Commenti

commenti su voglioscendere

post: Al Tappone & Topolanek

La tragicommedia di quest’uomo ridicolo, e al contempo pericoloso, che rischia di finire appeso non a un distributore di benzina, ma al suo pisello, è una formidabile cartina al tornasole per misurare la qualità degli uomini che hanno in mano la politica e l’informazione , cioè il Paese. Un paese dove nessuno fa più il suo mestiere. Un giornale, comicamente battezzato “Libero”, anziché fare le pulci al presidente del Consiglio, ne pubblica a puntate l’agiografia in apposite dispense da rilegare e intanto si dedica a demolire la povera Veronica, prima ritratta a seno nudo, poi sbattuta in prima pagina come fedifraga perché avrebbe “un compagno”. La lieve differenza è che il premier è un personaggio pubblico, mentre Veronica no , dunque ciò che fa lei è affar suo, mentre ciò che fa lui ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


....Franceschini proprio ora ha detto su Rai 3 "la politica può e deve essere una Vocazione...", come, aggiungo io, lo dev'essere la giustizia (di Pietro, de Magistris), il giornalismo (Marco e i suoi rari colleghi)...ecc...Penso a tutti i giovani (e alle loro famiglie)che con enormi sacrifici studiano, a tutti quelli che hanno un lavoro precario,a tutti i volontari, a tutti quelli che si fanno il culo (e non mi scuso per l'espressione perchè rispecchia la verità) dalla mattina alla sera per sopravvivere....cosa può insegnare o solo dire a queste straordinarie e normalissime persone il nostro Presidente del Consiglio che fa entrare in Parlamento o in Tv gente che ha solo un bel culo o che gli lecca il culo? Cosa insegna loro? La "Vocazione"?


vi dico subito che ora, mentre sto scrivendo ho al tappone in sottofondo...pensavo di fare a tempo a vedere glob, e quindi il mio adoratissimo Travaglio..e invece toh!!il nano malefico...peggio di così penso non potesse andare..bla bla bla..sento solo un perenne bla bla bla...e quella berlusconiana di anna la rosa che spara domande scontate e banalissime..bla bla bla...io non ce la faccio più ragà...non ce la posso fare a sentire ancora ste boiate...non ce la faccio più a sentire quella voce..stiamo arrivando a livelli allucinanti..surreali..e la cosa più brutta è che mi sento impotente...nella vita ho capito,e ho avuto sempre conferma che la ruota gira, rigira, gira e rigira...e prima o poi becca tutti..ma a quest'uomo...a questo brutto essere.. quandò arriverà la punizione che si merita?eh?tipo un'onda anomala sul golfo di marinella...un simpatico TIR mentre lui attraversa la strada..mmmmmmm..ke prelibatezza...vabbè, nel mentre aspetto che la ruota giri..o magari che giri la ruota: "Valeria, hai la soluzione ?","ehmm, no vorrei comprare le ultime consonanti...la v di vamorìammazzato,la S di sembrifurbomanonlosei,e infine la P di perfortunasonounacittadinainformata...mmmmm,si..ho la soluzione....alloraaaa,qual'è il regalo di natale che molti cittadini italiani vorrebbero trovare sotto l'albero?" p-- n-t-l- un s-l- r-g-l- b--l-sc-ni -pp-s- -d -n p-l- "per natale un solo regalo berlusconi appeso ad un....pelo???"




VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA VOGLIO ARIA PULITA


Lei suona il piano, lui la tromba: concerto in LA DO, minore. In palio, ricchi premiers e cotillons.Venghino signori,venghino!




Povero Silvio! Va bene Cacciari..............va bene il Ministro (finlandese?)che smaniava di presentare a Veronica, ma questo palestrato per di più alto (senza tacchi!)addetto alla sicurezza, proprio non se lo meritava! Ma non finirà qui..........a breve altro scoop di Libero: Veronica Lario, da ex velina tette al vento, a ninfomane! Autisti, cuochi, guardarobieri ecc. ecc.passati nella sua alcova!




Non ho più parole, per quello che sta facendo il nostro imperatore, ormai non c'è più limite, può fare tutto ciò che vuole. Farei poi un'altra riflessione, loro ultizzano gli aerei di Stato pe le loro porcate a nostre spese, mentre noi per fare delle visite mediche, analisi dobbiamo prenotarci un anno prima, prevedere quindi in anticipo che avrai una malattia per prenotare per tempo l'accertamento altrimenti tiri fuori di tasca propria i soldini e loro (come si dice a Roma )MAGNANO CHE VERGOGNA


Io non so se è vera questa storia di Berlusconi Silvio con Noemi. Ma se fosse vera, vorrei sottolineare un aspetto estetico. Che gusto è quello di scegliersi a Napoli una ragazza che non ha nulla dei tratti della donna mediterranea? E' come se io andassi in un ristorante ai piedi del Vesuvio e chiedessi lì la bagna cauda. Tipico di chi, coi soldi, ritiene di aver guadagnato l'aristocrazia. Ma rimane un venditore di saponette.


Gentili, se ieri sera avete acceso su la 7, c'era un interessante programma su mussolini. le analogie con la situazione attuale ci sono tutte... comprese le folle di massaie adoranti per il virile padre della patria (che notoriamente fornicava in giro, oltre che con la petacci, ma firmò il concordato). la differenza: manca un matteotti, e mancano i vari don sturzo, amendola, rosselli. a noi ci tocca fassino. domani è il 2 giugno, che possiamo fare per salvare la repubblica?




Io concordo col fatto che la storia di Noemi con i vari contorni di festini, ex fidanzati, zie etc... sia parecchio grave (Clinton ha avuto un sacco di guai per molto meno...), però forse non è anche vero che cose come il processo contro Mills è ancora più grave, in termini di onestà verso il popolo italiano a cui Lui dovrebbe rendere conto? Per quanto questo Noemi-gate credo gli stia dando non pochi grattacapi, mi pare anche che, d'altra parte, gli faccia comodo che la gente si interessi più alle sue perversioni private che non ai suoi processi -e al modo anticostituzionale con cui se ne è tirato fuori...- Comunque, a parte questo, non capisco una cosa... se nessuno ha visto le foto, come facciamo a sapere che c'è Topolanek nudo, gli aerei di stato, le scenette lesbiche etc...?


# 133    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 9:30

CASO LARIO-BERLUSCONI,CASO NOEMI BERLUSCONI-CASO FESTINI BERLUSCONI-CASO ETERNO BERLUSCONI..."TUTTA COLPA DELLA DONNA TUTTA COLPA DI VERONICA"..CORPI,GUARDIE DEL CORPO E SECONDINI DEI CORPI E DELLE MENTI , MENTRE l'OPPOSIZIONE CONTINUA AD ESSERE ALTRETTANTO MASCHIO DIVISA DISORGANIZZATA DI POTERE SENZA POLITICA (DONNA)..TUTTI INTRAPPOLATI ,TUTTE ROBE DA VOMITO MADE IN ITALY PRIGIONIERI DI BERLUGATE DA SECOLI DEI SECOLI .. NON SIAMO NEMMENO CAPACI DI DARCI UNA RESISTENZA COORDINATA ORGANIZZATA NON VIOLENTA DI VERO AMORE CONTRO TUTTO QUELLO CHE C'E' CAPITATO DI SOPPORTARE ,NO INVECE OGNUNO PER LA SUA PICCOLA CAZZUTTISSIMA STRADA..SILVIO GOVERNA PER I SUOI ELETTORI SCAMBIANDO LA SUA MAGGIORANZA PER IL POPOLO ITALIANO? BENE, NOI DI QUA ALTRETTANTO , OGNUNO PER IL SUO PUGNO DI ELETTORI,INCAPACI A PERCORRERE STRADE DIVERSE PUR DI USCIRNE..LOGICHE DI CORRENTI POTERE CONTROLLO ..MASCHIO..AUTODISTRUZIONE IMBARAZZANTE NAUSEANTE IMPOTENTE




Il triunviro Bondi-Larussa-Verdini sospende dal partito (PDL)i deputati che sono entrati nella giunta Lombardo,Gasparri presenta un decreto d'urgenza per dare facoltà ai deputati che non gli piace il presidente (Lombardo, nooo Berlusconi)di poterlo destituire,il ministro Alfano è pronto a mandare una ispezione (dove?contro chi?Booo)Lombardo deve morire ha dichiarato qualcuno della precedente legislatura. Italiani qualcosa si sta muovendo,un piccolo scricchiolio,preludio di una tempesta.c'è parecchio nervosismo (avete visto Bondi),e un vecchio detto dice che quando i topi abbandonano la nave,vuol dire che sta affondando Vota Mills-Vota Mills-Vota Mills- Vota Sanjust-Vota Sanjust-Vota Sanjust Vota Noemi-Vota Noemi-Vota Noemi Vota Topolanek-Topo Gigio-Topolino mi sbellico dal ridere quando li vedo,spegnete la TV
Trappoloni


Parlare di Mills e dell'economia che è sottosopra no? Comunque ancora pochi giorni... A vedere la TV l'impressione è che Silvio è un perseguitato, i suoi avversari sono tutti maniaci del buco della serratura, Veronica c'ha l'amante, e intanto il nostro grandissimo presidente del consiglio riesce nonostante tutto e tutti a fissare un incontro con Obaaaama in cui tra l'altro si parlerà, udite udite, di modifiche alla finanza mondiale. Pochi giorni ancora... poi dalle urne uscirà un nuovo plebiscito (nessuno che controlla i brogli?) che ci consegnerà definitivamente e per sempre in mano sua.


# 137    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 10:20

QUESTIONE MORALE-LA PASSIONE DELLA MEDIOCRITA' di Bruno Accarino Quando comparvero i primi segni della crisi finanziaria, non pochi osservarono, anche nelle nostre file, che si trattava di un fenomeno né inedito né sconvolgente: bastava sfogliare nei punti opportuni Il capitale di Marx per trovare i profili del sistema creditizio nella sua dipendenza dal modo di produzione dominante. L'osservazione mi apparve e mi appare un po' scolastica e pedagogica, quasi che la stessa scena non facesse altro che ripetersi, con attori diversi, e quasi che vi fosse bisogno di ricordare che in Marx giacciono molti tesori oggi finiti nel dimenticatoio. Ma che cosa ha a che fare il sistema creditizio analizzato da Marx con le manovre di alcuni pescecani che sono in grado di spostare in pochi minuti cifre tali da alterare equilibri economici mondiali? Ogni volta che ricompaiono fenomeni da capitalismo predatorio, i quadri concettuali della razionalità di sinistra vacillano. Le motivazioni sono più che plausibili: la critica del capitalismo predatorio non stonerebbe in bocca ad un fascista di sinistra, può confusamente accompagnarsi a lamentazioni, venate di antisemitismo, contro le plutocrazie, ed un tradizionalismo cattolico da vandea potrebbe ben schierarsi, nonostante l'imbarazzante contromodello dell'Opus dei, contro operatori economici spregiudicati e privi di scrupoli. Qua e là può affacciarsi anche il ritornello dei mercanti e degli eroi, a distribuire la propensione alla rapina dalla parte dei primi e la titolarità della virtù umanistica dalla parte dei secondi. La distanza dei patrimoni teorici del movimento operaio organizzato dalle categorie del capitalismo predatorio è stata sempre un punto d'orgoglio: di fronte a quel quotidiano attentato alla razionalità che è il capitalismo, sono pensabili e perseguibili, con la lotta politica, livelli superiori di razionalità sociale, di equilibrio e di giustizia, ma il giudizio morale deve interferire il meno possibile. I


# 138    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 10:22

Il discorso fu chiuso in fondo dallo stesso Marx, che tirò fuori una metafora teatrale: non ce l'ho con il capitalista, è solo una «maschera di carattere», ho ben altro a cui pensare che accanirmi contro questo o quel grassatore di strada, la soggettività dello sfruttatore di turno la lascio ad altri. Il cammino che porta ai nostri giorni è lastricato di allarmi. Il primo, ignorato, coincise con il famoso pronunciamento di Enrico Berlinguer sulla questione morale e con la diffusa, e malcelata, mancata condivisione dello stesso. Eppure Berlinguer, il quale sarebbe stato il primo a respingere l'idea del potere giudiziario come succedaneo o come supplente a tempo pieno della politica, aveva detto in fondo, a ripensarci, una cosa di luhmanniana, fredda razionalità: se consentiamo alla questione morale di tracimare e di occupare gli spazi della politica, smetteremo di fare politica. Non si può dire che il vaticinio fosse campato in aria. Le passioni, a cominciare dall'avidità (di soldi o di potere), vengono in genere trattate sub specie aeternitatis: oggi forse qualche neuroscienziato suggerirebbe di andare a caccia di questo o di quell'enzima, tanto per dare un tocco di inaggirabile definitività bio-antropologica. Ma le passioni possono essere storicizzate, come del resto può essere monitorata nel tempo la caduta tendenziale del saggio di ironia e di autoironia disponibile in una comunità civile: quante volte la filmografia di Totò ha spernacchiato ante litteram, direttamente o indirettamente, un personaggio come Brunetta? Ad aggravare la nostra pena c'è la consapevolezza che lo storico del futuro non potrà scrivere della nostra epoca senza sbellicarsi dalle risate. Se le passioni vengono storicizzate, si può scoprire che anche la rapacità ha un suo diagramma, fatto non di secca presenza e di altrettanto evidente assenza, ma di alti e di bassi, di pudore e di impudenza, di controllo e di smodatezza. È sotto gli occhi di tutti che u


# 139    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 10:23

È sotto gli occhi di tutti che un'Europa post-bellica, impegnata nello sgombero delle macerie e in un elementare processo di accumulazione capitalistica, aveva imbrigliato in una mappa segnata da schieramenti politici veri le più distruttive escrescenze passionali. Congiurò positivamente la possibilità di ereditare dalla guerra, o addirittura dalla lotta antifascista, aristocrazie politiche dotate, o presto investite, di vocazione costituente. Anche sulle politiche di welfare non gravò l'ombra dell'umiliazione e dell'obolo, perché aveva una sua chiarezza il compromesso di classe sul quale esse erano fondate. Giova ricordare che a quei tempi in Italia si sparava spesso e volentieri sui lavoratori in sciopero, in attesa della più radicale stagione delle stragi di Stato: il clima non era da happening, tuttavia erano meno aggressive, o del tutto inesistenti, quelle corporate identities che assommano schiavitù volontaria e grinta espansionistica, e nelle quali il profilo identitario, pur di rimanere tale, può accumulare potere perfino accettando il rischio dell'estremismo disfunzionale e autolesionistico. Oggi la scorciatoia delle curve femminili nella selezione della classe dirigente e nella cattura del consenso non inventa la neo-passione del mercimonio sessuale, ma sancisce e quasi formalizza l'assai più vetusta passione della selezione positiva della mediocrità o dell'innocuità, finalizzata a non disturbare il manovratore. I conservatori post-1789 arricciarono il naso di fronte a quella manica di socialmente scapestrati - zero tituli, direbbe Mourinho - che andò a costituire l'Assemblea nazionale francese: la cui bastarda composizione sociale fu tematizzata, però, solo perché si intravvedeva all'orizzonte il fabbisogno crescente di competenze e di saperi organizzativi, tecnici e gestionali che fanno un governo, o forse una governance. Anche un bambino sarebbe stato capace di maramaldeggiare sull'insipienza fiscale dei rivoluzionari. Il vero con


# 140    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 10:25

Il vero conflitto con la cultura di destra non è più sull'uso dei congiuntivi, anche se difficilmente dalle truppe di Bossi verranno scoperte scioccanti di filologia dantesca. Le curve femminili danno il senso della migrazione delle competenze lontano dall'agone politico e preoccupano non in quanto indice di immoralità, ma perché invitano alla dissociazione tra politica e conoscenza, tra classe dirigente e sobrietà, con una sorta di franchigia riservata alle idiozie. A questo punto il corpo femminile è una protesi che accelera i processi di iniziazione e di acclimatazione nelle stanze del potere, ma perde di specificità e vale quanto un'altra protesi qualsiasi: quanto ad efficacia operativa, quella del portaborsismo zelante e del sacrificium intellectus non scherza e, a occhio, annovera percentuali di praticanti assai più maschili che femminili. Una volta eravamo preoccupati, con spirito genuinamente weberiano, che la tecnica e la burocrazia potessero scipparci la passionalità della politica, oggi siamo sgomenti di fronte alla possibilità di essere travolti dal dilettantismo. O forse non sappiamo che, scavalcata la scena presidiata dai giullari, i destini del mondo si giocano in altri centri di potere, che trattano i giullari con la stessa puzza al naso che avevano i lords inglesi nei confronti dei presumibilmente malvestititi e maleodoranti citoyens.


Alle 13 la Palombelli inervista silvionazionale su radiodue


Mah... per restare triviale.. se Berlusconi resta attaccato al suo pisello, conoscendo la maggioranza del paese alle Europee prende il 70% dei voti... Il problema sta nel fatto che il premier dice: "Con le elezioni si scoprirà la verità!" Qui sta la totale mancanza del senso vero della democrazia. Con la democrazia, io credo, ma correggetimi se sbaglio, il paese sceglie (o sceglierebbe se ci fossero le preferenze) da chi farsi rappresentare in parlamento (italiano,europeo, locale) e non decide invece dove sta la verità. Per quello ci sono i giudici (se ognuno facesse - o meglio potesse fare - il suo mestiere). Il problema vero è che il paese va a rotoli (e io son di natura ottimista) e invece di battere la grancassa su questo ci si butta in questo squallido gossip..perchè agli Italiani forse interessa piu' questo che il resto. Quindi tirando le somme, il problema vero è il senso stesso della democrazia (leggete 'critica alla democrazia' di Sorel). sta nel fatto che il popolo (specialmente quello italiano) è viscerale, e piu' è ignorante (non in senso spregiativo) piu' è viscerale...e quando si sceglie visceralmente ecco che 'l'uomo solo al comando' è la scelta migliore. Quindi per concludere, in Italia c'è troppa ignoranza, la maggioranza del paese è ignorante, per questo, a mio avviso, non in grado di scegliere chi la deve rappresentare per il suo bene. La Gelmini, l'azzeramento delle scuole pubbliche, i programmi idioti in TV sono la chiave del successo di Berlusconi (o di chiunque come lui miri alla visceralità del popolo). Per 'governare a proprio piacimento' occorre che il popolo ignori.. ed ecco serviti balletti e altre amenità.. Panem et circensem... ma ormai, per tornare all'inizio siamo al: PENEM et CIRCENSEM... Ahi serve Italia di dolore ostello, non donna di provincia, ma bordello!


# 143    commento di   Ombra - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 10:42

Bisogna aver pazienza, questa è una dittatura fatta da inesperti, sono degli autodidatti o meglio, degli autodittatori. Per questo quando esercitano l'abuso di potere, sequestrando del materiale e/o denunciando chi non si allinea al regime, forniscono delle motivazioni che rasentano il ridicolo.
http://ombra.ilcannocchiale.it


io volevo capire solo una cosa questo di Travaglio è giornalismo è informazione???? Io lo leggo per farmi due risate ogni volta ma non trovo notizie utili.. Invece di parlare delle riforme che faranno il nano confindustria e BAnkitalia(contro il lavoro in favore del capitale) mi sembra che Travaglio perde Tempo come i suoi colleghi a raccontarci un casino di puttanate... .


Daniel Estulin cerca questo giornalista.


# 146    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 10:57

x Paolo l'essenza dei nostri gravissimi problemi istituzionali,culturali,economici, sociali ecc ecc è tutta lì, chi ha governato l'italia come chi ha governato e governa sulle mafie ,basando tutto su un unico fulcro per ..per non mettere in condizione di scegliere..campano sull'ignoranza e derubano di luquidi meglio le masse ormai liquide; la scelta è condizione sia per l'orientamento esistenziale sia per quello politico,la messa a norma o in sicurezza, della garanzia primaria all'esercizio reale della condizione "libera" della vita..tale condizione può venire meno semplicemente perchè ignori,perchè continuano a controllare le condizioni per cui tu possa continuare ad ignorare(e purtroppo nn se ne avvale solo silvio e co ma anke ki crede ke nn si ignorerebbe con una verità piuttosto che un altra)...chiunque può avere interesse "a controllare" la permanenza di tale condizione "ignorante"..semplicmente rendendo visibile solo certe cose e non altre, rendendo visibile solo certi modelli di vivere o di pensare e non altri, che significa anche rendendo invisibile ininnfluente inesplorabile il complesso di elementi su cui poter far leva per scegliere orientare cambiare la realtà per migliorarla anzcihe renderla immobile o peggiorarla... chi controlla queste condizioni non è il solo grave colpevole della storia italia..può avere interesse anche l'opposizione a tali variabili peggiorate in varianti (e devianze), chi piu chi meno dell'opposizione ha per ora avuto "interesse", anke se in senso opposto al conflitto di interessi principale, a non "liberarle",a nn reintegrarle nella loro condizione deficitaria,altrimenti avrebbe raccontato con ogni mezzo ogni sfaccettatuira della verità nei suoi diversi aspetti,in lungo e in largo ed ad ogni occasione utile,nn solo in qst giorni ,ma in qst mesi,anni e decenni.. sorge quindi il dubbio che non l'abbia fatto x poter avere una volta al potere (come ogni tanto è stato) lo stesso gioco dei diversi potentati:controllare


Bravo ANDREA TAXI, Anch'io non ci trovo notizie interessanti, un po' come quando vado dalla parrucchiera, mi diverto ad ascoltare i " puttanicci " ma di costruttivo non ne esce niente.


LA CORRUZIONE MILLS, IL BRAND DI QUALITÀ Con la corruzione Mills - non importa se accertata con sentenze, di primo o ulteriore grado, o documentata semplicemwente dalla lettera del corrotto al suo commercialista - SB ha ricevuto il marchio di qualità, il brand bruciato con ferro rovente sulla sua pelle, per una carriera iniziata una trentina d'anni fa e proseguita con determinazione nel segno della corruzione. Prima ad essere marchiati erano stati i suoi tirapiedi, i corruttori mandati allo sbarraglio da un mandante imprendibile (cossruzione che gli ha fruttato l'occupazione illegale della Mondadori). L'interessamento della giustizia all'attività di Berlusconi iniziò ne 1983, quando gridare alle toghe rosse non avrebbe avuto senso: la svolta politica l'ha impresso SB stesso, nel 1994, a sorpresa, per poter cominciare a delegittimare i giudici e affrontarli da una dopèia posizione di forza, quella politica unita a quella mediatica. A questo spettacolo stiamo ancora assistendo, anche se altre faccende sembrano prendere il sopravvento. Non occorrono ulteriori rivelazioni - intercettazioni e/o scatti di AZ o quant'altro - per fargli mettere in pratica il suo proposito espresso alcuni mesi fa: quello di scappare all'estero. Anche se la su faccia tosta, cioè l'incapacità di provare vergogna per qualsiasi cosa, sembra senza limiti.


I prima ad essere marchiati..


#144 quali riforme????? al nano interessa solo fare leggi per restare impunito, a confindustria interessano permessi per guadagnarci di brutto a spese dei lavoratori, come al solito quindi che cazzo dici?


# 151    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 11:2

controllare gli ignoranti,preindirizzarli preconfezionargli sempre comuqnue in ogni momento come debbano vivere pensare sclegliere quindi anche votare ... silvio e i suoi ameranno certamente le cose piu depravate , ameranno derabarci facendo finta di baciarci ma gli altri non hanno amato il nostro paese ,noi abitanti ,la nostra dignità...speriamo che almeno questi capiscano quanto non ci hanno amato.


Io non temo la verità, e vorrei tanto contribuire alla sua messa in scena, vorrei poter palesarla senza filtri, senza censure. sono una studentessa di lettere, sono iscritta al terzo anno di lingue e culture comparate all'orientale, e studio cinese, inglese e spagnolo. il mio più grande sogno sin da quando ho imparato a scrivere è quello di diventare una giornalista, una di quelle genuine,non assoggetate al potere, alla politica (se mai si possa parlare di poliica attualmente);una giornalista motivata dalla passione, dalla realtà dei fatti; una giornalista disposta a tutto. per questo,se avessi una sola possibilità, vorrei poter iniziare la mia "gavetta" e muovere i miei primi passi in questo nuovo quotidiano, che rievoca inevitabilmente il grande Biagi. Sarebbe un onore per me scrivere diretta da Marco Travaglio, un incipit memorabile per una formazione che vorrei plasmare guidata dai migliori VERI giornalisti. spero in una risposta. altrimenti non demordo e riproverò nardi sara saranardi87@gmail.com
http://www.youtube.com/watch?v=YPTeKvFrNNY


Manettari, a proposito di privacy e personaggi pubblici, guardate cosa è successo in FRANCIA un anno fa. Francia – Pubblicazione foto di politico mentre prega: giornale condannato 2008 Maggio 30 Il settimanale Paris-Match e’ stato multato per aver pubblicato le foto che mostrano Segolene Royal, ex candidata socialista alle presidenziali francesi, mentre prega in una chiesa. Il tribunale TGI di Parigi ha giudicato il settimanale colpevole di violazione della vita privata e del diritto all’immagine della signora Royal, condannandolo a versarle 6.000 euro di danni e interessi, oltre a 2.000 di spese giudiziarie. La sentenza stigmatizza il fatto che gli scatti siano stati fatti in occasione di una “visita in chiesa di natura esclusivamente privata”, all’insaputa dell’interessata e pubblicati senza il suo consenso.


@#146 pasolinante Non fa una grinza... vedi Violante/D'Alema... fa comodo a tutti poter controllare la massa ignorante. Purtroppo da questa situazione non se ne esce in tempi brevi, perchè quando si spegne il cervello è duro a riaccendersi. Una rivoluzione della minoranza pensante sarebbe la soluzione piu' rapida, ma assolutamente inpraticabile, perchè se è pensante, non tende ad essere rivoluzionaria nel senso 'fisico' del termine. L'unica soluzione è ripartide dal basso. Chi ha voglia di far politica contro il regime che c'è ora, deve rimboccarsi le maniche, andare dove c'è la gente, dove si fa la fila alle poste per ore, nei Pronto Soccorsi sempre affollati tanto da farti crepare allegramente mentre sei in fila, fuori dalle chiese, nei centri anziani...andare lì e parlare, far ritrovare il gusto di pensare alle persone, fargli spegnere la TV e vedere che la vita è meglio viverla con tutti i suoi difetti e le sue povertà che vederla viviere ad altri tramite una scatola.. Ecco..auspico che chi vuole far politica da oggi in poi faccia questo. Per ora qualcuno dice di volerlo fare, ma ancora non ho visto nessuno fare qualcosa del genere... Davvero, per far funzionare la democrazia occorrono veri uomini politici che non 'comandino' ma che siano tra la gente. Democrazia non fa rima con comando, in nessun caso. Io non mi sento governato, ma comandato.. la nostra democrazia è una sorta di stramba dittatura della maggioranza. Se un giorno mi vien la vocazione politica vi chiamo per venire con me nei suddetti posti..ci state?




Dato che si cita il giornale "LA VOCE DELLE VOCI", mi preme segnalare a Marco questa inchiesta fatta da RITA PENNAROLA, sul controllo remoto dei P.C. dei palazzi di giustizia italiani, dato a TELECOM, DATAMAT e ENGEINEERING S.P.A., e sul rischio concreto che gli atti giudiziari possano essere in serio pericolo. Inutile dirvi che sono a rischio serio di licenziamento 600 tecnici informatici di varie ditte che per 15 anni si sono occupati dei sistemi e degli applicativi dei PALAZZI DI GIUSTIZIA. Grazie. http://www.lavocedellevoci.it/inchieste1.php?id=157


effemme69 più licenziati ci sono meglio è! Poi agli altri lavoratori non viene detto sempre:é il mercato! quindi è giusto cosi..cosi imparate a volere le liberalizzazioni e glorificare il dio mercato..vi deve venire tutto contro... W la globalizzazione!


Le decisioni importanti sono state già prese: via libera ad un ministero del Tesoro Globale, accompagnato da un ministero della Salute che operi anch’esso su scala planetaria Il nuovo ordine è Vicino..molto vicino..continuate a parlare del nano, magari vi sveglierete un giorno con un sola moneta uguale per tutti..una sola ed unica politica monetaria!! AH AH AH AH


Alex ehi, complice di un pedofilo! da quando la visita di un capo di stato straniero e' una faccenda di vita privata? attento all'indigestione di merda che stai facendo, servo!


ragazzi mi hanno mandato una mail di risposta dalla redazione del fattO!!!!


Mah, mi sembra un pò incoerente (per non dire delirante) quello che stai dicendo, caro taxi. Figuriamoci se abbiamo mai glorificato il dio mercato. E poi Berlusconi qui c'entra quanto gli altri, è tutta la politica che sta decidendo, nel nostro caso, per noi. Mettere sotto controllo i computer di funzionari pubblici e magistrati vuol dire accedere ad una serie di informazioni riservate che potrebbero danneggiare la riservatezza dei documenti dei cittadini. Per non parlare del fatto che accedere agli atti di pm e giudici da remoto è una vera e propria follia. E guarda, se mi licenziano non lo vedo un grosso danno, più che altro sono dispiaciuto per tutti gli altri colleghi.


Olocaust - lasciato il 1/6/2009 alle 11:47 tu hai seri problemi. Cambia pusher!


effemme69 lei no...ma Travaglio è un fan del mercato..lui è Giavazzi vanno molto d'accordo. Lei Voterà IDV...mi sa eh? pessimo voto di Protesta...in Europa votano sempre si alle proposte dei liberisti. 60 ore alla settimana le farei fare A Di Pietro , in fabbrica. Possiamo votare chi vogliamo oggi..ma il Banco VINCERà SEMPRE.. 4 miliardi di Euro per Intesa..oh Guai a toccare l'indipendenza di BAnkitalia!! .L'unica speranza è che si sveglino gli altri popoli in Europa... Con la truffa messa in atto dai banchieri, la gente dovrebbe prentendere non più un lavoro(lo portassero in Cina il lavoro) MA un REDDITO DI CITTADINANZA..e L'abolizione della BCE. MA il nano è la nostra sola preoccupazione..intando In EU decidono di farci lavorare di più, di farci mangiare OGM, di privatizzare l'acqua..Abbiamo 2 governi da controllare 2 banche centrali..L'EU è la più grande fregatura della storia. Un sola politica monetaria è UNA FOLLIAAAAAAA


# 164    commento di   red5goahead - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 12:11

che ne pensate del posto scelto dai depistatori del Giornale per i trappoloni ? il ristorante "La scialuppa" di Napoli . Freud docet.


# 165    commento di   Shaadow - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 12:14

E mi par chiaro... Cmq non la smettono questi pseudo giornali di distorcere la verità.. http://stampafantasma.ilcannocchiale.it/ Marco,sei la nostra speranza!
http://stampafantasma.ilcannocchiale.it/


Vi invito a guardare il tg4 serale. è un vero e proprio studio di come funzioni il giornalismo propagandistico, portavoce del governo. ieri sono riusciti a far passare le parole del papa sull' inquinamento morale come riferite al fotografo di villa certosa. il suo zerbirettore continuava a scherzare sul nome del fotografo, e giocava a fare il finto indignato con l'amico vittorio (feltri). è poi partito un servizio sulla privacy violata dei cittadini, dove hanno sostenuto che ben trentamilioni, ripeto, trentamilioni di italiani sarebbero stati intercettati, ripetendo come l'italia sia la nazione più intercettata del mondo (ovviamente nessun riferimento al fatto che negli stati esteri le intercettazioni sono molto più 'libere' e quindi non si hanno dati certi di quante ne vengano fatte). è stato altrettanto favoloso il momento in cui lo zerbirettore ha ricordato, visibilmente scocciato, che siamo in parcondicio, e quindi obbligati a dare spazi di tempo uguali tra i diversi candidati; lo zerbirettore ha detto che loro possono anche dare tutti gli spazi di questo mondo all'opposizione, ma se il governo sta facendo bene è un dato di fatto, e quindi è impossibile parlarne male. ovviamente per sapere che il governo sta facendo bene si è basato sulle parole di silvio, che si autoelogiava sui rifiuti in campania e così via. ma per sapere che il governo sta facendo bene, non si dovrebbero controllare se i fatti che il premier elenca siano veri o meno? quello è il tuo compito di giornalista zerbino, non mettere il microfono davanti al tuo padrone e lasciargli dire tutte le cretinate che vuole. che diavolo di giornalismo è questo? schiavo.




# 168    commento di   Io_So - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 12:20

andrea taxi smettila di delirare su questo blog, sparisci!


ciao a tutti volevo sapere secondo voi come mai non si parla piu' ai tg dei poveri terremotati? hanno gia' risolto tutto? ci ha pensato il nostro super presidente li ha portati nelle sue ville o in crociera ? In crociera sarebbe bello se ci fosse lui e il fido apicella a cantare e suonare!! Dio mio roba da gettarsi in mare subito!! e il caso Mills? E l'immondizia a napoli e palermo? lui (al tappone) disse che era tutto risolto ma facendo un giro in internet vedo dei video che dimostrano il contrario nei paesi limitrofi napoli e' pieno di immondizia e' uno schifo! in tv e su certi giornali sembra tutto risolto tutto bellissimo un mondo perfetto!!! Per fortuna c'e' ancora chi scrive la verita' chi racconta i fatti...w ricca w travaglio w daniele martinelli...marco vieni in umbria al piu' prestooooo


Ancora non si riesce a capire che Berlusconi controlla anche i letti degli italiani. A lui tutto deve essere permesso: un sultano non ha che da chiedere, e ogni suo desiderio sarà esaudito. Ciò che per gli altri è stalking, per il nostro diventa premurosa e affettuosa attenzione per le belle donne degli altri. Se non si è sicuri che la propria donna non si faccia ammaliare dalle sirene tentatrici della ricchezza e del potere, è consigliabile tenerla fuori dal campo di lascivia che la sola presenza di Berlusconi crea intorno a sè: è facile che se ne invaghisca e la irretisca con la promessa di fare di lei la sua regina. A quelli che dicono che le orge di Berlusconi non devono interessare gli italiani, io auguro soltanto che a cadere nelle mani di questo personaggio siano le loro fidanzate, le loro mogli e perchè no, anche le loro madri! Siamo in pieno sultanato, e ancora qualcuno si illude di vivere in un paese normale.


lucelia!!!! anche da me qualche situazione simile c'è, vuoi vedere che se indago scopro che sotto sotto il voto di scambio è la vera fede di queste persone? per fortuna che dovremmo formare le nuove coscienze alla libertà di pensiero. credo invece qualcuno aspetti solo di insegnare di nuovo il creazionismo.


"A noi resta un po’ d’amarezza perché l’ultima settimana elettorale comincia a un livello non propriamente europeo." (Mario Giordano) No, internazionale - vista l'eco mediatico del reality show (più reality che show) "Berlusconi"!


E adesso, dal profondo di una gola maleodorante al pari di una fogna, arriva una voce: E' pure cornuto!!!!!!!


# 174    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 12:39

x PAOLO 154 hai già la vocazione "politica" o cmq quella che è la più vicina a cio' che provo io...quindi alla tua domanda io ci sto ..come te sento la lontananza sia dei potenti ma soprattutto di chi si direbbe contro i loro abusi tranne alcune isolatissime eccezioni di pochi politici che sono rimasti nei luoghi e con le persone che si trovano in quel calvario quotidiano di sofferenze e insofferenze , aumentate all'infinito perchè quando ignori ,non sai perche i tuoi diritti e doveri a vivere con dignità sono in sofferenza e quindi ti agiti ancora di più,tirando innanzi alla fin della fiera (dell'impotenza),e nelle scelte che contano non essendo mai presente a quella dignità quindi certo che ci sto a ritenere che il saper vivere /"pensare" possa|debba essere comunicato in modi e luoghi che sono quelli in cui più viene mortificato l'essere umano persona cittadino quando soffre perchè schiacciato da una fila o da una salute o un lavoro precario in cui pochi di quelli che vorrebbero opporsi ai potenti vanno a dire uno per uno : "come stai? sai cosa è stato tutto l'insime di cause azioni uomini che ti hanno portato a tutto questo alienarti dai tuoi beni piu preziosi? proviamo a pensare a insieme ?cosa ti hanno detto per renderti la vita piu felice mentre invece diventavi sempre piu infelice e sempre piu incapace di (ri)conoscere di cosa soffrivi? li conosci i tuoi diritti dietro un colore o un numero che hanno dato alla tua priorità?cosa gli farebbe paura di te? xke tu devi avere paura di loro se loro cosi come ti hanno ridotto non hanno paura di te?lo sai quanto non ti hanno amato?..parliamo , loro ti hanno tolto pure la parola,te ne sei accorto?ecc ecc" "Non ho paura delle parole dei violenti, ma del silenzio degli onesti." (Ghandi)


# 175    commento di   bombatomica - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 12:41

Guardatevi nel frattempo che succede a Bari: http://bari.repubblica.it/dettaglio/e-berlusconi-rinuncia-al-comizio/1643372 Ora, io ho saputo da amici che l'articolo di Repubblica è parecchio edulcorato, nel senso che sono volate botte da orbi. Ormai se non sei un tifoso adorante, ti menano.


Ma perchè se una procura non è competente su un determinato fatto, ciò che dice conta?!?


IL TIMES : "CADE LA MASCHERA DEL CLOWN" LBERATION :" LO SCANDALO E' ALLE CALCAGNA" su La Repubblica


# 178    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 12:50

@alex 162 speriamo non si rivolga al tuo, ti vende roba pessima.


È vero o no che si sono detti disposti a comprare foto capaci di «renderlo ridicolo»? È vero o no che come foto capaci di «renderlo ridicolo» hanno portato a esempio «due donne che si baciano o che fanno lo spogliarello»? È vero o no che fra un’insinuazione e l’altra hanno anche tirato fuori come «leggenda metropolitana » quella secondo cui il premier si farebbe punture nel pene per avere rapporti sessuali che durano ore? È vero o no che sono scesi a tal punto nei particolari intimi che Laura a un certo punto ha domandato: «Mi state chiedendo se ce l’ha grosso»? (www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=355586) La storia delle punture al pene l'aveva detta Grillo quando presentò la lista civica a Firenze, "per farsi una trombata si fa siringhe di papaverina direttamente sull'uccello!" Quelli del giornale, direttore in primis, sono solo dei poveretti ma io devo ammettere che se avessi 70 anni e tanti bei miliardi beh... anch'io me la spasserei con delle belle fighe!!! A cosa servono i soldi se non te li godi?






# 182    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 12:57

OT ieri mattina ho assistito all'intervista in diretta di Gordon Brown in un programma della BBC, conduceva Andrew Marr. Lo ripeto spesso ma non posso farne a meno, assistere al modo in cui i politici (Brown e' premier) vengono trattati dai veri giornalisti e' rinfrescante per un verso e umiliante per chi come me e' italiano ed e' abituato ai vespa, fede, ferrara, e via dicendo. Il giornalista britannico ha attaccato costantemente Brown costringendolo a rispondere alle sue domande e impedendogli di tergiversare o offrire inutili monologhi. Brown, che piaccia o meno, e' politico serio, ha annaspato e si e' trovato spesso in difficolta' ma non ha mai polemizzato o rifiutato il confronto, neppure si e' allontanato offeso o accusato Marr di essere prevenuto. Insomma, il giornalista faceva il suo mestiere e si immedesimava nell'elettorato ed il politico cercava di dare la sua versione dei fatti. Il tutto senza che nessuno alzasse mai la voce o parlasse sopra l'altro. Dopo circa mezz'ora di trasmissione gli spettatori sapevano certamente di piu' di quanto sapessero all'inizio sui punti toccati. Succedera' mai da noi?


Il Times :" "L'aspetto più sgradevole del comportamento di Silvio Berlusconi non è che è un pagliaccio sciovinista, né che corre dietro a donne di 50 anni più giovani di lui, abusando della sua posizione per offrire loro posti di lavoro come modelle, assistenti o perfino, assurdamente, come candidate al parlamento europeo", comincia l'articolo. "Ciò che è più scioccante è il completo disprezzo con cui egli tratta l'opinione pubblica italiana. Il senile dongiovanni può trovare divertente agire da playboy, vantarsi delle sue conquiste, umiliare la moglie e fare commenti che molte donne troverebbero grottescamente inappropriati. Ma quando vengono poste domande legittime su relazioni scandalose e i giornali lo sfidano a spiegare legami che come minimo suscitano dubbi, la maschera del clown cala. Egli minaccia quei giornali, invoca la legge per difendere la propria 'privacy', pronuncia dichiarazioni evasive e contraddittorie, e poi melodrammaticamente promette di dimettersi se si scoprisse che mente".


ma avete visto i giornali?!?tutti a parlare di ciò che ha dtt berlusconi della vicenda,ma nessuno ha parlato della vicenda o del significato politico che può avere(perkè lo ha....se un premier che parla sempre di famiglia fa festini con le donne il significato politico c'è e come...)...e nessun giornale parla neanche degli aerei di stato usati per motivi privati se nn in seconda notizia,dopo le parole di berlusconi. Solo qualcuno l'ha messa in prima pagina. Quindi?gli italiani sanno che belusconi è vittima di una vicenda vergognosa senza sapere qual'è...e nn sanno o cmq nn ritengono importante perkè gli viene presentata come una notizietta che i soldi pubblici vengono spesi per motivi privati...come direbbe berlusconi:"che vergogna...davvero....che vergogna...che vergogna!" :-)


qualcuno sta ascoltando su Radio2 l'intervista della Palombelli a Berlusconi? Non vi anticipo nulla, anche perché non ce n'è bisogno: sempre le solite bbballe


http://www.pes.org/files/u1/12_TERRIBLE_CANDIDATES09.pdf


Se la pubblicità per il tuo "nuovo" giornale la fai da uno come er Marione plurigiudicato, hai proprio iniziato male. Ci vuole un pò di coerenza altrimenti le tue "battaglie" sono solo aria fritta: http://www.faustoeiaio.org/html/corsi.htm


Minimo minimo quelli di libero dovrebbero proclamare con lo stesso zelo, la stessa ufficialità, la stessa formalità di repubblica di non aver pagato un cent a questa povera donna per l'intervista che ha rilasciato. sotto il profilo professionale non capisco come possa concepirsi un giornale del genere, davanti a cotanto giornalismo i finanziamenti pubblici alla stampa andrebbero aboliti con un TAGLIO SECCO. ZAC tutti a zappare la terra


http://it.euronews.net/2009/05/31/per-gli-analisti-berlusconi-vuole-il-plebiscito


Aereo Air France scomparso. Cinque gli italiani a bordo. Probabilmente cinque bastardi fangosi con i soldi da permettersi i viaggi intercontinentali. Bene: cinque bastardi fangosi in meno. Iettati sangu! Come ai tempi del Manzoni, ci vuole la peste per fare un pò di pulizia.


# 191    commento di   es-senza - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 13:39

A MARCO TRAVAGLIO Dato che non conosco altro modo per contattarti, ti lascerò un messaggio qui nella speranza che tu lo legga. Hai letto della contestazone a Berlusconi avvenuta ieri a Bari? I giornali nazionali quasi non ne parlano, la citano soltanto (Repubblica e Corrirere). I giornali locali parlano solo di un bagno di folla e di 300 manifestanti di sinistra (lo sottolineano più volte) armati di strisioni. La manifestazione è stata pacifica ma, comumque, questi pochi manifestanti sono stati in grado di far cambiare i programmi del premier. Una manifestazione pacifica e due fermi, gente obbligata a cancellare filmati e foto dai propri cellulari. Ma nessun quotidiano nazionale ne parla. Sto aspettnado il premier a Bologna, dato che ha ventilato l'ipotesi di una possibile visita. Com'è possibile che chi è di Milano non debba sapere quello che è successo a Bari? Non ha rilevanza per i lombardi che il premier sia stato contestato in Puglia? Io sono profondamente indignata!


@190 iettati sangu! "Aereo Air France scomparso. Cinque gli italiani a bordo. Probabilmente cinque bastardi fangosi con i soldi da permettersi i viaggi intercontinentali. Bene: cinque bastardi fangosi in meno. Iettati sangu! Come ai tempi del Manzoni, ci vuole la peste per fare un pò di pulizia." --- Ti rendi conto di quel che hai scritto?


Dimenticavo, la stessa ufficiale dichiarazione toccherebbe anche all'altro giornaletto di regime. sono stati versati soldi alla velina che ha tentato di truffare l'espresso?? perchè nessuno glielo chiede?


Berlusconi: ho gia' chiarito tutto, calunnie della sinistra e dei giornali(da: Flash news 24, Corriere) 01 Giugno 2009 13:22 CRONACHE ROMA - Il premier Silvio Berlusconi torna a parlare delle notizie sulla sua vita privata e ad attaccare la sinistra e i giornali. E lo fa ai microfoni di "28 minuti" su Radio Due. ''Sono stati i giornali della sinistra che hanno riempito il vuoto del programma della sinistra con il gossip e una calunnia'', ha detto Berlusconi, che ha poi aggiunto: ''Io gia' chiarito tutto. Veline? Non vero. Minorenni? Si immagini. Mills? Non vero''. Sono tutte ''calunnie pure e semplici, che si ritorceranno contro chi le ha agitate''. (Agr) -------------------------------------------------------------------------------------- Chiarito un corno! Ma quello che ci riguarda di più sono 26 anni di onorata carriera di cavaliere d'industria-avventuriero-corruttore (e imprendi-tore: nel senso di imprendibile)


''calunnie pure e semplici, che si ritorceranno contro chi le ha agitate''. Se sono calunnie, sì. Querele subito! Sentenze subito! Ad orologeria. Ma se sono fatti, no: si ritorceranno contro chi li ha commessi. Vedremo.


E' così deprimente e assolutamente disastroso per un paese come il nostro cercare di liberarci da un uomo, che ha fatto del suo potere economico lo strumento per manovrare la mente degli italiani portandoli al consenso incondizionato verso di lui, non per le sue nefandettezze politiche e i suoi guai con la giustizia, ma per un modus vivendi che sfiora il ridicolo. Se avessi un nonno o un padre ricco in politica che organizza pseudo festini per is uoi ospiti internazionali mi guarderei bene dal difenderlo pubblicamente, come hanno fatto i suoi adorati figlioli o forse ne farei una difesa a spada tratta se ritenendomi un inetto ricoprirei posizioni di prestigio solo perchè di cognome faccio Berlusconi. Non voglio che le cos evadano così. Liberarsi del Signor B. a causa dei festini? No. Se si è reso autore della depenalizzazione del falso in bilancio, della creazione del lodo alfano, di leggi assurde come il porcellum elettorale, la riforma disastrosa sulla scuola primaria tanto per dirne solo qualcuna. Vorrei che l' ITalia si liberasse del Berlusconi politico e non di quello pappone. Amen.


Avete letto l'editoriale del times?Vuoi vedere che in europa qualcuno si sta svegliando? per me è ancora presto ma forse qualcosina ina si muove "Cala la maschera del clown", s'intitola l'editoriale del Times, il secondo su questa vicenda dopo quello altrettanto duro del 18 maggio, pubblicato al primo posto fra i tre commenti del giorno nella pagina degli editoriali. "La qualità del governo Berlusconi non è una questione privata", afferma il sottotitolo. "L'aspetto più sgradevole del comportamento di Silvio Berlusconi non è che è un pagliaccio sciovinista, né che corre dietro a donne di 50 anni più giovani di lui, abusando della sua posizione per offrire loro posti di lavoro come modelle, assistenti o perfino, assurdamente, come candidate al parlamento europeo", comincia l'articolo. "Ciò che è più scioccante è il completo disprezzo con cui egli tratta l'opinione pubblica italiana. Il senile dongiovanni può trovare divertente agire da playboy, vantarsi delle sue conquiste, umiliare la moglie e fare commenti che molte donne troverebbero grottescamente inappropriati. Ma quando vengono poste domande legittime su relazioni scandalose e i giornali lo sfidano a spiegare legami che come minimo suscitano dubbi, la maschera del clown cala. Egli minaccia quei giornali, invoca la legge per difendere la propria 'privacy', pronuncia dichiarazioni evasive e contraddittorie, e poi melodrammaticamente promette di dimettersi se si scoprisse che mente".


ma passaparola?


"Vorrei che l' ITalia si liberasse del Berlusconi politico e non di quello pappone. Amen." (# 196) Dico amen anch'io. Ma i provvedimenti contro i papponi sono di competenza del ministero delle pari opportunità, se non erro, diretto autorevolmente dal ministro Mara Carfagna...


# 195 Roland che bell'isegnamento che ci dà il nostro Premier, eh?? Solo dalle sue non-risposte si capisce quanto tutte le sue cellule, che dico...il suo DNA, sia impregnato di omertà e vendetta mafiosa. Da non credere....se un giorno lo racconterò ai miei nipotini, mi diranno che è una favola!Horror s'intende!






# 187 Massimiliano La notizia l'avevo già riportata (vedi #177 e #183), ma sono contenrta che la ripeti perchè è "abbastanza" confortante sapere che all'estero vedono le cose con occhi più liberi e obiettivi....certo che belle definizioni..."pagliaccio scioinista" e "senile dongiovanni"...si vendicherà anche di loro?? :-)


....scusate..."pagliaccio scioVinista"...


Diego Beneventi, 106 Ho pensato anche io quello che hai scritto. Tutto sommato non credo sia lontano dalla verità; spero anzi che tu abbia ragione. Sta di fatto che tutta questa storia, come spiega bene Un Lettore (196), mi lascia un profondo senso di amarezza.


Contro Veronica stannno usando l'artiglieria pesante, e la Santanchè paga pegno per essersene andata e poi tornata con la coda tra le gambe. Un piccolo favore, tanto per gradire. Una donna che si presta a demolirne un'altra al puro scopo di tornaconto personale è molto più che squallida. Tralasciando la sua arroganza congenita (mi viene in mente 8 e 1/2 con Vauro, quando continuava a dargli del "servo"), signora Santanchè come dovremmo giudicare il suo intervento in un affaire che "dovrebbe" non competerle? Amore di "verità"?


ragazzi è caduta la maschera del clown prepariamoci ad una guerra senza quartiere per fortuna in sicilia è scoppiato il bordello e grazie a lombardo il pdl (partito dei lussuriosi) qualche voto in meno di sicuro prenderà speriamo in un 20% per idv VOTATE VOTATE VOTATE il non voto è un regalo a Berlusconi


"Aereo Air France scomparso. Cinque gli italiani a bordo. Probabilmente cinque bastardi fangosi con i soldi da permettersi i viaggi intercontinentali. Bene: cinque bastardi fangosi in meno. Iettati sangu! Come ai tempi del Manzoni, ci vuole la peste per fare un pò di pulizia." --- Oltre a non avere nessun pudore per quel che scrivi (al solo fine di buttare nell'aria un pò di veleno, immagino) non hai nemmeno il coraggio di rispondermi. Come ti fa sentire sapere che probabilmente sono morti 7 bambini tra cui un neonato? Ti inginocchi grato alla provvidenza? Godi così? Poverello.


Accidenti Marco, me lo immagino papi con topolanek, tutti nudi, uno di fronte all'altro. Di cosa possono discutere, di una legge ad minchiam?


@ Andrea 211, qualche giorno fa ero a Verona e ho visto i manifesti elettorali, c'era un certo Andrea MINCHIO di Forza Nuova e ho pensato che in effetti potevi essere tu.






# 213    commento di   giugioni - utente certificato  lasciato il 1/6/2009 alle 20:46

Le strade di Palermo sono piene di monnezza? Colpa della sinistra. I giornali criticano il Governo? Sono tutti in mano alla sinistra. Viene condannato per uno dei suoi innumerevoli processi? I giudici sono tutti estremisti di sinistra. La stampa straniera lo critica? E' collegata alla sinistra italiana. Si fa beccare mentre corteggia una minorenne? E' un complotto della sinistra. Sua moglie gli fa le corna? Colpa della sinistra. Ed io che pensavo che la sinistra in Italia stesse scomparendo giorno dopo giorno... Meno male che Silvio c'è...lui si che riesce ancora a farci sognare. La sinistra è al potere e noi non lo sapevamo. Grazie per averci aperto gli occhi.
http://giugioni.ilcannocchiale.it/




Scusate, non so se nei 400 e oltre commenti precedenti se ne è parlato, ma io ho una domanda: perché il fotografo sardo si è rivolto proprio a Panorama (come dire, è finito nella tana del lupo...)??


Caro Marco,l'idea di un giornale libero mi entusiasma moltissimo,è una novità nel nostro paese!Io sono di sinistra, ma penso che l'informazione non debba avere delle simpatie, per il semplice motivo che LA VERITA' NON HA SIMPATIE, nè per destra nè per sinistra, LA VERITA' E' UNA. Mi fa orrore leggere una notizia e poi scoprire che è deviata, o "pilotata", sia che l'abbia letto su Libero, sia che l'abbia letta sull'Unità: perchè, comunque, mi hanno mentito.Io sono tra quelle persone che VOGLIONO SAPERE, che vogliono sapere tutto, non solo quello che vorrebbero sentirsi dire, perchè se i guai non si sanno..beh allora non si possono nemmeno risolvere.Io sapevo già come andavano le cose in Italia,più o meno, ma da quando ti seguo(annozero, passaparola..),ho scoperto delle cose assurde..che poi alla fine,pensandoci dicevo "ah ecco perchè...".Mi si è aperto un mondo nuovo,ma mostruoso.Ma contemporaneamente ho ritrovato la speranza,la voglia di lottare per cambiare le cose,per costruire un mondo più bello,più pulito,più "libero" come diceva il maestro Indro. In bocca al lupo e grazie.




Scusa Marco ho visto le ultime due puntate di Annozero in cui sono state tirate in ballo le tue condanne che tu hai negato (?)Non credi che sarebbe meglio non nascondere certi fatti e replicare, altrimenti corri il rischio di sembrare poco coerente. Ho letto le motivazioni della sentenza di ottobre e francamente sono perplessa....da te non me lo sarei aspettato. Un saluto.


Proprio adesso ho ricevuto la mail ri risposta alla mia prenotazione di abbonamento a Il Fatto!!!!



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti