Commenti

commenti su voglioscendere

post: Paese ad mafiam

Sommario della puntata: Brusca: so chi è l'uomo delle istituzioni Panico a Matrix La mafia a Lodi e Milano Vietato parlare di Dell'Utri “Il Fatto”, il nostro giornale Testo: "Buongiorno a tutti, la settimana scorsa si è celebrato a Palermo l’anniversario della strage di Capaci (23 maggio 1992), solita sfilata di politici, c’era persino Schifani, c’era persino il Ministro Alfano, tutti impegnati a parole, a cominciare dal capo dello Stato, a non abbassare la guardia, a promettere lotta dura senza paura a Cosa Nostra. Curiosamente qualche giorno prima due giornali, La Stampa e Il Corriere, avevano riportato le dichiarazioni di Giovanni Brusca, che è l’uomo che azionò il telecomando nella strage di Capaci che poi confessò, che poi aiutò i magistrati a ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 127    commento di   Io_So - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 0:58

Caro RenzoC, l'ha ripetuto nell'intervista rilasciata al TG1 (e quindi al TG2, al TG5...). Ultimamente mi sto chiedendo, con che faccia i conduttori dei nostri TG siedono davanti a milioni di italiani e presentano certi servizi ignobili...son tutti pagati? O son tutti spaventati? O ancora, son tutti consapevoli e complici del danno che apportano alla popolazione? Quando Berlusconi cadrà, farà un botto tale che non coinvolgerà soltanto i suoi collaboratori più stretti, ma pure tutti quelli che hanno collaborato a creare la disinformazione sfrenata che c'è in questo paese, ne sono sicuro.


Giampiero >Cara Federica, non ho potuto fare a meno di leggere il tuo infame commento... Infame il mio commento? Davvero? Infame dare dei bastardi a chi assassina un essere umano adulto che pratica la medicina?? Che strana percezione dei valori... >pur non condividendo certi metodi, quisquilie, che metodi e metodi, sono omidici, caro Giampiero. > ti informo che un medico abortista è nient'altro che un volgare assassino se poi pratica anche interruzioni tardive senza gravissimi motivi di salute è un pazzo sanguinario. Un medico che agisce secondo la legge, che piaccia o no? Un pazzo sanguinario??? Non commento... >E questo non perchè lo dice la chiesa, ma perchè un feto, se non te l'hanno mai spiegato, è un figlio a tutti gli effetti Volevi forse dire essere umano? Dimmi, secondo la scienza, e non secondo questo e quello che seguono uno un libro sacro e l'altro un presupposto razionalismo non ben identificato, quando un essere creato diventa 'persona'? L'assassinio è definito come, lo sai? Seguiamo la legge, o cosa? Spiega a questa stupida donna che attacca assassini di assassini, uh che concetto illuminista, che guaio enorme! >e l'aborto, checchè tu ne dica, checchè tu scalci e mozzichi, è il suo assassinio. Nulla può giustificare un assassinio. Ma tu dai dell'infame a me perché attacco l'assassino di un adulto... bella coerenza. Magari ora difendi anche la pena di morte? >Se non vuoi un figlio e non hai potuto usare le dovute precauzioni, O mamma, pensi davvero che tutti gli aborti siano una robetta così semplice? Precauzioni non usate e non volere un figlio e basta? > lo puoi dare in affidamento a qualcuno... che bisogno c'è di ammazzarlo? Dimmi, tua figlia è violentata, la vuoi violentare per altri nove mesi? Dio come vorei che maschi che parlano come te diventassero donne per un cacchio di giorno, vi basterebbe. >Sappi che dopo l'aborto la vita ti va peggi


>Sappi che dopo l'aborto la vita ti va peggio perchè in cuor tuo sai di aver ammazzato tuo figlio. Sei un mostro anche se cerchi di autogiustificarti o cerchi compagne di follia con cui dividere tanta confusione. Comunque non sono antiabortista, sono solo realista. Dividere o condividere? Bene sei contento che la paghino queste donne (grazie per la lezione a me sulle donne, come andare a portare la bibbia al papa), no? Un mostro una donna che per motivi spesso gravi e che tu, maschietto sul pulpito della giustezza morale, neanche immagini, fa una scelta dolorosa? Un mostro?? Follia? Tu non sai di che parli, ragazzo mio, parli per cliché spirtualistici, altro che realismo. Probabilmente non sai neanche che l'adozione non è il mondo dorato risolvi-problemi che immagini tu. E uno che parla come te che si definisce non-antiabortista è come un ultrà che si definisce non-tifoso. E un umile consiglio: se vuoi fare il portatore di valori etici, evita di insultare le persone (non intendo me, ho le spalle grosse), saresti più convincente.


Caro IO_SO, secondo me sono un po' di tutto, chi più chi meno. Purtroppo pagheranno (poco) e solo i più compromessi, ma comunque anche per loro varranno le scuse "italiote" classiche: ci credevo, mi sono sbagliato, tengo famiglia... ecc... Oggi l'importante è solo liberarci del bullo di Arcore, non sarebbe una boccata d'aria fresca da poco. Quindi tutto è utile, anche se ero sicuro di una cosa: Noemi vs. mills, mafia, prescrizioni, conflitti d' interesse, balle.. ecc... 2 a 0 palla al centro Saluti


secondo me invece in perfetto stile italiano , quando cadrà berlusconi (e se continua così nn dobbiamo attendere molto) chi era schierato cn lui , il giorno dopo si proclamerà vittima del sistema per poi reciclarsi,in perfetto stile 1ma repubblica magari...e c'è da augurarsi questo "gran botto"! chissà che nn si vedano spuntare faccie realmente nuove!


Processo a Mario Obinu e Mario Mori, udienza del 22Mag2009 ESTRATTO AUDIO: http://www.youtube.com/watch?v=bIRgRv2lBbk# Dichiarazioni scottanti del collaboratore di giustizia Giovanni Brusca: "Riina mi disse il nome delluomo delle istituzioni con il quale venne avviata, attraverso uomini delle forze dellordine, la trattativa con Cosa nostra. [...]. Brusca racconta che tra la strage di Falcone e quella di Borsellino «persone dello Stato o delle istituzioni» si erano «fatti sotto» con Riina, il quale aveva loro consegnato un «papello» di richieste per mettere fine agli attentati. Per la prima volta in un pubblico dibattimento, Brusca afferma di aver saputo da Riina il nome della persona a cui era rivolta la trattativa. Ma, quando il pm Nino Di Matteo gli chiede di farlo davanti ai giudici quel nome, Brusca si ferma e dice: «Mi avvalgo della facoltà di non rispondere, perché su questa vicenda vi sono indagini in corso e non posso rivelare nulla» ESTRATTO AUDIO della deposizione di Brusca:
http://www.youtube.com/watch?v=bIRgRv2lBbk#


Nella mia terra si vede anche di peggio. Forza ragazzi facciamo uscire IL FATTO!!!


Giampiero Non capisco una cosa: che problema c'è ad ammettere di essere antiabortista? Fuori dalle tue tirate piene di mostri e pazzi sanguinari e donne folli, concetti istintivi e colmi di furia colorata dall' assolutismo del Giusto Universale che pure qualche antiabortista di mia conoscenza ti contesterebbe con forza, che male c'è? Siete come i berlusconiani, che negano di averlo votato come san Pietro rinnegò il suo maestro? Essere antiabortisti è, quando posizione cosciente e razionale, posizione rispettabile- soprattutto nel momento in cui è affidata alla coscienza individuale. Allora dillo pure a gran voce, 'sono un antiabortista che non uccide medici, ma vedrebbe in galera loro e le donne omicide'. Dillo pure, inutile nascondersi dietro un razionalismo che vedi solo tu. Adios


Giampiero, e poi basta, mi spieghi quali siano i 'gravissimi motivi di salute' di cui parli? Immagino il rischio di vita per la donna. Ma, come saprai, ci sono donne che scelgono il sacrificio perché non vogliono 'uccidere il proprio figlio', come dici tu: ora, dimmi, è una scelta individuale, per carità, ma quanto è razionale, in opposizione alla follia da te citata più di una volta, dare la vita ad un orfano, far soffrire tutto il resto della tua famiglia, marito, genitori, fratelli o sorelle (devo andare avanti?) per non uccidere il figlio? Eppure sai che estremisti come te darebbero della assassine a donne che farebbero la seconda scelta, lo sai, vero? Magari tu no, altre sì. Sicuramente quelle razionalissime seguaci dei milioni di religioni all'americana che difendono la vita- ma solo quella che vogliono loro. Sì al feto, no a Paula Cooper... Ah, le verità assolute, che meraviglia! Definiamo la salute: è compresa quella mentale? Per i Ministeri della Salute di Paesi di mezzo mondo, spero anche di più, sì: ora, vuoi spiegarmi quale sia il grado di salute mentale della donna che giustificherebbe l'aborto per te? La depressione cronica è compresa?


..sono entusiasta per "Il Fatto"!!!!


E poi basta basta, io non ho fatto altro che condannare l'assassinio di un medico da parte di uno dei NON POCHI antiabortisti assassini o bombaroli, non ho fatto apologia dell'aborto, non ho neanche parlato dell'aborto in sé. Allora, con rispetto parlando, caro Giampiero, impara a leggere e non usare un post a tuo comodo per una tirata contro le donne assassine e i medici compiacenti. Chiedo scusa algi altri, ma ho parlato dei miei moltissimi punti di reazione per partenza tipo molla, questo è uno di quelli. Scusate.


Goffredo Fofi è stato, in tempi non sospetti, lo sdoganatore del principe della risata, al quale ha dedicato diversi libri, il primo («Totò. L’uomo e la maschera»), scritto con Franca Faldini. Ed è uno dei più acuti osservatori dei mutamenti antropologici dei comportamenti napoletani, studiati lungo decenni e vivendo nei quartieri popolari. A caldo non sembra stupito: «Con tutto quello che succede in Italia questo episodio può apparire banale». Ma non lo è. «Infatti è gravissimo. Dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, che non c’è più nulla di sacro in questo paese. Si può vandalizzare tutto, si può rubare tutto». Lei è convinto che si tratti di un furto, quindi? «E che cos’altro potrebbe essere? Ho conosciuto collezionisti fanatici di reliquie di Totò che sarebbero disposti a compiere qualsiasi bassezza pur di impossessarsi di qualche ”pezzo” dell’attore. Ma questo riguarda il singolo episodio, c’è però qualcosa di più grave e di più profondo. Ormai della morte non importa più nulla a nessuno. Ai funerali si applaude. Niente ha più valore» Si parla sempre più di basso impero». «Macché». Perché non è così? «Magari ci fosse ancora un impero. Ora c’è rimasto soltanto il basso. Questo furto dimostra che non vengono rispettati né i miti nazionali, né quelli popolari come Totò». Lei è un napoletano d’adozione. Frequenta la città da decenni. Che cosa è cambiato? «A Napoli s’è realizzata una plebeizzazione totale. È cambiata l’antropologia del sottoproletariato. Un tempo questo strato sociale aveva delle caratteristiche amabili. Viveva senza moralismi, con libertà, aveva un differente, ma radicato senso dei valori cristiani. Tutto questo è finito. C’è stato di sicuro un livellamento. La piccola borghesia ha assunto comportamenti plebei e la plebe ha acquisito una mentalità piccolo-borghese». Che cosa ha generato questo livellamento? «Certamente la televisione. Oggi c’è Maria De Filippi a dettare i comportamenti dei giovani. C’è il ”Grande fratello” e non c’è più Totò». p.




promemoria tecnico: la vicenda Sanjust/psicopapi/servizi segreti è potenzialmente una bomba a idrogeno. Non potete lasciarvela sfuggire. E' la storia che A. Stille tentò - vanamente- di portare alla luce ad Annozero. La procura di Roma ha archiviato il caso, ma NON è stata sporta querela per calunnia. Tre interrogazioni parlamentari (PD) e un libro appena uscito, "Intrigo di Stato", Ed. Kaos Più di qualcosa non torna. A voi la palla. Oppure a me, se volete inviarmi sul campo come segugio investigativo. Confidenzialmente vostro, Sesta W (in attesa di declinare le generalità complete quale umile collaborante a progetto, e che progetto!, del lumpen-proletariat meneghino)






Concordo con Luther Blisset commento 43. Alcuni articoli online , ed i titoli dovranno essere gratuiti, ma altri no, soprattutto le inchieste, altrimenti dopo un iniziale entusiasmo NON avrete abbonamenti. Guardate cosa sta accadendo all'Unità


ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE; LIBRO BIANCO SU UN ANNO DI GOVERNO BERLUSCONI, POTETE SCARICARLO; http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/documenti/libro%20bianco.pdf LEGGERE E DIFFONDERE.


fateci sapere a che punto stanno le prenotazioniiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


# 146    commento di   ale84ale84 - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 9:54

Finalmente un giornale libero ed indipenmdente che uscirà a Settembre,mi sembra che si chiamerà "Il Fatto",grande iniziativa,però anche il giornale sul web bisognerebbe farlo pagare almeno ad iniziare dal 1° anno in modo da prendere più finanziamenti dagli abbonamenti dei lettori,è anche una questione di soppravvivenza del giornale perchè chiaramente come tutti voi sapete più abbonati ci sono e più aumenteranno le possibilità che il giornale potrà andare avanti e potrà continuare a sopravvivere.


"Sono sceso in campo con sacrificio e oggi, sono ancora qui e credo di non poter lasciare perche' siamo circondati da troppa gente per male, nella politica, nella magistratura e nella stampa. C'e' ancora bisogno che una persona di buona volonta', di buon senso e coraggiosa come Silvio Berlusconi - conclude - sia qui a fare argine nei confronti di una deriva negativa che potrebbe essere il futuro del paese". (Berlusconi nell'intervista di ieri a Ret Oro) La solita favola, ma c'è ancora chi ci crede? Nel 19093 disse agli intimi: "O scendo in campo o vado in galera" Con spirito di sacrificio ha rinunciato alle comodità della galera.


Nel 1993 disse agli intimi: "O scendo in campo o vado in galera" Con spirito di sacrificio ha rinunciato alle comodità della galera.


# 149    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 10:1

@giampiero 124 Federica ti ha gia' risposto in modo piu' che esauriente e devo dire con insolita calma (conoscendo il caratterino). Di infame, caro giampiero trovo solo l'arroganza delle tue certezze e la spocchia di volerle imporle agli altri. Ho avuto la fortuna di ascoltare in diretta un discorso di Obama sull'argomento. Discorso tenuto nell'aula magna di un'universita' cattolica americana dove parecchi studenti e genitori lo constestavano per le sue convinzioni sull'aborto. Sono convinto di quello che penso e credo che ognuno debba decidere secondo la propria coscienza e che la donna debba avere il diritto finale di scelta, non la possiamo trattare come un contenitore o come un'incubatrice, ha detto il presidente, ma capisco che anche voi siete convinti di quello che pensate e basate la vostra convinzione sulla mia stessa correttezza intellettuale. Accetto questo e se lo accettate anche voi troveremo un punto d'incontro per raggiungere l'obiettivo, che non e' abortire ma evitare che ce ne sia il bisogno. Incredibile poi come chi abbraccia la guerra santa dei feti descriva poi un omicidio di un adulto, che tra parentesi non aveva commesso nessun reato, come un "metodo non condivisibile", una sorta di danno collaterale nella crociata per la vita. Giusto per curiosita', l'aborto spontaneo come lo vogliamo chiamare: omicidio divino? .Scendi dal piedistallo giampiero.


# 150    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 10:11

x 140 W ..nome lungo lungo lungo sarai mica maschio? carissima Sesta ,mentre andava in onda un mese fà quella puntata di anno zero mi sono letteralmente sgolata(di tastiera) sia durante la messa in onda che subito dopo..tutto cio come direbbe vàrja dando la testa contro i muri,"inutilmente",senza interessi,progetti o altre declinazioni, puramente "a gratis" x poter comunicare attraverso chi si spera legga "dall'alto",a qualcuno qualcosa che potrebbe essere utile sia qui fra noi da pari a pari,sia fra ki + in alto si rende visibile ascoltabile dall'elettrodomestico fabbrica dell'assenso (a quando la fabbrica del dissenso?)nel saper "trasmettere" una volta per tutte(!!!)attraverso il mezzo che raggiunge ben piu lettori/elettori pezzi di verità secondo un linguaggio che sappia usare un mezzo senza esserne consumato(ma consolandosi del suo pungo di fedeli).Purtroppo occorre dire ke nn ne è ancora padrone e ciò al di la dei conflitti di interessi e di chi ne detiene il controllo societario e politico..mentre dovrebbe esserlo padrone almeno di un linguaggio per andare oltre le teste di cui raccoglie un gruppo di affezionati lettori come in questo luogo.E' amaro ma occorre ammettere che Stille Travaglio Santoro e COmpany dovevano ben intuire che avendo chiamato Ghedini(con palombella imbarazzante x qualsiasi Donna DONNA),sarebbero stati immediatamente messi a tacere con i soliti proiettili e la solita guerra con plotoni a seguito , quindi se AVEVANO A CUORE quanto già emergeva in precedenza dalla storia Sanjunst-Berlusconi e agente dei servizi,"DOVEVANO"andare oltre il loro linguaggio a noi caro,ma cercarne uno (e c'era e c'è) tramite cui "rappresentare" come al cinema vizi privati e pubbliche virtù del "Padrone"Italia..ma si vede e qst è uan conclusione amarissima che poi alla fin della fiera delle vanità anche i migliori nn hanno a cuore di superare se stessi pur di andare a rivelare al numero maggiore di persone(stile saviano e il linguaggio universale della lettera


# 151    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 10:12

e il linguaggio universale della letteratura civile)il cuore,l'essenza,il nucleo delle cose..colpiti da una specie di onnipotenza egocratica anke i migliori-speriamo quindi ke prima o poi rifacciano la puntata con i mezzi letterari più ampi e utili all'obiettivo DONNA(uomo ed essere umano -verità) ciao


# 152    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 10:19

x sardegna democratica federica ti ha gia detto tutto e oltre in modo piu che completo, ti aggiungo solo questo , maschi come te che ancora devono diventare donna quindi essere umano completo NON POSSONO PARLARE DI ARGOMENTI CHE IMPLICANO IL CORPO DELLA DONNA quindi cerca di evitare di parlare sia di prostituzione che di aborto per esempio...sono due argomenti storici nella vita del pianeta di cui possono aprlare solo quegli essere umani xx o xy o trans o gay o caz e fig fisici e metafisici che hanno esplrato l'intero percorso tao maschile femminile delle due enrgie psichiche.. hai portato argomenti assassini di qualsiasi condizione "fragile" e delicata insita nella "vita" ciao


# 153    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 10:25

x federica ciao carissima ,avevo letto quella storia tre giorni fà,hai fatto benissimo a ricordarla e nel tuo modo speciale,ti lascio questa appunto x il tuo modo uguale e diverso,speciale x il "mio" :-) "La terra ha musica per coloro che ascoltano" Shakespeare


caro Marco speravo che oggi sull'Unità avresti commentato l'ignobile articolo di Ferrara, il quale, non sapendo più come difendere B., fa un parallelo tra Giorgio Armani e Berlusconi come se Armani dovesse rispondere ai cittadini di quello che fa della sua vita privata........


ABRUZZO ; UNA PRESA PER IL CULO CONTINUA... prima li voleva tutti villeggianti , adesso li vuole tutti croceristi e dove sono gli abruzzesi che dovevano essere ospitati nelle sue grandi ville... certo che ci vuole proprio una bella faccia tosta a prendere in giro chi stà vivendo il dramma del terremoto. Nel nostro blog diamo spazio a chi la tragedia la vive sula propria pelle ,ospitiamo un'amica he ci racconta come si vive nelle tendopoli; http://informazionedalbasso.myblog.it/ chi vuole mandarci considerazioni o materiale sulla questione ci contatti informazionedalbasso@gmail.com contatto skype ;paolo papillo cell. 3392244257 NON DIMENTICHIAMOCI DI LORO...


# 156    commento di   limat - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 11:13

io mi sono prenotata al giornale ilFatto però vorrei sapere il costo dell'abbonamento, per ora ancora no ho ricevuto risposta alla mia mail .....sicuramente le linee sono intasate per le troppe richieste di abbonamento!


X Federica e per tutti Cara Federica le parole forti che ho usato, forse troppo?... ti chiedo scusa per quella "infame" riferita non a te ma al tuo commento a difesa di un (posso avere un opinione?) ASSASSINO, erano soltanto parole che descrivevano la realtà. Perchè metti in dubbio che io non sia un antiabortista? Credi che le idee estremiste in questa materia le possano avere solo gli antiabortisti? SEGUIMI BENE PERCHE' IL SUCCO DEL MIO DISCORSO STA TUTTO QUI SOTTO E NON HO INTENZIONE DI PROSEGUIRE CON QUESTO ARGOMENTO PERCHE' E' PEGGIO DI ANDARE IN VISITA DENTRO UN CARCERE E INSULTARE LA CATEGORIA DEI LADRI CON UN MEGAFONO. Io non voglio impedire un aborto, tanto io sono nato, i miei cari anche... e la cosa non mi tocca (scusa l'egoismo). Io voglio, anzi esigo con tutte le mie forze (e purtroppo sono poche), che si dia il giusto valore alle cose... perchè se nel mondo c'è tanta confusione lo dobbiamo anche a queste grandi fette di prosciutto negli occhi. E poi ci lamentiamo! Tolti i casi in cui l'aborto sarebbe anche giustificato, esistono tanti altri casi, la maggior parte, dove l'aborto viene praticato con estrema leggerezza da parte della madre... e questo per colpa del fatto che non si da il giusto valore alle cose, cioè si chiama innocentemente "interruzione di gravidanza" un autentico assassinio. Chi lo pratica, ne subisce le conseguenze in un certo qual modo e le fa subire anche a chi gli sta intorno. Niente di più... a parte il fatto che mi piacerebbe che non esistessero più persone che trattano allegramente l'interruzione di gravidanza e poi piangono per un condannato a morte che ha stuprato ucciso torturato. Oppure con persone che la pensano come me semplicemente per sfruttare questa gravissima lacuna del genere umano a favore esclusivo del proprio tornaconto, proprio come tanti antiabortisti. Per tutto il resto considerami facente parte delle persone normali che fanno il tifo solo per la gen
http://www.sardegnademocratica.it/


Marco Travaglio dixit: "Non è un giornale di partito, non è un giornale di Stato, è un giornale che non ha padroni, è un giornale che non ha un editore, [...] una società che non ha una figura dominante che ha diversi azionisti con piccole quote, chi lo vorrà diventare naturalmente lo potrà fare. E quindi questa è la prima anomalia." Come vi difenderete da scalate azionarie effettuate anche mediante prestanomi? Supponi anche da parte di personaggi della (ricchissima, in lovely Italy) criminalità organizzata. Marco Travaglio dixit: "Non chiederà soldi pubblici e quindi non farà finta di essere organo di un partito o di un finto partito per acchiappare denaro pubblico, abbiamo fatto il V-day per denunciare quello sconcio e quindi mai ci saremmo sognati di ricorrere a un escamotage come quello" No, bello. Io il 25 aprile non ho alzato le chiappe dalla sedia per "denunciare uno sconcio" ma per dare forza a tre quesiti referendari, per arrivare ad una consultazione referendaria. Perchè ci sono tuoi colleghi che voglio vedere disoccupati. E ci sono giornali (compresa l'Unità dove lavori) che devono smetterla di essere leccaculi dei rais della sinistra. O, in alternativa, devono chiudere i battenti. Quei tre referendum, cazzo, CAZZO, quando verranno riproposti?!? Visto che "ingenuamente" voi non avevate fatto la conta giusta dei giorni dalle elezioni politiche e quelle firme sono state invalidate.




a vasto nn ci sono forze dell'ordine corrotte , possiamo formare l'avanzata del crimine


ieri Berlusconi ha confermato l'incontro con il presidente Usa, Barak Obama: "È tutto a posto. Andrò in America". Eppure da Washington ancora non è arrivato la conferma ufficiale. Con ogni probabilità arriverà alla fine di questa settimana. Ma molti temono che il ritardo con cui agisce la Casa Bianca sia un modo per prendere le distanze. Un sospetto confermato nei giorni scorsi dai rappresentanti della diplomazia italiana negli States che hanno spiegato al governo italiano di non aver riscontrato entusiasmo nello staff di Obama.




Veramente io so che la Casa Bianca si è già attivata in tal senso. E' stata affidata la responsabilità dell'accoglienza del Presidente Berlusconi a Monica Lewinsky.


PROBLEMA: Non riesco a collegarmi col link a Le Monde, mi manda a una pagina piena di simboli strani....


# 165    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 11:56

x giampiero-sardegnademocratica il discorso del "piacere dell'onesta'" non è da stadio o tifo come normalmente lo consideri...il discorso che hai fatto considera COME AL SOLITO la povera donna , madre costretta contro la sua volontà a cio che chiami "leggerezza" senza richiamare COME AL SOLITO la ben piu grave leggerezza di chi MASCHIO ne commette una ben piu grave, protetto da sempre ,legge o non legge di stato contro o a favore dell'aborto, per sviluppare onore e compiacenza di stato ad una obiezione di coscienza, dicasi e irpeto COSCIENZA , che è un po' quella che richiamava belpietro, per poi intascare un mondo di soldi nelle cliniche discrete lontane dagli occhi e ben vicine al portafoglio, in cui intascare con altrettanta e ben piu grave leggerezza di quella che attribuisci alla donna , che in te diventa femmina al pari di silvio, un bel gruzzoletto.. tu non hai tirato fuori l'argomento quindi non posso nemmeno dirti che sei strumentale alle solite cose ipocrite con cui dividersi ma hai risposto in modo alquanto leggero e condizionato da un paese ,il nostro, che non è stato capace di essere profondo con i padri e le madri della buona costituzione figurati quindi con il diritto alla salute e il diritto alle profondità culturali delle politiche della vera famiglia...per quanto riguarda il primo ti ricordo il business della sanità nel nostro paese e quanto ne paghino il prezzo tutti,comprese le donne,leggere e profonde che siano,dalle veline a tutte le altre,tu figurati quanto rischio in più correbbero ( e in parte gia lo corrono cosi) se si ritornasse alla mannaia dell'uncino per quelle leggere e senza mezzo centesimo.Se ti sta a cuore la profondità della prevenzione,suono assai lontano sia dal tifo ke purtroppo da tanti aspetti operativi del nostro paese,lavora x la leggerezza maschio tanto uguale a quella ke poi nn avrebbe voluto diventare"madre", e ricordati che il tuo discorso impostato cosi anche x altre cose,nn vede l'ora la destra non


ragazzi appena 15 min fa circa alle 11:45 ho ricevuto una telefonata a casa con il disco registrato di Pierferdinando Casini che chiedeva il voto per le Europee, mi chiedo : ma è legale tutto ciò?


x giampiero Ogni donna che abortisca, lo fa' più o meno con la stessa leggerezza di una persona che si trovi a decidere di farsi amputare un arto, solo moltiplicata per dieci. E se conoscessi una donna che abbia abortito lo sapresti.




comunicazione di disservizio,da uno che è stato censurato sul blog di Grillo (e non per sua scelta.. opera occulta di non si sa chi..). Per favore inserite questo commento sul blog di Grillo,grazie.. ps RESISTERE RESISTERE RESISTERE ieri Berlusconi ha confermato l'incontro con il presidente Usa, Barak Obama: "È tutto a posto. Andrò in America". Eppure da Washington ancora non è arrivato la conferma ufficiale. Con ogni probabilità arriverà alla fine di questa settimana. Ma molti temono che il ritardo con cui agisce la Casa Bianca sia un modo per prendere le distanze. Un sospetto confermato nei giorni scorsi dai rappresentanti della diplomazia italiana negli States che hanno spiegato al governo italiano di non aver riscontrato entusiasmo nello staff di Obama. FONTE: REPUBBLICA


Ragazi è pazzesco, andate sul sito di matrix è vedrete che quei cagasotto HANNO TAGLIATO DALLA REPLICA DELLA PUNTATA il pezzo in cui Paci diceva quelle cose!!


QUI MILANO LIBERA ORGNIZZA A MILANO UNA MANIFESTAZIONE; GIOVEDI’ 4 GIUNGO, alle ORE 18 (fino alle 21) in piazza Colonne davanti alla Basilica di S. Lorenzo a MILANO. DIFFONEDERE IN OGNI SITO E BLOG. fonte; http://www.pieroricca.org/


comunicazione di disservizio sono stato censurato sul blog di Grillo (e non per sua scelta.. opera occulta di non si sa chi..). Per favore inserite questo commento sul blog di Grillo,grazie.. ps RESISTERE RESISTERE RESISTERE ieri Berlusconi ha confermato l'incontro con il presidente Usa, Barak Obama: "È tutto a posto. Andrò in America". Eppure da Washington ancora non è arrivato la conferma ufficiale. Con ogni probabilità arriverà alla fine di questa settimana. Ma molti temono che il ritardo con cui agisce la Casa Bianca sia un modo per prendere le distanze. Un sospetto confermato nei giorni scorsi dai rappresentanti della diplomazia italiana negli States che hanno spiegato al governo italiano di non aver riscontrato entusiasmo nello staff di Obama. FONTE: REPUBBLICA


# 173    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 12:32

x giampiero diego bene-venti che non è donna, è piu donna di me e ti ha detto in un centesimo di secondo rispetto a me , tutto el duende che con profonda leggerezza dovrebbe calarsi dentro la tua anima uomodonna ps con il tuo discorso di leggerezza imbarazzante diventi inoltre profondamente strumentale alla destra che peraltro destra non è nel nostro paese anche perchè i discorsi appena fatti non sono ne maschilisti nè femministi, nè di destra nè di sinistra ma più semplicemente per la dignità dell'essere umano che poi diventa anche stato legalitario e quindi anche promozione del piacere dell'onestà contro ogni ipocrisia e perbenismo ladrone


# 174    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 12:35

@giampiero 157 poche idee ma confuse. Apprezzabile il tuo chiedere scusa per l'aggettivo "infame" ma il resto del commento dice tutto e pure il suo contrario. Difficile infine considerare persona normale (a prescindere dalla presunzione di sapere che cos'e' la normalita') che tifa per la gente onesta chi considera assassino chi termina un feto secondo la legge vigente e metodo non condivisibile l'omicidio di un medico. Si nota nelle tue parole tanta supponenza, prima quando dici che le donne che abortiscono porteranno sempre con loro il senso di colpevolezza per l'omicidio compiuto, che ne sai? Poi quando dici che un feto e' un figlio a tutti gli effetti, a te chi lo ha spiegato? La definizione "a tutti gli effetti" e' completamente errata, fosse vera si andrebbe in galera per aborto, non mi risulta. Insomma, il giusto valore alle parole e alle azioni va dato sempre, non solo quando fa comodo a te per difendere un'opinione traballante. Per chiudere, reclami il diritto di avere un'opinione, giusto, immagino valga anche per Federica, o no? E chi decide che la tua e' santa e la sua e' infame? Tu?


Chi si ricorda le accuse di Silvana Khoch Mehrin al parlamento europeo riguardo ai parlamentari stessi?


# 176    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 12:41

@Diego Benvenuti 167 e senz'altro con piu amore e rispetto della vita di chi suggerisce di metterli al mondo comunque tanto li si possono poi dare in affidamento. Figli come cagnolini o come piante d'appartamento che qualcuno puo' bagnare mentre siamo in vacanza.


Sul sito dell'organizzazione britannica per la difesa dei diritti umani e della democrazia nuovi terrogativi per il premier Dall'inglese Open Democracy altre 10 domande a Berlusconi Silvio Berlusconi ROMA - Dopo Repubblica, anche l'organizzazione no-profit britannica Open Democracy, che promuove il rispetto dei diritti umani e della democrazia, rivolge a Silvio Berlusconi altre dieci domande. Sul sito, Geoff Andrews, accademico e cronista esperto di affari italiani chiede al presidente del Consiglio di fare chiarezza su diversi temi. Ecco il testo dell'articolo pubblicato in inglese sul sito di Open democracy: http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-5/domande-open-democracy/domande-open-democracy.html




Daniele P 'Caratterino', eh? ;) Pasolinante Grazie per il solito Shakespeare (si può sempre contare su di lui) e un bacio. :) Giampiero Mi fa piacere vedere che tu ci paragoni ai ladri in galera. Passiamo alle cose serie. >Niente di più... a parte il fatto che mi piacerebbe che non esistessero più persone che trattano allegramente l'interruzione di gravidanza e poi piangono per un condannato a morte che ha stuprato ucciso torturato. Primo, nessuno qui parlava allegramente di aborto, perché di allegria non c'è ombra in un argomento come questo. Secondo, dietro il condannato a morte c'è spesso una storia che si ignora, come quella dell'esempio che ti ho fatto ieri notte (Cooper), e non tutti hanno torturato e stuprato, mi sembra un po' un'argomentazione facile e propagandistica da Alabama profondo, da dépliant. La coerenza è coerenza, la vita è vita, delitto e pena dovrebbero essere argomenti 'superati' dal '700 (Beccaria si sta rivoltando nella tomba), anzi, pure dall'anno zero, e se vuoi che si passi a parlare di pena di morte, sono pronta, ma era solo un esempio di mancanza di coerenza degli antiabortisti. Pro Life, difensori della vita.. ora, se c'è una vita di serie A e di serie B, fatecelo sapere, ammettetelo, poi si discute della differenza tra un feto e una donna o un uomo che, spesso per uno sbaglio terribile, viene ucciso dallo Stato (no, non sono tutti feroci serial killer nel braccio della morte, caro Giampiero). >Oppure con persone che la pensano come me semplicemente per sfruttare questa gravissima lacuna del genere umano a favore esclusivo del proprio tornaconto, proprio come tanti antiabortisti. Dov'è il mio tornaconto, o quello di Daniele, Paso e Diego? Dov'è? Perché non riesci a credere che qualcuno creda nella possibilità di scelta? Credi che rendendo illegale l'aborto tutto cesserebbe, oltretutto? Questo è realismo, che apparrà cinico come spesso è la realtà stessa: come ti ricorda Pas


... come ti ricorda Pasolinante, le donne tornerebbero nelle mani di macellai. Se vuoi invece affidarti alla coscienza delle persone, alla loro etica, bene, ma non è con mancanza di comprensione per le donne e attacchi ai medici che risolverai la cosa. Inoltre, ti ricordo che, spesso, dietro ad una donna che abortisce c'è un uomo, che tu non hai citato, e che lo stesso medico che opera è quello che li fa nascere- ma tu lo chiami assassino... >Per tutto il resto considerami facente parte delle persone normali che fanno il tifo solo per la gente onesta. Una donna che abortisce non è una persona disonesta, non lo è un medico che fa il suo lavoro per legge, è qui che nasce tutto il patatrac di incomprensione. Una persona disonesta agisce senza dolore e senza rimorso, tu stesso hai ricordato che, invece, entrambe le reazioni accompagnano quella scelta. Vogliamo parlare di onestà ed etica? Pronti, ma se tu metti nello stesso calderone di omicidi donne e medici, ignorando la storia che c'è dietro ogni vita e ogni scelta, banalizzi un argomento e lo estremizzi. Parli di delitto, allora io vado sul tuo terreno e mi pongo sul ciglio del burrone: tu credi nella legittima difesa? Quella della donna lo è, spesso. Ciao


Paso >i discorsi appena fatti non sono ne maschilisti nè femministi, nè di destra nè di sinistra ma più semplicemente per la dignità dell'essere umano che poi diventa anche stato legalitario e quindi anche promozione del piacere dell'onestà contro ogni ipocrisia e perbenismo ladrone Clap, clap, clap ( a volte persino io sono di poche parole e applaudo semplicemente ;)) Come plaudo a Daniele per il commento e per il ricordare che anch'io ho diritto ad un'opinione, che invece Giampiero sceglie di definire infame quindi di privarla di ogni credibilità. Ma, intanto, dopo un'ora e mezza di discussione con berlusconiano ieri, ho l'allenamento necessario. ;)


# 182    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 13:31

@Federica "caratterino" si, ti ha trovato "in buona", altre volte gli sarebbe saltata la rotula (scusa giampiero e' metafora calcistica che va da tempo con Federica) ;-) Tornando all'argomento; il punto che sollevi e' importante. Vietando l'aborto (a prescindere dalle convinzioni personali) non lo si cancella, lo si rende semplicemente estremamente pericoloso. Il discorso vale anche per altri problemi che questa nostra societa' medievalbacchettona (fenomeno solo italiano e di certi stati USA, solitamente quelli del profondo sud) cerca di ignorare semplicemente legiferandoci contro. Vietare il divorzio non obbliga una coppia sposata ad amarsi, vietare i matrimoni gay non impedisce a due uomini o due donne di amarsi e fare sesso tra di loro, ecc. Lo stesso discorso vale per l'opposto; legalizzare aborto, divorzio, matrimonio gay ecc. non obbliga una donna ad abortire, me a far l'amore con giampiero o due sposi a separarsi. Semplicemente si continua a vivere secondo la propria coscienza ma in modo dignitoso e senza doversi nascondere o affidare a criminali per scelte che nel mondo civile sono accettate. Possibile che invece queste crociate per la vita, per la famiglia e via banalizzando vengano sempre abbacciate da politicanti populisti in cerca di facili consensi e che poi solitamente agiscono in modo esattamente opposto?


X Pasolinante Non voglio continuare con la polemica ma ci terrei a chiarire alcune cose: 1) la destra e gran parte della chiesa strumentalizzano l'aborto in quanto argomento critico, punto debole della coscienza della (come puoi tu stesso notare) della stragrande maggioranza delle persone. Il mio "sogno" è di portar via ai fascisti questo strumento perchè è una vergogna che siano loro a predicare certe cose.... e sogno anche di portarlo via a certe "frange" della chiesa che lo usano per dividere le opinioni e dominare grazie a una causa quasi del tutto giusta. 2) ribadisco che non mi interessa impedire l'aborto col proibizionismo ma bramo un arresto di questa malsana attività, attraverso la diffusione della VERITA' perchè è anche per colpa di questa "leggerezza" che tanta gente schifata corre a destra. 3) come lo devo dire che non sono berlusconiano come qualcuno ha scritto sopra? In Italia si fa il tifo... berlusconi faceva il tifo per la Luftansa, la Merkel si è adattata e ha fatto il tifo per la Fiat... cerco solo di farmi capire da quante più persone possibile. 4) l'aborto è davvero una cosa abo... minevole, pensaci. Ciao
http://www.sardegnademocratica.it/


# 184    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 13:36

x federica (*_*) un bacio bello bello come del willy nostro dentro la cornice dei tuoi occhi sul mondo x paolo papillo dovestri andare a raccogliere la protesta civile imoprtantissima dei vigili del fuoco all'aquila provenienti un po' da tutta italia e residenti temporaneamente nell città..sono assolutamente attoniti ,schifati e nauseati dalla scomparsa nei vari decreti delle risorse propagandate , promesse e necessarissime .. anche la tua amica ti avrà raccontato in che catastrofe è la città e come stanno per militarizzare la zona per il g8 e quali cazzate mostruose hanno detto sulle case ,prima sbandierandole per settembre poi senza che nessuno battesse ciglio per novembre poi di nuovo per settembre ...e se andrà bene avranno l'alloggio solo 3000 persone su 70.000..con quali criteri???????ma al di là di ciò gli altri se nn moriranno prima, li faranno morire sottozero da ottobre in avanti? vai dai vigili del fuoco!!!!raccogli le loro testimonianze, non sono i soliti facinorosi o gli agitati da g8, ne ricaverai una grande obiettività,solo su questa protesta congiunta condivisa e veramente sodale fra tutte le persone /cittadini impegnato in vario modo,si può contare x aprire gli occhi dal basso all'alto al cuore degli altri cittadini del paese. ciao x giampiero vuoi rimanere ignorante pensando che io consideri l'aborto il massimo delle bellezze per l'essere umano.sei sordo ma nn come ludwig, rimani felice delle atua sordità antidemocratica sia individualmente che socialmente.buona fortuna.ciao


Daniele Sto ridendo per la rotula, sul resto sono d'accordo. Sono argomenti-pane per i populisti della destra (solo che Giampiero non è appartenente a questa schiera) e la coerenza è messa sotto i riflettori anche da me, come hai notato. L'ipocrisia dei Pro Life è semplicemente lì da vedere. Parli di Deep South, giusto, e tu sai che lì, dove attaccano il sesso prematrimoniale con foga alla Savonarola, ci sono le più alte percentuali di madri giovani e single ( e, scavando, chissà quanti aborti anche clandestini). Il Fuckistan, come chiamano quegli stati -scusate la finezza solita.


Paso :)) Grazie, ricambio. ('sordo non come Ludwig' notato da me, sappilo, ma lo sai) ---- A dopo, ciao


# 187    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 13:53

@giampiero 183 per questo parlo di confusione, se tu credessi in cio' che scrivi (o lo capissi), dovresti convenire che come tu non sei per definizione berlusconiano o fascista perche' contro l'aborto a maggior ragione chi invece lo accetta non e' necessariamente una belva sanguinaria senz'anima che passa le giornate a scopare e elimanare il feto il giorno dopo. La storia delle donne che allegramente si liberano della prova del peccato e' stupidaggine messa in giro da idioti prevenuti o interessati (loro si). Senz'altro ci sara' qualcuna cosi, come ci sono il mostro di firenze, bundy e charlie manson non per questo supponiamo che uccidere qualche decina di persone e' attivita' ricreativa.


# 188    commento di   fab1979 - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 14:20

Non so immaginarmi cosa potranno dire i soliti eroi del libero giornalismo (Battista, Ostellino, Franco, Franchi, Romano, e via scendendo nella altre testate) per dire che l'uscita de "Il fatto" sarà un pericolo per la democrazia. Invece, per fortuna, avere nero su bianco ogni giorno notizie come quelle di questo Passaparola se non altro darà un minimo contributo a smuovere il panorama stagnate dell'editoria italiana di oggi. Di sicuro queste migliaia di lettori non muoveranno l'elettorato e i milioni di voti, ma avranno una valenza simbolica non male, specie al confronto con le testate "ufficiali".
www.ilmalfattore.ilcannocchiale.it


Caro Daniele, se io scavo un pozzo e non lo proteggo, non lo faccio perchè voglio che caschi dentro qualcuno, lo faccio e basta... magari penso che tutti stanno attenti... ma se casca dentro qualcuno, la responsabilità è mia. Analogamente, se passa il messaggio che l'aborto sia LECITO E GIUSTO, qualcuno potrebbe cascarci davvero. Non ho detto e mai mi sognerei di dire che le persone coscienti come te e tutti quelli che conosci, stanno sempre ad abortire... ma se il mondo fosse fatto di persone tutte come te e tutti quelli che conosci non saremo qui a discutere nono trovi? Non voglio scontrarmi con nessuno su questo argomento e neanche creare confusione però non so se avete notato quanto questo argomento sia importante e nevralgico... io ho l'impressione di aver pestato un vespaio.
http://www.sardegnademocratica.it/


Ottimo passaparola, come sempre. MARCO, COME SI FA A CONTATTARTI? sto progettando - insieme a un paio di altre persone - un database per riunire tutte le informazioni sui politici italiani, dal CV ai programmi alle sentenze. Vorrei chiederti un paio di cose a riguardo, ma non ho una email valida a disposizione. grazie




Giampiero, scusa, non capisco se ci sia ironia o no- credo di sì. Io ho scritto che mi sembrava di ricordare che tu non fossi di destra, c'era un bel 'non'. Ora, se sbaglio e lo sei, ok, ma spiega pure bene senza ironie- anche se l'ironia ha sempre il mio appoggio. No, un antiabortista non è necessariamente di destra, ma se vogliamo categorizzare, un certo approccio a certi argomenti è più probabilmente appartenente a quel modo di pensare. Vedo che non hai risposto alle mie domande, non importa e se vuoi finirla qui, non posso insistere. Solo una cosa, ovvio che questo argomento sia nevralgico; tu, però, non hai pestato un vespaio del tipo 'uh, ho toccato un argomento delicato e loro reagiscono perché hanno la coscienza sporca', l'hai pestato perché hai camminato con piede pesante. Vuoi sostenere le tue idee, ok, ma davvero, insultando donne e medici, non mostrando per l'omicidio di un medico lo stesso sdegno rabbioso che mostri per l'interruzione di gravidanza di un feto, le tue argomentazioni perdono, loro sì, credibilità. Pensaci, oppure no; credendo nella libertà dell'individuo, io propongo, non obbligo. ;)


Caro Giampiero, Mi fa piacere vedere che per te il mondo delle gravidanze è una sorta di parco giochi. Tu non hai la benché minima idea del calvario che in Italia attende una donna costretta a scegliere l'interruzione di gravidanza: colloqui interminabili al consultorio, sciami di antiabortisti che sventolano croci in una mano e fotografie di feti nell'altra, salti da un ospedale all'altro, obiettori di coscienza (dovrebbe diventare una nuova professione, tant'è diffusa) che ovunque si rifiutano di praticare l'aborto (la legge lo consente e vengono pagati anche per questo, ma che importa? Facciamo sgobbare i poveri medici onesti e poi magari ammazziamoli anche!). Mettici pure l'odissea psicologica (che tu non conosci, né potrai mai avere anche solo la speranza di immaginare) che accompagna una scelta di questo tipo, e comincia a togliere un po' di paraocchi. Le prediche moraliste in circostanze come queste non soltanto sono inutili, ma rivelano grande presunzione da parte di chi non è nella condizione di farle perché non sa come stanno le cose, né ne ha avuto esperienza.


# 168 foxxya Grazie del link sullo scandalo Berlusconi-Sanjust. Sul caso, pare, sono piombate censura e autocensura totali, o quasi. Mi ricordo che Aexander Stille non appena fece il nome della Sanjust, quella volta ad Annozero, fu zittito energicamente da Santoro, quasi sgridato come un allievo indisciplinato che esce dal tema stabilito dal maestro.


Federica "Oppure con persone che la pensano come me semplicemente per sfruttare questa gravissima lacuna del genere umano a favore esclusivo del proprio tornaconto, proprio come tanti antiabortisti." te la traduco perchè non è arrivato il concetto. Non era riferita a te nè a Daniele nè a nessuno qui. Era riferita a persone che sono contrarie all'aborto (che la pensano come me) ma che si dicono contrarie solo per raccogliere i consensi e i favori di chi la pensi come loro... uno a caso si è candidato alle scorse, proprio come antiabortista ma ce ne sono molti altri. Ho preso qualche scorciatoia è non me ne sono accorto. Poi... se credo nella legittima difesa? altrocchè! Poi credo anche che la donna debba essere tutelata e difesa da tutto il male che sta subendo, che se ne renda conto o meno. Non è grazie alla conquista dell'aborto, che i problemi della donna sono stati risolti... qualcuno dirà che è già qualcosa... io dico che ha semplicemente portato la donna a somigliare all'uomo solo per quel che riguarda la responsabilità nel sesso, cioè per la cosa più criticata e odiata dell'uomo. Comunque non sono ironico, io cambio, se guardi i commenti, ogni due di sinistra ce ne sono due di destra.
http://www.sardegnademocratica.it/


Così è, se vi pare...e se non vi piace, PURE! Confesso: ho provato RIBREZZO, e lo provo ancora adesso riguardando la scena STUDIATA e PREPARATA ad HOC per l'occasione-Francesco,10 anni-di Foligno,che invita il premier al suo compleanno-per permettergli di fare le BATTUTE! -Grazie per l'invito, ma alle feste dei compleanni e dei Battesimi(con la M:A:F:I:A:?)non posso andare:NON PORTA BENE! Ma che tu sappia, Marco: -A quale festa di Battesimo è andato il Premier? La figlia sta per partorire;forse avrà anticipato la sua preventiva assenza/diniego della sua presenza? -Oppure è un messaggio cifrato e "chi vuol intendere intenda!" E poi quel ritardo di 13 minuti alla manifestazione del 2 Giugno e le motivazioni: ben 2 date dal Tg3! 1) Ragioni istituzionali: ha fatto alcune telefonate(ad Elio, ad Obama,a Noemi, a...LETTA?). 2) Ha dovuto sottoporsi ad una PUNTURA per la SCIATALGIA che lo "attanaglia" e per il TORCICOLLO che lo "strozza"! E Napolitano che gli consiglia:-Si RISPARMI: Fatica troppo! SIC! al Tg3! PS NON NE POSSIAMO PIU'. Il BACINO E' COLMO al COLMO!




Salve a tutti! Questa puntata di Passaparola mi ha regalato due belle sorprese. La prima, in ordine di importanza sicuramente, è l'idea di realizzare questo nuovo giornale, finalmente libero, il più possibile oggettivo. La seconda, ma forse non è poi una sorpresa, è che siamo davvero tornati all'epoca della Santa (nonché Unta) Inquisizione! Di sicuro lo saprete già ma, nel dubbio, vi comunico che sul sito di Matrix sono disponibili tutte le puntate del programma, tranne (guarda caso) il momento della telefonata di Gaetano Paci del 22 maggio. Se si clicca sulla parte 4 della puntata, il video dura all'incirca un minuto. Beh, è scandaloso. Ho già provveduto a mandare una e-mail ai curatori del sito, che verrà prontamente ignorata. Questo, però, mi ha fatto capire ancora di più quanto sia e quanto sarà importante il lavoro del futuro giornale. Grazie mille dell'attenzione e...ragazzi, continuate così! Flavia


Giampiero La donna che non rischia la vita sua, oltre a quella in questione, è, secondo me, una conquista. Abortiscono dalla notte dei tempi in ogni società, cultura o tribù. Tu mi dirai "che discorso è, anche l'omicidio ha la stessa storia allora lo depenalizziamo?", ma le differenze sono secondo me ovvie e non mi dilungo perché lo capirai, anche se tu metti sullo stesso piano un aborto ed un omicidio. Ora, siamo realisti: meglio un mondo di aborti clandestini o meglio una società che protegge la donna? Meglio la scelta o l'obbligo? Le donne non stanno diventando come gli uomini in quello, nella responsabilità del sesso, perché anche qui l'uomo non subisce le conseguenze della stessa scelta condivisa con la donna, o imposta, o semplice conseguenza dell'atto a monte del concepimento. Non pensare ancora che l'aborto sia sempre 'oh mamma, non ho usato il preservativo e ora abortisco', guarda che quella leggerezza su cui insisti tu è pochissima parte di chi abortisce. Io non voglio figli, ma non abortirei perché io o mio marito siamo stati dei pirla. Tante donne la sentono nello stesso modo, non sono tutte deficienti senza responsabilità. La donna non è una mucca, per Giove, che l'uomo sceglie di usare come vuole, cosa che succede spesso: tu hai il marito che ti mette incinta ogni tre per due, che fai, lo lasci, lo accoppi o, se non c'è altra scelta perché ha l'ormone potente e la testa di un demente quindi non glielo fai capire, al sesto figlio, pochi soldi in casa, difficoltà sociali, abortisci? Sei stata violentata, che fai, lo dai in adozione? (Mi vengono i brividi, scusa). Rischi di perdere la tua sanità mentale, che fai, idem? Sono tanti i casi, tanti, complessi, i capricci sono una minoranza e tu sembri attaccarti a quelli.




Per Federica Preferisci ammazzare tuo figlio piuttosto che darlo in adozione? Ti chiedo scusa ma secondo me sei molto confusa.


# 202    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 16:7

ma che due palle enormiiiiiiiiiiiiiiiiiii..con tutti i problemi di una gravità inaudita del paese, ci mancano pure i ciellini,i veronichini,igiampierini,i destrini,i sinistrini,i vitini,gliantiabortini,i binettini,irutellini,icapezzonini,ichiesini,i famiglini,isantanchenini,ipasseggini,i buttiglionini,i pozzini,gli ipocritini ma che due palleeeeeeeeee,ma la dignità perderà sempre sempre sempre in questo paese, ma che nauseaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa


x giampiero Visto che dici di tenere al lato informativo della questione. NON E' VERO, in termini assoluti, che il feto sia un essere umano. Proprio per questo l'aborto non è, giuridicamente, un omicidio. Altrimenti sarebbe illegale, ovviamente. La tua interpretazione è solo una delle possibili, e NON E' QUELLA ADOTTATA IN ITALIA O NEGLI ALTRI PAESI IN CUI L'ABORTO E' CONSENTITO. La questione è filosofica, quindi. Riguarda la coscienza della singola persona, del singolo individuo, nei paesi in cui l'aborto è legale. Nessuno ti impone la visione filosofica per cui il feto NON sia vita, e per questo l'aborto NON E' OBBLIGATORIO IN NESSUN CASO, nemmeno quando il nascituro sia gravemente menomato o destinato ad una vita breve e dolorosa, nemmeno quando la gravidanza comporti gravi rischi all'incolumità o alla vita stessa della madre. Per questo ti viene chiesto da chi non è d'accordo con te in questa discussione di NON IMPORRE la tua interpretazione filosofica come si trattasse di una verità assoluta. Ti ricordo poi che la riproduzione è un imperativo biologico, al pari dell'autoconservazione. La leggerezza che paventi nella decisione circa l'aborto assistito ha la stessa probabilità di esistere della morte per fame dovuta a sbadataggine (è morto di fame? sì: aveva dimenticato di mangiare per un mese, poveretto!).


# 157 commento di Giampiero - lasciato il 2/6/2009 alle 11:23 """Io non voglio impedire un aborto, tanto io sono nato, i miei cari anche... e la cosa non mi tocca (scusa l'egoismo)""" è proprio vero che le madre degli imbecilli sono sempre gravide!!


>Preferisci ammazzare tuo figlio piuttosto che darlo in adozione? Ho già scritto cosa sceglierei io in circostanze normali e cosa invece farei in altre. Diego ha spiegato benissimo quello che avrei scritto ora io (più incasinata di sicuro) Non è uccidere un figlio, per Giove, questo è come la vedete voi. Non necessarimente è la verità, quando vi accorgerete di questo? >Ti chiedo scusa ma secondo me sei molto confusa. Oh perbacco! Io non sono confusa solo perché la penso diversamente da te, poi informatevi sul mondo dorato dell'adozione, figli come pacchi, come ricorda Daniele, che spesso hanno enormi problemi da adulti o anche prima. Dove vivete, ragazzi, nelle favole del mondo in cui tutto si risolve? E secondo te una donna è obbligata alla gravidanza e a darlo in adozione perché lo vuoi tu? Stiamo scherzando? LIBERA scelta, è così difficile da capire?, coscienza individuale.


# 206    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 16:46

x la serie album delle vere morti annunciate e riannunciate..il paese della prevenzione della morte..il paese antidistruzioni della terra e dei popoli,dei bambini e dei fetini..il paese dei presepi di cemento viventi depotenziati,mare chimico e campagna morta. -------------------- Il vero album di regime di Andrea Fabozzi C'è un book fotografico sotto gli occhi di tutti che ogni giorno si arricchisce di immagini non sequestrabili dalle procure. È l'album di una luna di miele ormai in crisi: quella di Berlusconi con il paese. La prima foto viene da L'Aquila e testimonia la situazione a due mesi dal terremoto. La ricostruzione «che il mondo ammira» esiste solo nei discorsi del premier e del sottosegretario alle catastrofi. E nei telegiornali. Dall'Abruzzo arriva un'altra storia fatta di sofferenze, disorganizzazione, lentezze, bugie e fregature. C'è ancora un buco nero sulle lacune di stato di fronte al terremoto annunciato. Su quello che è accaduto dopo è calata una cortina di propaganda e interessati appelli a non fare polemica. Ora si vede che non c'è nessuna ricostruzione. Berlusconi ha promesso case nuove per settembre, poi per ottobre, poi per fine novembre, poi di nuovo per settembre ma solo per 3mila persone (su 70mila). I lavori non sono iniziati, dunque quasi tutti quelli che sono in tenda ci resteranno fino all'inizio dell'inverno quando a L'Aquila la temperatura va sotto zero. La scelta dei terreni per i nuovi condomini è stata fatta escludendo le comunità locali e proteggendo altri interessi. La decisione di non intervenire sui centri storici e di blindarli è la premessa alla definitiva espulsione dei residenti che lo hanno capito bene e infatti protestano. Ecco spiegata la decisione di spostare il G8 a L'Aquila: militarizzare il territorio, impedire ogni manifestazione di dissenso che guasti l'immagine di efficienza. Le parole di ieri del premier non hanno bisogno di interpretazione: «Proteste nella capitale del dolore sa


# 207    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 16:47

«Proteste nella capitale del dolore sarebbero inqualificabili». La seconda foto dell'album berlusconiano è quella del presidente della regione Sicilia, Raffaele Lombardo. È il simbolo del giocattolo del cavaliere che si rompe. All'ombra del principe i feudatari si accoltellano peggio del centrosinistra ai tempi dell'Unione. Dominio e governo non sono sinonimi e il centrodestra onnipotente sull'isola si sgretola in parallelo con l'esaurimento dei miliardi europei. Berlusconi ovviamente se ne preoccupa e se ne occupa (anche se mente dicendo il contrario) e lo fa a modo suo. Fa preparare una legge ad personam per sfiduciare il governatore di una regione a statuto speciale. Chissà che diranno gli autonomisti della Lega. Un'altra foto verità è quella del complesso dei dipendenti di Berlusconi che si agitano per dimostrare che il principale non ha niente da nascondere. Nella massa si distingue il direttore di Panorama che solo qualche sera fa in tv ha aggredito Franceschini perché gli aveva ricordato chi gli paga lo stipendio. Questo giornalista tutto d'un pezzo che ha costruito i suoi scoop contro Prodi con le dichiarazioni del conte Igor Marini o del piazzista Scaramella questa volta non si è fidato. Solo che di fronte alle foto di Apicella sull'aereo di stato, Belpietro ha chiamato l'avvocato. Ma non quello del suo giornale, quello di Berlusconi. Veronica Lario è un'altra foto che non può mancare. Non importano le ragioni (alcune delle quali immediatamente comprensibili) per le quali ha deciso di rendere pubblica la sua separazione. Importano le parole che ha usato. Passano i giorni e nessuno può più negare il peso politico di quella denuncia: davvero «il paese tutto concede e tutto giustifica al suo imperatore?». Intanto Berlusconi è stato costretto ad affastellare bugie. Passano i giorni ma bisogna ricordare: è andato in tv a dire che a Casoria doveva parlare di candidature con Elio Letizia. L'avvocato Mills è anche lui una figurina dell'a


# 208    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 16:48

L'avvocato Mills è anche lui una figurina dell'album. Berlusconi lo ha corrotto per uscire indenne da due processi. È scritto in una sentenza che però non ha conseguenze per lui grazie al lodo Alfano. Il lodo potrebbe essere dichiarato incostituzionale - dovrebbe - ma troppo tardi per dare fastidio al presidente del Consiglio. Adesso il cavaliere dice che nel '94 è stata riscritta la storia per colpa di quell'avviso di garanzia che lo raggiunse durante il G7 di Napoli. È vero il contrario: se Mills non fosse stato corrotto Berlusconi sarebbe stato condannato e non sarebbe a palazzo Chigi. L'offensiva sempre più violenta contro la magistratura è un'altra cortina fumogena. Che fa scuola: il sottosegretario alle catastrofi ha lanciato un avvertimento a quei pm della procura di Napoli che vogliono capire com'è andata la storia della spazzatura sparita in pochi giorni. In Campania, per decreto, sui rifiuti può indagare un solo ufficio altrimenti si intralcia il governo. Ma nemmeno questo basta più a Bertolaso e Berlusconi. Nel reality book berlusconiano non ci stanno male i tifosi del Milan che contestano il cavaliere e la figurina di Kaka che potrebbe andarsene in Spagna. E la stampa estera che torna a occuparsi dell'anomalia italiana e dell'anomalo presidente. Il Financial Times ci ha anche spiegato perché in patria ce ne accorgiamo poco: perché sono deboli e indecisi i giornali, l'opposizione politica e le istituzioni. Potremmo aggiungere la preoccupante tendenza a schierare la polizia e l'esercito contro le contestazioni. Per concludere, di fronte alle immagini che raccontano la fine della luna di miele, che l'oppressione del dissenso e la pressione sui poteri di controllo non sono un corollario del regime berlusconiano. Non sono un effetto collaterale del governo del fare che piace tanto alla grande stampa borghese. Ma sono un elemento costitutivo del regime e forse la sua ragione di sopravvivenza (ndr insieme all'obiezione di coscienza su tutto tutto tutto,belpi


# 209    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 2/6/2009 alle 16:49

belpietro panoramicamente ginecologo docet)


Ciao Marco, Peter e Pino, sono un ragazzo di 25 anni, giornalista pubblicista come molti precario in un giornale di provincia. Mi chiedevo se fosse possibile collaborare al vostro nuovo giornale, magari sostenendo un colloquio o presentando un curriculum. Ho sentito Marco parlare di redazione formata da giovani appena usciti dalle scuole di giornalismo e siccome mi laureo tra un mese proprio in giornalismo e collaboro da più di cinque anni per giornali cartacei e online, mi sembra di porvi una domanda legittima. Spero vivamente in una risposta, cordiali saluti Gianmarco


ma, veramente, la repubblica e l'unità costano solo 1 euro, mica 1 e 20... con la crisi che c'è, io mi terrei sull'euro di prezzo, in bocca al lupo




Semmai non ve ne foste accorti volevo informarvi che per la campagna elettorale, Casini è andato a Modica a trovare il suo amicone appena condannato Giuseppe Drago. Bene, Casini ha avuto la sfrontatezza (applaudita immagino) di introdurre Drago alla piazza in cui si teneva il comizio come "il LEADER NAZIONALE dell'UDC", alla faccia dell'interdizione dai pubblici uffici (ma dall'altro lato confermando ancora una volta la "stoffa" dell'UDC) http://corrierediragusa.it/public/articoli/6033-peppe-drago-chiede-scusa.asp http://www.sciclinews.com/news/Casini:-Peppe-Drago-leader-nazionale-dell%20Udc-/0000010816


Una voce fuori dal coro il 23 maggio LA MAFIA RINGRAZIA LO STATO PER LA MORTE DELLA SCUOLA DUE INSEGNANTI E UN DISOCCUPATO FERMATI A PALERMO Durante la commemorazione della strage di Capaci, la polizia ha aggredito i COBAS per lo striscione che da 16 anni portano alle manifestazioni antimafia. È vietato dire che l'aumento degli alunni per classe e il licenziamento di 60.000 insegnati e Ata dequalifica la scuola, crea disagio sociale e fornisce occasioni alla mafia per conquistare giovani emarginati. Presumiamo che ai notabili dell’antimafia di facciata questo possa dare fastidio perché mette in evidenza il loro uso opportunista e di facciata della bandiera antimafia. Vedi anche http://cobasscuolapalermo.wordpress.com/2009/05/25/solidarieta-ai-lavoratori-cobas-colpiti-dallottusa-repressione-dellantimafia-parolaia/


Caro Marco, mi ricordo che tempo fa parlasti della scomparsa dei fatti, e di come il caso "cogne", sia stato usato per nascondere cose più importanti. Non credi che questo atteggiamento del potere sia una costante nel campo dell'informazione? Quello che avviene oggi con Noemi, non pensi che sia un'altro proiettile nella "guerra di distrazione" attuata dai poteri forti? (Grande borghesia). E se si, non credi che dedicarci troppe energie sia, di fatto, fare il loro gioco? Oggi ho sentito Padellaro a LA7, ha sostenuto che il giornalista ha il dovere di informare il cittadino e di dargli le informazioni che chiede, e che oggi, il cittadino vuole sapere la verità sul caso Noemi, che non è vero che la gente si è stufata di questi pettegolezzi. Sarà lui il direttore del nuovo quotidiano "Il fatto"? Speremu ben! Se si scrivesse solo su ciò che la gente vuole leggere, esisterebbe solo "Novella 2000"! Una richiesta da un vostro futuro lettore: "Diteci quello che gli altri dicono, ma soprattutto diteci quello che gli altri non dicono, ma cercate di non cadere nel provincialismo; sarebbe insopportabile. Collegate, se potete, ogni fatto locale alla politica comunale, quella comunale alla regionale, quella regionale alla nazionale e quella nazionale all'internazionale; sapendo che il mondo è una grande ragnatela, dove non esiste un fatto che non debba tenere conto di tutto, compreso quello che succede in USA o in Corea o a Theran piuttosto che a Capaci". Grazie per l'attenzione! Antonio
www.maggioantonio.it


Ciao a tutti! Mi spegate perche' se vado sul sito di "Che tempo che fa" (Rai 3) non trovo piu' la mitica puntata del maggio 2008 con Marco Travaglio? Fate una prova anche voi e poi fatemi sapere... buona giornata!






# 219    commento di   Leless - utente certificato  lasciato il 3/6/2009 alle 12:15

Ciao Marco E' il mio primo commento,nonostante appena posso legga con attenzione i tuoi articoli.E in questo mio primo commento volevo esprimerti tutto il mio rispetto,ammirazione e gratitudine per quello che fai....a volte mi lascio costernare da tutto ciò che accade in questo paese "buio",ignorante,intollerante,consapevolmente ceco,che sempre più diventa ostile "per il mio stomaco" (passatemi l'espressione)... ma è seguendo l'esempio di persone come te,Sabina,Beppe,l'esempio dei ragazzi che ti seguono con fermezza e determinazione che la luce della speranza si riaccende... Grazie di tutti...non abbandonarci mai... P.s. in bocca al lupo per "Il Fatto"...sarà di sicuro un vero punto di riferimento.
http://www.sabinaguzzanti.it/


Buon giorno a tutti. E' la prima volta che scrivo e lo faccio per dissipare un dubbio.. se qualcuno mi può aiutare. Nell'ultima puntata di Passaparola, Paese ad mafiam, Marco parla della puntata di Matrix del 22 maggio sulla mafia, nella quale avviene un episodio singolare quando il pm Paci cita Mangano come mafioso sanguinario e in studio cala un silenzio imbarazzato per le ragioni che sapete. Sono andata per curiosità a vedermi la puntata sul sito di Matrix (http://www.matrix.mediaset.it/videogallery/2009/05/22/videogallery.shtml) e curiosamente non sono riuscita a trovare il pezzo di cui parla Marco. Il mio dubbio è se si tratti di un banale esempio di censura o se semplicemente mi sia sfuggito quel particolare pezzettino. e sì che l'ho rivisto 3 volte.. e delle 5 sezioni nelle quali è suddivisa la puntata, la n° 4 dura si e no 10 secondi a differenza delle altre che durano credo sui 20 minuti. Spero di aver preso un abbaglio.. altrimenti sarebbe l'ennesimo fatto veramente triste. Grazie a tutti e a Marco in particolare.


Caro Marco, forse mi ripeto, ma quando vedo quel verme (o lombrico? ;-)) di Schifani o quella mozzarella di Alfano, l'onorevole portaborse, parlare di mafia, mi si rivolta lo stomaco. Mi piace pensare che Falcone o Borsellino gli appaiano davanti, ogni tanto, come Banquo appare a Macbeth. Mi è piaciuto anche il discorso sulle "icone" antimafia; io sono convinta che Impastato, Falcone, Borsellino siano degli eroi, ma dovrebbero essere esempi da seguire, non icone da venerare, per poi tornare a fare affari con la mafia, come se nulla fosse. Mi viene da pensare ai santini di Padre Pio nel covo di Provenzano. Del resto, abbiamo avuto il mitico ministro Emmental Lunardi, che diceva di "imparare a convivere con la mafia"; come se fosse un fenomeno naturale, tipo vulcano o terremoto. Cosa ci aspettiamo? @Silvia Secco: se sull'intervento di Paci fosse scattata la forbice della censura, ti stupiresti? Io no...Ciao!


Caro Marco, nell'ascoltare questo "passaparola" mi sorge un atroce dubbio!?!?!? Lo so che ci arrivo molto in ritardo e pur vedendo "Annozero" di giovedi scorso, ma il dubbio che voglio condividere è questo: Ma quando negli anni 70 e 80 si è parlato di decentramento dei mafiosi, n'dranghetisti e camorristi condannati ad allontanarsi dai loro domicili e dalle loro famiglie e ci dicevano che era meglio mandarli al "confino" (confino????????) a Torino, Milano, Reggio Emilia se non Parma o Bologna o altre città del nord che oggi sono diventate centri mafiosi più della sicilia come giustamente hai riportato nel tuo passaparola. Ma non è che invece di confinarli era proprio una strategia che rientrava in quegli accordi o in accordi precedenti (dato che anche prima del governo che hai citato del 92, qualcun'altro prescritto era già in buoni rapporti con la mafia) di colonizzare con mafia, ndrangheta e camorra le regioni ricche del settentrione?? No, perchè se fosse così a quella gente del nord mi permetto di dire: Andate a votare i vostri amici leghisti e pidiellini e pidimenoellini, mi raccomando, non fatevi mancare la possibilità di divientare come sicilia, calabria e campania è un'opportunità unica. Notte, notte i-talioti!!!!!!!!! A proposito voglio prenotare l'abbonamento sulla fiducia al Fatto quindi: vado..........


@ i.am.one Ora sì che è legale (lo spamming telefonico), dopo che i nostri amati legislatori hanno ABOLITO il divieto di importunare telefonicamente i cittadini senza il loro consenso (che prima era richiesto), anche se ti sei fatto togliere dagli elenchi. Qui il percorso verso la civiltà lo facciamo ... a passo di gambero!


Marco, questa sì che è una gran bella notizia! Una notizia così non si sentiva in questo Paese dai tempi di "Tempo Illustrato" ... Qualcuno se lo ricorda, quel settimanale in cui venivano pubblicate le uniche informazioni non di regime su tutti gli intrallazzi politico-affaristico-mafioso-piduistici dell'epoca (parliamo del 1975 circa), e sul quale scrivevano quei pochi giornalisti dell'epoca che si potevano paragonare ai Travaglio e alle Gabanelli di oggi? Io ne conservo ancora un buon numero di copie, come memoria storica di uno dei (tanti) momenti infelici di questo Paese e del suo giornalismo, vista la fine che poi hanno fatto fare a quel giornale coraggioso. Questo vostro (nostro) giornale non deve fare la stessa fine, dobbiamo avere la forza di farlo esistere e resistere a lungo, se vogliamo avere la speranza che qualcosa in questo pantano italico cambi davvero. Un saluto.


Ciao a tutti, per la cronaca ho scritto una mail alla redazione di matrix chiedendo come mai sul sito fosse stato tagliato un pezzo di puntata del 22 maggio (stranamente proprio quello in cui viene citato Mangano come mafioso sanguinario). Bene, mi hanno risposto che si scusano dell'"inconveniente tecnico" e che provvederanno al più presto. Ho appena guardato e il pezzo è stato effettivamente ripristinato, quindi per chi è interessato, adesso è disponibile. Per Marco: ho appena ascoltato la Moratti che con una notevole faccia di bronzo asserisce che sei stato condannato per ben 2 volte. E' la seconda volta che sento questo tipo di discorso (l'altro era il simpatico Ghedini). In tutte e 2 le volte ho pensato che se fossi stata al posto tuo avrei chiesto che portassero le prove di queste affermazioni. Tu devi farti il mazzo per avere sempre documenti inattaccabili a supporto di ciò che dici e gli altri possono gridare quello che vogliono senza una prova concreta? Almeno diglielo!! Portatemi la condanna su un pezzo di carta!! Grazie di tutto





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti