Commenti

commenti su voglioscendere

post: Nasce il movimento di Grillo: obiettivo 4%

da Il Fatto Quotidiano, 6 ottobre 2009 C’è l’insegnamento dell’inglese obbligatorio fin dall’asilo. Ci sono le province e le prefetture che vanno da subito abolite. C’è la class action da introdurre come negli Usa. E ci sono i posti in consiglio di amministrazione delle società quotate da riservare ai rappresentati dei piccoli azionisti. Poi, ecco le nuove norme sull’ ambiente e i trasporti - modello Obama - e il dovere da parte del parlamento di dibattere e votare le leggi d’iniziativa popolare. È lungo, anzi lunghissimo, il programma del “ Movimento a cinque stelle ” di Beppe Grillo che dalle prossime settimane verrà discusso on line con gli iscritti. Tra le pareti rosse del Teatro Smeraldo di Milano, Grillo lo illustra davanti a più di 2000 persone. Quasi tutti ragazzi tra i ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


garantendogli attorno una cintura di sicurezza di tante voci di altri cronisti". L'Unione cronisti, però, ha anche chiesto al ministro Maroni "di dare disposizioni affinhé Ruotolo e la sua famiglia abbiano il massimo delle garanzie, e perché si mettano in azione tutti gli interventi necessari a tutelare i giornalisti e la funzione a cui adempiono in una società democratica". Giovedì la puntata con Massimo Ciancmino Prima Patrizia D'Addario, poi Massimo Ciancimino. La prossima puntata di Annozero potrebbe rivelarsi addirittura più rovente delle precedenti. Michele Santoro, infatti, sta lavorando per portare in studio il protagonista delle più recenti e scottanti indagini nelle procure di mezza Italia sui rapporti tra mafia e apparati dello Stato. Massimo Ciancimino, il figlio di Vito - il sindaco democristiano del "sacco di Palermo" condannato per mafia e morto nel 2002 - una volta condannato in primo grado a 5 anni e 8 mesi di carcere per riciclaggio dei soldi del padre, ha infatti cominciato a fare rivelazioni che sono ora all’attenzione di numerose procure. Con le sue testimonianze Ciancimino sta dando impulso a nuovi approfondimenti investigativi che rimettono in discussione le verità giudiziarie sulle stragi dell’inizio degli anni ‘90 (in primis quella di via D’Amelio che uccise Paolo Borsellino e gli agenti della scorta) e riaprono il capitolo dei rapporti e delle trattative tra Stato e mafia. Il ruolo dei servizi segreti nelle stragi degli anni '90 Ed è proprio Sandro Ruotolo, storico braccio destro di Santoro, che per Annozero da tempo sta lavorando a un'inchiesta sulle stragi mafiose del 1992-1993: secondo quanto trapelato, Ruotolo avrebbe già registrato una serie di interviste, tra le quali quella a Michele Riccio, il colonnello dei carabinieri in pensione che accusa i suoi ex colleghi di aver impedito la cattura di Bernardo Provenzano nel 1995. Insomma, nella puntata si parlerà del presunto ruolo dei servizi segreti nelle st


Insomma, nella puntata si parlerà del presunto ruolo dei servizi segreti nelle stragi dell’inizio degli anni ‘90, della trattativa avviata dai capimafia con apparati dello Stato per sancire una tregua rispetto alla strategia stragista con le richieste contenute in un "papello". Spunta anche la lettera di Provenzano a Berlusconi E c'è spazio anche per il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, tirato in ballo dalle rivelazioni di Ciancimino. Tutto nasce in seguito al ritrovamento fra le carte sequestrate allo stesso Ciancimino di una lettera del boss Bernardo Provenzano indirizzata al Cavaliere. Secondo gli inquirenti il padrino chiedeva nel 1994 al Cavaliere, tramite l’ex sindaco Vito Ciancimino e Marcello Dell’Utri, di mettere a disposizione di Cosa nostra una sua rete televisiva. Il boss corleonese prometteva anche appoggi politici, e minacciava di morte il figlio di Berlusconi se non avesse accolto la richiesta. La puntata, tra l'altro, andrebbe in onda proprio nel corso della requisitoria del processo d’appello a Marcello Dell’Utri.


Grande Rodotà! Madonna che figure di merda sta facendo bondi!


# 60    commento di   Fabio17 - utente certificato  lasciato il 6/10/2009 alle 22:28

Davvero non male franceschini stasera.Pacato e coerente.Logico.Bondi scandaloso.Non ha argomenti.Un cane in gabbia.Riferimenti a fatti o animali non puramente casuali.


mai visto bondi così alle corde. che sia davvero la fine del berlusconismo? un po' comincio a sperarlo


E' vero Franceschini sta ben ragionando, l'avesse fatto prima.... inoltre penso sia legato alle imminenti elezioni...... p.s. il bonzo lo smerderebbe chiunque potesse parlare con lui in tv. ripeto chiunque!


# 63    commento di   Mary 63 - utente certificato  lasciato il 6/10/2009 alle 22:53

Seguo Grillo e apprezzo e mi riconosco nelle sue idee quasi sempre...Però ho paura che questo nuovo movimento sia un ulteriore frammento del popolo di sinistra...insomma ci stiamo frammentando sempre di più a beneficio del popolo della destra e di Berlusconi....Però è colpa dell'attuale Pd che ci ha portati a questa disgregazione suicida...Se Franceschini e il Pd avessero parlato come stasera a ballarò e agito di conseguenza non saremmo a questo punto...Non abbiamo una vera e unita opposizione purtroppo e anche se Berlusconi si toglierà di mezzo ci sarà una destra e una lega forti davanti a noi che non abbiamo la forza e i mezzi di combattere e contrastare.


# 64    commento di   bombatomica - utente certificato  lasciato il 6/10/2009 alle 23:16

Io pagherei per vedere Di Pietro al governo e Grillo all'opposizione :-P Tanto, comunque la si veda, peggio di questo governo di razzisti, mafiosi e puttanieri non possono assolutamente fare.


Infatti. Andare a nuove elezioni non servirebbe a nulla. La dx + razzisti del nord, attualmente, battono la sn. Questa è la realtà. Cmq già eliminare il nano non sarebbe male......


IDV ha un programma suo che coincide in diversi punti col mondo dei meetup ma i due movimenti politici(adesso si puo' dire) sono cmq diversi. Diversi non vuol dire concorrenti vuol dire complementari. IDV e il moVimento di grillo avranno occasione di collaborare spesso mi auguro sia localmente che speriamo nazionalmente. IDV come partito tradizionale puo' candidare personalità che hanno già una storia e un percorso politico, mentre il moVimento potrà vantare una schiera di "perfetti sconosciuti" cioè gente comune che fa politica come la intendono nelle democrazie liberali, di partecipazione alla gestione della cosa pubblica(libertà non è stare sopra un albero...) non perche' lo ha ordinato il medico, ma perchè pubblica vuol dire che tutti hanno il diritto e il dovere di interessarsene. Vedremo che cosa succederà, io prevedo che sarà un successo nel lungo periodo perche prima dovrà passare un'intera generazione, quella generazione avvelenata dagli strascichi del 20 secolo e dalle tv del miglior premier degli ultimi 150 anni(il Duce va contato a parte?).


Ho una curiosità. Una domanda per Corrias, Gomez e Travaglio. Diciamo che ci sono premesse fantascientifiche. Prima premessa - Siete invitati a Porta a Porta in presenza di Berlusconi Seconda premessa (quella un po' meno fantascientifica) - Avete con voi uno strumento che costringe le persone a dire la verità. Quali sono le tre domande che fareste a Berlusconi? Grazie per l'attenzione.




sono molto felice per la nascita del movimento di grillo. vorrei suggerire a beppe e agli estensori del programma in 122 punti il 123esimo,qualora non fosse già previsto: ABOLIZIONE DELLA PRESCRIZIONE PER TUTTI I REATI, ESCLUSO IL FURTO DI MELE. sarebbe un grande incentivo alla velocizzazione dei processi, cadrebbe l'utilità di allungarli a dismisura con stuoli di avvocati prezzolati all'uopo, in attesa della prescrizione.


# 70    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 1:22

No. Non Grillo ci riuscirà. Ognuno si assuma la sua responsabilità. Non ci sono salvatori. Non c’é nessuno che non sbaglia mai. E nessuno che sbaglia sempre. Grillo ha fatto una cosa magnifica. Ci ha messo la faccia. Prima localmente e ora di più. Quelli del FATTO altrettanto. Santoro pure. Anche Micromega fa la sua parte. Ognuno criticamente. Ognuno responsabilmente. Stasera ci metto pure Franceschini. Nessuno é perfetto. E scegliere non é mai facile. Contrasto la contrapposizione a priori. Vorrei l’unione sotto una stessa stella. Siamo alla frutta. Cerchiamo in tutti modi di salvare quello che resta della nostra democrazia. E cominciamo a creare una cultura della legalità e dell’interesse pubblico. Grazie anche a voi del FATTO. L’effetto trascinamento é evidente e fortissimo. Ci vuole tanta forza. Ma anche un briciolo di intelligenza. Per quelli che criticano Grillo, Travaglio, Santoro ecc. perché non sono più che perfetti e non combattono in radice signoraggio e massoneria: a che vale, per sintetizzare le parole di Grillo, combattere una battaglia persa per evidente disparità di forze? Seminiamo ora perchè possa crescere quella forza. Cominciamo da zero, perché a zero noi siamo. Dopo che impareremo a camminare cercheremo anche di correre e di arrampicarci.
h


# 71    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 1:29

... Dimenticavo Di Pietro. Che bisognerebbe proteggere come un monumento, per quello che fa. )citazione Grillo, condivisibisillima).


Io comprerei Il Fatto Quotidiano, quello che, però, a me non sfugge è questa simpatia per il populista grillo, uno che parla solo lui, fa tutto lui... La democrazia dove sarebbe? Tanto grillo si è già autonominato capo e ci sono giornalisti che lo sostengono incredibile




Ieri sera ho visto la puntata di Ballarò in cui si parlava del lodo Alfano e della sentenza Cir - Fininvest e la cosa più agghiacciante non sono stati gli interventi di Bondi, un Ministro della Repubblica, che parlava praticamente come legale rappresentante della Fininvest, o i patetici balbettii di Rossella che si arrampicava sugli specchi per difendere il suo padrone, o il contegno da dame di compagnia di Franceschini e Rodotà che invece avrebbero dovuto saltare dialetticamente alla gola dei loro avversari per smontarne le menzogne. Non niente di tutto questo perché non rappresentava niente di nuovo. La cosa più agghiacciante, che è passata sotto silenzio, è stato l’intervento di una signora bionda, una imprenditrice, che ad un certo punto ha detto: “ ai miei operai non interessa del lodo Alfano o della sentenza Fininvest” volendo così sottolineare il fatto che ci sono cose più importanti e pressanti della politica. Ma è proprio questo il punto focale della questione. Alla signora non frega niente se il presidente del Consiglio ( chiunque esso sia da Prodi a Berlusconi a D’alema) è un corrotto o un corruttore, non interessa se le istituzioni sono inquinate e le leggi del parlamento utilizzate per fini personali, basta che i suoi operai producano e che l’economia riparta. Io credo che questo atteggiamento e questa filosofia siano invece il cancro che ha minato la crescita e lo sviluppo di questo Paese. Una nazione moderna ed efficiente non può prescindere dal progresso civile dei suoi abitanti e da un concetto più alto di politica e dell’utilizzo della cosa pubblica. E proprio per questo che ci siamo ridotti al Paese che fa ridere e indignare tutto il mondo civilizzato, ed è proprio per questo che stiamo vivendo una crisi economica e sociale drammatica e dagli sviluppi imprevedibili e nefasti. Perché negli ultimi decenni hanno narcotizzato la nostra capacità di analisi e di giudizio. Perché è proprio in ossequio a questo principio, in base al quale la politica


(segue). Perché è proprio in ossequio a questo principio, in base al quale la politica è ad uso e consumo solo degli utilizzatori finali, che abbiamo perso la nostra identità nazionale e quegli ideali che sono il motore di ogni conquista e di ogni attività. Caro Travaglio se mai leggerai questo messaggio ti prego di riprendere questo tema in uno dei tuoi editoriali in maniera certamente più alta e pregnante di quanto possa fare io perché per fare ripartire l’Italia ( e non Berluscolandia) dobbiamo innanzitutto ritrovare noi stessi.


AVA-TG-MANDI-AMOLI Buongiorno blog, buongiorno a tutti. E’ un pò che non mettiamo in chiaro i gettonatissimi “ava-tg” del direttore Maurone, ma ogni giorno c’ era materiale importante da approfondire. Oggi pubblichiamo un’ edizione dei giorni scorsi, ricordando agli amici lettori, che gli “AVA-TG-MANDI-AMOLI” , salvo eccezioni, sono pubblicati quotidianamente, nella sezione “commenti” del blog, e che quindi potete accedervi, e consultarli in qualsiasi momento. Prima però, di dare la parola al “direttore dei tg”, voglio esprimere la mia solidarietà al giornalista SANDRO RUOTOLO di Annozero, che è stato oggetto di MINACCE da parte della MAFIA . Caro signor Ruotolo, vada avanti così! TUTTI i cittadini onesti sono con lei, come ci insegnò Peppino Impastato, al grido di: LA MAFIA E’ UNA MONTAGNA DI MERDA !!! ------------------------------------------------------------------------------------- Ed ora AVA-TG-MANDI-AMOLI !!! “ AVA-TG-MANDI..AMOLI edizione della domenica La redazione, nonostante gli evidenti sintomi del sabato sera, cercherà di abbozzare una semiseria edizione domenicale del suo TG. Ci scusiamo in anticipo con i videolettori di eventuali, non programmati, ma sicuramente presenti errori di stampa! come non partire con la rubrica "la perla del pirla" la minestrina Gelmini, famosa in tutto il globo per aver dato l'estrema unzione all'agonizzante scuola pubblica italiana, ha pensato bene di sparare: "chi offende Berlusconi offende il popolo italiano!" Segue sul blog "avapxos"
http://avapxos.blogspot.com/


si ma tutti quelli che lavorano nelle province e nelle regioni dove li mettiamo con la disoccupazione galoppante? non è una riforma neoliberal? Chi ha stabilito quanti devono essere i dipendenti pubblici? chi ha stabilito che dobbiamo pagare 70 miliardi di euro l'anno per il debito pubblico? chi ha stabilito che non deve essereci un reddito di cittadinanza per il popolo europeo? LIMITI DI SPESA PUBBLICA NON ESISTONO ESISTONO L'IDEOLOGIA INFERNALE DELLA NOSTRA ERA..W L'ISLANDA MORTE AL DEBITO PUBBLICO!


ecco quando leggo queste cose mi prende lo sconforto... voi mi chiederete: ma perché ogni mattina tra le varie testate apri anche il Giornale? vabbè... "il 68,7 per cento degli elettori, sette su dieci, seguitano ad avere fiducia nel presidente del Consiglio. [...] Altre cifre inducono alla riflessione. Riguardano le intenzioni di voto. Il Pdl sale al 38,1 per cento e la Lega al 9,9. Il Pd invece scende al 26,5 e i dipietristi si assestano all’8,4. Se il Parlamento si sciogliesse, e non ce lo auguriamo, e se fossimo chiamati anticipatamente nella prossima primavera ai seggi, il centrodestra di Berlusconi non avrebbe difficoltà ad aggiudicarsi ancora i numeri per governare.[....]Lodo Alfano o non Lodo Alfano, Lodo Mondadori o non Lodo Mondadori, collaborazionismo delle toghe rosse o no, scandalo delle sottane o no, libertà di stampa o no, attacchi dall’estero o no, Silvio Berlusconi continua a riscuotere una quantità impressionante di consensi. I suoi avversari che gridano, quindi, sprecano fiato, come le penne, i microfoni e le telecamere impegnate nella demolizione di Silvio perdono tempo. Gli italiani non sono stupidi quanto qualcuno erroneamente pensa, ma valutano il premier con il metro oggettivo dell’operosità e dell’efficienza....." Lo scrivono per autoconvincersi, vero? ditemi che è così....


buongiorno, stamattina accendo la tv vedo il tg di sky e la giornalista dice: gli osservatori meglio informati propendono per una sentenza della corte costituzionale a favore del lodo alfano, quindi di costituzionalità, perchè in caso contrario le conseguenze potrebbero essere gravi per il paese (dimissioni del nano). ma siamo su scherzi a parte???? saluti


Sondaggio sul sito di Radio24: la politica ha bisogno di Grillo? In basso a destra della home page c'è la domanda, cliccate e si apre la pagina del voto si-no. Votate votate votate e fate il passa parola via e-mail, via sms, via telefono. Facciamo capire che lo vogliamo tutti. Ciao e buon sondaggio a tutti. P.S. Se nel sondaggio prevarrà il no, allora minzolini e tutti i compari raiset lo sfrutteranno per dire che Grillo deve stare fuori e noi non lo vogliamo!




# 82    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 9:37

Ho sempre apprezzato questa rabbia di Grillo nell'esporre le falsità e le porcherie di questo governo,ma.. a forza di sminuzzare e fare piccoli mucchietti ci ritroviamo ad essere delle piccole meteore che infastidiscono, ma non colpiscono. Adesso io dico,abbiamo un presidente del consiglio che vuole essere tutto,vuole essere dappertutto,fa il papa,fa dio e si è messo in testa anche di fare l'opposizione,perchè non può concepire che qualcuno lo faccia per contrastare lui. Non bisogna accontentarsi di un probabile 4% di Grillo. Per governare dobbiamo abbattere questo maledetto 68,7 % Franceschini ha dato segnali di sanità mentale,dobbiamo tornare a credere nel Pd,la dispersione di voti è un regalo su un piatto d'argento al Pdl


ho superato i 60, dovrei essere fuori da ogni gioco...il futuro sta uscendo dalla mia prospettiva. Purtuttavia non ce la faccio, ho una nausea istintiva e irrefrenabile per questi politici...tutti. Non un progetto, solo affari. E sporchi. Voglio un paese moderno e laico per mio figlio. Rifarei il 68. Voterò qualsiasi cosa proposta da Grillo....ultima spiaggia.


Premesso che molti dei punti proposti da Grillo mi trovano d'accordo, in particolare quelli che rimandano le tematiche ambientali..aggiungo di avere qualche dubbio sul personaggio e sulla filosofia che c'è dietro. Grillo no n ha partecipato alla manifestazione sulla libertà di stampa equiparando i promotori a berlusconi e pensandola sostanzialmente come Minzolini. il discorso di avere creato un movimento nè a destra ne a sinistra che cosa vuol dire esattamente? ogni volta che si propongono temi concreti ovviamente ci si deve scontrare con certi poteri e un'idea di società bisognerà pur averla e se uno propone le cose di Grillo si ha paura a definirsi di sinistra? Perchè? Paura di perdere i voti dell'estrema destra? Anche Di Pietro deve stare attento a questi meccanisni perchè in Italia, considerato lo stato pietoso del PD c'è bisogno di un nuovo grande movimento democratico che ripristini speranza, legalità, giustizia sociale, democrazia.


Concita credere nel PD AH AH AH ma chi il partito di DE Bendetti? il folle utopista del mercato? bhe a sto punto teniamoci il comunista Berlusconi.. Se l'italia avesse seguito i consigli di DE BEndetti oggi era L'islanda. Ormai la regia di comando è fuori gli stati, nel 2010 nascerà un nuovo regime.


Se no ci fosse la concorrenza pressante di Grillo e Antonio Di Pietro, Franceschini non si sarebbe dimostrato, ieri a Ballerò, così combattivo come in realtà è stato: ha tenuto testa assai bene alle patetiche e ridicole difese d'ufficio del Capo da parte di Bondi e Rossella. Granitica la testimonianza di Rodotà, una vera roccia di chiarezza, correttezza e autorevolezza (e, scusate se è poco, un piacere estetico ascoltarlo). Ovviamente un corruttore conclamato e mentitore incallito che trascina nella menzogna anche i suoi alleati com'è Berlsuconi, non può fa il presidente del Consiglio. Non avrebbe potuto farlo 15 anni fa, con i precedenti 15 anni di carriera criminosa alle spalle, e men che meno lo può fare adesso che i fatti sono chiariti checché ne farfulgino Bondi e Rossella, e anche se la Consulta dovesse approvare il Lodo Infame. I problema è che la maggioranza degli italiani è mal informata, a causa del quasi monopolio televisivo del Telebano.


x Vincenzo-79-80 Ho visto anch'io quel pezzo di Ballarò ieri sera. Penso che tu abbia proprio colto nel segno. Pochi si rendono conto che le questioni del premier & C. si riflettono sull'andamento generale del Paese. Sigh.


Adesso, rimane da capire la reazione di Berlusconi, sta lì zitto, pronto...


# 89    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 11:5

"...Rita Atria era una di questi, una ragazza di 17 anni che ebbe la forza di ribellarsi a Cosa nostra e all’omertà che tanto la famiglia, quanto il contesto in cui viveva le avevano imposto. Per questo suo coraggio, lo Stato le diede in cambio l’indifferenza: la portò a Roma, ma la lasciò sola, senza un soldo e senza un appartamento, nonostante fosse ancora una minorenne.....Lo sa bene Piera Aiello, che visse da vicino il dramma di Rita, sua cognata. Come lei, aveva denunciato la mafia, dopo che il marito, il fratello di Rita, fu ucciso dai sicari di Cosa nostra. Nonostante tutti questi lutti, Piera ha tenuto duro, pur sapendo che la mafia non dimentica. Ha lottato contro le tante, troppe anomalie del programma di protezione per i testimoni di giustizia, dal trattamento economico inadeguato all’assenza di efficaci misure per il loro reinserimento (loro che, a differenza dei collaboratori, non hanno commesso crimini,ma messo la propria esistenza al servizio della legge). Oggi, a distanza di diciotto anni da quando decise di ribellarsi a Cosa nostra, Piera ha scoperto che a dimenticarsi di lei non è stata, purtroppo, la mafia, ma lo Stato, che l’ha incredibilmente messa fuori dal programma di protezione. Al ministero di Giustizia, quello stesso ministero che snocciola dati sui risultati della lotta alla criminalità tra un lodo e l’altro, nessuno ha avuto neppure la sensibilità di comunicarglielo. Solo le lapidi, forse, suscitano commozione. Per i vivi che lottano contro la mafia, non c’è neppure il sollievo di una pacca sulle spalle. Dinanzi a tutto ciò, mi chiedo come possa lo Stato oggi interrogarsi sul lodo Alfano...." Rita Borsellino 7-10-2009
http://www.libertaegiustizia.it/rassegna/rs_leggi_articolo.php?id_articolo=4165


# 90    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 11:20

Dissolvenza ,cambio argomento,sapete che sostengo Marino x il rovesciamento necessario alla vittoria di capacità morali e culturali,singolo per singolo,affinche nel Pd vinca la credibilità;dopo di che, se come già scritto, la sua di mrino filosofia fosse perdente, saluti e a mai più pensare di poter infiltrare pensieri e azioni piu vitali per l' autocritica e le scuse di un partito che nn ha saputo fare il suo mestiere..troppo schiacciante l'apparato- L'ulteriore pagliacciata avvenuta ieri,mi spiace per demmini e per chi crede ancora nel sistema Pd ,non punta il dito sui suoi uomini peggiori x farne risaltare di contrasto solo i migliori/piu onesti,sprovvisti di potere deviato dalle lobby interne ed esterne al partito;la dimostrazione, l'ha riportata oggi anche il Fatto ed è quella su Gaglione che ne rappresenta l'apoteosi delle pagliacciate democratiche, assente al quasi 10% delle sedute,per giunta già di fatto al gruppo misto, che però il direttivo del PD sbatterebbe fuori dal partito dopo che già lui aveva manifestato di andarsene;insomma se se ne stava gia andando, che lezione esemplare sarebbe per tutte le varie pollastrine,fioroni e compagnia? x farvi due risate amare vi riporto questo sito: http://anemar.blogspot.com/2009/10/pd-il-processo-allamatriciana.html Ovviamente bisogna essere obiettivi, quindi quei pochi migliori che ci sono , compreso franceschini ieri sera,teniamoceli stretti...mi riferisco ad esempio a Marcenaro,presidente della commissione senato sui diritti umani.. impeccabile ,come anche Telese , presenti in tempi diversi al caffè da Mineo.se vi sono sfuggiti,recuperateli sul sito di rainews24-


>> Ovviamente bisogna essere obiettivi, quindi quei pochi migliori che ci sono , compreso franceschini ieri sera,teniamoceli stretti... tientelo stretto il Franceschini, e spera però che non se ne vada coll'amico Rutelli quando, dopo aver vinto, Bersani completerà l'opera di D'Alema. Trasformare il PD nella zampa sinistra del Regime Berlusconi.


# 92    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 12:2

manuel s ciao :-) come stai?..hai proprio deciso di farmi la corte allora :-) ,grazieeee mi scegli sempre come la tua preferita ..eh eh eh.-)... pensa al lodo e pensa anche agli uomini migliori, sparsi nei vari segmenti non ancora immorali e rimasti integri..stai armonioso,sei uno dei fidanzati piu tormentati che ho avuto ,e ti fa male al cuoricino estrapolare strumentalizzare , manipolare..ciao caro ,buona giornata :-)


Ieri a Ballarò abbiamo sentito un promettente Franceschini, sicuramente stimolato dall'inevitabile concorrenza dei battaglieri Grillo e Di Pietro, e più tardi, a Linea notte, in amabile e pacata conversazione con Bianca Berlinguer (si davano del lei) un Veltroni in veste di scrittore. Un piccolo confronto tra l'ex e l'attuale leader del PD mi si impone: Francschini è ora nella mischia è deve lottare, e pare che ne abbia gli attributi; sicuramente Marini e Franceschini sono i candidati tra cui scegliere per la guida del PD (Bersani, peccato per lui, non ha buoni credenziali se rappresenta l'ala dalemiana). Veltroni ora è rilassato, parla con distacco, anzitutto del suo libro NOI (un po' anche di politica e del suo sogno politico sfumato), ma vuole continuare a sognare (pur non essendo né Martin L. King né Obama); è un simpaticone di buone qualità umane, un intellettuale di elevato livello culturale, è piacevole ascoltarlo (avrei voluto continuare) - ma sciuramente non aveva la stoffa per contrastare con il necessario piglio ed energia il rozzo e prepotente leader dello "schieramento avverso".


Ad un avvocato che afferma in aula della Corte Costituzionale che la Costituzione prevede l'uguaglianza dinnanzi alla legge ma non prescrive l'uguaglianza nella sua applicazione nelle sentenze e ad un'altro che sbrontola che essendo stato investito dal popolo nel suo mandato uno è sopra la legge stessa in un paese serio li si prenderebbe a calci in culo e buttati senza dargli nemmeno il tempo di protestare a lavorare alla macina di un oleificio. Qui in questo paese c'è perfino qualche giornalista che scrive articoloni magnificando il finissimo palato giuridico dell'interpretazione dottrinale del dettato COSTITUZIONALE. A loro e alla corte costituzionale bisognerebbe ricordare che il nanetto è stato colto a telefonare a Saccà per piazzare velinette in programmi rai pagati da tutti per allietare il letto di qualche senatore che "saltando la staccionata" avrebbe dovuto consentire di far cadere un'altro governo eletto dal popolo proprio come si arroga al tizio e mai come cittadino e parlamentare riconosciuto dal tizio stesso. Non ho parole come cittadino e come essere umano non ho proprio parole per esprimere il grande dilemma che mi strugge dentro e che da un pò di tempo a questa parte si chiede: Ma questi qua sono proprio così o fanno finta? bhooooooo!!!!!


Con questo commento, il numero di commenti a questo post ha appena superato il numero medio di voti che il movimento di Grillo prenderà nei comuni con meno di 10.000 abitanti.


Ce n'era un gran bisogno. Mai più senza, avrebbe scritto Cuore. Noi cittadini ci lamentiamo che non c'è unità, che il Pd è diviso e che si attaccano tra loro e poi Di Pietro attacca il Pd e il Pd attacca Di Pietro, e Di Pietro è il cattivone con il linguaggio 'violento' e il Pd i marci, e il Pd ruba voti al Idv e Idv ruba voti al Pd, la sinistra vera è sotto osservazione del Wwf, e come si risolve tutta questa mancanza di unità, le scissioni delle sottoscissioni e i casini senza fine? Signore e signori, con un nuovo partito o quel che è. Geniale!! Arriva il salvatore, Grillo, che ruberà voti anche a Idv. E i votanti Idv come Gomez a Travaglio gli fanno pure pubblicità. Come se davvero questi prenderanno più che una manciata di voti. Poi dicono a me che sono ingenua... Ora sì che siamo a posto. Noi cittadini ci lamentiamo, dicevo, ma noi cittadini non contiamo una fava fritta, cosa che si vede già dal blog e che si vede sempre più. Ai compagni di Idv, perché io ancora li considero così, che saranno indecisi un consiglio: pensateci bene. Ciao ciao, vado a fondare un nuovo partito perché non ce ne sono abbastanza.


@Federica >> Noi cittadini ci lamentiamo Tu forse ti lamenti di ciò. Io personalmente ho visto un solo unico lamento in questi ultimi tempi: che schifo il PD!!


Rumors dicono che la legge Alfano sarà approvata con 3 voti di maggioranza dalla Corte Costituzionale. In questo caso, una legge orwelliana, de iure UNO sopra tutti gli altri, sarà sancita. Anche per le leggi razziali del 1938, una minoranza di cittadini esclusi dalla vita sociale per capriccio del despota Mussolini, non ci fu alcuna opposizione.


# 103 Correzioni doverosa: Marino, non Marini (differnza enorme come tra Tarantino e Tarantini)


@pasolinante >> manuel s ciao :-) come stai?..hai proprio deciso di farmi la corte allora :-) Perchè sei una donna? Boh non mi ricordo mai... No è che dopo la sparizione di Renzo ROTFL e del suo gemellino Mori non trovo molti stimoli. Anche il mitico D(al)emmini latita, devastato dall'anniversario del crollo del Muro e dalle figure indecenti dei suoi 'vertici' in Parlamento. Perciò rimanete solo tu e Federica, le mie pidiossine preferite, sempre in forma soprattutto quando si tratta di sparare su Grillo... un po' come il compianto Riotta dei tempi d'oro del TG1. Ho infatti notato un'escalation contro il Beppe nazionale, con sopraggiunta anche innovativa tecnica della menzogna... che mi offende come persecutore della mistificazione indecente (sia quando è perpetrata dai Goebbels della destra, sia quando è utilizzata tra le righe come fate voi pidimenoellini). Indipendentemente da Grillo & C. ccon cui simpatizzo tra mille distinguo peraltro.


mentre il voto sul lodo latita ed è un gran brutto segnale... a Genova si sentenzia l'assoluzione di De Gennaro e Mortola (infame mentitore l'ex questore Colucci!) basta coi distinguo urge compattarsi per riprenderci la Costituzione e l'Italia.


Manuel, giusto per sapere, tra le tue litanie di lamentazioni un giorno sì ed un giorno anche per il Pd e quelle di qualcun altro, Paso ed io possiamo lamentarci per Grillo, o no? Possiamo? Grazie. Misitifcazione indecente dove? Ma fammi il piacere, ripigliati, Manuel. Il diritto di critica c'è, o è a senso unico, il tuo? Ciao


Se il Lodo Infame viene approvato dalla Consulta, vuole dire che la Corte non è COSTITUZIONALE, ma POLITICA.


Dimenticavo, mi associo al Piemontese incazzato del #14, essendo piemontese anch'io. Grazie, Beppe. Ci voleva proprio. La regione che tornerà alla destra sarà affar nostro intanto, no? Miiiiii.... Buon proseguimento, un abbraccio a Paso.




# 106    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 12:49

eh no cacchio FederìììK! e cosi non si fà! e così mi rubi il fidanzato più fedele fedele che abbia mai avuto! e non si fà così, e no cacchio! e tutto mio Manuel..tutto mio mio mio , lui è la luce , gli altri il buioooooo ... quasi quasi quando ho finito la missione speciale per sostenere marino, fondo un partito con te Federik .-)


# 107    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 12:54

"1. Quelli che hanno pedinato Sandro Ruotolo - dossierando le sue abitudini, i suoi orari, i suoi cani - sono dei professionisti. Gente che fa la “barba finta” di mestiere. Non necessariamente di Stato: il caso Tavaroli ci ha insegnato che ormai esistono intelligence private che lavorano per conto di chi ha molti soldi e le paga molto bene. 2. Il Corriere ieri ha riportato l’indiscrezione che il premier, per contrastare il “complotto antitaliano” di cui si dice vittima, avrebbe chiesto aiuto ai servizi di “una potenza amica ma non alleata”. Nessuno ha smentito. Qual è la potenza amica ma non alleata? Ci piacerebbe tanto saperlo, ma tutti pensano alla Russia dell’amico Putin, a quei bravi ragazzi ex Kgb che hanno fatto fuori Anna Politkovskaja."
http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/tag/barbara-montereale/




TRA VERA COSTITUZIONALITÀ E MERA OPPERTUNITÀ POLITICA Visto che c'è un prolungato dibattito all'interno della Consulta, vuol dire che c'è un forte contrasto tra chi guarda, correttamente, alla vera costituzionalità e chi, faziosamente, alla mera opportunità politica (che non dovrebbe assolutamente "c'azzeccare").


# 113 pasolinante Sandro Ruotolo come Anna Politkovskaja? In questo clima non è da escludere niente. Il gesto intimidatorio SB l'ha già fatto, in presenza dell'amico Putin, mirando ad un'altra giornalista russa.




Leggo nei blog e nei giornali on line di questa attesa spasmodica per l'esito lodo. Ma che cambia ? Se viene bocciato, lui resta li con tutti i processi che lentamente andranno in prescrizione. Dobbiamo metterci in testa che il problema sono gli I T A L I A N I Se anche si riuscisse a mandarlo a casa per via giudiziaria, le conseguenze sarebbero DISASTROSE ! Gia' me li immagino i berluscones: sovversivi, toghe rosse, i comunisti, la volontà popolare, l'accanimento , ecc... considerato che alcuni nostri connazionali vivono il berlusconismo come un fanatismo religioso. L'unico modo in cui l'Italia si puo' salvare e' NON VOTANDOLO, se lo manda a casa la magistratura scoppia la guerra civile, lo capite o no ?


sapete chi votera' grillo? nessuno....


# 114    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 13:54

@angel, si terribile, anche perche di quella terra bisognerebbe solo impegnarsi a far saper tutto quello che ha subito e sta subendo - ciao :-) @roland sono molto preoccupata Roland,molto ciao :-)


# 78 commento di gina Umberto Eco,ne "Il Pendolo di Focault", scrisse che credulità è prendere due fatti disgiunti e crederli correlati.. il 68% degli italiani? mavalà mavalà...


Mio figlio ha preso un 30 e lode in Diritto Costituzionale. Appena a casa l'ho massacrato di botte. Così impara, con la disoccupazione che c'è, a rinunciare per sempre ad un posto da Ministro della Giustizia.


Pilato domandò alla folla: chi volete che io liberi? La folla urlò: Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! Barabba libero! (Barabba era un delinquente, ma nei sondaggi e nei voti vince la maggioranza)


E Pilato liberò Barabbusconi.


Barabba era un delinquente per i farisei ma un capopolo per gli zeloti..forse è il caso di ricordarlo


# 120    commento di   sisjfo - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 14:10



# 121    commento di   sisjfo - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 14:11

in questa specie di paese ci siamo ridotti a raccogliere le firme anche per respirare.


Dopo lo scivolone sullo scudo fiscale approvato grazie a 32 assenti tra le fila dell'opposizione, il Pd a ranghi serrati ottiene la sospensione dell'esame della legge per l'istituzione del Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza, che riprenderà solo nel pomeriggio, dopo le 16. Maggioranza sconfitta per sette voti. "Ma non ci fermeremo qui." promettono i deputati "L'opposizione da ora in poi si farà dura, con No e Si chiari e senza sconti. No a Topo Gigio testimonial della campagna per la prevenzione contro il virus H1N1. Sì a Minnie, Paperino e Pluto."


(ANSA) - ROMA, 7 OTT - Umberto Bossi: "Se la Consulta dovesse bocciare il Lodo noi potremmo entrare in funzione solo trascinando il popolo". Delle due una: o il Senatur è ormai in preda al delirium tremens (ma perchè la sua badante Rosy Mauro non gli da dei sedativi?)o si stanno cagando addosso dalla paura e quindi straparlano.


Venditti preferisce la Sicilia alla Calabria. In Sicilia, dichiara, almeno c'è la cultura. Offesi gli esponenti delle 'ndrine. I senatori Cuffaro e Dell'Utri si dichiarano viceversa soddisfatti.


#123 scusa non potrebbe delirare mentre evaqua?perchè scegliere se le due cose si possono fare contemporaneamente?


Veltroni ancora amareggiato dopo l'uscita del suo libro Noi. "L'Italia è un paese affetto da una grave forma di individualismo. Guardi, le faccio un esempio: Grillo poteva pacatamente invitare i suoi a votare Pd, sarebbe stata una scelta bella, di politica, invece ha voluto fondare il suo movimento. Ed io che con le mie battaglie necessito da 20 anni alla sinistra, all'Italia, ai tanti precari della scuola e operai delle fabbriche non sto trovando nessuno disposto ad andare in Africa al posto mio."


A quando il risarcimento per EUROPA 7.Nessuno ne parla più. Speriamo arrivi presto,e non a spese degli Italiani.


Bell'articolo, però non so... non sono molto convinta. Del resto, chi è lui per farsi portavoce di tantissime persone? Che meriti ha? (scusate il momento di improvvisa vena polemica)


Umberto Bossi promette: "In caso di bocciatura del lodo Alfano, trascineremo il popolo!" Roberto Calderoli commenta: "Ad Umberto gliene avevo consigliata una sui film hard in dialetto, ma questa è buona lo stesso."


de gennario e mortola assolti. la giustizia funziona in italia altro che.... si dimostra che a genova c'erano in maggioranza delinquenti da punire. l'unica vera vittima fu il povero poliziotto per come fu trattato dopo da tutti voi


Si tingono sempre più di rosa i Nobel di quest'anno. E' la volta dell'israeliana Ada Yonath, cui è stato assegnato il Nobel per la Chimica per i suoi studi sulla struttura dei ribosomi. Aumentano le attese tra le ministre del governo Berlusconi.


Si tingono sempre più di rosa i Nobel di quest'anno. E' la volta dell'israeliana Ada Yonath, cui è stato assegnato il Nobel per la Chimica per i suoi studi sulla struttura dei ribosomi. Giovani dei centri sociali dell'estrema sinistra scesi in piazza per protesta a bruciare ribosomi.


Sentenza sull'irruzione alla Diaz, G8 di Genova. Assolti per non aver commesso il fatto l'ex capo della Polizia Gianni De Gennaro e l'ex dirigente della Digos di Genova Spartaco Mortola. L'avv. Ghedini, del quale ieri ha fatto scalpore l'affermazione "la legge è uguale per tutti, ma non la sua applicazione", è amareggiato. "Nessuno che in Italia apprezzi la mia sincerità".


Ma qualcuno gliel'ha spiegato a questi signori che "La Fattoria degli Animali" e` un romanzo e non un testo di giurisprudenza? Della serie : quando la fantasia supera la realta`.


Sentenza sull'irruzione alla Diaz, G8 di Genova. Assolti per non aver commesso il fatto l'ex capo della Polizia Gianni De Gennaro e l'ex dirigente della Digos di Genova Spartaco Mortola. Dal carcere commenta Totò Riina: "Assolti per non aver commesso il fatto? Però! Questo Stato è un buon allievo.."


L'avv. Giulia Bongiorno, entrata in politica dopo aver difeso giovanissima Giulio Andreotti dalle accuse che gli venivano mosse dalla Procura di Palermo, avrebbe voluto esserci, ieri, insieme a Ghedini e Pecorella a difendere il lodo Alfano davanti alla Corte Costituzionale. "Avevo anche predisposto uno specifico programma di allenamento" dichiara "prevedendo di assumere inizialmente la difesa di assassini e stupratori colti sul fatto, insieme a corsi intensivi di satanismo e di recitazione nel teatro dell'assurdo." "Ma i numerosi impegni hanno prodotto che non se ne facesse nulla. Così, impreparata, ho dovuto lasciare, con invidia, l'onere ai colleghi."


i tre avvocati personali di B. : due senatori e un deputato....


# 113 commento di Federica - lasciato il 7/10/2009 alle 12:44 >> Misitifcazione indecente dove? Lo sa bene la tua compagna pasolinante che scrive menzogne spudorate che la memoria della rete, per fortuna, facilmente può smentire con vergogna di chi le ha pronunciate. >> Ma fammi il piacere, ripigliati, Manuel. Il diritto di critica c'è, o è a senso unico, il tuo? Diritto alla critica: sono il primo a sostenerlo. Ma quando si mente sapendo di mentire, se permetti non posso non sottolinearlo e indignarmi. Me lo concedi? Grazie. Siete al potere da 60 anni e ancora cercate di impedire la libera espressione altrui...


Caro Peter, ottimo resoconto. Come dici alla fine del post, qualcosa si muove. Da parte mia, seguo Grillo da anni, ormai, e condivido moltissime delle sue battaglie; molto meno il suo entusiasmo un po' sperticato per la Rete. Non è ancora un mezzo tale da poter soppiantare in tutto e per tutto libri, giornali e TV; perché non migliorare quest'ultima, ad esempio, mezzo con cui si informano ancora la maggior parte degli italiani? Ricordo quando tu, Marco, Sabina Guzzanti, Luttazzi, Flores d'Arcais ed altri ancora proponeste la legge "Perunaltratv", purtroppo rimasta nel cassetto (come i referendum di Grillo, del resto). Io punterei più su quello, perché, come ricordi tu nel post, ancora ci sono troppe zone, in Italia, dove la Rete non arriva, o si frequenta poco. P.S.: Peter, ho visto su YouTube, come hai strapazzato quella befana della Ravetto "nonèuncellulareèunblackberry" del PDL; forse esagero, ma lo dico: SEI GRANDE!!! :-*


Bossi vuol trascinare il popolo in piazza... Ho pensato di fare la stessa cosa, però nel caso che il FRODO-Alfano passasse... Sarebbe una insopportabile vergogna


Umberto Bossi promette: "In caso di bocciatura del lodo Alfano, trascineremo il popolo!" I suoi collaboratori, preoccupati: "Ma Umberto, come farai a tirar tutta quella gente in piazza? Con quale carisma?" E lui, di rimando: "Telefonate subito a Forza Italia, fatevi dare il numero della D'Addario."


@ de bello italico numero 144 carina questa! :)


è una vergogna che una parte importante della cultura umana occidentale, cioè i film danesi LEGALI pornografici con bambini degli anni '70, non sia più consultabile a differenza dei vasi pedopornografici, animal e gore di greci e romani che sono pure studiati da minorenni. i care.


Se seguono Bossi nelle sue minacce sarà lo stesso popolo che lo applaudiva quando in piazza e sul suo giornale sputtanava il secondo lui "Berlusconi mafioso" oppure quello che oggi dice che è la mafia che ordisce contro Berlusconi. Saranno sempre quelli? Quelli che sventolano a seconda di dove li manda a sventolare il loro padrone? Aaaaaaaaaa!!! Allora c'è da credergli che scenderanno in piazza.


TIC TAC...TIC TAC...TIC TAC... La Corte si fa attendere... TIC TAC...TIC TAC...TIC TAC...




# 147    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 16:55

manuel s io veramente al potere non ci sono , nè lo voglio, quando ero giovane votavo pdup o radicali, quando ero meno giovane , non votavo e poi ho votato per manipulite e di pietro, ma che cazz stai a dì? ma ti devi essere innamorato proprio di peso di brutto! pensa a portare avanti il tuo messsaggio di pace di progetti di sogni di cambaimento di indignazione di dolore ..ma non cosi accanitamente innamorato ti da cosi fastidio chi la lavorato nel suo infinitesimo milionesimo per cambiare di volta in volta il sistema che non cambia mai? ma guarda che strutturato o mostrandoti così, ti rendi molto molto pericoloso... è vero l'amore può esserlo, ma nn c'è bisogno di farti così male , di scambiare le persone per quello che nn sono, manipolarle, non percepire le loro piccole rivoluzioni, insomma cerca di darti una bella calmata perche sei andat oltre ogni limite del minimo rispetto che si deve a una persona qualsiasi questa sia , è tipico dei nazisti o dei fascisti fare come sta facendo tu, e che coerenza avresti con i tuoi alti ideali? ciao


# 147 commento di pasolinante - lasciato il 7/10/2009 alle 16:55 >> che coerenza avresti con i tuoi alti ideali? Ma di cosa cianci? Ci conosciamo? Non mi sembra. Che ne sai dei miei ideali se sono alti o bassi? Non vorrei che si ingenerassero false credenze: io e la signora (?) pasolinante non ci conosciamo minimamente. Ho solo detto che spargere menzogne spudorate (come fa talvolta la suddetta signora) è una bruttissima cosa. Tutto il resto sono opinioni.


Cara gina, ogni voto va rispettato, è chiaro. Ma costruire un consenso popolare quando si possiede la quasi totalità della pubblica informazione, oltre che essere vietato in molti paesi del mondo, è un modo quantomeno "sleale" di agire. Quindi l'oggettività a cui facevi riferimento quando parlavi di come gli italiani vedono berlusconi non esiste. Nessuno di noi lo conosce personalmente. Conosciamo ciò che di "miracoloso" lui fa attraverso i (suoi) giornali e le (sue) televisioni. Per fortuna però esistono anche fonti alternative di conoscere i fatti. E i fatti dicono che berlusconi ha corrotto un giudice, ha avuto rapporti con la mafia, ha rapporti con prostitute ricompensati con candidature ecc ecc. Questo lo dicono al tg1 o al tg5? Se dicessero queste verità forse i sondaggi che sbandierate come prova della bontà di questo governo sarebbero un po' diversi...che ne pensi?
risposta a "gina" delle 9.11


# 150    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 17:17

manuel s credevo tu fossi una brava persona con alti ideali, visto che ti batti "PUNTIGLIOSAMENTE" da duro e puro e piu purista di tutti su tutti gli altri, è evidente che non ci conosciamo, ma se ti rivolgi con un tono troppo imbarbarito e oltre ogni confidenza, devo dirti che hai sfondato ogni limite di percezione e interpretazione di cio che i penso vivo e scrivo... tutto chiaro? spero per i tuoi ideali che siano alti, e che l'intero avvenuto , ASSURDO!, sia frutto esclusivamente di una tua età molto adolescenziale , dove l'esperienza della vita , non ha ancora insegnato il rispetto profondo fra le persone , che tutte diverse sono e con le quali e fra le quali rimanere soprattutto in un contesto in cui c'è di mezzo un monitor, un minimo piu delicati che le tue continue accanite estrapolazioni e stravolgimenti dell'"altro"- ciao




# 150 commento di pasolinante - lasciato il 7/10/2009 alle 17:17 Intanto pensa a contar meno balle va...


# 153    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 7/10/2009 alle 18:28

@100 Manuel S Ciao Manuel, allora ti sei informato un po' sulla delicata faccenda questione mori-ultimo-aliquò-ripollino-ingroia-bolzoni ecc. Ah, anche travaglio? L'ultima volta parevi tabula rasa, tanto che ti ricordo come un tipo un po' strano che: - non vuole essere citato quando è assente; - accusa rodimento se altri usano ctrl-f per verificare se lui li cita in loro assenza.


Manuel s, ora falla finita con i tuoi insulti gratuiti stile cicchitto.. Ho cercato di prenderei con le buone, con le meno buone, con l ironia, con svariati modi.. Sei sempre corso a rompermi gli zebedei, quindi ora vedi di andare a rompere a qualcunaltra o qualcunaltro. Anche l indifferenza, ovviamente soli a volte come questa, può aiutare ad essere "umanamente democratici", quindi ignoramiii! A mio avviso, dagli attacca briga come te, sto sempre lontana! Buon lavoro x ogni tuo sogno e progetto . Ciao


Paso Come lo chiamiamo il partito, Paso? ;) Manuel S >Lo sa bene la tua compagna pasolinante che scrive menzogne spudorate che la memoria della rete, per fortuna, facilmente può smentire con vergogna di chi le ha pronunciate. Guarda, non ho proprio idea di ciò di cui tu stia parlando, neanche lontanamente, non ho idea di quale balla abbia potuto scrivere Paso e ne dubito fortemente, molto fortemente, ma tu sei così acutamente attento che non hai neanche capito che per quante cose uniscano me e Paso, il partito non è una di quelle; io sono schierata a sinistra, l'ho scritto e ripetuto e lo ammetto senza ombra di onta, anzi, lei non è schierata affatto, ha spiegato in ogni modo che vota la persona, ha mostrato più volte una totale obbiettività su ogni partito che possa aver votato, compreso Idv che è l'ultimo che ha votato, o non votato. Non è roba da poco. >Diritto alla critica: sono il primo a sostenerlo. Ma quando si mente sapendo di mentire, se permetti non posso non sottolinearlo e indignarmi. Me lo concedi? Grazie. Di niente, ma ti ricordo una cosa: alle accuse ad una persona, di mentire in questo caso, dovrebbero seguire spiegazioni e racconti che non vedo e non voglio vedere, sinceramente, ti sottolineo solo la mancanza. >Siete al potere da 60 anni e ancora cercate di impedire la libera espressione altrui... Io al potere non sono mai stata e la tua confusione, che accomuna me e la compagna Paso (evvai Paso! ;)), continua nell'accomunare persone che di quel potere non hanno mai visto l'ombra e nel pensare che vogliamo metterti a tacere. Non è così, non è mai stato così, nessuno vuole mettere a tacere nessuno, si credeva di poter discutere senza perdere la trebisonda.


Io spero che invece il Movimento nn si allei con l'IDV che ha in diverse regioni e città personaggi ambigui e con un passato molto oscuro....nella mia città (Ancona)l'IDV è gestito da un personaggio che è stato prima nelle poltrone di Forza Italia UDC e Democrazia Cristiana e gestice l?IDV come se fosse suo..come il nano



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti