Commenti

commenti su voglioscendere

post: Il popolo che dice basta

di Antonio Padellaro Presidente Napolitano . Presidente Fini . “Adesso basta” è il titolo che abbiamo stampato ieri sulla prima pagina del Fatto Quotidiano . Adesso basta è scritto sulle migliaia di messaggi che giungono al nostro giornale. Tutti indistintamente chiedono di mettere la parola fine allo scandalo che da quindici anni sta sfibrando l’Italia: la produzione incessante di leggi personali per garantire a Silvio Berlusconi la totale immunità e impunità in spregio alla più elementare idea di giustizia. Quello che rivolgiamo a voi che rappresentate la prima e la terza istituzione della Repubblica (sulla seconda, il presidente del Senato Schifani pensiamo di non poter contare) non è un appello ma una richiesta di ascolto che, siamo certi, non andrà delusa. Tutte quelle ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 38    commento di   kid_a - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 11:14

...per non parlare della rappresentazione grafica che ne uscirebbe....


# 39    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 11:15

x kid a immaginavo che tu fossi di quel testo e per qul nick dei radiohead non ti facevo pero cosi "grande" per la tua età dall'alto del mio bamboccione di 50enne come vedi sbaglio continuamente ed è bellissimo sbagliare così, dunque duqneu vorrei esserti piu operativa per farti stabilire contatti con persone che SERIE E COMPETENTI, lavorano già dalle scuole alle carceri io per amore di liberta e giustizia ti direi o di cercare contatti direttamente tu scrivendo al seguente indirizzo e facendo seguire telefonata al seguente numero: indirizza nell'oggetto e chiedi per telefono di parlare con la signora "Costanza" info@libertaegiustizia.it telefono 0245491066 chiedi loro come contattare gherardo colombo molto attivo da quando non è piu in attività come magistrato, sulla diffusione della cultura della legge,del rispetto delle regole, dell'amore per la legalità ,la legge e lo stato di diritto puoi anche rivolgerti però a questo centro, non farti pregiudicare se di contesto non laico, perche lo sono molto piu di tanti altri laici ( vedi ad esempio il grande laico,mons bottoni come don farinella): fondazionesf@sanfedele.milano.it Tel 02.86.35.22.31 chiedi nella tua missiva e telefonata, come a quella sopra a Leg, di prendere contatti con il responsabile delle attività culturali sulle scuole --------- in Leg è presente una giornalista dell'espresso, olga piscitelli, chiedi di parlare con lei che ha sicuramente contatti da leo sisti ad altri, per poter indirizzare la tua proposta in modo che sia svolta , se quello è il tuo intento piu specifico, non da ex magistrati o pensatori/intellettuali del dissenso, ma unicamente e solo da giornalisti indipendenti ciao con abbraccio fortissimo anche fino a Federica e drainyou80 e tutte e tutti...diffondete l'appello!! :-)


non è più questione di destra o sinistra o rivalità simili.. è una vergogna che con i problemi che ha l'italia ci si occupi solo ed esclusivamente di fare leggi decreti ecc per non far condannare berlusconi, perchè a questo punto è solare che sia colpevole perchè un imputato innocente si farebbe processare. e i suoi servi come si prodigano per difendorlo, ma loro sono pagati a peso d'oro.. ma la gente? il popolo che lo sostiene è allucinato.. ma cosa gli viene in tasca ? disoccupazione, crisi, licenziamenti, cassa integrazione, precarietà, più tasse, meno servizi ecc ecc ecc e cmq anche senza tutto questo sfacelo sarebbe ingiusto in ogni caso


# 41    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 11:21

riepilogo le iniziative sulla protesta via web ( che in piazza è prevista per il 28 nov su roma,largo argentina davanti feltrinelli e per le piazze locali in contemporanea,informarsi localmente) 1 sotto forma di mail da inviare ai due presidenti camera e senato promosso da Liberta e giustizia : Ai presidenti di Camera e Senato: Fermate lo scempio della giustizia Il Parlamento che approva il lodo Ghedini, ennesima legge per premiare i potenti e massacrare i più deboli non mi rappresenta. firma ,nome cognome -città Se sei d'accordo, invia anche tu questo testo ai presidenti di Camera e Senato (schifani_r@posta.senato.it, fini_g@camera.it e cc lgiustizia@yahoo.it) ...io personalmente vi ho aggiunto nei destinatari quasi duecento fra senatori e deputati dei piu rappresentati dei vari gruppi parlamentari cliccando all'interno dei gruppi parlamentari che piu ti aggradano ,li trovi elencati anche con mail e con loro eventuale sito: http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Gruppi/Grp.html camera ( stesso procedimento di prima per gruppo parlamentare) http://nuovo.camera.it/46 ------------------------------- 2 appello del direttore Padellaro e del giornale il fatto direttamente disponbile per la firma , al sito: http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2379637 ----------------- 3 appello di Saviano su repubblica direttamente disponbile sul seguente indirizzo web http://temi.repubblica.it/repubblica-appello/?action=vediappello&idappello=391117 --------- grazie a tutti per la web invasion, la diffusione ed evntualmnte grazie in anticipo di segnalarci reciprocamente altri appelli analoghi al tema in questione


# 42    commento di   kid_a - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 11:38

per Paso grazie dei complimentie soprattutto per i contatti. L' altro giorno ho provato a chiedere informazioni alla segreteria generale del circolo di Milano ma non mi hanno risposto. Ora proverò a fare come dici, sicuramente otterrò risultati migliori. Però posso chiedere l' ultima curiosità...Che tu sappia questi personaggi, ammesso che accettino di accettare la mia proposta, quanto vorrebbero in termini monetari per un piccolo dibattito? Non per altro, ma non so quanti soldi il preside della mia scuola possa offrire in questo momento...


# 43    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 11:53

x kid a telefona in orari centrali del pomeriggio,lunedi di solito dovrebbe esserci proprio la signora Costanza, ma se vuoi e puoi aspettare, martedì abbiamo una riunione e chiedo direttamente al responsabile del circolo, inoltre sappi che la gratuità e l'altruismo della diffusione di cultura sul rispetto delle regole, lo stato di diritto, la memoria storica sulla costituzione e la storia del paese eccetera eccetera , sono le caratteristiche fondamentali di qualsiasi intervento VOLONTARIO (modalità "volontariato") dalle scuole al carcere operativamente forse , ma non sono di competenza sugli aspetti organizzativi di questi incontri, bisognerebbe sostenere al max solo le spese vive del trasporto? ti saprò dire martedi sera notte o mercoledi se seglierai che ti faccio da tramite grazie di te


# 44    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 11:54

# 31 commento di kid_a >>Detto ciò ringrazio dell' attenzione ed approfitto per postare un link di una petizione di Legambiente contro il nucleare (altra petizione che verrà sicuramente cestinata in un lampo) Ti scrive un antinucleare convinto che ha oggi qualche perplessità a schierarsi contro senza approfondire il tema. A parte aver votato contro a suo tempo, oggi le cose sono cambiate e non di poco, per questo ti allego il link all' intervista a Rubbia ad un meeting del maggio 2008. Le centrali di terza e, meglio ancora, di quarta generazione a ciclo rapido sono una risposta molto interessante. Innanzitutto non si parla più di uranio (destinato a finire entro 30/40 anni) ma di Torio, disponibile in abbondanti quantità e con un fattore di consumo a parità di potenza erogata di 200 a 1. Non solo: le centrali miste a fusione/fissione permetteranno un recupero del 99% dei residui, quindi i rifiuti saranno quantitativamente irrisori. E c'è di più: questi rifiuti hanno tempi di decadimento ridottissimi (si parla di decine di anni) non più di centinaia di migliaia. Alla luce di ciò, il nucleare ha di nuovo un importanza notevole nella produzione energetica alternativa ai fossili. Altra fonte è sicuramente il solare, solo che le attuali celle fotovoltaiche non sono una risposta valida e solo le prossime a film sottile lo saranno. Anche il solare termico di Rubbia ha un problema attualmente irrisolto, che è il costo esorbitante del fluido scaldato dentro ai tubi nel fuoco delle parabole; questo fluido ha la capacità di mantenere la temperatura per 4/5 gg. che è la chiave del problema di accumulo dell' energia potenziale. Viceversa, come avviene per eolico e fotovoltaico, l'energia è disponibile al momento in cui viene prodotta, cosa che avvantaggia i fossili che invece possono essere accumulati e sfruttati al bisogno. Ci sono però almeno altri 3 problemi che Rubbia non affronta in questa intervista, anche perchè non competono
http://www.youtube.com/watch?v=8xrqu4GeU1c


# 45    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 11:57

Ci sono però almeno altri 3 problemi che Rubbia non affronta in questa intervista, anche perchè non competono alla sfera scientifica: 1. dove fare le centrali: NON certo in aree sismiche (ovvio) 2. le centrali sono comunque installazioni "sensibili" per attentati, ma lo sono anche acquedotti ed altri nodi vitali di un paese tecnologicamente avanzato. 3. e questo è il più importante: nel ciclo del Torio si hanno degli intermedi di produzione come l' U233 (Uranio) che è perfetto e pronto per essere utilizzato per testate nucleari; diamo questa tecnologia in mano a chiunque? o forse è meglio limitarne la diffusione? Ciò su cui Rubbia pone l'accento, e che non posso che condividere TOTALMENTE, è che tutto ciò è risolvibile tramite la RICERCA scientifica, ed infatti il nostro governo ne taglia i fondi con regolarità scientifica :) Saluti e buona domenica p.s. Everything MUST BE In It's Right Place, parafrasando i MITICI Radiohead ;)


# 46    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:2

x renzo c e kid a sei stato ineccepibile renzo, come puoi immaginare condivido tutto il tuo intervento ..è di gioia , e spero lo sarà anche per altri come drainyou e altri ancora, poter essere "vicini" abbiando forma e sostanza, contenuti e modi per il bene collettivo che tutti abbiamo a cuore grazie di questi passi che fanno "plurale" ps la musica unisce come altre parti non sanno ancora pensare fare applicarne le sue alchimie;quando la politica la cultura l'economia ne scopriranno i segreti palesi alla Storia del mondo la bellezza come stamen ci avrà messo in salvo :-)




# 48    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:3

ec poter essere vicini abbinando la bellezza, come stamane,ci avrà messo in salvo


# 49    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:16

Egr. Direttore Padellaro, NON firmerò la petizione de "Il Fatto Quotidiano", perchè attendo ancora un chiarimento all' articolo apparso sul quotidiano che Lei dirige, relativamente alla notizia ERRATA a firma della Sig.na Beatrice Borromeo, nella quale l' Italia risulterebbe al primo posto in Europa per il consumo di cocaina, articolo a pag.2 del 6 c.m. La lettura della tabella del Rapporto annuale dell' Osservatorio europeo a pag.71 dice altro: siamo al TERZO posto. Non fosse stato per le tempestive segnalazioni di altri commentatori, avrei continuato a pensare che siamo detentori di un altro triste primato, come se non ne avessimo già abbastanza. Ieri un suo socio fondatore, nonchè pilastro della Testata, ha preferito bollare come imbecilli coloro che hanno insinuato che la Sig.na Borromeo sia in qualche modo una "raccomandata", evitando però di rispondere a tono sulla notizia in questione, sviando in pratica ad altro tema: io non faccio parte della schiera degli imbecilli, perchè non ho MAI insinuato nulla sulla Sig.na Borromeo, però sono incluso nel gruppo di chi chiede o rettifica o smentita nel caso fosse nostro l'errore, anche se detta tabella lascia poco spazio all' immaginazione. Noto con piacere che abbiano deciso di ospitarla qui per l' appello alla firma, anche se ciò mi fa pensare che "di là" ci sia meno visibilità, e siano queste le ragioni dell' ospitata: i numeri delle repliche agli articoli si contano a decine, qui a centinaia. Nell' attesa di leggere un Suo commento, Le porgo i miei più cordiali saluti. Renzo C p.s. per Sua comodità le riporto il link al documento ufficiale dell' Osservatorio europeo
http://snipurl.com/t7unp [www_emcdda_europa_eu]


# 50    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:37

x renzo c perche hai distrutto tutta la bellezza di poco in un secondo? mi spiego: avresti potuto e dovuto chiedere i chiaramenti CONTENUTI nella tua civile contestazione, presente anche in altri commentatori fra cui anche io ieri unendomi a una parte di voi , ma non condivido UMANAMENTE E POLITICAMENTE ,l'applicazione e la commistione di due argomenti cosi diversi ,per diverso peso che hanno le due questione su paino personale e pubblico perche metterne uno a ricatto dell'altro? perche non firmare qualcosa che è un bene SUPERIORE E PIU COLLETTIVO ANCORA , di quello da proteggere comuqnue della rettifica di una informazione errata e di quello ancora piu relativo a un gruppo piu ristretto di persone che non condividono la scelta DISCREZIONALE E PERTANTO LIBERA,di avvalersi da parte di un giornale e la sua direzione di persone discutibili o indiscutibili quale BB perche confondere i piani Renzo c? perche perche perche caschi in un gioco dove ci ridanno "imbecilli", sbagliando come l'altro, ma in questo caso non senza motivo? l'appello è su questione ben e ben piu grave , facente parte di un piano eversivo, che non ravvedo di peso e analoga gravità dell'altro piatto che tu ponevi a ricatto psicologico logico intelletivo? un abbraccio forte forte e tristissimo da imbecille a imbecille


# 51    commento di   kid_a - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:41

Per Renzo D'accordissimo con te sul fatto della ricerca totalmente oscurata in Italia. Però ci sono da fare alcune precisazioni a mio avviso. Non parlo da disinformata ma reduce da una conferenza sul nucleare con la presenza del responsabile Enel. Devo dire che l' ingegnere dell' Enel non mi ha convinto per niente per vari motivi: 1)Le centrali nucleari costano. Troppo, soprattutto per l' Italia. Infatti, come ha detto il tizio enel, i costi sono talmente alti che nessun privato o piccola azienda finora ha voluto investire per poter sostenere i costi di progetto, costruzione, manutenzione e smantellamento, che sono letteralmente esorbitanti. Quindi, non essendoci l' aiuto da parte di privati, la spesa dovrà essere sostenuta interamente dallo stato che attualmente, fra tagli e scudi, non ha i mezzi per farlo se non attraverso l' imposizione di tasse ulteriori(quindi il risparmio di cui potremmo beneficiare dei bassi costi dell' energia nucleare verrebbero più che risanati dalle nuove tasse). 2 Il problema delle scorie non è secondario. Si sa infatti a chi va la gestione dei rifiuti e soprattutto nel sud italia (dove guardacaso verranno costruite le centrali) questo può essere pericoloso. 3 E' un fatto che gli italiani non vogliano il nucleare e ciò è stato stabilito da un antico referendum ma anche dalle acute proteste di intere cittadine a rischio costruzione. Poi è verissimo che le centrali di 4a generazione potrebbero risolvere mille problemi in ambito energetico ma questa tecnologia non potrà essere ultimata se non fra una cinquantina d' anni, mentre noi abbiamo un urgente bisogno di ridurre la co2 (anche una normale centrale di 3a generazione necessita di 10 anni per la costruzione). Quindi come vedi non ho trovato molte argomentazioni a favore del nucleare. Non fraintendemi, non intendo eliminare totalmente questa risorsa ma, in accordo con molte statistiche, ritengo che l' investimento dovuto a tali risorse debba essere proporzi


# 52    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:49

x Renzo c Se la stesse situazione riguardava un uomo che di cognome non faceva Borromeo ve ne stavate tutti zitti.


# 53    commento di   kid_a - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:50

...ritengo che l' investimento dovuto a tali risorse debba essere proporzionale ai suoi rischi ( si stima un 6%). Dico soltanto che in questo particolare momento storico l' Italia non è pronta psicologicamente nè tantomeno (e soprattutto) economicamente per sostenere le spese necessarie a questo tipo di investimento. Dall' altro lato invece non sarebbe una cattiva idea se lo stato per una volta incentivasse la ricerca per tutte quelle forme di energia rinnovabile (il nucleare non lo è almeno secondo le tecnologie di cui disponiamo attualmente) quali pannelli solari fotovoltaici ma soprattutto termici, vale a dire quelli che, installati sui tetti delle nostre case, ci permetterebbero il riscaldamento dell' acqua per uso domestico e dell' ambiente (infatti nelle automobili più sviluppate tecnologicamente vengono posti sul tettuccio come sistema di condizionamento). Ipotizzando di consentire a tutti gli italiani un misero mq a testa di solare termico potremmo risparmiare fino a 1000 euro a famiglia, senza contare che l' installazione di tali impianti fornirebbe circa 500.000 posti di lavoro contro le centinaia di una grande centrale. Insomma secondo me il nucleare non conviene dal punto di vista pratico perchè faccio un ragionamento analogo a quello del ponte di messina: dobbiamo tentare di risanare l' economia partendo dalle piccole imprese, perchè mai allora si investe sempre per mezzo dei grandi monopoli? Questo tipo di investimenti, il ponte come le centrali, non favorirebbero per nulla l' economia perchè a metà progetto verrebbero già a mancare i soldi. Quello che Legambiente invece propone è di affidare lo sviluppo energetico e contemporaneamente economico a piccole aziende realmente in grado di attivarsi per il progresso. Grazie mille per l' attenzione e sempre mitici radiohead (thom yorke grandissimo ambientalista peraltro...hehe)


# 54    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:51

La stessa situazione (un errore all'interno di un articolo) ha riguardato altri giornalisti del fatto perché non avete detto nulla?


# 55    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:52

semplicemente perché non si chiamavano Borromeo.


# 56    commento di   kid_a - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 12:57

per paso provo già a mandare qualche e-mail ma aspetto comunque martedì/mercoledì per qualche tua info. Guarda non so più come ringraziarti dell' aiuto. GRAZIE, non sai quanto apprezzi. "No matter what happens now, you shouldn't be afraid, because i know today has been the most perfect day i've ever seen..." Videotape dei Radio...poesia


# 57    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 13:12

# 51 commento di pasolinante Sarei d'accordo con te se non fosse per 2 ragioni: 1. Travaglio ha prima dato degli imbecilli a che ha insinuato, poi ha glissato sulla PRECISA domanda passando ad altro. Questo mi ricorda tanto il caso Vulpio, dove attese le insinuazioni per giustificare l'ingiustificabile con scuse puerili e attaccando, nel finale, con la solita spocchia. 2. Sono passati già 8gg e NESSUNO ha rettificato nulla, nè ha risposto in merito. Il mio non è un ricatto Paso, è una valida ragione per non firmare una petizione che va firmata, ma che non firmerò perchè mi sento preso in giro da un quotidiano che si comporta come tutti gli altri: pronto a chiedere (anche in anticipo) lento o indifferente o offensivo nel rispondere. Il popolo bue non esiste più, farebbero bene a rammentarselo. Saluti


Quanti inquisiti ci sono in Parlamento? Tanti. Quanti parlamentari trarranno beneficio da questa legge? Tanti. Quanti voti favorevoli avrà la legge? Tanti. Quanti processi a carico di cittadini comuni ci sono? Tanti. Quanti cittadini comuni vorrebbero quindi bloccare i processi? Tanti. Come vedete, c'è sia la maggioranza che il consenso popolare. Un colpo di spugna è sempre appetibile a molti, senza distinzione politica.


“QUALCUNO SALVI, IL SOLDATO SILVIO” Ad est del “MURO DI ARCORE”, che ha sostituito quello di Berlino. Dove si estende la terra dei “COMUNISTI ANTI SILVIO PAPISTI”, si sta “VIVENDO UN DRAMMA”, non si trova nessuno che vuole andare a soccorrere “IL SOLDATO SILVIO”, abbarbicato sulla barricata del “PROCESSO BREVE”. I bei tempi del “VELTRUSCONI SONO FORSE FINITI”, il comitato di salute pubblica che si riuniva al Quirinale, per spegnare gli incedi appiccati dal “NANO PIROMANE”, è in fuga, nessuno si vuole più avvicinarsi alla barricata costruita dal “SOLDATO SILVIO”, per offrigli una porcata meno porcata “DELL’AMAZZA PROCESSI”, come “L’IMMUNITÀ’ PARLAMENTARE FAI DA TE”, che salverebbe sia le capre del “NANO PIROMANE”, che i cavoli dei latitanti nascosti nei “REFUGIUM PECCATORUM” di Montecitorio e Palazzo Madama. A.A.A. Cercasi disperatamente, “UN’UTILE IDIOTA, PER SALVARE IL SOLDATO SILVIO”, il “NUGUGLIO DEI SILVIO PAPISTI”, presi dalla disperazione, minaccia di gettarsi dal burrone. Su via, un po’ di coraggio “COMPAGNI DI MERENDE”, come potremo sopravvivere, senza le esilaranti interpretazioni comiche, di “MA VA LA GHEDINI”, “GASPARRI”, “MINZOLINI”, “VESPA”, end Company, in questi tempi cupi di crisi economica, “UNA RISATA, SEPPELLIRÀ LA DISOCCUPAZIONE”. “VIVA IL FUTURO BERSANOSCONI”, “VIVA L’INCIUCIO”.


# 60    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 13:18

# 53 # 55 # 56 commento di drainyou80 Sbagliato Sbagliato Sbagliato Ho più e più volte chiesto chiarimenti a Travaglio in merito ad interventi televisivi con omissioni o "dimenticanze", articoli trionfali e mancati aggiornamenti quando va male in appello ecc.. ecc.. La Sig.na Borromeo mi è pure simpatica, si fa per dire, ma se l'avesse scritto chiunque altro per me non avrebbe fatto differenza alcuna. Quindi le tue insinuazioni sono del tutto prive di fondamento, almeno per quanto mi riguarda. Saluti


Io mi riferisco ha tutti quelli che le danno della raccomandata, non ho sentio mai dire ad altri che non hanno quel cognome che sono raccomandati.


x renzp sorry per l'h ma sto cucinando e scrivendo :-)


# 63    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 13:29

# 52 commento di kid_a Ho aprezzato la tua replica, ma il mio non voleva essere uno "spot" pro-nucleare, semplicemente dico che bandirlo aprioristicamente può essere un errore. Le centrali di prima generazione abbiamo fatto benissimo ad evitarle, però la scienza va avanti, e lo stesso Rubbia è fermamente convinto che il nucleare che parte dall' uranio è obsoleto. Ma sul ciclo del Torio, se hai visto l'intervista, è molto ottimista, anche se i tempi di attuazione vanno dal 2025/40. Ciò su cui volevo ponessi l'attenzione è che lo stesso Rubbia di 2 anni fa il nucleare lo scartava per ovvie ragioni, ora non più. A breve/medio termine non ci sono alternative valide ai fossili, ed è per questo che Fonzie tiene buoni rapporti con Putin e Gheddafi, per via dei tuboni che abbiamo, e forse anche per affinità dittatorial mentali :) Ciò che invece sarebbe imprescindibile è alimentare la ricerca, perche viceversa un domani saremo in mano a tecnologie estere, e ne pagheremo il prezzo, in soldoni e in tempi di attuazione. Saluti




# 65    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 13:35

# 61 commento di drainyou80 Scusa, ma io non le ho MAI dato della raccomandata, mentre il tuo primo post lo hai indirizzato a me: che dovevo pensare? :) Non ti preoccupare delle h, basta che non le mangi :D A proposito, tanto per farmi una padellata di ... tuoi, che stai a preparà? ;) Saluti


LASAGNE! :-)


x Riciard La maggioranza è ignorante per due motivi. 1)Non è informata adeguatamente. 2)Vive la politica con superficialità. Io lotto per le mie idee indipendentemente dal risultato e da ciò che pensa la maggioranza.


# 68    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 13:57

x Marco Travaglio dal giornale.it Il gruppo del Pdl al Senato: "E' inquietante che il Pd nel luglio del 2006 abbia presentato, anche con le firme di Finocchiaro e Casson, una norma per processi brevi in sei anni per tutti i reati, compresa mafia, droga, stupri. Una norma pericolosa, sulla quale non vogliamo fare dietrologia. Ma i fatti sono chiari". Bersani attacca ma Cicchitto replica: "Il testo non è uno scandalo". SONO DI UN ORIGINALITA' UNICA :-) Non si smentiscono mai...sempre prevedibili!


# 69    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 13:57

un'originalità o oggi sto rincoglionito forte :-)


# 70    commento di   kid_a - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 14:23

per Renzo C ovviamente non ti ho preso per un pro-nucleare! Volevo solo fare chiarezza sul fatto che non sono contro il nucleare per ideologia o perchè mi hanno detto di esserlo, semplicemente per il fatto che secondo me non conviene, o meglio, per ora non conviene in italia. E concordo nel dire che chi firma senza sapere di cosa si parla in realtà non prende davvero sul serio questo tema (all' interno del mio istituto sto personalmente raccogliendo firme su un' altra iniziativa, specifica per il governo italiano sugli incentivi) e vedo che molti ragazzi firmano solo perchè hanno un foglio davanti. Comunque capisco ed apprezzo moltissimo i tuoi commenti. Saluti a tutti.


Il commento di Stefano #9 e' deprimente: Berlusconi e' un cancro con cui si deve convivere; era meglio il Lodo Alfano. Ho aderito immediatamente all'appello di Padellaro proprio per questo. La logica del "muoia Sansone con tutti i Filistei" e' proprio quello che Berlusconi vuole imporre (con tutto il rispetto per Sansone e, anche, per i Filistei). Spero che all'appello aderiscano in centinaia di migliaia. Queste le mie motivazioni, fra le tante che si possono dare: Non si puo' accettare - e senz'altro non possono instituzioni come i Presidenti della Repubblica e della Camera - la logica per cui e' meglio concedere qualcosa al sovrano per impedire che crolli tutto il sistema. Queste concessioni - legali e culturali - gia' minano la nostra democrazia. Speriamo che qualcuno, almeno Napolitano e Fini, abbia il coraggio di riconoscere che, in fondo, non ci vuole (ne' ci voleva) molto per fermare questa deriva, neanche molto coraggio a dire il vero. Non consentiamo a Berlusconi e i suoi sodali di attaccare i principi costituzionali, infangare l'immagine del nostro Paese, uccidere il senso civico, corrompere le dinamiche politiche, come gli ha stato per troppo a lungo consentito.


@Redazione @kid_a, renzo C, Pasolinante Vorrei per l'ennesima volta protestare contro questi tre blogger che usano questo blog come una chat privata: per piacere cè xfire, icq,facebook,msn,skype e cose varie per chattare uno con l'altro perchè a me non è che mi interessano i vostri dibattiti alla Veltroni, a Voi si quindi trovatevi per piacere in una chat a Vostro piacere e sfogatevi un pochino. Grazie


http://www.jusprimaenoctis.net/?x=entry:entry091114-153132


GLI ORDINI DI SCUDERIA (AI FIDI STALLIERI) Dall'articolo di Liana Milella su Repubblica di ieri: (...) Tant'è che, con Giulia Bongiorno, Fabio Granata e il Secolo diretto da Flavia Perina, ha già lanciato l'offensiva sui "patti non rispettati" nel ddl sul processo breve. ------------------------------------------------------------------------------------------------- Commento: I Patti vengono rispettati anche contro la propria coscienza? Anche quando il Cordian una palese oscenità? Come gli ordini di Hitler, che nessuno discuteva e nessuno dei suoi sottoposti metteva mai in questione: ubbidire e basta (più sopra l'ho chiamato Kadavergehorsam, il proverbiale comporatamento di tutti i criminali nazisti che, nei processi, non facevano che ripetere, per "discolparsi, il ritornello dell'ubbidienza agli ordini del Führer; un'ubbidienza che ti solleva dal pensare, dall'avere qualunque responsabilità, dall'avere scrupoli anche quando di sei reso complice delle cose più abiette.... che giustifica tutto, anche i più grossi reati.


Cordian??????? - contrazione accidentale di 2 parole: Anche quando il Capo ordina una palese oscenità?


Caro Stefano #9 comprendo in parte la tua ipotesi di soluzione credo scaturita da un forte sensazione di impotenza ma allo stesso tempo la reputo assolutamente impraticabile, sarebbe un po' come pagare un riscatto per un rapimento con la differenza che rapita non è una singola persoma ma la coscienza civile di una nazione.


# 77    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 15:0

x Martin Rudfeld #74 Credo che un blog sia luogo in cui confrontarsi prendendo spunto dalle idee e dalle informazione che l'autore del blog ci vuole comunicare. Non vedo quindi perché additare quei blogger di uso personale del blog ammesso e non concesso che quello che non interessa a te magari interessa ad altri come il sottoscritto, anche perché apparte rare eccezioni che non credo portino danno alcuno quei tre blogger che nomini affrontano sempre gli argomenti trattati anche approfondendoli. I commenti di una delle persone che nomini oltretutto sono stati anche pubblicati diverse volte sul fatto evidentemente non erano poi così inutili. Dico tutto questo parlandoti con rispetto e se possibile cercando di capire cosa ti infastidisce senza per forza dover essere sempre piccati o uno contro l'altro. ciao Luca


# 78    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 15:2

si vabè pure apparte mo stamattina a parte :-) hihi


# 79    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 15:2

A parte che è pomeriggio :-)


per Luca Sono abbbonato al FQ pdf, finora non ho mai letto i commenti del blog pubblicati sul giornale. Non per malafede ma perché preferisco leggere cose inedite. Cortesemente mi dici chi è che è stato pubblicato?


# 81    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 15:13

Sul nucleare: premetto che non sono certo un esperto ma seguo il dibattito da sempre e mi sembra quantomeno strano questa improvvisa virata da parte dell'Italia verso il nucleare nel momento in cui perfino gli USA stanno valutando grandi investimenti sulle energie alternative ritenendo il nucleare comunque di pericolosa gestione e non avendo ancora risolto il problema delle scorie. Costruire centrali nucleari in un paese come il nosro ad altissimo rischio sismico mi sembra quantomeno avventato se poi consideriamo che siamo circondati dal mare, abbiamo due catene montuose costantemente battute dal vento e non ci mancano certamente ne sole ne acqua, mi chiedo se non sia il caso di seguire gli americani quando una volta tanto non ci portano in guerra. @Renzo C suvvia, primi o terzi non e' cosi' importante, capisco che ne fai una questione di principio ma l'articolo non credo si riducesse ad una classifica di consumo bensi ad un costume preoccupante a prescindere dalla medaglia che ci possiamo mettere al collo e quello, casomai, sarebbe da discutere. Grazie comunque per il link. Me lo sono letto ed alcuni grafici sono piuttosto interessanti. @martin rumfeld 74 ogni tanto arriva qualcuno che si mette in testa di dettare le sue regole, oggi tocca a te. Personalmente preferisco leggere i "dibattiti alla veltroni" di Renzo, Kid e Paso. Guardo un po' che gente "democraticamente e serenamente" strana gira da queste parti.


# 72 Martin Rumfeld Ci sono vari modi di commentare, in qualche modo, i post degli autori titolare: - aderenti alla lettera - più o meno liberamente - chattando (e perché no, se non si deborda? - assentendo - dissentendo ma quello che non sopporto sono gli insulti, che risultano sempre immotivati, gratuiti e grossolani, senza costrutto: fiato (cioè spazio elettroico) sprecato, buttato, usato stupidamente..... e tradiscono unicamente livore per partito preso.


@#72 commento di Martin Rumfeld-lasciato il 15/11/2009 alle 14:30 concordo pienamente


x mimi e martin rumfeld Chi vi ha rubato le caramelle? x renzo c E che sarà mai sta precisazione? Mò tiro na striscia così saliamo al primo posto e siamo tutti contenti! x Beatrice Borromeo Fai sta cazzo di rettifica x Marco Travaglio Non si da degli imbecilli...ci si spiega e si fanno valere le proprie ragioni x tutti Oltre a firmare l'appello cerchiamo di cambiare atteggiamento noi altrimenti Berlusconi ci arriva davvero al 68%


x Desmond. Salve, premesso che non sono affatto berlusconiano.. quello che mi rattrista maggiormente e' l'esser avvicinato a personaggi com Dalema, Bersani o Violante.. Quello che volevo dire, e nella premessa ho utilizzato il termine analisi "assurda".. e credo che attualmente ci sono pochi politici veramente opposti a Berlusconi. Tra l'altro credo fermamente che lui in tutti questi anni ha sempre ottenuto cio' che voleva... in tutti i campi per cui oggi potremmo dire che e' un vincente... ovvero un truffatore vincente. La sinistra negli ultimi 10 anni ha avuto un solo polito, secondo il mio modestissimo parere, ed e' stato PRODI, per il resto sempre la sinistra non ha fatto altro che danneggiare se stessa e rafforzare di conseguenza Berlusconi. I girotondi e i vari movimenti piacciono anche a me, ma se devo pensare che l'alternativa a berlusconi sia GRILLO o Moretti, per altro personaggi che reputo molto inteligenti,... non credo che arriveremo mai a qualcosa. Ripeto la mia analisi era assurda o dettata comunque da un forte malcontento che dura ormai da troppi anni e che purtroppo non credo cessera' mai... Ha costruito la sua forza su delle fondamenta sporche e prive di struttura per cui come dici tu posso credere che al momento sia fragile pero' questa sua continua discesa lo porta a danneggiare seriamente tutti noi.. con le sue leggi assurde. Un caro saluto Stefano.


#20 mister @ Ascoltavo i Coldplay, ora non più, ho smesso. ;) Tra gli Inglesi amo i Porcupine Tree e i Kula Shaker. Oh perdinci, sto chattando, forse? A Kid_a Non mi stupisce affatto, purtroppo, che neanche ti rispondano. Questi sono quei piccoli episodi, piccoli ma non piccoli, che nutrono il mio pessimismo. Sembra che la lotta contro il berlusconismo si stia sfaldando in fronti sempre più chiusi ed elusivi e credo che anche questo abia fatto sedere ancora di più quella parte del Paese che invece non vorrebbe sedersi affatto. A me, ad esempio, cadono spesso le braccia, sempre più spesso. Mille appelli e qualche iniziativa, ma ognuno per i cavoli suoi. Ho visto che Paso ti ha invece suggerito altre possibilità, vediamo come andrà, ci teniamo aggiornate. >(hehe non vedo il classico come concorrenza, anzi stimo moltissimo studenti e professori che lo frequentano; ammetto la superiorità..hehe). Ma no, nessuna superiorità, il Classico è sicuramente un'ottima scuola e io non finirò mai di ringraziare i miei insegnanti per ciò che mi hanno dato, forse questo è uno dei motivi per cui credo così tanto nel potere della scuola stessa( e della cultura), ma tendenzialmente siamo un po' cozze e i grafici del nucleare sono per me ostici. ;) Andrò a vedere il link, grazie, perché mentre discutono su rischi e non rischi, per ora io sono sempre ferma sul no. >Comunque concordo su tutto quello che hai scritto (a parte il fatto che un 40enne sia già vecchietto, mia mamma ti ucciderebbe) Scherzavo un po', infatti, non mi sento vecchia affatto, anzi, sono sul genere Peter Pan e ne sono contenta. Ora entrerò anch'io nel bollo rumfeldiano di chattatrice veltroniana e va benissimo, perché se parlare di appelli viene scambiato per chattare, allora non siamo noi fuori quota, qui... Ricambio l'abbraccio di superPaso e saluto Renzo, Daniele e Luca drain, ci vediamo sulla chat su come cucinare la polenta o sui pezzi rock del sec


del secolo, che ne dite? ;)


# 88    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 15:45

x drainyou80 cioè Luca e da Roland e Daniele e tutte e tutti forse la non violenza è nel piatto di Lasagne eh eh eh diamone un po' a Mimì e Martin cosi che alla violenza dello scempio antidemocratico che subiamo ogni giorno e su cui lavoriamo in diversi modi, possano cibarsi anche loro , non violenti con i propri simili in ogn spazio fuori e dentro la rete con l'esempio umano civile culturale democratico che parte dal proprio esempio di vita , il nostro voler fare RELAZIONE di intenza umanità credibilità esistenziale e democratica VIVA LE LASAGNE, viva e lunga vita a chi spazia da tutto a tutto cio che costruisce UOMO -------------------- “Un ethos democratico è fondamentale; un sentire comune democratico cioè è la base di ogni possibile discussione. Montesquieu diceva: il dispotismo ha bisogno dell’uomo impaurito; l’oligarchia si fonda sulla lealtà, sul mantenimento dei patti; la democrazia invece si basa sulla virtù, cioè su quell’insieme di pratiche che è democrazia di comportamento. La democrazia di tutti i regimi è il più difficile, richiede rinunce, chiede di mettere in comune qualcosa di sè per costruire un patrimonio condiviso di energie, competenze, anche di denaro. Senza lealtà fiscale, per esempio, una democrazia non esiste. E’ insomma il regime dell’altruismo. Dà molto in termini di rispetto, ma prima di tutto esige rinunce. Se non si coltiva un ethos di questo tipo, un sentire condiviso, la democrazia ha basi debolissime."


# 84 commento di claudio - lasciato il 15/11/2009 alle 15:37 APPLAUSI


Salve, so ke il commento nn c'entra nulla con il post(kmq ottimo e ke condivido assolutamente!), ma abbiamo bisogno di aiuto, e voi del blog voglioscendere ci potrete essere sicuramente molto vicini in questa battaglia! QUESTO E' L'EVENTO + IMPORTANTE DEGLI ULTIMI ANNI X MESSINA, X FAVORE PARTECIPATE O KMQ DIFFONDETE QUESTO LINK!: http://www.facebook.com/group.php?gid=15253392829&ref=ts#/event.php?eid=210854135168&index=1 grazie di cuore;-))


# 91    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 15:54

si Mari89 applausi tramite CLAUDIO a tutte e tutti! (*_*)


Grazie a Mari x paso...va bene anche applausi a claudio e basta


caro direttore Padellaro non ho trovato nel Fatto la notizia della conferma della condanna di Giuliano Ferrara a Parigi


Da uno dei vari preavvisi per Report (non trovo più il link da cui ho copio-incollato) Non sono stati trovati risultati per Report, la trasmissione di Rai3 condotta da Milena Gabanelli, che domenica si occupa di Silvio Berlusconi e delle vicende legate a Banca Arner, la banca privata con sede a Lugano, Nassau, Dubai e filiale a Milano commissariata da Bankitalia un anno fa per gravi irregolarità e violazione delle norme antiricilaggio. Banca Arner è già apparsa in passato nelle prime inchieste sul gruppo Fininvest-Mediaset, e piu' di recente sul caso di corruzione in cui è' stato condannato l'avvocato Mills, mentre ancora oggi la banca è al centro delle indagini di due procure di quelle che al premier fanno accapponare la pelle. Perché su Banca Arner indagano sia la procura di Milano (inchiesta suidiritti televisivi e Mediatrade) sia quella di Palermo, dove ufficialmente i due pm Roberto Scarpinato e Antonio Ingroia si occupano di riciclaggio di soldi della mafia e per questo motivo hanno fatto arrestare nel 2008 un finanziere italo-svizzero che lavorava alla Arner, Nicola Bravetti, che sarà intervistato da Report. E un altra citazione:. DA NON PERDERE IN TV. Domenica sera Report, la trasmissione di Rai3 condotta da Milena Gabanelli, accende un faro su Berlusconi e sulle tresche di Banca Arner, commissariata da Bankitalia per gravi irregolarità e violazione delle norme antiricilaggio.


' (è l'apostrofo che ho dimenticato)


Occhio agli apostrofi, Roland, ché nascono questioni eterne, poi. ;) Ecco. Non ho seguito la vicenda , ma ho capito qualcosa: magari Travaglio interviene per dare degli imbecilli ad alcuni bloggers, ma non per rispondere a Kid_a. Male, male, rimandato a settembre.


# 97    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 16:8

@ redazione FQ Perché nel numero di oggi non é riportata la importante notizia dell’appello di Saviano? Sì. molti lettori la conoscono perché navigano o leggono anche Repubblica, ma il punto é che quell’appello é una notizia, una rilevante notizia, e voi non l’avete data, non l’avete rilanciata. Saviano ha scritto parole di straordinaria verità ed impatto ed ha FATTO una cosa strepitosa: ci ha messo la faccia, si é sporcato le mani, si é schierato, come scrivevate qualche giorno fa (“chi non si schiera é complice”). Un appello può essere sottoscritto solo se lo si conosce. E i vostri lettori non lo hanno conosciuto. Almeno non da voi. Stessa scelta il TG3 fino a ieri notte (oggi non so). Io ho firmato quell’appello. Subito. Come ho firmato quello di Padellaro. Non dare la notizia oggi dell’appello di Saviano é stata una pessima scelta. Spero che vogliate recuperare dando la notizia sul blog ed invitando i vostri lettori a sottoscriverlo. Non é una gara tra testate. Sugli obiettivi comuni bisogna unirsi. E in ogni caso NON BISOGNA TRADIRE I LETTORI, cioé noi. Vi prego di non farlo mai più. Tra l’altro vi rappresento che i vostri lettori, moltissime notizie le conoscono, perché navigano, e se voi NON LE DATE, vi sgamano subito. Sono abbonata e vi seguo. Vi faccio pubblicità. Apprezzo moltissimo il vostro lavoro, che é anche, prima che un lavoro, una “missione”. Ma la mia coscienza critica vale anche per voi. Anzi soprattutto per voi. Per voi e per quei pochi altri che rappresentano la sola speranza di difesa della nostra democrazia. Avete una grande responsabilità sulle spalle. Avete sulle spalle la nostra speranza. Non traditela.


Non so se Padellaro con il suo appello sia più ingenuo o più illuso. Di certo è in buona fede, ma dimentica che né Fini né Napolitano hanno mostrato di possedere il coraggio e la determinazione necessarie per contrastare un impunito e una maggioranza parlamentare asservita che passano come bulldozer sui princìpi dello Stato di diritto. Questi cani hanno perso ormai ogni pudore. In passato cercavano di mascherare la vera finalità delle leggi ad personam, qui siamo alla sfida aperta alla Giustizia e alla Costituzione, con lo scopo pressoché dichiarato di salvare le chiappe dell'impunito da una sicura condanna per corruzione. L'ora è grave, è ora che si svegli il popolo. Bisogna scendere in piazza in milioni, tutti i giorni, protestare duramente, non arretrare di un millimetro, altro che appelli, altro che fax! I fax potevano bastare 15 anni fa quando la Casta politica non si era ancora ripresa dallo shock di Mani Pulite. Oggi o gliela diamo vinta a questi svergognati e compromettiamo forse in modo irreversibile l'immagine e la dignità del Paese, o ricorriamo a forme estreme di protesta, a partire dallo sciopero fiscale e dal boicottaggio delle reti abusive dell'impunito (legalizzate da Craxi dietro tangenti) e dei prodotti che vi sono pubblicizzati.


>Bisogna scendere in piazza in milioni, tutti i giorni, protestare duramente, non arretrare di un millimetro, altro che appelli, altro che fax! Sono assolutamente d'accordo. Ma neanche riescono a supportare gli appelli l'uno dell'altro, perché uno lo fa con Repubblica e l'altro no, è difficile pensare che ci sia un'invasione delle piazze senza stendardi di sorta. Troppo personalismo. Tutti nel loro circolo, sembrano le chiese americane, chiesa di Gesù degli ultimi giorni, chiesa di Gesù degli ultimi giorni sulla croce, chiesa di Gesù degli ultimissimi giorni, chiesa del Re risorto, del Cristo Re risorto, del Cristo Re risorto dalla croce. Differenze abissali.


Marco, dare dell'imbecille ad un imbecille causa un risultato univoco: maggiore imbecillità. Per sua stessa natura l'imbecille è incapace di vedere la propria imbecillità e i commenti al tuo commento non fanno che confermare ciò. Buona domenica nè :)


# 101    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 16:35

Il concetto alla base del bizzarro istituto della “prescrizione del processo” è quello che ravvisa nella punizione di un colpevole soltanto un potere dello Stato, alla stessa stregua di un diritto soggetto a decadenza, come se si trattasse di un qualsiasi affare privato. Trascura del tutto che la punizione dei colpevoli è uno dei principali doveri dello Stato di diritto. E se lo Stato ha un dovere, il decorso del tempo, determinato dalla sua inefficienza, non può certo liberarlo da questo fondamentale compito del quale è debitore verso la collettività. La prescrizione del processo, cioè, realizza una rinuncia dello Stato all'esercizio della giurisdizione con la quale si esprime e si attua la sovranità, dato che non ha senso dettare le leggi se poi non se ne assicura il rispetto da parte di tutti i consociati. ... La contraddizione risalta se si considera il diverso istituto della prescrizione del reato, in base al quale dopo un certo tempo dalla sua commissione il reato si estingue se non è già stato accertato con sentenza definitiva. La ragione della prescrizione del reato è solitamente ravvisata nel rilievo che a distanza di molto tempo dalla commissione del reato si annulla l'interesse a punire il colpevole anche perché una pena eseguita troppo tempo dopo il reato non assolverebbe più alla sua funzione rieducativa. Il tempo necessario a prescrivere si calcola sempre dalla data di commissione del fatto e varia in funzione della gravità dei reati. In presenza di un reato non prescritto, quindi, è ancora “vivo” l'interesse (potere/dovere) dello Stato alla punizione del colpevole. La sovrapposizione della prescrizione cd. processuale, e cioè la previsione di termini differenziati per il compimento della prescrizione sostanziale rispetto a quella processuale, dà luogo ad una contraddizione logica evidente poiché, in una situazione data, non possono coesistere comandi di segno opposto, come quello che impone di punire il colpevole e quello che vie
http://toghe.blogspot.com/2009/11/il-precariato-delle-leggi.html


# 102    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 16:36

La contraddizione risalta se si considera il diverso istituto della prescrizione del reato, in base al quale dopo un certo tempo dalla sua commissione il reato si estingue se non è già stato accertato con sentenza definitiva. La ragione della prescrizione del reato è solitamente ravvisata nel rilievo che a distanza di molto tempo dalla commissione del reato si annulla l'interesse a punire il colpevole anche perché una pena eseguita troppo tempo dopo il reato non assolverebbe più alla sua funzione rieducativa. Il tempo necessario a prescrivere si calcola sempre dalla data di commissione del fatto e varia in funzione della gravità dei reati. In presenza di un reato non prescritto, quindi, è ancora “vivo” l'interesse (potere/dovere) dello Stato alla punizione del colpevole. La sovrapposizione della prescrizione cd. processuale, e cioè la previsione di termini differenziati per il compimento della prescrizione sostanziale rispetto a quella processuale, dà luogo ad una contraddizione logica evidente poiché, in una situazione data, non possono coesistere comandi di segno opposto, come quello che impone di punire il colpevole e quello che vieta di processarlo. In definitiva può affermarsi che l'idea della “prescrizione processuale” altro non è se non un escamotage nominalistico per abbreviare indistintamente i termini di prescrizione dei reati, un maldestro maquillage col quale, anziché accorciare la durata dei processi, s'introduce il precariato di tutte le leggi penali incriminatrici, trasformate in norme “a tempo breve”.
http://toghe.blogspot.com/2009/11/il-precariato-delle-leggi.html


# 103    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 16:37

Felice Lima ha detto... Condivido pienamente il ragionamento svolto nel post e aggiungo, per offrire un esempio, che la legge in discussione è uguale a una che dicesse: poiché è intollerabile che attualmente la lista d'attesa negli ospedali per ottenere una T.A.C., una ecografia o un altro accertamento diagnostico è inaccettabilmente lunga, dall'1 gennaio 2010 le liste d'attesa non potranno superare i trenta giorni. Tutte le analisi che non potranno essere fatte entro trenta giorni, non verranno più fatte. Questo darà al nostro Paese una sanità dai tempi eccezionalmente brevi. Felice Lima P.S. - "Scusi, e chi non potrà farsi le analisi?" "Beh, chissenefrega. Mica un governo può risolvere tutti i problemi. Si arrangi. Sposi un miliardario". "Scusi e quello a cui hanno stuprato la figlia e il processo gli si è estinto?" "Fine. Che problema c'è. Mica i cittadini possono aspettarela giustizia per anni". 15 novembre 2009 13.53
http://toghe.blogspot.com/2009/11/il-precariato-delle-leggi.html


# 104    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 16:38

Felice Lima ha detto... E' scritto nel post che "Il concetto alla base del bizzarro istituto della “prescrizione del processo” è quello che ravvisa nella punizione di un colpevole soltanto un potere dello Stato" e non anche un suo dovere. E' evidente che quella così riassunta è la visione dello stato che hanno coloro che stanno fuori e/o contro lo Stato. E' lo Stato visto dal lato degli imputati. Lo Stato, i magistrati, la polizia non come strumenti di tutela del bene e dell'utile, ma come "nemici". Lo Stato visto dall'Antistato. Ma - e qui è il tragico - dall'Antistato al potere. Felice Lima 15 novembre 2009 13.57
http://toghe.blogspot.com/2009/11/il-precariato-delle-leggi.html


# 105    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 16:43

# 81 commento di DANIELEPELIZZARI # 84 commento di claudio Ah beh, se la mettete su questo piano, in effetti è solo questione di opinioni. Io faccio il salumiere, se passate nel mio negozio e vi fate riconoscere sarò lieto di servirvi al meglio. Nulla in contrario quindi se manometto la bilancia e vi frego sul peso ;) Mica di molto eh! Solo un mezz'etto, cosa volete mai che sia. Che faccio? Lascio? :D Saluti p.s. ricordo di aver letto qualche tempo fa la pagina di Wikipedia sulla deontologia professionale nel caso Watergate: se non sbaglio c'erano anche cose assai interessanti sul giornalismo nostrano...


ps: o forse era proprio questo lo scopo del sottile MT? :)


x Federica Sono daccordo con te, ma di solito purtroppo un popolo è incline a fare ciò che detta la politica. Ad esempio guarda quanti nomi ci sono per dire la stessa cosa: partito comunista, partito democratico di sinistra, democratici di sinistra, ulivo, margherita, partito democratico, sinistra arcobaleno, rifondazione comunista, sinistra e libertà, partito comunista dei lavoratori...se non è mania di personalismo questa...


x renzo c Credo che quello che dici sia fuori luogo. Nel tuo esempio stai rubando in questo caso nessuno ha rubato nulla (neanche la coca...per dire) Puoi dire che non pulisci bene il tuo negozio e allora io non compro più da te, come tu puoi non comprare più il FQ, ma non mi sembra che Beatrice Borromeo ti abbia rubato qualcosa


Vero, Claudio, vero. E se il popolo ne diventa vittima, ci lamentiamo, ma ancor di più possiamo lamentarci se a farlo sono quelli che dovrebbero guidare la 'rivolta'. Non mi do pace che ancora non si sia riusciti a creare un benedetto fronte unico, via sottili quanto inutili distinzioni, personalismi e castelli medievali, e che parta una vera opposizione. No, niente. Altro che guerra civile, ci sono le guerriglie civili che si moltiplicano ogni dì...


# 110    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 16:56

@Renzo C. 106 solo una considerazione Renzo, per me puoi andare avanti a battere su quel chiodo finche' ti pare (ed infatti difendo quel tuo diritto con m.rumfeld). Personalmente non mi sento "fregato" se la Borromeo commette un errore (veniale, ne converrai pure tu) di classifica parlando di un problema dai numeri cosi' importanti e che percio' esulano dalla posizione europea (comunque sai, immagino, ocme queste statistiche non siano mai precise al 100%, come potrebbero?) Se pero' tu fregato ti senti, fai bene a continuare a reclamare "soddisfazione" anche se, permettimelo, mi sembri persona meritevole di ben altre discussioni. ciao


Buon proseguimento, ciao.


allora: chi vince la gara della coca?


E' curioso come alcuni blogger confondano i commenti con i post.


# 114    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:12

@ REDAZIONE TRASCRIVO DA ARTICOLO21, nella speranza che "rilanciate" anche voi (vi rimando al mio # 97) APPELLO: Non solo condividiamo l’appello lanciato da Roberto Saviano dalle colonne di Repubblica ma abbiamo anche deciso di pubblicarlo sul nostro sito e di invitare tutti i nostri associati a firmarlo e promuovere banchetti per la raccolta di firme nelle principali piazze italiane. Qualora, come appare probabile il presidente del consiglio continuasse a fingere di non sentire , sarà forse opportuno, sulla base di questo appello promuovere una grande iniziativa nazionale capace di mettere insieme senza eccezione alcuna quanti hanno davvero a cuore i valori racchiusi nella Carta Costituzionale. (Federico Orlando, Giuseppe Giulietti, Tommaso Fulfaro) FIRMA L'APPELLO DI SAVIANO


# 115    commento di   nanni64 - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:14

Lanciamo come Articolo21 da qui un appello a tutte le forze che hanno a cuore la Costituzione perchè ci si muova in maniera unitaria e il prima possibile. Non c’è più tempo. Bisogna mettere su un comitato che porti ad un’iniziativa che potremmo intitolare “Cento piazze per la Costituzione” e richiami l’attenzione di tutti e sfreni questi tentativi di portare la Repubblica italiana fuori dalla sua Carta fondamentale... Il tempo è scaduto, per le divisioni e i rallentamenti, per le incertezze e indecisioni - commenta il portavoce di Articolo21. Adesso serve tornare in piazza per difendere la Costituzione di questo Paese. Serve farlo il prima possibile, in maniera unitaria portando “Cento piazze” per il rispetto e l’integrità della Costituzione che appartiene ai cittadini.
http://www.articolo21.org/


# 116    commento di   OT - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:18

Nutro una fiducia incrollabile nella stupidità umana.


# 117    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:19

x renzo c ciao faccio un po' di chat o un po' di lasagne? eh eh eh renzo ti ho gia esposto cosa condivido e cosa non condivido il tuo rigore , non da popolo bue, rischia però di scambiare piani e priorità l'appello è una cosa, ripeto devi firmarne tre, padellaro,liberta e giustizia e saviano la credibilità dell'esempio di vita da seguire dipende solo da te nella tua Non possiamo pensare , se vogliamo essere non violenti, di rischiare di fare i pusillanimi solo perche vorremmo che tutti i giornalisti fossero dello "standard" VIRTU' dei massimi esempi di vita, a tutto tondo umano e professionale; farli riflettere con strumenti come questo del blog o lettere o altro di costruzione di RELAZIONE,va fatto con un LIMITE, altrimenti si passa automaticamente dalla parte di quelli che per le torri d'avorio sono solo fazioni agitata,pusillanime e soprattutto quindi inascoltata da prima a dopo a qui all'eternità,uguali in tutto e per tutto col popolo bue che dicevi, purtroppo , e te lo dico con la morte nel cuore; stare a riepilogare ogni tanto dove e come si sono ricevute risposte a tutto esempio di vita e dove invece no,secondo me si può fare ma..ma con le gravissime priorita del piano eversivo in corso sulle stragi e stupri di stato di diritto, tutto diventa bazzecola in confronto, anche se in altra parte non è vero se serve a custodire qui nel basso quello spirito umano filosofico culturale politico democratico con tutte le nostre conversazioni che ne conseguono,imbecilli compresi;mi deve essere chiaro solo l'esempio di vita con le virtù democratiche che io e solo io posso portare avanti,indipendentemente da chi in basso o in alto sceglie,consapevolemente o inconsapevolemente, esempi violenti o meno lineari o meno credibili,distinguendo però sempre sempre sempre cosa rientra sia nel basso che nell'alto, cosa di bene comune o pubblico sarebbe venuto meno o se invece quel quid,è solo una contestazione inutile perche quel qui


@commento di pasolinante-utente certificato lasciato il 15/11/2009 alle 15:45 Montesquieu non ha mai detto che:” il dispotismo ha bisogno dell’uomo impaurito; l’oligarchia si fonda sulla lealtà, sul mantenimento dei patti; la democrazia invece si basa sulla virtù(..) Montesquieu spiegava che ogni ente ha le sue leggi. Le Istituzioni e le leggi variano da 1 popolo a 1 altro e sono condizionati dalla natura del popolo stesso,dai suoi costumi,dalle sua religione e sicuramente dal clima. Variano con il mutare delle situazioni e non costituiscono qualcosa di casuale e arbitrario, ma sono strettamente condizionate dalla natura dei popoli stessi e riteneva che ci siano 3 tipi di governo con principi e regole da non confondersi tra loro 1)governo repubblicano:il suo principio è alla base della virtù e dell’uguaglianza 2)governo monarchico: il suo principio è l’onore ossia l’ambizione personale 3)governo dispotico:il suo principio è la paura che infonde nel cuore dei sudditi.


# 119    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:20

perche quel quid rientra nella discrezionalità di chi decide senza togliere nulla o recar danno a nessuno( vedi scelta bb) o facendolo,ma cosi lieve,che non ritiene,seppur segnalato,di modificarne i comportamenti(vedi statistica consumi coca),con valutazione "etica" libera purtroppo anche l'insulto a cui può seguire una contestazione ma nn a mio avviso un accanimento o uno "scambio" illogico saluti come dici tu


# 120    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:26

x mimi repubblica=democrazia ---------> virtu monarchia =oligarchia ---------> lealtà dispotismo=tirranide ---------> paura le parole che ti ho riportato sono di zagrebelsky con etimo diverso da quello francese della tua lingua, la sostanza del pensiero non cambia a mio avviso ma hai fatto bene a mangiare insieme e cio mi fa molto piacere ciao


# 121    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:29

visti i discorsi di nanni ricordo il mio riepilogo , mandatelo a tutti i vostri contatti 1 sotto forma di mail da inviare ai due presidenti camera e senato promosso da Liberta e giustizia : Ai presidenti di Camera e Senato: Fermate lo scempio della giustizia Il Parlamento che approva il lodo Ghedini, ennesima legge per premiare i potenti e massacrare i più deboli non mi rappresenta. firma ,nome cognome -città Se sei d'accordo, invia anche tu questo testo ai presidenti di Camera e Senato (schifani_r@posta.senato.it, fini_g@camera.it e cc lgiustizia@yahoo.it) ...io personalmente vi ho aggiunto nei destinatari quasi duecento fra senatori e deputati dei piu rappresentati dei vari gruppi parlamentari cliccando all'interno dei gruppi parlamentari che piu ti aggradano ,li trovi elencati anche con mail e con loro eventuale sito: http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Gruppi/Grp.html camera ( stesso procedimento di prima per gruppo parlamentare) http://nuovo.camera.it/46 ------------------------------- 2 appello del direttore Padellaro e del giornale il fatto direttamente disponbile per la firma , al sito: http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2379637 ----------------- 3 appello di Saviano su repubblica direttamente disponbile sul seguente indirizzo web http://temi.repubblica.it/repubblica-appello/?action=vediappello&idappello=391117


# 122    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 17:35

# 108 commento di claudio # 110 commento di DANIELEPELIZZARI Era esattamente il punto dove volevo portarvi: cos'è un giornale se non un venditore di notizie? Se le notizie sono sballate o imprecise, di fatto stanno rubando la tua fiducia, io invece rubo sul peso: sempre furto è. E non mi riferisco al testo dell' articolo, ma più che altro al titolone cattura attenzione. Di sicuro stiamo esprimendo opinioni, diverse ma lecite entrambe, quindi è altrettanto lecito sorvolare o chiedere chiarimenti. Io, che l'articolo non lo avevo letto, ero rimasto al titolone e fra me e me avevo commentato "ma bene, anche con la coca facciamo la nostra bella figura" passando ad altro, della coca non me ne frega niente. Poi vengo a sapere da commentatori attenti che così non è, e allora sì che mi sento "derubato" della fiducia. Se poi per vederci chiaro devo andare a cercarmi il documento originale perchè nessuno rettifica.... beh allora o mi metto a fare il giornalista o smetto di leggere anche "Il Fatto" e mi faccio anche io, così se ci mettiamo di buona lena tutti tre arriviamo finalmente primi, però l'anno prossimo :D Saluti p.s. Grazie Daniele per la stima, è reciproca ;)


sono daccordo con pellizzari renzoC meriti argomentare altre idee. la picciotta c'é é protetta lasciala crescere se son rose ???? io vorrei porre in quistione la nuova moda di raccolte di firme, primo giornale republica(meglio il famoso manifesto intelletuali FR.)da informazioni personali republica ha incominciato da quando si ventilava il nuovo giornale IL FATTO, perche bisogna riconoscere che il fatto ha rotto le scatole alla concorrenza in quanto a vendite,(la prova del fuoco per il FATTO sara il 2010). riveniamo alle firme a cosa servono?non mi risulta che i manifesti abbiano cambiato il corso della politica,forse per dire io hoi firmato, oppure ai visto il grandeXY ha firmato, ma il bello é che questi firmatari(parecchi) quando vanno in gabina per votare dimenticano tutto e votano sempre in un senso. pero sono daccordo con padellaro é un ottimo sistema di publicita la gente ne parla e fa reclame al giornale. ma poi la vita continua.................


Chat o lasagne? Ah sì, se traduco chat con chiaccchiere, le chiachiere possono essere anche un dolce, chiamato così in Lombardia, e altrimenti conosciuto come cencio, frittella o frappa (di Carnevale). Chat o scherzetto?


Chi l'avrebbe mai detto che a 16 anni dalla sfida per la poltronissima di Roma, Fini dicesse qualcosa di sinistra e Rutelli rifondasse alleanza nazionale?


x renzo c Furto di fiducia e furto di soldi è diverso ed è quello che ho contestato al tuo esempio. Chiedere la rettifica è un tuo e nostro diritto (tra l'altro basterebbe aggiungere in parlamento al titolo dell'articolo), ma accusare di furto o "minacciare" una mancata firma ad un appello di ben altro peso è diverso.


commento di pasolinante-utente certificato lasciato il 15/11/2009 alle 17:26 A quando Il giorno in cui arriverai a ragionare prima di rispondere? valersi del prorpio intelletto senza la quida di un'altro è un'impresa difficile per te


FACCIA DI BRONZO - LA CHIESA COME UN'AMICA L'uso e l'abuso di sex & drugs & video possono sortire diversi effetti: scoperto, Marrazzo in un attimo è finito nella polvere, dalle stelle alle stalle, mentre Berlusconi, dopo rivelazioni ben più vaste e ben più prolungate (con unA piccolA discriminante circa la specializzazione dell'uno e dell'altro: trans da una parte, minorenni dall'altra), non si è lasciato minimamente scalfire la propria faccia di bronzo. Non tocca a me dare giudizi sui fatti commessi dall'uno e dall'altro, ma voglio solo mettere in evidenza un piccolo dettaglio che riguarda Faccia-di-Bronzo: In tutta questa faccenda è emerso chiaramente come Faccia-di-Bronzo abbia sempre usato, in precedenza (e ora con tentativi di ricucitura) la sua presunta vicinanza con la Chiesa in modo non solo platealemente strumentale, ma schifosamante ipocrita e detestabile. La Chiesa come un'amica, per meri fini di consenso in campo cattolico. Null'altro. Eppure sembra che il consenso in qualche modo tenga (grazie naturalemnte al martellamento mediatico fatto scatenare da Faccia-di-Bronzo in prima persona o per interposti pupi attraverso cui parla il Grande Puparo-Ventriloquo-Ubiquo. (Sempre se i sondaggi sono attendibili)


Vive congratulazioni per il nuovo Titolo di Imbecille Certificato da MT.


# 130    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 18:7

# 127 commento di mimi - lasciato il 15/11/2009 alle 17:46 commento di pasolinante-utente certificato lasciato il 15/11/2009 alle 17:26 A quando Il giorno in cui arriverai a ragionare prima di rispondere? valersi del prorpio intelletto senza la quida di un'altro è un'impresa difficile per te ---------- ti faccio da specchio mimi: a quando il giorno in cui arriverai non vomitare mentre scrivi? valerti delle tue immense virtù che ti sospingono violentemente a sputare PERALTRO su quel gesto di pace che ti ho ridato di fronte all'ENNESIMO tuo di pura guerra, che hai sempre dentor la tua immensa testa e intelletto? e difficile per te? senza la quida di un altro non ho capito che significa ma fa nulla, non devi chiedere scusa a me, ma a te, alla tua dignità;parleresti poi dei razzisti o dei leghisti? guarda il calderoli bossi angelini in te, disarmati e stai serena, mangia lasagne mimi quelle di drain te le consiglio; buona vita di desiderare di saper fare RELAZIONE CON GLI ALTRI ciao


# 131    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 19:17

# 129 commento di @renzo c beh se fai in fretta magari leggi anche come gli ho replicato :D se crede di menarmi per il naso ha sbagliato e di grosso, non con te ovviamente, tu sei prono ad ogni ordine; fai solo attenzione alla lingua, fra poco tocca terra :)


# 132    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 19:25

# 130 commento di pasolinante Tempo perso cara Paso, il suo insegnante è Travaglio, e con un maestro così i risultati si vedono ;) Ciao


Aprezzo e condivido l'iniziativa del Fatto Quotidiano e ringrazio chi l'ha promossa. Al tempo stesso mi congratulo con chi davvero ancora spera di essere ascoltato da Fini e Napolitano. L'esmepio del decreto Biondi calza a pennello. Fini era nel governo che lo fece. Si', è vero che decadde, ma a quelli poco importava giacchè comunque i loro amici dalla galera ormai erano usciti e non ci sarebbero rientrati. E così fu, dato che in materia penale la legge retroagisce solo in bonam partem. Anche il lodo Alfano è stato stralciato ma l'obbiettivo prescrizione l'hanno comunque raggiunto. Allora poi i cittadini stavano dalla parte opposta a quella in cui stanno adesso. Dell'indignazione popolare le istituzioni avevano più paura. Vi ricordo peraltro che il capo dello Stato ha già detto che lui firma tutto altrimenti glielo rimandono uguale. Avete riconosciuto che su Schifani non si può contare, spero tanto che gli altri due ci ascoltino, ma davvero quanto ce lo si può aspettare?


Inoltre, Renzo, Mimi è andato/a su wikipedia per citare Montesquieu- veloce azione di google e si vede che le frasi sono molto molto simili- e poi ha fatto il mazzo a Paso che cita Zagrebelsky; Paso non ha citato la fonte, e va be', maremma, il virgolettato rendeva chiaro che fosse una citazione e non parole di Paso stessa. Ma avremmo potuto vivere senza la precisazione enciclopedica di Mimi? Naaaa. Dove sia la differenza di concetti, poi, boh? Quindi si va, cioè Mimi va, all'insultino personale, come sempre più spesso accade su questo blog, perché evidentemente era troppo difficile rimanere a contestare il tema e non il portatore. E va be', siamo alla guerretta su chi vinca nel dare dell'imbecille all'altro, meraviglioso. Forse certa gente dovrebbe davvero prendersi un po' meno sul serio e mangiarsi una bella padellata di lasagne, chissà che non siano meno acidi con un po' di carboidrati in corpo. P.S. Renzo, Claudio ha ragione. :)


Sono d'accordo con Franco (#98), gli appelli a Napolitano non servono a niente. Lui agli appelli risponde al massimo con altri appelli, come quello di oggi alla moralità nella politica (bellissimo, opportuno e condivisibile, ma solo un appello). E poi non dimentichiamo che ha firmato il lodo Alfano, una porcata ad personam che anche un alunno delle medie avrebbe capito che era anticostituzionale perchè violava l'articolo 3. E ci sono voluti 14 mesi per cancellarlo con una sentenza della Consulta, ma nel frattempo la posizione dell'impunito era stata stralciata dal processo Mills, proprio grazie al lodo, e si è realizzato il tipico paradosso all'italiana con la condanna del corrotto ma non del corruttore (in passato con Previti c'era stata la condanna del mandatario di una corruzione di giudici, ma non del mandante, indovinate chi era). Lo stesso Napolitano ha firmato altre leggi vergognose, come lo scudo-condono fiscale anonimo per evasori e mafiosi. Ma non possiamo nemmeno biasimare il presidente, è una persona di 84 anni, fa quel che può, era un moderato e un mediatore anche quando stava nel PCI, se non lo fosse stato non l'avrebbero mandato al Quirinale. Quanto a Fini, stendiamo un velo pietoso. Naturalmente una legge come l'ammazzaprocessi, che calpesta i principi dello Stato di diritto, dovrebbe far vomitare tanto a sinistra quanto a destra (anzi a destra di più, se avessimo una vera destra legalitaria e non un irriconoscibile surrogato). Ma Fini è quello che è, è quello che dopo aver paragonato l'impunito a un pagliaccio giunto alla comica finale, gli ha svenduto un partito e, invece di andarsi a nascondere, si è preso la poltrona di presidente della Camera. Un poveraccio, un ipocrita mestierante della politica, forse è pure ricattabile: Feltri lo ha minacciato e non vuole fare la fine di Boffo. Rassegnatevi: non c'è nulla da sperare da Fini.


# 136    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 15/11/2009 alle 20:18

# 126 commento di claudio D' accordo, non era il mio un esempio perfetto, ma sempre di furto si tratta: ma vale di più il prosciutto o la fiducia? Oggi forse hai ragione tu, il prosciutto sine dubio ;) Il tuo "in parlamento" invece è bellissimo :D Comunque non era una minaccia la mia a Padellaro, voleva essere solo uno sprone a rettificare: non è arrivato a Padellaro ma a Travaglio sì, e gli sproni dan fastidio a quanto pare :) Saluti





Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti