Commenti

commenti su voglioscendere

post: Ma le capite le battute?

da Antefatto.it , 30 settembre 2009 Ormai se ne vedono e sentono tali e tante che è diventato impossibile distinguere gli scherzi dalla realtà , le battute dalla cronaca, le cose serie dalle scemate. L'altro giorno, presentando in conferenza stampa la nuova edizione di “Striscia la notizia”, Antonio Ricci esibisce alcuni fotomontaggi, uno dei quali ritrae il direttore di Repubblica fra due escort. E' un tentativo, magari sgangherato, di prendere per i fondelli i dossier del Giornale e di Libero contro i direttori “nemici” del Capo (prima Dino Boffo, poi Ezio Mauro). Qualche giorno dopo Libero, con la consueta eleganza, pubblica una gigantografia del fotomontaggio senza spiegarne il movente burlesco, anche perchè la satira era contro Libero e Il Giornale. Un eccesso di zelo ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


(Dall'ANSA)- Berlusconi: non si può accettare che una tv del servizio pubblico inviti in trasmissione una prostituta- Ahahahahah...una prostituta non può, però un suo cliente, anzi "utilizzatore finale" per usare l'espressione coniata dal suo servo Mavalà Ghedini, può occupare da solo un'intera prima serata dall'Insetto su RAI 1. Mi raccomando, Patrizia, stasera sputtanalo a dovere.


Priorità del giorno: avvertire tutti quelli che seguono dottor. House di procurarsi le puntate altrove, o di registrarselo. stsera bisogna far schzzare in alto lo Share di Anno zero. berlusconi non vuole prostiute in tv? ma se da anni le sue televisioni ne sono piene...ah ah ah!! Speriamo solo che stasera non faccia una telefonata delle sue..:D Fania


Respect! D'Addario non è "una" prostituta. E' la miglior prostituta degli ultimi 150 anni.




questo video riassume al meglio tutto quello che sta accadendo in quest'ultimo periodo... http://www.youtube.com/watch?v=_gLgDURKlto


da Repubblica: Zavoli: "Scajola ha usato espressioni 'sinistre' che poi per fortuna sono state 'alleggerite'" Tarantini al governo e all'Agcom: "Disinformazione e strumentalità politica, intervenite" Mi son perso qualcosa? Hanno dato qualche incarico a tarantini?


mi scuso per l'O.T. ma è parte di quel diritto dovere all'informazione in cui tutti crediamo, spero. La speciale commissione ONU d’indagine sul conflitto di Gaza guidata da Goldstone(un giudice ebreo sudafricano N.d.r.), dopo accurata inchiesta sul terreno, ha stabilito: Israele ha commesso crimini di guerra durante l’operazione Piombo Fuso «un’aggressione deliberatamente sproporzionata, che ha avuto lo scopo di punire, umiliare e terrorizzare una popolazione, stroncare la sua capacità economica di provvedere a se stessa, e instaurare in essa un senso ogni giorno maggiore di dipendenza e di vulnerabilità» anche questa è una notizia che andrebbe data, no? qui il pdf del rapporto completo: http://www2.ohchr.org/english/bodies/hrcouncil/specialsession/9/docs/UNFFMGC_Report.pdf qui un notevole reportage anglosassone con sottotitoli ita, sulla questione israelo-palestinese, molto obiettivo ed esplicativo: http://damianorama.wordpress.com/2009/02/05/ita-per-due-popoli-due-stati/
damianorama.wordpress.com


pure Tarantini ha il coragio di parlare???? Ma, ma, ma....qui il delirio non ha mai fine!! Non si può.


# 80    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 10:43

m.gramellini "Berlusconi tuona contro Santoro e non solo Annozero va regolarmente in onda con tutti gli optional, Travaglio compreso, ma fa pure una montagna di ascolti. Allora i berluscones se la prendono con la Dandini per lo sketch delle due passeggiatrici baresi chiuse nel wc di Palazzo Grazioli e la Dandini viene premiata dagli spettatori molto più dell’anno scorso, nonostante i testi del wc non facessero ridere nemmeno sotto solletico. A questo punto uno si chiede: come mai il premier non parla male anche della Clerici e di Salemme, così qualcuno si mette finalmente a guardarli? Quel venditore impareggiabile è riuscito a rianimare persino la marcia del 3 ottobre per la libertà di stampa. «È una farsa assoluta» ha tuonato ieri mattina, riempiendo d’incanto trecento pullman di manifestanti. Ma perché lo fa? Perché mette il suo straordinario talento pubblicitario a disposizione della concorrenza? Ieri ce lo ha finalmente svelato, in una delle rare comparsate che compie in tv per sentirsi un po’ meno solo. «Lunga vita a Dandini e Santoro. Portano voti al centrodestra», ha detto. Capito il piano? Berlusconi li attacca, così il pubblico è costretto a guardarli, si arrabbia e vota per lui. Ditemi voi se non è un genio quell’uomo. P.S. Questo corsivo è stato scritto con tono sorridente, per cui si gradirebbero reazioni altrettanto sorridenti e non le solite urla da curva, grazie. (È allucinante dover fare certe precisazioni, ma tant’è). "


# 81    commento di   Newt Scamander - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 10:49

Leggo sopra qualche peloso attacco a Striscia La Notizia accusata di essere al servizio del capo e di far credere che i problemi reali dell'Italia siano quelli che denuncia. Queste critiche mi sembrano alquanto pretestuose e mi paiono dettate ormai da una sorta di "fanatismo" che si sta creando. Un programma che viene giudicato non in base ai suoi contenuti, ma in base a quanto parla male di Berlusconi. Striscia La Notizia è un programma satirico e tendenzialmente comico, per cui le prese in giro ai politici vengono fatte in maniera ironica, puntando sui lati più grotteschi, talvolta puramente fisici delle persone in questione....come Berlusconi irriso per le sue smanie "estetiche", fra mascara e trapianti, o Di Pietro per la sua poca familiarità con la lingua italiana. Per il resto Strisica rende anche un servizio importante proponendo servizi che smascherano ciarlatani, maghi, finti guaritori e similari, oppure servizi che mostrano il degrado di certe zone d'Italia con opere pubbliche mai terminate, servizi su depositi di amianto, container per sfollati ancora vuoti, canili in condizioni terribili, denunce di truffatori e datori di lavoro sporcaccioni, finti medici e bufale di vario tipo. Nessuno poi ha mai detto che i problemi reali dell'Italia siano quelli...ma quelli comunque sono ALCUNI dei problemi, che giustamente Ricci & co. denunciano. Anche perchè non è certo compito di una trasmissione come Striscia La Notizia, che alterna un servizio serio ad una qualche cazzata tipo "Fatti e Rifatti" o i "nuovi mostri", parlare dei veri problemi dell'Italia. A quello dovrebbero pensarci ben altri programmi, fra cui i telegiornali. Senza contare poi che nel monologo iniziale di Greggio ci sono spesso battute riservate a Berlusconi e al suo rapporto infelice coi giudici....che non è certo un attacco, ma neanche una difesa. Che poi, anche se molti non se ne saranno accorti, ma una volta lo stesso Greggio fece la seguente battuta, quando si parlav


# 82    commento di   Newt Scamander - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 10:52

(continua) della salute di Andreotti, forse in seguito al suo quasi svenimento dalla Perego : "Del resto ad Andreotti piacciono molto le prescrizioni. Dei medici? No, dei giudici!" ....non so quanti avranno colto, ma di fatto questa rimane l'unica volta nella storia in cui a Mediaset sia stata detta la realtà sulla sentenza Andreotti, contro la vulgata ufficiale, ripetuta sia su Mediaset che sulla Rai, che vuole che sia stato invece pienamente assolto.


@ # 80 commento di vittorio Non sarà che, "il bugiardo più sincero che io conosca" come lo definiva Montanelli, intenda dire che nel suo catalogo di escorts tarantiniane e mediaraisettiane ci sia una qualche esotica signorina nata e battezzata Mora Lità? Se aveva i requisiti giusti per lui, magari l'ha portata nel Paese e noi non ce ne siamo accorti perchè non l'abbiamo provata. ;-)))))


# 84    commento di   sisjfo - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 11:3

berlusconi:il modello utilizzato per la ricostruzione in Abruzzo, che ha permesso un "exploit che ha demolito tutti i record mondiali", dovrà essere applicato per la realizzazione di nuove carceri, delle 'new town' per i giovani delle province italiane e per le infrastrutture del Mezzogiorno. sta incominciando a pensare al suo futuro...vuol fare costruire nuove carceri....con le pareti in legno...


@ commentatore # 87 & 88, con Newton e la mela che cadde dall'albero e cadde... La perversa legge dlla comunicazione, sostiene che (il GOBBO docet) non si deve mai lasciare spazio alla informazione FATTUALE se si possono usare altri modi per sturare uno spazio quotidiano La popolarita' non deve essere sempre un FATTORE POSITIVO..deve sopratutto, e mi ripeto, riempire, saturare uno SPAZIO Il MESSAGGIO che Greggio & Co in realta' mandano alla audience, e' che EVENTI di una TRAGICITA' mostruosa alla Belzebu' (ripeto, il Gobbo docet) si possono affrontare con una risata..e cio' e' percepito pertanto non come un EVENTO TRAGICO MOSTRUOSO alla BELZEBU'... C'e' satira e satira..il confinde di demarcazione tra l'una e l'altra e' il DOMINIO e TERRITORIO degli impostori e dei depistatori di mestiere Termina in: Scrivete o parlate di me..in ogni modo, purche' l'altra CAMPANA sia oscurata Ripetendomi alla nausea: il GOBBO docet Buona Navigazione
http://edededed.ilcannocchiale.it/


# 73 pasolinante La puntata di "Parla con me" di ieri sera per me è stata una delle migliori - o forse LA migliore - che ho visto. Anche per la formidabile presenza di Elio e le storie tese. La Dandini è in splendida forma di anfitriona (non si dice al femminile, ma lo dico lo stesso: per ragioni femministe), e tutto il resto. Hai proprio perso qualcosa. Da recuperare assolutamente. Lo dico a tutti. E poi mi direte.




Riguardo Anno Zero si stasera, sono d'accordo con questo commento di un lettore del messaggero: "Con i soldi dei contribuenti, di destra e di sinistra, si dovrebbero finanziare programmi televisivi che parlino di politica e di lavoro e non per pagare l'esibizionismo di personaggi in cerca di visibilità. Perchè Santoro non parla della malapolitica e malasanità in Puglia? Questi sono i fatti che gli italiani vogliono e devono sapere. Si parla tanto di diritto all'informazione: ma perchè certi quotidiani, che ne portano il vessillo, non parlano di questi fatti? Se gli intrecci politica-sanità-imprenditoria avessero riguardato una regione italiana amministrata dal centrodestra e vi fossero coinvolti politici di questa coalizione, certi quotidiani e programmi televisivi si sarebbero scatenati..." Parliamo sopratutto del voto per lo scudo fiscale, parliamo di politica, parliamo di mafia, parliamo di economia ... non parliamo solo delle puttane di berlusconi che sen'e' gia' parlato abbastanza!!!




D'Addario ad Annozero? Non è che dirà qualcosa che non sappiamo già, probabilmente, ma che problema c'è? Chi è abilitato a frequentare palazzo Grazioli, non è forse abilitato, a maggiore ragione, a frequentare anche i palazzi della Rai? Al pari - per fare un esempio semplice - di Berlusconi? Ma se i legali di Tarantini la spunteranno, l'escortona non ci sarà nemmeno: dunque non abbiate troppe attese.


# 85 commento di pasolinante Berlusconi spera che Santoro si perda in cavolate tipo il lettone di Putin o barzellette già sentite. Se così fosse, il Presi Del Consiglio avrebbe ragione. Mi raccomando Santoro, niente caccole o sostanze dal corpo secrete, solo i colpi di genio sono ammessi stasera. Se non vengono, piuttosto che chiedere alla signorina D'Addario cose risapute, chiudila in bagno con Travaglio e fai una parodia di Lost in WC.


al di là del sorriso iniziale che mi è venuto spontaneo, ho anch'io qualche perplessità sulla presenza della D'addario...specie con problemi tipo lo scudo da affrontare ( e perché no, sta caspio di influenza su cui di dicono poco o niente e falso!!) non è che Santoro ha pensato: fosse che fosse che poi mi fan chiudere, almeno gli tiro una bella bomba? Però non vorrei che gli scoppiasse sui piedi... e a proposito, di questa malainformazione sull'influenza e sul vaccino, ne vogliamo tornare a parlare sul Fatto...?


Una escort in rai - che scandalo! Chi vuole epurare Raiset da tutte le "ragazzi immagine" - lanci la prima pietra. Ne vedremmo (o vedremo) delle belle! Idem per il governo


"ragazze immagine" (stavolta l'ho fatta grossa)


# 95    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 11:53

franco beretta acconsento e dissento al tuo discorso, come è possibile? acconsento se il modo di parlare della moglie o delle bambine del papi o delle amanti ,a pagamento o a gratis , del nostro statista da album e migliore piu di cavour, è SPETTACOLO, come x altri argomenti la puntata con belen o luxuria dissento quindi per la logica alla tabucchi che tutto c'entra con tutto , quindi dipende da come ne parli ...COME COME ne parli perche mi paice piu iacona di santoro? perche l'intrattenimento,pericolosissimo per certi temi, convengo con gramellini e purtroppo con berlusconi ah ah ah ah , può solo essere maggiormente "sfruttato" nello stato di guerra in cui siamo da parte dell'amico di ignoranza e miseria e quindi deve essere fatto in modo che anche il piu cretino ,anche il piu addormentato del popolo ridotto a popolino,veda la verità PALESE in ogni pezzo del mosaico anticulturale in cui il paese è ridotto allo stato catatonico diseconomico sia per le cose materiali che per quelle immateriali l'intrattenimento POLITICO POPOLARE non è quello di ballarò nè forse quello di certe puntate di anno zero, ma quello di Saviano da Fazio con un "mediatore" letterato(tutto c'entra con tutto tabucchi docet) che sa parlare a milioni non di nicchia anche prendendo spunto dalle abitudini sessuali dei boss della camorra a proposito "di piaceri" per il faraone o l'imperatore come di ogni capo e tessuto sociale in cui ormai gli affari si concludono facendo mostrare il pelo per la serata dopo una giornata di lavoro-L'energia DONNA uccisa dalla fallocrazia è un perno produttivo politicamente piu di quanto nn si creda- ti lascio un link che inquadra meglio,intervista citata anche da concita nella scorsa puntata-ciao:-)
http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Manif150909.htm


# 96    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 11:57

ah tanto per chiarire la mia posizione su anno zero, sono d'accordo con quella espressa ieri, sul Fatto, da Massimo Fini..con questa cosa mi attirerò le ire della commentatrice AER, ma fa niente :-)


Propongo di dare alla trasmissione Annozero, d'ora ina avanti, il sottotitolo: LA VERITÀ È PIÙ FORTE DI SANTORO come dice Berlusconi.


*** L'ERRORE DI DI PIETRO *** Tralasciamo lo scandalo del PD che, ancora una volta, corre in soccorso della maggioranza in occasione del voto sul cosiddetto scudo fiscale (che invece, a quanto pare, è una vera e propria amnistia per reati tributari). Infatti se i deputati PD fossero stati presenti in aula l'altro giorno, avrebbero potuto infliggere una grave sconfitta al governo sull'emendamento dell'IdV (bocciato dalla maggioranza per un soffio): http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2344728 Ieri ho ascoltato in diretta, dalle frequenze della benemerita Radio radicale (uno dei pochi 'servizi pubblici' che in Italia meritino questo nome), il discorso di Di Pietro in Parlamento contro l'ennesimo provvedimento di condono a sostegno dell'evasione fiscale e del riciclaggio di denaro sporco della premiata ditta Berlusconi & Tremonti. Condivisibile, quasi del tutto, il discorso. Peccato per quell'appello finale al Capo dello Stato, in cui si invita Napolitano a non firmare il provvedimento: è evidente che lo scudo fiscale infatti, è una norma immorale e perniciosa dal punto di vista economico, devasta la credibilità dello Stato e la sua legalità, favorisce i ladri e i delinquenti, e nell'intento di combattere i paradisi fiscali all'estero, in realtà trasforma l'Italia stessa in un paradiso fiscale, dato che gli analoghi provvedimenti in Europa e nel mondo anglosassone hanno tutt'altra impostazione (il rientro non è anonimo ed è tassato fino al 50%!). Ma è sbagliato, da parte di Di Pietro, mettere in mezzo Napolitano il quale, Costituzione alla mano, può sollevare eccezioni di costituzionalità che, sinceramente, non paiono esserci. Ci sono enormi problemi etici e politici; ma non problemi di costituzionalità (come invece ad esempio si può dire del lodo Alfano). Quindi mettere in mezzo Napolitano mi pare una manovra strumentale che getta un po' di ombra sulla peraltro meritoria opposizione del Ton


visto che vanno al governo e in parlamento non capisco perche non possano andare in rai.. chi? indovinate un po'...


Quindi mettere in mezzo Napolitano mi pare una manovra strumentale che getta un po' di ombra sulla peraltro meritoria opposizione del Tonino nazionale alle porcate del Regime Berlusconi. Di Pietro, in questo caso, sbaglia a non dare a Berlusconi quello che è di Berlusconi e a Napolitano quel che è di Napolitano.


# 101    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 12:19

x manulel s ciao :-) , avrai notato nel fatto di oggi, il richiamo a "mafia pulita" di cui parlammo, a cura di vincenzo iurillo. ti sciolgo ogni mia riserva di giorni fà ,cioè ogni mio voler soppesare l'armonia per dare spazio a tutte la parti sociali che devono interagire con la parte piu al potere quasi ad "infiltrarsi" in modo strategico nei loro ragionamenti e apparati per cambiarli occupandoli con scritti "politici " che contribuiscano al cambiamento culturale di cui abbiamo tanto bisogno... ecco la mia posizione aggiornata dopo aver saputo, cosa che mi era sfuggito , chi era presente in quella sede insieme ad altri con marcegaglia: veltri e laudati NON DOVEVANO ANDARE !!! ciao:-) ps VIVA LA PAROLA DEMOCRATICA V'ANGELO CALAMANDREI IMMORTALE DI DE MAGISTRIS AL NOSTRO (?) PDR


# 102    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 12:23

Molti dicono che bisognerebbe parlare dei problemi dell'Italia. Io dico che bisogna anche parlare del perchè tali problemi esistono. Non è stato sicuramente Berlusconi a iniziare a mandare a scatafascio questo paese, ma sicuramente ha contribuito in maniera notevole a peggiorare la situazione, salvo poi cercare di dare la colpa a chiunque altro senza prendersi nemmeno un briciolo di responsabilità. Checchè ne dica lui i comunisti non sono mai stati al governo prima del 1996, e il centrosinistra che distrusse definitivamente l'economia italiana era formato in primo luogo dai suoi amici socialisti e dalla sempreverde DC. Il cosidetto voto di scambio è sempre esistito, e amanti, parenti tutti e collaterali nonchè amici sono sempre stati infilati più o meno di straforo in posti prestigiosi, politici o meno. Quello che Berlusconi avrebbe fatto è andato oltre, arrivando a compensare le semplici marchette con posti pubblici. Certo che tutto il polverone che ne è susseguito è andato a suo vantaggio. Infatti nessuno discute della nullità dell'azione di governo fatta solo di propaganda e promesse non mantenute, o mantenute per meriti altrui. La scuola è allo sfascio e la si "migliora" tagliandole i fondi e mettendo i grembiulini ai bambini (peraltro mai scomparsi dalle scuole), spostando i fondi verso le private. La sanità e l'università continuano, tranne pochissime eccezioni, a essere terreno di lottizzazione politica e parentale con speculazioni di ogni genere a danno dei pazienti. La disoccupazione raggiunge livelli impressionanti; l'occupazione precaria impedisce a chi lavora di crearsi una vita autonoma e di mettere su famiglia, complici anche gli stipendi ridicoli. Si premia chi delinque con leggi ad hoc alla faccia degli onesti (perchè per diminuire le tasse è necessario che tutti le paghino). Fin quando questo non succederà i ricchi continueranno a essere parassiti dei lavoratori dipendenti e dei pensionati che anche volendo non possone evadere. Concludendo,


# 103    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 12:26

....continua.... Concludendo, intervistare la D'Addario non è gossip. E' mettere l'accento su una gestione padronale della cosa pubblica da parte di chi pensa sia suo diritto personale fare il cazzo che gli pare e disporre a proprio piacimento delle risorse dello stato senza essere disturbato da nessuno.


Noi sappiamo ancora capire le battute, possiamo ridere della vignetta, ma soprattutto cogliamo l'ironia e non insulteremo Gramellini citato da Paso, anzi, ne apprezziamo come sempre l'intelligenza. :) Non è pluralis maiestatis ma modestiae. Su Striscia la Notizia vorrei dire qualcosa in risposta a Newt -con domanda: ma il tuo nickname si ispira a Newt Gingrich? Guarda che non è una bella cosa. ;) Premetto che non guardo mai Striscia la notizia di mia spontanea volontà perché trovo le battute di Greggio, che è delle mie parti, terrificanti. Ma a volte mio marito lo impone (della serie in casa comandano le donne) e ho notato alcune cose: Trasmissione di denuncia, ma i fatti che sarebbero davvero da denunciare, come scandali su scandali del cavaliere in anni e anni, non sono MAI apparsi, mai una volta, neanche nel dopo escort. Le battute su berlusconi sono all'acqua di rose, un po' marcia, mai davvero pungenti. Ha un pubblico vasto e variegato, tra cui i giovanotti e le giovanotte da discoteca, più attratti dalle veline che dalle poche denunce, ma votano anche loro. Se avessero voluto davvero denunciare, pensiamo all'effetto positivo che avrebbero avuto quelle denunce, quindi meno voti per berlusconi, ma niente, nisba, cosa che prova che si limitano a certi campi, la Vanna, il benzinaio e l'ospedale marcio, e va bene, per carità, ma toccare la politica non è roba loro. Tu scrivi: >che alterna un servizio serio ad una qualche cazzata tipo "Fatti e Rifatti" o i "nuovi mostri", parlare dei veri problemi dell'Italia. A quello dovrebbero pensarci ben altri programmi, fra cui i telegiornali. Vero, ma allora non chiamarti trasmissione di denuncia, chiamati trasmissione nazionalpopolare tendenzialmente stupida con qualche servizio su realtà indecenti. Che secondo me dovrebbero includere il premier, eppure si limitano a cagatine sul cavaliere mascherato. Ironia sottile, dirà qualcuno. Ecco, sottile vuol dire che saranno molt


Ironia sottile, dirà qualcuno. Ecco, sottile vuol dire che saranno molti tontoloni a non coglierla. Sveglia, Ricci... Ho visto che Travaglio nega l'impatto negativo di Striscia la notizia e di Drive In. Lasciamo perdere quest'ultima, mi faceva schifo quando c'era ed ero giovane e spensierata, se anche Ricci ha messo sul tavolo le veline proprio per prendere in giro certe usanze italiche, o è stato ingenuo e ha sopravvalutato la capacità di cogliere l'ironia del pueblo, oppure è stato furbetto. Intenzioni o no, so che quella trasmissione ha creato il velinismo, e per quante colpe si possa dare allo spettatore che non ha saputo capire, levare ogni responsabilità alla trasmissione mi sembra un po', come dire, leggero. Se io vado in una prima media e spiego Adorno e loro non capiscono, non è colpa loro, è colpa mia perché sopravvaluto le loro capacità. Oppure viviamo in un mondo dorato in cui si usano tette e culi facendo gli ironici eleganti ignorando che tette e culi fermano le sinapsi del ragionamento per antonomasia, e poi si piange 'ma no, io non volevo'.


# 111 commento di Monica66 - lasciato il 1/10/2009 alle 12:23 >> Molti dicono che bisognerebbe parlare dei problemi dell'Italia. Io dico che bisogna anche parlare del perchè tali problemi esistono. Non è stato sicuramente Berlusconi a iniziare a mandare a scatafascio questo paese Sono d'accordo. Infatti cerco di parlare sempre di Regime e non di Berlusconi. Berlusconi è l'ultimo sottoprodotto del Regime (che i radicali ad es. chiamano 'partitocratico'), se vuoi il più significativo degli ultimi 20 anni (ma come dimenticare il suo maestro Bottino Craxi?), potremmo dire la metastasi di un cancro che cominciò già all'inizio degli anni '60, quando la classe dirigente fascista si riciclò e pian piano ri-prese le poltrone scalzando le minoranze laiche-liberali-einaudiano-degasperiane che avevano contribuito alla Resistenza e alla Costituente. Oggi quella di B. è soprattutto un'egemonia culturale, costruita nei decenni dalla TV di Mike Bongiorno e altri lacché, basata non su ideologie nuove, ma sul semplice abbattimento di tutti gli argini morali che trattenevano gli impulsi più bassi dell'italiano medio. Nella cosiddetta Prima repubblica almeno i politici e i colletti bianchi avevano un po' di vergogna di essere scoperti, e le truffe e la corruzione la praticavano di nascosto. Per la classe dirigente dell'era berlusconiana (che comprende anche Lega, UdC e PD) l'illegalità è oggi un vanto. Tutto questo discorso vale ovviamente anche per il tema informazione: la degenerazione della libertà di stampa e l'occupazione dei partiti e dei grandi gruppi non è cominciata con B. e non finirà con lui.


# 107    commento di   Paoletta! - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 12:49

Sono d' accordo con Lorenzo, #6: "Battutine scherzose a destra, affondi a sinistra. Fingono di essere super partes in realtà sono super...Berlusconiani. Diffondono l'idea che i politici son tutti uguali, rubano tutti, qundi ci meritiamo ciò che abbiamo." E soprattutto.. le veline una parodia del fenomeno?! Mah.. ci sono provini e reclutamenti nelle piazze, e addirittura ci hanno fatto un programma.. ragazze che aspirano a diventare veline.. E, pur volendo.. che bisogno c' era di farne una parodia?! Marco,su questo non sono d' accordo, che immagine di donna è proposta in "striscia la notizia"? non capisco.. Guardate tutti "Videocracy"!!!!


e io penso che Anno zero se sopravvierà si occuperà anche di problemi tipo mafia, crisi e scudo. Ma non vedo perchè non possa fare una puntata sulla D'Addario. L'hano intervistata tutti i gironali esteri percè noi non possiamo sapere quello che ha da dire? poi, se non lo sporimeranno come programma, vedremo anche altre belle puntate su altri temi belli scottanti. Vedremo.. comunque anno zero può piacere o no, però secondo me la cosa importante è non fossilizzarsi su una sola trasmissione, io cerco di vedere tutte quelle che mi sembrano culturali e fatte bene quindi anno zero, iacona, report, che tempo che fa, è per questo che importante la pluralità di trasmissioni. Certe puntate di Anno zero non piacciono nemmeno a me, certe altre hanno reso un granz ervizio al paese.


Ciao Marco, posso dire che non mi è piaciuto il tuo articolo oggi (30/09/09)in prima pagina da titolo "MA LE CAPITE LE BATTUTE?"? Io forse non ho il tuo senso dell'umorismo ma consideravo il tuo articolo precedente " Resistenza, siamo al completo" una chiara presa di posizione contro quegli pseudo-topo-giornalisti che abbandonano la nave quando questa sta affondando. Poi invece si scopre che " Stavi scherzando...". Cosa vuol dire ? Che certi pseudo-topo-giornalisti, di cui sopra, possono ambire ad un posto nella vostra redazione? Spero proprio di no... Ed allora perchè prima tiri la pietra e poi nascondi la mano? E sopratutto se prima scrivi una cosa e poi la neghi, cosa posso pensare quando leggerò un tuo prossimo articolo? Questo è vero o è una "Boutade"? Ce ne sono già troppe in giro di persone che un giorno dicono una cosa e che puntualmente il giorno dopo la smentiscono. Non pensavo di aggiungere anche il tuo nome alla lista, e me ne dispiace... Cordialmente Maurizio


DI PIETRO dal corriere della sera IO SCOPO IL BERLUSCA SCOPA; GIA IN UN MIO VECCHIO POST VI AVEVO DETTO CHE CON L'OPERAZIONE ALLA PROSTATA SI SCOPA ANCORA; be di pietro ha confessato di essersi sottoposto all'operazione per un tumore alla prostata e dopo circa due mesi di convalescenza ha fatto la prova.da indescrizioni fuori onda sembra che abbia gridato EUREKA FUNZIONA ANCORA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Accade in altri Paesi. Condannato a sei anni l'ex presidente Alberto Fujimori. I processi all'ex presidente peruviano Alberto Fujimori si sono conclusi con una quarta e ultima condanna. Fujimori dovrà scontare altri sei anni di prigione per spionaggio telefonico, acquisto di mezzi di comunicazione con fondi pubblici e corruzione di parlamentari perché passassero al suo gruppo al quale mancava la maggioranza dopo le elezioni del 2000. Fujimori si era dichiarato colpevole sperando in una riduzione della pena, ma anche per evitare un lungo processo pubblico che avrebbe ostacolato la candidatura di sua figlia Keiko alle elezioni presidenziali del 2011.


@ # 119 Effettivamente, talvolta, come nel citato caso bifronte, Travaglio sconcerta anche me. Del resto, che con noi un pò giocasse s'era capito quando stilò gli sconsigli per la redazione, poi bellamente inosservati. Scherzava, goliardicamente gaudente della fiducia preventiva.


# 113    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 13:30

x maurizio 119 ed eventuali altri,detto in altre parole da Robecchi,di cui anche MT in qst post: "Hurra! Arrivano i Faccisti" Se c'è una cosa antipatica è dire: io l'avevo detto. E va bene, corriamo il rischio: noi lo avevamo detto. In tanti, in tantissimi. Avevamo detto che c'è un pericolo per l'informazione, per la democrazia, una deriva autoritaria, una voglia di regime, una dittatura mediatica. Per anni ci hanno dato dei deficienti, degli estremisti, dei visionari, vittimisti, i soliti piagnoni, frignoni, esagerati, gente che vede complotti dappertutto, cretini che gridano al-lupo-al-lupo. D'Alema correva a rassicurare i vertici Mediaset e veniva accolto negli studi di Stranamore, feroce sberleffo. Persino Repubblica ironizzava sugli intellettuali italiani che parlavano di regime mediatico, e lo faceva con sarcasmo feroce. Così: «C' era davvero da sganasciarsi. Una scrittrice dichiarò che il paese era ormai ridotto 'a una repubblica delle banane'»; un'altra espresse la sua 'angoscia civile' di fronte al delinearsi d'un sistema autoritario». Sono passati appena cinque anni, Repubblica non si sganascia più, e anzi chiede a quegli stessi scrittori che sbertucciò di firmare i suoi appelli. Benissimo, giusto, benvenuti amici. Ma chiedere scusa a chi ha previsto, a chi ha capito prima, no? Altri, addirittura provenienti direttamente dall'orticello del capo supremo del «comitato elettorale» Mediaset, tentano veri e propri riposizionamenti strategici. La smorfia di Filippo Facci che ad Annozero ammette che sì, in Italia c'è un problema di libertà di espressione, che gli spazi si restringono, è struggente. Oplà: dopo quindici anni di insulti e pernacchie a chiunque lanciasse l'allarme per la libertà, eccolo di colpo allarmato pure lui. Bene! Benvenuto! Quanti altri ne arriveranno? Non faremo respingimenti, anche se ci toccherà mettere i numerini per regolare la coda. Ce ne rallegriamo: accoglieremo a braccia aperte anche i faccisti. Più graditi ancora se a


# 114    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 13:31

Più graditi ancora se abbasseranno un po' la crestina e magari, sommessamente, con gentilezza, chiederanno scusa. " robecchi


# 115    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 13:37

brava piccolafania 118:-))))....oggi fra federica nazionale e internazionale(vi immaginate se dopo silvio arriva marina e barbara? so' cazzi!), te ,monica,paoletta eccetera stiamo smuovendo alla grande questo spazio, anche il taxi che dovrebbe essere felice di odifreddi sul fatto ,amico del suo e nostro chomsky, potrebbe esserlo un po' di più!..invece no,deve come al solito manganellare , èun po' maschietto anche lui ,come la prostata che assilla molti uomini,ergo americabeauty superdocet e altra bellezza salverà il mondo.. oggi è un giovedi meravigliosooooo..il fatto oggi è tutto o quasi da incorniciare e appendere a ogni luogo,ti amo de magistrissss pinotti odifreddi ...., menomale che si è riscattato dal capitombolo di ieri ,alla libero o alla feltri,sulla carfagna..poi ci lamentiamo sull'attacco a di pietro o mauro per le loro case. il carfagna system va attaccato su altri piani , quelli dai piedi ai suoi occhioni "da velini a farnesini" ipocriti sulla violenza alla donne....un 'unica integrazione a paoletta..videocracy,se ce lo vediamo fra no nn sposta nulla,lo devono vedere gli uomini ele donne che si credono liberi e soprattutto i milioni di "schiavi" bombardati dai messaggi confusi del circo barnum,lo dico con rispetto x gli schiavi, quelli che si devono liberare dalla televendita esistenziale , quelli che diceva Federica facendomi sorridere, sull'esempio di adorno con la pretesa di spiegarlo in questo caso nenanche alle medie o alle elementari ma all'asilo ...il controchoc culturale va programmato in un pool di strateghi della comunicazione-


Marco come fai a negare che Ricci ha certamente contribuito al "velinismo" in tv? E' una delle tante anomalie italiane, e mi stupisce che tu possa difenderla!


per forza cambiano idea se vogliono mangiare credo che tipi come facci pur di portare lo stipendio a casa sarebbero (e sono)capaci di prostituirsi. E'COME GRILLO HA IL CUORE A SINISTRA MA IL PORTAFOGLIO A DESTRA




Ancora sulla questione striscia.. ieri l'esempio nell'articolo di marco mi sembrava solo un esempio di cme talvolta i giornali di regime non capsicono le battute. Non Mi sembrava proprio una difesa a spada tratta di Striscia. Ho letto l'articolo di oggi, ma qualcuno sa che cosa ha detto gasparri ad Omnibus? Per pasolinante.. si l'articolo di ieri sulla carfagna non era il massimo ma comunque se è vero che ha comprato sottocosto..o che il prezzo di vendita era più alro di quello indicato, non ci fa una bella figura. Fania


Paso I premi sono spesso cosa sciocca, ma se ci fosse un premio nel blog per chi ascolta tutti, risponde a tutti, non ignora nessuno, lo darei a te, me lo permetti? ;) È una cosa importante, al di là dello scherzo, perché di silenzi ne abbiamo piene le tasche e anche qui ce ne sono troppi. Controshock culturale è un'ottima definizione che sottoscrivo. Parlava di Spartacus, Travaglio, ecco, non è ora di liberare gli Spartacus d'Italia, ma è ora che si liberino da soli. Ho scoperto l'acqua calda. Ciao Paso :) Matusa Non farlo anche tu, lasciamo stare il portafogli, lungi da me difendere Grillo per partito preso, anzi, ma non vedo la differenza con gli attacchi a Travaglio ed altri per i libri venduti o per gli 'spettacoli' in cui prende e prendono soldi. E che è, sono volontari? Rubano? C'è un odioso populismo di destra, ma c'è anche a sinistra e sarebbe ora di piantarla. Va bene incazzarsi nel vedere un calciatore che guadagna miliardi e un ricercatore che fatica a sbarcare il lunario, è cosa diversa, ma attaccare il portafogli pieno mi sembra un po' fuori luogo e anche sorpassato. Grillo è criticabile per molti motivi, che faccia spettacoli e guadagni non mi frega nulla, mi frega che guadagni soldoni Minzolini, quello sì. Buon proseguimento.


@ # 128 commento di Luca Velinismo spudoratamente evoluto, promosso e imposto a carrierismo politico o televisivo. Basti pensare alla decana del drive in, quell'ex procace fanciulla popolanamente nata Colone ma in "arte" omonima della famosa cera per pavimenti, ai tempi belli pubblicizzata dai Brutos: oggi è in RAI, d'amblèe accreditata conduttrice, con grotteschi siparietti col figlio di scapagnini, -il famoso sfasciatore di Catania, medico di S.s.s. e, manco a dirlo, assurto ed assiso sull'onorevole scranno dell'impuniotà,- che sciorina diligentemente ciò che legge sulle pubblicazioni scientifiche americane. Ah, a proposito di case periodicamente contestate dai doberman del boss, lady bella cera proprio grazie all'utilizzatore nazionale (forse iniziale nel suo caso?) vive oggi in un favoloso attico a Roma. A stasera. O[o_o]O http://magazine.libero.it/lifestyle/generali/silvio-berlusconi-sonia-grey-ne9316.phtml
http://magazine.libero.it/lifestyle/generali/silvio-berlusconi-sonia-grey-ne9316.phtml


FEDERICA SCUSA ma devo dare ragione ragione a travaglio ,bisogna fare attenzione se si deve attaccare o scherzare perche il doppio senzo spesso non é compreso.? quello che ho scritto é un modo di dire ho preso grillo perche si avvicina di piu al detto ; te ne scrivo unaltro su grillo QUELLO CHE FALSA LA SUA VITA E'CHE E' CONVINTO DI DIRE LA VERITA PERCHE SCRIVE QUELLO CHE PENSA


Matusa Scusami, devo scappare, se non ho capito, mea culpa, ma se vuoi spiega pure ulteriormente, ok? Grazie. Ciao


# 124    commento di   Newt Scamander - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 15:0

Federica, francamente non capisco tutto questo. Striscia La Notizia non si è mai definito programma di denuncia ma è di fatto un "TG satirico" (così viene comunemente definito)in cui l'impostazione comica è evidente fin dalla sigla di apertura. Non so tu che ti aspetti, ma io credo che nessuno dei milioni di spettatori che lo guardano ogni sera si aspettano di ricevere novità in merito alla vicenda escort. Gli scandali di Berlusconi sono cosa ben diversa, dovrebbero essere prerogativa di ben altri programmi, così come i rapporti mafia-politica. Ma siamo seri, ti sembra possibile che un programma dopo aver parlato del processo Dell'Utri mandi in onda l'imitatore di Valentino??? Ma per favore!! L'intento di Striscia la notizia è di smascherare ciarlatani e far notare storture dell'Italia, quelle cose di cui tanti altri programmi non parlano....un servizio ai cittadini diciamo. Gli scandali politici sono cose di cui un programma semi-comico non può certo occuparsi. Si possono alternare invece intermezzi demenziali ad esempio alle vicende Wanna Marchi, che seppur gravi e con risvolti penali, avevano una qualche comicità di fondo, visti anche i curiosi personaggi coinvolti. L'approccio alla politica del programma non è certo serio e nessuno pretende che lo sia; se su Berlusconi si limitano ironia sottile sul cavaliere mascarato, su altri non vanno molto altro. Ad esempio Di Pietro, che viene ridicolizzato non per le idee politiche ma per gli strafalcioni in lingua italiana e gli atteggiamenti pittoreschi. Federica, non so se tu la pensi davvero così, ma se tu davvero pensi che un programma televisivo per essere considerato valido deve parlar male di Berlusconi....bè, mi sa che non ci hai capito molto. Striscia La Notizia NON E' un programma di informazione, non è il programma attraverso il quale il pubblico apprende le notizie del mondo che ci circonda. Se voglio vedere storie di ciarlatani e finti medici o di taroccamenti televisivi g


# 125    commento di   Newt Scamander - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 15:1

(continua) uarderò Striscia La Notizia. Se invece voglio vedere inchieste su vicende come quelle sopra citate, mi dovrò rivolgere ai TG o ai cosidetti programmi di "approfondimento giornalistico". Che poi sono Porta a Porta, Matrix, Ballarò, L'Infedele, Annozero. Ora, i primi due tendenzialmente di queste cose non si occupano, dando più spazio a vicende di cronaca nera come Cogne, Garlasco e Perugia. Gli altri due lo fanno a metà. Annozero tendenzialmente lo fa, quindi si può considerare quello il programma di riferimento per sapere certe vicende...come appunto dovrebbe accadere stasera. Personalmetne credo che Strisica La Notizia si possa criticare su vari fronti, se faccia ridere o meno, se sia di parte o meno quando parla dei taroccamenti dei programmi RAI, se certe volte sia troppo irriverente quando consegna Tapiri d'Oro o altre cose....ma criticarla perchè non parla male di Berlusconi è RIDICOLO.


Personalmente non sarei stato favorevole a che Annozero stasera intervistasse la D'Addario etc... anche perchè essendo persona che si informa su internet etc.. ho già ragionato sul caso escort... Riflettendo ho pero' considerato che questa notizia trasmessa (ed approfondita) in buona parte dei paesi del mondo... non e' stata praticamente data dai TG nazionali. Ergo, PROPRIO perche' la Rete2 fa comunque parte della Rai e quindi per contratto DEVE fare "SERVIZIO PUBBLICO" trovo giustissimo che faccia finalmente capire come si sono svolti i fatti... e colmi (sebbene con ritardo) le lacune dei vari TG Nazionali, che NON HAN FATTO SERVIZIO PUBBLICO… (o han forse sdagliato i TG di mezzo mondo a considerare questa una NOTIZIA ?) Se poi Santoro magari fa capire anche il ruolo di Licia Ronzulli (ad oggi Parlamentare Europea e da noi pagata - http://www.repubblica.it/2003/k/rubriche/cartacanta/22-giugno/22-giugno.html), penso che possa essere una cosa interessante per molti… che ancora oggi dicono che certe cose riguardano solo la Privacy del Premier... Nell'antica Roma ci fu un imperatore (Caligola) che nomino' Senatore un proprio cavallo... Ma un cavallo, anche se nominato senatore, non fa danni... Persone invece incompetenti (anche se abilissime nella pratica della fellatio) posson far danni se messe a prendere decisioni per le quali non han competenze...




# 128    commento di   sisjfo - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 15:40

quel bontempone di cicchitto afferma che la Rai è faziosa ma non è stato il suo padrone a dire che Santoro e la Dandini gli portano voti?


Scusate l'OT da ADNkronos: De Magistris lascia la magistratura e attacca Napolitano: (http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/De-Magistris-lascia-la-magistratura-e-attacca-Napolitano-Perche-non-e-stato-vicino-ai-servitori-dello-Stato_3833371445.html) Bellissima lettera scritta con la passione (e la delusione amara) di chi ha sempre creduto nella giustizia; se il Quirinale dovesse avallare lo scudo ormai approvato anche alla Camera sarebbe la conferma definitiva di quanto scritto da De Magistris.


http://www.annozero.rai.it/R2_HPprogramma/0,,1067115,00.html Oh, però sempre sto Belpietro ogni volta che lo vedo mi prudono le mani..


# 131    commento di   sisjfo - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 15:46

#144 concordo ma almeno si ha la prova matematica che all'imbecillità non c'è fine.è una bella soddisfazione credo


Stimo moltissimo Marco Travaglio, ma stavolta mi ha deluso. Condannato dal Tribunale civile di Torino a risarcire Fedele Confalonieri, si è difeso dicendo che lui “fa satira”. Incredulo, rileggo le motivazioni della sentenza (messa a disposizione dallo stesso Travaglio) e non ho più dubbi. Il 14 febbraio 2007, in una memoria depositata al Giudice Francesca Christillin, il giornalista scrive che: “Egli curava per il quotidiano L’Unità la rubrica “Uliwood party”, di evidente contenuto satirico“.




26 SETTEMBRE 2009 BELLO ESSERCI STATO…. Davvero né valsa la pena; il viaggio, le spese pagate di tasca propria…essere stato sabato 26 settembre a piazza Navona mi ha fatto sentire VIVO in un paese che è in stato comatoso. Sentire parlare Salvatore Borsellino ti dà la speranza che non tutto è perduto…non si era una folla oceanica ma tante persone convinte determinate, con diverse culture ,sensibilità politiche condizioni sociali, ma con un unico obbiettivo ; opporsi con tutte le forze e fino all’ultimo istante a questa banda di disonesti che occupa i posti del potere. continua; http://informazionedalbasso.myblog.it/


Per favore, Belpietro solo con la "ghigliottina": si spenga il suo microfono non appena comincia a sovrapporre la sua voce a raffica a quella dell'interlocutore di turno: la sua primitiva e rozza tattica per contrastare chi non condivide le sue idee. La vecchia tattica berlusocniana. Tattica che non tollera invece che un ospite dello "schieramento avverso" faccia anche solo un timido cip mentre parlano lorsignori.


Per interrompere, in mancanza di sostanza, dicono qualsiasi cosa, pure esclamazioni banali, tipo: "mi dia del lei!"


OT Una domanda agli autori Essendo lo scudo fiscale un'amnistia a tutti gli effetti, che necessita come sappiamo della maggioranza qualificata dei due terzi dei componenti di ciascuna Camera, non si può intervenire in qualche modo? Perché l’appello a Napolitano non so quanto sia efficace! Voglio dire, dopo tutto questo pseudo-scudo/amnistia fiscale è anticostituzionale… Insomma facciamo qualcosa, c**o!


# 138    commento di   piccolafania - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 16:27

Ma travaglio c'è? Perchè con sta storia del contratto non si capisce più nulla mmagino di si.


MI SPIACE PER TE TRAVAGLIO (SEI SOLITO DIFENDERE GLI AMICI DICENDO DELLE BALLE ANCHE TU) MA RICCI HA INVENTATO DAVVERO IL VELINISMO, ALTRO CHE PARODIA E PARODIA. CON LA SCUSA DELLA SATIRA RICCI FINGE DI DESTREGGIARSI TRA LE PIEGHE DELLA SOCIETA' DELLO SPETTACOLO MA IN REALTA' LA CAVALCA, LA DIFFONDE E CI GUADAGNA ATTACCANDO -COME FELTRI- LE PERSONE CHE DANNO FASTIDIO AL SUO PADRONE CON SFOTTO' (FORSE E' MEGLIO CHE TI LEGGI IL PEZZO D LUTTAZZI SU SATIRA E SFOTTO'). MOLIERE NON HA INVENTATO CERTO L'AVARIZIA, MA NON HA USATO L'AVARIZIA PER VENT'ANNI NELLE SUE OPERE. RICCI E' UN PARACULO COSCIENTEMENTE FUNZIONALE AI DISEGNI DI BERLUSCONI


# 140    commento di   Clandestino(GB) - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 17:3

L' ultima lettera di Silvio Mussoloni Il potere sta sfuggendo di mano a Silvio Mussoloni.Nell' Italia devastata dalla guerra di Bari una lunga riflessione da parte del Papi della Patria ..ma anche le immagini di una matta che non si sà santadichè?!?!
http://voglioleggere.blogspot.com/


# 141    commento di   sisjfo - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 17:9



Basta parlare della D'Addario: capisco che nn ha partecipato in nessuna trasmissione televisiva ma il problema per moltissimi italiani è la crisiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii perkè nn si fa qlcosa??? sxo ke Santoro dediki un pò di trasmissione a qsto terrificante fenomeno ke sta distruggendo la vita di tante, troppe persone. Nn si ha nessuna prospettiva per il futuro, niente!!!! azzo....la mia generazione (e nn solo) ci è andata di mezzo.


@ Sisifo 155 Sai cos'è divertente del filmato di repubblica tv? Prima e dopo lo sbrocco della Meloni c'è la pubblicità del lassativo. ....Intestino pigro?.....


In assoluto io per quel che occorrer possa lo dica, penso non fosse proprio il caso, ma dato che riservatezza ed eleganza non sono bene comune, non era questo il più opportuno dei momenti per il solitamente tempista Di Pietro, con tutto quel che bolle e ribolle nei Palazzacci, di raccontare a Cazzullo e al vulgo dei suoi superati, -buon per lui e poteva tenerseli strettamente intimi!-, problemi di prostata. In definitiva, e dopo ciò che è emerso dal puerile e contraddittorio resoconto di Feltri fatto al perfetto bracco da punta che è Formigli la settimana scorsa ad A.Z., ha ridotto tutto al proverbiale "mal comune mezzo gaudio", nel senso letterale di godimento da penetratio. E i famosi pompini che hanno sommosso il Parlamento e fatto il giro del mondo? Con spalle del genere, Silvio sarà sì capocomico, ma anche e sempre tragicamente primattore.


#156 Quoto anche Valeria oltre a Lorenzo sul fatto di Striscia. Ma comunque Santoro sono certo che dedicherà molto spazio all'argomento crisi.


Dato che dubito ragionevolmente che Ricci in persona abbia il tempo di spulciare tutti i siti Internet che osano dare contro alla sua 'creatura', non posso che stupirmi del numero altissimo di Newt Scamander che popolano i suddetti. Stupirmi e inquietarmi, aggiungerei. Ah, per la cronaca: Ricci comunica per via telefonica col suo datore di lavoro 2 volte al giorno da più di 20 anni per ricevere disposizioni su chi, come e quando attaccare la vittima di turno. Fonti attendibilissime me lo confermano.


# 156 Valeria Hai ragione Valeria! Le priorità ora sono altre, la crisi, l’amnistia(scudo) fiscale… il caso D’Addario&Co. orami è noto a tutti! Basta! Se si vuol attaccare il Papi, occorre farlo su ben altri campi… Avrei solo una cosa da obiettare. La k e le abbreviazioni da SMS, uccidono la lingua italiana! Farà anche “Ciovane”, ma non si capisce una mazza! Con simpatia… :)


# 161 TheMatrix Eh, si perdonami, nemmeno a me piace molto ma è l'abitudine che mi induce a scrivere così. Terrò presente ciò che hai scritto. P.s. Ho fatto già progressi!!! Ricambio la simpatia Valeria


AZ AnnoZero è la "A" e la "Z", l'inizio e la fine, come dice l'acronimo AZ. Lasciamo quindi che la D'Addario faccio il suo ultimo grande sfogo pubblico proprio ad AZ (anche perché, al solito, Santoro non trascura mai gli aspetti urgenti e prioritari, come quelli econcico-sociali). Forse è l'ambiente giusto. Lasciate che accada, senza aspettarvi troppo. Non fraindetemi: non mi accaloro (!) per la presenza della escort (p)residenziale; tra l'altro, stasera non posso nemmeno guardare la trasmissione, per altri impegni; poi, magari, se ho tempo, domani o dopo mi guarderò qualche spezzone (dipende dall'eco che sicuramente mi arriverà sul blog - e si Blob!).


e sul Blob!


Non fraintendetemi (mangio persino le sillabe)


repubblica e l'unità si sono trasformati in repubblica2000 e l'unità2000 e mi scuso per la cattiva pubblicità a novella2000 che è sempre stata corretta. Se non lo facessero con certi intenti ci sarebbe anche da ridere per quanto sono fantasiosi. non cercano certo di rubargli le ragazze!


ma ho le traveggole oppure manca qualche post?come fa il 155 a condividere col 156 se è uscito dopo? boh!


e il 156 col 161?a ri-boh


# 138 Newt Scamander Hai letto il testo del trattato (di Lisbona)? No, non credo, perché altrimenti ti saresti accorto che in realtà si tratta della revisione della Costituzione Europea, quella che nel 2005 fu bocciata da Francia e Olanda. E non fu bocciata da francesi e olandesi perché colti da un momentaneo stato di confusione collettiva, ma perché la Costituzione Europea, ora Trattato di Lisbona, non affronta adeguate politiche sociali e deregolarizza di fatto, come se ora non lo siano già abbastanza, il sistema finanziario ed economico, con conseguenze ben immaginabili. Per non parlare del fatto che i rappresentanti del nuovo Stato Europeo non saranno eletti dai cittadini, il Parlamento Europeo non avrà alcun potere e i parlamenti degli Stati Membri avranno solo funzione di facciata.
http://europa.eu/lisbon_treaty/full_text/index_it.htm


# 156    commento di   piccolafania - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 18:35

Ah, che balle sui gironali di regime non si fa altro che dire travaglio parla in prima serata senza contradditorio.. odio questa parola fino all'inverosimile.. come si fa a contraddire i fatti. Nonv edo l'ora di vedere la puntata di stasera.:) Fania


@ Roland E' mia abitudine ridurre ad acronimo cose abituali e generalmente conosciute ma tu, Roland, evocando alfabeticamente -inizio e fine- mi hai fatto venire in mente il numero che segue AZ nel nome di un noto dentifricio. Non siamo forse già al quindicennio?


questo è il filmato su berlusconi più divertente che abbia mai visto: Comici inglesi su berlusconi: http://www.youtube.com/watch?v=lc-qRdc-9QQ&feature=player_embedded#


# 159    commento di   piccolafania - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 20:19

Fatevi delle grasse risate!!! http://silvioperilnobel.sitonline.it/1/il_nostro_inno_alla_pace_1004222.html Nemmeno un comico riuscirebbe a fare meglio!! "c'è un presidente sempre presente" Per citare Marco: chiamate l'ambulanza e portateli via!! in fretta però :D


# 160    commento di   Paoletta! - utente certificato  lasciato il 1/10/2009 alle 20:34

ma il mio post dov' è finito?!?! @piccolafania: ho visto quel video qualche giorno fa e non sapevo se ridere o piangere.. la gente non sta bene.. Tra poco Annozero!!!! ;)


E' iniziato anno zero, ma la D'addario non si è ancora vista. Chi si è visto però è quella faccia di culo di Belpietro. Le minacce dei vertici Rai invece si, quelle non mancano. Bravo santoro a racconatarle nel prologo. Aspetto Travaglio con ansia... Dai marco falli neri !!!


Per Cipputi Grazie, ma non riesco neanche con questo link. Non capisco. Pazienza. Ti ringrazio molto


@ commentatore # 87 & 88, con Newton e la mela che cadde dall'albero e cadde... La perversa legge dlla comunicazione, sostiene che (il GOBBO docet) non si deve mai lasciare spazio alla informazione FATTUALE se si possono usare altri modi per sturare uno spazio quotidiano La popolarita' non deve essere sempre un FATTORE POSITIVO..deve sopratutto, e mi ripeto, riempire, saturare uno SPAZIO Il MESSAGGIO che Greggio & Co in realta' mandano alla audience, e' che EVENTI di una TRAGICITA' mostruosa alla Belzebu' (ripeto, il Gobbo docet) si possono affrontare con una risata..e cio' e' percepito pertanto non come un EVENTO TRAGICO MOSTRUOSO alla BELZEBU'... C'e' satira e satira..il confinde di demarcazione tra l'una e l'altra e' il DOMINIO e TERRITORIO degli impostori e dei depistatori di mestiere Termina in: Scrivete o parlate di me..in ogni modo, purche' l'altra CAMPANA sia oscurata Ripetendomi alla nausea: il GOBBO docet Buona Navigazione
http://edededed.ilcannocchiale.it/


Sto guardando il programma di Santoro...allibitissima....in america pensano che lo stile dello psiconano assomigli molto a quello di stalin, e quel giornalista -che credevo comunque un uomo intelligente- invece di inorridire di fronte a questa affermazione sostiene che si stia parlando solo di gossip...ma è gossip se il presidente del consiglio lascia buste piene di soldi a fanciulle ventitreenni o poco + grandi, mandandoli a prenderle con aerei privati..sono scandalizzata.... ma tanto sto parlando solo di gossip.... In italia la stampa è anche troppo libera....così dicono


ma quelli sanno prendere le cose sullo scherzoso solo quando dicono loro...


Newt Scamander #124 125 Che il programma si definisca 'tg satirico' mi lascia indifferente: a parte che la definizione è già stridente in sé, loro possono definirsi come vogliono, la realtà è un'altra. Io posso scriverti che sono alta 1.78 e che il mio deretano è come quello delle pubblicità delle mutande, resta non vero. Torno seria, sono altri a definire Striscia un programma di denuncia, non è definizione che ho inventato io. Allora denuncia vuol dire denuncia a 360 gradi, altrimenti non si viene presi sul serio. Per fare satira si dovrebbe esserne capaci, ma questo è un altro discorso. Quel pastiche di servizi seri e quelle cavolate pazzesche che non fanno ridere neanche se uno si è bevuto un fiascone di vino finiscono per attenuare il servizio serio. Ma ti ha scritto già Ededed su questo. Io aggiungo che la trasmissione ha contribuito al rincretinimento totale di un popolo molto portato alla cretineria già di suo, ma questa è una mia opinione, non ho certo prove- sulle veline, invece, ci sono fiumi di studi, libri e film, mi sento in buona compagnia se ritengo la trasmissione responsabile di un guaio molto sottovalutato, ma che guaio sociale resta. Non voglio iniziare una lode alla satira, ma la sua forza ed il suo valore sono per me sacri. Vedere la parola nelle mani di incapaci, mi causa un sussulto istantaneo e il mio pensiero va ai Vauro e ai Guzzanti (Corrado) e ai Crozza d'Italia e mi sento male per loro. >Federica, non so se tu la pensi davvero così, ma se tu davvero pensi che un programma televisivo per essere considerato valido deve parlar male di Berlusconi....bè, mi sa che non ci hai capito molto. No, fai confusione: denunciare i crimini di berlusconi non è parlar male di berlusconi. Questa è l'ennesima furbata che i pitbull del capo fanno girare da anni, ma non è così e credo che sia evidente perché è come dire che chi denunciava i crimini di Milosevic parlava male di Milosevic. Quando c'è un crimine, non c'è parlare mal


Quando c'è un crimine, non c'è parlare male, ma la doverosa denuncia. Vedendola anche da un altro punto di vista, parlar male di un male è solo e semplicemente opportuno, il sostantivo annulla l'avverbio. Secondo me. Tu scrivi che certe denunce appartengono ad altri programmi (hai dimenticato Report nella lista da te elencata, ma è la trasmissione più di denuncia di tutte, alcuni degli altri sono talk show politici o sociali, diverso, direi). Ti chiedo, chi decide che un ospedale a pezzi è per striscia e un Paese a pezzi è per Report? "Gli scandali politici sono cose di cui un programma semi-comico non può certo occuparsi." Chi decide che gli scandali politici non siano affrontabili da un programma semi-comico? Io il comico non lo vedo, ma mi ripeto. ;)


# 168    commento di   Newt Scamander - utente certificato  lasciato il 2/10/2009 alle 12:22

Scusa Federica ma il fatto che "altri" lo definiscano programma di "denuncia", chissenefrega? L'importante è lo scopo che la trasmissione stessa si è posta e la definizione che la stessa si da. Ti faccio notare che il programma va in onda ininterrotamene dal 1988, ed ha mantenuto sempre lo stesso stile : denuncia di questioni stile maghi-finti medici ecc. e intermezzi più o meno comici su cose varie e stacchetti di veline. Lo stile della trasmissione è sempe stato questo, e da ben 6 anni prima che SB decidesse di scendere in politica. Quindi, non vedo dove sia il problema : non ha mai fatto quel tipo di denunce, è nato come un programma di un certo tipo e ha continuato come tale per 21 anni, senza la mai pretesa di essere considerato un programma di denuncia o di approfondimento giornalistico, e soprattutto senza mai pretendere di essere un programma d'INFORMAZIONE. Prima di Striscia c'è un telegiornale, se lo spettatore vuole informazione le prende da li. Se il TG certe informazioni non le dà, bè, la colpa è del telegiornale. Sulla validità della comicità, francamente penso sia una cosa totalmente irrilevante ai fini del discorso. Ti fa ridere? Li trovi invece ridicoli? Questione di gusti personali. Conosco persone che ripetono di continuo i tormentoni dei conduttori ridendo di gusto e altri che li trovano osceni. Così come l'osannatissimo programma comico Zelig che fa record di ascolti ha anche molti che sostengono non faccia affatto ridere. Così come per mio gusto personale apprezzo molto Corrado Guzzanto da te sopra citato mentre provo un'avversione notevole per sua sorella, tanto osannata ad esempio ai vari No-Cav Day e similiari. Semplice questione di gusti. Il nocciolo della questione non è se Striscia faccia ridere o meno, è la qualità del servizio che rende. Io dico che, per le denunce che fa, è un programma che merita dato che comunque, tutte le denunce che fa SONO UTILI al cittadino...anche perchè spessissimo sono persone comu


# 169    commento di   Newt Scamander - utente certificato  lasciato il 2/10/2009 alle 12:23

(continua) ni a chiamarli per denunciare questa o quell'altra cosa. La vicenda Wanna Marchi ha avuto rilevanza nazionale ed è stata seguita da processo grazie a Striscia, che ha così messo fine ad una gigantesca truffa perpetrata da anni da una persona anche abbastanza famosa. Personalmente poi, non posso che provare solidarietà verso il programma quando gli inviati vengono regolarmente aggrediti da delinquenti e truffatori mentre li stanno giustamente sputtanando. Anche perchè anche volendo Striscia non avrebbe i mezzi per fare le cose che dite : ma ce li vedete i suoi inviati, che non sono giornalisti, a fare una serie di servizi tipo quelli che fa Report?? Cioè, Jimmy Ghione, Fabio e Mingo..?? Insomma, siamo seri. Le denunce di cui parli tu sono cose che può fare solo un programma di "approfondimento giornalistico" che abbia una redazione di giornalisti VERI e si occupi di queste cose. Striscia La Notizia NON E' una trasmissione di quel tipo, nè pretende di esserle, quindi non li fa. PUNTO. Riguardo al parlar male di Berlusconi : ok, mi sono espresso male, diciamo "denunciare" i fatti riferibili a Berlusconi. Vale quanto detto sopra : NON E' IL PROGRAMMA ADATTO PER FARLO. Anche perchè, penso si veda chiaramente, Striscia La Notizia non fa neanche DENUNCIA delle magagne degli altri politici....che pure ci sono eccome! La vicenda UNIPOL che vedeva in mezzo D'Alema, La Torre, Fassino,ecc. non è stata oggetto di pesante inchieste e denunce da parte di Striscia, che ha continuato a fare servizi su ciarlatani e Affari Tuoi. La vicenda delle indagini a carico del figlio di Di Pietro non ha provocato l'invio immediato di Jimmy Ghione in Campania a far luce sulla vicenda per raccontare al pubblico i misfatti del Tonino nazionale. Quello che voglio dire in sostanza è che un programma può essere valido anche se non denuncia i misfatti di Berlusconi. Va bene detto così? Soprattutto se è un programma che non è deputato a fare cose simili


# 170    commento di   Newt Scamander - utente certificato  lasciato il 2/10/2009 alle 12:25

(continua) A denunciare i misfatti di Berlusconi per quanto riguarda la vicenda escort ci devono pensare i programmi di approfondimento giornalistico o i talk-show politici. I programmi SERI. Porta a Porta e Matrix non se ne occupano? Bè colpa loro. E comunque poco male : c'è saempre Annozero, che se ne è occupato proprio IERI. Ecco, chiediamo ad Annozero di occuparsi di queste cose, dato che è proprio il motivo per cui esiste la trasmissione. E lasciate Striscia La Notizia ad occuparsi di ciarlatani e truffatori, che lo fa benissimo ed è il motivo per cui è tanto apprezzata dagli spettatori.


Ciao Marco, volevo prima di tutto esprimere la mia soddisfazione per il nuovo giornale, "il fatto quotidiano" che, pur non essendo ancora abbonato, leggo quotidianamente. Volevo, però, farti una richiesta da lettore del tuo giornale: io sono di taranto e sono contento di aver trovato in alcuni numeri del Fatto dei trafiletti dedicati alla mia città, ma mi piacerebbe ancor di più se venisse dedicato uno spazio maggiore a quella che è la situazione di degrado della città di Taranto, la più inquinata in Italia e tra le più inquinate d'Europa. Abbiamo il più alto tasso di mortalità per tumori e leucemie in Italia e spesso, a farne le spese, sono i bambini! Così come (giustamente) hai dato spazio, e probabilmente continuerai a farlo, a città del sud con problemi gravissimi come Crotone e Palermo, mi auguro verrà data la stessa visibilità a Taranto. L'Italia deve sapere che è avvelenata! Dov'è lo Stato? GRAZIE



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti