Commenti

commenti su voglioscendere

post: L'autodistruzione del Pd

Sommario della puntata: Lo statuto del PD I morti tesserati nel PD Via Veltroni, ma niente primarie Veltroni scopre il conflitto di interessi Testo dell'intervento: "Buongiorno a tutti, questa settimana vorrei parlare ancora un po’ del Partito Democratico e di quello che è successo dopo il no, non solo alla candidatura alle primarie di Beppe Grillo, ma anche al suo tesseramento, per tesserare una persona ci vuole molto poco, i filtri del tesseramento sono abbastanza labili e è giusto che sia così, fino a prova contraria una persona viene tesserata almeno che non sia un noto malfattore.  Lo statuto del PD A Grillo hanno detto che non poteva neanche tesserarsi, mi sono molto incuriosito per questo statuto del Partito Democratico, perché è uno ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 217 Innanzitutto è la prima volta che scrivo su questo blog, quindi non so nemmeno a chi ti riferisci che cambia nick, eccetera. Se vuoi, fa controllare la mia mail dal moderatore/responsabile del blog. La mia non è rabbia personale contro Grillo. Rabbia per cosa? Dico semplicemente che non mi piace la sua demagogia. Punto. Non ci rigiro su. Se vuoi un esempio di quelli che hanno influito sul mio parere personale sulla sua demagogia, rivediti la posizione anti-Gelmini di Beppe Grillo al corteo degli studenti a Bologna (ottobre 2008). Spero che l’insulto finale del tuo post non fosse rivolto a me, bensì a quel ladro di nick che tu subito hai puntato, sbagliando di grosso. Altrimenti ti avrei risposto come Totò : Lei e' un cretino, s'informi.


Caro Marco, come sempre le tue considerazioni sono precise e circostanziate, quello che mi pare di capire e che mi spaventa è che da nessuna parte si intravede un barlume di speranza per il futuro del nostro paese. Cosa possiamo fare noi cittadini per fronteggiare questa situazione così "becera"? Ormai a dire che l'Italia è una repubblica delle banane si rischia di creare un incidente internazionale perchè qualche repubblica del centro-sud America potrebbe offendersi...


# 224    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 13:42

# 222 commento di bla bla bla bla bla bla bla sei solo chiacchiere e nick sei solo chiacchiere e nick sei solo chiacchiere e nick ...................... per la tua infelicità: sto provando a scrivere commenti su l'unità nel post dedicato al forum del PD, ma vedo che non vengono pubblicati, non prima di essere controllati: democratico? idem sul sito del PD Se non fornisci tutti i dati per registrarti, neanche accedi, poi una volta loggato i commenti vengono moderati dai soviet, anche se rutellino dice che non è un partito di sinistra. ps >demagogia esempi? antigelmini 2008? :) niente di meglio? :) NUCLEARE? RICLICLO VIRTUOSO? 5 STELLE? ect ect ect dove sta la demagogia?Chi politico non la fa? Di frequente uso nel dizionario politico, con accezione dispregiativa indica il comportamento di colui che utilizza frasi retoriche ed esprime promesse inconsistenti per accaparrarsi il favore dell'elettorato, facendo spesso leva su sentimenti irrazionali e bisogni latenti nel sociale, alimentando la paura o l'odio nei confronti del nemico o dell'avversario politico. In altri termini, la demagogia è l'attività del politico che, in vista del proprio favore, spinge il popolo a fare qualcosa contro il suo stesso interesse, sviando la percezione delle necessità reali e dei progetti possibili e non immaginari. Grillo non fa demagogia, la fa chi lo demonizza: Lei è IGNORANTE SI INFORMI


# 225    commento di   Laura G. - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 13:46

Sabina Guzzanti grandissima dal suo Blog La questione è questa. rischia di scomparire, di spaccarsi e poi scomparire, l’ultimo partito di sinistra di questo paese. Si sono fusi con la margherita come Jeff Goldblum si è fuso con la mosca nel film di Cronenberg, con lo stesso processo: un esperimento fatto troppo di fretta, poco accurato, uno strano senso di euforia nella prima fase, di forza sovrumana, poi il corpo comincia a perdere pezzi. Prima cadono le unghie e al loro posto secerne un liquido appiccicoso. La classe dirigente del PD è formata in buona parte, direi in maggiornaza con qualche eccezione, da affaristi, persone ciniche culturalmente insignificanti senza principi senza scrupoli e senza nessuna proposta politica che non sia la loro sopravvivenza. La maggior parte di loro non si distinguono per il modo in cui affrontano le questioni da quelli del centro destra, se non per il fatto che la destra in questo momento produce persone pure più capaci nel loro genere rapace. A ottobre c’è il congresso e sembra l’ultima occasione per questo partito per cambiare strada e tornare a rappresentare i suoi elettori. Ci hanno fatto capire che hanno capito i loro errori e che non vogliono ripeterli? Hanno capito che non abbiamo intenzione di continuare a votare un gruppo di taglieggiatori? Hanno capito che gli elettori di sinistra vogliono ripristinare la legalità, combattere mafia corruzione e possibilmente anche massoneria, che per l’immigrazione vogliamo una politica di integrazione, vogliamo investimenti seri nell’istruzione, nella cultura, vogliamo la democrazia, informazione pluralista, vogliamo togliere le TV a Berlusconi e vogliamo che quelli come lui paghino per i loro reati come tutti gli altri? Che vogliamo una politica sensata sull’ambiente e sull’energia, vogliamo proteggere le generazioni future non ce le vogliamo mangiare; che il cannibalismo non lo vogliamo prendere in considerazione? (vi ricordate la strada di Cormac mcCarthy


# 226    commento di   Laura G. - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 13:47

Parte 2 Le idee della sinistra sono state tutte svendute, abbandonate nella convinzione che non potranno mai convincere la maggioranza degli italiani. ma abbandonando quelle idee gli ex pci pds-ds-pd rischiano di sparire perché non hanno più ragione di esistere, non rappresentano più nessuno. Per adesso non ci sono segnali di redenzione nemmeno sotto la minaccia dell’estinzione. ma ritrovarsi senza un partito di sinistra, anche come vaga intenzione o possibilità sarebbe molto triste, molto duro. Può darsi che sia inevetabile e che ci toccherà costruirne un altro da capo partendo da quasi zero. Fino a ottobre però mi sembrerebbe opportuno partecipare in modo costruttivo alla possibile rinascita. L’anno scorso quando sono salita sul palco a Piazza Navona ero disgustata dall’inettudine, dalla pochezza di questi che hanno fatto carriera nel PD. Mi sono augurata che sparissero dalla faccia della terra. Ho pensato: sono i peggiori nemici del cambiamento. Sono un alibi, un equivoco per tutti. meglio saperlo che non c’è nessuno che ci rappresenta che ci difende, piuttosto che continuare con questa pantomima di sperare e di essere poi traditi sempre più velocemente sempre più sfacciatamente. Non ci sono molte probabilità che il PD cambi. Non ci sono progetti per ora, correzione nelle analisi, non ci sono condottieri, ci sono solo due fazioni alla resa dei conti e candidature di disturbo. Mi auguro anche se con pochissime speranze che prendano atto di avere svolto una politica suicida contraria agli interessi del loro elettorato anche potenziale e che accolgano le ragioni e le esigenze di chi in teoria li dovrebbe votare. Credo che a seguito di una decisione come questa spunterebbe naturalmente il candidato giusto. Concentrarsi sulla scelta del candidato significa partecipare alla contesa del potere prima di essersi chiariti su che cosa ci vogliamo fare con questo potere. allo stato attuale anche i candidati alternativi non ris


# 227    commento di   Laura G. - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 13:47

Parte 3 Concentrarsi sulla scelta del candidato significa partecipare alla contesa del potere prima di essersi chiariti su che cosa ci vogliamo fare con questo potere. allo stato attuale anche i candidati alternativi non rispondono minimamente alle esigenze di noi che ci consideriamo in qualche modo di sinistra. Marino dà qualche garanzia sulla laicità che è importante, ma tutto il resto? Se volete prendere sul serio la candidatura di grillo fate pure, non credo che facciate onore nemmeno a lui oltre che alla vostra intelligenza. Quando dico contributo costruttivo intendo fermezza su quello che vogliamo che facciano anziché farsi trascinare in una diatriba di potere, per darci un tono per fare finta che anche noi siamo una lobby. Riassumendo: in un momento in cui il PD è costretto ad aprire una discussione ha più senso che la società civile prema sul progetto piuttosto che dei candidati. Ma può veramente cambiare il PD? Possono anche scegliere di tirare a campare per altri dieci anni conservando comunque un po’ di potere. Di sicuro sarebbe meglio per tutti se cambiassero rotta visto che i fatti hanno dimostrato che l’inseguimento del voto moderato porta solo alla perdita dei propri voti e non porta via voti alla destra. E che dialogare con uno schieramento non democratico è un controsenso. Come puoi parlare con uno che in sostanza dice: voi avete diritto a fare opposizione ma anche io ho il diritto a non avere una opposizione? Dialogare ha significato legittimare una escalation autoritaria in cui uno si mangia pezzo per pezzo lo stato di diritto e gli altri retrocedono un passo alla volta. Lo capiranno, non lo capiranno, sono in mala fede, ci fanno, ci sono? Di sicuro noi siamo fra quei milioni di italiani che nonostante loro continuano a crederci e sarebbe meglio avere un partito che ci rappresenta.


# 228    commento di   olandesinanever - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 14:0

estremista ! marco metti in ordine ..


Clandestino scusa ma tu sei vero o vuoi confermare ke stai recitando?cioè se stai facendo sul serio,tanto per parafrasarti "tu sei per fare la guerra a chi?" forse sei tu il guerrafondaio,te ne devi rendere conto,fattelo dire da un signor nessuno x giunta troll(ovviamente a detta tua e di altri)- che tu te ne renda conto o meno, la leva su cui puntano indifferentemente quasi tutti,alcuni ancora si salvano ma nn si chiamano grillo, è la stessa su cui hanno fatto " lega " quelli della padania...lo so che la verità è scomoda, ma i comportamenti di Grillo, e i grillini come te lo confermerebbero, rientrano in una comportamentistica politica che in sintesi è questa : la lega : roma ladrona = il grillo : no casta la proporzione antidemocratica ,in prospettiva, è la stessa,lo capisci si o no?la sua comunicazione,e credo a qst punto nn se ne sia reso conto,visto che stupisce e parla di movimento ostile,ha portato a questo e se era in buona fede,ha fatto un errore "di media-azione" che non ha corretto,eppure poteva rendersi piu credibile e farsi un maquillage vero,nn come quello dei capelli asfaltati per intenderci; imbarchi un sacco di voti semplicemente sull'effetto scivolata testa in mezzo alle gambe, celudurismo e bollinobluismo compresi,sono lati della stessa medaglia,nn ci vogliono gli scienzati della democrazia o di un partito per argormentarlo;peccato perchè entrambi i movimenti partivano da un disagio effettivo,ma poi l'arrivo è allo stesso fanatismo demagogico(sorvolo sugli aspetti economici celati alla base delle 2piramidi);entrambi i movimenti hanno imbarcato persone non del tutto cristalline,a parma nel meet up,tanto per nn citare sempre lo stesi esempio di prato, c'è chi arriva da forza nuova ,tanto come il nazi borghezio è a questi ultimi collegabile...i programmi veramente "blu",belli come il mare che non abbiamo più, si fanno nell'insieme delle "energie" piu creative del tessuto civile politico di diversa provenienza, non si autoba


Allo stato attuale il PD non farà mai seriamente l'opposizione, al massimo qualche dichiarazione in cui dice di essere contrario a qualche provvedimento del governo, ma solo per salvare le apparenze. D'Alema e Fassino dalle intercettazioni risultavano coinvolti in scalate bancarie, non c'è da stupirsi se a voto segreto alla Camera una ventina di deputati di questa che convenzionalmente chiamiamo opposizione hanno votato a favore della legge bavaglio sulle intercettazioni. Questa classe dirigente del PD o PDmenoelle come lo definisce Grillo non ha nessun interesse ad eliminare Berlusconi dalla scena politica, ha bisogno come dell'aria per respirare delle reti Mediaset (aggiungiamoci anche 2 canali RAI) che fanno propaganda per gettare odio e discredito sulla magistratura.


non si autobattezzano per conto loro con l'acqua bolla santa beppe..non è questione da parrucconi l'iter o il flusso del processo democratico,poiche altrimenti sparando nel mucchio dei soliti slogan, con il rischio del "chiunque" qualunquista, chiunque troverai che ti sposa facili prese del no casta,no sprecopoli,no nucleare..o alla rovescia si rinnovabili ,si trasparenza ecc per poi però contraddirti alla prima occasione, come fatto da grillo,sui rumeni a treviso che derubavano le ville o ammazzavano "i domestici",oppure sulla trasparenza ma le "sue" dichiarazioni fiscali,no sia mai,visco un cretino,nessuna pubblicaz su web ecc ecc...(((cmq spero che non stia creando tu artatamente tutti questi contradditori assurdi,si grillo no grillo,terrorismo troll e cosi via, perche tutto occorre tranne che perdere tempo con ste solite megasupercazzate all'italiana)))


# 178 commento di Calzamaglia antipapinite Alla mia adorata Lupacchiotta >>Renzo C :-) ( ma non mi omologo anche se facessi il cascamorto innamorato perso eh eh eh,però mi hai fatto tanto sorridere) sappi che oggi hai infranto un Quore :( Amaramente e tristemente.... addio


x renzo c non ci credo piu che ci diciamo addio, orami mi sono affezionata anche alle tue cazziate :-), non mi omolgo nemmeno all'addio (*_*)


#203 mr x Ricambio il bacio! ;)


# 235    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 14:13

# 229 commento di Lupo >la lega : roma ladrona = il grillo : no casta Un rapporto che esiste su quale pianeta? Sinceramente non ne vedo niente di logico. La casta non la vuole nessun cittadino al mondo, almenochè non ne è direttamente interessato. Lo slogan della lega è fine a se stesso, e si riduce ad una piccola parte del Paese. Che caspica centrano i due casi, che rapporto è? >la proporzione antidemocratica ,in prospettiva, è la stessa,lo capisci si o no? no, spiegati meglio. per il resto ho chiesto aiuto ad un "interprete" psicologico. Aspetto dettagli..




clandestino 235 sono io che sto andando dagli specialisti di logica, non tu .-) del resto cio' che io potrei/vorrei "dispiegarti" , lo hai scritto gia dentro le tue parole "la casta non la vuole nessun cittadin al mondo" nella sua "universalità" ( tanto come allora lo slogan padano dei ladroni al parlamento dove ora sono ben saldi) quella frase infatti vuole dire tutto e niente..mi capisci ora? dipende dal COME(modo)ci arrivi e con quale fatti di vantaggio reale sulla comunità e il bene collettivo- E' un po' come il discorso che mi obietta sempre plisv, dove sta l'amore di pasolinante o piso o lupo se poi quando i modi la disturbano nel suo spirito di fratellanza,sarebbe o è la prima che lo fà venire meno? starebbe nell'amore fattivo,fatto di alternanze,scazzi compresi,nel gioco infinito del costruire come peso maggiore rispetto al distruggere l'altro o autodistruggersi(narcisi o depressi, meglio sicuramente i depressi ), un po' come nel loro piccolissimo infinitesimale questi nostri confronti piu o meno "violenti" o "non violenti" per migliorare cosa? la conoscenza nella relazione con il mondo fra il proprio punto di vista e quello di tutti gli altri, tensioni verso progetti o soluzioni incarnati da altri il più rappresentativi possibili di essenzialità a migliorare realmente le condizioni pessime della realtà, facendo tesoro di esperienze storiche anche recenti come quelle della lega che era sicuramente piu facile dove stavano andando a parare..in una esclusiva...quindi come quella di grillo e suoi fan..lo so che il paragone è terribile...l'amore è la cosa piu difficile da rendere,da praticare,da inglobare anche nella sensualità politica,marcos supermegastradocet in questo e io non sono lui,ma ogni mio infantile giorno ci provo..irriducibilmente trollarrisentirci:-)


Luigi de Magistris e' stato eletto presidente della commissione per il controllo del bilancio del Parlamento europeo con 25 voti a favore e tre contrari.


# 239    commento di   olandesinanever - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 14:39

amarantemente ...i nostri quori inuti isieme ...kiss2.net
@for lupo e renzo c


# 240    commento di   Loli@ - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 14:41

Ora sono fermamente convinta che chiunque voti il PD ha lo stesso livello di disinformazione di chi vota Il PDL! Di conseguenza per loro provo la stessa pietà che provo per quei poveretti che ancora insistono a tapparsi naso, occhi, orecchie, con le stronzate che gli propinano in televisione o peggio ancora nei giornali. MEMORIA E INFORMAZIONE SONO LA NOSTRA UNICA CHANCE!!!


# 241    commento di   olandesinanever - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 14:42

squoter scritt + in.forma specie + parolona = squadra amaranto


# 242    commento di   olandesinanever - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 14:43

parolona è lupo paso


Carissimo Travaglio, mi permetta un commento non troppo serio (per una volta): ho apprezzato la Sua citazione di Fantozzi, che Le voglio riportare integralmente (sa com'è: la Grande Letteratura merita citazioni esatte...). Un sentito ringraziamento ed un augurio per il Suo lavoro. "Sono il più grande perditore di tutti i tempi. Ho perso sempre tutto: due guerre mondiali... un impero coloniale... otto – dico otto – campionati mondiali di calcio consecutivi... capacità di acquisto della lira... fiducia in chi mi governa... e la testa per un mostr... per una donna come te...". Rag. Ugo Fantozzi


# 244    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 14:55

Ora non buttarla sul vittimismo, lo sai che t.v.b. ma sei assurda con questi paragoni ma chi è più LADRONA della Lega attualmente? Dai.. hai detto una sciocchezzuola.. poi cominci a dire che sono squadrista.. ect ect ect il logico è che chi attacca Grillo e non le idee fa demagogia. Ma attenzione, Grillo inteso come portavoce di progetti e idee sviluppate da migliaia di esperti, tra i migliori consulenti al mondo. Una volta per tutte: Grillo è una persona, le proposte sono fatti. Chi svia la percezione delle necessità reali sul fatto che Grillo sia un comico, un demagogo, un provocatore, e non risponde dei progetti possibili e non immaginari, sono solo gli stupidi e quelli direttamente e\o indirettamente interessati. Ma è possibile che questo discorso si deve ripetere tutti i giorni qui, e ancora ti ostini? Poi la butti sul fatto che non ti allinei.. ma che cavolo dici? ma chi se ne frega di allinearti? fai ridere come quando mi hai associato alle sette ma va la ps con affetto
# 237 commento di Lupo - l


Salve a tutti, ma chi è questo medico condannato per molestie sessuali in germania e tesserato per il PD? Grazie, Paolo Ermano


@Clandestino il fanatico grillino Esperti da tutto il mondo? Come quelli del CNR che scoprirono la bufala della palla magica emettitrice di infrarossi? Ah no, gli scienziati del Cnr non valgono perché hanno osato contraddire il santone urlante, anzi diciamo poure che è stato un complotto ordito dalle Coop di concerto con Rai Tre di concerto con il PD-menoelle. I grillini sostengono che Bersani sia un incompetente, invece Grillo è un grande statista internazionale, un Cavour redivivo, un Roosevelt dei nostri giorni. Ricordo agli squadristi fascisti fanatici di un comico urlante che Bersani ha guiato la regione Emilia Romagna per due legislature, contribuendo a costruire un sistema sanitario d'eccellenza, definito tra i più efficienti d'Europa. Quando Bersani era Presidente il santone urlante scorrazzava in Ferrari e tacht tra un rutto, una scorreggia e uno spot televisivo sui canali di Berlusconi.


# 247    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:16

vai a fanc... str...a leggiti i vecchi commenti hai avuto già troppe risposte e non rispondi mai vuoi solo rompere le palle va vai vai


Ora si scopre che c'è un medico condannato in Germania che si è iscritto al PD. Secondo i fanatici di Vanna Marchi Grillo, estasiati dalle sue urla animali senza contraddittorio, ne consegue che il PD è un partito di violentatori. Quindi l'iscrizione di Grillo, condannato per omicidio, avrebbe trasformato il PD in un partito di omicidi. Ah no, dimenticavo, per Grillo si puo' fare un eccezione. Non solo puo' iscriversi, ma puo' e deve conquistare il comando: altrimenti come farebbe a distruggere il PD dall'interno? Signori grillini, ancora non avete spiegato perché, se il santone fascista avrebbe potenzialmente milioni e miliardi di voti, si accanisce tanto a scalare il PD con l'inganno, violando i regolamenti. Perché non vi fate un bel partito "Beppe Grillo Presidente? Stando a quello che dite, i cittadini lo voterebbero in massa, punendo il PD-menoelle.


# 249    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:22

grillo ha avuto un incidente automobilistico invece tu merdaccia come da mesi vuoi farlo passare per un omicida sei solo un pezzo di merda


chi ricorda i monologhi di grillo contro la casta PRIMA delle elezioni del 2006? qualcuno si ricorda analoghi anatemi contro la casta DOPO la vittoria di berlusconi? Spariti... Ora grillo vuole candidarsi alle primarie del Pd: quando e come ha sostenuto questo partito? Quando e come ha spiegato che pd NON è UGUALE a pdl? che prodi NON è UGUALE a berlusconi? se non l'ha mai fatto (a buon diritto, certo!)perché iscriversi al pd e non al pdl? se l'ha fatto, mi dite dove posso trovare gli interventi in cui grillo si schiera con il pd contro il pdl? continuo a non capire che gioco stia facendo grillo: è contro berlusconi o contro il pd? se è contro entrambi allo stesso modo (posizione anche condivisibile), forse è il caso che cominci a pensare come raccattare il 51% necessario per cacciare pdl e pd. in democrazia funziona solo così. confesso che a volte ho pensato che grillo sia al soldo di berlusconi. ciao a tutti, 51%


x Facci, #180 (tramite virgolettato riportato da Sabri) Un altro articolo che parla di polemiche, costruendoci sopra altre polemiche. Dove sono i fatti che smentirebbero le rimostranze mosse a questo indegno "governo" e all'ancor più indegno suo capo?


# 252    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:24

ciao pezzo di merda saluteme a soret


# 253    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:25

era pre # 250 commento di 51


"Bersani ha guiato la regione Emilia Romagna" inguaiato? Demmini, sempre così preciso nel linguaggio!


@Clandestino, patetico fan grillino Gli aderenti di una setta di norma perdono ogni contatto con la realtà. Tu non fai eccezione. Ti ricordo che la battaglia promossa da Grillo sosteneva che TUTTI i reati sono UGUALI e TUTTE le condanne sono UGUALI. Comprese le condanne per omicidio colposo. Ora i grillini sostengono che sì, le condanne sono tutte uguali, ma per Grillo si fa un'eccezione. Un condannato per lesioni colpose è un delinquente, un condannato per omicidio colposo è uno statista. Un individuo condannato per aver ampliato la propria abitazione fuori dalle indicazioni del comune è un criminale da emarginare dalla politica, un condannato per omicidio colposo è un santone che dovrebbe guidare il mondo. Ma non ti vergogni? Ok, ammettiamo che per i grillini le regole debbano valere solo per gli altri. Ammettiamo che il santone, essendo per te un incrocio tra un uomo e una divinità, sia esentato dalle regole che valgono per tutti gli altri. Ti ricordo che un condannato per omicidio si chiama, in lingua italiana, omicida. O voi fanatici di Vanna Marchi volete pure abolire il vocabolario?


@Roland, fanatico grillino Scusa, mi è sfuggito un carattere. "Bersani ha guiato la regione Emilia Romagna" va letto come "Bersani ha guidato la regione Emilia Romagna" Un normodotato l'avrebbe capito al volo, ma è pur vero che qui ci sono tanti grillini a cui bisogna spiegarlo.


x 51%, #250 www.beppegrillo.it/ A questo indirizzo puoi chiedere a chi forse ne sa' qualcosa quali giochi faccia Grillo.


# 258    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:34

Piazzale Loreto ti accoglierà! Insieme al papi anche i suoi complici vanno appesi! Caro Filippo Facci


x Demmini www.beppegrillo.it/ A questo indirizzo puoi parlare direttamente con i "grillini", gli appartenenti alla "setta", quelli che sono l'altra faccia della medaglia dei berlusconiani, o qualsiasi altra fantasiosa definizione ti venga in mente di Grillo e di chi segue le sue proposte. Se invece vuoi commentare delle notizie e cercare di interpretare la situazione politica italiana alla luce di fatti censurati dalle tv nazionali, allora cambia argomenti: quello che dici è falso o quanto meno impreciso (pari pari quello che si puo' ascoltare sulle tv nazionali, infatti), e la ripetitività sorda delle tue domande dimostra che non ti interessano minimamente le risposte dei lettori di questo blog.


@Clandestino, patetico fan grillino Noto che in mancanza di argomenti sei passato agli insulti. I grillini sembrano quei bambini che, arrabbiati, agitano i pugni fendendo l'aria a vuoto, senza colpire mai l'obiettivo. Ora cerchi di darmi addirittura del "fascista". Dimenticando che se c'è qualcuno che urla le sue Verità da una piazza, arrigando la folla in camicia nera, quello non sono io. Dimenticando che se c'è qualcuno che non accetta mai il confronto e il contraddittorio quello non sono io. Dimenticando che se c'è qualcuno che agita lo spettro di ridicole "marce su Roma" e scrive allusioni su fantomatiche "rivoluzioni" quello non sono io. Dimenticando che se c'è un movimento verticistico, personalistico, incentrato su UNA SOLA persona, quello non è il PD.


Un normodotato avrebbe capito che ho sempliemente colto al volo l'occasione per fare una battutina (nemmeno cattiva). Per il resto non sono un grillino fanatico, ma normo-moderato. Condivido molte delle idee espresso da Beppe Grillo, ma faccio fatico a seguirlo quando diventa eccessivamente debordante e va.fan.culatico (ho messo il "fan" in quel posto)


# 262    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:42

Diego, grazie della pazienza.. non vi va di non rispondere a sto stronzo di demmini, e non mi va di rispondergli in tono moderato ps dubbito fortemente che sia interessato al pd


# 263    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:44

vi=mi errore


x Demmini, #260 www.beppegrillo.it/ A questo indirizzo puoi parlare direttamente con i "grillini", gli appartenenti alla "setta", quelli che sono l'altra faccia della medaglia dei berlusconiani, o qualsiasi altra fantasiosa definizione ti venga in mente di Grillo e di chi segue le sue proposte. Se invece vuoi commentare delle notizie e cercare di interpretare la situazione politica italiana alla luce di fatti censurati dalle tv nazionali, allora cambia argomenti: quello che dici è falso o quanto meno impreciso (pari pari quello che si puo' ascoltare sulle tv nazionali, infatti), e la ripetitività sorda delle tue domande dimostra che non ti interessano minimamente le risposte dei lettori di questo blog.


x Clandestino(vero) Ti propongo di fare come me, e di confezionarti un commento da incollare a risposta dei vaneggiamenti di demmini: con un bel file demmini.txt salvato sul tuo HD ti risparmi un sacco di tempo, tanto scrive sempre la stessa cosa.


# 266    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 21/7/2009 alle 15:51

:D Giustissimo.. ma il sangue bolle.. uno sfogo ogni tanto ci vuole.. grazie del consiglio ;)


CHE PENA IL PD...PEGGIO DELLA COSCA PDL...ALMENO DA LORO TE L'ASPETTI....CHE SCHIFO...CHE VERGOGNA...MA CHE PAESE DI MERDA


# 212 commento di Lupo - lasciato il 21/7/2009 alle 12:33 Ma sei tu che scrivi? Scusa ma non c'ho capito un c..., sembra una parodia di qualche risoluzione del CC del PCUS degli anni '70... in stile romantico-sessantottino. :-) Scherzi a parte, credo che al contrario, non abbia senso 'affidarsi' o dare fiducia dalla base ad alcun politico - nemmeno De Magistris o Grillo - perché è assurdo credere che questi possano fare i tuoi interessi (o il "bene comune") in seguito ad una crocetta fatta su un pezzo di carta. Parto dal presupposto che qualunque politico rilevante (non quelli che non contano nulla) faccia essenzialmente gli interessi di lobby / poteri economici / caste che sono le entità che lo foraggiano. Poi se è bravo, se capita, ecc. farà anche qualcosina di utile per il "bene comune" (cioè la gente comune come me e te). Ma questo è raro.


a me sta " simpatico " demmini, sono anche io un Kakkaccia, lo so , è un po' violento , ma sostanzialmente centra il bersa..glio... l'equipe internazionale degli scienziati di grillo aspetto sia trasmessa in modo chiaro e preciso dal suo gruppo di lavoro, possibilmente con "metodo" di partecipazione democratica, senza dovermi sbobbinare ore e ore di propaganda meettapara ,anche solo per distinguersi dagli altri che urlano fittamente, tremontamente e scajolamente... ciao Dem , sei fighissimo .-)


manuel s ok posso essere d'accordo,se nulla è piu possibile,xkè è tutto contaminato dalle logiche di mercato(grillo compreso però), convengono scelte radicali di vita, quindi non c'è piu nemmeno da discutere se occorre risvegliare le coscienze dei nostri fratelloni italioni, avevano ragione loro, cmq vada il potere è invulnerabile, meglio non sapere piu nulla, hanno ragionato per un estremo uguale alle conseguenze "vigili" razionali e previdenti del tuo discorso... ok ce ne andiamo in montagna e ci diamo ad altra vita..non sosteniamo nemmeno quelli meno peggio che si sono fatti un mazzo tanto per essere piu vicini a un interesse non solo personale ..andiamocene prima della fine , meglio la montagna e i troll dei boschi che il grande fratello :-)


x Pasolinante, #269 Simpatico o meno, ti sembra giusto che invada ogni discussione, su qualsiasi argomento, parlando sempre allo stesso modo delle sue teorie su Grillo (fra l'altro affermando una serie di cose inesatte, ma sempre sbagliate dalla parte che torna comoda per le sue opinioni personali)? Perché non va' a farlo sul blog giusto, cioè quello di Grillo? Ha paura di essere polverizzato da chi conosce veramente l'argomento? Ho risposto alle sue domande. Ho risposto alle obbiezioni alle mie risposte. Poi ho risposto di nuovo alle stesse domande e alle stesse obbiezioni, cercando di portare argomenti nuovi, almeno io visto che lui non lo faceva. Come me altri hanno dato tutte le risposte che i demmini hanno ripetuto fino oltre il sopportabile: anche se avesse un disturbo della memoria potrebbe comunque consultare i post precedenti, visto che si dimostra capace di seguire il blog ad ogni nuovo articolo degli autori. Adesso potrebbe almeno rinnovare il repertorio, che' anche come mero disturbatore si dimostra veramente scarso nell'interpretare la sua parte (mi pare che tu sia affezionata ad una visione di questo tipo, un po' filo-teatrale, nel valutare la sincerità degli interlocutori: in cosa sarebbe "vero" demmini, nell'imitazione di un disco incantato?).


# 271, omissione ... Come me altri hanno dato tutte le risposte ALLE DOMANDE che i demmini hanno ripetuto fino oltre il sopportabile... Pardon


MA CHE FACCIA DI MERDA HANNO TUTTI STI STRONZI AD ANDARE IN TELE A SPARARE CAZZATE DALLA MATTINA ALLA SERA...MA DAVVERO MI CHIEDO CON QUALE FACCIA POI SI PRESENTANO AI PROPRI FIGLI???!!....MA PORCA MERDA UN Pò DI COSCENZA?QUALCHE MINUTO DI LUCIDITA'?TANTO DA RENDERVI CONTO DELLE MMERDE UMANE QUALI SIETE??!?!!PRIMA O POI LA PAGHERANNO!!!E SE NON IN QUESTA VITA....IO CREDO NELLA REINCARNAZIONE E NEL KARMA QUINDI NON SI SCAPPA INUTILI PARTI ANALI!!!ED INSIEME A VOI TUTTI I SERVI E PAGGETTI CHE MI FANNO RIVOLTARE LE BUDELLA DALLO SCHIFO!!!MA DAVVERO: NON VI VERGOGNATE NEANCHE UN Pò?SIETE LA FECCIA DELLINTERA UMANITà


@Diego il grillino Veramente non hai mai risposto a niente, se non sostenendo che Grillo ha ragione a prescindere e che sarebbe bene dare a questo blog la regola che vige sul blog di Grillo e che tanto piace aquelli come te: la censura. Beh, Diego, allora fatti un blog tuo e potrai cancellare i miei messaggi critici verso il tuo guru fino a che lo vorrai. Quando anche questo blog sarà censurato come piace a te, allora i messaggi saranno tutti dello stesso tenore: "Forza Beppe! Beppe sei un mito! Beppe non sbagli mai! Come fate a essere così bravi? Perché Grillo è uno statista così meraviglioso? All'anagrafe posso cambiare il nome in "Beppe"?" ecc. ecc. Ma questo non è il tuo blog. In casa d'altri non è elegante invocare censure e cancellazioni: poi si scopre che dietro a ogni grillino si nasconde un fascista. Ma dietro al grillino non c'è eleganza, non c'è rispetto, non c'è volontà di discussione e confronto: c'è solovolgarità, urla, populismo, ideologia cieca, manicheismo d'accatto. "O sei con noi grillini o sei contro di noi" è la massima dello squadrismo grillino. Bene, io sono contro di voi. E non uso la piuma o il fioretto, ma sono aggressivo come lo siete voi e come lo è il santone che idolatrate.


@Diego grillino Ho scritto esattamente le stesse cose che ho scritto qui sul blog del santone, e tante altre. Risultato: censurato e bannato. I toni erano certamente duri, ma non c'erano insulti, solo domande. Uniche risposte dei grillini prima della censura: "sei un servo di Berlusconi e D'Alema" e puttanate del genere. Sono le risposte standard dei grillini: non avendo argomenti con cui replicare, la buttano sul personale sparando stronzate a casaccio. E dopotutto basta leggere i commenti dei grillini su questo blog, i vari Cladestino, Diego B., ecc.: incapaci di rispondere, si rifugiani dietro l'attacco personale cercando di mandare la discussione in vacca. I commenti dei non-grillini, invece, sono più articolati, contengono dubbi e non certezze, sono aperti al confronto e allo scambio di idee.


# 233 commento di Lupo >>x renzo c non ci credo piu che ci diciamo addio, orami mi sono affezionata anche alle tue cazziate :-), non mi omolgo nemmeno all'addio (*_*) Allora ho ancora qualche tenue speranza per far breccia nel tuo Quore? WOW sono già in sfregola :) Perdutamente tuo per sempre Abbracci baci e salutameasoreta :D


DIEGO271-272 diventano risposte e domande entrambe autoreferenziali ,perchè nessuna delle due parti vuole trovare punti di contatto con l'altra e punti di contatto con altre? ognuno sembra avere l'esclusiva di una risposta "definitiva" con il proprio punto di vista? il limite del pd che ha segnato la sua fine ,è stato quello di non sapersi vedere nè dall'interno nè dall'esterno? lo stesso limite con altre forme e specificità riguarda più il sapersi vivere vedere "dall'esterno" di grillo e il suo movimento? il mio è quello di avere un sogno che sembrerà newromantico anche a te,nn importa,fà niente se dirai cosi, ma questa utopia pratica non affida ad un solo gruppo e uomo, l'esclusiva di avere risposte e provocazioni su di tutto e tutti di tutto di più;sostengo il pluralismo o multirazzapolitica escluse razze forza nuova,lega e pdl;vista la situazione piu che complessa,intricata e radicata,fantacoluturale,fantaeconomica e fantapolitica in cui ci ritroviamo realmente, questo o quell'unico gruppo di riferimento nn può avere valenza democratica;saper comunicare, r-accogliere, r-iunire tutte LE RISORSE necessarie ed ecodemocratiche compatibili a costruire alternative reali , sarebbe completamente in delirio di onnipotenza se lo facesso solo un gruppo di riferimento;mi sembra quindi in conclusione che siamo nel campo di pregiudizi reciproci in cui questo spazio sembra sia stato occupato/colonizzato da un pensiero unico,quello del "grillismo" come fosse un'unica "pubblicità" a cui una minoranza,non violenta e violenta a seconda dei casi, continua a ripetere, non compro,dischi rotti reciproci;se questo spazio web è da considerarsi ormai una succursale di quello dei meet up o di grillo,basta dirlo :-) cosi vi raccontate fra voi,ogni tanto mandate a f..l'antigrillino ke passa di qua,in uno spazio riservato a voi e le vostre pro -mozioni;oppure anche me o altri che nn sono nè grillini,nè antigrillini per partito preso-ciao..ora ti saluto che devo correre dal mio quo


..ora ti saluto che devo correre dal mio quo rum e quo re enzo (*_*)


# 177 commento di olandesinanever >>carissimi ok RENZO C alle termopili cerca di sconfiggere il nemico con una nuova arma , una nuova tecnica che conosce ,forse l'ascoltiamo tra un pezzo di musica e l'altro Cara Olandesina, che dall' avatar mi sembri più un olandesone ;) , io non cerco di sconfiggere nessuno. Ho solo indicato dove stanno le armi, che fra l'altro puoi prendere anche tu, sempre se hai qualcosa di interessante da mandare in onda. L' arma è gratis e non è del primo che la prende: ce ne sono per tutti, semmai saranno i contenuti trasmessi a fare la differenza. Se ad esempio ci fosse un canale dedicato alla mia Lupacchiotta, tipo grande fratello, così la potrei vedere sempre, quello sarebbe il mio canale preferito. Anche che so, per dire, il Demmini Night Show sarebbe un cul t per molti. Oppure la webcam sull' andreaTaxi potrebbe avere uno share considerevole.... sono infinite le possibilità. Vecchi e giovani anchormen è il vostro momento! Saluti


# 258 commento di Clandestino(vero) - lasciato il 21/7/2009 alle 15:34 D(al)emmini non è fascista secondo me... piuttosto stalinista, da vero idolatra degli ex PCI. O al massimo faccista come il sicario con le meches!


>> è tutto contaminato dalle logiche di mercato(grillo compreso però) E chi ha detto che Grillo ne è fuori? Nel momento in cui diventasse capo di un partito al potere, dovrebbe scendere a compromessi con i gruppi di pressione, le lobby, le multinazionali. Perché non puoi comandare senza il loro consenso. >> non c'è piu nemmeno da discutere se occorre risvegliare le coscienze dei nostri fratelloni italioni No no al contrario: bisogna continuare ad informare e sensibilizzare. Però senza affermare la propria militanza per uno di questi partiti. Altrimenti non sei più credibile come indipendente dalle logiche di potere. E con una certezza: che al massimo puoi smuovere delle minoranze. Le masse in maggioranza, nella maggior parte del tempo, saranno sempre o con Mediaset o con le Coop. >> cmq vada il potere è invulnerabile Non è vero: il potere talvolta è vulnerabile. Quando c'è una crisi, le minoranze illuminate ed organizzate riescono a prendere il controllo della situazione per brevi periodi. Ad es. durante la Costituente o al tempo di Tangentopoli. Leggiti "Il ritorno del Principe" di Scarpinato. Illuminante sulla dialettica storica in Italia dal Risorgimento ad oggi. >> meglio non sapere piu nulla Al contrario: bisogna studiare di più... >> non sosteniamo nemmeno quelli meno peggio che si sono fatti un mazzo tanto per essere piu vicini a un interesse non solo personale... Si vanno sostenuti e incoraggiati, senza farsi però illusioni sul fatto che arriveranno a contare nella 'stanza dei bottoni'... vedremo cosa riuscirà a fare De Magistris al Parlamento europeo...


Clandestino sta attento a come parli, stai esagerando. Ora hai rotto i coglioni che non hai, gay di merda!


Clandestino, chi ti dice che non sia Facci a farti un culo come una puttana. Ma tanto tu quello cerchi, gay di merda!


MANUEL cacchio! prendo le difese di demmini! ci ha scritto che ha votato idv e all'europee bonino (!!! punto considerevolissimo per il non maschietto) ma lo sapete leggere nel suo 275 o devo costruire un decodemmicoder?e come caz faccio? ----- detto ciò da grande lupo sorellocchio,non so se devo godere della grandezza evolutiva affettiva del mio apparente "bad esso" e amato renzo c, o se devo subito prendere a reincazzutarmi..televedere è una cosa che sa perfettamente quanto mi fà incazzare e mi renderebbe a lui poco spontanea, canalizzare cosi e poi con quel caz di titolo fratello tv, mi ha ririricordato plisv che paragonò con tutti i distinguo e le motivazioni che mi diede successivamente (facendomi andare in pappa il neurone),tutto un mio modo di essere o di fare o comportarmi alla...alla stile amici de filippi ah ah ah ah ah ,uh come mi ci incazzai! cmq per l'aspetto largo a vecchi e giovani ,avrei preferito, corwoman, anzi con olandesona e altre, direi streghe, con una certa rivisitazione si potrebbe pensare a uno dei miei film preferiti, i ragazzi del coro,renzo c farebbe il protagonista,lezioni di canto(esclusi grilli e cicale); mi fai tanto ridere renzoc, che bellooo!,lo sapevo che facevi ridere,anche sei sei virtuale e utilizzi la tecnica dello scontro,fai tanto bene al cquore,non mi omologo,ma lo ripeto: fai tanto bene al qcuore;bisogna andare sempre oltre le apparenze;se vuoi devi farlo anche tu, prova per primo con demmini,promesso che cercherò di essere più imparziale possibile(però non sono io il blogger l'osservatore imparziale..lui scrive bene eh eh eh eh ) baciotti pre post feriti? ok baciotti guaritori!(NON VIRTUALI) saluti ( IDEM C.S.) eh eh eh


x demmini, #274 Prima frase: Falso il primo punto, falso il secondo: controlla. Seconda frase: Non conosco le "battaglie" di Grillo, come non le conosci tu: se ti interessa tanto vai ad informarti sul blog di Grillo. Terza frase: Non ho mai chiesto la censura, auspicavo in vano che fossi tu ad avere una convinzione tale nei tuoi argomenti da metterla alla prova nel posto appropriato, dove qualcuno puo' risponderti nel merito. Il resto è tutta faina del tuo sacco, visto che io ho parlato solo ed esclusivamente delle primarie del PD. Quarta frase: Non l'ho mai detto nè pensato. Quinta frase: Leggi sotto a "Terza frase". Sesta frase: Anche fosse vero: cosa c'entro io? Settima frase: Stai descrivendo il tuo, e solo tuo, comportamento. Ottava frase: Bravo. Io non ho nemici, invece. Nona frase: Fai un po' come ti pare!


x Pasolinante, #277 Dicevo semplicemente che l'unico argomento dell'universo NON è Beppe Grillo. Convincere demmini è impossibile, anche quando si parla di educazione. Speravo che su quest'ultima almeno tu fossi un po' più obiettiva.


#285 Correzione. Nella fretta ho tralasciato la terzultima importantissima rimostranza di demmini (#274). Ecco la versione corretta delle inutili risposte: ... Settima e ottava frase: Stai descrivendo il tuo, e solo tuo, comportamento. Nona frase: Bravo. Io non ho nemici, invece. Decima frase: Fai un po' come ti pare!


Sono Clandestino(falso) Hei Brennon, questo blog è troppo piccolo per tutti e 2 Io ho già le mani che prudono per afferrare la mia Colt Ti aspetto giù all' OK corral, e vedremo chi sa usare meglio la sputa piselli Lascia a casa i tuoi scagnozzi, io sarò solo Ci vediamo alle 20 che da me sono le 8 di stasera Così chiudiamo per sempre questa facci enda Adesso lasciami in pace nel saloon che voglio finire questa lurida bottiglia di spaccabudella Hi gringo


'Al cuore Ramon, al cuore'! Ha ha ha! Caspita ragazzi, vabbè che l'Italia è un Far West, ma cazzo vi siete bevuti?


x demmini, #275 (me l'ero perso: c'era pure il seguito!) Prima frase: Non mi stupisce affatto che tu abbia "scritto esattamente le stesse cose che ho scritto qui". E sottolineo l'"ESATTAMENTE". Seconda frase: I "toni duri" e gli "insulti", infatti, li hai sempre e solo sparati tu a mitraglia a qualsiasi risposta ti venisse fatta, qualsiasi risposta che non fosse "tu hai ragione, perfettamente ragione, grandissimamente ragione" Terza frase: L'unica volta che ho scritto (ma NON inteso) che eri "berlusconiano" era in questa frase: "Se chi ti risponde è grillino, allora tu sei berlusconiano". Significa che entrambe le affermazioni sono false, se non l'hai capito. Quarta frase: Di nuovo! Anche fosse vero: cosa c'entro io? Quinta frase: Anche stavolta ti sto' rispondendo, come puoi leggere. Ma di discussioni, in quello che dici, non ne vedo né per le vacche né per altri mammiferi, umani compresi. Sesta frase: Sei proprio ossessionato, tu: dividi il mondo fra pro e contro Grillo, quando, ti assicuro, c'è in giro un sacco di gente che proprio se ne frega dei "grillini"!


Diego perdona, se dicessi che è impossibile trovare un punto di incontro con te o con demmini o altri, sempre che vogliano essere veri, segnerei con un giudizio definitivo sia a tuo o suo sfavore , sia mio..avrei perso , avrei perso tutto un mondo modo di credere a tanti punti di riferimento,la battaglia della mia vita, che nel mio piccolo( con me stessa e gli altri) sostengo, cioe la risorsa che è già nei fatti contenuti nella parola ... Io non devo convincere nel senso occidentale del suono, non devo e nom voglio farlo anche se sembra con il carattere forte che mi ritrovo ,che io sia molto poco condizionabile persino da me stessa e mia miglior" difesa"..io non ho paura di te o di demmini o altri, mi segui fin qui? Io perdo se non c' è il con... Io ho perso con plisv se vogliamo fare un esempio pratico che potresti allargare a tutto il mondo del saper dover CREARE relazione..la relazione gandhiana del con-vincere che è la stessa di marcos sul potere della parola, implica che le parti siano almeno due ,che appunto si vogliono CONvincere, xke è più importante, cioe vitale x entrambi, il punto di incontro valoriale, le infatti nn è inciucio o diminuzione di uno a vantaggio dell' altro, ma accrescimento o crescita di entrambi. È in un flusso continuo che alimenta quanto sopra , se si interrompe succede il predominio di uno sull altro. Perdono tutti. Ciao :-)


x Banben. Un cocktail Clandestino grillino con ghiaccio!


x Pasolinante, #291 Bene. Ma "convincere" demmini che se si parla di un argomento a caso, decidine uno tu fra quelli degli ultimi quattro giorni, sia sbagliato e fastidioso per gli altri incominciare a protestare circa Beppe Grillo, a prescindere da quello di cui si parlava, be', questo secondo me significa richiedere solo un po' di educazione. Va' bene essere liberi e democratici, ma la mia libertà finisce dove comincia la tua e viceversa, altrimenti si finisce ad un tipo di anarchia che è quello della "legge della giungla", la legge del più forte.


Diego come non essere d'accordo, è così come scrivi, ma nn puoi pensare che tutte le persone tengono botta a ogni attacco..prendi il caso di chi ti sta parlando..presa continuamente addirittura da altri ben coalizzati(tipico maschile) a dirle se x giunta replicava:nn fare la vittima-xkè non hai scritto le stesse cose che hai scritto ora per le maleducazioni di demmini,quando sono state continuamente, metodicamente portate contro la mia persona? ahivoglia! altro che demmini che ho incontrato e incontro, ma io sono io,una troll e rimango cmq incondizionabile da tutto un modo violento di mettersi in relazione con la "parola" verso l'altro ke uccide nn tanto l'altro ma tutto un modo di fare parola/pensiero "insieme"...quando proprio non ne posso più, mi scateno un attimo senza sproloquiare e finisce lì, eppure è successo su svariati argomenti,nn solo su questi utlimi tormentoni grillo si e grillo no -Vi è stato dato un certo rinforzo negli utlimi tempi,condizionante favorevolemnete quella parte considerando tutte le altre non degne e per obiettività ti riconosco che demmini non intende ,almeno per ora, cambiare argomento o parlare di tutti gli altri fatti di questi giorni o di un mese fà o un anno fo fà ecc..ma se lui è portatore di questa problematica, e vuole portarla in questo spazio,credo o spero non lo faccia solo come sfogatoio fine a se stesso, e finche non vede una soluzione,è legittimo che possa passare di qua ed esporla(sarebbe meglio nel modo meno violento possibile,visto che la reazione è di analogo modo)..grillo voleva provocare?e gli altri che vorrebbero provocare anche solo come demmini,nn possono farlo perche nn si chiamano grillo? siamo tutti uguali..e al max non si legge/vive cio' che per ognuno di noi,già da come si presenta nelle parole,non trova altre parole per mettersi in con..tatto.Rileggi come si sono messi incontatto con la sua voce dissidente rispetto al pensiero unico che sta prevalendo,nn è che piacevole sentirsi mandato a f...o preso pe


...o preso per un troll, meglio l'immedesimazione anche se mettersi nei panni dell'altro ,è più facile dirtelo che poi farlo sempre 24ore su 24..immedesimazione come se lui fosse tutto un mondo di persone "ostili" solo apparentemente e soluzioni in cui si possano incontrare i due mondi modi, tentativi,esperimenti,ecc- Ciao :-) ps grazie per pasolinante , è il nome a cui sono piu affezionata, quel volto e quegli occhi e le sue parole


Diego Benvenuti, quindi tu difendi il comico-statista Beppe Grillo a prescindere, senza nemmeno conoscere il merito delle sue battaglie. Forse sei tu quello che si dovrebbe informare, visto che anche questo blog pullula di aderenti alla setta del guru miliardario, che ripetono come pappagalli i soliti slogan penosi del santone urlante. Per questa volta faccio un'eccezione e ti racconto uno dei cavalli di battaglia del grillismo: il "Parlamento pulito". Secondo i grillini, un individuo condannato per qualsiasi reato (e anche in qualsiasi grado di giudizio) non avrebbe dovuto avere la possibilità di entrare in Parlamento. La ratio di questo principio è che un delinquente non puo' avere responsabilità politiche. Detto così, è sacrosanto. Il problema è che secondo Grillo e i suoi piccoli fans qualunque condanna per qualsiasi reato avrebbe fatto un delinquente. A quei tempi io e altri contestavamo questa impostazione aberrante, secondo la quale un condannato per ingiurie deve essere considerato, dal punto di vista politico-istituzionale, come un condannato per strage mafiosa o sequestro di persona. Secondo me la detenzione di mp3 illegali non puo' essere considerata come la corruzione di magistrati o la rapina a mano armata. E ho sempre cercato di spiegarlo ai grillini. Nulla da fare. Niente. Come parlare al muro. Come discutere con le bestie. Le risposte dei grillini erano sempre le stesse: "Il santone ha detto così allora è così! Perché difendi i delinquenti? Vaffanculo sei un troll! Chi ti paga? Berlusconi o D'Alema?" E questo perché mi permettevo di sostenere che i reati e le condanne non sono affatto uguali e che bisogna saper discernere. Nulla: bene e male, bianco e nero, Forza Juve e forza Inter. Oggi lo stesso Grillo si trova a fare i conti con quel principio aberrante, che lui stesso ha spacciato per Verità Assoluta. Grillo, da condannato, non potrebbe fare il parlament


(continua) Oggi lo stesso Grillo si trova a fare i conti con quel principio aberrante, che lui stesso ha spacciato per Verità Assoluta. Grillo, da condannato, non potrebbe fare il parlamentare SECONDO I SUOI STESSI PRINCIPI. Figuriamoci il segretario di partito nonché capo di tutti i parlamentri. E allora i grillini cosa fanno? Si rimangiano le loro stesse battaglie, buttano al macero gli stessi principi che per mesi hanno spacciato come esigenza incotrovertibile della società italiana e mondiale. Ed ecco che in fondo Grillo è stato condannato "solo" per omicidio, cosa vuoi che sia, quello non vale... Tutti gli altri reati valgono, ma il suo no: essendo un santone si puo' fare un'eccezione alla regola. Ma questo, ragazzi miei, è berlusconismo. Non si puo' criticare il Lodo Alfano e poi sostenere che Grillo dovrebbe essere immune alle regole perché secondo voi è un guru. Dovete spiegare, amici grillini, se eravate dei cretini allora o se siete dei cretini adesso.




x demmini Il discorso è un altro. Fin dal primo scambio di battute ti dico e ripeto che Grillo, con la sua candidatura poi non andata in porto, lo vedevo solo strumentalmente (come strumento). Sono stato io a rivolgerti la parola per primo (non tu a me), rispondendo ad un tuo post, un post di prima che ti si accendesse la mania del "grillino": parlando del PD e cercando di sapere, da te come prima da altri, quali possibili vie vedessi per un'inversione di direzione politica del più forte partito di minoranza italiano (numericamente, in parlamento). Cioè l'unica cosa che mi interessava di Grillo è la sua incorruttibilità nei riguardi di Mr.B. e dei suoi nemici fittizi. Quello che mi interessa non è il movimento messo in piedi da B.G., e nemmeno il PD come tale, ma avere una via d'uscita per l'Italia dalla discesa sempre più veloce verso la dittatura del potere economico e malavitoso, per tornare ad una situazione in cui, almeno per legge, i diritti di tutti noi cittadini siano protetti e rispettati (ovvio che i casi di corruzione non spariscono, ma almeno ci lascino la speranza che questi vengano puniti, e che vi si possa porre rimedio senza dover essere milionari o amici degli amici). Poi gli indottrinati ci sono in qualsiasi gruppo, che siano assoggettati ad una ideologia o che obbediscano ciecamente al pensiero del capo (anche se di solito il primo caso è preferibile, nell'ottica democratica). Questo comportamento è indissolubilmente caratteristico di qualsiasi sistema complesso, senza nemmeno dover tirare in ballo la psicologia di massa: basta la statistica dei grandi numeri. Non so quale rapporto ci sia fra Grillo e chi ne segue dettagliatamente il pensiero. E credo che non possa dire di saperlo nemmeno tu basandoti su uno scambio di battute che puoi aver avuto con qualcuno nel suo blog. Ma perché dovremmo saperlo, poi? Quello che so è che in qualche modo bisogna togliersi dai piedi la gentaglia che si è impadronita del n


... #299, continua ... x demmini Quello che so è che in qualche modo bisogna togliersi dai piedi la gentaglia che si è impadronita del nostro paese, e da parte mia vorrei che il modo in questione fosse pacifico e legale. Ma perché a domande serie, a risposte sensate (almeno negli intenti), butti nel mucchio tutto 'sto minestrone di accuse a Grillo che non interessa a nessuno, e soprattutto di cui io non ti ho né chiesto né parlato?


x Pasolinante, #294 e #295 Ho discusso, e ancora discuto, con demmini, perché avendo risposto ad un suo post, sono stato da lui individuato come "grillino", e di conseguenza attaccato per una serie di cose che demmini imputa a Grillo e a chi lo segue. Tu non hai bisogno di me per difenderti, e demmini non ha bisogno di te per difendersi, visto che la forza delle tastiere non cambia da PC a PC. Se le aggressioni fossero fisiche il discorso cambierebbe, ma come ho già scritto qui (spiacente di ripetermi in continuazione...), non amo le divisioni in gruppi contrapposti, quando la divisione mi pare forzata e non naturale. Quindi cerco di non cadere nell'atteggiamento ormai imperante di fare il tifo per qualcuno, quando posso semplicemente assistere a diatribe "sportive", a scambi di idee che arricchiscono la conoscenza di chi vi prende parte e di chi vi assiste. Non credo nemmeno che cambiare idea sia impossibile. Ma che le idee possano cambiare solo gradualmente (così è per me), e solo quando le alternative fra cui scegliere siano molteplici: così ha ancor più importanza sentire più pareri possibili, considerare più punti di vista possibili, per farsi un'idea "matura" su una questione. I convincimenti assoluti sono cosa da adolescenza mentale, e personalmente quasi tutte le opinioni ferree che avevo da adolescente le ho col tempo abbandonate.


@Lupo Cara Lupo, non prendertela, piccola mia. Ti attaccano personamente perché non hanno argomenti. Usano argomentazioni ad hominem per eludere la sostanza, fanno squadra tra di loro (da cui: squadristi) per azzannare l'avversario di turno, colpendolo personalmente pur di non affrontare i contenuti. Ricordo tanti episodi di grillini che, dopo l'ennesima fatwa lanciata dal santone, si dilettavano a inatasare le email private del malcapitato obiettivo di turno, fosse Gentiloni, Franceschini o la Serracchiani. Non ti crucciare di loro: la voce di un solo individuo che ha tanti dubbi vale di più che quella di 100 individui che dispongono di granitiche certezze perché glielo ha detto un comico che si spaccia da statista. Dobbiamo invece chiederci come mai si siano formati gruppuscoli del genere, fascisti inconsapevoli. Gente che ha bisogno di farsi spiegare il mondo da una specie di santone più ridicolo che comico, uno che rifiuta qualsiasi confronto ma ciancia di "democrazia", un vanitoso che si crede salvatore della Patria e detentore unico della Verità. E qui, dobbiamo ammetterlo, la politica e il PD in particolare hanno avuto le loro belle responsabilità. Il vaffanculo di Grillo è il loro vaffanculo, l'indignazione di Grillo è la loro indignazione. Le urla di Grillo sono la sintesi delle tante urla che il PD ha colpevolmente sopito, attutito, ovattato. Una sinistra che non riesce più a fare sognare un mondo migliore non è più una sinistra, e una sinistra che addirittura inciucia con Belrusconi è qualcodsa di vomitevole: il grillismo è un fenomeno aberrante, ma è il frutto di questi errori storici delle classi dirigenti progressiste. E non è facile rimediare, quando si perde la credibilità.


Caro Demmissimo mio, sposo ogni parola che hai scritto, ed anche la causa o cause che hanno generato tutto questo.. ogni cosa dell'uomo , singolo o in gruppo,famiglia sentimenti lavoro società, si scontra e incontra nelle contraddizioni , quale quella classica madre di tutte le altre: cio che deve valere per gli altri ,non deve valere per me o viceversa...che è un po' se ci pensi, la stessa ipocrisia /sdoppiamento di cui ha risentito il nostro scenario pubblico, partiti compresi, amministrazione del popolo nelle sue varie forme...la facciata in un modo e poi dentro le mura crollate; forse tutto è generato dal periodo nichilista narciso che è tipico della decadenza di ogni passaggio dalla fine a un nuovo inizio.. forse nn è tutto come sopra, ma solo una parte, l'altra è la parte per cui se tieni troppo a digiuno di verità , memoria, coscienza tante parti dellla cittadinanza ,le rendi indifferenti, ma altre in compenso incazzate nere e costrette a partecipare con una logica del potere per il potere tanto uguale, dopo tanto digiuno , voreebbero le abbuffate democratiche, ma le abbuffate più democratiche di altre non possono esistere..ci dovrebbe essere spazio per tutti gli uomini migliori ,ma gia nel ragionamento di manuel c'è qualcosa che nn funziona,non da tempo,modo di costruire il senso e verificarlo,perche ormai il rapporto di affidarsi,il legame rappresentato rappresentante è stato tagliato; diego scrive il solito slogan e mi spiace per lui :" dobbiamo riuscire a scalzare tutta questa gentaglia"...e cosi diventa difficile mettersi in relazione, perchè se argomento dove sia la falla in partenza di un tale ragionamento tipico grillino , sembra che lo faccia perche mi piace come sono andate le cose, mentre ne ho orrore piu di loro;io so dove ha potuto far leva questo meccanismo del "comunicatore" grillo, sulla rabbia...e la rabbia costruttiva è invece tuttaltra..peccato che diego non abbia potuto fare tabula rasa,smontare momentaneamente


smontare momentaneamente il pregiudizio razziale con cui ti aveva vissuto,e ragionare solo sulla contraddizione che gli avevi esposto,come cercare INSIEME le soluzioni per rendere linear , cristallini e trasparenti,i due pesi e le due misure(che proprio grillo nn aveva voluto quando si trattava di sposarle subito e di qst esempi tanti,ma l'autocoscienza si perde con la popolarità di quel tipo,si va in delirio),ti sarebbe ventuo incontro non in un ' "unica" visione ma in una visione "COMUNITARIA", per nulla stalinista o comunista,come qualcuno( non diego ma qualcunaltro si) ti aveva additato, rendendosi "uguale" per l'appunto al metodo discredito di sgarbiana traccia secolare del berlusconismo. la credibilità è un problema serissimo ,la progettualità anche, riguarda tutti ,appunto anche il pd , ma per noi il pd non è intoccabile, cosi idv o i radicali ecc, mentre per loro ,che vogliono sentirsi "loro" e non un piu ampio noi, il loro movimento,santone e santoni ,sono intoccabili , e vorrebbero pure parlarti di speranza o di laicità?la laicità è un concetto che avvolge tutto,nn solo le questioni vaticane, ma nn ce la si fà , per ora ..speriamo di venirci "incontro" come io e te :-) e speriamo che i pensatori di ogni movimento sappiano studiare tanto tanto il male fatto nel nostro paese su questi temi a tante persone da tanti rappresentanti che hanno pensato di vivere nei loro pensatoi e nei loro salotti- un bacione e a presto


x Pasolinante, #303 e #304 Non parlavi a me, ma parlavi di me. Quindi ti rispondo, e probabilmente ti sembrerò molto narcisista o egocentrico, visto che l'argomento sono io. Se vuoi individuare un guru o un iniziatore per il risveglio della mia coscienza politica, quello è Luttazzi (mi piace molto la sua comicità non immediata). Da Luttazzi si passa ai libri di Travaglio. Grillo non c'entra, almeno fino ad oggi. Se vuoi una chiave di lettura per come la penso, ho due sempilci idee sulla politica: una è il principio antropocentrico (che vale anche per interpretare la cultura cristiana, che come italiano cresciuto in Italia, anche da ateo, fa' parte del mio modo di pensare), l'altra è l'idea che per completare un viaggio si faccia un passo alla volta. Per il primo principio, non posso conoscere quello che è al di fuori della mia sfera di esperienza personale, e non posso modificare quello che è al di fuori della mia sfera di influenza personale (per questo non credo di poter cambiare le opinioni di altri e cerco di non schierarmi finché non ho sufficiente esperienza o non vengo chiamato in causa direttamente). Per il secondo, prima di parlare di "politica" penso che si debba parlare di come rimuovere gli aspiranti dittatori dai luoghi in cui possono essere determinanti nel guidare o modificare significativamente il dibattito politico (credo veramente che sia così). Vengo su questo blog per leggere notizie e domandare pareri. Ovviamente rispondo se mi viene chiesto qualcosa, commento quando ne sento il bisogno, e sbaglio innumerevoli volte in tutto quello che faccio (come tutti). Ora, quando leggi qualche altro slogan nelle mie affermazioni, tieni se vuoi presente le mie convinzioni, che essendo solo due sono facili da ricordare! Buona notte a tutti


# 306    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 22/7/2009 alle 2:11

Ben bene Oggi tutti sbizzarriti :) Demmini ha postumi di dipendenza da cocaina e si è capito. Paso(lupo..) è alcolizzata. Renzo mi ha fatto morire dalle risate :D Diego è un grande difensore, ma attacca altrettanto bene ;) Una marea di parolacce me le sono beccate :D ps Felicemente etero sono, per la felicità di Demmini :D


buongiorno Diego, terrò presente le tue tre osservazioni: 1 se proprio deve esserci un guru,nn è grillo ma luttazzi 2 principio antropocentrico cultura cristiana 3 principio dinamico un passo alla volta ti spiego perche anche in base a queste (che passo alla volta costituiscono un altro pezzo per conoscere te) non mi è sufficiente comprendere la tua difficoltà o meglio bypassamento delle considerazioni di merito che ci esponeva demmini,in un "come" non violento ,a vari suoi specifici di cui gli ultimi al 296 e 297.. inizio a parlarti prendendo spunto da clandestino 306..il blogger in questione apparentemente e non solo apparentemente, espone un suo torpiloquio citando due forme di dipendenze gravi, altamente tossicologiche,attribuendole una a me e un'altra a demmini ; a prescindere che viola palesemente il rispetto delle regole e qst è già un fatto molto grave,da denuncia,plasmato da tutto un ambiente deteriorato dei rapporti e causato da frasari svuotati,derisioni spettacolari scesi dalla tv o i palchi alla vita fra le persone, ecco a prescindere da ciò, da un punto di vista politico quelle esternazioni fanno parte di una propria "dipendenza", propria di chi , come il clandestino,si è formato una coscienza non per classici grilli parlanti di svariati natura, ma del grillo o luttazzi o guzzanti o travaglio di turno cioè di "moda".. non è questo il modo , quindi anche il tuo che cita luttazzi e che piace molto anche a me, per una visione "INDIPENDENTE" della storia ,in questo caso la nostra italiana, e per FORMARSI una coscienza umana,culturale, civile ,politica.. tali approcci creano altre forme di ignoranza rispetto agli addormentati,altrettanto "gravi" , nel senso di pesanti e non pensanti lo stato di diritto,quindi il rispetto delle regole,anche quelle che ha contravvenuto ripetutamente il candestino, sono approcci essenziali trasferibili non da un palco grillo o luttazzi o travaglio, questi possono e devono esser


questi possono e devono essere solo spunti formativi complementari...altrimenti la mia capacità critica verrebbe seriamente messa a repentaglio "setta", considerando cio intoccabili alcuni e toccabili altri; lo stato diritto avrebbe implicato nella tua visione culturale, il richiamo se proprio guru volessimo mettere, della costituzione e dei dottrinari immortali quali kelsen e bobbio sul sistema delle leggi e la loro applicazione da parte degli uomini.. rimuovere gli uomini "o la gentaglia" , è un dato sul quale tutti con una certa coscienza,possiamo e dobbiamo essere d'accordo, ma la sostituzione è il vero rpoblema, sostituirli con cosa con quale "come" ? quando richiamo gandhi e marcos o la resistenza, non certo ritengo che rimuovere questa gentaglia si faccia come allora o come in messico, con i fucili ..ma con uomini e programmi di formazione "classica" alla caponetto oppure all'attuale zagrebelsky, ti cito dei nomi solo per nn rimanere teorica, non certo si fà con uomini e gruppi di riferimento che hanno rappresentato un risveglio parziale delle coscienze.. massimo fini che è uno dei tanti punti di vista dei miei svariati riferimenti, sostiene che l'informazione è fin troppa e io aggiungo che è la formazione che conta, e la formazione non può che essere di sana e robusta "costituzione" delle scienze politiche umanistiche giuridiche ed economiche..la satira o il giornalismo sono aspetti culturali molto importanti, ma nel caso italia rischiano di aver fatto "un male " formativo come esposto da demmini anche se su altri aspetti io non ho da dirti i due punti delle mie convinzioni, se non trasmetterti una visione che estenda gli approcci alla lettura della storia,in cui basterebbe questo a vedere cosa è stato del nostro paese dal 43 a oggi,all'attingere a piene mani dalla miglore cultura giuridica e suoi esponenti gli strumenti veri di una società basata sullo stato del diritto ed al pensare progettare realizzare modelli di vita


in cui trionfi l'indipendenza di ogni potere(non solo i tre più giuridici) per la costruzione di esperienze in cui si migliori il concetto di rispetto della bellezza della terra(mare,aria e cielo compresi) e degli uomini,fratellanza e uguaglianza,cosi offeso da qualsiasi storia a prescindere dal luogo e cultura cristiana,buddhista,islamico o maja, ricomponendo con i vari modelli, il confliggere dei molti rispetto ai pochi detentori di capitali e potere smisurato..tale modello è stato finora quello delle mafie indigene(made in italy) e mondiali, alla loro trasversalità negativa, occorre opporre una pari trasversalità positiva..visto che questo dibattito prende spunto da grillo si o grillo no, oppure dal tuo citare luttazzi, purtroppo questi due riferimenti non costituiscono la creazione di questa trasversalità necessaria a sostituire(preferibile ad " eliminare") "la gentaglia " che dicevi...sarebbe come se ai miei tempi giovanili , avessi detto che verdone,troisi,de andrè,lolli e rino gaetano fossero stati il perno della mia apertura di coscienza e del mio e altrui partecipare la realtà e le possibilità di criticarla per tentare,provare, sperimentare il COME migliorarla. buona giornata :-)


Si parla con grande disprezzo di ottusi che difendono Grillo (o Mr.B., o Franceschini, o Bersani, o l'ideologia comunista o cristiana o altro) per partito preso. E si dice che uguali a questi sono tutti quelli che seguono le idee di Grillo (o Mr.B., o Franceschini, o Bersani, o l'ideologia comunista o cristiana o altro). Questa visione è limitata: in un gruppo orientato sulla base di un personaggio carismatico o un'ideologia ci sarà sempre, statisticamente, un certo numero di persone che si accontenta in modo acritico del pensiero dominante. Questo stesso gruppo, seguendo il pensiero dominante, è di necessità quello più "forte", ovvero più visibile (tramite il riflettore che illumina il leader o l'ideologia). E, per come è formato (segue la SOLA idea dominante), è di solito lo stesso gruppo che "insorge" contro chi ponga obbiezioni o metta in risalto contraddizioni all'interno del gruppo. Per questo è sbagliato, o meglio incompleto, il giudizio di Grillo (o Mr.B., o Franceschini, o Bersani, o l'ideologia comunista o cristiana o altro) e del gruppo che lo segue, se viene dato basandosi sui commenti di quelli che attaccano demmini sul blog del genovese. La mia lacunosa formazione, come forse si capisce dal modo schematico di esprimere le mie opinioni, è scientifica (biologica, infatti). Un po' di storia studiata al liceo la ricordo ancora. Ma per la storia italiana moderna imparo solo da pochi anni, e sto' ancora documentandomi. In questo senso parlo di esperienza insufficiente e di Luttazzi come iniziatore per il risveglio della mia coscienza politica: il medico e autore in questione, facendomi conoscere l'opera di Travaglio mi ha fatto vedere che sbagliavo quando ritenevo che nel mio paese non ci fosse nessuno che mi avrebbe potuto dare notizia dei fatti utili a capire cosa succeda realmente nella "cupola" politica italiana. Ero infatti rassegnato ai "si dice", e credevo che non ci fosse alternativa a quella di dover scegliere un personagg


... #310, continua ... Ero infatti rassegnato ai "si dice", e credevo che non ci fosse alternativa a quella di dover scegliere un personaggio carismatico o un'ideologia, per decidere dove mettere la x in cabina elettorale. In questo senso , e per come funzionano i gruppi di cui parlavo sopra, non è possibile, fattibile, un dibattito politico finché ci sarà chi punta i riflettori (e che riflettori, pensando alle tv nazionali) solo sugli argomenti che fanno comodo ai suoi scopi personali. Infatti "La Scomparsa Dei Fatti" è il libro di Travaglio (et al.) che ritengo più importante, fra quelli che ho letto (non li ho letti tutti, però). Per tutto questo non posso rispondere a demmini sulle sue rimostranze anti-Grillo. Ora devo proprio andare, leggerò l'eventuale risposta in serata. Buona giornata anche a te, e a tutti gli altri. (ops! Ho dimenticato: x Pasolinante)


x il Clandestino dei miei coglioni! Che cazzo c'entra Demmini, stai parlando con me, coglione gay di merda. E se non sei gay un palo alla Vlad Tepes te lo farà diventare, impedito!


Chi è quel coglione nella foto che ti sei dato, Clandecazz? Sei tu? Già, come comunista di merda che sei ti piacciono i pargoletti da cuocere e mangiare. Nella mia filosofia tutto torna! Hai scelto quella foto perchè sei un bambino viziato! E sempre nella mia filosofia i bambini viziati non vanno mangiati come fanno i comunisti, ma educati a botte di pali nel culo! Stronzo frocione di merda!


#312, #313 Facci, si contenga!


volevo dare un'idea (non so se li leggi i commenti visto che son tanti): quando fai riferimento ad altri video come quello del fuorionda del PD visto che youtube da qualche tempo dà questa possibilità potresti far apparire i link...


brennon axe impiccati


Ti prego Marco Travaglio, continua a fare settimanalmente i "Passaparola". Senza la tua informazione siamo perduti! I TG sono veramente una cosa scandalosa! Grazie


x Brennon Axe Pare che anche tu (scusate la volgarità, ma con certa gente ignorante bisogna esprimersi in un certo modo) stia 'cacando fuori dalla tazza'! Quelli come te, fascisti anni '20, soo persone spregevoli! E si vede. Non so chi tu sia, ma credo che urge l'educazione e soprattutto cultura!


Grandissimo Marco!!! Spettacolare passaparola




Spesso si fa l’errore di immaginare il mistificatore (tipo Renzo il coglione e plisv il suo compare, Demmini, taxi ect.) come un essere demoniaco, mentre quasi sempre si tratta solo un povero diavolo che non ha trovato migliore impiego e che per giunta non è ricompensato manco tanto per i suoi talenti, giusto il necessario per tirare avanti. Per non usare mistificazione contro mistificazione sarà il caso di tenerlo ben presente: mistificare non implica mai un patto di sangue tra un individuo privo di scrupoli e una potenza delle tenebre, ma quasi sempre un contrattino tra un manovale più o meno specializzato e un datore di lavoro che, a sua volta, non intrattiene nelle tenebre alcun rapporto col Maligno, ma solo affari più o meno sporchi con chi gli appalta un servizio di disinformazione. Un consiglio: lasciate perdere il mistificatore, concentratevi sulla mistificazione, decostruitela per come potete; se ci riuscite, il mistificatore vi apparirà per quello che è, ma solo dopo.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti