Commenti

commenti su voglioscendere

post: Stragi, il ricatto bipartisan dei boss

da Il Fatto Quotidiano, 10 ottobre 2009 Ci sono dentro tutti. Gli uomini di Governo e di opposizione: quelli che tra il 1992 e il 1993, mentre per strada scoppiavano le bombe di mafia, erano al corrente della trattativa intavolata tra Cosa Nostra, i servizi servizi segreti e i carabinieri. E ci sono dentro anche i leader di oggi: il premier Silvio Berlusconi e il suo braccio destro Marcello Dell'Utri che, tra il '93 e il '94, proprio nei giorni in cui stava nascendo Forza Italia, furono informati, secondo il pentito Giovanni Brusca, di tutti i retroscena delle stragi. A Berlusconi - ha più volte spiegato Brusca in aula e in una serie d'interrogatori davanti ai pm - la mafia fece arrivare, dopo i primi articoli di giornale che parlavano dei suoi legami con il boss Vittorio ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Scusate l'OT CHICCA... Chicca...? Se sei tu... ciaooooo!!! Eh si il FEUDO di Mastella. Che gente...


Dopo gli ultimi avvenimenti e le reazioni inconsulte e gravissime del presidente del consiglio, che ogni giorno tuona qualcosa di infamante e di sovversivo nei confronti delle istituzioni, mi aspettavo una reazione decisa e consapevole della gente come sarebbe accaduto in qualunque paese civile. Una simile sopraffazione dei più elementari valori di civiltà e di democrazia in qualunque altro paese si sarebbe dovuta imporre con le armi. Da noi invece tutto passa nel silenzio generale o nell'acquiescenza. Forse perchè la maggior parte degli italiani è proprio come lui. Evidentemente siamo un popolo, furbo, egoista, menzognero, abituato a coltivare solo i propri interessi, di bassissimo livello culturale, rozzo e volgare. Ecco quello che siamo diventati e questo evidentemente ci meritiamo. Se fossi più giovane scapperei da questo letamaio e consiglio a tutti coloro che hanno ancora un futuro di abbandonare questa nave prima che affondi del tutto. Non riesco più a seguire i tg o a leggere la cronaca politica perchè mi sento male dalla rabbia e dalla frustrazione. Ma sono convinto che nn c'è niente da fare perchè l'Italia e gli italiani non esistono più.


Ciao "zietta" ci ritroviamo a casa nostra scusate l'OT




cara margherita,essere di umili origini o fare lavori umili non costituisce di per sè incapacità di capire o ragionare,come sembra invece tu sia insigne esponente,buonasera


scusate non come ma dove


# 88    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 11/10/2009 alle 18:45

in italia si vuole applicare il modello di giustizia americano ossia la politica GOVERNA la giustizia OT OT , I NN ADDETTI AI LAVORI ...RIESCONO A LEGGERE ????? è ABBASTANZA CHIARO ????? allora le parole di berluscao o del fini chiariscono il concetto i processi sono espressione politica popolare nn più applicazioni di regole scritte
italia vuole america




Firmiamo l'appello su La Repubblica http://temi.repubblica.it/repubblica-appello/?action=vediappello&idappello=391110 Allora, minacce anche al giudice del Lodo Mondadori 'ne sentiremo delle belle anche su di lui'. I soliti sistemi. E chi si stupisce se l'Observer lancia un allarme, perché l'orrore non è più solo italiano, ma si espande all'Europa?- sono d'accordo con la parole dell'articolo che chiama l'Europa a fare qualcosa. >"Il silenzio dell'Europa democratica su Berlusconi - conclude l'Observer - mette seriamente a rischio la sua abilità di ergersi contro qualsiasi tipo di politica corrotta in Europa. Per la prima volta nella sua storia, la reputazione dell'Europa come forza del bene appare precaria". L'altro giorno Krugman scriveva queste parole su Obama: >LA SETTIMANA scorsa si è verificato quello che il presidente Barack Obama ama definire un episodio istruttivo: è accaduto quando il Cio ha respinto la candidatura di Chicago alle Olimpiadi del 2016. Secondo quanto postato un redattore del settimanale conservatore Weekly Standard, nella loro sede centrale «sono esplosi gli applausi» tra le grida di «Obama ha perso! Obama ha perso!». Rush Limbaugh si è detto «contento». Drudge Report ha commentato: «Il mondo dice no a Obama». E così via. Che cosa abbiamo imparato da questo episodio? Tanto per cominciare che il movimento conservatore di oggi, che domina il Partito Repubblicano, ha la maturità emotiva di un marmocchio di 13 anni. Più importante è la verità di fondo della situazione nella quale versa la politica americana che questo episodio mette in luce: ormai il principio ispiratore di uno dei nostri due partiti principali è la ripicca, pura e semplice. Leggete l'articolo, se non l'avete ancora letto, perché ci sono frasi, come 'Malgrado tutto, però, i conservatori continuano a ritenere che dovrebbero governare loro, e soltanto loro.' che ricordano la situazione italiana in modo sorprendente. No, non è consolatorio,


No, non è consolatorio, ma parla della deriva della destra. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/10/06/la-campagna-anti-obama-che-avvelena-america.html Allora, se, Roberto 2, sei ancora sul blog, vedi che non è solo la destra italiana in crisi e in deriva, ma anche altrove. Ti consiglio anche questo articolo di Serra, Prigionieri di Silvio, troverai molti degli argomenti di cui parlavamo l'altro giorno. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/10/06/prigionieri-di-silvio.html






SB è un virus, la sua sopravvivenza comporta la distruzione dell'organismo ospite, gli anticorpi (giudici, giornali, opposizione)per lui (ovviamente) sono i nemici. In presenza di anticorpi deboli il contagio porta alla difesa automatica del virus che ti sta distruggendo. Semplice no? Cmq in camicia nera era veramente mooooooolto somigliante...


Sul Trattato Di Lisbona sono tutti favorevoli..c'è qualcosa di grave in questo fottuto paese. Oggi Il fatto ha omaggiato il nuovo Regime senza Vergogna..i difensori della costituzione non sono altro che dei servi infiltrati dell elite dominante.


Alessia purtroppo quello del Nobel non e' uno scherzo...


Sempre sull'Observer, una breve nota satirica legata alla vittoria del Nobel per la pace da parte di Barack Obama. Il presidente Usa, si legge nell'editoriale del domenicale, ha un'opportunità per mettere a tacere i critici: "Garantire a Berlusconi, il più perseguitato di tutti i tempi, asilo politico negli Usa. Ma perché fermarsi qui? Berlusconi dice di non sentirsi inferiore a nessuno nella storia. Un candidato per il premio Nobel 2010?"




Qualcuno si ricorda gli splendidi deliri di Carmelo Bene, "uno contro tutti" al Costanzo Show? Perché Berlusconi non si dimette e mette su una compagnia teatrale con tutti i suoi guitti? Sono certo che la Cir lo finanzierebbe volentieti.


L’ ENTEROCLISMA GELMINI Soffrite di stitichezza? Disturbi digestivi? Disoccupazione? No problem! Da oggi c’ è l’ enteroclisma gelmini! Non serve molto, per poterlo usare … Basta essere degli insegnati precari, e soprattutto avere la iettatura di essere nati, ed essersi laureati AL SUD, C-O-M-E –L-E-I !!!! …L’ ENTEROCLISMA. Nata a “Leno”, ma laureata, fuori corso di 3 anni, con il punteggio vergognoso di 0,72 su 11, in tesi di laurea (ndr post: POLVERE DI STALLE), poi volata niente meno che a REGGIO CALABRIA, PER FARE L’ ESAME DI ABILITAZIONE DA AVVOCATO,perche “a Brescia non si passava …” Non ci credete? Allora sentitelo dalla sua viva voce! E già, perche pare, anzi ne siamo certi, che secondo le modalità della “riforma” gelmini, (in base ad un decreto, emanato dalla “peretta”, ad aprile) gli insegnanti precari del sud, anche se IN POSSESSO DI PUNTEGGI SUPERIORI DI QUELLI DEL NORD, dovevano finire inseriti in coda alle graduatorie, e non inseriti a pettine, in base al punteggio. Non credete neanche a questo? E va beh, ma allora siete proprio malfidati ! Come? Secondo voi, è troppo idiota e razzista questo provvedimento? Bene! Date un’ occhiata qua: Segue sul blog "avapxos"
http://avapxos.blogspot.com/


qualcuno ha visto pomeriggio cinque oggi??? forse mi sbaglio ma mi pare che sgarbi stesse leggendo in studio il fatto quotidiano!!! qualcuno ha notato questo dettaglio? non trovo video a riguardo


# 102    commento di   piccolafania - utente certificato  lasciato il 11/10/2009 alle 21:9

Certo che Veltroni fa piangere..l'intervista a che tempo che fa è proprio triste..


Ma Ueltroni è stato riesumato? o è una pratica voodoo? a Roma personaggi come lui si sono conquistati il nomignolo di "'a rieccolo" più o meno il nome con cui è conosciuto anche in Africa. Se il puttaniere con il copertone in testa era l'ottavo nano, Walter "'a rieccolo" è il nono.


E con immenso piacere.. Possiamo dire finalmente:-) "rieccolo" a... Corrado Guzzanti nostro! Ps immenso talaltramente inoltremente ecceteramente ieramente... albanese


a me puzza di farsa. massimo ciancimino perche' non ha parlato 15 anni fa' e parloa solo ora? sembra fatto apposta, ad hoc. martelli che ora fa' il santo fa' rivelazioni solo ora ... poi sti pentiti ... brusca ... ma come si fa a credere ad un uomo con al collo centinaia di omicidi?...


Ormai e' chiaro a tutti che la seconda Repubblica e' nata dalla trattativa tra Stato e Mafia e durante le bombe del '92/'93. Quello che pero' non e' chiaro e' cosa stia succedendo in questo periodo con il declino del periodo Berlusconiano. Ovvero: se Berlusconi e' arrivato al potere dopo quella trattativa, dopo l'uccisione di Falcone e Borsellino, dopo l'arresto di Riina, dopo la nascita di Forza Italia nella quale sono affluiti i voti della Sicilia etc etc... Cosa sta' accadendo in questi giorni e perche' quell'equilibrio che e' durato 15 anni sembrerebbe di colpo stravolto?. Perche' Provenzano e' stato arrestato?, perche' Pomicino sta' parlando?, perche' Berlusconi e' attaccato da tutte la parti? e sopratutto come mai non stanno esplodendo bombe e non ci sono morti e ammazzati se si sta' attaccando l'uomo politico di riferimento della mafia? Dobbiamo forse pensare che ci stiamo forse liberando della mafia?. Che grazie a Beppe Grillo, a Di Pietro e a Marco Travaglio stiamo combattendo e stiamo vincendo la mafia? Personalmente non mi spiace quello che sta' succedendo a Berlusconi e sono felice che si sappia finalmente un po' di piu' su quello che accadde in quegli anni in Italia. Ma mi chiedo anche: perche' adesso?. Cosa sta' realmente accadendo?. E' una guerra tra cosche?. Chi c'e' dietro?. Forse tutto sta' cambiando cosi' che tutto rimanga uguale? ...


# 107    commento di   piccolafania - utente certificato  lasciato il 11/10/2009 alle 22:30

a 108 Carlo, dunque a me sembra di aver capito che Ciancimino parla adesso perchè è stato chiamato dai giudici a rispondere alle domande solo ora che hanno riaperto l'inchiesta. Mi sembra di aver capito così, ad Annozero qualcuno aveva fatto una domanda simile e lui aveva detto così.


# 108    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 11/10/2009 alle 22:55

x carlo concordo con piccolafania, da quanto ho capito da luglio, uno dei nodi fondamentali dell'intera vicenda massimo ciancimino, è che lui dice ( almeno in questi ultimi mesi in cui è venuto alla ribalta) che prima le cose che sapeva, non potevano esserlo(alla ribalta delle cronache dell'intera vicenda , semplicmente nessuno ne era stato cosi interessato da andarglele a chiedere e verificarle , e lui è rimasto fermo e buono quasi avendo paura a fare il nome di provenzano o di altri, infatti lo dice da santoro a ruotolo, a proposito del nome di provenzano che ancora gli provoca grossi problemi a pronunciarlo; non poteva certo continuare a insistere con le autorità giudiziarie nel ricollocare alcuni pezzi del passato , i cui documenti fra laltro, erano stati in parte prelevati e si erano anche smarriti o mezzi lacerati fra i vari meandri ..cioè in pratica potrebbe quasi dirci ,"con queste cose non si scherza", oppure " io ne ho gia terrore di mio , e se le devo smuovere perche emrgano,vuol dire che se non vi è interesse,io sono ancor piu in pericolo.. perche se nessuno le vuole sentire,mi elimineranno" per vedere altri documenti su ciancimino massimo,qui è disponibile il passaggio televisivo abbastanza lungo e articolato di quest'estate ad iceberg http://anglotedesco.myblog.it/tag/iceberg+massimo+ciancimino http://anglotedesco.myblog.it/archive/2009/07/29/il-caso-ciancimino-1.html


# 109    commento di   Giamporsi - utente certificato  lasciato il 11/10/2009 alle 23:19

Senza dubbio anche il fatto di avere una condanna in primo grado lo può spingere, anche se lui nega, magari a chiedere qualche sconto vista la collaborazione e quello che sta dicendo. Ha parlato solo ora perchè ORA glielo hanno chiesto. Fino al 2002 il padre c'era ancora. Ha aspettato che Provenzano fosse preso e magari ha aspettato di avere il coraggio, invogliato, FORSE, dalla voglia di sapere che molto lentamente sta tornando. Vedi il successo di Gomorra. Se no la stessa cosa dovremmo chiedercela con la moglie di Borsellino. Ora implora giustizia. Dopo 17 anni, forse perchè ha capito che sta per tramontare il potere del "diversamente alto". Perchè la magistratura sta tornando la cosa seria che era una volta. Chi lo sà. Ma dobbiamo ringraziare queste persone!!
castopoli.ilcannocchiale.it


a coloro che si chiedono come mai ciancimino abbia parlato solo ora dico che sono fuori dalla realtà. Sfido chiunque a voler raccontare una verità delicata e pericolosa al di fuori del contesto mediatico, cioè, lontano dai salotti televisivi e dalle prime pagine dei giornali, specie se quando tale verità attiene ad una trattativa fra LO STATO e la mafia. CHIARO CHE DEVONO CAMBIARE PRIMA I RAPPRESENTANTI DELLO STATO. Personalmente mi stupirei del contrario.


# 111    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 1:14

# 109 commento di franco beretta >>Ormai e' chiaro a tutti che la seconda Repubblica e' nata dalla trattativa tra Stato e Mafia e durante le bombe del '92/'93 stai scherzando? non esiste una seconda repubblica: nel 92/93 la mafia ha solo approfittato del vuoto di potere e disorientamento politico generale per liberarsi di un paio di magistrati "rompicoglioni" che sapevano già troppo e ha cambiato il partito di riferimento. punto. >>Cosa sta' accadendo in questi giorni e perche' quell'equilibrio che e' durato 15 anni sembrerebbe di colpo stravolto? non sta succedendo niente: i voti della mafia vanno sempre a pdl e lega, in base agli accordi che non sapremo mai. >>Dobbiamo forse pensare che ci stiamo forse liberando della mafia? la mafia è più tranquilla che mai, proprio perchè non c'è nessuno che la disturba, anzi, appena alza la voce come poco tempo fa, Fonzie corre con 4.3 ml.di € nostri e finisce tutto a tarallucci e vino. >>Che grazie a Beppe Grillo, a Di Pietro e a Marco Travaglio stiamo combattendo e stiamo vincendo la mafia? se è una battuta non è un gran chè, se lo pensi davvero.... auguri. >>Personalmente non mi spiace quello che sta' succedendo a Berlusconi e sono felice che si sappia finalmente un po' di piu' su quello che accadde in quegli anni in Italia. Ma mi chiedo anche: perche' adesso?. Cosa sta' realmente accadendo?. E' una guerra tra cosche?. Chi c'e' dietro?. Forse tutto sta' cambiando cosi' che tutto rimanga uguale. ecco, bravo, non sta succedendo proprio niente e rimane tutto uguale, al massimo le cose non sono molto peggiorate (lo schifo alfano non passa, lo scudo fiscale sì). però il se non è passato il lodo, passerà la legge bavaglio: è il do ut des politico. tanto per rammentartelo: la politica (sinistra/centro/destra nessuno escluso) tratta con la mafia da svariate decadi, come minimo dagli anni '50. Saluti p.s. complimenti ai webmasters per


# 112    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 1:15

Saluti p.s. complimenti ai webmasters per avere eliminato il controllo CAPTCHA: è una tecnologia ancora troppo avanzata, ancora troppo giovane, d'altronde è presente solo in milioni di siti/forum/blogs. Aspettiamo con ansia il primo bot spammer che innondi il blog di spazzatura. Congratulazioni vivissime.


# 113    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 1:53

# 113 commento di LOMBROSO >>Personalmente mi stupirei del contrario puoi cominciare a stupirti, perchè se anche ci resteranno invischiati Mancino e Violante non è un danno nè per la mafia nè per il governo, quindi Ciancimino non rischia nulla. purtroppo però il patto la mafia lo ha fatto col fondatore di forza italia (chi meglio di lui e il suo padrone erano adatti a ricevere il testimone dalla dc?) e infatti guarda un po' chi c'è al governo. c'ha messo solo un po' Fonzie a farlo capire a quel demente gattopardo di bossi di smetterla di chiamarlo mafioso, perchè se smetteva gli passava voti e ministeri. arriveranno a loro le indagini? staremo a vedere: per adesso l'appello di dell'utri non tiene conto delle dichiarazioni e le prove di Ciancimino, e da come finisce (assoluzione?) capiremo se cadranno solo le teste di Mancino e Violante (e forse nemmeno quelle). Mori e De Donno non parleranno mai, o perlomeno dipende: se la politica li scarica allora potrebbero anche cantare, ma dipenderebbe da "come" li scaricano. Intanto Mori un messaggino a Violante lo ha lanciato. chi forse rischia la pelle è Ciancimino, ma sarebbero stolti a eliminarlo, equivarrebbe confermarne le dichiarazioni, soprattutto quelle che mirano in alto (sarebbe più appropriato dire in "basso"): magari un banale incidente stradale sarebbe probabile, ne succedono così tanti.... Saluti


@Renzo C Prova a guardare il film "Oltre il Giardino" con Peter Sellers, forse ti torna un po' di ottimismo. Buona visione


OT Se quello che dice Feltri sui giochetti fra i presidenti di consiglio e repubblica è anche parzialmente vero ... http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/feltri-attacca-napolitano-ha-tradito-un-patto-sul-lodo-alfano-120343/ (collegamento riportato: non l'ho letto su Il Giornale per non aumentare gli introiti pubblicitari di fratelconiglietto Paolo) ... non vi sembra che ci siano gli estremi per il doppio impeachment? Qui si travalicherebbero le libertà di accordi consentite fra queste parti, che dovrebbero essere sopra le parti o almeno non in contatto-contratto fra loro. Ad ogni modo sarebbe proprio una bella schifezza, e spiegherebbe sia le firme lampo di Napolitano sia la reazione oltremisura scomposta di Mr.B. al voto anti-lodo immunitario. Qualcuno ne sa' di più?


OT rif. #118 Il "gentlemen agreement" di cui parla Feltri, se davvero esiste, è un vero contratto, e non puo' essere consentito per il presidente super partes, specie se stretto col presidente della parte di maggioranza che è il governo: renderebbe corrotto Napolitano e corruttore Mr.B. Questa storia andrebbe ben oltre la cena coi due rappresentanti della Corte Costituzionale, che non puo' essere provata come diversa da un incontro amichevole. Se Feltri scrive avendo vere pezze d'appoggio, e puo' dimostrare l'esistenza del contratto, stavolta il cane potrebbe aver finito col mordere inavvertitamente il padrone, o sbaglio?


la cosa che piu mi sconcerta è il mondo dell'informazione. In queste settimana ,a parte il lodo Alfano, sono state dette cose veramente importanti in TV, ma si sono perse nella macelleria delle parole. Lucarelli con il suo Blunotte ci ha ricordato che la P2 aveva fra i suoi iscritti i primi due capi supremi dei Servizi Segreti Italiani. Generali e Ministri. La stessa gente che costituiva una sfitta e organizzata rete che si riproponeva di far saltare le istituzioni democratiche costituzionali (parola in voga ultimamente), è ancora saldamente al comando di qualche istituzione Fondamentale nonostante tutte le prove raccolte in questi anni ( Le pene in sede Penale di questi individui è prova, ancora una volta, del radicamento nelle funzioni dello Stato). Secondo me Cruciani su questo argomento è molto ignorante e prevenuto. Ma quello che mi interessa di più è la Puntata di Annozero. Ad Annozero finalemente si è parlato un po della storia recente d'Italia. E abbiamo capito che non ne sappiamo quasi niente. Infatti mentre in tutti questi anni viene mostrata all'opinione pubblica la storia "ufficiale", nelle "retrovie" dei poteri persone decidevano delle sorti dello Stato con oscuri e innominabili figuri. E' la storia oscena, ovvero "ob scena" "fuori scena", dietro le quinte. Ormai è chiaro: Lo stato ha trattato con la Mafia. Ma chi è stato? A nome di chi a trattato? Il popolo italiano avrebbe mai consentito una simile trattativa? Se è vero, tali uomini non potrebbero essere incriminati per Alto Tradimento? Per questo dobbiamo sapere il più possibile. Basta manfrine, abbiamo bisogno della Verità. Adesso ti riporto un discorso fatto da un giornalista alla fine degli anni '50, in pieno Mcchartismo. Secondo me fotografa perfettamente la situazione italiana. E' l'incipit del film "goodnight and goddluck" (che fra l'altro ti consiglio caldamente di vedere) Mi è costato un po di fatica trascriverlo, ma ora so


ho passato la notte nell'attesa dell'incipit del film, ma ora me lo trascrivi questo cavolo di incipit...non puoi lasciarmi così in attesa e andartene a dormire come se non avessi detto nulla... per colpa tua vado a lavorare con gli occhi pesti...LOL buona giornata a tutto il blog


per MATTONE : ne ho fatto la prova provata: il giorno dopo la bocciatura del lodo Alfano ho detto alla mia cameriera: ha visto lo smacco di berlusconi eccetera non sapeva di cosa stessi parlando e essendo nella mia casa da 30 anni pensa un po' se non so che cosa sa e che cosa non sa....... ci tengo a precisare che abita a pochi km dalla mia casa


Ciao Margherita .. Lungi da me "giudicarti" ma rispetto a quanto leggevo di te qui e la, potresti piano piano lavorare a una migliore adesività fra i pensieri che esprimi ovviamente non ha più senso parlare di una coscienza di classe, né ti dico che i lavori di casa te li devi fare tu senza camerieri.. Ma vedi margherì , vista la tua richiesta di cultura, mi sembra già un pochino superbo quell aggettivo possessivo "mia cameriera", quasi a vantarne una relazione up down, senza alcun flusso pedagogico reciproco, quale vorresti pretendere x aprire la sua coscienza a coscienza umana, civile, storico politica che tu x prima tradiresti, sentendoti a lei superiore , nn vedendola vivendola tua pari umana gli ignoranti sono il serbatoio dei regimi, ma vederlo così come mi è sembrato in quella relazione che descrivevi, mi ricorda il disprezzo cosa abbiamo fatto x quelle "cameriere" se fossimo maggiormente così coscienti rispetto a loro? Nulla! Gli altri invece?quanto e come se li sarebbero "lavorati" x ingannarli facendolo sentire senz'altro meno spocchiosamente e più carnalmente populisticamente vicini con i loro inganni? Tanto tanto in questo senso allora, quelle cameriere e camerieri, potrei e dovrei sentirli più nostri che miei, averne molta cura profonda e democratica, ben al di la della distanza culturale o della rabbia, superando ogni incapacità, anche xke rispetto ad altra"servitù" dei potenti massmediatici, quei camerieri forse hanno molta più dignità


# 121    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 7:31

eeee tale guzzanti corrado quanto l'intellighenzia d'un comico nostrano stagionato può lasciare scorgere come stanno le cose con sane risate , teatro -guzzanti corrado e l'altri- caterina guzzanti - teatro - caterina guzzanti e l'altri
eeeeeee


NANODELIRI ATTO V, IMPLICITE AMMISSIONI … Buongiorno blog, buongiorno a tutti. Il cav. Del male, ancora inspiegabilmente a piede libero, inizia a cedere seriamente. Per meglio dire, quella sua di ieri, è stata una bella ammissione, ha fatto outing! “Il premier rilancia la polemica con la magistratura evocando i tempi dell'avviso di garanzia del 1994: "Stanno cercando di fare la stessa cosa". Il premier fu costretto a dimettersi dopo l'avviso di garanzia arrivato durante la Conferenza Onu. E su Tangentopoli: "Venendo qui ho letto i giornali italiani e mi sono chiesto cosa davvero sia cambiato da quando l'intervento della magistratura fece fuori tutti i partiti e tutti i protagonisti furono costretti a lasciare la politica e qualcuno anche l'Italia". “ Eco, questo ci fa capire, che è una questione di mentalità, il male è radicato affondo in lui, non è una questione di “parte politica”. Sta facendo outing, e non se ne rende nemmeno conto. Il fatto di considerare, l’ azione dei giudici come un “repulisti” della politica ci fa capire la sua, “mentalità” corrotta e un po mafiosa. Perche i giudici all’ epoca fecero il loro lavoro, e sputtanarono una politica marcia e corrotta fino al midollo. La magistratura, non fece fuori nessuno! Tiro solo fuori un po, e dico un po, della merda che avevano nascosta nei loro armadi d’ oro … Segue sul blog "avapxos"
http://avapxos.blogspot.com/


Per controbilanciare il pessimismo notturno di Renzo C copio-incollo due passaggi della recente intervista ad Agnese Borsellino che esprime, malgrado tutto, ottimismo e fiducia: Una guerra terminata con la strage di via D’Amelio? No. Non è finita. Si è trasformata in guerra fredda che finirà quando sarà scritta la verità. Come può esserci pace in un Paese popolato ancora da ricattatori e ricattati? La mia fiducia è tutta dentro quel viso pulito, fiero di Cecilia, la ragazza di 14 anni intervenuta ad Annozero. Sapere che la morte di Paolo ha un senso anche per chi non era ancora nato è una gioia immensa che spero possa provare presto anche chi ancora tace. “Vi chiedo in ginocchio di parlare” ha scritto nella lettera inviata ad Annozero. Un appello disperato. Vi prego di non dimenticare che non si è mai lontani abbastanza dalla verità per poterla trovare. Vuol dire che non c’è più tempo per fuggire e forza per resistere: è giunto il tempo della verità.


# 124    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:28

franceschini è simile a veltroni , buonista --bersani ci farà un pò tribolare ma ci conduce per mano verso l'europa , ok finanza imperialista internazionale , ok rispetto delle regole finanziarie internazionali , in europa con diritti e doveri con bersani , immigrazione da gestire ,
per l'italia , a mio giudizio sindacabile


# 125    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:29

fatemi questa cortesia personale abbiamo bisogno di regole certe diritto economia immigrazione pensioni ---tutto con l'europa , con la finanza internazionale ------votatemi bersani , poi alla cultura ci pensiamo dopo , ciao
votatemi bersani


# 126    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:30

franceschini è troppo di centro come veltroni nei suoi discorsi .. troppo buonista nn ha polso ..
franceschini


# 127    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:31

le persone per bene di destra mi possono votare bersani alle prossime elezioni politiche , ciao .
nn porta nuovi voti franceschini


# 128    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:33

il bersani ha alle spalle una tradizione di progresso , professionalità , dialogo con l'industria , con le regole della finanza , certezza sull'atteggiamento da tenere in europa , in asia , insomma m'è simile al ministro dell'agricoltura di destra , ok ???
il bersani


# 129    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:34

l'estrema sinistra mi sta nel sociale per poi tornare in politica e con bersani al timone è MEGLIO
estrema sinistra ???


# 130    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:35

è L'ESTREMA SINISTRA MI FA L'INTERNAZIONALE LORO POSSIAMO MANDARLI FUORI ITALIA CHE CI CONVIENE


# 131    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:35

la sinistra la teniamo in italia che lottassero per noi , de magistris in italia nn in europa che de magistris pensasse un poco a noi
LA SINISTRA


# 132    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:36

Ciao Roland :-)..vorrei avere anche io la speranza che questa sia la volta "definitiva", e fra il mio pessimismo in cui sposo quanto scritto da renzo e il mio ottismo in cui sposo quanto scritto da te , vi sono molte erre , oltre la tua di roland e quella di renzo, nonche la mia di rosanna..eh eh eh ..si chiama realismo,oppure si chiama realtà storica , purtroppo, almeno per come l'ho studiata io, forse male, ma è quella che ho scritto ieri mattina..cioè se vogliamo questo sia il tempo della verità, non c'è solo la nostra comunità ma quella internazionale , più in specifico le verità nascoste risalgono alla prima repubblica che prima che sorgesse fino ad ora , ha visto nel suo avvicendarsi dai primi accordi fra mafia stato servizi piani soli gladio p2 eccetera nonche bande criminali diverse, il controllo della pace sociale con determinati prezzi e mezzi la strategia delle tensione si è evoluta via via fra cui anche l'ultimo nodo del 92 i ricatti oscuri son stati la base di ogni periodo della prima repubblica,lì si è formata la classe dirigente tuttora presente e confluita da dc psi pci a forzaitalia/pdl ed alcuni esponenti da pci e dc a pd occorre che la comunità politica internazionale,x primo il premio nobel Obama,tanto come grida la stampa estera contro l'italia, legittimi le autorità rimaste PULITE nel nostro Paese, al racconto della verità storica super partes a tutta la nazione,in una presa di coscienza veramente efficace collettivamente di grande choc popolare culturale cosi come richiede la enorme gravita dei fatti da raccontare e quindi da saper gestire come momento di rivelazione,dalla strage di peteano o dalla strage di portello della ginestra, al delitto mattei,alla bnl a milano o bologna o brescia ,al delitto moro,ambrosoli o pecorelli,a tutti gli altri,fino a borsellino..altrimenti tutto ciò che può volere la parte piu sana rimasta al paese, sarà combattuta invano,troppi pezzi dello Stato di diritto che dovevamo avere alme


# 133    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 9:37

troppi pezzi dello Stato di diritto che dovevamo avere almeno sulla carta,sono invece stati criminali e per troppo tempo tali rispetto ai pezzi che hanno ricercato l'ordine e la legge del rispetto delle regole-


@ 111 Renzo C. ciao e grazie per avere preso il tempo di rispondermi. Sono un po' scettico sul "non sta' accadendo niente". Non credo che le foto rubate di villa certosa, la daddario, il caso noemi, gli attacchi della stampa estera, l'arresto di provenzano, la memoria ritrovata di pomicino o di martelli, i pizzini rinvenuti con i messaggi di provenzano a berlusconi, le condanne a dell'utri, la ricerca delle agende rosse, le accuse di associazione mafiosa di di pietro etc ... siano eventi casuali! In fondo lo dice anche berlusconi: "vogliono fare come per mani pulite" , la settimana scorsa girava pure la notizia che berlusconi si fosse rivolto a putin di utilizzare i suoi servizi segreti, poi gli sfotti a obama (abbronzato), bossi pure che parlava di "attacchi mafiosi" ... Qsa si sta' muovendo da tempo. Qno per MOTIVI CHE NON CONOSCIAMO ha deciso di fare fuori berlusconi. Forse il suo clan era divenuto troppo grosso, forse chiedeva troppo (tipo saddam hussein), forse non riusciva piu' a gestire alcuni suoi amichetti e quindi sia lui che loro devono essere fatti fuori etc... Ma non penso che tutto questo stia accadendo grazie a dei giudici buoni e dei giornalisti che sanno fare il loro lavoro o grazie a di pietro unico politico che capisce i problemi degli italiani ...


# 135    commento di   Pierpaolo Buzza - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 10:41

Avete presente l'argomento berlusconiano "il popolo è con me"? Siccome so che non è vero, e mi sono stancato di sentirlo, mi sono messo a fare due calcoletti per vedere QUANTO popolo è effettivamente con lui. I risultati non mi hanno stupito più di tanto: semplicemente, l'argomento è FALSO. Il "popolo" non è con lui nenche quando stravince le elezioni. Tutta la storia (dal 2001 al 2008) l'ho fatta stamattina sul mio blog. Se la volete leggere siete i benvenuti. Buona settimana a tutti!
http://professorwoland.ilcannocchiale.it


IL LUPO S-PUTTANATO Così il lupo - quello che ha perso il pelo ma non il vizio - continua ad ululare, sempre più spaventato e furioso: "Al Cappuccetto rosso!" "Al Cappuccetto rosso!" E poi - povero! - l'hanno anche s-puttanato: come fa adesso, senza puttane?


# 137    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 11:1

Visto che si parla di lupi a questo punto solamente il wwf può salvare la povera bestia


Woland (quasi mio omonimo - basta pronucniare la erre alla Tvemonti), grazie dell'invito; ho letto il posto indicato - vale davvero la pena di andarci a leggere le cifre del consenso.


...a proposito di erre, ciao Ro' ^|°, pasolinante-tentennante tra otti- e pessi-mismo. Che vinca e sia premiato (con i fatti) l'otti!


corr.: il post indicato


Di passaggio, è sempre bene ricordare che,al contrario di quel che il “premier” ripete ossessivamente da anni e ha dichiarato anche oggi a Benevento,il presidente del consiglio dei ministri, secondo la Costituzione italiana,NON è eletto dal popolo. Ma designato dal presidente della repubblica e "fiduciato" insieme al governo dal parlamento. I cittadini votano una coalizione di partiti (peraltro con minimo potere di scelta dei parlamentari,grazie alla "porcata" Calderoli), NON il capo del governo. Il fatto che da qualche anno sulle schede elettorali si trovi il cognome di una persona (l’imputato eternamente in fuga dai processi che s’è appropriato della parola Libertà), è una forzatura di marketing priva di valore giuridico e incompatibile con l’ordinamento costituzionale, visto che fino a prova contraria la nostra è una repubblica parlamentare, NON presidenziale.


# 142    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 11:32

O TI o OTTI o altrimenti detto OT x Roland °!° eh eh eh :)))))) otti è bellissimo come augurio, è come un doppio triplo ennessimo infinito di qualità delle verità che ci daranno daremo,per fare i conti col passato e ridarci speranza perche ormai la mia anima ,come credo qualsiasi altra "media", non è piu capace a contenere il dolore politico della sua parte collettiva.. bacetti belli a te e a tutti °!°


Scusate, non ho mai capito una cosa... ma se tanto mi da tanto, l'immunità parlamentare non era incostituzionale? Grazie a tutti, W Marco Travaglio.


# 141 pietro r ottimo post Alla parola "libertà" mi si è accesa una lampadina: B. ha l'ossessione della libertà, perché ha l'ossessione della galera, il rovescio della medaglia che porta al collo; la politica per lui è, con ogni evidenza, la ricerca della libertà nel senso più elementare del vocabolo: una evasione preventiva dalla galera, da 30 anni a questa parte; cioè la fuga dalla sicura prospettiva della galera! Da qui il "Popolo della libertà": il popolo che, a differenza della giustizia, gli deve garantire la libertà. Il popolo sempre invocato come unico tribunale che egli riconosce: quello che lo assolve a prescindere, per i suoi begli occhi (insomma). Per lui vale: vox populi, vox Dei, anche se è una grossa balla; l'ha dimostrato una volta per tutte il plebiscito che ha portato al potere Hitler nel 1933.


Dedicato a chi si è bevuto la balla del 70% dei consensi e la favola del "premier eletto dal popolo" http://europee.interno.it/ http://www.governo.it/Governo/Costituzione/2_titolo3.html Art. 92. Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei ministri. Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri. Art. 94. Il Governo deve avere la fiducia delle due Camere. Ciascuna Camera accorda o revoca la fiducia mediante mozione motivata e votata per appello nominale. Entro dieci giorni dalla sua formazione il Governo si presenta alle Camere per ottenerne la fiducia. Il voto contrario di una o d'entrambe le Camere su una proposta del Governo non importa obbligo di dimissioni. La mozione di sfiducia deve essere firmata da almeno un decimo dei componenti della Camera e non può essere messa in discussione prima di tre giorni dalla sua presentazione.


per Pasolinante : se vuoi dico : la cameriera di mio fratello. che cosa cambia ? tu quando vai al ristorante cone li chiami gli uomini che ti portano i piatti ? se vuoi scrivo : la mia signora cameriera..... contento ?


cari ipocriti : da oggi dirò : quella signora che da 30 anni è nella mia casa e che passa l'aspirapolvere... e che non so come definire e non so nemmeno che lavoro faccia... ho richiesto la cultura nel Fatto perchè senza la cultura un giornale non è completo...


# 148    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 12:36

# 114 commento di Peter Caro Peter "Giardiniere" lo splendido film l'avrò visto 3/4 volte almeno, e sono un inguaribile ottimista pure :D Però leggendo certi post mi sembra anche che serva una buona dose di realismo ogni tanto, e credimi non è pessimismo. Saluti


Roland >Per lui vale: vox populi, vox Dei, anche se è una grossa balla; l'ha dimostrato una volta per tutte il plebiscito che ha portato al potere Hitler nel 1933. Oh, che bello leggerlo, lo dico sempre anch'io quando sento dire 'l'hanno votato democraticamente', penso sempre anch'io ai voti di Hitler, ma non lo si può dire se no i ghedini, i lupi e i belpietro iniziano ad urlare 'paragonate berlusconi ad hitler?'. No, esseri mancanti di logica, facciamo solo notare quanto il potere democratico non sia sinonimo di giustizia. Ma mi sento sempre sola, grazie Roland. :) Margherita Scusa se 'mi intrometto', ma la questione non era solo mio o suo, erano le tue parole che identificavano la tua cameriera con l'ignoranza e la visione della De Filippi. A parte che la De Filippi non è il male in sé, è il modo in cui si guarda qualsiasi cosa che fa la differenza, negare le classi sarebbe un po' ingenuo, ma rendere le cameriere o le collaboratrici domestiche gli archetipi dell'ignoranza è altrettanto sbagliato ed è offensivo. Non è questione di essere politically correct, è proprio semplice rispetto. Che berlusconi prenda più voti più scende il livello di istruzione è stato provato, ma poi parli con laureatoni e fanno accapponare la pelle. E l'ignoranza non si risolve di certo mettendo al rogo, esageriamo, la 'tua' collaboratrice domestica. Le hai parlato? Io, con il giardiniere che mi aiuta una volta all'anno, ci ho parlato, tanto, davanti ad un caffè, e da berlusconi era passato a Rifondazione, mi ha pure sorpassata a sinistra. L'unico successo che ho avuto, ma etichettandolo come guardatore di reality show e di belinate e lasciando perdere, difficilmente avrebbe potuto cambiare idea.


Renzo Il realismo è scambiato con il pessimismo dalla notte dei tempi. Non ti sarai stupito, è difficile essere realisti. ;)


Non si riesce a tenere il conto delle menzogne e dei ricatti che l'Egoarca riesce a distillare nei suoi flussi verbali, ormai oltre ogni controllo di ragionevolezza, del tutto catturati dal suo disturbo narcisistico. Stiamo ai fatti. Il lucidissimo furore di Berlusconi si accende per i pasticci che si combina da solo, con la sua compulsività. Frequenta minorenni; riempie palazzi e ville di prostitute arruolate da un ruffiano; trascura gli affari di Stato per allegre scorribande amorose. Contestato dalla moglie in pubblico, se ne va nel luogo pubblico per eccellenza - la televisione - per recuperare (sa di doverlo fare) un'apprezzabile accountability. Sbaglia la mossa. Esige che le sue favole diventino scritture sacre. Se non accade - e non accade - s'infuria. Ingaggia maschere con mazza ferrata che, dai giornali e tv che controlla, fanno per lui il lavoro più sporco, "assassinando" la personalità di chi gli appare, anche da lontano, "un nemico". Scatena gagliofferie, aggressioni, conflitti che (lungo l'elenco) investono, nel tempo, la moglie; impauriti testimoni delle sue imbarazzanti avventure; la Repubblica; il suo editore; il suo direttore; l'Unità; addirittura il salmodiante Corriere della sera; la stampa internazionale tutta; il servizio pubblico televisivo che non è al suo servizio; un pugno di comici, il cinema nazionale; l'Avvenire; la Conferenza episcopale italiana; il presidente della Camera; il presidente della Repubblica; la Corte Costituzionale; la magistratura tutta; un'opposizione che, peraltro, è oggi una bottega chiusa per inventario. http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/giustizia-13/cavaliere-si-fa-stato/cavaliere-si-fa-stato.html


# 152    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 13:9

# 123 commento di Roland # 132 commento di pasolinante Carissimi, vorrei ricordarvi un po' di storia del secolo scorso, che credo comunque già sappiate. Un organizzazione criminale capillarmente insediata in parti del territorio può sempre far comodo, a qualsiasi governo. Passiamo agli esempi storici: 1. per garantire sicurezza ai porti sulla costa est degli USA durante la seconda guerra mondiale, mandarono 2 ufficiali di marina a far visita a "Lucky" Luciano in galera: tutto filò liscio fino alla fine della guerra e mantennero il patto di scarcerazione, però ce lo rimandarono.... grazieee :) 2. Cuba/CIA/Mafia, serve altro? 3. Ciro Cirillo: lo stato che "non scenderemo MAI a patti coi criminali" ecc... apre una trattativa con la camorra pur di liberarlo, e infatti viene liberato. Borsellino per molti aspetti ricorda Moro: conveniva di più un martire morto di un magistrato e politico vivo. Moro stava aprendo troppo a sinistra, e anche lì i canali per trattare c'erano eccome! Borsellino si era messo di traverso alla trattativa con la mafia: morale, Di Pietro viene avvisato e scappa, e Borsellino? Bastano come esempi? Saluti


# 153    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 13:20

# 134 commento di franco beretta Credimi, davvero, non sta succedendo niente. A Fonzie gli rompe da morire per il lodo solo perchè gli impedisce il "salto della quaglia" al quale si sta preparando da tempo. Dunque adesso ha 73 anni, a 76 chiudeva la legislatura sotto lodo, gli restava un anno e mezzo (sempre che non ci "lasci" prima morfeo) per passare lui al colle, sempre sotto lodo fino a 85 anni circa. A 85 anni, sempre che non sia già tutto prescritto, chi lo manda in galera? Ecco perchè lui è inkazzato nero, e morfeo non è andato a Messina. Ma il mancato lodo ce lo farà scontare con la legge bavaglio, perchè adesso si sente in credito, ed è uno che sa come fare per incassare gli insoluti ;) Saluti


# 154    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 13:22

# 150 commento di Federica Parole "sante" le tue :D Saluti :)


# 155    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 13:28

ciao Renzo :-) patti atlantici, tutti dovrebbero conoscerli :-) detto questo mi appello di nuovo al premio nobel per la pace sicche da portello della ginestra a mattei e a moro fino a borsellino e tutti i milioni di danni fatti al paese, promuova il racconto delle verità sul nostro paese.


# 156    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 13:53

ciao Margherita..la cultura delle parole che è poi il potere vero della parola,senza inganni e televendite stile il nostro silvio e senza falsi intelettualismi , di cui sempre avrai letto allergia nel mio pensiero scritto perche cosi sono(ed anche nelle mei zone piu buie voglio illuminarmi),è quella che appunto fin dalle parole crea un mondo migliore , un po' come ti spiegherebbe saviano e tanti che non vogliono deturpare il loro suono per manipolare le coscienze , anzi il contrario Forse Federica ha meglio illustrato rispetto a me stessa cio che volevo trasmetterti,e che proprio perche non sono ipocrita , ho preferito dirti in sincerità..nn potevo stare muta ed ovviamente nn potevo farlo con mezze parole , girandoci molto attorno e facendo l'ipocrita come se nn ti avessi letto…capisco che questo crea conflitto con la gentilezza d'animo che sostengo contro me stessa, ma è per la stessa gentilezza d'animo che ti ho dovuto parlare,altrimenti che me ne farei della parola cultura,di quel poco che mi sta trasmettendo,che me ne sarei fatta? feticismo di nomi o di emozioni o date o pagine- mentre per me la cultura è vera carnalità democratica…io non so perché non potrei chiamare "la mia cameriera" qualcuno che mi aiuta in casa, né so dirti meglio perché alcuni del nostro popolo sono stati cosi passivi agli ipnotici programmi , ma nn vi è purtroppo solo la cameriera "mia" o "tua" e anche se quei cittadini fossero solo di umile "servizio" al paese, e fossero anche dei furbi e scaltri voluti da ogni programma politico e catodico, ne ho rabbia e profonda compassione Considero che abbiamo perso tutti in questo paese, che lavoriamo da 30 anni o meno , che facciamo le pulizie o non le facciamo, che leggiamo o che televediamo ed anzi chi si è fatto lobotomizzare sbattendo via buona parte del suo cervello , ha tanto bisogno di essere avvicinato, da qualcuno che solo singolarmente lo avvicina di tanto in tanto. È un atto d'amore anche questo, molto complesso , ma di


# 157    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 13:55

ma di cui quella "risorsa",cameriera o meno, ci è vitale ,sempre che quel "ci" è espressione di un noi che piu può avere "consapevolezza" dolorosa di quanto i potenti campano da sempre in ogni luogo sull' ignorante risorsa, anche quella che appunto volevi descriverti con le tue parole. ciao


# 158    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 13:56

# 118 commento di @ franz Parte dell' incipit la trovi qui e la riporto, e dopo fatti una pennichella :) Da http://snipurl.com/sgyst [www_19luglio1992_com] Dal commento di "francesco.caroselli" Edward R. Murrow, 25 ottobre 1958 Quello che sto per dire a molti non piacerà. Quando il discorso sarà terminato alcune persone potranno accusare questo Reporter di sputare nel piatto in cui mangia, e la vostra organizzazione potrà essere accusata di aver dato ospitalità ad idee eretiche e addirittura pericolose. Ma la struttura articolata di Network, agenzie di pubblicità e sponsor non subirà scossoni ne sarà alterata. E’ mio desiderio e mio dovere parlare a tutti apertamente di ciò che sta accadendo alla Radio e alla televisione. E se quello che dico è responsabile, allora io sono da ritenere responsabile La nostra Storia sarà quello che noi vogliamo che sia. E se fra cinquanta o cento anni degli storici vedranno le registrazioni settimanali di tutti e tre i nostri Network, si ritroveranno di fronte a immagini in bianco e nero, o a colori, prova della decadenza, della vacuità e dell’isolamento dalla realtà del mondo in cui viviamo. Al momento attuale siamo tutti grassi, benestanti, compiaciuti e compiacenti. C’è un’allergia insita in noi alle notizie spiacevoli o disturbanti, e i nostri mass-media riflettono questa tendenza. Ma se non decidiamo di scrollarci di dosso l’abbondanza e non riconosciamo che la televisione soprattutto viene utilizzata per distrarci, ingannarci, divertirci e isolarci, chi la finanzia, chi la guarda, chi ci lavora si renderà conto di questa realtà quando ormai sarà troppo tardi per rimediare. . . . . . Goodnight,.. and good luck Saluti
http://www.youtube.com/watch?v=kCaBCdJWOyM


# 159    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 14:21

io so e posso sapere solo che ehm ....il pens.... la pers.... scrivo ok banalità per soldi ... ok ma mi raccomando ..io so e posso sapere solo che...ecco per esempio andare a sciare ??? ecco un lusso , faccio per dire , ciao
io???


Paso Non ho illustrato meglio affatto, io ti avevo capita benissimo. :) Premio Nobel per l'economia ad una donna, hai visto. Mentre in questo Paese la donna torna indietro di anni e anni, in Svezia fanno piccole rivoluzioni. Andiamo a vedere il livello della cultura in Svezia, e capiremo perché. Devo scappare, ciao Paso, ciao Renzo.


# 152 Renzo C Per te è un eterno circolo vizioso - detto anche diabolico - da cui non si esce MAI?


# 162    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 15:2

ciao federikkkk :-)...grazie °!°


# 163    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 15:6

# 161 commento di Roland Caro Roland, premesso che di lavori sporchi ce ne saranno da fare ancora molti, a un governo chi conviene li faccia? Prendi il caso Abu Omar, ovvero la "extraordinary rendition" USA: chi ne esce molto male? Un sacco di governi di paesi insospettabili (Italia ma anche Inghilterra, Polonia, Egitto, Marocco ecc..) e servizi segreti dei medesimi ecc... Insomma, un bel caso di imbarazzo mondiale, non ti pare? Viceversa, se non ci fossero le dichiarazioni di Ciancimino, che ha riposto a domande, perchè prima (Grasso) nessuno gliele aveva mai fatte, chi avrebbe ucciso Borsellino? O Moro? Per l'opinione pubblica solo gli esecutori materiali, criminali mafiosi e brigatisti. Se fossi tu al governo, di chi ti "serviresti"? Saluti


UNA NOTA OTTIMISTA (E ROSA) DA CONTRAPPORE AL REALISMO-PESSIMISMO 'Il profilo del tartufo' è il titolo di un giallo che voglio leggere prossimamente. L'autore, no: l'autrice è una nota leader politica che mi piace, che potrebbe essere un modello (mi sembra) per la sinistra. Però ella non ambisce al livello nazionale, anche se ne avrebbe la stoffa e l'esperienza (è sostenitrice di Bersani - si potrebbe discutere). Si limita al Piemonte. Avrete capito: è Mercedes Bresso. Sipos definisce l’opera di Mercedes Bresso un giallo “enogastronomico”. Anche questoè un aspetto che m'ispira assai.... Il giallo è un tipo di narrativa ottimista per definizione: sì, perché durante 100 o 200 o 300 pagine ho la sicurezza di avere alla fine la soluzione. Così spero sia anche per la politica e la giustizia nazionali: che il circolo diabolico dei patti tra politica e criminalità organizzata sia un giorno (non troppo lontano) tagliato di netto come il nodo gordiano.


# 165    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 15:21

# 164 commento di Roland >>UNA NOTA OTTIMISTA (E ROSA) DA CONTRAPPORE AL REALISMO-PESSIMISMO realismo sì, pessimismo no. Però Roland, non puoi glissare via dal tema in questo modo eno-gastronomico-romanzato :) E' come dire "so' cose brutte, nun ce vojo pensà, mo me faccio 2 spaghi e me leggo un gialletto". Non basta un dito per nascondersi Roland ;) Saluti


Caro Renzo, penso che potermmio discutere all'infinito: ti concedo che porti in campo argomenti solidi e pesanti come pietre. Io invece continuo a sperare, contro ogni previsione disperata, che le cose cambino... e forse è proprio Berlsuconi ha il merito... di aver portato la situazione a tale esasperazione ed eccessi che la bolla non può che scoppiare.


...potremmo...


# 168    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 15:56

# 166 commento di Roland >>penso che potermmio discutere all'infinito: ti concedo che porti in campo argomenti solidi e pesanti come pietre. bahh... è solo storia, e anche abbastanza recente; semmai non andrebbe dimenticata, cosa che spesso accade, da noi più che altrove. >>Io invece continuo a sperare, contro ogni previsione disperata, che le cose cambino... E come? Hai presente la composizione parlamentare italiana di questa legislatura? E che se anche domani andassimo alle urne non cambierebbe niente o quasi? In breve, mi dici in cosa speri? >>e forse è proprio Berlsuconi ha il merito... di aver portato la situazione a tale esasperazione ed eccessi che la bolla non può che scoppiare Sorry Roland, è l'opposto che accadrà: adesso si sente in credito e passerà all' incasso con legge bavaglio e riforma della giustizia (in peggio, ovviamente). Saluti


Renzo C. non siamo profeti, né tu né io: potrà succedere quello che dici tu, come potrebbe capitare quello che dico io... o una terza cosa che non so. Il risultato non è prevedibile, come nel totocalcio, dove ci sono delle probabilità maggiori e minori; e ti ho persino dato una chance da favorito, scrivendo "potrà", tenendo per me un dubitivo "potrebbe"... Ma prima dev'essere giocata la partita. D'altrondo, se i giochi fossero fatti, sarebbe inutile che stessimo qui a diventar matti... tanto varrebbe che piantassimo lì a scrivere i nostri inutili commenti, sfoghi e nulla più.


un dubitativo "potrebbe"...


"Prendi il caso Abu Omar, ovvero la "extraordinary rendition" USA: chi ne esce molto male? Un sacco di governi di paesi insospettabili (Italia ma anche Inghilterra, Polonia, Egitto, Marocco ecc..) e servizi segreti dei medesimi ecc... Insomma, un bel caso di imbarazzo mondiale, non ti pare?" --- Imbarazzo del Governo italiano?!? E di quello marocchino?!!!!!


ps: altri paesi coinvolti nelle extraordinary rendition, dopo lo scandalo suscitato dal coinvolgimento dei governi "occidentali" in pratiche eseguite in aperta violazione dei più elementari precetti costituzionali, hanno incaricato i Servizi di TRATTARE o hanno direttamente aperto una TRATTATIVA per ottenere la liberazione dei soggetti sottoposti a torture, "sparizioni" e detenzioni segrete. I rappresentanti del governo italiano non hanno offerto alcuna disponibilità alla TDIP (Commissione di inchiesta del Parlamento Europeo) al fine di far chiarezza sui casi italiani: oltre alla nota vicenda Abu Omar ricordo ancora una volta il caso del cittadino Kassim Britel, per il quale i Servizi italiani sono stati incaricati di tenere interessanti discussioni sui gusti culinari, le intolleranze alimentari e le abitudini del tempo libero.. C'è da dire che in proposito i medesimi hanno trovato la piena disponibilità di molti volontari, a meno che non lavorino tutti per la securitate de nosotros.. :-(


# 173    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 17:49

# 169 commento di Roland Molto giusto Roland quello che scrivi. Però io parto favorito :D Saluti


# 174    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 18:0

# 171 commento di Francesca Hai ragione Francesca, ma il mio era un "per dire". Figuriamoci se dopo quello che abbiamo letto e visto, il nostro governo si imbarazza per un Abu Omar da niente. L' han solo regalato alla CIA che l' ha mandato a torturare in Egitto, robe di ordinaria amministrazione per uno che organizza festini con zoccole (e forse pure cocaina) tutte le sere che può. Per me a domanda diretta Fonzie risponderebbe: "abu chi?" Saluti


@ Renzo C. mah... la questione delle responsabilità nelle extraordinary rendition (e nelle lunghe "fasi" successive) forse è più complicata di quel che vuoi far sembrare tu e non riguarda solo questo governo. Il tema è più interessante di quel che può sembrare (in realtà di qualche mussulmano mandato a marcire o torturato in buchi neri importa molto poco a quasi tutti, al di là dei titoloni per un certo periodo di gran moda su tutti i giornali, per il solo Abu Omar, salvo qualche rara attenzione dedicata anche alle rendition subite Britel) e di grande attualità con riferimento alla "derogabilità" dei precetti costituzionali, ai meccanismi applicabili in tali casi e al dovere dello Stato di renderne o meno conto ai cittadini (se e in quanto non sudditi A DISPOSIZIONE... che brutta espressione, davvero...) saluti


# 176    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 12/10/2009 alle 19:31

# 175 commento di Francesca Francesca guarda che io sono perfettamente d'accordo con te. Solo che il caso (meglio, i molti casi) di extraordinary rendition qui, in Italia, passano per forza in secondo o terzo piano, quando per una scossettina di terremoto che in Giappone non avrebbe fatto danni, qui fa tabula rasa di paesi e città; quando un forte nubifragio spazza via case (probabilmente abusive, ma spero tu abbia visto Report ieri sera) e decine di persone con esse. E' dal Belice, dal Vajont che abbiamo governi di "costernati" che spergiurano che "non succederà mai più", e invece succede e risuccede e risuccede ancora. E tanto per mettere una ciliegina su questa torta di merda che ci fanno mangiare dal dopoguerra, sai chi era il premier quando successe il Vajont? Giovanni Leone (governo "balneare"), che promise che avrebbe fatto tutto il necessario per Longarone ecc... Avrà avuto un vuoto di memoria quando accettò di diventare capo del collegio difensivo della SADE. Il problema è che ovunque ti giri, presente passato e futuro, c'è talmente tanto putrido che.... non sai neanche da che parte iniziare, se anche potessi iniziare a far qualcosa. C'è una quantità di marcio ovunque e a tutti i livelli che porta molto spesso ciascuno a pensare per sé e poco altro. E capisco bene questo atteggiamento: mica tutti sono nati e cresciuti coltivando nobili ideali, la massa pensa a campare e a poco altro. Se gli rimane qualcosa vorrebbe divertirsi, ed è giusto così. La felicità individuale è un diritto sancito dalla costituzione.... USA. Saluti


Anche io sono perfettamente daccordo con te: un giorno è venuta un'altra signora che non trovava più il marito... le ho detto di cercare altrove: già dato. Per il resto anche la felicità è qualcosa di molto relativo, purchè non ci si diverta sulla pelle degli altri (non nel senso positivo, evidentemente). Mi ripropongo sempre di guardare la trasmissione in internet (la domenica sera non ce la faccio quasi mai) ma il proposito si somma alla moltitudine di cose da vedere, da leggere, da ascoltare nel "tempo libero" che è sempre troppo poco per tutto. vado, ciao




Ciao Marco, volevo ringraziare te e la redazione de "il fatto" per aver (FINALMENTE) dedicato un certo spazio alla situazione della città di Taranto, con uno splendido articolo di due pagine intere dell'immenso Carlo Vulpio. Mi raccomando, continuate così che andate forte... e soprattutto date sempre più visibilità ai problemi del Sud, causati in primis da questa mala-politica, Taranto compresa. Grazie


vedevo la vignetta che accompagna l'articolo. "eversilvio" da un lato viene lampante il termine eversione: è lui e non la stampa che ha un piano eversivo. dall'altro, però, mi viene in mente ever silvio, silvio sempre... ...e il terrore mi assale!!! riusciremo mai a liberarci di questo pericolo pubblico? riusciranno gli italiani a ragionare, a capire che cosa sta succedendo e ha voltare le spalle, finalmente, a questo eversore? mha!





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti