Commenti

commenti su voglioscendere

post: Un trans chiamato desiderio

Il Fatto Quotidiano, 31 ottobre 2009 Pare che uno si diverta a tirare in ballo Silvio Berlusconi anche nel caso Marrazzo . Come se in quella vicenda l'avessero trascinato per i capelli i soliti comunisti. Invece, tanto per cambiare, il presidente del Consiglio ha fatto tutto da solo. O meglio, in tandem con il suo spin doctor e king maker, al secolo Alfonso Signorini , direttore di “Chi” e “Sorrisi e canzoni” (Mondadori), con la partecipazione straordinaria di altri suoi attuali o ex dipendenti: Vittorio Feltri e Maurizio Belpietro . Grazie alle inchieste di Annozero e ai primi verbali depositati dalla Procura di Roma al Riesame, siamo finalmente in grado di mettere in fila i fatti in ordine cronologico. Ogni commento è superfluo. 3 luglio Irruzione di tre carabinieri ... continua



commenti



si era capito benissimo anche nella puntata di giovedì scorso di Annozero....un saluto al Mestro Santoro...e continua così Travaglio


preciso, chiaro, perfetto!! come sempre un ottimo lavoro. altro che lezione dis stile la telefonata di B. a Marazzo, .. e adesso dice pure che se viene condannato non si dimette.. Non se ne può più. Fania


E che aspettano di arrestare il telefonista del ricatto?


Quanto ci vorrà perchè il governo Berlusconi cada? E' dall'inizio dell'anno che Berlusconi, tutti i giorni, dice che la crisi è finita... la FINE più lunga della storia del mondo. Forse stiamo assistendo alla FINE più lunga di un governo. Archiviamo la seconda Repubblica, peggiore della prima e passiamo direttamente alla quarta! Sicuramente anche la terza non sarebbe un granchè!


caro Marco Travaglio, ma il giornalista di Oggi e le due giornaliste di libero che sono andate a vedere in un appartamento il video e non hanno denunciato il fatto : non c'è alcun reato in questo comportamento ?


Certo che il quartiere è cambiato non poco: Un agente del Sismi, compaesano di Moretti, in via Gradoli Flamigni rivela che al n° 89 di via Gradoli, nell’edificio di fronte al civico 96 dove c’era il covo-base delle Br morettiane, prima e durante il sequestro Moro abitava il sottufficiale dei carabinieri Arcangelo Montani.


E' il colmo... Il Gruppo Tosinvest ha querelato Repubblica per la ricostruzione della vicenda pubblicata oggi. In una nota la società degli Angelucci smentisce il contenuto degli articoli, annuncia che ha dato "mandato ai propri legali di procedere in tutte le sedi opportune alla richiesta di 30 milioni di euro a titolo di risarcimento dei danni" e comunica che "tutto quanto dovesse essere riconosciuto al Gruppo come indennizzo dagli organi competenti verrà interamente devoluto in beneficenza". Angelucci prima di querelare fatti giudicare con il ministro Fitto per le mazzette !


sempre molto attuale sempre molto illuminante Tina Anselmi: ha vinto gelli, l’uomo del ricatto ROMA – “Gelli ha una scatola nera per ciascuno di quelli con cui e’ entrato in relazione. Ha sempre lavorato cosi’: sul ricatto. Anche adesso: dice, non dice, manda a dire. Sono messaggi obliqui che arrivano a chi devono arrivare. In un punto sono d’accordo con lui: nessuno degli affiliati alla P2 si e’ pentito. Sono ancora tutti li’, uno e’ diventato presidente del Consiglio”.Tina Anselmi, ex presidente della commissione d’inchiesta P2, intervistata da REPUBBLICA commenta l’intervista rilasciata domenica scorsa dall’ex maestro venerabile della P2 Licio Gelli. ”La Rai ormai e’ ridotta a questo: un megafono del governo – dice Tina Anselmi riferendosi al messaggio lanciato ieri in tv da Berlusconi sulla riforma delle pensioni – Diceva il piano di Rinascita di Gelli: “Dissolvere la Rai-tv in nome della liberta’ di antenna, impiantare tv via cavo a catena in modo da controllare la pubblica opinione media nel vivo del paese”. Non e’ forse quello che e’ successo?. ”La commissione d’inchiesta – ricorda – ci ha impegnati a tempo pieno dal 1981 al 1985. Quando dico tempo pieno, intendo che non abbiamo praticamente fatto altro giorno e notte. E’ anche per questo che quando leggo le parole di Gelli su Repubblica, oggi, mi assale lo sconforto (per il tempo dedicatoa una battaglia) ”inutile. Tanto lavoro d’indagine, tanti buoni risultati, ne emergeva una trama cosi’ chiara: eppure non gli e’ stato dato alcun seguito. Il parlamento aveva avuto mandato di togliere il segreto alla massoneria: rendere visibile un’attivita’ svolta nella segretezza. Non lo ha mai fatto: non ha mai scritto le leggi di applicazione del principio costituzionale che non ammette societa’ segrete. Ci sarebbe ancora tanto lavoro da fare, ma dubito che oggi lo si faccia. Se non e’ stato fatto finora, si figuri se lo faranno un governo e una maggioranza parlamentare costellate di ex affiliati alla l
http://blogdellaliberta.wordpress.com/


Tina Anselmi: ha vinto gelli, l’uomo del ricatto (parte 2°) alla loggia.(…) Non penso affatto che il pericolo sia cessato. Gli esponenti della P2 sono, per stessa ammissione di Gelli, molti piu’ di quei mille nomi scarsi che furono trovati negli elenchi sequestrati ad Arezzo e a Castiglion Fibocchi. Molte di queste persone sono insediate in ruoli chiave dello Stato. Hanno fatto carriere brillanti e continuano a farne. Dopo vent’anni sono ancora tutti li”’. I politici iscritti alla P2? ”Li sentimmo tutti, ovviamente. Berlusconi no, allora era un semplice imprenditore. Pero’ leggo che oggi ha affidato il suo partito a Cicchitto: lui fu sentito. Cicchitto disse di essersi affiliato alla P2 perche’ attraversava una fase politica e personale molto delicata. Disse che si sentiva sommamente insicuro, che aveva qualcuno che lo seguiva come un’ombra. Racconto’ di aver parlato del suo disagio con alcuni compagni di partito che gli suggerirono questo: “Se vuoi liberarti di quell’incubo persecutorio vai da Gelli”. Cosi’ fece. Racconto’ che Gelli gli raccomando’ di stare tranquillo, che lo avrebbe liberato da quella persona. Infatti, disse Cicchitto, se ne libero”’. Ci sono antidoti a questo stato di cose? ”Bisognerebbe – conclude Tina Anselmi – che reagisse la parte sana dello Stato, che l’organismo democratico desse un segnale di vitalita’. Bisognerebbe. Io non perdo la fiducia”
http://blogdellaliberta.wordpress.com/


Mi risulta che in questi ultimi quindici anni contro Berlusconi sono stati aperti 109 processi, fissate 2.500 udienze, effettuate 530 perquisizioni. E' vero? quanti e chi negli ultimi 15 anni hanno avuto più processi aperti? quanti e chi negli ultimi 15 anni hanno avuto più udienze? quante quali società hanno avuto più perquisizioni?




# 12    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 19:25

Sono venuto a conoscenza della nuova bozza costituzionale secondo il pdl. Art.1 L'Italia è un Regime fascista mediatico, fondato sul ricatto, sulla corruzione e sulla figa. La sovranità appartiene al popolo della libertà, che la esercita nelle forme e nei limiti della prostituzione. Lica G.


Utilizzatore finale di patrie galere mai?? Tanto non è che siano diverse da palazzo Grazioli: tra papponi, spacciatori, ricattatori, prostitute e mafiosi sappiamo che lui si sente perfettamente a suo agio.


Tutto quello che tocca il caro premier dopo un po' inizia a puzzare. Lui ed i suoi (ormai assuefatti) lo considerano profumo mentre noi dobbiamo sorbirci l'olezzante micropremier nel tentativo disperato di tramutare la merda in Chanel #5.


Sapete che differenza c'è tra anozero e il grande fratello: NESSUNA IN ENTRAMBE LE TRASMISSIONI PARTECIPANO PUTTANE E TRANS E SI RACCONTANO STRONZATE SENZA ESSERE CONTRADDETTI VERO TRAVAGLIO??


continua a guardarti il gf allora...


@observer Che tragedia avere il tocco tragico al posto del tocco magico ^^




@ Luigi Finchè Berlusconi te lo vedi in tv va bene (neanche più lì, in realtà, gli italiani vogliono vederlo come ha dimostrato il flop pazzesco di "porta a porta") ma pensa ad avercelo nel letto tutte le notti! Quelle libere, si intende!


# 20    commento di   limat - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 19:54

molti interrogativi su tutta questa faccenda mi lasciano perplessa ...ci sono troppe anomalie! Ma forse perchè gira gira c’è Berlusconi di mezzo 1) cosa ha fatto Marrazzo dopo il 3 luglio?..avrà pur chiesto un consiglio al suo legale!. 2) alla fine , il 25 settembre un uomo vicino alla maggioranza di governo “soffia” a diversi giornalisti, che circola un video contro Marrazzo...sperando che qualcuno abbocchi? 3)berlusconi "magna la foglia" si veste da buono e telefona a Marrazzo...ma un disonesto incancrenito da sempre 4)suggerimenti scorretti 4) carabinieri deviati, sembra, che fanno di tutto per farsi riconoscete!


HAHAHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAH GODOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO


X ROLAND #3 Strano che i tg non abbiano aperto con la notizia più importante della giornata ovvero che è stato proclamato il fascismo. Se verrà condannato non si dimetterà.... se lo vengono a prendere con le camionette cosa può fare se non un golpe militare?


# 23    commento di   limat - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 20:26

drainyou80 ma se le camionette sono senza benzina! ma non quelle dell'esercito


......."Anche se mi condannano non mi dimetto". Sarebbe questa l'ultima boutade del nostro presidente 68%. C'è da aggiungere altro per uno che dice di essere un Liberale e parla di rispetto dello Stato di diritto a Ballarò? Ed io perchè dovrei essere costretto a rispettare le leggi di questo paese c'è qualcuno che saprebbe spiegarlo?


EHI RAGAZZI!!!Non vorrei allarmare nessuno senza motivazione valida ma,questo blog,in questo momento,non è raggiungibile tramite l'indirizzo WWW.VOGLIOSCENDERE.IT!!!Ci sono arrivato tramite google ed ho potuto leggere l'ultimo post di Marco Travaglio!!!Visto l'argomento,è solo un caso che il blog NON SIA RAGGIUNGIBILE PROPRIO ADESSO???


prima che berlusconi sia eletto ero orgoglioso di essere italiano benche tutto non era perfetto in questo paese ma dopo questo farabutto di premier mi vergogno di essere italiano


in verità è dal primo pomeriggio che il blog è raggiungibile attraverso google o voglioscendere.ilcannocchiale.it , ed io che lo avevo nei preferiti non riesco più a memorizzarlo..


Butto lì qualche riflessione per dare ulteriori spunti alla discussione. Mi domando e dico: ma nell'era digitale e della comunicazione globale è mai possibile ritenere che l'acquisto del video di Marazzo da parte dello stesso cancellasse qualsiasi tipo di prova nei suoi confronti. Fare copie di un video su DVD, CD o pen drive e questione di pochi minuti, divulgarlo in tutto il mondo questione di un click. Se Marrazzo se ne fosse impossessato (pagandolo) allora sì avrebbe commesso una grande sciocchezza, un reato molto grave e sarebbe stato perennemente ricattabile. Io interpreto così lo zelo di Berlusconi nei suoi confronti. E poi mi domando: ma una agenzia (MASI) può impunemente acquisire un video frutto di un reato e portarlo in giro per le redazioni dei giornali senza essere arrestati. E poi del video consente di fare una copia a Signorini. Per cui: se Marrazzo avesse acquistato il video dall'Agenzia Masi, oltre a commettere un reato sarebbe stato sicuro di aver tolto di mezzo la prova del festino con ricatto? Ed il video in mano a Berlusconi e le tante copie su CD che sicuramente saranno in giro per l'Italia? E poi: alla luce di tutto quanto sta accadendo in Italia negli ultimi tempi (veleni, dossier, intrighi, ricatti), forse incomincio a spiegarmi perchè i politici di CDX sono sempre solidali e d'accordo (forse anche troppo per essere vero) col "capo". Forse perchè il capo li ha prima incoraggiati ai "vizi di corte" e poi ha acqusito su di loro dossier, foto e filmati, che potrebbero essere tirati fuori in caso di ammutinamento. Insomma: "più dossier per tutti".


Io credo nella metempsicosi e credo che mister b. sia la reincarnazione di Messalina. Di lei si narrano le storie più squallide: che avesse imposto al marito di ordinare ai sudditi che fossero di suo gradimento di accondiscendere in tutto e per tutto ai desideri della consorte; che avesse avuto relazioni incestuose con i fratelli, che si prostituisse nei bordelli di Roma, e addirittura che avesse sfidato una famosa puttana dell’epoca: con il nome d’arte di Licisca collezionò 25 amanti in un solo giorno. Questo fu il periodo più buio della sua vicenda umana, quello che lasciò inorriditi i moralisti, e oggi è ancora fastidioso. Rimangono molti dubbi su come Claudio fosse l’unico a non conoscere lo stile di vita della moglie, sebbene anche lui lasciasse alquanto a desiderare per fedeltà coniugale. Priva di amore, schiava degli amplessi, vuota e insoddisfatta, trovò la sua strada nel vizio sfrenato. La giovane imperatrice cambiava tanti amanti quante acconciature. Non paga di ciò, padrona del cuore dell’imperatore del mondo, Messalina cominciò a perseguitare, e finanche ad eliminare, i suoi avversali con una leggerezza e disinvoltura notevoli anche per quei tempi così depravati.


io non rieco a raggiungere antefatto.it da 3 giorni sarà un problemia mio non capisco


Se le cose stanno come descritte, devo concludere che Marrazzo è un grosso imbecille, indegno di ricoprire qualsiasi carica che abbia una qualche reponsabilità verso l'esterno, non solo la Presidenza della Regione. Come una persona di così basso livello abbia potuto raggiungere la Presidenza, evidenzia una nota degradante di tutta la politica.


# 32    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 23:15

".........Cercavano la droga e un boss latitante, sono inciampati nel telefono di un collega carabiniere e poi precipitati nel video sex di Marrazzo. E’ un altro lato della storia. Uno di cui si parla poco, ancora confuso perchè c’è di mezzo un morto, i clan, un’inchiesta più grande che inciampa in una, sotto il profilo criminale, sicuramente più piccola. Entrambe non si sa che fine faranno. La rovina dell’ex governatore del Lazio comincia quando gli investigatori del Ros, verso la metà di settembre, seguendo una pista di narcotraffico e di criminalità organizzata ascoltano una frase: “Dobbiamo vendere il video del Presidente”. Mentre gli investigatori sono sulle tracce di un pericoloso latitante seguendo i percorsi del mercato della cocaina che dalla provincia di Caserta risale verso Roma passando per il basso Lazio, s’imbattono nel telefono di uno dei quattro carabinieri poi arrestati. Da quel momento l’indagine devia, va decisamente fuori strada, finisce in un pantano di trans, ricatti e reputazioni rovinate e svela una storia di ritorsioni e vendette........................"
http://solleviamoci.wordpress.com/2009/10/31/camorra-la-minaccia-dei-casalesi-su-marrazzo/


ATTENZIONE! nell'articolo credo ci sia un errore, Scafasso credo sia morto in Settembre non in Agosto.


# 34    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 23:20

vorrei precisarvi questa cosa...dopo il punto di vista fornito nel mio precedente commento, spesso sembra solo cronaca nera, facciamo il caso del signore che citavano anche le due giornaliste di libero, l'antra sera ad anno zero, che citano tutti , anche questo articolo di MT...si chiama Cabasso...muore improvvisamente..di morte naturale, arresto cardiaco(stile anche la morte naturale al massimo la caduta dalle scale di stefano cucchi)... sembra sempre solo cronaca nera, come la truccatrice del petruzzeli appena si scopre il giro di bari e di tarantini..e tanti tanti tantissimi altri esempi... coincidenze? cosa? come? perche?


# 35    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 23:20

ec cafasso


# 36    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 23:23

"Uno dei protagonisti del caso ma di cui finora è stato, forse, detto molto poco. Cafasso è anche l’uomo che, hanno raccontato le croniste di Libero Brunella Bolloli e Fabiana Ferri, il 18 luglio le contatta e offre il video di Marrazzo per 500 mila euro. «Ho bisogno di questi soldi, la mia vita è in pericolo» dice loro in modo confuso. L’uomo che ha avuto tutte queste parti in commedia, è stato trovato morto il 12 settembre in una stanza d’albergo della Capitale. Arresto cardiocircolatorio, diceva il referto redatto dalla polizia. Overdose, è molto probabile. «Grossi problemi di salute, pesava 200 chili» dicono oggi gli investigatori. I quali però hanno deciso, su indicazione dei magistrati, di «fare verifiche sul fasciolo di Cafasso». Andare a vedere meglio e più a fondo di cosa è morto, come, perchè. Anche la sua abitazione sarà analizzata meglio. Cercando altro. Passo dopo passo, le domande seguenti sono: esistevano rapporti tra i Casalesi del basso pontino e Cafasso? Era, per dirla in chiaro, colui che garantiva copertura, ad esempio, nel ricco mercato dei trans? E poi, che rapporti c’erano tra Cafasso e Marrazzo? Qualcuno bisbiglia oggi che tra i due ci fosse «un rapporto diretto». Certo è che le visite di Marrazzo in via Gradoli, così frequenti, spesso di mattina, e con così tanti soldi (5 mila ma forse anche 15 mila in mazzette da 500) farebbero ipotizzare visite più legate al bisogno di consumare droga che al sesso. Mancano tanti pezzi importanti alla storia. Cafasso non può più parlare. "
http://solleviamoci.wordpress.com/2009/10/31/camorra-la-minaccia-dei-casalesi-su-marrazzo/


# 37    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 31/10/2009 alle 23:24

stefano cucchi pesava solo 43 chili cafasso pesava solo 200 chili


Disegno di Legge del PDL: "Abolizione dell'Ora Legale".


# 39    commento di   katili - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 0:47

cvd ci volevano annozero e travaglio per mettere a posto la sequenza dei fatti. a proposito, non vedo l'ora che Marco con il suo Promemoria arrivi nella mia citta' :)
http://comevorrei.ilcannocchiale.it


# 40    commento di   Giamporsi - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 1:14

"Non mi dimetto, neanche se colpevole" Così Berlusconi dice nel libro di Vespa. Non prima di dire che però, LUI, ha ancora fiducia nei magistrati seri, quelli che gli danno ragione insomma. Quelli che, nonostante prove schiaccianti, lo lasciano libero e non lo condannano (es. caso Saccà-Berlusconi). Perchè, come dovete sapere, se un giudice non dà ragione a Berlusconi non vuol dire che ha ragione, ma che è un comunista bastardo e che è controllato dalla sinistra. Non può essere un giudice che fa semplicemente il suo lavoro attenendosi alle procedure penali. No. E' un corrotto. E pare, sta volta, non da Berlusconi (processo per corruzione in cui fu condannato il giudice Metta e, gli avvocati di B., Previti, Acampora e Pacifico) ma dalla sinistra. Lui non si dimetterà anche se condannato. Ma vi rendete conto cosa vuol dire? Vuol dire che .... Leggi il resto dell'articolo su castopoli.ilcannocchiale.it
castopoli.ilcannocchiale.it


GRANDE MARCO COME SEMPRE


Politici e pannolini si devono cambiare spesso per gli stessi motivi: si riempiono di merda.


Se non fosse per una ricerca di impunità, sarebbe sorprendente pensare che abbia optato per la politica al posto di un comodo impiego in qualità di paparazzo e ricattatore: è indubbiamente un grande precursore di individui come Corona: soldi e marciume.


Buongiorno a tutti, nel 1994 quando Berlusconi e' sceso in campo, ero convinto che arrivasse il salvatore, che finalmente fosse arrivato il profeta che in Italia si aspettava da sempre. E bisogna ammettere la Sua capacita' di comunicazione oltre che per quantita' e' anche qualivamente eccelsa. Ma oggi dopo 15 anni, mi sono rotto, non ne posso piu' di sentire scandali su Berlusconi, processi, lodi, non si puo' passare il tempo a parlare di quello che fa e di quello che fa per risolvere i suoi problemi. Qualunque presidente di qualunque stato dovrebbe avere il buon senso di tirarsi indietro quando vede che passa il tempo non a fare gli interessi del Suo Paese, ma a risolvere i problemi Suoi, della sua azienda e della sua immagine. L'unica domanda che resta, e' chi puo' venire dopo di lui, non esiste nel panorama italiano, un personaggio carismatico, intraprendente e valido, nessuno ne di destra ne di sinistra. Del Pietro non e' credibile, Casini idem, Fini ha perso tutto lo charme che aveva 10 anni fa. Bersani, sembra il presidente dell oratorio, BOssi e' andato. Non mi interessa se vada la sinistra o la destra al potere, mi interessa che chi governa lo faccia negli interessi del paese, facendo scelte sociali se necessario e scelte economiche tenendo conto delle regole matematiche che includono. Un ultima cosa, tutti i sostenitori di Berlusconi diventano sempre più suoi sostenitori quando viene attaccato. E' semplice psicologia, se sostengo quello che ho votato e' un Cogli.. sostengo praticamente che io che l'ho votato sono anche un Co... quindi. piu lo si attacca piu' diventa forte. bisognerebbe ignorarlo e far arrabbiare davvero la gente autonomamente... ciao


ma possibile che nessuno dei presenti alla trasmissione di Floris, quando è intervenuto B, non gli abbia chiesto: ma lei sapeva niente del conto all iberian? ma non trova assurdo essere presidente del consiglio e nello stesso tempo un grande evasore fiscale dichiarato?




1° caso: Nel aprile 2007 Pino Balleri direttore di “oggi”era stato denunciato da Silvio Berlusconi per aver acquistato le foto di Zappadu che ritraggono Berlusconi in compagnie di 5 donne. In seguito a questa denuncia scatta il reato di ricettazione, cioè il comportamento di chi "al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, acquista, riceve o occulta cose provenienti da un qualsiasi delitto o comunque s’intromette nel farle acquistare, ricevere od occultare" ( pena prevista da 2 a 8 anni). L'assunto dal quale parte la denuncia è che, per scattare quelle foto, il fotografo abbia compiuto un reato, il reato di violazione della privacy ( cosa tutta da dimostrare, visto che il fotografo dichiara di aver realizzato il servizio servendosi di potenti teleobiettivi ) Nel ottobre 2009: Silvio Berlusconi apparentemente incorre nello stesso reato per il quale ha denunciato Belleri ( e con lui sembrano incorrere nello stesso reato il direttore di CHI Signorini e il suo editore Marina Berlusconi) Ricevono infatti, e trattengono, il video di Marrazzo, che è SICURAMENTE il corpo di un reato e se lo tengono per due settimane. Vedremo come sarà applicata la legge nel secondo caso. Qualcuno potrà obiettare che il premier trattenne il filmato, ma NON al fine di procurare a sè o ad altri un profitto. Difficile però crederci. Come è difficile credere alla storia della "carineria" nei confronti di Marrazzo.


vado a cuba almeno mi libero di voi , b fortuna di cuore .


mente Marrazzo e mente il trans. ma che educati questi carabinieri che per cogliere Marrazzo in mutande bussano alla porta.....


Giovedì 29/10/2009... la ricostruzione degli avvenimenti....conosciuti :)..... a quando la ricostruzione della storia e mandanti?.... ai posteri...:)




@ 51 xkè Berlusconi è prezzemolino ogni minestra :). Nn è colpa di nessuno se sta sempre in mezzo,..... in certe situazioni o è il "protagonista" o è informato sui fatti..:), nn se ne esce + :(


Gentile Federico lei è stato un ingenuotto a credere da subito ad un miracolo che anche ai più devoti sarebbe puzzato di maxi imbroglio. Chi le parla è un uomo vecchio, si vecchio. Per quanto la si voglia menare a 70 anni si è decisamente vecchi e non diversamente giovani come si vuol far credere. E 20 anni fa o giù di lì io, e come me tanti, hanno sentito subito il retrogusto amaro che l'allora maturo uomo d'affari Berlusconi, stava ordendo ai danni dei più solo per alimentare la già cospicua rendita che, con intrallazzi più o meno disonesti, partiva da piattaforme anticostituzionali. La genesi del malcostume malgoverno parte da quando un imbonitore decide di scendere in campo escusivamente per interessi personali. Lo sviluppo futuro è ormai sotto gli occhi di tutti ma quello che è grave è che sembra che di questo uomo non ci si possa più liberare nonostante i suoi sfacciati reiteati abusi contro la legalità, la democrazia, la libertà. Nella mia vita ne ho viste tante ma quello a cui son costretto ad assistere in questo inizio di millennio, mi sembra eccessivo anche per una mente aperta e liberale come la mia. Credo che buona parte della politica attuale sia sotto scacco ricattatorio di un uomo che possiede contemporaneamente i due poteri assoluti :l'informazione e il governo, neanche nei popoli a dittatura sudamericana si è mai visto questo scempio. L' augurio che faccio a tutti voi è che possiate sopravvivere a questa dittatura fino al momento che madre natura farà il suo corso democratico e popolare


Dispiace l'uso improprio dei nomi: Le mignotte le chiamano "escort" oppure "onorevole", o "ministro". Il giornale più servo si chiama "Libero". La massa di utenti televisivi raiset in dissonanza cognitiva "Popolo della Libertà". Grazie per aver chiamato il vostro giornale "il Fatto".


"Tanto ormai lo scopo è raggiunto: partita l’inchiesta, il governatore è definitivamente sputtanato e non potrà ricandidarsi alle regionali della primavera prossima. Se si riesce a fare in modo che sia lui stesso a pagare “i killer” e a far sparire le prove, è il delitto perfetto." Direi che si commenta da solo. Poveri noi.


Ciao Marco..per quanto tempo ancora dobbiamo sopportare questo sistema?..fa paura!informare è importante, ma dobbiamo trovare un'alternativa per combattere e abbattere l'ignoranza di molti giovani che inspiegabilmente confidano in una politica del PDL e PD..è INDECENTE!provo, mi sforzo, e continuo a illustrare ogni carta, articolo, sentenza che dimostri la realtà dei fatti di oggi e di ieri, ma il più delle volte mi trovo persone che parlano per sentito dire e infine si disinteressano e cadano nell'oblio del sistema "italiota"...non mollerò mai..continua a darci l'esempio..sei un Grande!


In tutto questo affare non è ben chiaro chi abbia avvisato i carabinieri "buoni" che c'era di mezzo un filmato al presidente della regione ed un tenativo di estorsione da parte di alcuni carabinieri "cattivi". Se non lo ha fatto Marrazzo......


# 58    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 10:59

x Franco Il problema fondamentale è... PERCHE' IL CAVALIER BERLUSCONI SI TIENE UN CORPO DI REATO IN CASA INVECE DI CONSEGNARLO SUBITO AI CARABINIERI? Ok che ha di fatto depauperato la magistratura dei suoi poteri ma addirittura usare casa propria come archivio delle prove mi sembra esagerato! x Paso Beh sai non è che sia proprio una novità in Italia che si rimanga con la parola sulla punta nella lingua ma nel senso che poi te la tagliano fisicamente. Siamo il paese più corrotto e mafioso del mondo anche se tutti ottimisti, guardando uomini e donne e la vita in diretta, ci crediamo la Svezia.




GUERRA PREVENTIVA AI MAGISTRATI La notizia del giorno - di ieri e di oggi - le sparate di Berlusconi sui suoi processi ancora in corso: > "Ho ancora fiducia nell'esistenza di magistrati seri che pronunciano sentenze serie, basate sui fatti. Se ci fosse una condanna in processi come questi, saremmo di fronte a un tale sovvertimento della verità che a maggior ragione sentirei il dovere di resistere al mio posto per difendere la democrazia e lo stato di diritto". ------------------------------------------------------------------------ Sparate riassunte in titoli come "Anche se mi condannano, non mi dimetto". Una cosa è sicura: se sarà condannato, sarà perché ci sono "magistrati seri che pronunciano sentenze serie, basate sui fatti". Punto e basta. Il resto è una guerra verbale (il suo forte) preventiva ai giudici che avessero l'ardire di pronunciare una sentenza non conforme al volere di Berlusconi!! Giudice non disponibili a piegare la realtà dei fatti alle menozogne dell'imputato (sì, gli imputati hanno il dirito di mentire, ma alcuni sono più bravi a farlo, hanno un maggiore e meglio disposto auditorium massmediatico e più seguito di boccaloni decerebrati), e poi c'è sempre quello stupito appello (che però fa colpo, pare): sono stato eletto dal popolo! (il popolo, come giudice, non è affidabile: può cambiare umore da un momento all'altro e lanciare monetine... o essere preso da raptus tipo piazzale Loreto.) la potrai mai negare, siamo tutti testimoni: più volte ha denunciato pubblicamente urbi et orbi il fatto di essere lui stesso medesimo il telefonista del ricatto Marrazzo. Che aspettano di arrestarlo?


(frase compeltata) Una cosa non la potrà mai negare, siamo tutti testimoni: più volte ha denunciato pubblicamente urbi et orbi il fatto di essere lui stesso medesimo il telefonista del ricatto Marrazzo. Che aspettano di arrestarlo?


e poi c'è sempre quello stupido appello




# 15 differenze Scusa, che cos'è "anozero" - un nuovo reality a tema, di tua preferenza?


# 65    commento di   Pierpaolo Buzza - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 11:23

Ormai siamo alla guerra totale. Tutti contro tutti. Ma va bene, sono contento, perché ognuno che cade se ne porta dietro un altro paio: quando spunteranno fuori altri nomi eccellenti che girano attorno a questa faccenda di trans, ci sarà da divertirsi.
http://professorwoland.ilcannocchiale.it


Grande articolo! Grazie Marco per quello che fai.




# 68    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 11:34

lì , stupido geotag , geo tag dell'imbecille


# 69    commento di   labischeracubana - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 11:36

quale stupido appello ??
quale stupido appello ??


# 70    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 11:58

ciao drayn 80 (*_*) come qualcunaltro ha gia detto di te , del tuo pensiero e di come sei fatto ( credo fosse il blogger ius primae noctis), non con le sue stesse parole, ma con le mie, ti dico cosi come te è fatto l'UOMO...un bacio grande grande perche vinca prima o poi la nostra intelligenza piena di cio che saviano direbbe di rabbia intelligente dolore amore..grazie del faber che vive in te immortale
http://www.youtube.com/watch?v=xxo4vClmvrQ


# 71    commento di   chiarelettere - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 12:1

Stiamo avendo problemi tecnici all'indirizzo www.voglioscendere.it che speriamo di risolvere nelle prossime ore. Il blog è comunque raggiungibile all'indirizzo www.voglioscendere.ilcannocchiale.it. Ci scusiamo per l'inconveniente. La redazione


# 72    commento di   limat - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 12:4

63 commento di Luca Gambetti sì una notizia bella anche se prevedibile, ma non ci farei molto conto, per Berlusconi tutto quello che è contro di lui è ad opera dei comunisti! Comunque qualche cosa di buono c’è ...che adesso la mafia ha un volto,ed è visibile in molte facce , l’omertà si è incrinata ,spezzata...la giustizia è “lento pede”ma ti raggiunge eccome se ti raggiunge !


una mercificazione dell’informazione diretta a colpire, e a ridurre al silenzio personaggi scomodi. L’indagine che coinvolge il Governatore del Lazio è partita in seguito ad intercettazioni nelle quali si evidenziavano collusioni tra militari appartenenti all’arma dei carabinieri ed esponenti del clan dei Casalesi in ordine a partite di droga che venivano fatte giungere nella capitale. Risalgono a poche settimane addietro le parole del direttore de "Il Giornale", di proprietà della famiglia Berlusconi e diretto da Vittorio Feltri, "non svegliamo il can che dorme" in merito a presunti dossier a luci rosse che vedrebbero coinvolti autorevoli esponenti ex Alleanza Nazionale http://www.agoravox.it/Piero-Marrazzo-Intercettato.html




# 75    commento di   Mìles - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 14:11

Manifestazione di protesta delle escort nella capitale "Questi viados ci rubano il lavoro". Per motivi di sicurezza la residenza dell'ex presidente della regione Lazio è stata transennata.


mente Marrazzo quando dice di aver conosciuto il trans due giorni prima e mente il trans qando dice che i carabinieri hanno bussato ( ma che educati ...) e lei ha aperto la porta. sapeva benissimo che erano loro.


sul Fatto articolo strappalacrime sul trans, c'è chi si fa un bagno caldo e chi si fa le docce gelate, cerchiamo di non renderci ridicoli difendendo Marrazzo, l'indifendibile presidente della regione Lazio in mutande


Sequenza temporale chiara e precisa. Se l'ho capito io che ho la terza media, come fanno milioni di italiani a non capire che il VERO ricattatore non era uno dei 4 o 5 carabinieri deviati ma, come conclude l'articolo, l'UTILIZZATORE FINALE (quello che dice di essere immortale e non si dimetterà MAI!!).


il trans che mente : non stavamo facendo sesso: e allora perchè Marrazzo era in mutande ?


Secondo me Storace aveva ragione in quanto non si può imputare ogni evento a Berlusconi e non citare mai una cosa giusta del governo. Berlusconi avrà mille difetti ma fa i fatti e questi sono ciò che contano. Marco ti stimo ma se fai dell'antiberlusconismo a oltranza un modo per fare soldi allora perdi dei punti. Se Marrazzo se ne stava a casa sua non sarebbe successo niente certo che ognuno è responsabile di ciò che commette e poi ne paga le conseguenze.


# 81    commento di   Giamporsi - utente certificato  lasciato il 1/11/2009 alle 21:22

Coca in Parlamento Negli ultimi giorni è venuta fuori, come se non si sapesse nulla prima, una voce che parla di droga che gira in Parlamento. Proprio su questo tema La Russa sembra aver detto la sua prima cosa sensata. Proporre un test antidroga a tutti i parlamentari e pubblicare il risultato sul sito del ministero. Beh, sarebbe senza dubbio una bella idea. Ma perchè queste voci e poche risposte a questo invito? Nel caso Marrazzo c'è anche il lato cocaina. C'è chi dice messa la per incastrarlo. C'è chi dice che era solo del trans e c'è chi dice che l'aveva preprata il trans per il governatore. Quest'ultima "ipotesi" è stata detta dai trans/prostitute della zona frequentata dal presidente e, sempre secondo le loro affermazioni, da moltissimi personaggi di spicco. Dalla politica allo spettacolo...... Leggi il resto dell'articolo su castopoli.ilcannocchiale.it
castopoli.ilcannocchiale.it


Marco T. Hai qualche pagina web in inglese?


Beh, Marco... tutto si può dire meno che Berlusca venga tirato per i capelli... quella roba che ha in testa è vernice...


Alla luce di tutto quanto sta avvendendo nel nostro paese riconfermo l'opinione che viviamo in una società del possesso, in cui sei se hai; e non in quella della conoscenza, in cui sei se sai.


mhhh, buona ricostruzione ma non mi convince appieno il fatto che berlusconi centri. non è detto che la figlia glielo abbia detto. magari può averlo saputo dagli ambienti di palazzo( visto che si dice che tutti sapevano di marrazzo). quindi stavolta terrei fuori berlusconi da ciò, altrimenti si rischia di cadere nella tentazione di ribaltare la situazione. Nonostante tutto grande Marco


a parte il fatto che mi piacerebbe, qualche volta, vedere/ascoltare ad "annozero" una frase terminata prima che venga interrotta da altri ospiti o dal conduttore stesso (ma questo vale anche per tutti gli altri c.d. dibattiti), e poter ascoltare un ragionamento di marco terminato e concluso. a parte il fatto che, come diceva tana de zulueta, bisognerebbe sempre partire dal presupposto che gli intervistati mentono e poi chiedersi perche' mentono. ma... via gradoli non dice niente a nessuno? una volta era un affollato covo di servizi segreti (v. caso moro). hanno sloggiato, per caso? qualcuno ha notizie in merito?


x Francesco Gentile Francesco, sicuramente saro' stato ingenuo, ma 15 anni fa il clima era completamente diverso, io avevo 18 anni e si era appena usciti dal muro di Berlino, con quel retrogusto di puro comunismo che ancora arieggiava. Mi ricordo poi, che dalle mie parti in provincia di Torino, l economia era completamente differente, che l unico segno di modernita'(si fa per dire) era il centro commerciale Le Gru di Berlusconi. Uscivamo da Tangentopoli, sembrava che tutto fosse sporco , che i nostri politici fossero dei marziani, tutto politica e potere. Ma all improvviso spunta Berlusconi, mentalita' giovane, ottimo comunicatore, con tante idee che nessuno aveva, ma anche con ottimi giornali e televisioni. Certo lei e' stato piu' intelligente di me a vedere lontano, ma io da 18enne non potevo immaginare che succedesse quello che sta succedendo,poteva essere un ipotesi, ma anche giocando al casino' si hanno chance di vincere. Ricordo di aver visto documentari su Lenin, Castro, Mussonlini, dove nessuno immaginava che potessero succedere cose di quel tipo, ma poi sono successe, e la gente ha cambiato idea. Cosi' e' adesso, bisogna rendersi conto che Berlusconi e' un male per un paese che ha bisogno di cambiamenti,di un paese Vecchio, che ha creato di piu' negli annni della prima repubblica che negli ultimi anni. Ma credo fermamente che non e' demonizzando il nemico che si vince una "guerra", piuttosto creando forza comune per comunicare con la gente, proponendo progetti, mettendosi d'impegno per sviluppare un paese retrogado. Se chi e' ancora con Berlusconi , ha solo la possibilita' di dover andare dall'altro fronte, allora avra' solo tanta paura, e rimarra' dov'e', bisogna dare la possibilita' di far capire che uno puo' rimanere nelle sue idee, pero' senza sostenere un leader inadatto, inappropriato e pericoloso come B. un saluto


signor Marco, la ringrazio per avermi offerto un quadro completo del caso che i telegiornali passano a spizzichi e bocconi (quando la passano la notizia....) chiaro, conciso, perfetto come al solito...grazie di svolgere un "giornalismo di analisi e non solo di inchiesta"...


Da "La Repubblica" del 4-11-09 La crisi travolge gli acquisti bulimici Arriva il consumatore 'competente'..... CHE E' UN EUFEMISMO PER DIRE CHE NUN CE STA' LA GRANA! E VAI CON L'AUTOMOBILISTA ECOLOGICO (NUN C'HA LA MACCHINA) E IL LAVORATORE DISIMPEGNATO (NUN C'HA LAVORO). MI CHIEDO, QUANT'E' COSTATO IL LAVORO DEL SOCIOLOGO/A CHE HA STESO QUESTA RELAZIONE? PER LA MODICA CIFRA DI 150,00 EURO, FATTURABILI, GLIELE LE DICEVO IO 'STE COSE.




Il transessuale, e' l'-apoteosi-parossistica- dell'incrollabilita' della fallocrazia. Prova ne e' , che il 98% dei transessuali, non attua l'eliminazione dei genitali maschili.


...Salvo poi autodistruggersi. Ma quando impareremo noi uomini?





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti