Commenti

commenti su voglioscendere

post: Ghedini e Alfano chiavi in mano

Signornò da l'Espresso in edicola A furia di sentir ripetere dal cosiddetto ministro della Giustizia, Angelino Alfano , e dal vero Guardasigilli, on. avv. Niccolò Ghedini , che "per la mafia la legge sulle intercettazioni non cambia nulla", un gruppo di delinquenti comuni di Palermo si sono lasciati travolgere dall'entusiasmo. Si son portati avanti col lavoro, senz'attendere il voto finale del Parlamento. E uno si è tradito. Così sono finiti tutti e cinque in galera il 22 giugno per associazione a delinquere finalizzata a varie truffe aggravate: "Spendevano nomi di persone defunte" per ottenere contratti di finanziamento da società finanziarie per la bellezza di 554 mila euro. Il 18 dicembre erano riuniti per organizzare i piani di battaglia, ignari di essere ascoltati. Uno, in ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti




# 109    commento di   jazzinholland - utente certificato  lasciato il 12/7/2009 alle 23:40

DI PIETRO HAI RAGIONE , CONTINUA COSì .


# 110    commento di   Sabry86 - utente certificato  lasciato il 12/7/2009 alle 23:45

Sicuramente un'eventuale elezione di Grillo alla segreteria del pd (ma anche la sua sola candidatura) è un evento che porterà un'ondata di freschezza nel panorama politico. Insomma avere davanti sempre le stesse facce con le stesse idee anche vecchie di decenni in un partito relativamente giovane stona un pò anzi stona moltissimo: si rischia di mettere a repentaglio l'identità stessa del partito con conseguente sfiducia degli elettori. Il pd ha ottime potenzialità ma gli manca un vero leader che ne incarni gli ideali. E finora secondo me nessuno dei candidati ne rispecchia i contenuti forse la Serracchiani ma ancora non ho potuto formulare un giudizio completo su di lei ma a parere mio ritengo più indicata lei alla segreteria che un D'Alema o un Bersani che hanno "fatto già il loro tempo".Per quanto riguarda Grillo, certo, staremo a vedere che cosa offre di concreto al partito ed ai suoi elettori ma questa sua candidatura è un buon inizio.


x sal Il pd esiste, nelle idee e nei suoi elettori, nella sua storia politica e nelle vicessitudini politiche che ne hanno segnato , nel bene o nel male la nascita. Ma sopratutto esiste nelle idee condivise dei suoi elettori. Il pd esiste, tant'è vero che nn puoi mortificare e far vergognare milioni di persone se nn esisti. Esiste quindi il pd ed i suoi vertici, che in buona parte sono riusciti a farci provare questo. Il pd non è un luogo per mettersi in mostra, in luce. Vadano altrove chi strumentalizza l'appoggio di milioni di elettori siano essi comici ipocriti ma soprattutto , ripeto, dirigenti non all'altezza dei ruoli. Se per te il pd è identico al pdl e lo ripeti nauseato fino a ieri, non ambisci a guidarlo. Se per te l'udc ad esempio è un partito ...... (mi mancano parole per qualificarlo...cmq... hai capito) non è che se all interno dello stesso si candida che ne so tuo fratello, allora darai ad esso il tuo voto. Forse mi sbaglio? In caso contrario posso chiamarti, senza astio, IPOCRITA?


Se Grillo riesce a candidarsi per le primarie del pd, il mio voto lo puo' contare da subito.


Di Pietro sul suo blog ha scritto: "Apprendiamo con favore la notizia della candidatura di Beppe Grillo alla presidenza del Partito Democratico. Finalmente un volto nuovo con cui potremo dialogare e che non avrebbe, nei confronti dell’Italia dei Valori, un comportamento opportunistico, come sommatoria di voti di coalizione in prossimità di appuntamenti elettorali, ma di alleato coerente con cui condividere un programma politico. Una bella candidatura che metterà alla prova lo spirito riformista e democratico di un partito, oppure porterà alla luce, attraverso il ricorso a mille scuse e cavilli statutari dei suoi governanti, l’atteggiamento di chiusura di una casta dirigenziale. Timore che, come temo, non verrà smentito." Belle parole, resta il fatto che Beppe non ha la fedina penale pulita, deve continuare a fare le sue battagle e le sue denunce da comico e non da politico...


Buonasera , stavo riflettendo sulla legge riguardante le intercettazioni e mi domando se non si debba temere che il render difficile trovare i colpevoli dei reati possa rientrare in una strategia ancora peggiore dell'evitare di esser beccati ossia il poter liberamente far fuori i personaggi scomodi, quelli che si espongono nella protesta, quelli che cercano di difendere la verità con la garanzia dell'insuccesso delle indagini.Non leggo il blog non so se se ne è parlato anche da questa angolazione delle conseguenze di questa legge, vorrei saper se pensate che io stia esagerando con il pessimismo......


x lai Dici che il PD esiste nelle idee e nei suoi elettori. Appunto, è ancora inconsistente, senza forma, esiste solo come IDEA di elettori (compreso me nel 2006, poi passato a IDV) che si sono fatti prendere in giro da persone che solo di facciata rispecchiavano quelle idee che dovrebbero essere il motore del PD. Dici che il PD esiste perchè, se non esistesse, non avrebbe fatto indignare milioni di suoi elettori. Ma chi è stato a far indignare gli elettori? Il PD, la sua idea? o le persone che ora lo occupano? Io direi le persone che lo occupano. Come vedi ci sono due 'idee': da una parte gli elettori, e dall'altra la classe dirigente. Quindi ne concludo che questa classe dirigente non rappresenta i suoi elettori. Possiamo, se vuoi, dire che allora esistono almeno due PD. Vogliamo farlo diventare uno solo? Tu ti senti rappresentata da gente che non si oppone a Silvio nemmeno per le sue porcate più evidenti? Non so ancora dirti se Grillo voglia candidarsi sul serio, o questa sia solo una provocazione, ma, in ogni caso, ,etterà in seria difficoltà i dirigenti del PD, e questo non può che farmi piacere. Per il resto, ipocrita lo sei nel momento in cui appoggi ciò che critichi, ma non credo che Grillo appoggerebbe mai questo PD. Per questo domandavo cosa sia il PD. Perchè ora è qualcosa, domani, con una nuova dirigenza, potrebbe essere qualcos'altro. Il nome non fa il contenuto.


SII PURE PESSIMISTA. QUANTIFICA IL TUO PESSIMISMO E ... MOLTIPLICALO PER CENTO. COSI, IL TUTTO, E' PIU ADERENTE ALLA RELALTA'.


ma sto cazzo di "lai" e bastaaaaaaaaaaaaaa! ma ci sei solo tu in questo blog?


# 118    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 0:35

lai volevo risponderti ma c'è giàchi mi ha brillantemente anticipato :) risultato: non è l'abito che fa il monaco.. non importa che sia Beppe o pinco pallino l'importante è mandare via i compari del pdl distruggere per sempre la vecchia repubblica tangentopoli non è mai finita ora si è trasformata in consulentopoli mignottopoli insomma basta aria pulita una volta per tutte altrimenti non resta che vedere il nano presidente della repubblica meditare..


per Sal Ti rimando al mio commento #75. Non lo faranno candidare. Se farà una cosa simile avrà tutta la mia stima. La cultura politica del PD è lontana da quella di Grillo. E' EVIDENTE A TUTTI che anche numerosi dirigenti del pd stesso la infangano. Ma da Grillo volete o no coerenza? Linciamo almeno virtualmente, per ora, il nostro primo ministro perchè un giorno dice una cosa ed il giorno dopo se la rimangia? Abbiamo, avete le palle di esser coerenti cn il vostro Grillo? Bene. NESSUNO HA DETTO CHE GRILLO NON POSSA O NON DEBBA SCENDERE IN CAMPO POLITICAMENTE. PUO FAR TANTO E BENE PER TUTTI GLI ITALIANI, LO FACCIA CON SERIETA' COME PER LE LISTE CIVICHE, FONDI UN SUO PARTITO. PERCHè LE LISTE A 5 STELLE ERANO APPUNTO C I V I C H E E NON LISTE PD A 5 STELLE? SIA COERENTE CON SE STESSO, W IL PARTITO DI GRILLO. PUNTO. IL PD è ALTRA COSA...SE POI A LUI TUTTO è CONCESSO E SE SIETE INCAPACI DI CRITICARLO IN MODO COSTRUTTIVO, SE AVERE UN SECONDO "NANO" IN GIRO VI FA PIACERE... BEH ...VOSTRA OPINIONE CHE RISPETTO MA NN CONDIVIDO AFFATTO. X CLANDESTINO quoto tutto quello che hai scritto dovresti pretendere pero un partito di grillo , perche il pd? e cmq si stasera devo rompe le palle io :) per una volta che capita...


# 120    commento di   Fabio17 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 0:40

Buonasera a tutti... Sempre brillate l'articolo di Marco.Con un retrosceno amaro.L'immagine dei delinquenti che sguazzono come porci nella nuova legge/fango per loro. ma la notizia del giorno è di quelle che non ti aspetti.Beppe Grillo candidato alla segreteria del PD.Speriamo bene, anche se i suoi malumori verso il PD ci sono e li sappiamo.Li ha elencati anche sul suo sito alla notizia della sua candidatura.Spero sia una ondata di freschezza e di nuovo, che porti idee al PD e crei una vera opposizione.Che faccia come un estremo contrappeso benevolo per il PD, e che lo bilanci positivamente.Cercherà di migliorare il partito, non affossarlo (Per la gioia spero della nostra Federica...un bacio).Il suo compito è arduo e più serio, non perchè non lo sia stato fin ora, ma perchè è questa è una grande occasione davanti agli occhi di tutti gli italiani elettori e non del PD.Credo debba frenarsi da discorsi eccentrici, da parolacce (anche se, se vogliamo parlare in questi termini, lui dice parolacce, il nano fa il pappone governante...cmq) e offese varie,che potrebbero ritorcersi contro. Ma che porti sane idee e che se li trascini tutti dietro, come dice lui dei suoi eletti.Il suo modo di fare potrebbe essere un'arma a doppio taglio per il PD.Potrebbe creare ancora più divisioni e malumori.Speriamo ci sia confronto e non astio.Speriamo non si verifichi un nonnismo da partito, dei soliti pesi morti.Forza Beppe. Notte paso...Torna a firmarti paso dai...
un mio post riadattato =)


# 121    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 0:43

Grande Beppe!!!!!!


# 122    commento di   aure - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 0:45

per Enrico Moretti #66 Guarda che candidarsi alla guida di un partito non significa necessariamente candidarsi al parlamento!!! pensaci un po' di più prima di premere il grilletto e sparare a zero, la prossima volta, ciao! Concordo per il resto con il commento di Antonio di Pietro


# 123    commento di   Fabio17 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 0:48

Tutti i giornali, telegiornali, stampa, anse partono dal concetto del comico provocatorio.Sottovalutano l'iniziativa a prescindere.Non che mi stupisca eh, però potrebbe essere già un punto di partenza per attaccare la sua scelta, da PD e PDL.Il preconcetto di buffonata e di pagliacciata.Speriamo si difenda a dovere.


@ Lai >La questione è altra: si è mai visto un segretario di partito che ieri schifava e denigrava lo stesso, che non vi ha mai partecipato e che non ha mai appoggiato lo stesso partito di cui oggi vorebbe esser segretario? Ma il mio ragionamento è cosi incomprensibile, stupido, SBAGLIATO?BOH... No, non lo è. Ma vedi già che iniziano gli attacchini inutili(117) perchè, forse, non sa più che dire per contrastare la tua logica che non fa una grinza. Al di là delle opinioni personali, il tuo discorso fila, fila benissimo, ma non contare sull'obbiettività altrui, a parte di qualcuno, ho notato- e ne sono contenta. Ciao, Lai. F.


x solo di passaggio alias F. Federica? Ritorna a postare, dai :) Ce ne è di carne al fuoco e chi se ne sbatte degli attacchi o di trollate varieeee. Tornate, te e Paso (paso almeno col suo nick)...cmq, gente cn cui interloquire in modo "tranquillo" ce n'è...almeno per ora...Mi sa che fai a tempo. Bacio


# 126    commento di   bellini.stefano - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 0:58

Che Grillo faccia sul serio o meno poco importa: oggi ha tirato il sasso nello stagno e questi sono i cerchi. Fino a stamattina il PD era il più grande partito Democratico (per definizione) d'Italia. Un partito che fa le primarie, che consulta la base per scegliere il vertice. Poi è bastato che UN ITALIANO (e neanche un politicante professionista ma un COMICO di professione con l'hobby del BLOG) dicesse "mi piacerebbe tanto mettermi in lizza perché credo che la base del PD condivida le mie idee per il futuro del Paese", che subito il PD ha sollevato gli scudi. Ma quale "DEMOCRATICO"?!?! Democratico è il partito che a Grillo avrebbe risposto: "Pensa di fare bene e meglio? Ottimo! Questa è l'iscrizione al partito e firmi lì per la candidatura alla dirigenza". Invece l'uscita di Grillo li ha costretti a gettare la maschera e a rivelarsi per quel che sono: un'armata allo sbando al seguito del Brancaleone di turno, con unico obiettivo spartirsi il feudo col solo fio di "sconfiggere lo nero periglio" (leggi: "Mens nana in corpore nano"). Ma quali "Democratici"!!! Al solo pensiero di doversi confrontare in casa propria con un soggetto alieno alla politica di professione ma con le idee chiare su come affrontare i problemi chiave, quelli della Carta di Firenze, si chiudono a riccio dietro gli aculei dei loro regolamenti (fatta eccezione per Mario Adinolfi, il quale, bacchettando "i burocrati del PD", ha reagito esattamente come ci si aspetta da un democratico). Stamattina c'era un grande partito democratico: stasera c'è il Vuoto, lo stesso ipotizzato da Grillo e dimostrato pronunciando tre parole: "Io mi candiderò". Il PD non c'è e, con questo, manca in Italia una vera grande opposizione e una reale alternativa di Governo. Se fossi un tesserato PD, più che preoccuparmi di avere nell'organico un probabile stupratore seriale, stasera mi preoccuperei di cercare casa all'IDV o cercare nel PD qualcuno (tipo la Serracchiani) che può pren
www.italiautopica.ilcannocchiale.it


# 127    commento di   bellini.stefano - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 0:59

che può prendere le redini del partito e indirizzarlo verso il ruolo che gli si addice.


beppe...sarai il nostro salvatore???ITALIANI SVEGLIATEVIIII.....


Ovviamente non lo faranno candidare (e questo lui lo sa), e per questo si dimostreranno degni portatori del nome DEMOCRATICI.... Ripeto, non trovo incoerenza nell'atteggiamento di Grillo: non ha detto mi metto ad appoggiare Bersani, ha detto mi candido perchè questo PD, e questi incompetenti, non mi piacciono. Dov'è l'incoerenza? Il PD non è proprietà di nessuno. Parli di storia, ma quale storia ha questo partito? Zero. La cosa migliore per criticarlo, è attivarsi e distruggere quest'idea che c'è ora di PD. Di cosa hanno paura i Bersani, i Fassino?(che ha già dimostrato con l'ansa d'essere moooolto democratico, parlando del PD come di qualcosa di suo e di altri pochi eletti). Non ti ho detto che voterò Grillo, o cosa. Sto solo ragionando su una sua eventale candidatura alle primarie. Io non mi reputo discepolo di nessuno, tanto meno di Grillo. Un partito di Grillo non riuscirebbe a combinare niente. Per mandarli a casa, bisogna occupare la loro reggia :-) Non so se mi spiego. Vado a dormire. Buonanotte lai, e notte a tutti.


Clandestino(vero) # 59 Mi dispiace che tu non abbia un lavoro,neanche io ho un grande reddito ma quei quattro soldi che prendo ci pensano le sanguisughe a prenderseli con tutte le formule studiate ad hoc. AUNQUE LA MONA SE VISTA DE SEDA MONA SE QUEDA.


# 131    commento di   Fabio17 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 1:3

Fede eddai non pensate ai troll...pensate a noi interloquitori loquaci per dirla alla lai...su su su
su su su


Lai No, carissimo, va bene così. Sono stata invitata da un amico a leggere, l'ho fatto, non ho saputo resistere a dirti che il tuo discorso non aveva pecche, ripeto, al di là delle opinioni (è lapalissiano che io concordo con te.). Non ti preoccupare, so che se sarai solo contro tutti tu, non saprò resistere di nuovo ;). Se leggo. Ciao, un bacio anche a te.


Su Fede, forza. Che è anche il tuo orario prediletto questo :)


proviamo ad analizzare questa mossa. Quali sono gli obiettivi di Beppe? A mio avviso 1. Smuovere le acque e portare alla luce il marcio del PD per innescare un cambiamento 2. Introdurre le sue idee su economia/ecologia/energia nel dibattito nazionale ufficiale 3. Diventare davvero il segretario Annuncio di Beppe, conseguenze: a) Non glielo lasciano fare Viene alla luce il lato assolutamente non democratico del PD mostrando la forza della vecchia nomenklatura ed potenziando al sensazione di casta, molti elettori potrebbero esserne delusi e potrebbero aprire gli occhi sul PD, spostandosi a di pietro o chiedendo davvero maggiore apertura. Obiettivi 1 e 2 PARZIALMENTE CENTRATI b) Beppe riesce a candidarsi Due scenari quindi X) Beppe non diventa segretario ma oramai il "danno " è fatto, un certo tipo di idee sono state diffuso, l'impatto di Beppe è radicale, rende evidente òa vecchiaia ed il marciume dela vecchia nomenklatura, la sua presenza nei gioci potrebbe innescare un circolo virtuoso, il PD sarebbe obbligato a prendere posizioni su certi temi come energia wifi etc, ed un rifiuto di prendere posizioni progressiste incrinare il rspporto con la base e specialmente con in giovani obiettivi 1 e 2 TOTALMENTE CENTRATI y) Beppe diventa il segretario AL rivoluzione e totale, vi lascio imamginare i cambiamenti all'interno del PD, beppe si porta cons e i meet-up, idee vincenti, può davvero rivoluzionare la base del PD, i meet up si fondono con l'organizazione sul territorio del PD, per forza di cose alcune crrenti del PD devono appoggiare Beppe, l'alleanza con di pietro diventa un patto d'acciaio con effetti virtuosi, il cambiamento è iniziato, non si torna più indietro. obiettivi 1, 2, 3 TOTALMENTE CENTRATI


x Lai Sei iscritto al pd? Perché dovresti candidarti! Intendo, bene tutto quello che dici sulla coerenza di Grillo (noto piuttosto per i suoi "slanci"). Ma chi proponi che possa ottenere voti a sufficienza per scalzare i dirigenti pd in combutta con Mr.B.? Lo sai sicuramente che i due candidati a disposizione in questo momento sono pronti a sottoscrivere la politica cancella-democrazia del presidente del consiglio attuale, come hanno già fatto più e più volte in passato, pur di assicurarsi la lucrosissima (e non per via degli stipendi) permanenza a vita in parlamento/governo (alternanza bipartitica bloccata). Uno ha avuto un rigurgito di opposizione con la frase "fareste educare i vostri figli...", e l'altro ha apparentemente buone idee sulla stabilità economica e sui diritti umani (immigrazione etc.). Ma anche ammettendo che questi candidati miracolosamente, e per la prima volta, facciano seguire alle parole i fatti, quanto valgono le loro possibili qualità se rimaniamo in dittatura, col governo che regge da solo i tre poteri, un governo che nei propositi sarebbe composto da un solo partito, pd o pdl, che a sua volta è diretto da personaggi mafiosi o collusi con la mafia? Tenendo presente tutto questo, se hai un nome diverso da Grillo da proporre, prego...


Anche a te, Fabio. L'ignorare non è reciproco. ;) 'Notte e sogni d'oro. F.


# 137    commento di   Fabio17 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 1:12

Ti faremo ignorare...Notte... Notte blog a tra 8-9 ore...sarà un lungo giorno oggi...
:'-(


# 138    commento di   Fabio17 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 1:14

>Ti faremo ignorare...Notte... per F.ederica =)


# 139    commento di   bellini.stefano - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 1:18

Ma che c'è adesso? Non mi sento molto bene.... MA CHE COMMENTATE? NON CAPITE UN CAZZO!!! TRAVAGLIO PREGIUDICATO!!! GRILLO FROCIO!!! GHEDINI INTELLIGENTE!!! è passato... è passato... sono stato posseduto da un Troll :) Sono troppo stanco... Buonanotte blog!!


x diego beneventi I candidati attualmente sono 3. Io cm ogni elettore del PD, devo scegliere fra questi. Il mio voto andra a Marino. Marino ha partecipato, se non erro alla serata contro la legge bavaglio (vedi micromega). Marino ha anche esplicitamente sottolineato la sua idea di laicità e la sua volontà di risolvere il conflitto di interessi. Sia chiaro, non sono uno sprovveduto, essondo io elettore del pd potresti (forse giustamente) pensarlo. So bene che fino a quando i giochi di potere posti in essera da una nomenklatura incompetente non verranno meno cn il venir meno della stessa vecchia guardia dirigenziale, questi obiettivi saranno difficili da ottenere. Ma non è tutto perduto. A mio avviso sarebbe importantissimo che i candidati alle primarie elencassero anche sinteticamente dei punti relativi, riguardanti il loro programma, ti faccio un esempio. Franceschini è appoggiato anche da Rutelli e la Binetti, ora sul testamento biologico e su una eventuale legge voglio sapere prima del 25 quale è esattamente la sua posizione e se questo argomento è nel suo programma politico ed a che posto. Cosi per tutti gli altri importanti temi ed argomenti politici, cosi per i restanti 2 candidati. Non sn iscritto al PD, fino a che non cambia non mi iscriverò mai. Tuttavia ho prestato e presto servizio cm vontario. Ma il mio atteggiamento (come sottolineava clandestino vero in un post) mi ha sempre crato qualche problema...


@ lai Un chiarimento: NON sono gli attacchi ad avermi fatto decidere, figuriamoci, non crederlo per un minuto, ok? Riciao, buona lotta e non intendo qui, ma nella realtà (sono con te ;))


Grazie Fede e buona lotta anche a te. Capito cmq, spero tuttavia, cm anche fabio, di rileggerti spesso. Notte.


x Lai Marino e la Serracchiani sono passati a fare un saluto, ma dietro le quinte, scappando poi per evitare di farsi vedere sul paco. Forse volevano solo evitare dei fischi, o forse, come credo, non volevano compromettersi troppo di fronte ai dirigenti pd (brutto segno comunque). 1- Visto che sei informato su Marino, se posso sfruttarti un attimo, ha qualche idea su ambiente, particolarmente riguardo al ritorno abusivo al nucleare, e su limiti alla carriera politica (temporali in stile Grillo o verso i pregiudicati in stile idv)? 2- Che distanza c'è fra Marino e i dalemiani? 3- Si sa' qualcosa sul potenziale di Marino alle primarie (proiezioni di voto)? La percezione che ho dai mezzi di malainformazione mi farebbe credere che i candidati con possibilità concrete di vittoria siano Franceschini e Bersani. E francamente non ho elementi per poter preferire uno all'altro. Grazie (comunque) p.s. non sono iscritto al pd, e voto idv. Ma penso di partecipare alle primarie, stavolta...


x diego beneventi Marino ha rilasciato anche un intervista audio su micromega, quindi non credo che l'intenzione fosse quella di non volersi cm dici te "comprometere" con la dirigenza del partito.Piuttosto credo sia stato giusto parteciparvi in quel modo, era una manifestazione del cui comitato organizzativo non faceva parte, vi ha partecipato come vi hanno partecipato a titolo personale tanti uomini e donne, nemmeno loro son saliti sul palco a che pro infatti? Se fosse successo il contrario molto probabilmente alcuni avrebbero pensato che l'intenzione dei due, Marino e la Serr. , fosse quella di sfruttare l'evento, per propaganda...La percezione che hai dai mezzi di informazione è la stessa ch han tutti, ma piu diffondiamo....piu speranze abbiamo..per il resto delle tue domande, per una maggiore precisione ti posto dei link innanzitutto: http://temi.repubblica.it/micromega-online/pd-marino-vinco-io/ http://temi.repubblica.it/micromega-online/ignazio-marino-il-partito-democratico-che-vorrei/ http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=64538&sez=HOME_INITALIA Calcola da solo la distanza che c è dai dalemiani, tuttavia restano solo parole e cmq molto ha ancora da dire in modo piu dettagliato sul programma, come spero che avvenga.
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=64538&sez=HOME_INITALIA


x Lai Ho visto sul tubo tutte le 20 e passa parti della serata (ne mancano tre, fra l'altro, riguardanti parti molto interessanti di intercettazioni telefoniche recitate sul palco). I due, come altri politici non citati da Travaglio all'inizio (era in veste di presentatore per la serata), avevano dato la disponibilità a salire sul paco per un intervento breve. Così ha poi fatto il solo Di Pietro, più un "comparsante" De Magistris, inutilmente muto per il proposito di non togliere spazio agli altri partiti: avrebbe dovuto parlare un solo personaggio per schieramento... Domani mi leggo i collegamenti. Grazie. Buona notte a tutti


# 146    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 2:18

uff.. e che fatica leggere tutti.. lai sei un grande hai "svegliato" Federica :)


# 147    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 2:30

ma taxi che fine ha fatto? Ho appena letto (con il naso turato..)un articolo del suo mitico Barnard. (chiedo scusa a Marco Travaglio ma riporto una frase del pseudo giornalista P.B. giusto per farci due risate..) >Marco Travaglio è veramente un idiota. Mi sembra quel tizio che vidi anni fa all’entrata del McDonald’s Drive Thru di Holliwood con un cartello "il tofu è meglio”, cioè un povero fesso che non aveva neppure iniziato a capire quali fossero gli strumenti per contrastare la mostruosa macchina planetaria dell’hamburger... (continua klikka il link..) Questo è impazzito.. mi sa che IL FATTO prima di uscire sta facendo tanti danni.. :)
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6097


ma taxi che fine ha fatto? -------- bucate tutte e 4 le gomme dai mascalzoni del Bildeberg mentre li portava a imbarcarsi sul Britannia. Uno pagava e gli altri bucavano. Canaglie, ma taxi non si arrende, e' gia' dal gommista.


TRAVAGLIO, CORRIAS, GOMEZ, D'AVANZO!!! qualcuno di voi potrebbe per favore rilanciare sulla carta stampata questo LANCIO DI AGENZIA? (l'agenzia è la mia ma va bene uguale), DUNQUE: pare che lo STUPRATORE SERIALE sia un tipico caso di DOPPIA PERSONALITA', la prima personalità, già lo sappiamo, è quella di bravo ragazzo che dirigeva diligentemente un circolo del partito democratico, la seconda personalità è più nebulosa, contigua allo status di stupratore e politicamente orientata verso il PDL. Incredibile ma vero. Insomma, potrebbe essere.


Ecco perché non sono entrato nel Parlamento europeo 12/07/2009 , dal blog di Carlo Vulpio. Prima premessa, grande quanto una casa: ciò che state per leggere non è frutto né di risentimento, né di delusione, né di recriminazione. Ma di pura e semplice esigenza di verità. E questo perché, come avevo detto “prima” di accettare la candidatura come indipendente alle Europee con l’IdV, “io ho già vinto nel momento in cui mi sono candidato”. Ho vinto già in quel momento perché sono uscito dall’angolo del ring in cui mi avevano costretto la malapolitica, la malaeconomia, la malamagistratura e insomma la malavita che da sempre combatto. Ho così esercitato il mio diritto alla legittima difesa e nello stesso tempo ho potuto condividere un progetto politico fondato sulla difesa e sull’applicazione della Costituzione italiana. Un progetto di cui sono stato convinto protagonista, in quanto fondato su una “terna” di indipendenti (Alfano, de Magistris, Vulpio) proposta agli elettori come altrettanti “simboli” di temi forti, che sono state le ragioni fondanti delle rispettive candidature: l’antimafia, la giustizia, l’informazione. Seconda premessa, anche questa grande quanto una casa: se non credete a ciò che ho appena detto, o se solo avete dei dubbi, allora fermatevi qui, non vi serve leggere oltre. Io però, per quella insopprimibile esigenza di trasparenza e di verità di cui parlavo ne “Il virus benefico della libertà”, devo qualche spiegazione alle centinaia di persone che mi scrivono e soprattutto alle 37.499 persone che mi hanno votato. Tutti, mi fanno la stessa domanda. Vogliono sapere da me come sono andate “davvero” le cose in questa campagna elettorale e come ha funzionato il meccanismo delle “opzioni” per stabilire quali dovessero essere, alla fine, i sette eletti dell’IdV per Strasburgo. Bene. Consentitemi però un’ultima premessa: se dicessi che non immaginavo a che cosa sarei andato incontro candidandomi, direi una


direi una bugia. Sapevo benissimo che cosa mi aspettava e dunque non mi sono meravigliato di che cosa poi è accaduto. L’unica cosa che non mi aspettavo – ma questo per colpa mia, perché io sono fatto così – è stata la scelta di alcuni miei “compagni di strada”, che hanno “sacrificato” sull’altare del risultato elettorale personale rapporti umani che ritenevo saldi e sinceri. Sapevo bene, invece, di dover nuotare controcorrente, con gli squali che mi inseguivano e gli elicotteri che mi sparavano dall’alto. E sapevo anche che se ce l’avessi fatta a raggiungere la riva tutti avrebbero detto: “Ce l’abbiamo fatta”, mentre se fossi colato a picco tutti avrebbero detto, come in effetti hanno detto: “Peccato, non ci sei riuscito”. Sapere in anticipo tutto questo però non significa doverlo accettare supinamente. C’era da battersi e mi sono battuto. Fino alla fine. Anche se a un certo punto, dopo la metà di maggio, stanco e sfiduciato, stavo per mollare. Volevo convocare una conferenza stampa e ritirare la mia candidatura. Ma non l’ho fatto. Ho stretto i denti e, da solo, sono andato avanti. Non ho ritirato la candidatura perché dentro di me ha prevalso il senso di responsabilità. Se lo avessi fatto in quel momento – oltre ad attirarmi addosso la scontata accusa di voler consegnare il Paese nelle mani del nemico – avrei sfasciato, senza che nessuno potesse comprenderne le ragioni, un progetto politico che qualche milione di italiani cominciava a ritenere nuovo, forte, credibile, trasparente, anche perché basato su “quella” terna. La “terna” ha incontrato fin da subito il favore della gente e ha fatto anche da traino all’arrivo di altre ottime candidature. Tanto è vero che Di Pietro ha voluto candidarla in tutte le circoscrizioni italiane per l’alto valore simbolico (e l’appealing elettorale) attribuitole. (Io poi ho rinunciato a candidarmi nella circoscrizione Isole per un gesto di rispetto e di considerazione nei confronti della Alfano


poiché sembrava probabile – ma poi non è stato così - che in quella circoscrizione si potesse esprimere una sola preferenza e non tre). Cosa è accaduto, allora? Semplice. Una volta “incartate” le candidature, piano piano, la “terna” è diventata sempre di più una “coppia”. E non certo per mia volontà. Per prima cosa, è stata ritirata dalla competizione elettorale la foto che ritrae Di Pietro insieme con la “terna”, foto che invece doveva essere l’unico manifesto gigante, 6 metri x 3, dell’IdV in tutto il Paese. Poi, al momento della compilazione delle liste, senza che nessuno mi abbia interpellato, mi sono ritrovato – al Centro e al Nord Est – collocato agli ultimi posti, in ordine alfabetico, mentre la “coppia” era tra le teste di lista in tutte le circoscrizioni. Un segnale politico preciso. Persino nella circoscrizione Sud, da dove io provengo e dove i voti si comprano in mille modi più che altrove, sono finito al sesto posto, dopo un tale che aveva pesantemente attaccato de Magistris per le sue inchieste (naturalmente, io ho pubblicamente difeso l’ex pm, e lo rifarei, perché ho difeso un principio, mentre tutti gli altri sono rimasti zitti). Ma questa è ancora una di quelle cose che mi aspettavo. Andiamo avanti. Con il passare dei giorni, la mia faccia e il mio nome – già oscurati completamente da tv, radio e giornali - scompaiono da volantini, video, manifesti, addobbi dei palchi, e persino dai discorsi “degli altri”… In Rete - o meglio sui blog di Grillo, Di Pietro e Idv, tutti e tre gestiti dalla medesima società commerciale “Casaleggio e Associati” – compare un logo: “Sonia Alfano e Luigi de Magistris in Europa”. E Vulpio, si chiedono in tanti, dov’è finito? Non deve andare anche lui in Europa? O forse è destinato alla Svizzera? E mi telefonano, mi scrivono… E io zitto… E nessuno che dica una parola… Intendiamoci. Non ho mai chiesto, né mai preteso, e nemmeno mi aspettavo, che Grillo o Di Pietro o l’IdV – o chi


Intendiamoci. Non ho mai chiesto, né mai preteso, e nemmeno mi aspettavo, che Grillo o Di Pietro o l’IdV – o chi per loro - sostenessero la mia candidatura, come è stato fatto con gli altri due candidati, benché il “progetto” poggiasse sull’idea trainante della “terna”. Ma da qui a essere epurato in malo modo da tutti e tre i blog e da ogni altra iniziativa che non fosse organizzata e pensata da me medesimo, come fossi un corpo estraneo, ce ne corre. Un esempio, uno solo, farà capire ancora meglio. Napoli, 23 maggio, Palapartenope. Grande manifestazione con Di Pietro e Grillo, musica e canzoni, con questo e quello, e con il logo della “coppia” che campeggia ovunque, sui tre blog e sui festoni del grande palco… Io, invece, scomparso. Non ci sono nemmeno nei “frames” del video che pubblicizza l’incontro sui tre blog e in cui compaiono tutti, ma proprio tutti, pure il gatto della zia Camilla, ma non Vulpio… E che diamine… Ma nessuno fiata. Tutti zitti… Quella sera, cercano addirittura di non farmi parlare, cambiando la scaletta ogni due minuti e rinviando sempre e solo un intervento: il mio. Alla fine, devo afferrare un paio di persone per la collottola e alzare la voce. Solo così riesco a fare un intervento (scusate, ma lasciatemelo dire: applauditissimo) di sette-otto minuti. Tutto questo per dire che la mia “suerte” era stata decisa prima, non dopo le elezioni. Per quanto anche il “dopo”, e cioè il meccanismo delle opzioni, abbia avuto il suo peso. Visto che le “opzioni” non hanno nulla di “tecnico”, come sostiene Di Pietro, ma sono frutto di una scelta politica. Specie se hai candidato una persona in tutte le circoscrizioni e quella ha ottenuto 38 mila preferenze… Ma andiamo con ordine. Al Nord Ovest, a urne chiuse, mi “classifico” dopo Gianni Vattimo. A quel punto, se Alfano optasse per il Sud o per le Isole (quella circoscrizione alla quale io avevo rinunciato per lei) sarei eletto. Ma ecco che prima di me, con 237 voti in più,


Ma ecco che prima di me, con 237 voti in più, spunta Roberto Louvin, del partito valdostano Democratie Liberté Autonomie, apparentato con l’Idv. Forse ero l’unico a non saperlo, ma giuro che nessuno mi aveva detto nulla di questo apparentamento… Che strano… In ogni caso, non è certo colpa di Louvin, che ha preso più voti di me e ha il merito di averne portati 9.028 (io, 8.971) all’IdV. Qui, comincia un'altra storia, che somiglia molto a un giochino davvero sgradevole. Lo dico, ripeto, senza alcun rancore. Anzi, con una certa tristezza. La Alfano, che in campagna elettorale aveva sempre detto: “Cosa ci vado a fare io in Europa senza Carlo Vulpio?” e che ancora dopo le elezioni, anche sul suo blog, dice: “L’unico neo è l’assenza di Carlo a Strasburgo”, per quasi un mese non smentisce la notizia “ufficiale” diramata con grande fretta dall’IdV il 9 giugno, in base alla quale tutte le opzioni sarebbero state già fatte. Non smentisce, Alfano, nemmeno dopo il mio post in cui parlo di “frettolose opzioni”, che la coinvolgono direttamente. Poi, diversi giorni fa, la Alfano mi telefona e mi dice che in realtà lei non ha fatto alcuna opzione e non ha firmato ancora nulla. La cosa mi sorprende. Ma potrebbe esser vera, visto che i termini scadono otto giorni dopo il deposito dei risultati definitivi in Corte di Cassazione. “Carlo – aggiunge la Alfano -, se ci fosse anche un solo modo su mille per recuperarti non esiteremmo (plurale, ndr) a farlo”. Le chiedo se è sicura di ciò che dice e, soprattutto, se è sicura di poter optare liberamente. Sicurissima, dice lei. Allora le prospetto questa soluzione, che sarebbe un forte segnale politico e che potrebbe recuperare in extremis il “progetto” della “nostra” terna: tu Alfano, le dico, potresti optare per le Isole (da dove provieni) e al Nord Ovest subentrerebbe Louvin. Con lui potremmo fare un “patto di legislatura”, in base al quale, dopo un anno o due, o comunque appena Louvin si candidasse in al


che sarebbe un forte segnale politico e che potrebbe recuperare in extremis il “progetto” della “nostra” terna: tu Alfano, le dico, potresti optare per le Isole (da dove provieni) e al Nord Ovest subentrerebbe Louvin. Con lui potremmo fare un “patto di legislatura”, in base al quale, dopo un anno o due, o comunque appena Louvin si candidasse in altre elezioni (cosa provabilissima, per non dire certa), io gli subentrerei come primo dei non eletti. “Bene, parliamone con Louvin”, dice lei. Lo faccio subito. Louvin è d’accordissimo. Risento la Alfano. Mi dice che deve parlarne con Di Pietro e con de Magistris, ma che la decisione, com’è giusto, sarà sua e solo sua, anche perché lei è stata eletta come indipendente. La avverto che questa sua opzione scatenerà l’inferno e che se non se la sente è meglio che lasci perdere. Ma lei mi ribadisce la sua determinazione. Ci risentiamo il giorno dopo e mi dice di essersi ricordata che Di Pietro, al momento della sottoscrizione delle candidature, aveva chiesto a lei e a de Magistris di lasciar decidere a lui sulle “opzioni”… (A me, devo dire la verità, Di Pietro questo non lo ha mai chiesto: forse perché immaginava che da “indipendente” avrei obiettato che optare significa scegliere, e che la scelta è un libero e consapevole atto della propria volontà?). La Alfano però mi ribadisce la sua determinazione e mi promette: “Oggi pomeriggio ti faccio sapere”. Da quella mattina, sono passati dieci giorni. La Alfano non ha più richiamato. Devo essere sincero però: immaginavo che la cosa sarebbe finita lì. Ma era necessario che fosse finalmente chiaro come il “dopo” (le opzioni preconfezionate e i finti dispiaceri) sia stato soltanto la chiusura del cerchio di quanto avvenuto “prima” (lo smembramento della “terna”, la creazione della “coppia” e la mia epurazione audio-video-stampa). Resta da rispondere alla domanda: perché è stato fatto tutto questo? Non bisognerebbe chiederlo a m


Non bisognerebbe chiederlo a me, ma a chi – persone fisiche, società commerciale, politburo o partito invisibile che sia - ha messo in atto questa “strategia”. Per parte mia, posso solo provare a fare una ipotesi. Questa: ci sono dei cavalli a cui non puoi mettere né le redini, né il morso e nemmeno la sella. Altrimenti scalciano. Poi ce ne sono altri a cui puoi fare di tutto, anche infiocchettarli e addobbarli con campanelli e lucine colorate e farli trotterellare sulla pista di un circo. Io, scusate, scalcio. p.s. Ringrazio Antonio Di Pietro, che ha avvertito la necessità di scrivere un post che mi riguarda (“Non volto le spalle a Carlo Vulpio”) e in cui fornisce spiegazioni che non condivido. Tengo a precisare tuttavia che non ho bisogno di incarichi né di altre forme di “coinvolgimento” che possano apparire un surrogato della mia mancata elezione. Anche perché gli uomini passano, ma i princìpi restano. E i miei princìpi, io me li tengo ben stretti. http://www.carlovulpio.it/Lists/PRIMO%20PIANO/DispForm.aspx?ID=50&Source=http%3A%2F%2Fwww%2Ecarlovulpio%2Eit%2Fdefault%2Easpx


Ho appena letto la dichiarazione di Vulpio e mi dispiace tanto che non sia passato alle europee.Che poi ci siano dei giochetti oscuri decisi prima delle elezioni è un atto grave da parte dell'idv.Quando una persona viene iscritta nelle liste dovrebbe avere pari visibilità rispetto alle altre. Finalmente Promemoria è arrivato a Tortolì e me lo sono goduto appieno.Ha fatto il pienone.applausi a non finire,risateamare.Bellissimo sul finale il ricordo di Ambrosoli,dei suoi valori morali che mancano in questa società e soprattutto nei politici.




travaglio e Federica, dove siete? Vorrei un chiarimento sulle torte. fammi capire, papi invitava tutta quella gente a casa per fare delle torte da distrinuire ai poveri? Ora capisco perchè a l'Aquila aveva esibito il cappello da cuoco.


# 160    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 9:12

ciao we@ast :-) ..bello averti riletto, mi mancavano i tuoi testi posso dirti una cosa? mi hai ispirato per una lettera a di pietro..a cui gia volevo scrivere per fargli sentire il calore umano dalla base, non come base idv, ma da semplice cittadina ..avevo già segnalato le mie tante perplessità sul caso vulpio che considero personalmente "uomo rimasto semplice" ,rispetto alla mediatizzazione e involuzione di sonia alfano che rispetto al passato ha tradito la donna semplice che era ,non aveva ancora messo il disco continuo dell'antimafia con cui raccogliere voti che poi non bastano,vedi la campagna in sicilia ne 2008,e nn si era ancora fatta contaminare dai vari inebriamenti della stupida popolarità..ma immagino che sonia alfano in qst europee portava i voti del suo bacino di affezionati, mentre vulpio no,cio' mi è drammatico; ora copio e incollo la lettera che mi hai ispirato tu ma anche crì e se vuoi e ti piace l'idea..falla tua,passala alle tue amiche e amici e scrivigli anche tu,puoi rilasciarla direttamente nel suo sito alla voce scrivimi bacetti ^ ^


# 161    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 9:13

Carissimo Tonino, ho votato per IDV , Appoggio IDV, sono con mia figlia a farlo da almeno tre anni, ci sono cose e persone che non mi convincono di IDV , ma nello schifo della partitocrazia,lobby e massoneria dell'italia sempre ferma alla prima repubblica, come distorsione di cio ' che è passione politica e perseguimento del bene collettivo senza distorsioni di interessi personali di mezzo, ritengo IDV la forma di aggregazione umana politica rappresentanti e rappresentati, piu vicina a ciò che doveva rigenerare ogni forma partito , ovviamente esclusi lega e pdl perche li ritengo anticostituzionali ed antidemocratici..detto questo devo dirle che poch giorni fà nel mio piccolo , ho fatto un gesto ,ripeto nel mio umile piccolo, molto provocatorio stile quello sorprendente di Grillo..ho preso la tessera a tempo del PD per consentire anche io quel sovvertimento "interno" dentro un partito pieno di dirigenti, ma anche parte della base, dalla doppia personalità stile Bianchini ( qui copio un blogger che ho letto sul sito di travaglio)..grandi parole cioè di vicinanza ai problemi delle persone, ma poi nei fatti dietro le parole,solo dialettiche sterili piene di correnti fredde e gelide, mai proposte definitive su questo o quel problema sociale, di vero stato laico o economico,o di vero stato che contiene le disuguaglianze fiscali,economiche ecc ecc nessun Lannutti o Zipponi o De Magistris a rimanere incollati al concetto di bene collettivo e allo smascheramento dei affari bui del potere , anzi spesso speculari come i disegni Gelli volevano a far finta di essere opposizione...io non sono per nessuna tregua e ringrazio lei e idv di esserci,e finchè non saranno estirpate le metastasi che il cancro principale ha seminato dalla parte di chi diceva e dice di essere vicino al popolo democratico, io voterò idv, anche se per ora ho preso questa tessera, anzi due con quella che prenderà oggi mia figlia, non particolarmente predisposta verso Grillo, ma se deve essere questo il modo


# 162    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 9:15

..ma se deve essere questo il modo e l'idea per lavorare dall'interno insieme a Marino e ai pochi rimasti fedeli veramente ai paderi immortali della costituzione, che sia così..quindi le chiedo se provocatoriamente non lancia l'inziativa anche fra altri suoi simpatizzanti, sostenitori e iscritti..una tessera a tempo,il tempo di andare a votare nelle primarie di ottobre,per fare capire ai vecchi bavosi di potere e seminatori di non stato laico come rutelli e binetti, per sostenere una specie di cordata tutti insieme dall'interno ,a smontare le logiche perverse che hanno impedito la riunione degli uomini migliori tutti ri-uniti come le gia le scrissi per ricostituire la base necessaria allo stato di diritto sognato quando i padri immortali delle nostra costituzione ci liberarono dal fascismo , costituzione cosi piagata e piegata dalle trame oscure anti-UOMO e anti BENE COLLETTIVO,perche il fascismo non è mai morto,è sempre stato restaurato ammodernandolo anche nelle sue vesti e attori catodici...vogliamo vivere in un paese normale e ogni "idea" che ci riporti a quel valore ,deve essere esplorata con metodo democratico facendo scoppiare le contraddizioni dall'interno,proponga a tutti i suoi la doppia tessera . Nel frattempo le invio ogni mia solidarietà a ogni massacrata che ricevete ogni giorno, retorica negativa pura,visto che invitano a una tregua per continuare peggio e piu di prima a fare il loro "squisito" e puro interesse personale- Un caro carissimo saluto


# 163    commento di   fab1979 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 9:18

In realtà credo che il rinvio a settembre, periodo ben differente dal classico luglio delle leggi-porcata, debba per forza rendere più civile il ddl anti-intercettazioni. Solo che. Solo che che ha ben detto più di una volta Marco, le porcate non è che si aggiustano, si cancellano e basta. Come al solito mr.B ha sparato 100, gli bastava 10, si accontenterà di 30 e piangerà dialoghismo da tutti i pori: ma dobbiamo vedere come. Nel link, il gruppo dei lettori di questo blog su facebook, per tutti gli interessati.
http://www.facebook.com/group.php?gid=54457140201


P(irami)D(e) a geometria variabile Azzeccata l'idea di Grillo di dividere il PD in un good PD e un bad PD, sul modello dall'Alitalia. La domanda è: taglio verticale o taglio orizzontale? Sono decisamente per il taglio orizzontale, e mi spiego: immaginate una piramide, facciamo un taglio orizzontale, assai in alto, per separare il vertice dalla base. Il vertice è il bad PD, la piramide tronca è il good PD, e la stessa base si sceglierà il nuovo vertice: la nuova leadership. È solo una nuova immagine per una vecchia idea.


# 165    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 9:28

roland sono contenta che ti ispiro con le mie immagini maschili femminili rilasciate spesso ,continuamente fra i vari scolli e scollamenti dei "i" triangoli ,"le" piramidi, "Le" basi ,"i" vertici" e i richiami ai governi ombra ed altre geometrie variabili rispetto a quelle pluridecorate e citate dai teatranti G8ttisti , nonche anche bianchini buona giornata ^ ^




Grillo lo chiama Morfeo, e io aggiungerei che onora questo titolo con la propria grande perizia nel campo dei sonniferi: ora, per non far svanire nel nulla il successo personale incassato da Berlusconi con l'altrimenti inutile G8, ne sta distribuendo a piene mani ai politici. Solo Di Pietro non è disposto a dare seguito a questa nauseabonda ricetta medica.


165 pasolinanda La mia P(irami)D(e) tronca effettivamente è, per definizione linguistica, femmina; la leadership idem, ma vertice è maschile, la base è femmina, ma siccome essa è UN quadrato (piramide classica, tipo Cheope) è pure maschile, i quattro trianngoli latgerali idem... e via filosofando, fa' un po' tu. E' tutta una compenetrazione... come lo yin e lo yang. Grazie, e buona giornata a te. (il nuovo suffisso "-anda" ti dona, trovo; il mio è simile, ma tronco: "-and", ma gli amici aggiungono la "o") Ancora in tema linguistica: piramide deriva da pira, basta accenderla e il vertice se ne va in fumo


dimmi cosa pensi di 2 truffatori della finanza come soru e debenedetti ,liberi di fare qsi cosa,xche' iscritti nel pd e xche' i giornalisti da loro ben pagati,non si interessano alle loro malefatte,se gente cosi',continuera' a far parte di questo partito ,io votero' sempre dall'altra parte.......


Buongiorno blog,buongiorno a tutti Dunque ci siamo,è così,è proprio vero! Il nostro Beppe nazionale,si candiderà alle primarie del pd. E nel farlo ci ricorda giustamente,la catastrofica gestione del partito dalla sua nascita,ma più in generale della inconsistente,narcolettica,colpevole,poco radical e molto chic,sinistra degli ultimi 15 anni. Porta avanti il programma dei comuni a 5 stelle,in linea con le scelte politiche e di gestione della "cosa pubblica" del resto del mondo occidentale,portetà con se,chiarezza,decisione e pulizia,buttando fuori a calci nel culo,quasi vent' anni di gestione folle,scriteriata autoreferenziale,affaristica e nepotistica del potere,a cominciare proprio dal presidente del consiglio,che al di là delle sue raccapriccianti vicende personali,vive IL PIU GROSSO CONFLITTO DI INTERESSE DEL MONDO,da ormai un lustro e mezzo,senza che dall' altra parte abbia mai fiatato qualcuno,senza che l' opposizione abbia mai avuto nulla da obiettare,nemmeno quando era al governo,segno evidentissimo che le cose stavano tutto sommato bene cosi,anche a loro. Il nostro Beppe nazionale,ribadisce poi,che NON PORTERA AVANTI IDEOLOGIE,MA IDEE!!! Segue sul blog "avapxos"( clicca il mio nome per visitare il sito, e leggere l' articolo completo con links e video) P.S. CI SONO NOVITA! dopo la dovuta manutenzione(su segnalazione di alcuni amici blogger)il sito è disponibile anche dai motori di ricerca digitando "avapxos" Grazie,alla prossima
http://avapxos.blogspot.com/




Grillo segretario del PD: per ricostruire bisogna primare distruggere. Forse sarebbe l'occasione buona per fare piazza pulita dei vecchi notabili che tengono in ostaggio il partito. Ma non mi pare una candidatura con un futuro.


# 173    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 10:50

Buondì I SONDAGGI Beppe Grillo in campo per guidare il Pd. Cinque i candidati. Primarie aperte su Affaritaliani.it: scegli... * Mario Adinolfi 4,44 % * Pierluigi Bersani 10,67 % * Dario Franceschini 7,56 % * Beppe Grillo 67,11 % * Ignazio Marino 10,22 % http://www.affaritaliani.it/IPoll.aspx?pollId=1978
http://www.affaritaliani.it/IPoll.aspx?pollId=1978




Grillo si candida alle primarie PD? buon per lui.. Quanto al partito, quello che ne rimane dopo anni di scellerata gestione all'insegna dello "jamme se famo du' spaghi", non è che un fantasma che si aggira per i corridoi (sempre più vuoti) del "potere" ufficiale. Ma siccome secondo un inveterato proverbio di marca DC "a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca", a ben guardare la candidatura di Grillo potrebbe rivelarsi l'ennesima opportunità pe la vecchia nomenklatura: con l'arrivo di Grillo si eroderebbe l'IDV di un paio di punti, con il solito risultato imparato a scuola, dividi et impera, visto che Grillo la maggioranza interna se la può scordare. Vedremo... PS. intanto continuo ad aspettare la "fuoriuscita" di qualche agendina


# 176    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 11:0

Leggendo in vari articoli (90% contro..) su Beppe, mi viene da ridere.. Tutti letteralmente cacati sotto.. Immaggino stamattina le telefonate tra i dirigenti del pd, staranno trovando, insieme ai burocrati, qualche capillo a cui appendersi.. hahahahha devo dire che già questa melma che si smuove mi ha reso più felice.. Ora verranno fuori i veri mostri di questo partito.


Caro Travaglio, ormai credo di essere completamente intossicata (in senso buono!) da te e dal tuo lavoro! Che ci facevi nel mio sogno stanotte???


# 178    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 11:13

RICCARDO BARENGHI : Prima che, come diceva Marx, la storia da tragedia si ripeta in farsa, qualcuno faccia qualcosa. Anzi, mettiamola così: prima che il congresso del Partito democratico diventi la sceneggiatura per il prossimo film dei fratelli Vanzina, bisogna che i massimi dirigenti di questo partito intervengano, mettano un freno alle fesserie che vengono dette addirittura da chi si è candidato a leader (vedi Ignazio Marino sul presunto stupratore militante), organizzino la discussione evitando le polemiche più stupide o volgari tra loro e soprattutto stabiliscano regole limpide perché questa discussione e il suo esito abbiano un senso comunicabile al Paese. Altrimenti si rischia di passare l’estate a inseguire Beppe Grillo, un comico, che si candida a segretario di un partito che disprezza e che non sa nemmeno bene cosa sia, magari imitato da altri suoi colleghi: i due fratelli Guzzanti per esempio sarebbero un ottimo ticket, Vauro un fantastico segretario organizzativo e Maurizio Crozza un perfetto portavoce. Oppure, e qui la farsa diventa tragica, a controllare se per caso il prossimo stupratore, rapinatore, scippatore, truffatore o delinquente generico abbia in tasca la tessera del partito, o se prima era stato comunista, diessino, democristiano di sinistra o della Margherita. continua su: http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=6170&ID_sezione=&sezione=


# 97 commento di non ci capisco un'acca - lasciato il 12/7/2009 alle 23:17 Il G8 de l'Aquila è stato un successo logistico e organizzativo (non c'erano dubbi: il nano è maestro di show business), ma soprattutto è stato un successo "per quello che non è successo" cioè per quello che secondo il Cavaliere - che aveva messo le mani avanti preventivamente - sarebbe dovuto accadere: 1. Le possibili scosse di terremoto - Poco probabile. Fortuna: le scosse non ci sono state. E pochi dubbi che la caserma de l'Aquila non fosse costruita con cemento armato di sabbia come le case della gente normale... costruite dalla speculazione edilizia di Regime! 2. L'avviso di garanzia come nel 1994 - Questa se l'era inventata di sana pianta lo stesso Berlusconi per mettere le mani avanti. Se fosse arrivato, avrebbe potuto gridare al complotto annunciato delle toghe rosse. E i suoi scagnozzi pennivendoli - dal TG1 al Corriere, da Ferrara a Panebianco - avrebbero potuto inveire contro i poteri forti (la magistratura, sic) che attentano contro la politica italiana. Se non fosse arrivato, sospiro di sollievo gigantesco ed euforia da grande successo! 3. Nuove foto compromettenti - Qui la storia non è chiara: pare che la proprietà delle foto sia della Rizzoli, che fa parte di Mediobanca. Perché avrebbero dovuto danneggiare il loro sodale di Arcore? Inoltre ormai nuove foto che aggiungerebbero a quello che già sappiamo? Il premier, anziché fare lo statista (?), preferisce passare il suo tempo con le donnine, che siano mignotte o minorenni, deputate o veline, starlette TV o ministre. Il giudizio politico è ormai emesso: ogni nuova foto o particolare piccante serve solo ad alimentare il gossip e le vendite dei giornali. 4. Manifestazioni No Global - Dopo la macelleria messicana in stile Pinochet del 2001 a Genova, chi ha più coraggio di manifestare in piazza portando donne e bambini? 5. Le domande dei giornali esteri - Qui in effetti B. ha avuto


4. Manifestazioni No Global - Dopo la macelleria messicana in stile Pinochet del 2001 a Genova, chi ha più coraggio di manifestare in piazza portando donne e bambini? 5. Le domande dei giornali esteri - Qui in effetti B. ha avuto successo: è riuscito a impedire le domande compromettenti. Come ha fatto? E' bastato il trucco di chiudere i microfoni in sala? Oppure la stampa straniera ha preferito non rovinare il vertice con un dibattito a sfondo sessuale pro o contro l'host italiota? Di certo Obama non aveva interesse di stornare l'attenzione dalla sua (di Obama) showmanship: era il suo primo G8.


Legge demenziale ma non per loro, siccome sono i primi ladri e truffatori d'Italia. Si fanno un auto favore ed un altro ai mafiosi. Bel Governo di M.E.R.D.A.!! Obama bombardaci un po!! ahah A parte gli scherzi, come cavolo è possibile che, parlando sempre e solo di SICUREZZA, anzichè aumentare le intercettazioni le si diminuiscano con questi contorni tecnici talmente stupidi che anche un bimbo di 1^ elementare capisce quanto siano infruttuosi? Tutto ciò è spaventoso. Vorrei sentire il parere di un forzaitalioto, di un pidiellino, di un berlusconese a proposito. Ma non uno di quelli contenti di ciò, non quei manager rampanti, ma persone normali. Se non sbaglio però ne parlavano già in campagna elettorale, quindi non li si può giustificare, questi elettori, con la buona fede (che cmq è una brutta cosa).
http://italiasenzavalori.blogspot.com


# 182    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 11:15

Beppe Grillo in campo per guidare il Pd. Cinque i candidati. Primarie aperte su Affaritaliani.it: scegli... Mario Adinolfi 4,27 % Pierluigi Bersani 9,00 % Dario Franceschini 4,74 % Beppe Grillo 70,85 % Ignazio Marino 11,14 % Fassini e D'Alemini vari commentate questi dati Grillo + Marino oltre 80% anche fosse un campione ristretto è indicativo. L'unica Boutade SIETE VOI!


# 183    commento di   LoryLory - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 11:16

Ciao Marco, mi piacerebbe tanto sapere la tua opinione e le tue considerazioni sulla candidatura di Grillo.Spero ne parlerai al prossimo passaparola.


# 184    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 11:16

Grillo canditato,mmmmm.... poi però non puoi più dire vaffan.. a tutti 'sti lazzaroni. Meglio essere il n 1 di chi scuote le coscienze che un mediocre politico di un mediocre partito


Su Grillo... MA VI RENDETE CONTO CHE GRILLO NON E' NEMMENO DI CENTROSINISTRA????? COME STA A CANDIDARSI NEL PD???? E' vicino all'IDV su sicurezza e giustizia, alla "sinistra radicale" su lavoro e ambiente, addirittura alla destra sociale su politica economica e monetaria. Che il PD vi piaccia o meno, GRILLO NON HA NULLA A CHE FARE CON IL PD!! ...e il fatto che lo insulti da prima che nasca direi che è un buon indicatore in questo senso. Va bene che la giustizia è un tema importante, ma non buttate all'ammasso il cervello. Grillo nel PD NON HA SENSO!!! Non ha diritto di candidarsi!!! A questo punto perché non far candidare anche Bertinotti o Massimo Fini???? Ma poi, cazzo, lo scrivo chiaro e me ne sbatto le balle dei vostri commenti: GRILLO E' UN DEMAGOGO. Di Pietro è quello posato e realista e Grillo quello che perso nel (positivo) mare di fare controinformazione non si preoccupa di dire anche una marea di cagate (tanto "è un comico"...). Già così lo schema è tutto dire.. ...se Per assurdo Grillo diventasse capo dell'opposizione sarebbe evidente che siamo un paese 100% sudamericano, e non solo al 70%; saremmo un popolo che risponde al capitalismo predatorio schierando i caudilli. Che siamo un popolo primitivo rispetto al resto d'europa si sapeva, ma non fate cadere il paese così in basso. Sono tesserato IDV, la giustizia è un tema importante, ma non si può ridurre il centrosinistra ad uno sbraitamento giustizialista. E avrei piacere che DiPietro, che nel nostro partito per ora non solo non fa le primarie ma non fa nemmeno le elezioni tra i tesserati, evitasse di dire che se il PD GIUSTAMENTE non accettasse la candidatura di uno che ancora non ha smesso di insultare il partito lo fa perché è una casta. E avrei piacere che anche Travaglio, al di la dell'amicizia con Grillo, evitasse questa demagogia populista.


# 186    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 11:24

ora io mi chiedo: ma questi signor "benpensanti" alla fassino o al giornalistino barengo dove cazzo cazzettino cazzettuccio vivono? e lo posso dire in quanto supercritica e sempre stata tale, sia di Grillo sia di tutta un 'industria civile che per ora ha portato a pochi risultati sul risveglio delle coscienze ( cosa che però, a dirla tutta, nemmeno molti del pd hanno voluto fare dall'alto della loro superiorità,binetta rutella o fassina, nemmeno per i suoi adepti ,simpatizzanti o iscritti..perchè?..perche conviene e atutti l'ignoranza) quindi ben venga la riunione che tutti asupiachiamo per uscire dal ristagno dalle paludi bianchine e cretine delle binettine e della fassinate, anche delle cazzate incoerenti che può combinare di pietro, e che vinca solo il merito di chi rompendo gli schemi vuole restuituirci un concetto un po' piu a favore dell'UOMO rispetto a quanto fatto finora... io mi chiedo con che coraggio il pd fà il purista contro grillo e marino , dovrebbe solo stare in silenzio e fare prima possibile i conti con il passato e dare l'esempio di saperlo fare...marino ha solo detto che bisogna risolvere la questione morale e tutti o molti scandalizzati?VERGOGNA!!!..Grillo non è stato lineare?si ok, ma lo è stato il PD?????????prendiamo solo le parole di un anno fà , cioè il silenziooooooo, sul lodo alfano e poi il recupero, solo per questione di voti europee, sullo stesso argomento di Franceschini , VERGOGNA!!!!! senza un filo di coerenza, tutti bruciati,chi piu chi meno,ma uno parla addosso all'altro a chi ci ha piu la rogna,icredibileeee!!!altro che la pira di roland e i caminetto dei piddini, un cammino rapido verso la liberazione democratica da tutta questa puzza di plastica bruciata


ah ah Grande Paolo Barnard... vi consiglio il suo ultimo articolo: "Gli Idioti" protagonista indiscusso il vostro inutile Travaglio e il 700esimo libro!! ah ah GRAZIE BARNARD!


Marco Travaglio è veramente un idiota. Mi sembra quel tizio che vidi anni fa all’entrata del McDonald’s Drive Thru di Holliwood con un cartello "il tofu è meglio”, cioè un povero fesso che non aveva neppure iniziato a capire quali fossero gli strumenti per contrastare la mostruosa macchina planetaria dell’hamburger. L’unica differenza è che Travaglio ci fa un pacco di soldi, mentre l’Italia lo prende nel deretano. Cioè: Travaglio è un idiota a metà, l’altra metà è peggio. Antonio Di Pietro è un idiota. Pubblica sull’Herald Tribune il suo “Democracy is in Danger in Italy”. Immaginate: è come se il Pertini anti fascista avesse mandato una lettera al Ministero della Cultura Popolare (Min.cul.pop.) del ventennio intitolata “La Democrazia è in Pericolo in Italia”. La stessa cosa. L’ex Mani Pulite manda il suo appello per la democrazia a una testata che fa capo alla quinta colonna del Capitalismo a Tutto Gas che ci sta annientando la vita democratica (High Octane Capitalism, Forbes.com, www.paolobarnard.info), e che la sta annientando nel mondo intero. Unica differenza è che Di Pietro se ne fotte della nostra partecipazione democratica, cerca voti. Anche Di Pietro è un idiota a metà, l'altra metà.. AH AH AH AH COME DARGLI TORTO??


Eppure l'evidenza è davanti ai nostri occhi: chiedete ai cassintegrati italiani del 2009 cosa li minaccia di più - Berlusconi e Alfano o la crisi finanziaria e il crollo dell'economia mondiale per gentile concessione di AIG, Goldman Sachs, e Larry Summers e Bob Rubin, nonché della classe degli investitori internazionali che decide le sorti di qualsiasi economia con qualche telefonata? P.Barnard. ma come cazzo si fa a fare un altro libro su Berlusconi? AH AH AH PAPI AH AH prometto di comprarlo voglio far parte anch'io degli idioti..ah ah ah Per fortuna grazie alla rete possiamo conoscere i migliori coloro che di certo non dicono:"Israele si sta difendendo" coloro che a differenza di Travaglio non sono dei fruttivendoli..


Caro Marco, 'sti tipi che si sono fatti beccare con le mani nella marmellata sono indubbiamente dei cretini, ma le loro parole sono molto significative, per il bel quadretto che si prepara, se la Corte Costituzionale non boccerà la schifezza antiintercettazioni. Ultimamente, grazie a YouTube (ah, la rete...) ho rivisto il pacato e diplomatico discorsetto, nel quale Silvio Pascià stigmatizzava le intercettazioni come una violazione della privacy, e ne auspicava l'abolizione totale, tranne che per mafia e terrorismo, con tanto di indicazioni della punizione terribile per i giornalisti e i magistrati che osassero pubblicarle e/o parlarne (pregherei Mavalà di andarsi a rivedere il filmato su internet, visto che continua a sostenere che Mr. B. non l'ha mai detto...). Napolitano continua a chiedere di abbassare i toni (così può seguitare a dormire? :-D), Di Pietro gli risponde picche...Caro Napo (si potrà chiamarlo così, o è vilipendio?), i toni qui vanno ALZATI, non abbassati, con questa cricca che gi governa! P.S.: la vignetta è grandiosa!!! :-D


Ancora sulla P(irami)D(e) tronca Ho affermato che piramide deriva da pira (citando a memoria), ma forse deriva piuttosto da un'altra parola greca (ho consultato il vocabolario): da piramis = torta. Quindi una torta da spartire, o da gettare in faccia - scegliete voi.


Beppe candidato alle primarie del PD è una grande e ottima notizia, come da troppo tempo non ce ne erano! Era prevedibile la reazione dei colonnelli del PD, fin troppo ovvia: chi ha voglia di fare le valigie? Fassino poi sarebbe a un cambio di vita. Erano prevedibili le parole dei giovani del PD, sono i giovani apparati in cordata dietro al leader che li farà salire nelle gerarchie. E poi erano a una festa non so dove, ma cosa ci fosse poi da festeggiare... mahh, forse si preparavano già alla prossima sconfitta. Quella che non era prevedibile è la mossa di Beppe, per questo ha spiazzato tutti. E allora perchè non fare un ragionamento di più ampio respiro? Qui mi sembra che tutti concordino che il PD è in calo di voti, ma soprattutto che il trend proseguirà, perchè sono bravissimi a farsi del male da soli: sotto il 20% è il prossimo traguardo, ce la farebbero di sicuro. Franceschini, Bersani, Marino e adesso chi è il quarto? (machissenefrega) sono ottimi candidati per continuare a perdere con dignità e decoro. Ma non sarebbe meglio vincere? O almeno tentare? Beppe non ha scritto che si candida per fare un po' di casino sui media, non mi aspetto una mossa così, tanto per vedere le reazioni. Fa sul serio. Perchè lo fa? Ma perchè fondare un partito e iniziare da 0 è un iter lunghissimo, meglio "fregarsi" un partito. E fa bene, benissimo. La politica è anche questa, opportunismo, non è il ballo delle debuttanti. Però siete un po' puerili quando scrivete che Beppe attaccava il PD e urlava "vaffanculo PD": che Beppe sia un riformista e di sinistra è evidente anche a un sordomuto, ma forse voi preferivate che urlasse "vaffanculo fassino d'alema bersani rutelli violante finocchiaro e altri 20 che adesso non mi ricordo tutti i nomi", mentre con vaffanculo pd vi siete sentiti chiamati in causa tutti: devo credervi o state scherzando? Quindi ritengo possa iscriversi a pieno diritto nel PD come chiunque altro che ne


Quindi ritengo possa iscriversi a pieno diritto nel PD come chiunque altro che ne condivida gli ideali riformisti e progressisti, e che allo stesso modo possa concorrere alle primarie. Altra obiezione che ho riletto spesso: è un condannato. Sì è vero, per incidente automobilistico. E' troppo poco, un segretario di partito come minimo deve avere fatto accordi sottobanco con gli avversari politici, insomma se non sei un inciucione scordati la segreteria. Vanno invece benissimo candidati o compari di gente che proviene dai "vai consorte, facci sognare" (quel perdente nato di d'alema, che guarda caso Fonzie "stima") o "fonzie lo sa che gli promettemmo di non toccargli le televisioni" (Violante alla camera, con di fianco Fassino che si scaccolava!!) e altre vaccate di questo genere. Questi sì che sono politici di cui andare fieri! Perchè hanno una lunga militanza nel partito a fare porcate di questo genere, o che si sono alzati ad applaudire Mastella, no dico MASTELLA, quando si indignò perchè gli avevano messo la mogliettina agli arresti domiciliari (poi rinviati entrambi a giudizio, a riprova che l'impianto accusatorio è valido). Per non parlare poi del parlamento: solo un incidente d'auto? ma qui vogliamo solo mafiosi, corrotti, collusi, fiancheggiatori ecc.. E voi, che per questo lo criticate, avete la coscienza e la fedina immacolate? mai rubato neanche una brioche al bar? Sì, certo, direte che è stato lui a dirlo "fuori i condannati dal parlamento", ma non vi passa neanche per un attimo per la testa che ci sia una qualche differenza fra i reati? O anche solo alla moralità dei dirigenti del PD odierni? Pensateci la prima volta che vi sbanda la macchina: a me è capitato e mi è andata bene, ma giuro che al parlamento non ci ho pensato neanche per un attimo mentre piroettavo; e non era neanche colpa mia: avevano sversato gasolio in autostrada, sbandammo in 3. Tutti e 3 inibiti al parlamento a vita, anche se non si fece male ne


Tutti e 3 inibiti al parlamento a vita, anche se non si fece male nessuno, ma la sbandata resta! quella non si cancella. Proviamo invece a supporre che scenario si potrebbe prospettare se, in un sol colpo, il PD si rifà una credibilità su un programma chiaro, di massimo 4/5 pagine, comprensibile anche alla massaia di Voghera, e allo sesso tempo mette alla porta i responsabili di una disfatta lenta e inesorabile. Metti che a novembre lo scontro sociale arriva al calor bianco (disoccupazione) e che Fonzie e i suoi compagni d'orgia cadano sotto una marea di scioperi, occupazioni ecc... perchè la gente quando non ha di che sfamarsi si incazza di brutto. Non sarebbe meglio, se si arrivasse a crisi di governo e magari scioglimento camere, con una nuova leadership nel PD, mondata dai vecchi babbei perdenti, sostanzialmente d'accordo con le idee del IDV? O preferite un paio di altre legislature di mignottocrazia? L'ho già scritto ieri e lo ripeto. Si dice che l'occasione fa l'uomo ladro: si adatta bene al caso odierno, ma stavolta sto col ladro. Saluti


x renzo c tutto ok il tuo discorso , solo una cosa però evita di fare di tutto un' erba un fascio, è stato il limite di grillo e dei grillini, che doveva e poteva essere ugualmente dirompente nel rompere le righe ecc ecc confrontare alcuni , i pochi rimasti, con un po' piu di meriti e dignità come marino( ma anche altri ,pochissimi ma anche altri) , con i vecchi inciucioni veltronisti fassinisti dalemisti ecc ecc non è corretto vista la mente eccelsa che vuoi avere ed hai...anche perchè credo non ti piaccia se facessero a contrario la stessa cosa , sfruttando i punti deboli che ogni uomo porta seco , e cosi ogni gruppo fra i quali il "tuo" o "i tuoi".. bisogna rimanere piu obiettivi ..grillo non rompe gli schemi se non fà allenza vere,senza inciuci e compromessi, con tutti gli altri che come lui vogliono avere il coraggio di cambiare il dramma che tutti viviamo e che va al di la di questa o quella sigla...andare oltre la vergogna e fare i conti con il passato , non si fò puntando solo su un uomo o su chi per primo, ma nn è il primo , vuole rompere la palude antidemocratica e antieconomica scusa se non so scrivere e leggere , spero potrai ugulamente rimanere democratico nel sopportare i miei errori saluti


GRILLO AL PD QUÌ SE LA STANNO FACENDO SOTTO TUTTI, IL PD MA ANCHE IL PDL, NON RIESCONO A GESTIRE IL TERREMOTO DELL'AQUILA FIGURIAMOCI QUESTO..... COMUNQUE UNA TESSERA DEL PD COSTA 15 EURI, MENO CHE PER CORROMPERE UN AVVOCATO,UN MAGISTRATO O UNA ESCORT, ..... SE PO FÀ. WE CAN ;)


# 197    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 14:37

in risposta al commento di Renzo, n. 192\3\4 >che si sono alzati ad applaudire Mastella, no dico MASTELLA, quando si indignò perchè gli avevano messo la mogliettina agli arresti domiciliari (poi rinviati entrambi a giudizio, a riprova che l'impianto accusatorio è valido). Mi permetto di aggiungere delle piccole "note": è notizia di oggi che il magistrato (scusate non ricordo i nomi..) che ha rinviato a giudizio i coniugi è stato intimidito da una collega, guarda caso stretta amica dei due, e vicina di casa. Inoltre, al magistrato, sono capitati piccoli sabotaggi.. ruote bucate, semiasse manomesso.. Tutto ilo commento è PROSA Musica per le lie orecchie. Bravissimo




# 195 commento di pisu paso pisella Dubito di aver fatto di tutta l'erba un fascio, nel caso quotami dove. Per quanto riguarda i nomi dei colonnelli del PD, io ho provato a scrivere quelli più compromessi, ce ne sono altri? Scrivili tu, mica posso conoscerli tutti. Anche Travaglio oggi ha parlato di "parrucconi" senza nominarli tutti (a parte d'alema uolter franceschini bersani mi pare) ma vorrei fosse chiaro che Beppe quando urlava "vaffanculo pd" si riferiva a loro, mentre qui qualcuno lo ha preso come un attacco al partito in toto, elettori inclusi. NON E' OVVIAMENTE COSI' E se lo pensate, fate un errore, ovviamente IMHO. Così come se lo scrivo io, mr. nessuno, e lo dice Travaglio c'è l'ovvia differenza che lui è un giornalista e osservatore politico qualificato, io solo un cittadino un po' attento a quel che succede. Ma se accade che ciò che scrivevo ieri lo valida Travaglio oggi, beh una minima soddisfazione ce l'ho :) Saluti


# 200    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 21:5

renzo c ok renzo c, ho sbagliato un 'altra volta,non hai fatto di tutta un 'erba un fascio e sai distinguere chi dentro il pd è il peggio e chi , anche se scarsamente numeroso, è il meglio fra cui non c'è marino sicuramente ma neanche marcenaro o carofiglio e la sfilza che potrei farti,perche sicuramente anche tu come i colonelli e i giovani colonelli giustamente ritieni che quando sollevano le note problematiche del pd, lo fanno solo per strumentalizzare e far polemica , un po' come il povero tonino.. ok Renzo c, grillo farà tutto quanto occorre fare e ci porterà fuori dalle paludi,lui eroe che scardina le sabbie mobili mentre io rinuncio da parte mia a trasmetterti quale era ed è la mia posizione,che non è certo solo mia ma della dottrina,della pratica democratica e della ricerca strategica delle alleanze senza compromessi,che mi fà dire come avrai notato, ben venga anche grillo se serve, non ho certo da difendere un partito o un colonnello o un giovane (di un colonello) che vuol fare carriera non voglio certo negare il tuo pensiero,come sembra solo a una supertrolla come me che tu voglia fare con altri, anzi il mio rispetto per la tua forte convizione e credo che io non deporrò mai su un solo uomo e quelli che percepisco come suoi seguaci..e che alimentano con la loro smania, una certa mia allergia, a chi fonda tutto solo su un gruppo di riferimento,il suo ed il suo leader..mi sembra una replicata di altre dinamiche già viste a destra e a manca buone soddisfazioni validate e convalidate da chi vuoi tu saluti


# 200 commento di pasolinanda (penso sarai sempre la stessa del post #195; nel caso sappi che il il morphing è considerato una seria infrazione della netiquette) Mi dispiace, faccio fatica a capirti, è un mio limite. Fra giri di parole, riferimenti che non conosco, dottrine che forse ignoro e metafore improbabili "lui eroe che scardina le sabbie mobili", finisco per non capire cosa/dove vuoi dire/arrivare. Se poi rinunci anche a trasmetterci la tua posizione... non è che aiuti molto. Il primo periodo lo capisco fin quasi alla fine. Il secondo a tratti, ma non riesco a trovare i nessi. Il terzo.... nebbia totale. Ma non ti offendere, ho già scritto che è un mio limite. La mia posizione politica invece è semplice e sintetica: Fonzie e la coalizione governativa vanno rimosse dal potere il più presto possibile (da leggersi: evitiamo ulteriori danni). Oggi mi piace l' IDV per chiarezza, impegno e coerenza. Il PD non l'ho mai votato e dubito lo farò a breve, ma è un partito importantissimo sia storicamente che per il fine primo, quindi una leadership NUOVA e decisa nel fare opposizione aiuterebbe per il fine. Il messaggio di Di Pietro è di una chiarezza cristallina in merito. Saluti


# 202    commento di   pasolinanda - utente certificato  lasciato il 13/7/2009 alle 23:18

renzo c non amo i termini non immediatamente comprensibili, li considero vezzi linguistici di vanto sugli altri senza distribuzione democratica della parola, che io potrei sapere o non sapere , e qualcunaltro no inoltre provo allergie a tutte le parole che finiscono con ing come "marketinghe" e "reportinghe", le infrazioni inoltre in questo contesto,le considero per chi da bastonate "netiquettanto" gli altri a suon di checche isteriche, troll, frocini , insulti similari e alimentando l'odio, quindi le regole di rispetto , dignità e garanzia di libera espressione ,per me sono altre e vanno ben oltre il nome, anzi la prossima volta mi rinoiminerò pisu, inoltre sono una delle poche persone sempre rintracciabile con tanto di mail per esteso e sempre con un chiaro riferimento e invito oltre la cazzusottusità dello schermo e della virtualità, quindi tutto mi si può dire, che non so nè leggere nè scrivere ne saperne di poesie mie o di altri,ma nn di essere vera e mai sfuggente, come vedi anche con te con il quale potevo far finta perfettamente di essere indifferente, ma se entro in un posto dove ci sono tutti, rivolgo la parola a tutti, qui come fuori mai ho approfittato come immagino sottenda l'abuso insito nel suono morphing(se di sostanza sarebbe fatta la tua contastazione) della cecità con cui molti invece giocano , se questo intendevi , spero di essere andata oltre le etichette e gli schermi, al di la della nebbia, che a volte in tanti immaginari non solo di ligabue e guareschi, è molto poetica già di per sè senza bisogno di altre parole, quindi i miei rispetti ancora di più perchè hai dato impressione di una scorza di nebbia a soffice cecità saluti
@201


# 202 commento di pasolinanda >>non amo i termini non immediatamente comprensibili = amo i termini comprensibili è identico e si capisce al volo; le doppie negazioni si possono elidere, e, poichè pleonastiche e ridondanti, confondono il reale senso del periodo, tutto ciò escludendo però reali necessità poetiche: è solo matematica applicata al linguaggio. >>li considero vezzi linguistici di vanto sugli altri senza distribuzione democratica della parola palese contraddizione: prima vuoi essere comprensibile, subito dopo guarda in che ginepraio linguistico ti vai a incartare >>inoltre provo allergie a tutte le parole che finiscono con ing come "marketinghe" e "reportinghe" mi dispiace per te, perchè l'inglese è la lingua di internet e ne incontrerai spessissimo; così come faresti meglio ad osservare le regole della netiquette, che altro non è che una serie di suggerimenti per comportarsi da persone civili in rete. >>le infrazioni inoltre in questo contesto,le considero per chi da bastonate "netiquettanto" gli altri a suon di checche isteriche, troll, frocini , insulti similari e alimentando l'odio, qui includi troll nel novero delle offese, cosa che è falsa: il trolling è un comportamento atto a destabilizzare una discussione per generare flame (lite); per questo si invita a non alimentare il troll, perchè il suo fine è noto. >>quindi le regole di rispetto , dignità e garanzia di libera espressione ,per me sono altre e vanno ben oltre il nome, anzi la prossima volta mi rinoiminerò pisu, ciascuno può farsi le proprie regole, ci mancherebbe altro, ma se per caso ritenessi la rapina in banca una cosa non grave, probabilmente verresti a trovarti in guai seri. ciò non è paragonabile in senso stretto alla netiquette, ma visto che è scaturita e accettata dalla comunità mondiale come manifesto delle regole di buona educazione in rete, fatti promotrice di una campagna per riformare il morphing da gr


da grave infrazione a scherzetto innocente, magari ti ascoltano. >>inoltre sono una delle poche persone sempre rintracciabile con tanto di mail per esteso io non te l'ho mai richiesta, e se mi chiami in causa come vedi non manco di risponderti. spero però che non capiti con una frequenza elevata, perchè mi diverto di più a commentare i fatti politici e, come sai, il tempo è tiranno. >>rivolgo la parola a tutti, qui come fuori io no, anche perchè materialmente mi manca il tempo e senza dubbio a molti non interesserebbe interloquire con me, come anche a me con loro. >>mai ho approfittato come immagino sottenda l'abuso insito nel suono morphing non ci sono ne ma ne se: il morphing non è corretto.punto. anche il solo fatto che in post precedenti ricordo che qualcuno ti abbia scritto "sei tu?" o robe simili dovrebbe fartelo capire. >>mai ho approfittato come immagino sottenda l'abuso insito nel suono morphing(se di sostanza sarebbe fatta la tua contastazione) della cecità con cui molti invece giocano , se questo intendevi , spero di essere andata oltre le etichette e gli schermi, al di la della nebbia, che a volte in tanti immaginari non solo di ligabue e guareschi, è molto poetica già di per sè senza bisogno di altre parole, quindi i miei rispetti ancora di più perchè hai dato impressione di una scorza di nebbia a soffice cecità "suono" ??? "sarebbe" o volevi scrivere fosse? "della cecità con cui molti invece giocano" ehh? "se questo intendevi" se magari avessi capito cosa scrivi... "spero di essere andata oltre le etichette e gli schermi" ehh? "al di la della nebbia, che a volte in tanti immaginari non solo di ligabue e guareschi, è molto poetica già di per sè senza bisogno di altre parole" se ti riferisci al mio precedente "nebbia totale" posso tradurtelo con un più chiaro "non ho capito un c.... di cosa hai scritto", va meglio? non era poesia la mia, era nebbia cerebrale :) "quindi i m


"quindi i miei rispetti ancora di più perchè hai dato impressione di una scorza di nebbia a soffice cecità" in effetti per leggere uso gli occhiali, ma non pensavo si vedesse anche dal tuo monitor. Miracoli di internet...... Saluti


x renzo c ok ..sarò chiara cosi come direbbe Demmini... ciao squadrista grillino .. arrivedorci e saluti


# 207    commento di   Manuel San Benedetto Po - utente certificato  lasciato il 19/7/2009 alle 12:16

WWW.MANUELZACCHE.ILCANNOCCHIALE.IT Ciao! Sono Manuel, un ragazzo di 20 anni della provincia di Mantova. Ho da poco aperto un blog come sostenitore del Partito Democratico, e scrivo quassù per invitarvi a partecipare ai dibattiti che si stanno creando. Grazie! WWW.MANUELZACCHE.ILCANNOCCHIALE.IT
www.manuelzacche.ilcannocchiale.it



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti