Commenti

commenti su voglioscendere

post: Totò contro i quattro

Il Fatto Quotidiano - Sottoscrivi il tuo abbonamento su www.antefatto.it Ora d'aria l'Unità, 15 giugno 2009 La lettura degli house organ berlusconiani è sempre molto affascinante. Ma lo sarà sempre più, col progredire della sindrome da Bagaglino che porterà presto Al Tappone a presentarsi a un summit internazionale con un pitale in testa, un camicino modello Gheddafi e uno spazzolone in mano per proclamarsi imperatore delle galassie. Appena spara una cazzata, i dipendenti accorrono per esibire le prove della medesima. Ieri Il Giornale titolava: «I segreti del piano eversivo anti-Berlusconi», indicando i quattro nemici che tramano per sostituirlo con «un non eletto». Per la precisione: «veline, Mills, minorenni e voli di Stato». Nella fretta il capocomico Giordano ha ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 251 commento di Manuel S Giusta analisi ma a mio modestissimo parere, "il novello narciso", se non riuscirà a investirsi dell'immunità a vita autoproclamandosi presidente della repubblica delle banane, allora in quel caso farebbe come Sansone.. e tutti giù per terra..




@252 commento di disobbedienza civile Certo, la banda dei 4 in quello scenario avrebbe già pronto il "salvacondotto" per traghettare il Delinquente alla Presidenza della repubblica. Aggiungo una considerazione. Ovvio che uno scenario da "grande centro" filo-europeo, come quello tratteggiato sopra, sarebbe un rinforzo dell'attuale Regime, non un indebolimento. In confronto l'attuale Regime a guida berlusconiana è un colabrodo. Infatti lì avrebbero il 60-70% in parlamento (non nei sondaggi) e avrebbero comunque garantito l'appoggio del potere mediatico rai-berlusconiano. Un vero scenario da Grande Fratello insomma.






Ma se prima abolisce le norme volute dal governo Prodi sui voli di stato , allargando il ventaglio di persone che possono usufruire di tali voli...,è chiaro che poi c'è un non luogo a procedere. Tecnicamente non esiste alcuna violazione. Moralmente tutto deprecabile. Invece che prendersela perchè la questione voli cade nel dimenticatoio bisognerebbe prendersela perchè ha cambiato le norme in materia...cantano che lo Stato non ha soldi per la cassa, per riforme strutturali (al povero popolo tasse e austerity),ma ...la leggina perchè loro possano spendere di più si fa subito! E così 60 milioni per portare tutti a spasso si trovano subito! Attendo la Corte dei Conti che , cmq , poco può fare.


Diavolo di un cavaliere! Colpaccio di Berlusconi: torna dall'America strappando a Obama tre detenuti di Guantanamo!! Che facciamo, li indultiamo e gli facciamo fare un reality o li candidiamo direttamente nel PdL senza passare dal via? ...intanto per i detenuti, charter di Stato da Guantanamo con Apicella che suona brani tratti da Buena Vista Social Club eseguiti col mandolino. Signorine in tanga completeranno il loro corso di politica servendo caffe' e articoli duty free ai detenuti al ritmo di Mambo, Conga e Chachacha'. Il presidente pilota, con apposito cappello, pilotera' ... Read Morepersonalmente l'aereo, salutando il presidente americano dalla cabina:"Mr. Obaaaaamaaaa, ciao abbronzato!!!". ??? Lasciatemi cantaaare, perche' ne sono fiero .... ???


*** CONTRO IL GOVERNO DEL 'FARE' *** ROMA - Una gigantesca catena umana a Piazza Venezia, a pochi metri da Palazzo Grazioli, la residenza di Berlusconi: sono i terremotati abruzzesi che, al grido di «Gli sfollati vi aspettano al G8», «Buffoni - buffoni», «Vergogna - vergogna», hanno portato la protesta nel cuore. Caschi gialli in testa, cartelli sarcastici («Yes we camp»), le tende, simbolo della precarietà in cui la gente d'Abruzzo vive dalla notte del 6 aprile scorso. http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_16/protesta_terremotati_abruzzo_montecitorio_8c892a56-5a75-11de-8451-00144f02aabc.shtml Ma non aveva risolto tutto in Abruzzo? Ma il suo non era il 'Governo del fare'? Da due mesi apettano di essere ospitati nelle sue case (come promesso)... invece lui ospita le veline! Un documento storico da conservare a futura memoria per gli anni avvenire...


OT - scusate # 239 commento di paso neanche ti sto a chiedere di indicarmi quando e come mi sarei imbestialito x nulla quando scriveri di Asor Rosa. So cosa mi risponderesti: non so, non ricordo, come troppe altre volte. Vedo che nonostante io ti ignori da mesi continui a starmi attaccata al sedere, come ti ho scritto pochi giorni fa in risposta alle tue consuete delizie. Ma avrai dimenticato anche quello. Poi, se avrò tempo, tornerò sull'argomento. # 242 commento di disobbedienza civile Il servizio era su Livtinenko, non su Scaramella, neanche sul musicista rumeno, per il quale non mi sento in obbligo di riferirti quali emozioni ho provato.


da Internazionale: L'Italia apre le porte dell'Europa agli ex detenuti di Guantanamo. L'Italia ha accettato di accogliere tre ex detenuti di Guantanamo, assecondando le richieste dell'amministrazione Obama che sta cercando di convincere l'Europa a collaborare alla chiusura del carcere. Il progetto del presidente Obama è complicato dal fatto che gli stessi Stati Uniti non vogliono accogliere gli ex detenuti. Molti paesi europei sono riluttanti ad accettare la richiesta statunitense perché non sanno che tipo di rischi possono correre. Financial Times, Gran Bretagna http://www.ft.com/cms/s/0/3636bf1e-5ad5-11de-8c14-00144feabdc0.html .............................................


# 262    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 11:39

E che cavolo! lo sapevo che prima o poi un'insoddisfatta delle perfomance amorose dell'imbalsamato si sarebbe lamentata. Il Fotto tuttoio (non è un giornale che fa concorrenza a Il Fatto)comincia a perdere consensi anche tra la pomme de terre


# 260 commento di plisv però.. che precisione un perfetto pedante scommetto che sei sempre stato tra i primi della classe a scuola io no per fortuna.. sempre il peggiore


# 263 commento di disobbedienza civile Si vede


# 265    commento di   __mou__ - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 11:49

ai vari xyz,mou,plisv... Paso, curati.






Scusate, ma qst articolo ha una prima parte che è (tendenziosamente?) inesatta. Stupita che persino un cretino come Giordano potesse pubblicare un articolo così imbecille, sono andata a cercarlo sul sito de "il giornale". Bene una volte là che scopro? Che certamente l'articolo citato ("Il giornale" pag 3, 14-6-09 )ha il titolo schizofrenico a cui fa riferimento Travaglio, ma il suo contenuto (peraltro scritto da un cerebroleso diverso da Giordano) parla di veline, minorenni, voli di stato etc non come "nemici" (cito Travaglio), ma come oggetto di "calunnie" (cito l'articolo). Ora ovviamente questo articolo rimane il frutto di un preparato talamico (ovvero dell'arte di una persona a cui nn arrivano afferenze al cervello), ma ciò non di meno, non amo che il giornalista a cui faccio affidamento (Travaglio), lo citi parzialmente in maniera pretestuosa. Altrimenti potrei trovarmi costretta a sottoscrivere l'accusa del mio vicino, il quale sostiene che Travaglio manipoli citazioni vere per creare una falsa verità.


# 266 commento di sergio al g8 dovrà dare concretamente fatti in mano a Obama detenuti guantanamo Turchia trasparenza espulsioni extracomunitari tutti temi incompatibili con le ideologie della lega l'unico scossone è nel nord del paese non casoria, villa certosa, palazzo grazioli, bari, palermo (vizzini..) dall'esterno non lo trafigge niente più solo implodendo può cadere e se prende per culo Obama, allora poi si fa male seriamente.. questa è la realtà di una provincialissima italia


Mediaset, affari d’oro con gli spot la pubblicità va alle tv del premier La televisione pubblica vince sugli ascolti ma perde appeal pubblicitario rispetto alle reti del Biscione. Investimenti ridotti solo sui canali Rai e sulla carta stampata. Era già successo a fine 2001: anche allora Berlusconi era a capo del governo. Silvio Berlusconi (Lapresse) Appalti nel settore della sanità concessi in cambio di mazzette. Sarebbe questa l’inchiesta che agita e rafforza l’idea del «complotto» nell’entourage del presidente del Consiglio. Nel corso dell’indagine sarebbero state infatti intercettate conversazioni che riguardano alcune feste organizzate a palazzo Grazioli e a Villa Certosa. E i personaggi coinvolti avrebbero fatto cenno al versamento di soldi alle ragazze invitate a partecipare a queste occasioni mondane. Gli accertamenti su questo fronte sono appena all’inizio, ma le voci corrono velocemente. Dunque non si esclude che possa essere proprio questa la «scossa al gover¬no» della quale ha parlato domenica scorsa Massimo D’Alema per invitare l’op¬posizione «a tenersi pron¬ta». Del resto due giorni fa era stato lo stesso ministro per i Rapporti con le Regio¬ni, Raffaele Fitto, pugliese doc, a chiedere con una di¬chiarazione pubblica a qua¬li informazioni avesse avu¬to accesso D’Alema, paven¬tando così il sospetto che si riferisse proprio ad un’in¬dagine condotta a Bari. Gli accertamenti sono stati avviati qualche mese fa e riguardano l’attività di un’azienda, la Tecnohospi¬tal che si occupa - come è ben evidenziato anche nel suo sito internet - di «tec¬nologie ospedaliere». A gui¬darla sono due fratelli, Giampaolo e Claudio Taran¬tini, che qui in città sono molto conosciuti. Impren¬ditori che nel giro di pochi anni hanno fatto crescere la propria azienda fino ad ottenere numerose com¬messe.
Pubblicità Mediaset e mazzette a Bari


Peace 'n love, Sofri e Travaglio. Peace 'n love. Cerchiamo di vedere la vicenda tutta in altro modo. In queste settimane abbiamo dovuto sopportare Noemi Letizia, l'inconsolabile fidanzato Gino Flaminio, in qualche rete locale sono nuovamente andati in onda in loro onore i film di Mario Merola e Nino D'Angelo.. Forse un'intervista a Beatrice Borromeo sui problemi e i mali dell'Italia era davvero troppo. Trattavasi di buon gusto. Di avere il senso del limite. Di avere il minimo sindacale di rispetto per il telespettatore.


"Ancora una volta si riempiono i giornali di spazzatura e di falsità." così afferma il premier e lo credo, se si parla di lui!!!


# 273    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 12:28

x plisv hai sempre una tempestività straordinaria,sempre presente,scelta di tutti la sagacia dei tuoi personaggi x il tuo arlecchino,siamo nel paese della commedia e della tragedia dell'arte, ma puoi essere autentico e genuino,stando attaccato "al sedere" che immagino tu abbia nel numero massimo di due metà , quando penserai a riunirtele non avrai piu bisogno di fare le tue inutili guerre- ciao,buon lavoro! - -------------------- x tutti i cittadini/bloggers e in particolare di Napoli Caserta e dintorni: venerdi 19 giugno si terrà un bel concerto e spero una bella serata chiamata: eventi nazionali campagna interventi di pace, vi ricordo a proposito di musica che se non ne aveste visto video agghiacciante nei tg raiset(ke passano i nomadi solo quando stuprano e/o rapiscono i bambini),che è stato ucciso un musicista di fisarmonica nella stazione di montesanto verso fine di maggio,in un raid, tipico , descritto ogni volta da saviano e altri giornalisti come lui,in cui la camorra non uccide solo fra i suoi componenti,ma molto spesso innocenti completamente estranei al sistema criminale, e proprio x questo simbolo di carneficina completamente gratuita per rafforzare a tutti gli altri della collettività,"il chi e come si comanda"; si presenteranno le confische di castelvolturno,vi sarà il raduno del popolo della Tamorra,la mostra fotografica di una dottoressa di medici senza frontiere,una mostra del fumetto dedicato a don Peppino Diana fate girare il link e avvertite i vostri amici campani- grazie :-)
http://www.interventicivilidipace.org/






ps buonagiornata disobbedienza civile :-)..ora sono molto incasinata poi ti trovo una musica per il nostro amico di fisarmonica


Berlusconi contro i giornali "Sono pieni di spazzatura" Dura reazione del premier ad un articolo del Corriere della Sera su un'inchiesta avviata a Bari: appalti nella sanità e feste a Palazzo Grazioli con ragazze pagate per partecipare. "Non mi farò condizionare ENGLISH Berlusconi against the italian press Attacco a Repubblica - "Niente pubblicità" Publitalia '80 è la concessionaria di pubblicità delle Reti televisive del Gruppo Mediaset che occupa una posizione di forte e consolidata leadership nel mercato nazionale ed europeo, con un fatturato che nel 2008 ha sfiorato i 2.900 milioni di euroLa grande flessibilità e l'attenzione a coniugare le strategie editoriali alle esigenze della comunicazione d'impresa consentono a Publitalia '80 di raggiungere una presenza capillare con oltre 1.000 clienti attivi ogni anno.Publitalia '80 lavora a diretto contatto con le Aziende alle quali fornisce - in stretta collaborazione con le Direzioni di Rete - un valido supporto informativo relativo non solo ai dati di ascolto, ai palinsesti editoriali e pubblicitari, al miglior posizionamento degli spot pubblicitari, ma anche ad approfondite analisi di marketing. Publitalia '80 è infatti in grado di fornire alle Aziende indicazioni sul posizionamento dei prodotti nei rispettivi mercati di riferimento e informazioni utili per la definizione delle strategie correlate alle variabili del marketing mix, prima fra tutte la comunicazione pubblicitaria. L'offerta pubblicitaria di Publitalia '80, attraverso la sua controllata Publieurope, è completata dalle più importanti televisioni commerciali europee: Publieurope Ltd assiste i clienti stranieri e gli headquarter delle Aziende multinazionali fornendo
niente pubblicità, il ricatto di B


Cominciamo dall’inizio. Quando sarebbe anda­ta a palazzo Grazioli? «La prima volta è stato a metà dello scorso otto­bre ». Chi l’ha invitata? «Un mio amico di Bari mi ha detto che voleva far­mi parlare con una persona che conosceva, per par­tecipare a una cena che si sarebbe svolta a Roma. Io gli ho spiegato che per muovermi avrebbero dovu­to pagarmi e ci siamo accordati per 2.000 euro. Allo­ra mi ha presentato un certo Giampaolo». Qual era la proposta? «Avrei dovuto prendere un aereo per Roma e lì mi avrebbe aspettato un autista. Mi dissero subito che si trattava di una festa organizzata da Silvio Ber­lusconi ». E lei non ha pensato a uno scherzo? «Il mio amico è una persona di cui mi fido cieca­mente. Ho capito che era vero quando mi hanno consegnato il biglietto dell’aereo». Quindi è partita? «Sì. Sono arrivata a Roma e sono andata in taxi in un albergo di via Margutta, come concordato. Un au­tista è venuto a prendermi e mi ha portato all’Hotel de Russie da Giampaolo. Con lui e altre due ragazze siamo entrati a palazzo Grazioli in una macchina con i vetri oscurati. Mi avevano detto che il mio no­me era Alessia». E poi? «Siamo state portate in un grande salone e lì ab­biamo trovato altre ragazze. Saranno state una venti­na. Come antipasto c’erano pezzi di pizza e champa­gne. Dopo poco è arrivato Silvio Berlusconi». Lei lo aveva mai incontrato prima? «No, mai. Ha salutato tutte e poi si è fermato a parlare con me. Ho capito di averlo colpito perché mi ha chiesto che lavoro facessi e io gli ho parlato subito di un residence che voglio costruire su un terreno della mia famiglia. Ci ha mostrato i video del suo incontro con Bush, le foto delle sue ville, ha cantato e raccontato barzellette. Lei è tornata subito a Bari? «Era notte, quindi sono andata in albergo e Giam­paolo mi ha detto che mi avrebbe dato soltanto mil­le euro perché non ero rimasta». C’è qualcuno che può confermare qu
incontri a P. Grazioni con B da C. della Sera


è uscito un nuovo libro di Roberto Saviano: La bellezza e l'inferno più che altro una raccolta dei suoi scritti dal 2004 al 2009. Mi spiace solo dare un contributo alla Mondadori!




OCSE: PIL ITALIA -5,3% NEL 2009 MA RIPRESA 2010, ALLARME DISOCCUPAZIONE Profonda recessione nel 2009 ma ripresa l'anno prossimo e allarme sulla disoccupazione che a fine 2009 potra' arrivare al 10%. Il rapporto dell'Ocse sull'Italia prevede che nell'anno in corso il pil accusera' una caduta del 5,3% ma gia' dal 2010 ci sara' una ripresa dell'economia con un tasso di crescita dello 0,4%. ''L'Italia sta affrontando un periodo difficile'' cosi' come altri paesi. ''L'economia e' alle prese con una profonda recessione - si legge nel rapporto Ocse - e c'e' grande incertezza sulla portata della crisi e sui tempi della ripresa''. L'Ocse rileva che la profonda recessione dell'economia italiana rappresenta una specie di ''sorpresa'' dal momento che le banche italiane sono risultate poco esposte alle turbolenze finanziarie. ''Molti anni di bassa crescita della produttivita' hanno reso l'economia italiana, orientata alle esportazioni, molto vulnerabile alla caduta del commercio mondiale''. Benzina; Ancora aumenti, tocca 1,36 euro al litro su rete Agip. P.S.SIA BEN CHIARO LA COLPA DI TUTTO CIO’ NON E’ DI CHI VIVE DA UNA VITA COME UN PARASSITA CON LA SCUSA DI FARE POLITICA.” LA COLPA E’ TUTTA E SOLO LA NOSTRA” CHE SIAMO I BENEFICIARI DI STIPENDI E PENSIONI DA CAPO-GIRO,INOLTRE SIAMO QUELLI CHE PRENDONO MAZZETTE E NON ABBIAMO COMBATTUTO L’EVASIONE FISCALE, SIAMO TUTTI DEI MANAGER CON SEI O SETTE INCARICHI (SIAMO TUTTI MONTEZEMOLO?),SIAMO PRECARI O PRENDIAMO 1.000 EURO AL MESE,”BENE LA COLPA DELLA CRISI E’ LA NOSTRA”NOI CENSURIAMO STAMPA E TV NOI SIAMO CORROTTI E CORRUTTORI,NOI SIAMO FAVOREVOLI A FINANZIARE LE GUERRE ,ECC.ECC. CHIAROOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!




# angel 279 Scusa se mi permetto,il libro non lo comprare se non vuoi finanziare i farabutti.


TOTO',CONTRO I QUATTRO VA BENE,O FORSE ERA MEGLIO: TOTO' TRUFFA.


@ paso e @ tutti i bloggers Ai funerali di Bongo, Sarkozy è stato fischiato all’interno del palazzo presidenziale da giovani gabonesi gridando:“non vi voliamo più,andate via” la francia è ingrata. Legno,petrolio,manganese, vi abbiamo dato tutto .La francia è quello che è, grazia al gabon”. Abile in circostanza per li interessi economici che lo legano al defunto Bongo, subito dopo,Sarkozy spiega ai giornalisti francesi che lo interrogavano che i fischi lanciati erano indirizzati a loro perche avevano anticipato la notizia della morte di Bongo. Sarkozy preoccupato: 1-dal pensiero di perdere la preziosa eredità lasciatagli dal defunto Bongo; 2-preoccupato anche dal pensiero di come investire,come imporre un successore chi avrà il fardello di mantenere anche sotto perfusione la “franciafrica”; 3-e che quelcun’altro sgradito allla grandeur verrà eletto. nella stessa intervista Sarrkozy se ne esce con una pirouette fingendo di rispettare la libera scelta del popolo gabonese, disse “la francia non ha alcun candidato”(…)“non sostiene persone”(…), i gabonesi eleggeranno loro presidente, la francia rispetterà la loro scelta e lavorerà con lui,ma il figlio di papà defunto,ali ben bongo,aggiusta già la sua cravatta in cio che si apparenta ad un passaggio di testimone sotto l’occhio benevolo di parigi. E fregandosi le mani, Sarkozy consiglia le autorità di rispettare le istituzioni e i tempi tanto quanto possibile per la successione di Bongo: altrimenti detto: bisogna fare presto prima che le strade e le forze progressiste ne mettono i bastoni nelle ruote del figlio di papà “ali ben bongo. Paris gagné? Non cosi sicuro………. Era successo la stessa cosa all’epoca di Bourghiba che era ancora vivo, egli visto la sua età avanzata chiese al presidente francese di muoversi per la sua successione, allora l’Italia da furbetta "Bisogna dichiarare Bourghiba incapace di intendere e di voloere" la classica prassi culturale a tut
bongobongo


# 286    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 13:48

Avverto prima sarò lunga ma nn ho trovato link; quanto segue sta girando in rete via mail promosso da tre insegnanti universitarie; è da far girare se condivedete a vostri amici e amiche , sottoscrivete dopo le prime tre firme con la vostra,salvate il documento e inviate a ssmucchi@unipg.it per la raccolta insieme a tutte le altre-occorre raccogliere entro domani!!- le promotrici invieranno alle first lady del G8 ed al di là della loro adesione,sarà stato, anche qst,un gesto x rendere visibile la condizione fallo e fallocrazia italiana - Io aderito x tanti motivi,non ultima la condizione spettrale per l'aquila che si travasa dal centro storico alle tende negli aquilani rimasti li o profughi altrove.dobbiamo andare in milioni noi ad aquila,non il g8 con sprecopoli e magna magna magnottopoli in sardegna- -------- segue il testo che copia incolla,firmata e salvata ,invierete,se d'accordo da vostra mail alla prof. Angelica Mucchi Faina ssmucchi@unipg.it Dipartimento Istituzioni e Società ------- grazie :-)


# 287    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 13:49

APPELLO alle FIRST LADIES dei PAESI PRESENTI al PROSSIMO G8 dell’AQUILA NON VENITE all’APPUNTAMENTO ITALIANO Siamo un gruppo di donne italiane profondamente indignate per il modo in cui il presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, tratta le donne sulla scena pubblica e privata. Non ci riferiamo solo alle vicende relazionali del premier, che trascendono la sfera personale e assumono un significato pubblico, ma soprattutto alle modalità di reclutamento del personale politico e ai comportamenti e discorsi sessisti che delegittimano con perversa e ilare sistematicità la presenza femminile sulla scena sociale e istituzionale. Questi comportamenti, gravi sul piano morale, civile, culturale, minano la dignità delle donne e incidono negativamente sui percorsi di autonomia e affermazione femminili. Il controllo che Berlusconi esercita sulla grande maggioranza dei media italiani, in spregio a ogni regola democratica, limita pesantemente le possibilità di esprimere dissenso e critica. Risulta difficile, quindi, far emergere l’insofferenza di tante donne che non si riconoscono nell’immagine femminile trasmessa dal premier e da chi gli sta intorno. Come cittadine italiane, europee e del mondo, rivolgiamo un appello alle first ladies dei paesi coinvolti nel prossimo G 8 dell’Aquila perché disertino l’appuntamento italiano, per affermare con forza che la delegittimazione della donna in un paese offende e colpisce le donne di tutti i paesi. Chiara Volpato (Professore Ordinario – Università di Milano-Bicocca) Angelica Mucchi Faina (Professore Ordinario – Università di Perugia) Anne Maass (Professore Ordinario – Università di Padova)


# 280 commento di sergio - lasciato il 17/6/2009 alle 13:20 "hai dimenticato le menzogne dette hai terremotati" .. hai ragione e merita il primo posto in classifica una jena che marcia sulle disgrazie


# 289    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 14:2

x sofista è possibile che saviano abbia scelto quell'editore per problemi di strategia distributiva; per lui la priorità è essere visibile, letto , diffuso nel modo piu capillare possibile ...dice sempre che ha solo quell'obiettivo, comunicare il male fatto e che si sta facendo alla nostra terra; ti do ragione nell'evidenziare che quelli sono farabutti e nn devono avere i nostri denari nei loro bilanci, ma perche altri incomincino ad accendere un piccolo faro nelle loro coscienze ,quella lettura puo' essere il primo passo,al quale come gia altri,ne hanno fatto seguire un secondo e poi sono approdati alla tua che sa delle interconnessioni e di quanto tutto il mondo impresa sia contaminato fra quella sana che diventata illegale e quella illegale che è diventata legale..e sapendocio' cerca di evitare di finanziare chi ha fatto incetta e assopigliattutto settore per settore per controllare i consumatori/elettori ------- x leiref l'uomo "bianco" è una vergogna della storia dell'umanità! ..mi vergogno leiref! se rinascessi vorrei fare o un soffio di vento o un lupo o una cocinella o una balena


Da "LA Repubblica" on line Blackout del Tg1. Ma evidentemente i motivi della protesta non erano abbastanza importanti per il Tg1 che ha mostrato un servizio sulla ricostruzione della casa dello studente per opera della regione Lombardia del governatore Roberto Formigoni. Per il Pd ha protestato Lanfranco Tenaglia: "Nel giorno in cui si sta svolgendo la marcia degli sfollati delle tendopoli dell'Aquila, conclusa con un sit-in a Montecitorio - ha detto - il Tg1 sceglie di parlare del terremoto in Abruzzo con un servizio sulla ricostruzione della Casa dello studente, certamente una buona notizia ma riferita con stile celebrativo, e con tanto di intervista, al presidente della regione Lombardia Formigoni. Gli avvenimenti in corso a Roma sono stati invece del tutto ignorati". E loro che si vantavano dello share di ascolti subito dopo il massacro del terremoto.... CHE SCHIFO!!!!!




Franco, dove hai preso questo?


Franco Dove hai preso questo?


"Un mio amico di Bari mi ha detto che voleva farmi parlare con una persona che conosceva, per partecipare ad una cena che si sarebbe svolta a Roma. Io gli ho spiegato che per muovermi avrebbero dovuto pagarmi e ci siamo accordati per 2.000 euro. Allora mi ha presentato un certo Giampaolo", dice la D'Addario. Arrivata a Roma, sostiene di essere stata prelevata da un autista e portata da Giampaolo. "Con lui e altre due ragazze siamo entrati a Palazzo Grazioli in una macchina coi vetri oscurati. Mi avevano detto che il mio nome era Alessia", racconta ancora al Corriere. Poi "siamo state portate in un grande salone e lì abbiamo trovato tante ragazze, saranno state una ventina. Come antipasto c'erano pezzi di pizza e champagne. Dopo poco è arrivato Silvio Berlusconi". La D'Addario dice di aver ricevuto solo 1.000 euro dei 2.000 pattuiti "perché non ero rimasta". A questo punto valuto in almeno 10.000 euro un bocchino della Carfagna... + il ministero, naturalmente.




MAUR1 non era un bocchino... Berlusconi aveva già in mente di mettere la Carfagana al ministero... Berlusconi si è solo premurato di farle fare due esami, uno scritto e uno orale, allo scritto Mara non è andata benissimo, ma all'orale....ha mostrato tutte le doti che una Ministra dovrebbe avere.


E come dice il mitico Beppe: la rete ti SPUTTANA http://www.inviatospeciale.com/2009/05/la-stampa-estera-e-berlusconi/ http://www.perfil.com/contenidos/2009/06/06/noticia_0033.html




Approfitto per postare il link per la Raccolta firme contro la legge porcata anti intercettazioni. http://temi.repubblica.it/lanuovaferrara-appello/?action=vediappello&idappello=391089


Che il Times di Londra arrivi a scrivere un editoriale dove chiama il capo di governo di un Paese europeo “clown” e “buffone sciovinista”, e ciò solo per motivi di indignazione politica, lo lascio credere ai giornalisti, ma noi persone raziocinanti dobbiamo andare oltre. Un quotidiano della portata del Times, storico bastione del conservatorismo mondiale, voce internazionale dei Consigli di Amministrazione più potenti del pianeta, non si muove così violentemente per così poco (Noemi e festini), né è pensabile che abbiano scoperto solo oggi che Silvio Berlusconi alla guida del G8 è come un orango alla guida di un pullman. La scusante ufficiale per quell’editoriale di fuoco ai danni del Cavaliere è un insulto all'intelligenza. Rattrista, ma non stupisce, che in Italia nessuno dei paludati opinionisti pro o anti ci stia pensando. Il motivo è altro, non v’è dubbio, ed è assai più importante. Per farvi capire, cito la caduta dal potere del dittatore indonesiano Suharto nel 1998. Uno dei peggiori assassini di massa del XX secolo, nulla da invidiare a Hitler per numero di morti, era il cocco di mamma degli USA e della Gran Bretagna, media inclusi, che lo adoravano perché obbediva puntigliosamente a ogni diktat dell’establishment economico neoliberale d’Occidente e soddisfaceva ogni sua voracità di profitto, naturalmente a scapito dell’esistenza di milioni di disgraziati suoi connazionali. Nel 1997 Suharto fece l’errore delle sua vita: disobbedì al Tesoro americano (leggi Fondo Monetario Internazionale), una sola volta. L’allora Segretario di Stato di Clinton, Madeleine Albright, gli disse due parole secche. Fine di Suharto. Pbarnard continua.. PS leggere Travaglio è per farsi quattro risate..Barnard informazione libera,.


Torno in Italia. Io sono convinto che lo stesso meccanismo sia in opera col nostro capo di governo. Deve aver fatto qualcosa di non gradito a chi oltrefrontiera aveva scommesso su di lui. Forse non gli sta obbedendo, da troppo tempo, e la corda si è spezzata, dunque l’attacco del Times. C’è un’ipotesi ragionata (e qui documentata) che vale la pena considerare e ve la propongo come riflessione. Naturalmente, seguendo lo schema Suharto, per l’establishment degli investitori internazionali non è altrettanto facile sbarazzarsi di Berlusconi. Un dittatore al tuo soldo lo sciacqui giù dal lavandino con relativa semplicità, basta chiudere i rubinetti che lo foraggiano. Per un leader democraticamente eletto le cose sono molto più complesse. Di mezzo c’è la sua gente (noi) che ahimè lo vota, e continua a votarlo. In quei casi la strategia è altra, e nel mondo anglosassone si chiama ‘character assassination’. Lo si dipinge sui maggiori media compiacenti come uno scandaloso incapace, si fanno cordate con alcuni media dell’opposizione interna, e si spera che in tal modo egli ne riceva un danno elettorale. Ma soprattutto gli si manda un messaggio, chissà mai che non si ravveda. Purtroppo per i manovratori, in questo caso hanno a che fare con gli italiani, e questo non l’avevano previsto. Ma continuiamo.


"Obama e la mosca: intervista-show" Come si permette il presidente degli USA a trattare in questa maniera il nostro amato premier SB? :D


Per il resto andate sul sito Di BArnard.-.--- W PAOLO BARNARD W LE PERSONE SENZA GUINZAGLIo!


Ma torniamo a Silvio Berlusconi. L’ultimo avvertimento gli giunge proprio dal Times il 7 maggio 2009, e in toni inequivocabili: “Nei suoi due maggiori mandati Berlusconi ha fallito nelle riforme così disperatamente urgenti in Italia… La UE e l’OECD continuamente rivelano l’eccessiva regolamentazione del business (in Italia, nda)… I lavoratori statali rimangono protetti… e le sue sbandierate riforme del sistema pensionistico sono state minimali… le tasse rimangono alte, e la resistenza del suo governo a tagliare la spesa pubblica è enorme” (11). v Tre settimane dopo, il possente quotidiano britannico perderà di colpo la sua celebrata compostezza dopo 224 anni, e dalle sue pagine partirà un attacco sgangherato e volgare a Silvio Berlusconi. Vi si leggerà che è “un clown”, “un buffone sciovinista”, un playboy patetico, la cui performance con le signorine e nei confronti degli italiani curiosi della vicenda Noemi è inaccettabile, per il bene della democrazia e del mondo intero. Certo, come no. AH AH AH NEOLIBERISTI DI MERDA..W IL COMUNISTA BERLUSCONI A STO PUNTO..NO ALLE RIFORME NEOLIBERALI..


# 303 commento di Delissi La Serracchiani è scaduta nel momento in cui demagogicamente ha cominciato a parlare di antipolitica e cazzate varie..(vedi la7..) invece di discutere dei contenuti delle proposte di Grillo ha fatto il solito giochino (a lei conveniente.. e non ai cittadini..) di spostare l'attenzione sulla polemica EVITANDO DI PARLARE DEI CONTENUTI OVVIO CHE NON HA PAROLE PER CONTROBBATERE POI PUOI DENIGRARE QUANTO VUOI BEPPE TEMPO PERSO UN EROE FA LA STORIA UNA PERNACCHIA SFIATA VIA..


# 306    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 14:57

Ivan Della Mea BRUCIA COMPAGNO BRUCIA (articolo sul manifesto..12 giugno poco prima di morire) Cialtroni presuntuosi autoreferenti mentecatti retorici e pletorici recitanti di grandi parole intelligentissime che vi arrotondano il labbruccio nell'affettata pronunzia e vi allargano i buchi del naso a frogia cavallina per comunicare la potenza del vostro dire e gli occhi che se la tirano a specchio di una cultura altissima profusa con grande intelligenza e non conta un cazzo che nulla sappiate del lavoro, ne fate un'astrazione impreziosita dal suffisso «oro» e del prefisso «lav» non potrebbe fregarvene di meno. Ma volete essere di sinistra, di più, vorreste essere la sinistra e nonostante alcuni di voi abbiano alle spalle più disastri che meriti ancora vi vivete come dirigenti, diri senza genti, e impapocchiate di qui e rompete di là forti del vostro protagonismo e presenzialismo e animati dalla sottile foia di potere che informa il vostro fare: dirigenti di quarantaquattrogattiinfilaperdue ambite cariche nazionali o europee. Eterni quadri di partito o di gruppo per voi tutto fa pedana. Dalla scissione del 1906 al diciannovismo alla nascita del Partito comunista italiano non pochi tra voi già erano attrezzati e si portavano appresso una seggiolina di quelle che si chiudono onde averla prestamente fruibile per poggiare le ponderose chiappe. Voi siete stati e siete ancora la vera rovina del mondo del lavoro in generale e dei lavoratori. Fatte le eccezioni dei Di Vittorio, Novella, Santi, Trentin, Luciano Romagnoli e pochi altri davvero compagni davvero dirigenti, davvero protagonisti coscienti e responsabili di grandi vittorie e di grandi sconfitte, c'è parecchia miseria e assai poca nobiltà a giro e allora mi spiego perché non poche frange della classe operaia del nord, est e ovest, ancorché sindacalizzate, abbiano votato per la Lega. "
http://www.ilmanifesto.it


# 308 commento di paso grande paso calza a pennello per tanti di quelli che (pure qui..) si atteggiano e sparano sentenze.. besos


Berlusconi non dava segno di voler trasformare la ricca Italia in una trincea del capitalismo speculativo d’assalto, col minor numero di regole possibili, e paradiso degli investitori selvaggi. E mai lo ha fatto. L’Italia dei tre mandati del Cavaliere rimane ancora oggi un Paese tradizionalista nel Capitale, nelle banche, zeppo di zavorre statali, poco profittevole (questo fra parentesi ci ha salvato dal crack finanziario USA, ma agli investitori frega nulla di noi cittadini e dei nostri risparmi, nda). L’ipotesi è dunque che nella stanza dei bottoni i famelici Padroni del Vapore si siano spazientiti dopo anni di frustrazione dei loro piani per l'Italia, ergo l’attacco del Times. Vediamo i fatti. W BERLUSCONI UN FINTO LIBERISTA..GRANDE HA PRESO PER IL CULO TUTTI I NEOLIBERISTI DEL MONDO ANGLOAMERICANO!!W IL COMUNISTA BERLUSCONI..


Dall'intervista (molto allusiva, dovrebbero fare domande più dirette) al corriere sembra che questa Patrizia D'Addario sia un'escort. Dice che pretende duemila euro per muoversi, parla di questo suo amico di cui si fida ciecamente e che le procura gli incontri, alcuni anche con persone importanti a cui lei va con un registratore. Il fatto che poi nell'intervista si parli di un ricatto al presidente del consiglio è un'altra cosa gravissima, una storia che in altre democrazie occidentali creerebbe non pochi problemi. Democrazie, quindi non qui. Qui si parla di delle scosse di D'Alema e di complotti inesistenti.


# 289 PASO TI RICORDO CHE ANCHE BAFFINO(D'ALEMA E L'INSETTO DI PORCA A PORCA)HANNO COME EDITORE IL NANO E TANTI ALTRI CHE PREDICANO BENE MA RAZZOLANO MALE,SE POI SAVIANO VUOLE SCRIVERE PER IL NANO FACCIA PURE IO DI SICURO NON ACQUISTERO'IL LIBRO,COME DA SEMPRE NON GUARDO I CANALI TV DI RAISET E FACCIO IL POSSIBILE PER NON ACQUISTARE PRODOTTI DA LORO PUBBLICIZZATI. AUNQUE LA MONA SE VISTA DE SEDA MONA SE QUEDA.


# 312 commento di SOFISTA una cosa è boicottare un'altra è denigrare in mezzo esiste un valore ((((((((((((onestà intellettuale)))))))))))))))


commenti di andrea taxi EFFEDIEFFE.com Giornale Online | Direttore Maurizio Blondet Il sito e' in manutenzione. Tornera' online il piu' presto possibile. Immaggino sei disperato.. :) sono giorni che non va.. ora che copi??


iSalve ,ho letto l'articolo che riguarda il Presidente del Consiglio ,guarda caso uscito dopo la dichiarazione di Dalema..la novità è che non ha niente di strano ,qualcosa mi dice che Massimo con RCS stiano tentando la strana del deppisto .... ragionate ..il Massimo interviene sempre per salvare l'amico Silvio ...


Il saluto di Obama è stato " NICE TO SEE YOU ". I giornalisti servi di regime lo hanno tradotto in " bello vederti, amico mio! " Ah ah ah , è proprio vero che gli italiani sono i pegiori al mondo nel parlare l' inglese .... FALSI GIORNALISTI SERVI SCHIFOSI.


TUTTI I MAGISTRATI UCCISI DALLA MAFIA Agostino PIANTA Pietro SCAGLIONE Francesco FERLAINO Francesco COCO Vittorio OCCORSIO Riccardo PALMA Girolamo TARTAGLIONE Fedele CALVOSA Emilio ALESSANDRINI Cesare TERRANOVA Nicola GIACUMBI Girolamo MINERVINI Guido GALLI Mario AMATO Gaetano COSTA Gian Giacomo CIACCIO-MONTALTO Bruno CACCIA Antonino SAETTA Rosario Angelo LIVATINO Antonio SCOPELLITI Giovanni FALCONE Francesca MORVILLO Paolo BORSELLINO Non dimentichiamo inoltre i 29 carabinieri e poliziotti morti per la difesa dei magistrati!!! Dal 1969 al 1992 sono morti 23 magistrati!! Dal 1992 la 2009 nessuno!!! Tutto questo ci deve far pensare e riflettere!!!


Da quanto vedo (scorrendo i post così civili ed educati) è arrivata l'ora dei teletubbies


# 317    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 16:6

x disobbeddienza civile e sofista ho preso spunto dal suono"besos" disobbedienza grande!.-) e vi manderò una muscia antinano made in italy,musica anti cabaret navi e voli dei peracottari,petrucciani,nn ora xkè sono su altra tastiera rispetto a pc consueto;ma vorrei dire soprattutto a sofista di non agitarsi a "ricordarmi";il piccolo probabile possibile punto di vista ke ti avevo lanciato con gentilezza nel mio 289,era un po' come dice meglio delle mie storpie parole,ogni parentesi aperta e chiusa del blogger "astensione al referendum",mi spiego: 1 saviano è saviano xkè è un specie di dipendente o co.co.co dell'impero berlusconi? 2 se si o se no,io già di mio non saprei ke littizzetto o altri sarebbero stipendiati da quell'impero ,fatto come sappiamo essersi strafatto dopppppato? 3 ricordi me chi,di così evidente,escludere dal mio portafoglio? 4 cosa quindi ti obiettavo come possibilità? che fosse sotto scorta e che si impegni in ogni suo mezzo o conferenza gratis/x far crescere coscienza a un altro amore x la nostra terra ci interessa o no?la scorta ki gliela dà?lo stato (mafia) e cosi come gliela dà gliela potrebbe togliere? diversamente precari in cerca di editore prima di morire,ho capito- 5 ergo lui vedrebbe di fare il bravo e buono da una parte,cioè consentire incassi a mondadori,xkè il nome saviano è fonte certa di denaro,altrimenti se cambiasse editore,mammo papi e sacra famiglia saprebbe subito come rivendersi alle camorre dove e con chi si trova? 6 purtroppo non mi hai contestato sul merito di probabilità che erano connesse nelle mie "timide" e forti difese di quella vita,di che simbolo vivente rappresenta che, ai miei occhi,stupidi e solo miei,và al di la di qualsiasi odore di "lotta" proletaria anticapitalista ideologica come mi è parsa la tua dalla tua risposta completamente distante dalle masse ke nn sanno e ke saviano raggiungerebbe con i mezzi ke ha a disposizione senza sputarci sopra dritto al suo obiet


Interessante questa analisi: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=116


non sparare nel mucchio qual'è il tuo problema?


# 320    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 16:11

7 il vero problema x me, cosi come forse x molti, è capire come lottare dentro il sistema x falrlo saltare/cambiare nel suo intero,rimanendo puliti pacifici..onesti, e raggiungendo il n° maggiore di persone, cosi come ti palesavo nel commento di cui il blogger astensione al referendum ,ti ricordava meglio il valore di quella vita..peccato cmq nn ci sia piu la blogger Angel,magari lei ti darà un altro punto di vista ancora coem tu a me il tuo. ciao :-)




paolo barnard usa fiumi di parole per dire semplicemete che: "....E così, di nuovo, l’Italia antagonista di sinistra si è fatta infinocchiare degli isterismi dei D’Avanzo, Travaglio e Santoro, Grillo e compagnia, ha di nuovo eletto a suo paladino l’ennesimo baraccone di destra neoliberale...." Gli si può rispondere con una citazione di paso (# 308 ) Cialtroni presuntuosi autoreferenti mentecatti retorici e pletorici recitanti di grandi parole intelligentissime che vi arrotondano il labbruccio nell'affettata pronunzia e vi allargano i buchi del naso a frogia cavallina per comunicare la potenza del vostro dire e gli occhi che se la tirano a specchio di una cultura altissima profusa con grande intelligenza e non conta un cazzo che nulla sappiate del lavoro, ne fate un'astrazione impreziosita dal suffisso «oro» e del prefisso «lav» non potrebbe fregarvene di meno. Ma volete essere di sinistra, di più, vorreste essere la sinistra e nonostante alcuni di voi abbiano alle spalle più disastri che meriti ancora vi vivete come dirigenti, diri senza genti, e impapocchiate di qui e rompete di là forti del vostro protagonismo e presenzialismo e animati dalla sottile foia di potere che informa il vostro fare


Andate su YouTube scrivete "5 in condotta". Gli insegnanti contestano il ministro Gelmini. Vedetevi il video da non perdere. L'unico Tg che ha trasmesso la contestazione alla Gelmini e a quel ruffiano servo di Giordano che si fa chiamare giornalista e direttore del giornale di Berlusconi è stato Tg3 trasmesso ieri alle ore 12 tutti gli altri hanno taciuto come sempre quando le notizie scottano o danno fastidio al padrone e ai suoi sgherri del governo al cittadino è meglio non far sapere. Bastardi delinquenti e pensare che vi pago il canone e vi mantengo con i miei soldi mi fate venire la voglia di sputarvi addosso per lo schifo che mi fate.


# 324    commento di   paso - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 16:21

eh eh leiref la padania ha il po, e "loro" ai nostri occhi al massimo dei massimi , ma sto offfendendo il nilo, sono fermi ai faraoni..cmq no, sono molto più giù più giù piu giù e io e te e altri siamo a livello fiordi ( a piacenza e parma, ducato di maria luigia? ducato dei rossi? ducato delle leghe cooperative? no ducato lega,ducato dei borghesi borghezi..fra un po' ritornano alla moneta franco anche i reggiani...zio bello che vergognaaaaaaaaaa)


Interrogazione Parlamentare Sulla Sicurezza E Il Monitoraggio Delle Dighe Italiane e anche di CAMPOTOSTO http://www.fdambrosio.net/archives/1132 __________________________________________ Camere aperte. Rapporto sulle attività dei parlamentari dell'Osservatorio civico sul Parlamento italiano http://www.radioradicale.it/camere-aperte-rapporto-sulle-attivita-dei-parlamentari-dellosservatorio-civico-sul-parlamento-italiano Che cosa fanno i nostri rappresentanti? Quanto partecipano? Che attività svolgono nelle sedi istituzionali di Camera e Senato? La collaborazione tra diverse organizzazioni della società civile (Cittadinanzattiva, Openpolis, Controllo Cittadino) ha permesso di tradurre un universo di dati quantitativi sui parlamentari italiani in un’analisi complessiva che fornisce elementi di conoscenza utili per chiunque, non solo per gli addetti ai lavori.
www.fdambrosio.net


Azzo Azzo Azzo! Facciamo qualcosa. Sto primo ministro se la spassa nella sua residenza romana mentre a noi tolgono il lavoro?? SCENDERE IN PIAZZA, TIRIAMO FUORI I COGLIONI! GLI IRANIANI SONO DUE PASSI AVANTI RISPETTO A NOI.


Andrea Camilleri e Saverio Lodato La scossa di D'Alema e l'incrinatura di Berlusconi continua ad allargarsi Camilleri, c’è Berlusconi e c’è Massimo D’Alema. Berlusconi grida al «complotto». Minaccia il ritorno al voto, perché vuole fare la fine del leone, non quella di Leone. Argomenti gravi, come l’ora che sta vivendo la Patria. Stride, però, che , andando da Obama, si sia detto «bello e abbronzato» e che voglia la testa degli 007 perché, se sull’albero c’è stato il fotografo, poteva starci il cecchino. Era meglio astenersi dai pigiama party, all’aperto, e con tanta gente in mutande. Quanto a D’Alema, prevede «scosse». Il Pd lo ascolti. Come avremmo fatto bene ad ascoltare il professore che, in Abruzzo, aveva previsto il sisma. Dopo, è troppo tardi. A quei livelli certe cose si sentono. E basta. In questo paese di incertezze, poche le cose certe. Una l’ho detta ieri: quando capita un vero rivolgimento politico in Sicilia, poi succede qualcosa di grosso in campo nazionale. E già se ne avvertono le avvisaglie. La situazione è nota: un Berlusconi azzoppato, tenuto su dalla stampella leghista. E questo non può che preoccupare gli italiani che hanno a cuore le sorti del paese in un momento difficile. «La ricreazione è finita» ha detto Emma Marcegaglia. Ed è indubbio che Berlusconi sia, tutt’al più, buono per una brevissima ricreazione. Si ricorda, caro Lodato, della mia teoria dell’incrinatura sul parabrezza? Berlusconi continua a correre, ma l’incrinatura si allarga. Straparla di complotti. Rivolga l’accusa ai due milioni e passa di elettori che gli hanno voltato le spalle. E fa bene D’Alema a mettere in guardia l’opposizione a non farsi trovare impreparata di fronte a qualche possibile scossa. D’Alema non ha aggiunto «di terremoto» forse per rispetto verso i terremotati d’Abruzzo, già duramente colpiti dal sisma e dalle assillanti visite del premier cacciaballe, per dirla con Dario Fo.
L'incrinatura di B


Non era mia intenzione fare moralismo sul Saviano e sulla casa editrice; non mi dispiace che Saviano pubblichi con Mondadori, ma che Mondadori sia caduta nelle mani del Berlusconi (come del resto altre parti delle nostre vite): per lo stesso motivo dovremmo indignarci perché Dalla Chiesa pubblica anche con Einaudi (sempre gruppo Berlusconi e non sapete quanto mi secca!). per lo stesso motivo dovremmo non comprare decoder o vari cellulari nè andare a vedere film Medusa,né tantomeno comprare abbonamenti del Milan, ecc., ecc. Chi vuole si compri il libro e se lo gusti!


# 329    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 17:29

@Astensione al referendum 316 in effetti dice: nice to see you my friend che pero' nell'intercalare americano non significa nulla e non ha nessun contorno di familiarita'. Un poco come quando i nostri connazionali maschi si "gasano" perche' un'inglese si rivolge loro dicendo: hello love, o un'americana: hi sweetheart. Purtroppo non significano ne amore ne cuoricino ma hanno lo stesso valore del "raga" tanto usato ora o "zio", (dipende dal luogo). Piuttosto il gesto di Obama che posa entrambe le mani sulle spalle di berlusconi e' molto sprezzante. L'etichetta della casa bianca e' molto attenta e un presidente alto come Obama non sottolineerebbe mai la bassa statura della persona che ha di fronte se non volontariamente. Le due braccia tese simboleggiano chiaramente la volonta' di Obama di mostrare le rispettive posizioni (un poco come quando facevano sedere Fracchia sul pouff. La frase che e' stata invece interpretata in modo almeno strumentale e': in addition to personally liking berlusconi our people have been friends for a very long time. Nel suo discorso Obama avrebbe molte occasioni per complimentarsi direttamente con berlsuconi se volesse farlo. Ad esempio quando dice: we met at the recent G20, bastava aggiungere: and I liked him immediately o una frase del genere. Invece continua a sottolineare l'amicizia tra i due paese e quando una volta solo parla di berlusconi fa un distinguo (in addition to) che non avrebbe ragioni di esistere se il piacersi reciproco fosse comune ai due leaders e ai due popoli. Invece sottolinea di nuovo in modo inequivocabile l'amicizia Italia/Usa e la "stacca" dalla sua in modo che la frase puo' essere benissimo interpretata cosi: a prescindere dal fatto che a me piaccia o meno berlusconi i nostri popoli sono amici. I leader politici non perdono mai l'occasione di "identificarsi" con la loro nazione, Obama invece in questo caso se ne stacca. Avrebbe potuto benissimo dire: personally, I like berlusconi and Italy and USA have been


A me personalmente questa storia della D'ADDARIO sinceramente mi pare un pò troppo strana, mi sono chiesto vuoi vedere che questa Patrizia D'Addario è stata indotta a fare queste dichiarazioni proprio da Berlusconi per dimostrare al mondo intero che lui è la vittima e non il carnefice e quindi di conseguenza smontare anche il caso Noemi? Facendo sembrare che anche in quel caso lui aveva ragione e che i giornali italiani sono schierati dalla parte dell'opposizione che lo vuole eliminare politicamente con un complotto. Ricordate il caso Mitrokin o telecom Serbia se preferite, io se fossi nei panni dell'opposizione chiederei ragguagli sulla vicenda e farei entrare in ballo anche la Magistratura magari facendo sequestrare la registrazione della ragazza e i tabulati dei suoi telefonini.


# 331    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 17:33

continua friends for many years, o: berlusconi and I are good friends just like our countries are, o: Just like americans like Italians I like berlusconi o mille altri modi inequivocabili per mettere sullo stesso piano le amicizie dei due leaders e delle due nazioni. Non lo fa e sicuramente c'e' un motivo, Obama, oramai ci ha abituati, non parla mai a caso.




pseudogiornalista così Luca Sofri definisce Marco Travaglio: lui, proprio lui che è giornalista per grazia ricevuta.....


# 334    commento di   Patty05 - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 18:38

Vorrei segnalare a tutti i frequentatori del blog un interessante video pubblicato da www.byoblu.com che la dice lunga sulla situazione attuale: http://www.youtube.com/watch?v=31gE3kNtaqQ Buona visione!


....Grazie Marco & CO , approvo con molta felicita', il nuovo giornale a cui senz'altro sottoscrivero'. L'italia non e' sull'orlo del Burrone ..ma e' gia' nel Burrone. " Il Fatto Quotidiano" ......???? Titolo troppo lungo, troppo ...troppo ...troppo ...lungo. Ci vuole un titolo piu' corto. E dopo una mia completa ..Masturbazione Intellettuale, ecco il mio titolo. Siete pronti ...!!! "OraeOggi" Tutta una parola, magari la "e" di colore differente. In altre parole .. Titolo ..Short and Sweet. Sono sicuro, che i vostri grafici, troveranno il modo migliore, di farla apparire, nel migliore dei modi...esempi ....ORA e OGGI...Ora & Oggi ...ORAeOGGI ..etc. Grazie ..dell'ascolto ....Alessandro P.S....Oggi e Ora ..non suona fluido come ...Ora e Oggi


# 336    commento di   Snaduke - utente certificato  lasciato il 17/6/2009 alle 18:59

Al di la delle parole di Obama, basta guardare la faccia di Silvy... come la vogliamo definire? Contrita? Mortificata? Penitente?Colpevole? Penosa? Mi è sembrata ben diversa dalla sicurezza che ostenta in patria...


Giuliano Ferrara non sapendo più con chi prendersela ( è un po' giù di tono da qualche tempo ) se la prende con Fiorello che " piace alla gente di sinistra ......" spero solo che Veronica la smetta di fare l'editore del Foglio, dopo aver appoggiato tutte le cause di Ferrara


# 218 commento di XYZ - lasciato il 17/6/2009 alle 1:36 "OT Con il presente messaggio intendo prendere commiato dal blog. Interrompo la partecipazione attiva, intendendo tornare a limitarmi alla lettura dei post." # 16 commento di XYZ - lasciato il 17/6/2009 alle 18:12 Neanche 24 ore e già ti lamenti.. Ma và là ma và là ma và là Sei un fissato Fatti curare invece di rompere paso Non avevi detto che, dall'alto della tua superiorità, ti saresti limitato solo a leggere? E ora non rompere


Il TG5 nell'edizione serale di ieri sera ha mandato un servizio a firma Remo Croci in merito alle proteste degli Aquilani a Roma in contemporanea con l'apertura dei lavori di esame del DL alla Camera per l'approvazione dei fondi per la ricostruzione delle prime case nelle zone colpite dal terremoto in Abruzzo ad Aprile.- A parte la non secondaria constatazione che Croci, nel suo servizio, ha definito l'Esecutivo "il Governo del Fare" esprimendo cosi' un giudizio (favorevole, toh, che coincidenza...) nei confronti del governo presieduto dal "mero proprietario" della rete televisiva per la quale lavora, il cronista ha anche affermato - in chiusura di servizio - che il governo si fara' carico anche della ricostruzione delle seconde case abitate dai non residenti mentre altre fonti giornalistiche radiofoniche (Popolare Network)che ho ascoltato ieri riportavano che il governo aveva "blindato" il DL licenziato dal Senato a fine Aprile e in questo testo non sarebbe previsto il finanziamento per la ricostruzione delle seconde case da li, anche, le manifestazioni di rabbia e l'accusa degli Aquilani, al governo di non aver mantenuto le promesse fatte nei giorni e nelle settimane successive al sisma.. Io mi chiedo se, dopo l'affermazione di "Studio Aperto" nelle scorse settimane che "Silvio Berlusconi era stato assolto nel processo per corruzione intentato contro l'avvocato Mills", ci troviamo di fronte ad una nuova strategia comunicativa da parte dei TG di Mediaset: dare notizie false come se fossero vere o comunque come se fossero dei dati di fatto mentre non lo sono per nulla oppure se, nel caso del servizio di Remo Croci, possiamo garantir loro il beneficio del dubbio.- Qualcuno puo' assistermi in tal senso per favore ? Mi sento francamente un po' frastornato... Grazie.-


Segnalo che ieri sera nel corso del Tg5 andava in onda un servizio sulla protesta dei terremotati abruzzesi.Il bravo giornalista citava: (audio e video integrale su www.mediaset.it) "....................il governo intende arrivare all'approvazione entro la settimana senza pero' modificare il testo licenziato dal senato , un urgenza giustificata per non frenare il processo di marcia che ha avviato a tempo di record l'apertura dei cantieri per la realizzazione delle prime case che ospiteranno 13000 famiglie.Ma il Pd è di diverso parere nonostante le attese delle popolazioni terremotate e per contrastare il decreto ha presentato quasi 500 emendamenti annunciando una battaglia durissima che al momento va solo contro chi vive dentro le tendopoli............................. ogni commento su quello che il servizio dice e sottindende è superfluo. Io mi chiedo: ma un opposizione seria non dovrebbe avere qualcuno che ogni qualvolta vi sia una violazione della legge sul conflitto di interessi intervenga denunciando quanto accade? O forse che i segretari particolari e i portaborse servono solo per scuotere la testa in senso affermativo quando si è inquadrati dietro il proprio deputato in Tv?




Io non capisco come si faccia ad ever fiducia e votare il nanoimperatore


CHE SCHIFO DI UOMO QUESTO SOFRI,MI FANNO VERAMENTE VOMITARE SERVI DEL GENERE,COME LA STESSA BIGNARDI!!!GRANDE MARCO,LA GENTE,QUELLA CHE CONTA E NON SI INCHINA DINNANZI A UN SISTEMA MALATO,è CON TE!!!Con stima,dalla Finlandia (un paese da cui avremmo tanto da imparare)




E' curioso come Berlusconi lo abbia sentito chiamare al Tappone ed in altri modi, come questa vicenda della sua vita calzi perfettamente. Per anni la polizia Americana ha cercato di incastrare Al Capone (quello vero) per le atrocità compiute, e successivamente è stato arrestato per motivi di evasione fiscale. Chissà se accadrà la stessa cosa. Chissà se il nostro Berlusconi verrà arrestato per qualche cosa che ha compiuto in passato, vorrei solo che non si dimenticassero di tutti gli altri che lo hanno appoggiato fino ad ora e che potrebbero ben essere accusati di complicità ed intralcio. Sono disoccupato da due anni, non trovo un lavoro e vengo completamente ghettizzato, qualcuno ha il coraggio di dirmi che solo il PDL & C. possono capire la mia situazione perché moralmente e ideologicamente mi rappresentano, l'unica cosa che rappresentano è lo sdegno, nessuno di loro veste abiti di 15 anni fà, nessuno di loro mangia, scusate il termine sterco, nessuno di loro si preoccupa del se riuscirò a comprare mezzo chilo di pane domani. Questo paese è diventato uno schifo, a settembre io e mia moglie andremo via da questo paese, che ha penalizzato me povero ignorante e mia moglie che è straniera, laureata con 110 in Italia, che le hanno messo una visita per un sospetto mieloma a due mesi dalla presentazione della richiesta solo per ripicca, perché aveva la carta sanitaria scaduta, colpevolizzandola in mezzo alla gente dicendogli che doveva rispettare le leggi per stare in Italia, lei una comunitaria, non oso pensare a cosa dicono agli extracomunitari, ci voleva l’Ipodnano. Da casa ho preso l'appuntamento per telefono e le è stato dato dopo due giorni, che dite li avrei potuti denunciare per tentato omicidio???. Non credevo che saremmo arrivati a questo punto, questo paese sta’ cadendo a pezzi e la gente non se ne accorge, il peggio non è la disgrazia della mancanza del lavoro dei soldi e cosi via, se ce unità tra le persone queste cose si possono sorpassare. La trag


La tragedia è della mancanza di morale e di senso civile, quella che lascia morire per strada un ragazzo straniero colpito da un proiettile, la mancanza di fraternità nei confronti di chi ne ha bisogno, perfino i fratelli e i parenti (di altre fazioni politiche ovviamente) ti chiudono la porta in faccia nel momento di massimo bisogno, gli amici si fanno negare e tu rimani solo come un cogl..ne. Solo lui, l’unto del Signore potrà aiutarti, ma come fa un uomo in quella maniera e tutta la sua compagnia a rappresentarmi? Più che ad un mausoleo per la mia sepoltura posso aspirare ad una fossa comune, più che a villa certosa in Sardegna lontano da zone sismiche, posso aspirare ad una bella spiaggia vicino ad una centrale nucleare sul bordo di una bocca di qualche vulcano attivo. Questa non è invidia, lui dovrebbe avere una doppia morale, se capisse realmente cosa lui possiede, se capisse che la maggior parte di persone in questo pianeta non ha una briciola di quello che ha lui e di gente come lui, la sua posizione lo dovrebbe rendere umile e consapevole, esattamente il contrario di come è, questa gente sempre pronta a difendere i propri averi, ma prima o poi li dovrete lasciare, e ci saranno molte persone che si faranno talmente tante risate da far sobbalzare il pianeta. Continuate nella lotta voi che potete io non ho più risorse, il giornale di Padellaro lo ho comprato con gli ultimi soldi che avevo in casa, un abbonamento per aiutare chi ha bisogno, e non per me, ma per le persone che potranno leggerlo, per aprire gli occhi di fronte alla vergogna che è diventato questo paese. Vergognati Silvio, chiudi tutte le tue Società in paradisi fiscali, rispetta le leggi dettate dal Parlamento Europeo, non solo quelle che ti fanno comodo, Non aspirare ad avere più poteri, quelli sono terreni, ma dovrai morire anche tu prima o poi e non potrai portarteli dietro, se ti clonano, non sarai tu lo stesso a vivere, ma sarà un altro che come te per sua sfortuna dovrà condividere


le tue sembianze, non vivrai in eterno mi dispiace, potrei morire anche io prima, anche se ho 40 anni meno di te, ma sarà un passo che dovrai compiere anche tu prima o poi mi dispiace, svegliati, redimiti sono gli ultimi anni della tua vita, sparisci dalla scena e vai in qualche isola deserta a sollazzarti, tu lo puoi fare, non attaccarti alla vita, perché quello che riuscirai a fare adesso quando non ci sarai più dalle molte persone verrà scordato, forse se ne troverà traccia in qualche annale, ma questo non ti farà tornare, credi davvero che servirà a qualcosa essere ricordato? Sono le persone come Gesù, Buddha, Ghandi, Maria Teresa di Calcutta ad essere ricordati, persone con una moralità che eguaglia la loro, non una come la tua. Io mi ritengo una persona estremamente fortunata, se non avrò soldi per comprare un biglietto aereo, il viaggio lo potrò fare sempre a piedi.


Ciao Marco, a proposito di informazione, se pian piano, in questi anni, i telegiornali e i giornali si sono sempre più piegati a un'informazione tipicamente da regime dittatoriale alla Putin, ho notato che questo trend è mostruosamente peggiorato in queste settimane. Un esempio di ciò è che il "Corriere della Sera", tanto per citarne uno dei tanti. Invece che pubblicare le lettere di Salvatore Borsellino riguardo la richiesta di imporre a Mancino di far luce sul suo incontro con Paolo Borsellino prima che questi morisse e di spingere per sapere chi è l'uomo delle istituzioni, a parte Mancino, che ha accettato di trattare con la mafia già prima della morte di Falcone; invece di pubblicare lettere di tale importanza, oggi sul sito web ha pubblicato questo pseudoarticolo giornalistico di Deborah Bergamini, che paragona Berlusconi a moderno Catilina. Il link è: http://www.corriere.it/politica/09_giugno_18/Bergamini_berlusconi_catilina_8a220fa4-5bc8-11de-b8d9-00144f02aabc.shtml Spero di poterti rivedere presto a Parma.
www.cristianpalmas.it


Marco continua così..solo Uomini con la tua serietà ed onestà l'Italia può cambiare!ed io sarò sempre al tuo fianco.




Caro Marco, in genere ti seguo e ti stimo ma alle volte anche tu cadi nel cattivo gusto: la risposta a Luca Sofri e in particolare l'ultimo pezzo. Finchè ti difendi con i fatti, come spesso fai, bhe nulla da dire. Ma l'ultima frase in cui alludi alla storia personale di Adriano Sofri, padre di luca, suocero di Daria Bignardi è totalmente di pessimo gusto e , almeno credo, fuori dalle tue corde. Una cosa deve essere chiara a chi fa del moralismo la propria bandiera: a me sta bene ma ci sono limiti che nn vanno superati. Adriano Sofri è stato condannato e come tale , pur dichiarandosi innocente, è in cancere a scontare la sua pena: ma MAI e poi MAI le colpe dei padri SCENDONO sui figli. Indi per cui: critica la bignardi e luca quanto vuoi ma nn cercare allusivi collegamenti con la storia di Adriano Sofri perchè davvero è una caduta di stile che da te non mi aspettavo. Con immutata stima.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti