Commenti

commenti su voglioscendere

post: Due sentenze quattro bugie

Signornò da l'Espresso in edicola La doppia sberla subìta da Berlusconi sui lodi Mondadori e Alfano ha partorito una serie di balle spaziali che, grazie al silenzio del Pd e all'avallo della stampa 'indipendente', sono subito diventate Vangelo. 1. Non è vero che - come strillano i berluscones e ripete Pappagalli della Loggia sul 'Corriere della Sera' - "innovando la sua stessa giurisprudenza la Consulta ha stabilito che una legge ordinaria non basta, ci vuole una legge costituzionale" per immunizzare le alte cariche. Già nella sentenza del 13.1.2004 che bocciò il lodo Schifani, la Corte scrisse: "Alle origini dello Stato di diritto sta il principio della parità di trattamento rispetto alla giurisdizione. regolato da precetti costituzionali". Poi, per respingere il lodo, ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Marco speravo di sentirti commentare ciò che ha fatto canale 5 su Mesiano... pedinamento sperando che il magistrato stesse incassando una mazzetta ? ma questi sono metodi di....


un lettore del Corriere chiede oggi a Sergio Romano che valore può avere la bocciatura del lodo Alfano se solo 9 magistrati su 15 lo hanno bocciato......!!!!! non se la mettono via


Bravo Marco per aver scritto le cose che non sn vere ma ke le fanno passare per verità. E' sempre un piacere leggerti....sxo ke il Fatto lo promulgherete in tutta la Sicilia. grazieeeeeeeeeeeeeeee


# 4    commento di   sisjfo - utente certificato  lasciato il 16/10/2009 alle 19:6

Caro Marco innanzitutto complimenti per il tuo intervento ad annozero.ma toglimi una curiosità;cos'hai al posto del cervello una ram da 30 giga?è letteralmente impressionante notare di quante informazioni dettagliate tu sia a conoscenza!!ecco perchè quando il nano sente solo il tuo nome si ritrova le meches al posto del parrucchino d'ordinanza!!!


# 5    commento di   piccolafania - utente certificato  lasciato il 16/10/2009 alle 19:7

che dire, ogni volta che leggo i tuoi ariticoli caro Marco mi sento meno sola!! ieri anno zero mi è piaciuto un sacco, non sai quando ho goduto quando hai smerdato belpietro!! peccato che il nano non abbia resistito all'attesa e abia rinunciato. Continua così, come sempre ompliemnti e anche complimenti al fatto!! Fania Ps: ieri pur di prendere due biglieti in prima fila per lo spettacolo che farai a ivrea ho perso quasi tutta la giornata, prima hanno rimandato la vendita poi il pomeriggio per casino con i terminali ho fatto due ore di fila, ma alla fine missione compiuta!non vedo l'ora sia il 4 dicembre!!


Ho ancora i postumi del servizio su Mesiano... ci sarebbe da fare un sit in sotto casa di Brachino in bermuda e calzini turchesi. Ma che fallito mammamia. Non gli basta passare la vita ad intervistare tronisti e reduci del grande fratello come se avessero vinto il nobel, no! Non c'è mai fino al "novantagradismo"! Evabè....prendi e porta a casa!


QUANTE BALLE RACCONTA IL DUCE(PARDON NANO)DI ARCORE




DAL BLOG DI PIERO RICCA Siamo in pieno maccartismo. La caccia all’uomo non è aperta contro i sospetti comunisti, come nell’America degli anni cinquanta. Ma contro coloro che nell’esercizio della propria libertà di opinione o nello svolgimento della propria funzione professionale risultano sgraditi al gruppo di potere capeggiato da Silvio Berlusconi. Il network operativo ormai ha meccanismi collaudati: a sua disposizione servizi segreti, giornalisti di corte, commissioni parlamentari, uffici mnisteriali, membri governativi del Csm, avvocati su misura, declamatori televisivi, calunniatori professionali più uomini di fatica fuori scena per le iniziative speciali. Sono le nuove squadracce fasciste. Non usano l’olio di ricino ma la diffamazione. C’è un’unica regia, che prende ordini direttamente dal capo. Per annullare le ragioni di chi si avverte nemico se ne uccide la reputazione pubblica e lo si costringe a difendersi da false accuse. I “nemici” del padrone - giornalisti, magistrati, uomini di cultura, attivisti, artisti, oppositori dalla schiena dritta, più qualche testimone di giustizia - devono apparire tutti loschi, disonesti, falsi, ideologicamente orientati e deviati, dalla vita privata disordinata, privi di credibilità se uno li conosce bene. L’accanimento è massimo con chi non può difendersi. La propaganda si unisce all’intimidazione: chi oserà remare contro la prossima volta? Il penultimo fu Dino Boffo, colpevole di aver flebilmente criticato il duce: distrutto non per le sue idee, ma per un suo errore privato strumentalizzato ad arte. L’ultimo - almeno per ora - è Riccardo Mesiano, il magistrato che giudicando in sede civile la causa Cir-Mondadori ha condannato la Fininvest al risarcimento di 750 milioni. “Su questo ne sentirete delle belle”, aveva annunciato il capo. E infatti. Gli si imputa di aver parlato di politica con gli amici in un ristorante tre anni fa, di aver rinviato al 2011 una causa civile, di essere stato promosso dal Csm dieci giorni


al 2011 una causa civile, di essere stato promosso dal Csm dieci giorni dopo la decisione sgradita, lo si mette alla berlina in momenti di vita privata ritraendolo come un eccentrico, malvestito, tabagista accanito, inadatto alla professione di magistrato. Si ventila che la sentenza non l’abbia scritta lui, ma gli avvocati di De Benedetti, come se fosse un Vittorio Metta qualsiasi. Chi sarà il prossimo? Forse Roberto Saviano (qualcuno già dice che non merita la scorta), se salirà ancora su un palco in difesa dell’indipendenza della cultura e dell’informazione: un chiaro segno di ostilità al governo, secondo il network maccartista. Solidarietà al giudice Mesiano, in fiduciosa attesa che il garante della Costituzione trovi il coraggio di parole chiare, prima che le squadracce ricevano l’ordine di accanirsi definitivamente su di lui.




Meno male che qualcuno che racconta la verità c'è! Abbasso il Ducetto e le sue bugie... Grazie Marco! P.S. "Imputati non ne risultano"... già, solo da noi.


In Abruzzo qualcuno dice "non mollo". Beh, fortunatamente anche la gente onesta ed i giornalisti veri come Marco Travaglio non mollerranno mai. Grazie per i chiarimenti e......non mollare mai!


I governi italiani non vengono a patti... nè con la mafia tantomeno con i terroristi!


C'è un aspetto positivo in tutto questo: l'informazione. Se uno riesce a informarsi quotidianamente è praticamente impossibile che creda alle balle dei vari servi berlusconiani, ancora storditi dopo le sberle degli ultimi tempi. Il piazzista di Arcore NON MI FREGA!!!


ma per quanto tempo dovremo ancora sopportare tutto questo?


Sottoscrivo l'editoriale di Marco. Questo articolo,però, andava pubblicato in prima pagina su IL FATTO QUOTIDIANO. Sfrondate le balle dei superilliberali del Corriere, così gli rubate i lettori.


# 18    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 16/10/2009 alle 19:28

Sono d’accordo con B, ci vuole una rivoluzione. Infatti è l’unico modo per costringerlo a passare la mano a chi più degnamente di lui può governare un grande Paese. Ai problemi vecchi, mai risolti, criminalità collusa, evasione, degrado ambientale, ecc. si aggiungono livelli di disoccupazione e precarizzazione del lavoro che ricordano i tempi in cui i ns. vecchi, non disponendo dell’ammortizzatore sociale familiare, dovevano emigrare. A tutto ciò si aggiunge, nonostante i grandi proclami, un problema di sicurezza che ci fa assomigliare al terzo mondo. Infatti Saviano ha dovuto rinunciare ad un incontro, già pianificato, con il nobel Saramago, non potendo la scorta ed il capo della polizia garantire la sua incolumità!
W la rivoluzione!


# 19    commento di   Justice - utente certificato  lasciato il 16/10/2009 alle 19:29

In questo clima, preparare l'esame di Diritto costituzionale speciale sta diventando una barzelletta.. è quasi un paradosso. da rotolarsi per terra dal ridere. Giuditta


I giudici che in futuro si troveranno a giudicare il Cavaliere o le sue aziende sono avvertiti: la loro vita professionale e privata sarà rivoltata come un calzino da squadre di giornalisti-investigatori-pedinatori. Ecco cosa è avvenuto ad un umile servitore dello Stato come il giudice Raimondo Mesiano, la cui unica colpa è aver emesso una sentenza civile sfavorevole per la Fininvest. Mattino Cinque (servizio di Annalisa Spinoso + interventi di Claudio Brachino e Alessandro Sallusti) http://tinyurl.com/yf8utj2 TG5 (servizio di Andrea Pamparana) http://tinyurl.com/yfu6wso IlGiornale (articolo di Stefano Zurlo) http://tinyurl.com/yfxlbj5


è possibile iniziare un invio dei nostri piedi in calzini azzurri a Repubblica, sul tipo delle foto dei farabutti e delle donne offese?...... in solidarietà.... Io li ho!^_^


STIAMO MOLTO IN GUARDIA DA QUESTA STORIA DELLA RISCRITTURA DELLA COSTITUZIONE PERCHè, SE SI COMINCIA COSì, SI FINISCE COME NEL SUD-CENTRO AMERICA, DOVE LE CARTE COSTITUZIONALI SI RISCRIVEVANO A OGNI CAMBIO DI REGIME. MOLTO ATTENTI. PER FAVORE, RIFLETTETE SU QUESTO RISCHIO E COMINCIAMO TUTTI A SENSIBILIZZARE LA GENTE IN CASO DI REFERENDUM A BOCCIARLO. PASSA PAROLA


E' incredibile con quanta approssimazione gli editorialisti citati da Marco possano portare avanti i loro disegni. addirittura ci volevano informare che il nostro è ormai diventato nei fatti uno stato presidenziale. e certo, basta mettere il nome del capo nel simbolo del partito e uno votando il partito vota anche il capo semplice no. quindi il capo e non la coalizione ha vinto e dunque lo stato parlamentare non c'è più e diventa un inutile accessorio anche la corte costituzionale la presidenza della repubblica ecc. ecc. quando infine anche il PM diventerà elettivo, basterà presentare candidati sotto le insegne del capo e anche le procure verranno assoggettate, a quel punto potremmo eliminare anche i tribunali. è brutta l'ignoranza, sembra tutto facile e semplice e poi all'improvviso di ritrovi nella merda


Rifiuti, appalto Jacorossi e bonifiche Bassolino e Pansa indagati da Woodcock NAPOLI (16 OTTOBRE) - Nove indagati, come scrive il Mattino oggi in edicola, nel nuovo filone dell’inchiesta della procura di Napoli sulla gestione dei fondi pubblici legati alle bonifiche condotte dal gruppo Jacorossi. Nell’elenco spiccano i nomi del governatore Bassolino e del prefetto Pansa, coinvolto nella vicenda per l’ultimo atto del suo mandato di commissario alle bonifiche. Indagati anche i due ex subcommissari Vanoli e Cesarano. Nell'inchiesta indagati anche Mario Lupacchini, Ovidio Jacorossi, Vincenzo Cocozza, Giuliano Porcaro, Michele Gustavo. L’inchiesta è firmata dai pm La Ragione e Woodcock. FATE DIMETTERE BASSOLINO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI


Tanto per darvi un' idea dello spessore, non mio, per carità, io sono solo un' umile servitore della verità, solo un semplice blogger, ma di quello degli "avaxisti"! "Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà, inattesa,improvvisa, proprio quando il potere s'illuderà d'aver vinto" G. BRUNO Questo è uno dei messaggi in commento al post di oggi,l' ha scritto la blogger Sabry. Ecco, questo è il grande valore umano, che questo sistema schifoso, vorrebbe uniformare,schiacciare, distruggere, ma io sò che non ce la faranno, NOI, abbiamo già vinto! Ora posso scrivere, il mio piccolo pensiero ... NOI, I NUOVI ILLUMINISTI “berlusconi potrebbe dunque essere l'ultima star dello "Stato televisivo", e potrebbe assomigliare al Casanova di Fellini: "Invecchiato, patetico a forza di essere ridicolo, sotto la maschera dei suoi lifting e delle sue estreme truccature". “ Non l’ ho scritto io, anche se lo penso, l’ ha scritto Alain-Gérard Slama, un politologo conservatore, su il figaro, noto giornale rosso, pesudocomunista, che segue fedelmente i dettami di La Repubblica, come anche il Wall street journal, El Pais, LE Monde, il Times, e tutta la stampa libera, ops, pardon, volevo dire “mancina” mondiale. Dunque tolta la lega, che sta col cavaliere del male, per avere il federalismo, e lui, che sta con la lega, sostanzialmente, per non andare a casa, a calcioni nel culo, il resto del mondo, è di sinistra. Lo ha detto ieri sera maurizio belpietro, ad Annozero, coadiuvato, dal condirettore de “Il giornale”, testata della famiglia berlusconi, che detto tra di noi, mette anche un po’ di inquietudine … sembra lo psicopatico del film Sin City, quello dell’ episodio con Bruce Willice. Ma non è questo il punto, quello che un pochino mi ha deluso, è stato per esempio, che nessuno dei presenti in studio, abbia preso per le or
http://avapxos.blogspot.com/


# 26    commento di   soldatostraccione - utente certificato  lasciato il 16/10/2009 alle 20:1

Marco scusa se insisto..ma se ad Annozero,cominci ad urlare che abbiamo un governo capeggiato da un bandito,bugiardo,pregiudicato,imputato,indagato,prescritto,evasore,corruttore,piduista,che calpesta ogni minuto la Costituzione repubblicana che succede?Sai, viste le performances di franceschini e bersani che spostano i discorsi sui "problemi veri" e si fanno accerchiare e soverchiare a parole dai dobermann del Giornale e di Libero,io la vedo davvero nera,dobbiamo sperare in Fini?Che oltre ad essere stato fino a poco tempo addietro il primo complice di B. e' un voltagabbana di prim'ordine altro che uomo di Stato.Un abbraccio.


COMMENTO A MARCO DA NAPOLI: CERTO CHE FORSE SOLO LA COLOMBIA è PIù CORROTTA DI NOI....


Mi ricordo che prima di queste ultime elezioni ho ricordato a tutte le persone che ho incontrato che tempo fa berlusconi ci aveva portati di fronte a un referendum per cambiare alcuni articoli della Costituzione... NESSUNO SE LO RICORDAVA!!!! Ma dico: è mai possibile che in Italia si abbia la memoria così corta? E' da una vita che ripeto a tutti la stessa frase: STATE ATTENTI, CHE QUESTO QUA VUOLE CAMBIARE LA COSTITUZONE!!! E tutti mi hanno preso per pazza. Ma che si deve fare per essere ascoltati? Uff!!!!!......!!!!!...!!!!!


CARA CLAUDIA, SAI CHE COSA BISOGNA FARE? ANDARE A PRENDERE LA BASTIGLIA! SAI COME RISCHIA DI FINIRE? CHE SI PROPORRà DI FARE DIVENTARE L'ITALIA UNA REPUBBLICA PRESIDENZIALE E TUTTI ANDRANNO A VOTARE FAVOREVOLI PERCHè - OH CHE BELLO, POSSIAMO ELEGGERE NOI STESSI IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA! - E COSì, SICCOME NEL REFERENDUM INSERIRANNO ANCHE ALTRE MODIFICHE DELLA COSTITUZIONE, RIMANIAMO INCULATI! VEDRAI CHE FINIRà COSì


# 30    commento di   soldatostraccione - utente certificato  lasciato il 16/10/2009 alle 20:8

Claudia proprio perche' abbiamo la memoria corta abbiamo un bandito alla presidenza del consiglio.Oltre ad essere un popolo composto da persone con la seconda media e che siedono all'ultimo banco,come dice giustamente mister b.Trovi altra metafore per giudicare quasi 15 milioni di persone che per 3 volte hanno mandato a palazzo chigi un personaggio che ovunque sarebbe in carcere (in primis i tanto amati Stati Uniti) da anni?


A cosa serve lo scudo fiscale ? Consente alla criminalità organizzata di ripulire i propri capitali, in modo che possa poi reinvestirli nella costruzione del ponte sullo Stretto. Semplicemente geniale.


caro Marco ti invito a prestare attenzione al video messo sul sito di repubblica su Mesiano... http://tv.repubblica.it/copertina/canale-5-pedina-il-giudice-mesiano/38042?video . Dire che è vergognoso forse è poco visto l'usura dovuta all'uso di questa parola, ma dire di essere senza parole può sembrare quasi un tacito assenso. Proprio per evitare tale silenzio sarebbe meglio che fosse messo nella prossima puntata di Annozero.Infatti come insegna il "signor B" se un fatto alla televisione non passa allora non esiste. Grazie Marco


Egregio Dott. Travaglio, vorrei segnalarLe quelle che, a mio avviso, costituiscono un paio di veniali imprecisioni all'interno del Suo post odierno. Innanzitutto la Corte Costituzionale ha esplicitamente (e più di una volta) fatto riferimento alla violazione dell'art. 138 della Carta nella sentenza sul Lodo Schifani (dal Suo post parrebbe invece di capire che si trattasse solo di un accenno implicito, mentre in un editoriale su "Il Fatto Quotidiano" di qualche giorno addietro Lei sostiene correttamente il contrario). Cito testualmente: "[...] Non si può discutere della legittimità costituzionale dell'art. 1 della legge n. 140 come se l'illegittimità di questa norma dipendesse esclusivamente dal fatto che essa è contenuta in una legge ordinaria, anziché in una disposizione approvata ex art. 138 Cost.: la sottoponibilità al sindacato permarrebbe comunque, poiché le immunità valgono soltanto nei limiti delle previsioni costituzionali, e qualsiasi legge ordinaria che ne ampliasse l'ambito sarebbe incostituzionale. [...]" Inoltre il Tribunale di Milano non ha citato esplicitamente nella sua ordinanza di rimessione alla Corte il succitato art. 138 (fatto anche questo da Lei già evidenziato su "Il Fatto"), e sono gli stessi giudici costituzionali a farlo notare (pur notando che comunque tale rilievo è sotteso a tutto il ragionamento esposto nel documento): "[...] in secondo luogo con riferimento agli artt. 68, 90 e 96 Cost., in quanto attribuisce alle persone che ricoprono una delle menzionate alte cariche dello Stato una prerogativa non prevista dalle citate disposizioni della Costituzione, che verrebbero quindi ad essere illegittimamente modificate con legge ordinaria, in violazione anche dell'art. 138 Cost., disposizione questa che il remittente non indica nel dispositivo dell'ordinanza, ma cita in motivazione ed alla quale fa implicito ma chiaro riferimento in tutto l'iter argomentativo del provvedimento [...]". La ringrazio per lo spazio concessomi. Cord


Bravo Travaglio.Meno male che qualcuno riporta le cose nella dimensione reale. Quello che mi chiedo è perchè nessun rappresentante dell'opposizione risponda per le rime a baggianate così colossali! Il corriere poi sta svolgendo un ruolo veramente vergognoso e fa pena leggere simili stronzate da gente che si pensava avesse almeno un po d'amor proprio


@31 che titolo di studio hai??fenomeno???


Finalmente qualcuno che dice chiaramente come stanno le cose: cioé che il nano maledetto e il suo partito rappresenta il 20 % degli italiani, lui con i suoi alleati il 25. Altro che 68(7) % della mia minchia!!!


BRACHINO PREMIO PULITZER SUBITO!!!! CARO MARCO, anche ieri sera a porta a porta, che ho seguito per un po' perchè c'era Padellaro, i soliti procacciatori di balle (il biondo mechato e quell'ex ministro della giustizia che firmò una legge senza conoscerla, che hanno nuovamente parlato, diffamandoti, delle tue vacanze, dicendo che erano organizzate da un mafioso e che sei stato contestato dal giornalista di Repubblica D'Avanzo. Padellaro deve andare armato fino ai denti a queste trasmissioni dove non t'invitano, ma sparlano di te! Magari con una tromba da stadio in tasca per zittirli.


# 38    commento di   soldatostraccione - utente certificato  lasciato il 16/10/2009 alle 20:54

Amico controcorrente sono parole del tuo (suppongo) presidente del consiglio,informati.




non mi interessa quella che dice lui, la domanda è rivolta a te??


l'ultima parentesi la dice lunga sulla qualità del lavoro che hai appena letto


Ho visto su youtube il video di Canale 5 sul giudice Mesiano ripreso clandestinamente e sbeffeggiato. E' forse questo l'uso criminoso della tv di cui parlava il premier dalla Bulgaria?


Brachino è daltonico: il colore dei calzini presi di mira da Canaglia 5 non è né turchese né turchino, ma di un colore poco appariscente che tende piuttosto al cinereo. Si sono neanche presi la briga di taroccare il colore per fare colpo, come avrebbero potuto fare volendo..


Se fossi Mesiano prenderei i miei calzini non turchini, ma grigi, e li manderei, non lavati, a Brachino di Canaglia 5 come omaggio per l'attenzione tributatami.




L'USURPAZIONE DELLA MONDADORI MEDIANTE CORRUZIONE DI GIUDICE «La Fininvest vinse ma la sentenza fu comprata», con questa citazione delle prime battute di Annozero cominca un articolo de il Giornale. E potevano anche fermarsi qui, dopo questo lapidario fatto acquisito una volte per tutte e per sempre (e anche per tutte le future generazioni di storici), tanto il resto dell'articolo sono noiose elucubrazioni che partono dall'affermazione che la frase citata è una bugia; e avanti di questo passo per confutare tutto, tranne ovviamente gli interventi di Sallusti, Castelli e Belpietro. La frase «La Fininvest vinse ma la sentenza fu comprata» è una verità accertata con sentenza definitiva, un macigno che nessuno riesce più a smuovere di un millimetro per i prossimi secoli. Pertanto la ripeto senza virgolette: La Fininvest vinse ma la sentenza fu comprata (e la redazione materiale della sentenza era stata preconfezionata dalla stessa banda dei corruttori)


Travaglio sempre caustico nel blog e sui giornali,sempre buono da santoro.Ci spiegherebbe il perchè????


Nel marzo del 1969 usciva nelle edicole italiane un albo a fumetti che raccontava le avventure di uno scalcagnato gruppo di agenti segreti: il gruppo TNT (Secchi-Magnus). Uno dei primi nemici che la scassata compagnia si troverà ad affrontare si chiamava Arsenico Lupon un personaggio bieco e ciarlatano che inganna le sue vittime coprendo con abiti eleganti i propri sotterfugi al motto di "Arsenico Lupon assai galante e molto ladron".Sapida parodia dei fumosi traffici dei servizi nostrani,l'albo di Secchi metteva in ridicolo i difetti dell'italiano, sempre in bilico tra miseria e ben poca nobiltà,sbertucciando l'improvvisazione scambiata per "arte dell'arrangiarsi",il pressappochismo congenito che si sa è sempre dell'altro,del vicino di casa o del compagno di banco,il bieco conformismo sempre di casa presso il giornalismo,le avvocature la politica.Non da meno era il contorno lo scenario che faceva da sfondo alle avventure del gruppo: politici corrotti, cinici rimasugli di una burocrazia sovrana e dispotica,drogati d'altobordo con annessi sollazzatrici,ecpirotici furfanti dediti all'onanismo finanziario,truci esperti d'immagine ed artisti complemetari allo sfascio morale.Sono passati 40 anni e li rivedo ogni sera in televisione,più brutti,più tristi e affamati di prima. Onore quindi a Secchi e Magnus che seppero divertirsi a bubbolarli.




ho visto quel servizio su Mesiano e secondo me è un "lavoro" ben pensato. una sorta di avvertimento-vendetta costruito alla maniera dei celebri rotocalchi, fiore all'occhiello dell'editoria nanesca. mi aspettavo di leggere le classiche didascalie ma poi mi sono ricordato che era un filmato. Mediaset non accetta bacchettate. Parole superflue: qualcuno si aspettava diversamente perché ?


Claudio Brachino, conduttore di Mattino 5 e direttore di Videonews si difende: "Sono io l'unica vittima di pestaggio mediatico. Nel servizio non c'era alcuna malizia, volevamo solo dare un volto a un personaggio che la gente non conosce. E poi Canale 5 non ha pedinato nessuno", .......... Il pezzo non ha valutazioni politiche né di altro tipo. C'è solo la parola "stravagante", di cui si può parlare ma non mi sembra un insulto. Poi possiamo discutere anche se il calzino è di buono o cattivo gusto. Ma non mi sembra una cosa per cui ricevere accuse di aggressione mediatica", conclude il conduttore Ma vi rendete conto??? C'è solo la parola stravagante di cui si può parlare.... No caro c'é che siete defic....ti e anche tanto. Perché tu sei sempre in ghingheri come quando vai in tv? hai lo specchio portatile appresso??? Se vuoi veniamo a vedere se appena ti alzi sei già perfettino!!! E' lui che subisce l'attacco mediatico adesso..... Ma fatemi il piacere servi di mer.....a


In origine l'albo si chiamava ALAN FORD, dal nome del protagonista, anni dopo la ristampa prese il nome di GRUPPO TNT. (:avevo tutta la raccolta:) Per la cronaca ora esiste un ottimo sito di torrent italiani che porta quel nome. http://www.tntvillage.scambioetico.org/index.php?act=home


ho letto anche dell'anonimo avvocato che avrebbe sentito commenti relativi al risultato delle elezioni del 2006. il peso della cacca diventa sempre più grande ed i "sostenitori" non ce la fanno più a reggerla. insomma puro fuoco di sbarramento ;)


BERLUSCONI NON è STATO ELETTO DEMOCRATICAMENTE PERCHè HA IL CONTROLLO DELLA TELEVISIONE E QUINDI DELL'INFORMAZIONE!!! IN QUESTO SULTANATO NON VIENE RISPETTATO NESSUN PRINCIPIO MINIMO DI DEMOCRAZIA! PERCIò QUANDO DICE CHE VUOLE ESSERE ELETTO DIRETTAMENTE DAL POPOLO è PERCHè TANTO IL POPOLO DI LUI NON SA NULLA! DITELOOO!!!!!!


@ Antonio. ma no, non è una questione di colore di calzini ma tanto dovranno pur parlare di qualcosa. certo.. dalla loro hanno che non è facile trovare i calzini blu a pallini bianchi che possono fare pendant con la cravatta in doppiopetto. sob !


# 56 Dario Sì, e da questo puto di visto si può dire che è stato eletto a cancelliere più democraticamente e con più consenso lo stesso Adolf Hitler nel 1933! Il voto del popolo può essere nefasto, come dimostra la storia. L'analogia sta nel porgere bugie con una forza di persuasione e tecnica retorica gridata. E nel far credere al popolo che bisogna votare così per il massimo bene comune. Ma può essere il disastro comune.


Napoli, raid dei disoccupati Incendiati tre autobus dell'Anm In due nel Pollicino fermo in piazza Cavour «Scendete o incendiamo anche voi». Assalti anche a via Nicolini e al Cardarelli di MAURIZIO CERINO NAPOLI (16 ottobre) - «Scendete altrimenti “appicciammo” pure a voi». L'intimazione è stata chiara: le sette, otto persone anziane, sedute in attesa della partenza del C53, si sono precipitate in strada, terrorizzate. Pochi attimi dopo la navetta, che fa la spola tra piazza Cavour e l'ospedale San Gennaro, nel cuore del rione Sanità, era completamente avvolta dalle fiamme. Dimostranti all'assalto dei bus. Nel pomeriggio, con tre azioni-commando - due quasi simultanee, la terza un'ora dopo - tre automezzi dell'Anm, l'azienda napoletana mobilità, sono stati dati alle fiamme. Uno allo stazionamento di piazza Cavour, linea C52, poi in via Nicola Nicolini, linea C62, il terzo, un'ora dopo, in piazzale Cardarelli, linea R4. Nel primo assalto il bus, un «Pollicino», è andato completamente distrutto. Stessa regia e analoghe le dinamiche degli assalti in entrambi i casi con l'unica differenza che, mentre in piazza Cavour hanno agito in due, in via Nicola Nicolini erano il doppio. Il liquido infiammabile usato, come hanno conffermato i vigili del fuoco, era benzina. In piazza Cavour, alle 18,20, il bus era prossimo alla partenza. L'autista, Giuseppe I., aveva appena avviato il motore quando gli si sono parati davanti due individui, che avevano tra le mani delle bottiglie: «Sono ancora terrorizzato - ha raccontato - Ho 53 anni, lavoto in azienda dal 1986, ne ho sentiti di questi fatti, ma questa per me è stata la prima volta. Erano in due, abbastanza alti, fisico snello, con il volto coperto da fazzoletti: si vedevano soltanto gli occhi. Hanno urlato in napoletano di non muovere il bus, e ai passeggeri di uscire subito, altrimenti avrebbero “acceso” anche loro». Le poche persone nel bus, tutti anziane, hanno abbandonato il «Pollicino» all


Le poche persone nel bus, tutti anziane, hanno abbandonato il «Pollicino» all'istante, preceduti dai due assalitori e seguiti dall'autista: «I due sono poi risaliti a bordo del mezzo, hanno cosparso il liquido contenuto nelle bottiglie, iniziando dal cruscotto. Poi sono scesi di nuovo e hanno arrotolato della carta, forse un giornale, e lo hanno acceso con l'accendino. Poi lo hanno lanciato sul cruscotto e sono scappati. Io e i passeggeri nel frattempo - prosegue l'autista - siamo andati sul lato opposto della strada: pochi attimi e il bus era completamente avvolto nel fuoco. Ho chiamato il mio ispettore e dall'azienda hanno dato l'allarme alla polizia. I due li ho visti fuggire nmei vicoletti di piazza Cavour - ha concluso l'autista, quelli che portano nella Sanità». Poco dopo analoga scena allo stazionamento di via Nicola Nicolini, con quattro teppisti, il volto coperto da sciarpe scure. A bordo c'era il conducente, Francesco B, Anche qui l'ordine «Scendi se non vuoi che “appicciamo” anche te». Poi hanno cosparso benzina sul cruscotto e nel corridoio. In questo caso i danni sono stati più contenuti. Dopo quasi un'ora, è la volta del bus in servizio sulla linea R4: l'autista si è allontanato per andare nel chiosco del capolinea. Al suo ritorno ha trova la cabina in fiamme: con l'estintore è riuscito a domare da solo l'incendio. Sull'episodio stanno indagando gli agenti della digos, coordinati dal primo dirigente Antonio Sbordone. Al momento gli inquirenti non fanno trapelare alcuna tesi investigativa anche se appare plausibile l'azione dimostrativa di aderenti a uno dei movimenti dei disoccupati napoletani. Appena una settimana fa una ventina di persone dierero luogo ad analoga manifestazione incendiando, in diversi punti della città, numerosi cassonetti per la raccolta rifiuti. In quella circostanza gli inquirenti definirono i raid frutto di un'unica regia.


speravo lo spiegassi ieri ad Anno zero, il fatto che la consulta 5 anni fa non aveva affatto detto che bastava unale Legge Ordinaria per il "Lodo" allora Schifani... (cosa detta in questo caso dalla figlia d'arte di Berlusconi)


Come al solito un gran bell'articolo!!! P.S. Un grazie per il lavoro svolto da IL FATTO Q... noi lettori siamo fieri di sapere sempre le notizie prima di tutto il resto del Paese (vedi il caso del pedinamento al giudice Mesiano).






atteso per oggi su Repubblica l'avvio della nuova iniziativa di orgoglio sinistro e solidarietà al giudice-eroe, dal nome: "IO INDOSSO CALZINI TURCHESI!". Manda le foto dei tuoi piedi


questo papello è da mandare in giro, magari qualcuno lo legge e capisce come stanno le cose


Davanti al gravissimo episodio di un giudice di questo stato che va dal barbiere e addirtura si permette di aspettare il suo turno fumando nonchè indossa perfino blue jeans e cosa ancora più grave dei calzini color turchese la televisione e l'informazione tutta si è calata le: BRACHINO!!! Ma sono diventati addirittura patetici come i bambini dell'asilo se si attccano a queste cose. Vabbè!!! Notteeeeeeeeeeee!!!!!!!!!


Semplicemente perfetto! Grazie Marco e continuate così... siamo sempre di più a seguirvi su questo cammino di onestà pura, semplice, forse persino banale, ma necessaria! Compliemtni a te e tutta la redazione


Ingrati Silvio e Marina Berlusconi: il giudice Masiano ha fatto riparmiare al Gran Corruttore 937-749 = 188 milioni di euro! Leggete il seguente passaggo dal sito http://www.corsera.it/notizia.php?id=1541 >> Ma il prezzo di questa vicenda per Fininvest era originariamente di 937 milioni, poichè in via equitativa (ius aequum) Mesiano aveva calcolato il danno derivante dalla differenza di una operazione avvenuta con formalità normali e quelle verificatesi con la sentenza comprata dal concorrente.


corr.: Mesiano


E'incredibile come il sistema mediatico di proprietà di Berlusconi risponda immediatamente e senza un minimo di esitazione alle chiamate e agli ordini del Capo. E' un meccansimo quasi ammirabile per la velocità e la prontezza delle azioni messo in atto In RAPIDISSIMA sequenza : Atto 1 : Mesiano condanna Fininvest Atto 2 : Berlusconi dice :"Su questo giudice ne vedremo delle belle" Atto 3 : immediatamente Libero (sic!) scrive di presunti testimoni in un ristorante che avrebbero sentito parlar male di Berlusconi da parte di Misiano.(A questa stregua io potrei dire di avere testimoni che avrebbero sentito il direttore di Libero parlare di tutto e di più, anche delle cose più nefande.Poi stranamente i testimoni o sono morti o sono irreperibili.) Atto 4 : senza perdere un minuto Canale 5 manda in onda un filmato in cui si vede una normalissima persona che va normalissimamente dal barbiere con un sottofondo di commenti che vorrebbero trasformare atti normalissimi in "stranezze comportamentali" non si capisce bene di che tipo. Morale : non avevano assolutamente NULLA ma dovevano IMMEDIATAMENTE obbedire alla chiamata del capo. Quando berlusconi dice che le sue televisioni e i suoi giornali NON gli servono ma che anzi spesso "sono in disaccordo con Lui" mi chiedo se pensa di parlare a dei cretini. Me lo chiedo e mi rispondo che sì, pensa di parlare a dei cretini...


# 70    commento di   A Z - utente certificato  lasciato il 17/10/2009 alle 10:39

Appello contro questo ignobile olio di ricino mediatico: ANCHE IO HO I CALZINI TURCHESI


# 71    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 17/10/2009 alle 10:51

"La morte non è nel non poter comunicare, ma nel non poter più essere compresi."p.p.pasolini chissà se si andrà,prima o poi, verso un movimento come in palestina e israele,dove le vittime di entrambe le parti "opposte" in ogni loro sfumatura partitica,si riuniscono gia in questi anni dalla loro base, x ribellarsi pacificamente e progettualmente su altri programmi,contro i rispettivi governi di morte..che tutti colpiscono senza distinzioni di ricco o povero o di sinistra o destra o di religione; noi dobbiamo arrivare alla stessa soluzione,contro "la morte sociale" ottenuta grazie agli incapaci di tutte le fazioni, mai disattivati dai loro uomini migliori xkè messi regolarmente in minoranza.. sull'ultimo precipizio mediatico occorreva coscienza anticipata degli eventi..scrivevo anche ieri mattina nel blog dellantefatto,che questa cosa di canale5 già stava tutta tutta tutta nella "azione reazione" PUNITIVA MAFIOSA,come tutte le altre precedenti,di eliminazione con arma catodica di potenza di fuoco che altri ,in tutte le altre artigliere non hanno, anche le piu potenti quali il gruppo de benedetti ogni persona che sostiene pdl o lega o cl o an,non sa come me e dovrebbe avere la mia premessa di essere in buonafede fino a prova contraria,con ogni sua ignoranza atroce; è piu semplicmeente la dimostrazione di quel 1 su 17.000.000 di persone che non sanno la storia criminale dei patti atlantici e non sanno la storia criminale di alcuni "eletti" a danno di tutti gli altri e relativi elettori..e che continua a votare da decenni per il nemico credendo che è loro amico,quindi non se ne è mai potuto tenere lontano xke gli hanno fatto credere di garantire sul serio la sua libertà personale ,privata e pubblica,diritti e doveri tutto compreso da sè al suo ambiente al suolo a tutto e èerche la stessa ipocrisia conviene su altri piani immorali dove è convenuto farlo crescere abbagliandolo con possibilità evasive dal pelo all'ici al bollo rai;se questi 17mi


# 72    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 17/10/2009 alle 10:53

se questi 17milioni non sanno, non è "colpa" loro, ma è "colpa"(meglio dire responsabilità cosi siamo piu laici)di tutti gli altri che sapevano o sanno..e che si sono mantenuti "fedeli" a quel sapere o che a loro volta lo hanno e li hanno traditi; i rimanenti milioni sanno e non sanno,uguali in tutto e per tutto fra loro.. fra gaber e pasolini,ci sono tanti altri che nn sono ancora morti e che dell'antifascismo o dell'antiberlusconismo, sosterebbero che entrambi potrebbero essere la stessa faccia del berlusconismo..senza alcuna soluzione tranne che diventare,come gia siamo, la bosnia o la somalia; vediamo di intenderci però,nn dico che repubblica il fatto il manifesto e ogni mezzo stampa,non doveva far scoppiare le domande / le contraddizioni di un potere FALLOCRATE, che usa gli album e tutte le patine per far presa sull'IPOCRISIA e usa il manganello fisico,come scambio ulteriore per farsi valere ed in aggiunta contaminare "gli scambi"in ogni area politica anche opposta..la doppia e tripla faccia presente dal basso all'alto,da nord a sud dell'italiano medio può meglio"identificarsi" nell'immoralità a tutto tondo in cui hanno splamato il paese dal basso allalto in ogni provincia arretrata come da programma,è questa la faccia anche della lega o della setta satanica di CL...ma c'è un ma.. ma quella stessa "intellettualità" doveva avere coscienza anticipata che andare a far scoppiare i cazzi ungheresi o russi o italiani,al vento ,e al vento di tutti, avrebbe avuto MAFIOSAMENTE la sua PORCA REAZIONE...un po' come la sua porca reazione del popolo di casal di principe contro il danno di saviano a una stessa specie di "italianità" nella loro "casalità"; siamo già scivolati come in tutti gli altri campi,in una guerra non convenzionale SENZA LIMITI, e non conoscere "il nemico " in ogni sua microparticella, E' GRAVISSIMO ,perderemo sempre sempre sempre.. come gravissimo è ora stupirsi di cio che hanno fatto e faranno al prossimo magistrato M


# 73    commento di   soldatostraccione - utente certificato  lasciato il 17/10/2009 alle 10:53

Marco in effetti ad Annozero sei (almeno questa edizione) piuttosto soft.La squadra di dobermann che la mattina del giovedi passa a prendere il copione a palazzo grazioli invece ha sempre il sangue agli occhi,che succede? p.s. la prossima volta che viene in studio quella sottospecie di giornalista del giornale,il vice mi pare,portati una sfilza di aglio ed un corno.


# 74    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 17/10/2009 alle 10:53

come gravissimo è ora stupirsi di cio che hanno fatto e faranno al prossimo magistrato Mesiano di turno, cosi come gravissimo è non immaginare la guerra di tutti i giorni dello stesso tipo con lo stesso metodo mafioso di potentissima artiglieria, ai danni dell'uomo piu comune ed anche laddove votasse "il nemico" un caro saluto a tutti :-)


IO PENSO CHE AL CONTRARIO DELLA LEGGE ALFANO DOVREBBERO FARE UNA LEGGE CHE ACCELLERI EVENTUALI PROCESSI NON SOLO PER LE ALTE CARICHE ISTITUZIONALI MA PER TUTTI I PARLAMENTARI NAZIONALI E ASSESSORI REGIONALI. UNA SPECIE DI CORSIA PREFERENZIALE PER QUESTI SOGGETTI IN QUANTO LEGGIFERANDO IN MATERIA DI DENARO PUBBLICO E' GIUSTO CHE SI ARRIVI VELOCEMENTE AD UNA SENTENZA GIUDIZIARIA A CARICO DEI SOGGETTI INDAGATI. CREDO CHE UNA LEGGE DI QUESTO TIPO LA SOTTOSCRIVEREBBERO TUTTI GLI ITALIANI ONESTI. CHISSA' COSA NE PENSANO I NOSTRI "ONESTI" PARLAMENTARI.


Ragazzi, ma è vero che B. vuole cambiare la Costituzione??? ma lui può farlo??? glielo permetteranno?? se si andrà a votare....fermerò chiunque per strada, anziani e non, per impedirgli di votare a favore. Davvero lo farò, nn ne posso più di stare in silenzio, di nn essere capita da nessuno, di vedere il popolo italiano dormire!!!! Ma ciò ke mi fa più rabbia è leggere commenti di persone che s'informano su internet, sanno cm stanno le cose ma continuano a difenderlo, continuano a stare dalla sua parte. Cavolo, perchè siamo cos' impotenti??? Marco, dico a te, tu sei la ns voce....parla di più ad Annozero, fatti sentire.....quasi quasi partecipo cm pubblico e, se mi danno la parola, lo grido io, davanti a tutti, a chi stiamo dando la ns vita e quella delle generazioni future. BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!


cari amici : niente da dire sul minuto di silenzio in Senato per la morte di Maria Angiolillo ?????


scusate : alla Camera


ecco, nel servizio fotografico di repubblica sullo show berlusconiano in Abruzzo, l'immagine di una parte del paese che io considero colpevole e non giustificabile anche se tirato su a merendine e tv, un gruppo di giovani d'ambo i sessi, belli e ridanciani, tante comparse da pubblico televisivo, e in mezzo a loro il "pifferaio magico", l'incantatore di serpenti, l'illusionista malefico (ma è tanto buono a sentire lui)che "cazzeggia"e irride non solo il paese intero, ma soprattutto il popolo abruzzese. che altro ancora dobbiamo vedere? un balcone aperto su piazza Venezia?


http://www.youtube.com/watch?v=PmIQhHbH_MY l'inizio di questo video è imperdibile sembra un vecchio pedofilo


# 80 angel ... e la scritta sul balcone (cito a orecchio, ne ho visto la foto un'ora fa): "se c'è un uomo al mondo che fa miracoli è Berlusconi". Certo: non c'è un altro come lui: che la fa sempre franca malgrado una carriera criminosa trentennale, e che riesce a rovesciare tutto quello che vuole: l'etica, la verità, le sentenze, ma cosa dico: l'intera Giustiza. Tutti - tranne alcuni - a bocca aperta ad ammirare e osannare sti prodigi a getto continuo.


A me fa più schifo il sopralzo nelle scarpe che il calzino turchese...




Grande articolo, come al solito =P Ma c'è una cosa che mi lascia perplesso. Ho cercato di ripetere i calcoli del punto 3. L'articolo dice che i 10.807.794 di voti raccolti dal pdl sono il 35,26% del 60,81% dei voti validi, cosa che, a quanto ho dedotto (e forse erroneamente) significa che del 100% delle schede elettorali solo il 60,81% è stato ritenuto valido, mentre il restante 39,19% non è valido. se 10.807.794 è il 35,26% del 60,81%, significa che è il 21,4% (con un po' di errore ovviamente) dei votanti, cioè di chi è andato a votare alle europee. Ma dunque in questo modo si ottiene facilmente che i votanti alle europee sono 50.405.711! Alla fine viene fuori che i voti con preferenza berlusconi (2,7 milioni) sono effettivamente circa il 5%. Dunque tutti i valori sono giusti, ma ciò che mi lascia perplesso è il numero di votanti. Sono andato a controllare sul sito del parlamento europeo, alla voce Italia delle ultime elezioni (ecco il link http://www.europarl.europa.eu/parliament/archive/elections2009/it/italy_it_txt.html#ancre4), e sulla tabella "votanti" dice che in italia ha votato il 65,05% degli aventi diritto. Ma se 50 milioni di persone sono il 65% degli aventi diritti significherebbe che in italia gli aventi diritto sono circa 76 milioni di persone, che è benoltre la popolazione stessa del Paese... Qualcuno mi aiuti a capire, vi prego TwT


# 85    commento di   katili - utente certificato  lasciato il 17/10/2009 alle 14:59

Sublime davvero l'intervento di Travaglio ad Annozero. Sacrosanta la chiusura di questo post. Berlusconi NON E' stato eletto dal popolo. Grazie, Marco, per averlo ribadito. Unico giornalista degno di tale nome, oltre a Marco, Curzio Maltese. belpietro e sallusti si sono smascherati di fronte ai telespettatori, con i loro goffi massacri mediatici contro la signora ariosto (belpietro ne ha ricordato i trascorsi con la giustizia, quando lui stesso e' prezzolato da chi, con la giustizia, ha un conto lungo come il ponte di Brooklin) e contro il giudice Mesiano (lo "scoop" del giornale e di canale5 non hanno bisogno di commenti). Non voglio spendere neanche una parola su castelli. Pero' mi dispiace, tanto davvero, che Bersani abbia sorvolato sul prestito ponte concesso da Prodi SU RICHIESTA DI BERLUSCONI per l'Alitalia. Davvero non si poteva fare diversamente? Poi, purtroppo, e' vera la storia degli aiuti di stato all'olivetti agonizzante. Sull'olivetti si possono scrivere fiumi di parole. dopo Adriano Olivetti c'e' stato un magnamagna all'italiana. Ma Bersani avrebbe potuto parlare della responsabilita' di chi era al govero allora, anziche' aggirare la provocazione di belpietro senza realmente rispondere. Sono schifata dal valore politico degli esponenti di spicco della destra italiana, e vorrei che la sinistra fosse in grado di essere una forza pulita. Cominciando dal coraggio di ammettere gli errori del partito, e dalla sincerita' di spiegare perche' questi errori sono stati commessi. Senza dimenticare di fare proposte concrete per i cittadini da oggi in poi. Bisogna tirare fuori gli scheletri dall'armadio perche' i servi di berlusconi si servono di tutto cio' che e' o sembra nascosto per minare e distruggere la credibilita' degli avversari politici e non. Ma sono una sognatrice :(
http://comevorrei.ilcannocchiale.it


ecco la verità !!! http://www.youtube.com/watch?v=SRS0n_nfOhs


vorrei rispondere a chi pensa che Travaglio sia stato "soft" nell'ultimo Annozero. non è sempre necessario mostrare i denti o adoperare tagliente sarcasmo per dire come stanno i fatti. a volte i fatti sanno essere talmente inesorabili e spietati che tanto basta a soddisfare chi ha voglia di sapere e di capire, ed a far vergognare chi dovrebbe vergognarsi (se solo avesse superato il grado evolutivo dei crostacei naturalmente). paradossalmente o forse no, in una società sempre più inca..ata l'"hard" nella discussione (contrario di soft ehehe) diventa facilmente un alibi per chiudere occhi, orecchie e quant'altro.


articolo da far leggere alla redazione del corriere, alla direzione e soprattutto ai lettori. ogni volta che scrivono quei 3 -galli della loggia panebianco ostellino- vengono poi smentiti da travaglio. ma xché non li licenziano?


Grazie Marco per il tuo lavoro


# 90    commento di   Iceman79 - utente certificato  lasciato il 17/10/2009 alle 17:45

Che se lo ficchino in testa gli italioti che lo hanno votato. Non lo hanno eletto "loro" ma i parlamentari che "loro" hanno votato. La differenza è abissale. Scriverlo nel tricolore?? non sarebbe una cattiva idea...


Vergogna, marco travaglio ha limitato la mia libertà di espressione, http://augustusblog.wordpress.com/2009/10/17/marco-travaglio-limita-la-liberta-di-pensiero/ VERGOGNA






ecco la verità !!! http://www.youtube.com/watch?v=SRS0n_nfOhs


E diciamolo!!! Perché queste cose sacrosante le deve dire praticamente solo Marco Travaglio?!?!? Grazie, intanto.


anch'io porto i calzini anzi calzettoni turchesi ma non so come farveli vedere ,zero in tecnica internet.Ciao Assia


Gentile Marco Travaglio, condivido sempre pienamente tutti i suoi interventi, tuttavia in merito all'interpretazione dell'art. 74 della Costituzione disciplinante il potere di rinvio alle Camere delle leggi che il Presidente è chiamato a promulgare ritengo che debba essere fatta una precisazione. In un suo video della rubrica on line "Passaparola" Lei sostiene che il Pres. dovrebbe rimandare al Parlamento tutte le leggi che quest'ultimo ritiene non condivisibili (ingiuste) anche solo nel merito delle scelte che con esse la maggioranza esprime (vedi vicenda scudo fiscale). In realtà l'unico merito su cui il Pres. può esprimersi è il merito costituzionale poiché egli, per il ruolo super partes, non può esprimere un proprio indirizzo politico (opinione di molti costituzionalisti). Questo è tanto vero se si considera, tra l'altro, che la Costituzione lo ha posto, in quanto organo super partes, al vertice del CSM, ossia della magistratura, potere indipendente e imparziale per eccellenza. Buon lavoro!


Volevo lasciare un commento...


Caro Travaglio, possibile che nonostante la vicinanza con Ingroia , il puzzo che emana dal verminaio di Capaci non ti abbia ancora colpito alle narici? Che ne dici delle dichiarazioni odierne del generale Mori? "Parte dei magistrati di Palermo erano contrari alle indagini di Falcone su mafia ed appalti". Tanto è vero che a 48 ore dall'assassinio di Falcone e della sua scorta si affrettarono a chiudere subito le sue indagini.





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti