Commenti

commenti su voglioscendere

post: Poveri scudi (umani)

Che poi a guardarli ogni sera nelle loro fatiche televisive ti accorgi che neanche se lo godono questo gruzzolo di fama, cotoni sartoriali, contratti, orologini, vacanze, carriera e altri piccoli privilegi. Parlo dei molti addetti alla difesa quotidiana del Cavaliere - Carlo Rossella, Maurizio Belpietro, Sandro Bondi, Paolino Bonaiuti, eccetera - tutti scudi umani senza più la lucentezza di un tempo. Sempre più tesi, più guardinghi, più rancorosi nelle loro pubbliche esibizioni. Appaiono ogni sera un po' più infelici della sera precedente per il giocattolo che ormai li ha intrappolati e che non li fa più divertire, gli toglie il sonno e la leggerezza di un tempo, quel bel tempo senza troppe minacce quando sventatamente salirono a cavallo di quegli ingranaggi luminosi del Biscione ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti




Vedevo che si parlava di scuola. Racconto un episodio: una mia allieva, ieri, mi ha riferito che la sua insegnante di latino non vuole dare il debito a nessuno, quando c'è gente con 3 e 4 attualmente. Gli insegnanti dovranno dedicare quindici giorni al recupero (ridicolo!), l'ipotesi è che cerchi di non avere nessuno per il suddetto recupero, unica ipotesi possibile, per motivi ovvi che non scrivo perché odio dare ragione a Brunetta; ma non si può salvare allievi in quelle condizioni, santa polenta! A maggio questi ti diventano Cicerone, dal 4?? La scuola va male non solo per colpa di quell'incompetente della Gelmini, purtroppo.


#186 e a tutti gli operai che danno il voto al toponano mi immagino l'interesse che hanno nel farlo ,no è la solita storia l'italiano in genere è un 'grullo'




# 197    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 13:42

x federica :-).. i fischi che aspettavi e che aspettiamo , eccoli: ANSA 13:28 "DA CONFESERCENTI FISCHI A BERLUSCONI: LUI, SIETE POCHI - Berlusconi parla di giustizia all'assemblea di Confesercenti e dalla platea salgono fischi e qualche 'buh', ma il Cavaliere replica immediatamente; "siete in 4 o 5 a fischiare, siete percentualmente irrilevanti". Il premier dice ancora: "domani i titoli saranno che io sono stato contestato, ma io ho le spalle larghe e così, anzi, si rafforza la mia volontà di operare nel bene di tutti e nell'interesse del paese" inutile notare tutte le implicazioni di "io ho spalle larghe" ,


# 198    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 13:45

sempre dalla stessa Ansa..sempre a propostio di pupacchioti ,pupi e papi , minori,monorenni e giuramenti "C'é qualcuno che ha domande da fare sulle minorenni? Ho risposto all'unica domanda che riconosco si abbia il diritto di farmi: "Presidente, lei ha avuto rapporti diciamo piccanti, o più che piccanti, con una minorenne? La risposta è: assolutamente 'no'". Così il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha esordito nel corso dell'incontro con il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, a Palazzo Chigi. Le parole del premier sono state registrate da una telecamera di Sky. Il Cavaliere ha tra l'altro chiarito che nel caso in cui fosse accaduta una cosa del genere si sarebbe dimesso "immediatamente". "Ci ho messo sopra il ricarico del giuramento sulla testa dei miei figli. Ho anche detto che, se tutto questo fosse vero, mi dovrei dimettere subito. Guardate cosa si legge sui giornali". Ha aggiunto Berlusconi rivolgendosi ai fotografi e operatori presenti."


Sapete che vi dico ? Che io mi figlio a Berlusconi lo affiderei, eccome. Anzi, affiderei Berlusconi a mio figlio (18 anni, m.1,80, solo muscoli e idee non proprio moderate e un po' come dire...forti..): precisamente li chiuderei in una stanza per una mezzoretta. Finito con Berlusconi gli affiderei in sequenza : Cicchitto, Bonaiuti e Belpietro. Poi per una decina di minuti di defatigamento gli affiderei Ghedini e per ultimo Capezzone che poverino richiede un affidamento molto breve, non vorrei ci lasciasse le.... ;-)))


# 200    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 13:46

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo, rassegnamoci. Il nostro unico e insostituibile monarca lo ha fatto ancora. Rispondendo ad una domanda sull'argomento ha detto: -non ho mai avuto rapporti piccanti, se li avessi avuti mi sarei dimesso (figurati)- e, qui viene il bello, -lo giuro sui miei figli- (cifr.corriere della sera online). Ripeto, se non ci fosse bisognerebbe inventarlo, Toto' era, al confronto, di una tristezza infinita. piersilvio, piermarina, pierbarbara, pierifiglisopezzecore sono naturalmente autorizzati a toccarsi il toccabile


# 201    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 13:52

@Tony 199 vedo bene tuo figlio (posso offrire un paio di nipoti ben messi?) con i primi ma per ghedini e capezzone meglio non correre rischi e aggiungere i gemelli Francescato e Castrogiovanni.


Io cittadina qualunque, che ho avuto la fortuna di sentir raccontare la mancanza di democrazia dai nonni che l'hanno vissuta nella loro pelle, e che ancora bambina con un ingenuità che ancora mi appartiene, mi sono chiesta come tutto un popolo abbia potuto non insorgere da subito contro l'assurdo, rivedo lo spettro dell'indifferenza nell'atteggiamento di tutti, in un opposizione che non c'è, e che in salotti rumorosi consolida la sua sconfitta....cerco nei blog, un'onestà di informazione perduta...ma nella confusione sorge il sospetto c'è davvero un informazionee libera o è una chimera!!!


#200 ma secondo tè...si sarebbe dimesso subito dopo aver scopato o subito dopo essere stato scoperto e sputtanato pubblicamente???


il latino è inutile abolirlo sarebbe solo un bene


per Marco Travaglio : Giustina Destro durante una conferenza stampa con Zanonato sindaco di Padova e il direttore del Gazzettino Papetti ( ex- Giornale) ha mandato questo sms a Papetti: " bisogna far uscire dalle righe il nano", ma il fotografo del Mattino evidentemente alle spalle della Destro lo fotografa e lo pubblica; il sindaco pubblica nel suo blog il messaggino con il numero del destinatario cioè Papetti. Papetti denuncia Zanonato. la Destro querela il Mattino assistita dall.avv. LONGO di Padova. carina la Destro vero?


http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/economia/news/2009-05-28_128355124.html (ANSA) - ROMA, 28 MAG - Infrastrutture per oltre 3 miliardi di euro saranno realizzate in Abruzzo nei prossimi anni. Lo prevede un'intesa sottoscritta dal governo. Il provvedimento consentira' di inserire le opere nell'Allegato Infrastrutture al prossimo Dpef e quindi nella Legge Obiettivo. Tra le opere la riqualificazione della rete viaria (1,7 mld) e il rafforzamento di quella ferroviaria (700 mln di euro). Tra l'altro sara' completato anche il porto di Ortona e la sara' ristrutturato l'aeroporto di Pescara. lol così finalmente i nostri cari amici abruzzesi si potranno spostare da campo-tenda ad altro campo-tenda direttamente sulle nuovissime strade&ferrovie WWWAUWWW


impagabile il Resto del Carlino che oggi non dà alcuna notizia sull'articolo del Financial Times ma propone il solito sondaggio online per chiedere ai lettori cosa ne pensano del suddetto articolo, dando evidentemente per scontato che per avere informazioni al riguardo ci si debba rivolgere altrove..


# 208    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 13:58

@Federica 190 in effetti sia Nani che Anderson (di colore) che O'Shea non stringono la mano a berlusconi ma non e' detto che lo facciano appositamente (dubito sappiano chi sia), forse il solo Anderson da l'impressione di girarsi di proposito. La scenetta umiliante mi sembra piuttosto quella quando berlusconi dopo aver passato in rassegna i perdenti (appunto i giocatori inglesi) con sufficenza si intrattenga invece con fare paterno (ormai non si trattiene piu') con Ronaldo (che comunque ha un immagine di vincente a prescindere dal risultato di ieri sera); stretta di mano, buffetto, bacio e paroline nell'orecchio, i tifosi milanisti ricevono il messaggio: il presidente sta trattando Ronaldo il quale invece fa una faccia tra il divertito e lo stupito non avendo probabilmente capito una parola del nanerottolo che gli stava davanti.


Ecco! L'ha fatto!! Ha giurato sui suoi cinque figli di non aver avuto rapporti con la Noemi! I figli indignati rispondono a Franceschini dicendosi orgogliosi del loro papà (e vorrei vedere con tutto quello che tra non molto gli lascerà in eredità) ma non si sono toccati perchè tutte le altre volte che il loro Papi ha giurato sulle loro teste, malgrado colto in flagranza di bugia a loro non è successo nulla di sgradevole. L'i-taglia si rassicuri "lui" ha giurato e sebbene non abbia spiegato un fico secco ne risposto a nessuna domanda "lui" ha giurato. Presto sentiremo pontificare che anche lui ha qualche segreto di stato nel cassetto ma lo porterà con se in paradiso (dove ha prenotato un letto accanto al "Divo". Siamo proprio un bel paese!!!! I miei complimenti a tutti gli i-tagliani!


# 201 commento di DANIELEPELIZZARI Concordo in maniera assoluta ;-)


# 211    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 14:5

@TK 203 questo non si dimette neppure se beccato in ginocchio davanti all'amico trans di lapo, siringa nel braccio, e mano libera a usare una carta clonata nel bancomat davanti al quale si intrattengono. Giurerebbe pero' sui vari pierelencodeltelefono che spieghera' tutto e che la faccenda si rivelera' un boomerang per i soliti comunisti che non capiscono la purezza del suo rapporto con il trans in questione e dell'ero in vena (la carta clonata farebbe la fine del caso Mills).


Paso Bene. Non è vero che si rafforza e comunque solo se sono pochi, io voglio uno stadio intero di fischi. ;) Got it, Daniele TK >il latino è inutile abolirlo sarebbe solo un bene Ahhhh! Dolore fisico, sento. Non è inutile, ma conosco chi la pensa come te, lunghe discussioni con sostenitori del 'con il latino non fai i conti' (che tristezza di modo di pensare); è come parlare con i berlusconiani, questo sì che è inutile. Dopo aver abolito il latino, magari aboliamo anche l'italiano, TK? Tutta quella letteratura inutile... quelle cacchio di rime baciate, uh, che roba inutile! Magari lasciamo solo più matemica, biologia, chimica e fisica? Peccato che le materie umanistiche siano la base, che sfiga.. ;)


# 213    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 14:6

Il linguaggio di B. dà la misura della persona, di oggi: Poi attacca i magistrati: "Grumi eversivi" Ma la platea Confesercenti resta fredda Il premier sulla magistratura: "E' contro i cittadini, ho subito aggressioni dalle toghe rosse". Pochi applausi e qualche contestazione.
grumi


Brunetta contro i poliziotti "Troppi panzoni dietro la scrivania" ROMA- Il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta attacca i "poliziotti burocrati". In un'intervista a Klauscondicio, il canale su Youtube di Klaus Davi, Brunetta ha detto: "Bisogna mandare i poliziotti nelle strade. Ma non è facile farlo: non si può mandare in strada il poliziotto "panzone" che non ha fatto altro che il passacarte, perché in strada se lo mangiano». Ha poi aggiunto: "Bisogna cambiare il concetto stesso di sicurezza, deve essere fatta da chi la sa fare. Perché il passaporto bisogna farlo in questura? Il burocrate faccia il burocrate, i poliziotti con la pistola e il manganello vadano in giro per le strade, nelle automobili e in elicottero. Questa deve essere la sicurezza», ha spiegato il ministro. «Invece gran parte del nostro capitale umano impiegato nei sistemi di sicurezza è utilizzato per produrre carte e quindi burocrazia». BRUNETTA VERGOGNA! NON LO SAI CHE IL TUO COLLEGA MARONI LASCIA LE VOLANTI SENZA BENZINA E NON PAGA STRAORDINARI DA CINQUE MESI? NON LI CONOSCI I TAGLI ALLA POLIZIA E IL BLOCCO DELLE ASSUNZIONI?


# 215    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 14:8

Ha molti scudi umani, per dirla alla Travaglio, per es. Ferrara: conosco poco Ferrara in quanto mi è capitato di leggere sporadicamente il Foglio e devo dire che non mi è mai piaciuto l’orientamento aprioristico degli articoli, poco consono, a mio avviso, ad un quotidiano che intenda dar spazio a dei commentatori politici. Seguivo talvolta Ferrara in otto e mezzo e se da un lato apprezzavo la sua capacità di sintesi, soprattutto su temi di geopolitica, dall’altro mi sembrava più un commentatore che un intervistatore visto che i suoi, spesso, erano dei soliloqui, peraltro ciò è nello spirito del personaggio, alquanto narcisista ed ingombrante. Ciò che gli critico è l’opportunismo, ed è perciò che si è lanciato in tante campagne volte crearsi una nicchia e a portare alla fine nuova linfa di consensi al suo mentore, B. Il suo tentativo di presentarsi come cattolico integralista e neocon in salsa italiana, dopo aver difeso Bush ed i neocon della prima ora, l’ho trovato stucchevole e fuori tempo visti i risultati drammatici delle loro risoluzioni. D’altronde il personaggio è fatto così e la sua storia lo dimostra con l’appoggio nel passato a movimenti dell’estremismo comunista che portano il peccato originale dell’attuale frantumazione della sx. Dispiace tutto ciò perché se fosse più indipendente e propenso ad ascoltare e valutare obiettivamente l’opinione altrui e limitarsi a far trapelare il proprio pensiero in editoriali che traggono una sintesi dalle tante opinioni coagulate dai diversi articoli, potrebbe aumentare la tiratura e mantenere il Foglio con i soli suoi lettori, unico modo per fare del vero giornalismo. Ma tant’è, integralismo e complesso del best in class sono i suoi tratti.
Il Foglio


il latino non è la base di un bel niente. è semplicemente una lingua morta.


@ 214 brunetta è sicuramente un'altro troppo pieno di se e quando parla fa troppo il supponente. Però vogliamo dargli torto? Chi di noi non sa che i polizziotti italiani, tranne alcuni, non è che facciano proprio il lavoro di poliziotto? Secondo me quello che ha detto non fa una grinza, anche se un ministro dovrebbe avere il buon senso istituzionale di dire le cose in modo più professionale e meno saccente.


ho letto una statistica che le ragazze da 15/17 anni il 40% non sono piu vergini. o ragazzi non se le sara scopate tutte berlusconi????????


*** I VALORI DI PAPINO IL BREVE *** Evidentemente Franceschini ha punto sul vivo: la reazione unanime ed isterica dei figli (quelli veri) di papi dimostra che quello dei 'valori' è un nervo scoperto della Fam. Berlusconi. Marina Berlusconi: "Mio padre ha sempre lavorato tanto, ma non c'è stata una volta, una volta sola, in cui io non l'abbia sentito vicino quando ne avevo bisogno. E vicino nel modo giusto, a seconda delle situazioni: una presenza forte, se di quella avevo bisogno; o discreta, sfumata, se era la cosa giusta. Mi ha fatto sentire sempre molto amata, rispettata come figlia e come donna." http://www.corriere.it/politica/09_maggio_28/verderami_marina_berlusconi_fe80f614-4b45-11de-a6f4-00144f02aabc.shtml Chissà se si riferisce a quando, da piccola, veniva accompagnata a scuola dallo stalliere Vittorio Mangano, all'epoca terminale al nord per il traffico di droga di Cosa Nostra, ospite fisso della villa di Arcore, condannato all'ergastolo da Falcone e Borsellino al maxiprocesso, e ultimamente definito 'eroe' dalla premiata Coppia dei Valori, Berlusconi/Dell'Utri per non aver testimoniato contro di loro... un po' come David Mills, insomma. Inoltre Marina ha ricevuto anche grandi insegnamenti dal suo Papino: "Allora sappia che ho fatto dei valori che i miei genitori mi hanno trasmesso la spina dorsale della mia vita. Ed è grazie a tutto l'amore che mi hanno dato, e a quello che mi hanno insegnato, che oggi, a 42 anni, posso dire di essere una donna contenta, soddisfatta e fiera della mia vita, della mia famiglia, di mio marito, dei miei figli". Tra gli insegnamenti vanno messi anche i trucchi contabili per arricchire Mediaset? Oppure come si costruisce un impero aziendale usando scatole cinesi presso paradisi fiscali offshore? Oppure come si corrompe la Guardia di Finanza? Oppure come si comprano le sentenze di un giudice per rubare la Mondadori? In fondo è grazie a questi valori se, all'interno dell'"imper


@ 212 Federica Perchè deve esistere sempre la contrapposizione scienza-letteratura? Io questa cosa non l'ho mai capita. Mi sembra di risentire Fazio che ogni due o tre chiede se nel mondo c'è bisogno di più filosofi o più ingegneri. Ma che domanda è? Questa convinzione che materie scientifiche ed umanistiche siano agli opposti è un morbo che da poco tempo ha attecchito sull'umanità (e soprattutto in Italia). I più grandi scienziati sono stati e sono prima di tutto grandi letterati e filosofi, e viceversa. Il sapere è bello in tutte le sue forme, l'importante è che ognuno possa seguire il percorso di studi che preferisce.


TK >il latino non è la base di un bel niente. è semplicemente una lingua morta. Ripeto, è come parlare con i berlusconiani, inutile. Peccato che studiare latino aiuti a sapere l'italiano, aiuti forme di ragionamento logico uniche, aiuti a studiare altre lingue, vive e vegete, rende la vita più facile a studenti di Giurisprudenza e Medicina. Ora, pensala come vuoi, per carità; a chi la pensa come te, che addirittura auspichi l'abolizione, però, chiedo un favore: ci sono scuole senza il latino, scegliete quelle, fate scegliere quelle ai vostri figli, non rompete i cabasisi a noi togliendolo ovunque. Mi sembra ragionevole. P.S. Moltissimi berlusconiani vogliono l'abolizione del latino. Fai tu... ;)


*** I VALORI DI PAPINO IL BREVE -2 *** Tra gli insegnamenti vanno messi anche i trucchi contabili per arricchire Mediaset? Oppure come si costruisce un impero aziendale usando scatole cinesi presso paradisi fiscali offshore? Oppure come si corrompe la Guardia di Finanza? Oppure come si comprano le sentenze di un giudice per rubare la Mondadori? In fondo è grazie a questi valori se, all'interno dell'"impero fondato sull'illecito" di cui è proprietaria con il Papino, oggi Marina si può auto definire 'contenta e soddisfatta'. E soprattutto ricca.


Hai ragione Aldo B, hai semplicemente ragione e proprio recentemente parlavo di filosofi e scienziati come la vera fondazione di una società civile. Non sono io che li contrappongo, l'ho fatto, scioccamente, perché sono abituata da anni, tanti, a discussioni contro latino e italiano da parte di studenti scientifici. Sono sicura che Rubbia non darebbe mai addosso a filosofia o latino. Scusa per la cagatina. Ciao


# 224    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 14:38

LA "F" di FEMMINA, FALLO..E (CON)LA FAMIGLIA E (CON) LA FINANZA .. mi viene sempre piu in mente Sciascia,è estate e dovrei cambiarmi vestito,xaxante;se ci fosse lui , ci scometto che senza dover scomodare inconscio collettivo,psicoanalisti,antipsicologi antipsichiatri, goffmann asylum o io diviso laing,parlerebbe di come il nostro faraone pieno di mille e piu personaggi, ma antipirandelliani, fatti da tutte quelle case,castelli,giardini,anima al contrario dei suoi immortali simboli,sia il perfetto interprete andato ben oltre lo stesso mangano e dell'utri di quella mentalità, di quel siciliano in cui la donna,insieme fondamentale e contemporaneamnete inesitente,nn è valore bensì la "famiglia" la vera istituzione,la sola davvero viva per cui si fà e si dà tutto,solo questa dà la forza per adattarsi alla vita sociale,tale da rendersi schizzzzzofrenico,nel senso che impedisce al siciliano di istituire un nesso a quella rigorosa relazione ke deve esserci fra vita pubblica e vita privata,tanto più appunto in ki sceglie come passione la politica-Il siciliano che osservava Sciascia e che si sarebbe esteso come la palma fino a ogni istituzione,è ossessionato dalle donne "si è veri siciliani se si hanno donne e se si è ossessionati da esse,poike qustsa è la natura del vero uomo" e qst cosa fà coppia fissa con l'altare,nessun gusto se si è nudisti umani e anche politici,quindi anke con dio,tutto di nascosto e con tanto denaro, con i suoi corpi da comprare anke solo x guardarli e lui farsi adorare..dio denaro di solito si lascia toccare ma nn troppo..concederebbe un pezzo della sua divinità,bastano le telefonatine,sentire la tua ancella eccitata xke la stai chiamando proprio tu,immaginarla strisciante mentre lei crede alle tue concessioni di svago,ogni tanto qualche capodanno e fuori un mondo di donne ke nn aspettano ke te,da possedere e disprezzare.


# 225    commento di   enrico i.m.p. - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 14:42

F A N T A S T I C O Semplicemente F A N T A S T I C O
http://www.youtube.com/watch?v=zRSLn1KmpiM&feature=topvideos


# 226    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 14:43

ps x federica e aldo b è sempre una questione di f...di fisica .-)


Una cosa mi stupisce di Truffolo: perchè non ha chiamato la famiglia Letizia promettendo 600 mila dollari per stare tutti zitti? La linea era occupata da D'Avanzo?


@ 223 federica Capisco il tuo sfogo, sei perdonata :) Dalla risposta che hai dato si vede che sei una persona che usa la testa, e lo sa fare anche bene. Ciao


In questo strano paese dove la stampa inizia a svegliarsi solo se punzecchiata da quella oltr'alpe. In questo strano paese dove lo scandalo Noemi, pur grave, fa più clamore di un presidente del consiglio che a quest'ora dovrebbe come minimo essere scappato su qualche isola lontana a fare il maraja. In questo srano paese dove le persone con lacrisi galoppante, in cassa integrazione, ignorata quasi totalmente passa i pomeriggi davanti alla tv sempre di Berlusconi, che con le leggi ad personam ha di fatto eliminato il conflitto d'interessi(che invece c'è eccome!!). E' in questo strano paese dove tutti fanno i muti, i sordi e i ciechi ad occorrenza che vogliamo vivere?!Cambiamo non il paese ma il governo!


@ Manuel S Sono d'accordo con te, quel nervo è totalmente scoperto. Del resto i figli del secondo matrimonio sanno che la loro madre è stata tradita così come lo sanno quelli del primo. Saranno fatti personali del padre, ma c'è modo e modo di lasciarsi perché ci si è innamorati di un'altra persona. Dove di amore si potrà parlare solo nel primo caso, nel caso attuale si tratta solo di schifezze. E anche questo i figli lo sanno bene. Fossi il segretario del PD farei una serie di varianti di un famoso manifesto elettorale americano: il "Comprereste una macchina usata da quest'uomo?" diventerebbe "Vorreste essere tradite da quest'uomo?" o "Fareste educare i vostri figli da quest'uomo?" ecc.


L'inghilterra ha Paura!! per questo attacca Berlusconi... i chicago Boy d'oltre manica sti stanno sgretolando..


federica io ho appena finito ( o finto* ) di studiare latino per cinque lunghi anni e sinceramente non mi ha aiutato per niente a sapere meglio l'italiano, mentre si sarebbero potute dedicare molte più ore alle materie scientifiche ( dato che ho fatto appunto lic. scientific ) e quando ho scritto di abolirlo pensavo più che altro alla mia esperienza nel quale l'ho trovato piuttosto inutile. Non avrebbe senso abolirlo dal liceo classico poi si non è un discorso molto ampio e argomentabile da parte mia...sicuramente te la dò vinta ;p


Grazie, Aldo B, ricambio assolutamente. Ciao con sorriso incorporato. P.S. Amo la scienza.


TK Questo perché non ti ho aiutato io a studiarlo. ;)) Scherzo, davvero. Tu fidati, magari un giorno te ne accorgerai, anche perché l'insegnante fa molto: serve, aiuta, nessuna materia è tempo perso. Anch'io l'ho capito più tardi. Ciao :)


TK Dimenticavo: scusa per il tono, reagisco perché il latino è uno dei miei punti di reazione- ne ho un centinaio circa. ;) Riciao


# 207 commento di chinasky ti riferisci a questo sondaggio? http://sondaggi.quotidianonet.ilsole24ore.com/?sondaggio=2115 Ok, ho appena espresso la mia opinione.. spero lo facciano anche altri lettori del blog.. :)


#234 voto quasi sicuro idv ma se mi suggerisci qualche bel comunista anticapitalista ci potrei far un pensierino ^^ sarkò è un idiota perchè lui le stronzate le fa davvero non come il nano che le spara fuori e non fa mai un azz heh Federica per il latino sono una causa persa :p


giorgio T: 155 hai perfettamente ragione. La distanza qualitativa tra Repubblica e i Giornali vari è infinita. Fatto sta che innervosisce vedere un Corrias qualsiasi riportare una notizia in modo tagliato e liofilizzato senza entrare nel merito di una questione a mio avviso molto importante. Io: 153 o giù di lì rincoglionito lo dici a tuo nonno. DeBenedetti ha mille ragioni, personali, giuste o meno, per prendersela con Berlusconi. il fatto che sia la tessera n.1 e non la n.2000 è molto più indicativo di quanto la tua piccola mente possa concepire. Simone Fai bene a non rispondere. io i tuoi post li leggo e sono commosso da quanto siano banali e insulsi. non preoccuparti, se non mi rispondi, mi fai solo un piacere.


Incredibile come Silvio, si permetta ancora di attaccare la magistratura e i giornalisti. Meglio cosi' lasciamolo fare...si sta incartando da solo... le persone iniziano a capire. un saluto dal Banale ed insulso Simone :)


# 240    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 15:23

Però tutto questo non deve far dimenticare le vicende giudiziare e pertanto si deve continuare a chiedere la rinuncia al lodo Alfano, in tutte le sedi ed in tutte le occasione, anche con una mozione in parlamento. La sfiducia era una proposta sbagliata, poichè non ci sono i numeri ed avrebbe rappresentato un boomerang, ma la rinuncia al lodo Alfano è un'operazione che la gente capisce, ne è la prova la Confcommercio che ha reagito freddamente alle affermazioni di B.sulla magistratura: "grumi eversivi", "toghe rosse".ecc.
Lodo Alfano


# 241    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 15:27

@Aldo 217 "brunetta è sicuramente un'altro troppo pieno di se" non che ci voglia poi molto a riempirlo


#241 e secondo tè se il PD chiede la rinuncia del lodo alfano al berlusca gliene fotte qualcosa? stai forse dimenticando in che circostanza è stato presentato, approvato e firmato in meno di un mese il lodo alfano. l'alternativa era bloccare 100.000 processi ( e l'avrebbero fatto ). e perché il pd non ha raccolto le firme insieme a di pietro per fare un referendum ? non avrebbero influito molto di più 5 milioni di firme rispetto al milione e basta ? e non avrebbe aperto un dibattito politico in parlamento la mozione di sfiducia ( che ovviamente non veniva approvata ma almeno ci si dedicava del tempo )


federica ogni persona ha il diritto di esprimere il proprio parere. ma non dobbiamo dimenticare il mondo in cui viviamo e come lo viviamo. il latino oggi puoi leggerlo tradotto assimilando la stessa cultura che dall'originale. poi oggi in questo mondo diventato materialista l'intellettuale fa la figura di un emarginato. é piu apprezzato un operaio, contadino ,o ingegnere che con il loro saper creare apportano qualche cosa che migliora la vita di tutti i giorni. mentre un intellettuale a parte qualche discorso che disgraziatamente riempie solo le orecchie (materialisticamente ) non la pancia


# 244    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 15:33

@Federica 235 E' il tuo vecchio insegnante di applicazioni tecniche che doveva essere una frana ;-)


# 209 Candida-mente # 211 Daniele Ma certo...TUTHANKAIMAN può giurare e spergiurare, anche su Dio...tanto nessuno lo può fulminare dall'alto...non c'è Dio al di fuori di lui!! Ha ! Ha!!(sono sconvolta...ma preferisco riderci sopra!!)


.....mi correggo...TUTANKHAINAN !! Suona meglio!!


brunetta chi? il protagonista della canzone di de andrè, 'un giudice'?


x andrea taxi ma perchè salta tutto fuori adesso? e tutto insieme? i veri capi si sono stancati di lui?


Ma avete letto chi hanno fatto come direttore del TG1? Se questa notizia e' una 'barzelletta', ditelo


# 250    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 16:10

x mari 249 SCHERMO SEDATO norma rangeri 21-5-09 Silvio Berlusconi dà il tocco finale al conflitto di interessi scegliendo il direttore del Tg1 nella persona del suo più entusiasta scriba. Come in passato, all'inizio della sua avventura politica, il Cavaliere volle promuovere Giuliano Ferrara, ghost writer della discesa in campo, a ministro della Repubblica, ora chiama alla redazione del mattinale Rai il giornalista che in questi anni lo ha seguito con passione, regalando ai lettori de La Stampa il distillato del berlusconismo. E' il naturale, scontato epilogo di una lenta, progressiva degenerazione di un potere mediatico che dopo aver misurato, nell'avvicendamento delle legislature, la propria capacità di persuasione e di seduzione, ora torna prendere pieno possesso della fonte primaria della sua, vera, profonda radice: la televisione, il sistema dell'informazione, la leva dell'intrattenimento. Il bisogno di una comunicazione sedata è fortissimo, inversamente proporzionale alla difficoltà del capo del governo di controllare le proprie pulsioni, in pubblico e in privato. La necessità e l'urgenza di mettere in sicurezza la rappresentazione di un'Italia da rotocalco mentre gli indicatori economici dicono che il peggio del disastro sociale sta arrivando, toglie di mezzo anche gli ultimi brandelli di una parvenza di rispetto del galateo istituzionale. Al punto che le nomine per i posti chiave della Rai corrispondono ai nomi pubblicati sui giornali dopo il conclave di palazzo Grazioli. Il voto favorevole del presidente di garanzia, Paolo Garimberti, non deve stupire. Del resto fu Claudio Petruccioli a passare per quelle stanze prima di diventare, a sua volta, presidente di viale Mazzini. Berlusconi non è, come lo descrive il suo braccio destro, Gianni Letta, «un uomo che vede prima e più lontano degli altri», ma, questo sì, il politico che al tavolo delle opache convergenze sa muoversi meglio degli altri. E Massimo D'Alema che oggi, anno 2009, ammette che «l


# 251    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 16:12

«la democrazia è in pericolo», fa quasi tenerezza. Giocare agli apprendisti stregoni con chi si definisce «la strega» produce questi risultati. Come dice uno che il potere lo conoscere da vicino, Marcello Dell'Utri, «le notizie bisogna darle, ma c'è modo e modo di comunicarle». Ecco, la tv ha sempre trovato la maniera di portare nelle case di milioni di italiani la magia del verosimile. La squadra che da domani cucinerà la realtà per conto dei cittadini può trovare nella galleria di viale Mazzini (da Rossella a Mimun, da Del Noce a Saccà) una copiosa letteratura di riferimento. Saprà uguagliarne l'esempio e portare a termine la delicata missione che il Cavaliere oggi gli affida, in un momento di difficoltà per la sua immagine pubblica. In sinergia con il mondo Mediaset, i dirigenti di questa nuova fase potranno dare notizie dettate dal cuore: «Proprio nel giorno della motivazione della sentenza Mills, dove Berlusconi fu assolto...», come ha detto ieri un giornalista di Studio Aperto. Per bucare il grande telone del Berlusconi-show bisogna imparare dai fallimenti, politici e culturali, di un ventennio. I giornalisti del servizio pubblico o si acconciano a celebrare il funerale della categoria o scelgono una battaglia che ormai concede solo la prima linea.


MAI DIMENTICARE Un passaggio da: http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/vita.html -----Il 14 febbraio 1983, nel corso di un blitz delle forze dell’ordine che passa alle cronache come la «notte di San Valentino», vengono arrestati a Milano imprenditori considerati i colletti bianchi della mafia; la Banca Rasini, con la quale Berlusconi era da sempre in stretti rapporti, è indicata come implicata nel riciclaggio di denaro sporco.----- È questo il peccato originale di tutto, il big bang alla base della sua carriera di sorvegliato speciale. È esploso 26 anni fa, quando era solo imprenditore. E da allora è in perenne fuga dalla giustizia, anche perché i suoi metodi non sono cambiati, né poteva dissociarsi dai suoi “benefattori” di allora, di oggi e di sempre. L’urlo “toghe rosse” pertanto è sabbia negli occhi degli italiani. Sabbia che continua a fare il suo effetto. Prima, per 11 anni, usciva sempre indenne grazie alla potente protezione politica, e dalla “discesa in campo” in poi grazie alla campagna di efficace autoassoluzione con trucchi vari. La sua “discesa in campo” strozzò, oltre ai giusti processi, anche l’avvento della seconda repubblica. Il 1994 non segna nessuna discontinuità in questa carriera di sorvegliato speciale, fino ad oggi. A parte il fatto che è sempre meglio protetto e che è riuscito a farsi “assolvere” da 3 su 4 italiani. E se ne vanta: sono loro la sua garanzia di impunità. Il Millsgate e il Noemigate dimostrano che egli può permettersi ormai tutto, è assolto o perdonato, a priori e a prescindere, dal 75% della popolazione, che ne è innamorata pazza (l’amore, si sa, rende cieco). Cominciò 26 anni fa, il 14 febbraio, giornata degli innamorati. Ora gli innamorati sono 75 su 100 italiani.


Dall'ANSA: Einaudi non pubblicherà la traduzione italiana del prossimo libro di José Saramago, autore presente con ben 20 titoli nel catalogo della casa torinese. Lo sostiene il settimanale l’Espresso nel prossimo numero, in edicola domani, spiegando la decisione della casa editrice con il fatto che la nuova opera del Nobel portoghese contiene “giudizi a dir poco trancianti su Silvio Berlusconi, che di Einaudi è il proprietario”. Il settimanale riporta poi alcuni brani del libro di Saramago: “Visto che sono pubblicato in Italia da Einaudi, di proprietà di Berlusconi, gli avrò fatto guadagnare - dice lo scrittore - qualche soldo”. Soldi che, secondo lo scrittore, avrà usato “per pagarsi i sigari, supponendo che la corruzione non sia il suo unico vizio”. Il sentimento degli italiani per il Cavaliere, continua Saramago nel brano incriminato, “é indifferente a qualsiasi considerazione di ordine morale”. E ancora: “nella terra della mafia e della camorra che importanza può avere il fatto provato che il primo ministro sia un delinquente?”. E via così, compreso il paragone finale - rivela ancora il settimanale - tra Berlusconi e “un capo mafioso”. (il libro sarà edito da Bollati Boringhieri per fine anno). E poi Belpietro ci vuole anche convincere che come dipendente Mondadori risponde solo alla sua coscienza? Ma per favore!


Ma perché non gli si toglie la Mondadori (e la Einaudi) che occupa abusivamente grazie a una sentenza comprata, cioè mediante dimostrata corruzione cash come suo solito?


UN SOSPIRO DI SOLLIEVO.. Il Partito socialista europeo (Pse) ha inserito il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in una lista di ''dodici terribili candidati'' alle elezioni europee del prossimo giugno. In particolare, si legge in una nota diffusa a Bruxelles dallo stesso Pse, si tratta di una ''selezione di candidati conservatori, liberali e di destra che rischiano di essere eletti all'Europarlamento nonostante alcuni abbiano negato l'olocausto, messo in discussione i cambiamenti climatici, espresso opinioni offensive o assurde, perfino contestato che l'Ue affronti la disoccupazione, mentre altri si candidano ma non hanno alcuna intenzione di occupare il loro seggio''. Tra i candidati inseriti nella 'black list' del Pse, oltre a Berlusconi, lo spagnolo Jaime Mayor Oreja (Ppe), noto per non aver sostenuto una dichiarazione contro il regime del Generale Franco, il francese Brice Hortefeux, ex-ministro per l'immigrazione di Nicolas Sarkozy, per aver detto che gli immigrati clandestini non sono ne' "onesti" ne' "puliti", il britannico Nick Griffin, del National Party, gia' condannato per incitamento all'odio razziale e per aver negato l'Olocausto.Ma anche il ceco Hynek Fajmon, che compara le recenti iniziative Ue per rispondere ai cambiamenti climatici con le peggiori politiche della Cina maoista. Quanto a Berlusconi, oltre a ricordare le sue vicende giudiziarie, il Pse sottolinea come sia "capolista in tutte e cinque le circoscrizioni elettorali" ma non abbia "alcuna intenzione di essere eurodeputato in nessuna di queste regioni''. Nella nota diffusa a Bruxelles, i socialisti insistono anche sul fatto che, insieme alla sua famiglia, il Cavaliere controlla parte del sistema mediatico italiano, che gli permette esercitare "una influenza a lungo termine sulle opinioni dei suoi concittadini con cui nessun politico contemporaneo puo' rivaleggiare''.Adnkronos .... il mostro invincibile può controllare la "provinciale Italia" ma no il resto del mondo (trann


# 256    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 16:48

Einaudi non pubblica il Nobel Saramago Einaudi non pubblicherà la traduzione italiana del prossimo libro di Josè Saramago, autore presente con ben 20 titoli nel catalogo della casa torinese. Lo sostiene il settimanale l'Espresso nel prossimo numero, in edicola domani, spiegando la decisione della casa editrice con il fatto che la nuova opera del Nobel portoghese contiene «giudizi a dir poco trancianti su Silvio Berlusconi, che di Einaudi è il proprietario». Il settimanale riporta poi alcuni brani del libro di Saramago: «Visto che sono pubblicato in Italia da Einaudi, di proprietà di Berlusconi, gli avrò fatto guadagnare - dice lo scrittore - qualche soldo». Soldi che, secondo lo scrittore, avrà usato «per pagarsi i sigari, supponendo che la corruzione non sia il suo unico vizio». Il sentimento degli italiani per il Cavaliere, continua Saramago nel brano incriminato, «è indifferente a qualsiasi considerazione di ordine morale». E ancora: «Nella terra della mafia e della camorra che importanza può avere il fatto provato che il primo ministro sia un delinquente?». E via così, compreso il paragone finale - rivela ancora il settimanale - tra Berlusconi e «un capo mafioso».
Saramago e Berlusconi


# 257    commento di   pulicane - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 16:48

È pazzo “Chi vuol fare del male fa il pm, il delinquente o il giornalista” http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/politica/berlusconi-varie/confesercenti/confesercenti.html
http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/politica/berlusconi-varie/confesercenti/confesercenti.html


# 258    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 16:51

la società attuale,ad inziare dal suo capo in testa e a scendere in ogni tessuto, è dagli anni 80 ad oggi,il lento inesorabile e poi rapido sdoganamento di moltissime anzi tutte le dinamiche unicelllulari,pluricellulari, familiari, sociali,nonche societarie..mafiose!,lo è in campo sessuale come in quello economico ,ma soprattutto culturale,perche è sull'ignoranza che campa il modus operandi delle diverse mafie, come i dittatori o come i fuffademocratici; finchè non sarà ben chiaro questo nucleo,a rendere impeccabile e ultra credibile con il suo esempio di vita completamente diverso, chi è rimasto a pensarla diversamente, e questi non saprà trasmetterlo come urge per far ritornare quel minimo di capacità critica sterminata,siamo fritti..è questo lo slittamento fino alla vajont delle coscienze che volevano i disegni e chi vi si vuole opporre,ha il dovere di trasmetterlo nei modi richiesti visti i livelli di ignoranza da recuperare e su cui hanno fatto leva come infatti è E' è nelle società mafiose, percio non è ammissibile la antica diatriba che con questi discorsi si sarebbe intellettuali e che con le chiacchiere non si riempiono le pance..che questi sia giornalista sia politico sia educatore insegnante o sia quel che sia nessuno,deve parlare chiaro al numero maggiore di persone ma solo pochi ne hanno i mezzi e nn si sa come attivarli cazzo!,mentre avrebbero l'obbligo di dire le cose come stanno senza doverci essere cosi intellettuali e preziosi x l'Umanità come Saramago e cambiando i tipi di interventi da piccoli gruppi a masse piu numerose e consistenti senza logiche di immediato ricavo,e possibilmente prima dello sterminio finale.


(ASCA) - Roma, 28 mag - Il Siap (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) e l'Anfp(Associazione Nazionali Funzionari di Polizia) giudicano ''infondate e gravi'' le affermazioni del Ministro Brunetta, riportate sul Corriere.it di oggi. Parole che ''offendono gli operatori della Polizia di Stato'', sottolineano i sindacati di polizia in una nota congiunta, che definiscono le affermazioni di Brunetta ''editti populistici di cattivo gusto che poco si addicono ad un Ministro della Repubblica''. ''Il ministro Brunetta - affermano Enzo Marco Letizia, segretario generale dell'Anfp e Giuseppe Tiani segretario Siap - dimostra, inoltre, di non conoscere l'organizzazione ed i compiti della Polizia di Stato poiche' i colleghi che svolgono servizio 'dietro le scrivanie', quelli che lui definisce 'panzoni', altro non fanno che proseguire il lavoro effettuato dalle pattuglie in strada, dagli uffici investigativi e tutte le attivita' amministrative, obbligatorie per legge, connesse al rilascio dei permessi di soggiorno o ai decreti di espulsione, oltre ad esser in gran parte personale ferito in servizio o parzialmente idoneo a causa di patologie contratte in servizio''. Impagabile Brunetta..da quando hanno chiuso il bagaglino devo sempre ricordarmi che non è un personaggio di pingitore


L'amore ai tempi della destra Da Frattini a Carfagna: nel nuovo governo Berlusconi una nuova stagione di passioni E’ un vero peccato che il quarto governo Berlusconi non passerà alla storia per queste primaverili tempeste del cuore - offuscate da cupe crisi economiche e devastanti cataclismi naturali - perché la straordinarietà dell’esecutivo risiede nel consenso e soprattutto nell’esplosione di giovanili sensi. E se lo sdoganamento dell’eterna giovinezza, specialmente dal punto di vista estetico e lessicale, appartiene a Silvio Berlusconi, la messa in pratica appartiene alla sua squadra con l’intero armamentario di mani nelle mani, di mani dappertutto, di scollature, di esibizione gioiosa, di fluidi incontenibili. http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200905articoli/44111girata.asp
bongobongo


# 261    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 17:9

Cosa ne pensa il Financial Times? VISTI DA LONTANO / Financial Times: il vero peccato di Berlusconi è l'economia di Elysa Fazzino «ll vero peccato di Berlusconi» è di essere uno dei peggiori gestori dell'economia italiana: l'Italia è sempre più oberata dal debito pubblico e sarà il solo Paese dell'eurozona con tre anni consecutivi di recessione. Il Financial Times torna alla carica e lancia un nuovo affondo al premier italiano, spostando il tiro, questa volta, sull'economia. La critica viene dal blog di Tony Barber da Bruxelles, che si può leggere sul sito www.ft.com. Il blog parte dal caso Noemi Letizia per poi osservare che gli avversari di Berlusconi, in Italia e fuori, «ribollono di furia» nel vedere come lui esce indenne dalle bufere, l'ultima delle quali è la sentenza che ha condannato l'avvocato inglese David Mills per avere testimoniato il falso per proteggere Berlusconi e la sua Fininvest. «In qualsiasi altro paese europeo, uno scandalo di queste dimensioni avrebbe fatto cadere il primo ministro in minor tempo di quanto ci voglia a dire "papi". Ma non in Italia, dove Berlusconi è riuscito a fare approvare dal Parlamento una legge che gli dà l'immunità». Barber definisce «deprimente» il rituale di accuse e controaccuse tra Berlusconi e i magistrati, rituale che continua a ripetersi anche adesso. Quindi mette il premier italiano sul banco degli imputati con l'accusa economica. «Nel tribunale dell'opinione pubblica – scrive Barber - alcuni potrebbero considerare sorprendente che Berlusconi non sia stato condannato per essere stato uno dei peggiori gestori dell'economia italiana dal 1945 in poi». Il suo breve governo del 1994 «non ha ottenuto niente». I suoi cinque anni al potere dal 2001 al 2006, soprattutto a causa sua, non hanno introdotto le riforme di liberalizzazione di cui l'Italia ha disperatamente bisogno per essere competitiva nell'eurozona. Ora, continua il blog, Berlusconi «sta presiedendo un declino che, secondo il Fondo M
economia è il tallone di Achille di Berlusconi


'sono stato sempre assolto' - sia più preciso!


Ecco la MARMELLATA.. Putin ha già preparato le fette biscottate.. "Al prossimo Consiglio dei capi di Stato e di governo portero' la richiesta della Russia affinche' l'Europa si faccia carico del 50% delle spese necessarie per risolvere il problema delle riserve di gas dell'Ucraina. Un problema che riguarda gran parte dei Paesi europei". Silvio Berlusconi interviene all'assemblea annuale della Confesercenti. Il premier parla anche di questioni energetiche e ribadisce la sua posizione sul nodo delle riserve di gas dell'Ucraina. "Sapete cosa e' successo l'anno scorso con il problema delle forniture di gas russo che passa per l'Ucraina? -chiede il Cavaliere- Il problema l'abbiamo risolto noi con l'intervento dell'Eni. Pero', l'Ucraina si trova in una situazione economica drammatica e quindi bisogna affrontare la questione. Si tratta di riempire riserve per una spesa pari a circa 5 mld di euro. La Russia si e' offerta di aiutare l'Ucraina, ma non da sola, invitando la Ue a condividere le spese".


Vorre sapere se i contestatori confesercenti sono stati immediatamente e puntualmente identificati dalla DIGOS?? ....eversivi della sinistra che un figlio si incaz.. e si offenda alle parole dette da Franceschini,gli risponderei di parlare con la Mamma.....frequenta le minorenni,non è stato mai al compleanno dei figli.....è malato....aiutatelo... Se una persona QUALUNQUE di anni 70 e oltre fa delle telefonate ad una minorenne sarebbe già in galera con l'accusa di pedofilia Ho la nausea,penso che se vedrei il comico lo contesterei,per il piacere di essere identificato....di sinistra???? No Strano di Destra anzi MSI.Adesso mi ritrovo senza un partito, messo all'interno di un tritaTV,con un comico che pensa di fare ridire ma fa solo piangere. Ma che diciiiiiii,ma valaaaaaaaaaaaaa
i figli so pezze e core


http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/elezioni-al-sud-i-voti-si-vendono-pacchetti-da-duemila-per-tremila-euro-o-confezione-da-500-per-400-euro-32376/


alla stazione di bologna i video che tappezzano il sottopassaggio binari trasmettono in continuazione lo spot di Libero con i fascicoli su Berlusconi La vita e Le opere. Evidentemente il povero Silvio ha dovuto trovare questo sistema per ricordare alla gente di votarlo alle elezioni del 7 giugno, visto che in tv purtroppo non parlano mai di lui. Ma perchè la parcondicio non si applica ai teleschermi dentro le stazioni? Io vorrei stare in pace almeno lì.


Cinquanta ragazze tra i venti e i trent'anni portate con aerei privati a Villa La Certosa: gioielli in regalo, shopping pagato, il pranzo in pizzeria con Silvio Berlusconi e l'accompagnamento della chitarra di Mariano Apicella. Poi due ore di chiacchierata sulle questioni politiche (in cui Berlusconi ''se la prende anche con Fini''), quindi via ai festeggiamenti per l'ultimo dell'anno, con canti, balli e bagni nella piscina riscaldata. E' la festa per l'ultimo dell'anno del 2007 nella villa in Sardegna di Berlusconi, raccontata dal settimanale L'Espresso in un articolo basato sui racconti raccolti ''dietro garanzia dell'anonimato''. La festa descritta dal settimanale precede di un anno quella cui ha partecipato Noemi Letizia. Secondo la ricostruzione, il gruppo delle ragazze era composto da ''veline, attricette, ragazze immagine e hostess''. Almeno una ventina, scrive il settimanale, alcune ''hanno una diaria garantita di 1.500 euro al giorno''. Queste ultime, secondo L'Espresso, sono state reclutate nelle discoteche, dove ballano a pagamento, da Sabina Began, ''una bellissima modella slavo-tedesca soprannominata l'Ape Regina nelle cronache mondane della capitale'' e che sarebbe un'amica di Berlusconi (la Began, pero', ha rifiutato di rispondere alle domande del settimanale). Secondo la cronaca dell'Espresso, Berlusconi avrebbe regalato a ciascuna delle sue ospiti un kit di ciondoli e braccialetti. Le ragazze furono poi accompagnate a visitare gli shopping center della zona: gli uomini della sicurezza le accompagnano, ''e coprono le spese delle ospiti fino a 2mila euro''. Per la sera, ''le ragazze si dividono in gruppi di cinque nelle varie dependance''. L'Espresso sostiene che le frequentazioni femminili di Berlusconi avrebbero provocato parecchi problemi al premier perche' le ragazze che non vengono aiutate a lavorare nel mondo dello spettacolo reagiscono con ''la minaccia, piu' o meno velata, di far scoppiare uno scandalo''. A sostegno di questa tesi, il settiman


"Il Nobel? Uno scherzo?" Sul quotidiano berlinese Tagesspiegel è uscito oggi nella pagina degli editoriali un ritratto di Berlusconi carico di pungente ironia. L'articolo informa i lettori della raccolta di firme avviata per iniziativa dei comitati guidati da Emanuele Verghini per proporre Berlusconi come Nobel per la pace. "Uno scherzo? - si chiede il giornale - Nom per nulla. In un momento storico Berlusconi è riuscito a scongiurare il pericolo della terza guerra mondiale e ha salvato il mondo dall'olocausto nucleare - afferma sarcastico Tagesspiegel". Poi il commento finale: "Di fronte a questi meriti certo non irrilevanti, le piccole, meschine polemiche sul caso-Noemi e sulle donne nelle liste elettorali potrebbero infine sparire". REPUBBLICA silvioperilnobel.sitonline.it (si mormora che 130.000 persone hanno gia firmato )..... da manicomio


# 269    commento di   Laco2 - utente certificato  lasciato il 28/5/2009 alle 17:42

Salve, scusate se vado su un altro tema... vedendo la scorsa trasmissione di annozero ed assistendo all'ennesima accusa rivolta a Marco Travaglio di ipotetiche condanne per diffamazione, ho cercato il suo nome su google e da Wikipedia si legge che di condanne in 1º grado ce ne ha varie...allora, personalmente non me ne frega niente, anzi credo sia un merito, nel suo caso, visto che rischia in prima persona e si espone come dovrebbe fare ogni buon giornalista...ma siccome Marco ha smentito queste accuse su annozero, mi chiedo solamente se é consapevole del fatto che girino queste notizie sulla rete...Fra l'altro Wikipedia é facile da correggere, basta solo iscriversi... scusate ancora se uso questo forum per un altro tema, se siete a conoscenza di un sito in cui rivolgersi direttamente al Sr. Travaglio, ditemelo per favore.


Belpietro è uno schiavo berlusconiano,è appunto uno di quelli che "pagherebbero per vendersi",o meglio "che lo ha già fatto e che lo rifarebbe in eterno",in favore del reuccio di arcore.Ma chi,secondo me,è veramente un personaggio straordinariamente odioso è sandro bondi,fa veramente schifo il suo stato di schiavitù,la sua mancanza di argomenti politici e la sua coscienza sporca,personaggio viscido!!


Da MIssKappa: Tendopoli e G8 Schiacciati Facce nuove nelle tendopoli abitate da ragazzi. Facce di persone che non devono dare spiegazioni. E non si capisce chi siano. Le libere assemblee nei campi sono vietate.Case agibili nei pressi della scuola della GF, vera cittadella militare con bunker sotterraneo di 38 ettari, che verranno requisite. Servono tetti e terrazzi. Nuove vie di fuga dalla caserma approntate in tempi record. Mentre i palazzi storici si sgretolano.Alberghi del centro cittadino, centro fantasma, che vengono riattati. Non per noi Aquilani, noi siamo in mezzo alla strada. Assembramenti di più di quattro persone che si vedono spiate da militari che non nascondono il fatto di venire lì ad ascoltare cosa stai dicendo. E, già da una settimana prima del summit, le vie di accesso alla città saranno bloccate. Noi dentro, come topi nella tagliola. Noi sempre più schiacciati. Ed è solo l'inizio. Il G8 è una violenza che non meritiamo. Datemi una sola ragione per la quale dovremmo essere beneficiati da questa vetrina dei potenti della terra. Sulla nostra terra. Il mio è un grido di allarme. La democrazia non abita più qui. http://miskappa.blogspot.com/2009_05_01_archive.html
Tendopoli e G 8


CHITIENEPERLEPALLEPAPI? Da che mondo è mondo gli uomini (purtroppo) di potere, sentendosi al di sopra della morale comune e lontano da occhi indiscreti in ville private, hanno fatto sempre festini pasteggiando con minorenni di ambo i sessi più o meno consapevoli che avrebbero fatto la parte del polipo da sbattere al muro. Un rischio calcolato, certo ogni tanto qualche quaglietta ci lasciava le penne come la Montesi, oggi si fanno sparire le quagliette, ma le più furbe/i diventando complici di certi viziosi e sono riuscite e riescono a farsi sposare da qualche riccone diventando cosi Icone da rispettare.tante se ne possono contare! La differenza tra ieri e oggi è che molti accettano di fare il polipo per diventare tronista velina ma quelle furbette/i che non sanno fare proprio niente diventano portaborse e ministri! Ma il caso di Naome è qualche cosa di diverso ed è incomprensibile e anomalo il comportamento del Presidente del Consiglio che si scomoda ad andare a Casoria. Chi ha fatto dire a Naomi “al mio futuro ci pensa Papi” Chi veramente si aspetta qualche cosa da Papi ….è un messaggio…?


Vale la pena ricordare anche, in questo spelndido articolo sui "luccaculo massimi" il passato di un uomo che oggi ci fa vergognare davanti al mondo: Emilio Fede. Questo ridicolo omuncolo, in grado di passare da tifoso Juventino, quando i reali intaliani erano gli Agnelli, al Milan oggi. Ai tempi della RAI fu inviato per 8 anni in Africa (magari se lo fossero ...., ma purtroppo tornò) e, a causa delle SONTUOSE note spesa che presentava, lo soprannominarono "Sciupone l' Africano" grazie a quella splendida sagacia satirica tipica romana. Ahh, ovviamente erano soldi nostri, quelli del canone!


@Simone, Ueh, che domandona. Come dovrei scrivere qualcosa con cui tu possa non trovarti d'accordo? Ma io mica lo so se ti trovarei d'accordo o no prima di scrivere, e mica lo pretendo! Che faccio Berluska Baggins di cognome io? Eh! Eh! @Fede, Okkei, allora hai colto la battuta su Mc Cain. Non preoccuparti per il resto, lo scaldapiedi imperiale di rete4 lo chiamo Fido. Non sia mai l'equivoco!


XYZ Va bene, ok, ti ringrazio infinitamente. :) TK >heh Federica per il latino sono una causa persa :p Forse, ma sappi che, dopo cinque lunghi anni un allievo, che odiava il latino quando venne per la prima volta, alla fine la considerava la sua materia preferita e viene a trovarmi ancora adesso, di anni ne ha 23. Quello è il mio miracolino, ma ho ottenuto altri buoni risultati. Serve, a volte, essere testardi. ;) Daniele P >E' il tuo vecchio insegnante di applicazioni tecniche che doveva essere una frana ;-) Eh lo so, hai letto dell'attack... no, il mio insegnante era bravissimo e pure simpatico, è tutta farina del mio sacco, è la mia fantozzaggine inguaribile. ;)


il gabbiano >ogni persona ha il diritto di esprimere il proprio parere. Certo. Infatti io ho spiegato, argomentato, non l'ho insultato, gli ho pure chiesto scusa per il tono. >il latino oggi puoi leggerlo tradotto assimilando la stessa cultura che dall'originale. Non è la stessa cosa, non è di cultura latina che parlavo, ma di studio della lingua e di ciò che comporta. L'ho spiegato in precedenza a cosa serva. Uno può crederci, oppure no, che non lo aboliscano solo, questo no... ;) >poi oggi in questo mondo diventato materialista l'intellettuale fa la figura di un emarginato. Gli intellettuali non hanno mai avuto vita facile. >é piu apprezzato un operaio, contadino ,o ingegnere che con il loro saper creare apportano qualche cosa che migliora la vita di tutti i giorni. Non mi sembra che operai e contadini siano molto apprezzati neanche loro... E gioirò quando molte più persone capiranno quanto migliorino la vita di tutti i giorni anche gli intellettuali. Si pensi agli scienziati, per citare il caso più clamoroso. Aggiungo pure gli artisti. La mia vita la migliorano da sempre. >mentre un intellettuale a parte qualche discorso che disgraziatamente riempie solo le orecchie (materialisticamente ) non la pancia Credo che manchi un pezzo. La pancia è stata riempita per più persone anche grazie agli intellettuali. Il fatto che loro dicano e altri agiscano -non necessariamente non lo fanno poi anche loro comunque- fa parte della natura di ogni società, dei suoi ruoli. Le idee ne sono la base dalla nascita dell'homo sapiens. Ciao


Cosa mi tocca leggere! Giù le mani dal latino! :))).... Io ho fatto studi tecnici, il latino l'ho fatto al liceo con un docente severissimo ma assolutamente affascinante. Pretendeva decisamente troppo, ma neppure i genitori osavano fiatare. Oggi si beccherebbe una denuncia al giorno. A fine terza liceo traducevamo le versioni di Tacito che davano all'università, e i ragazzi delle altre quinte venivano a chiederci delucidazioni sui loro compiti in classe visto che noi pischelli traducevamo senza vocabolario. Mai studiato tannnnnto in vita mia, ma quell'uomo ci aveva traviato. E sì che poi la maggior parte abbiamo continuato con studi tecnici, non avevamo la pasta dei filosofi. A fine quinta leggevamo disinvoltamente in metrica, roba da far impallidire il bibliofilo Dell'Utri e l'intellettuale Bondi. E non dite che tradotto lo si gusta nello stesso modo, la poesia latina tradotta si sgonfia come un sufflè venuto male. Se ne perde la musicalità che era una componente fondamentale. Il latino si basa sulla costruzione logica, mi ha insegnato l'approccio razionale ai problemi, ti da metodo. Un metodo che ti porti dietro come uno zaino tutta la vita, questo lo capisco oggi con un bel più di anni sul groppone. Certo, tutto dipende dal docente che hai, se trovi uno che lo insegna per arrivare al 27 del mese e spacca i marrons solo su declinazioni e grammatica o chi, al di là di questo, ti fa percepire la potenza sintetica e logica di una lingua meravigliosa. Ma allora non è il latino che non serve, è il latino mal insegnato che è una sciagura.




# 279    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 11:41

Cosa c'è di edificante in una società il cui parlamento e le amministrazioni pubbliche sono occupate da servitori di Berlusconi che impiegano il proprio tempo ad assistere non tutti i cittadini italiani ma uno solo, il cliente cittadino, nonchè boss politico. Alcuni sono ricchissimi, avvocati rampolli di famiglie ed avi che operano nel settore da secoli, cosa sene fanno delle briciole, per loro, corrisposte ad un parlamentare,consapevoli peraltro che non avranno tempo di occuparsi dei problemi dei concittadini,lascino il posto pubblico ad un precario, ad un ricercatore, ecc. paria della odierna società italiana. Anche questa è una forma di prepotenza
gli scudi umani li paghiamo noi


# 278 Franco Mi associo all'idea. E' una iena con gli occhiali (e mi dispiace per le iene!!) La cosa più assurda, e che ieri mi ha fatto incavolare, è l'arroganza della Gelmini... Fino a poco tempo fa anch'io contestavo i carrozzoni statali... eppure ora mi trovo in cuor mio a difenderli. E'un paradosso!! So che ci sono scuole in serie difficoltà dove manca tutto e si fanno collette per rimediare....per non parlare di scuole in cui piove a scrosci o scuole o università che prima o poi cadranno sotto il peso del marciume con le quali sono state costruite. Ce la faremo mai a cambiare??




XYZ Credimi, ero rapita leggendo le tue parole al 277... mi si riempiva il cuore di gioia. ;) Guarda, sicuramente il latino a te ha fatto bene, e si vede. Mi spiace fare tutti questi complimenti, spero che non siano mai scambiati per lusinga o altro, ma mi vengono spontanei. Hai presente il gesto di preghiera dei Musulmani di fronte alla Mecca: ecco, io faccio così al tuo post e a te- non montarti la testa, ma so che Seneca ti ha isnegnato a stare con i piedi per terra. ;)) Ciao




a proposito di domande, leggete quelle poste al cavaliere dalla padania tanti ...tanti ...anni fa.... http://web.archive.org/web/20000620155012/http://www.lapadania.com/1998/luglio/08/080798p02a1.htm


Eh! Eh! Grazie Fede. E no... non mi candiderò al quirinale per questo, tranquilla, eh! eh!


Ultimi eclatanti sviluppi del caso Noemi. Elio e Silvio erano amanti. L'innocente teen-ager è stata solo un provvidenziale paravento. L'amore è sbocciato irrefrenabile quando lo Statista, spinto dalla necessità di ripulire l'immondizia colpevolmente accumulata dagli zozzi Komunisti e da grumi purulenti e puzzolenti della magistratura, è atterrato con il suo elicottero supersonico a spese del contribuente, sulle zone depresse del Regno. Camminando tra i rifiuti, tra un copertone incendiato e un tampax usato, è apparso Lui, bel guappo napoletano dall'incendere sicuro e dall'incerta occupazione. Dopo un veloce conciliabolo con i suoi periti (pool di avvocati e giornalisti diretti da Mario Vanni detto Torzolo), l'arzillo vecchietto di Arcore non ha perso tempo. L'insaziabile Amore ha trionfato, dimentico dei precetti del Family day. Esultanza nella comunità gay. Contenuta perplessità del Vaticano.


Il problema non sono i Belpietro, i Rossella, i Giordano ma chi li invita in trasmissione (e sempre più spesso). Loro fanno solo quello per cui sono pagati dal padrone!


spero che insieme al Fpinocchio spariscano tutti quei lecca culi che sono una vergogna umana


CHE BLOG DEL CAZZO


Che Blog del cazzo


Prova Prova Prova


a b c d



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti