Commenti

commenti su voglioscendere

post: Il cavalier Ernesto e la libertà di stampa

Vanity Fair, 29 luglio 2009 Una delle tecniche più efficaci adottate dagli intellettuali per galleggiare senza mai dare troppa noia al potere è parlare d’altro . Mentre l’informazione italiana precipita tra i Paesi semiliberi, soffocata dal cancro della criminalità organizzata e dallo strapotere di Silvio Berlusconi che governa quasi per intero il flusso delle notizie, su molti giornali divampano polemiche di massima urgenza, tipo quella sulle celebrazioni dell’unità d’Italia . Uno dei più svelti a comparire senza mai correre troppi rischi è Ernesto Galli della Loggia . Già qualche anno fa, mentre il presente veniva avvelenato dalle leggi ad personam, colmò d’inchiostro il tema antico della “ morte della Patria ”. E oggi, mentre il Sultano paga donne a tassametro e ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Università: classifica Gelmini potrebbe cambiare, fondi non dati La "classifica" delle università italiane presentata dal ministero dell'Istruzione solo una settimana fa potrebbe cambiare nei prossimi due mesi, mentre i fondi da attribuire o togliere agli atenei più o meno virtuosi non risultano al momento assegnati. Lo hanno detto oggi a Reuters fonti universitarie. Wow Gelminix colpisce ancora: ma se mettessero un cactus al suo posto qualcuno noterebbe la differenza? Altro che mignottocrazia qui siamo all'idotacrazia


Per screditare contenuti e persone che al gruppo di potere e controllo non piacciono, basta tentare di svalutare e screditare il blogger come avviene per le persone o le autorità scomode della società reale: se ciò che viene scritto,proposto come spunto di lettura, commentato viene detto in maniera del tutto indipendente e sganciata dal potere di riferimento,la tecnica contraria per distruggere quella voce,sarà screditarla,in tutta la sua persona dapprima dicendo cose che non avete mai detto o cmq pensato cosi come ve le attribuiranno,vi trascineranno in discussioni sterili infinite,finti contradditori, finti consensi, vezzi e frasi d'effetto, simulazioni affettuose;faranno scendere in campo tastiera vari personaggi dalle mille identità,compresi gli ammalati gravi o i pazzi fino ai giovani giovanissimi , poi quando vedranno che nessun mezzo compra la vostra indipendenza, diranno che siete troll, disturbatori o distruttori e ve lo diranno proprio quelli che avevano usato infiniti "morphing" , non certo voi che al massimo avete tenuto sempre la stessa radice con qualche desinenza poetica come la mia da lupo a paso a pasolinante fili e lupo filante pasolini,nulla a che vedere con renzate cì o demminate o plisvate o altro tutto inventato da loro stessi x poter dire meglio a voi vecchi "matusa" dei rapporti umani cio che loro sono,appunto deviati..stupidamente peraltro perchè se tutto cio è stato previsto per garantire l'interesse che sembra contrapposto fra la libertà di pensiero e la libertà di mercato a danno dei rapporti umani civili,bastava condividere modelli che già esistono in cui gli utili non vengono meno e la dignità ha un quid minimo inviolabile senza doversi camuffare da agenti non deviati di oggi o mod di oggi e ieri ad ammalati in stato terminale mai nati- fili di lupo-paso-pasu-pisu-pasolinante “Avete facce di figli di papà. Buona razza non mente. Avete lo stesso occhio cattivo. Siete paurosi, incerti, disperati (benissimo) ma


“Avete facce di figli di papà. Buona razza non mente. Avete lo stesso occhio cattivo. Siete paurosi, incerti, disperati (benissimo) ma sapete anche come essere prepotenti, ricattatori e sicuri: prerogative piccoloborghesi, amici. " P.P.PASOLINI


Motivazioni dei troll: Ricerca di attenzione: il troll cerca di dominare la discussione corrente incitando l'astio e dirottando efficacemente l'argomento in oggetto. Divertimento: per certe persone il pensiero che un altro possa arrabbiarsi per le parole di un totale sconosciuto è divertente. Far perdere tempo agli altri: uno dei maggiori temi nel trolleggiare è l'idea che si possa far perdere dieci minuti di tempo a dieci persone spendendo un solo minuto del proprio tempo. Alla maggior parte dei troll piace l'idea di far perdere tempo agli altri con poco o nessuno sforzo da parte loro. Generare un cambiamento nell'opinione degli utenti: un troll può ostentare opinioni estreme per fare in modo che le sue vere opinioni, poi, sembrino moderate. Spesso il troll si serve di altre false identità, inscenando un falso dialogo pubblico.


http://www.ft.com/cms/s/0/f602c272-7d38-11de-b8ee-00144feabdc0.html?nclick_check=1


commento di agente non deviato aka clandestino scemo come fai a non renderti conto che sei individuabilissimo e ovviamente non ti caga nessuno? cambia nick anche stasera, domani, quando ti pare, ma resti sempre un poveretto come facci o sei proprio tu?


# 261    commento di   LordZero - utente certificato  lasciato il 31/7/2009 alle 21:19




Grazie roquentin 259 per l'annotazione del link all'originale dell'articolo di Financial Times da me citato al nr. 252, ma indirettamente tramite La Repubblica. Una mia osservazione dall'estero: Molti italiani sono talmente lontani da un quadro completo di informazione (causa Rai e Mediaset) da non saper più destreggiarsi tra notizie tra di loro completamente contrarie e contrastanti - se le ricevono. A questo volevo alludere mettendo in contrasto le notizie come sopra. A parte l'informazione, però...Ma a sentire parlare così un ministro che si lancia a elogio del primo ministro, a nessuno viene un dubbio, per quanto minimo...?


Feltri “alias” lacchè va in pensione, anzi resta,mah…..!con al pensione assicurata. QUESTO ACCADEVA QUALCHE ANNO FA. ". Dunque, un'uscita squisitamente "tecnica". Che consentira' a Feltri di assicurarsi la pensione (secondo indiscrezioni, AMMONTEREBBE A 12 – 13MILIONI MENSILI), mettendola al riparo da possibili revisioni dello Stato sociale. Il piano d'azione e' stato studiato nei dettagli. Dal primo maggio e per tre mesi il “Giornale" verra' firmato da Biazzi Vergani, in attesa che la pratica vada burocraticamente a buon fine. Poi, con la pensione " "in cassaforte", Feltri decidera' con quale formula definire stabilmente il rapporto con l'editore. ECCO PER CHI “lavorava,si fa per dire ”FINO A IERI QUESTO LACCHE’ : ROMA - 'Libero' ed 'Il Riformista' esprimono solidarietà e fiducia al loro editore Giampaolo Angelucci, posto ieri agli arresti domiciliari nell'ambito dell'inchiesta della procura di Bari su presunte tangenti nella sanità pugliese. "Non conosciamo i particolari dell'inchiesta - scrive il direttore di Libero, Feltri - nè abbiamo strumenti per accertarli: conosciamo - conosco - a fondo Giampaolo Angelucci e ne ho sperimentato la correttezza in quattro anni e mezzo di collaborazione con lui. Sarebbe singolare che parlassi male(I LACCHE’ NON LO FANNO) di un uomo giovane e straordinariamente abile nel ruolo di imprenditore-finanziere. E infatti - continua - non ne parlo male. Anzi, proprio in questo momento triste, desidero manifestargli solidarietà e affetto, ciò che non sono stato mai capace di fare i altri momenti causa la mia ritrosia(RITROSIA=VERGOGNA, MA FELTRI NON SA CHE COSA SIA) montanara".


SEGUITO DEL # 263 IL CORRUTTORE MUOVE I SUOI LACCHE’ Vittorio Feltri e Alessandro Sallusti, come Mimì e Cocò, lasciano la direzione di Libero per tornare al Giornale Feltri ritorna a dirigere il quotidiano fondato da Indro Montanelli dopo quasi 12 anni. E IO PAGOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!! QUESTO LACCHE’ A PAGAMENTO OGGI PERCEPISCE CIRCA 15.000 EURO AL MESE (MI RIFIUTO DI CHAMARLO STIPENDIO, PERCHE’ LO RITENGO UN FURTO)PAGATI CON I SOLDI REGALATI ALL’EDITORIA DA TUTTI I GOVERNI DI CACCA SECCA.E MENTRE LUI SI PARAVA IL CULO ANDANDO IN PENSIONE NELLO STESSO TEMPO SOSTENEVA CHE “INNALZARE L’ETA PENSIONABILE ERA “COSA BUONE E GIUSTA,COME DIREBBE UN BUON CATTOLICO”.


# 256 commento di lupo di fili pasolinanti >>nulla a che vedere con renzate cì o demminate o plisvate o altro tutto inventato da loro stessi x poter dire meglio a voi vecchi "matusa" dei rapporti umani cio che loro sono,appunto deviati.. sei proprio la poveretta che ho altre volte stigmatizzato anche più sarcasticamente come meriti, con i tuoi pensieri profondi degni di miss italia. esporre dei dubbi su Travaglio qui equivale ad autocondanarsi, ma lo spirito critico e l'ironia vi seppelliranno sempre e comunque, perchè è nei vostri limiti intellettivi che risiede il vero problema. per di più la cosa che sembra averti infastidito oggi è quella di essere stata associata ai nostri nick come troll :D non hai idea di quanto ne abbia riso di gusto, proprio tu, la badessa del blog, la maestrina del bon-ton che quando esagera con l'alcool sbotta nelle peggiori offese. fatti ricoverare e cerca degli specialisti bravi, è la sola via d'uscita dal tuo tunnel di malinconica tristezza e solitudine.


roll over the trolls


SPAZZATURA BIPARTIZAN Devo dire che questa sinistra moderna,in fondo mi piace,coi suoi dirigenti cariatidi,e i loro culi appiccicati alle poltrone da decenni. Immarcescibili,e cosparsi di sciolina,da capo a piedi, se la cavano sempre,col loro intellettuale moralismo,sempre meno radical,e sempre più chic ;). Coi loro predicozzi sul cavaliere,e le loro apologie del "buon costume",con la loro fantastica politica moderata,e "non invasiva",si rotolano nello stagno della politica,come i maiali nel fango,e ne escono sempre,o quasi...puliti. Molte cose poi si spiegano,quando la merda che li soverchia,a volte esce dal tombino,e viene posta alla nostra attenzione,e quando succede,mi piace vedere,i convinti sostenitori,che ancora un' opposizione agli attentatori della Repubblica,ancora esista,divincolarsi dalle redini dell' evidenza,ed accusare,l' opposta fazione,di essere peggio di loro. Sono bellissimi,candidi come gigli,perche ci credono davvero!Perche sono fermamente convinti,che "il meno peggio" sia una soluzione ancora praticabile,quando è palese,che il meno peggio,ha dato carta bianca,al "peggio del peggio",e che in oltre in 15 anni,nulla di nulla ha fatto per impedire,l' irregimentazione al totalitarismo della mafio-mignottocrazia,che ormai divampa come un fuoco ardente,nella coscienza morta o nel migliore dei casi sopita,dell' italiano medio. Non c' è destra,perchè non c' è piu una vera sinistra,e viceversa. Il bipolarismo è l' anticamera DELLA NOSTRA MORTE SOCIALE,inoculata,somministrata,pian piano,giorno per giorno,tg dopo tg,dalla "tivvù immondizia", trash day,dopo trash day,senza sosta senza pietà... Segue sul blog "avapxos" """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""BEPPE NELLA CANDIDATURA A SEGRETARIO DEL PD,LO TROVI SUL BLOG "avapxos" CON LE ISTRUZIONI PER INSERIRLO NEL TUO SITO,O BLOG.GRAZIE""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""" (http://avapxos.blogsp
http://avapxos.blogspot.com/


Apprezzo molto il modo di scrivere di Pino Corrias, Marco Tavaglio e gli altri e condivido le loro battaglie. Però debbo dire che questa volta mi trovo in disaccordo. Caro Pino, definire Ernesto Galli della Loggia un intellettuale è come fare delle acrobazie rischiose al circo senza che ci sia la rete sotto. Ciao


sono stufo pufffff




# 271    commento di   ConteAlfonsoPasti - utente certificato  lasciato il 31/7/2009 alle 23:20

Ah si erano trasferiti qui i logorroici trollobrigidi? Coraggio cari, un 6-700 post con riferimenti ai loro stessi post e vai con un nuovo spettacolo... in qualche modo devono pur riempire il tempo no? Ieri han passato la notte in bianco, la famosa notte bianca... Che cultura però! ^^


Troll - nel gergo di Internet, e in particolare delle comunità virtuali come newsgroup, forum, mailing list, chatroom o nei commenti dei blog - è detto un individuo che interagisce con la comunità tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente stupidi, allo scopo di disturbare gli scambi normali e appropriati. Maggiori informazioni: http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet) Se vuoi approfondire e hai tempo a disposizione qui leggerai come sono stati smascherati: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/allcomments/2305138 Buona lettura ____________________________________ Messaggio ai Troll (Demmini, andrea taxi, RenzoC, plisv, matusa) da: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/2009/03/05/messaggio_ai_troll.html Cari amici troll, questo messaggio è dedicato a voi, alla vostra non richiesta presenza, alla vostra indefessa insistenza. Perchè non possiate dire che vi trascuriamo, perchè non si racconti che Voglioscendere si disinteressa di voi. Altroché. Vi dedichiamo addirittura un filmato. Ma chi vi tratta meglio di noi? Ave atque vale. Video: http://www.youtube.com/watch?v=tDMqTplqbLY&eurl=http%3A%2F%2Fvoglioscendere.ilcannocchiale.it%2F2009%2F03%2F05%2Fmessaggio_ai_troll.html&feature=player_embedded
http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_%28Internet%29


DO UT DES,ECCO I FARABUTTI CHE HANNO CREATO E MANTENUTO IN VITA IL MOSTRO. E NON FINISCE QUI!E’ IN ARRIVO TIVU’SAT. Nel 2003, dichiarò, durante una seduta parlamentare, in qualità di capogruppo dei DS alla Camera, che il centrosinistra aveva dato nel 1994 la garanzia piena a Berlusconi e a Letta che le "televisioni non sarebbero state toccate" con il cambio di governo. Inoltre "ascrisse il merito" al centrosinistra di non aver fatto nulla riguardo il conflitto di interesse, di aver dichiarato eleggibile Berlusconi nonostante una legge che nega l'eleggibilità per i concessionari dello Stato e di aver aumentato di 25 volte il fatturato Mediaset. Sempre molto pacato nei toni viene, da molti, considerato il ponte di collegamento per le questioni sulla giustizia tra il Pd e il Pdl, tanto da essere l’unico esponente del centro-sinistra ad essere stato invitato alla Festa delle Libertà di Milano nel 2008. Le concessioni radiotelevisive costano al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi l’uno per cento del fatturato che ne ottiene. Avete letto bene. Lo Stato italiano regala da anni alla Mediaset, attraverso RTI, il 99% degli introiti che ne ottiene. Solo l’uno per cento rimane allo Stato.


SEGUITO DEL # 273 Le frequenze su cui Mediaset trasmette sono dello Stato italiano che le può dare in concessione a qualunque società ritenga. Mediaset o altre. La logica vorrebbe che la concessione porti principalmente soldi alle casse dello Stato, non ai privati. La ricchezza del signor Berlusconi, dell’imprenditore Berlusconi, deriva da una “graziosa” concessione ottenuta prima da Craxi con un una tantum annua ridicola e poi dal Governo D’Alema nel 1999, con la legge un per cento (pagina 32: legge 488, art.27 comma 9, del 23 dicembre 1999). Legge mai messa in discussione dagli altri Governi che lo hanno seguito, tra cui ovviamente i suoi. Le concessioni radiotelevisive costano al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi l’uno per cento del fatturato che ne ottiene. Avete letto bene. Lo Stato italiano regala da anni alla Mediaset, attraverso RTI, il 99% degli introiti che ne ottiene. Solo l’uno per cento rimane allo Stato. Il signor unpercento è ricco e continua a incrementare le sue ricchezze in virtù di una legge che gli regala letteralmente le frequenze radiotelevisive. Paga l’un per cento dei ricavi. Ma quale cittadino può avere in concessione un bene dello Stato pagando solo l’un per cento dei ricavi? Nessuno, se non Berlusconi. La legge che regolamenta le concessioni radiotelevisive va cambiata immediatamente. E’ una legge parassitaria che toglie agli italiani, a tutti gli italiani, un reddito


# 275    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 1:20

# 273 commento di SOFISTA La repubblica dei cittadini di Violante Luciano Il contributo di uno dei protagonisti della Seconda Repubblica alla comprensione del cambiamento in atto in Italia. Luciano Violante, prima come magistrato, poi come deputato e, infine, come presidente della Camera, è stato ed è una delle persone maggiormente coinvolte nel processo di modernizzazione della democrazia italiana. Anche i suoi interventi di "rilettura" della nostra storia recente rientrano nella prospettiva di normalizzazione della nostra democrazia e di adeguamento agli standard dei paesi europei più avanzati.In questo volume ripercorre le tappe fondamentali di questo processo e indica gli ambiti nei quali è ancora possibile e necessario operare. # Titolo: La repubblica dei cittadini # Autore: Violante Luciano # Editore: Mondadori # Data di Pubblicazione: 1998 Questo è stato il suo contentino..hemm.. scusa contributo!




Italiani Hugo Chavez vi saluta Segun El Pais, Hugo Chávez prepara una 'ley mordaza' para castigar a la prensa crítica : ... con penas de seis meses a cuatro años de cárcel, a todo el que a través de los medios de comunicación divulgue informaciones que puedan atentar contra "la estabilidad de las instituciones del Estado", "la paz social, la seguridad e independencia de la nación", la "salud mental o moral pública" y el "orden público", o que "generen sensación de impunidad o de inseguridad" entre la población. "ley mordaza" o "lege Bavaglio", allora é vero quello di "il made in italy..."? http://www.elpais.com/articulo/internacional/Chavez/prepara/ley/mordaza/castigar/prensa/critica/elpepuint/20090731elpepuint_12/Tes


# 278    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 1:56

Google news cerca: MAFIA Ordinati per data (esclude duplicati) Risultati - circa 4.535 per mafia. _____________________________ cerca: CALCIO Ordinati per data (esclude duplicati) Risultati – su circa 28.931 per calcio. _______________________________ MAFIA batte CALCIO 7 a 1 ......................... x renzo ma che cavolo vuoi, stai sempre appizzato e rompi le cotiglion a tutti.. fatti un joint che ti passa.. saluti


# 279    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 1:58

ec Calcio batte Mafia sorry


# 280    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 2:1

Fetida l’omertà, striscia, stronca, divora germogli, mentre risibili orpelli al servo lurido mostrano. Pori sensibili, il viscido contatto avvertito, di quella mano ratta, ascosa rifiutano il penetrare dell’immondezza: guardali, loro attorniati, dall’innominabile impasto viscoso... Ehi tu, ora ascolta, ho in serbo un tarlo, te ne fo dono, a tua volta dono ne farai, il tarlo è piccolo ma come esercito moltiplica, canceroso renderà lo scranno, scricchiolosa, cedevole l’altezza... Allontaniamocene presto, al drago gli ultimi bocconi... poi con Daniele diremo: ecco quello che voi adoravate!
http://www.sofadellemuse.com/arsletteraria/Cittadelcuore/omerta.htm


@clan Bella! ^^


commento di Clandestino patacca :D fastidio? irritazione? spalmati la pomata del trollino sul sederino e passa ;) Google news cerca: Clandestino patacca Ordinati per data (esclude duplicati) Risultati - 8.469 cerca: Clandestino scemo Risultati - 17.020 scemo batte patacca 2-1 è tempo che cambi nick ;)


# 283    commento di   LordZero - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 2:37

Gli smemorati


# 284    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 2:44




# 285    commento di   LordZero - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 3:0

? ? ? È Inutile Bussare ? Qui Non Aprirà ? Nessuno ? ? ?


# 286    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 3:2

ok buonanotte


Ragazzi!!!E' ora di rilassarsi...ultimamente leggo spesso nel blog, battibecchi che nn portano da nessuna parte,sono tutt'altro che costruttivi...vi prego,cercate di confrontarvi in maniera rispettosa ed utile...altrimenti x sfogare rabbia e frustrazione una bella passeggiata ai giardini pubblici!!!Grazie...


X 287 A chi ti riferisci? Da quello che leggo sono sempre i soliti a fare casini. Questo renzo ad esempio sembra quello più stupido di tutti. Se hai accuse specifiche mandale a chi ti rivolgi, non fare di un erba un fascio.


# 274 SOFISTA >> La ricchezza del signor Berlusconi, dell’imprenditore Berlusconi, deriva da una “graziosa” concessione ottenuta prima da Craxi con un una tantum annua ridicola e poi dal Governo D’Alema nel 1999... Sì, questo fatto bisogna ricordarlo agli italiani ogni qual volta D'Alema apre bocca per criticare gli altri... come in questi giorni!


per JJ ciao JJ è molto bello da parte tua rivolgerti a Travaglio preoccupato delle sorti di questo blog. Ma devo farti una domanda molto diretta. Secondo te, visto che da settimane, anzi mesi succede sempre la stessa cosa, è possibile che gli autori o il webmaster non se ne prendano carico? Che non facciano nulla? Tollerano identità perverse offensive e mafiose, senza muovere un dito. Nei tempi passati si parlava di un non uso della censura per lasciare almeno la libertà di pensiero, tollerando spesso fino alle offese, ma un minimo di regolamento o disclaimer veniva alquanto rispettato. Poi, cosa è successo? Autori e webmaster si sono stufati? Vogliono vedere fin dove si spinge la violenza dell'essere umano? Che cosa sarà mai? Uno studio sociologico? Sono impegnati e quindi sul blog (dietro al blog) non c'è più nessuno a parte chi inserisce i post e le varie propagande dell'ultimo libro di Travaglio o dell'abbonamento al Fatto? JJ scusami per tutte queste domande che poi sono quelle che ho rivolto a me stesso quando mi sono iniziato a rendere conto che qualcosa non andava. Una semplice analisi, probabilmente banale, ma parto sempre dal presupposto che a casa ci tengo, me ne prendo cura, ripulisco, metto in ordine e spolvero e se arriva qualcuno che sputa per terra, lo metto alla porta. Allora la domanda a questo punto che mi faccio è : ma di chi è questa casa? Ciao JJ buona giornata! ;-)


@ michele >Allora la domanda a questo punto che mi faccio è : ma di chi è questa casa? Di certo non è casa tua. Quindi invece di gettare fanfo sugli autori del blog, dicci cosa fai tu di serio. Aspetta, si ora leggo i tuoi commenti: battutine,ricette e altro che non si capisce. Bene, non mi pare che tu sia uno dei migliori ospiti. Oltre le polemiche, hai argomenti su cui discutere? Aspettiamo.


farsi domande non è buttare fango. in ogni caso non ho mai offeso nessuno! magari potrebbe chi di dovere. Cosa/chi difendi? tutti quelli che offendono? ma poi tu Veronique da dove salti fuori? ti chiami JJ? ciao, ora un pochetto da fare


Aggiornamento lista TRoll: Michele RenzoC plisv (carabiniere nullafacente) Demmini Andrea taxi matusa


@292 Il fango è l'insinuare che il blog viene usato solo per fare pubblicità. Tu puzzi di giornalista invidioso. Stai calmo, che un posto da netturbino a Palermo lo puoi sempre rimediare quando a Settembre nessuno comprerà più ilgiornale per cui lavori. Magari allora lavorerai seriamente, invece di cazzeggiare qui.


IN UN ALTRO PAESE - DOC. SU FALCONE E BORSELLINO- 1/9 PARTE


Tremorti stacca assegno in bianco per sora Maffia Quattro miliardi di euro (più altri benefit sottoforma di preconcessioni) per evitare la nascita del partito del sud, per tener tranquilli quelli del 41bis, per onorare insomma quei patti non scritti che segnarono la pax mafiosa di arcore.Questi fondi sono stati presi dai FAS.Le risorse FAS sono stabilite ogni anno dalla Legge Finanziaria e assegnate dal CIPE al fine di perseguire l'obiettivo del "riequilibrio economico e sociale" tra le diverse aree del Paese.Di questa cifra gigantesca, (73 euro per ogni italiano inclusi neonati e ultracentenari, e moribondi) il 43% sarà dedicato ai progetti per infrastrutture. Ora, quanto ha stanziato per l'Abruzzo l'attuale governicchio? 1.152,5 milioni di euro per l'anno 2009 539,2 milioni di euro per l'anno 2010 331,8 milioni di euro per l'anno 2011 468,7 milioni di euro per l'anno 2012 500 milioni di euro per ciascuno degli anni 2013 e 2014 394,8 milioni di euro per l'anno 2015 239 milioni di euro per l'anno 2016 133,8 milioni di euro per l'anno 2017 115,6 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2018 al 2029 81,8 milioni di euro per l'anno 2030, a 48 milioni di euro per l'anno 2031 14,2 milioni di euro per l'anno 2032 2,9 milioni di euro a decorrere dall'anno 2033. In gran parte questi fondi, specialmente per gli anni più remoti, non hanno neanche copertura.Solamente nel 2017 i terremotati riceveranno (sempre ipotizzando un'inflazione pari allo zero, quindi in una situazione illusoria) gli stessi soldi che spettano ora all'isola più grande d'Italia


Mafia: Ass. Georgofili, politica indifferente, no a Commissione Firenze. "Del perché mai vorremmo una commissione d'inchiesta parlamentare sul massacro dei nostri parenti, lo abbiamo ben chiaro in testa, e tante volte... ...lo abbiamo detto. Semplicemente perché in Parlamento non ci sono le condizioni per una tale inchiesta". Lo afferma in una nota la portavoce dell'Associazione tra i familiari delle vittime di via dé Georgofili, Giovanna Maggiani Chelli. "Riteniamo la politica attuale troppo compromessa nei fatti del 1993, stragi incluse, per avere una commissione d'inchiesta serena nei giudizi e nelle analisi di eventi tanto tragici che hanno visto i nostri attuali politici comportarsi verso quei fatti come minimo con indifferenza", prosegue Maggiani Chelli. "Del resto la storia ci supporta ampiamente. Nessuna commissione parlamentare d'inchiesta sulle stragi in Italia ha mai prodotto alcunché di positivo". L'associazione si rivolge anche all'ex magistrato Pier Luigi Vigna: "Gli vogliamo dire con serenità, che avremmo preferito che il nostro esposto, a suo tempo presentato in procura proprio sul famigerato 'papello', avesse un risultato diverso da quello ottenuto. Molti politici nel 1992 erano venuti in possesso del 'papello' stesso, secondo le nostre informazioni addotte nell'esposto. I nomi di questi politici ci aspettavamo di conoscerli, sicuramente nessuno di loro fu innocente nel non denunciare di aver ricevuto il documento incriminato, almeno quando nei processi di Firenze si cominciò a parlarne". ANSA


La strategia autoritaria del governo il manifesto 30/7/2009 di Luigi De Magistris "Credo sia un grave errore pensare che il governo Berlusconi, la maggioranza berlusconiana, non persegua una ben precisa strategia che mira a modificare in modo radicalmente autoritario ed illiberale il nostro Paese. Il disegno, di chiara matrice piduista, impone sia ampie revisioni costituzionali che svuotamenti della Carta attraverso la legislazione ordinaria: matrice di fondo è la soppressione di quella che gli anglosassoni chiamano balance of powers, il bilanciamento dei poteri. La Costituzione deve subire - in tale progetto strategico - una svolta presidenziale, con la concentrazione dei poteri di governo nelle mani di un'unica persona: il Parlamento ridotto a mero organo di ratifica dei voleri della maggioranza, Corte costituzionale e Consiglio superiore della magistratura modificati nella loro composizione attraverso l'aumento dei membri di nomina politica. Il Presidente della Repubblica sarà quindi capo del governo, capo delle forze armate, capo del Csm e magari, se lo scenario di infiltrazione mafiosa nel tessuto economico e politico-istituzionale del nostro paese rimarrà quello attuale, anche capo dei capi......." http://www.ilmanifesto.it/il-manifesto/ricerca-nel-manifesto/vedi/nocache/1/numero/20090730/pagina/10/pezzo/256215/?tx_manigiornale_pi1[showStringa]=magistris&cHash=6ef1b34dd7
http://www.ilmanifesto.it/il-manifesto/ricerca-nel-manifesto/vedi/nocache/1/numero/20090730/pagina/1


Al centro la questione sociale il manifesto 31/7/2009 di Paolo Ferrero "Condivido l'articolo di Luigi de Magistris sulla strategia autoritaria del governo. Condivido e ritengo necessario, dopo la raccolta di firme che Rifondazione comunista ha fatto con l'Italia dei Valori per sottoporre a referendum il lodo Alfano, proseguire l'iniziativa per contrastare l'azione antidemocratica del governo. Occorre costruire una manifestazione nazionale unitaria contro il pacchetto sicurezza, ma anche un'azione unitaria delle diverse forze politiche, culturali e sociali che si collocano all'opposizione, articolata sul territorio, che sveli a fondo il carattere eversivo dell'azione di governo. Occorre fare una vera e propria campagna di massa..........." http://www.ilmanifesto.it/il-manifesto/ricerca-nel-manifesto/vedi/nocache/1/numero/20090731/pagina/10/pezzo/256305/?tx_manigiornale_pi1[showStringa]=magistris&cHash=4009225bb1
http://www.ilmanifesto.it/il-manifesto/ricerca-nel-manifesto/vedi/nocache/1/numero/20090731/pagina/1


Può esser interessante notare come esistano numerose proposte circa l'origine della parola "impronunciabile" nei tribunali italiani almeno fino al 1870.La prima era la tesi degli antimazziniani, i quali sostenevano un curioso sillogismo apodittico: "Giuseppe Mazzini capeggia una setta.È la mafia". Talchè il termine sarebbe venuto ad assumere il significato di "setta segreta". Poi intervennero i filologi del primo novecento che proposero via via etimi sempre meno digeribili: si va dal gergo toscano laddove mafia sta per "povertà o miseria" da cui appunto "esser in mafia", alle più elaborate che prevedevano un origine semitica nel radicale, sicchè venne proposto "mahyàs", che nel gergo arabo si costellava di vari significati come "spacconeria, valentia" oppure il termine "afac" che vale "proteggere". Non mancarono le proposte dei latinisti i quali facevan notare come l'origine andasse ricercata nel gergo della suburra, laddove l'astuzia veniva denotata dal termine "vafer" e quindi per crasi e sostituzione si venne a formare l'odiato termine. (È da notare come anche una bella ragazza potesse essere chiamata mafiusa,mentre tradotto al maschile,l'appellativo significava superiorità, coraggio). Vi è poi un suggestivo addentellato storico letterario: Francesco Gaeta (illustre poeta campano molto addentro alle segrete cose del luogo) propose la derivazione dal termine Massoneria che per sincope si contraette in maffia; si riferiva cioè, alla abbreviazione della parola "massoneria" in cui la doppia "S", all'epoca, veniva scritta a tutti gli effetti come doppia "F" e quindi per tale erroneamente letta. In effetti non si ha traccia del vocabolo "maffia" (o mafia) PRIMA della crociata garibaldina: Fratello Garibaldi, venne appoggiato, dopo lo sbarco,dai massoni meridionali; e questi eran "tutti gente di rispetto" ovvero i notabili del regno (proprio quelli che sfruttando l'organizzazione muratoria, diedero vita alle prime consorterie dell'onorata società). Nei documenti uffic


Nei documenti ufficiali si parlava di fratellanze o unioni ma ancora non si parlava di cosche.Furono comunque le fratellanze a generare i primi clan. Quando le fratellanze persero la loro ufficialità diventarono cosche.E le cosche fecero la mafia che il 10 agosto 1865 ebbe il suo battesimo in un documento scritto,quando venne arrestato un uomo per essere stato "complice di un delitto di mafia".Un delitto la consolidò come grande centro di affari a Palermo e in Sicilia: quello di Emanuele Notabartolo. Ventisette volte trafitto con un pugnale,nessun grido,o nessuno lo udì.La sua colpa era quella di aver tenuto lontano «padrini» e "luogotenenti" dal "suo" Banco di Sicilia,del quale era Direttore Generale,respinse anche impiegati e funzionari in "odor di maffia". Vennero arrestati in tre,il processo si protasse per dieci mesi.Il 23 luglio 1904 arrivò la sentenza: tutti assolti. Era il primo processo che si concludeva all’insegna del "tutti a casa".


Nel processo Notabartolo sono stati messi alla gogna i rappresentanti delle varie istituzioni fondamentalo del regno d’Italia non solo,ma venne intaccata gravemente l’onorabilità di una parte della società siciliana. Ciò è ancora più grave perché mostra che il male è più vasto, che c’è un ambiente sociale guasto nel quale si corrompono e si adattano gli uomini e le istituzioni che altrove agiscono e funzionano correttamente.È fondamentale chiarire il giorno di battesimo di quello che si è poi verificato per centinaia di processi in Italia e all’estero;è necessario chiarire i punti salienti delle storie di “mafia” perché le stragi non sono rimaste sempre impunite e perché in passato la mafia è stata sradicata dal territorio italiano ma come un polipo in mare, essa è sopravvissuta nel suo ambiente naturale,di protezione,cecità e indifferenza9 che hanno reso possibile la sua proliferazione.Tra le ragioni più frequenti della scelta criminale c’era il fatto che solo così si riteneva possibile accumulare ricchezze e modificare il proprio status sociale.Quando parliamo dicriminalità organizzata dobbiamo avere la consapevolezza che affrontiamo un concetto molto vasto, che comprende varie forme delinquenziali associative. Non dobbiamo quindi pensare che criminalità organizzata significhi esclusivamente riferirsi alle organizzazioni criminali che in Italia definiamo comunemente con il termine mafia, vale a dire: cosa nostra siciliana,la camorra campana, la ‘ndrangheta calabrese e la sacra corona unita pugliese.


# 302 commento di Cipputi Ti sto leggendo con intenso piacere.. Se posso, nel mio microcosmo, penso che ammazza più L'OMERTA' che la mano della mafia.


buongiorno a quasi tutti. sono assente perche sto allenandomi per toglermi dall'ultimo posto. PER BALUBA (blissett) sono in pensione non conosco altri blog potresti passare qualche giorno da me cosi i bambini restano tranqulli e si fanno due risate a vedere un pagliaccio. sia chiaro non ti pago ma un tozzo di pane si da anche ai cani . ciao la tribu scalpita per andare al mare


A chi volesse avere un quadro più preciso in ambito letterario, sebbene rigoroso e poco noto, suggerisco lo stupendo romanzo di Luigi Natoli "I Beati Paoli" edito da Flaccovio


Naturalmente dimenticavo le note brevi ma illuminanti di Gramsci sul romanzo popolare (mentre in quegli anni Eugenio Sue proponeva il "socialismo della consolazione") in "Letteratura e vita nazionale" Se invece si vuol avere una minima idea del volume dei traffici criminali italiani suggerisco il libro a cura di Gabriella Gribaudi "traffici criminali" edito da Bollati Boringhieri che non dovrebbe mancare nello scaffalo del cittadino "consapevole". A bientot..


DL ANTICRISI: GOVERNO INCASSA FIDUCIA SENATO, E' LEGGE Con 166 si', 109 no nessun astenuto l'Aula del Senato da' la fiducia al governo sul dl anticrisi che diventa legge. I senatori votanti 275, maggiorabnza richiesta 138, i si' 166, 109 i no.


L' ISOLA CHE NON C' E Buongiorno blog,buongiorno a tutti. L' isola che non c' è,l' isola che "la mafia non esiste",l' isola che "siggnor giudice, sonno tutti communisti".l' isola che squarta un' autostrada,l' isola delle trattative con lo stato,l' isola che "mangano è un' eroe",l' isola che dell' utri fonda forza italia,l' isola che cuffaro aiuta cosanostra,l' isola che non c' è,ora vuole la sua fetta di torta. E la reclama a gran voce,e il governo risponde,perchè sa,lo sa bene,chi c' è,dietro,vicino,intorno a raffaele lombardo,la questione è tutta qui, "i piccioli",servono i piccioli,se arrivano quelli,tutti contenti,torna tutto a posto,ognuno se ne torna nelle sue file,e la fetta di torta spettante,4 MILIARDI DI EURO DI SOLDI NOSTRI SULL' UNGHIA( http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/politica/partito-sud/progetto-spesa/progetto-spesa.html ), verrà poi spartita come al solito,come sempre. La ribellione,l' insurrezione politica si può comprare,quando arrivano i soldi,tutti sono contenti,e tutto torna al proprio posto,così il circo può riaprire,la mafia ha vinto di nuovo,e l' isola che c' è? l' isola che muore dentro,l' isola che si ribella alla mafia che non c' è...l' isola di tutti e tutte le Sonia Alfano,dei Salvatore Borsellino che fine fà,cosa può fare,di fronte al finanziamento di stato alla mafia,a fronte del ricatto dicreare un movimento politico,influente,potente e ostile,se non arrivano sti maledetti piccioli,cosa puo fare,la Sicilia che c' è,che vive in un territorio difficile,traviato,straziato dalla barbarie della mafia,cosa fà,una persona onesta in Sicilia?... Segue sul blog "avapxos" """""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""" P.S. SCARICA E DIFFONDI IL BANNER PER SOSTENERE BEPPE NELLA CANDIDATURA A SEGRETARIO DEL PD,LO TROVI SUL BLOG "avapxos" CON LE ISTRUZIONI PER INSERIRLO NEL TUO SITO,O BLOG.GRAZIE"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""
http://avapxos.blogspot.com/


# 309    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 11:41

Saviano: perche' Pecorella infanga don Peppe Diana? di Roberto Saviano - 1 agosto 2009 Mi è capitato nella vita di fare pochissimi giuramenti a me stesso. Uno di questi, che non riuscirei a tradire se non vergognandomi profondamente è difendere la memoria di chi nella mia terra è morto per combattere i clan. Ho giurato a me stesso sulla tomba di Don Peppe Diana il giorno in cui alcuni cronisti locali, alcuni politici e diversa parte di quella che qualcuno chiama opinione pubblica iniziarono un lento e subdolo tentativo di delegittimarlo. Il venticello classico di certe parti d´Italia che calunnia ogni cosa che la smaschera; il tentativo di salvare se stessi dalla scottante domanda «perché io non ho mai detto o fatto niente?». Ho letto in questi giorni sulla rivista AntimafiaDuemila che due ragazzi, Dario Parazzoli e Alessandro Didoni, hanno chiesto durante una trasmissione Tv a Gaetano Pecorella come mai, quando era presidente della commissione giustizia, difendeva al contempo il boss casalese egemone in Spagna Nunzio De Falco, poi condannato come mandante dell´omicidio di Don Peppe Diana... continua su: http://www.antimafiaduemila.com/content/view/18366/48/
http://www.antimafiaduemila.com/content/view/18366/48/


# 310    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 11:43

Colpevoli di lesa maestà Cos'è la violazione della privacy oggi in Italia? Fare una domanda al dipendente Pecorella su Don Peppino Diana il prete ucciso dalla camorra e riprenderlo mentre ti insulta? Venire querelato per violazione della privacy dal dipendente Pecorella? Essere incensurato e ricevere, a seguito della querela, la visita alle 6.30 del mattino di tre poliziotti solo due giorni dopo? E' violazione della privacy trovarsi trattato come un criminale, la casa perquisita e portato in commissariato? Cari pecorelli di tutta Italia, la vostra privacy sta finendo. Se i due ragazzi avessero querelato per violazione della privacy il dipendente Pecorella, questi avrebbe ricevuto la visita della Polizia alle 6.30 del mattino di due giorni dopo? Siamo ancora uguali di fronte alla legge? Le interviste del blog beppegrillo.it: Alessandro Didoni


Ma siete già andati in ferie? Non mettere altri articoli nuovi? Uff!


# 312    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 11:46

Gaetano Pecorella (Milano, 9 maggio 1938) è un politico e giurista italiano. Laureato in giurisprudenza, avvocato penalista, è stato assistente di Procedura penale del professore Gian Domenico Pisapia e, infine, docente universitario ora in pensione. Inizia la carriera politica come militante di Potere Operaio, collaborando col servizio giuridico di Soccorso Rosso Militante, poi entra nel movimento della sinistra radicale di Democrazia Proletaria. Successivamente entra a far parte del Partito Socialista Italiano, ed, infine, in Forza Italia. Dal 1994 al 1998, per due mandati, è stato presidente dell'Unione delle Camere Penali Italiane. Accusato di favoreggiamento per la strage di Piazza della Loggia. Nel 2003 ricopre l'incarico di Presidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e nello stesso anno difende presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere Nunzio De Falco, boss di camorra del cartello camorristico casalese condannato all'ergastolo come mandante dell'omicidio di Don Peppino Diana. Iscritto al gruppo parlamentare Forza Italia, dal 3 maggio 2006, è deputato. Viene considerato come la mente giuridica di Forza Italia. È anche avvocato difensore di Silvio Berlusconi. Porta il suo nome una legge, varata nel secondo governo Berlusconi, che prevede l’inappellabilità da parte del pubblico ministero delle sentenze di proscioglimento. La Corte Costituzionale ha dichiarato però tale legge incostituzionale. Le parole di risposta di Pecorella furono: «questa sentenza è in grado di riaprire processi che già sono in Cassazione e tornerà ad essere decisivo non il giudizio orale e pubblico di primo grado, ma quello d’appello fatto sulle carte scritte».[1] In seguito disse: "È vero, sono state fatte leggi funzionali a determinati processi. Abbiamo fatto il lodo Schifani, poi dichiarato incostituzionale e che in effetti in qualche parte lo era, per consentire a Berlusconi di governare" [2] Nel 2008 è stato
http://it.wikipedia.org/wiki/Gaetano_Pecorella




@309 >«perché io non ho mai detto o fatto niente?» L'omertà dei giornalisti e degli intellettuali che non raccontano, è un silenzio assordante che ammazza più delle bombe.


# 315    commento di   loveolandese - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 12:15

w w il vernacoliere nel mondo w w w


« ANCHE I TORI HANNO IL DIRITTO DI FARSI LE SEGHE » (durante il periodo di mucca pazza) « BERLUSCONI APPARE A SE STESSO » (durante la campagna elettorale a proposito di Berlusconi) « INCINTA DI UNO STRONZOLO, NON PUÒ ABORTIRE »


Veronique dice che infango, sono solo estremamente critico. solitamente la critica dovrebbe costruire. Non credo sia sterile, sono domande che mi faccio e che scrivo come "pensare ad alta voce". So di non avere offeso nessuno, nè tra i blogger (i pochissimi veri e gli infiniti finti e fintissimi!) tanto meno gli autori o il webmaster. Purtroppo Veronique, come tanti altri, usa la stessa tecnica berlusconiana, quando ho scritto, ieri o l'altro ieri, che vi hanno clonato tutti non sbagliavo e ne ho la conferma. Perchè sostengo che non è possibile che gli autori non prendano posizione, vengo tacciato di essere un giornalista, siciliano e di palermo che troverà un posto come netturbino! Non credo che il mio modo di scrivere possa essere paragonato a quello di un giornalista qualsiasi. un magistrato o un giudice si oppongono? comunisti, zozzi e toghe rosse! Fate la stessa cosa da mesi. Si deve essere per forza pro o contro qualcosa o qualcuno, non si può ragionare con la propria testa? O dire a Corrias che questo articolo poteva evitarlo? Sarei un maleducato? O dovrei fare i salti per una qualsiasi scorreggia di un qualsiasi tizio o caio o sempronio? E se dico "ma che bravo che è stato semprenio" DEVO rimanere sulla stessa linea? Se si è scelto di appartenere a un gruppo (quale?), se si è scelto di condividere ogni singola virgola, punto o sputo, mi dispiace ma non mi riguarda! Penso e penserò sempre con la mia testa, accettando sempre il confronto, in ogni caso! Se non si è d'accordo con un qualsiasi pensiero si è sporchi (tanto è che puzzo!e mi è stato detto in più di un'occasione!) e comunisti. Come si fa a non vedere? Caduti nella trappola del fango e della merda, mangiando i loro escrementi e il loro vomito che avevano lanciato in testa a noi e che adesso voi decidete di rilanciare ai vostri prossimi. E non siamo dalla stessa parte! ciao Veronique


il Luther mi mette in cima alla lista troll! gli hanno aggiornato la lista? o l'ha rimescolata di suo? Come si fa a entrarci? Qualcuno pesca i bussolotti del lotto che non fanno più vedere in tv o si apre il libro delle risposte? Ma soprattutto come si fa a uscirne? ;-) bazzecole queste comunque! questa invece è una cosa seria : Matusa è sempre ultimo! :-( consiglio di bon ton : usare l'ordine alfabetico, così nessuno va in collera! ;-) e pensare che il suo pseudonimo ha avuto un compito preciso in passato!


@317 Caro Sofri: Le ricette passale a tua moglie Ave atque vale


# 320    commento di   loveolandese - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 12:39

@316 non capisco cosa vuoi implicitamente dire ...non capisco l'ironia ...NON CAPISCO .
@316


# 321    commento di   loveolandese - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 12:41

@316 VIVA PASO VVIVVA LUPO WWW FILI DI LUPO è PIù LUNGO DA LEGGERE IL POST MA MEGLIO ....!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


olandese tu non hai capito proprio niente, nè del testo nè del soggetto


# 323    commento di   loveolandese - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 12:44

WW WWW W W W WW MATUSA W W W W W E W WW W CAMILLERI W W W SARTORI W W W MARGHERITA HACK W W W W W LE ZITELLE VIVA LE ZITELLE VIVA LE ZITELLE VIVA LE ZITELLE ZITELLE SI NASCE E LO SI RIMANE PER TUTTA LA VITA


# 324    commento di   loveolandese - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 12:46

SI è ZITELLE TUTTA LA VITA PUR CON 2 DIVORZI ALLE SPALLE E CON FIGLI ...ABBANDONATI ALLE ZIE


# 325    commento di   loveolandese - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 12:50

CMQ A NOME DELLE DONNE NATE ZITELLE "OMO TI VOGLIAMO BENE E RILASSATI ..VAI CARO VAI CARO VAI "


non sono paso ma fa lo stesso sono lupa come lei ps michè, olandesina non ti ha cacato proprio, si riferiva ad atra persona vedi che non ci appizzi una mazza? ciazzzzzzzz




per olandese ma non solo devo chiederti scusa, come avrai visto scrivo pochissimo perchè osservo da lontano questo ambiente non da 3 giorni e facendo i conti con il fallimento totale che la rete ha avuto in Italia. Ho fatto confusione con il numero del commento saltando ancora una volta dalla sedia, leggendo il tuo "evviva" credendo fosse riferito a me. Così come non sono giornalista e neanche di palermo, non mi chiamo sofri e ho un ip diverso da tutti quelli che scrivono qui, verificabile e dimostrabile. Da lontano leggo da tanto tempo e da qualche giorno ho iniziato a scrivere, stanco di quello che succede sotto gli occhi di tutti che imperterriti continuano con certi atteggiamenti. Spesso mi trovo e ritrovo in sentimenti civili e umani di Lupo, ma questo non vuol dire essere Lupo, giocando spiacevolmente con il morphing come mi è stato detto ieri! Non per questo michele = Lupo. Così come mi sono ritrovato e ho condiviso gli scritti di alcuni blogger che non leggo più, neanche Wil "sponsorizza" più qui il suo blog se non raramente, notando prima con piacere il ritorno di Giulio Lo Iacono e del suo blog, non per questo DEVO essere associato a questo o a quello. Dal giornalista al futuro spazzino o a sofri. sono solo michele, disoccupato e con una marea di casini! Posso essere semplicemente michele? Ma hanno clonato anche la mania del pescare nel torbido, le cose possono essere semplici? O bisogna pensare o che sono qualcuno di conosciuto sotto mentite spoglie o che mi manda qualcuno? Ricevere messaggi chiaramente mafiosi, sentirsi intimata la calma tipica di certi ambienti che purtroppo ho conosciuto oltre a offese gratuite che io non ho usato nei confronti di nessuno, (ma sono stato un maleducato nei tuoi confronti, perchè non ci avevo capito una mazza come dice il 326, mi dispiace) ha poco a che fare con l'essere appellati come mandante di un omicidio. Forse farà piacere pensare all'autore del 326 che capisco gli "appizzi",


Forse farà piacere pensare all'autore del 326 che capisco gli "appizzi", sono in zona. Rimane comunque valido quello che vorrei capire da voi. Tu cosa ne pensi? ciao olandese :-)


Sentito la Chiesa? Scomunica per chi fa uso della pillola abortiva! Per chi fa scempio di queto povero Paese, distrugge l'informazione, la demcrazia, la giustizia ect. ect. niente! Grandi!!!!


RIENTRATO daccordo che qui da noi le spiagge al 80% sono gratuite per arrivare a toccare il mare é un percorso da combattenti in piu con tre furie per rintracciarli ho inventato un gile con bandiera(ottimo per chi fabbrica salvagenti) un consiglio per BLISSETT da non usare la bandiera sul salvagente perche il bambino va a fondo. a parte gli scherzi oggi sul blog come a scritto qualcuno si sente le ferie. devo riflettere per qualche trollata per vedere se il blog si anima un poco. scusate se vi dico buon appetito ora ma io ho fame ciao a dopo il caffe


AGGIORNAMENTO LISTA TROLL 0 (ZERO) OPPURE: SIAMO TUTTI UN Pò TROLL ___________________________________ BUONE VACANZE A TUTTI MA SOPRATUTTO UN ABBRACCIO FORTISSIMO A TUTTE LE PERSONE CHE HANNO LE VACANZE OBBLIGATE (DISOCCUPATI,INVALIDI, ECT) :D


275 commento di Clandestino(vero) - lasciato il 1/8/2009 alle 1:20 # 273 commento di SOFISTA La repubblica dei cittadini di Violante Luciano Il contributo di uno dei protagonisti della Seconda Repubblica........................ # Titolo: La repubblica dei cittadini # Autore: Violante Luciano # Editore: Mondadori # Data di Pubblicazione: 1998 Questo è stato il suo contentino..hemm.. scusa contributo! MI SBAGLIO OPPURE UNA VOLTA SI CIAMAVA "TANGENTE?". 9 commento di Roland - lasciato il 1/8/2009 alle 8:21 # 274 SOFISTA La ricchezza del signor Berlusconi, dell’imprenditore Berlusconi, deriva da una "graziosa" concessione ottenuta prima da Craxi con un una tantum annua ridicola e poi dal Governo D’Alema nel 1999... Sì, questo fatto bisogna ricordarlo agli italiani ogni qual volta D'Alema apre bocca per criticare gli altri... come in questi giorni! IL PROBLEMA E’ CHE GLI ITALIANI NON SONO E NON VOGLIONO ESSERE INFORMATI.


# 334    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 14:15

RONDA MECCANICA





# 318 commento di michele luther è sempre clandestino scemo e altri nick che usa e che conosciamo: mod nu, agente non deviato ecc... sei passato in testa perchè ero il suo primo bersaglio, ma quando lo presi per i fondelli assieme a matusa mi ha fatto scendere in classifica: può bastare a far capire che dentro quel cranio c'è l'eco? :D adesso, assieme ad un altro genio (lordzero) si sono messi ad inserire codice nei post che, come leggi in calce è vietato: "non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti " per dimostrare che delle regole loro se ne fregano (fintanto che i moderatori se ne accorgeranno e cancelleranno tutto) mettici anche che di suo sa scrivere 3/3 righe al massimo, per il resto copia/incolla dove trova qualcosa..... tira le somme e vedi che personaggino ne esce. fin che mi diverte farlo lo prendo per i fondelli, tanto oltre ad offese non va, per ovvi limiti cerebrali. Saluti


# 337    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 14:39

# 333 commento di SOFISTA - lasciato il 1/8/2009 alle 14:4 >>Questo è stato il suo contentino..hemm.. scusa contributo! >MI SBAGLIO OPPURE UNA VOLTA SI CIAMAVA "TANGENTE?". contributo!(?) piccolo lapsus mancava l'interrogativo :D >IL PROBLEMA E’ CHE GLI ITALIANI NON SONO E NON VOGLIONO ESSERE INFORMATI. Anche io ero così. Ma ho smesso!


# 338    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 14:41

come dice un buon personaggio che passeggia qui, persona seria e divertente di questo fantastico blog.. roll over


# 339    commento di   Clandestino(vero) - utente certificato  lasciato il 1/8/2009 alle 16:1

Messaggio ai Troll (plisv,demmini,RenzoC)
http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_%28Internet%29


QUESTO E' UN POST DEL 20-07-2008 DI MARCO TRAVAGLIO SCRITTO IN RISPOSTA AI POST DI QUEL GIORNO. TROLL O NON TROLL NESSUNO HA IL DIRITTO DI GIUDICARE, NEPPURE IO CREDO PERO' SIA GIUSTO CHE RICORDIATE QUELLO CHE PENSA UNO DEGLI AUTORI DI QUESTO BLOG. Con umiltà vi saluto nella spranza che tutto questo non venga stravolto dalla sua reale intenzione. Rispondo anch'io su piazza Navona. Non a Pino (quando dobbiamo parlarci, ci telefoniamo o ci vediamo). Ma ad alcuni amici del blog che hanno chiesto a me e a Peter di andare avanti da soli. Chiariamoci una volta per tutte, ragazzi. Questo blog è uno spazio libero per persone libere. Com'era piazza Navona. Ciascuno dice quel che pensa, e lo argomenta. Peter, Pino e il sottoscritto, oltre a essere amici e colleghi (e da oggi anche coautori di un libro, "Bavaglio"), condividiamo alcuni valori fondamentali. Sul modo di esprimerli nel concreto dell'attualità di ogni giorno, ci differenziamo. A me Sabina e Grillo in piazza son piaciuti molto, a Peter un po' meno, a Pino per nulla. Embè? L'abbiamo detto e scritto liberamente. Se dovessimo pensare e dire le stesse cose, un blog a tre voci non avrebbe senso. E invece l'abbiamo voluto a tre voci proprio per far circolare idee, sensibilità e opinioni diverse, pur nella cornice di un sentire comune. Chi invoca censure, ostracismi, anatemi, "fatwe" non ha capito nulla. Si accomodi alla porta e scenda. Marco Travaglio


Quando rubano anche dall' aldilà. Potrebbe essere un titolo alternativo ad una notizia passata per lo più inosservata: l'assegnazione delle fettine di una torta da 6,5 milioni NOSTRI fra le associazioni culturali, fondazioni ecc.. A accollarsi l'onere è per competenza il poeta di stato (budino Bondi) il quale a suo insindacabile giudizio, ha stabilito chi ammettere e chi escludere, e quanto a ciascuno. Senza entrare nel merito delle 269 fondazioni, SPICCA una riconferma: La fondazione Bottino Craxi! Infatti il titolo del Corriere, unico a riportare la notizia (nel link) è "Fondazioni, Craxi batte Pertini", sì perche il Caro Sandro è fra gli esclusi, mentre Craxi si prende 30.000 euro (la cifra più alta asieme ad altri 4/5. La lista sul Corriere non è completa, perche le fondazioni in totale prese in esame come ho detto erano 269, ma che Craxi prenda il massimo mentre Pertini niente... sa di classica manovra estiva, quando tutti sono già al mare. A questo punto mi è venuta la curiosità di vedere il sito di questa fondazione Craxi, e c'è naturalmente. http://www.fondazionecraxi.org/home.html Fra le cose che mi han fatto più ridere o rammaricare, è che potevo destinare il mio 5 x 1.000 alla fondazione, mannaggia, averlo saputo prima! :D C'è anche un film/documentario sulla vita del grande statista. Titolo: "La mia vita è stata una corsa" sottotitolo: "Per forza! Avevo sempre quel Di Pietro alle costole!" Memorabile pure il libro: "Inventario Archivio Craxi 1959/2000" Da acquistare! Sperando ci siano tutte le proprietà comprate coi nostri soldi. Ne parla anche Bonazzi ne l'Antefatto http://antefatto.ilcannocchiale.it/2009/07/30/se_il_pesciolino_rosso_bondi_n.html Saluti
http://snipurl.com/oh2z7


# 342    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 2/8/2009 alle 0:53

# 293 commento di Luther Blissett (pseudonimo) ... Il alunniatore di matusa si è dimenticato di mettersi in lista


# 343    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 2/8/2009 alle 0:53

Un saluto a Matusa.


# 344    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 2/8/2009 alle 0:58

"cazzeggiare qui" Interessante, se scritto da Veronica


# 345    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 2/8/2009 alle 1:0

# 297 commento di Veronique Primizie fondamentali. Sa leggere l'Ansa


# 346    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 2/8/2009 alle 1:10

# 319 Le tue stronzate passale a lutero




# 348    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 2/8/2009 alle 21:7

@339 Clandestino(vero) Messaggio ai Troll Peccato. ...


freedom house indipendente?buona questa.


vai pino!


Quando penso a Garibaldi, ai partigiani e a tutte le persone che hanno contribuito rischiando sulla propria pelle a rendere questo paese unito e migliore per poi vedere distruggere tutto quello che di buono era stato creato mi balza grande per contrapposizione la sensazione di miseria, ciao


# 352    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 3/8/2009 alle 22:39

Sono d'accordo, il #339 dà sensazione di pura miseria, anche senza paragoni con Garibaldi e partigiani.


# 353    commento di   Davide_Muscarà - utente certificato  lasciato il 5/8/2009 alle 1:38

IL GENIO DI BERLUSCONI E IL PARACULISMO PROFESSIONISTA Una delle tecniche più efficaci adottate dagli intellettuali per galleggiare senza mai dare troppa noia al potere è parlare d'altro. Così scrive Pino Corrias il 29 luglio nel suo blog “Voglio Scendere”, riferendosi al dibattito sulle celebrazioni per il 150° anniversario dell'unità d'Italia, promosso da Ernesto Galli della Loggia sul Corriere della Sera. Mentre l’informazione italiana -dice Corrias- precipita tra i Paesi semiliberi, soffocata dal cancro della criminalità organizzata e dallo strapotere di Silvio Berlusconi che governa quasi per intero il flusso delle notizie, mentre il Sultano paga donne a tassametro e oscura i telegiornali, [Galli della Loggia] scende temerariamente da cavallo a perorare più impegno per il prossimo anniversario dei 150 anni di unità italiana, previsti nel 2011. Sempre sul Corriere, ha invece dimostrato un cuor di leone Angelo Panebianco, prendendo di petto le vicende giudiziarie sulla sanità pugliese ed esprimendo un netto giudizio a riguardo. Panebianco riprende infatti la tesi, più che plausibile, secondo la quale gli attacchi del centrosinistra nei confronti di Silvio Berlusconi, reo di passare notti con prostitute, siano serviti a coprire gli illeciti commessi da esponenti del Pd che stanno emergendo dall'inchiesta in corso. L'editorialista del Corriere... ... http://davidemuscara.ilcannocchiale.it/
http://davidemuscara.ilcannocchiale.it/


Spesso si fa l’errore di immaginare il mistificatore (tipo Renzo il coglione e plisv il suo compare, Demmini, taxi ect.) come un essere demoniaco, mentre quasi sempre si tratta solo un povero diavolo che non ha trovato migliore impiego e che per giunta non è ricompensato manco tanto per i suoi talenti, giusto il necessario per tirare avanti. Per non usare mistificazione contro mistificazione sarà il caso di tenerlo ben presente: mistificare non implica mai un patto di sangue tra un individuo privo di scrupoli e una potenza delle tenebre, ma quasi sempre un contrattino tra un manovale più o meno specializzato e un datore di lavoro che, a sua volta, non intrattiene nelle tenebre alcun rapporto col Maligno, ma solo affari più o meno sporchi con chi gli appalta un servizio di disinformazione. Un consiglio: lasciate perdere il mistificatore, concentratevi sulla mistificazione, decostruitela per come potete; se ci riuscite, il mistificatore vi apparirà per quello che è, ma solo dopo.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti