, di cui ridere e additare come esempio di scempiaggine..


@Paola, Alfredo: allora siamo d'accordo: resistere, resistere, resistere - oppure, per parafrasare Falcone: un uomo che si arrende, muore ogni giorno! Io sono rimasto male quando ho visto Franceschini imbarazzato (sì, proprio quello) ad Annozero, dopo che era passato quel cartello con tutti i reati di Al Pappone (quelli accertati, non in discussione, s'intende). Franceschini ha balbettato: "Non so se quelle cose siano vere o meno." Il problema è che lui certamente sa benissimo che sono verissime! Allora perché non lo vuole dire? Perché ha paura di dire che Al Papino è un imbarazzo per il paese con tutte le sue prescrizioni ecc.?! Non credo per niente alla buona fede di Franceschini. Lui ha paura e perciò si piega.


Carissimo Marco e carissimi bloggers, sento una impellente necessità (un pò divertita ma soprattutto basita)di comunicarvi dei dati psicologici che, a mio avviso (ma non credo proprio di essere l'unica a vederli), riguardano molto da vicino il nostro Presidente del Consiglio: Dal DSM-IV-TR (MANUALE DIAGNOSTICO E STATISTICO DEI DISTURBI MENTALI)- Cluster B : amplificativi, emotivi, instabili (disturbi di personalità antisociali, borderline, istrionico e NARCISISTICO) La caratteristica essenziale del disturbo Narcisistico di Personalità è un quadro pervasivo di grandiosità, necessità di ammirazione e mancanza di empatia, che comincia entro la prima età adulta ed è presente in una varietà di contesti come indicato da 5 o più dei seguenti elementi: 1)un senso grandioso del sé ovvero senso esagerato della propria importanza (per esempio esagera risultati o talenti, si aspetta di essere notato come superiore senza una adeguata motivazione); 2)è assorbito da fantasie di illimitati successo,potere, fascino, bellezza e di amore ideale. 3)crede di essere "speciale" e unico e di dover frequentare e poter essere capito solo da persone (o istituzioni) speciali o di classe elevata; 4)desidera e/o richiede un'ammirazione eccessiva rispetto al normale o al suo reale valore; 5)ha un forte sentimento di propri diritti e facoltà,ha la sensazione che tutto gli sia dovuto, in altre parole è irrealisticamente convinto che altri individui e/o situazioni gli debbano trattamenti di favore e di soddisfazione immediata delle proprie aspettative; 6)approfitta degli altri per i propri scopi e non prova rimorso; 7)è carente di empatia : non si accorge (non riconosce)o non dà importanza a sentimenti altrui, non desidera identificarsi con i loro desideri (ma solo con i suoi); 8)è spesso invidioso degli altri e/o è convinto che gli altri provino invidia per lui; 9)modalità affettiva di tipo predatorio, mostra comportamenti o atteggiamenti arroganti e presuntuos


...presuntuosi. Bastano 5 di questi 9 punti per asserire che siamo di fronte ad una persona con evidenti disturbi di personalità Narcisistica. Non so voi, ma se provo ad affiancare le cose che S.B. ha detto, ha fatto, o solo pensato di fare...ne trovo una miriade corrispondente a almeno 8 punti di quelli qui descritti. Quindi mi associo a Veronica(che lo conosce meglio di tutti/e)e penso che davvero sia malato; ho un profondo rispetto per chi è affetto da gravi difficoltà psicologiche, ma non possiamo di certo più accettare in silenzio che l'Italia venga governata da questa persona. Con affetto Maria Grazia


Mr Hyde è una persona molesta, scusate. Es-senza.. Dici (e dicono) bene. Il serpente lo si sconfigge se gli si tolgono gli alimenti: paura e odio. Il male lo si vince con l'amore incondizionato, non con altro male. Gli spettri che si fingono uomini si possono smascherare abbandonando la realtà imposta, cosa tra l'altro difficile da fare.


NANO CONTESTATO A SAN SIRO BERLUSCONI FUORI DAI COGLIONI Berlusconi contestato a S.Siro: «Vai via MILANO, 24 maggio - Seduto in tribuna al Meazza per assistere all'ultima partita casalinga di Paolo Maldini prima del ritiro dal calcio giocato, il patron rossonero Silvio Berlusconi è stato pesantemente contestato dal tifo organizzato del Milan. Nei primi minuti della sfida contro la Roma, la Curva Sud rossonera ha esposto due striscioni all'indirizzo del presidente del Consiglio. «Vendi Kakà per risanare la società e non spendi più i tuoi milioni. Caro Berlusconi grazie di tutto e vai fuori dai c.», recitava il primo, seguito da un altro con scritto: «Devi spendere». GLI STRISCIONI - La contestazione verso Berlusconi sta andando avanti anche durante la partita, sempre a colpi di striscioni esposti dalla Curva Sud. «Sono anni che compri bidoni e figurine. Quest'anno chi compri...le veline???», recita uno esposto sul finire del primo tempo. Poco prima due striscioni sono stati dedicati alla situazione di Andriy Shevchenko, l'attaccante che in estate dovrebbe rientrare al Chelsea dopo una stagione di prestito. «Sheva non si vende», era scritto sul primo e il concetto è stato ribadito poi su un altro lungo lenzuolo: «Sheva è un grande uomo e un grande calciatore, il suo futuro deve essere di un solo colore», con l'ultima parola scritta a lettere rossonere.


...aggiungo inoltre che non mi stupirei se presto venissimo a sapere che S.B. faccia uso di sostanze psicotropiche (cocaina, anfetamine ecc..) tipico di chi crede di essere onnipotente; come farebbe se no a sopportare a più di 70 anni (anche se lui si sente un giovanotto...altro punto saliente dei narcisi è non ammettere la propria età...vedi capelli, vedi lifting...vedi nottate con giovanette/i in discoteca), dei ritmi di vita così folli?. Non c'è dubbio che nell'ambiente della politica (e aggiungerei delle Telecomunicazioni) siano tutti tendenzialmente narcisisti, ma un conto è credere in sé stessi e nelle proprie capacità (anche se qui avrei qualcosa da ridire..) e un conto è pensare di essere l'unico dententore delle verità, infallibile, inattaccabile, perfetto! Siamo messi male davvero! Buona serata a Marco, che stimo profondamente e a tutti voi Nikè Alata


Già parlare: ma se non hai potere nessuno ti ascolta. Una volta caduto nel marcio la scelta è fra "muto" o "pazzo" e quant'anche decidessi di correre il rischio alla fine tutto è inutile: le parole scomode si perdono magicamente. Accade tutti i giorni. Il bel pezzo del dottor Travaglio sui candidati impresentabili alle europee ha avuto una qualche eco nei luoghi ove vivete? Sono della profonda provincia dove vive anche uno di quei candidati; nessuno sa nulla. Possibile che nessuno legga Travaglio? La parola è un diritto di pochi.


@ per tutti quelli che vogliono passare alla resistenza attiva. Quando il bulletto di Arcore si presenta in pubblico, lui che ama i bagni di folla (ma senza lavare i capelli, troppo preziosi) andebbe accolto con urla festose "paaaapiiiiii paaaaaaapiiiii" "come sei generoso paaapiii" "dai una collanina anche a me, c'ho 18 anni da ieri" ecc... Questa medicina gli va somministrata con costanza quotidiana, se possibile. Il suo servizio di sicurezza non può prendere i nomi di centinaia di persone al giorno, ree di averlo chiamato papi (sarà poi un reato?) Le prime 4/5 volte ci riderà su, ma prima o poi si romperà di essere preso per i fondelli: questa è l'occasione da filmare e da diffondere in giro (youtube e tutti i blog che la volessero hostare). Bisogna sparare bordate di prese per il culo ad alzo 0, anzi no, meglio a 0,1 altrimenti colpiamo solo Brunetta. La satira è un diritto inalienabile e lui, come il suo mentore Benito, finge di riderci su, ma, quando la satira graffia e pesta duro, si adonta ed è capace di reagire sguaiatamente. E poi è talmente piccino che una buona battuta lo sotterra. Saluti




# 152    commento di   paolino_ma - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 21:8

ABBONIAMOCI AL "FATTO" - IL NUOVO QUOTIDIANO di PADELLARO e TRAVAGLIO. http://www.facebook.com/profile.php?id=1154435570&ref=name#/group.php?gid=107269000725&ref=mf Per fare la promessa di abbonamento: e-mail: dettofatto@ilfatto.info inviando un fax allo 02-66506795 telefonando allo 02-665057121
http://www.facebook.com/profile.php?id=1154435570&ref=name#/group.php?gid=107269000725&ref=mf


# 153    commento di   kratiasinedemos - utente certificato  lasciato il 24/5/2009 alle 21:22

L'UNIONE FA LA FORZA! http://firmiamo.it/berlusconisidimetta Da un coordinamento di gruppi di facebook è nato questo APPELLO che vi preghiamo di CONDIVIDERE : In Nome del Popolo Italiano, il Tribunale di Milano, ha condannato l'avv. Mills a 4 anni e 6 mesi di reclusione per corruzione in atti giudiziari! Dal testo della sentenza si evince che David Mills: "... ha certamente agito da falso testimone, da un lato, per consentire a Silvio Berlusconi ed al Gruppo Fininvest l’impunità dalle accuse o, almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle operazioni societarie e finanziarie illecite compiute sino a quella data..." Da questo processo e dalle conseguenti responsabilità, Silvio Berlusconi ha ottenuto l'impunità attraverso il Lodo Alfano (L. 124/08), che consente alle quattro più alte cariche dello Stato di ottenere la sospensione dai processi penali pendenti e futuri, nonostante il dettame inderogabile contenuto nell'art. 3 della Costituzione Italiana: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. In attesa che la Corte Costituzionale si pronunci sulla costituzionalità della L. 124/08, il colpevole coinvolgimento del Presidente Silvio Berlusconi in questa vicenda, così come palesato dagli atti processuali e dalla sentenza, unito alle violente invettive contro la Magistratura, potere fondamentale ed autonomo della nostra Repubblica, rende la prosecuzione del mandato istituzionale di questi, in forte contrasto con ogni regola etica e morale di uno Stato di Diritto, costringendo l'Italia ad un corto circuito politico-giudiziario che nega in radice la natura democratica del Governo e la stessa forma Repubblicana dello Stato, stante l'uso privato che l'attuale Presidente del Consiglio, con inaccet
kratiasinesdemos.ilcannocchiale.it


# 151 Caterina D'Urso Mentre si rivolata Montanelli, io rivolto la poesia: Imbronciato cavaliere: Caos di parole. Pugnace candore: Telaio redento.


A mio avviso ci troviamo in questa situazione a causa della sinistra che non ha mai, pur potendo, fermato il Cavalier Buffone con un idonea legge sul conflitto di interessi. Per questo IDV guadagna e guadagnerà sempre più consensi


Sto per scrivere una stupidaggine,ma la scrivo perchè è mi pare sia un curioso spunto di riflessione. Sono in un periodo in cui studio,mi alleno molto,il clima non favorisce molto la mia pressione bassa ed ho per forza di cose ridotto le letture di quotidiani.Oltre a ciò lo studio mi svuota la testa e ricordare nozioni o elaborare contesti mi risulta più difficile. Ebbene,oggi,per ben due volte,staccata la spina dal libro,mi son sorpreso a ripetermi a me stesso:"però,tecnicamente,cosa c'è di sbagliato nelle parole di chi afferma che se un giudice ti è esplicito antagonista no è il caso che ti giudichi?" La stanchezza incide ed il amrtellamento anche nei discorsi della gente (perchè tanti appoggiano questo ragionamento)fa salire,effettivamente,dubbi.confonde,e se non sei pronto o deciso rimani fregato. Oggi non saprei più come rispondere ad una simile domanda,e so che a lei oramai suonerà pletorica sig. Travaglio,ma,potrebbe aiutarmi?Mi stanno rincoglionendo,nonostante tutti i miei sforzi.


La Fusco minaccia Querele nei confronti di liberi cittadini. (che tra l’altro VOTANO (o votavano, ormai) per IDV, Di Pietro e De Magistris ecc.). http://informazionedalbasso.myblog.it/archive/2009/05/24/indovinate-a-chi-si-riferiscono.html Siamo alle solite: l'arroganza del potere, del denaro, della disponibilità di strumenti di minaccia, prevaricazione e intimidazione nei confronti dei cittadini e della libera critica, nonchè della libera informazione anticonformista, colpisce ancora. Se avevamo ancora qualche dubbio o qualche credito nei confronti della signora Marylin Fusco, dato se non altro dall'appartenenza del Partito (IDV) per il quale chiede il voto agli elettori, dopo questa palese intimidazione ci sono definitivamente cadute le braccia. Bene, dunque, abbiamo fatto a far circolare quelle dichiarazioni (a disposizione di tutti, in rete, e nelle quali la Fusco definisce Berlusconi un “perseguitato”, contro ogni evidente linea dell’IDV e dei suoi elettori). Bene, dunque, abbiamo fatto ad esprimere perplessità in merito ad una Signora che se la canta e se la suona da sola. Con gli strumenti classici, e quindi disgustosi, del Potere, della Politica di Casta e dell'arroganza intimidatoria. Non ci resta che coinvolgere, in questa deprecabile questione, il Signor Beppe Grillo. Dato che persino Di Pietro ci ha abbandonato. E proseguire nella difesa ad oltranza dei nostri diritti. Com'era? ... ci pisciano addosso e ci dicono che piove!. Signora Fusco: il suo atteggiamento è imbarazzante, ne prenda atto. E anzichè fare l'equilibrista e minacciare martellate e bastonate (o manganellate) nei confronti dei liberi cittadini, sia coerente con i Valori per i quali chiede il voto. ciao, Teleny


Qualche spunto di riflessione per gli editoriali di Marco. S’io fossi Mourino, l’Inter non arbitrerei (Berlusca dixit). S’io fossi concessionario tv, le nomine RAI non farei. S’io fossi potente industriale, il falso in bilancio non voterei. S'io fossi ottimista (Berlusca e crisi), i cog...i degli italiani non triturerei e della magistratura mi fiderei. S'io fossi liberale, il pluralismo più spinto incentiverei. S'io fossi Robin Hood, ai ricchi ruberei per dare ai poveretti. S'io fossi industriale, di lamentarmi la smetterei, concorrenza sleale, vincoli ambientali, diritti da rispettare, fabbriche in romania, marchi italiani col timbro made in cina, sono concetti in conflitto tra loro.


Scusa Marco se ti disturbo ma volevo qualche chiarimento, se era possibile, riguardo a un articolo tratto da il Giornale (... o quasi!) di lunedì 11 maggio 2009 "Anche Travaglio tiene famiglia Ecco il girotondo dei suoi parenti" di Stefano Zurlo... se mi/ci potessi dire qualcosa... Grazie infinite con stima Paola


Ciao Luigi, torno in Italia apposta per votarti.


PDL non vuole la riduzione dei parlamentari: RIFORME: CECCANTI, CON BERLUSCONI CI SONO MOLTI TACCHINI (AGI) Roma, 26 mag. - 'I tacchini che non vogliono anticipare il pranzo di natale ci sono: il problema per il Presidente del consiglio, e' che, come dimostra il voto di oggi in Senato, stanno nella sua maggioranza'. Cosi' il senatore del Pd Stefano Ceccanti che continua: 'Alla prima occasione utile di mettere in calendario la riduzione dei parlamentari, come ha proposto oggi il Pd, calendarizzando le proposte parlamentari gia' presentate senza perdere tempo ad attenderne altre, il Pdl ha clamorosamente smentito il suo Presidente del Consiglio votando contro'. 'Evidentemente - conclude Ceccanti - quando Berlusconi proponeva di presentare una proposta di iniziativa popolare ben sapeva che la sua maggioranza in Parlamento non era disponibile a farlo'.
Pdl non vuole la riduzione dei parlamentari



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti