Commenti

commenti su voglioscendere

post: Abbonatevi a "Il Fatto"

Ci siamo. Il conto alla rovescia è cominciato. A settembre, finalmente, avremo un giornale nuovo, libero, tutto nostro . Un giornale eccentrico, rispetto agli altri. Un fatto nuovo. Perché? 1) Racconterà i fatti, fin dalla sua testata. Darà le notizie , le analisi e i commenti che gli altri non danno , o nascondono. Parlerà dei temi che gli altri ignorano. 2) Non avrà padroni : la società editoriale è composta da alcuni piccoli soci, compresi noi giornalisti, che partecipano con quote equivalenti a un progetto comune: un quotidiano fatto solo per i suoi lettori. Senza vincoli né sudditanze ai poteri forti, politici, finanziari e industriali, che usano i giornali per i loro interessi. 3) Non chiederà né avrà finanziamenti pubblici concessi da questo o quel partito. 4) ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Grande Marco! Mi abbonerò sicuramente


# 483    commento di   thtgiaco - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 17:30

Volevo inserire il link dove potete trovare il gruppo di Facebook su "Il Fatto", mi raccomando, partecipiamo in molti!!! http://www.facebook.com/pages/Il-Fatto/116900192048?sid=a567186a645e0ecb1a68aea64226bef1&ref=search#/pages/Il-Fatto/116900192048?ref=nf


http://www.youtube.com/watch?v=UGlvXugObPw


...con l'augurio che il nuovo giornale non tratti solo l'argomento Berlusconi! Ci sono tante cose da raccontare alla popolazione, finora taciute...


# 486    commento di   Io_So - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 17:40

Mi abbonerò: bisogna farlo partire questo giornale, perchè se si rivelerà buono e obiettivo come tutti speriamo, avrà bisogno di sostegno per riuscire a crescere e a diffondersi a livello nazionale. Solo così si può sperare di riuscire a dare una sveglia agli italiani che son troppo dipendenti dai soliti giornali da troppo tempo compiacenti verso il governo (o meglio dire sottomessi?) e dai telegiornali.


Ma scusate che significa che il giornale non deve parlare solo di Berlusconi? C'è un argomento più importante del primo ministro liberamente eletto di un paese? Qualcosa che ci deve stare a cuore di più di questo? Qua non si tratta di Novella 2000, Berlusconi non è Maldini, vale a dire un calciatore, Costantino, vale a dire un tronista, o Corona vale a dire un fotografo. Berlusconi è il NOSTRO DIPENDENTE NUMERO UNO e se va a una festa di compleanno (anche nella più innocente delle ipotesi a cui non credo manco morto) a Casoria ho il diritto di sapere perchè invece di pensare ai problemi del Paese pensa alle aspirazioni di una futura letteronza. Se con tutto il rispetto cercate di sapere quello che fa il parlamento e le sparate di Brunetta basta comprare il Giornale o ascoltare il TG4. Ad majora Vai MARCO!!!


Anche io mi sono prenotato per un'abbonamento da tre a quattro mesi. Speriamo vada tutto per il meglio.


ERA ORA!!!!!!!


benissimo. sarebbe uile - avere un inserto satirico fatto anche dal pubblico. - pubblicare anche le riunioni di redazione per una totale trasparenza. attenzione a non avere infiltrati e futuri leccaculi bifidi tipo caldarola


# 491    commento di   buffalo - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 17:50

Oliviero Beha allo sport!
baylonsystem.ilcannocchiale.it


mi è arrivata un'altra telefonata dell'udc, dopo sbogorovich(o qualcosa del genere) direttamente casini e la sua bellissima voce registrata!!! lui ha la soluzione alla crisi, non conta destra o sinistra contano gli italiani come me!!!!!


leggo commenti che vedono nell'antiberlusconismo un atteggiamento ossessivo e quindi poco lucido, poco oggettivo io ho sempre più paura di berlusconi, di ciò che rappresenta, del futuro che prospettano lui e i suoi non per questo dimentico che mentre lui parla di grumi eversivi qualcun altro che alle indagini aveva risposto confidando nella giustizia determinò l'allontanamento di Forleo e De Magistris ma non è questo il punto: mi sembra che la storia ritorni e sarebbe bene non venissero rifatti gli stessi errori è abbastanza comune, quando si parla del fascismo in Italia o del nazionalsocialismo in Germania, sentire il parere diffuso secondo cui fu loro possibile arrivare dove arrivarono perchè la gente, gli Stati, la Chiesa furono cieca, sordi, passivi ora, credo sia sotto i nostri occhi che da anni ogni giorno scivoliamo un pò più in basso, verso il peggio, con una forte accelerazione dall'aprile 2008 ci sono atteggiamenti migliori che quello di segnalare a tutti dove, a nostro modesto parere, siamo diretti e con quali rischi?
http://www.fabionews.info/


Vedete Hugh Hefner diventare presidente degli Stati Uniti, portare le sue conigliette nel parlamento e nominarle ministre? Quello che è possibile nel Berlusconistan (nevvero, TK?), è inimmaginabile nel resto del mondo, tranne in qualche altro ...stan)


pronto ad abbonarmi appena sapro il prezzo...


ciao Marco, in quanto informatico e puntiglioso, allenato da problemi recenti, sono andato a vedere a chi è intestato il dominio de Il fatto (info). La società web che gestisce lo spazio lo ha registrato a suo nome. Se in un futuro vorrete cambiare società per lo spazio o peggio io (malintenzionato!) acquistassi la società web, il dominio sarà mio e potro' farne quello che voglio (ad esempio metterci dietro un bel sito di opinioni mascherate da fatti). ecco fatto.


# 497    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 18:31

ragazzi entrate anche voi nel gruppo: "Il Fatto" per una nuova libera informazione: prendiamoci la nostra libertà su Facebook!!!


# 498    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 18:31

ragazzi entrate anche voi nel gruppo: "Il Fatto" per una nuova libera informazione: prendiamoci la nostra libertà su Facebook!!!


# 499    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 18:31

ragazzi entrate anche voi nel gruppo: "Il Fatto" per una nuova libera informazione: prendiamoci la nostra libertà su Facebook!!!


CON CASINI PARLIAMO DI CUFFARO DI DRAGHI DEL MODO DI FARE OPPOSIZIONE. ANDATE A SENTIRE COME RISPONDE CASINI.... (trasmissione rai radioanchio rai radio 1) http://informazionedalbasso.myblog.it/ DAVANTI AD UN CITTADINO INFORMATO… Questi signori politici, salvo rare eccezioni, non sono nessuno. Giocano con noi e si fanno grandi contando sull’ignoranza e sull’ignavia della gente, narcotizzata dalle televisioni del nano.ABBIAMO BISOGNO DI VOI TUTTI PER PROVARE A SVEGLIARE QUESO PAESE. per contattarci; informazionedalbasso@gmail.com cell. 3392244257 contatto skype;paolo papillo


# 501    commento di   CARMINE "MARCOFACCISOGNARE" - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 18:32

ragazzi entrate anche voi nel gruppo: "Il Fatto" per una nuova libera informazione: prendiamoci la nostra libertà su Facebook!!!




Complimenti per l'iniziativa, ci voleva proprio. Sul prezzo del nuovo giornale io sarei molto molto elastico e non starei a fare paragoni con la carta stampata sovvenzionata da noi stessi. Dico, in sostanza, che se un anno di abbonamento a La Repubblica costa 245 Euro sarei disposto a pagare anche di più pur di avere un giornale libero, anche con meno pagine. Sarà il masochismo del libertario, ma per me è così. Se poi, per chi ha inclinazioni informatiche, ancora meglio se si potesse consultare ** anche ** via web.




E' prevista una versione elettronica del giornale (ovviamente a pagamento) da consultare on line sul sito web o inviata in formato PDF o e-book via posta elettronica? Vorrei evitare di riempirmi di montagne di carta da gettare nella campana gialla il giorno dopo (ne ricevo a tonnellate, uno strazio...) e sarei pertanto molto interessato a questa possibilita' "ecologica".


@ Marco Travaglio Il tuo post "abbonatevi a il fatto" lo trovo se mi consenti "ricattatore" per il simplice fatto che inizia con: 1- a settembre avremo un nuovo gionale 2- non avra padroni e non avra finanziamenti da............................ 3- la società editoriale è composta da alcuni soci(che non hai chiarito chi sono - dov'è la trasparenza?) compresi voi giornalisti ed è chiaro. Il ricatto è nelle condizioni poste: 1- nascera SOLO se avra dei lettori (....) 2- noi lo faremo SOLTANTO SE avremo un NR di lettori sufficiente per MANTENERLO e qui è prossenetismo 3- per questo vi chiediamo DI ABBONARVI SUBITO balblabla,blablabla Da certe parte si dice: comprarsi il pesce prima di essere pescato. Questo post è degno di un comico e non di un giornalista che trita e ri-trita fatti già a conoscenza del pubblico. Per il momento mi avvalgo di non abbonarmi aspettando settembre e se veramente si trattera di fatti insabbiati o mai rivelati alla opinioni pubblica allora se il suo costo solo come es.è di 20£ io ti garantirò 5 volte di più. altrimente consentire ancora ad essere presa per i fondelli,che oggi basta e avanza per tutti i creduloni,io ti dico subito no grazie.
bongobongo




Io sarà uno dei tanti abbonati. Finalmente una buona notizia. Questo giornale farà tremare tutti coloro che hanno approfittato della connivenza di questa informazione zerbino.


AGI) - Roma, 29 mag. - Confermato dalla Cassazione il proscioglimento del giornalista Marco Travaglio, in relazione ad alcune frasi, contenute in un articolo pubblicato nel 2007 dal quotidiano 'L'Unita'', ritenute diffamatorie da Fabrizio Del Noce. La quinta sezione penale della Suprema Corte ha infatti dichiarato inammissibile il ricorso dell'ex direttore di RaiUno contro la sentenza con cui, nel dicembre scorso, il gip di Roma aveva disposto il non doversi procedere nei confronti di Travaglio e di Antonio Padellaro, all'epoca direttore del quotidiano, "perche' il fatto non sussiste".


Un altro abbonato-in-divenire. Se solo il numero di telefono non fosse sempre occupato! Sicuramente un buon segno


# 511    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/5/2009 alle 19:4

x il blogger "Io" 396, che non credo sia lory io anche se usa anima bella, è così sciocco da nn capire nemmeno che i distinguo se si riferiva ai miei, erano proprio per circoscrivere le azioni necessarie alla riuscita dei "fatti" dell'antiberlusconismo ma sarà cosi sciocco da nn capire quali ad esempio le considerazioni che per esempio propone il prospero pirotti per rendere necessario e nn inutile , l'antiberlusconismo di cui vorrebbe parlare deformando i concetti esposti da altri solo per il suo gusto di vendetta inutile e molto infantile soprattutto per quelle masse che da acritiche devono diventare sempre più critiche altrimenti "COlcazzo!"("io" docet) "se non convinci" che vinci il nemico, "colui che è penetrato (non dai cazzi) ma da tutte le cose, può dispensarsi dallo sguainare sconsideratamente la spada..( e aproposito delle rane colpite dal berlusconismo fino all'ebolizione finale) se per diventare buddha basta restare seduti in zazen, chissà da quanto sarebbe illuminata la ranocchia!" proverbi zen, medita e pratica "noi" caro il mio "io" prima di sparare cazzate per deformare le altrui parole!" ............. x prospero pirotti condivido! lo sai rivoterò di pietro, ma mi stanno deludendo assai ,non hanno capacità di alta diplomazia internazionale applicata a quell'interna richiesta dal momento per fare rete fra tutti i veri combattenti come in parallelo è stato durante la resistenza fra tutte le forze..ma se devo misurare la realtà da un blogger come "io" , capisco perche non voglio capire un cazzo dell'antiberluscunismo operativo tanto coem era stato l'antifascismo,asse politico che comprendeva un vasto spettro "ideologico" pur di liberarsi dall'oppressore..solo che questi qua ke ci ritroviamo oggi,da franceschini a di pietro a altri,vogliono avere l'esclusiva della vittoria e perderemo sempre.(metti il secondo video di verdone..italians)


non vedo l'ora aspetto altri aggiornamenti in merito


RIFIUTI IN FIAMME NELLA PERIFERIA LA MONNEZZA ANCORA IN STRADA FONTE TG3


fare un giornale online a pagamento sarebbe meglio comunque sarò un abbonato. grazie paolo


Se c'è da fare un abbonamento, anche se caro, sono prontissimo a farlo. Insomma, un quotidiano diretto dai pochi giornalisti liberi sarebbe una manna dal cielo. Spenderei anche 100 euro!


ho letto io commento perfetto su Repubblica.it FALLOCRATE...SIAMO IN FALLOCRAZIA...ahahahah superbo...


L'unica alternativa industriale per Opel e per l'Europa sarebbe stata Fiat, ma poichè la trattativa è diventata politica dopo l'intervento di Putin, Magna è preferita. E berlusconi, Lui, parla solo con le belle gnocche (termine coniato da Lui, non da me!)e perciò non parla con la Merkel perchè non è una bella gnocca: A proposito di grandi uomini,Marchionne meriterebbe un posto d'onore in un Olimpo laico. Se ne accorto anche Obama, ma non Berlusconi e Calderoli, fans di Audi. E' arrivato il momento di chiedere a Berlusconi perchè usa automobili di servizio, quelle pagate da noi, Audi. Perchè il matrimonio della figlia sembrava una kermesse della Mercedes? Con che coraggio chiede ai lavoratori di Pomigliano di inventarsi qualcosa? Perchè le guardie del corpo usano furgoni Chrysler e i ns. soldati anche in Irak usano furgoni Fiat e Lancia? Qualcuno avrà il coraggio di chiederglielo? Cosa ne pensa Montezemolo nominato ambasciatore del made in Italy proprio da questo utilizzatore di Audi e Mercedes? E' l'unico capo di governo che non usa auto nazionali, pur consapevole dello spirito di emulazione tra gli abbienti e non Aiuti anche lui l'Italia visto che tra l'altro da essa ha avuto molto! L'Alitalia va salvata a suon di tanti dobloni, ma la Fiat, in un momento topico come questo, neppure rappresentata? Segnalo un'imprecisione, indotta dall'articolo di Ferrara sul Foglio, che le 500 negli Usa per aver successo dovrebbero modificare le abitudini degli americani i quali non rinunceranno ai Suv (l'articolo non l'ho letto). L'accordo, riguarda marginalemnte la 500 che verrà orientata ad un mercato specifico, cittadino e quant'altro che comunque non richieda lunghe percorrenze. L'accordo riguarda soprattutto il trasferimento di tecnologia innovativa,volta a cambiare il tipo di alimentazione e quindi dovrebbe produrre vantaggio competitivo ed alto valore aggiunto ed è per questi motivi che si parla di una u
Bella gnocca


Finalmente! Ho mandato una mail - mi arriverà la conferma?


Apprezzo (moltissimo) ma non condivido. Perchè voi, che stimo come giornalisti, non riuscite ad andare oltre? Perchè ci deve essere per forza la carta? Giuro che pagherei molto volentieri 5 euro al mese per leggervi online ovunque io sia nel mondo, all' ora che mi è più comodo. Inoltre potete disporre delle 100.000 opzioni che il web può offrire come valore aggiunto: link, filmati, commenti dei lettori, aree moderate e altre no, aree di opinione a tema fra i lettori.... e altre idee che solo il web può offrire. Ovvero, concentrate solo sul web le energie, su una modalità editoriale oggi non propriamente innovativa (non sareste i primi), ma che, a mio modesto parere, è il futuro dell' informazione. E poi la carta quando l'hai stampata è già morta, statica: "con le notizie di oggi ci si incarta il pesce domani" (spero non lo faccia più nessuno, vista la tossicità degli inchiostri... ma spesso anche del pesce). Quindi perchè non tentare un approccio completamente innovativo? Forse perchè i "politici" sono ancora legati alle varie rassegne stampa o perchè fa "figo" farsi vedere con un fagotto di giornali sottobraccio? Perchè ancora rotative, carta, inchiostri (spesso nocivi), alberi da abbattere, furgoni che portano carta alle edicole.. ecc.. ? tutte cose che, all' atto pratico, si traducono con inquinamento e energia sprecata. Lo so, ho letto che prevedete entrambe le forme editoriali per "Il fatto", ma è la solita vecchia carta che OGGI non riesco più a digerire. Su questi temi Beppe Grillo è avanti anni rispetto a voi: infatti, per esempio, non è andato al parlamento italiano a dire "attenti alle infiltrazioni mafiose", lì i mafiosi ci sono da anni in pianta stabile: è andato al parlamento europeo, dove da poco stiamo iniziando a esportarli. Spero che anche i lettori del blog colgano la metafora ;) Mahh.. in bocca al lupo per l'ottima iniziativa, però, per me, partite già "vecchi". Saluti


ormai in italia bisogna avere la laurea perché ti permettano di rubare, in più se sei alle prime armi ti danno solo le briciole e le tettone se le prendono loro. meglio scippare le vecchiette tramite testamento. se gli operai fossero gente attiva andrebbero a rubare.


Cassazione: prosciolto Travaglio. Del Noce condannato anche al pagamento delle spese processuali http://www.articolo21.info/1040/news/cassazione-prosciolto-travaglio-del-noce.html


Cassazione: prosciolto Travaglio. Del Noce condannato anche al pagamento delle spese processuali e a versare 1.500 euro W TRAVAGLIO


A proposito di queste ennesime farneticazioni, Anna (Misskappa) scrive: MAI OT! "Al cicisbeo imbellettato andrebbe spiegato che chi ha perso tutto non ha voglia di vacanza. Non ha voglia di divertirsi, né in crociera, né al mare. All' imbonitore piazzista andrebbe fatto capire che le persone che non hanno più nulla hanno bisogno di certezze. Non di sorrisi davanti alle telecamere e di promesse da buffone. All'adulatore di minorenni andrebbe detto che chi non ha più lavoro non ha bisogno di riposo, ma di essere messo nelle condizioni di poter lavorare. E andrebbe aggiunto che le congratulazioni al ciambellano di corte dovrebbero fargliele i terremotati, non lui che lo ha nominato suddito plenipotenziario. Oggi, se qualcuno di noi rimasto qui, come dice il presidente joker, attaccato alle sue macerie per scelta, decidesse di staccarsene e di optare per una sistemazione alberghiera, qui dovrebbe restare. Chi è dentro è dentro, chi è fuori è fuori. Mica, stremati da due mesi di sofferenze, si può cambiare idea. Il reuccio d'Italia dovrebbe vedere come i pasti nelle tendopoli non sono sufficienti per tutti e dovrebbe tastarne personalmente la qualità. Dovrebbe vedere come siamo assaliti dalle gastroenteriti e, per sopravvivere, siamo costretti a comprarcelo da soli il cibo. Già, ma noi siamo resistenti per scelta. Non abbiamo abbandonato la nostra terra in mano a chi decide tutto. Stiamo qui a reclamare, con la nostra presenza,se non altro, almeno il fatto di esistere. Nonostante tutto." http://miskappa.blogspot.com/2009/05/mister-banana.html
http://www.corriere.it/politica/09_maggio_29/aquila_vacanze_crociere_424d2450-4c5c-11de-b7be-00144f0


Io sarò un'abbonato al nuovo giornale e spero magari un giorno di poterci scrivere anche io. Tanti auguri di buon lavoro, continuate così.


Scusate, MAI OT mi è scivolato di un rigo..








Ragazzi non scherziamo: io uso internet, ma la carta è la carta (e in bagno che ci porto il portatile?) e le notizie di 16 pagine on-line farebbero accasciare chiunque. Le versioni sono diverse ed è giusto che ci siano entrambe. Poi il gusto di andare in edicola e, di fronte ad occhi sconcertati, fare l'alieno chiedendo IL FATTO, o come si chiamerà, dove lo mettete?


@Mercy io non voglio che altri sappiano che seguo le notizie vere, te la immagini la faccia dei leghisti a sentire che segui travaglio? non trovi più lavoro....


Passaparola potrebbe diventare l'inserto settimanale del Fatto.




#506 >> comprendo le tue argomentazioni, ma ritengo che travaglio & co. facciano bene a sondare preventivamente il terreno: stanno per imbarcarsi in un'iniziativa costosa e dall'esito sostanzialmente ignoto, per cui ha perfettamente senso lanciare una sorta di pre-campagna abbonamenti per farsi un'idea di quanta gente ci starebbe. #519) "spenderei anche 5 euro al mese.." secondo me sogni!! (e sogno volentieri con te, la trovo una cifra spettacolare..ma non mi faccio illusioni). #503 >> temo che la cifra da te pronosticata sia già più realistica.. e sarebbe un gran peccato (per i motivi che ho già esposto nel commento #257): "il Fatto" nascerebbe da subito come un giornale elitario, e sarebbe inevitabilmente precluso ad un sacco di studenti/pensionati/disoccupati/lavoratori che tirano la cinghia.. a mio avviso, un'occasione sprecata. Sparo una proposta probabilmente ingenua e sicuramente sfacciata: potreste fissare il prezzo dell'abbonamento alla versione online a non più di 70/90 euro (che per molte persone sono già tanti, ve lo assicuro, ma neanche pretendiamo che lavoriate gratis!).. resto convintissimo dell'idea che avreste comodamente il decuplo di sottoscrizioni rispetto a quante ne raccogliereste chiedendo 2/300 euro.. e a conti fatti avreste il doppio o il triplo degli introiti. In un certo senso quindi suggerisco di "vendervi al kg".. detta così suona osceno, ma puntando sulla quantità di sottoscrizioni dareste informazione seria, libera e approfondita a molte più persone, incassando tranquillamente pure più soldi. Tutti contenti insomma! Spero che prendiate seriamente in considerazione gli spunti di tutti coloro che invocano prezzi moderati, senza compiere il madornale errore di bollare questi auspici come penose richieste d'elemosina. A questo punto, a maggior ragione: continuate a sondare il terreno! Vediamo quanta gente ci sta, quanto è disposta a sborsare, ecc ecc.. e comunque vada, applausi per l'iniziativa. piesse: ribadisco


>>> piesse: ribadisco che mi abbono con estremo piacere!


@506, Leiref. Certo che non si è proprio mai contenti. Ci si lamenta ogni giorno della stampa asservita alla volontà di editori sotto scacco da parte dei grandi inserzionisti e del potere, senza il quale non avrebbero i finanziamenti per sopravvivere. In alternativa cerca di nascerne uno che vorrebbe non dover un'occhio di riguardo a nessuno che NON sia chi lo legge. E giocoforza all'unico sostegno di questo deve affidarsi, e lo fa esplicitamente. Non va bene neanche così perchè... ricattatorio? Vorresti che facessero il giornale senza finanziamenti pubblici, senza inserzionisti e senza neppure essere sicuri di rientrare dei costi vivi di elaborazione e stampa? Non so... vuoi che finito il lavoro passi da casa tua anche a darti una pulita ai pavimenti già che c'è? Continua a comprare giornali pagati dagli altri, che sai cosa compri. Le notizie che interessano gli altri che pagano appunto.


Rettifico, perchè non è chiaro: Vuoi che Padellaro o Travaglio passino da casa tua anche a darti una pulita ai pavimenti già che c'è?


Le premesse sembrano buone. Comunque secondo me il Vernacoliere ha fatto in questi anni e direi che non c'è andato per niente piano...così, per dire.


ci sarà anche la Borromeo a far parte del fatto?? Spero proprio di no.. dopo aver visto marco e la sua beatrice alla presentazione del libro di padellaro in quel di milano con lei che appoggiava la nuca sulla spalla di marco.. pietà.


finalmente forse uscirà fuori un giornale serio! in bocca al lupo per questa avventura




# 541    commento di   marcus1 - utente certificato  lasciato il 30/5/2009 alle 22:53

Già...fatto!, 2 giorni fa...con grande entusiasmo!!!...a proposito de "Il Fatto", ecco un video che circola da qualche giorno su YouTube, ed è un"fattaccio",riguardante l'autogol che la Fusco, candidata alle Europee per l'I.D.V.(ahimè,purtroppo,devo dire),ha commesso in un dibattito televisivo. http://www.youtube.com/watch?v=tkOBE6HQa78


Magari davano informazioni piu precise!!!! che so,il prezzo!!! il coupon vale per il giorno dopo (se la prima uscita è il 01/09/2009 io il coupon lo scarico il 31/08/2009)? Non si potrebbe fare un bel coupon settimanale? Se mi si guasta il Pc come faccio?


Aggiungo un consiglio: abbonatevi, poi una volta finito di leggere il giornale ripiegatelo con cura e lasciatelo nella sala d'aspetto del vostro dentista, medico ecc. così da permettere di conoscerlo anche alle persone che altrimenti non ne riceverebbero mai menzione dai media ufficiali.


Caro Marco, come forse saprai l'ideatore principe della politica di Berlusconi, Licio Gelli verra premiato ad Ostia il 13 giugno per la sua opera poetica. Pur non discutendo la sua bravura in questo senso, siamo ovviamente indignati. Pensavamo quindi come IDV, ma non solo, di organizzare una pomeriggio di letture. Volevo sapere se eri disponibile a darci una mano. Ti ringrazio anticipatamente anche laddove i tuoi impegni ti impediranno di partecipare. Paolo Surini


In bocca al lupo!


# 546    commento di   ital16 - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 19:14

fino a quando ci saranno personaggi come voi la libertà in italia continuerà,grazie per quello che fate non per me ma per i miei figli




@464 "mandatemi pure affanculo" Appunto.


scenda, ma chi glielo vieta!!!!!!!!!!


Non bisogna sottovalutare il potere della carta stampata. Sebbene il web rappresenti il presente e il futuro della comunicazione mondiale, resta sempre il fatto che l'informazione digitale può essere spazzata via facilmente senza lasciare traccia della propria esistenza. La "Storia" è fondamentale per la crescita dell'essere umano e non c'è "Storia" senza reperti materiali con datazione ed autenticità dimostrabile che la supporti. Già in passato si è tentato di limitare la conoscenza bruciando la carta stampata, questo per avere il controllo sulle masse, ma questa è una "storia" che conosciamo tutti. Per concludere, un giornale scritto su carta, supportato dal potere mediatico del web, può rappresentare un grosso e scomodo sassolino nelle scarpe di chi vuole controllare l'informazione. PS: sarebbe bello poter rendere fruibile il giornale anche al resto dell'Europa con una versione in lingua Inglese, dato che l'Europa è una realtà e non solo un accordo economico.




Non ho purtroppo il tempo di leggere tutti i commenti, ma ho una proposta: siccome -fatti due conti- ho paura che il prezzo dell'abbonamento cartaceo superi le mie disponibilità economiche (e forse quelle di molti studenti o precari), e la pubblicità è l'unico modo per far conoscere ad altri l'esistenza di questo giornale, in modo che la gente possa quanto meno scegliere se prenderlo o meno... perché non facciamo una colletta? A gruppetti ciascuno di noi mette 10, 20 € (secondo le proprie disponibilità) e si sottoscrivono alcuni abbonamenti cartacei (vale per il primo anno ovviamente, e basta) da lasciare in giro sui treni, nelle sale d'attesa, ovunque. No? Se siete interessati scrivetemi a aubrey1@libero.it




Sono davvero felice per la nascita di questo nuovo giornale! Adoravo Enzo Biagi,le sue notizie e la sua splendida,serena e obiettiva trasmissione 'Il Fatto'. Alessio


Intanto una volta letto il giornale potrei distribuirlo e farlo conoscere il più possibile ad altre persone. Trovo l'iniziativa subblime. Forse riusciremo a salvare la nostra Costituzione e combattere la corruzione dei magistrati compresi quelli del CSM.Difendere i fondi europei per il nostro sud italia e giovani imprenditori. Riusciremo a far dimettere Berlusconi senza attendere il naturale scorrere degli eventi.Dobbiamo riprenderci la nostra libertà di critica e di stampa.Non possiamo permettere che Berlusconi ci chiuda la bocca.Grazie ai coraggiosi giovani e aggueriti giornalisti .Ci sarò anch' io. 56879


# 556    commento di   marta-a. - utente certificato  lasciato il 8/6/2009 alle 11:43

che bello poter leggere la verità... grazie!


Mi abbonerò senza dubbio! Non aspettavo altro e, se fosse possibile, sono interessato anche a collaborare con la testata.


# 558    commento di   beppegg - utente certificato  lasciato il 9/6/2009 alle 11:31

L'iniziativa mi sembra decisamente interessante: è da un po' che aspetto un giornale che racconti i fatti, piuttosto che la versione degli stessi che più si confà alla visione del giornalista/editore, cosa che io ritengo una manipolazione delle genti non dissimile da quella operata da molti politici. Come il lettore leiref (Commento 506), resto però perplesso dal fatto che si richiede ai lettori di impegnarsi con un abbonamento (quindi per un periodo di tempo piuttosto lungo) senza poter prima provare il prodotto. Ad esempio, io ritengo "giornalismo" solo quello che può portare prove inoppugnabili di quanto sostiene: documenti, registrazioni, verbali eccetera. Troverò questo ne "il fatto"? Se la risposta fosse "si", mi abbonerei senz'altro, in caso contrario non sarei interessato. Il problema-non problema del vincolo all'apertura del Fatto è che il "rischio imprenditoriale" viene "scaricato" sui lettori, mentre gli imprenditori investono solo se sono sicuri del guadagno. Cosa che non succede quando il nostro amico Gigino, che da sempre ha avuto la passione per i motori, si apre l'officina sognando che un giorno diventi un grande Centro Elaborazioni. NON C'E' NULLA DI MALE nello sfruttare la reputazione che ci si è GUADAGNATI in anni di lavoro per il proprio vantaggio, non dico che la redazione del Fatto stia compiendo qualche illecito: io stesso sono venuto su questo sito per scoprire di più e sottoscrivere l'abbonamento al nuovo giornale. Però è un fatto da notare. Ritengo che sarebbe più equo nei confronti di tutte le parti in causa (giornalisti, editori e lettori) ritardare l'uscita del cartaceo a Gennaio 2010, dando modo all'utenza di "provare" il prodotto in edizione telematica. Infine: che la gente impari ad usare l'informazione per RAGIONARE, non si lasci indottrinare da nessuno. Diceva un mio professore all'università: "Non credete a nulla di quello che vi dirò. Non credeteci finché non ve lo dimostro". Applichiamo tale filosofia alla nostra vita: NON cre


# 559    commento di   beppegg - utente certificato  lasciato il 9/6/2009 alle 11:32

Applichiamo tale filosofia alla nostra vita: NON crediamo a Berlusconi, NON crediamo a Travaglio (che le sue condanne per diffamazione le ha avute, il caso Del Noce non è l'unico. Su richiesta cerco le sentenze e le pubblico. Non che ci sia nulla di male, nel senso che può capitare a volte di farsi trascinare... O di parlare quando non è il momento di farlo: ad esempio, prima di una sentenza definitiva), NON crediamo ad Emilio Fede e NON crediamo nemmeno a Beppe Grillo. PRETENDIAMO da tutti le prove di quanto dicono, verifichiamole, cerchiamo la verità che è sfuggita o le parti che non si vedono. NON credete neanche a me: se volete sfanculizzarmi, fatelo. Per il bene dell'Italia però, per il bene nostro, fatelo con cognizione di causa! Usate i fatti (documentati, inoppugnabili e verificabili) e non con cieche convinzioni. Il problema del nostro paese è che siamo un gregge di pecore (arriviste), e potremo salvarlo solo se diverremo un gregge di pecore *nere*! Detto questo, colgo l'occasione per porgere i miei complimenti ed i miei ringraziamenti per il lavoro svolto!


# 560    commento di   beppegg - utente certificato  lasciato il 9/6/2009 alle 12:11

Ps.: Scusatemi, tengo a precisare che le condanne di cui parlavo prima sono di primo grado, e quindi appellabili. Però nel frattempo ci sono :)


D'accordo col commento qui sopra. Filosofia di vita più che apprezzabile, necessaria direi. Tuttavia mi sembra giusto che si chieda un piccolo sacrificio (d'altra parte è volontario) in cambio non di nulla, ma appunto di una reputazione più che meritata. Ovvio che non mi aspetto di essere presa in giro e se dovesse essere mi incazzerò non poco, ma è giusto anche stabilire rapporti umani di fiducia, il cinismo fa bene perché fa stare all'erta, ma laddove io già conosco il mio interlocutore HO GIA' una prova in mano di ciò che dice. Piuttosto una nota ai redattori de Il Fatto: siete sicuri che le "promesse" di abbonamento siano numerate correttamente? Se uno cambia nick e promette tanti abbonamenti non rischiate poi di sbagliare i vostri calcoli? A presto, e auguri. ps: io ho già detto che ci sono.


# 562    commento di   beppegg - utente certificato  lasciato il 9/6/2009 alle 16:4

Più che ad una presa in giro, pensavo che potrebbe verificarsi un "fraintendimento" tra redazione e lettori. Voglio dire, ognuno di noi ha la sua idea di Giornale Perfetto ed è facile che ci aspettiamo di ritrovarlo nel "Fatto". Per questo ritenevo meglio per tutti che la Redazione desse modo di "toccare con mano" la loro idea di giornale, perché ciascuno di noi possa "rapportarla" al proprio ideale!


# 563    commento di   pam.fra - utente certificato  lasciato il 10/6/2009 alle 17:21

Carissimo Marco(mi permetto di non darti del lei!),sono veramente felice per il progetto editoriale che stai per realizzare. Non voglio farti delle sviolinate ma mi sento di dirti che sei veramente un modello per chi vuole intraprendere una carriera GIORNALISTICA (non da porta borse)! Io ti seguo sempre e la mia famiglia sottoscriverà "Il Fatto". Io sono alle prime armi. Ho lavorato per due anni nella redazione del quotidiano della mia città, famoso per le inchieste su "Why not" che ora ha, puntualmente, chiuso i battenti... Grazie per tutto quello che fai. In bocca al lupo


Sig. Travaglio io la stimo moltissiomo e comprerò sicuramente questo nuovo giornale. Sono davvero contento dell'iniziativa :D sperando che l'italiano si risvegli dal coma. In bocca al lupo! Speriamo bene!!!!!


Anch'io ammiro Marco Travaglio come ammiravo il grandissimo Montanelli e quindi mi aspetto un giornale realmente imparziale che si impegni a raccontare la Verità senza schierarsi mai. Mi auguro che il riferimento all'antiberlusconismo sia una spiacevola svista della redazione perchè se ciò non fosse verrebbe meno lo stesso spirito di assoluta novità da cui il giornale trarrà linfa vitale consentendogli di sopravvivere. Non avrei problemi a sottoscrivere anche un abbonamento quadriennale se le condizioni di assoluta trasparenza informativa venissero impeccabilmente rispettate. Abbiamo bisogno di respirare aria di Verità da troppo tempo ormai e sono sicuro che non ci deluderete!




ho letto molti commenti costruttivi, ad esempio ke questo nuovo giornale non diventi la crono della vita (?) del berlusca, o, che vada fin in fondo alle collusioni tra politica e mafia, o che ci aiuti a riprenderci la nostra democrazia, cacciando ki nelle sedi istituzionali non ci deve rappresentare perchè non eletto. Coraggio andiamo


penso che lo comprerò per incartarci il pesce............


.....bella idea così non dovrò più comprare la carta igienica.....


già effettuato il versamento, vorrei mggiori informazioni sul coupon, forse non tutto il territorio nazionale è raggiungibile, ed io abito proprio in un tranquillo paesino della campagna toscana. Gradirei essere contattata.


Ho già effettuato abbonamento mediante bonifico bancario ma ho smarrito il numero di fax per inviare conferma Gradirei essere contattato per sapere se è tutto OK Grazie


come si fa a dire che sarà un giornale libero? che differenza cè fra questo e il Giornale ? entrambi terranno dalla loro parte.... quindi per farsi uno straccio di opinione toccherà leggerli comunque entrambi e fare una media, se è vero che la verità sta nel mezzo. mi dispiace ma non ci siamo neppure stavolta. sarà la natura dell'uomo. "Il nostro giornale avrà 16 pagine, tutte a colori. Uscirà sei giorni a settimana, tranne il lunedì. Sarà un giornale di carta e un giornale web. Sarà diretto da Antonio Padellaro. Avrà una redazione di giovani agguerriti. Si avvarrà di un gruppo di firme, di inviati di punta e di autori satirici che hanno condiviso con noi la lunga battaglia contro il regime berlusconiano"


Giornale nuovo, ok, tutto vostro, ok, ma... libero? libero? libero con on Padellaro e Travaglio? libero di cosa?


Grande Marco. Se devo essere sincera, non mi piace affatto la scelta di Padellaro come direttore. Se avessi scelto un nome veramente libero da vincoli partitici, sarebbe stato meglio...


Era ora che qualcuno si decidesse, tiratele fuori le palle e mostratele in tutta la loro ruvidezza, basta con questa pillola indorata, meglio un rospo in gola e facciamola finita. Basta di prendere in giro la gente, urlatele le vs. ragioni, c'è una maggioranza silenziosa che vi ascolta e STIMA IL VS. NON FACILE LAVORO. Attenzione, piccole vedette lombarde, non fatevi impallinare subito, fateci godere un pò prima. FATE UNA BELLA LISTA DI PROSCRITTI E ADDITATELI,fateli conoscere i manovratori, scoprite i loro piccoli giochi meschini e mestiziateli a dovere. Non siete soli. SALUTI ROBERTO B.


Era ora, mi abbonerò sicuramente, confidando nella serietà e de-minzolinzzazione e de-vespizzazione di TRAVAGLIO & C. L'augurio che questo nuovo giornale non sia soltanto un randello verso berlusconi & c, ma per TUTTI i partiti italiani, intrisi di personaggi impresentabili e pregiudicati (il delinquente non ha colore, è AZZURRO, ROSSO, BIANCO ecc...) anch'essi complici e corresponsabili dell'infimo livello al quale il ns Bel Paese è sprofondato. La conferma l'avremo in futuro, nuovi abbonamenti e rinnovi saranno la riprova della bontà del progetto e dell'operato, eventuali disdette d'abbonamenti in massa il risultato dell'ennesima "bolla", destinata a scoppiare nel breve periodo. Fateci tornare fieri d'essere ITALIANI.




Non capisco con che coraggio si "scrive" sui alcuni giornali.... in ITALIA non c'è liberta di stampa.


i distributori boicottano IL FATTO. Nella mia città, 50.000 abitanti accade questo. L'edicola più centrale ha ricevuto DUE copie. Quella della stazione ferroviaria (duemila pendolari al giorno), TRE copie. E così via. Se non si trova una soluzione la vedo dura per il giornale.


ciao a tutti, sono davvero contento ed entusiasto per questo nuovo progetto dai buoni propositi..ieri devo dire che ho dimenticato l'appuntamento con il giornalaio, oggi sono andato in una edicola nel centro di Siena alle 16 e tutte le copie del giornale erano state vendute. Spero mi vada meglio domani..onestamente voglio vedere per credere e fare dopo magari l'abbonamento. Credo comunque nell'iniziativa visti i personaggi interessati. l'unica cosa che mi preoccupa un po' forse è che non vorrei che diventasse un quotidiano che esiste solamente per criticare tutto ciò che fa il governo. Io studio giornalismo e ancora forse sono poco maturo per prendere una dura posizione da una parte o dall'altra, come dire, sono un sognatore. In quanto credo ancora che possa applicarsi quella tanto ricercata e soprattutto desiderata obiettività che non è mai esistita nelle pagine dei quotidiani italiani, visto il loro rapporto ombellicale con la politica. Buon lavoro Gianni


bravo marco finalmente !!!un grazie di cuore e a tutti voi buon lavoro!!!



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti